Financial & Economic Outlook Asset Allocation 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Financial & Economic Outlook Asset Allocation 2015"

Transcript

1 Financial & Economic Outlook Asset Allocation 2015 che noi consideriamo affidabili,

2 Scenario base I dati più recenti mostrano un economia Usa ormai stabilizzata, che dà segno di poter sostenere una crescita moderata ma durevole. Si registrano per contro chiari segnali di ristagno della crescita in Europa, cui si accompagnano un brusco rallentamento della Cina e di altri paesi emergenti e una pericolosa fragilità del Giappone a seguito dell aumento dell Iva: tutti fattori che mettono in luce la necessità di più decise politiche di stimolo monetario per prevenire una conclamata deflazione, in un quadro di sostenibilità del debito. Tutte le maggiori banche centrali sono orientate verso un espansione delle politiche di stimolo alla crescita, eccetto la Fed, che ha iniziato a ritirare gradualmente le misure già avviate in precedenza. La Banca centrale americana ha cessato di acquistare titoli e sta orientando il mercato verso l aspettativa di una stretta monetaria a partire dalla metà del Anche la Banca d Inghilterra si muove nella stessa direzione.

3 Scenario base La BoJ sta accelerando i propri acquisti di titoli e la Bce dovrebbe presto integrare le proprie iniziative in tal senso con acquisti di bond sovrani e non. La conseguente debolezza dello yen e dell euro nei confronti del dollaro potrà avere effetti benefici sulle economie delle rispettive aree geografiche. Nel frattempo continuerà il processo di riforme strutturali avviato in Europa e in Giappone, così come in Cina. È lecito attendersi che l attuale politica monetaria espansiva della Cina sia maggiormente efficace nel sostenere la crescita, ma l obiettivo primario rimane il ribilanciamento strutturale dell economia cinese in direzione di un aumento dei consumi privati interni.

4 Scenario base Le economie dei mercati emergenti, che dipendono dal vecchio modello di sviluppo della Cina, basato sugli investimenti più che sui consumi, potrebbero avere un rimbalzo a breve termine grazie alle misure di stimolo. Ma a lungo termine il nuovo modello cinese, più orientato ai consumi, non fa presagire per queste economie esportatrici di materie prime un ritorno a livelli di crescita sostenuti come in passato. Il profondo cambiamento in atto nel modello di sviluppo cinese imporrà ai paesi dell America Latina e del Sud-Est Asiatico, così come alla Russia, di continuare nel processo di riforme e ristrutturazione delle loro economie. La caduta del prezzo del petrolio, in un contesto di calo della domanda aggregata globale, può costituire il presupposto per una ripresa della domanda stessa nei paesi industrializzati e in molte economie emergenti. I paesi esportatori di materie prime dovranno far fronte a un calo del proprio avanzo commerciale, con conseguenze negative sui bilanci pubblici.

5 Scenario base Il calo delle aspettative di inflazione e la debolezza della domanda globale hanno spinto al ribasso i tassi d interesse di mercato per i titoli a basso rischio e hanno favorito una compressione degli spread sui titoli corporate e ad alto rendimento, sia nei paesi sviluppati che in quelli emergenti. È prevedibile che nel 2015 i tassi ufficiali subiscano un incremento sia negli Usa che in Gran Bretagna, trascinando così verso l alto i tassi di mercato e deprimendo i rendimenti del mercato del credito in questi paesi. Al contrario, è probabile che nell Eurozona e in Giappone i rendimenti non siano soggetti alla stessa dinamica, a parte fenomeni di volatilità associati a specifici periodi di stress. In ogni caso, è difficile che i mercati obbligazionari ripetano gli elevati rendimenti del Fra le principali valute, il dollaro continuerà a essere la più ricercata, seguito dalla sterlina. È probabile che lo yen e l euro continuino a deprezzarsi nel corso dell anno, come conseguenza dei differenziali nei tassi di interesse.

6 Over(under)weights nello scenario base Frontiera efficiente 16% 14% us stocks + 12% european stocks ++ RENDIMENTO 10% 8% 6% 4% euro corp bonds - us bonds -- euro bonds - emerging bonds - world stocks + euro high yield - japan stocks ++ 2% emerging stockseuro/$++ 0% china stocks + 0,0% 2,0% 4,0% 6,0% 8,0% 10,0% 12,0% 14,0% RISCHIO

7 QE per sempre? Le slide che seguono (pubblicate per concessione di BIS) evidenziano le pesanti manovre di easing monetario cui abbiamo assistito sinora e le difficoltà associate all uscita da tali politiche in Usa e in Gran Bretagna. Le politiche monetarie nelle economie avanzate spingono al ribasso i rendimenti obbligazionari Tassi ufficiali 1 Totale asset banca centrale Tassi di interesse breve e lungo termine 1 % % 1 Tasso ufficiale o alternativa più prossima; punto medio in presenza di range di dati. 2 In base alle medie mensili dei tassi nominali giornalieri; media semplice di Eurozona, Giappone, Uk, Usa. 3 Media semplice di Australia, Canada, Nuova Zelanda, Norvegia, Svezia e Svizzera. Fonte: BIS, 84th Annual Report. Usa Eurozona Gran Bretagna Giappone Altre economie avanzate 3 Usa Eurozona Gran Bretagna Giappone Lungo termine (10 anni) Breve termine (3 mesi) Media 20 anni

