REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA"

Transcript

1 Capitolato speciale di appalto Procedura aperta per la fornitura di un service per Laboratorio Analisi chimico cliniche e microbiologiche per tre anni con opzione di proroga per ulteriori due anni. Art. 1 Durata ed oggetto della fornitura. Il presente capitolato disciplina la fornitura di un service per Laboratorio Analisi chimico cliniche e microbiologiche per tre anni con opzione di proroga per ulteriori due anni. La spesa annua a base d asta è pari a ,00=Iva esclusa, per cui la spesa quinquennale complessiva, comprensiva dell incremento del 50%, è stimata in ,00=Iva esclusa, significando, peraltro, che l effettivo consumo di materiale dipende dalle richieste degli utilizzatori, per cui potrà variare anche in modo significativo, in più o in meno, in base al variare della richiesta clinica, senza che tali eventualità possano determinare pretese di qualsiasi genere e natura da parte dell aggiudicatario. I tipi e le quantità di materiale sono quelli elencati nella scheda allegata sotto la lettera A. Le quantità, indicate a fianco di ciascun prodotto d acquistare, sono indicative e non tassative, per cui il fornitore dovrà somministrare, di più o di meno, solo quelle che gli verranno richieste senza sollevare eccezione al riguardo. Il materiale oggetto della presente gara dovrà essere conforme alle norme vigenti in campo nazionale e comunitario, per quanto attiene le autorizzazioni alla produzione, alla importazione ed alla immissione in commercio e al contenuto dell offerta dell aggiudicatario. Art. 2 Quantità di fornitura. Nelle allegate schede sotto la lettera A al presente capitolato, si riportano i quantitativi annui presunti. I tipi e le quantità annue di materiale sono indicativi di ordini di grandezza e non tassativi, per cui l aggiudicatario dovrà fornire solo i prodotti effettivamente richiesti. L Azienda si riserva, inoltre, la facoltà di modificare o rescindere il contratto qualora, dietro segnalazione dell organo tecnico, vi siano variazioni connesse ad innovazioni di tipo tecnologico e/o progressi nella ricerca, tali da motivare in maniera fondata e comunque verificabile dietro esplicita richiesta, una rettifica del patto tra le parti. Art. 3 Documentazione Tecnica. Al fine di consentire alla Commissione di gara di valutare in modo corretto e completo gli elementi qualitativi della fornitura, le ditte concorrenti dovranno presentare la seguente documentazione tecnica: Per i reattivi e materiale di consumo vario: la ditta dovrà indicare i reagenti ed i materiali di consumo necessari per la realizzazione delle determinazioni che la strumentazione sia in grado di effettuare, precisando per ogni tipo di esame: 1. Il nome commerciale del prodotto e relativi codici; 2. Le quantità di prodotto necessarie per la realizzazione del numero di determinazioni richieste; 3. Il nome della ditta produttrice; 4. Caratteristiche tecniche dei reagenti; 5. Le certificazioni di conformità a norme tecniche, ove obbligatorie al momento dell offerta, o l impegno a conformarsi ad esse ove divengano obbligatorie nel corso della durata del contratto, relativamente ai reattivi ed ai materiali di consumo; 6. Le relative certificazioni di qualità relative ai prodotti offerti; 7. Il tempo di validità del materiale. La ditta dovrà comunque allegare le schede tecniche dei prodotti offerti. Ove non segnalati nelle schede tecniche, dovranno essere indicati: 1- il tipo di confezione proposta 2- le condizioni specifiche di conservazione e/o manipolazione;

2 Le Ditte dovranno, unitamente all offerta, produrre ampia documentazione tecnica in lingua italiana. Inoltre si richiede: 1. validità del prodotto non inferiore a 2/3 al momento della consegna; 2. tutte le indicazioni ed istruzioni per l uso sulle confezioni dovranno essere in lingua italiana; 3. su ciascuna confezione devono essere riportati: denominazione del prodotto, marcatura CE, nome e indirizzo del fabbricante, luogo e data di produzione, numero di lotto, data di scadenza, misura, numero di pezzi per confezione, il codice a barre identificativo del codice prodotto; 4. l involucro delle confezioni di trasporto deve essere robusto e adatto al trasporto ed allo stoccaggio; 5. la ditta aggiudicataria dovrà impegnarsi a fornire i prodotti della stessa casa produttrice indicata in offerta per tutta la durata della fornitura; 6. il periodo di sperimentazione adottato prima dell introduzione sul mercato, la data di introduzione sul mercato e quella di introduzione sul mercato italiano; 7. dichiarazione di eventuale distribuzione esclusiva di quanto offerto; 8. listino prezzi ufficiale, in duplice copia, in vigore e la percentuale di sconto praticata per prodotti omogenei non offerti; 9. la disponibilità a sostituire i prodotti assoggettati a scadenze con partite a validità differita; 10. che qualsiasi ordine verrà evaso indipendentemente dal quantitativo richiesto; N.B. Per ciascun prodotto le ditte concorrenti dovranno proporre una sola offerta. Non saranno ammesse offerte alternative. Art. 4 Cauzione provvisoria e cauzione definitiva. L offerta è corredata da una garanzia pari al 2% dell importo netto complessivo di ogni lotto posto a base di gara(lotto n ,00, Lotto n ,00, Lotto n ,00, Lotto n ,00, Lotto n ,00, Lotto n ,00, Lotto n ,00), salvo riduzioni previste, ai sensi dell art. n. 75 del D. Lgs 163/06. A garanzia dell esatta osservanza degli obblighi previsti nel presente capitolato, sarà richiesta, a termini di legge, alla ditta aggiudicataria una cauzione definitiva pari al 10% dell importo netto di aggiudicazione, ai sensi dell art. 113 comma 1 del D. Lgs. n. 163/06. Detto deposito cauzionale potrà essere costituito in contanti (mediante versamento da effettuarsi presso la Tesoreria competente) o in titoli del debito pubblico, mediante fideiussione bancaria o polizza fidejussoria assicurativa rilasciata da parte di Compagnie di Assicurazione a ciò autorizzate. Art. 5 Determinazione del prezzo ed offerta economica. Le Ditte dovranno obbligatoriamente indicare il prezzo per ogni singolo prodotto ricompreso in ciascun lotto e il prezzo complessivo del lotto proposto al netto del ribasso sul rispettivo importo a base d asta. Non saranno ammesse, pena esclusione, offerte superiori all importo a base d asta. I prezzi saranno fissi e invariati per tutta la durata della fornitura e si intendono per merce franco magazzino e comprensivi del costo del trasporto e dell imballaggio che dovrà essere curato in modo da garantire la merce da deterioramenti durante il trasporto stesso, e di ogni altro onere accessorio, con esclusione dell IVA, salvo il verificarsi di quanto previsto dall art. 115 del D. Lgs n. 163/06. Le condizioni di aggiudicazione vincoleranno la Ditta per tutto il periodo di vigenza contrattuale. Art. 6 Aggiornamento tecnologico. Qualora nel corso della fornitura venisse immesso nel mercato, dalla stessa ditta fornitrice, un prodotto inequivocabilmente superiore dal punto di vista tecnico-qualitativo a quello in uso, la ditta si impegnerà a fornire il nuovo prodotto allo stesso prezzo di quello aggiudicato.

3 Art. 7 Aggiudicazione della fornitura. L aggiudicazione verrà effettuata a Lotto completo, per singoli lotti, ai sensi del D. Lgs n. 163/06, nonchè del Bando di gara, del capitolato speciale e del disciplinare, con il rispetto della restante normativa in materia di contabilità dello stato in quanto applicabile, a favore dell offerta economicamente più vantaggiosa. L analisi delle schede e delle relazioni tecniche, avverrà articolo per articolo, con la verifica della corrispondenza con le caratteristiche di capitolato, della qualità del materiale, della idoneità rispetto alle esigenze dell Unità Operativa e saranno utilizzati i seguenti parametri di valutazione: 1) A) Punteggio tecnico, qualità e caratteristiche Punti 70 massimo per ogni lotto offerto. Punteggio valido per tutti i lotti. Adattabilità e rispondenza complessiva del sistema offerto alla esigenze operative del SERVIZIO (max 24 punti), così parametrati: 1) Minor numero di operatori necessari, al max numero di esami effettuabili con la minore complessità possibile nella gestione della strumentazione. (max 12 punti). 2) Necessità di modifica degli attuali assetti organizzativi del Servizio di Laboratorio. (max punti 12). Strumentazione (max punti 15), così parametrati: 1) Velocità complessiva del sistema nell esecuzione dei test - il punteggio sarà assegnato sulla scorta dei termini qualitativi delle proposte (max punti 4). 2) Facilità d uso delle apparecchiature (compreso uso di sangue, plasma, siero ed altri liquidi biologici) il punteggio sarà assegnato sulla scorta dei termini qualitativi delle proposte (max punti 4). 3) Caratteristiche delle procedure ordinarie e straordinarie (max punti 2). 4) Minor numero di passaggi operativi per l esecuzione dei parametri (max punti 5). Reattivi, consumabili e controlli (Max punti 12), così parametrati: 1) Facilità d impiego di reagenti - il punteggio sarà assegnato sulla scorta dei termini qualitativi delle proposte (tipologia, pronto all'uso, sicurezza etc) (max punti 4). 2) Scadenza materiale diagnostico (minimo 6 mesi) (max 4 punti). 3) Possibilità di conservazione dei reagenti in uso a temperatura ambiente per almeno 7 giorni dopo prelevamento da frigo. (max punti 2). 4) Possibilità di uso immediato dei reagenti dopo prelevamento dal frigo (max punti 2). Eventuale software gestionale strumento (max punti 7), così parametrati: 1) Facilità d uso del software - interfacciamento operativo con il sistema gestionale del Lab.- (max punti 4). 2) Semplicità e rapidità nella elaborazione dei dati e loro stampa (max punti 3). Assistenza tecnica (max punti 10), così parametrati: 1) Tempi di intervento dalla chiamata in caso di blocco strumentale (Massimo 16 ore). (max punti 5). 2) Sostituzione di strumentazione in caso di guasto irreparabile (Massimo 72 ore) (max punti 5). Completezza del manuale delle istruzioni d uso (max punti 2). Verrà utilizzata la seguente formula: C (a) = Σ n [ W i * V (a) i ] dove: C (a) = indice di valutazione dell offerta (a); n = numero totale dei requisiti; W i = peso o punteggio attribuito al requisito (i); V (a)i = coefficiente della prestazione dell offerta (a) rispetto al requisito (i) variabile tra zero e uno; Σ n = sommatoria. I coefficienti V(a)i sono determinati attraverso la media dei coefficienti attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari; 2) Prezzo = Max Punti 30 Per l attribuzione del punteggio relativo al prezzo verrà utilizzata la formula: V (a)i = 30*R a /R max

4 dove: R a = valore (Ribasso) offerto dal concorrente a R max = valore (Ribasso) dell offerta più conveniente Le Ditte dovranno obbligatoriamente indicare il prezzo per ogni singolo prodotto ricompreso in ciascun lotto e il prezzo complessivo del lotto proposto al netto del ribasso sul rispettivo importo a base d asta. Non saranno ammesse, pena esclusione, offerte superiori all importo a base d asta. La fornitura sarà aggiudicata al concorrente che avrà riportato il punteggio più alto scaturente dalla somma dei singoli punteggi indicati per prezzo e qualità. Le valutazioni discrezionali della Commissione saranno comunicate alle ditte concorrenti in occasione della prima seduta pubblica. Il giudizio della Commissione sarà in ogni caso motivato. Le carenze nelle schede tecniche e/o nelle dichiarazioni su richiamate costituiscono causa di esclusione. Non saranno accettate offerte che non rispettino le indicazioni del presente capitolato o che risultino equivoche, difformi dalla richiesta o condizionate a clausole non previste dallo stesso. La gara è dichiarata deserta con verbale della Commissione, qualora non sia stata presentata alcuna offerta valida a tutti gli effetti, o quando, in presenza di una sola offerta, la stessa non risulti congrua. Non sono ammesse, pena esclusione, offerte in alternativa e/o variazione. La ditta aggiudicataria dovrà impegnarsi, ed è impegnata, a fornire i prodotti della stessa casa produttrice indicata in offerta per tutta la durata dell appalto. Il cliente assume la responsabilità di provvedere alla loro conservazione con una corretta gestione del presidio (integrità del confezionamento, controllo scadenze, corretto utilizzo dei prodotti in base alla loro scadenza, etc.). L aggiudicazione è immediatamente vincolante per la ditta aggiudicataria, mentre per l Azienda Ospedaliera è subordinata al ricevimento della certificazione antimafia, ai sensi del D.P.R n. 252, del deposito cauzionale definitivo, della documentazione a comprova dei requisiti tecnici ed economici previsti dal bando e dalla certificazione a comprova delle dichiarazioni autocertificate. Art. 8 Esclusione dalla gara. Si procederà all esclusione degli Operatori Economici esclusivamente in caso di mancato adempimento alle prescrizioni previste dal D. Lgs. n. 163/06, dal D.P.R. 207/2011 e da altre disposizioni di legge vigenti, nonché nei casi di incertezza assoluta sul contenuto o sulla provenienza dell offerta, per difetto di sottoscrizione o di altri elementi essenziali ovvero in caso di non integrità del plico contenente l'offerta o la domanda di partecipazione o altre irregolarità relative alla chiusura dei plichi, tali da far ritenere, secondo le circostanze concrete, che sia stato violato il principio di segretezza delle offerte. Art. 9 Contratto e spese. Tutte le eventuali spese di contratto sono a carico delle ditta. Sono del pari a carico della ditta tutte le imposte (ad eccezione dell IVA che è a carico dell Amministrazione appaltante nella misura prevista per legge) comunque derivanti dal presente appalto, salvo diversa disposizione di legge. Art. 10 Cauzione definitiva. A garanzia dell esatta osservanza degli obblighi previsti nel presente capitolato, sarà richiesta, a termini di legge, alla ditta aggiudicataria una cauzione pari al 10% dell importo netto di aggiudicazione, ai sensi dell art. 113 comma 1 del D. Lgs. n. 163/06. Detto deposito cauzionale potrà essere costituito in contanti (mediante versamento da effettuarsi presso la Tesoreria competente) o in titoli del debito pubblico, mediante fideiussione bancaria o polizza fidejussoria assicurativa rilasciata da parte di Compagnie di Assicurazione a ciò autorizzate. Tale deposito dovrà restare vincolato per tutta la durata dell appalto.

5 Art. 11 Consegne. La merce deve essere consegnata, in base alle disposizioni di volta in volta impartite dal Responsabile del Servizio di Farmacia. Ogni consegna deve quindi essere preventivamente concordata con il suddetto Servizio di Farmacia, con esclusione di consegna in unica soluzione a discrezione dell aggiudicatario. La merce di volta in volta ordinata deve essere consegnata entro il termine di 5 (cinque) giorni dalla data di ricevimento dell ordine, tramite corrieri professionali e/o corrieri specializzati. Durante il trasporto dovranno essere garantite le condizioni di corretta conservazione. In caso d urgenza, la ditta dovrà provvedere alla consegna immediatamente, e comunque entro 48 ore dal ricevimento dell ordine. Qualora ciò non sia possibile, il fornitore deve provvedere alla consegna di almeno un acconto sulla quantità complessiva di merce ordinata, in modo che tale acconto sia sufficiente a coprire il fabbisogno fino alla consegna del saldo. Di regola, salvo diversa indicazione, la consegna dovrà essere effettuata presso: Azienda Ospedaliera G. Brotzu Magazzino di Farmacia Piazzale A. Ricchi, Cagliari (Italia) Dal lunedì al venerdì (escluso festivi), dalle 8.00 alle ore 12 I beni dovranno essere consegnati franco magazzino con i relativi documenti di trasporto. Qualora il fornitore provveda alla consegna dei prodotti mediante pallet, deve rispettare le seguenti prescrizioni: -pallet EURONORM da 1200 x 800 mm assolutamente integro; -integralmente e correttamente imballato con il cellophane, qualora la stabilità della merce lo richieda; -altezza complessiva (colli + pallet) non superiore a cm 120; -peso complessivo non superiore ai 750 kg Il fornitore deve provvedere a proprie spese al ritiro e allo smaltimento del pallet utilizzati per la consegna dei prodotti. I colli contenuti in ciascun pallet devono essere perfettamente allineati, senza debordamenti e riportare all esterno (stampata sul cartone) l indicazione del prodotto contenuto e la relativa confezione, che deve essere sempre mantenuta per tutta la durata della fornitura. Si richiede di stoccare i prodotti con lo stesso codice nello stesso pallet. Imballo e confezione devono essere a perdere. Gli imballi dovranno consentire un perfetto stato di conservazione dei prodotti oggetto della presente fornitura così che, confezionati nei dovuti modi, possano essere protetti da esalazioni, calore, luce, umidità, urti ed altre eventuali azioni meccaniche. Gli imballi e i confezionamenti, all esterno, dovranno riportare, in lingua italiana, ben chiare le diciture e le avvertenze necessarie ad una corretta movimentazione e conservazione dei dispositivi contenuti, nonché le descrizioni riguardanti le caratteristiche e le modalità d uso. In ogni caso l Azienda non si considera responsabile di eventuali danni subiti dai dispositivi nel corso del trasporto verso i propri magazzini, sino al momento dell effettiva accettazione e presa in carico. Gli imballi che a giudizio del personale dell Azienda presentassero difetti, lacerazioni o qualsiasi traccia di manomissione, saranno rifiutati e la ditta fornitrice dovrà provvedere al ritiro a sue spese, nonché alla loro immediata sostituzione. Nessun onere aggiuntivo sarà riconosciuto per imballaggio e trasporto, quand anche effettuato per consegne urgenti. Le forniture dovranno corrispondere alle quantità richieste, eventuali eccedenze in più non autorizzate, non saranno riconosciute, pertanto non pagate. In caso di inosservanza delle prescrizioni contrattuali, particolarmente quelle attinenti la qualità e il termine di consegna, l Amministrazione, previa contestazione, avrà diritto di dichiarare risolto il contratto con propria Deliberazione, senza ulteriore diffida o atto giudiziale con contestuale incameramento della cauzione.

6 Saranno a carico della Ditta inadempiente ogni spesa o danno derivante dalle inadempienze, con risarcimento da detrarsi da eventuali altre somme a credito della Ditta stessa. In caso di mancata rispondenza dei prodotti ai requisiti contrattuali, si potrà procedere in uno dei seguenti modi: Restituire la merce al fornitore che sarà tenuto a ritirarla a sue spese e che dovrà impegnarsi a sostituirla entro i termini indicati dal Servizio di Farmacia, ove ciò non avvenga si procederà come successivamente indicato; Restituire la merce al fornitore senza chiederne sostituzione e procedere all acquisto in danno, salvo l esperimento di ogni altra azione a tutela di propri interessi e salvo, in ogni caso, il risarcimento degli ulteriori danni. Il rifiuto o ritardo nella consegna dei prodotti ordinati, o nella sostituzione di quelli contestati, comporterà per l Azienda il diritto di effettuare l acquisto presso altra ditta, con addebito al fornitore di tutte le spese sostenute. Qualora l Azienda riscontrasse, anche in sede di prima fornitura, che la merce non fosse conforme, sia nella quantità che nella qualità, ai requisiti richiesti e pattuiti, invierà formale diffida con specifica motivata delle contestazioni e con invito a conformarsi nel termine che sarà ritenuto congruo. Non si farà luogo al pagamento delle fatture, finché la Ditta fornitrice non provvederà al versamento dell importo relativo alle maggiori spese sostenute ed alle penali notificate, conseguenti alle inadempienze contrattuali. Art. 12 Controllo fornitura. Al ricevimento della merce presso i magazzini, il funzionario incaricato dell Azienda, effettua il controllo quantitativo e ne rilascerà ricevuta. La quantità è esclusivamente quella accertata presso i locali del Servizio della Farmacia entro 8 giorni dalla consegna e deve essere riconosciuta ad ogni effetto dal fornitore, che provvederà ad integrarla nel caso di non rispondenza. Agli effetti del collaudo qualitativo, la firma apposta per ricevuta al momento della consegna non esonera la ditta fornitrice dal rispondere ad eventuali contestazioni che potessero insorgere all atto dell utilizzo del prodotto. Nel caso non fosse possibile periziare tutta la merce all atto dell arrivo, la ditta fornitrice dovrà accettare le eventuali contestazioni sulla quantità dei prodotti forniti anche a distanza di tempo dalla consegna quando cioè, all apertura degli imballaggi e delle confezioni ne sarà possibile il controllo. Le forniture dovranno corrispondere alle quantità richieste, eventuali eccedenze in più non autorizzate, non saranno riconosciute, pertanto non pagate. Gli imballi che a giudizio del personale dell Azienda presentassero difetti, lacerazioni o qualsiasi traccia di manomissione, saranno rifiutati e la ditta fornitrice dovrà provvedere al ritiro a sue spese, nonché alla loro immediata sostituzione. L Azienda ha il diritto di ottenere la sostituzione della merce entro cinque giorni dalla segnalazione anche telefonica, salvo particolari casi d urgenza nei quali la sostituzione dovrà essere effettuata, anche solo per parte della quantità prevista, entro 48 ore. La ditta s impegna altresì, a ritirare e/o accreditare prodotti non più utilizzati o in scadenza (purchè gli stessi presentino una validità residua pari a due mesi), ciò anche in caso di revoca o sospensione di impiego. Qualora l Azienda riscontrasse, anche in sede di prima fornitura, che la merce oggetto della presente fornitura non fosse conforme sia nella qualità che nella quantità ai requisiti richiesti e pattuiti e qualora non venissero rispettati i termini di consegna previsti dal capitolato, invierà formale diffida con specifica motivata delle contestazioni e con invito a conformarsi nel termine che sarà ritenuto congruo. Dopo la terza diffida l Azienda si riserva la facoltà di risolvere il contratto senza che la controparte possa vantare alcun diritto di sorta. In tali casi l Azienda trasferirà la fornitura alla ditta al 2 posto nell aggiudicazione.

7 L Azienda si riserva inoltre di promuovere ogni eventuale azione per il risarcimento dei danni conseguenti e connessi all interruzione anticipata della fornitura. Art. 13 Condizioni di pagamento. La liquidazione delle fatture emesse dalla ditta aggiudicataria a fronte dei materiali effettivamente forniti avverrà previa presa in carico delle fatture medesime ed acquisizione della dichiarazione di regolare esecuzione della dichiarazione della fornitura da parte degli Uffici e/o Reparti competenti. Le fatture verranno pagate entro 60 gg. da ricevimento delle stesse previo accertamento della regolarità della fornitura da parte degli Uffici competenti e, decorso tale termine, verranno riconosciuti gli interessi al tasso legale per tutti i giorni di ritardo (art. 16 punto 3 della L.R. 3/03). La ditta si impegna a notificare tempestivamente le variazioni che si verificassero nelle modalità di pagamento ed in difetto di tale notifica, anche se le variazioni fossero pubblicate nei modi di legge, l azienda è senz altro esonerata da ogni responsabilità. In caso di inadempimento a seguito di mancata fornitura da parte della Ditta aggiudicataria, l Amministrazione provvederà ad addebitare a quest ultima la maggiore spesa che l Azienda Ospedaliera dovrà sostenere per l acquisizione della medesima fornitura oggetto della presente richiesta di preventivo presso altra Ditta. L Azienda non darà corso, in nessun modo, alla liquidazione dei corrispettivi nel caso in cui il fornitore effettuasse delle consegne che non siano state preventivamente ordinate o programmate direttamente dal Servizio di Farmacia o dagli uffici delegati. Con la partecipazione alla presente gara le ditte s impegnano altresì all osservanza di quanto previsto in materia di tracciabilità dei flussi finanziari. Pertanto la ditta s impegna a riportare su tutta la documentazione, relativa alla presente gara ed alla successiva fase di esecuzione del contratto, i numeri identificativi CIG indicati. La ditta s impegna altresì ad indicare, al momento della stipula del contratto, il numero di conto corrente dedicato sul quale avverranno tutte le transazioni finanziarie ed i relativi pagamenti. Art. 14 Penalità. In caso di inadempimento delle disposizioni contrattuali, l Azienda verrà applicata una penale pari al 1 dell ammontare netto contrattuale. In caso di reiterazione di inadempienze (tre in un anno) l Azienda Ospedaliera avrà la facoltà di risolvere il contratto ed incamerare la cauzione, a suo tempo emessa, a titolo di penale. Art. 15 Clausola del recesso. L Azienda avrà la facoltà di recedere dal contratto in qualsiasi momento lo ritenesse opportuno, con preavviso da notificarsi al fornitore con raccomandata A.R. almeno 60 giorni prima, in conseguenza di eventi discendenti da modificazioni istituzionali dell assetto aziendale, nonché da eventuali cambiamenti intervenuti nell ambito delle attività di diagnosi e cura che contrastino con l oggetto aziendale della fornitura aggiudicata. In tale evenienza il fornitore non avrà nulla da pretendere se non quanto dovuto allo stesso per le prestazioni rese. Art. 16 Risoluzione del contratto. Il contratto potrà essere risolto in seguito ad una semplice dichiarazione dell Azienda, nei seguenti casi: N. 3 ritardi nelle consegne; N. 1 consegna di beni diversi da quelli offerti; Subappalto non autorizzato; Art. 17 Trattamento dei dati personali. Con il presente articolo si provvede a dare l informativa dall art. 13 del D. Lgs 196/03 (codice in materia di protezione dei dati personali), facendo presente che i dati forniti dalle ditte partecipanti alla gara, saranno raccolti presso l Azienda Ospedaliera G. Brotzu per le finalità inerenti la

8 gestione delle procedure previste dalla legislazione vigente per l attività contrattuale e la scelta del contraente. In relazione al trattamento dei predetti dati, i concorrenti possono esercitare i diritti di cui alla Parte 1 del titolo II del D. Lgs 196/03. I dati trattati potranno essere comunicati dall Azienda a soggetti terzi aventi diritto secondo quanto previsto in materia di diritto di accesso, nonché agli altri soggetti a cui i dati debbano essere trasmessi per adempiere agli obblighi di legge. Art. 18 Autotutela. L Amministrazione si riserva la facoltà di modificare, sospendere revocare ovvero annullare la presente gara, senza che le ditte partecipanti possano vantare alcun diritto in ordine alla aggiudicazione ed alle spese eventualmente sostenute per la formulazione dell offerta. Art. 19 Spese per la pubblicazione dei bandi e degli avvisi di gara. Ai sensi e per gli effetti dell art. n. 34, comma 35, della Legge n. 221 del , si comunica che le spese per la pubblicazione di cui al secondo periodo del comma 7 dell'articolo 66 e al secondo periodo del comma 5 dell'articolo 122 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, dovranno essere rimborsate alla stazione appaltante dall'aggiudicatario e/o aggiudicatari, entro il termine di sessanta giorni dall'aggiudicazione e proporzionalmente al valore dell affidamento. Si specifica altresì che le spese di pubblicazione dei bandi e degli avvisi sono quantificate orientativamente in ,00=. Art. 20 Norme di rinvio. Per quanto non previsto nel presente capitolato speciale si fa riferimento alle norme di legge vigenti in materia, al Bando di gara, al Disciplinare di gara, al D. Lgs. n. 163/06, al D.P.R. n. 207/2010 e alla L. R. n. 10/06. Per tutte le controversie che dovessero insorgere per l esecuzione del contratto di cui al presente capitolato è competente esclusivamente il Foro di Cagliari.

9 Allegato A Lotto n. 1 Spettrofotometria ad assorbimento atomico. Si richiede un service completo comprendente strumentazione completamente automatica, reagenti e prodotti consumabili, assistenza tecnica full-risk, corsi di addestramento del personale, interfacciamento con l host computer gruppo di continuità e quant altro necessario per l esecuzione della diagnostica in Spettrofotometria ad assorbimento atomico delle determinazioni di: Al, 100 annue Hg, 100 Ca, 200 Fe, 200 Cu, 300 Cd, 100 Mn, 100 Pb, 500 Zn, 500 Pt, 100 Na, 200 K, 200 Li, 200 Si. 100 Requisiti tecnici: Spettrofotometro ad Assorbimento Atomico corredato di atomizzatore in fiamma, fornetto di grafite e campionatore automatico. Completamente controllato da personal computer mediante software avanzato in ambiente Windows. Banco ottico con monocromatore a reticolo da almeno 600 righe/mm. Lettura simultanea degli elementi selezionati in fiamma. Intervallo spettrale almeno 190 a 900 nm. con fenditure utilizzabili variabili da 0,2 a 2 nm. Comparto portalampade ad almeno 4 posizioni. In grado di effettuare la correzione del fondo, in fiamma, per mezzo di lampada al Deuterio e per quanto riguarda il fornetto con effetto Zeeman. Fornetto di grafite di elevate prestazioni in grado di riscaldare velocemente ed in modo uniforme tutto il tubo di grafite dalla temperatura ambiente a C, fornito di sistema di autodiagnosi. Circuito di controllo e correzione automatica della temperatura in tempo reale durante tutte le fasi di riscaldamento. Sistema di rimozione dell effetto matrice con piattaforma utilizzabile con tutti gli elementi, senza perdita di prestazioni in termini di sensibilità, accuratezza e precisione. Dispositivi di monitoraggio continuo della pressione dei gas e delle temperature operative. Bruciatori per fiamma, del tipo ad alta temperatura per Aria-C2H2 e N2O-C2H2. Sistema di atomizzatore in fiamma con camera di pre miscelazione resistente alle soluzioni acide, alcaline ed organiche. Possibilità di utilizzo di diverse miscele di gas combustibili e comburenti, con passaggio in automatico tra le diverse miscele di gas. Auto-campionatore, completamente controllato da PC, sia per fornetto di grafite che fiamma, con almeno 50 posti. Possibilità di effettuare diluizioni, concentrazioni, preparazione automatica di standard e aggiunta di reattivi. Software in grado di gestire completamente lo strumento, l auto-campionatore e tutti i parametri analitici. Possibilità di memorizzare condizioni analitiche per ogni elemento. Gestione statistica dei risultati con calcolo della media. Completo di sistema per la generazione di idruri volatili e vapori di mercurio. A corredo dello strumento, 14 lampade a catodo cavo per: Al, Hg, Ca, Fe, Cu, Cd, Mn, Pb, Zn, Pt, Na, K, Li, Si.

10 PC: Personal Computer con processore di ultima generazione, almeno 1GB Ram, 200 GByte HD, CD Rom 50x, monitor colore 19, stampante a getto d inchiostro a colori. Reagenti: Caratteristiche generali. Tutti i reagenti devono possedere le seguenti caratteristiche minimali, pena l esclusione: Devono essere dedicati alla strumentazione offerta; Devono essere completi di controlli e di calibratori; Poiché il numero di determinazioni richieste sono considerate come PRESTAZIONI (cioè referti finiti) l offerta deve comprendere (elencati separatamente) i quantitativi di reagenti necessari per: Effettuare il numero di determinazioni richieste; Eseguire i controlli in numero congruo per ciascun livello per tutti i parametri richiesti; Effettuare le calibrazioni in funzione della stabilità dichiarata della curva; La ditta aggiudicataria dovrà fornire i reagenti necessari per l avviamento della strumentazione al momento dell installazione. Il materiale necessario in fase di avviamento (soluzioni, ecc.) deve essere offerto in sconto merce. Qualora i quantitativi dei reattivi offerti risultassero insufficienti per errori di calcolo della ditta offerente, oppure perché i reattivi sono stati consumati per eventuali ripetizioni derivanti da non conformità dei prodotti (per esempio: problemi di taratura dello strumento, condizioni di trasporto dei reattivi non idonee, reattivi non conformi alle specifiche richieste), questi quantitativi devono essere reintegrati dalla ditta fornitrice senza onere aggiuntivo per l Azienda AOB. di Cagliari. E richiesto obbligatoriamente un prospetto riepilogativo generale comprensivo di tutti i parametri richiesti che riporti in modo chiaro e nella sequenza sotto indicata: 1. Nome del reattivo, 2. Tipo di reattivo: se pronto all uso; 3. Principio del dosaggio; 4. Stabilità del reattivo prima, dopo ricostituzione, a bordo dell analizzatore; 5. Frequenza di calibrazione; 6. Linearità; 7. Tipo di campione analizzabile; 8. Confezionamento in ml e relativa pezzatura; 9. Volume di reagente e di campione utilizzato per ogni test; 10. Numero di determinazioni per singola confezione dichiarata (numero teorico); 11. Numero di determinazioni realmente effettuabili per confezione, tenendo conto del volume morto (volume residuo non utilizzabile); 12. Numero di confezioni necessarie per effettuare la quantità di determinazioni richieste, escluse le calibrazioni (cadenza analitica quotidiana - dal lunedì al venerdì; 13. Numero di confezioni necessarie per effettuare le calibrazioni. Calibratori: Dovranno essere offerti separatamente in quantità sufficiente ad effettuare le calibrazioni necessarie considerando la possibilità che: 1. le calibrazioni possono fallire e devono essere ripetute; 2. I consumi variano in modo inversamente proporzionale al periodo di stabilità del calibratore e dei parametri di calibrazione; 3. I quantitativi offerti devono essere distribuiti nell arco dell intera valenza contrattuale. Controlli: I sieri di controllo devono contemplare almeno due livelli (normale, patologico alto), ed essere obbligatoriamente testati e negativi per HbsAg, HCV e HIV. La negatività deve risultare dalla scheda tecnica allegata. Le Ditte partecipanti devono dichiarare se i reagenti contengono sostanze tossico nocive. Tutti i quantitativi sono riferiti ad un fabbisogno di un anno. Il sistema diagnostico dovrà effettuare la determinazione degli esami di seguito indicati, in riferimento alla quantità annua presunta con frequenza di utilizzo del sistema: n.5 giorni x settimana: Corso di formazione avanzato di 4 gg. da effettuarsi in sede dopo l installazione ed il collaudo. Lotto 2 Osmometria. Si richiede un Service comprendente strumentazione completamente automatica, reagenti e prodotti consumabili, assistenza tecnica full-risk, corsi di addestramento del personale, interfacciamento con l host computer gruppo di continuità e quant altro necessario per l esecuzione della diagnostica in osmometria. Deve consentire di gestire completamente i dati dei campioni

11 (2500 annui) in maniera totalmente automatizzata, l analisi statistica dei risultati, la funzionalità multi-lingua e la calibrazione automatica. Specifiche tecniche: Capacità: 20 campioni Visualizzazione diretta del punto crioscopico Sistema di raffreddamento con celle Peltier pilotate da microprocessore Temperatura di esercizio: da +5 C a +36 C Calibrazione automatica Uscita dati: RS Stampante integrata lettore bar code Unità di misura: mosm/kg H2O Range mosm/kg H2O Volume del campione (microlitri): Durata dell'analisi: non superiore a 2 minuti Tempo di riscaldamento strumento: 5 minuti Risoluzione: ±1 mosm/kg H2O Ripetibilità e riproducibilità: non superiore a 1% Alimentazione: 220 V, 50 Hertz, 100 W Dimensioni: non superiori a 300 x 450 x 400 mm (l x p x h - con testina abbassata) Peso: non superiore a 20 kg completo di: 1. cuvette in plastica, quantità necessaria per almeno 1500 determinazioni 2. fiale di soluzione standard per la calibrazione, 3. una pipetta automatica per la dispensazione del campione biologico, 4. manuale di istruzione 5. parti di ricambio Numero esami anno: Lotto 3 Allergologia e autoimmunità. Si richiede un Service comprendente strumentazione completamente automatica, reagenti e prodotti consumabili, assistenza tecnica full-risk, corsi di addestramento del personale, interfacciamento con l host computer, gruppo di continuità e quant altro necessario per l esecuzione della diagnostica allergologica e dell autoimmunità con le seguenti caratteristiche generali: Analizzatore: L'analizzatore deve essere di ultima generazione, fornito di tutti gli accessori compreso il gruppo di continuità dimensionato alla strumentazione, deve essere previsto l'aggiornamento tecnologico, senza nessun aggravio di spesa,dell'analizzatore e del suo sistema gestionale. Deve essere interfacciato con il LIS in uso presso il laboratorio con costo totalmente a carico della ditta aggiudicataria. Reagenti: Devono essere qualificati come dispositivi medico-diagnostici in vitro (IVD) con il marchio CE. Supporto allergenico su fase solida con elevata capacità di legame documentata. Deve essere fornito l'elenco dettagliato degli allergeni offerti comprensivo degli allergeni ricombinanti. La fornitura dei calibratori e controlli deve essere sufficiente all'esecuzione delle determinazioni richieste tenendo conto che per i parametri con numero di test inferiore a 300/ anno la frequenza delle sedute analitiche è da considerarsi settimanale, per gli altri parametri la frequenza è mediamente di almeno 3 sedute/ settimana(tranne che per ECP e Triptasi che sono previsti una volta al mese). I controlli dovranno essere su due livelli (normale e patologico). Sicurezza informatica: tutti i sistemi computerizzati forniti devono prevedere l'aggiornamento continuo del sistema antivirus fornito e l'aggiornamento continuo dei sistemi operativi. Assistenza tecnica:

12 Il servizio di assistenza tecnica deve essere presente in Sardegna, deve prevedere almeno tre visite programmate/anno di manutenzione preventiva, il tempo di intervento tecnico non deve essere superiore alle 24 ore. Deve essere fornito un supporto tecnico telefonico con specialisti per la risoluzione di problemi tecnici in tempi non superiori all'ora. Formazione del personale: Il corso di addestramento dell'uso del sistema analitico deve essere previsto per almeno 4 persone da effettuarsi con modalità e tempi da concordare con il responsabile del laboratorio. Requisiti minimi essenziali: 1. della strumentazione: Sistema in completa automazione con utilizzo provetta primaria con barcode con obbligo di interfacciamento con il sistema gestionale in uso nel laboratorio; Utilizzo principio analitico in chemiluminescenza o immunofluorimetrico; Possibilità di caricamento continuo dei campioni con eventuale diluizione automatica; Memorizzazione della curva di calibrazione che deve essere stabile per almeno un mese; Gestione controlli di qualità interno (positivo e negativo) con diverse possibilità di allergeni per le Ig E specifiche (indicare quali); Il software del sistema deve gestire i controlli di qualità con archiviazione ed elaborazione dei risultati; Volume del campione per test non superiore a 50 µ/l volume (dichiarare la quantità di volume morto); Produttività analitica almeno 60 tests/ora; Lavaggio finale e spegnimento senza l'intervento dell'operatore; Adattabilità alle esigenze del laboratorio; Possibilità di diluizione automatica dei campioni (reflex test); 2. dei reagenti : Supporto allergenico su fase solida; Calibrazione diretta contro standard internazionale WHO 75/502 Range curva di calibrazione Ige specifiche da O a 100KU/L; Elevata linearità curva standard per IgE totali range minimo 2000 KU/L; Allergeni pronti all'uso con scadenze di almeno sei mesi e stabili a bordo per almeno sei mesi. Alto numero di allergeni disponibili (fornire listino della ditta) delle principali famiglie: acari e polveri; alimenti; epiteli; muffe; farmaci; insetti professionali; alberi erbe; graminacee; allergeni ricombinanti (indicare numero e tipologia); confezionamento degli allergeni (numero di allergeni per confezione); stabilità dei reagenti (tempo); stabilità dei reagenti aperti a bordo (tempo); numero di allergeni in linea a bordo; caratteristiche analitiche in termini di accuratezza e precisione; caratteristiche analitiche in termini di linearità e sensibilità; reagenti pronti all'uso; Requisiti migliorativi della strumentazione: Automazione walk-away Incubazioni a temperatura controllata di 37 Reflex test

13 Accensione,spegnimento e lavaggi finali automatici Minima manualità operativa Calibrazione mensile Ricalibrazione giornaliera Magazzino reagenti a bordo (2-8 C) Possibilità di refertazione giornaliera Requisiti migliorativi dei test; Curve di calibrazione comuni a più analiti Curva di calibrazione IgG & IgA definite contro standard WHO IRP 67/86, IgM Standard Internazionale di Harris correlato con Standard Monoclonale Sapporo (HCCAL) Reagenti comuni a più analiti Coniugato enzimatico comune per tutti i test QC interno multiparametrico Antigeni ricombinanti da eucarioti Fase solida monotest Ampio range dinamico Possibilità di definire su ciascun campione il profilo di test Possibilità di dosare in giornata e in un'unica seduta tutti i test richiesti Il service in oggetto deve prevedere : strumentazione, reagenti, calibratori, controlli, diluenti, materiali di consumo, assistenza tecnica, gruppi di continuità, interfacciamento operativo al sistema gestionale in uso nel laboratorio e quanto altro occorra per l'esecuzione di : DENOMINAZIONE PRODOTTO Metodica Anti-gliadina deamidata IgG conferma 300 Anti-gliadina deamidata IgA conferma 300 Anti-transglutaminasi IgG Conferma 100 Anti-transglutaminasi IgA Conferma 100 Fattore reumatoide classe IgA Nuova metodologia 200 Fattore reumatoide classe IgG Nuova metodologia 200 Anti-dsDNA 300 Anti-MPO 200 Anti-PR3 200 Anti-cardiolipina IgG 200 Anti-cardiolipina IgM 200 Anti-beta2 GPI IgG 200 Anti-beta2 GPI IgM 200 N tests/anno ENA profile (dsdna, istoni, P.ribosomiale, nrnp/sm, SSA, 100

14 SSB, Scl70, jo-1, centromero ANA screen (dsdna, istoni, P- 500 ribosomiale, nrnp/sm, Sm, SSA, SSB, Scl70, Ro-52, Jo- 1, centromero) citrullina 200 Ig E specifiche Nuova metodologia 3500 Devono essere offerte tutte le classi di allergeni(alberi, pollini, erbe, graminacee, insetti, parassiti, polveri di casa, professionali, veleni d insetto, muffe, acari, alimenti, farmaci, epiteli e proteine animali) con particolare riguardo a quelli alimentari ed a quelli farmacologici. Ig E specifiche Allergeni ricombinanti 200 Ig E totali 5000 ECP Nuova metodologia 1500 Triptasi Nuova metodologia 200 PcNA Nuova metodologia 50 Fibrillarina Nuova metodologia 50 Ribosoma P Nuova metodologia 50 PM scl Nuova metodologia 50 Lotto 4. Richiesta di service per sistema analitico completo per esami di autoimmunita in immunofluorescenza indiretta, immunoblot, immunoenzimatica, chemiluminescenza. La presente proposta ha per oggetto la fornitura di un service per un sistema diagnostico per esami di autoimmunità-infettivologia in Immunofluorescenza indiretta (IFI), Immunoblot (IB), Immunoenzimatica (EIA), Chemiluminescenza. Il sistema deve comprendere la strumentazione, relativi reagenti, calibratori, controlli ed eventuali consumabili per i tests elencati (Vedi tabella). Il sistema diagnostico completo sarà composto da:

15 N.1 Software d interfacciamento al sistema centrale (LIS Noemalife) e in grado di comunicare in modo bidirezionale con tutte le strumentazioni proposte; N. 1 Microscopio preferibilmente a LED per la lettura dei vetrini in IFI; N. 1 Software di acquisizione immagini collegato al microscopio; N. 1 strumento automatico per l esecuzione degli esami di autoimmunità in EIA e/o Chemiluminescenza; N. 1 preparatore di vetrini per IFI; N. 1 preparatore automatico di IB; 1. Caratteristiche degli strumenti automatici per l esecuzione degli esami in EIA, Chemiluminescenza: Il sistema deve essere costituito da analizzatori di ultima generazione, con le seguenti caratteristiche: Caratteristiche Indispensabili: Utilizzo di tubi primari e secondari Esecuzione simultanea di almeno 12 metodiche in linea Identificazione positiva di tutti i campioni da provetta primaria e/o secondaria Identificazione positiva dei reagenti Puntali monouso o sistema omologo di eliminazione del trascinamento Verifica presenza campioni e reagenti prima dell inizio della seduta Possibilità di gestione del CQI Caratteristiche Auspicabili: Puntali monouso elettroconduttivi Inserimento automatico attraverso codice a barre dei valori lotto specifici Rilevazione di tipo capacitivo del livello del liquido con sensore coaguli Allarme strumentale per siero o reattivi non sufficienti 2. Caratteristiche dello strumento automatico per l esecuzione degli esami in IFI: Il sistema deve essere costituito da un analizzatore nuovo di ultima generazione, con le seguenti caratteristiche: Caratteristiche Indispensabili: Gestione di almeno 20 vetrini per lo screening con possibilità di effettuare nello stesso protocollo più di 8 metodiche diverse Possibilità di processare almeno 90 campioni Esecuzione automatica delle diluizioni dei sieri Software in lingua Italiana Caratteristiche Auspicabili: Incubazione dei vetrini al buio Bar-code interno per il riconoscimento positivo dei campioni Lavaggio dei vetrini ad immersione 3. Caratteristiche del sistema di acquisizione immagini fluoroscopiche: Il sistema deve essere costituito da una telecamera di ultima generazione, con le seguenti caratteristiche principali: Telecamera digitale ad alta definizione Connessione con il PC via USB Possibilità di acquisire un numero illimitato di immagini Fornitura di PC, monitor e stampante (a colori digitale) 4. caratteristiche del sistema automatico per l esecuzione dei tests in IB: Il sistema offerto deve essere costituito da un analizzatore nuovo e di ultima generazione con le seguenti caratteristiche: Caratteristiche Indispensabili: Numero minimo di strips processabili 30 Numero di canali reagenti minimo 6

16 Numero di tests memorizzabili minimo 20 Fornitura di un SW per la lettura ed interpretazione delle immagini Caratteristiche Auspicabili: Capacità di impostare la velocità di oscillazione Possibilità di processare in contemporanea metodiche per la ricerca delle IgG ed IgM 5. Caratteristiche del microscopio per la lettura automatica dei preparati in IFI: Il sistema offerto deve essere costituito da un microscopio a LED di ultima generazione con le seguenti caratteristiche: Caratteristiche indispensabili: Obiettivi 20 e 40x Tubo tri-oculare per collegamento telecamera o omologo sistema di acquisizione immagini su video Durata della lampada almeno ore Caratteristiche Auspicabili: Possibilità anche di luce bianca Capacità di visione dell immagini contemporaneamente sia sul microscopio che sullo schermo 6. SW gestionale middle-ware per l interfacciamento delle strumentazioni suddette del settore di autoimmunità. Il sistema offerto deve possedere le seguenti caratteristiche: Caratteristiche Indispensabili: Interfacciamento con il LIS del laboratorio Collegamento a tutti i singoli sistemi che compongono il settore di autoimmunità sopra elencati in grado di gestire da un unica stazione le varie metodologie (IFI, EIA, IB) Liste di lavoro suddivise per metodologie Caratteristiche Auspicabili: Elaborazione dati statistici Presenza delle immagini blot direttamente sulla scheda paziente TESTS EIA Indispensabili. Denominazione Prodotto Metodica N. tests/anno Anti-GAD 600 Anti-IA2 500 ASCA IgG 200 ASCA IgA 200 Anti-tTG IgA 500 Anti-tTG IgG 300 Anti-gliadina deamidata IgG- IgA Nuova chemiluminescenza metod. 200 Anti-CIC-C1q 100 Anti-TSHr 100 Anti-dsDNA 50 APCA 200 Anti-fattore intrinseco 200 Anti-mycoplasma p. IgG Incluso l assorbente IgG RF 800

17 Anti-mycoplasma p. IgM 800 Anti Toxoplasma IgM Per conferma 200 Anti Rubeo IgM Per conferma 200 Anti Citomegalo virus IgM Per conferma 200 Anti Herpes virus ½ IgM Per conferma 200 Clamydia p. IgG 500 Clamydia p. IgM Incluso l assorbente IgG RF 500 Hlicobacter Pylori IgG 200 Hlicobacter Pylori IgA 200 Hlicobacter Pylori CagA IgG 200 Hlicobacter Pylori CagA IgA 200 AMA M2-3 E 200 LC1 200 SLA-LP 200 LKM1 microsomi fegato/rene 200 Anti-cardiolipina IgG Nuova metod. 100 chemiluminescenza Anti-cardiolipina IgM Nuova metod. 100 chemiluminescenza Anti-beta2 GPI IgG Nuova metod. 100 chemiluminescenza Anti-beta2 GPI IgM Nuova metod. 100 chemiluminescenza TESTS EIA Auspicabili. Anti-desmogleina 1 Nuova metodologia 50 Anti-desmogleina 3 Nuova metodologia 50 Anti-BP180 Nuova metodologia 50 Anti-BP230 Nuova metodologia 50 Anti-Envoplakina Nuova metodologia 50 Anti-Sa Nuova metodologia 50 Anti-MPO Nuova metod. 200 chemiluminescenza Anti-PR3 Nuova metod. 200

18 chemiluminescenza West-Nile IgG 100 West-Nile IgM 100 Treponema P. IgG FTA-ABS 50 Treponema P. IgM FTA-ABS 50 TESTS IFI Indispensabili. Denominazione Prodotto Metodica N. tests/anno ANA 2500 AMA/ASMA/APCA/LKM/F Actina EMA IgA e IgG 300 Anti-dsDNA crythdia luciliae 500 Anti-surrene Nuova metodologia 50 Anti-GBM 100 Anti-Legionella totale 100 p ANCA 1500 c ANCA 1500 Anti-ICA 500 TESTS IFI Auspicabili. Anti-aquaporina Nuova metodologia 50 Anti-NMDAR Nuova metodologia 50 Echinococco granulosus IgG 100 Leishmania 100 Rickettsia 100 TESTS IB Indispensabili. Denominazione Prodotto Metodica N. tests/anno Antigeni neuronali (anfifisina, Nuova metodologia 50 CV2, Ma2, Ri, Yo, Hu) Antigeni epatici (M2, BPO, Sp , PML, gp210, LKM-1, LC1, SLA/LP, Ro-52) Miositi (Mi-2, Ku, PM-Scl100, PM- 100 Scl75, SRP, OJ, EJ, Jo-1, PL-7,

19 PL-12, Ro-52) Sclerodermie (Scl-70, CENPA, 100 CENPB, PMScl100, PMScl75, fibrillarina, RP11, RP155, PDGFR, Ku, NOR90) ANA profilo (Sm RNPA, RNPC, 100 RNP70, SSA, SSB, Scl70, CENPB, PCNA, dsdna, nucleo somi, istoni, Proteine-Pribosomiali, M2) Treponema p. IgG, IgM Presenza di almeno 5 bande proteiche (15 kda, 17kDa,45kDa(tmpA), 47 kda ) TESTS IB Auspicabili. Gangliosidi IgG (GM1, GM2, 50 GM3, GD1A, GD1B, GT1B, GQ1B) Gangliosidi IgM (GM1, GM2, 50 GM3, GD1A, GD1B, GT1B, GQ1B) ANCA (MPO, PR3, GBM) 50 Yersinia Enterocolitica IgA, 50 IgG Lotto 5 Analisi genetiche. Si richiede un Service che preveda l acquisizione di strumentazione completamente automatica, reagenti e prodotti consumabili, assistenza tecnica full-risk, corsi di addestramento del personale, interfacciamento con l host computer gruppo di continuità e quant altro necessario per l esecuzione della diagnostica relativa al sequenziamento molecolare. Caratteristiche tecniche: Analizzatore automatico di DNA, mediante marcatura in fluorescenza, per la caratterizzazione sia in analisi di frammenti che in analisi di sequenza composto da: UNITA ELETTROFORETICA - Sistema di separazione dei frammenti mediante elettroforesi capillare a 8 canali. I capillari sono riempiti automaticamente col mezzo di separazione (polimero dedicato) prima di ogni corsa.

20 - Capillari uncoated disponibili in array da 8 ed in diverse lunghezze per ottimizzare i tempi di separazione in base alle esigenze specifiche di analisi. - Sorgente di eccitazione ad alta energia : solid-state Laser a 505nM - Ottica di eccitazione Dual Laser Beam Excitation in grado di illuminare le finestre di eccitazione degli 8 capillari contemporaneamente e da entrambi i lati. Sistema di rivelazione a fluorescenza policromatica con dispersione dell emissione tramite policromatore e rivelatore simultaneo a CCD in grado di identificare 6 diverse lunghezze d onda (colori). - Sistema di identificazione dei consumabili a radio frequenza (RFID) che deve permettere di tracciare ed avere un report realtime sullo stato di consumo dei reagenti del 3500: capillari, polimero, buffers. Per tali reagenti, il sistema esclusivo RFID, deve permettere di identificare in automatico anche il lotto, il P/N, la data di scadenza e il tempo totale di uso sullo strumento anche se il reagente viene rimosso e posizionato successivamente. - Campionatore automatico che alloggia una piastra a 96 posizioni. - Pompa per il caricamento automatico della quantità di polimero necessaria alle analisi. - Camera di termostatazione del capillari operante nel range di temperatura C. - Cella di detection riscaldata. - Possibilità di up-grade a 24 capillari - Amplificatore termico ciclico - Camera elettroforetica orizzontale tipo Midi - Minicentrifuga per PCR-Strips - Con il sistema dovrà essere fornito un kit di installazione completo di reagentario chimico, materiale plastico, capillari, protocolli, manuali ecc. UNITA DI CONTROLLO Computer gestionale con Sistema Operativo di ultima generazione e Monitor 17 Pollici SOFTWARE SEQUENCING ANALYSIS Deve analizzare il dato grezzo proveniente dal Data Collection Software dello strumento producendo l elettroferogramma con la sequenza presentata in forma grafica ed alfanumerica. Deve applicare al dato grezzo le matrici di correzione per l emissione della fluorescenza e correggere le differenze di mobilità dei frammenti marcati con i diversi colori. Il dato finale generato per ogni sequenza deve poter essere modificato, corretto o rianalizzato con condizioni di analisi differenti dall operatore, oppure sottoposto ad analisi automatica. Il software deve fornire, inoltre, indicazioni sulle condizioni generali di corsa di ciascun campione, utili per giudicare il livello di confidenza dell analisi. Il software deve fornire anche un valore qualitativo della chiamata delle basi permettendo un elevata automazione ed una facile individuazione di eventuali zone critiche grazie a sistemi di grafica. Il Software per Analisi di frammenti di DNA specifico deve: - Identificare frammenti di DNA marcati utilizzando almeno 6 coloranti fluorescenti. - Determinare le dimensioni dei frammenti in numero di basi utilizzando uno standard interno al capillare come calibrazione. - Misurare la quantità della banda fluorescente. - Integrare in un solo Software il maggior numero di funzioni ad un minor costo e di aumentare l automazione delle analisi.

Azienda Ospedaliera Brotzu. Servizio Provveditorato Ospedale di rilievo nazionale e alta. Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari

Azienda Ospedaliera Brotzu. Servizio Provveditorato Ospedale di rilievo nazionale e alta. Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari Dipartimento Amministrativo Capitolato Speciale d appalto Procedura Aperta per la fornitura di G.P.L. da riscaldamento con comodato d uso gratuito del serbatoio, per i corpi separati dell Azienda Ospedaliera

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO (Lotto 2)

CAPITOLATO TECNICO (Lotto 2) CAPITOLATO TECNICO (Lotto 2) Oggetto: Acquisizione di un sistema analitico necessario all U.O. di Laboratorio Analisi del Presidio di Busto Arsizio, per l esecuzione di tests di Allergologia ed Autoimmunità

Dettagli

OGGETTO DELL APPALTO

OGGETTO DELL APPALTO OGGETTO DELL APPALTO Forma oggetto del presente appalto la fornitura di Materiale elettromedicale e monitoraggio per il Servizio Farmacia. La fornitura è stata suddivisa in otto distinti lotti secondo

Dettagli

Azienda USL Frosinone. Lotto n 3. Service per analisi settore specialistico di autoimmunità per il Laboratorio di Frosinone(LEC/S)

Azienda USL Frosinone. Lotto n 3. Service per analisi settore specialistico di autoimmunità per il Laboratorio di Frosinone(LEC/S) Azienda USL Frosinone Lotto n 3 Service per analisi settore specialistico di autoimmunità per il Laboratorio di Frosinone(LEC/S) SPECIFICHE TECNICHE E ORGANIZZATIVE 1. Oggetto della fornitura L oggetto

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO Lotto 1

CAPITOLATO TECNICO Lotto 1 lotto - sistema diagnostico per l esecuzione di Torch, EBV ;- lotto sistema diagnostico per Allergologia in vitro, destinati alle CAPITOLATO TECNICO Lotto SERVICE PER DIAGNOSTICA TORCH, EBV, NSE, Timidina,

Dettagli

Azienda Ospedaliero Universitaria Cagliari Servizio Provveditorato ed Economato. Via Ospedale, 54 09124 Cagliari Tel. 070/6092130 - Fax 070/6092288

Azienda Ospedaliero Universitaria Cagliari Servizio Provveditorato ed Economato. Via Ospedale, 54 09124 Cagliari Tel. 070/6092130 - Fax 070/6092288 Capitolato Tecnico Caratteristiche generali valide per fornitura in oggetto: Offerta tecnica 1.strumentazione la Ditta dovrà indicare la strumentazione che intende proporre che deve essere nuova di ultima

Dettagli

ART. 9 - CONTROLLI SULLE FORNITURE INADEMPIENZE E PENALITA

ART. 9 - CONTROLLI SULLE FORNITURE INADEMPIENZE E PENALITA CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA CON CONTRATTO ESTIMATORIO (CONTO DEPOSITO) DI VARI DISPOSITIVI MEDICI PER CHIRURGIA VERTEBRALE DESTINATI ALLA STRUTTURA COMPLESSA DI NEUROCHIRURGIA PER ANNI

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA

AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA FORNITURA DI N. 1 STRUMENTAZIONE PER REAL-TIME PCR * * * * * * DISCIPLINARE DI GARA Art. n. 1 OGGETTO DELLA GARA Il presente Disciplinare ha per oggetto le norme

Dettagli

INDICE. - Controlli quali/quantitativi

INDICE. - Controlli quali/quantitativi CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI OLIO COMBUSTIBILE ECODENSO BTZ USO CIVILE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CENTRALE TERMICA DELL AZIENDA OSPEDALIERA G. BROTZU DI CAGLIARI PER DUE ANNI CON

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI CAGLIARI Laboratorio Analisi Chimico-Cliniche e Microbiologia

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI CAGLIARI Laboratorio Analisi Chimico-Cliniche e Microbiologia AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI CAGLIARI Laboratorio Analisi Chimico-Cliniche e Microbiologia Via Ospedale, 46-09124 Cagliari - Tel. 070/609.2219 fax 070/609.2224 Direttore: Dr. Ferdinando Coghe Prot

Dettagli

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO. Art. n. 1 Oggetto e quantità della fornitura

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO. Art. n. 1 Oggetto e quantità della fornitura ALLEGATO A GARA PER LA FORNITURA IN SERVICE DI SISTEMI PER LA PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI E PER L ALLESTIMENTO DI REAZIONI DI PRE-PCR E POST-PCR SU PIATTAFORMA ROBOTIZZATA Azienda Ospedaliera di Padova

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Servizi alle Persone Assessorato all Informatizzazione

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Servizi alle Persone Assessorato all Informatizzazione FORNITURA DI ATTREZZATURE INFORMATICHE E BENI STRUMENTALI PRESSO IL COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. FOGLIO PATTI E CONDIZIONI ALLEGATO A Art. 1 Oggetto dell appalto Oggetto del presente disciplinare

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI MATERIALE PER LA CENTRALE DI STERILIZZAZIONE DELL AOB PER TRE ANNI.

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI MATERIALE PER LA CENTRALE DI STERILIZZAZIONE DELL AOB PER TRE ANNI. CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI MATERIALE PER LA CENTRALE DI STERILIZZAZIONE DELL AOB PER TRE ANNI. Indice ART. 1 - DURATA ED OGGETTO DELLA FORNITURA ART. 2 - QUANTITA

Dettagli

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE XIV Corpo di Polizia Municipale Via M. Spadola n 56 97100 Ragusa Tel. 0932 244211 676771 Fax 0932 248826 e mail polizia.municipale@comune.ragusa.it OGGETTO:

Dettagli

SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE

SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE Fornitura mediante Procedura Aperta di ENDOPROTESI VASCOLARI ADDOMINALI occorrenti alle AA.SS.LL., AA.OO. e IRCCS della Regione Liguria N. gara 4863881 periodo di 24 mesi

Dettagli

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione e principi generali Art. 2 - Decorrenza e durata del

Dettagli

Capitolato Speciale d Appalto Procedura aperta N.1/2011

Capitolato Speciale d Appalto Procedura aperta N.1/2011 Capitolato Speciale d Appalto Procedura aperta N.1/2011 Procedura aperta per la Fornitura di un sistema storage per il consolidamento delle risorse infrastrutturali del CRS4 CODICE IDENTIFICATIVO DI GARA

Dettagli

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase COMUNE DI FRANCAVILLA DI SICILIA P R O V I N C I A D I M E S S I N A Ente del Parco Fluviale dell Alcantara Area Tecnica Lavori Pubblici Servizio Idroelettrico Piazza Annunziata n. 3 98034 Francavilla

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO DI GARA PER LA FORNITURA DI UN SISTEMA DIAGNOSTICO PER IL COMPLESSO TORCH ED INFETTIVITÁ

CAPITOLATO TECNICO DI GARA PER LA FORNITURA DI UN SISTEMA DIAGNOSTICO PER IL COMPLESSO TORCH ED INFETTIVITÁ CAPITOLATO TECNICO DI GARA PER LA FORNITURA DI UN SISTEMA DIAGNOSTICO PER IL COMPLESSO TORCH ED INFETTIVITÁ OGGETTO: FORNITURA DI UN SISTEMA DIAGNOSTICO PER INDAGINI SIEROLOGICHE (RICERCA ANTICORPI) MEDIANTE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE Art. 1 Oggetto della fornitura Art. 2 Importo dell appalto Art. 3 Caratteristiche della fornitura Art. 4 Criteri di aggiudicazione Art. 5 Termini e luoghi

Dettagli

Fluorite di Silius in liquidazione

Fluorite di Silius in liquidazione Rif. A.M.M. Prot. n. 33 del 25.06.2015 (DA CITARE NELLA RISPOSTA) Oggetto: Richiesta d offerta per assistenza e controllo degli impianti di trattamento acque industriali e biologiche nei nostri cantieri

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DI ARREDAMENTO COMPLETO CENTRO ANZIANI VIA MARSAGLIA

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DI ARREDAMENTO COMPLETO CENTRO ANZIANI VIA MARSAGLIA 1 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DI ARREDAMENTO COMPLETO CENTRO ANZIANI VIA MARSAGLIA SETTORE SICUREZZA SOCIALE SERVIZIO INTERVENTI SOCIALI Via Roma, 54 18038 SANREMO (IM) Tel. 0184/59281 Fax

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO LOTTO 1. 3. C ANCA (Proteinasi 3) con metodologia immunoenzimatica dosaggio quantitativo circa 1800 test/anno

CAPITOLATO TECNICO LOTTO 1. 3. C ANCA (Proteinasi 3) con metodologia immunoenzimatica dosaggio quantitativo circa 1800 test/anno AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI CAGLIARI U.O.S.C. Laboratorio Analisi Chimico Cliniche e Microbiologia PP.OO. S.Giovanni di Dio- Policlinico Monserrato Sede legale Via Ospedale 54-09124 Cagliari Direttore:

Dettagli

Indice ART. 9 - CONTROLLI SULLE FORNITURE INADEMPIENZE E PENALITA

Indice ART. 9 - CONTROLLI SULLE FORNITURE INADEMPIENZE E PENALITA CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA CON CONTRATTO ESTIMATORIO (CONTO DEPOSITO) DI VARIE PROTESI VALVOLARI BIOLOGICHE ED ANELLI VALVOLARI DESTINATI ALLA STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOCHIRURGIA

Dettagli

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A ALLEGATO 1) FORNITURA MATERIALE ELETTRICO REDATTO DALL ASSISTENTE TECNICO SORANZO LORIS VISTO: IL DIRETTORE S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A Arch. Antonietta PASTORE

Dettagli

CAPITOLATO CONTRATTUALE

CAPITOLATO CONTRATTUALE COMUNE DI PRATO CAPITOLATO CONTRATTUALE SERVIZIO DI NOLEGGIO CON MANUTENZIONE DI MACCHINE FOTOCOPIATRICI PER GLI UFFICI COMUNALI Area Risorse Finanziarie Servizio Patrimonio Amministrativo Via Del Ceppo

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Affidamento del servizio di noleggio di macchine fotocopiatrici per la Fondazione Teatro di San Carlo. CIG: 641196266D PREMESSA La Fondazione Teatro di San Carlo intende affidare

Dettagli

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S.

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. Servizio per la fornitura di prestazioni di radioterapia su pazienti in trattamento presso l Istituto Oncologico Veneto. * * * * * * CIG N.1136442D97

Dettagli

SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART.

SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART. GARA EUROPEA PER LA FORNITURA DI SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART. 3 COMMA 1 lettera a) L.R. 19/2007 CAPITOLATO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO ELETTRONICI IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLE SOCIETÀ DEL GRUPPO SALERNO ENERGIA CIG 543712162F Art. 1 Oggetto

Dettagli

Indice. Dipartimento Amministrativo Servizio Provveditorato. www.aobrotzu.it Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari T. 070 539213 5391

Indice. Dipartimento Amministrativo Servizio Provveditorato. www.aobrotzu.it Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari T. 070 539213 5391 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA IN SERVICE DI TEST CON LA METODICA IN CHEMILUMINESCENZA: SIERODIAGNOSI PER LA Lue, Hiv ½ Ab, HCV Ab, HBsAG e ALTRI MARKER DI HBV PER IL

Dettagli

FOGLIO CONDIZIONI PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD PER IL PARCO MEZZI COMUNALI PERIODO 01.01.2010 31.12.

FOGLIO CONDIZIONI PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD PER IL PARCO MEZZI COMUNALI PERIODO 01.01.2010 31.12. FOGLIO CONDIZIONI PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD PER IL PARCO MEZZI COMUNALI PERIODO 01.01.2010 31.12.2012 ART. 1 (OGGETTO DELLA FORNITURA) L'appalto ha per oggetto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE ALLEGATO B Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE 1 INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 ART. 10 ART. 11 ART.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA

CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA Palermo, Gennaio 2015 ART. 1 - OGGETTO DELLA GARA La gara ha per oggetto la fornitura di contatori a Turbina dei seguenti diametri:

Dettagli

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali COMUNE DI CAER CAPITOLATO D ONERI per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali Art. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto il noleggio full-service

Dettagli

Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5

Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5 SCHEMA CONTATTO D APPALTO - art. 279 D.P.R. 207/2010 CONTRATTO D APPALTO Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5 L.R. 11.05.2007 n. 9 - e la Società,

Dettagli

Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 -----------------

Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 ----------------- Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 ----------------- CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI PROTESI ODONTOIATRICHE ED ORTODONTICHE (Cod.doc. CS131046.DOC)

Dettagli

ALLEGATO 1B QUESTIONARIO TECNICO LOTTO 1

ALLEGATO 1B QUESTIONARIO TECNICO LOTTO 1 ALLEGATO 1B QUESTIONARIO TECNICO LOTTO 1 VIROLOGIA IMMUNOLOGIA Risposta DITTA Analizzatore Nome Strumento Rispondenza alle norme di sicurezza CE Dimensioni Peso Tipologia di materiali biologici analizzabili

Dettagli

LOTTO 2 (indivisibile)

LOTTO 2 (indivisibile) LOTTO 2 (indivisibile) SISTEMA MACCHINA REATTIVI PER LA RICERCA QUANTITATIVA DEGLI ACIDI NUCLEICI DI VIRUS EPATITE B, EPATITE C e VIRUS HIV IN PCR REAL TIME 1. Obiettivi organizzativi del laboratorio:

Dettagli

ALLEGATO A. GARA PER LA FORNITURA IN SERVICE DI SISTEMI PER LA DIAGNOSTICA DELLE INFEZIONI VIRALI COMPLESSO TORCH Azienda Ospedaliera di Padova

ALLEGATO A. GARA PER LA FORNITURA IN SERVICE DI SISTEMI PER LA DIAGNOSTICA DELLE INFEZIONI VIRALI COMPLESSO TORCH Azienda Ospedaliera di Padova ALLEGATO A GARA PER LA FORNITURA IN SERVICE DI SISTEMI PER LA DIAGNOSTICA DELLE INFEZIONI VIRALI COMPLESSO TORCH Azienda Ospedaliera di Padova CAPITOLATO TECNICO Art. n. 1 Oggetto e quantità della fornitura

Dettagli

Nella busta contenente l offerta non dovranno essere inclusi altri documenti 8.a) 8.b) 8.c )

Nella busta contenente l offerta non dovranno essere inclusi altri documenti 8.a) 8.b) 8.c ) SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO Via S. Secondo, 29-10128 TORINO Codice Fiscale Partita IVA 05437630014 ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it

OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it www.oppaterni.com P.IVA 00526840558 cod. fisc. 80000070559 CAPITOLATO TECNICO Art.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la fornitura del servizio di assistenza domiciliare a favore degli

Dettagli

AVVISO DI GARA IL DIRIGENTE SCOLASTICO

AVVISO DI GARA IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO 1 - CHIARI "MARTIRI LIBERTA'" VIA PEDERSOLI - 25032 CHIARI (BS) TEL.:030712221-030711638 FAX 0307002201 COD. MEC.: BSIC865004 CF: 82003570171 Sede centrale: Sc. Sec. Di I grado "Morcelli":

Dettagli

CONTRATTO DI APPALTO TRA. l'azienda TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA. E l IMPRESA. per

CONTRATTO DI APPALTO TRA. l'azienda TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA. E l IMPRESA. per CONTRATTO DI APPALTO TRA l'azienda TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA (C.F. 00410700587 P. I.V.A. 00885561001) E l IMPRESA (C.F. e P.I. ) per l affidamento del servizio

Dettagli

Capitolato Speciale di Appalto

Capitolato Speciale di Appalto Capitolato Speciale di Appalto Affidamento del servizio di progettazione ed esecuzione di una campagna di comunicazione attraverso la messa in onda, presso le principali emittenti del Veneto, di un programma

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA NOLEGGIO DI DUE MACCHINE IMBUSTATRICI PER LA MEDICINA DI LABORATORIO * * * * * * PROCEDURA IN ECONOMIA

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA NOLEGGIO DI DUE MACCHINE IMBUSTATRICI PER LA MEDICINA DI LABORATORIO * * * * * * PROCEDURA IN ECONOMIA DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA NOLEGGIO DI DUE MACCHINE IMBUSTATRICI PER LA MEDICINA DI LABORATORIO * * * * * * PROCEDURA IN ECONOMIA DISCIPLINARE DI GARA

Dettagli

FORNITURA DI CANCELLERIA, CARTA, CARTONCINO e MATERIALE DA UFFICIO PER SERVIZI COMUNALI e SGP

FORNITURA DI CANCELLERIA, CARTA, CARTONCINO e MATERIALE DA UFFICIO PER SERVIZI COMUNALI e SGP , carta e cartoncino ALLEGATO A FORNITURA DI CANCELLERIA, CARTA, CARTONCINO e MATERIALE DA UFFICIO PER SERVIZI COMUNALI e SGP CAPITOLATO SPECIALE Art. 1 : OGGETTO DELLA GARA D APPALTO La gara d'appalto

Dettagli

COMUNE DI TEGLIO Provincia di Sondrio

COMUNE DI TEGLIO Provincia di Sondrio COMUNE DI TEGLIO Provincia di Sondrio Piazza S.Eufemia, 7-23036 Teglio (S0) - Tel. 0342/789.011 - Telefax 0342/781336- C/c postale 11837234 P.IVA 00114190143 - Cod.fisc. 83000770145 SETTORE AFFARI GENERALI

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. n.7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO GARA PER LA FORNITURA DI SACCHETTI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA CIG 617016553B (LOTTO 1) CIG 6170178FF2 (LOTTO 2) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO 1 ART. 1. OGGETTO DELLA FORNITURA Forma oggetto

Dettagli

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo LOTTO N. 10 Capitolato speciale per la fornitura del SERVIZIO DI NOLEGGIO IMPIANTI DI AMPLIFICAZIONE ED ILLUMINOTECNICA. IMPORTO COMPLESSIVO DELLA FORNITURA 19.166,67 OLTRE I.V.A ART. 1) Questa Amministrazione

Dettagli

FORNITURE DI BENI E SERVIZI:

FORNITURE DI BENI E SERVIZI: REGIONE VENETO DIPARTIMENTO INTERAZIENDALE ACQUISIZIONE E GESTIONE BENI E SERVIZI AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA AZIENDA ULSS 16 ------------------------------------------- FORNITURE DI BENI E SERVIZI:

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E ALTRI DISPOSITIVI PER ORTOPEDIA * * * * * * CAPITOLATO D ONERI

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E ALTRI DISPOSITIVI PER ORTOPEDIA * * * * * * CAPITOLATO D ONERI REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E ALTRI DISPOSITIVI PER ORTOPEDIA * * * * * * CAPITOLATO D ONERI Art. n. 1 Oggetto, quantità e caratteristiche della fornitura

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO LOTTO 1

DISCIPLINARE TECNICO LOTTO 1 Allegato n 1 al Capitolato di Speciale di gara FEDERAZIONE SOVRAZONALE PIEMONTE 2 TORINO NORD scarl DISCIPLINARE TECNICO LOTTO 1 PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SISTEMI ANALITICI PER L ESECUZIONE

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA COMUNE DI CISTERNA DI LATINA ALLEGATO B DISCIPLINARE SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO PER IL PERSONALE DIPENDENTE INDICE ART. 1 Oggetto del servizio / durata

Dettagli

A. O. MONALDI COTUGNO CTO Azienda di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione Via L. Bianchi - 80131 - NAPOLI - Tel 081/7061111

A. O. MONALDI COTUGNO CTO Azienda di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione Via L. Bianchi - 80131 - NAPOLI - Tel 081/7061111 Capitolato speciale d appalto regolante l affidamento della fornitura in somministrazione per tre anni di biberon e tettarelle compreso l utilizzo in uso gratuito di un sistema pastorizzatore completo

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA Atti 1517/2006 all.10 $%&' I N D I C E Art. 1 Oggetto del capitolato Art. 2 Durata

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI SACCHE PER RACCOLTA SANGUE DA CORDONE

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI SACCHE PER RACCOLTA SANGUE DA CORDONE REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI SACCHE PER RACCOLTA SANGUE DA CORDONE OMBELICALE E SACCHE PER CONGELAMENTO E STOCCAGGIO DI CELLULE STAMINALI PERIFERICHE * * * * * * PROCEDURA

Dettagli

CONTRATTO D APPALTO. Tra l Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente e la Società., sede in ( ), per

CONTRATTO D APPALTO. Tra l Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente e la Società., sede in ( ), per CONTRATTO D APPALTO Tra l Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente e la Società, sede in ( ), per l affidamento del servizio di ritiro trasporto e smaltimento rifiuti speciali non pericolosi e

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE ISO 9001- Cert.n 3693/0 ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE STANISLAO CANNIZZARO - VIA RAFFAELLO SANZIO, 2-20017 RHO (MI) TEL. 02/9303576/7 - FAX 02/9302752 Rho, Protocollo 1869 C14 del 12/05/2013 E indetta

Dettagli

Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco.

Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco. GARA PER LA FORNITURA DI GAS METANO PER AUTOTRAZIONE C.I.G. 60347701BF CAPITOLATO SPECIALE Responsabile Unico del Procedimento Ing. Gianfranco Marcelli 1 INDICE Art. 1 Glossario Art. 2 Oggetto dell Appalto

Dettagli

Art. 1 Oggetto dei servizi. Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune.

Art. 1 Oggetto dei servizi. Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune. CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi. Il presente Capitolato tecnico disciplina l esecuzione dei servizi postali per la corrispondenza del Comune di Città di Conversano, comprendente il ritiro

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO- ELENCO DISPOSITIVI PER TERAPIA DEL DOLORE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

CAPITOLATO TECNICO- ELENCO DISPOSITIVI PER TERAPIA DEL DOLORE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO FC PROVVEDITORATO-ECONOMATO VIA NIZZA, 146-84124 SALERNO Tel. 089.693600 693610 Fax 089.693622 e-mail:provveditorato@aslsalerno.it PEC: provveditore@pec.aslsalerno.it ALLEGATO B al disciplinare CAPITOLATO

Dettagli

FORNITURA BUONI PASTO. L anno 2012, il giorno del mese di, TRA

FORNITURA BUONI PASTO. L anno 2012, il giorno del mese di, TRA Contratto n. /2012 FORNITURA BUONI PASTO L anno 2012, il giorno del mese di, TRA.. con sede legale in vi., partita IVA, in persona del legale rappresentante., in seguito denominata Committente E con sede

Dettagli

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N. 181 NONCHÉ PER IL SERVIZIO DI STOCCAGGIO E CUSTODIA DEGLI

Dettagli

PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il

PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il Fornitore ) Si conviene e si stipula quanto segue: 1. OGGETTO

Dettagli

OGGETTO: Bando di gara per la fornitura dello Strumento per analisi chimiche FT-IR. IL DIRIGENTE SCOLASTICO

OGGETTO: Bando di gara per la fornitura dello Strumento per analisi chimiche FT-IR. IL DIRIGENTE SCOLASTICO Prot. 3433/C14 CIG Z47147815F Desio 18/05/2015 All'Albo Al Sito Web dell'istituto Alle Istituzioni Scolastiche delle Provincie di Milano e Monza e Brianza OGGETTO: Bando di gara per la fornitura dello

Dettagli

I Materiale monouso Q.TA CAMPIONATURA DESCRIZIONE

I Materiale monouso Q.TA CAMPIONATURA DESCRIZIONE Le disposizioni contenute nel presente allegato al Capitolato hanno ad oggetto la fornitura di materiale monouso, il noleggio e l assistenza tecnica delle apparecchiature per prelievo, separazione e lavorazione

Dettagli

COMUNE DI BELLIZZI AREA AA.GG. UFFICIO SEGRETERIA GENERALE COMUNE DI BELLIZZI PROV. SALERNO

COMUNE DI BELLIZZI AREA AA.GG. UFFICIO SEGRETERIA GENERALE COMUNE DI BELLIZZI PROV. SALERNO COMUNE DI BELLIZZI PROV. SALERNO Allegato B OGGETTO: servizio sostitutivo di mensa mediante buoni pasto. CAPITOLATO SPECIALE. INDICE: Art. 1: OGGETTO Art. 2: IMPORTO DEL SERVIZIO Art. 3 : DURATA DELL APPALTO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura biennale di gas speciali e azoto liquido

Dettagli

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA allegato B) CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA DI SACCHETTI IN MATER-BI PER LE RACCOLTE DIFFERENZIATE C.I.G. 3581325ADF Art. 1 PREMESSA 1. Il presente Capitolato d Oneri ha per oggetto l affidamento della

Dettagli

====================================================================

==================================================================== Sito internet: www.comune.platania.cz.it Comune di Platania Provincia di Catanzaro Via Roma, 18 Tel. 0968/205010-405051 - Fax 0968/205910 Servizio 4: Appalti-Contratti-Espropri E-mail - comune.platania@tiscali.it

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA

AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA FORNITURA DI N. 11 INCUBATRICI NEONATALI E N. 1 CULLA NEONATALE PER L U.O.C. PATOLOGIA NEONATALE * * * * * * DISCIPLINARE DI GARA Art. n. 1 OGGETTO DELLA GARA

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune

CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi Il presente Capitolato tecnico disciplina l esecuzione dei servizi postali per la corrispondenza del Comune di Città di Castello comprendente il ritiro e la

Dettagli

BANDO DI GARA - Capitolato d'appalto - n. gara 4849383

BANDO DI GARA - Capitolato d'appalto - n. gara 4849383 CONVITTO NAZIONALE MARCO FOSCARINI con annesse Scuole Primaria Secondaria di I gr. Liceo Ginnasio Ordinamentale ed Europeo Cannaregio 4941/4942 VENEZIA 30131 Tel. 041/5221970 Fax 041/5239698 Prot. n.1264/c14

Dettagli

COSMARI CONSORZIO OBBLIGATORIO SMALTIMENTO RIFIUTI

COSMARI CONSORZIO OBBLIGATORIO SMALTIMENTO RIFIUTI FORNITURA DI UN MISCELATORE MECCANICO PER IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO DI QUALITA CIG 4571612590 CAPITOLATO SPECIALE 1 ART. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Forma oggetto del presente capitolato la fornitura di un

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO UFFICIO CONTRATTI E APPALTI AOU Procedura aperta

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO UFFICIO CONTRATTI E APPALTI AOU Procedura aperta CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO UFFICIO CONTRATTI E APPALTI AOU Procedura aperta FORNITURA TRIENNALE DI GAS TERAPEUTICI DIAGNOSTICI PER R.M.N. E PER CRIOCONSERVAZIONE PER LE ESIGENZE DELLE STRUTTURE DELL

Dettagli

DISCIPLINARE RDO n. 759230

DISCIPLINARE RDO n. 759230 Prot.n. 1842 del 23/02/2014 DISCIPLINARE RDO n. 759230 Potenziamento ed Integrazione degli alunni con disabilità e BES Progetto per la qualificazione dell offerta dell integrazione scolastica degli alunni

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE di CUNEO

AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE di CUNEO Struttura Complessa ACQUISTI Responsabile Dott.ssa Laura CARIGNANO Corso Brunet, 19/A 12100 CUNEO Telefono 0171-64.32.22 E-mail : acquisti@ospedale.cuneo.it Fax 0171 64.32.23 Cuneo, 05 dicembre 2011 Prot.

Dettagli

C O M U N E D I L U Z Z A R A

C O M U N E D I L U Z Z A R A CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI GESTIONE, MANUTENZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PORTO LE GARZAIE E DELL AREA GOLENALE CIRCOSTANTE PERIODO ANNO 2009-2022 CUP J19E08000080004 - CIG 0249871810

Dettagli

A fronte della fornitura delle strisce reattive la ditta dovrà assicurare la fornitura dei relativi strumenti per

A fronte della fornitura delle strisce reattive la ditta dovrà assicurare la fornitura dei relativi strumenti per CAPITOLATO TECNICO E D ONERI PER LA FORNITURA DI STRISCE REATTIVE PER LA RICERCA DELLA GLICEMIA NEL SANGUE CON GLUCOMETRI A CORREDO E DISPOSITIVI PUNGIDITO PER I PP.OO. DI MESTRE E DI VENEZIA ART. 1 -

Dettagli

Art. 1 Oggetto dell appalto. L appalto ha per oggetto la fornitura di buoni pasto per il servizio sostitutivo

Art. 1 Oggetto dell appalto. L appalto ha per oggetto la fornitura di buoni pasto per il servizio sostitutivo Allegato 1 CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA PER IL PERSONALE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI RAVENNA MEDIANTE LA FORNITURA DI BUONI PASTO Art. 1 Oggetto dell appalto L appalto

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER LE FORNITURE DI BENI E SERVIZI AZIENDA U.L.S.S. 20 VERONA SOMMARIO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER LE FORNITURE DI BENI E SERVIZI AZIENDA U.L.S.S. 20 VERONA SOMMARIO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER LE FORNITURE DI BENI E SERVIZI AZIENDA U.L.S.S. 20 VERONA SOMMARIO Art. 1 - OGGETTO Art. 2 - COMUNICAZIONI Art. 3 - DECORRENZA E DURATA DELLA FORNITURA Art. 4 - DEPOSITI

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO TRA

SCHEMA DI CONTRATTO TRA SCHEMA DI CONTRATTO Repertorio n. del REGIONE PUGLIA Contratto relativo ai Servizi di assistenza tecnica e supporto alle attività, connesse all'applicazione dei Regolamenti (CE) 1083/2006 e 1828/06, dell'autorità

Dettagli

DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno

DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno Via dei Lavoratori, 21 57016 Rosignano Marittimo (LI) tel. 0039 0586/724434 fax 0586/724274 Capitolato Speciale d Appalto per la fornitura di gas GPL per le

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI RESOCONTAZIONE MEDIANTE STENOTIPIA DELLE RIUNIONI DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI DEL CONSIGLIO REGIONALE

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI RESOCONTAZIONE MEDIANTE STENOTIPIA DELLE RIUNIONI DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI DEL CONSIGLIO REGIONALE CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO VIII LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI RESOCONTAZIONE MEDIANTE STENOTIPIA DELLE RIUNIONI DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI DEL CONSIGLIO REGIONALE Art.

Dettagli

(OGGETTO DEL CONTRATTO)

(OGGETTO DEL CONTRATTO) CAPITOLATO SPECIALE Procedura negoziata di cottimo fiduciario per la fornitura di kit diagnostici per l esecuzione di 15.000 prove per Salmonella, Listeria monocytogenes, E. coli O157, Campylobacter Legionella,

Dettagli

valore max 5,8 utilizzo puntale monouso per distribuzione campioni no 0 si 3,9

valore max 5,8 utilizzo puntale monouso per distribuzione campioni no 0 si 3,9 ALLEGATO B4-LOTTO LI1 analizzatore automatico per dosaggi immunochimici REQUISITI MINIMI rilevazione in chemiluminescenza e/o fluorescenza produttività teorica pari ad almeno 90 test/ora caratteristiche

Dettagli

L anno duemilatredici il giorno del mese di in Lanusei, Via Pietro Pistis, (Loc.

L anno duemilatredici il giorno del mese di in Lanusei, Via Pietro Pistis, (Loc. REP. CONTRATTO D APPALTO PER L ASSEGNAZIONE DEL SERVIZIO DI CERTIFICAZIONE DELLA QUALITÀ E CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE - NELL AMBITO DEL PROGETTO RELATIVO AL FONDO EUROPEO PER LA PESCA (FEP) 2007-2013 -

Dettagli

Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino

Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino ART.1 - OGGETTO DELL APPALTO E CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO Il Comune di San

Dettagli

Servizio di somministrazione lavoro temporaneo

Servizio di somministrazione lavoro temporaneo CAMERA DI COMMERCIO DI ORISTANO AFFIDAMENTO Servizio di somministrazione lavoro temporaneo Capitolato prestazionale - Indice Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Art. 10 Art.

Dettagli

COMUNE DI Provincia di

COMUNE DI Provincia di Oppure COMUNE DI Provincia di SCUOLA PARITARIA. CAPITOLATO SPECIALE D ONERI RELATIVO ALLA FORNITURA DELLE DERRATE ALIMENTARI PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA ART. 1) OGGETTO DELL APPALTO Il presente

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI SOMMARIO

CAPITOLATO D ONERI SOMMARIO ASTA PUBBLICA PER LA FORNITURA, PER LOTTI, DI STRUMENTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI UN LABORATORIO SPECIALIZZATO PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE SULLA FILIERA CARNI (D. LGS. 24/7/1992 N. 358. ART. 19 COMMA

Dettagli