PROGETTO TAX CREDIT PER ENTRARE DA PROTAGONISTA NEL MONDO DEL CINEMA PREMESSA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO TAX CREDIT PER ENTRARE DA PROTAGONISTA NEL MONDO DEL CINEMA PREMESSA"

Transcript

1 PROGETTO TAX CREDIT PER ENTRARE DA PROTAGONISTA NEL MONDO DEL CINEMA PREMESSA L attuale panorama legislativo italiano e i nuovi trend di mercato, che consolidano l attenzione delle aziende verso innovative forme di comunicazione, lasciano intravedere lo spazio per la presentazione di un nuovo progetto che vede FIP capofila di un iniziativa all avanguardia, a sostegno di una politica di incentivazione all attività industriale piemontese attraverso il Cinema. Il nuovo obiettivo che FIP si pone è quello di sensibilizzare realtà anche al di fuori della filiera cinematografica sui benefici fiscali e finanziari derivanti dall entrata in vigore del decreto attuativo sul tax credit esterno. Investire nel cinema può finalmente diventare un operazione alla portata di tutti; un opportunità da valorizzare poiché in grado di creare sinergie e garantire un ritorno economico e al contempo d immagine per tutti i soggetti coinvolti. Grazie all importante sostegno istituzionale di Film Commission Torino Piemonte (FCTP) l obiettivo del progetto è di mettere in atto una serie di iniziative atte a diffondere, far comprendere ed accettare la nuova realtà fiscale del panorama cinematografico italiano soprattutto ai non addetti ai lavori, informandoli sulle nuove opportunità economiche che ne deriverebbero e le metodologie di lavoro necessarie a garantirne un proficuo utilizzo.

2 IL PROGETTO FIP - Film Investimenti Piemonte nasce come struttura operativa nella quale convogliare le risorse finanziare pubbliche del Piemonte destinate alla produzione di film e mediate la quale effettuare gli Investimenti nelle produzione cinematografiche che andranno ad essere qualificate secondo dei criteri appresso suggeriti. FIP opera così trasversalmente sul territorio piemontese, quale portavoce e riferimento innovativo per tutte quelle realtà cinematografiche e non che possono avvantaggiarsi del valore istituzionale e della fitta rete di servizi e professionisti messe a disposizione e che diventano così protagoniste attive di progetti creati e modellati ad hoc. FIP offre le proprie risorse e competenze per far da tramite tra le società di produzione in cerca di nuovi investitori privati e le aziende interessate all operazione nei confronti delle quali si farà garante offrendo la propria esperienza sulla valutazione degli sviluppi editoriali, degli aspetti finanziari e del riscontro promozionale dei progetti coinvolti. Attraverso il meccanismo del tax credit esterno, che in prosieguo verrà esposto, investe denaro sui film compartecipando agli utili degli stessi ed avendo la possibilità di recuperare immediatamente il 40% dell investimento mediante il beneficio del credito d imposta. Contemporaneamente si propone come veicolo attraverso il quale degli investitori privati, imprenditori del territorio Piemonte, possono investire nelle stesse produzioni cinematografiche, tutelati nell investimento del Fondo stesso In questo modo FIP rappresenta per l investitore una doppia opportunità: in primo luogo diventa il soggetto che garantisce l imprenditore piemontese che l investimento sarà curato e seguito da uno staff di professionisti del settore, in secondo luogo acquisisce una maggior potenzialità negoziale nei confronti dei produttori cinematografici che avranno maggior interesse a girare film in Piemonte avendo la possibilità di accedere a più risorse finanziaria. Vi è poi un valore aggiunto che ogni singolo film può presentare per ogni singolo imprenditore, in una varietà e in una casistica pressoché infinita; infatti, poiché il film è un mezzo di comunicazione che in termini di marketing, di promozione e di visibilità, diventa un valore aggiunto all investimento e quindi una ulteriore opportunità per l investitore. La partecipazione alla produzione offre diversi tipi di visibilità all impresa che, tramite azione mirate, può attuare un gran numero di diverse forme di promozione, marketing e pubblicità. Da tenere presente che ognuna di queste azioni ha un valore intrinseco che in alcuni casi è facilmente quantificabile (numero dei contatti, importanza del budget pubblicitario investito) in altri meno (partecipazione a Festival, azioni di promozione per la clientela). In ogni caso tale valore, che è compreso nel valore dell investimento, rappresenta il valore aggiunto della operazione finanziaria. In termini qualitativi le sorgenti di valore aggiunto si posso identificare in: o o o attività di co-marketing o co-branding per il lancio e la promozione congiunta del film; partecipazione a Festival nazionali ed internazionali; visibilità del logo o del brand, nella pubblicità stampa, nei trailer, durante le anteprime cinematografiche e le manifestazioni collegate;

3 o aumento del brand equity (valore intrinseco del marchio). L idea del progetto Tax Credit nasce dunque dall esigenza di capitalizzare le competenze acquisite e la rete di strutture e contatti nel panorama cinematografico maturata attraverso l esperienza pluriennale degli amministratori dell azienda e la visibilità istituzionale che detiene a livello regionale. Verrà in seguito presentato un progetto di gestione ed ottimizzazione delle risorse finanziarie del Piemonte pubbliche e private, al fine di garantire l efficace ricaduta sul territorio in termini di occupazione e di immagine e sviluppo dell attività di produzione cinematografica. Gli investitori esterni, le Istituzioni locali in questo modo sono garantiti dal lavoro svolto da FIP che fa da guida in ogni fase della produzione del film e garantisce soprattutto che l investitore abbia in ogni caso un ritorno di carattere economico e di immagine. Dal punto di vista operativo, oltre ad essere un co-investitore, si propone anche come un agenzia creativa per il mondo dell entertainment, con particolare focus sul settore cinematografico e dei nuovi media. Potrà svolgere per l investitore le attività di marketing e comunicazione correlate con la commercializzazione del film, per promuovere il marchio dell investitore stesso (anche se l investitore non vorrà inserire marchi nel film avrà, essendo un associato alla produzione, un credito in evidenza nei titoli del film stesso). In FIP lavorano professionisti con alto know how in grado di finalizzare e seguire tutti gli aspetti relativi alla produzione esecutiva di prodotti audiovisivi, di verificare e gestire i costi di produzione e di fornire consulenza per applicazione benefici di legge sui film di produzione italiana in relazione a Tax Credit interno ed esterno (Tax Credit consulting). L insieme delle attività descritte integrate in questo modo sviluppano le idee e la creatività narrativa che si sposa con le più innovative tecniche di produzione che il mercato nazionale e quello internazionale possono offrire e che, a loro volta, garantiscono la qualità dell opera, in un contesto ambientale e culturale unico al mondo: la regione Piemonte.

4 IL TAX CREDIT ESTERNO La legge 244/2007 (Finanziaria 2008) ha introdotto in Italia la normativa fiscale sul Tax Credit a favore delle società esterne al settore cinematografico che intervengono finanziariamente nell attività di produzione di film di nazionalità italiana. L investitore esterno alla filiera cinematografica è il beneficiario di un credito d imposta rilevante: 40% dell apporto investito per la produzione di opere cinematografiche riconosciute di nazionalità italiana, ai sensi dell articolo 5 del decreto legislativo n. 28 del 2004 (Legge Cinema), attraverso contratti di associazione in partecipazione o cointeressenza con il produttore. Con questo meccanismo, le imprese e gli investitori privati esterni alla filiera cinematografica possono diventare partner nella produzione di un film. Il credito d imposta è concesso fino ad una soglia di 1 milione di Euro annui, corrispondenti quindi ad un massimo di 2,5 milioni di Euro di investimento. La concessione della agevolazione è soggetta al rispetto di determinati requisiti, formali e procedurali: L apporto in denaro alla produzione deve avvenire nell ambito di un contratto di associazione in partecipazione o cointeressenza registrato, che permetta al soggetto esterno di beneficiare degli utili derivanti dallo sfruttamento economico dell opera cinematografica. La stipula del contratto e l esecuzione degli apporti deve avvenire entro la data di presentazione della richiesta di rilascio del nulla osta di proiezione in pubblico. Il Produttore e l investitore devono fornire tempestivamente informazioni al Mibac circa l esistenza dell accordo entro 30 giorni dalla firma dell accordo. Il contratto deve avere una durata pari almeno a 18 mesi decorrenti dalla presentazione dell istanza prevista dal decreto produttori 2009 e alla richiesta del rilascio del nulla osta alla proiezione in pubblico. L investimento esterno e gli apporti ricevuti e riconosciuti quali aiuti di Stato non devono risultare superiori, complessivamente, al 49% del costo di produzione dell opera, al fine di lasciare sempre al produttore cinematografico il ruolo di titolare e gestore del progetto. La complessiva partecipazione agli utili degli associati non deve essere superare il 70% degli utili derivanti dallo sfruttamento dell opera. Il produttore rispetti i requisiti di territorialità spendendo sul territorio nazionale almeno l 80% dell apporto in denaro ricevuto dall investitore esterno e su cui si applica il credito d imposta. L apporto esterno da parte di un investitore privato si configura come un opportunità perché: permette di fruire di un credito d imposta di entità rilevante (40%) che opera come una sorta di ammortizzatore, riducendo in modo considerevole i rischi di subire perdite dall operazione, qualora il film avesse un bilancio complessivo in passivo. La fruizione, una volta maturato il credito d'imposta, è immediata e facilmente monetizzabile con la compensazione sul modello F24 di contributi, Iva, imposte ecc.

5 Gli eventuali utili successivi al recupero del 100% dell apporto, sono soggetti a tassazione agevolata del 5% come gli utili da partecipazione. Non si assume nessuna obbligazione nei confronti dei terzi (art c.c.) essendo il produttore l'unico responsabile della produzione del film. Pur non gestendo la produzione, l investitore ha diritto a controllarne la realizzazione e al rendiconto finale. L estrema flessibilità del contratto di associazione in partecipazione consente di pattuire clausole che possano tutelare adeguatamente l investitore (ad esempio partecipazione limitata od esclusa alle perdite, possibili way-out, percorsi privilegiati di recupero, ecc). L investimento nella produzione può essere cumulato con le attività di product placement, purché l investimento nel film sia superiore al 10% del costo del film stesso. Il Tax Credit ha la possibilità di essere utilizzato per compensare debiti fscali (IRES, IRPEF, IRAP, IVA, Contributi Previdenziali e Assicurativi) pagabili attraverso il modello F24 e potrà essere utilizzato in qualsiasi momento, senza scadenza temporale e va contabilizzato senza scadenza temporale.

6 COMPAGINE SOCIALE E ORGANICO DELLA SOCIETA FIP - Film Investimenti Piemonte S.r.l. è una società a responsabilità limitata con Socio Unico direzione e controllo Film Commission Torino Piemonte operativa dal dicembre Da luglio 2010 il Consiglio d Amministrazione di FIP è stato rinnovato ed è stato avviato un nuovo assetto societario così composto: STEFANO DELLA CASA (Presidente) Nato a Torino nel 1953, è collaboratore del quotidiano La Stampa e delle riviste Film TV, Cineforum, SegnoCinema, Direttore del Torino Film Festival dal 1999 al 2002 e Consigliere d amministrazione del Museo Nazionale del Cinema di Torino nel Dal 1994 è conduttore del programma quotidiano radiofonico Hollywood Party (RadioTre), dal 2006 Presidente della Film Commission Torino Piemonte e attualmente Direttore Artistico del Roma Fiction Fest. PAOLO TENNA (Amministratore Delegato) Nato a Torino nel 1972, inizia la sua carriera come imprenditore nel campo della comunicazione cinematografica. Nel 2005 con l entrata in vigore del Decreto Urbani sul product placement, fonda la Top Time con i registi e sceneggiatori Ricky Tognazzi e Simona Izzo ricoprendo il ruolo di amministratore delegato. MARIO GIANANI (Consigliere) Nato a Roma nel 1970, lavora come produttore delegato nel settore Fiction TV presso la Taodue con Pietro Valsecchi dal 1995 al Nel 2001 fonda Offside Srl. Come produttore realizza documentari, programmi di informazione ed intrattenimento culturale per diversi canali televisivi e tre lungometraggi per il cinema di Saverio Costanzo e uno per la regia di Marco Bellocchio. Nel luglio 2009 fonda insieme a Lorenzo Mieli e Fausto Brizzi la Wildside. LUCIANO SOVENA (Consigliere) Nato a Roma, dopo aver esercitato l'attività di avvocato nel campo del diritto d autore entra a fare parte della commissione di revisione cinematografica nel 2000 e nel 2001 di quella del credito cinematografico presso il ministero dei beni culturali. Nel 2003 viene nominato amministratore delegato dello storico Istituto luce spa dove rimane in carica sino al 2009 anno in cui a seguito della fusione per incorporazione dell istituto luce con Cinecitta holding diviene amministratore delegato della società che assume il nome Cinecitta luce.

Film Investimenti Piemonte

Film Investimenti Piemonte Regione Piemonte Film Investimenti Piemonte 1. INFORMAZIONI GENERALI... 2 Denominazione del Fondo... 2 Data di istituzione del Fondo... 2 Finalità... 2 Periodicità della pubblicazione bandi... 3 Autorità

Dettagli

BENEFICI FISCALI A SOSTEGNO DELL INDUSTRIA CINEMATOGRAFICA

BENEFICI FISCALI A SOSTEGNO DELL INDUSTRIA CINEMATOGRAFICA BENEFICI FISCALI A SOSTEGNO DELL INDUSTRIA CINEMATOGRAFICA RIFERIMENTI NORMATIVI La Legge Finanziaria per il 2008 (n.244/2007) ha introdotto in Italia un sistema di agevolazioni fiscali, disciplinate dai

Dettagli

Cinema e Industria Capitali Privati e Benefici Fiscali. Bari 17 novembre 2011

Cinema e Industria Capitali Privati e Benefici Fiscali. Bari 17 novembre 2011 Cinema e Industria Capitali Privati e Benefici Fiscali Bari 17 novembre 2011 LA FILIERA CINEMATOGRAFICA SVILUPPO PRODUZIONE PROMOZIONE DISTRIBUZIONE PRE PRODUZIONE PRODUZIONE (RIPRESE) POST PRODUZIONE

Dettagli

CINEMA E INDUSTRIA. Capitali Privati e Benefici Fiscali

CINEMA E INDUSTRIA. Capitali Privati e Benefici Fiscali CINEMA E INDUSTRIA Capitali Privati e Benefici Fiscali LA FILIERA CINEMATOGRAFICA SVILUPPO PRODUZIONE PROMOZIONE DISTRIBUZIONE PRE PRODUZIONE PRODUZIONE (RIPRESE) POST PRODUZIONE ITALIA SALA H.E. TV ALTRE

Dettagli

INDUSTRIA CINEMATOGRAFICA: IL TAX CREDIT ESTERNO VANTAGGI PER LE IMPRESE E PER IL TERRITORIO

INDUSTRIA CINEMATOGRAFICA: IL TAX CREDIT ESTERNO VANTAGGI PER LE IMPRESE E PER IL TERRITORIO INDUSTRIA CINEMATOGRAFICA: IL TAX CREDIT ESTERNO VANTAGGI PER LE IMPRESE E PER IL TERRITORIO Gli en7 promotori Film Commission Torino Piemonte La Film Commission Torino Piemonte promuove la Regione Piemonte

Dettagli

AGENZIA DIPLOMATICA DI MEDIA-TRADE PUBBLICITARIO & CENTRO MEDIA INDIPENDENTE

AGENZIA DIPLOMATICA DI MEDIA-TRADE PUBBLICITARIO & CENTRO MEDIA INDIPENDENTE AGENZIA DIPLOMATICA DI MEDIA-TRADE PUBBLICITARIO & CENTRO MEDIA INDIPENDENTE NOI Pubbli Level è una Media Agency formata da un team di lavoro capace di Comunicare in modo efficace con un pensiero innovativo:

Dettagli

Al Presidente della VI, III e Il Commissione Consiliare Permanente. Ai Consiglieri Regionali. Al Settore Legislativo, Studi e Ricerche SEDE

Al Presidente della VI, III e Il Commissione Consiliare Permanente. Ai Consiglieri Regionali. Al Settore Legislativo, Studi e Ricerche SEDE Consiglio Regionale della campania Prot. n.7430/aigen. Al Signor Presidente della Giunta Regionale della Campania Via S. Lucia, n. 81 NAPOLI Al Presidente della VI, III e Il Commissione Consiliare Permanente

Dettagli

Regolamento della Ticino Film Commission Criteri di erogazione servizi e incentivi finanziari

Regolamento della Ticino Film Commission Criteri di erogazione servizi e incentivi finanziari Regolamento della Ticino Film Commission Criteri di erogazione servizi e incentivi finanziari Indice 1. Scopi della Ticino Film Commission... 2 2. Organizzazione e strategia... 2 3. Criteri di selezione

Dettagli

TAX CREDIT E TERRITORI Film Commission training. Italian Film Commissions Torino, 15 dicembre 2012

TAX CREDIT E TERRITORI Film Commission training. Italian Film Commissions Torino, 15 dicembre 2012 TAX CREDIT E TERRITORI Film Commission training Italian Film Commissions Torino, 5 dicembre 202 Le agevolazioni fiscali in Italia: Percorso normativo 2007 Introduzione Legge Finanziaria 2008 24 dicembre

Dettagli

A relazione dell'assessore Parigi: Premesso che:

A relazione dell'assessore Parigi: Premesso che: REGIONE PIEMONTE BU11 19/03/2015 Deliberazione della Giunta Regionale 9 febbraio 2015, n. 31-1014 Fondazione Film Commission Torino Piemonte. Disposizioni in merito agli interventi a sostegno delle opere

Dettagli

PIEMONTE DOC FILM FUND FONDO REGIONALE PER IL DOCUMENTARIO

PIEMONTE DOC FILM FUND FONDO REGIONALE PER IL DOCUMENTARIO PIEMONTE DOC FILM FUND FONDO REGIONALE PER IL DOCUMENTARIO BANDO Piemonte Doc Film Fund Under 30 2012-2013 SCADENZA 30 SETTEMBRE 2013 1. OBIETTIVI 1. Il Piemonte Doc Film Fund, prima esperienza in Italia

Dettagli

F.A.Q. AVVISO PUBBLICO APULIA FILM FUND

F.A.Q. AVVISO PUBBLICO APULIA FILM FUND F.A.Q. AVVISO PUBBLICO APULIA FILM FUND 1) D. È possibile prevedere il deferral del compenso di un componente del cast o della troupe per dimostrare la copertura minima dei costi? E obbligatorio anche

Dettagli

BLS Film Fund Alto Adige

BLS Film Fund Alto Adige Mappatura e Monitoraggio di normative e fondi regionali di sostegno al cinema Ufficio Studi ANICA Provincia Autonoma di Bolzano BLS Film Fund Alto Adige Per ogni approfondimento, fare riferimento al testo

Dettagli

Fondo Audiovisivo Friuli Venezia Giulia

Fondo Audiovisivo Friuli Venezia Giulia Mappatura e Monitoraggio di normative e fondi regionali di sostegno al cinema Ufficio Studi ANICA Regione Friuli Venezia Giulia Fondo Audiovisivo Friuli Venezia Giulia Per ogni approfondimento, fare riferimento

Dettagli

IL MINISTRO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI. di concerto con

IL MINISTRO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI. di concerto con DECRETO 21 gennaio 2010 - Disposizioni applicative dei crediti d'imposta concessi alle imprese non appartenenti al settore cineaudiovisivo e alle imprese di distribuzione ed esercizio cinematografico per

Dettagli

Bando per l erogazione di contributi a fondo perduto per il sostegno delle produzioni cinematografiche e dell audiovisivo realizzate in Lombardia

Bando per l erogazione di contributi a fondo perduto per il sostegno delle produzioni cinematografiche e dell audiovisivo realizzate in Lombardia Bando per l erogazione di contributi a fondo perduto per il sostegno delle produzioni cinematografiche e dell audiovisivo realizzate in Lombardia (Lombardia Film Fund) 1 INDICE 1. oggetto e finalità 2.

Dettagli

Beni ed Attività Culturali. (Delibera CIPE 92/2012)

Beni ed Attività Culturali. (Delibera CIPE 92/2012) Teatro Pubblico Pugliese Programma Operativo Regione Puglia Unione Europea Fondo per lo sviluppo e coesione 2007/2013. Accordo di programma quadro rafforzato Beni ed Attività Culturali. (Delibera CIPE

Dettagli

CALL FOR CINEMA AND AUDIO-VISUAL COPRODUCTIONS

CALL FOR CINEMA AND AUDIO-VISUAL COPRODUCTIONS CALL FOR CINEMA AND AUDIO-VISUAL COPRODUCTIONS per il Cinema SCHEDA TECNICA POR 2014-2020 Misura 3.1.3 Attrazione produzioni cinematografiche Finalità L intervento è finalizzato a sostenere la realizzazione

Dettagli

PIEMONTE DOC FILM FUND FONDO REGIONALE PER IL DOCUMENTARIO

PIEMONTE DOC FILM FUND FONDO REGIONALE PER IL DOCUMENTARIO PIEMONTE DOC FILM FUND FONDO REGIONALE PER IL DOCUMENTARIO PRESENTAZIONE DEI PROGETTI PER L ANNO 2012 PRIMO BANDO: SCADENZA 15 GIUGNO 2012 1. OBIETTIVI 1. Il Piemonte Doc Film Fund, prima esperienza in

Dettagli

1. Condizioni, requisiti e deroghe

1. Condizioni, requisiti e deroghe Sommario 1. Condizioni, requisiti e deroghe INQUADRAMENTO GENERALE 1 DEFINIZIONE E REQUISITI 2 1. Forma societaria 2 1.1 Società a responsabilità limitata semplificata (S.r.l.s.) 3 2. Requisiti cumulativi

Dettagli

DISCUSSIONE PUNTI ALL ATTENZIONE PER UNA LEGGE SUL CINEMA E AUDIOVISIVO

DISCUSSIONE PUNTI ALL ATTENZIONE PER UNA LEGGE SUL CINEMA E AUDIOVISIVO 1 DISCUSSIONE PUNTI ALL ATTENZIONE PER UNA LEGGE SUL CINEMA E AUDIOVISIVO Produzione Cinematografica 1) Nuova definizione di film indipendenti: - sono film indipendenti tutti i film d autore, sperimentali,

Dettagli

R E G O L A M E N T O F O N D O C I N E M A D E L L A R E G I O N E T O S C A N A. Art. 1. Oggetto. Art. 2. Definizioni

R E G O L A M E N T O F O N D O C I N E M A D E L L A R E G I O N E T O S C A N A. Art. 1. Oggetto. Art. 2. Definizioni R E G O L A M E N T O F O N D O C I N E M A D E L L A R E G I O N E T O S C A N A Art. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento, in attuazione dell articolo 6 comma 4 della legge regionale 24 dicembre 2008,

Dettagli

Spirit of the mountain

Spirit of the mountain Spirit of the mountain BERGAMO MILANO PONTRESINA SESTRIERE VERONA CINQUE FESTIVAL, UN GRANDE NETWORK L IDEA L'Associazione Montagna Italia nasce nel 1996 con lo scopo di promuovere il turismo, il rispetto

Dettagli

IL CONSIGLIO REGIONALE. ha approvato IL PRESIDENT E DELLA REGIONE. promulga

IL CONSIGLIO REGIONALE. ha approvato IL PRESIDENT E DELLA REGIONE. promulga L.R. 15 Novembre 2013, n. 7 Modifiche alla legge regionale 13 aprile 2012, n. 2 (Interventi regionali per lo sviluppo del cinema e dell audiovisivo) e successive modifiche IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TG94U ATTIVITÀ 92.20.0 PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO DISTRIBUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO ATTIVITÀ RADIOTELEVISIVE

STUDIO DI SETTORE TG94U ATTIVITÀ 92.20.0 PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO DISTRIBUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO ATTIVITÀ RADIOTELEVISIVE STUDIO DI SETTORE TG94U ATTIVITÀ 92.11.0 PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO ATTIVITÀ 92.12.0 DISTRIBUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO ATTIVITÀ 92.20.0 ATTIVITÀ RADIOTELEVISIVE Giugno 2007 PREMESSA

Dettagli

TITOLO I. Interventi a favore della produzione. Art. 1 Finalità e obiettivi.

TITOLO I. Interventi a favore della produzione. Art. 1 Finalità e obiettivi. L.R. 21 agosto 2007, n. 16. Interventi in favore del cinema e dell'audiovisivo. Pubblicata sulla Gazz. Uff. Reg. sic. 30 agosto 2007, n. 39. TITOLO I Interventi a favore della produzione Art. 1 Finalità

Dettagli

L AUDIOVISIVO E IL FABBISOGNO FINANZIARIO DELLE ATTIVITÀ D IMPRESA

L AUDIOVISIVO E IL FABBISOGNO FINANZIARIO DELLE ATTIVITÀ D IMPRESA L AUDIOVISIVO E IL FABBISOGNO FINANZIARIO DELLE ATTIVITÀ D IMPRESA Lamberto Mancini Segretario Generale per il seminario Il Fondo di garanzia per le PMI al servizio delle imprese cinematografiche Roma,

Dettagli

Product Placement and Brand Equity

Product Placement and Brand Equity Product Placement and Brand Equity Margherita Corniani 1. Il Product Placement 2. Il Product Placement nella comunicazione aziendale 2.1 I vantaggi del Product Placement 2.2 I limiti del Product Placement

Dettagli

Soluzioni per il Futuro

Soluzioni per il Futuro srls Soluzioni per il Futuro IL NOSTRO IMPEGNO In un sistema economico sempre più complesso, ed in continua e rapida evoluzione, la capacità per l Impresa di operare con successo sul mercato dipende, in

Dettagli

Capo I disposizioni generali. Capo II contributi per il rimborso delle spese assicurative. Capo III contributi per l acquisto di attrezzature tecniche

Capo I disposizioni generali. Capo II contributi per il rimborso delle spese assicurative. Capo III contributi per l acquisto di attrezzature tecniche Regolamento per la concessione dei contributi a favore delle organizzazioni di volontariato, di cui agli articoli 9, 10 e 28 della legge regionale 9 novembre 2012, n. 23 (Disciplina organica sul volontariato

Dettagli

Regolamento erogazione contributi APULIA INTERNATIONAL FILM FUND. BANDO 2012 Apulia Film Commission

Regolamento erogazione contributi APULIA INTERNATIONAL FILM FUND. BANDO 2012 Apulia Film Commission Regolamento erogazione contributi APULIA INTERNATIONAL FILM FUND BANDO 2012 Apulia Film Commission Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 14.03.2012 Prot. Nr.1629/12/U 1 Premessa La (AFC), istituita

Dettagli

Unità Formativa 12.1: Pianificare la disseminazione: obiettivi e processo

Unità Formativa 12.1: Pianificare la disseminazione: obiettivi e processo Unità Formativa 12.1: Pianificare la disseminazione: obiettivi e processo Come tutti i progetti finanziati nell ambito del LLP, anche le azioni di mobilità transnazionale debbono prevedere attività di

Dettagli

Il Giornale dello Spettacolo A Napoli una laurea per lavorare nel cinema, nel teatro e in tv NAPOLI - 15 OTTOBRE - Un corso universitario per prepararsi a lavorare nel mondo del cinema, del teatro, della

Dettagli

Rimini Startup 15 dicembre 2015 COOWEB AGEVOLAZIONI, BANDI E CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO 15 DICEMBRE 2015 - COOWEB

Rimini Startup 15 dicembre 2015 COOWEB AGEVOLAZIONI, BANDI E CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO 15 DICEMBRE 2015 - COOWEB Rimini Startup 15 dicembre 2015 COOWEB AGEVOLAZIONI, BANDI E CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO 15 DICEMBRE 2015 - COOWEB PRINCIPALI TIPOLOGIE DI AGEVOLAZIONE Credito d imposta Detassazione redditi Finanziamenti

Dettagli

Presentazione del progetto PROCESSO DI DISTRIBUZIONE INTEGRATA

Presentazione del progetto PROCESSO DI DISTRIBUZIONE INTEGRATA PROCESSO DI DISTRIBUZIONE INTEGRATA Il mercato 1. IL PROGETTO DI PARTNERSHIP Il Progetto nasce da una forte visione condivisa sul mercato di riferimento (le Imprese) e dalle modifiche in tema di mediazione

Dettagli

IndiCinema Conquista il tuo spazio Progetto di rilancio del cinema indipendente italiano

IndiCinema Conquista il tuo spazio Progetto di rilancio del cinema indipendente italiano IndiCinema Conquista il tuo spazio Progetto di rilancio del cinema indipendente italiano La Commissione Europea, nel Libro Verde Le industrie culturali e creative, un potenziale da sfruttare individua

Dettagli

LE NUOVE OPPORTUNITÀ DELLA CULTURA: ART BONUS E TAX CREDIT

LE NUOVE OPPORTUNITÀ DELLA CULTURA: ART BONUS E TAX CREDIT LE NUOVE OPPORTUNITÀ DELLA CULTURA: ART BONUS E TAX CREDIT ANTONELLA PARIGI Assessore alla Cultura e Turismo Regione Piemonte PAOLO TENNA Amministratore Delegato FIP (Film Investimenti Piemonte) PAOLA

Dettagli

creatività in movimento

creatività in movimento creatività in movimento Marketing, Promozione e Ufficio Stampa sono Comunicazione, le nostre molteplici inclinazioni nonché obiettivi aziendali per trasformare le idee in qualcosa di concreto, toccante,

Dettagli

AGENZIA DIPLOMATICA DI MEDIA-TRADE PUBBLICITARIO & CENTRO MEDIA INDIPENDENTE

AGENZIA DIPLOMATICA DI MEDIA-TRADE PUBBLICITARIO & CENTRO MEDIA INDIPENDENTE AGENZIA DIPLOMATICA DI MEDIA-TRADE PUBBLICITARIO & CENTRO MEDIA INDIPENDENTE NOI Pubbli Level è una Media Agency formata da un team di lavoro capace di Comunicare in modo efficace con un pensiero innovativo:

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE

PIANO DI COMUNICAZIONE ALLEGATO 1 DIREZIONE POLITICHE AGRICOLE --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 PIANO

Dettagli

FONDO DI SVILUPPO COPRODUZIONI ITALO-BRASILIANE 2013

FONDO DI SVILUPPO COPRODUZIONI ITALO-BRASILIANE 2013 FONDO DI SVILUPPO COPRODUZIONI ITALO-BRASILIANE 2013 APPLICATION FORM Scadenza: 3 maggio 2013 Per fare richiesta di sovvenzione al FONDO DI SVILUPPO COPRODUZIONI ITALO-BRASILIANE 2013 le società richiedenti

Dettagli

BANDO PER CONTRIBUTI PER DIFFUSIONE E DISTRIBUZIONE DI OPERE CINEMATOGRAFICHE DI INTERESSE REGIONALE (ART. 9 CC. 1-2) ANNO 2013

BANDO PER CONTRIBUTI PER DIFFUSIONE E DISTRIBUZIONE DI OPERE CINEMATOGRAFICHE DI INTERESSE REGIONALE (ART. 9 CC. 1-2) ANNO 2013 BANDO PER CONTRIBUTI PER DIFFUSIONE E DISTRIBUZIONE DI OPERE CINEMATOGRAFICHE DI INTERESSE REGIONALE (ART. 9 CC. 1-2) ANNO 2013 La Fondazione Sardegna Film Commission (di seguito Fondazione) ha lo scopo

Dettagli

START-UP INNOVATIVA SCALABRINI CADOPPI & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI

START-UP INNOVATIVA SCALABRINI CADOPPI & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI ! SCALABRINI CADOPPI & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI START-UP INNOVATIVA! Adempimenti amministrativi ed informazioni legali sulle nuove imprese dedicate all innovazione! (Legge

Dettagli

Le sponsorizzazione dal punto di vista dei finanziatori privati

Le sponsorizzazione dal punto di vista dei finanziatori privati LE AMMINISTRAZIONI LOCALI E LA VALORIZZAZIONE E GESTIONE DEI BENI CULTURALI Le sponsorizzazione dal punto di vista dei finanziatori privati Gianluca Comin 25 febbraio 2015 Quando parliamo di settore cultura,

Dettagli

22/09/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 76. Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori

22/09/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 76. Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Regione Lazio Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Deliberazione 9 settembre 2015, n. 461 L.R. 13 aprile 2012, n. 2 e ss.mm.ii. - Approvazione del Programma Operativo Annuale del Cinema e dell'audiovisivo

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 40/33 DEL 7.8.2015

DELIBERAZIONE N. 40/33 DEL 7.8.2015 Oggetto: Norme per lo sviluppo del cinema in Sardegna. Programma di spesa. Esercizio finanziario 2015. Euro 3.410.000. L.R. n. 20 settembre 2006, n. 15, art. 24, comma 1. L Assessore della Pubblica Istruzione,

Dettagli

INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO. Legge N. 9/2014 - art.3 Legge N.190/2014 commi 35 e 36

INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO. Legge N. 9/2014 - art.3 Legge N.190/2014 commi 35 e 36 INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO Legge N. 9/2014 - art.3 Legge N.190/2014 commi 35 e 36 CHE COS E IL CREDITO DI IMPOSTA. Il credito d imposta è una sorta di buono che l impresa e/o il cittadino

Dettagli

Società di distribuzione operanti a livello nazionale o internazionale da almeno un triennio.

Società di distribuzione operanti a livello nazionale o internazionale da almeno un triennio. B ANDO PER CONTRIB UTI A SOCIETA DI PRODUZ IONE O DISTRIB UZ IONE PER IL LANCIO PUB B LICITARIO E PER CAMPAGNE PROMOZ IONALI E DI MARK ETING CH E AGEV OLINO LA DIFFUSIONE E LA DISTRIB UZ IONE DI OPERE

Dettagli

PROFILE. La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione:

PROFILE. La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione: PROFILE La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione: La Kick Off Group nasce con la prospettiva di offrire al mercato il proprio know how, basandosi sull esperienza

Dettagli

Avviso pubblico per la concessione di contributi di coproduzione ad opere audiovisive, teatrali e musicali. (ex DGR 961 del 05.06.

Avviso pubblico per la concessione di contributi di coproduzione ad opere audiovisive, teatrali e musicali. (ex DGR 961 del 05.06. Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali Area Genarale di Coordinamento Settore Sviluppo e Promozione Turismo Servizio Produzioni Cinematografiche e Multimediali Avviso pubblico per la concessione di

Dettagli

L IDEA. e far conoscere gli ambienti montani d Italia e del mondo.

L IDEA. e far conoscere gli ambienti montani d Italia e del mondo. L IDEA L'Associazione Montagna Italia nasce nel 1996 con lo scopo di promuovere il turismo, il rispetto dell'ambiente, i beni culturali, le manifestazioni e le località montane in Italia e all'estero,

Dettagli

RIPRODUZIONE VIETATA

RIPRODUZIONE VIETATA AVVOCATI E COMMERCIALISTI ASSOCIATI Bari Bologna Brescia Firenze Lecco Milano Padova Roma Torino http://www.lslex.com Circolare Decreto Competitività Data: 3 luglio 2014 Indice Decreto Competitività (D.L.

Dettagli

Le Film Commission: esperienze e prospettive

Le Film Commission: esperienze e prospettive Supplemento 4.2006 29 Le Film Commission: esperienze e prospettive Orsola Patrizia Ghedini* Sommario 1. Premessa. 2. L attuazione delle Film Commission. Soluzioni normative e ruolo del governo locale.

Dettagli

Progetto di FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA SOCIETA

Progetto di FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA SOCIETA Progetto di FUSIONE PER INCORPORAZIONE ai sensi e per gli effetti dell art. 2501-ter c.c. DELLA SOCIETA Società: Effelle Ricerche S.r.l. Sede legale: Milano (MI), via F. Casati 1/A Capitale sociale: 10.000

Dettagli

1. OGGETTO DELLA GARA

1. OGGETTO DELLA GARA CAPITOLATO TECNICO AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI IDEAZIONE E CREAZIONE DI MESSAGGI PUBBLICITARI, DI COORDINAMENTO E MONITORAGGIO DELLA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE, REALIZZAZIONE DI MATERIALI PROMOZIONALI.

Dettagli

BANDO CONCESSIONE PRESTITI PER LA PRODUZIONE DI LUNGOMETRAGGI (ART. 7)

BANDO CONCESSIONE PRESTITI PER LA PRODUZIONE DI LUNGOMETRAGGI (ART. 7) BANDO CONCESSIONE PRESTITI PER LA PRODUZIONE DI LUNGOMETRAGGI (ART. 7) La Regione concede prestiti a tasso agevolato nella misura pari al 40% del tasso di riferimento fissato dal Ministro per le attività

Dettagli

DIRETTRICE e DIRETTORE DI PRODUZIONE

DIRETTRICE e DIRETTORE DI PRODUZIONE DIRETTRICE e DIRETTORE DI PRODUZIONE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze...

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VK28U ATTIVITÀ 90.01.01 ATTIVITÀ NEL CAMPO DELLA RECITAZIONE ATTIVITÀ 90.02.02 ATTIVITÀ NEL CAMPO DELLA REGIA Giugno 2013 Documento non definitivo PREMESSA L evoluzione dello Studio di

Dettagli

Marca da bollo Euro 14,62 Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 38122 TRENTO

Marca da bollo Euro 14,62 Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 38122 TRENTO Allegato A Marca da bollo Euro 14,62 Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 38122 TRENTO Oggetto: Domanda di contributo per il sostegno del settore cinematografico e audiovisivo.

Dettagli

all.to. A Organizzazione dei servizi di comunicazione ed informazione del Comune di Capannori

all.to. A Organizzazione dei servizi di comunicazione ed informazione del Comune di Capannori all.to. A Organizzazione dei servizi di comunicazione ed informazione del Comune di Capannori e all.to.b Programma delle iniziative di comunicazione anno 2003 U.R.P. Ufficio Stampa Portavoce del Sindaco

Dettagli

CONTACTS Tel. +39 02.39 83 10 67 Fax +39 02.87 15 24 35 Fax +39 02.39 83 10 68. info@xeome.it www.xeome.it PALAZZO ANNONI - MILANO - ITALY.

CONTACTS Tel. +39 02.39 83 10 67 Fax +39 02.87 15 24 35 Fax +39 02.39 83 10 68. info@xeome.it www.xeome.it PALAZZO ANNONI - MILANO - ITALY. Testimonial Product Placement Ufficio stampa e PR Advertising e Communication Graphic design Web & Multimedia Gadget Consulenze PALAZZO ANNONI - MILANO - ITALY CONTACTS Tel. +39 02.39 83 10 67 Fax +39

Dettagli

REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE STRUTTURA PROPONENTE. OGGETTO: Schema di deliberazione concernente: ASSESSORATO PROPONENTE DI CONCERTO

REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE STRUTTURA PROPONENTE. OGGETTO: Schema di deliberazione concernente: ASSESSORATO PROPONENTE DI CONCERTO REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 418 04/08/2015 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 11972 DEL 28/07/2015 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: Area: TERRITORIO, URBANISTICA, MOBILITA E RIFIUTI Prot. n.

Dettagli

ALLEGATO A DOMANDA DI PARTECIPAZIONE CONTRIBUTO OSPITALITÀ

ALLEGATO A DOMANDA DI PARTECIPAZIONE CONTRIBUTO OSPITALITÀ ALLEGATO A DOMANDA DI PARTECIPAZIONE CONTRIBUTO OSPITALITÀ Tranche n 2013 Scadenza NOME DEL PROGETTO FILMICO Nome della produzione Legale rappresentante C. F. legale rappresentante Nome del produttore

Dettagli

Regione Puglia P.O. FESR 2007-2013 NTERVENTO 4.1 ASSEA E LO SVILUPPO (D.G.R. N.146 DEL 12/02/2008) PROGETTO ESECUTIVO

Regione Puglia P.O. FESR 2007-2013 NTERVENTO 4.1 ASSEA E LO SVILUPPO (D.G.R. N.146 DEL 12/02/2008) PROGETTO ESECUTIVO P.O. FESR 2007-2013 NTERVENTO 4.1 ASSEA IV LINEA DI INTERVENTO VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE NATURALI E CULTURALI PER L ATTRATTIVITÀ E LO SVILUPPO (D.G.R. N.146 DEL 12/02/2008) PROGETTO ESECUTIVO INCREMENTO

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

CHI SIAMO. AGESVIN è una società di consulenza in materia di finanza agevolata, innovazione e sviluppo d impresa.

