Scheduler. Manuale di riferimento. Versione 8.2 (ultima modifica dicembre 2004) SC

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scheduler. Manuale di riferimento. Versione 8.2 (ultima modifica dicembre 2004) SC32-1274-02"

Transcript

1 Tivoli IBM Tivoli Workload Scheduler Versione 8.2 (ultima modifica dicembre 2004) Manuale di riferimento SC

2

3 Tivoli IBM Tivoli Workload Scheduler Versione 8.2 (ultima modifica dicembre 2004) Manuale di riferimento SC

4 Nota Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto ad esse relativo, leggere le informazioni riportate in Informazioni particolari a pagina 343. Terza edizione (dicembre 2004) Questa edizione si applica alla versione 8, rilascio 2, livello di modifica 0 di IBM Tivoli Workload Scheduler (numero programma 5698-WSH) e a tutti i successivi rilasci e modificazioni, se non diversamente indicato nelle nuove edizioni. Questa edizione sostituisce la versione SC Copyright International Business Machines Corporation 1999, Tutti i diritti riservati.

5 Indice Figure vii Tabelle ix Informazioni sul manuale xi Novità xi A chi è rivolto questo manuale xi Contenuto del manuale xi Pubblicazioni xii Libreria IBM Tivoli Workload Scheduler.... xii Pubblicazioni correlate xv Accesso alle pubblicazioni in linea..... xvi Richiesta pubblicazioni xvi Feedback sulle pubblicazioni xvii Accesso facilitato xvii Preparazione tecnica Tivoli xvii Informazioni di supporto xvii Convenzioni utilizzate in questo manuale.... xvii Convenzioni tipografiche xvii Variabili e percorsi specifici del sistema operativo xviii Sintassi dei comandi xviii Capitolo 1. Inizio rapido Creazione di un piano Gestione dei lavori e dei flussi di lavoro Capitolo 2. Ciclo di produzione Processi e interfacce principali del prodotto....9 Interfacce utente Comandi di preproduzione e postproduzione..10 Comandi di sicurezza Processi di produzione Struttura ad albero dei processi sulle piattaforme UNIX Struttura ad albero dei processi sulle piattaforme Windows Automazione del ciclo di produzione Personalizzazione del flusso di lavoro finale..15 Aggiunta del flusso di lavoro finale Avvio di un ciclo di produzione Gestione dell ambiente di produzione Selezione dell Avvio del giorno di IBM Tivoli Workload Scheduler Modifica dell avvio del giorno Creazione di un piano per date passate e future 17 Utilizzo dei report Avvio dei lavori Variabili di ambiente del lavoro Script di configurazione standard - jobmanrc..19 Script di configurazione locale - $HOME/.jobmanrc Comandi di elaborazione della produzione Comando schedulr Comando compiler Comando stageman Comando logman Comando wmaeutil Capitolo 3. Riferimento al Composer 35 Gestione degli oggetti di pianificazione Definizioni delle workstation Definizioni delle classi workstation Definizioni dominio Definizioni lavoro Definizioni utente Definizioni calendario Definizioni parametro Definizioni prompt Definizioni risorsa Programma Composer Esecuzione del composer Sintassi dei comandi Descrizioni comandi add build continue create delete display, list, print edit exit modify new redo replace system, comando validate version Capitolo 4. Linguaggio di pianificazione 87 Sintassi per i flussi di lavoro Parole chiave Dipendenze Sensibilità al maiuscolo/minuscolo Descrizioni parola chiave at carryforward comments confirmed tempo limite end every except follows freedays job statement keyjob keysched Copyright IBM Corp. 1999, 2004 iii

6 limit needs il opens priority prompt schedule until Capitolo 5. Riferimento a Conman Esecuzione di conman Esempi Caratteri di controllo Esecuzione dei comandi di sistema Prompt dell utente Output terminale Output non in linea Selezione del prompt del comando conman Sintassi dei comandi Caratteri jolly Delimitatori e caratteri speciali Elenco di comandi Selezione dei lavori nei comandi Sintesi Argomenti Selezione dei flussi di lavoro nei comandi Sintesi Argomenti Descrizioni comandi Elaborazione del comando Conman adddep job adddep sched altpass altpri cancel job cancel sched confirm console continue lavoro deldep deldep sched display exit fence help kill limit cpu limit sched link listsym recall redo release job release sched reply rerun resource setsym showcpus showdomain showfiles showjobs showprompts showresources showschedules shutdown avvio status stop stop ;progressive submit docommand submit file submit job submit sched switchmgr system tellop unlink version Capitolo 6. Comandi di utilità Descrizioni comandi Comandi at e batch caxtract cpuinfo datecalc dbexpand delete evtsize jbxtract jobinfo jobstdl maestro makecal metronome.pl morestdl parms paxtract prxtract r11xtr rilascia rextract rmstdlist showexec StartUp version wmaeutil xrxtrct Comandi non supportati Capitolo 7. Comandi report Comandi report Output del comando Comandi rep1 - rep4b Comando rep Comando rep Comando rep Comando reptr Comando xref Report di esempio iv IBM Tivoli Workload Scheduler - Manuale di riferimento

7 Capitolo 8. Riferimento Agent esteso 289 Cosa sono gli Agent estesi? Definizione della workstation Interfaccia del metodo di accesso Sintassi della riga comandi del metodo Messaggi di risposta del metodo File di opzioni del metodo Esecuzione del metodo Attività LJ (Launch job) Attività MJ (Manage job) Attività CF (Check file) Attività GS (Get status) Comando cpuinfo Risoluzione dei problemi Messaggi di errore dell elenco standard del lavoro Metodo non eseguibile Messaggi Gestore console Messaggi del composer e del compiler Messaggi Jobman Capitolo 9. Riferimento Agent di rete 299 Panoramica Configurazione della workstation dell agent di rete 299 Esempio della riga comandi dell agent di rete 301 File delle opzioni Dipendenze Internetwork Creazione di una dipendenza internetwork in un flusso di lavoro Dipendenze Internetwork e Conman Capitolo 10. Impostazione delle definizioni di sicurezza utente Centralizzazione della sicurezza Gestione dei file Security Creazione del file Security Modifica del file Security Sintassi del file Security Definizioni utente File Security di esempio dumpsec makesec Appendice A. Informazioni di supporto Ricerca basi della conoscenza Ricerca nel centro informazioni sulla rete o sul sistema locale Ricerca nel centro informazioni sul sito Web di supporto IBM Ricerca in Internet Come ottenere le correzioni Come contattare l assistenza software IBM Determinazione dell impatto aziendale del problema Descrizione del problema e raccolta delle informazioni di background Notifica del problema all assistenza IBM Appendice B. Gestione dei fusi orari 331 Attivazione della funzione fuso orario Esecuzione di un flusso di lavoro senza l abilitazione del fuso orario quando il gestore dominio master è in anticipo su FTA Esecuzione di un flusso di lavoro con l abilitazione del fuso orario quando il master è in anticipo su FTA Esecuzione di un flusso di lavoro senza l abilitazione del fuso orario quando il gestore dominio master è in ritardo su FTA Esecuzione di un flusso di lavoro con l abilitazione del fuso orario quando il gestore dominio master è in ritardo su FTA Inoltro ad hoc di un flusso di lavoro specificando una dipendenza at Inoltro di un flusso di lavoro specificando una dipendenza at con l ora legale Elenco dei fusi orari Appendice C. Funzione di controllo 337 Abilitazione della funzione di controllo Formato del file di log di controllo Intestazione del file di log di controllo Voci log di controllo di esempio Informazioni particolari Marchi Glossario Indice analitico Indice v

8 vi IBM Tivoli Workload Scheduler - Manuale di riferimento

9 Figure 1. Struttura ad albero dei processi su UNIX Struttura ad albero dei processi su Windows Collegamenti di rete Workstation avviate in rete Workstation arrestate in rete Workstation di rete non collegate Reti locali e remote Zone morte Copyright IBM Corp. 1999, 2004 vii

10 viii IBM Tivoli Workload Scheduler - Manuale di riferimento

11 Tabelle 1. Sintassi comando xviii 2. Variabili di ambiente del lavoro Variabili di jobmanrc Elenco di parole chiave riservate Valori per i sistemi operativi supportati Topo di comunicazione a seconda del valore di securitylevel Operatore di comparazione Operatori logici Operatore di comparazione Operatori logici Attributi dell oggetto Azioni Azioni (continuo) Copyright IBM Corp. 1999, 2004 ix

12 x IBM Tivoli Workload Scheduler - Manuale di riferimento

13 Informazioni sul manuale Novità IBM Tivoli Workload Scheduler semplifica la gestione dei sistemi su ambienti distribuiti integrando le funzioni di gestione dei sistemi. IBM Tivoli Workload Scheduler pianifica, controlla e automatizza l elaborazione dell intero carico di produzione di un azienda. Il Manuale di riferimento IBM Tivoli Workload Scheduler fornisce informazioni dettagliate sulla CLI (command line interface), sul linguaggio di pianificazione e sui comandi di utilità per IBM Tivoli Workload Scheduler. Questa edizione è un aggiornamento della Guida di riferimento di IBM Tivoli Workload Scheduler, versione 8.2, precedentemente modificata nell aprile Di seguito sono riportate le principali modifiche apportate alla guida: v Una nuova sezione Vedere anche con la descrizione di diversi comandi. v Più esempi per i comandi. v Una nuova sezione che descrive le interfacce e i processi inclusi nel Capitolo 2, consultare Processi e interfacce principali del prodotto a pagina 9. v Un nuovo capitolo denominato Inizio rapido, aggiunto per i nuovi utenti. v Più informazioni sul file Security, fare riferimento al Capitolo 10, Impostazione delle definizioni di sicurezza utente, a pagina 307. v Una nuova appendice che fornisce i dettagli su come contattare l assistenza IBM, consultare l Appendice A, Informazioni di supporto, a pagina 327. v Una nuova appendice che descrive la funzione Fuso orario, consultare l Appendice B, Gestione dei fusi orari, a pagina 331. v Le informazioni contenute in questa guida sono state aggiornate in base ai due APAR IY58702 e IY A chi è rivolto questo manuale Contenuto del manuale Questo manuale è rivolto agli amministratori e agli utenti avanzati di IBM Tivoli Workload Scheduler. La Parte I contiene i capitoli seguenti: v Capitolo 1, Inizio rapido, a pagina 1 Descrive la procedura di base che un nuovo utente deve seguire per utilizzare IBM Tivoli Workload Scheduler per la prima volta. v Capitolo 2, Ciclo di produzione, a pagina 9 Descrive il modo in cui IBM Tivoli Workload Scheduler determina, al termine di ogni giorno, le pianificazioni da eseguire il giorno successivo in base alle informazioni memorizzate nel database e ai risultati dell elaborazione del giorno di produzione corrente. v Capitolo 3, Riferimento al Composer, a pagina 35 Copyright IBM Corp. 1999, 2004 xi

14 Descrive gli oggetti di pianificazione che possono essere definiti nel database IBM Tivoli Workload Scheduler e fornisce informazioni sull utilizzo e sulla sintassi dei comandi del programma composer impiegati per gestire questi oggetti nel database. v Capitolo 4, Linguaggio di pianificazione, a pagina 87 Descrive il modo in cui creare un flusso di lavoro, in base agli oggetti di pianificazione definiti nel database IBM Tivoli Workload Scheduler, utilizzando il comando composer. v Capitolo 5, Riferimento a Conman, a pagina 123 Descrive la CLI (command line interface) conman. Questa interfaccia viene utilizzata per monitorare e gestire i lavori e i flussi di lavoro durante un giorno di produzione. v Capitolo 6, Comandi di utilità, a pagina 227 Descrive i comandi di utilità IBM Tivoli Workload Scheduler per la gestione dell ambiente. v Capitolo 7, Comandi report, a pagina 277 Descrive come stampare diversi tipi di report. v Capitolo 8, Riferimento Agent esteso, a pagina 289 Descrive il modo in cui creare e utilizzare gli agent estesi per estendere le funzioni di pianificazione dei lavori di IBM Tivoli Workload Scheduler ad altri sistemi e applicazioni, quali i sistemi UNIX locali o remoti, Peoplesoft, SAP R/3, z/os, OPC, Oracle CCM e VMS. v Capitolo 9, Riferimento Agent di rete, a pagina 299 Descrive come creare e utilizzare una workstation dell agent di rete per gestire le dipendenze internetwork. v Capitolo 10, Impostazione delle definizioni di sicurezza utente, a pagina 307 Descrive come gestire il file Security. v Appendice A, Informazioni di supporto, a pagina 327 Descrive le diverse opzioni per ottenere il supporto sui prodotti IBM. v Appendice B, Gestione dei fusi orari, a pagina 331 Elenca i fusi orari supportati da IBM Tivoli Workload Scheduler. v Appendice C, Funzione di controllo, a pagina 337 Descrive il modo in cui abilitare e utilizzare l opzione di controllo per tracciare le modifiche apportate al database e al piano. Pubblicazioni Questa sezione elenca le pubblicazioni nella libreria Tivoli Workload Scheduler e tutti i documenti correlati. Inoltre, descrive il modo in cui accedere online alle pubblicazioni Tivoli e come ordinare le pubblicazioni Tivoli. Libreria IBM Tivoli Workload Scheduler IBM Tivoli Workload Scheduler comprende diversi singoli prodotti, disponibili su una varietà di piattaforme, e una libreria così suddivisa: Libreria di IBM Tivoli Workload Scheduling Questa libreria contiene tutte le pubblicazioni delle piattaforme e dei prodotti incrociati per IBM Tivoli Workload Scheduler. xii IBM Tivoli Workload Scheduler - Manuale di riferimento

15 Libreria distribuita di IBM Tivoli Workload Scheduler Questa libreria contiene tutte le pubblicazioni che fanno riferimento all utilizzo di IBM Tivoli Workload Scheduler sulle piattaforme diverse da z/os. Libreria di IBM Tivoli Workload Scheduler per z/os Questa libreria contiene tutte le pubblicazioni che si applicano solo a IBM Tivoli Workload Scheduler per z/os. Libreria di IBM Tivoli Workload Scheduler per le applicazioni Questa libreria contiene tutte le pubblicazioni che si applicano a IBM Tivoli Workload Scheduler per le applicazioni. Libreria di IBM Tivoli Workload Scheduler per Virtualized Data Centers Questa libreria contiene tutte le pubblicazioni che si applicano solo a IBM Tivoli Workload Scheduler per Virtualized Data Centers. Libreria di IBM Tivoli Workload Scheduling Le seguenti pubblicazioni sono disponibili nella libreria di IBM Tivoli Workload Scheduling. Comprende molte pubblicazioni comuni a tutti i prodotti, piattaforme e componenti. v IBM Tivoli Workload Scheduler: General Information, SC Fornisce informazioni generiche su tutti i prodotti IBM Tivoli Workload Scheduler. Indica, inoltre, come utilizzare questi prodotti insieme per fornire soluzioni aziendali relative alla gestione del carico di lavoro. v IBM Tivoli Workload Scheduler: Job Scheduling Console - Guida per l utente, SC Descrive il modo in cui gestire IBM Tivoli Workload Scheduler, a prescindere dalla piattaforma, utilizzando una GUI comune denominata Job Scheduling Console. v IBM Tivoli Workload Scheduler: Job Scheduling Console Release Notes, SC Fornisce le ultime informazioni su Job Scheduling Console. v IBM Tivoli Workload Scheduler: Warehouse Enablement Pack versione Implementation Guide for Tivoli Enterprise Data Warehouse, versione 1.1, Fornisce informazioni sull abilitazione di IBM Tivoli Workload Scheduler per Tivoli Data Warehouse. Nota: Questa guida è disponibile solo sul CD del prodotto. Non è possibile consultare questa guida in linea come per gli altri manuali (consultare Accesso alle pubblicazioni in linea a pagina xvi). Libreria distribuita di IBM IBM Tivoli Workload Scheduler Le seguenti pubblicazioni sono disponibili nella libreria distribuita IBM IBM Tivoli Workload Scheduler. Sono incluse le pubblicazioni che fanno riferimento all utilizzo del prodotto su tutte le piattaforme ad eccezione di z/os. v IBM Tivoli Workload Scheduler: Release Notes, SC Fornisce le ultime informazioni per IBM Tivoli Workload Scheduler sulle piattaforme diverse da z/os. v IBM Tivoli Workload Scheduler: Guida alla pianificazione e all installazione, SC Descrive come pianificare e installare IBM IBM Tivoli Workload Scheduler sulle piattaforme diverse da z/os e come integrare IBM Tivoli Workload Scheduler con NetView, Tivoli Data Warehouse e IBM IBM Tivoli Business Systems Manager. v IBM Tivoli Workload Scheduler: Manuale di riferimento, SC Informazioni sul manuale xiii

16 Descrive la riga comandi IBM Tivoli Workload Scheduler utilizzata sulle piattaforme diverse da z/os e il funzionamento degli agent estesi e di rete. v IBM Tivoli Workload Scheduler: Administration and Troubleshooting, SC Fornisce informazioni sulla gestione di IBM Tivoli Workload Scheduler sulle piattaforme diverse da z/os e sulla risoluzione dei problemi. Include una guida per i messaggi generati dai componenti principali di IBM Tivoli Workload Scheduler. v IBM Tivoli Workload Scheduler: Limited Fault-tolerant Agent for OS/400, SC Descrive come installare, configurare e utilizzare gli FTA limitati IBM Tivoli Workload Scheduler sui sistemi AS/400. v IBM Tivoli Workload Scheduler: Plus Module User s Guide, SC Descrive come impostare e utilizzare il modulo IBM Tivoli Workload Scheduler Plus. Visitare il sito per un introduzione al prodotto. Libreria di IBM IBM Tivoli Workload Scheduler per z/os I seguenti documenti sono disponibili nella libreria Tivoli Workload Scheduler per z/os: v IBM Tivoli Workload Scheduler per z/os: Getting Started, SC Descrive come definire i dati sull installazione di IBM Tivoli Workload Scheduler per z/os e come creare e modificare i piani. v IBM Tivoli Workload Scheduler per z/os: Installation Guide Descrive come installare Tivoli Workload Scheduler per z/os. v IBM Tivoli Workload Scheduler per z/os: Customization and Tuning, SC Descrive come personalizzare Tivoli Workload Scheduler per z/os. v IBM Tivoli Workload Scheduler per z/os: Managing the Workload, SC Spiega come pianificare il carico di lavoro e controllare il piano corrente. v IBM Tivoli Workload Scheduler per z/os: Quick Reference, SC Fornisce una guida rapido e facile da consultare sull utilizzo di Tivoli Workload Scheduler per z/os. v IBM Tivoli Workload Scheduler per z/os: Diagnosis Guide and Reference, SC Fornisce informazioni per l individuazione e la risoluzione dei problemi che potrebbero verificarsi durante l utilizzo di Tivoli Workload Scheduler per z/os. v IBM Tivoli Workload Scheduler per z/os: Messages and Codes, SC Descrive i messaggi e i codici in Tivoli Workload Scheduler per z/os. v IBM Tivoli Workload Scheduler per z/os: Programming Interfaces, SC Fornisce informazioni sulla scrittura delle applicazioni di Tivoli Workload Scheduler per z/os. v IBM Tivoli Workload Scheduler per z/os: Licensed Program Specifications, GI Fornisce informazioni sulla pianificazione di Tivoli Workload Scheduler per z/os. v IBM Tivoli Workload Scheduler per z/os: Memo per il programma 5697-WSZ, GI Fornisce un riepilogo delle modifiche del rilascio corrente del prodotto. v IBM Tivoli Workload Scheduler per z/os: Program Directory per il programma 5697-WSZ, GI xiv IBM Tivoli Workload Scheduler - Manuale di riferimento

17 Fornita con il supporto di installazione di Tivoli Workload Scheduler per z/os (programma 5697-WSZ), descrive tutto il materiale relativo all installazione e fornisce istruzioni di installazione specifiche per il numero di funzione o il livello di rilascio del prodotto. v IBM Tivoli Workload Scheduler per z/os: Program Directory per il programma 5698-WSZ, GI Fornita con il supporto di installazione di Tivoli Workload Scheduler per z/os (programma 5698-WSC), descrive tutto il materiale relativo all installazione e fornisce istruzioni di installazione specifiche per il numero di funzione o il livello di rilascio del prodotto. Visitare il sito per un introduzione sul prodotto. Libreria di IBM IBM Tivoli Workload Scheduler for Applications I seguenti manuali sono disponibili nella libreria IBM IBM Tivoli Workload Scheduler for Applications: v IBM Tivoli Workload Scheduler, Applications: Release Notes, SC Fornisce le ultime informazioni sugli agent estesi IBM Tivoli Workload Scheduler. v IBM Tivoli Workload Scheduler, Applications: User s Guide, SC Descrive come installare, utilizzare e risolvere i problemi relativi agli agent estesi di IBM Tivoli Workload Scheduler. Visitare il sito per un introduzione sul prodotto. Libreria di IBM IBM Tivoli Workload Scheduler per Virtualized Data Centers I seguenti manuali sono disponibili nella libreria IBM IBM Tivoli Workload Scheduler per Virtualized Data Centers: v IBM Tivoli Workload Scheduler per Virtualized Data Centers: Release Notes, SC Fornisce le ultime informazioni su IBM Tivoli Workload Scheduler per Virtualized Data Centers. v IBM Tivoli Workload Scheduler per Virtualized Data Centers: User s Guide, SC Descrive come estendere le funzioni di pianificazione di IBM Tivoli Workload Scheduler per l ottimizzazione del carico di lavoro e della griglia abilitando il controllo dei lavori di IBM LoadLeveler e IBM Grid Toolbox. Vedere products/y614224t20392s50.html per un introduzione al prodotto. Pubblicazioni correlate Anche i seguenti documenti forniscono delle informazioni utili: v IBM Redbooks: High Availability Scenarios with IBM Tivoli Workload Scheduler and IBM Tivoli Framework Questo Redbook IBM mostra come progettare e creare ambienti altamente disponibili di IBM Tivoli Workload Scheduler e IBM Tivoli Management Framework (server TMR, endpoint e nodi gestiti). Presenta la funzione HACMP (High Availability Cluster Multiprocessing) per MSCS (Cluster Service) AIX e Microsoft Windows. Questo Redbook è disponibile sul sito web Redbooks all indirizzo Informazioni sul manuale xv

18 v IBM Redbooks: Customizing IBM Tivoli Workload Scheduler for z/os V8.2 to Improve Performance Questo Redbook IBM fornisce le tecniche per l ottimizzazione delle prestazioni di Tivoli Workload Scheduler per z/os (come la pianificazione end-to-end). Questo Redbook è disponibile sul sito web Redbooks all indirizzo v IBM Redbooks: End-to-End Scheduling with IBM Tivoli Workload Scheduler Version 8.2 Questo Redbook IBM fornisce la pianificazione end-to-end utilizzando Tivoli Workload Scheduler versione 8.2, entrambi i componenti Distribuito (precedentemente noto come Maestro e Mainframe (noto come OPC). Questo Redbook è disponibile sul sito web Redbooks all indirizzo Tivoli Software Glossary include le definizioni di molti termini tecnici correlati con il software Tivoli. Tivoli Software Glossary è disponibile sul seguente sito Web della libreria software Tivoli: Accesso alle pubblicazioni in linea Il CD del prodotto contiene le pubblicazioni della libreria del prodotto. Il formato delle pubblicazioni è PDF, HTML o entrambi. Per accedere alle pubblicazioni mediante un browser Web, aprire il file infocenter.html. Il file si trova nella directory delle pubblicazioni appropriata sul CD del prodotto. Richiesta IBM invia le pubblicazioni relative a questo e altri prodotti Tivoli, non appena sono disponibili e in qualsiasi momento vengano aggiornate, al sito Web del centro informazioni Tivoli. Accedere al centro informazioni del software Tivoli visitando la libreria del software Tivoli all indirizzo Web: Scorrere l elenco e selezionare il collegamento Product manuals. Nella finestra Tivoli Technical Product Documents Alphabetical Listing, fare clic sul prodotto appropriato di Tivoli Workload Scheduler per accedere alle librerie del prodotto nel centro informazioni del software Tivoli. Tutte le pubblicazioni nella libreria IBM Tivoli Workload Scheduler, nella libreria distribuita e nella libreria z/os possono essere ricercate sotto la voce IBM Tivoli Workload Scheduler. Nota: Se si stampano i documenti PDF su un tipo di carta non in formato lettera, impostare l opzione nella finestra File Print che consente al programma Adobe Reader di stampare le pagine in formato lettera su carta locale. pubblicazioni E possibile richiedere molte pubblicazioni Tivoli in linea nel seguente sito web: publications/cgibin/pbi.cgi E possibile inoltre effettuare l ordine telefonicamente chiamando uno dei seguenti numeri: v Negli Stati Uniti: v In Canada: xvi IBM Tivoli Workload Scheduler - Manuale di riferimento

19 In altri paesi, per un elenco di numeri telefonici, consultare il seguente sito web: Feedback sulle pubblicazioni In caso di commenti o suggerimenti sui prodotti e sulla documentazione Tivoli, completare il seguente feedback sul sito Web: Accesso facilitato Preparazione tecnica Tivoli Informazioni di supporto Le funzioni di accessibilità aiutano gli utenti disabili ad utilizzare i prodotti software correttamente. Con questo prodotto, è possibile utilizzare le tecnologie assistenziali per ascoltare e navigare. E inoltre possibile utilizzare la tastiera al posto del mouse per eseguire tutte le funzioni della GUI. Per ulteriori informazioni, consultare l appendice sull accesso facilitato del manuale IBM Tivoli Job Scheduling Console - Guida per l utente. Per informazioni sulla preparazione tecnica Tivoli, visitare il seguente sito Web IBM Tivoli Education: Se si verifica un problema al software IBM, si desidera risolverlo velocemente. IBM fornisce i seguenti modi per ottenere il supporto necessario: v Ricercando le basi della conoscenza: è possibile effettuare la ricerca in un ampia raccolta di problemi noti e risoluzioni, note tecniche e altre informazioni. v Ricercando le correzioni: è possibile trovare le ultime correzioni già disponibili per il prodotto. v Contattando l assistenza IBM: se non si è in grado da soli di risolvere il problema ed occorre rivolgersi al personale specializzato IBM, è possibile utilizzare diversi modi per contattare l assistenza IBM. Per ulteriori informazioni su questi tre metodi di risoluzione dei problemi, consultare Appendice A, Informazioni di supporto, a pagina 327. Convenzioni utilizzate in questo manuale Convenzioni Questo manuale utilizza diverse convenzioni per termini e azioni speciali, per i comandi e i percorsi che dipendono dal sistema operativo e per la grafica di margine. tipografiche Nella presente pubblicazione sono utilizzate le seguenti convenzioni tipografiche: Grassetto v Comandi scritti in minuscolo e con caratteri misti difficilmente distinguibili dal resto del testo Informazioni sul manuale xvii

20 Corsivo v Controlli dell interfaccia (caselle di spunta, pulsanti, pulsanti di scelta, campi, cartelle, icone, caselle di elenco, contenitori, scelte di menu, nomi di menu, separatori e così via), etichette (ad esempio Suggerimento:, e Considerazioni del sistema operativo:) v Parole chiave e parametri nel testo v Parole definite nel testo v Enfasi delle parole v Nuovi termini nel testo (eccetto in un elenco di definizioni) v Variabili e valori da fornire Monospace v Esempi di codici v Nomi file, parole chiave di programmazione e altri elementi difficili da distinguere dal resto del testo v Testo dei messaggi e richieste indirizzate all utente v Testo che l utente deve immettere v Valori per gli argomenti o le opzioni dei comandi Variabili e percorsi specifici del sistema operativo Questo manuale utilizza la convenzione UNIX per specificare le variabili di ambiente e per la notazione della directory. Quando si utilizza la riga comandi Windows, sostituire $variable con %variable% per le variabili d ambiente e sostituire ogni barra (/) con una barra retroversa (\) nei percorsi delle directory. I nomi delle variabili di ambiente non sono sempre gli stessi in Windows e UNIX. Ad esempio, %TEMP% in Windows corrisponde a $tmp in UNIX. Nota: Se si utilizza la shell bash in un sistema Windows, è possibile utilizzare le convenzioni UNIX. Sintassi dei comandi Questa guida utilizza la seguente sintassi quando descrive i comandi: Tabella 1. Sintassi comando Convenzione di sintassi Parentesi quadre ([ ]) Parentesi graffe ({ }) Sottolineatura ( _ ) Barra verticale ( ) Descrizione L informazione racchiusa tra parentesi ([ ]) è facoltativa. Tutto ciò che non è racchiuso tra parentesi deve essere specificato. Le parentesi graffe ({ }) identificano una serie di opzioni che si escludono reciprocamente quando viene richiesta un opzione. Un segno di sottolineatura (_) collega più parole in una variabile. Le opzioni che si escludono reciprocamente sono separate da una barra verticale ( ). È possibile immettere una delle opzioni separate dalla barra verticale, ma non è possibile immettere più opzioni quando si utilizza il comando una sola volta. La barra verticale può essere utilizzata per separare le opzioni obbligatorie e facoltative. xviii IBM Tivoli Workload Scheduler - Manuale di riferimento

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Introduzione I destinatari di questa guida sono gli amministratori di sistema che configurano IBM SPSS Modeler Entity Analytics (EA) in modo

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/ Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive https://nonconf.unife.it/ Registrazione della Non Conformità (NC) Accesso di tipo 1 Addetto Registrazione della Non Conformità

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

La Valutazione Euristica

La Valutazione Euristica 1/38 E un metodo ispettivo di tipo discount effettuato da esperti di usabilità. Consiste nel valutare se una serie di principi di buona progettazione sono stati applicati correttamente. Si basa sull uso

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Manuale di KDE su Geert Jansen Traduzione del documento: Dario Panico Traduzione del documento: Samuele Kaplun Traduzione del documento: Daniele Micci

Manuale di KDE su Geert Jansen Traduzione del documento: Dario Panico Traduzione del documento: Samuele Kaplun Traduzione del documento: Daniele Micci Geert Jansen Traduzione del documento: Dario Panico Traduzione del documento: Samuele Kaplun Traduzione del documento: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Usare KDE su 6 3 Funzionamento interno 8

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

CA Process Automation

CA Process Automation CA Process Automation Glossario Release 04.2.00 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata come

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. "Generate debugging information"

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. Generate debugging information FASE DEBUGGING: Prima della compilazione, si devono inserire 1 nel progetto informazioni per il debug cioè si devono visualizzare le opzioni di progetto seguendo il percorso: controllando che la voce Genera

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 1 Indice 1. Descrizione del sistema e Requisiti hardware e software per l installazione... 4 1.1 Descrizione del

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Utilizzare Dev-C++ Tutti i programmi che seranno realizzati richiedono progetti separati

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli