Quotidiano.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Quotidiano. www.ecostampa.it"

Transcript

1 Quotidiano

2 Quotidiano

3 Quotidiano

4

5 Quotidiano

6

7

8 AG. STAMPA ANSA del 28 novembre 2012 SANITÀ FEDERLAZIO, VIOLATO DIRITTO CURA, GOVERNO INTERVENGA (ANSA) - ROMA, 28 NOV - «Un colpo alla produttività della Regione, la negazione netta al diritto di concertazione, la violazione di un duplice diritto costituzionale come la libertà d'impresa e il diritto di cura dei cittadini». È il commento del presidente di Ferderlazio, Maurizio Flammini, «di fronte alla recente emanazione dei decreti Bondi sul taglio della spesa sanitaria del Lazio». Flamminichiede quindi in una nota «l'intervento del Governo di fronte ad una situazione illegittima». «Anche questa volta si è scelta la strada più comoda, un taglio indiscriminato e orizzontale alla sanità privata in convenzione, cui non viene data alcuna possibilità di replica. Questo in un quadro di assordante silenzio della politica che sembra indifferente al disagio sociale al quale andranno incontro nei prossimi giorni i cittadini del Lazio. I dati parlano chiaro - prosegueflammini - su una manovra complessiva di riduzione della spesa sanitaria per il 2012 di circa 100 milioni di euro, il privato, da solo, ne paga circa 90. In barba alla verifica della qualità e soprattutto ai costi dei servizi offerti. Solo per fare un esempio, un posto letto pagato al privato in convenzione a circa 400 euro al giorno al San Camillo-Forlanini ne costa oltre 1.200». «Il costo medio del personale del servizio sanitario pubblico è di circa euro pro-capite contro i euro del privato, ma questi dati non sembrano interessare la gestione commissariale - conclude -. Chissà se la Corte dei Conti si interesserà prima o poi di questa situazione? Certo, ben venga la riduzione dei costi ma almeno si inizi da dove pesano di pi sulle tasche dei cittadini. Le nostre strutture - conclude Flammini - dovranno irrimediabilmente chiudere mettendo a serio rischio il diritto alla salute della popolazione, per questo motivo chiedo l'intervento diretto del Governo di fronte ad una situazione illegittima, incostituzionale ed antisindacale, di cui gli attuali attori dovranno renderne conto nelle sedi opportune». (ANSA) YJ4-RO

9 AG. STAMPA ANSA del 28 novembre 2012 SANITÀ: SOS NEL LAZIO, 'AL COLLASSO, ASSISTENZA A RISCHIO (ANSA) - ROMA, 28 NOV - Sos generale nella sanità del Lazio. Circa 40 tra associazioni e sindacati del settore «superando differenze e diffidenze storiche si sono unite per denunciare l'imminente collasso della sanità regionale» e hanno sottoscritto un appello rivolto tra gli altri al presidente della Repubblica, del Consiglio, al ministro della Salute e al prefetto di Roma, in cui definiscono i livelli essenziali di assistenza «a rischio». Si sta organizzando una manifestazione unitaria sotto la Regione Lazio l'11 dicembre. Nel documento si punta il dito contro il commissario governativo che «pensa di far quadrare i conti sopprimendo servizi e rottamando lavoratori e posti letto, ignorando completamente i bisogni dei cittadini». Per Gianni Nigo della Fp Cgil nel Lazio «c'è un inganno su posti letto: i cittadini residenti nel Lazio al 2011 sono I posti letto per acuti tra pubblico e privato, fonte Regione, sono , pari al 3,17 per mille. La spending review dice che dobbiamo portarli al 3 per mille e diventerebbero Da tagliare sarebbero 974 e non circa duemila come vuole fare Bondi. Si sta facendo un calcolo folle in cui si considerano persino le barelle come posti letto. La riabilitazione ha posti letto, pari allo 0,67 per mille, dato che lo standard di legge è 0,7 in questo caso non solo non bisogna tagliare ma aggiungere 187 posti letto». Enzo Colaiacomo della Federlazio Salute aggiunge: «Il rischio è veder chiudere strutture, soprattutto quelle accreditate che subiscono pesanti tagli. Alcune nostre strutture, autonomamente hanno già deciso di bloccare i ricoveri».«stiamo aspettando una risposta da parte di Bondi altrimenti chiudere sarà un obbligo», dice Jessica Faroni presidente Aiop Lazio. Giuseppe Lavra, segretario Cimo-Asmd (medici ospedalieri) rincara: «La situazione è molto più drammatica di quanto si percepisca, siamo al limite della deflagrazione sociale. Non più di un mese fa in un ospedale di Roma di cui non faccio il nome sono state chiuse quasi tutte le sale operatorie per una giornata perchè non c'erano bisturi. C'è una diffusa situazione di sotto-organico per cui il personale lavora in condizioni estreme». E poi il nodo dei precari. «Ci sono circa 3400 precari della sanità che rischiano di andare a casa», dice ancora Biserna e il senatore Pdl Domenico Gramazio aggiunge: «Se non vengono sanati entro fine anno, se dovessero andar via, saremmo costretti a chiudere una serie di pronto soccorsi e dea di primo e di secondo livello». (ANSA). SANITÀ SOS NEL LAZIO, 'AL COLLASSO,ASSISTENZA A RISCHIO (2) SANITÀ: SOS NEL LAZIO, 'AL COLLASSO,ASSISTENZA A RISCHIÒ (2) (ANSA) - ROMA 28 NOV - Per Gianni Nigo della Fp Cgil nel Lazio «c'è un inganno su posti letto: i cittadini residenti nel Lazio al 2011 sono I posti letto per acuti tra pubblico e privato, fonte Regione, sono , pari al 3,17 per mille. La spending review dice che dobbiamo portarli al 3 per mille e diventerebbero Da tagliare sarebbero 974 e non circa duemila come vuole fare Bondi. Si sta facendo un calcolo folle in cui si

10 considerano persino le barelle come posti letto. La riabilitazione ha posti letto, pari allo 0,67 per mille, dato che lo standard di legge è 0,7 in questo caso non solo non bisogna tagliare ma aggiungere 187 posti letto». Enzo Colaiacomo della Federlazio Salute aggiunge: «Il rischio è veder chiudere strutture, soprattutto quelle accreditate che subiscono pesanti tagli. Alcune nostre strutture, autonomamente hanno già deciso di bloccare i ricoveri. La situazione è talmente difficile che siamo arrivati al punto di aderire ad una battaglia comune per la difesa». Antonio Cuozzo (Ugl) sottolinea «la straordinarietà di tante sigle insieme per la salvezza del sistema sanitario regionale». «La verità è che il Lazio è il laboratorio per lo smantellamento del sistema sanitario», sostiene Alessandro Biserna dalla Uil Fpl. «Stiamo aspettando una risposta da parte di Bondi altrimenti chiudere sarà un obbligo», dice Jessica Faroni presidente Aiop Lazio. Giuseppe Lavra, segretario Cimo- Asmd (medici ospedalieri) rincara: «La situazione è molto più drammatica di quanto si percepisca, siamo al limite della deflagrazione sociale. Non più di un mese fa in un ospedale di Roma di cui non faccio il nome sono state chiuse quasi tutte le sale operatorie per una giornata perchè non c'erano bisturi. C'è una diffusa situazione di sotto-organico per cui il personale lavora in condizioni estreme. Ho proposto un giorno di sciopero bianco lavorato e solidale in cui i medici lavorano e devolvono gli stipendi direttamente alle cure dei cittadini». E poi il nodo dei precari. «Ci sono circa 3400 precari della sanità che rischiano di andare a casa», dice ancora Biserna e il senatore Pdl Domenico Gramazio aggiunge: «Se non vengono sanati entro fine anno, se dovessero andar via, saremmo costretti a chiudere una serie di pronto soccorsi e dea di primo e di secondo livello». (ANSA) YJ4-RO

11 AG. STAMPA ADNKRONOS del 28 novembre 2012 SANITÀ: FEDERLAZIO, INTERVENGA GOVERNO PER SOSPENSIONE DECRETO BONDI Roma, 28 nov. - (Adnkronos) - «Un colpo alla produttività della Regione, la negazione netta al diritto di concertazione, la violazione di un duplice diritto costituzionale come la libertà d'impresa e il diritto di cura dei cittadini». Questo il duro commento del presidente di Ferderlazio, Maurizio Flammini, di fronte alla recente emanazione dei decreti Bondi sul taglio della spesa sanitaria del Lazio. «Anche questa volta si è scelta la strada più comoda, un taglio indiscriminato e orizzontale alla sanità privata in convenzione, cui non viene data alcuna possibilità di replica - prosegue - Questo in un quadro di assordante silenzio della politica che sembra indifferente al disagio sociale al quale andranno incontro nei prossimi giorni i cittadini del Lazio». «I dati parlano chiaro - continua Flammini - su una manovra complessiva di riduzione della spesa sanitaria per il 2012 di circa 100 milioni di euro, il privato, da solo, ne paga circa 90. In barba alla verifica della qualità e soprattutto ai costi dei servizi offerti. Solo per fare un esempio, un posto letto pagato al privato in convenzione a circa 400 euro al giorno al San Camillo-Forlanini ne costa oltre 1.200». (segue) (Rre/Ct/Adnkronos) 28-NOV-12 17:19 NNN SANITÀ: FEDERLAZIO, INTERVENGA GOVERNO PER SOSPENSIONE DECRETO BONDI (2) (Adnkronos) - «Il costo medio del personale del servizio sanitario pubblico è di circa euro pro-capite contro i euro del privato, ma questi dati non sembrano interessare la gestione commissariale. Chissà se la Corte dei Conti si interesserà prima o poi di questa situazione? Certo, ben venga la riduzione dei costi ma almeno si inizi da dove pesano di più sulle tasche dei cittadini». «Le nostre strutture - conclude Flammini - dovranno irrimediabilmente chiudere mettendo a serio rischio il diritto alla salute della popolazione, per questo motivo chiedo l'intervento diretto del Governo di fronte ad una situazione illegittima, incostituzionale ed antisindacale, di cui gli attuali attori dovranno renderne conto nelle sedi opportune». (Rre/Ct/Adnkronos) 28-NOV-12 17:26 NNN

12 AG. STAMPA OMNIROMA del 28 novembre 2012 SANITÀ, FEDERLAZIO INTERVENGA GOVERNO PER SOSPENSIONE DECRETO BONDI (OMNIROMA) Roma, 28 NOV - «Un colpo alla produttività della Regione, la negazione netta al diritto di concertazione, la violazione di un duplice diritto costituzionale come la libertà d'impresa e il diritto di cura dei cittadini». Così in una nota il presidente di Ferderlazio, Maurizio Flammini, di fronte alla recente emanazione dei decreti Bondi sul taglio della spesa sanitaria del Lazio. «Anche questa volta si è scelta la strada più comoda, un taglio indiscriminato e orizzontale alla sanità privata in convenzione, cui non viene data alcuna possibilità di replica. Questo in un quadro di assordante silenzio della politica che sembra indifferente al disagio sociale al quale andranno incontro nei prossimi giorni i cittadini del Lazio. I dati parlano chiaro prosegue Flammini - su una manovra complessiva di riduzione della spesa sanitaria per il 2012 di circa 100 milioni di euro, il privato, da solo, ne paga circa 90. In barba alla verifica della qualità e soprattutto ai costi dei servizi offerti. Solo per fare un esempio, un posto letto pagato al privato in convenzione a circa 400 euro al giorno al San Camillo-Forlanini ne costa oltre 1.200». «Il costo medio del personale del servizio sanitario pubblico è di circa euro pro-capite contro i euro del privato, ma questi dati non sembrano interessare la gestione commissariale. Chissà se la Corte dei Conti si interesserà prima o poi di questa situazione? Certo, ben venga la riduzione dei costi ma almeno si inizi da dove pesano di più sulle tasche dei cittadini. Le nostre strutture - conclude Flammini - dovranno irrimediabilmente chiudere mettendo a serio rischio il diritto alla salute della popolazione, per questo motivo chiedo l'intervento diretto del Governo di fronte ad una situazione illegittima, incostituzionale ed antisindacale, di cui gli attuali attori dovranno renderne conto nelle sedi opportune».

13 Ultim'ora CRONACA Sanita': Federlazio, intervenga governo per sospensione decreto Bondi Roma, 28 nov. - "Un colpo alla produttivita' della Regione, la negazione netta al diritto di concertazione, la violazione di un duplice diritto costituzionale come la liberta' d'impresa e il diritto di cura dei cittadini". Questo il duro commento del presidente di Ferderlazio, Maurizio Flammini, di fronte alla recente emanazione dei decreti Bondi sul taglio della spesa sanitaria del Lazio. "Anche questa volta si e' scelta la strada piu' comoda, un taglio indiscriminato e orizzontale alla sanita' privata in convenzione, cui non viene data alcuna possibilita' di replica - prosegue - Questo in un quadro di assordante silenzio della politica che sembra indifferente al disagio sociale al quale andranno incontro nei prossimi giorni i cittadini del Lazio". "I dati parlano chiaro - continua Flammini - su una manovra complessiva di riduzione della spesa sanitaria per il 2012 di circa 100 milioni di euro, il privato, da solo, ne paga circa 90. In barba alla verifica della qualita' e soprattutto ai costi dei servizi offerti. Solo per fare un esempio, un posto letto pagato al privato in convenzione a circa 400 euro al giorno al San Camillo-Forlanini ne costa oltre 1.200". (segue)

14 Ultim'ora CRONACA Sanita': Federlazio, intervenga governo per sospensione decreto Bondi (2) Roma, 28 nov "Il costo medio del personale del servizio sanitario pubblico e' di circa euro pro-capite contro i euro del privato, ma questi dati non sembrano interessare la gestione commissariale. Chissa' se la Corte dei Conti si interessera' prima o poi di questa situazione? Certo, ben venga la riduzione dei costi ma almeno si inizi da dove pesano di piu' sulle tasche dei cittadini". "Le nostre strutture - conclude Flammini - dovranno irrimediabilmente chiudere mettendo a serio rischio il diritto alla salute della popolazione, per questo motivo chiedo l'intervento diretto del Governo di fronte ad una situazione illegittima, incostituzionale ed antisindacale, di cui gli attuali attori dovranno renderne conto nelle sedi opportune".

15 (LZ) SANITA': FEDERLAZIO, INTERVENGA GOVERNO PER SOSPENSIONE DECRETO BONDI (DIRE) Roma, 28 nov. - Un colpo alla produttività della Regione, la negazione netta al diritto di concertazione, la violazione di un duplice diritto costituzionale come la libertà d impresa e il diritto di cura dei cittadini. Questo il duro commento del Presidente di Ferderlazio, Maurizio Flammini, di fronte alla recente emanazione dei decreti Bondi sul taglio della spesa sanitaria del Lazio. Anche questa volta si è scelta la strada più comoda, un taglio indiscriminato e orizzontale alla sanità privata in convenzione, cui non viene data alcuna possibilità di replica. Questo in un quadro di assordante silenzio della politica che sembra indifferente al disagio sociale al quale andranno incontro nei prossimi giorni i cittadini del Lazio. I dati parlano chiaro - prosegue Flammini - su una manovra complessiva di riduzione della spesa sanitaria per il 2012 di circa 100 milioni di euro, il privato, da solo, ne paga circa 90. In barba alla verifica della qualità e soprattutto ai costi dei servizi offerti. Solo per fare un esempio, un posto letto pagato al privato in convenzione a circa 400 euro al giorno al San Camillo-Forlanini ne costa oltre Il costo medio del personale del servizio sanitario pubblico è di circa euro pro-capite contro i euro del privato, ma questi dati non sembrano interessare la gestione commissariale. Chissà se la Corte dei Conti si interesserà prima o poi di questa situazione? Certo, ben venga la riduzione dei costi ma almeno si inizi da dove pesano di più sulle tasche dei cittadini. Le nostre strutture - conclude Flammini - dovranno irrimediabilmente chiudere mettendo a serio rischio il diritto alla salute della popolazione, per questo motivo chiedo l intervento diretto del Governo di fronte ad una situazione illegittima, incostituzionale ed antisindacale, di cui gli attuali attori dovranno renderne conto nelle sedi opportune. (Com/Rel/ Dire)

16 Mercoledì 28 novembre 2012 Sanita': Eederlazio, intervenga Governo per sospensione decreto Bondi Roma, 28 nov. - Un colpo alla produttività della Regione, la negazione netta al diritto di concertazione, la violazione di un duplice diritto costituzionale come la libertà d impresa e il diritto di cura dei cittadini. Questo il duro commento del Presidente di Ferderlazio, Maurizio Flammini, di fronte alla recente emanazione dei decreti Bondi sul taglio della spesa sanitaria del Lazio. Anche questa volta si è scelta la strada più comoda, un taglio indiscriminato e orizzontale alla sanità privata in convenzione, cui non viene data alcuna possibilità di replica. Questo in un quadro di assordante silenzio della politica che sembra indifferente al disagio sociale al quale andranno incontro nei prossimi giorni i cittadini del Lazio. I dati parlano chiaro - prosegue Flammini - su una manovra complessiva di riduzione della spesa sanitaria per il 2012 di circa 100 milioni di euro, il privato, da solo, ne paga circa 90. In barba alla verifica della qualità e soprattutto ai costi dei servizi offerti. Solo per fare un esempio, un posto letto pagato al privato in convenzione a circa 400 euro al giorno al San Camillo-Forlanini ne costa oltre Il costo medio del personale del servizio sanitario pubblico è di circa euro procapite contro i euro del privato, ma questi dati non sembrano interessare la gestione commissariale. Chissà se la Corte dei Conti si interesserà prima o poi di questa situazione? Certo, ben venga la riduzione dei costi ma almeno si inizi da dove pesano di più sulle tasche dei cittadini. Le nostre strutture - conclude Flammini - dovranno irrimediabilmente chiudere mettendo a serio rischio il diritto alla salute della popolazione, per questo motivo chiedo l intervento diretto del Governo di fronte ad una situazione illegittima, incostituzionale ed antisindacale, di cui gli attuali attori dovranno renderne conto nelle sedi opportune From: Ufficio Stampa FEDERLAZIO PUBBLICATO DA REDAZIONE DEL CORRIEREDELWEB.IT ALLE 17.05

17 Tagli alla Sanità, appello di 40 associazioni "L'assistenza nel Lazio rischia il collasso" Sos al governo e al Quirinale: i posti letto da tagliare sarebbero 964. In pericolo anche migliaia di posti di lavoro di ANNA RITA CILLIS Compatte nel lanciare una richiesta di aiuto per la sanità del Lazio messa a dura prova dai tagli. Per la prima volta quaranta tra sigle sindacali e associazioni del comparto si sono unite per denunciare il rischio "di un imminente collasso" dell'intero settore. Un grido di allarme, il loro, che si è tradotto anche in un appello inviato al presidente della Repubblica, del Consiglio, al ministro della Salute, al prefetto di Roma, e al commissario ad acta. Appello nel quale sottolineano come, in questo momento, siamo a rischio anche i livelli essenziali di assistenza. "Sono già stati fatti dei tagli nella sanità privata e classificata e se predispongono di nuovi anche nel pubblico oltre a vere e proprie dismissioni di parti del sistema che non risaneranno la sanità ma la porteranno al collasso definitivo", spiegano mettendo l'accento poi anche sulla questione precari: "Al collasso strutturale e organizzativo rischia di associarsi una altrettanto grave caduta occupazionale" per circa 3400 lavoratori a termine. Poi nel documento puntano il dito contro il commissario governativo che "pensa di far quadrare i conti sopprimendo servizi e rottamando lavoratori e posti letto, ignorando i cittadini". E a questo proposito, Gianni Nigro, della Fp Cgil fornisce alcuni dati sui tagli, già anticipati sin dai primi di luglio da Repubblica. "I posti letto per acuti da tagliare sarebbero 964". Un conto "facile da fare - spiega il sindacalista - i residenti del Lazio sono , i posti letto sono , pari al 3,17 per mille abitanti. La spending review ci impone di portarli al 3 per mille dunque a Chi parla di altre cifre sbaglia di grosso o è in malafede". Poi Nigro aggiunge: "Ora chiediamo di fermare la partita e di rivedere il tutto dopo le elezioni regionali in modo da poterne ragionare con

18 la nuova giunta". Intanto le quaranta realtà, tra sigle sindacali e associazioni annunciano una manifestazione per martedì 11 dicembre sotto la Regione. Un sit-in "per denunciare la violazione del diritto costituzionale alla Salute che si sta per configurare nel Lazio attraverso un oscuro e drammatico disegno di tagli", dice invece Antonio Cuozzo, segretario dell'ugl Sanità, "chiediamo alla Regione un'immediata inversione di marcia a difesa del Servizio sanitario regionale che è al collasso e i livelli essenziali di assistenza sono messi a serio rischio". Tagli che sono "un colpo alla produttività della Regione, la negazione al diritto costituzionale per la libertà d'impresa e per il diritto di cura dei cittadini" per il presidente di Ferderlazio, Maurizio Flammini. Ma il ministro della Salute, Renato Balduzzi, rispondendo alla Camera a un'interrogazione sulla necessità di rivedere il piano di rientro del Lazio è stato chiaro: "Siamo in presenza di una Regione che ha bisogno di rientrare". Intanto le proteste vanno avanti: oggi tocca al "Comitato per la Difesa del San Raffaele" che sarà di nuovo sotto la sede della Regione "per scongiurare la chiusura della casa di cura San Raffaele di Cassino e di Villa del Buon Respiro a Viterbo". E un Sos arriva anche dai ricercatori del San RaffaelePisana: "È paradossale - dicono - mentre a livello nazionale si varano norme per incentivare le assunzioni di ricercatori noi rischiamo di scomparire per la mancata attuazione di piani concordati". (29 novembre 2012) RIPRODUZIONE RISERVATA

19

20

21 SANITA' - Lazio: Federlazio, Governo sospenda "decreto Bondi" Un colpo alla produttività della Regione, la negazione netta al diritto di concertazione, la violazione di un duplice diritto costituzionale come la libertà d impresa e il diritto di cura dei cittadini. Questo il duro commento delpresidente di Ferderlazio, Maurizio Flammini, di fronte alla recente emanazione dei decreti Bondi sul taglio della spesa sanitaria del Lazio. Anche questa volta si è scelta la strada più comoda - ha osservato Flammini - un taglio indiscriminato e orizzontale alla sanità privata in convenzione, cui non viene data alcuna possibilità di replica. Questo in un quadro di assordante silenzio della politica che sembra indifferente al disagio sociale al quale andranno incontro nei prossimi giorni i cittadini del Lazio. I dati parlano chiaro - pha aggiunto il presidentedi Federlazio - su una manovra complessiva di riduzione della spesa sanitaria per il 2012 di circa 100 milioni di euro, il privato, da solo, ne paga circa 90. In barba alla verifica della qualità e soprattutto ai costi dei servizi offerti. Solo per fare un esempio, un posto letto pagato al privato in convenzione a circa 400 euro al giorno al San Camillo- Forlanini ne costa oltre Il costo medio del personale del servizio sanitario pubblico è di circa euro pro-capite contro i euro del privato - ha sottolineato Flammini - ma questi dati non sembrano interessare la gestione commissariale. Chissà se la Corte dei Conti si interesserà prima o poi di questa situazione? Certo, ben venga la riduzione dei costi ma almeno si inizi da dove pesano di più sulle tasche dei cittadini. Le nostre strutture - ha affermato il presidente di Federlazio - dovranno irrimediabilmente chiudere mettendo a serio rischio il diritto alla salute della popolazione, per questo motivo chiedo l intervento diretto del Governo di fronte ad una situazione illegittima, incostituzionale ed antisindacale, di cui gli attuali attori dovranno renderne conto nelle sedi opportune. 28 novembre 2012

22 28/11/2012 ore Federlazio, no al decreto Bondi Un colpo alla produttività della Regione, la negazione netta al diritto di concertazione, la violazione di un duplice diritto costituzionale come la libertà d'impresa e il diritto di cura dei cittadini. Questo il duro commento del Presidente di Ferderlazio, Maurizio Flammini, di fronte alla recente emanazione dei decreti Bondi sul taglio della spesa sanitaria del Lazio. Anche questa volta si è scelta la strada più comoda, un taglio indiscriminato e orizzontale alla sanità privata in convenzione, cui non viene data alcuna possibilità di replica. Questo in un quadro di assordante silenzio della politica che sembra indifferente al disagio sociale al quale andranno incontro nei prossimi giorni i cittadini del Lazio.

23 agenzia giornalistica Repubblica 28/11/ :47 Sanità: Federlazio, intervenga Governo per sospensione Decreto Bondi Un colpo alla produttività della Regione per il Presidente Maurizio Flammini Un colpo alla produttività della Regione, la negazione netta al diritto di concertazione, la violazione di un duplice diritto costituzionale come la libertà d impresa e il diritto di cura dei cittadini. Questo il duro commento del Presidente di Ferderlazio, Maurizio Flammini, di fronte alla recente emanazione dei decreti Bondi sul taglio della spesa sanitaria del Lazio. Anche questa volta si è scelta la strada più comoda, un taglio indiscriminato e orizzontale alla sanità privata in convenzione, cui non viene data alcuna possibilità di replica. Questo in un quadro di assordante silenzio della politica che sembra indifferente al disagio sociale al quale andranno incontro nei prossimi giorni i cittadini del Lazio. I dati parlano chiaro - prosegue Flammini - su una manovra complessiva di riduzione della spesa sanitaria per il 2012 di circa 100 milioni di euro, il privato, da solo, ne paga circa 90. In barba alla verifica della qualità e soprattutto ai costi dei servizi offerti. Solo per fare un esempio, un posto letto pagato al privato in convenzione a circa 400 euro al giorno al San Camillo-Forlanini ne costa oltre Il costo medio del personale del servizio sanitario pubblico è di circa euro procapite contro i euro del privato, ma questi dati non sembrano interessare la gestione commissariale. Chissà se la Corte dei Conti si interesserà prima o poi di questa situazione? Certo, ben venga la riduzione dei costi ma almeno si inizi da dove pesano di più sulle tasche dei cittadini. Le nostre strutture - conclude Flammini - dovranno irrimediabilmente chiudere mettendo a serio rischio il diritto alla salute della popolazione, per questo motivo chiedo l intervento diretto del Governo di fronte ad una situazione illegittima, incostituzionale ed antisindacale, di cui gli attuali attori dovranno renderne conto nelle sedi opportune.

24 1. TMNEWS mercoledì 28 novembre 2012, Sanità/ Federlazio: decreti Bondi colpo a produttività Lazio ZCZC Sanità/ Federlazio: decreti Bondi colpo a produttività Lazio Roma, 28 nov. (TMNews) - Secondo Maurizio Flammini, presidente di Federlazio, i decreti Bondi sul taglio della spesa sanitaria del Lazio rappresentano "un colpo alla produttività della Regione, la negazione netta al diritto di concertazione, la violazione di un duplice diritto costituzionale come la libertà d' impresa e il diritto di cura dei cittadini". "Anche questa volta si è scelta la strada più comoda - spiega Flammini - un taglio indiscriminato e orizzontale alla sanità privata in convenzione, cui non viene data alcuna possibilità di replica. Questo in un quadro di assordante silenzio della politica che sembra indifferente al disagio sociale al quale andranno incontro nei prossimi giorni i cittadini del Lazio". Su una manovra complessiva di riduzione della spesa sanitaria per il 2012 di circa 100 milioni di euro, il privato, da solo, ne paga circa 90. "In barba alla verifica della qualità e soprattutto ai costi dei servizi offerti. Solo per fare un esempio - prosegue Flammini - un posto letto pagato al privato in convenzione a circa 400 euro al giorno al San Camillo-Forlanini ne costa oltre 1.200". Ancora, il costo medio del personale del servizio sanitario pubblico è di circa euro pro-capite contro i euro del privato, "ma questi dati non sembrano interessare la gestione commissariale. Chissà se la Corte dei Conti si interesserà prima o poi di questa situazione? Certo, ben venga la riduzione dei costi ma almeno si inizi da dove pesano di più sulle tasche dei cittadini". "Le nostre strutture - conclude Flammini - dovranno irrimediabilmente chiudere mettendo a serio rischio il diritto alla salute della popolazione, per questo motivo chiedo l' intervento diretto del Governo di fronte ad una situazione illegittima, incostituzionale ed antisindacale, di cui gli attuali attori dovranno renderne conto nelle sedi opportune". Red7Apa 28 NOV NNN

25 Sanità/ Federlazio: decreti Bondi colpo a produttività Lazio 28 nov Secondo Maurizio Flammini, presidente di Federlazio, i decreti Bondi sul taglio della spesa sanitaria del Lazio rappresentano "un colpo alla produttività della Regione, la negazione netta al diritto di concertazione, la violazione di un duplice diritto costituzionale come la libertà d' impresa e il diritto di cura dei cittadini". "Anche questa volta si è scelta la strada più comoda - spiega Flammini - un taglio indiscriminato e orizzontale alla sanità privata in convenzione, cui non viene data alcuna possibilità di replica. Questo in un quadro di assordante silenzio della politica che sembra indifferente al disagio sociale al quale andranno incontro nei prossimi giorni i cittadini del Lazio". Su una manovra complessiva di riduzione della spesa sanitaria per il 2012 di circa 100 milioni di euro, il privato, da solo, ne paga circa 90. "In barba alla verifica della qualità e soprattutto ai costi dei servizi offerti. Solo per fare un esempio - prosegue Flammini - un posto letto pagato al privato in convenzione a circa 400 euro al giorno al San Camillo-Forlanini ne costa oltre 1.200". Ancora, il costo medio del personale del servizio sanitario pubblico è di circa euro pro-capite contro i euro del privato, "ma questi dati non sembrano interessare la gestione commissariale. Chissà se la Corte dei Conti si interesserà prima o poi di questa situazione? Certo, ben venga la riduzione dei costi ma almeno si inizi da dove pesano di più sulle tasche dei cittadini". "Le nostre strutture - conclude Flammini - dovranno irrimediabilmente chiudere mettendo a serio rischio il diritto alla salute della popolazione, per questo motivo chiedo l' intervento diretto del Governo di fronte ad una situazione illegittima, incostituzionale ed antisindacale, di cui gli attuali attori dovranno renderne conto nelle sedi opportune".

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA (ANSA) ROMA, 3 SET "Il documento ultimatum che gli Assessori alla Salute hanno inviato al

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

inform@ata news n.02.14

inform@ata news n.02.14 inform@ata news n.02.14 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

QUANTI SONO GLI ISCRITTI AL SINDACATO IN ITALIA?

QUANTI SONO GLI ISCRITTI AL SINDACATO IN ITALIA? Allegato 1 Confederazione Sindacati Autonomi Lavoratori QUANTI SONO GLI ISCRITTI AL SINDACATO IN ITALIA? Sono oltre 3 milioni quelli fantasma Alcuni numeri Quando la stampa e gli enti di studio e di ricerca

Dettagli

IL GOVERNO SIA ALL ALTEZZA DELLA SFIDA DEL GREEN DEAL LA CURA DA CAVALLO STA UCCIDENDO IL MINISTERO DELL AMBIENTE

IL GOVERNO SIA ALL ALTEZZA DELLA SFIDA DEL GREEN DEAL LA CURA DA CAVALLO STA UCCIDENDO IL MINISTERO DELL AMBIENTE IL GOVERNO SIA ALL ALTEZZA DELLA SFIDA DEL GREEN DEAL LA CURA DA CAVALLO STA UCCIDENDO IL MINISTERO DELL AMBIENTE Il dibattito nel nostro Paese da tempo rincorre le emergenze istituzionali, economiche,

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica Edilizia 38 Il Sole 24 Ore 23/01/2015 IN BREVE - EDILIZIA 3 Rubrica Lavori pubblici 36 Il Messaggero - Cronaca di Roma 23/01/2015 DAL MUSEO

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

CONDIVIDE E PARTECIPA

CONDIVIDE E PARTECIPA il 13 OTTOBRE 2007 - inform@ su: Delibera della Direzione Nazionale il S.I.A.P. privilegia il confronto interno Dal Governo Consiglio dei Ministri nr. 69 Decreto di razionalizzazione dell assetto organizzativo

Dettagli

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM)

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM) Fabio Pammolli (Direttore CeRM) CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? 1 CeRM Competitività, Regole, Mercati Dopo anni di dibattito e anche qualche tentativo non riuscito,

Dettagli

ART. 19 Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali

ART. 19 Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali 121 TITOLO III - DELL ATTIVITÀ SINDACALE ART. Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali Rappresentanze sindacali aziendali possono essere costituite ad iniziativa dei lavoratori in ogni unità

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 AMMORTIZZATORI SOCIALI : LUCE E OMBRE PENALIZZATI LAVORATORI E LAVORATRICI STAGIONALI CON UN REDDITO NETTO MENSILE DI

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 OGGETTO: Recepimento verbale commissione trattante aziendale del 15.10.2013. L anno Duemilatredici, il giorno ventiquatto del mese di

Dettagli

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Con Ordinanza 189/2010, www.grusol.it/informazioni/12-04-10.pdf, Il Tar delle

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario

Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario 1) Dati identificativi del denunciante: ACER Associazione dei Costruttori Edili di Roma e Provincia in persona del legale

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

ACCORDO QUADRO SINDACALE PROVINCIALE SULLA MATERIA DEI CONTRATTI PART TIME INTEGRATIVO AL CCNL TURISMO PARTE SPECIALE PUBBLICI ESERCIZI

ACCORDO QUADRO SINDACALE PROVINCIALE SULLA MATERIA DEI CONTRATTI PART TIME INTEGRATIVO AL CCNL TURISMO PARTE SPECIALE PUBBLICI ESERCIZI ACCORDO QUADRO SINDACALE PROVINCIALE SULLA MATERIA DEI CONTRATTI PART TIME INTEGRATIVO AL CCNL TURISMO PARTE SPECIALE PUBBLICI ESERCIZI Il giorno 4 Febbraio 2003 presso la sede dell Ascom Provinciale in

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE CIACCIO CATANZARO CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2013 PERSONALE DEL COMPARTO

AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE CIACCIO CATANZARO CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2013 PERSONALE DEL COMPARTO AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE CIACCIO CATANZARO CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2013 PERSONALE DEL COMPARTO 1 CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2013 PERSONALE del COMPARTO Articolo

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO

PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO Questo documento descrive le principali fasi del progetto congiuntamente promosso dalla Provincia di Torino e da Forma.Temp nei termini

Dettagli

Costituzione della Repubblica Italiana

Costituzione della Repubblica Italiana Artt. 123, 127, 134, 135, 136, 137 della Costituzione Costituzione della Repubblica Italiana (Gazzetta Ufficiale 27 dicembre 1947, n. 298) [ ] TITOLO V LE REGIONI, LE PROVINCIE, I COMUNI Art. 123 Ciascuna

Dettagli

(Prof. Mauro Di Fresco)

(Prof. Mauro Di Fresco) Critica alla Circolare ASUR Marche L inganno nella fruizione dei permessi per l handicap grave: quante ore al giorno? (Prof. Mauro Di Fresco) Il permesso orario anziché giornaliero per l assistenza ai

Dettagli

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO BANDO PUBBLICO N. 2 PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI FORMATIVI INDIVIDUALI MEDIANTE ASSEGNAZIONE

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI (CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA PROCEDURA TELEMATICA) Versione 1.3 del 26/11/2012 Sommario Premessa... 3 1 Introduzione... 4 1.1 Il contesto normativo...

