Financial & Economic Outlook Asset Allocation 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Financial & Economic Outlook Asset Allocation 2015"

Transcript

1 Financial & Economic Outlook Asset Allocation 2015 che noi consideriamo affidabili,

2 Scenario base I dati più recenti mostrano un economia Usa ormai stabilizzata, che dà segno di poter sostenere una crescita moderata ma durevole. Si registrano per contro chiari segnali di ristagno della crescita in Europa, cui si accompagnano un brusco rallentamento della Cina e di altri paesi emergenti e una pericolosa fragilità del Giappone a seguito dell aumento dell Iva: tutti fattori che mettono in luce la necessità di più decise politiche di stimolo monetario per prevenire una conclamata deflazione, in un quadro di sostenibilità del debito. Tutte le maggiori banche centrali sono orientate verso un espansione delle politiche di stimolo alla crescita, eccetto la Fed, che ha iniziato a ritirare gradualmente le misure già avviate in precedenza. La Banca centrale americana ha cessato di acquistare titoli e sta orientando il mercato verso l aspettativa di una stretta monetaria a partire dalla metà del Anche la Banca d Inghilterra si muove nella stessa direzione.

3 Scenario base La BoJ sta accelerando i propri acquisti di titoli e la Bce dovrebbe presto integrare le proprie iniziative in tal senso con acquisti di bond sovrani e non. La conseguente debolezza dello yen e dell euro nei confronti del dollaro potrà avere effetti benefici sulle economie delle rispettive aree geografiche. Nel frattempo continuerà il processo di riforme strutturali avviato in Europa e in Giappone, così come in Cina. È lecito attendersi che l attuale politica monetaria espansiva della Cina sia maggiormente efficace nel sostenere la crescita, ma l obiettivo primario rimane il ribilanciamento strutturale dell economia cinese in direzione di un aumento dei consumi privati interni.

4 Scenario base Le economie dei mercati emergenti, che dipendono dal vecchio modello di sviluppo della Cina, basato sugli investimenti più che sui consumi, potrebbero avere un rimbalzo a breve termine grazie alle misure di stimolo. Ma a lungo termine il nuovo modello cinese, più orientato ai consumi, non fa presagire per queste economie esportatrici di materie prime un ritorno a livelli di crescita sostenuti come in passato. Il profondo cambiamento in atto nel modello di sviluppo cinese imporrà ai paesi dell America Latina e del Sud-Est Asiatico, così come alla Russia, di continuare nel processo di riforme e ristrutturazione delle loro economie. La caduta del prezzo del petrolio, in un contesto di calo della domanda aggregata globale, può costituire il presupposto per una ripresa della domanda stessa nei paesi industrializzati e in molte economie emergenti. I paesi esportatori di materie prime dovranno far fronte a un calo del proprio avanzo commerciale, con conseguenze negative sui bilanci pubblici.

5 Scenario base Il calo delle aspettative di inflazione e la debolezza della domanda globale hanno spinto al ribasso i tassi d interesse di mercato per i titoli a basso rischio e hanno favorito una compressione degli spread sui titoli corporate e ad alto rendimento, sia nei paesi sviluppati che in quelli emergenti. È prevedibile che nel 2015 i tassi ufficiali subiscano un incremento sia negli Usa che in Gran Bretagna, trascinando così verso l alto i tassi di mercato e deprimendo i rendimenti del mercato del credito in questi paesi. Al contrario, è probabile che nell Eurozona e in Giappone i rendimenti non siano soggetti alla stessa dinamica, a parte fenomeni di volatilità associati a specifici periodi di stress. In ogni caso, è difficile che i mercati obbligazionari ripetano gli elevati rendimenti del Fra le principali valute, il dollaro continuerà a essere la più ricercata, seguito dalla sterlina. È probabile che lo yen e l euro continuino a deprezzarsi nel corso dell anno, come conseguenza dei differenziali nei tassi di interesse.

6 Over(under)weights nello scenario base Frontiera efficiente 16% 14% us stocks + 12% european stocks ++ RENDIMENTO 10% 8% 6% 4% euro corp bonds - us bonds -- euro bonds - emerging bonds - world stocks + euro high yield - japan stocks ++ 2% emerging stockseuro/$++ 0% china stocks + 0,0% 2,0% 4,0% 6,0% 8,0% 10,0% 12,0% 14,0% RISCHIO

7 QE per sempre? Le slide che seguono (pubblicate per concessione di BIS) evidenziano le pesanti manovre di easing monetario cui abbiamo assistito sinora e le difficoltà associate all uscita da tali politiche in Usa e in Gran Bretagna. Le politiche monetarie nelle economie avanzate spingono al ribasso i rendimenti obbligazionari Tassi ufficiali 1 Totale asset banca centrale Tassi di interesse breve e lungo termine 1 % % 1 Tasso ufficiale o alternativa più prossima; punto medio in presenza di range di dati. 2 In base alle medie mensili dei tassi nominali giornalieri; media semplice di Eurozona, Giappone, Uk, Usa. 3 Media semplice di Australia, Canada, Nuova Zelanda, Norvegia, Svezia e Svizzera. Fonte: BIS, 84th Annual Report. Usa Eurozona Gran Bretagna Giappone Altre economie avanzate 3 Usa Eurozona Gran Bretagna Giappone Lungo termine (10 anni) Breve termine (3 mesi) Media 20 anni

8 Tassi bassi comportano azzardo morale e assunzione di rischio Le politiche di allentamento monetario favoriscono l assunzione di rischio Spread credito corporate Spread titoli di stato Eurozona 1 Principali indici azionari Basis point Basis point % % 1 giugno 2012 = 100 Sx:! Dx:! Sx:! Dx:! Grecia! Grecia! Portogallo! Italia! Spagna! La linea verticale indica il 26 luglio 2012, data del discorso del presidente della Bce Mario Draghi alla Conferenza sull investimento globale di Londra. 1 Spread fra i rendimenti ufficiali dei titoli di stato a dieci anni e quelli dei corrispondenti titoli tedeschi. 2 Option-adjusted spread sul BofA Merril Lynch Global Non-Financial High Yield Index, che traccia la performance delle obbligazioni sub-investment grade (settore non finanziario) emesse in dollari Usa, dollari canadesi, sterline o euro e quotati sui principali mercati nazionali o internazionali. 3 Option-adjusted spread sul BofA Merril Lynch High Yield Emerging Markets Corporate Plus Index, che traccia la performance delle obbligazioni non sovrane EME con rating BB1 o inferiore, emesse in dollari Usa o in euro e quotati sui principali mercati nazionali o internazionali. 4 Option-adjusted spread sul BofA Merril Lynch Global Broad Market Industrials Index, che traccia la performance delle obbligazioni investment grade corporate (settore industriale) quotate sui principali mercati nazionali o internazionali. 5 IG = investment grade. Option-adjusted spread sul BofA Merrill Lynch High Grade Emerging Markets Corporate Plus Index, che traccia la performance delle obbligazioni EME non sovrane con rating da AAA a BBB3, emesse in dollari USA o euro e quotate sui principali mercati nazionali o internazionali. Fonte: BIS, 84th Annual Report.

9 Volatilità e credito In passato, la volatilità dei tassi di interesse ha portato a una stretta creditizia Titoli di Stato Usa Rendimenti a dieci anni Condizioni del credito Basis point USD mld % % Basis point Basis point Sx:! Rendimenti benchmark Usa 10 anni! Sx:! Dx:! Spread corporate Volatilità implicita 1! Usa! bond 4 :! Spread prestiti bancari 5 :! EME 3 :! Dx:! Volumi vendite titoli di Stato 2! Germania! Usa! Usa! Gran Bretagna! Eurozona! Eurozona! Francia! EME (sx)! Le linee verticali indicano le notizie positive sull occupazione negli Usa del 3 marzo e 5 luglio 2013 e gli annunci della Federal Reserve del 22 maggio e 19 giugno 2013 relativi all intenzione di cessare i propri acquisti di asset. 1 Il Merrill Lynch Option Volatility Estimate (MOVE) è un indice di volatilità implicita dei titoli di Stato americani su un orizzonte di un mese, basato su una media ponderata di opzioni su titoli di Stato con contratti a due, cinque, 10 e 30 anni. 2 Volumi di vendita giornalieri di US Treasury bonds, notes e bills, dati ICAP; media mobile centrata a 10 giorni. 3 JPMorgan GBI-EM Broad Diversified Index, yield to maturity. L indice offre una misura complessiva dei titoli di Stato a reddito fisso emessi dagli EME in valuta locale. 4 Option-adjusted spread su corporate bond high-yield. 5 Tasso dei prestiti bancari eccedente il tasso ufficiale; media non ponderata dei tassi sui prestiti alle famiglie e alle imprese non finanziarie. Fonte: BIS, 84th Annual Report.

10 Mercati emergenti sotto pressione È probabile anche in questo caso un aumento della volatilità dei tassi di interesse e delle valute mentre si rafforzerà il dollaro conducendo a un disinvestimento dai mercati emergenti. Le economie dei paesi emergenti reagiscono alle pressioni dei mercati Co-movimento valute e volatilità Cambi verso il dollaro 1 Reazioni politica monetaria 2 % Punti percentuali % 2 gennaio 2013 = 100 % 2 gennaio 2013 = 100 Sx:! Dx:! Brasile! Russia! Sud! Tasso a 3 mesi mercati monetari (sx)! Correlazione mediana3! Volatilità Fx 4! Cina! Argentina! Africa! Tasso di cambio (dx) 1! India! Turchia! Le linee verticali indicano le notizie e gli annunci del 22 maggio e del 19 giugno 2013 sull intenzione della Federal Reserve di ridurre i propri acquisti di asset; e la forte svalutazione del peso argentino del 23 gennaio Dollari USA per unità di valuta locale. Una diminuzione indica una svalutazione della valuta locale. 2 Media semplice di Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Repubblica Ceca, Ungheria, India, Indonesia, Corea, Malesia, Messico, Perù, Filippine, Polonia, Russia, Sud Africa, Tailandia e Turchia. 3 Basata sui tassi di cambio verso il dollaro USA delle valute in nota più Cina, Hong Kong, SAR e Singapore. Mediana di tutte le correlazioni per coppie delle variazioni del tasso spot nel mese precedente. 4 Indice JPMorgan EM-VXY della volatilità implicita a tre mesi di 13 valute EME. Fonte: BIS, 84th Annual Report.

11 Valutazioni Valutazioni dei maggiori mercati: le azioni Usa sono quasi pienamente valutate, l Europa è sottovalutata. Forward price/earnings (P/E) ratio 1 Cyclically adjusted (P/E) ratio e Q di Tobin (Usa) 1 Rendimenti azionari e utili attesi 5 Volatilità e risk premium 6 % Punti percentuali Rendimento azionario! Cyclically adjusted P/E ratio (sx) 2! Q di Tobin (dx) 3! Media a lungo termine 4! Projezioni di crescita degli utili! Volatilità implicita Giugno 2007-Settembre 2011! Volatilità empirica 9! Ottobre 2011-Maggio 2014! 1 P/E ratio basati sugli utili attesi a 12 mesi, secondo i calcoli I/B/E/S. 2 Rapporto tra il prezzo reale dell indice S&P 500 e la media mobile degli utili reali dati da R. Shiller). 3 Rapporto tra valore di mercato di attività e passività delle imprese americane e costo di rimpiazzo; basato sui dati di bilancio (US Federal Reserve Z.1 statistical release, table B.102). 4 Media semplice per il periodo indicato. 5 I punti rappresentano le osservazioni mensili dei rendimenti azionari annuali (asse verticale)e della crescita annuale degli utili secondo le proiezioni degli analisti a 12 mesi (asse orizzontale) per S&P 500, EURO STOXX 50 e FTSE Medie mensili del dato quotidiano. 7 Stima ottenuta come differenza tra volatilità implicita e volatilità empirica. La differenza fra le due misure di rischio può essere attribuita all avversione al rischio degli investitori (cfr. G. Bekaert, M. Hoerova e M, Lo Duca, Risk, uncertainty and monetary policy, Journal of Monetary Economics, vol. 60, 2013, pp VIX, Chicago Board Options Exchange S&P 500, indice di volatilità implicita; deviazione standard, in punti percentuali per anno. 9 Stima futura della volatilità empirica (cfr. T. Anderson, F. Diebold, T. Bollerslev e P. Labys, Modeling and forecasting realized volatility, Econometrica, vol. 71, marzo 2003, pp Fonte: BIS, 84th Annual Report.

12 Bassa inflazione La bassa inflazione non è una minaccia per la crescita (per effetto della globalizzazione e dell innovazione tecnologica, oltre che della recente caduta del prezzo del greggio). L inflazione globale è rimasta sotto controllo Inflazione primaria prezzi al consumo 2, 3 Inflazione di fondo prezzi al consumo 2, 3 Prezzi materie prime Variazioni annuali percentuali Variazioni annuali percentuali 2007 = 100 Econome avanzate! EME! Mondo! Econome avanzate! Tutte! EME! Non-fuel! Mondo! Energia! 1 Le previsioni sono indicate con linee punteggiate; le linee tratteggiate the indicano l inflazione media annua nel per gli EME e nel per gli altri paesi. Medie ponderate basate su Pil e tasso di cambio Ppp del Prezzi al consumo, esclusi alimentari ed energia; per alcuni paesi, definizione nazionale. Medie ponderate basate su Pil e tasso di cambio Ppp del Per l Argentina, i dati sui prezzi al consumo sono basati su stime ufficiali (modifica metodologica nel dicembre 2013). Per l India, prezzi all ingrosso. International Financial StatisticsWorld Economic OutlookMain Economic Indicators Fonte: BIS, 84th Annual Report.

13 Asset classes Mercati finanziari globali Mercati valutari globali Mercati obbligazionari globali Mercati azionari globali

14 Mercati finanziari globali Indici di Mercato (valuta locale) YTD (2014) Msci Europa 5.11% Msci Usa 11.43% Msci Mercati Emergenti 0.17% Msci Asia Pacifico -0.99% Eurozone Titoli di Stato 11.17% Corp. Inv. Grade (Large Cap) 7.39% Eurozone High Yield 5.50% Mercati emergenti sovrani in $ 10.36% Liquidità 0.20% Dollaro 9.95% Yen -1.47% Greggio % Oro -0.30% Fonte: Bloomberg I bassi rendimenti sulla liquidità in tutto il mondo continuano a spostare le preferenze degli investitori verso strumenti finanziari più rischiosi. I rendimenti sul mercato obbligazionario sono stati anche quest anno elevati, ma è previsto che si riducano fortemente nel 2015, a causa della politica monetaria di Usa e Gran Bretagna, che diventerà più restrittiva. Continuerà il deprezzamento dell euro e dello yen, ma anche delle valute dei paesi emergenti. I prezzi delle materie prime potrebbero subire un rimbalzo nel corso del 2015, se l attuale debolezza delle quotazioni stimolerà a sufficienza la domanda.

15 Mercati valutari globali Performance YTD Asset Type Currencies Proposta di Asset Allocation Performance Euro Dollaro + 10,0% Yen - - 1,5% Fonte: Bloomberg La politica di quantitative easing attuata in Giappone, e lungamente preannunciata in Europa, ha portato sia l euro che lo yen a deprezzarsi rispetto al dollaro. Questo deprezzamento potrebbe essere destinato a continuare se la tendenza al rallentamento fuori dagli Usa si rafforzerà. Anche le valute dei mercati emergenti hanno subito una generale svalutazione. Valute ancorate al dollaro come il renminbi sono state influenzate da crescenti aspettative di un taglio dei tassi, per prevenire gli effetti recessivi di un rafforzamento valutario.

16 Mercati obbligazionari globali Performance YTD Asset Type Proposta di Asset Allocation Performance Valuta Euro locale Govt. Usa - 5.2% 15.17% Govt. Euro % 11.17% Corporate Bond Inv % 7.39% Grade Bloomberg Europe High Yield + 5.5% 5.50% Bloomberg Europe Bond Emergenti = 10.4% 20.31% Bloomberg Usd Sovereign Fonte: Bloomberg Nei paesi sviluppati permangono basse aspettative di inflazione. Questo dovrebbe permettere alla Fed e alla Banca d Inghilterra di alzare i tassi a ritmo relativamente contenuto. Le aspettative attuali potrebbero tuttavia rivelarsi troppo ottimistiche e nella realtà i tassi potrebbero iniziare ad aumentare prima e a un ritmo più sostenuto rispetto alle previsioni. I tassi di default nel lungo termine potrebbero tornare ai livelli medi storici. Per queste ragioni, nel 2015 i rendimenti ex post dei titoli obbligazionari potrebbero essere più bassi, a una sola cifra.

17 Mercati azionari globali Performance YTD Asset Type Proposta Performance di Asset Allocation Valuta Euro locale Equity US (Msci Usa) % 21.38% Equity Europe (Msci Europe) Equity Pacifico (Msci Pacific) + 5.1% 5.11% % 8.96% Equity Emerg. (Msci Em) - 0.2% 10.12% Fonte: Bloomberg Un ritorno a una crescita più vivace fuori dagli Usa e dalla Gran Bretagna dovrebbe sostenere le quotazioni azionarie, anche se un rialzo dei tassi di interesse è destinato a ridurne l appeal. In Europa e in Giappone si potranno riscontrare P/E più alti finché i tassi rimarranno bassi, il quantitative easing spingerà al ribasso l euro e lo yen nei confronti del dollaro e gli utili saliranno. Resta da domandarsi come si comporteranno i mercati emergenti di fronte a un rialzo dei tassi e a un calo dei prezzi delle materie prime. Tassi più elevati tendono a essere associati a performance deboli nei paesi emergenti, perché la liquidità è drenata verso i titoli di Stato americani. Ciò sembra potersi ripetere nel 2015, sebbene dipenda dalla velocità con cui saliranno i tassi. Prezzi delle materie prime più bassi tendono a essere sfavorevoli per gli esportatori e a favorire importatori come Cina, Turchia e India, così come l Europa e il Giappone.

18 Settori azionari Overweights Ciclici globali, in particolare fuori dagli Usa (in Europa, in particolare in Italia, e in Giappone) a causa del calo del prezzo del greggio e dell indebolimento delle valute. Finanziari globali: sui più alti tassi di interesse Uk e Usa. Consumer Discretionary globali: grazie agli effetti benefici del calo del prezzo del petrolio. Consumer Discretionary non-usa: grazie alla debolezza di euro e yen rispetto al dollaro. Underweights Riteniamo relativamente cari i settori Healthcare e Consumer Staples.

19 Asset allocation per profilo di rischio Absolute Return Total Return Fixed Income Cash 5% 10% 0% Bonds 15% 25% 100% Euro governments 0% 0% 0% Euro investment grade 5% 10% 15% Euro high yield 10% 15% 65% Us governments 0% 0% 0% Us investment grade 0% 0% 0% Us high yield 0% 0% 20% Emerging markets sovereigns 0% 0% 0% and corporates Emerging local markets 0% 0% 0% Equity 80% 65% 0% Us 30% 20% 0% Core europe ex uk 10% 20% 0% Peripheral europe ex uk 20% 10% 0% Uk 0% 0% 0% Japan 10% 10% 0% Asia ex japan 0% 0% 0% Emerging (bric) 8% 5% 0% Frontier 2% 0% 0% Fx Dollar exposure 30% 20% 20%

20 Disclaimer informative e non come un offerta di vendita o come Il contenuto si basa su dati e che noi consideriamo affidabili, di garantire l'esattezza e che non Advantage SICAV, Advantage GFC,

21 che noi consideriamo affidabili,

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1

Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1 Martin Scheicher +43 1 40420 7418 martin.scheicher@oenb.at Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1 I prezzi azionari oscillano al

Dettagli

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Giugno 2015 CIO View Un pezzo dopo l altro Verso l integrazione fiscale europea Nove posizioni Le nostre previsioni L aumento

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

UBS CIO Monthly Letter

UBS CIO Monthly Letter ab CIO WM Ottobre 2012 UBS CIO Monthly Letter I banchieri centrali vestono il mantello dei supereroi Alexander S. Friedman CIO UBS WM Quando ero piccolo, mi piaceva guardare film come Superman. Oggi quei

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA Foglio N. 6.07.0 informativo Codice Prodotto Redatto in ottemperanza al D.Lgs. 385 del 1 settembre 1993 Testo Unico delle leggi in materia bancarie creditizia (e successive modifiche ed integrazioni) e

Dettagli

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

Adottare una prospettiva di più lungo periodo

Adottare una prospettiva di più lungo periodo Adottare una prospettiva di più lungo periodo Discorso di Jaime Caruana, Direttore generale della Banca dei Regolamenti Internazionali in occasione dell Assemblea generale ordinaria della Banca tenuta

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

L Italia nell economia internazionale

L Italia nell economia internazionale Sistema Statistico Nazionale L Italia nell economia internazionale Rapporto ICE 2012-2013 ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Sistema Statistico

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager FONTEDIR Selezione Gestori Finanziari Monica Basso Milano, luglio 2007 Institutional Sales Manager Agenda Struttura e esperienza del mercato dei Fondi pensione Filosofia e Processo di investimento Sistema

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata?

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata? CON-TRA S.p.a. Tel. +39 089 253-110 Sede operativa Fax +39 089 253-575 Piazza Umberto I, 1 E-mail: contra@contra.it 84121 Salerno Italia Internet: www.contra.it D. Che cosa è la ISPM15? R. Le International

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Il presidente della Bundesbank a La Stampa: nei trattati va previsto il crac di uno Stato TONIA MASTROBUONI INVIATA A FRANCOFORTE

Dettagli

POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI

POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI capitolo 15-1 POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI OBIETTIVO: EQUILIBRIO (ANCHE SE NEL LUNGO PERIODO) DISAVANZI: IMPLICANO PERDITE DI RISERVE VALUTARIE AVANZI: DANNEGGIANO ALTRI PAESI E CONDUCONO A

Dettagli

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Progetto IMPORT STRATEGICO 2015 Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Milano, 10 febbraio 2015 IRAN - dati macroeconomici 2013 2014

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE COMUNICATO STAMPA Claudia Buccini +39 02 63799210 claudia.buccini@eur.cushwake.com CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE Causeway Bay a Hong Kong

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Giugno 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE2014 La situazione del Paese Rapporto annuale 2014. La situazione del Paese. Presentato mercoledì 28 maggio 2014 a Roma presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio RAPPORTO ANNUALE2014

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

La valutazione implicita dei titoli azionari

La valutazione implicita dei titoli azionari La valutazione implicita dei titoli azionari Ma quanto vale un azione??? La domanda per chi si occupa di mercati finanziari è un interrogativo consueto, a cui cercano di rispondere i vari reports degli

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Linea Investimento NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Contratto di Assicurazione caso morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa,

Dettagli

Il nostro processo d investimento

Il nostro processo d investimento Il nostro processo d investimento www.moneyfarm.com Sommario Le convinzioni alla base della nostra strategia d investimento 2 Asset Allocation 3 La scelta di strumenti a basso costo gestionale 3 L approccio

Dettagli

Bambini e adolescenti ai margini

Bambini e adolescenti ai margini UNICEF Centro di Ricerca Innocenti Report Card 9 Bambini e adolescenti ai margini Un quadro comparativo sulla disuguaglianza nel benessere dei bambini nei paesi ricchi uniti per i bambini La Innocenti

Dettagli

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce Salentini nel mondo Le statistiche ufficiali Provincia di Lecce 1 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI 150 ANNI DI PARTENZE DAL SALENTO I TRASFERIMENTI ALL ESTERO NEL TERZO MILLENNIO 2 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

LETTERA DA WALL STREET. Di John Mauldin. Dio salvi il dollaro. Tutti i privilegi del biglietto verde

LETTERA DA WALL STREET. Di John Mauldin. Dio salvi il dollaro. Tutti i privilegi del biglietto verde LETTERA DA WALL STREET Di John Mauldin Dio salvi il dollaro Tutti i privilegi del biglietto verde Il termine privilegio esorbitante si riferisce al presunto vantaggio da parte degli Stati Uniti di avere

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

Mercati valutari a termine in Asia: quali insegnamenti trarre dall esperienza australiana 1

Mercati valutari a termine in Asia: quali insegnamenti trarre dall esperienza australiana 1 Guy Debelle +612 9551-8400 debelleg@rba.gov.au Jacob Gyntelberg +852 2878-7145 jacob.gyntelberg@bis.org Michael Plumb +612 9551-8450 plumbm@rba.gov.au Mercati valutari a termine in Asia: quali insegnamenti

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea Aprile 2014 La presente pubblicazione è consultabile sul sito internet della

Dettagli

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Roberta Mosca (settembre 2008) 1 - L impennata dei prezzi delle materie prime La stabilità e la crescita dell economia globale è stata di recente

Dettagli

Tipologie di strumenti finanziari

Tipologie di strumenti finanziari Tipologie di strumenti finanziari PRINCIPALI TIPOLOGIE DI STRUMENTI FINANZIARI: Azioni Obbligazioni ETF Opzioni 1 Azioni: definizione L azione è un titolo nominativo rappresentativo di una quota della

Dettagli

Rischio e Volatilità

Rischio e Volatilità 2 Meeting annuale SellaAdvice Trading Rho,, 20 novembre 2004 Rischio e Volatilità Relatore: Maurizio Milano Da dove deve partire un analisi tecnica operativa a supporto di un attività di trading? L elemento

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014 Roma, 23 giugno 2015 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta

Dettagli

La crisi finanziaria e il suo impatto sull economia globale

La crisi finanziaria e il suo impatto sull economia globale La crisi finanziaria e il suo impatto sull economia globale n. 30 - febbraio 2012 a cura di Franco Bruni e Antonio Villafranca 1 ABSTRACT: La Nota fornisce una breve analisi e delle indicazioni di policy

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE

RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE A Ugo che ci ha insegnato con competenza e passione ad apprezzare ogni riga del Rapporto RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE Il presente rapporto è stato redatto

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

L approccio parametrico o delle varianze-covarianze

L approccio parametrico o delle varianze-covarianze L approccio parametrico o delle varianze-covarianze Slides tratte da: Andrea Resti Andrea Sironi Rischio e valore nelle banche Misura, regolamentazione, gestione Egea, 2008 AGENDA Il VaR nell ipotesi di

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA

LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO Servizio Studi Dipartimentale LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA Anni 1862-2009 Gennaio 2011 INDICE PREMESSA...

Dettagli

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco 12/03/2015 Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco Giornalista: Dott.Greco questo bilancio chiude la prima fase del suo impegno sulla società. Qual è il messaggio che arriva al mercato da questi

Dettagli