CHI SIAMO. AGESVIN è una società di consulenza in materia di finanza agevolata, innovazione e sviluppo d impresa. CHI SIAMO AGESVIN è una società di consulenza in materia di finanza agevolata, innovazione e sviluppo d impresa. Ciò che cerchiamo di proporre non sono solo Soluzioni, ma Opportunità inserite in un contesto

Dettagli

A cura di Marco MAGRINI 1

A cura di Marco MAGRINI 1 1 CONTRATTI, CONTRIBUTI O LIBERALITA ALLE UNIVERSITA VANTAGGI FISCALI La leva fiscale può costituire un importante riferimento per avvicinare il mondo imprenditoriale al mondo accademico per sostegno alla

Dettagli

PRESENTAZIONE ALLA LUISS RAPPORTO 2012. IL MERCATO E L INDUSTRIA DEL CINEMA IN ITALIA

PRESENTAZIONE ALLA LUISS RAPPORTO 2012. IL MERCATO E L INDUSTRIA DEL CINEMA IN ITALIA In collaborazione con Con il sostegno di PRESENTAZIONE ALLA LUISS RAPPORTO 2012. IL MERCATO E L INDUSTRIA DEL CINEMA IN ITALIA Roma, 18 Giugno 2012 La Fondazione Ente dello Spettacolo con i contributi

Dettagli

Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico

Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico Udine, 10 ottobre 2013 Sommario Introduzione alle Reti di Impresa Prime esperienze nel settore turistico-alberghiero L approccio alle

Dettagli

Bando per il VI festival di Cinema Indipendente di Caserta

Bando per il VI festival di Cinema Indipendente di Caserta Bando per il VI festival di Cinema Indipendente di Caserta Si alza il sipario sulla VI edizione del Festival di Cinema dal Basso, il consueto appuntamento annuale con le avanguardie del cinema indipendente

Dettagli

FONDO DI SVILUPPO COPRODUZIONI ITALO-BRASILIANE APPLICATION FORM

FONDO DI SVILUPPO COPRODUZIONI ITALO-BRASILIANE APPLICATION FORM FONDO DI SVILUPPO COPRODUZIONI ITALO-BRASILIANE APPLICATION FORM Scadenza: 6 giugno 2016 Per fare richiesta di sovvenzione al FONDO DI SVILUPPO COPRODUZIONI ITALO-BRASILIANE le società richiedenti devono

Dettagli

Al servizio di gente unica. Direzione Centrale Cultura, sport e solidarietà

Al servizio di gente unica. Direzione Centrale Cultura, sport e solidarietà Al servizio di gente unica Le opportunità comunitarie nella futura Programmazione 2014-2020: 2020: i fondi a gestione diretta per la cultura EUROPA CREATIVA La cultura come elemento di competitività del

Dettagli

I protagonisti PROTAGONISTI della settimana saranno le stesse aziende aderenti.

I protagonisti PROTAGONISTI della settimana saranno le stesse aziende aderenti. 11 15 Giugno 2012 T&CW La mission La settimana della formazione e della consulenza è un evento collettivo, con cadenza annuale, diffuso su tutto il territorio di Roma e del Lazio. L idea nasce dall esigenza

Dettagli

e) spese di promozione delle opere realizzate in regione.

e) spese di promozione delle opere realizzate in regione. Regolamento recante criteri e modalità per la concessione di contributi a sostegno delle produzioni cinematografiche e televisive, a valere sullo stanziamento Film Fund, assegnato all Associazione Friuli

Dettagli

FREQUENTLY ASKED QUESTION aggiornate al 10 ottobre 2013

FREQUENTLY ASKED QUESTION aggiornate al 10 ottobre 2013 QUESITO N.1 In merito all art. 6 dell avviso pubblico e al parametro A) dei criteri di valutazione dove è possibile reperire agevolmente una lista aggiornata degli attrattori turistici della Basilicata

Dettagli

CARTELLA STAMPA. Maggio 2014. Chi Siamo Modello di business Strategia IPO Risultati economico-finanziari Library di successo Management

CARTELLA STAMPA. Maggio 2014. Chi Siamo Modello di business Strategia IPO Risultati economico-finanziari Library di successo Management CARTELLA STAMPA Maggio 2014 IR Top Consulting Media Relations & Financial Communication Via C. Cantù, 1 Milano Floriana Vitale, Domenico Gentile Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 f.vitale@irtop.com d.gentile@irtop.com

Dettagli

Comunicare la ricerca e i risultati dei progetti Ager Pagina 1

Comunicare la ricerca e i risultati dei progetti Ager Pagina 1 Comunicare la ricerca e i risultati dei progetti Ager Pagina 1 Perché queste linee guida I progetti di ricerca scientifica creano valore ed hanno un forte impatto sull economia, ma spesso trovano grosse

Dettagli

Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 TRENTO 38122

Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 TRENTO 38122 marca da bollo 14,62 Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 TRENTO 38122 DOMANDA DI CONTRIBUTO PER IL SOSTEGNO DEL SETTORE CINEMATOGRAFICO E AUDIOVISIVO. (L.P. 3 ottobre 2007

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA Puglia Promozione con sede legale in Piazza Moro 33/A 70121 Bari, C.F. 93402500727 e Consorzio Teatro Pubblico Pugliese (di seguito denominato TPP) con sede legale in via Imbriani,

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT BANDO PER CONTRIBUTI PER LA PRODUZIONE DI LUNGOMETRAGGI DI INTERESSE REGIONALE A SOCIETÀ DI PRODUZIONE (ART. 7) La Regione concede prestiti a tasso agevolato nella misura pari al 40% del tasso di riferimento

Dettagli

ITALIA FEST- FEST 2010 FESTIVAL DELLE FESTE ITALIANE

ITALIA FEST- FEST 2010 FESTIVAL DELLE FESTE ITALIANE ITALIA FEST- FEST 2010 FESTIVAL DELLE FESTE ITALIANE REGOLAMENTO GENERALE 1. Premessa 1.1. Il Fest Fest e la sua edizione 2010 intitolata FEST-FEST ITALIA (Festival delle feste italiane) è una realizzazione

Dettagli

Pesaro distretto di eventi e festival Il Distretto Culturale Evoluto di Pesaro si presenta alla città.

Pesaro distretto di eventi e festival Il Distretto Culturale Evoluto di Pesaro si presenta alla città. Pesaro distretto di eventi e festival Il Distretto Culturale Evoluto di Pesaro si presenta alla città. Pesaro distretto di eventi e festival Il Distretto Culturale Evoluto 1 Il distretto culturale evoluto

Dettagli

ALLEGATO ALLA D.G.R. ATTUAZIONE DOTE UNICA LAVORO POR FSE 2014-2020. 1. Premessa... 2. 2. Caratteristiche della Dote Unica Lavoro...

ALLEGATO ALLA D.G.R. ATTUAZIONE DOTE UNICA LAVORO POR FSE 2014-2020. 1. Premessa... 2. 2. Caratteristiche della Dote Unica Lavoro... ALLEGATO ALLA D.G.R. ATTUAZIONE DOTE UNICA LAVORO POR FSE 2014-2020 Allegato 1 Indice 1. Premessa... 2 2. Caratteristiche della Dote Unica Lavoro... 2 2.1 Destinatari... 2 2.2 Fasce d aiuto... 2 2.3 Soggetti

Dettagli

APPLICATION FORM - CFC

APPLICATION FORM - CFC APPLICATION FORM - CFC 1. Produzione (in caso di coproduzione o ATI, soggetto mandatario o capofila) Denominazione Nome del produttore Forma giuridica Indirizzo Partita IVA e C.F. Telefoni e Fax Email

Dettagli

documentary in europe

documentary in europe Documentary in Europe è un associazione culturale senza scopo di lucro attiva dal 1997 a Torino.suo obiettivo è valorizzare, promuovere e divulgare il cinema documentario.offre a giovani autori e registi

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

La rilevazione in P.D. degli acquisti di servizi

La rilevazione in P.D. degli acquisti di servizi C 7 a p i t o l o La rilevazione in P.D. degli acquisti di servizi 1 Quadro generale In linea di massima, la struttura contabile relativa all acquisizione di servizi non è sostanzialmente diversa dall

Dettagli

...il tuo partner negli UAE

...il tuo partner negli UAE ...il tuo partner negli UAE THOMAS CONSULTING è una società con sede a Dubai (UAE) che promuove, agevola e sviluppa gli scambi commerciali delle aziende italiane con i paesi del Golfo e i paesi del nord-est

Dettagli

D.L. Competitività ed altre disposizioni

D.L. Competitività ed altre disposizioni Dr. Anton Pichler Dr. Walter Steinmair Dr. Helmuth Knoll Sparkassenstraße 18 Via Cassa di Risparmio I-39100 Bozen Bolzano T 0471.306.411 F 0471.976.462 E info@interconsult.bz.it I www.interconsult.bz.it

Dettagli

Fondo Regionale per il Cinema e l Audiovisivo

Fondo Regionale per il Cinema e l Audiovisivo Mappatura e Monitoraggio di normative e fondi regionali di sostegno al cinema Ufficio Studi ANICA Regione Veneto Fondo Regionale per il Cinema e l Audiovisivo Per ogni approfondimento, fare riferimento

Dettagli

PATENT BOX. a cura del dott. Umberto Zagarese. - aprile 2015 -

PATENT BOX. a cura del dott. Umberto Zagarese. - aprile 2015 - PATENT BOX a cura del dott. Umberto Zagarese - aprile 2015 - PATENT BOX Introduzione A partire dal 2015, i titolari di reddito d impresa possono optare per una tassazione agevolata, ai fini delle imposte

Dettagli

COMUNE DI TUENNO PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE SPONSORIZZAZIONI E DEGLI ACCORDI DI COLLABORAZIONE

COMUNE DI TUENNO PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE SPONSORIZZAZIONI E DEGLI ACCORDI DI COLLABORAZIONE COMUNE DI TUENNO PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE SPONSORIZZAZIONI E DEGLI ACCORDI DI COLLABORAZIONE Allegato alla deliberazione del Consiglio comunale n. 7 di data 19 aprile

Dettagli

Circolare 2014 Pinerolo, 23 dicembre 2014

Circolare 2014 Pinerolo, 23 dicembre 2014 Circolare 2014 Pinerolo, 23 dicembre 2014 DL 12.9.2014 n. 133 conv. L. 11.11.2014 n. 164 (c.d. Sblocca Italia ) - Principali novità INDICE 1 Premessa... 2 2 Accordo di riduzione del canone di locazione

Dettagli

Immagimondo Festival di viaggi, luoghi e culture 2015 18esima edizione Scheda presentazione sponsor. 19 settembre 4 ottobre

Immagimondo Festival di viaggi, luoghi e culture 2015 18esima edizione Scheda presentazione sponsor. 19 settembre 4 ottobre Immagimondo Festival di viaggi, luoghi e culture 2015 18esima edizione Scheda presentazione sponsor 19 settembre 4 ottobre Patrocinato da L associazione Les Cultures Il progetto Immagimondo I numeri del

Dettagli

Il sottoscritto. nato a il. rappresentante dell'impresa/consorzio/cooperativa. con sede in Via n.

Il sottoscritto. nato a il. rappresentante dell'impresa/consorzio/cooperativa. con sede in Via n. 1406 fascicolo 12.4 1.2014 (determinazione n. 219/PRO del 19.9.2014 di modifica del provvedimento n. 170/PRO del 9.7.2014) MODULO PRINCIPALE ALLEGATO ALLA DOMANDA TELEMATICA DI CONTRIBUTO PER SISTEMI INFORMATICI.

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE UK28U ATTIVITÀ 90.01.01 ATTIVITÀ NEL CAMPO DELLA RECITAZIONE ATTIVITÀ 90.02.02 ATTIVITÀ NEL CAMPO DELLA REGIA Maggio 2010 Documento non definitivo PREMESSA L evoluzione dello Studio di

Dettagli

Regolamento Concorso per la selezione di web series nell ambito del Roma Web Fest 2013

Regolamento Concorso per la selezione di web series nell ambito del Roma Web Fest 2013 Regolamento Concorso per la selezione di web series nell ambito del Roma Web Fest 2013 Il primo festival, ufficiale, delle web series italiane (Roma Web Fest), con finalità di realizzare una rassegna dove

Dettagli

AGEVOLAZIONI PER PROCESSI DI RICAPITALIZZAZIONE AZIENDALE

AGEVOLAZIONI PER PROCESSI DI RICAPITALIZZAZIONE AZIENDALE C i r c o l a r e d e l 3 m a g g i o 2 0 1 2 P a g. 1 di 7 Circolare Numero 16/2012 Oggetto ACE _ AIUTO ALLA CRESCITA ECONOMICA - AGEVOLAZIONI PER PROCESSI DI RICAPITALIZZAZIONE AZIENDALE Sommario 1_

Dettagli

Contributi regionali per la certificazione di qualità

Contributi regionali per la certificazione di qualità Agevolazioni & Incentivi Contributi regionali per la certificazione di qualità I contributi regionali (o in c/capitale) per la certificazione di qualità sono compatibili con gli incentivi fiscali per la

Dettagli