p r e s s r e p o r t

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "p r e s s r e p o r t"

Transcript

1 IL POTERE IMMOBILIARE IN ITALIA Il sogno di tutti è fare le scarpe a Puri Negri Il capo di Pirelli Real Estate è il numero 1. Ma gli altri lo marcano stretto. Ecco chi, come e perché ha rivoluzionato il mondo del mattone. Maurizio Valentini R.E. Real Estate, maggio 2003 Cinque anni a spron battuto. Il settore immobiliare italiano ha registrato questa performance brillantissima: dal 1998 ha inanellato anno dopo anno una crescita entusiasmante. Volume delle transazioni, livello dei prezzi, numero di immobili costruiti o ristrutturati, mutui concessi: da qualunque parte lo si voglia guardare l andamento dell economia legata al mattone non ammette dubbi sul suo stato di salute. Sono stati compiuti talmente tanti passi in avanti che l intero mondo immobiliare ne è risultato profondamente modificato. Nuovi protagonisti hanno conquistato la scena (chi poteva immaginare il gruppo Pirelli al vertice di questo settore), nuovi strumenti hanno fatto il loro ingresso (la parola cartolarizzazione veniva riferita all attività di un cartolaio), vecchie concezioni sono finite in soffitta (per esempio, l investimento immobiliare concepito come strumento di difesa patrimoniale poco redditizio ma obbligatorio per le assicurazioni). Senza timore di smentita si può davvero dire che nulla è più come era solo cinque anni fa. Tanti cambiamenti hanno inciso profondamente nella struttura del sistema immobiliare italiano. I nuovi soggetti, le nuove modalità operative, le nuove leggi hanno scompaginato un sistema che per decenni era rimasto immobile come il suo oggetto sociale. E che oggi è irriconoscibile anche a se stesso. Per un giornale come R.E. Real Estate, il primo mensile italiano di economia e finanza immobiliare, la scelta di affrontare e raccontare nel suo primo numero questa rivoluzione è stata quasi obbligata. Dopo tutto anche il giornale che avete tra le mani è il segno tangibile del cambiamento. Ieri e oggi. Non occorre spendere molte parole: solo cinque anni fa il sistema industriale immobiliare non esisteva, spiega Andrea Boeri, director di Value Partners, il think tank leader del settore, la proprietà immobiliare offriva rendimenti contenuti, il mondo delle costruzioni, con pochissime eccezioni, era composto da una miriade di piccoli operatori, la gran parte del patrimonio era in mano allo Stato, nella accezione più ampia del termine, e dalle assicurazioni che lo detenevano come fondo di garanzia. Poi, come dicevamo inizia la ripresa congiunturale. Ma si capisce subito che la naturale evoluzione del cielo economico questa volta ha qualcosa di speciale. Alla crescita di prezzi e volumi delle transazioni si accompagna una profonda ristrutturazione. Che in alcuni casi assume un ritmo frenetico. Il caso più eclatante, ma allo stesso tempo rappresentativo di quanto sta avvenendo in tutto il settore, è quello di Aedes, società immobiliare quotata tra le più antiche. Nata nel 1905, fino al 1997 rimane uguale a se stessa. Le uniche notizie di rilievo che la riguardano sono la quotazione in Borsa nel 1924 e il trasferimento della sede da Genova a Milano nel La fotografia dell azionariato nel 1984 da la misura di cosa sia una società immobiliare prima della rivoluzione di cui stiamo parlando: il patrimonio è posseduto dall Accademia dei Lincei, dalla Banca d Italia, e dal Fondo Pensioni Carialo. Il massimo quanto ad aplomb, ma tutto si può dire tranne che fossero azionisti interessati al business. Ma poi inizia la sarabanda.

2 Il controllo della Società viene ceduto dagli azionisti storici. Nel 1999, il Gruppo De Benedetti acquista la Aedes e successivamente coinvolge, per l attività immobiliare, che conta un patrimonio di mq., un gruppo assicurativo internazionale (munich RE) che assume il ruolo di azionista di riferimento della società. Da allora Aedes si concentra nuovamente nel settore immobiliare. Nel 2000, Aedea riorganizza la propria strategia ed inizia la fase di sviluppo del proprio patrimonio. Nel settembre acquista il patrimonio commerciale ex-standa, metri quadri distribuiti su tutto il territorio nazionale e nel dicembre, insieme al gruppo Fiat, acquista un patrimonio ad uso uffici e residenziale di metri quadri a Milano, Roma e Torino. L anno successivo, a dicembre 2001, crea una partnership strategica con Pirelli & C Real Estate e Morgan Stanley, attraverso MSMC, e acquista il patrimonio Prime Properties composto da mq. di immobili con destinazione d uso ufficio. Passano tre settimane, gennaio 2002, e Aedes acquista, ancora in joint venture con Pirelli & C. Real Estate e Banca Antonveneta, il patrimonio di Edilnord, composto da terreni per lo sviluppo di immobili a destinazione d uso Ufficio, Logistica e Residenziale di mq. Come se non bastasse nel frattempo, la società guidata da Luca Castelli, entra a far parte del segmento Star e lancia un aumento di capitale di 197 milioni di Euro al fine di sostenere la strategia di investimento nel mercato immobiliare italiano. Arrivano gli stranieri. La storia Aedes è interessante non solo per l estrema dinamicità che l ha caratterizzata, ma perché fa entrare in scena un protagonista importantissimo che nel passato era totalmente assente in Italia: l investitore straniero. Così lo spiega Boeri: A partire dal 1998 il settore entra in un ciclo congiunturale positivo, nel 2000 cominciano a farsi sentire i benefici finanziari dell Unione monetaria che comprimono i tassi di interesse, nel 2002 l entrata in vigore dell euro e il relativo abbattimento del rischio paese fanno affluire una notevole mole di investimenti esteri nell immobiliare italiano. Anche perché, aggiunge Manfredi Catella, direttore generale in Italia di Hines, una delle più importanti multinazionali americane, nello stesso periodo le economie europee convergono verso una progressiva riduzione dell inflazione e dei tassi di interesse spostando enormi quantità di capitali dagli investimenti sul reddito fisso a quelli produttivi. Arrivano quindi i capitali in Borsa ma anche nell immobiliare. I primi a intuire le opportunità della nuova situazione sono gli uomini di Marco Tronchetti Provera. Anche la loro è una storia davvero particolare che vale la pena di raccontare. Alla fine degli anni 80, Pirelli significa soprattutto pneumatici e cavi elettrici. Quella che oggi è la sede di via Negri a Milano, allora ospitava una piccola immobiliare e un agenzia, risultato della fusione Pirelli-Caboto: la Iaci, Iniziative Agricole Commerciali Industriali, con 8 dipendenti, e la Vitruvio, con 3 persone che con l assunzione di Carlo Puri Negri, allora trentacinquenne, diventarono 4. I ricordi di Puri Negri hanno un sapore quasi bohemienne: Avevamo un piccolo ufficio nell ammezzato, senza interfono. La Pirelli possedeva anche il marchio Milano Centrale, gli immobiliari del quadrilatero tra Via Negri e Via Andegari e un grande progetto immobiliare, la Bicocca. Ma anche qui tutto cambia a cavallo tra il 98 e il 99. Milano Centrale acquista Iniziativa Edilizia dal gruppo Montedison: è la prima grande operazione di quella che poi diventerà Pirelli Real Estate. Il miracolo di Pirelli Così inizia la sua alleanza (strategica e non solo funzionale) con Morgan Stanley, che da allora compare come partner in molte operazioni. In questo clima più favorevole, le principali imprese del settore cominciano a riposizionarsi e a ristrutturarsi per cogliere le opportunità del mercato. Ma la svolta arriva nel 2000, aggiunge Boeri, quando Pirelli & C. Real Estate, allora Milano Centrale, acquisisce Unim, la società immobiliare dell Ina.

3 Per lo sviluppo di questo operatore diventa cruciale l alleanza con Morgan Stanley, con la quale ha costruito un modello di business innovativo e rivoluzionario per l Italia. Di nuovo i due fulcri su cui si basa la rivoluzione immobiliare italiana: le alleanze e l ingresso di operatori stranieri. Chiosa Boeri: Pirelli e Morgan Stanley si conoscevano da tempo: ad esempio, Morgan Stanley era stata lead manager nella quotazione di Pirelli Tyre Holding NV alla Borsa di Amsterdam nel E un rapporto, quindi, che è nato al di fuori del mondo immobiliare: forse non è un caso che la più importante innovazione di questo settore abbia i suoi prodromi nel settore industriale, notoriamente più evoluto. Pirelli & C. Real Estate ha il merito di fare tesoro di questa consuetudine di rapporti tra la casa madre e la banca di investimento americana. E grazie alla potenza di fuoco di questa formula, che prevede gestione Pirelli e capitale maggioritario di Morgan Stanley, realizza le più importanti operazioni degli ultimi anni. LA misura di quanta strada sia stata fatta con questo modello di business la testimoniano due dati: quando fu assunto Puri Negri i dipendenti Pirelli del settore immobiliare erano 12, oggi sono più di mille e 200. Uniti si vince, ma qualche volta si perde. Un resbalon italiano en el parqué espanol, con questo titolo un po forzato ma efficace (letteralmente significa uno scivolone italiano nel giardino spagnolo ) El Mundo ha suonato il de profundis della prima iniziativa italiana in terra straniera. Il duo Marchini Caltagirone, esponenti di spicco del mondo immobiliare italiano, avevano stretto un alleanza per conquistare Metrovacesa, società gioiello della Bolsa di Madrid. Ma, come spesso capita agli italiani all estero, sono stati respinti. Al di là del clamore dell iniziativa e del relativo fallimento, questa operazione segna il ritorno alla ribalta di Alfio Marchini. L imprenditore romano è partner di Francesco Gaetano Caltagirone oltre che nell Opa lanciata su Metrovacesa anche attraverso una strategia che si sta delineando come di lungo termine. Tra i due costruttori c è una solida ragnatela di partecipazioni: Marchini è entrato nell operazione attraverso la Astrim, che fa capo per 51,5% alla sua famiglia, am che ha come soci di minoranza Capitalia (con Mcc), un gruppo di imprenditori bresciani e soprattutto la finanziaria Mittel, che avrebbe già in cantiere un progetto per aumentare la propria partecipazione e rafforzare l asse con Marchini. Mittel, per chi lo avesse dimenticato, è presieduta da Giovanni Batoli (lo stesso che guida Intesa), è uno dei principali azionisti della stessa banca, è importante azionista di Hdp della famiglia Romiti ( che oltre a controllare il Corriere della Sera è proprietaria di Impresilo, uno dei più grandi gruppi di costruzioni d Europa) è molto attiva nel settore del Real Estate. I legami tra Caltagirone e Capitalia sono noti a tutti: sul mattone, dicono i meglio informati, si sta saldando un asse Milano, Brescia, Roma che oltre ad essere fermamente anti berlusconiano si candida a una posizione di assoluta leadership. Il primo passo spagnolo non è andato per il verso giusto ma c è da scommettere che gli altri avranno un maggior effetto. Il nuovo del vecchio Piemonte. Partagas 898, vacanze a isola di Cavallo, splendidi uffici in via Bautta a Milano. Come se non bastasse ha i capelli impomatati, le camicie raider di Wall Street e, sborsando 267 milioni di euro senza fare una piega, si è portato a casa l intero patrimonio immobiliare Fiat, compresi i gioielli di famiglia: il Lingotto, Marentino e il feudo del Sestriere. Luigi Zumino, anima e corpo del gruppo Zumino (Risanamento Napoli e Bonaparte) ricorda un po la Jessica, protagonista del film cartoon chi ha paura di Roger Rabbit ( Che colpa ne ho se mi disegnano così? ). In effetti nel suo caso l apparenza inganna. E un lavoratore tostissimo, fa una vita assolutamente ritirata, alla compagnia di attrici e starlet (ultima passione di alcuni colleghi di successo) preferisce quella delle riunioni degli Alfieri, potente ed esclusiva Associazione dei campioni dell astigianità, con aderenti doc: dal segretario di Stato vaticano, cardinale Angelo Sodano, a Rita Levi di

4 Montalcini, da Paolo Conte allo scrittore Giorgio Faletti, al principe dei dietologi Giorgio Calabrese. Nato a Nizza Monferrato 43 anni fa, milanese d adozione ma piemontese integrale, un passato come fantino al Palio di Asti, sposato con 4 figli, in cinque anni, da outsider, è diventato mattatore grazie a operazioni clamorose, di vera ingegneria finanziaria, l acquisizione della Risanamento (centinaia di immobili nel centro storico di Napoli) e, soprattutto, grazie alla creatura che lo rende più orgoglioso: Montecity, l area dove sorgerà la nuova Milano tecnologia, progetto mastodontico per cui ha ingaggiato Norman Foster, riveriro architetto britannico, che mai prima aveva voluto lavorare in Italia. E naturale che con tanto brillanti risultati non sia troppo simpatico a colleghi e concorrenti: e poi con il look che si ritrova non ci vuole molta fantasia a paragonarlo a Gordon Gekko (Micheal Douglas) il protagonista di Wall Street, il film di Oliver Stone. Eppure quanto ha fatto Zumino merita una riflessione. Dando per scontati le sue qualtità personali oltre al lavoro ha solo due passioni -: il vino (è produttore di Barbera e Bracchetto) e la buona cucina che cura personalmente nel buen ritiro di Castelboglione (nella campagna acquose) il segreto del suo successo sta in larga misura nella sua spasmodica attenzione alla finanza. Più ancora che per la maestosità dei suoi progetti Montecity Rogoredo è la più grande area dimessa d Europa Zumino è un innovatore del panorama immobiliare perché ha imparato in questo mondo modalità operative proprie dei mercati mobiliari. Sempre più finanza. Osserviamo l acquisizione di Ipi. Risanamento lancia l opa su Ipi come effetto dell acquisizione della società di servizi immobiliari dalla Fiat annunciata lo scorso febbraio. Il 55,9% del capitale di Ipiè costato a Zumino circa 107,2 milioni di euro cioè più o meno 4,7 euro per azione. Con l opa obbligatoria sulla restante parte del capitale, nell ordine del 44%, l esborso massimo previsto è di circa 60 milioni di euro. Ma si tratta di una cifra puramente teorica. La Fiat, infatti, si è impegnata a non consegnare all opa il 10% del capitale (gli accordi prevedono, tra l altro, alcune opzioni di put and call per questa quota, esercitabili a partire da marzo 2006). E dal momento che gli attuali azionisti di minoranza sarà offerto un warrant in regalo per tenere i titoli, è molto probabile che le adesioni saranno minime e che l esborso per l emittente sarà notevolmente ridotto. Attualmente il titolo Ipi quota a un prezzo inferiore all opa (intorno a 4,29 euro). Chi aderirà potrà senza dubbio incassare una piccola plusvalenza. Chi terrà, invece, le azioni potrà incassare il dividendo a giugno (pari a 0,189 euro per azione) e in più decidere tra un anno se vendere le azioni sempre al prezzo di 4, 315 euro. C è da dire, però, che tra 12 mesi Risanamento ha la facoltà di non comprarsi i titoli ma a quel punto dovrà pagare all azionista la differenza tra il valore di 4,315 euro e la media del titolo negli ultimi 30 giorni prima della scadenza del put. L obiettivo di una così complessa operazione finanziaria da parte di Risanamento si giustifica con l esigenza di lasciare inalterati i diritti dei piccoli azionisti ma soprattutto di limitare l esborso per l acquisto della società di servizi immobiliari e possibilmente diluirlo nel tempo. Quei ragazzacci di Treviso. Ai francesi le balle ancora girano, viene in mente il Paolo Conte di Bartali, parlando con il management di Pierre & Vacances, sedotti e abbandonati dagli uomini di Beni Stabili, la seconda compagnia immobiliare italiana, posseduta in maggioranza dalla famiglia Benetton e Del Vecchio. Questi i fatti: Beni Stabili nel 2000 mise in piedi una joint-venture internazionale che puntava sulla redditività del settore turistico nel nostro Paese. Partner: la società immobiliare Pierre & Vacances, gruppo francese specializzato nella gestione e sviluppo di residence in territorio francese quotato al secondo mercato della Borsa di Parigi.

5 La joint-venture prevede la costituzione di una società immobiliare focalizzata nel settore turistico-alberghiero nelle principali città d arte e località di vacanze italiane. Il capitale sociale iniziale della nuova società è pari a 36 miliardi di lire, sottoscritto al 66,8% da Beni Stabili e al 33,2% da Pierre & Vacances. I francesi, leader del settore in patria dove gestiscono 78 residence, hanno scelto questa strategia di sviluppo in quanto interessati all ingresso nel mercato italiano ma non si vogliono occupare, nel nostro Paese, direttamente di sviluppo. La nuova società immobiliare ha dunque come scopo la selezione e l acquisto di immobili da locare a una società creata appositamente (e partecipata) dall operatore francese per la gestione alberghiera di complessi turistici. Ma l alleanza praticamente non decolla: anzi Beni Stabili decide che di turismo proprio non si vuole più occupare. Il matrimonio finisce e i francesi rimangono con un palmo di naso. La Borsa non la prende troppo bene: il dietro front viene inteso come la volontà di concentrarsi sugli uffici che, vista la crisi economica, non sembra una grandissima idea. Scrive Repubblica il 14 aprile: luci e ombre su Beni Stabili dopo la diffusione dei dati 2002 (utile netto di 106,3 milioni di euro, in crescita del 115% sull esercizio precedente ma solo grazie ala plusvalenza dovuta alla crescita di Telemaco). Unicredit Banca Mobiliare rivede al ribasso le stime di crescita per i prossimi cinque anni del gruppo immobiliare a causa del peggiore scenario macroeconomico e nonostante i positivi effetti dovuti all abbassamento dei tassi d interesse. Poi però cominciano a circolare le prime indiscrezioni su la possibile cessione degli immobili Fondiaria-Sai (Ligresti) a Beni Stabili e le azioni a cavallo di Pasqua diventano le regine del Midex. Standing Alone. In un mondo in cui tutti si alleano con tutti (anche se a volte solo a parole)ci sono tre soggetti che ballano da soli. Brilla lo splendido isolamento di Generali Properties, la società immobiliare creata per gestire gli immobili del gruppo assicurativo di Trista. E istituzionale, invece, l isolamento di Patrimonio Spa che per conto dello Stato Italiano, il più grande proprietario nazionale, per il momento pensa a vendere piuttosto che ad allearsi. E quasi un addio quello di Salvatore Ligresti, storico e potentissimo immobiliarista siculomeneghino, ormai impegnato a tempo pieno nelle assicurazioni (Fon Sai), e propenso a uscire dal mattone e a mantenere una presenza solo nel settore turistico-alberghiero. Interessante è il modello di business di Generali Properties: questa società ha il core business di gestire gli immobili della casa madre che per definizione erano no core e possibilmente, ma ci sta riuscendo, sviluppare nuovo business. Spiega Boeri: E la cosiddetta terza via quella per cui, se l obiettivo è di restare comunque nel business immobiliare, anche se con veicoli e approcci adatti, la scelta deve essere quella di scorporare gli immobili, conferendoli a un nuovo veicolo dedicato, che possa essere poi quotato in borsa o trasformato in un fondo gestito da un management company (che eroga servizi di asset management).

COMUNICATO STAMPA APPROVATO DAL CDA IL PROGETTO DI BILANCIO 2005: IN FORTE CRESCITA TUTTI I PRINCIPALI INDICATORI

COMUNICATO STAMPA APPROVATO DAL CDA IL PROGETTO DI BILANCIO 2005: IN FORTE CRESCITA TUTTI I PRINCIPALI INDICATORI COMUNICATO STAMPA APPROVATO DAL CDA IL PROGETTO DI BILANCIO 2005: IN FORTE CRESCITA TUTTI I PRINCIPALI INDICATORI RICAVI AGGREGATI: 3.507,2 MLN DI EURO, +29% (2.714 MLN NEL 2004) RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO

Dettagli

Un investimento di 115 milioni per migliorare ed ampliare il più grande designer outlet del lusso d Europa, di cui

Un investimento di 115 milioni per migliorare ed ampliare il più grande designer outlet del lusso d Europa, di cui COMUNICATO STAMPA 9 Giugno 2015 Il Serravalle Designer Outlet si amplia e raggiunge nuove vette quale destinazione internazionale della moda in seguito ad una joint venture tra Aedes e TH Real Estate.

Dettagli

i dossier MONTE PASCHI STORY 20 anni di storia www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta

i dossier MONTE PASCHI STORY 20 anni di storia www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta 297 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MONTE PASCHI STORY 20 anni di storia Il Pci/Pds/Ds/Pd ci deve spiegare 24 gennaio 2013 a cura di Renato Brunetta 2 25 giugno 1999 - Monte dei

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. (ai sensi dell art. 114 del Decreto Legislativi Italiani n. 58/1998) Milano, 22 Marzo 2015

COMUNICATO STAMPA. (ai sensi dell art. 114 del Decreto Legislativi Italiani n. 58/1998) Milano, 22 Marzo 2015 COMUNICATO STAMPA (ai sensi dell art. 114 del Decreto Legislativi Italiani n. 58/1998) Milano, 22 Marzo 2015 CHINA NATIONAL TIRE & RUBBER CO. (CNRC), CONTROLLATA DI CHEMCHINA S (CHEMCHINA), CAMFIN S.P.A.

Dettagli

Proposta di distribuzione di un dividendo straordinario da prelevare dalle riserve disponibili; deliberazioni inerenti e conseguenti.

Proposta di distribuzione di un dividendo straordinario da prelevare dalle riserve disponibili; deliberazioni inerenti e conseguenti. Relazione del Consiglio di Amministrazione sulla proposta all ordine del giorno della Assemblea ordinaria degli azionisti IPI S.p.A. (Art.3 - DM 5 novembre 1998 n 437) O o o o O Proposta di distribuzione

Dettagli

Giuseppe Campanella: da Fondamenta SGR a Futura Invest spa

Giuseppe Campanella: da Fondamenta SGR a Futura Invest spa Giuseppe Campanella: da Fondamenta SGR a Futura Invest spa stampa chiudi 12 Luglio 2010 Scritto da: Redazione L azionista di Fondamenta SGR ha scambiato il 51% delle azioni di Fondamenta SGR con il 7,7%

Dettagli

Un grande patrimonio immobiliare: una base solida e sicura da far evolvere nel tempo.

Un grande patrimonio immobiliare: una base solida e sicura da far evolvere nel tempo. Un grande patrimonio immobiliare: una base solida e sicura da far evolvere nel tempo. Guida all aumento di Capitale Pirelli RE 15 giugno 3 luglio 2009 Prima dell adesione leggere il prospetto informativo

Dettagli

PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI

PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI COMUNICATO STAMPA PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI 2014 Cresce la propensione al risparmio. Le famiglie

Dettagli

Il mercato primario ha assistito per il secondo anno consecutivo a una flessione di attività.

Il mercato primario ha assistito per il secondo anno consecutivo a una flessione di attività. La Raccolta di capitale e le Offerte pubbliche di acquisto La Raccolta di capitale e le Offerte Pubbliche di Acquisto Il mercato primario ha assistito per il secondo anno consecutivo a una flessione di

Dettagli

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups I Quadrimestre 2014 Roma, luglio 2014 I risultati del questionario per la rilevazione del Sentiment del mercato immobiliare Primo Quadrimestre 2014

Dettagli

IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO: LE POTENZIALITA E LE TENDENZE

IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO: LE POTENZIALITA E LE TENDENZE IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO: LE POTENZIALITA E LE TENDENZE In Italia il comparto residenziale ha sempre rappresentato la parte di gran lunga più consistente del mercato immobiliare. L interesse delle

Dettagli

REAL ESTATE Profit warning e rischi di bancarotta

REAL ESTATE Profit warning e rischi di bancarotta REAL ESTATE Profit warning e rischi di bancarotta hanno fatto crollare fino all 85% il valore delle quotate Capitalizzazioni ridotte a un decimo rispetto a inizio anno, progetti fermi, profit warning,

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA SECONDO TRIMESTRE 2007

RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA SECONDO TRIMESTRE 2007 RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA SECONDO TRIMESTRE Redatta secondo principi contabili internazionali IAS/IFRS Gruppo MutuiOnline S.p.A. (in breve Gruppo MOL S.p.A. o MOL Holding S.p.A.) Sede Legale: Corso

Dettagli

Leadership,innovazione e competitività: il caso Pirelli

Leadership,innovazione e competitività: il caso Pirelli Corso di Strategie d impresa A.A. 2009/2010 Prof. Tonino Pencarelli - Dott. Simone Splendiani Leadership,innovazione e competitività: il caso Pirelli A cura di: Marco Cameli Massimo Fattori Caso I, Thompson

Dettagli

CG1. Argomenti della lezione. 1. Cosa sono gli spin off? 2. Profili critici. 3. Casi di studio e considerazioni finali. 1 di 18. 2007. A.

CG1. Argomenti della lezione. 1. Cosa sono gli spin off? 2. Profili critici. 3. Casi di studio e considerazioni finali. 1 di 18. 2007. A. Argomenti della lezione 1. Cosa sono gli spin off? 2. Profili critici 3. Casi di studio e considerazioni finali 1 di 18 1. Cosa sono gli spin off? Premessa LOGICA TRADIZIONALE: Il fine dell'impresa non

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 GIUGNO 2006: + 17% UTILE NETTO CONSOLIDATO

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 GIUGNO 2006: + 17% UTILE NETTO CONSOLIDATO COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 GIUGNO 2006: + 17% UTILE NETTO CONSOLIDATO RICAVI AGGREGATI: 1.706,2 MLN DI EURO, SOSTANZIALMENTE IN LINEA CON L ANNO PRECEDENTE RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO

Dettagli

Leader in Italia nell intermediazione immobiliare Pag. 1. Il Gruppo e le principali aree di business Pag. 2

Leader in Italia nell intermediazione immobiliare Pag. 1. Il Gruppo e le principali aree di business Pag. 2 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Leader in Italia nell intermediazione immobiliare Pag. 1 Il Gruppo e le principali aree di business Pag. 2 La strategia e il nuovo assetto organizzativo Pag. 4 I

Dettagli

L EVOLUZIONE DEL TERMINE STARTUP SULLA STAMPA

L EVOLUZIONE DEL TERMINE STARTUP SULLA STAMPA L EVOLUZIONE DEL TERMINE STARTUP SULLA STAMPA Expert System, in occasione dell annuncio della partnership con Digital Magics all evento Disruption Day: Startup e Tecnologia Semantica, ha svolto una ricerca

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA: 915,1 MLN DI EURO, SOSTANZIALMENTE IN LINEA CON L ANNO PRECEDENTE

COMUNICATO STAMPA RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA: 915,1 MLN DI EURO, SOSTANZIALMENTE IN LINEA CON L ANNO PRECEDENTE COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2006: IN ATTESA DELLA PIENA APPLICAZIONE DELLA NUOVA NORMATIVA FISCALE (1 OTTOBRE 2006) RALLENTA L ATTIVITÀ DEL TERZO TRIMESTRE RICAVI AGGREGATI

Dettagli

I segreti dell investimento immobiliare

I segreti dell investimento immobiliare Alfio Bardolla Alfio Bardolla Se non sei ricco, è perché nessuno te lo ha ancora insegnato Financial coach, autore best-seller e imprenditore milionario, ha aiutato migliaia di persone a rivoluzionare la

Dettagli

1. OPA e tutela degli investitori 2. Il procedimento nell OPA volontaria 3. OPA obbligatoria. 2002 Marco FUMAGALLI

1. OPA e tutela degli investitori 2. Il procedimento nell OPA volontaria 3. OPA obbligatoria. 2002 Marco FUMAGALLI 1. OPA e tutela degli investitori 2. Il procedimento nell OPA volontaria 3. OPA obbligatoria OPA e tutela degli investitori 1. OPA E TUTELA DEGLI INVESTITORI Importanza per il sistema economico del buon

Dettagli

APPROVATO IL PIANO INDUSTRIALE CONGIUNTO DEL PROGETTO DI INTEGRAZIONE TRA IL GRUPPO UNIPOL E IL GRUPPO FONDIARIA-SAI

APPROVATO IL PIANO INDUSTRIALE CONGIUNTO DEL PROGETTO DI INTEGRAZIONE TRA IL GRUPPO UNIPOL E IL GRUPPO FONDIARIA-SAI COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO APPROVATO IL PROGETTO DI FUSIONE IN FONDIARIA-SAI DI UNIPOL ASSICURAZIONI, PREMAFIN E MILANO ASSICURAZIONI FISSATI I RAPPORTI DI CAMBIO APPROVATO IL PIANO INDUSTRIALE CONGIUNTO

Dettagli

RISPARMIO ED EFFICIENZA: La prima fonte di energia

RISPARMIO ED EFFICIENZA: La prima fonte di energia FEDERAZIONE NAZIONALE LAVORATORI EDILI AFFINI E DEL LEGNO Aderente alla Fédération Européenne des Travailleurs du Batiment et du Bois dans la CEE ( F.E.T.B.B. ) e alla Fédération Internationale des Travailleurs

Dettagli

SOLUZIONE O IMBROGLIO?

SOLUZIONE O IMBROGLIO? 818 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com BAD BANK. SOLUZIONE O IMBROGLIO? 13 febbraio 2014 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 In questi giorni si sta parlando molto della proposta

Dettagli

Professor Claudio Cacciamani Dottoressa Sonia Peron - Università di Parma -

Professor Claudio Cacciamani Dottoressa Sonia Peron - Università di Parma - Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups II Quadrimestre 2014 Milano, novembre 2014 I risultati del questionario per la rilevazione del Sentiment del mercato immobiliare Secondo Quadrimestre

Dettagli

SANPAOLO IMI ACQUISISCE IL 100% DI BN HOLDING A

SANPAOLO IMI ACQUISISCE IL 100% DI BN HOLDING A Comunicato stampa SANPAOLO IMI ACQUISISCE IL 100% DI BN HOLDING A seguito della scissione parziale di INA lancia l OPA totalitaria sulle azioni ordinarie di Banco di Napoli Torino, 13 giugno 2000 - Il

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO relativo alla cessione del 50,8% del capitale sociale di IPI S.p.A. eseguita in data 16 giugno 2009

DOCUMENTO INFORMATIVO relativo alla cessione del 50,8% del capitale sociale di IPI S.p.A. eseguita in data 16 giugno 2009 Sede in Torino, Via Gramsci 7 Capitale sociale sottoscritto e versato Euro 155.773.318 Registro delle Imprese di Torino n. 02751170016 Aderente al Fondo Nazionale di Garanzia ed al Fondo Interbancario

Dettagli

Il mondo del Private Equity

Il mondo del Private Equity Pietro Busnardo Il mondo del Private Equity Obiettivi e modalità di intervento Reggio Emilia, 11 marzo 2014 Cosa si intende per Private Equity Finanza Debito Equity Mercati Corporate Il Private Equity

Dettagli

GESTIONE PATRIMONIALE E FINANZIARIA

GESTIONE PATRIMONIALE E FINANZIARIA 31 Elisioni intersettoriali Le elisioni intersettoriali sono relative allo storno di ricavi e costi tra società del Gruppo appartenenti a settori diversi. In particolare il saldo negativo di 15 milioni

Dettagli

i dossier DI BOLLA IN BOLLA www.freefoundation.com 22 dicembre 2011 A cura di Renato Brunetta

i dossier DI BOLLA IN BOLLA www.freefoundation.com 22 dicembre 2011 A cura di Renato Brunetta 17 i dossier www.freefoundation.com DI BOLLA IN BOLLA 22 dicembre 2011 A cura di Renato Brunetta PREMESSA 2 Sapete qual è stata la madre di tutte le bolle? È successo molto tempo fa, per caso. L hanno

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

PIRELLI Società per azioni. Sede in Milano, Viale Sarca n. 222. Capitale Sociale Euro 1.042.408.785,08

PIRELLI Società per azioni. Sede in Milano, Viale Sarca n. 222. Capitale Sociale Euro 1.042.408.785,08 Relazione Trimestrale al 31 Marzo 2001 PIRELLI Società per azioni Sede in Milano, Viale Sarca n. 222 Capitale Sociale Euro 1.042.408.785,08 Registro delle Imprese di Milano n. 00886890151 2 PIRELLI S.p.A.

Dettagli

IV Forum Confcommercio sul Fisco

IV Forum Confcommercio sul Fisco IV Forum Confcommercio sul Fisco Intervento del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan al IV Forum Confcommercio sul Fisco Meno tasse, meno spesa Binomio per la ripresa Roma, 22

Dettagli

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi La responsabilità sociale delle imprese nel contesto del processo di internazionalizzazione e globalizzazione dei mercati Novara, 28 novembre 2005 Intervento Cari amici, vorrei anzitutto ringraziare la

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA Ricavi totali: 23,9 miliardi, +6,0% ( 22,6 miliardi al 30.09.2014) Risultato

Dettagli

UNIPOLSAI: IL CDA HA ESAMINATO I RISULTATI PRECONSUNTIVI DEL 2014. Utile netto consolidato a 783 milioni di euro (+12,9% rispetto al 2013) 1

UNIPOLSAI: IL CDA HA ESAMINATO I RISULTATI PRECONSUNTIVI DEL 2014. Utile netto consolidato a 783 milioni di euro (+12,9% rispetto al 2013) 1 Bologna, 11 febbraio 2015 UNIPOLSAI: IL CDA HA ESAMINATO I RISULTATI PRECONSUNTIVI DEL 2014 Utile netto consolidato a 783 milioni di euro (+12,9% rispetto al 2013) 1 Raccolta assicurativa diretta a 16.008

Dettagli

BILANCI DELLE FAMIGLIE

BILANCI DELLE FAMIGLIE Il bilancio della famiglia Marzo 2010 BILANCI DELLE FAMIGLIE Marzo 2010 Introduzione Lo studio pone l accento sull analisi dei bilanci delle famiglie negli ultimi anni, che sono prese come fulcro e che

Dettagli

L investimento immobiliare indiretto di fondi pensione e casse di previdenza. Situazione attuale e prospettive di crescita

L investimento immobiliare indiretto di fondi pensione e casse di previdenza. Situazione attuale e prospettive di crescita L investimento immobiliare indiretto di fondi pensione e casse di previdenza Situazione attuale e prospettive di crescita Giornata nazionale della previdenza, 11 Maggio 2012 Agenda Scenario macroeconomico

Dettagli

IL DISASTRO TELECOM ITALIA:

IL DISASTRO TELECOM ITALIA: 645 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com IL DISASTRO TELECOM ITALIA: 1997-2013 10 ottobre 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 La nascita di Telecom Italia La privatizzazione del 1997

Dettagli

AD AZIONISTA. attraverso i piani di stock option. Riccardo Tamburini

AD AZIONISTA. attraverso i piani di stock option. Riccardo Tamburini AZIENDA DA DIRIGENTE AD AZIONISTA attraverso i piani di stock option 56 Nei precedenti articoli - Il concetto d incentivazione e di motivazione del maggio 2001 e Il sistema di compensation, pubblicato

Dettagli

Money Expert Diario di Bordo 27 settembre 2012

Money Expert Diario di Bordo 27 settembre 2012 Money Expert Diario di Bordo 27 settembre 2012 Le azioni non premiano più? A proposito dell equity premium Tutti a dieta (di asset) Con buona pace dell equity premium La parola ai guru L equity premium

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2010

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2010 COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2010 Combined Ratio a 103,5%, in miglioramento rispetto al 108% di fine 2009 ed al 105% del primo trimestre 2010 Raccolta Danni

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE DI BARI

MERCATO IMMOBILIARE DI BARI MERCATO IMMOBILIARE DI BARI Nella seconda parte del 2012 le quotazioni delle abitazioni di Bari hanno segnalato una diminuzione del 5,5%. 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 +12,4% +17,0%

Dettagli

LA SITUAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA DELLE FAMIGLIE ITALIANE E L INVESTIMENTO IMMOBILIARE Indagine Nomisma 2011

LA SITUAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA DELLE FAMIGLIE ITALIANE E L INVESTIMENTO IMMOBILIARE Indagine Nomisma 2011 Comunicato stampa Comunicato stampa LA SITUAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA DELLE FAMIGLIE ITALIANE E L INVESTIMENTO IMMOBILIARE VERSO UN NUOVO PROFILO FINANZIARIO DELLE FAMIGLIE ITALIANE La condizione finanziaria

Dettagli

Progetto di turnaround piccola-media impresa nel Nord est Raccontando degustando 2010

Progetto di turnaround piccola-media impresa nel Nord est Raccontando degustando 2010 Progetto di turnaround piccola-media impresa nel Nord est Raccontando degustando 2010 A partire da una serie di turnaround di successo realizzati in P.M.I. del Nord est si cercherà di delineare una metodologia

Dettagli

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl. di Massimo Lazzari (*)

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl. di Massimo Lazzari (*) Turnaround Tecniche Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl di Massimo Lazzari (*) In questo sesto contributo verranno pubblicati i risultati di un osservatorio

Dettagli

Aste immobiliari, dalle banche mutui ad hoc per liberarsi del mattone pignorato

Aste immobiliari, dalle banche mutui ad hoc per liberarsi del mattone pignorato Aste immobiliari, dalle banche mutui ad hoc per liberarsi del mattone pignorato Creato il 07 agosto 2014 da Robertoborz Dopo il prestito vitalizio studiato per gli over 65, arrivano anche i mutui ad hoc

Dettagli

Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi. (Anno 2013)

Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi. (Anno 2013) Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi (Anno 2013) Assogestioni ha raccolto i dati relativi all adesione al Protocollo di autonomia per la

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

IL GRUPPO CAMFIN - PIRELLI - TELECOM

IL GRUPPO CAMFIN - PIRELLI - TELECOM IL GRUPPO CAMFIN - PIRELLI - TELECOM Prof. Alessandro Zattoni Università Parthenope Presentazione del gruppo Telecom Il gruppo Telecom è uno dei più grandi gruppi italiani con un fatturato complessivo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Milano, 19 marzo 2015

COMUNICATO STAMPA Milano, 19 marzo 2015 FIRST CAPITAL: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 E AVVIA L EMISSIONE DI UN PRESTITO OBBLIGAZIONARIO FINO A EURO 10 MILIONI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA,

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008:

IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008: CAMFIN s.p.a. COMUNICATO STAMPA IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008: RISULTATO NETTO CONSOLIDATO: -42 MLN DI EURO (+9,1 MLN DI EURO NEL PRIMO SEMESTRE 2007). IL DATO RISENTE DEL

Dettagli

Seminario sui processi di aggregazione delle aziende dei servizi pubblici locali.

Seminario sui processi di aggregazione delle aziende dei servizi pubblici locali. Seminario sui processi di aggregazione delle aziende dei servizi pubblici locali. Bologna, 10 giugno 2008 Relazione introduttiva di Renato Matteucci Dip. Reti-Terziario Cgil nazionale Premessa Fin dall

Dettagli

CONVEGNO ALLA CONQUISTA DEL SUD. Il risiko bancario sulle spalle del Meridione Palermo, 9 novembre 2011

CONVEGNO ALLA CONQUISTA DEL SUD. Il risiko bancario sulle spalle del Meridione Palermo, 9 novembre 2011 CONVEGNO ALLA CONQUISTA DEL SUD. Il risiko bancario sulle spalle del Meridione Palermo, 9 novembre 2011 INTERVENTO PROF. DOMINICI Il mio tema è Banca, sviluppo e territorio, il quale sta nel contesto di

Dettagli

DICEMBRE 2009. Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO

DICEMBRE 2009. Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO DICEMBRE 2009 Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO Prospettive e Determinanti del Prezzo del Petrolio Bruno Chiarini Recessione e petrolio Occorre ricordare che l economia italiana

Dettagli

Valencia / Spagna 28 ottobre - 1 novembre 2015 GLI INVESTIMENTI DELLE CASSE DI AVVOCATI - NATURA E LIMITAZIONI LEGALI

Valencia / Spagna 28 ottobre - 1 novembre 2015 GLI INVESTIMENTI DELLE CASSE DI AVVOCATI - NATURA E LIMITAZIONI LEGALI 59 CONGRESSO DELL UIA Valencia / Spagna 28 ottobre - 1 novembre 2015 COMMISSIONE PREVIDENZA E PENSIONI (Data: xxxxxxxxxxxxxxx) GLI INVESTIMENTI DELLE CASSE DI AVVOCATI - NATURA E LIMITAZIONI LEGALI Mutua

Dettagli

Il Gruppo Telecom Italia dall Opa ostile alle prospettive di razionalizzazione della catena proprietaria

Il Gruppo Telecom Italia dall Opa ostile alle prospettive di razionalizzazione della catena proprietaria Il Gruppo Telecom Italia dall Opa ostile alle prospettive di razionalizzazione della catena proprietaria 1. L Opa ostile : il caso Olivetti-Telecom Assetto istituzionale ante Opa Strategie degli attori

Dettagli

LA FINANZIARIZZAZIONE

LA FINANZIARIZZAZIONE http://www.sinedi.com ARTICOLO 70 SETTEMBRE/ OTTOBRE 2014 LA FINANZIARIZZAZIONE INFLUENZA DEL SETTORE FINANZIARIO SULLE IMPRESE Negli ultimi anni il settore finanziario ha ricoperto un ruolo sempre più

Dettagli

I WORKSHOPS PER APPRENDERLA

I WORKSHOPS PER APPRENDERLA LA NUOVA FRONTIERA DELLA VENDITA DEI PRODOTTI BANCARI E ASSICURATIVI I WORKSHOPS PER APPRENDERLA WORKSHOP CRUCIALITY APPROACH (UNA GIORNATA) WORKSHOP SOLVENCY MANAGEMENT della FAMIGLIA (UNA GIORNATA) WORKSHOP

Dettagli

INVESTMENT MANAGEMENT. BNP Paribas REIM SGR p.a. BNL PORTFOLIO IMMOBILIARE fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso

INVESTMENT MANAGEMENT. BNP Paribas REIM SGR p.a. BNL PORTFOLIO IMMOBILIARE fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso INVESTMENT MANAGEMENT BNP Paribas REIM SGR p.a. BNL PORTFOLIO IMMOBILIARE fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 Resoconto intermedio

Dettagli

GIACOMO BRUNO NETWORK MARKETING 3X PARTE 1

GIACOMO BRUNO NETWORK MARKETING 3X PARTE 1 GIACOMO BRUNO NETWORK MARKETING 3X PARTE 1 I 18 Segreti per Avere Successo nel Multi-Level Marketing 2 Titolo NETWORK MARKETING 3X Autore Giacomo Bruno Editore Bruno Editore Sito internet http://www.brunoeditore.it

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi

Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi Lezione 1 - pag.1 Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi 1.1. Tutto si muove Tutto intorno a noi si muove. Le nuvole nel cielo, l acqua negli oceani e nei fiumi, il vento che gonfia le vele

Dettagli

VALUTAZIONE E GESTIONE DEGLI IMMOBILI Tutte le indagini di supporto

VALUTAZIONE E GESTIONE DEGLI IMMOBILI Tutte le indagini di supporto VALUTAZIONE E GESTIONE DEGLI IMMOBILI Tutte le indagini di supporto di Juan Pedro Grammaldo (GRAMMALDO MAZZIOTTI) S.R.L. societa di ingegneria) Roma, 7 febbraio 2015 Argomenti che tratteremo nel corso

Dettagli

I CONVEGNI di Quotidiano Immobiliare

I CONVEGNI di Quotidiano Immobiliare Fondi Immobiliari per la Ristrutturazione del Debito Martedì 11 maggio 2010 NCTM - Studio Legale Associato Via Agnello, 12 - MILANO > Le opportunità offerte dai Fondi Immobiliari per la ristrutturazione

Dettagli

I N V E S T I E T I C O

I N V E S T I E T I C O I N V E S T I E T I C O FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 AEDES BPM Real Estate SGR S.p.A. Sede legale: Bastioni di Porta Nuova,

Dettagli

Informazione per i media

Informazione per i media Mobiliare Svizzera Holding SA Bundesgasse 35 Casella postale CH-3001 Berna Telefono 031 389 61 11 Telefax 031 389 68 49 lamobiliare@mobi.ch www.mobi.ch Informazione per i media Il risultato annuo del 2012

Dettagli

Montebelluna, 25 febbraio 2011

Montebelluna, 25 febbraio 2011 Comunicato ai sensi dell articolo 102 del D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58, come successivamente modificato e integrato (il Tuf ) e dell articolo 37 del Regolamento Consob approvato con delibera n. 11971

Dettagli

Aggiornamento sui mercati obbligazionari

Aggiornamento sui mercati obbligazionari Aggiornamento sui mercati obbligazionari A cura di: Pietro Calati 20 Marzo 2015 Il quadro d insieme rimane ancora costruttivo Nello scorso aggiornamento di metà novembre dell anno passato i segnali per

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 7 luglio A cura dell

Dettagli

CAP 9 PRIVATIZZAZIONI E NUOVI ATTORI. La rincorsa frenata

CAP 9 PRIVATIZZAZIONI E NUOVI ATTORI. La rincorsa frenata CAP 9 PRIVATIZZAZIONI E NUOVI ATTORI La rincorsa frenata 1 L adesione all unione monetaria e il risanamento obbligato La decisione di entrare nell unione economica e monetaria comportò una manovra finanziaria

Dettagli

SCOPRI IL METODO RENT TO BUY WWW.GRUPPOEGIDIO.IT DESIDERI ACQUISTARE CASA MA NON RIESCI AD OTTENERE IL MUTUO SU MISURA PER TE?

SCOPRI IL METODO RENT TO BUY WWW.GRUPPOEGIDIO.IT DESIDERI ACQUISTARE CASA MA NON RIESCI AD OTTENERE IL MUTUO SU MISURA PER TE? GRUPPO EGIDIO Holding di Partecipazioni srl SCOPRI IL METODO RENT TO BUY DESIDERI ACQUISTARE CASA MA NON RIESCI AD OTTENERE IL MUTUO SU MISURA PER TE? WWW.GRUPPOEGIDIO.IT GRUPPO EGIDIO Holding di Partecipazioni

Dettagli

Andamento della gestione del Gruppo al 30 giugno 2015

Andamento della gestione del Gruppo al 30 giugno 2015 COMUNICATO STAMPA PRELIOS: APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 GIUGNO 2015 I RISULTATI SCONTANO LA TEMPORANEA FLESSIONE DELLE MASSE GESTITE IN ITALIA RIDOTTE A UN TERZO LA PERDITE RISPETTO ALLO STESSO PERIODO

Dettagli

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria 4 ottobre 2015 Giornata delle famiglie al Museo PROGETTO: Liliana Costamagna Progetto Grafico: Roberta Margaira Questo album ti accompagna a scoprire

Dettagli

A. Tappe della recente evoluzione dell assetto istituzionale

A. Tappe della recente evoluzione dell assetto istituzionale Il Gruppo Telecom Italia dall Opa ostile alle prospettive di razionalizzazione della catena proprietaria : assetti istituzionali, leve azionaria e creditizia e condizioni di equilibrio finanziario A. Tappe

Dettagli

Le principali modifiche sui target economici conseguenti all aggiornamento del Piano Strategico 2009-2011 appena approvato sono di seguito riportate:

Le principali modifiche sui target economici conseguenti all aggiornamento del Piano Strategico 2009-2011 appena approvato sono di seguito riportate: COMUNICATO STAMPA GABETTI PROPERTY SOLUTIONS RIORGANIZZA L INTERMEDIAZIONE IMMOBILIARE, AGGIORNA IL PIANO STRATEGICO 2009-2011 E LANCIA UN NUOVO PRESTITO OBBLIGAZIONARIO Conversione al modello del franchising

Dettagli

8 febbraio 2013 Roberto Russo

8 febbraio 2013 Roberto Russo Facciiamo chiiarezza sull Monte deii Paschii! 8 febbraio 2013 Roberto Russo www.assitecasim.it Il Monte dei Paschi di Siena negli ultimi venti giorni è stato al centro di una campagna mediatica senza precedenti

Dettagli

Il Consorzio Qatar-Italia.

Il Consorzio Qatar-Italia. Il Consorzio Qatar-Italia. Strumento privilegiato per cogliere le opportunità di investimento in Qatar. Preparato da: ABC International SpA Aprile/Maggio 2007 1 Il Qatar: una realtà in via di formazione

Dettagli

Poste: domanda quattro volte l'offerta, verso prezzo 6,75 euro Il maxi collocamento non delude le attese. Passera: 'Errore gravissimo svendere'

Poste: domanda quattro volte l'offerta, verso prezzo 6,75 euro Il maxi collocamento non delude le attese. Passera: 'Errore gravissimo svendere' Poste: domanda quattro volte l'offerta, verso prezzo 6,75 euro Il maxi collocamento non delude le attese. Passera: 'Errore gravissimo svendere' Redazione ANSA ROMA 22 ottobre 201518:03 Focus L'Ipo di Poste

Dettagli

Lo Studio Legale Apollo & Associati: una breve presentazione Pag. 1. I principali deals in Italia 2003 / 2005 Pag. 3

Lo Studio Legale Apollo & Associati: una breve presentazione Pag. 1. I principali deals in Italia 2003 / 2005 Pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA STAMPA Lo Studio Legale Apollo & Associati: una breve presentazione Pag. 1 I principali deals in Italia 2003 / 2005 Pag. 3 Il percorso professionale dell Avv. Davide

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

PROMOTORI & CONSULENTI

PROMOTORI & CONSULENTI art PROMOTORI & CONSULENTI FONDI&SICAV Dicembre 2010 Federico Sella di Banca patrimoni Sella &c.: «Trasparenti e prudenti» Reclutamento I soldi non sono tutto Concentrazione Un mondo sempre più di grandi

Dettagli

Il manuale è concentrato su questi articoli:

Il manuale è concentrato su questi articoli: Questo manuale è stato creato per aiutare i team leader e gli assistenti nel loro lavoro, dandoli una dritta specifica su alcuni dei loro doveri principali nel dirigere i propri gruppi di lavoro. La dirigenza

Dettagli

Info finanza. e previdenza. Anche nel 2013 interessante remunerazione complessiva

Info finanza. e previdenza. Anche nel 2013 interessante remunerazione complessiva Allianz Suisse Casella postale 8010 Zurigo www.allianz-suisse.ch Info finanza 01 YDPPR267I e previdenza Edizione 01 / Marzo 2013 ECCEDENZE LPP Anche nel 2013 interessante remunerazione complessiva Senza

Dettagli

Comunicati stampa www.antoitalia.it Comunicato stampa del 15/02/2011

Comunicati stampa www.antoitalia.it Comunicato stampa del 15/02/2011 Comunicati stampa Comunicato stampa del 15/02/2011 Comunicati stampa Comunicato stampa del 15/02/2011 COMUNICATO STAMPA Antoitalia Hospitality del 15/2/2011 PRESENTAZIONE DEL VOLUME AGRITURISMO E OSPITALITÀ

Dettagli

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Mercati e Valute, 10 aprile 2015 Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Nel primo trimestre dell anno, il forte calo dell Euro nei confronti del Dollaro USA ha reso più attraenti

Dettagli

5 Profilo del Gruppo. 6 Mission e values. 8 Organigramma. 9 Storia. 10 Struttura societaria. 12 Modello di business. 17 Immobiliare Percassi

5 Profilo del Gruppo. 6 Mission e values. 8 Organigramma. 9 Storia. 10 Struttura societaria. 12 Modello di business. 17 Immobiliare Percassi 5 Profilo del Gruppo 6 Mission e values 8 Organigramma 9 Storia 10 Struttura societaria 12 Modello di business 17 Immobiliare Percassi 21 Impresa Percassi 22 Percassi Servizi Immobiliari 24 Partnership

Dettagli

Quali strategie per superare la crisi dei mercati finanziari Il ruolo degli investitori e quello dei gestori. Novembre 2007

Quali strategie per superare la crisi dei mercati finanziari Il ruolo degli investitori e quello dei gestori. Novembre 2007 Quali strategie per superare la crisi dei mercati finanziari Il ruolo degli investitori e quello dei gestori Novembre 2007 Premessa L ipotesi che l economia americana debba conoscere alcuni trimestri di

Dettagli

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito Vediamo adesso i conti di due operazioni immobiliari che ho fatto con la strategia degli immobili gratis a reddito. Via Nevio Via Nevio è stata la

Dettagli

INDICATORI MERCATO IMMOBILIARE - ITALIA

INDICATORI MERCATO IMMOBILIARE - ITALIA INDICATORI MERCATO IMMOBILIARE - ITALIA (sintesi con i punti salienti del mercato immobiliare nazionale) PREZZI: -2,5% nei primi sei mesi del 2015 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 I sem 2015-6,3% -4,2%

Dettagli

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA Doc. XXII n. 21 PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE d iniziativa dei senatori PONTONE e FLORINO COMUNICATA ALLA PRESIDENZA IL 17 OTTOBRE 2003 Istituzione di una Commissione

Dettagli

QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali

QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 864 QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali

Dettagli

Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software.

Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software. PREFAZIONE Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software. Ho costituito, oltre 29 aziende in Italia e all estero, ed ormai ho una certa

Dettagli

www.businesstribe.it Michele Tampieri intervista GIACOMO DE CARLO Investimenti immobiliari

www.businesstribe.it Michele Tampieri intervista GIACOMO DE CARLO Investimenti immobiliari www.businesstribe.it Michele Tampieri intervista GIACOMO DE CARLO Investimenti immobiliari Michele : Giacomo : Michele : Giacomo : Buongiorno a tutti e benvenuti in Business Tribe, il blog di business

Dettagli

Analisi e andamenti storici delle principali classi di investimento del risparmiatore italiano (1980-2008)

Analisi e andamenti storici delle principali classi di investimento del risparmiatore italiano (1980-2008) Azione n 24 Fiat spa Analisi e andamenti storici delle principali classi di investimento del risparmiatore italiano (1980-2008) - 1 - Gli andamenti dei mercati finanziari, i dubbi sulla solidità delle

Dettagli

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups I Quadrimestre 2015

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups I Quadrimestre 2015 Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups I Quadrimestre 2015 I risultati del questionario per la rilevazione del Sentiment del mercato immobiliare I Quadrimestre 2015 Presentazione Da diversi

Dettagli

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups. III Quadrimestre 2013

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups. III Quadrimestre 2013 Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups III Quadrimestre 2013 4 febbraio 2014 I risultati del questionario per la rilevazione del Sentiment del mercato immobiliare Terzo Quadrimestre 2013

Dettagli

ATTIVITA IMMATERIALI

ATTIVITA IMMATERIALI ATTIVITA IMMATERIALI COMPOSIZIONE DELLE ATTIVITA' IMMATERIALI 31-dic-99 31-dic-00 31-dic-01 31-dic-02 31-dic-03 31-dic-04 31-dic-05 30-giu-06 Costi di impianto e di ampliamento 66 100 104 73 51 24 - -

Dettagli