p r e s s r e p o r t

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "p r e s s r e p o r t"

Transcript

1 IL POTERE IMMOBILIARE IN ITALIA Il sogno di tutti è fare le scarpe a Puri Negri Il capo di Pirelli Real Estate è il numero 1. Ma gli altri lo marcano stretto. Ecco chi, come e perché ha rivoluzionato il mondo del mattone. Maurizio Valentini R.E. Real Estate, maggio 2003 Cinque anni a spron battuto. Il settore immobiliare italiano ha registrato questa performance brillantissima: dal 1998 ha inanellato anno dopo anno una crescita entusiasmante. Volume delle transazioni, livello dei prezzi, numero di immobili costruiti o ristrutturati, mutui concessi: da qualunque parte lo si voglia guardare l andamento dell economia legata al mattone non ammette dubbi sul suo stato di salute. Sono stati compiuti talmente tanti passi in avanti che l intero mondo immobiliare ne è risultato profondamente modificato. Nuovi protagonisti hanno conquistato la scena (chi poteva immaginare il gruppo Pirelli al vertice di questo settore), nuovi strumenti hanno fatto il loro ingresso (la parola cartolarizzazione veniva riferita all attività di un cartolaio), vecchie concezioni sono finite in soffitta (per esempio, l investimento immobiliare concepito come strumento di difesa patrimoniale poco redditizio ma obbligatorio per le assicurazioni). Senza timore di smentita si può davvero dire che nulla è più come era solo cinque anni fa. Tanti cambiamenti hanno inciso profondamente nella struttura del sistema immobiliare italiano. I nuovi soggetti, le nuove modalità operative, le nuove leggi hanno scompaginato un sistema che per decenni era rimasto immobile come il suo oggetto sociale. E che oggi è irriconoscibile anche a se stesso. Per un giornale come R.E. Real Estate, il primo mensile italiano di economia e finanza immobiliare, la scelta di affrontare e raccontare nel suo primo numero questa rivoluzione è stata quasi obbligata. Dopo tutto anche il giornale che avete tra le mani è il segno tangibile del cambiamento. Ieri e oggi. Non occorre spendere molte parole: solo cinque anni fa il sistema industriale immobiliare non esisteva, spiega Andrea Boeri, director di Value Partners, il think tank leader del settore, la proprietà immobiliare offriva rendimenti contenuti, il mondo delle costruzioni, con pochissime eccezioni, era composto da una miriade di piccoli operatori, la gran parte del patrimonio era in mano allo Stato, nella accezione più ampia del termine, e dalle assicurazioni che lo detenevano come fondo di garanzia. Poi, come dicevamo inizia la ripresa congiunturale. Ma si capisce subito che la naturale evoluzione del cielo economico questa volta ha qualcosa di speciale. Alla crescita di prezzi e volumi delle transazioni si accompagna una profonda ristrutturazione. Che in alcuni casi assume un ritmo frenetico. Il caso più eclatante, ma allo stesso tempo rappresentativo di quanto sta avvenendo in tutto il settore, è quello di Aedes, società immobiliare quotata tra le più antiche. Nata nel 1905, fino al 1997 rimane uguale a se stessa. Le uniche notizie di rilievo che la riguardano sono la quotazione in Borsa nel 1924 e il trasferimento della sede da Genova a Milano nel La fotografia dell azionariato nel 1984 da la misura di cosa sia una società immobiliare prima della rivoluzione di cui stiamo parlando: il patrimonio è posseduto dall Accademia dei Lincei, dalla Banca d Italia, e dal Fondo Pensioni Carialo. Il massimo quanto ad aplomb, ma tutto si può dire tranne che fossero azionisti interessati al business. Ma poi inizia la sarabanda.

2 Il controllo della Società viene ceduto dagli azionisti storici. Nel 1999, il Gruppo De Benedetti acquista la Aedes e successivamente coinvolge, per l attività immobiliare, che conta un patrimonio di mq., un gruppo assicurativo internazionale (munich RE) che assume il ruolo di azionista di riferimento della società. Da allora Aedes si concentra nuovamente nel settore immobiliare. Nel 2000, Aedea riorganizza la propria strategia ed inizia la fase di sviluppo del proprio patrimonio. Nel settembre acquista il patrimonio commerciale ex-standa, metri quadri distribuiti su tutto il territorio nazionale e nel dicembre, insieme al gruppo Fiat, acquista un patrimonio ad uso uffici e residenziale di metri quadri a Milano, Roma e Torino. L anno successivo, a dicembre 2001, crea una partnership strategica con Pirelli & C Real Estate e Morgan Stanley, attraverso MSMC, e acquista il patrimonio Prime Properties composto da mq. di immobili con destinazione d uso ufficio. Passano tre settimane, gennaio 2002, e Aedes acquista, ancora in joint venture con Pirelli & C. Real Estate e Banca Antonveneta, il patrimonio di Edilnord, composto da terreni per lo sviluppo di immobili a destinazione d uso Ufficio, Logistica e Residenziale di mq. Come se non bastasse nel frattempo, la società guidata da Luca Castelli, entra a far parte del segmento Star e lancia un aumento di capitale di 197 milioni di Euro al fine di sostenere la strategia di investimento nel mercato immobiliare italiano. Arrivano gli stranieri. La storia Aedes è interessante non solo per l estrema dinamicità che l ha caratterizzata, ma perché fa entrare in scena un protagonista importantissimo che nel passato era totalmente assente in Italia: l investitore straniero. Così lo spiega Boeri: A partire dal 1998 il settore entra in un ciclo congiunturale positivo, nel 2000 cominciano a farsi sentire i benefici finanziari dell Unione monetaria che comprimono i tassi di interesse, nel 2002 l entrata in vigore dell euro e il relativo abbattimento del rischio paese fanno affluire una notevole mole di investimenti esteri nell immobiliare italiano. Anche perché, aggiunge Manfredi Catella, direttore generale in Italia di Hines, una delle più importanti multinazionali americane, nello stesso periodo le economie europee convergono verso una progressiva riduzione dell inflazione e dei tassi di interesse spostando enormi quantità di capitali dagli investimenti sul reddito fisso a quelli produttivi. Arrivano quindi i capitali in Borsa ma anche nell immobiliare. I primi a intuire le opportunità della nuova situazione sono gli uomini di Marco Tronchetti Provera. Anche la loro è una storia davvero particolare che vale la pena di raccontare. Alla fine degli anni 80, Pirelli significa soprattutto pneumatici e cavi elettrici. Quella che oggi è la sede di via Negri a Milano, allora ospitava una piccola immobiliare e un agenzia, risultato della fusione Pirelli-Caboto: la Iaci, Iniziative Agricole Commerciali Industriali, con 8 dipendenti, e la Vitruvio, con 3 persone che con l assunzione di Carlo Puri Negri, allora trentacinquenne, diventarono 4. I ricordi di Puri Negri hanno un sapore quasi bohemienne: Avevamo un piccolo ufficio nell ammezzato, senza interfono. La Pirelli possedeva anche il marchio Milano Centrale, gli immobiliari del quadrilatero tra Via Negri e Via Andegari e un grande progetto immobiliare, la Bicocca. Ma anche qui tutto cambia a cavallo tra il 98 e il 99. Milano Centrale acquista Iniziativa Edilizia dal gruppo Montedison: è la prima grande operazione di quella che poi diventerà Pirelli Real Estate. Il miracolo di Pirelli Così inizia la sua alleanza (strategica e non solo funzionale) con Morgan Stanley, che da allora compare come partner in molte operazioni. In questo clima più favorevole, le principali imprese del settore cominciano a riposizionarsi e a ristrutturarsi per cogliere le opportunità del mercato. Ma la svolta arriva nel 2000, aggiunge Boeri, quando Pirelli & C. Real Estate, allora Milano Centrale, acquisisce Unim, la società immobiliare dell Ina.

3 Per lo sviluppo di questo operatore diventa cruciale l alleanza con Morgan Stanley, con la quale ha costruito un modello di business innovativo e rivoluzionario per l Italia. Di nuovo i due fulcri su cui si basa la rivoluzione immobiliare italiana: le alleanze e l ingresso di operatori stranieri. Chiosa Boeri: Pirelli e Morgan Stanley si conoscevano da tempo: ad esempio, Morgan Stanley era stata lead manager nella quotazione di Pirelli Tyre Holding NV alla Borsa di Amsterdam nel E un rapporto, quindi, che è nato al di fuori del mondo immobiliare: forse non è un caso che la più importante innovazione di questo settore abbia i suoi prodromi nel settore industriale, notoriamente più evoluto. Pirelli & C. Real Estate ha il merito di fare tesoro di questa consuetudine di rapporti tra la casa madre e la banca di investimento americana. E grazie alla potenza di fuoco di questa formula, che prevede gestione Pirelli e capitale maggioritario di Morgan Stanley, realizza le più importanti operazioni degli ultimi anni. LA misura di quanta strada sia stata fatta con questo modello di business la testimoniano due dati: quando fu assunto Puri Negri i dipendenti Pirelli del settore immobiliare erano 12, oggi sono più di mille e 200. Uniti si vince, ma qualche volta si perde. Un resbalon italiano en el parqué espanol, con questo titolo un po forzato ma efficace (letteralmente significa uno scivolone italiano nel giardino spagnolo ) El Mundo ha suonato il de profundis della prima iniziativa italiana in terra straniera. Il duo Marchini Caltagirone, esponenti di spicco del mondo immobiliare italiano, avevano stretto un alleanza per conquistare Metrovacesa, società gioiello della Bolsa di Madrid. Ma, come spesso capita agli italiani all estero, sono stati respinti. Al di là del clamore dell iniziativa e del relativo fallimento, questa operazione segna il ritorno alla ribalta di Alfio Marchini. L imprenditore romano è partner di Francesco Gaetano Caltagirone oltre che nell Opa lanciata su Metrovacesa anche attraverso una strategia che si sta delineando come di lungo termine. Tra i due costruttori c è una solida ragnatela di partecipazioni: Marchini è entrato nell operazione attraverso la Astrim, che fa capo per 51,5% alla sua famiglia, am che ha come soci di minoranza Capitalia (con Mcc), un gruppo di imprenditori bresciani e soprattutto la finanziaria Mittel, che avrebbe già in cantiere un progetto per aumentare la propria partecipazione e rafforzare l asse con Marchini. Mittel, per chi lo avesse dimenticato, è presieduta da Giovanni Batoli (lo stesso che guida Intesa), è uno dei principali azionisti della stessa banca, è importante azionista di Hdp della famiglia Romiti ( che oltre a controllare il Corriere della Sera è proprietaria di Impresilo, uno dei più grandi gruppi di costruzioni d Europa) è molto attiva nel settore del Real Estate. I legami tra Caltagirone e Capitalia sono noti a tutti: sul mattone, dicono i meglio informati, si sta saldando un asse Milano, Brescia, Roma che oltre ad essere fermamente anti berlusconiano si candida a una posizione di assoluta leadership. Il primo passo spagnolo non è andato per il verso giusto ma c è da scommettere che gli altri avranno un maggior effetto. Il nuovo del vecchio Piemonte. Partagas 898, vacanze a isola di Cavallo, splendidi uffici in via Bautta a Milano. Come se non bastasse ha i capelli impomatati, le camicie raider di Wall Street e, sborsando 267 milioni di euro senza fare una piega, si è portato a casa l intero patrimonio immobiliare Fiat, compresi i gioielli di famiglia: il Lingotto, Marentino e il feudo del Sestriere. Luigi Zumino, anima e corpo del gruppo Zumino (Risanamento Napoli e Bonaparte) ricorda un po la Jessica, protagonista del film cartoon chi ha paura di Roger Rabbit ( Che colpa ne ho se mi disegnano così? ). In effetti nel suo caso l apparenza inganna. E un lavoratore tostissimo, fa una vita assolutamente ritirata, alla compagnia di attrici e starlet (ultima passione di alcuni colleghi di successo) preferisce quella delle riunioni degli Alfieri, potente ed esclusiva Associazione dei campioni dell astigianità, con aderenti doc: dal segretario di Stato vaticano, cardinale Angelo Sodano, a Rita Levi di

4 Montalcini, da Paolo Conte allo scrittore Giorgio Faletti, al principe dei dietologi Giorgio Calabrese. Nato a Nizza Monferrato 43 anni fa, milanese d adozione ma piemontese integrale, un passato come fantino al Palio di Asti, sposato con 4 figli, in cinque anni, da outsider, è diventato mattatore grazie a operazioni clamorose, di vera ingegneria finanziaria, l acquisizione della Risanamento (centinaia di immobili nel centro storico di Napoli) e, soprattutto, grazie alla creatura che lo rende più orgoglioso: Montecity, l area dove sorgerà la nuova Milano tecnologia, progetto mastodontico per cui ha ingaggiato Norman Foster, riveriro architetto britannico, che mai prima aveva voluto lavorare in Italia. E naturale che con tanto brillanti risultati non sia troppo simpatico a colleghi e concorrenti: e poi con il look che si ritrova non ci vuole molta fantasia a paragonarlo a Gordon Gekko (Micheal Douglas) il protagonista di Wall Street, il film di Oliver Stone. Eppure quanto ha fatto Zumino merita una riflessione. Dando per scontati le sue qualtità personali oltre al lavoro ha solo due passioni -: il vino (è produttore di Barbera e Bracchetto) e la buona cucina che cura personalmente nel buen ritiro di Castelboglione (nella campagna acquose) il segreto del suo successo sta in larga misura nella sua spasmodica attenzione alla finanza. Più ancora che per la maestosità dei suoi progetti Montecity Rogoredo è la più grande area dimessa d Europa Zumino è un innovatore del panorama immobiliare perché ha imparato in questo mondo modalità operative proprie dei mercati mobiliari. Sempre più finanza. Osserviamo l acquisizione di Ipi. Risanamento lancia l opa su Ipi come effetto dell acquisizione della società di servizi immobiliari dalla Fiat annunciata lo scorso febbraio. Il 55,9% del capitale di Ipiè costato a Zumino circa 107,2 milioni di euro cioè più o meno 4,7 euro per azione. Con l opa obbligatoria sulla restante parte del capitale, nell ordine del 44%, l esborso massimo previsto è di circa 60 milioni di euro. Ma si tratta di una cifra puramente teorica. La Fiat, infatti, si è impegnata a non consegnare all opa il 10% del capitale (gli accordi prevedono, tra l altro, alcune opzioni di put and call per questa quota, esercitabili a partire da marzo 2006). E dal momento che gli attuali azionisti di minoranza sarà offerto un warrant in regalo per tenere i titoli, è molto probabile che le adesioni saranno minime e che l esborso per l emittente sarà notevolmente ridotto. Attualmente il titolo Ipi quota a un prezzo inferiore all opa (intorno a 4,29 euro). Chi aderirà potrà senza dubbio incassare una piccola plusvalenza. Chi terrà, invece, le azioni potrà incassare il dividendo a giugno (pari a 0,189 euro per azione) e in più decidere tra un anno se vendere le azioni sempre al prezzo di 4, 315 euro. C è da dire, però, che tra 12 mesi Risanamento ha la facoltà di non comprarsi i titoli ma a quel punto dovrà pagare all azionista la differenza tra il valore di 4,315 euro e la media del titolo negli ultimi 30 giorni prima della scadenza del put. L obiettivo di una così complessa operazione finanziaria da parte di Risanamento si giustifica con l esigenza di lasciare inalterati i diritti dei piccoli azionisti ma soprattutto di limitare l esborso per l acquisto della società di servizi immobiliari e possibilmente diluirlo nel tempo. Quei ragazzacci di Treviso. Ai francesi le balle ancora girano, viene in mente il Paolo Conte di Bartali, parlando con il management di Pierre & Vacances, sedotti e abbandonati dagli uomini di Beni Stabili, la seconda compagnia immobiliare italiana, posseduta in maggioranza dalla famiglia Benetton e Del Vecchio. Questi i fatti: Beni Stabili nel 2000 mise in piedi una joint-venture internazionale che puntava sulla redditività del settore turistico nel nostro Paese. Partner: la società immobiliare Pierre & Vacances, gruppo francese specializzato nella gestione e sviluppo di residence in territorio francese quotato al secondo mercato della Borsa di Parigi.

5 La joint-venture prevede la costituzione di una società immobiliare focalizzata nel settore turistico-alberghiero nelle principali città d arte e località di vacanze italiane. Il capitale sociale iniziale della nuova società è pari a 36 miliardi di lire, sottoscritto al 66,8% da Beni Stabili e al 33,2% da Pierre & Vacances. I francesi, leader del settore in patria dove gestiscono 78 residence, hanno scelto questa strategia di sviluppo in quanto interessati all ingresso nel mercato italiano ma non si vogliono occupare, nel nostro Paese, direttamente di sviluppo. La nuova società immobiliare ha dunque come scopo la selezione e l acquisto di immobili da locare a una società creata appositamente (e partecipata) dall operatore francese per la gestione alberghiera di complessi turistici. Ma l alleanza praticamente non decolla: anzi Beni Stabili decide che di turismo proprio non si vuole più occupare. Il matrimonio finisce e i francesi rimangono con un palmo di naso. La Borsa non la prende troppo bene: il dietro front viene inteso come la volontà di concentrarsi sugli uffici che, vista la crisi economica, non sembra una grandissima idea. Scrive Repubblica il 14 aprile: luci e ombre su Beni Stabili dopo la diffusione dei dati 2002 (utile netto di 106,3 milioni di euro, in crescita del 115% sull esercizio precedente ma solo grazie ala plusvalenza dovuta alla crescita di Telemaco). Unicredit Banca Mobiliare rivede al ribasso le stime di crescita per i prossimi cinque anni del gruppo immobiliare a causa del peggiore scenario macroeconomico e nonostante i positivi effetti dovuti all abbassamento dei tassi d interesse. Poi però cominciano a circolare le prime indiscrezioni su la possibile cessione degli immobili Fondiaria-Sai (Ligresti) a Beni Stabili e le azioni a cavallo di Pasqua diventano le regine del Midex. Standing Alone. In un mondo in cui tutti si alleano con tutti (anche se a volte solo a parole)ci sono tre soggetti che ballano da soli. Brilla lo splendido isolamento di Generali Properties, la società immobiliare creata per gestire gli immobili del gruppo assicurativo di Trista. E istituzionale, invece, l isolamento di Patrimonio Spa che per conto dello Stato Italiano, il più grande proprietario nazionale, per il momento pensa a vendere piuttosto che ad allearsi. E quasi un addio quello di Salvatore Ligresti, storico e potentissimo immobiliarista siculomeneghino, ormai impegnato a tempo pieno nelle assicurazioni (Fon Sai), e propenso a uscire dal mattone e a mantenere una presenza solo nel settore turistico-alberghiero. Interessante è il modello di business di Generali Properties: questa società ha il core business di gestire gli immobili della casa madre che per definizione erano no core e possibilmente, ma ci sta riuscendo, sviluppare nuovo business. Spiega Boeri: E la cosiddetta terza via quella per cui, se l obiettivo è di restare comunque nel business immobiliare, anche se con veicoli e approcci adatti, la scelta deve essere quella di scorporare gli immobili, conferendoli a un nuovo veicolo dedicato, che possa essere poi quotato in borsa o trasformato in un fondo gestito da un management company (che eroga servizi di asset management).

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1. Il Gruppo e le sue attività Pag. 2. La filosofia della holding Pag. 4

Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1. Il Gruppo e le sue attività Pag. 2. La filosofia della holding Pag. 4 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1 Il Gruppo e le sue attività Pag. 2 La filosofia della holding Pag. 4 Contact: Barabino & Partners Claudio Cosetti c.cosetti@barabino.it

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania)

Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania) Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania) Business Plan KIG RE - DIOMA Valore acquisizioni immobiliari, gestione, sviluppo e ricollocazione assets immobiliari della società veicolo di investimento

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario

Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario 9 Signori azionisti, il 2005 è stato per Manutencoop Facility Management S.p.A. un anno di particolare impegno: il completamento delle

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO

L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO DISPENSA 1 Economia ed Organizzazione Aziendale L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO - Parte I - Indice Impresa: definizioni e tipologie Proprietà e controllo Impresa: natura giuridica Sistema economico: consumatori,

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni!

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! TRADING in OPZIONI Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! Justagoodtrade è il nome di uno yacht che ho visto durante uno dei miei viaggi di formazione sul trading negli USA. Il milionario

Dettagli

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA?

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? La maggior parte dei Retailer effettua notevoli investimenti in attività promozionali. Non è raro che un Retailer decida di rinunciare al 5-10% dei ricavi

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

COSA COMPRA LA PUBBLICITÀ. Riccardo Puglisi

COSA COMPRA LA PUBBLICITÀ. Riccardo Puglisi COSA COMPRA LA PUBBLICITÀ Riccardo Puglisi Le questioni in ballo Che cosa compra la pubblicità? L attenzione di lettori ed ascoltatori per i prodotti pubblicizzati. I mass mediacome "GianoBifronte (mercatoaduelati)

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 Centralized control with decentralized responsibility (Johnson and Kaplan, 1987) 1. Dalla nascita fino al 1920 La General Motors,

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

CHI HA DECISO, COME E QUANDO, CHE L ITALIA DOVEVA ENTRARE NELL EURO

CHI HA DECISO, COME E QUANDO, CHE L ITALIA DOVEVA ENTRARE NELL EURO L Euro CHI HA DECISO, COME E QUANDO, CHE L ITALIA DOVEVA ENTRARE NELL EURO L adesione all Euro è la conseguenza della adesione allo SME (Sistema Monetario Europeo) del 1979 (Governi Andreotti- Cossiga)

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Introduzione al corso 1 Inquadramento del corso 1996: Gruppo di ricerca sulle metodologie di analisi, sugli

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset.

Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset. Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset. Indice Chi Siamo Azienda Conte Diamonds 2 Investire in Diamanti 3 Vantaggi dell investimento in Diamanti 5 Il Diamante. Un investimento

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment

Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment Esperienze di successo per un vantaggio competitivo 27 ottobre 2011 Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment Raffaella Graziosi Project & Portfolio Manager ACRAF SpA Gruppo Angelini

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI IL VOSTRO LAVORO E LA VOSTRA PASSIONE I VOSTRI CAVALLI La nostra iniziativa vuole essere un aiuto agli allevatori per raggiungere ogni potenziale cliente e trasformarlo

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Corso di Valutazioni d Azienda

Corso di Valutazioni d Azienda Andrea Cardoni Università degli Studi di Perugia Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management Aziendale Corso di Valutazioni

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli

www.energystrategy.it 1

www.energystrategy.it 1 www.energystrategy.it 1 C è ancora un mercato italiano del fotovoltaico? Quanto è importante la gestione degli asset? Cosa vuol dire fare gestione degli asset e chi la fa oggi in Italia? www.energystrategy.it

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli