Strategic sourcing finalizzato ad aumentare il valore dell'azienda

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Strategic sourcing finalizzato ad aumentare il valore dell'azienda"

Transcript

1 Strategic sourcing finalizzato ad aumentare il valore dell'azienda 1

2 Indice 1. Markas service 2. Lo scenario di mercato 3. L evoluzione dei bisogni aziendali 4. L assessment della supply chain attuale 5. Re-engineering dei processi source 6. La supply_chain food: processi source 7. La supply_chain clean: processi source 8. Sviluppi futuri 2

3 CHI SIAMO MARKAS Service S.r.l. è una società di servizi impegnata da più di 20 anni, in Italia, in Austria, in Polonia e in Romania, nella progettazione ed erogazione di servizi integrati quali pulizia, sanificazione, disinfezione, ristorazione collettiva, ausiliariato, trasporti interni, disinfestazione e deratizzazione, presso strutture ospedaliere, sanitarie, socio-assistenziali, scolastiche, universitarie, aziendali e polifunzionali 3

4 IN COSA CI DISTINGUIAMO MARKAS Service S.r.l. ha investito in una più articolata organizzazione aziendale, ha compreso che un servizio efficiente, degno di un azienda leader, dipende non solo da competenza e professionalità del personale operativo, ma anche da funzioni interne dedite al monitoraggio della qualità, alla ricerca di nuovi metodi, allo studio delle problematiche operative e delle opportunità di miglioramento, alla progettazione di soluzioni personalizzate che tengano conto dell evolversi delle esigenze della clientela. MARKAS Service S.r.l. si propone, così, ai propri clienti come consulente e partner in un rapporto di collaborazione. 4

5 Certificazioni MARKAS Service S.r.l. ha ottenuto la Certificazione BEST FOUR (Business Excellence Sustainable Task) che riunisce in un unico processo certificativo un sistema gestionale integrato adottato dall azienda per raggiungere l eccellenza nella gestione di Qualità, Sicurezza, Ambiente ed Etica 5

6 Milioni di COME SIAMO CRESCIUTI Il successo di tale approccio è dimostrato dalla rapida e costante crescita di MARKAS Service S.r.l. sia in termini di fatturato che di numero dipendenti ,51 83,46 87, FATTURATO GLOBALE NUMERO MEDIO DIPENDENTI

7 COSA FACCIAMO (clean) I NOSTRI SERVIZI Progettazione, gestione ed esecuzione dei servizi di Pulizia, Sanificazione, Sanitizzazione e Disinfezione volti ad assicurare il corretto comfort igienico - ambientale all interno e all esterno degli immobili: pulizia ordinaria locali ed arredi; sanitizzazione locali; raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti; fornitura e distribuzione materiale igienico, dispenser; pulizie periodiche e/o di risanamento; videoispezione, pulizia e sanificazione impianti di condizionamento, aerazione; pulizie edili (post ristrutturazioni); manutenzione pavimentazioni; manutenzione aree verdi; 7

8 I NOSTRI SERVIZI COSA FACCIAMO (food) Progettazione ed erogazione Servizi di Ristorazione gestione mense per scuole, aziende, ospedali, case di riposo, collettività (approvvigionamento derrate, produzione, confezionamento, distribuzione pasti); veicolazione pasti (consegna e somministrazione a domicilio e/o ai piani); catering (organizzazione banchetti); gestione pubblici esercizi (bar, caffetterie, ristoranti, autogrill); fornitura (installazione/ristrutturazione) e gestione impianti e cucine lavaggio stoviglie, pentolame 8

9 COSA FACCIAMO (facilities) I NOSTRI SERVIZI Progettazione ed erogazione Servizi di Facilities Ausiliariato Sanitario Rifacimento letti, consegna vitto Accompagnamento e trasporto pazienti; Servizi alberghieri Raccolta/smistamento biancheria Smistamento e consegna posta Trasporto farmaci Servizio di portierato Monitoraggio, Gestione e Controllo Immobili portierato, vigilanza non armata e custodia; segnalazione anomalie (degrado immobili, malfunzionamenti impianti); piccole manutenzioni, riparazioni/sostituzione edilizie generiche Servizio di Movimentazioni e Logistica, Facchinaggio interno/esterno: gestione/coordinamento servizio; movimentazione dotazioni, arredi, attrezzature sanitarie; smontaggio /rimontaggio arredi, imballi; ritiro da magazzini, trasporto, consegna, collocazione Lavanderia Lavaggio, asciugatura, stiratura, raccolta, selezione, immagazzinaggio, distribuzione biancheria, divise, tovaglie, strofinacci, ecc., introduzione carrelli nei tunnel di lavaggio, scarico carrelli lavanderia Servizio guardaroba 9

10 SEDE CENTRALE DOVE SIAMO MARKAS Service Srl Via Macello n BOLZANO tel. 0471/ fax. 0471/ e mail: sito internet: 10

11 UNITÀ DISTACCATE Area Nord-Ovest Via Tetto Garrone, S.DEFENDENTE DI CERVASCA (CN) tel. 0171/ fax. 0171/ Area Centro-Nord Via Carlo Biffi, TREZZO SULL ADDA (MI) tel. 02/ fax. 02/ Area Nord-Est Via Romania, 25 Loc. Granze di Camin (z.i. sud) PADOVA (PD) tel. 049/ fax. 049/ Via E. Bernardi n SETTIMO PESCANTINA (VR) tel. 045/ Fax 045/ sede centrale unità distaccate principali unità operative e magazzini Area Centro Via Verdi 29/d Cattolica (RN) Viale Città d Europa, ROMA (RM) tel. 335/ fax. 06/ Area Sud c/o Nicotel Hotels & Resort Via delle Violette, Modugno (BA) tel. 080/ fax 080/ MARKAS Service S.r.l. dispone inoltre, c/o gli appalti con + di 10 dipendenti, di un locale adibito ad ufficio per la gestione ordinaria dell appalto. 11

12 Indice 1. Markas service 2. Lo scenario di mercato 3. L evoluzione dei bisogni aziendali 4. L assessment della supply chain attuale 5. Re-engineering dei processi source 6. La supply_chain food: processi source 7. La supply_chain clean: processi source 8. Sviluppi futuri 12

13 13 L evoluzione del mercato della ristorazione collettiva consumi istituzionali biologici, tipici e locali modelli di filiera corta ed a km zero

14 Indice 1. Markas service 2. Lo scenario di mercato 3. L evoluzione dei bisogni aziendali 4. L assessment della supply chain attuale 5. Re-engineering dei processi source 6. La supply_chain food: processi source 7. La supply_chain clean: processi source 8. Sviluppi futuri 14

15 Milioni di L evoluzione dei bisogni aziendali 1. Crescita redditizia e sostenibile ,51 83,46 87, Copertura di nuove aree geografiche 15

16 Indice 1. Markas service 2. Lo scenario di mercato 3. L evoluzione dei bisogni aziendali 4. L assessment della supply chain attuale 5. Re-engineering dei processi source 6. La supply_chain food: processi source 7. La supply_chain clean: processi source 8. Sviluppi futuri 16

17 produttori Produttori globali La supply_chain food [as-is] Piattaforma unica Grossista ortofrutta Piccoli produttori locali 1 piattaforma; 2 grossisti ortofrutta e 1 grossista bevande 17

18 Consumo impianti [%] Impianti food [as-is] 2 aree al nord; 1 in sviluppo al centrosud 18

19 Supply chain food: valutazione qualitativa Buone le prestazioni di servizio (affidabilità, rapidità e qualità) anche se non misurate oggettivamente: assenza di un vendor rating system In fase di test un nuovo fornitore globale di derrate alimentari Dati difficilmente reperibili (manca il sistema gestionale), soprattutto per l acquisto delle derrate alimentari Manca una gestione contabile (carico e scarico) del magazzino in tempo reale Basso turnover dei fornitori Attività di marketing fornitori non adeguata Difficile in controllo dell acquistato da parte della funzione acquisti Forte incidenza del costo di trasporto 19

20 La supply_chain clean[as-is] Treviso Brescia Milano Bergamo Bolzano Verona Matera Biella 3 piattaforme, 18 fornitori globali 20

21 Impianti clean [as-is] 130 magazzini (punti di consegna) 90% al nord Consumo prevalente al nord (2/3 a nord ovest) 21

22 Supply chain clean: valutazione qualitativa Dati di acquisto reperibili facilmente (esiste il sistema gestionale) Buone le prestazioni di servizio anche se non misurate oggettivamente: assenza di un vendor rating system Basso turnover dei fornitori Attività di marketing fornitori non adeguata Manca una gestione contabile (carico e scarico) del magazzino in tempo reale Il processo di pianificazione del fabbisogno dei materiali è a punto di riordino Alto numero di articoli (2000): potenzialità di razionalizzazione 22

23 Il processo acquisti Valutazione Processo Risorse Attività saltuaria e poco presidiata e marginale(riscontrabi le anche dal basso turn-over dei fornitori) Non esiste un albo di forniture pre qualificati (vendor ranking) Marketing di acquisto Qualificazione fornitori (albo) FORNITORI Il budget degli acquisti (volumi) è gestito dall appalto, la funzione acquisti non può utilizzare questa leva sia in fase di negoziazione che di razionalizzazione del mercato della fornitura Fabbisogni acquisto e budgeting La funzione a volte entra nel processo in fase di formalizzazione e non è coinvolta a monte. Definizione Contratti e accordi quadro CLIENTI INTERNI Gestione offerte e preventivi Gestita dalla funzione tranne le derrate alimentari. La pianificazione eseguita presso gli appalti, i magazzini non sono gestiti dal punto di vista della pianificazione (MRP) Pianificazione materiali Gestione ordini e contratti Gestione Fatturazione fornitori 5 FTE Non esiste una valutazione formalizzata della prestazione del fornitore, non esiste il vendor rating system. Gestione prestazioni fornitori Valutazione / vendor rating 0,3 FTE 0,7 FTE 0,7 FTE 0,3 FTE 23

24 Indice 1. Markas service 2. Lo scenario di mercato 3. L evoluzione dei bisogni aziendali 4. L assessment della supply chain attuale 5. Re-engineering dei processi source 6. La supply_chain food: processi source 7. La supply_chain clean: processi source 8. Sviluppi futuri 24

25 Il Focus dell intervento 1. Analisi del portafoglio acquisti (supply_chain-fornitori-articoli) 2. Classificazione delle forniture in ottica di importanza e di reperibilità sul mercato 3. Definizione delle politiche di acquisto coerenti anche allo sviluppo delle supply_chain 4. Impostazione dell analisi del mercato della fornitura per la supply_chain food 5. Impostazione analisi make or buy strategico (es. manutenzione) 6. Strutturazione del Vendor rating system. 7. Sviluppo organizzativo della funzione acquisti Ridisegno e Ottimizzazione del processo acquisti per migliorare la qualità, l affidabilità e l efficienza della fornitura 25

26 Struttura del progetto: Fase 1 Fase di analisi e definizione politiche Attività Analisi del portafoglio acquisti (supply_chain, fornitori, articoli) Classificazione forniture (matrice importanzareperibilità) Definizione politiche d acquisto Output principali Data Base acquisti Matrice di Kraljic Politiche e leve Risorse coinvolte Acquisti Informatica Qualità Acquisti Qualità Responsabili divisione Ufficio tecnico Acquisti Qualità Responsabili divisione 26

27 Struttura del progetto: Fase 2 Fase di impostazione del processo acquisti Attività Analisi marketing fornitura supply_chian food Analisi make or buy strategico Definizione Vendor Rating System Output principali Selezione nuovi fornitori Processo di marketing Valutazione make or buy Processo di make or buy Sistema di valutazione fornitori Risorse coinvolte Acquisti Qualità Responsabili divisione Ufficio tecnico Acquisti Qualità Acquisti Qualità Responsabili divisione 27

28 Struttura del progetto: Fase 3 Fase di strutturazione della funzione Attività Definizione della struttura organizzativa Analisi ruoli, responsabilità e competenze necessarie Sviluppo delle competenze Output principali Job profile Matrice competenze Gap analysis Piano formativo Risorse coinvolte Acquisti Risorse umane Acquisti Risorse umane Acquisti Risorse umane 28

29 Output Attiviità Tempo Stato avanzamento progetto Feb_09 Mar_09 Apr_09 Mag_09 Analisi del portafoglio acquisti (supply_chain, fornitori, articoli) Classificazione forniture (matrice importanzareperibilità) Definizione politiche d acquisto Analisi marketing fornitura supply_chian food Progettazione Vendor Rating System 29

30 Indice 1. Markas service 2. Lo scenario di mercato 3. L evoluzione dei bisogni aziendali 4. L assessment della supply chain attuale 5. Re-engineering dei processi source 6. La supply_chain food: processi source 7. La supply_chain clean: processi source 8. Sviluppi futuri 30

31 Analisi portafoglio Acquistato 2008 food Definite 14 classi merceologiche Check list per la definizione delle famiglie merceologiche 1. I principali fornitori a livello dei differenti prodotti della famiglia sono gli stessi? 2. La famiglia corrisponde ad un mercato omogeneo (associazioni, federazione, statistiche)? 3. Il comportamento dei fornitori sul mercato è identico? 5. E possibili centralizzare la potenza di acquisto nella famiglia determinata? 6. Il mercato dell offerta ha caratteristiche geografiche omogenee? 31

32 IMPORTANZA Classificazione forniture Alta Focus : II ACQUISTI DI LEVA Prestazioni chiave : costo/prezzo gestione flusso di materiali Focus : IV ACQUISTI STRATEGICI Prestazioni chiave : disponibilità a lungo termine I III Focus : ACQUISTI NON CRITICI Focus : ACQUISTI SOGGETTI A STROZZATURE Bassa Prestazioni chiave : efficienza funzionale Prestazioni chiave : gestione dei costi e affidabilità a breve termine Bassa IRREPERIBILITA Alta 32

33 Politiche acquisti Leve definizione vantaggi LEVA NEGOZIALE Consiste nella riduzione dei costi attraverso la competizione tra più fornitori. E utilizzabile soprattutto quando il prezzo ha una rilevanza importante ed il prodotto è di facile reperibilità. LEVA EFFETTO VOLUME Consiste nella possibilità di ridurre i costi attraverso la concentrazione dei volumi su pochi fornitori. Tale attività determina vantaggi non solo dal punto di vista della riduzione di prezzi, ma anche da quello della riduzioni dei costi interni di gestione. LEVA CONTROLLO ECONOMICO Consiste nell analisi della composizione del PREZZO al fine di: Verificarne la congruità Identificare possibili riduzioni E uno strumento potente soprattutto per acquisti di componenti/sistemi complessi a tecnologia nota. LEVA ANALISI DEL VALORE Consiste nel riesame del prodotto/componente/sistema da acquistare al fine di individuare configurazioni più economiche a parità di funzioni d uso. Necessaria per passare da tecnologie irreperibili a tecnologie più comuni LEVA CODESIGN LEVA COMAKERSHIP Consiste nella progettazione/riprogettazione del prodotto effettuata assieme al fornitore che si assume la responsabilità di collaborare alla progettazione di una parte significativa del prodotto nel rispetto degli obiettivi funzionali e di prezzo definiti. Consiste nella creazione di accordi a lungo termine con alcuni fornitori selezionati, basati su obiettivi comuni e sulla condivisione del rischio imprenditoriale. Tale progettazione può assumere una caratteristica di progettazione completa in base alle specifiche fornite dal cliente (black box) In realtà la comakership, più che una leva per la riduzione del costo d acquisto, va intesa come una strategia che può comprendere anche le altre leve competitive. 33

34 Classificazione food Messa in discussione della piattaforma unica: marketing d acquisto per la ricerca di fornitori competitivi 84% 14% 2% 1% 34

35 Processo di analisi 1. Classificato le forniture in base a importanza e irriperibilità 2. Su tutti i codici di leva e non critici abbiamo impostato l analisi di mercato 3. Focalizzazione: sui produttori nazionali, produttori locali (km=0) Piattaforme introdurre la logica interregionale (nord-ovest, nord_est e centro sud) con l obiettivo di ottimizzare dei costi di distribuzione 4. Valutazione prezzo, qualità e servizio fatta su una griglia di 15 indicatori 5. Definizione del processo di introduzione di nuovi fornitori. 35

36 Logica di piattaforme distribuite Piattaforma unica Piattaforme interregionali 36

37 La supply_chain futura food 37

38 Proposta di strategie di acquisto food 38

39 Griglia di valutazione Fornitore 1 Fornitore 2 Fornitore 3 Livello minimo accettabile 80% 39

40 Valutazione bilanci (esempio) Fornitore 1 Fornitore 2 40

41 Primi confronti su alcune categorie Saving 41

42 Quality vendor rating food La fornitura sarà valutata su queste 11 caratteristiche, il punteggio sarà la media delle forniture controllate nel mese 42

43 Indice 1. Markas service 2. Lo scenario di mercato 3. L evoluzione dei bisogni aziendali 4. L assessment della supply chain attuale 5. Re-engineering dei processi source 6. La supply_chain food: processi source 7. La supply_chain clean: processi source 8. Sviluppi futuri 43

44 Analisi portafoglio Acquistato 2008 clean Definite 28 classi merceologiche Check list per la definizione delle famiglie merceologiche 1. I principali fornitori a livello dei differenti prodotti della famiglia sono gli stessi? 2. La famiglia corrisponde ad un mercato omogeneo (associazioni, federazione, statistiche)? 3. Il comportamento dei fornitori sul mercato è identico? 5. E possibili centralizzare la potenza di acquisto nella famiglia determinata? 6. Il mercato dell offerta ha caratteristiche geografiche omogenee? 44

45 Classificazione clean 54% Potenziali saving usando tutte le leve (volume, negoziale) 16% 25% 5% Markas System: fornitore strategico in codesign 45

46 Quick Win Sacchi Contratto progetto Obiettivo Ridurre il numero di codici attraverso un azione di standardizzazione da 38 a Concentrare l acquisto su un unico fornitore ottenendo dei saving grazie alla leva volume Commenti Coinvolgere l ufficio tecnico per un azione di standardizzazione sui codici Richiesta di offerta sul volume di sacchi ipotizzato per il 2009 e decisione del fornitore unico Informare la produzione sulle nuove modalità di acquisto Impostare i nuovi codici in carrello Tipo acquisto Leva Non critico Valore acquistato Indicatori Riduzione numero fornitori Riduzione numero codici Indice di produttività acquisti Risorse Tognato Gianna, Gratiela Avram Quando entro fine marzo 2009 Saving 13% ( ) classe merceologica tipo sacchi (Tutto) Dati ragione sociale Conteggio di Articolo Somma di Val.ordinato BOTTONI SRL ,25 MAGRIS SPA INPULS ,48 ICA SYSTEM SRL 1 887,90 Totale complessivo ,63 Stato avanzamento Operativo dal 1 maggio saving 46

47 Quick Win Materiale economale Contratto progetto Obiettivo Ridurre il numero di codici attraverso un azione di standardizzazione da 86 a Concentrare l acquisto su un due o tre fornitori ottenendo dei saving grazie alla leva volume Commenti Coinvolgere l ufficio tecnico per un azione di standardizzazione sui codici Richiesta di offerta sul volume ipotizzato per il 2009 e scelta fornitori Informare la produzione sulle nuove modalità di acquisto Impostare i nuovi codici in carrello classe merceologica tipo materiale economale (Tutto) Dati ragione sociale Conteggio di Articolo Somma di Val.ordinato BOTTONI SRL ,43 MAGRIS SPA INPULS ,45 ICA SYSTEM SRL ,72 DELTA MED Srl ,00 PAREDES ITALIA SRL ,47 RARO S.R.L ,00 TECNOSAN SRL ,80 Totale complessivo ,87 Tipo acquisto Non critico Valore acquistato Indicatori Riduzione numero fornitori Riduzione numero codici Indice di produttività acquisti Risorse Tognato Gianna, Gratiela Avram Quando entro fine marzo 2009 Saving 10% ( ) Stato avanzamento Operativo dal maggio di saving 47

48 Quick Win Abbigliamento Contratto progetto Obiettivo Benchmark con altro fornitore (Creazione Futura) con 20-25% in meno sul prezzo Tipo acquisto leva Valore acquistato Indicatori Riduzione numero fornitori Riduzione numero codici Commenti Inserimento di un nuovo fornitore con l obiettivo di rendere più affidabile l acquisto e di ridurre i prezzi Risorse Gratiela, Gianna Quando entro fine marzo 2009 Saving 10% ( ) Classe Des Dati Abbigliamento kraljic N codici Oridinato leva ,01 Stato avanzamento Definire il totale dei saving sull acquistato. Da verificare i di saving 48

49 di saving su base annua Azioni immediate -13% -10% -10% 49

50 Workshop Presentazione dossier finale Assessment sui processi chiave del fornitore in co-design Due giornate con due consulenti Elaborazione Dossier Struttura organizzativ a, costi e margini Processo di controllo di gestione Processo acquisti Processo logistico-distributivo Processo commerciale Verifica e conferma dei dati 50

51 Indice 1. Markas service 2. Lo scenario di mercato 3. L evoluzione dei bisogni aziendali 4. L assessment della supply chain attuale 5. Re-engineering dei processi source 6. La supply_chain food: processi source 7. La supply_chain clean: processi source 8. Sviluppi futuri 51

52 Sviluppo competenze tecniche dei Buyer Competenze Tecniche Acquisti Marketing Di acquisto Gestione Fabbisogni e Budget Approvvigiona mento Gestione Contratti e fornitori Gestione Verifiche Scorte / Gestione Gestione Cost Processo Ispettive Magazzini terzisti Trasporti management produttivo fornitori Competenze Tecniche trasversali 52

53 Sviluppo competenze gestionali dei Buyer Cluster CTR individuali Cluster CTR relazionali Gestione stress 4 Tenacia 4 Gestione relazioni 3 Gestione dei conflitti 3 Teamworking 3 Negoziazione 4 Capacità di adattamento al nuovo 3 Orientamento ai risultati (efficacia) 4 Decision Making 3 Problem solving 4 OrganizzazioneComunicazione individuale e ascolto 3 3 Cluster CTR organizzazion e e controllo 53

54 Analisi e ridisegno VSM impianti Fornitore Ord acq MRP E-meal ordini h( )+24h H BorgoTrento (VR) Piano/letto 2500 un/g 2v/w 3v/g Qtà/menu vassoi h pick 3 11 I I I I cucina vasche Nastro 4,8 /un Carrelli vassoi Carrelli caldi (12 ) 54

55 Diagnosi Sito Borgo Trento Il modello produttivo osservato presenta potenziali miglioramenti nei vari domini osservati Cucina e preparazione vassoi Organizzazione e gestione magazzini Processo trattamento ordine pasto Programmazione e liste di prelievo Risultati attesi Riduzione parziale indiretti Riduzione errori di servizio Riduzione costo pasto Materiali dosaggio più accurato Lavoro miglior bilanciamento e saturazione operatori Riduzione tempo dall ordine alla consegna 55

Indice. Regolamento per l'organizzazione ed il funzionamento delle attività amministrative e di supporto. ART. 1. Ambito di applicazione

Indice. Regolamento per l'organizzazione ed il funzionamento delle attività amministrative e di supporto. ART. 1. Ambito di applicazione Pag. 1 di 8 Indice ART. 1. Ambito di applicazione ART. 2. Funzioni e compiti del Dipartimento ART. 3. Direttore di Dipartimento ART. 4. L articolazione organizzativa del Dipartimento ART. 5. Funzioni e

Dettagli

Creatori di Eccellenza nella Supply Chain

Creatori di Eccellenza nella Supply Chain Creatori di Eccellenza nella Supply Chain Chi siamo Essere innovativi ma concreti, scommettere assieme sui risultati. Fare le cose che servono per creare valore nel miglior modo possibile. Questa è Makeitalia.

Dettagli

IL NUOVO CENTRO DISTRIBUTIVO DEL GRUPPO CAMST

IL NUOVO CENTRO DISTRIBUTIVO DEL GRUPPO CAMST Bologna 27/10/2010 IL NUOVO CENTRO DISTRIBUTIVO DEL GRUPPO CAMST Ventitremila mq la struttura, venticinque milioni di euro l investimento, trecento i fornitori accreditati, quattromila referenze di cui

Dettagli

Partner unico, vantaggi infiniti.

Partner unico, vantaggi infiniti. Partner unico, vantaggi infiniti. Affidabilità, la nostra missione. Un unico interlocutore per molteplici servizi: è questa la forza di Tre Sinergie, azienda che opera nel settore del global service e

Dettagli

L ECCELLENZA NEGLI ACQUISTI Sei moduli efficaci per migliorare il processo di acquisto e accrescere le competenze dei buyers

L ECCELLENZA NEGLI ACQUISTI Sei moduli efficaci per migliorare il processo di acquisto e accrescere le competenze dei buyers L ECCELLENZA NEGLI ACQUISTI Sei moduli efficaci per migliorare il processo di acquisto e accrescere le competenze dei buyers MODULO 2 MODULO 1 L'organizzazione degli acquisti e il ruolo del Buyer Firenze,

Dettagli

LA FUNZIONE APPROVVIGIONAMENTI E IL RUOLO IN AZIENDA DEGLI APPROVVIGIONATORI

LA FUNZIONE APPROVVIGIONAMENTI E IL RUOLO IN AZIENDA DEGLI APPROVVIGIONATORI Edizione fuori commercio - Vietata la riproduzione anche parziale www.adaci adaci.itit A JOB RIGHT NOW! Anno accademico 2008-2009 2009 LA FUNZIONE APPROVVIGIONAMENTI E IL RUOLO IN AZIENDA DEGLI APPROVVIGIONATORI

Dettagli

SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITÀ ALBERGHIERA

SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITÀ ALBERGHIERA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Professionale Servizi per l Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera A. Vespucci Via Valvassori Peroni 8-20133 Milano - Tel. 02.7610162

Dettagli

Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti. Corso di Gestione dei Flussi di informazione

Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti. Corso di Gestione dei Flussi di informazione Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti Corso di Gestione dei Flussi di informazione Programmazione operativa della produzione Processo di approvigionamento Programmazione operativa

Dettagli

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business Key Value for high performance business Consulenza Direzionale www.kvalue.net KValue Srl Via E. Fermi 11-36100 Vicenza Tel/Fax 0444 149 67 11 info@kvalue.net Presentazione Società L approccio KValue KValue

Dettagli

Affidamento di appalto di global service

Affidamento di appalto di global service SERVIZIO SANITARIO REGIONALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 1 TRIESTINA VIA GIOVANNI SAI, 1-3 34128 TRIESTE MISSION Promuovere la salute delle persone e della comunità presente sul territorio triestino.

Dettagli

una realtà all avanguardia

una realtà all avanguardia n Chi siamo La società MA.CA. S.r.l. è tra i principali operatori attivi in Italia nella gestione e nell erogazione di servizi integrati, per clientela pubblica e privata, rivolti agli immobili e al territorio.

Dettagli

Chi siamo. BLU GLOBAL srl Via Vincenzo Foppa 32 20144 Milano tel.02 36 70 8483 fax 02 36 70 8484 Email: info@bluglobal.it web: www.bluglobal.

Chi siamo. BLU GLOBAL srl Via Vincenzo Foppa 32 20144 Milano tel.02 36 70 8483 fax 02 36 70 8484 Email: info@bluglobal.it web: www.bluglobal. Chi siamo La Blu Global è una società di servizi in grado di operare su tutto il territorio nazionale, avvalendosi della collaborazione di operatori altamente qualificati. Il nostro obiettivo L obiettivo

Dettagli

Eurocompany Group. Il nostro lavoro, il vostro successo certificato.

Eurocompany Group. Il nostro lavoro, il vostro successo certificato. Eurocompany Group Eurocompany Group è un'azienda dinamica che ha fatto della rapidità e flessibilità d'intervento la sua filosofia di successo, grazie alla collaborazione di professionisti molto qualificati

Dettagli

Consip S.p.A. Obiettivi e prospettive per la razionalizzazione degli acquisti della PA. Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato

Consip S.p.A. Obiettivi e prospettive per la razionalizzazione degli acquisti della PA. Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Consip S.p.A. Obiettivi e prospettive per la razionalizzazione degli acquisti della PA Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Roma, 30 gennaio 2012 1 Macro Trend in atto nella PA In un momento

Dettagli

LANCAR GROUP UN MONDO DI SERVIZI PER AZIENDE SEMPRE EFFICIENTI GROUP

LANCAR GROUP UN MONDO DI SERVIZI PER AZIENDE SEMPRE EFFICIENTI GROUP LANCAR GROUP UN MONDO DI SERVIZI PER AZIENDE SEMPRE EFFICIENTI GROUP LANCAR GROUP DOVE L AZIENDA TROVA IL SUO SERVIZIO GLOBALE Pensate a tutti i servizi che devono essere attivati per assicurare alla vostra

Dettagli

Norme per l organizzazione - ISO serie 9000

Norme per l organizzazione - ISO serie 9000 Norme per l organizzazione - ISO serie 9000 Le norme cosiddette organizzative definiscono le caratteristiche ed i requisiti che sono stati definiti come necessari e qualificanti per le organizzazioni al

Dettagli

CARTA SERVIZI AZIENDA CONSULENZA E SERVIZI IGIENE AMBIENTALE

CARTA SERVIZI AZIENDA CONSULENZA E SERVIZI IGIENE AMBIENTALE CARTA SERVIZI AZIENDA CONSULENZA E SERVIZI IGIENE AMBIENTALE Molteplici soluzioni, un unico interlocutore. Flessibilità, disponibilità, sicurezza, competenza. Offriamo servizi diversi ai medesimi standard

Dettagli

Operatore della ristorazione

Operatore della ristorazione Allegato 2 Operatore della ristorazione Standard della Figura nazionale Denominazione della figura Indirizzi della figura Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche

Dettagli

Business Intelligence Revorg. Roadmap. Revorg Business Intelligence. trasforma i dati operativi quotidiani in informazioni strategiche.

Business Intelligence Revorg. Roadmap. Revorg Business Intelligence. trasforma i dati operativi quotidiani in informazioni strategiche. soluzioni di business intelligence Revorg Business Intelligence Utilizza al meglio i dati aziendali per le tue decisioni di business Business Intelligence Revorg Roadmap Definizione degli obiettivi di

Dettagli

Logistica e Distribuzione. L attività di famiglia

Logistica e Distribuzione. L attività di famiglia Logistica e Distribuzione Logistica, distribuzione e supporto gestionale per prodotti food e non food. In questi settori sono impegnati, con il loro know how, due generazioni della famiglia Colozza che

Dettagli

Cost_. Quality_. Delivery_. L eccellenza della tua SuppLy chain parte da qui

Cost_. Quality_. Delivery_. L eccellenza della tua SuppLy chain parte da qui Quality_ Cost_ L eccellenza della tua SuppLy chain parte da qui Delivery_ Training for Excellence 2 FORMAZIONE INNOVAZIONE ESPERIENZA In un mercato competitivo come quello odierno, per gestire al meglio

Dettagli

Piano di Impresa 2006 2009. Marzo 2006

Piano di Impresa 2006 2009. Marzo 2006 Piano di Impresa 2006 2009 Marzo 2006 Ferservizi: Portafoglio servizi e volumi gestiti Consuntivo 2005 Acquisti di Gruppo Volume transato Ristorazione 214 M 12,7 milioni di pasti Servizi Amministrativi

Dettagli

La soluzione erp PeR La gestione integrata della PRoduzione industriale

La soluzione erp PeR La gestione integrata della PRoduzione industriale J-Mit La soluzione ERP per la gestione integrata della produzione industriale J-Mit La soluzione ERP per la gestione e il controllo della produzione J-Mit di Revorg è la soluzione gestionale flessibile

Dettagli

Tecnico di cucina. Standard della Figura nazionale

Tecnico di cucina. Standard della Figura nazionale Tecnico di cucina Standard della Figura nazionale Denominazione della figura TECNICO DI CUCINA Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche di riferimento: ATECO 2007/ISTAT

Dettagli

GS1 Italy. Gli standard e i servizi per l allineamento delle informazioni di prodotto

GS1 Italy. Gli standard e i servizi per l allineamento delle informazioni di prodotto GS1 Italy Gli standard e i servizi per l allineamento delle informazioni di prodotto EDI Fatti non parole Principali evidenze della ricerca condotta da GS1 UK sui primi 15 gruppi britannici nella distribuzione

Dettagli

Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): Classificazione attività economiche (ATECO 2007/ISTAT):

Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): Classificazione attività economiche (ATECO 2007/ISTAT): Denominazione della figura 15. OPERATORE DELLA RISTORAZIONE Indirizzi della figura 1. Preparazione pasti 2. Servizi di sala e di bar Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali

Dettagli

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_ DIALOGO_ METODO_ SOLUZIONI_ COMPETENZE_ MISSION_ TECNOLOGIE_ ASSISTENZA_ MANAGEMENT_ SERVIZI_ GEWIN La combinazione di professionalità e know how tecnologico per la gestione aziendale_ L efficienza per

Dettagli

RIGHT HUB LA START-UP INNOVATIVA A SUPPORTO DELL ECONOMIA SOCIALE NATA PER FACILITARE L INTERFUSIONE TRA PROFIT E NON PROFIT.

RIGHT HUB LA START-UP INNOVATIVA A SUPPORTO DELL ECONOMIA SOCIALE NATA PER FACILITARE L INTERFUSIONE TRA PROFIT E NON PROFIT. RIGHT HUB LA START-UP INNOVATIVA A SUPPORTO DELL ECONOMIA SOCIALE NATA PER FACILITARE L INTERFUSIONE TRA PROFIT E NON PROFIT. UN MONDO PIÙ GIUSTO È UN IMPRESA POSSIBILE. LE IMPRESE FOR PROFIT E L ECONOMIA

Dettagli

CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore

CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso consente al partecipante di venire a conoscenza delle opportunità che la gestione del web marketing moderno

Dettagli

Confacility srl Viale Andrea Doria 24-20124 Milano P.iva 09320780969 info@confacility.it

Confacility srl Viale Andrea Doria 24-20124 Milano P.iva 09320780969 info@confacility.it Confacility srl Viale Andrea Doria 24-20124 Milano P.iva 09320780969 info@confacility.it Confacility s.r.l. società del gruppo Constructors, è la nuova realtà rivolta ai Multiservizi integrati. La gamma

Dettagli

ALLEGATO 3 SETTORE: LOGISTICA E TRASPORTI AREE PROFESSIONALI: LOGISTICA INDUSTRIALE E DI SERVIZIO, DEL TRASPORTO E SPEDIZIONE

ALLEGATO 3 SETTORE: LOGISTICA E TRASPORTI AREE PROFESSIONALI: LOGISTICA INDUSTRIALE E DI SERVIZIO, DEL TRASPORTO E SPEDIZIONE ALLEGATO 3 SETTORE: LOGISTICA E TRASPORTI AREE PROFESSIONALI: LOGISTICA INDUSTRIALE E DI SERVIZIO, DEL TRASPORTO E SPEDIZIONE 1 AREA PROFESSIONALE LOGISTICA INDUSTRIALE E DI SERVIZIO, DEL TRASPORTO E SPEDIZIONE

Dettagli

Chi siamo un'impresa capace di intervenire globalmente

Chi siamo un'impresa capace di intervenire globalmente Chi siamo LOGITEC, LLS, FORK Italia e REnovation sono società partecipate dalla holding B.S.M. s.r.l. che è nata con lo scopo di concentrare i propri investimenti nel settore della logistica e del facility

Dettagli

Il sistema logistico integrato

Il sistema logistico integrato Il sistema logistico integrato Che cos è la logistica? Il concetto di logistica è spesso poco chiaro Per logistica, spesso, s intendono soltanto le attività di distribuzione fisica dei prodotti (trasporto

Dettagli

Identificazione automatica nella logistica sanitaria: leva di miglioramento organizzativo e riduzione dei rischi derivanti da errata somministrazione

Identificazione automatica nella logistica sanitaria: leva di miglioramento organizzativo e riduzione dei rischi derivanti da errata somministrazione Identificazione automatica nella logistica sanitaria: leva di miglioramento organizzativo e riduzione dei rischi derivanti da errata somministrazione Milano, 23 Febbraio 2012 Dott. Alessandro Pacelli Partner

Dettagli

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Opportunità per le PMI per ottimizzare la gestione della filiera logistico

Dettagli

IVU Global Service S.r.l. (gruppo IVU S.p.A.)

IVU Global Service S.r.l. (gruppo IVU S.p.A.) IVU Global Service S.r.l. (gruppo IVU S.p.A.) Il gestore unico della sicurezza in azienda Quando la sicurezza va in rete IVU Global Service S.r.l. (gruppoivu S.p.A.) Via RinaMonti, 15 00155 Roma Tel +39

Dettagli

fornitore globale per la GDO

fornitore globale per la GDO fornitore globale per la GDO evision srl è specializzata in soluzioni software per le aziende della Grande Distribuzione (alimentare e non), per le piattaforme ortofrutticole e per le aziende manifatturiere.

Dettagli

RICERCA DEI SERIVIZI NELL EVOLUZIONE DELLA SUPPLY CHAIN

RICERCA DEI SERIVIZI NELL EVOLUZIONE DELLA SUPPLY CHAIN RICERCA DEI SERIVIZI NELL EVOLUZIONE DELLA SUPPLY CHAIN Le strategie adottate dalle imprese nel gestire le fasi a monte del processo produttivo sono cambiate seguendo una traiettoria ben precisa. Le tappe

Dettagli

LOGISTIC MANAGER. STRUTTURA DEL PERCORSO: 700 ore di formazione d aula, 300 ore di stage e 3 mesi di Work Experience.

LOGISTIC MANAGER. STRUTTURA DEL PERCORSO: 700 ore di formazione d aula, 300 ore di stage e 3 mesi di Work Experience. LOGISTIC MANAGER. CONTESTO: La figura professionale Logistic Manager trova la sua collocazione in aziende operanti nell ambito del trasporto/logistica, di media/piccola o grande dimensione, in cui v è

Dettagli

amministrazione@lopisrl.com - www.lopisrl.com

amministrazione@lopisrl.com - www.lopisrl.com amministrazione@lopisrl.com - www.lopisrl.com APS RRA C LS analisi & problem solving risanamento e riorganizzazione aziendale consulenza logistica strategica WCA servizi web, comunicazione e advertising

Dettagli

Impresa Super Servizi Sas

Impresa Super Servizi Sas CHI SIAMO IMPRESA SUPER SERVIZI SAS offre alla sua sempre più vasta clientela, le soluzioni migliori nel campo della pulizia operando con l utilizzo di tecniche innovative e prodotti all avanguardia. Grazie

Dettagli

Come passare dal budget tradizionale al piano d azione annuale: il caso GDO

Come passare dal budget tradizionale al piano d azione annuale: il caso GDO Come passare dal budget tradizionale al piano d azione annuale: il caso GDO di Massimo Lazzari e Davide Mondaini (*) L evoluzione rapida e irreversibile dei contesti di riferimento in cui le aziende si

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE: AREA COMUNE (INCLUSIVA DEI SERVIZI ALLE IMPRESE) Sequenza di processo Area di Attività Qualificazione

Dettagli

BUSINESS PLAN BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA

BUSINESS PLAN BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA 1 SINTESI DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE: Tale sintesi dovrebbe dare al lettore una chiara idea del progetto imprenditoriale e dell opportunità di business che questo

Dettagli

Alcune persone guardano le cose accadere. Altre fanno in modo che accadano!

Alcune persone guardano le cose accadere. Altre fanno in modo che accadano! 2013 Alcune persone guardano le cose accadere. Altre fanno in modo che accadano! Nel mondo economico dei nostri tempi, la maggior parte delle organizzazioni spende migliaia (se non milioni) di euro per

Dettagli

Master per Food & BEVERAGE MANAGER. Online

Master per Food & BEVERAGE MANAGER. Online Online Istituti Professionali ti aiuta a trovare il percorso giusto per te con la formazione online. Ovunque tu sia. Master per Food & BEVERAGE MANAGER Master per FOOD & BEVERAGE MANAGER Una figura chiave

Dettagli

LO SPECIALISTA DEL TRATTAMENTO MERCI

LO SPECIALISTA DEL TRATTAMENTO MERCI LO SPECIALISTA DEL TRATTAMENTO MERCI DAL 2000, IMPORTANTE SNODO PRODUTTIVO DEL TERRITORIO RAVENNATE CONSAR LOGISTICI CONSAR servizi logistici è un operatore logistico attivo in tutti i segmenti della movimentazione

Dettagli

Tecnico dei servizi di sala e bar. Standard della Figura nazionale

Tecnico dei servizi di sala e bar. Standard della Figura nazionale Tecnico dei servizi di sala e bar Standard della Figura nazionale Denominazione della figura TECNICO DEI SERVIZI DI SALA E BAR Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche

Dettagli

Master in Hotel Management

Master in Hotel Management Master in Hotel Management Master in Hotel Management OBIETTIVI Il master si rivolge a LAUREATI desiderosi di ricoprire posizioni di rilievo in azienda. Il Master in Hotel Management risponde all esigenza

Dettagli

Il catalogo MARKET. Mk6 Il sell out e il trade marketing: tecniche, logiche e strumenti

Il catalogo MARKET. Mk6 Il sell out e il trade marketing: tecniche, logiche e strumenti Si rivolge a: Forza vendita diretta Agenti Responsabili vendite Il catalogo MARKET Responsabili commerciali Imprenditori con responsabilità diretta sulle vendite 34 di imprese private e organizzazioni

Dettagli

Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. Azione 3 - Attività 3.1

Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. Azione 3 - Attività 3.1 Azione 3 - Attività 3.1 Organizzazione delle attività di mappatura GENERALITÀ Denominazione della buona pratica: CPR System Promotore/i: Privati - CPR System Scarl Soggetti partner: Ente Ente pubblico/gdo

Dettagli

executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti

executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 20 Sempre un passo avanti EXECUTIVE MASTER COURSE Production Manager OBIETTIVI Il corso mette in condizione i partecipanti

Dettagli

Agenzia Regionale Socio Sanitaria del Veneto Processi direzionali: sistema di pianificazione, controllo e misurazione delle performance

Agenzia Regionale Socio Sanitaria del Veneto Processi direzionali: sistema di pianificazione, controllo e misurazione delle performance Agenzia Regionale Socio Sanitaria del Veneto Processi direzionali: sistema di pianificazione, controllo e misurazione delle performance Paolo Biacoli Direttore Amministrativo Azienda Ospedaliera di Udine

Dettagli

Innovazione e performance nella gestione della Supply Chain in sanità: esempi nazionali ed internazionali a confronto

Innovazione e performance nella gestione della Supply Chain in sanità: esempi nazionali ed internazionali a confronto Innovazione e performance nella gestione della Supply Chain in sanità: esempi nazionali ed internazionali a confronto di Paola Boscolo * Isabella Giusepi*, Marta Marsilio** e Stefano Villa*** * Ricercatrice,

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Consulta Generale per L autotrasporto e per la Logistica

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Consulta Generale per L autotrasporto e per la Logistica Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Consulta Generale per L autotrasporto e per la Logistica SUPPORTO OPERATIVO E TECNICO-SPECIALISTICO PER LA MESSA A SISTEMA E L OTTIMIZZAZIONE DELLA FILIERA

Dettagli

RAGIONE SOCIALE: SOCIETA DI CAPITALI, PERSONE, PER AZIONI, SETTORE MERCEOLOGICO: ANNO DI COSTITUZIONE DELLA SOCIETA : N SOCI E QUOTE: ALTRE SEDI:

RAGIONE SOCIALE: SOCIETA DI CAPITALI, PERSONE, PER AZIONI, SETTORE MERCEOLOGICO: ANNO DI COSTITUZIONE DELLA SOCIETA : N SOCI E QUOTE: ALTRE SEDI: AZIENDA RAGIONE SOCIALE: SOCIETA DI CAPITALI, PERSONE, PER AZIONI, SETTORE MERCEOLOGICO: TIPO AZIENDA: di produzione Commerciale Di servizio Altro: ANNO DI COSTITUZIONE DELLA SOCIETA : N SOCI E QUOTE:

Dettagli

PASSAGGIO ALLA ISO 9000:2000 LA GESTIONE DELLE PICCOLE AZIENDE IN OTTICA VISION

PASSAGGIO ALLA ISO 9000:2000 LA GESTIONE DELLE PICCOLE AZIENDE IN OTTICA VISION PASSAGGIO ALLA ISO 9000:2000 LA GESTIONE DELLE PICCOLE AZIENDE IN OTTICA VISION PIETRO REMONTI 1 2 APPROCCIO BASATO SUI PROCESSI UN RISULTATO DESIDERATO È OTTENUTO IN MODO PIÙ EFFICACE SE RISORSE E ATTIVITÀ

Dettagli

STRATEGIE DI SOURCING E PROCUREMENT

STRATEGIE DI SOURCING E PROCUREMENT STRATEGIE DI SOURCING E PROCUREMENT CICLO BUYER Date e Sedi Milano, sede da definire 20/02/2014 dalle ore 10:30 alle ore 17:30 21/02/2014 dalle ore 09:30 alle ore 16:30 Roma, sede da definire 06/03/2014

Dettagli

La CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE

La CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE La CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE CERTIQUALITY Via. G. Giardino, 4 - MILANO 02.806917.1 SANDRO COSSU VALUTATORE SISTEMI DI GESTIONE CERTIQUALITY Oristano 27 Maggio 2008 GLI STRUMENTI

Dettagli

Operatore della ristorazione. Standard della Figura nazionale

Operatore della ristorazione. Standard della Figura nazionale Operatore della ristorazione Standard della Figura nazionale 94 Denominazione della figura Indirizzi della figura Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche di riferimento:

Dettagli

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Esperienza e Innovazione SUPPLY CHAIN MANAGEMENT L approccio proposto da M&IT per il miglioramento degli Acquisti e per l integrazione dei Fornitori Consulenza di Direzione Risorse Umane Sistemi Normati

Dettagli

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO Un partner per crescere API LECCO Dal 1949 l Associazione Piccole e Medie Industrie della Provincia di Lecco è stata voluta dagli imprenditori

Dettagli

TECNICO DELL ACCOGLIENZA E DELL OSPITALITA

TECNICO DELL ACCOGLIENZA E DELL OSPITALITA AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO TURISMO E SPORT Denominazione della figura TECNICO DELL ACCOGLIENZA E DELL OSPITALITA Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT):

Dettagli

Il Magazzino Unico: un confronto tra modelli

Il Magazzino Unico: un confronto tra modelli Il Magazzino Unico: un confronto tra modelli Davide Cattane Osservatori Digital Innovation School of Management Politecnico di Milano Convegno MePAIE Cremona - 28 Febbraio 2014 Agenda Il contesto di riferimento

Dettagli

ATI SPEED AUTOMAZIONE

ATI SPEED AUTOMAZIONE DG Industria, Artigianato, Edilizia e Cooperazione SCHEDE TECNICHE INTERVENTI CONCLUSI ATI SPEED AUTOMAZIONE - SPEED AUTOMAZIONE Srl Milano - SALMOIRAGHI Spa Monza (MB) - SPEED R&D Srl (ex IICS Srl) Milano

Dettagli

BANCO ALIMENTARE: UN CRM SENZA CUSTOMER

BANCO ALIMENTARE: UN CRM SENZA CUSTOMER BANCO ALIMENTARE: UN CRM SENZA CUSTOMER. BANCO ALIMENTARE ONLUS La Vision CONDIVIDERE I BISOGNI PER CONDIVIDERE IL SENSO DELLA VITA La Mission CONTRO LO SPRECO, CONTRO LA FAME raccogliere le eccedenze

Dettagli

Sellers Ln. Buyers Rd. M e d i c a l L o g i c B u y e r. Logisan

Sellers Ln. Buyers Rd. M e d i c a l L o g i c B u y e r. Logisan Logisan Buyers Rd. Sellers Ln. Non riuscivo a trovare l'auto sportiva dei miei sogni, così l'ho costruita da solo... Ferdinand Porsche Mission Ottimizziamo i processi aziendali che da sempre affliggono

Dettagli

di servizi complessi Roma, 10 Maggio 2012

di servizi complessi Roma, 10 Maggio 2012 La gestione in outsourcing di servizi complessi Roma, 10 Maggio 2012 Divisione Mercato complessità in numeri Contact Center 50 milioni Chiamate ricevute Punti fisici Oltre 1.300 diretti e indiretti Web

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. Allegato 4 b al Disciplinare di Gara

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. Allegato 4 b al Disciplinare di Gara Istituto Nazionale Previdenza Sociale ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI Allegato b al Disciplinare di Gara SCHEMA OFFERTA TECNICO-ORGANIZZATIVA

Dettagli

Il Magazzino Unico: un confronto tra modelli

Il Magazzino Unico: un confronto tra modelli Il Magazzino Unico: un confronto tra modelli Davide Cattane Osservatori Digital Innovation School of Management Politecnico di Milano Convegno MePAIE Cremona - 28 Febbraio 2014 Agenda Il contesto di riferimento

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

6.A.1 Logistica interna ed esterna

6.A.1 Logistica interna ed esterna 6.A.1 Logistica interna ed esterna Il corso si propone di fornire un quadro chiaro di inquadramento della logistica e delle sue principali funzioni in azienda. Si vogliono altresì fornire gli strumenti

Dettagli

Il Facility Management nel Settore Bancario

Il Facility Management nel Settore Bancario Il Facility Management nel Settore Bancario Roma, 14 marzo 2013 MARCO IACONIS Coordinatore Competence Center ABI sul Facility Management Agenda Banche e FM: scenario di riferimento Il Report di analisi

Dettagli

Qualità - Privacy - Sicurezza - Ambiente e Mobility Management Soluzioni ICT - Assessment e Formazione - Marketing e Comunicazione

Qualità - Privacy - Sicurezza - Ambiente e Mobility Management Soluzioni ICT - Assessment e Formazione - Marketing e Comunicazione Qualità - Privacy - Sicurezza - Ambiente e Mobility Management Soluzioni ICT - Assessment e Formazione - Marketing e Comunicazione RATE SERVIZI Srl Via Santa Rita da Cascia, 3-20143 Milano Tel 0287382838

Dettagli

Procurement Outsaving

Procurement Outsaving Procurement Outsaving Procurement In un momento in cui, per far fronte all incertezza e alle forti spinte competitive del mercato, le aziende devono riformulare le loro strategie di Approvvigionamento

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA

TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE 24 ore

PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE 24 ore PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE 24 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il programma si propone di fornire alle aziende indicazioni che possano essere di supporto al miglioramento delle prestazioni del loro processo

Dettagli

TECNICA E TECNICO DEGLI ACQUISTI

TECNICA E TECNICO DEGLI ACQUISTI TECNICA E TECNICO DEGLI ACQUISTI 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie?... 6 Conoscenze... 9

Dettagli

Proposte formative offerte da Trevi S.p.A. in collaborazione con Fraunhofer IML

Proposte formative offerte da Trevi S.p.A. in collaborazione con Fraunhofer IML Proposte formative offerte da Trevi S.p.A. in collaborazione con Fraunhofer IML Corsi internazionali, corsi in house, master e convegni: la qualità dell insegnamento è sempre garantita da docenti selezionati,

Dettagli

Microsoft Dynamics AX per le aziende di servizi

Microsoft Dynamics AX per le aziende di servizi Microsoft Dynamics AX per le aziende di servizi Una crescita sostenibile attraverso il potenziamento dei clienti più redditizi 2012 Microsoft Dynamics AX con il modulo Professional Services offre una soluzione

Dettagli

L innovazione nella logistica ospedaliera

L innovazione nella logistica ospedaliera L innovazione nella logistica ospedaliera Trasporto paziente Movimentazione interna Milano, 28 settembre 2009 Maurizio Da Bove La logistica in sanità Il concetto di logistica in sanità riguarda due tipi

Dettagli

IL PROGETTO DI EFFICIENTAMENTO NELLE STRUTTURE SANITARIE: AUMENTARE IL TEMPO UTILE E RIDURRE I COSTI

IL PROGETTO DI EFFICIENTAMENTO NELLE STRUTTURE SANITARIE: AUMENTARE IL TEMPO UTILE E RIDURRE I COSTI IL PROGETTO DI EFFICIENTAMENTO NELLE STRUTTURE SANITARIE: AUMENTARE IL TEMPO UTILE E RIDURRE I COSTI 1 CHI SIAMO Fondata nel 1991, BUSINESS VALUE è una società di consulenza direzionale specializzata in:

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base della Qualità

Modulo 1 Concetti di base della Qualità Syllabus rev. 1.04 Modulo 1 Concetti di base della Qualità Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti e approcci di base per la gestione della qualità in una organizzazione, e fornisce i fondamenti

Dettagli

Consip S.p.A. ForumPa 2012. Innovazione nel procurement pubblico: comportamenti e strumenti

Consip S.p.A. ForumPa 2012. Innovazione nel procurement pubblico: comportamenti e strumenti Consip S.p.A. ForumPa 2012 Innovazione nel procurement pubblico: comportamenti e strumenti Luca Mastrogregori Consip Spa Area Strategie Innovative di Acquisto luca.mastrogregori@tesoro.it Roma, 16 maggio

Dettagli

Progest Servizi. Sede operativa: Via Cattaneo 116, 41100 - Modena E-mail: info@progestservizi.com

Progest Servizi. Sede operativa: Via Cattaneo 116, 41100 - Modena E-mail: info@progestservizi.com Progest Servizi Sede operativa: Via Cattaneo 116, 41100 - Modena E-mail: info@progestservizi.com Le crescenti esigenze organizzative del business process hanno portato molte aziende, negli ultimi anni,

Dettagli

PROGETTO FONDIMPRESA AVVISO

PROGETTO FONDIMPRESA AVVISO SCHEDA INFORMATIVA Proveniente da: N. dipendenti PROGETTO FONDIMPRESA AVVISO n. 4/2010 Scad. 15/11/2011 Piano Formativo AZIENDALE Format per la raccolta di fabbisogni formativi dell impresa in merito a

Dettagli

La riorganizzazione della Supply Chain secondo i principi lean :

La riorganizzazione della Supply Chain secondo i principi lean : Consulenza di Direzione Management Consulting Formazione Manageriale HR & Training Esperienza e Innovazione La riorganizzazione della Supply Chain secondo i principi lean : un passo chiave nel percorso

Dettagli

Quarta - Sistema Informativo Qualità Ambiente Sicurezza

Quarta - Sistema Informativo Qualità Ambiente Sicurezza Quarta - Sistema Informativo Qualità Ambiente Sicurezza Quarta, la soluzione informatica per la costruzione di un Sistema Qualità, Ambiente e Sicurezza fortemente integrato è in grado di garantire l efficacia

Dettagli

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione.

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. La Compagnia Della Rinascita PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si

Dettagli

PROGETTO FONDIMPRESA - AVVISO n. 4/2012 - Scadenza 22/07/2013 TITOLO: SORGENTE: Sviluppo ORGanizzatvo E Nuove TEcnologie nelle imprese (emiliane)

PROGETTO FONDIMPRESA - AVVISO n. 4/2012 - Scadenza 22/07/2013 TITOLO: SORGENTE: Sviluppo ORGanizzatvo E Nuove TEcnologie nelle imprese (emiliane) Documento da inviare via fax al numero (059247900) oppure via mail all indirizzo (fontana@nuovadidactica.it ) entro e non oltre l 11 giugno 2013 AZIENDA (Ragione Sociale) Sito: www. Matricola INPS Codice

Dettagli

HEALTHCARE SOLUTIONS TRANSCAR SISTEMA DI TRASPORTO A GUIDA AUTOMATICA

HEALTHCARE SOLUTIONS TRANSCAR SISTEMA DI TRASPORTO A GUIDA AUTOMATICA HEALTHCARE SOLUTIONS TRANSCAR SISTEMA DI TRASPORTO A GUIDA AUTOMATICA 2 TransCar GENERATION 3 SWISSLOG È AZIENDA LEADER NELLA FORNITURA DI SOLUZIONI INNOVATIVE E INTEGRATE PER LA LOGISTICA OSPEDALIERA

Dettagli

CONTROLLO. FRANCO CELLINO Economista*

CONTROLLO. FRANCO CELLINO Economista* 001-008 Cellino 29-03-2004 8:44 Pagina 2 001-008 Cellino 29-03-2004 8:44 Pagina 1 CONTROLLO G E S T I O N E FRANCO CELLINO Economista* I l controllo di gestione rappresenta uno dei momenti, o meglio il

Dettagli

Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini. Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli

Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini. Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli I sistemi informativi Il processo

Dettagli

Impianti fotovoltaici e solari termici Livello specialistico

Impianti fotovoltaici e solari termici Livello specialistico Impianti fotovoltaici e solari termici Livello specialistico Il corso si prefigge di far acquisire ai partecipanti le seguenti competenze: La conoscenza delle proprietà e le tipologie degli impianti fotovoltaici

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE

TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA PROFESSIONALE

Dettagli

Relativamente al supporto tecnico operativo relativo alla certificazione ISO 9001:2008, si precisa quanto segue: Il perimetro del SGQ da supportare a

Relativamente al supporto tecnico operativo relativo alla certificazione ISO 9001:2008, si precisa quanto segue: Il perimetro del SGQ da supportare a CAPITOLATO TECNICO SUPPORTO TECNICO-OPERATIVO ALL IMPLEMENTAZIONE, ALLA CERTIFICAZIONE E AL MANTENIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE DI PROCESSI AZIENDALI NELL AMBITO DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ ISO

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

INNOVAZIONE GESTIONALE IN SANITA

INNOVAZIONE GESTIONALE IN SANITA Agenzia Regionale Socio Sanitaria del Veneto INNOVAZIONE GESTIONALE IN SANITA Riorganizzazione dei processi tecnico amministrativi in materia di acquisti e logistica Avv. Stefano Danieli, dirigente Area

Dettagli

Choose a great team, then plan to grow

Choose a great team, then plan to grow Choose a great team, then plan to grow 05 06 09 10 13 15 16 19 20 23 24 AdriLog La nostra Cooperativa Una visione differente Perché scegliere Adrilog I vantaggi della nostra offerta Servizi I servizi Logistica

Dettagli

Caratteristiche Applicabilità. Piattaforma Logistica

Caratteristiche Applicabilità. Piattaforma Logistica Caratteristiche Applicabilità Piattaforma Logistica Versione 2.0-2011 Azioni semplici o strutturate Risorse umane e materiali Tempi e Luoghi La Piattaforma WOLT è una soluzione progettata per rispondere

Dettagli