8 Tassi bassi comportano azzardo morale e assunzione di rischio Le politiche di allentamento monetario favoriscono l assunzione di rischio Spread credito corporate Spread titoli di stato Eurozona 1 Principali indici azionari Basis point Basis point % % 1 giugno 2012 = 100 Sx:! Dx:! Sx:! Dx:! Grecia! Grecia! Portogallo! Italia! Spagna! La linea verticale indica il 26 luglio 2012, data del discorso del presidente della Bce Mario Draghi alla Conferenza sull investimento globale di Londra. 1 Spread fra i rendimenti ufficiali dei titoli di stato a dieci anni e quelli dei corrispondenti titoli tedeschi. 2 Option-adjusted spread sul BofA Merril Lynch Global Non-Financial High Yield Index, che traccia la performance delle obbligazioni sub-investment grade (settore non finanziario) emesse in dollari Usa, dollari canadesi, sterline o euro e quotati sui principali mercati nazionali o internazionali. 3 Option-adjusted spread sul BofA Merril Lynch High Yield Emerging Markets Corporate Plus Index, che traccia la performance delle obbligazioni non sovrane EME con rating BB1 o inferiore, emesse in dollari Usa o in euro e quotati sui principali mercati nazionali o internazionali. 4 Option-adjusted spread sul BofA Merril Lynch Global Broad Market Industrials Index, che traccia la performance delle obbligazioni investment grade corporate (settore industriale) quotate sui principali mercati nazionali o internazionali. 5 IG = investment grade. Option-adjusted spread sul BofA Merrill Lynch High Grade Emerging Markets Corporate Plus Index, che traccia la performance delle obbligazioni EME non sovrane con rating da AAA a BBB3, emesse in dollari USA o euro e quotate sui principali mercati nazionali o internazionali. Fonte: BIS, 84th Annual Report.

9 Volatilità e credito In passato, la volatilità dei tassi di interesse ha portato a una stretta creditizia Titoli di Stato Usa Rendimenti a dieci anni Condizioni del credito Basis point USD mld % % Basis point Basis point Sx:! Rendimenti benchmark Usa 10 anni! Sx:! Dx:! Spread corporate Volatilità implicita 1! Usa! bond 4 :! Spread prestiti bancari 5 :! EME 3 :! Dx:! Volumi vendite titoli di Stato 2! Germania! Usa! Usa! Gran Bretagna! Eurozona! Eurozona! Francia! EME (sx)! Le linee verticali indicano le notizie positive sull occupazione negli Usa del 3 marzo e 5 luglio 2013 e gli annunci della Federal Reserve del 22 maggio e 19 giugno 2013 relativi all intenzione di cessare i propri acquisti di asset. 1 Il Merrill Lynch Option Volatility Estimate (MOVE) è un indice di volatilità implicita dei titoli di Stato americani su un orizzonte di un mese, basato su una media ponderata di opzioni su titoli di Stato con contratti a due, cinque, 10 e 30 anni. 2 Volumi di vendita giornalieri di US Treasury bonds, notes e bills, dati ICAP; media mobile centrata a 10 giorni. 3 JPMorgan GBI-EM Broad Diversified Index, yield to maturity. L indice offre una misura complessiva dei titoli di Stato a reddito fisso emessi dagli EME in valuta locale. 4 Option-adjusted spread su corporate bond high-yield. 5 Tasso dei prestiti bancari eccedente il tasso ufficiale; media non ponderata dei tassi sui prestiti alle famiglie e alle imprese non finanziarie. Fonte: BIS, 84th Annual Report.

10 Mercati emergenti sotto pressione È probabile anche in questo caso un aumento della volatilità dei tassi di interesse e delle valute mentre si rafforzerà il dollaro conducendo a un disinvestimento dai mercati emergenti. Le economie dei paesi emergenti reagiscono alle pressioni dei mercati Co-movimento valute e volatilità Cambi verso il dollaro 1 Reazioni politica monetaria 2 % Punti percentuali % 2 gennaio 2013 = 100 % 2 gennaio 2013 = 100 Sx:! Dx:! Brasile! Russia! Sud! Tasso a 3 mesi mercati monetari (sx)! Correlazione mediana3! Volatilità Fx 4! Cina! Argentina! Africa! Tasso di cambio (dx) 1! India! Turchia! Le linee verticali indicano le notizie e gli annunci del 22 maggio e del 19 giugno 2013 sull intenzione della Federal Reserve di ridurre i propri acquisti di asset; e la forte svalutazione del peso argentino del 23 gennaio Dollari USA per unità di valuta locale. Una diminuzione indica una svalutazione della valuta locale. 2 Media semplice di Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Repubblica Ceca, Ungheria, India, Indonesia, Corea, Malesia, Messico, Perù, Filippine, Polonia, Russia, Sud Africa, Tailandia e Turchia. 3 Basata sui tassi di cambio verso il dollaro USA delle valute in nota più Cina, Hong Kong, SAR e Singapore. Mediana di tutte le correlazioni per coppie delle variazioni del tasso spot nel mese precedente. 4 Indice JPMorgan EM-VXY della volatilità implicita a tre mesi di 13 valute EME. Fonte: BIS, 84th Annual Report.

11 Valutazioni Valutazioni dei maggiori mercati: le azioni Usa sono quasi pienamente valutate, l Europa è sottovalutata. Forward price/earnings (P/E) ratio 1 Cyclically adjusted (P/E) ratio e Q di Tobin (Usa) 1 Rendimenti azionari e utili attesi 5 Volatilità e risk premium 6 % Punti percentuali Rendimento azionario! Cyclically adjusted P/E ratio (sx) 2! Q di Tobin (dx) 3! Media a lungo termine 4! Projezioni di crescita degli utili! Volatilità implicita Giugno 2007-Settembre 2011! Volatilità empirica 9! Ottobre 2011-Maggio 2014! 1 P/E ratio basati sugli utili attesi a 12 mesi, secondo i calcoli I/B/E/S. 2 Rapporto tra il prezzo reale dell indice S&P 500 e la media mobile degli utili reali dati da R. Shiller). 3 Rapporto tra valore di mercato di attività e passività delle imprese americane e costo di rimpiazzo; basato sui dati di bilancio (US Federal Reserve Z.1 statistical release, table B.102). 4 Media semplice per il periodo indicato. 5 I punti rappresentano le osservazioni mensili dei rendimenti azionari annuali (asse verticale)e della crescita annuale degli utili secondo le proiezioni degli analisti a 12 mesi (asse orizzontale) per S&P 500, EURO STOXX 50 e FTSE Medie mensili del dato quotidiano. 7 Stima ottenuta come differenza tra volatilità implicita e volatilità empirica. La differenza fra le due misure di rischio può essere attribuita all avversione al rischio degli investitori (cfr. G. Bekaert, M. Hoerova e M, Lo Duca, Risk, uncertainty and monetary policy, Journal of Monetary Economics, vol. 60, 2013, pp VIX, Chicago Board Options Exchange S&P 500, indice di volatilità implicita; deviazione standard, in punti percentuali per anno. 9 Stima futura della volatilità empirica (cfr. T. Anderson, F. Diebold, T. Bollerslev e P. Labys, Modeling and forecasting realized volatility, Econometrica, vol. 71, marzo 2003, pp Fonte: BIS, 84th Annual Report.

12 Bassa inflazione La bassa inflazione non è una minaccia per la crescita (per effetto della globalizzazione e dell innovazione tecnologica, oltre che della recente caduta del prezzo del greggio). L inflazione globale è rimasta sotto controllo Inflazione primaria prezzi al consumo 2, 3 Inflazione di fondo prezzi al consumo 2, 3 Prezzi materie prime Variazioni annuali percentuali Variazioni annuali percentuali 2007 = 100 Econome avanzate! EME! Mondo! Econome avanzate! Tutte! EME! Non-fuel! Mondo! Energia! 1 Le previsioni sono indicate con linee punteggiate; le linee tratteggiate the indicano l inflazione media annua nel per gli EME e nel per gli altri paesi. Medie ponderate basate su Pil e tasso di cambio Ppp del Prezzi al consumo, esclusi alimentari ed energia; per alcuni paesi, definizione nazionale. Medie ponderate basate su Pil e tasso di cambio Ppp del Per l Argentina, i dati sui prezzi al consumo sono basati su stime ufficiali (modifica metodologica nel dicembre 2013). Per l India, prezzi all ingrosso. International Financial StatisticsWorld Economic OutlookMain Economic Indicators Fonte: BIS, 84th Annual Report.

13 Asset classes Mercati finanziari globali Mercati valutari globali Mercati obbligazionari globali Mercati azionari globali

14 Mercati finanziari globali Indici di Mercato (valuta locale) YTD (2014) Msci Europa 5.11% Msci Usa 11.43% Msci Mercati Emergenti 0.17% Msci Asia Pacifico -0.99% Eurozone Titoli di Stato 11.17% Corp. Inv. Grade (Large Cap) 7.39% Eurozone High Yield 5.50% Mercati emergenti sovrani in $ 10.36% Liquidità 0.20% Dollaro 9.95% Yen -1.47% Greggio % Oro -0.30% Fonte: Bloomberg I bassi rendimenti sulla liquidità in tutto il mondo continuano a spostare le preferenze degli investitori verso strumenti finanziari più rischiosi. I rendimenti sul mercato obbligazionario sono stati anche quest anno elevati, ma è previsto che si riducano fortemente nel 2015, a causa della politica monetaria di Usa e Gran Bretagna, che diventerà più restrittiva. Continuerà il deprezzamento dell euro e dello yen, ma anche delle valute dei paesi emergenti. I prezzi delle materie prime potrebbero subire un rimbalzo nel corso del 2015, se l attuale debolezza delle quotazioni stimolerà a sufficienza la domanda.

15 Mercati valutari globali Performance YTD Asset Type Currencies Proposta di Asset Allocation Performance Euro Dollaro + 10,0% Yen - - 1,5% Fonte: Bloomberg La politica di quantitative easing attuata in Giappone, e lungamente preannunciata in Europa, ha portato sia l euro che lo yen a deprezzarsi rispetto al dollaro. Questo deprezzamento potrebbe essere destinato a continuare se la tendenza al rallentamento fuori dagli Usa si rafforzerà. Anche le valute dei mercati emergenti hanno subito una generale svalutazione. Valute ancorate al dollaro come il renminbi sono state influenzate da crescenti aspettative di un taglio dei tassi, per prevenire gli effetti recessivi di un rafforzamento valutario.

16 Mercati obbligazionari globali Performance YTD Asset Type Proposta di Asset Allocation Performance Valuta Euro locale Govt. Usa - 5.2% 15.17% Govt. Euro % 11.17% Corporate Bond Inv % 7.39% Grade Bloomberg Europe High Yield + 5.5% 5.50% Bloomberg Europe Bond Emergenti = 10.4% 20.31% Bloomberg Usd Sovereign Fonte: Bloomberg Nei paesi sviluppati permangono basse aspettative di inflazione. Questo dovrebbe permettere alla Fed e alla Banca d Inghilterra di alzare i tassi a ritmo relativamente contenuto. Le aspettative attuali potrebbero tuttavia rivelarsi troppo ottimistiche e nella realtà i tassi potrebbero iniziare ad aumentare prima e a un ritmo più sostenuto rispetto alle previsioni. I tassi di default nel lungo termine potrebbero tornare ai livelli medi storici. Per queste ragioni, nel 2015 i rendimenti ex post dei titoli obbligazionari potrebbero essere più bassi, a una sola cifra.