Dettagli

Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90

Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90 Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90 ART. 1 SERVIZI PUBBLICI ESSENZIALI 1. Ai sensi della legge 12 giugno 1990, n. 146, i servizi pubblici da considerare

Dettagli

MORTI BIANCHE/ SENATORI PD, NUOVO GOVERNO PROSEGUA LAVORO

MORTI BIANCHE/ SENATORI PD, NUOVO GOVERNO PROSEGUA LAVORO Pagina 1 di 5 Giovedì, 8 Maggio 2008 Notizie Web Politica NOTIZIE Cronaca Economia Esteri Politica Scienze e Tech Spettacoli Sport Top New MORTI BIANCHE/ SENATORI PD, NUOVO GOVERNO PROSEGUA LAVORO Presentata

Dettagli

LA CONCERTAZIONE SOCIALE E DA ROTTAMARE?

LA CONCERTAZIONE SOCIALE E DA ROTTAMARE? NOTA ISRIL ON LINE N 8-2013 LA CONCERTAZIONE SOCIALE E DA ROTTAMARE? Presidente prof. Giuseppe Bianchi Via Piemonte, 101 00187 Roma gbianchi.isril@tiscali.it www.isril.it LA CONCERTAZIONE SOCIALE E DA

Dettagli

La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali

La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali I. Introduzione : una Carta essenziale per tutti i lavoratori europei II. Contesto storico : come è stata elaborata

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE E L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA Roma 3 luglio 2014 PREMESSA La legge 7 aprile 2014, n. 56, Disposizioni

Dettagli

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL IMPRESE DI PULIZIA, SERVIZI INTEGRATI/MULTISERVIZI 2013 2015

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL IMPRESE DI PULIZIA, SERVIZI INTEGRATI/MULTISERVIZI 2013 2015 PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL IMPRESE DI PULIZIA, SERVIZI INTEGRATI/MULTISERVIZI 2013 2015 A seguito delle riunioni con le strutture regionali, sono state approfondite le tematiche relative al rinnovo

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

CIRCOLARE N. 18/E. Roma, 28 aprile 2015

CIRCOLARE N. 18/E. Roma, 28 aprile 2015 CIRCOLARE N. 18/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 aprile 2015 OGGETTO: Addizionale IRES per il settore energetico (c.d. Robin Hood Tax) - Articolo 81, commi 16, 17 e 18, del decreto legge 25 giugno

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

ANNO 2008 - COSTITUZIONE E RIPARTIZIONE DEL FONDO DI CUI ALL ART.15 DEL C.C.N.L. 01.04.1999

ANNO 2008 - COSTITUZIONE E RIPARTIZIONE DEL FONDO DI CUI ALL ART.15 DEL C.C.N.L. 01.04.1999 ANNO 2008 - COSTITUZIONE E RIPARTIZIONE DEL FONDO DI CUI ALL ART.15 DEL C.C.N.L. 01.04.1999 24/04/2009 : integrazione al C.C.D.I. sottoscritto in data 13 marzo 2008 Oggetto: stipula del contratto integrativo

Dettagli

LA STORIA DI UN VIAGGIO ACCIDENTATO PER LE SCELTE DELLA POLITICA.

LA STORIA DI UN VIAGGIO ACCIDENTATO PER LE SCELTE DELLA POLITICA. DOV'ERA LA CGIL? Al quesito post ideologico che as silla il presidente del consiglio dei ministri, Matteo Renzi, tentiamo di dare una risposta per i fatti e non per l'ideologia. Era il 2009 e la CGIL scriveva

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEI RIPOSI E DURATA DEL LAVORO NOTTURNO

ORGANIZZAZIONE DEI RIPOSI E DURATA DEL LAVORO NOTTURNO Scheda esplicativa per la trattativa decentrata maggio 2009 ORGANIZZAZIONE DEI RIPOSI E DURATA DEL LAVORO NOTTURNO a cura di Giuseppe Montante e Carlo Palermo componenti la Delegazione trattante nazionale

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

GUIDA OPERATIVA. Personale dei comparti:

GUIDA OPERATIVA. Personale dei comparti: GUIDA OPERATIVA Personale dei comparti: Modalità di calcolo del monte ore dei permessi sindacali di spettanza delle organizzazioni sindacali rappresentative e della RSU nei luogo di lavoro Novembre 2013

Dettagli

Associazione Italiana Ospedalità Privata Associazione Religiosa Istituti Socio-sanitari Fondazione Don C. Gnocchi 2002-2005

Associazione Italiana Ospedalità Privata Associazione Religiosa Istituti Socio-sanitari Fondazione Don C. Gnocchi 2002-2005 2002-2005 Associazione Italiana Ospedalità Privata Associazione Religiosa Istituti Socio-sanitari Fondazione Don C. Gnocchi CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE DIPENDENTE DELLE STRUTTURE

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC.

REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC. Pagina 1 di 5 REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale, Sezione Quinta ANNO 2004 ha pronunciato la seguente DECISIONE

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO PER LO SVILUPPO DELLA RIFORMA ISTITUZIONALE ELEZIONE DEGLI ORGANI DEL COMUN GENERAL DE FASCIA COMUNI DI CAMPITELLO DI FASSA/CIAMPEDEL-CANAZEI/CIANACEI- MAZZIN/MAZIN-MOENA/MOENA-

Dettagli

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della 1 Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della sentenza della Corte europea dei diritti dell uomo con la quale la Francia è stata condannata per il divieto legislativo di costituire associazioni

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Rassegna del 15/04/2015

Rassegna del 15/04/2015 Rassegna del 15/04/2015 SANITA' REGIONALE 15/04/15 Gazzetta del Sud 17 Lavori in corso nel centrodestra - «Un ponte tra chi non dialoga più» Costa Luana 1 15/04/15 Gazzetta del Sud 17 Le nomine fatte dai

Dettagli

Ordinamento del personale degli enti locali

Ordinamento del personale degli enti locali Questionario n. 2 Ordinamento del personale degli enti locali 1) Qual è la differenza tra rapporto organico e rapporto di servizio? A) Il rapporto organico non ha natura giuridica, il rapporto di servizio

Dettagli

PER CONOSCERE L ITAL Breve storia del Patronato della UIL

PER CONOSCERE L ITAL Breve storia del Patronato della UIL PER CONOSCERE L ITAL Breve storia del Patronato della UIL di Gianni Salvarani Vice Presidente dell Istituto di Studi Sindacali UIL Solo con l avvento della Repubblica, conquistata con la Resistenza, anche

Dettagli

CARCERI UIL : Sollicciano infestata dalle zecche dei piccioni

CARCERI UIL : Sollicciano infestata dalle zecche dei piccioni COMUNICATO STAMPA 7 ottobre 2011 CARCERI UIL : Sollicciano infestata dalle zecche dei piccioni Speriamo vivamente che le competenti autorità del Provveditorato e del Dipartimento, nonché le autorità sanitarie

Dettagli

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE Deliberazione Giunta Regionale 14 novembre 2014 n. 10/2637 Determinazioni in ordine a: "Promozione e coordinamento dell'utilizzo del patrimonio mobiliare dismesso dalle strutture sanitarie e sociosanitarie

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

L ACQUA A ERICE una storia di mala vita, ma anche una battaglia di civiltà Per maggiori informazioni visita il sito del Comune di Erice: www.comune.erice.tp.it OGGETTO: Attivazione iniziative emergenziali

Dettagli

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra:

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un primo vincolo è rappresentato dalla sentenza della Corte Costituzionale

Dettagli

Regolamento applicabile alla procedura seguita dinanzi al Consiglio costituzionale per il contenzioso dell elezione dei deputati e dei senatori 1

Regolamento applicabile alla procedura seguita dinanzi al Consiglio costituzionale per il contenzioso dell elezione dei deputati e dei senatori 1 Regolamento applicabile alla procedura seguita dinanzi al Consiglio costituzionale per il contenzioso dell elezione dei deputati e dei senatori 1 Modificato dalle decisioni del Consiglio costituzionale

Dettagli

Decreto Legge 6/7/2011 n. 98 (G.U. 6/7/2011 n. 155) Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria

Decreto Legge 6/7/2011 n. 98 (G.U. 6/7/2011 n. 155) Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria Legge n. 111 del 15 luglio 2011 - Conversione in legge, con modificazioni, del DL 98/11 recante disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria. (GU n. 164 del 16-07-2011) Decreto Legge 6/7/2011

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la Buona Scuola di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti Genesi Principi Finalità Metodologia e didattica Apertura

Dettagli

Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici

Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Visto l art. 5, comma 2, lettere b), e) ed f), della legge 23 agosto 1988, n. 400; Ritenuta

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

LEGGE 11 GENNAIO 1979, n. 12 NORME PER L ORDINAMENTO DELLA PROFESSIONE DI CONSULENTE DEL LAVORO. (Gazzetta Ufficiale n.

LEGGE 11 GENNAIO 1979, n. 12 NORME PER L ORDINAMENTO DELLA PROFESSIONE DI CONSULENTE DEL LAVORO. (Gazzetta Ufficiale n. LEGGE 11 GENNAIO 1979, n. 12 NORME PER L ORDINAMENTO DELLA PROFESSIONE DI CONSULENTE DEL LAVORO (Gazzetta Ufficiale n. 20 del 20-1-1979) TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1. Esercizio della professione

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Dall italiano al linguaggio della logica proposizionale

Dall italiano al linguaggio della logica proposizionale Dall italiano al linguaggio della logica proposizionale Dall italiano al linguaggio della logica proposizionale Enunciati atomici e congiunzione In questa lezione e nelle successive, vedremo come fare

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

Continuo a preferire. la severa giustiza. alla generosa solidarietà. Norberto Bobbio

Continuo a preferire. la severa giustiza. alla generosa solidarietà. Norberto Bobbio Continuo a preferire la severa giustiza alla generosa solidarietà. Norberto Bobbio Editoriale DAI POSITIVI RISULTATI DELLA PETIZIONE PER IL FINANZIAMENTO DEI LEA AD UNA NUOVA INIZIATIVA DIRETTA A OTTENERE

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat...

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat... Atto Completo http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat... Page 1 of 4 20/09/2010 DECRETO 10 settembre 2010 MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Linee guida per l'autorizzazione

Dettagli

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricada durante gli scrutini di fine anno

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricada durante gli scrutini di fine anno Indicazioni operative per quanto riguarda l adesione allo sciopero proclamato da FLC Cgil, CISL scuola, UIL scuola, SNALS e GILDA per due giornate consecutive in concomitanza con l effettuazione degli

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

COMUNE DI VILLACHIARA. Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI

COMUNE DI VILLACHIARA. Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI COMUNE DI VILLACHIARA Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI (Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 174 del 22/10/1997,

Dettagli

NOTIZIE della Fondazione

NOTIZIE della Fondazione NOTIZIE della Fondazione SPECIALE Defibrillatori per Imola Attraverso il Centro per lo Sviluppo Economico del Territorio Imolese la Fondazione dona 30 defibrillatori alle strutture sportive imolesi 2 CSETI

Dettagli

1 di 2 04/10/2012 10:12

1 di 2 04/10/2012 10:12 http://fe-mn-andi.mag-news.it/nl/n.jsp?6o.vp.a.a.a.a 1 di 2 04/10/2012 10:12 Numero 4 - Novembre 2010 Il potere degli eletti : come lo interpretano alcuni e cosa ne penso io. Uno dei temi che sicuramente

Dettagli

LA NUOVA PREVENZIONE INCENDI DM 07.08.2013. Siena, 10 maggio 2013

LA NUOVA PREVENZIONE INCENDI DM 07.08.2013. Siena, 10 maggio 2013 Ministero dell Interno Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile Comando Provinciale Vigili del fuoco SIENA "Noctu et Die Vigilantes" LA NUOVA PREVENZIONE INCENDI DM

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

Rassegna del 12/04/2015

Rassegna del 12/04/2015 Rassegna del 12/04/2015 SANITA' REGIONALE 12/04/15 Gazzetta del Sud 21 Nominee "rete" nell'agenda del commissario della Sanità Cannizzaro Paolo 1 12/04/15 Il Garantista Calabria 2 La Regione "licenzia"

Dettagli

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile,

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, e della cioccolata, in una cornice resa particolarmente suggestiva dal sole che illuminava la bella valle circostante,

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli