INTERVENTO DI DONATO PICCOLI, ASSESSORE ALLE POLITICHE A- GRICOLE. Signor Sindaco, Signori Consiglieri, Autorità presenti, rappresentanti delle

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INTERVENTO DI DONATO PICCOLI, ASSESSORE ALLE POLITICHE A- GRICOLE. Signor Sindaco, Signori Consiglieri, Autorità presenti, rappresentanti delle"

Transcript

1 INTERVENTO DI DONATO PICCOLI, ASSESSORE ALLE POLITICHE A- GRICOLE. Signor Sindaco, Signori Consiglieri, Autorità presenti, rappresentanti delle organizzazioni di categoria, dei sindacati e dei movimenti spontanei presenti, a voi tutti il mio saluto. Permettetemi, inoltre, di salutare con maggior calore i cittadini intervenuti, a testimonianza della vicinanza della Comunità alle problematiche del comparto agricolo, nonché quanti, in questi giorni, stanno lottando per la sopravvivenza del proprio lavoro e della propria famiglia. Forse è proprio questo il punto da cui da cui dovremmo cominciare quando si discute di agricoltura; è necessario mettere da parte ogni demagogia e retorica ed iniziare a pensare seriamente a quello che questa crisi realmente significa. Come rappresentanze Istituzionali, come rappresentanze politiche, come rappresentanze di categoria e sindacali, abbiamo il dovere morale di mettere in discussione la sordità dello Stato a fronte del grido di dolore che proviene da quanti, gli agricoltori, debbono fare i conti con un lavoro che non assicura più le condizioni minime per un esistenza dignitosa propria e della propria famiglia. E compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà e l uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all organizzazione politica, economica e sociale del paese.(art. 3 Cost.) La Repubblica tutela il lavoro in tutte le sue forme ed applicazioni (Art. 35) Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un esistenza libera e dignitosa. (Art. 36). Sono le parole scritte nel testo della nostra Costituzione; parole tradite, smembrate, cancellate da quanto in questi anni è accaduto in agricoltura. La crisi che stiamo vivendo, che gli agricoltori vivono già da qualche tempo, inoltre, non è uguale per tutti. Dobbiamo essere sinceri e crudi, così come la gravità del momento richiede, per riconoscere che mentre per alcuni questa è una crisi di mercato, che incide sul surplus degli introiti annuali derivanti dall agricoltura, per altri, invece, è una crisi che mette in discussione la propria esistenza civile per il futuro. Mi riferisco a quanti, e sono tanti, oggi si trovano soggetti a procedure esecutive per l annosa questione dei debiti INPS, vedendo il proprio patrimonio, anzi il proprio mezzo di lavoro, la terra, la propria casa, oggetto di ipoteche, pignoramenti, vendite all asta. I dati, e siamo ancora all inizio purtroppo, sono impressionanti. Basta andare sul sito Internet del Tribunale di Taranto ed accedere alla sezione aste immobiliari per rendersene conto; se si cercano le aste riguardanti terreni agricoli si ottengono 24 pagine di stampa. Siamo ancora all inizio perché, come tutti ben sanno, fino a qualche tempo fa vi era una sorta di pax tacita tra il mondo della riscossione ed il mondo agricolo; si temevano gli effetti sociali, anche se personalmente ritengo che si temesse più la reazione elettorale di un mondo agricolo ancora forte, che pote- 1

2 vano derivare dal dare seguito a quello che era il problema dell indebitamento INPS delle aziende agricole. Oggi, tuttavia, questa paura sembra essere scomparsa e sembra definitivamente rotta quella pax tacita prima ricordata, con la conseguenza che gli a- gricoltori professionisti, e solo loro, si trovano esposti a procedura esecutive sempre più aggressive, ispirate a logiche sanzionatorie che sarebbero degne di miglior causa e che, invece, si ripercuotono su gente che ha solo cercato di fare il proprio lavoro. Vero è che alcuni hanno speculato dall intero sistema; ma altrettanto vero è chi avrebbe dovuto controllare non lo ha fatto o lo ha fatto in maniera superficiale, blanda, dal momento che le truffe erano facilmente rilevabili e non sempre lo sono state. Oggi gli agricoltori, come ho già avuto modo di scrivere, pagano il prezzo di un collasso che riguarda un intero sistema, che tutti ha coinvolto e cui tutti hanno attivamente partecipato. Inps, associazioni di categoria, sindacati, datori di lavoro e braccianti; tutti nel nostro territorio hanno tratto beneficio dalla questione di cui stiamo discutendo. Oggi, però, si vuole lasciare il cerino nelle mani degli agricoltori, spogliandoli di quanto nella loro vita hanno costruito con un lavoro svolto sotto il sole, al freddo, senza pause, né feste, senza ferie riconosciute e pagate, senza la possibilità di poter delegare ad altri la conduzione del proprio fondo nemmeno in caso di malattia. Gli agricoltori sono vittime non soltanto della concorrenza sleale dei produttori stranieri, come qualcuno vorrebbe far credere forse per la sua incapacità di cogliere la reale evoluzione del mondo, forse per la scientifica volontà di distogliere lo sguardo dalla vera origine dei problemi che si trova ad affrontare chiunque voglia fare impresa in questo Paese. Il mondo agricolo sconta situazioni degne di una commedia dell assurdo; non voglio alimentare polemiche, ma certe cose devo per forza osservarle. Le trattenute in favore delle Organizzazioni vengono riscosse unitamente ai contributi previdenziali, con la conseguenza che anche esse costituiscono le somme per cui vengono emesse le cartelle esattoriali e dopo vengono eseguiti i pignoramenti. Il difensore della vittima che si trasforma nel suo co-carnefice. Un assurdo tipicamente italiano. Forse i rappresentanti di categoria dovrebbero riesaminare la loro funzione; dovrebbero riavvicinarsi al mondo reale dell agricoltura e non soltanto a quello patinato che viene quotidianamente rappresentato parlando di gastronomia, di tipicità dei prodotti, di nicchie di mercato. L agricoltura non è questa! I problemi degli agricoltori non sono questi! Non sono l unico a pensarlo: basta dare uno sguardo alle riviste di settore per rendersi conto che la mia è un opinione diffusa. Basta dare uno sguardo ai dati ISTAT che ci dicono che in 3 mesi sono state dedicate 102 ore di trasmissioni televisive all agricoltura. Oltre un ora al giorno; solo che a parlare di agricoltura sono cuochi, albergatori, gastronomi, enologi, sommelier; mai gli agricoltori, gli unici che potrebbero 2

3 dire che attualmente fare agricoltura significa essenzialmente lavorare in perdita e non riuscire a portare nulla a casa. Ci sarebbe da ridere, se non fosse per il rispetto che si deve al dramma degli agricoltori pignorati, nel pensare che, proprio mentre la categoria che si rappresenta sta lottando per ottenere i provvedimenti che le consentano di sopravvivere e si lamenta l assoluto silenzio della stampa, il Presidente di una delle Organizzazioni di categoria appare per ben due volte in meno di una settimana per affermare le seguenti cose: 1) Che i consumatori non dovrebbero comprare prodotti provenienti dall estero, perché il trasporto aumenta i costi e l inquinamento; 2) Che questo Natale sarà il natale boom dei cestini natalizi DOC. Perché non dire, ad esempio, che l ultima operazione di ristrutturazione del debito INPS non è stata assolutamente soddisfacente? Perché non dire che su aziende vi hanno aderito solo , come ha riferito il Ministro Zaia in una risposta ad un interrogazione parlamentare? Perché non dire che le restanti aziende sono per la maggior parte nel Meridione d Italia e che si trovano ora esposte al rischio di procedura esecutive da parte sia dell INPS che delle Banche qualora dovessero esercitare il diritto di opzione che si sono assicurate per i prossimi 15 anni? Perché non dire che a fronte di un credito INPS il cui valore nominale è di circa 6,6 miliardi di euro, la Corte dei Conti ha stimato che se le Banche dovessero recuperare circa 5,9 miliardi di euro, all INPS andrebbero tra gli milioni? Perché non dire che del diritto costituzionale alla difesa dei propri diritti, sancito dall art. 24 della Costituzione, si è fatto carta straccia prevedendo per il debitore la rinuncia ad ogni forma di eccezione con la sottoscrizione dell accordo? Forse perché gli agricoltori sono la categoria in questo momento politicamente più debole? Non dimentichiamo che si tratta di debitori dello Stato di cui si conosce nome, cognome, indirizzo; gente che oggi è sottoposta a procedure esecutive perché non è stata furba al punto di occultare il proprio patrimonio. Tutto questo accade nel Paese in cui, proprio di questi giorni è la notizia dell ulteriore proroga, si consente il rientro dei capitali illegalmente esportati all estero con l applicazione di una tassazione pari al 5%. Da queste semplici considerazioni nasce la proposta che abbiamo voluto portare in questo Consiglio Comunale. Insieme a tutte le forze politiche qui rappresentate abbiamo voluto costruire punto per punto la proposta di deliberazione. Abbiamo volutamente evitato di inserire ogni riferimento al futuro dell agricoltura; perché oggi, non vogliamo sentir parlare di associazionismo, di globalizzazione, di conferenze e riforme agrarie, di Unione Europea. Vogliamo soltanto che oggi, qui, si discuta di come consentire alle aziende di uscire dalla grave situazione debitoria nei confronti dell INPS. Vogliamo questo perché ci rendiamo conto che, ogni proposta diversa, si deve scontrare con quelle che sono le leggi basilari del fare impresa per cui quando un impresa è indebitata non ha alcuna possibilità di programmare piani di ri- 3

4 lancio; questo soprattutto quando il comparto in cui opera, come accade ora per il comparto agricolo, attraversa una profondissima crisi. Vogliamo parlare solo di questo per non consentire a nessuno il classico gioco delle tre carte secondo cui, volgendo lo sguardo al futuro, si omette di affrontare i nodi irrisolti del passato. Vogliamo parlare di questo perché, da amministratori responsabili, ci rendiamo conto che tale situazione rischia di rappresentare una seria ipoteca per il nostro territorio, sia sotto il profilo del suo sviluppo che sotto quello della legalità. Dal punto di vista dello sviluppo, il passaggio del debito da genitori a figli, ad esempio, rappresenta un serio ostacolo al ricambio generazionale in agricoltura; perché nessuna persona sana di mente è disposta ad avviare un attività lavorativa con l incognita di dover abbandonare tutto nel giro di pochissimo tempo. Dal punto di vista della legalità, perché temiamo che le aste giudiziarie possano divenire lo strumento attraverso cui la criminalità organizzata di stampo mafioso possa radicarsi sul nostro territorio. Sta già avvenendo e non è più tempo di perdersi in discussioni teoriche. A) Richiediamo, dunque, l intervento del Governo affinché dichiari la situazione di crisi socio-economica delle aziende agricole con la sospensione delle esecuzioni in atto per il tempo necessario ad elaborare una via d uscita dalla situazione debitoria delle aziende senza comportare la macelleria sociale che si intravede all orizzonte; B) Richiediamo la previsione di interventi compensativi, per fare fronte alla crisi di reddito delle aziende, in deroga alla normativa Europea degli aiuti di stato. Ciò considerando che la stessa Commissione Europea ha già autorizzato lo Stato italiano ad innalzare la soglia de minimis da 3000,00 a 15000,00 per ettaro; C) Richiediamo la rinegoziazione dei mutui bancari contratti per investimenti così come avvenuto per i mutui bancari contratti per gli acquisti immobiliari; D) Quanto alla questione centrale dell indebitamento INPS, la nostra proposta è semplice e trova avallo in quanto affermato dal Dott. Mastropasqua, Presidente INPS, in una recente audizione nella Commissione Bilancio sull indebitamento INPS delle aziende agricole. Mastropasqua parla di risultato della ristrutturazione ben al di sotto delle a- spettative e, con onestà intellettuale, ne individua le cause. Il presidente INPS parla di situazione ormai insostenibile per le aziende, costrette a fare i conti con costi previdenziali sempre più elevati e con un debito notevole; inoltre, la crisi di liquidità e di certezze per il futuro rende praticamente impossibile alle aziende pensare a qualunque programma di rientro. Lo stesso Presidente INPS fornisce poi un ipotesi di lavoro; intervenire per ridurre l aliquota di ristrutturazione prevedendo, ad esempio, un intervento a carico dello Stato. Considerato che il Bilancio dell INPS contribuisce a formare il Bilancio consolidato dello Stato, abbiamo ritenuto di poter articolare una proposta diversa anche se finalisticamente identica a quella formulata dal Dott. Mastropasqua. Nessun intervento monetario da parte dello Stato ma possibilità per gli agricoltori di versare direttamente all INPS una somma tra il 15-20%. 4

5 Ciò, come detto nel dispositivo, consentirebbe all Istituto Nazionale della Previdenza Sociale di incassare un ammontare complessivamente superiore a quello che, invece, risulterà all esito dell operazione di ristrutturazione condotta dalle Banche. Per le aziende agricole, invece, significherebbe poter affrontare la situazione debitoria in maniera definitiva, pagando direttamente all INPS e non consentendo che, per l ennesima volta, soggetti terzi possano ingrassare i propri bilanci dalla loro attività. Queste sono le misure che si devono ad un settore che ha contribuito materialmente ed economicamente alla ricostruzione ed al rilancio economico del nostro Paese nel secondo dopo-guerra. Sono le misure necessarie per evitare che la crisi che investe i produttori agricoli ben presto, come già si registra, si estenda ad altre categorie sino a trasformarsi in una crisi riguardante l intero Meridione d Italia. Sono le misure che si devono a uomini e donne che con la loro fatica hanno trasformato il nostro territorio, lo hanno reso ricco, senza mai perdere la dignità anche nei momenti più difficili. Sono le misure che si devono alle famiglie che, sempre più, vedono compromesso il futuro proprio e dei propri figli. Sono le misure che la Politica, recuperando la sua vera funzione, deve essere in grado di imporre ad una miope visione burocratica capace di guardare agli agricoltori soltanto come soggetti da spremere fino allo stremo. Scriveva qualcuno: Chi ha paura e nonostante questo va avanti senza lasciarsi intimidire, dà prova di coraggio. Chi, invece, affronta situazioni rischiose senza rendersi conto del pericolo, dimostra solo irresponsabilità. Noi sappiamo a cosa andiamo incontro; sappiamo quale muro di gomma ci troveremo ad affrontare; sappiamo anche che, da domani, avremo più nemici che amici. Ciononostante vogliamo andare avanti perché siamo consci di quanto andiamo dicendo; siamo consapevoli perché, come in un incubo, abbiamo intravisto quale sarà il nostro territorio se dovessimo perdere questa battaglia. Il ruolo degli irresponsabili lo lasciamo a quanti si ostinano a credere che questi non siano i problemi primari dell agricoltura e coltivano il sogno di una ripresa economica calata dall alto, con scelte che nulla hanno a che fare con la razionalità. Agli agricoltori, infine, un appello: da soli non abbiamo il peso per potercela fare. Avete il dovere di riacquistare la dignità di aver contribuito a fare dell Italia un Paese sviluppato; coinvolgete le vostre famiglie, i vostri figli, i vostri amici. Abbiate l umiltà ed il coraggio di ammettere che a queste condizioni non c è futuro per l agricoltura; gli altri capiranno che senza agricoltura non ci sarà futuro per nessuna Comunità. Dott. Donato Piccoli Assessore Politiche Agricole Comune di Palagiano 5

6 Palagiano, 23 Dicembre

Moratoria indebitamento aziende agricole. Gli agricoltori di diverse Organizzazioni professionali e Movimenti,

Moratoria indebitamento aziende agricole. Gli agricoltori di diverse Organizzazioni professionali e Movimenti, Moratoria indebitamento aziende agricole. Gli agricoltori di diverse Organizzazioni professionali e Movimenti, premesso che: la crisi economica che, a livello mondiale, ha colpito ogni comparto produttivo

Dettagli

RELAZIONE DEL TESORIERE SUL BILANCIO CONSUNTIVO 2014

RELAZIONE DEL TESORIERE SUL BILANCIO CONSUNTIVO 2014 RELAZIONE DEL TESORIERE SUL BILANCIO CONSUNTIVO 2014 Il bilancio consuntivo 2014 è stato redatto in conformità ai criteri di competenza finanziaria adottati nella redazione dei bilanci consuntivi da noi

Dettagli

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA Signore Consigliere e Signori Consiglieri, Mai, dal dopoguerra ad oggi, ci siamo trovati ad affrontare una crisi economica e sociale delle dimensioni e della durata pari a quella che stiamo vivendo. Negli

Dettagli

Saluto di Vincenzo Consoli Amministratore Delegato di Veneto Banca Holding. Assemblea Unindustria Treviso Villa Spineda Gasparini Loredan

Saluto di Vincenzo Consoli Amministratore Delegato di Veneto Banca Holding. Assemblea Unindustria Treviso Villa Spineda Gasparini Loredan Saluto di Vincenzo Consoli Amministratore Delegato di Veneto Banca Holding Assemblea Unindustria Treviso Villa Spineda Gasparini Loredan venerdì 25 giugno 2010 Buon pomeriggio. Un cordiale saluto al Ministro

Dettagli

avv. Ilario Maio (Avvocatura INPS)

avv. Ilario Maio (Avvocatura INPS) LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE avv. Ilario Maio (Avvocatura INPS) Sommario: I- La costituzione della previdenza complementare; II- Destinatari della previdenza complementare; III- Realizzazione della previdenza

Dettagli

SEMINARIO COSTRUIRE INSIEME I PERCORSI DELL AFFIDO FAMILIARE 13 FEBBRAIO 2009

SEMINARIO COSTRUIRE INSIEME I PERCORSI DELL AFFIDO FAMILIARE 13 FEBBRAIO 2009 SEMINARIO COSTRUIRE INSIEME I PERCORSI DELL AFFIDO FAMILIARE 13 FEBBRAIO 2009 Laura D Urbino, Giudice Tribunale per i Minorenni di Brescia. Non ho preparato un intervento organico perché su questo argomento

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune

MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune Forum delle Persone e delle Associazioni di ispirazione cattolica nel Mondo del Lavoro MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune I Promotori del Forum delle Persone e delle Associazioni di ispirazione

Dettagli

Reddito di base- Riduzione delle forme contrattuali- Salario orario minimo

Reddito di base- Riduzione delle forme contrattuali- Salario orario minimo PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA POPOLARE [legge delega] (bozza per il costituendo comitato promotore) Reddito di base- Riduzione delle forme contrattuali- Salario orario minimo I lavoratori precari legali

Dettagli

PROPOSTE PER LE GESTIONE DELLE PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI RIGURDANTI LE AZIENDE. Per valutare la natura e la reale entità delle passività delle

PROPOSTE PER LE GESTIONE DELLE PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI RIGURDANTI LE AZIENDE. Per valutare la natura e la reale entità delle passività delle PROPOSTE PER LE GESTIONE DELLE PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI RIGURDANTI LE AZIENDE AGRICOLE Per valutare la natura e la reale entità delle passività delle aziende agricole situate nel territorio della

Dettagli

Una manovra di rigore ed equità.

Una manovra di rigore ed equità. Una manovra di rigore ed equità. Ispirata all'art. 3 della Costituzione: "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona".

Dettagli

INDAGINE CONOSCITIVA SUL SISTEMA DI FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE AGRICOLE: LA POSIZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

INDAGINE CONOSCITIVA SUL SISTEMA DI FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE AGRICOLE: LA POSIZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 09/035/CR/C10 INDAGINE CONOSCITIVA SUL SISTEMA DI FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE AGRICOLE: LA POSIZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 1. Le ripercussioni

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE ALDO SMOLIZZA* Qualche anno fa svolgevo un attività internazionale e a seguito di quell attività conoscevo molto bene le indicazioni del Fondo Monetario Internazionale.

Dettagli

30 GIUGNO 2007: COME CAMBIA. LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE Abi, Ania, Assogestioni, illustrano le nuove regole per imprese e lavoratori.

30 GIUGNO 2007: COME CAMBIA. LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE Abi, Ania, Assogestioni, illustrano le nuove regole per imprese e lavoratori. 30 GIUGNO 2007: COME CAMBIA LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE Abi, Ania, Assogestioni, illustrano le nuove regole per imprese e lavoratori. INDICE 1 2 4 7 8 10 12 14 16 17 1/ PERCHÉ INSIEME 2/ L IMPORTANZA DELLA

Dettagli

Via Milano 4 26100 CREMONA Tel. 0372-22178 Fax 0372-460764 RELAZIONE DEL PRESIDENTE

Via Milano 4 26100 CREMONA Tel. 0372-22178 Fax 0372-460764 RELAZIONE DEL PRESIDENTE ASSOCIAZIONE PROV.LE IMPRESE DI MECCANIZZAZIONE AGRICOLA Via Milano 4 26100 CREMONA Tel. 0372-22178 Fax 0372-460764 RELAZIONE DEL PRESIDENTE 18 febbraio 2015 1 Autorità, amici Soci, cortesi Ospiti, nel

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali

2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali 2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali RIFORMA TFR E PREVIDENZA INTEGRATIVA Sarebbero dovute entrare in vigore il prossimo anno, il 2008. Con un anno di anticipo,

Dettagli

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Relazione dei Presidente CIDA, Silvestre Bertolini La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Prima di iniziare, vorrei ringraziare le autorità presenti in sala, che è sempre

Dettagli

SEDUTA DI MARTEDÌ 15 LUGLIO 2014

SEDUTA DI MARTEDÌ 15 LUGLIO 2014 Atti Parlamentari 1 Camera Deputati Senato Repubblica COMMISSIONE PARLAMENTARE DI CONTROLLO SULLE ATTIVITÀ DEGLI ENTI GESTORI DI FORME OBBLIGATORIE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA SOCIALE RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

Molti aderenti ci hanno posto alcuni quesiti sul tema pensionistico/liquidativo:

Molti aderenti ci hanno posto alcuni quesiti sul tema pensionistico/liquidativo: Nonostante la riforma Fornero qualcuno riesce ancora ad andare in pensione. Come si inserisce il Fondo Pensione in questa eventualità, quali sono le scelte che è possibile ed è meglio fare. Molti aderenti

Dettagli

MANIFESTO PER LA BUONA FINANZA

MANIFESTO PER LA BUONA FINANZA CGIL CGIL ISRF FISAC Lab Presentazione alla stampa del: MANIFESTO PER LA BUONA FINANZA Le banche al servizio del paese Conferenza Stampa 03 / 07 / 2013 - ore 12:30 Cgil Nazionale - Sala Santi, Corso d

Dettagli

Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Tariffazione, regolazione, ruolo di pubblico e privato

Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Tariffazione, regolazione, ruolo di pubblico e privato Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Marisa Abbondanzieri, Presidente A.N.E.A. Pagina 1 di 4 Il compito che mi è stato assegnato è quello di fare una riflessione sul futuro degli ATO nel nuovo contesto

Dettagli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli dicembre 2010 Percorso formativo sperimentale di educazione economico-finanziaria Educare i giovani alla finanza e alle scelte di risparmio consapevoli La fiducia 2 La fiducia Durata: 1 ora. Obiettivo

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 16.45.

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 16.45. 1/6 MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 16.45. PRESIDENTE. Vi ringrazio della vostra presenza, voi sapete naturalmente, anche per l impegno

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Cosa c è in questa guida

Cosa c è in questa guida Cosa c è in questa guida? Le domande di base 3 passi per scegliere il mutuo >> Dalla richiesta alla stipula 2 3 12 i diritti del cliente 14! Le attenzioni del cliente 17 Aalla Z Il mutuo 19 dalla Memo

Dettagli

Documento delle parti sociali sullo schema di provvedimento di attuazione della riforma della previdenza complementare

Documento delle parti sociali sullo schema di provvedimento di attuazione della riforma della previdenza complementare Documento delle parti sociali sullo schema di provvedimento di attuazione della riforma della previdenza complementare Premessa Lo schema del provvedimento approvato dal Consiglio dei Ministri il 1 luglio

Dettagli

Audizione dell Istituto nazionale di statistica Dott. Gian Paolo Oneto Direttore Centrale della contabilità nazionale

Audizione dell Istituto nazionale di statistica Dott. Gian Paolo Oneto Direttore Centrale della contabilità nazionale Proposta di legge C. 1899 in materia di riconoscimento della detrazione delle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici mediante attribuzione

Dettagli

8 Il futuro dei futures

8 Il futuro dei futures Introduzione Come accade spesso negli ultimi tempi, il titolo di questo libro è volutamente ambiguo, ma in questo caso non si tratta solo di un espediente retorico: come spero si colga nel corso della

Dettagli

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011 PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo Sistemazione attrezzature sportive all interno dell area di proprietà comunale in Via Gorizia. Modifica deliberazione C.C.

Dettagli

consiglio Regionale della Campania

consiglio Regionale della Campania consiglio Regionale della Campania IV Commissione Consiiare Permanente (Trasporti, Urbanistica, Lavori Pubblici) RESOCONTO INTEGRALE N. 62 SEDUTA IV COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE DEL 21 DICEMBRE 2011

Dettagli

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Alcuni quesiti per chiarire dubbi interpretativi sulla formazione dei lavoratori prevista dal Testo Unico: cosa significa collaborare con gli

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

In quali casi i reati tributari diventano penalmente rilevanti?

In quali casi i reati tributari diventano penalmente rilevanti? FAQ su riforma del sistema sanzionatorio dei reati tributari In quali casi i reati tributari diventano penalmente rilevanti? Nella legislazione vigente fissata nel decreto legislativo 74 del 2000 sono

Dettagli

PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA

PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA PREVIDENZA GLOBALE TRE È IL NUMERO PERFETTO In Svizzera la previdenza globale si fonda su tre pilastri Come lavoratori dipendenti siete assicurati

Dettagli

DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato

DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato Cari amici, illustri ospiti, Voglio innanzitutto ringraziarvi tutti per

Dettagli

Cinque idee per la pensione

Cinque idee per la pensione 1 Cinque idee per la pensione LE PROPOSTE DELLA CISL In pensione un po prima: per un nuovo patto fra le generazioni, per una previdenza più equa e sostenibile, per il lavoro dei giovani 1 2 Cinque idee

Dettagli

AUDIZIONE CONOSCITIVA SULLA TASSAZIONE DEGLI IMMOBILI. Commissione Finanze e Tesoro del Senato della Repubblica

AUDIZIONE CONOSCITIVA SULLA TASSAZIONE DEGLI IMMOBILI. Commissione Finanze e Tesoro del Senato della Repubblica AUDIZIONE CONOSCITIVA SULLA TASSAZIONE DEGLI IMMOBILI Commissione Finanze e Tesoro del Senato della Repubblica 28 maggio 2013 INDAGINE CONOSCITIVA SULLA TASSAZIONE IMMOBILIARE APPUNTI PER AUDIZIONE Il

Dettagli

MEMORIA DELLA CGIL E DELLO SPI CGIL AUDIZIONE del 8 giugno 2015 XI COMMISSIONE CAMERA DEI DEPUTATI SU DECRETO LEGGE 65/2015 Disposizioni urgenti in

MEMORIA DELLA CGIL E DELLO SPI CGIL AUDIZIONE del 8 giugno 2015 XI COMMISSIONE CAMERA DEI DEPUTATI SU DECRETO LEGGE 65/2015 Disposizioni urgenti in MEMORIA DELLA CGIL E DELLO SPI CGIL AUDIZIONE del 8 giugno 2015 XI COMMISSIONE CAMERA DEI DEPUTATI SU DECRETO LEGGE 65/2015 Disposizioni urgenti in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie

Dettagli

Assemblea dei Soci A.P.I.Bi.M.I. onlus

Assemblea dei Soci A.P.I.Bi.M.I. onlus Assemblea dei Soci A.P.I.Bi.M.I. onlus Rovereto, 20 aprile 2012 RELAZIONE PRESIDENTE Cari amici, grazie per la vostra presenza alla nostra assemblea che quest anno abbiamo programmato in un giorno settimanale,

Dettagli

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE SENATO DELLA REPUBBLICA XVII LEGISLATURA Doc. XXII n. 16 PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE d iniziativa della senatrice RICCHIUTI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 4 GIUGNO 2014 Istituzione di una Commissione

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

La notizia che caratterizza la fine del 2012 riguarda il raggiunto accordo in sede europea sulla cosiddetta Unione Bancaria.

La notizia che caratterizza la fine del 2012 riguarda il raggiunto accordo in sede europea sulla cosiddetta Unione Bancaria. INTRODUZIONE La notizia che caratterizza la fine del 2012 riguarda il raggiunto accordo in sede europea sulla cosiddetta Unione Bancaria. Si tratta di una decisione con la quale si tende a ricondurre tutto

Dettagli

La riforma della previdenza complementare

La riforma della previdenza complementare La riforma della previdenza complementare 2 I 3 MOMENTI DEL FONDO PENSIONE (1) CONTRIBUZIONE LE FONTI DI FINANZIAMENTO DEL FONDO PENSIONE TFR MATURANDO CONTRIBUTO LAVORATORE CONTRIBUTO AZIENDA (2) GESTIONE

Dettagli

CO M U N E D I PATERNO Provincia di Catania

CO M U N E D I PATERNO Provincia di Catania Prot. N. 454/Gab. Paternò, lì 20 Febbraio 2013 Al Signor Presidente del Consiglio Comunale Sede Oggetto: Relazione sullo stato dell emergenza rifiuti a Paternò. La presente relazione si pone l obiettivo

Dettagli

MODULO 2: IL DIRITTO DEL LAVORO

MODULO 2: IL DIRITTO DEL LAVORO 1) Il lavoro nella Costituzione (13, 14) MODULO 2: IL DIRITTO DEL LAVORO L importanza del lavoro è immediatamente sancita dall art. 1 L Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro ed esso costituisce

Dettagli

LO SAPEVATE CHE...? DDL "CONCORRENZA": MEGLIO PREPARARSI

LO SAPEVATE CHE...? DDL CONCORRENZA: MEGLIO PREPARARSI LO SAPEVATE CHE...? DDL "CONCORRENZA": MEGLIO PREPARARSI Dopo una pausa nella pubblicazione del nostro mensile, dovuta alle modifiche legislative che hanno assorbito tutto il personale del Fondo, torniamo

Dettagli

DECRETO LEGGE 21 maggio 2013, n. 54: interventi

DECRETO LEGGE 21 maggio 2013, n. 54: interventi LE ULTIME DAL GOVERNO Tra le principali misure approvate dal Consiglio dei ministri, importanti disposizioni per il rilancio dell economia, del mercato del lavoro, per aumentare l occupazione e sostenere

Dettagli

COSA HA VERAMENTE DETTO IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE (2) Concluding Statement of the IMF Mission

COSA HA VERAMENTE DETTO IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE (2) Concluding Statement of the IMF Mission 234 COSA HA VERAMENTE DETTO IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE (2) Concluding Statement of the IMF Mission 10 luglio 2013 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà

Dettagli

(fonti : sito internet www.tfr.gov.it curato Ministero del lavoro e della previdenza sociale e dalla Commissione di vigilanza sui fondi pensione)

(fonti : sito internet www.tfr.gov.it curato Ministero del lavoro e della previdenza sociale e dalla Commissione di vigilanza sui fondi pensione) INFORMATIVA SULLA DESTINAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO RESA AI SENSI DELL ARTICOLO 8, COMMA 8, DEL DECRETO LEGISLATIVO 5 DICEMBRE 2005, N. 252 (fonti : sito internet www.tfr.gov.it curato Ministero

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

Nella capitalizzazione previdenziale bisogna trovare un investimento che oltre a dare la rendita difenda il capitale dalla svalutazione

Nella capitalizzazione previdenziale bisogna trovare un investimento che oltre a dare la rendita difenda il capitale dalla svalutazione LE PENSIONI COMPLEMENTARI a cura di Marco Perelli Ercolini Nella capitalizzazione previdenziale bisogna trovare un investimento che oltre a dare la rendita difenda il capitale dalla svalutazione La riforma

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Commissione Parlamentare di controllo sull'attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale

Commissione Parlamentare di controllo sull'attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale Commissione Parlamentare di controllo sull'attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale Audizione su Indagine conoscitiva sulla funzionalità del sistema previdenziale

Dettagli

Avv. Vittorio Nista, patrocinante in Cassazione. Avv. Virginio Nista.

Avv. Vittorio Nista, patrocinante in Cassazione. Avv. Virginio Nista. V V STUDIO LEGALE NISTA N - Poggio Imperiale (FG) via De Cicco 32, tel. e fax 0882994224 - - San Severo (FG) C.so L. Mucci 132, tel. e fax 0882373459 - Avv. Vittorio Nista, patrocinante in Cassazione.

Dettagli

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE INDAGINE: COME I MANAGER VIVONO LA CRISI REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE Il sondaggio effettuato a fine anno da Astra Ricerche per Manageritalia parla chiaro: i manager sentono la crisi sulla propria

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma. La nostra città mi piace molto, ma negli ultimi

Dettagli

Il 2007 Un anno di scelte importanti

Il 2007 Un anno di scelte importanti Il 2007 Un anno di scelte importanti Liberalizzazione, rinnovo contrattuale, elezioni RSU e previdenza complementare. Queste le sfide che impegneranno l Slp Cisl nell anno appena cominciato. Molte le decisioni

Dettagli

L odissea del Pensionato fra pregiudizi culturali, previdenza, assistenza e consumerismo

L odissea del Pensionato fra pregiudizi culturali, previdenza, assistenza e consumerismo Conferenza FAP 26-3-2009 L odissea del Pensionato fra pregiudizi culturali, previdenza, assistenza e consumerismo Prima di dare inizio al dibattito intorno al tema proposto, lasciando la parola al nostro

Dettagli

Programma di adozioni a distanza

Programma di adozioni a distanza Programma di adozioni a distanza Tutti noi siamo stati bambini, certamente più fortunati di molti altri perchè abbiamo avuto chi ci ha seguito e ci ha consentito di diventare adulti. Ma in tutto il mondo

Dettagli

SOLDI DI NOI TUTTI (TASSE E SPESA PUBBLICA IN ITALIA)

SOLDI DI NOI TUTTI (TASSE E SPESA PUBBLICA IN ITALIA) SOLDI DI NOI TUTTI (TASSE E SPESA PUBBLICA IN ITALIA) DOSSIER A CURA DEL CENTRO NUOVO MODELLO DI SVILUPPO CON LA COLLABORAZIONE DI LUCA FERRINI (NOVEMBRE 2012) Prologo Ci vantiamo di vivere in un paese

Dettagli

La capacità di lavorare in gruppo

La capacità di lavorare in gruppo LAVORARE IN GRUPPO La capacità di lavorare in gruppo E definito Team building la modalità di costruzione di un gruppo di lavoro coeso. Si tratta di processo di aggregazione che mira ad utilizzare al massimo

Dettagli

TFR in busta paga dal 1 marzo 2015 al 30 giugno 2018 un rapporto di lavoro in essere da almeno sei mesi il medesimo datore di lavoro

TFR in busta paga dal 1 marzo 2015 al 30 giugno 2018 un rapporto di lavoro in essere da almeno sei mesi il medesimo datore di lavoro I commi da 26 a 34, introducono, in via sperimentale dal 1 marzo 2015 al 30 giugno 2018, la possibilità, per il lavoratore dipendente, che abbia un rapporto di lavoro in essere da almeno sei mesi presso

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

E quindi un emorragia di cervelli

E quindi un emorragia di cervelli Intervistato: Angelo Colaiacovo, Sindaco di Aliano Soggetto: prospettive per i giovani, Parco Letterario Carlo Levi, vivibilità di Aliano Luogo e data dell intervista: Aliano, agosto 2007 Audio file: Colaiacovo_2

Dettagli

Programma di Diritto Economia Anno scolastico 2014/15 classe 1BU. Prof. Maria Cicala. La società e le regole. Gruppi e società

Programma di Diritto Economia Anno scolastico 2014/15 classe 1BU. Prof. Maria Cicala. La società e le regole. Gruppi e società Programma di Diritto Economia Anno scolastico 2014/15 classe 1BU La società e le regole Gruppi e società Dalla vita quotidiana al Diritto e all Economia Il Diritto e l Economia: scienze sociali Origini

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO UFFICIO DI PRESIDENZA. riunitosi a Milano il 23 Settembre 2013

ORDINE DEL GIORNO UFFICIO DI PRESIDENZA. riunitosi a Milano il 23 Settembre 2013 ORDINE DEL GIORNO UFFICIO DI PRESIDENZA riunitosi a Milano il 23 Settembre 2013 Considerato che: Il 7 agosto u.s. si è tenuto un incontro tra il Presidente del Consiglio dei Ministri Enrico Letta, affiancato

Dettagli

In ricordo del professor Veniero Del Punta

In ricordo del professor Veniero Del Punta I In ricordo del professor Veniero Del Punta Il professor Veniero Del Punta, da vari decenni autorevole e prestigioso membro del nostro Comitato Scientifico, è improvvisamente mancato il 3 aprile scorso.

Dettagli

ALLA LIBERTA DI LICENZIAMENTO

ALLA LIBERTA DI LICENZIAMENTO Notiziario interno della Fisac/Cgil per gli esattoriali di Roma e del Lazio supplemento ad Informazioni-Fisac MAGGIO 2000 non sanno immaginare altro... il potere è questo... fare l unica cosa che si crede

Dettagli

I Fondi pensione nel pubblico impiego

I Fondi pensione nel pubblico impiego 38 I Fondi pensione destinati ai lavoratori dipendenti delle pubbliche amministrazioni dello Stato, il cui rapporto di lavoro è disciplinato tramite contrattazione collettiva, possono essere istituiti

Dettagli

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Tiziano Vecchiato Da dove partire Ripartire dai poveri (2008) è la risposta all interrogativo «Rassegnarsi alla povertà?».

Dettagli

Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile! PENSIONI blog. Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile!

Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile! PENSIONI blog. Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile! Pagina 1 di 6 Search PENSIONI blog Europa Informazioni Notizie Ultimo aggiornamento: 29 marzo 2014-08:24 RSS In Notizie Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile! 29 marzo 2014-08:24

Dettagli

Fondo Pensione Complementare

Fondo Pensione Complementare Fondo Pensione Complementare Per i lavoratori dei Ministeri, Enti Pubblici non Economici, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell Enac e del Cnel Sirio incontra i lavoratori dell Università La

Dettagli

EMERGENZA CASA IN PIEMONTE INTERVENIRE PER GARANTIRE IL DIRITTO

EMERGENZA CASA IN PIEMONTE INTERVENIRE PER GARANTIRE IL DIRITTO CGIL-CISL-UIL PIEMONTE SUNIA-SICET-UNIAT PIEMONTE RELAZIONE INTRODUTTIVA EMERGENZA CASA IN PIEMONTE INTERVENIRE PER GARANTIRE IL DIRITTO In Piemonte come in Italia la pesante crisi economica ha generato

Dettagli

UIL Camera Sindacale Provinciale Cesena

UIL Camera Sindacale Provinciale Cesena UIL Camera Sindacale Provinciale Cesena Via Natale Dell Amore 42\a Cesena - tel. 0547\21572 - fax 0547\21907 - e.mail cspcesena@uil.it Nell introdurre i lavori di questa importante iniziativa, mi sia consentito

Dettagli

Proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso al Registro Regionale»

Proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso al Registro Regionale» Proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso al Registro Regionale» La proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso

Dettagli

Forme pensionistiche complementari Introduzione Le forme pensionistiche complementari sono forme di previdenza finalizzate alla costituzione di una

Forme pensionistiche complementari Introduzione Le forme pensionistiche complementari sono forme di previdenza finalizzate alla costituzione di una Forme pensionistiche complementari Introduzione Le forme pensionistiche complementari sono forme di previdenza finalizzate alla costituzione di una prestazione pensionistica integrativa, autorizzate e

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

Studio Le Pera - Commercialisti Associati

Studio Le Pera - Commercialisti Associati Studio Le Pera - Commercialisti Associati Circolare n. 4 del 08 settembre 2010 LA MANOVRA CORRETTIVA ESTIVA 2010 Con il decreto legge 31 maggio 2010 n. 78, convertito dalla legge 30 luglio 2010 n. 122

Dettagli

COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 11 Reg. Del. COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione ordinaria seduta pubblica in prima convocazione del giorno 25/05/2006 OGGETTO: D.L. n. 444 del 27.10.1995,

Dettagli

CIRCOLARE DEL 15 GENNAIO 2011. Ai gentili Clienti 1- DETASSAZIONE E DECONTRIBUZIONE PER L ANNO 2011

CIRCOLARE DEL 15 GENNAIO 2011. Ai gentili Clienti 1- DETASSAZIONE E DECONTRIBUZIONE PER L ANNO 2011 CIRCOLARE DEL 15 GENNAIO 2011 Ai gentili Clienti 1- DETASSAZIONE E DECONTRIBUZIONE PER L ANNO 2011 La legge di stabilità ha prorogato il regime della detassazione relativa agli importi erogati in relazione

Dettagli

NOTA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL SUL BONUS PER LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI

NOTA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL SUL BONUS PER LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI NOTA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL SUL BONUS PER LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI Il decreto legge 185 approvato dal Consiglio dei ministri Venerdì 28 Novembre u.s. contiene

Dettagli

La spesa per la sicurezza sociale

La spesa per la sicurezza sociale I SISTEMI DI SICUREZZA SOCIALE I sistemi di sicurezza sociale, hanno lo scopo di garantire alle persone condizioni di vita adeguate e di fronteggiare gravi situazioni di bisogno. Le forme di tutela sono:

Dettagli

LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA. Il mutuo per la casa. in parole semplici

LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA. Il mutuo per la casa. in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici Cosa c è in questa guida? Le domande di base 3 passi per scegliere il mutuo >> Dalla richiesta alla stipula 2 3 12 i diritti del cliente

Dettagli

COMUNE DI ACCADIA. (Provincia di Foggia)

COMUNE DI ACCADIA. (Provincia di Foggia) COMUNE DI ACCADIA (Provincia di Foggia) PROGETTO PER LA DOTAZIONE DI IMPIANTO DI VODEOSORVEGLIANZA E FORNITURE ARREDI PER GLI IMMOBILI DI PROPRIETA' COMUNALE DENOMINATI "CASONE PADULI" E "CASONE DIFESA".

Dettagli

C era una volta il V.A.P. Riflessioni ed approfondimenti sull accordo per il PREMIO STRAORDINARIO 2012

C era una volta il V.A.P. Riflessioni ed approfondimenti sull accordo per il PREMIO STRAORDINARIO 2012 UNITÀ SINDACALE Falcri Silcea GRUPPO UNICREDIT C era una volta il V.A.P. Riflessioni ed approfondimenti sull accordo per il PREMIO STRAORDINARIO 2012 L accordo per l erogazione del Premio Straordinario

Dettagli

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più Interventi dei Sigg. consiglieri Bilancio 2014 Ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri (art. 193 d.lgs n. 267/00 e degli art. 82 del regolamento di contabilità.

Dettagli

Relazione del Presidente dell ABI Antonio Patuelli

Relazione del Presidente dell ABI Antonio Patuelli ACRI 91ª GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO Risparmio e ripresa in una nuova Europa Relazione del Presidente dell ABI Antonio Patuelli Roma, Palazzo della Cancelleria 28 ottobre 2015. INTERVENTI ABI 2015

Dettagli

Associazione Nazionale Commercialisti

Associazione Nazionale Commercialisti CASSA NAZIONALE PREVIDENZA RAGIONIERI ELEZIONI COMITATO DELEGATI QUADRIENNIO 2013-2017 Dodici punti essenziali per il futuro della nostra Cassa 1. Ripresa Flusso Demografico in entrata Nuovi Iscritti 2.

Dettagli

Buongiorno e grazie per l invito che mi avete rivolto. Desidero innanzitutto ringraziare gli amici

Buongiorno e grazie per l invito che mi avete rivolto. Desidero innanzitutto ringraziare gli amici Andrea RONCHI (Ministro per le Politiche Europee) Buongiorno e grazie per l invito che mi avete rivolto. Desidero innanzitutto ringraziare gli amici che sono qui, intorno a questo tavolo, in primis il

Dettagli

Uilca Previdenza News

Uilca Previdenza News Uilca Previdenza News La crisi: un occasione per il rilancio dei fondi La crisi che ha caratterizzato gli ultimi mesi e che probabilmente vivremo per gran parte del 2009 rappresenta, per i fondi pensione

Dettagli

15 proposte concrete per migliorare la vita delle donne

15 proposte concrete per migliorare la vita delle donne 15 proposte concrete per migliorare la vita delle donne (e quella degli uomini) Per un maggior sostegno alla maternità e alla paternità 1 UNA TUTELA PER TUTTE LE MAMME L Italia ha uno dei tassi di natalità

Dettagli

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia Paolo Sestito Servizio struttura Economica, Banca d Italia Modena, 4 giugno 215 Il contesto internazionale e l area dell euro 2 Nei paesi emergenti,

Dettagli

TFR IN AZIENDA O NEL FONDO PENSIONE: COSA MI CONVIENE?

TFR IN AZIENDA O NEL FONDO PENSIONE: COSA MI CONVIENE? TFR IN AZIENDA O NEL FONDO PENSIONE: COSA MI CONVIENE? QUESITI E SOLUZIONI SULLA PREVIDENZA INTEGRATIVA. SPECIALE LAVORATORI DIPENDENTI LA PREVIDENZA? È CAMBIATA Le modifiche introdotte dalla Riforma Dini

Dettagli

Tutto ciò premesso: Convengono che:

Tutto ciò premesso: Convengono che: Premessa. Protocollo d intesa in tema di anticipazione sociale dell indennità di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria e in Deroga per il sostegno ai lavoratori e alle imprese. La Provincia, la Camera

Dettagli

Aste immobiliari, dalle banche mutui ad hoc per liberarsi del mattone pignorato

Aste immobiliari, dalle banche mutui ad hoc per liberarsi del mattone pignorato Aste immobiliari, dalle banche mutui ad hoc per liberarsi del mattone pignorato Creato il 07 agosto 2014 da Robertoborz Dopo il prestito vitalizio studiato per gli over 65, arrivano anche i mutui ad hoc

Dettagli

Per il rafforzamento dell identità culturale e politica della UIL.

Per il rafforzamento dell identità culturale e politica della UIL. Per il rafforzamento dell identità culturale e politica della UIL. Una proposta per il futuro. La natura solidaristica e democratica del sindacato si accompagna per la UIL alla sua indipendenza e alla

Dettagli