17 Mercati azionari globali Performance YTD Asset Type Proposta Performance di Asset Allocation Valuta Euro locale Equity US (Msci Usa) % 21.38% Equity Europe (Msci Europe) Equity Pacifico (Msci Pacific) + 5.1% 5.11% % 8.96% Equity Emerg. (Msci Em) - 0.2% 10.12% Fonte: Bloomberg Un ritorno a una crescita più vivace fuori dagli Usa e dalla Gran Bretagna dovrebbe sostenere le quotazioni azionarie, anche se un rialzo dei tassi di interesse è destinato a ridurne l appeal. In Europa e in Giappone si potranno riscontrare P/E più alti finché i tassi rimarranno bassi, il quantitative easing spingerà al ribasso l euro e lo yen nei confronti del dollaro e gli utili saliranno. Resta da domandarsi come si comporteranno i mercati emergenti di fronte a un rialzo dei tassi e a un calo dei prezzi delle materie prime. Tassi più elevati tendono a essere associati a performance deboli nei paesi emergenti, perché la liquidità è drenata verso i titoli di Stato americani. Ciò sembra potersi ripetere nel 2015, sebbene dipenda dalla velocità con cui saliranno i tassi. Prezzi delle materie prime più bassi tendono a essere sfavorevoli per gli esportatori e a favorire importatori come Cina, Turchia e India, così come l Europa e il Giappone.

18 Settori azionari Overweights Ciclici globali, in particolare fuori dagli Usa (in Europa, in particolare in Italia, e in Giappone) a causa del calo del prezzo del greggio e dell indebolimento delle valute. Finanziari globali: sui più alti tassi di interesse Uk e Usa. Consumer Discretionary globali: grazie agli effetti benefici del calo del prezzo del petrolio. Consumer Discretionary non-usa: grazie alla debolezza di euro e yen rispetto al dollaro. Underweights Riteniamo relativamente cari i settori Healthcare e Consumer Staples.

19 Asset allocation per profilo di rischio Absolute Return Total Return Fixed Income Cash 5% 10% 0% Bonds 15% 25% 100% Euro governments 0% 0% 0% Euro investment grade 5% 10% 15% Euro high yield 10% 15% 65% Us governments 0% 0% 0% Us investment grade 0% 0% 0% Us high yield 0% 0% 20% Emerging markets sovereigns 0% 0% 0% and corporates Emerging local markets 0% 0% 0% Equity 80% 65% 0% Us 30% 20% 0% Core europe ex uk 10% 20% 0% Peripheral europe ex uk 20% 10% 0% Uk 0% 0% 0% Japan 10% 10% 0% Asia ex japan 0% 0% 0% Emerging (bric) 8% 5% 0% Frontier 2% 0% 0% Fx Dollar exposure 30% 20% 20%

20 Disclaimer informative e non come un offerta di vendita o come Il contenuto si basa su dati e che noi consideriamo affidabili, di garantire l'esattezza e che non Advantage SICAV, Advantage GFC,

21 che noi consideriamo affidabili,

VIEW DI MERCATO: DALL ANALISI MACRO ALL ASSET ALLOCATION STRATEGICA

VIEW DI MERCATO: DALL ANALISI MACRO ALL ASSET ALLOCATION STRATEGICA VIEW DI MERCATO: DALL ANALISI MACRO ALL ASSET ALLOCATION STRATEGICA relatori: Alessandro Stanzini, Fabio Bottani Corso istituzionale - Neo private banking: una prima formazione tecnico relazionale VIEW

Dettagli

I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO

I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO Incontro Annuale con gli Investitori del Fondo Sator I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO di Stefano Fantacone (direttore del CER) Nell arco di pochi mesi, lo scenario macroeconomico è profondamente

Dettagli

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Sviluppo Rete Arca Fund Manager Webinar Fondi Obbligazionari

Dettagli

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente Cosa ci dobbiamo aspettare dai mercati obbligazionari nel 2015? Intervista a Paul Read (Co-Head di Invesco Fixed Interest Henley Gestore di Invesco Euro Corporate Bond, Invesco Pan European High Income

Dettagli

Outlook dei mercati. IV Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo.

Outlook dei mercati. IV Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo. ARCA FOCUS Outlook dei mercati IV Trimestre 2015 1 Indice Outlook di lungo periodo Mercati Azionari 3 Outlook di lungo periodo Mercati Obbligazionari 4 Outlook di medio periodo Opportunità e rischi 5 Outlook

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 8 agosto 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Arca Vita Unit Linked. Unit Team INDICE

Arca Vita Unit Linked. Unit Team INDICE Trimestre Ottobre - Dicembre 2005 17 Gentile Cliente, Le inviamo Unit Voice, il trimestrale di aggiornamento finanziario riservato agli investitori del Gruppo Assicurativo Arca. Unit Voice è suddiviso

Dettagli

L OPINIONE DEI COMPETITOR

L OPINIONE DEI COMPETITOR L OPINIONE DEI COMPETITOR 11 A cura della Direzione Studi. L Opinione dei Competitor Sintesi e Indicazioni Tattiche SINTESI MACRO E ASSET ALLOCATION Pictet - AGGIORNATO A SETTEMBRE QUADRO MACRO: Timori

Dettagli

Scenario Macroeconomico e Mercati 27.04.10

Scenario Macroeconomico e Mercati 27.04.10 Scenario Macroeconomico e Mercati 27.04.10 Sommario Quadro Macroeconomico Occupazione Inflazione Fiducia del business Fiducia del consumatore Mercati dei tassi monetari e obbligazionari Tassi a breve e

Dettagli

lo scenario internazionale lorena vincenzi Ozzano dell Emila 22 aprile 2013

lo scenario internazionale lorena vincenzi Ozzano dell Emila 22 aprile 2013 lo scenario Ozzano dell Emila 22 aprile 2013 internazionale lorena vincenzi riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la quale ha quindi limitata significatività e può

Dettagli

Outlook dei mercati. I Trimestre 2015 ARCA FOCUS

Outlook dei mercati. I Trimestre 2015 ARCA FOCUS ARCA FOCUS Outlook dei mercati I Trimestre 2015 Ad uso esclusivo dei Soggetti Collocatori, vietata la diffusione alla clientela. Il presente documento ha semplice scopo informativo. 1 Indice Outlook di

Dettagli

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10 Alternative Spot Dic 2013 L outlook di Hedge Invest per il 2014 Scenario macroeconomico: la visione per il 2014 EUROZONA Prevediamo ancora pressioni al ribasso sulla crescita a breve termine, a causa di

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti:

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: MARKET OUTLOOK 2016 Cosa ci lascia in eredità il 2015 L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: - La fine della politica dei tassi zero in USA - L avvio del QE in Europa

Dettagli

Emerging Market Corporate Debt: rischio o opportunità? Lugano fund forum, 26 novembre Relatore: Andrea Praderio

Emerging Market Corporate Debt: rischio o opportunità? Lugano fund forum, 26 novembre Relatore: Andrea Praderio Emerging Market Corporate Debt: rischio o opportunità? Lugano fund forum, 26 novembre Relatore: Andrea Praderio Via Calprino 18, 6900 Paradiso www.compass-am.com Novembre 2013 - Pagina 1 Indice 1. Fondamentali

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

UBS Dynamic. Portfolio Solution

UBS Dynamic. Portfolio Solution Dynamic 30 giugno 2013 UBS Dynamic Linee di Gestione di UBS (Italia) S.p.A. Linea Global Credit Linea Income Linea Yield Linea Balanced Linea Equity Linea Global Credit Linea Income Linea Yield Linea Balanced

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 2012 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZenithOptimedia 2/10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

Newsletter. maggio 2014

Newsletter. maggio 2014 Newsletter maggio 2014 Il presente documento è stato preparato da Tosetti Value S.I.M. S.p.a. autorizzata e regolamentata dalla Banca di Italia. Il presente documento può essere distribuito a soggetti

Dettagli

Global Asset Allocation

Global Asset Allocation Global Asset Allocation L impatto dell incremento dei rendimenti obbligazionari sul ciclo economico e sulla nostra view Aprile 0 Punti chiave PROSPETTIVE Giordano Lombardo Group CIO, Pioneer Investments

Dettagli

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 CASSA DI PREVIDENZA - FONDO PENSIONE PER I DIPENDENTI DELLA RAI E DELLE ALTRE SOCIETÀ DEL GRUPPO RAI - CRAIPI Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 SETTEMBRE 2012 Studio Olivieri

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 86 MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il 29 giugno

Dettagli

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog Asset allocation: settembre 2015 /blog Come sono andati i mercati? Il rallentamento della Cina, la crisi in Grecia, il crollo delle materie prime e la moderata crescita dell economia americana hanno sollevato

Dettagli

Operazione salvataggio internazionale.

Operazione salvataggio internazionale. Operazione salvataggio internazionale. Gli interventi messi in atto per evitare la recessione Keith Wade Capo Economista L economia americana oggi Revisione del rischio Diminuzione del debito Settore finanziario

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZENITH OPTIMEDIA 2 10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015)

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) STOXX600 Europe Lo STOXX600 ha superato l importante resistenza toccata nel 2007 a quota 400, confermando le nostre previsioni di un mese fa. Il trend di medio-lungo periodo

Dettagli

Fondo Interno Core. 31 luglio 2012

Fondo Interno Core. 31 luglio 2012 Fondo Interno Core 31 luglio 2012 Indice FIDEURAM VITA INSIEME Commento mensile FVI - Fondo Interno Core Classe K FVI - Fondo Interno Core Classe Y FVI - Fondo Interno Core Classe Z Indice Luglio 2012

Dettagli

Pictet - MAGO Multi Asset Global Opportunities

Pictet - MAGO Multi Asset Global Opportunities Pictet - MAGO Multi Asset Global Opportunities Marco Piersimoni Roma 30 Settembre 2014 Indice 1. Problema di investimento del risparmiatore italiano 2. Una possibile soluzione: Pictet Multi Asset Global

Dettagli

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo No. 5 - Settembre 2013 2 I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo Con il mercato obbligazionario

Dettagli

Outlook dei mercati. III Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo.

Outlook dei mercati. III Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo. ARCA FOCUS Outlook dei mercati III Trimestre 2015 1 Indice Outlook di lungo periodo Mercati Azionari 3 Outlook di lungo periodo Mercati Obbligazionari 4 Outlook di medio periodo Opportunità e rischi 5

Dettagli

Portafoglio Invesco a cedola Profilo "dinamico"

Portafoglio Invesco a cedola Profilo dinamico Portafoglio Invesco a cedola Profilo "dinamico" Questo documento è riservato per i Clienti Professionali/Investitori Qualificati e/o Soggetti Collocatori in Italia e non per i clienti finali. È vietata

Dettagli

ALETTI GESTIELLE SGR: View e strategie. Valentino Bidone Senior Portfolio Manager Comparto Absolute Return Funds

ALETTI GESTIELLE SGR: View e strategie. Valentino Bidone Senior Portfolio Manager Comparto Absolute Return Funds ALETTI GESTIELLE SGR: View e strategie Valentino Bidone Senior Portfolio Manager Comparto Absolute Return Funds 1 Sintesi Gli attuali squilibri Le prospettive Le strategie nelle varie asset class 2 Gli

Dettagli

2014 meglio del 2013?

2014 meglio del 2013? S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La congiuntura economica 2014 meglio del 2013? Roberto Cesarini Intesa Sanpaolo Private Banking 20 marzo 2014 - Milano Contesto 1/2 Quadro economico in lento

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 Marzo 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO

PROSPETTO SEMPLIFICATO Allianz Global Investors Selection Funds plc (la Società ) (precedentemente Darta Investment Funds plc) PROSPETTO SEMPLIFICATO 26 giugno 2009 Il presente Prospetto Informativo Semplificato fornisce importanti

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/03/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

Aggiornamento sui mercati obbligazionari

Aggiornamento sui mercati obbligazionari Aggiornamento sui mercati obbligazionari A cura di: Pietro Calati 20 Marzo 2015 Il quadro d insieme rimane ancora costruttivo Nello scorso aggiornamento di metà novembre dell anno passato i segnali per

Dettagli

Newsletter. febbraio 2015

Newsletter. febbraio 2015 Newsletter febbraio 2015 Il presente documento è stato preparato da Tosetti Value S.I.M. S.p.a. autorizzata e regolamentata dalla Banca di Italia. Il presente documento può essere distribuito a soggetti

Dettagli

Alessandra Annoni, Listed Products Banca IMI Mario Romani, Ufficio Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo

Alessandra Annoni, Listed Products Banca IMI Mario Romani, Ufficio Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo Relatori: Alessandra Annoni, Listed Products Banca IMI Mario Romani, Ufficio Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo Banca IMI: leader in Italia nei prodotti di Investimento Banca IMI è la banca d investimento

Dettagli

Fonditalia Core MERCATO CARATTERISTICHE. Azionario. Obbligazionario. Valute. Strategia del prodotto

Fonditalia Core MERCATO CARATTERISTICHE. Azionario. Obbligazionario. Valute. Strategia del prodotto 29 Settembre 2015 Fonditalia Core MERCATO Azionario Da metà aprile gli indici azionari hanno corretto al ribasso dopo il rialzo di inizio anno (prima a causa dell acuirsi della crisi greca, poi per via

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 1 Gennaio 214 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Arca Vita Unit Linked. Unit Team INDICE

Arca Vita Unit Linked. Unit Team INDICE Trimestre Aprile Giugno 2004 11 Gentile Cliente, Le inviamo Unit Voice, il trimestrale di aggiornamento finanziario riservato agli investitori del Gruppo Assicurativo Arca. Abbiamo messo a punto questo

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 8 agosto A cura dell

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

Newsletter. agosto 2014

Newsletter. agosto 2014 Newsletter agosto 2014 Il presente documento è stato preparato da Tosetti Value S.I.M. S.p.a. autorizzata e regolamentata dalla Banca di Italia. Il presente documento può essere distribuito a soggetti

Dettagli

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale No. 4 - Giugno 2013 Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Nelle ultime settimane si sono verificati importanti

Dettagli

L Asset Allocation Strategica di Inarcassa 2011-2015

L Asset Allocation Strategica di Inarcassa 2011-2015 Presentazione ai nuovi consiglieri 2011-2015 Comitato Nazionale dei Delegati Roma, 14-15 ottobre 2010 Protocollo: DFI/10/267 Indice Asset Allocation Strategica 2010: le deliberazioni del CND del 12-13

Dettagli

Annuncio di Borsa. 8 febbraio 2012. Gentile Azionista,

Annuncio di Borsa. 8 febbraio 2012. Gentile Azionista, Annuncio di Borsa Agli Azionisti di Aggregate Bond (ISIN Code IE00B3DKXQ41), ishares Barclays Capital Euro Corporate Bond (ISIN Code IE00B3F81R35), Corporate Bond 1-5 (ISIN Code IE00B4L60045), Government

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 11 novembre A cura

Dettagli

Un nuovo equilibrio tra ripresa e transizione

Un nuovo equilibrio tra ripresa e transizione Un nuovo equilibrio tra ripresa e transizione Stefano Guglielmetto Head of Portfolio Management Italy Osservatorio PMI 212 Milano 11 Luglio 212 Il 212 a metà strada: economic summary L economia mondiale

Dettagli

Prospettive 2015 - Divergenze

Prospettive 2015 - Divergenze NOVEMBRE 2014 Prospettive 2015 - Divergenze Jean-Sylvain Perrig, CIO Union Bancaire Privée, UBP SA Rue du Rhône 96-98 CP 1320 1211 Ginevra 1, Svizzera Tel. +4158 819 21 11 Fax +4158 819 22 00 ubp@ubp.com

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 2 febbraio 2013 A cura dell Ufficio Ricerca e

Dettagli

Possibili modelli di asset allocation e controllo dei rischi in una fase di grande incertezza e volatilità

Possibili modelli di asset allocation e controllo dei rischi in una fase di grande incertezza e volatilità Logo azienda Possibili modelli di asset allocation e controllo dei rischi in una fase di grande incertezza e volatilità Nicola Carcano, Chief Investment Officer, MVC & Partners e Docente presso l Università

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli

Anthilia Capital Partners SGR 05/14. Analisi di scenario Maggio. Maggio 2014 2011

Anthilia Capital Partners SGR 05/14. Analisi di scenario Maggio. Maggio 2014 2011 05/14 Anthilia Capital Partners SGR Analisi di scenario Maggio Maggio 2014 2011 Maggio 2014 Analisi di scenario Mercati 22/05/2014 2 Analisi di scenario Il nuovo Conundrum Tra le principali sorprese del

Dettagli

Analisi dei mercati e della performance

Analisi dei mercati e della performance Analisi dei mercati e della performance Spread (basis points) Yields (%) Le curve dei rendimenti odierne incorporano aumenti significativi dei tassi in futuro. Fino a che punto possono aumentare le aspettative

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 12 maggio 2016 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Dopo la revisione al ribasso apportata alle stime

Dettagli

Newsletter. giugno 2014

Newsletter. giugno 2014 Newsletter giugno 2014 Il presente documento è stato preparato da Tosetti Value S.I.M. S.p.a. autorizzata e regolamentata dalla Banca di Italia. Il presente documento può essere distribuito a soggetti

Dettagli

Newsletter. gennaio 2015

Newsletter. gennaio 2015 Newsletter gennaio 2015 Il presente documento è stato preparato da Tosetti Value S.I.M. S.p.a. autorizzata e regolamentata dalla Banca di Italia. Il presente documento può essere distribuito a soggetti

Dettagli

Politica Monetaria, Politica Fiscale e prospettive per la crescita in Italia. Marco Lossani (Università Cattolica di Milano)

Politica Monetaria, Politica Fiscale e prospettive per la crescita in Italia. Marco Lossani (Università Cattolica di Milano) Politica Monetaria, Politica Fiscale e prospettive per la crescita in Italia Marco Lossani (Università Cattolica di Milano) Scenario internazionale Economia globale sconta ancora l eredità della crisi

Dettagli

Schroders. Economia e Mercati. Outlook macroeconomico e scelte di asset allocation Primo trimestre 2013

Schroders. Economia e Mercati. Outlook macroeconomico e scelte di asset allocation Primo trimestre 2013 Schroders Economia e Mercati Outlook macroeconomico e scelte di asset allocation Primo trimestre 2013 Introduzione Il rally dei mercati azionari che è iniziato nel terzo trimestre ha proseguito la sua

Dettagli

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI 60 Victoria Embankment London EC4Y 0JP ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI Economie divergenti

Dettagli

Consob - Auditorium Presentazione del Risk Outlook

Consob - Auditorium Presentazione del Risk Outlook Consob - Auditorium Presentazione del Risk Outlook Gregorio De Felice Chief Economist Intesa Sanpaolo Roma, 24 febbraio 2014 Agenda 1 Le prospettive macro nel 2014-15 2 Credito ed economia reale nell area

Dettagli

Schroder ISF EURO Short Term Bond

Schroder ISF EURO Short Term Bond Pagina 1 Indice Review su mercato e fondo pag. 2 Il mercato Il fondo Cosa ci aspettiamo dal mercato e dal fondo pag. 3 Uno sguardo al mercato Le scelte strategiche I risultati di pag. 4 Descrizione del

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID)

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID) INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID) : Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. Non si tratta di un documento

Dettagli

Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income

Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La congiuntura economica Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income Angelo Drusiani Banca Albertini Syz & C. SpA - Milano

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 8 Luglio 2014 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico La pesante flessione del PIL degli USA nel primo trimestre

Dettagli

Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato

Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato No. 10 giugno 2015 N. 10 giugno 2015 2 Le principali Banche Centrali hanno aumentato complessivamente di oltre 6.000 miliardi

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 6 giugno A cura dell

Dettagli

Europa: Ripresa o deflazione?

Europa: Ripresa o deflazione? Europa: Ripresa o deflazione? 1 Cosa è successo quest anno? Ripresa in rallentamento 2 Cosa è successo quest anno? Inflazione verso lo zero 3 Cosa è successo quest anno? Tensioni geopolitiche 4 Impatto

Dettagli

Investire in bond: quando il gioco si fa duro

Investire in bond: quando il gioco si fa duro Investire in bond: quando il gioco si fa duro No. 3 - Maggio 2013 Investire in bond: quando il gioco si fa duro Dopo la corsa agli elevati rendimenti generalizzati degli ultimi anni, il mercato obbligazionario

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 9 settembre 2012 A cura dell Ufficio Ricerca

Dettagli

Newsletter. luglio 2014

Newsletter. luglio 2014 Newsletter luglio 2014 Il presente documento è stato preparato da Tosetti Value S.I.M. S.p.a. autorizzata e regolamentata dalla Banca di Italia. Il presente documento può essere distribuito a soggetti

Dettagli

Dopo aver ritardato per diverso

Dopo aver ritardato per diverso Fondi obbligazionari absolute return per generare performance positive anche con tassi al rialzo L'analisi dei fondi Fixed income alternativi ha messo in evidenza l'elevata allocazione nei bond americani,

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Gennaio/Febbraio 2015 Si preferiscono gli USA L inizio dell anno è cautamente positivo se parliamo dei

Dettagli

Composizione del benchmark. Obbligazioni

Composizione del benchmark. Obbligazioni Obbligazionario Governativo È la linea indicata per chi intende ottenere una redditività stabile in un orizzonte temporale limitato, privilegiando l investimento del proprio capitale in titoli di Stato

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 20 novembre 2014 S.A.F.

Dettagli

EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER PLUS (Tariffa 60047)

EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER PLUS (Tariffa 60047) EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER PLUS (Tariffa 60047) Reggio Emilia, 25 febbraio 2013 Oggetto: aggiornamento delle informazioni sugli OICR esterni riportate nel Documento Informativo Gentile Cliente, nel

Dettagli

Market Focus. Outlook. Un 2015 trainato dagli USA, aspettando l Europa

Market Focus. Outlook. Un 2015 trainato dagli USA, aspettando l Europa Market Focus Outlook 2015 Un 2015 trainato dagli USA, aspettando l Europa Indice Outlook 2015 05 Scenario 10 Asset Allocation 13 Azioni 19 Obbligazioni 25 Materie Prime 27 Real Estate e Alternativi 28

Dettagli

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici:

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici: Random Note 1/2015 OUTLOOK 2015 : VERSO LA NORMALIZZAZIONE? La domanda a cui, con la nostra analisi di inizio anno, cerchiamo di dare una risposta è se nel 2015 assisteremo ad un ritorno alla normalizzazione

Dettagli

Notizie Merrill Lynch & Co., Inc.

Notizie Merrill Lynch & Co., Inc. Notizie Merrill Lynch & Co., Inc. Merrill Lynch Investment Managers - Europe, Middle East & Africa (EMEA) 33 King William Street London EC4R 9AS Data di pubblicazione: Venerdì 30 Aprile 2004 MERRILL LYNCH

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC. Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico

RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC. Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico ASSET SG S.p.A. A SOCIO UNICO Via Tre Settembre, 210 47891 Dogana R.S.M.

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 7 luglio A cura dell

Dettagli

MC Capital Ltd Consulenza Finanziaria & Gestione di Portafoglio

MC Capital Ltd Consulenza Finanziaria & Gestione di Portafoglio Newsletter mercati e valute 22 febbraio 2013 Le minute dell ultima riunione della Federal Reserve mostrano divergenze all interno della Banca Centrale Usa sul piano di stimoli monetari a sostegno dell

Dettagli

Portafogli Modello Giugno 2014

Portafogli Modello Giugno 2014 Portafogli Modello Giugno 2014 Investment Advisory 10 Giugno 2014 Milano Indice Commento Generale (p. 3) Portafoglio Obbligazionario (p. 4) Portafoglio Bilanciato (p. 6) Portafoglio Azionario (p. 8) Ranking

Dettagli

Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento Aggiornamento Mensile -Gennaio/Febbraio 2014-

Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento Aggiornamento Mensile -Gennaio/Febbraio 2014- Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento Aggiornamento Mensile -Gennaio/Febbraio 2014- Le Georges V 14, Avenue de Grande Bretagne MC 98000 Monaco Tél : +377 97 98 29 80 Fax : +377 97 98 29 88

Dettagli

Analisi Settimanale 31.10.2015. sabato 31 ottobre 2015-1 -

Analisi Settimanale 31.10.2015. sabato 31 ottobre 2015-1 - Analisi Settimanale 31.10.2015 sabato 31 ottobre 2015-1 - Le pagelle delle banche centrali In questa settimanale vogliamo fare un analisi delle banche centrali, alla luce del loro operato e dei loro target.

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 2 LUGLIO 2015 Il momento del commercio mondiale segna un miglioramento ad aprile 2015, ma i volumi delle importazioni e delle esportazioni sembrano muoversi in direzioni

Dettagli

Topical Study Luglio 2013 "MID-YEAR REPORT: SCENARI PER LA SECONDA META DEL 2013" «Strategie non convenzionali per mercati complessi»

Topical Study Luglio 2013 MID-YEAR REPORT: SCENARI PER LA SECONDA META DEL 2013 «Strategie non convenzionali per mercati complessi» Topical Study Luglio 2013 "MID-YEAR REPORT: SCENARI PER LA SECONDA META DEL 2013" «Strategie non convenzionali per mercati complessi» RSI (4) APPENDICE GRAFICA Indici azionari ETF Bonds Indici e ETF obbligazionari

Dettagli

Allianz Reddito Euro. Il punto di riferimento per investire nel mercato obbligazionario euro. Dieci validi motivi per investire

Allianz Reddito Euro. Il punto di riferimento per investire nel mercato obbligazionario euro. Dieci validi motivi per investire Allianz Reddito Euro Dieci validi motivi per investire Il punto di riferimento per investire nel mercato obbligazionario euro Il mercato obbligazionario negli ultimi anni ha registrato profonde trasformazioni:

Dettagli

Strategie d investimento

Strategie d investimento 01T R I M E S T R E Gennaio - Marzo 2007 Pubblicazione a cura di RAS Asset Management SGR Piazza Velasca 7/9 20122 Milano Indice Conlusioni 1 2006 in linea con le nostre attese 2 Sovrappeso USA per il

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 5 maggio 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 5 maggio 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. maggio A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono unicamente

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 10 marzo 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari

View. Fideuram Investimenti. 10 marzo 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari 10 marzo 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Nel corso delle ultime settimane abbiamo rivisto al

Dettagli

Regolamento dei fondi interni Data ultimo aggiornamento 06/11/2014

Regolamento dei fondi interni Data ultimo aggiornamento 06/11/2014 Data ultimo aggiornamento 06/11/2014 REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI 1 - Istituzione e denominazione del fondo La Società ha istituito e gestisce, secondo le modalità previste dal presente Regolamento, i

Dettagli

Parte II del Prospetto Illustrazione dei dati periodici di rischio/rendimento e costi dei Fondi

Parte II del Prospetto Illustrazione dei dati periodici di rischio/rendimento e costi dei Fondi Parte II del Prospetto Illustrazione dei dati periodici di rischio/rendimento e costi dei Fondi Data di deposito in Consob della Parte II: 26 marzo 2015 Data di validità della Parte II: dal 1 aprile 2015

Dettagli

La Parte II del Prospetto, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte II del Prospetto, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE PARTE II DEL PROSPETTO ILLUSTRAZIONE DEI DATI PERIODICI DI RISCHIO-RENDIMENTO E COSTI DEI FONDI APPARTENENTI AL SISTEMA

Dettagli