LA SALA PARTO? PARTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA SALA PARTO? PARTE"

Transcript

1 Autorizzazione n 5/01 del 20 febbraio 2001 del tribunale di Velletri Anno XV 17 luglio 2015 n. 38 LA SALA PARTO? PARTE Nonostante le accese proteste, Regione ed Asl Rm G hanno smantellato i 3 reparti dell ospedale di Colleferro, trasferiti a Palestrina E ANAGNI Sfuma il sogno di capitale italiana della cultura Nessuna città del Lazio ha passato la prima fase di selezione SERRONE Povero San Michele, infestato dalla sporcizia: il sentiero nel bosco è diventato impraticabile FROSINONE Ginecologia-Ostetricia-Pediatria: 5 sindaci s incatenano contro la chiusura dei 3 reparti FIUGGI Canterno, la Goletta dei Laghi segnala uno stato di salute preoccupante: l Acea Ato 5 intervenga immediatamente pagina 9 pagina 21 pagina 22 pagina 23

2 2 LA COPERTINA 17 Luglio 2015 LA SALUTE All ospedale di Colleferro non resta la Pediatria-Ginecologia- Ostetricia: la sala parto parte. Direzione Palestrina. Non sono bastate, dunque, l occupazione del reparto fatta dai sindaci del comprensorio, le assemblee pubbliche, i cortei, le raccolte di oltre 20mila firme, le madri incatenate al cancello del parodi Delfino e ben dieci giorni di sit-in sotto il nosocomio. Dal primo luglio, infatti, il direttore generale dell Asl RmG, Giuseppe Carol,i ed il direttore sanitario Domenico Bracco hanno disposto il blocco delle accettazioni di Ostetricia/Ginecologia e di Pediatria/Neonatologia presso lo Stabilimento Ospedaliero di Colleferro. Ma il 2 luglio, alle ore 16 e 05, è venuta alla luce Giulia, l ultima nata nell Ospedale di Colleferro. La mamma, infatti, era già ridi Michela D Andrea LE REAZIONI - 10 GIORNI DI SIT-IN, RICORSI, ESPOSTI E INTERROGAZIONI Ma il Bernardini presenta gravi rischi: sale operatorie operative solo di giorno Ricorsi al Tar contro l atto aziendale dell Asl Rm G, interrogazioni in Consiglio regionale, ed esposti in Procura contro il trasferimento della sala parto da Colleferro a Palestrina. Dove la sala operatoria risulta operativa soltanto nelle ore diurne, mentre nelle ore notturne vi è solo la reperibilità del personale infermieristico, con evidente grave rischio per la vita dei degenti, denuncia il consigliere regionale Luca Malcotti. Anche Areaconsumatori ha presentato un esposto-denuncia, indirizzata alla Procura e alla Corte dei Conti: il potenziamento dell ospedale di Palestrina, attualmente non adeguato, per struttura, risorse umane e strumentazione, avverrebbe con un ulteriore impiego (sperpero) di risorse economiche tali da far invocare il danno erariale. Il sit-in sotto l ospedale di Colleferro è arrivato al decimo giorno. L associazione in difesa del Ospedale, promotrice della raccolta firme e del presidio che ormai da dieci giorni persiste davanti l ingresso principale di via Aldo Moro non intende mollare la presa. Sono dieci giorni che siamo qui giorno e notte ci dicono i rappresentanti dell associazione in difesa dell ospedale non intendiamo cedere. Saremo qui fino a quando non avremo dei fatti concreti per riavere i quattro reparti chiusi. La forza e la determinazione ad andare avanti ci arriva proprio dai cittadini, dalle mamme, dai papà che giorno dopo giorno aumentano al nostro fianco e ci aiutano e ci sostengono per andare avanti. Abbiamo raccolto più di 20 mila firme e ancora il via vai di passanti non cessa per firmare. Il presidio quindi va avanti in mezzo alla gente anche per questo secondo fine settimana di luglio. Volontari, mamme, papà si alternano giorno e notte con turnazione per non lasciare mail la postazione. L ospedale non si tocca e l associazione vigila per in questa direzione Nonostante le accese proteste, Regione ed Asl Rm G hanno smantellato i 3 reparti dell ospedale di Colleferro Non nato il 4 luglio: chiusi Ostetricia e Pediatria E la sala parto parte : destinazione Palestrina coverata prima del blocco e Giulia è nata con taglio cesareo. LE RAGIONI DELLA REGIONE - «La Regione Lazio si legge nella nota intende rispettare gli impegni assunti nel decreto di riordino della rete ospedaliera approvato dal Mef e dal Ministero della sanità. Per quanto riguarda i reparti di Ostetricia e Ginecologia, la Regione ribadisce che non intende derogare dagli standard di sicurezza che sono stati fissati a livello nazionale con decreto del Ministero della Salute e ribaditi anche nell ultimo rapporto del Comitato di bioetica della Presidenza del Consiglio dei ministri che individua proprio nella frammentazione dei punti nascita, soprattutto con meno di 500 parti l anno, l elemento che aumenta di molto il rischio clinico per la mamma e il nascituro. Ad oggi continua la nota i dati ufficiali del Sistema informativo ospedaliero (Sio) nazionale pubblicati il 1 luglio e relativi ai primi cinque mesi 2015 dicono che presso l Unita operativa di ostetricia dell ospedale di Colleferro in provincia di Roma i parti sono stati 164, cioè poco più di uno al giorno. Nella struttura risultano elevatissimi i dati relativi al parto cesareo. La sicurezza delle donne e dei bambini al momento del parto, per la Regione Lazio, viene prima di ogni sensibilità politica». IL DOCUMENTO DEI SINDACI - Desideriamo ricordare che, il Comitato di Bioetica dopo studi di settore, ha stabilito che un Ospedale per garantire la sicurezza ai cittadini, deve registrare più di 500 parti/anno. Purtroppo il nostro Ospedale non sarà in grado di raggiungere il numero prefissato. Nel periodo Gennaio/Maggio le nascite sono state appena 164 con una stima per il 2015 di appena 394 parti. Il dato statistico è inficiato anche dal fatto che molte donne preferiscono dare alla luce i propri figli in strutture ospedaliere di Roma come l Ospedale Gemelli, il Fatebenefratelli o il San Camillo. Nonostante la volontà di trovare un accordo da entrambi le parti, abbiamo dovuto affrontare una pesantissima trattativa tutta in salita. Per poter superare l ostacolo relativo al basso numero di nascite abbiamo anche proposto al Dott. D Amato di assumere la responsabilità sanitaria come Sindaci ma non è stato possibile procedere. Dopo circa due giorni di trattativa abbiamo proposto con forza di implementare una serie di interventi tecnico/sanitari per rendere l ospedale di Colleferro centro di eccellenza. Possiamo affermare che tutte le nostre richieste di miglioramento tecnico/sanitarie sono state accettate. L obiettivo raggiunto consentirà di dare linfa alla nostra struttura ospedaliera.

3 17 Luglio 2015 LA COPERTINA 3 Continua ad aumentare la mobilità passiva: 69,6%. E il 74,5% dei rimborsi vanno a privati ad altre Asl Nell Asl Rm G c è solo la metà dei letti e per il 70% dei ricoveri si deve cercare un posto LA SALUTE Si chiudono 3 reparti, proprio mentre continuano a scarseggiare i posti letto nell azienda sanitaria più estesa del Lazio (solo 626 a fronte dei che dovrebbe avere sulla base del fabbisogno della propria popolazione, denuncia da tempo l Asl) e così i quasi 500mila residenti nei 70 Comuni sono costretti al pendolarismo sanitario, anche fuori Regione, per trovare un posto letto. Il 69,6% dei ricoveri, infatti, sono effettuati fuori dai 5 ospedali (lo scorso anno era il 69,2%) ed il 74,5% dei rimborsi erogati dalla Regione va ad altre aziende, pubbliche (ma anche di altre Regioni) e private. Occorre un ridimensionamento della mobilità passiva, scrive il direttore generale, Giuseppe Caroli. CARENZA DI RADIOLOGI Nell Asl Rm G non scarseggiano sodi Tommaso Marsella L ASSOCIAZIONE CODICI PARTE CIVILE NEL DIBATTIMENTO AL TRIBUNALE DI VELLETRI 13enne morta dopo il mal di pancia: 11 sanitari di Colleferro sotto processo TROPPI CICCIOBELLO NEI 70 COMUNI DELL ASL RM G - Oltre un terzo dei bambini dei 70 Comuni dell Asl Rm G hanno problemi di peso. Il 9,2% della popolazione scolastica, infatti, risulta obesa. Il 25% dei bambini, invece, è in soprappeso, e questo dato è superiore a quello della Regione Lazio che è pari al 21,7%. Dai dati confermato anche il detto: Tale padre/madre, tale figlio/figlia. L'indagine mette, infatti, in evidenza che quando almeno uno dei due genitori è in sovrappeso il 28% dei bambini risulta in sovrappeso e il 10% obeso. Quando almeno un genitore è obeso il 33% dei bambini è in sovrappeso e il 19% obeso. Il 27 % dei bambini non fa una colazione qualitativamente adeguata, il 39 % mangia frutta meno di una volta al giorno e il 54 % dei bambini consuma verdura meno di una volta al giorno o mai nell intera settimana. Per quanto riguarda l attività fisica, nella Asl Rmg più di 1 bambino su 10 circa (13 %) risulta fisicamente inattivo secondo la ricerca Okkio alla Salute. La collaborazione tra mondo della scuola e della salute potrà essere rafforzata attraverso interventi di educazione sanitaria focalizzati sui fattori di rischio modificabili, quali la diffusione della conoscenza sulle caratteristiche della colazione. Sono accusati di averla curata con una sonda per il naso, ma utilizzata per via rettale. E la scoperta di quell'errore avrebbe addirittura portato i medici a brindare, almeno stando alle intercettazioni della Procura di Velletri, per lo scampato pericolo della perforazione dell'intestino. Però la paziente, la 13enne Ilaria Humber di Genazzano, poi morì, passando da un banale mal di pancia ad un fatale arresto cardiaco in meno di 24 ore nella notte del 28 aprile 2012 all'ospedale di Colleferro, dov'era stata trasportata d'urgenza al rientro da una gita scolastica. Ora, dopo il rinvio a giudizio di 11 persone, accusate del reato di falsificazioni della cartella clinica e pratiche mediche sbagliate, il tribunale di Velletri ha ammesso l associazione Codici come parte civile. Siamo molto soddisfatti perché il giudice ha riconosciuto i nostri sforzi nella ricerca della verità in un caso in cui non solo presumiamo ci sia stata negligenza medica ma anche la volontà a falsificare le prove, commenta Ivano Giacomelli, segretario nazionale Codici. lo i letti, ma vi è anche estrema necessità di coprire i turni di guardia radiologica a causa della grave carenza di medici e tecnici, che si è aggravata ulteriormente per pensionamenti e dimissioni. E, per non interrompere un pubblico servizio l Asl ha dovuto ricorrere a 2400 ore di attività aggiuntiva, i gettoni da 50 euro l ora in regime di attività libero-professionale fuori dal normale orario di servizio. LA MORTALITA PIU ALTA PER INFARTO - La valutazione degli esiti 2014 del sistema sanitario regionale vede la mortalità più alta, nei 30 giorni successivi all infarto del miocardio acuto, per i ricoverati di Tivoli (23,91%), Colleferro (15,09%) ed Albano (14,81%) a fronte di una media regionale del 9,50% dei casi. Le strutture con l indice di mortalità più basso sono il S.Anna di Roma (3,94%), Frascati (3,96%) e Tor Vergata (5,70%). I dati sono stati resi noti dalla Regione proprio il primo luglio, data della riapertura, dopo ben 26 mesi, dell Emodinamica di Tivoli. La struttura, diretta dal professor Antonino Granatelli, è attiva dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle ed il sabato dalle 8.00 alle Negli orari non coperti dal servizio dell'emodinamica spiega l'azienda - le urgenze saranno indirizzate al Dea di II livello di appartenenza. Chiusa nel maggio 2013 per la mancanza di accreditamento della Regione, che pure l'aveva finanziata per 3 milioni di euro, la riapertura era stata annunciata da ultimo "entro settembre" dall'asl Rm G l'estate scorsa. Ventisei lunghi mesi senza la struttura dedicata alla terapia dell'infarto del miocardio, che nel 2013 ha fatto registrare proprio nell'asl Rm G il "rischio grezzo" più alto della provincia per la mortalità a 30 giorni dal ricovero: 11,49% contro una media nazionale di 9,98 (Tivoli, dopo 2 anni di primato negativo italiano, ha poi avuto nel 2014 il settimo peggior dato della penisola: 17,66%). Sono circa 700 le persone che ogni anno accorrono al nosocomio tiburtino, unico Dipartimento d'emergenza ed accettazione di primo livello di tutta l'azienda, per un infarto. E di queste, quantificano i sanitari, le più gravi (circa 200) devono essere trasferite entro un'ora.

4 4 FROSINONE 17 Luglio 2015 La decisione dopo che l assessore alle Infrastrutture, Fabio Refrigeri, si è incontrato con una delegazione del Pd di Frosinone Il viadotto rimandato a settembre: un bando comunale assegnerà in appalto i lavori di restauro della strada L assessore regionale, Fabio Refrigeri, lo avrebbe promesso. A settembre dovrebbe essere pubblicato il bando. La decisione dopo che l assessore alle Infrastrutture si è incontrato con una delegazione del Partito Democratico di Frosinone. Finalmente il viadotto della vergogna potrà essere di nuovo percorribile? Il famoso crollo avvenne durante il mese di marzo del 2013, quanto tempo dovranno ancora aspettare i cittadini frusinati? Il problema come sempre sono i soldi, come hanno evidenziato ironicamente i componenti della delegazione del PD, denigrando l iniziativa di Ottaviani che voleva risolvere con un Ponte Bailey. Il costo complessivo delle opere di restauro dovrebbe aggirarsi intorno ai 3 milioni di euro, per quanto riguarda la tempistica, ancora è presto per avere dati certi dal momento che i lavori partiranno effettivamente solo dopo la conclusione del bando di gara. In ogni caso sarebbero già disponibili gli elaborati del progetto finale. Il programma verrà dettagliatamente illustrato dal Presidente della Regione Lazio in persona durante una delle sue prossime tappe in Ciociaria. Ed ora, i cittadini si auspicano che siano messe da parte le controversie e le rivalità politiche, ma che tutte le coalizioni interagiscano nell interesse comune per dare nuovamente alla propria città un importante snodo di collegamento come era il viadotto, ma soprattutto il volto di una città degna di rappresentare il capoluogo di provincia. Francesco Digiorgio

5 17 Luglio 2015 FROSINONE 5 L annuncio di Telecom Italia: fibra ottica a partire da 100 megabit al secondo (e potenzialmente fino a 1 giga) Musica per le orecchie dei navigatori ciociari: arriva la banda ultralarga per connessioni super-veloci a Frosinone Telecom Italia accelera con la banda ultralarga nel Lazio e porta a Roma, Frosinone, Latina e Monterotondo la fibra ottica fino alle abitazioni, consentendo connessioni super-veloci a partire da 100 Megabit al secondo (e potenzialmente fino a 1 Giga) che garantiscono una ancora più elevata qualità nella fruizione di contenuti video in HD e una migliore esperienza di navigazione. L iniziativa si inserisce nel nuovo piano nazionale di cablaggio in tecnologia FTTH (Fiber To The Home), comunicato al Ministero dello Sviluppo Economico attraverso Infratel, che prevede entro marzo 2018 di raggiungere 100 città. Con l adozione del nuovo programma di sviluppo dell infrastruttura della rete in fibra ottica nel Paese utilizzando l architettura di rete FTTH, con la quale la posa della fibra va oltre i cabinet stradali raggiungendo direttamente le abitazioni e gli uffici, Telecom Italia vuole dare ulteriore impulso ai processi di digitalizzazione del Paese e favorire il raggiungimento degli obiettivi indicati dall Agenda Digitale. Questo intervento va quindi ad aggiungersi al piano di sviluppo nazionale che già vede Telecom Italia impegnata nella realizzazione della rete NGAN (Next Generation Access Network) in tecnologia FTTCab (Fiber to the Cabinet), con l obiettivo di raggiungere il 75% della popolazione entro il Per la posa dei cavi in fibra ottica verranno sfruttate le infrastrutture esistenti e in caso di scavi, saranno utilizzate tecniche e strumentazioni innovative a basso impatto ambientale che minimizzano i tempi di intervento, l area occupata dal cantiere, l effrazione del suolo, il materiale asportato, il deterioramento della pavimentazione e, conseguentemente, i ripristini stradali. Maggiori informazioni sulla Rete di Telecom Italia all indirizzo Remo Ilari

6 6 FROSINONE 17 Luglio 2015 Sabato 18 parte l avventura nella massima serie dei canarini, attesi a San Donato Val di Comino con gli ex di Roma e Lazio Il Frosinone parte per il ritiro con 5 nuovi innesti: Verde, Rosi, Diakitè, Leali e Chibsah per l esordio in Serie A Tutto pronto per il ritiro del Frosinone a San Donato Val di Comino: si parte sabato 18 luglio. Il Frosinone sta prendendo forma. Dopo l'arrivo di Chibsah dal Sassuolo e Nicola Leali della Juventus, la dirigenza ciociara mette a segno 3 colpi da consegnare a Roberto Stellone. Infatti è stato trovato l'accordo con la Roma per il prestito secco per una stagione di Daniele Verde, giovane talento che si è messo in mostra nell'ultimo scorcio della passata stagione. Sabato l'esterno offensivo è stato presentato presso il Salone di Rappresentanza dell'amministrazione Provinciale di Frosinone. Annunciato anche l'arrivo di Modibo DIakitè, il difensore era svincolato dopo l'esperienza al Cagliari e ha sottoscritto un contratto annuale. Ma i gialloblù hanno ufficializzato anche l ingaggio di Aleandro Rosi, giunto dal Genoa in prestito. "Aleandro Rosi è un calciatore del Frosinone. L'esterno classe 1987 arriva dal Genoa a titolo temporaneo", la nota emessa dal club ciociaro. Il laterale destro, prodotto delle giovanili della Roma, è reduce da due stagioni difficili: sei mesi al Parma, sei in prestito al Sassuolo, sei al Genoa e sei in prestito alla Fiorentina per un totale di 29 presenze in serie A (11 nella passata stagione). Per il prestito di Nicola Leali invece l annuncio ufficiale è arrivato dalla Juventus. Il portiere ventiduenne, la stagione scorsa al Cesena, giocherà quest'anno nella squadra ciociara neopromossa in A. Sabrina Cacciotti

7 17 Luglio 2015 FERENTINO 7 Il Consiglio comunale ha approvato la nascita del centro sportivo senza costi per il minicipio Ferentino sarà la Trigoria dei canarini: gli allenamenti del Frosinone a Forma coperta di Maurizia Ilari IL PRESIDENTE DELLA FMC FERENTINO HA RILEVATO IL 40% DELLA TOGETHER E Vittorio Ficchi fa il debutto in società L ex azzurro Benevelli alla Ssd Basket Non solo il campo di allenamento: Ferentino entra anche nella società del Frosinone calcio. Vittorio Ficchi, presidente della FMC Ferentino Basket, ha infatti rilevato il 40 % delle quote della Together, la società che controlla la squadra ciociara. Ficchi è subentrato all'ex socio Arnaldo Zeppieri, imprenditore edile che deteneva il 50% delle quote della Together (l'altra metà era del presidente Stirpe). Il patron del Frosinone adesso è diventato socio di maggioranza, con il 60% delle quote. Intanto la S.s.d. Basket Ferentino ar.l. comunica di aver raggiunto un accordo con l atleta Andrea Benevelli per le stagioni e Benevelli è nato a Pesaro il 10 Dicembre 1985, è un ala/centro (202 cm, 96 kg). Ha fatto parte della Nazionale Italiana U20 nel AFerentino la nuova Trigoria dei canarini: il Consiglio comunale ha approvato la nascita del centro sportivo, che ospiterà il Frosinone calcio, appena approdato in serie A. Si tratta di un provvedimento che, attraverso la collaborazione tra pubblico e privato, senza costi per le casse comunali, doterà la città di un complesso sportivo all avanguardia. Un progetto che guarda soprattutto ai giovani e all opportunità di investire in strutture destinate al tempo libero e allo sport. Esprimo un sentito ringraziamento all intero Consiglio comunale per avere accolto, all unanimità, la proposta presentata. Lo dichiara il sindaco Antonio Pompeo, alla conclusione del Consiglio comunale di Ferentino, che ha licenziato, con sedici voti a favore su sedici consiglieri presenti, il provvedimento. Nello specifico del progetto approvato, è previsto il rifacimento in sintetico del manto dello stadio comunale; la realizzazione di un campo di calcio ad 8 e uno di calcetto; in più un ulteriore campo di dimensioni adeguate in cui si allenerà il Frosinone calcio. Interventi sono previsti anche sugli spogliatoi, la tribuna, la biglietteria e la recinzione. Il tutto per avere un centro che non avrà nulla da invidiare alle altre realtà sportive della massima serie e che, sempre secondo l amministrazione, andrà integrato con l offerta alberghiera e turistica territoriale. Non bisogna pensare che il nuovo centro che sorgerà a Ferentino, e che tra l altro servirà a riqualificare e valorizzare l area tra Forma Coperta e Bagni Roana, sarà limitato solo alla città. Avrà, infatti, valenza provinciale: tutti i 91 Comuni ciociari saranno coinvolti. Ha aggiunto Antonio Pompeo: La città di Ferentino ha fatto da apripista, mettendosi subito a disposizione rispetto a un progetto che di certo è fondamentale per la società sportiva, ma è utilissimo alla nostra intera comunità. Rilanciare un territorio, farlo crescere, sfruttare le ricchezze significa proprio questo: valorizzare le eccellenze come il Frosinone calcio, integrandole all orgoglioso patrimonio storico-culturale che abbiamo a disposizione. A Ferentino abbiamo deciso di farlo, lanciando un messaggio che, come ripeto, può e deve fare da modello operativo per tutti. Un invito a scalare le classifiche, non solo del calcio, ma anche della qualità della vita, dell offerta di servizi e di strutture. Questo progetto, una volta realizzato, sarà l esempio lampante che strutture come Vinovo, Appiano Gentile, Milanello, Trigoria, Formello, sono possibili anche qui, se ci sono: passione, lavoro, competenza e collaborazione. Che possiamo e dobbiamo competere per grandi traguardi, immaginando e costruendo progetti di rete. Oggi Ferentino ha dimostrato proprio questo: che in serie A la Provincia di Frosinone ci può e ci deve stare, non solo nel calcio

8 8 ANAGNI 17 Luglio 2015 Anche quest'anno non mancheranno rappresentazioni di grande spessore Anagni, il centro storico farà da palcoscenico alla 22esima edizione del Festival del Teatro Medievale Dal 17 al 26 luglio, prende il via ad Anagni l'edizione numero 22 del "Festival del Teatro Medievale", che ancor di più delle passate edizioni non avrà una sede fissa, e non si limiterà a rappresentazioni teatrali, ma si svolgerà in vari momenti con una nuova formula coinvolgendo l'intero centro storico, che diventerà così un grande e suggestivo palcoscenico, con eventi che si svolgeranno durante l'intera giornata. "Si parte dal presupposto -sottolinea la prof.ssa Marilena Ciprani Vice Sindaco di Anagni con delega alla cultura- che tutta la città sarà coinvolta in quest'evento, ogni singolo cittadino sarà protagonista. Il Medioevo rappresenta nell'immaginario collettivo, un'epoca di grande fascino, e l'obiettivo è raccontare la quotidianità di quel periodo attraverso lo spettacolo. Durante queste giornate, Anagni si trasformerà, e nelle strade e nelle piazze si tornerà a vivere l'atmosfera del Medioevo. In quel periodo infatti, Anagni fu al centro di eventi epocali, una capitale dell ecumene dove si svolsero fatti destinati a riempire pagine di storia. Una città meta di varia umanità, dai potenti della terra ai numerosi pellegrini che ivi transitavano per raggiungere il papa e la sua corte, lasciando qui testimonianze del loro passaggio, nella cultura, nell'architettura, nelle tradizioni. L'obiettivo principale da raggiungere in quest'edizione del Festival, è il connubio fra storicità e spettacolo". Anche quest'anno non mancheranno rappresentazioni teatrali di spessore, con nomi di spicco del teatro come Gabriele Lavia ("Un uomo ridicolo, sabato 25 luglio). Importanti le presenze di Sandro Veronesi in "Il Vangelo secondo Marco" proposto in collaborazione con il Festival dei Due Mondi di Spoleto, in programma giovedì 23 luglio e del regista Walter Pagliaro, già assistente di Giorgio Strehler, che dirigerà "Tancredi e Clorinda" con Micaela Esdra (venerdì 24 luglio) e di Mascia Musy in "Viaggio verso la fine del tempo" (sabato 25 luglio) di Luciano Violante. Un altra particolarità che distingue quest'edizione dalle passate, sta nel fatto, che la sua organizzazione, grazie alla sapiente regia del Direttore artistico Prof. Arnaldo Colasanti, si è sviluppata da subito con il coinvolgimento delle varie associazioni presenti sul territorio, che hanno contribuito a determinarne la struttura. "La buona riuscita di una manifestazione -continua l'assessore Ciprani- nasce proprio da questo concetto base, cioè rendere partecipi ed attivi i cittadini, con le loro idee; Anagni è la loro città, per questo è stato importante rompere il vecchio stereotipo, che vedeva quest'evento relegato a rappresentazioni teatrali che richiamavano una singola fascia di cittadini, mentre ora è veramente possibile ed estenderlo a tutti. Al di là delle varie rappresentazioni in cartellone, ci sarà un mercato medievale, ci sarà una cena medievale rivolta ai neo maggiorenni. Per le strade del centro storico di Anagni si respirerà, si rivivrà l'atmosfera medievale. Se poi pensiamo che in questo momento, Anagni è direttamente ed indirettamente protagonista di diverse situazioni, il Festival si inserisce perfettamente, e rappresenta un importante occasione di promozione per la nostra città. Basti pensare all'imminente indizione del Giubileo della Misericordia. Proprio un papa di Anagni, il Papa Bonifacio VIII, indisse il Primo Anno Giubilare della storia; Anagni è poi candidata come capitale della cultura per l'anno 2016, con un progetto sul Medioevo e nel particolare sull'aspetto del pellegrinaggio; Anagni il mese scorso ha stretto un patto di amicizia con Assisi, città di San Francesco e Santa Chiara, e proprio quest'ultima venne canonizzata qui ad Anagni; il prossimo anno 2016 sarà l'anno "Innocenziano" ad 800 anni dalla morte di un altro Papa Anagnino Innocenzo III; insomma sono eventi e ricorrenze che portano la nostra città in primo piano, a livello internazionale, ed il Festival deve rappresentare una valida occasione per far tornare Anagni protagonista della cultura. Quest'Amministrazione crede fortemente nel raggiungimento di quest'obiettivo, ed il coinvolgimento della popolazione lo rende sempre più vicino". Tommaso Moro

9 17 Luglio 2015 ANAGNI 9 La giuria, presieduta da Marco Camilleri, ha bocciato le candidature dei Comuni di Anagni, Viterbo, Terracina e Frascati Sfuma il sogno di capitale italiana della cultura Nessuna città del Lazio ha passato la prima fase di selezione di Tommaso Moro Nessuna delle quattro città del Lazio:Anagni, Viterbo, Terracina e Frascati, ha passato la prima fase di selezione per il titolo di "Capitale Italiana della Cultura La Giuria presieduta da Marco Camilleri tra le 24 città italiane candidate ha scelto all'unanimità le 10 che hanno superato la selezione: Aquileia, Como, Ercolano, Mantova, Parma, Pisa, Pistoia, Spoleto, Taranto e Terni. Nella seconda fase le 10 città dovranno presentare entro il 15 settembre i dossier di candidatura definitivi per la scelta della capitale italiana del 2016 (entro il 30 ottobre) e della capitale italiana del 2017 (entro il 15 dicembre). Alle due città vincitrici verrà assegnato un contributo di un milione di euro e l'esclusione delle risorse investite nella realizzazione del progetto dal vincolo del patto di stabilità. "La partecipazione per la prima volta di Anagni a questo concorso nazionale -ha commentato il Vice Sindaco con delega alla Cultura la Prof.ssa Marilena Ciprani- è stata di per sé una grande novità, ed ha avuto comunque il suo riflesso promozionale. E stata comunque un'esperienza formativa,perché ci ha consentito di effettuare, per la prima volta, una progettazione e una programmazione complessiva, articolata per assi che si radicano nella struttura della realtà storico-culturale di Anagni e che possono essere comunque realizzati, cosa che peraltro stiamo già facendo con l edizione rinnovata del festival del teatro medievale e rinascimentale, con l attivazione di un programma di iniziative per Anagni città giubilare e della riappacificazione- con il 2016 anno Innocenziano, il patto di amicizia con la città di Assisi, l anno giubilare indetto da papa Francesco. Il fatto che quattro città del Lazio abbiano presentato la loro candidatura è altamente significativo, perché dice che oltre a Roma, il Lazio è in grado di presentare un patrimonio artistico- storico culturale di grande rilievo e sa esprimere una capacità progettuale di cui le istituzioni regionali dovrebbero tener conto nella programmazione per la loro valorizzazione. Ritengo pertanto -conclude il Vice Sindaco di Anagni- che partecipare per la prima volta a questa gara nazionale, fronteggiandoci con città, capoluoghi di provincia e di Regione di grande spessore sia stato comunque un grande merito ed orgoglio per Anagni e la sua comunità; ringrazio l'intera amministrazione comunale ed il Sindaco Fausto Bassetta, i rappresentanti delle istituzioni del territorio che hanno condiviso la proposta e tutti coloro che hanno contribuito a progettarlo". Vecchie e nuove specializzazioni mediche al servizio del benessere e della salute Agopuntura e Mesoterapia Il Centro Medico Eurytmia al passo con la continua evoluzione del concetto di prevenzione - cura e salute, mette a disposizione la consolidata esperienza professionale della Dr.ssa Francesca Usai nelle discipline dell AGOPUNTURA e della MESOTE- RAPIA.. l Agopuntura, praticata in Cina da migliaia di anni come medicina ufficiale, è oggi il trattamento di prima scelta per decine di milioni di persone nel resto del mondo. La medicina cinese considera l essere umano come un identità complessa che va analizzata nella sua inscindibile globalità. Inoltre l uomo (microcosmo) fa parte di un sistema molto più ampio (macrocosmo) nel quale è inserito e di cui deve condividere le leggi. Nel momento in cui viene a mancare l armonia, sia all interno dell organismo che tra l uomo ed l ambiente esterno, subentra la malattia. Principali patologie trattabili con l Agopuntura: Cefalea, Dipendenza da fumo, Congiuntiviti, Vertigini, Disturbi del sonno, Sovrappeso ed Obesità, Nevralgia Facciale, Patologie dell Apparato Osteo-Articolare, dell Apparato Genito-Urinario, dell Apparato Respiratorio e di quello Gastro.Enterico..La Mesoterapia è una tecnica terapeutica che utilizza medicamenti allopatici (farmacologia occidentale) introdotti in piccole quantità nella pelle (in particolare nel mesoderma) in corrispondenza delle zone interessate dalla malattia evitando così: La somministrazione per via generale La dispersione del farmaco I principali effetti collaterali I farmaci vengono iniettati nei tessuti dermici e/o sottocutanei con sottilissimi aghi in punture obblique.. Principali indicazioni trattabili con la Mesoterapia: diverse forme patologiche in ambito della Reumatologia, della Traumatologia e della Medicina Sportiva. La tecnica mesoterapica può essere adottata anche in associazione alla disciplina dell Agopuntura. La dr.ssa Francesca Usai -agopuntore dal opera in Eurytmia ogni settimana con prenotazione presso la segreteria del Centro Medico ( )

10 10 ANAGNI 17 Luglio 2015 La Pisana attiverà tutte le misure necessarie per la vendita o la riqualificazione industriale dello stabilimento Ex Videocon, firmato il protocollo d intesa Regione-Asi: il sito acquisito dal Consorzio, che cercherà nuove imprese Va avanti il percorso di riqualificazione e rilancio del sito della ex Videocon di Anagni, che entra nel vivo della fase operativa. Il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, e il presidente del Consorzio Asi di Frosinone, Francesco De Angelis, hanno firmato il protocollo d intesa per la reindustrializzazione del sito ex Videocon di Anagni. L accordo prevede la conclusione della procedura di acquisizione del sito da parte del Consorzio, a cui spetterà fornire anche supporto tecnico, organizzativo e operativo per nella sua fase di reindustrializzazione. La Regione attiverà tutte le misure necessarie a supportare il consorzio nel mantenimento del sito fino alla sua vendita o riqualificazione industriale e sosterrà l Asi nella ricerca di partner che possano contribuire al processo di reindustrializzazione. Un passaggio fondamentale per far partire il percorso di recupero e rilancio dell impianto della ex Videocon, dove la produzione si è definitivamente fermata oltre sei anni fa. Con la sigla del protocollo, l Asi potrà procedere all acquisizione del sito, che sarà a costo zero. Successivamente sarà promossa una call internazionale destinata a raccogliere proposte di imprese interessate a investirvi. L impegno a favore del comparto produttivo della Ciociaria ha portato già alla firma, con il Ministero dello Sviluppo Economico, dell Accordo di Programma per il sistema locale del lavoro Frosinone-Anagni che comporterà investimenti per circa 100 milioni di euro. Il caso della Videocon è emblematico per quanto riguarda gli effetti della crisi sul comparto industriale dice il presidentezingaretti, che ha aggiunto: l impianto, infatti, è stato per molti anni la seconda fabbrica più grande del Lazio dopo la Fiat di Cassino prima di entrare in crisi, a partire dalla metà degli duemila.

11 17 Luglio 2015 ANAGNI 11 Dal lunedì al sabato ( ) e nei giorni festivi ( ) il citu-bus nel centro storico E ripartita la navetta a metano: più corse (da 14 a 16) e gratuite sino a fine Luglio di Fabiola Poggi Condannata la Lucrezia Borgia di Morolo Somministrava veleno al suo compagno Il noto gallerista di Frosinone Mario Evangelisti, 75 anni, da tempo soffriva di gravi emorragie interne inizialmente inspiegabili. Poi l intuito dei medici, li aveva portati a scoprire l assunzione immotivata di farmaci anticoagulanti. Le indagini condotte dai Carabinieri hanno portato quindi a quella che era la sua compagna, Ivana Carboni di 44 anni, di Morolo. La donna beneficiaria del testamento dell uomo somministrava di nascosto le sostanze, intenzionata a non attendere il naturale decesso del suo compagno. Il Tribunale di Frosinone l ha quindi condannata a scontare 3 anni e 8 mesi, una pena lieve dovuta a una perizia psichiatrica che ha evidenziato un parziale vizio di mente. F.D. E ripartita lunedì 13 la navetta di Anagni, gestita dalla ditta Corsi e Pampanelli. Fino al 31 luglio il servizio sarà gratuito. Rispetto al precedente, il servizio del city-bus è stato ampliato con l incremento delle corse (da 14 a 16) e l allungamento del percorso (il capolinea è previsto a Vignola dove è disponibile un area di parcheggio per lasciare la macchina). Altre novità inserite sono la modifica del senso di marcia della navetta che sarà lineare all interno del centro storico verrà percorsa l intera via Vittorio Emanuele a scendere e il servizio integrato, la domenica e nei giorni festivi, con il trasporto pubblico da e per la stazione ferroviaria e Osteria della Fontana. La navetta è disponibile dalle 8.30 alle dal lunedì al sabato e dalle 7.10 alle 18 la domenica e nei giorni festivi. L organizzazione del servizio è stata curata dal consigliere comunale Sandra Tagliaboschi, delegata al trasporto pubblico. L amministrazione comunale dichiara il sindaco Fausto Bassetta ha voluto fare uno sforzo economico, offrendo il servizio gratuitamente per il mese di luglio, a fronte della risposta da parte degli utenti che hanno apprezzato l istituzione della navetta, oltre al beneficio per i turisti che in questo modo possono visitare meglio la città. LE FERMATE - per l andata Vignola, Liceo San Giorgetto, Parcheggio Sanità, Porta Santa Maria, Cattedrale, Piazza Bonifacio VIII, Piazza San Giovanni, Piazza Cavour, Casa Barnekow, Porta Cerere, Liceo Pedagogico, Viale Giacomo Matteotti, Leoniano; per il ritorno Inps, Liceo Pedagogico, Bar Rossi, Largo Zegretti, Piscina, Cimitero, parcheggio Sanità, Liceo San Giorgetto, Vignola. Il mercoledì mattina, quando il centro storico è occupato dal mercato settimanale, il city-bus attraverserà le Circonvallazioni (fermate di andata: Vignola, Liceo San Giorgetto, parcheggio Sanità, Circonvallazione sud-via San Nicola, Porta San Francesco, Via Spizzone, Liceo Pedagogico, Viale Matteotti, Leoniano;

12

13 17 Luglio 2015 ANAGNI 13 Il primo cittadino: Vogliamo mantenere alta l'attenzione di tutti sul problema lavoro Bassetta, bilancio del primo anno da sindaco: E ora di fare una analisi politica e tecnica di Danilo Ambrosetti Un anno di lavoro giorno per giorno, per ridisegnare la città di Anagni ed il territorio attraverso progetti concreti e servizi per la città. Magari non tutti conosciuti, magari non tutti pubblicizzati, ma che sono stati realizzati ed in corso d'opera, il tutto in un periodo di forte crisi, che investe la seconda città della Provincia di Frosinone, più grande per estensione territoriale. L occasione per fare il punto della situazione è stato un incontro con il primo cittadino di Anagni Fausto Bassetta. -Sindaco, è trascorso un anno dal suo insediamento, come è cambiata e come sta cambiando Anagni? "Anagni è in una fase di transizione, dal nostro insediamento abbiamo trovato questa città in una situazione per nulla ottimale, ed in più coinvolta nella crisi generalizzata che incide molto sull'occupazione e sullo sviluppo economico, ambiti che delineano la comunità. Ebbene, malgrado quest Amministrazione sia stata costretta ad operare in un periodo storico molto difficile, in un solo anno, grazie all impegno di tutti ed al lavoro competente ed incessante di amministratori e struttura comunale, abbiamo effettuato significativi ed incisivi cambiamenti. Abbiamo da subito riorganizzato la macchina amministrativa dell Ente per snellire, velocizzare l attività e soprattutto per migliorare sensibilmente il rapporto tra cittadini e pubblica Amministrazione. Un lavoro di rivisitazione completa, lungo e laborioso, che ha portato da giugno ad una completa rotazione dei responsabili di servizio, ad un riassetto completo dell'amministrazione, ed i frutti di quest'attività si vedranno a breve." -Lavoro, Sanità ed Ambiente, sono le emergenze che coinvolgono maggiormente la città di Anagni e di riflesso l'intero territorio. "Quest'anno abbiamo posto le basi per una triplice azione molto importante. Partendo dal lavoro e crisi occupazionale, stiamo tenendo caldo questo tavolo tecnico, per mantenere alta l'attenzione di tutti su questa problematica. Abbiamo interessato e continueremo ad interessare con costanza e perseveranza i nostri riferimenti politici regionali e nazionali, in questa nostra azione sono coinvolte le aziende che ancora possono dire qualcosa in questo territorio. Il tutto al fine di creare quelle sinergie, quella simbiosi, per alimentare l'ottimismo nel rilancio, che possa fare di questo territorio qualcosa di appetibile, per intercettare finanziamenti, risorse ed iniziative private. Certo non è facile perchè siamo in uno stato estremo sotto tutti i punti di vista. Confidiamo molto su questa nuova governance dell'asi, che sta ponendo degli obiettivi importanti per questo territorio e di riflesso su Anagni. La Sanità è un altro tema di particolare attenzione, l'obiettivo principale su cui stiamo lavorando è di ridare sostanza all'ospedale di Anagni che è stato declassato, alimentando gli aspetti dell'assistenza e dell'emergenza che sono aspetti primari. Un lavoro dunque che va oltre all'attuazione ed implementazione dell'atto aziendale che è stato approvato quest'anno dalla Regione Lazio, a seguito della contrattazione che c'è stata tra il dirigente dell'asl di Frosinone ed i Sindaci del territorio. Sull'ambiente stiamo costituendo e strutturando un ufficio apposito, che non c'è mai stato, con delle professionalità importanti che possono seguire questo settore con capacità e competenza, al fine di programmare interventi successivi. Certo che anche l'aiuto degli Enti superiori, è importante, e confidiamo che l'indicazione di questo territorio come Sito di Interesse Nazionale, possa veramente dare la possibilità di attivare risorse per il risanamento e successivamente e principalmente anche per il rilancio sul territorio dell'agricoltura e zootecnia, due settori che hanno sofferto terribilmente". - Il concetto di territorio è importante, ma è necessaria la collaborazione e sinergia con gli altri centri limitrofi, che vedono in Anagni il punto di riferimento? "Certo è importante fare sinergia, soprattutto nell'affrontare le grandi sfide, con l'obiettivo di rilanciare questo territorio, e stiamo facendo rete con gli altri centri. Basti pensare al tema dell'ambiente, i Sindaci della Valle del Sacco, hanno approvato nei rispettivi consigli comunali e sottoscritto, uno statuto per coordinarci in quest'attività di salvaguardia. Infatti iniziando a fare rete nel settore dell'ambiente, che è l'emergenza più importante di questa Valle, si è poi prodotto un documento, che delinea il futuro di questo territorio, ampliandolo su una visione dei vari settori, quali la salute, le risorse naturali, il turismo, la cultura, la mobilità, ect., al fine proprio di delineare un territorio omogeneo, con le stesse prospettive, che vive le stesse necessità, dando vita ad un protocollo d'intesa, che è stato presentato in Regione". - Si dice in giro, che c'è l'intenzione di rivedere l'assetto della sua Giunta, con l'intento di renderla più politica, visto che dall'insediamento è prettamente tecnica. "Come tutte le maggioranze, c'è un momento di riflessione politica. Quando lo scorso anno siamo partiti con la Giunta tecnica, c'era la consapevolezza di affrontare un lavoro immane da fare, ed era questa Giunta che doveva soprattutto guidare questa prima fase di inserimento in quest'amministrazione. Attuata questa fase,raggiungendo obiettivi importanti, c'è ora da fare un'analisi, di quelle che possono essere le possibilità di quest'amministrazione, considerando quelle che possono essere delle implementazioni da attuare, per gli sviluppi successivi. Quindi c'è un momento di riflessione, pacata, tranquilla, di dialogo, che porta a dei confronti e raffronti, se ci sarà la necessità, non per fini individualistici ma esclusivamente nell'interesse di questa città, di un intervento a tale riguardo, anche politico, che sia a più ampio raggio per un periodo più lungo, ben venga". -È difficile oggi fare il Sindaco? "Si, penso che soprattutto per un Sindaco di provincia, lo è ancora di più, considerando poi la situazione che viviamo che è già di per se tragica. Purtroppo ed è un fatto generale, stiamo pagando gli sbagli di una certa politica di espansione incontrollata della spesa pubblica, e poi c'è il malcontento generale, alimentato dall'antipolitica che cavalca i momenti di disperazione e per un Sindaco che vive il territorio, si sente maggiormente tutto questo, ma allo stesso tempo è alimentato in questa missione, ed è il primo che s'impegna con una prospettiva ottimistica investendo le proprie energie". -Lei ama sottolineare che il Comune è il luogo dove l'obiettivo principale è progettare. "Si per me la parola d'ordine è progettare, perchè nella progettazione rientrano i vari programmi da attuare e costruire, ovviamente siamo ben consapevoli che ancora tanto resta da fare per la nostra città, sappiamo bene che i primi anni di amministrazione sono appunto quelli della progettazione e che abbiamo ancora tanta strada da fare, ma io sono sicuro che, con l aiuto di ognuno, insieme, lavorando per il bene di Anagni, il meglio deve ancora venire".

14

15 17 Luglio 2015 TERRITORIO 15 Un escursione salutare e alla portata di tutti, per raggiungere la Caverna del Dinosauro Sensazionale scoperta a Collepardo: trovate tracce di fossili insieme alla zampa di un Tridattilo, ben visibili sulla roccia Da Collepardo è necessario incamminarsi per circa 45 minuti dall area attrezzata al campeggio. Un escursione salutare e alla portata di tutti, per raggiungere la Caverna del Dinosauro come è già stata rinominata la roccia cava dove è stata fatta l eccezionale scoperta. A guidare la spedizione Gabriele Maniccia, scienziato e collega giornalista, fratello di Mario, geologo e autore della scoperta, che come ci raccontano non è stata casuale, ma l attenta selezione e ricognizione del territorio, che ha portato lo studioso ad esplorare i Monti Ernici in prossimità della Rotonaria. In realtà la caverna era già conosciuta come Grotta della mano,a causa della conformazione rocciosa che forma delle enormi dita, ha sempre presentato l impronta più piccola all interno, preservata dall erosione grazie alla copertura superiore, anche se fino a prima si pensava che si trattasse di un orma umana impressa in epoche ben più recenti. Tuttavia da accurati studi condotti sul terreno e sulla conformazione calcarea risalente almeno al Giurassico Inferiore, quindi tra i 170 e i 200 milioni di anni fa, è dimostrato che appartenesse a un tridattilo o meglio uno pterodattilo. Inoltre osservando bene si possono scorgere altri reperti fossili di minore importanza ma comunque di grande valore storico poiché raccontano la storia di quei luoghi milioni di anni fa. La Grotta che era un rifugio per carbonai si trova a quota 1020 mt, ma non è escluso che in passato in quella zona non ci fosse il mare. Francesco Digiorgio Sarà la fornitrice ufficiale di bottigliette all Olimpico La Roma beve Fiuggi : l acqua ufficiale della squadra giallorossa Fiuggi affiancherà l'attività dell'as Roma per le prossime tre stagioni sportive, da luglio 2015 a giugno L'accordo di sponsorizzazione e comarketing prevede per Fiuggi la qualifica di "Advertising Partner" e "Official Water", ed è basato anche sul comune interesse per i mercati internazionali e in particolare per quello degli Stati Uniti, dove Fiuggi è presente da quasi cento anni. La prima squadra della Roma utilizzerà Acqua Fiuggi, durante gli allenamenti e in occasione delle partite casalinghe. Il marchio Fiuggi, che rappresenta anche le Terme e il sistema turistico della Città, avrà quindi visibilità presso il centro di Trigoria e all'interno dello Stadio Olimpico, nelle aree di ospitalità e sul campo durante le partite del Campionato di serie A e della Coppa Italia. La partnership prevede anche l'implementazione di una operazione di Co-Branding che darà ad Acqua e Terme di Fiuggi SpA la possibilità di commercializzare acqua minerale con il logo AS Roma. I prodotti realizzati sulla base di questo accordo saranno presentati nel corso delle prossime settimane"

16 16 ALTIPIANI 17 Luglio 2015 Una prima squadra armata di roncole e falci ha aperto un sentiero tra la fitta vegetazione Torna alla luce la Mora Crispi, la caverna dei briganti riscoperta dai residenti e dalla Proloco Si sono dati appuntamento a fine giugno, i volontari guidati dall avventuroso Andrea Indiana Passeri, promotore dell iniziativa con la Proloco fresca di cambio della guardia con la Presidenza ad Alessia Scaramella e la vice Silvia Latini. Scopo del raduno riportare alla luce l antica caverna della Mora Crispi. Una prima squadra armata di machete, roncole e falci ha aperto un sentiero tra la fitta vegetazione e le spine, per far si che successivamente motoseghe e decespugliatori potessero completare l opera, con altri volontari al seguito che hanno tracciato la nuova strada disponendo sassi in fila lungo il percorso. Inoltre così come è stato fatto per la Via Lucis sul Monte Retafani, saranno impiantate delle paline segnaletiche di legno, tutto a spese dei promotori. Un modo per rivalutare il territorio e proporlo ai turisti, ma anche per non lasciar disperdere le proprie radici. Da ricordare quanto sia stata importante la Mora Crispi durante i vari conflitti della storia, che assieme ad altre grotte o caverne della nostra zona ha salvato molte vite dai bombardamenti o dai rastrellamenti, offrendo rifugio alle popolazioni. Ma anche ai briganti e in particolare al terribile Gasbarrone, che vi si accampò molte volte durante le sue scorrerie. Ed adesso che la strada è di nuovo percorribile, turisti di Roma, ma anche della Ciociaria, non si facciano attendere e colgano l occasione per respirare la salubre aria degli Altipiani di Arcinazzo, ammirare il panorama che si gode dall Ara dove si batteva il grano per infine raggiungere la Mora Crispi ed apprenderne i segreti che solo la roccia conserva per l eternità. Francesco Digiorgio

17 17 Luglio 2015 PIGLIO 17 Percorsa da migliaia di turisti ogni fine settimana e dai pendolari tutti i feriali, la strada in questione sarebbe poco pulita Piglio la falce? Le erbacce invadono la visuale della strada di collegamento con gli Altipiani di Francesco Digiorgio Mentre alcuni residenti degli Altipiani, nel comune di Piglio si danno da fare sotto il sole che batte a 33, pulendo a loro spese e a propria fatica le strade dalle erbacce, ci giunge anche un altra segnalazione per quanto riguarda la viabilità. La strada di collegamento tra Piglio e Altipiani di Arcinazzo, percorsa da migliaia di turisti ogni fine settimana e dai pendolari tutti i feriali, sarebbe poco pulita, e come mostrano le foto l erba e le ramaglie sono cresciuti, grazie anche alle continue piogge, in maniera esponenziale. Al 6 luglio, data a cui risalgono le foto, la situazione che si presentava era abbastanza fastidiosa. Percorrere la strada che offre molte curve e tornanti era rischioso perché la visuale ne risentiva ed alcuni automobilisti per ovviare viaggiavano quasi al centro della carreggiata aumentando il è un'opera di William Shakespeare, dal titolo "Molto Rumore per C' Nulla", che potrebbe nel significato del suo titolo, essere rapportata alla vicenda legata all'ipotetica chiusura del Convento di San Lorenzo a Piglio. Infatti nei giorni scorsi era stato sollevato un polverone circa la volontà da parte del Padre Provinciale Vittorio Trani di voler chiudere la struttura, ma così non è, a chiarire la situazione il Sindaco di Piglio Mario Felli, che invitando a non creare falsi allarmismi ha incontrato giovedì scorso Padre Trani. "In realtà -ha sottolineato il Sindaco Felli- accade l'esatto contrario di quello che è stato detto. Lo stesso Padre Trani, in un incontro voluto da entrambi, mi ha confermato che è in atto una ristrutturazione all'interno dell'ordine dei frati minori conventuali per l'italia Centrale, ed entro il 2017 le Regioni del Lazio, Marche, Umbria, Toscana e Sardegna, si fonderanno sotto un'unica provincia. In vista di questa nuova modulazione dell'ordine, il Convento di San Lorenzo di Piglio, avrà un ruolo fondamentale e centrale, diventando un centro di spiritualità, d'iniziative religiose e di formazione della nuova provincia dell'italia Centrale, questo per la sua centralità in ambito geografico, per l'ambiente di grande tranquillità e per la sua struttura che da la possibilità di ospitare e di partecipare ad incontri. Pertanto il Convento di San Lorenzo, non chiuderà ma al contrario sarà potenziato nella sua funzionalità, continuerà a custodire parte della storia del nostro paese, e da parte sua l'amministrazione Comunale di Piglio, interverrà con interventi logistici, per rendere più usufruibile l'area. Lo stretto contatto e rischio che si verificasse un incidente. Un indecenza ha commentato un signore di Roma che ha casa agli Altipiani nel comune di Piglio, lamentandosi del fatto che ha dovuto provvedere lui stesso con il suo decespugliatore a rimuovere le erbacce che crescevano ai bordi della strada di casa sua. Speriamo che ora chi di dovere, se nel frattempo non lo ha già fatto, si armi di falce e rastrello e dia di nuovo immagine e sicurezza a una strada troppo importante per essere dimenticata. Nessuna chiusura del convento che mira a diventare un centro di spiritualità sinergia, tra il sottoscritto ed il Padre Provinciale rappresenta la garanzia di una certa e trasparente informazione dei fatti, creare falsi allarmismi all'interno di una comunità è al contrario sintomo di un'incapacità comunicativa". L'allarmismo creato, non e stato per nulla gradito dallo stesso Padre Trani, che d'intesa con il Sindaco Mario Felli, ha proposto l'avvio di una serie di appuntamenti al fine di rendere partecipe l'ente all'evolversi di questo grande progetto, e solo da questi momenti potranno uscire informazioni veritiere.

18

19

20

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI Luca Menini, ARPAV Dipartimento di Vicenza via Spalato, 14-36100 VICENZA e-mail: fisica.arpav.vi@altavista.net 1. INTRODUZIONE La legge 447 del 26/10/95 Legge

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione Riscaldamento Anello Anello Anello 1 2 3 1 25 2 24 23 22 3 4 21 20 5 6 7 18 8 9 10 15 11 12 13 14 19 17 16 Defaticamento 1 2 3 4 Piattaforme per stiramento arti inferiori Twister per tonificazione busto

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Con Ordinanza 189/2010, www.grusol.it/informazioni/12-04-10.pdf, Il Tar delle

Dettagli

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA (ANSA) ROMA, 3 SET "Il documento ultimatum che gli Assessori alla Salute hanno inviato al

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

Prof. Francesco D. Capizzi - www.chirgastrolaparomaggiore.it

Prof. Francesco D. Capizzi - www.chirgastrolaparomaggiore.it FRANCESCO DOMENICO CAPIZZI IL MALATO HA SEMPRE RAGIONE? Informazione e consenso informato: la comunicazione medico-malato IL MALATO HA SEMPRE RAGIONE? Informazione e consenso informato: la comunicazione

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA

Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA Spazio Marca da bollo Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA Spazio Protocollo Oggetto: Richiesta concessione temporanea Impianto Sportivo

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

toscan i pri m i 'in Europa"

toscan i pri m i 'in Europa GG toscan i pri m i 'in Europa" IL sistema degli aeroporti toscani «è il nostro fiore all'occhiello», dice Martin Eurnekian ieri sulla pista di Peretola insieme al presidente di Corporacion America Italia,

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Terza sessione: IL CONTESTO NORMATIVO, L ORGANIZZAZIONE, GLI STRUMENTI LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli