Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 4 all O.d.G.: Variazione aliquota. dell addizionale comunale all IRPEF. Come sappiamo, l assetto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 4 all O.d.G.: Variazione aliquota. dell addizionale comunale all IRPEF. Come sappiamo, l assetto"

Transcript

1 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 4 all O.d.G.: Variazione aliquota dell addizionale comunale all IRPEF. Come sappiamo, l assetto finanziario del Comune, e dei Comuni della Regione, in genere, ha subito un drastico ridimensionamento nel Vi è ben noto che di punto in bianco la Regione ha comunicato che nel 2013 al Comune di Buja saranno assegnate risorse in meno per circa Non è una cosa da poco, non è una cosa che si possa assorbire con riduzioni e tagli in pochi mesi perché, chiaramente, in meno per il nostro bilancio sono una cifra di tutto riguardo. Ed è ben nota la vicenda della Casa di Riposo, che qui abbiamo risolto. Dal dibattito nazionale e anche in alcune che io chiamo pseudo promesse, non saprei come dire, affermazioni da parte del Presidente del Consiglio dei Ministri, l IMU per le prime case, salvo le case di lusso, castelli o ville, adesso vedremo quello che sarà classificato, come verrà classificato, non si pagherà, per cui probabilmente, a quanto sentiamo, il cittadino comune non pagherà l IMU della prima casa. Però io riporto cose non mie, cose che tutti abbiamo sentito sui giornali, sui telegiornali, eccetera. Quando decideranno di farlo. Perché spero non accada quando i bilanci Ma abbiamo visto che ormai i bilanci li hanno prorogati a settembre. Ormai non mi meraviglierei che li prorogassero a dicembre, per cui tutte (interruzione fine nastro) il Comune di Buja forse ha fatto un po il furbo, nel senso che ci dovremmo trattenere una maggior quota di fondi di solidarietà. Ecco. Quindi un operazione logica. Per quanto riguarda l addizionale IRPEF, purtroppo, a seguito di questo drastico taglio di risorse, è necessario allinearsi, e comunque rimaniamo sempre un po più bassi di tutti gli altri Comuni della zona, eccetto Osoppo, perché Osoppo beneficia del conguaglio IMU, cioè del fondo di riserva IMU. Siccome tutti i soldi della zona

2 2 industriale di Osoppo vanno a Roma, vengono ripianati con i fondi di solidarietà, per cui Osoppo, che è un piccolo Comune, ottiene una massa, una grande quantità di risorse dall IMU, che un altro Comune di pari dimensioni non ha, non ha tutti quei soldi lì, e da una parte glieli porta via lo Stato, perché l IMU della zona industriale va a Roma, dall altro la Regione li compensa. Cioè, anche con i soldi di Buja andremo a compensare, tutti gli altri Comuni andranno a compensare queste risorse. Per cui il Comune di Osoppo rimane molto ricco e non ha necessità di addizionali IRPEF. Il Comune di Gemona ha un addizionale IRPEF a scalare, che negli ultimi scaglioni arriva addirittura vicino al 7 per mille e quindi si attesta mediamente oltre al 5 per mille. Il Comune di Majano ha un addizionale del 5 per mille e tutti gli altri Comuni della zona comunque viaggiano tra il 4 e il 5 per mille. Quindi giocoforza in questa situazione dobbiamo allinearci a quella che è l addizionale dei Comuni della zona per generare appunto un entrata che serve a compensare i tagli operati dalla Regione, perché altrimenti non c è altro modo per chiudere il bilancio. Questo è un fatto che, a seguito del repentino taglio di risorse, si rende necessario per equilibrare questo tipo di risorse. Specifico che anche per il Comune di Buja della zona industriale e della zona artigianale, cioè tutti i fabbricati D, i fabbricati produttivi, vanno tutti a Roma, cioè non entrano nelle casse del Comune, e poiché il Comune di Buja ha un entrata IMU superiore all entrata storica ICI, non c è nessun conguaglio, cioè il Comune di Buja non beneficia di nessun conguaglio. Questi soldi vanno, , e non entrano nelle casse comunali. Oltre a questo dobbiamo mettere una riserva di per il fondo di solidarietà, per altri Comuni come Osoppo, perché ovviamente la Regione ragiona solo sull IMU, non ragiona su altri tipi di introiti.

3 3 Non possiamo utilizzare l avanzo di amministrazione, pratica che è stata sempre correntemente usata negli anni passati, quindi non possiamo utilizzare l avanzo di amministrazione perché ci è vietato. Sapete che nel consuntivo abbiamo approvato di avanzo, però dobbiamo lasciarli lì, non li possiamo toccare e non possiamo metterli sul bilancio di quest anno, non possiamo inserirli come posta spendibile. Poi mi ripeto, ma per estrema chiarezza c è il taglio di del finanziamento regionale. Quindi, da una parte se ne vanno, sono stati tagliati dalla Regione, devono essere messi a fondo di riserva, i fondi dell avanzo di amministrazione non possono essere utilizzati: non c è altro modo di chiudere il bilancio Cioè, o anche noi ben bene decidiamo di arrivare a settembre e poi a dicembre, sperando nello spirito santo, non so, che cambino le norme, che succeda qualcosa, ma questo ovviamente vuol dire paralizzare l attività della macchina comunale, vuol dire bloccare qualsiasi tipo di intervento che non sia la mera e ordinaria amministrazione o l urgenza. Io non mi sento di fare questa cosa. Quindi ci portiamo in linea con altre Amministrazioni comunali che da anni hanno questo tipo di aliquota. Noi eravamo più bassi e siamo stati anche tra gli ultimi ad introdurla. La portiamo allo 0,4 per mille. E questo è un fatto che si rende necessario per garantire il funzionamento della macchina comunale, delle scuole, di tutti i servizi pubblici, assistenza sociale e quant altro, di tutti i servizi pubbliche che il Comune intende garantire. Credo che in questo modo Mi rendo conto che non è bel segnale, ma d altronde la situazione è ben nota, la situazione generale dei Comuni è ben nota, e tutta la crisi finanziaria. La Regione ha fatto questo tipo di politica: ha mantenuto, non ha ridotto minimamente il finanziamento nella sanità, che è rimasto integro; sono stati bloccati gli

4 4 investimenti immobiliari, cioè rinviati, diciamo, per cui gli interventi del grande ospedale di Pordenone e quant altro vedrete che verranno realizzati in seguito, quando avranno le idee più chiare, però la quota sul finanziamento sanitario non è stata toccata. Però lo Stato ha tagliato alla Regione 2 miliardi di euro e quindi questi milioni in meno la Regione li ha scaricati sui Comuni e ha tagliato un po le sue attività. Quindi il grande impatto di questa crisi finanziaria viene portato dai Comuni, i quali non hanno altro modo, per galleggiare, che aumentare leggermente le tasse. Questa è una politica che si sta facendo, quella di far mostrare la faccia ai Sindaci, ma poi i soldi vanno da altre parti. Cioè una politica che viene fatta in questo modo qua: vi tagliamo i fondi, se volete arrangiatevi, sennò vedetevela un po voi. Quando euro o quando quasi un milione, se penso anche al fondo di riserva, di tasse della comunità bujese vanno da altre parti, non so cosa devo dirvi di più. Cioè, se questi soldi rimanessero qui, noi non avremmo bisogno di alcun trasferimento regionale. Non avremmo bisogno né di trasferimenti regionali né di quant altro, ci basterebbe tenere le nostre tasse, le tasse che paga la comunità per gestire tutti i servizi in modo adeguato. Questa è la situazione. I dati sono riscontrabili. È la situazione di molti altri Comuni. Ripeto, noi approviamo il bilancio, altri forse non arriveranno ad approvarli a settembre perché chiedono ulteriori rinvii, molti Comuni sono in una situazione peggiore della nostra. Io credo, per garantire il funzionamento delle scuole, per garantire i servizi sociali e tutti quei servizi che vengono erogati dal Comune in questo momento di particolare difficoltà, che questo sia un passo necessario ed inevitabile. Prego, Rudi.

5 5 Cons. FASIOLO Rudi Che la situazione sia drammatica, noi più volte, devo dire, da questi banchi l abbiamo detto anche in tempi non recentissimi. Ma, siccome lo faceva l opposizione, allora poteva essere la voce di chi vede sempre in termini negativi. Secondo me la situazione è veramente drammatica. Io sono convinto che la situazione non sia drammatica soltanto per i Comuni. Devo dire, fra parentesi, che più volte il revisore negli ultimi anni ci ha tranquillizzato sulla situazione economica del nostro Comune. Ma dal punto di vista economico e finanziario, certamente noi abbiamo la fortuna di avere i conti a posto, come Comune. Ma la situazione è drammatica. È drammatica. E per rispondere a questa situazione drammatica io credo che bisogna prendere dei provvedimenti anche impopolari, come in questo caso l aumento dell addizionale, ma dobbiamo ripensare, dobbiamo fare uno sforzo noi a tutti i livelli. E faccio un discorso che poi non voglio ripetere in sede di approvazione del bilancio. Nel giro di 5-6 anni i tributi, cioè le entrate del Comune derivanti da tributi sono aumentate di circa 1 milione, che sono andati a sopperire alla riduzione dei trasferimenti dalla Regione, dalla Provincia, dallo Stato. Quindi negli ultimi anni in più occasioni siamo intervenuti, è intervenuta l Amministrazione, è intervenuto il Consiglio comunale per introdurre, per aumentare le imposte, i tributi che i cittadini pagano. Le spese correnti non dico che sono aumentate nella stessa misura, perché non sarebbe vero, però le spese correnti, le spese generali, le spese dell attività della macchina del Comune non siamo riusciti a ridurle. Io credo, siccome la situazione è drammatica, che noi dobbiamo fare uno sforzo per trovare in tutti i modi il modo di ridurre anche le spese correnti. Poi naturalmente ci sono delle priorità, ci sono delle cose sulle quali non Abbiamo appena parlato della Casa di Riposo. Naturalmente si

6 6 discute sulle priorità. Però dobbiamo fare uno sforzo per ridurre le spese correnti. E in una situazione particolare anche noi dobbiamo dare dei segnali, come Consiglio comunale. Quando noi abbiamo fatto la proposta mesi fa di non acquisire il gettone di presenza, era un segnale, abbiamo ammesso, simbolico non risolve, certamente però va nella direzione di un coinvolgimento della popolazione in questa drammaticità. Quando tu vai ad aumentare l addizionale, il cittadino si trova a subire un aumento di un imposta e, se noi continuiamo a dire, come volte succede al Sindaco: ma, tutto sommato, noi stiamo bene, il rischio è che il cittadino non capisca. Io credo che dobbiamo essere molto chiari nel dire che la situazione è veramente drammatica. E dobbiamo ripensare l intera nostro modo di concepire l attività dell ente. Naturalmente non è una cosa che si inventa da un giorno all altro, però secondo me è in questa direzione che dobbiamo andare. Detto questo, nello specifico io propongo che l addizionale, a numeri immutati, cioè garantendo il gettito che è stato calcolato e previsto, l addizionale venga applicata a scaglioni, mantenendo l esenzione fino a di reddito imponibile e poi, da in su - mi pare che ci siano degli scaglioni che non possono essere inventati dal Consiglio comunale di Buja, ma sono già stati fissati si fissino delle percentuali di addizionale progressive perché chi ha di più deve dare proporzionalmente di più, in una situazione drammatica. Quindi la proposta è che la somma che viene ricavata dall addizionale IRPEF rimanga quella che avete previsto, ma che questa addizionale venga applicata seguendo gli scaglioni che sono quelli da a , da a , da a e oltre i , garantendo naturalmente bisogna fare un calcolo la

7 7 quota che è stata indicata come quota necessaria per coprire il bilancio. Sindaco BERGAGNA Stefano Grazie. Accolgo l indicazione, un indicazione che era stata studiata e credo che in qualche riunione mi ricordo bene, Giacomini, che gli ho fatto vedere anche i dati dello studio, quando nelle riunioni ha voluto vedere i dati, e ne abbiamo parlato era stata considerata dall Amministrazione comunale. Però, voglio dire, nessun Consigliere mi ha fatto pervenire un indicazione scritta, un indicazione di questo genere qualche giorno fa, almeno giorni fa, magari per condividere questo tipo di scelta. Perché ormai siamo in sede deliberante, questo è un atto necessario per approvare il bilancio, non è che posso cambiarlo così. Comunque nello studio che era stato fatto bisognava applicare delle aliquote. Non è vero che sono così fisse. Gli scaglioni sono definiti, ma le aliquote da applicare allo scaglione le decide il Consiglio comunale. Per andare a generare il gettito che serve, comunque fin dai bassissimi redditi bisognava arrivare immediatamente sul 3,5-4 per mille. Per cui ad un certo punto si è detto: va bene. Poi c è un altro problema tecnico. Il problema tecnico è sempre quello degli uffici centrali di Roma. Io non sono uno di quelli che accusano lo Stato. Anzi. Però scattano delle difficoltà applicative. Cioè, sul gettito a scaglioni in termini di verifiche e quant altro ci sono delle difficoltà applicative e quindi questo avrebbe considerato la possibilità di non poter verificare in modo adeguato il pagamento. Bisogna comunque considerare che l imposta è già proporzionale. Non sarà progressiva, ma è proporzionale. Perché chi ha un reddito di euro, se paga 4 euro ogni 1.000, quanto paga? 400? Non lo so. Adesso non mi ricordo. Credo che sia così. Chi

8 8 guadagna euro paga 100 euro. Forse meno. Sì, sono 4 euro ogni euro di reddito lordo. Quindi l imposta è già proporzionale al reddito. Non è progressiva. Però, come dico, si era valutato questo fatto. Chiaramente, su redditi che superano i euro, Gemona arriva ad aliquote che sfiorano l 8. Non so quanto sia equa una cosa di questo genere, dal mio punto di vista. Se poi non è neanche facilmente accertabile e comunque rischi che i soldi non vengano restituiti ai Comuni, ma si fermino a Roma, per questo tipo di difficoltà di accertamento, come mi è stato riferito, allora a questo punto è meglio tenere Abbiamo fatto un esenzione a 7.500, chi ha un reddito di non pagherà niente, non pagherà l addizionale IRPEF, per gli altri sarà un aliquota uguale, per tutti uguale. Chiaramente, più uno guadagna più paga. C è già la proporzionalità. E questo implica comunque una equità migliore anche dal punto di vista dell accertamento perché sappiamo che c è anche una difficoltà di accertare le cose. C è un evasione fisiologica in ogni tipo di tributi. Dal calcoli che abbiamo fatto anche lo scorso anno, che era il primo anno di applicazione dell IMU, c è stata una certa percentuale di evasione, che comunque verrà in gran parte individuata. Magari la cartella ti arriverà dopo due anni, ma verrà individuata. Perché equità significa poi anche cercare chi non paga. Magari non tutti fanno i furbi, qualcuno ha anche dei problemi a pagare e va bene. Però l equità vuole che non sia lasciato alla libera iniziativa, ma ci sia poi anche un controllo affinché tutti rispettino le regole. Ripeto, l aliquota a scaglioni non so fino a che punto è equa, ma sicuramente crea difficoltà nella fase di accertamento. Comunque, se da parte dei Consiglieri di minoranza quando oltre un mese fa ho mostrato le carte, ho mostrato le analisi e i dati che erano stati elaborati, mi fosse stata fatta una proposta

9 9 per tempo, avremmo anche potuto condividere questo percorso. Avete visto che sul tema scuole, sul tema Casa di Riposo la condivisione è stata ampia, ma non mi venga a presentare in Consiglio comunale la possibilità di cambiare le carte in seduta deliberante. Voglio dire, questo mi è tecnicamente impossibile. Prego, Santi. Cons. SANTI Stefano effettivamente la situazione è molto difficile. Lo hanno detto tutti, lo scrivono tutti. Le lamentazioni sono all ordine del giorno. E giusto che vengano fatte. Ma, una volta che sono fatte, basta, cioè diciamo cosa intendiamo fare. Abbiamo un ruolo proattivo per indicare la via che questa Amministrazione e questo Consiglio comunale vogliono adottare in presenza dello scenario odierno e anche quello prevedibile per i prossimi anni. Perché chi è stato eletto è stato eletto per trovare soluzioni. Ecco. Le difficoltà si sanno, ma, appunto, cerchiamo di voltare pagina e andare avanti. Di fronte alla mancanza di risorse si interviene attraverso imposte, tributi. Quindi questo totem di non mettere le mani nelle tasche dei cittadini, che è stato per anni un mantra ripetuto dalle forze di centro-destra, si è sfaldato come neve al sole, perché era qualcosa di assolutamente irrealizzabile. Era ripetuto fino a poco tempo fa, quando, ricordiamo, il capo non dell ultimo governo passato, ma del penultimo governo, in presenza di una crisi internazionale continuava a dire che la crisi non c era, i voli erano pieni, i ristoranti erano pieni e così via. Per cui responsabilità politiche ci sono e non è che va tutto lavato con un colpo di spugna. Detto questo, però, noi ci troviamo a dover deliberare sullo specifico. Sullo specifico riteniamo come gruppo che sia un passaggio obbligato, questo dell aumento dell IRPEF, quindi di incamerare, mi pare, una quota ulteriore di , se ho letto

10 10 bene il bilancio. Se vogliamo mantenere gli equilibri di bilancio come sono stati presentati, possiamo lavorare attraverso un sistema che è proporzionale e non progressivo oppure proporzionale e progressivo. Il secondo sicuramente garantisce maggiore equità; maggiore equità rispetto a una situazione sociale in cui la forbice fra i redditi più bassi, le nuove povertà e i redditi più alti è aumentata in maniera molto sostanziosa negli ultimi anni. Per cui la proposta di Fasiolo è una proposta non dico solo condivisibile, ma deve venire naturale in questo periodo in cui chi ha, in genere ha molto e chi non ha, ha poco o niente. E attraverso questo meccanismo di proporzionalità e di progressività andiamo effettivamente a garantire equità. A garantire equità anche non mettendo nelle condizioni di non poter pagare chi effettivamente non ha. Non penso che il problema dei controlli sia il problema centrale della questione. Sicuramente i controlli ci devono essere, sicuramente devono essere agevolati, ma non possiamo, né per questioni tecniche né per questioni di controllo, evitare di capire qual è il cuore del problema. E sul fatto che la proposta venga presentata questa sera, non vedo niente di così terribile dal momento che mi ricordo che durante l ultimo Consiglio comunale è stata chiesta da parte del Sindaco la disponibilità ai Consiglieri, pur non essendoci tempi tecnici, di arrivare stasera alla discussione ed eventuale approvazione del bilancio. Per cui non si venga a tirar fuori Noi non abbiamo presentato alcun emendamento. Non abbiamo presentato emendamenti perché non ci sono stati i tempi per poterlo fare e perché non ci sembrava il caso di andare a scardinare un bilancio che era stato presentato secondo una certa concezione. Per cui la proposta di Fasiolo è una proposta che va sia nella direzione della salvaguardia degli equilibri di bilancio così come scritti nel

11 11 bilancio presentato da questa Amministrazione, sia nella direzione dell equità. In questo caso penso sia da mettere una mano sul cuore proprio da parte di tutti i Consiglieri per poter dare delle risposte che riescano effettivamente a salvaguardare quelle che sono le fasce più a rischio. E mi ricordo che il Sindaco ha detto più volte che persone vanno da lui a chiedere lavoro, a chiedere la possibilità di avere un livello di qualità della vita decente, che sta sfuggendo di mano a molte persone. Questo è lo strumento che abbiamo a disposizione. Adoperiamolo. Cons. FASIOLO Rudi (interviene a microfono spento non si sente la registrazione). Sindaco BERGAGNA Stefano Allora, ripeto, le valutazioni e le analisi sono state fatte. Non ci sarebbe stata una grande differenza per i redditi medi o medio-bassi perché fin da subito, per una questione di numeri, di matematica l ho fatto vedere anche a Giacomini nel dettaglio si avrebbe dovuto arrivare ad aliquote del 3,5-4, già su redditi di Quindi già da redditi medio-bassi si dovrebbe intervenire con un certo tipo di aliquota. Quindi c era già questo elemento. Il secondo elemento: invece gli uffici mi dicono che ci sono problemi di accertamento, che si rischia che alla fin fine poi le entrate non arrivino in modo esatto. Quindi questi due elementi mi hanno portato E poi anche la complessità dell aliquota crea anche un po di problemi applicativi ai vari operativi che poi la devono applicare. Quindi si è cercata una linea che alla fin fine con l esenzione a salvaguardasse i redditi più bassi e anche una linea chiara, netta che creasse il minor numero possibile di fraintendimenti applicativi, di errori, di difficoltà anche di

12 12 accertamento e di riscossione. Questa è stata la scelta. E vi ripeto che non so, magari fosse giunta una proposta per tempo, se sarebbe stata buttata, perché queste mi sembrano ragioni chiare, cioè ragioni su cui trovare C è una scelta in questa logica. In questa logica c è una scelta. Prima cosa. Seconda cosa, sui tagli di cui Fasiolo nell introduzione del suo discorso ha accennato. Ha detto: sì, dobbiamo tagliare, dobbiamo ridurre i costi. Io dico che è facile dire di tagliare, ma poi, quando si va a tagliare davvero, tutti cominciano ad alzare il livello di protesta. Abbiamo visto che tipo di reazione c è stato quando un certo tipo di impostazione più drastica era stato messo sulla Casa di Riposo. C è stata una reazione immediata. Su alcune linee della via pubblica ad una certa ora della notte l illuminazione si spegne in modo alternato, scatta lo spegnimento alternato. E questa è una misura di razionalizzazione. Voi non lo sapete, ma ve lo dico io, qual è il livello di protesta del cittadino che dice: a me non me ne frega niente, pago quello che devo pagare di tasse, ma io voglio avere la luce sotto casa perché la sera ho paura che vengano i ladri. Cioè, questo mi capita frequentemente, ovvero molti cittadini o signore di una certa età che mi avvicinano e dicono: ma come mai la luce si spegne? Allora, sì, razionalizzare va bene: togliamo un po di pubblica in giro, riduciamo Cioè, razionalizzare o ridurre le spese correnti vuol dire tagliare servizi. Vuol dire tagliare dei servizi che i cittadini adesso hanno. Vogliamo licenziare qualche dipendente comunale? Dobbiamo arrivare a questo? Comunque anche lì vuol dire tagliare un servizio. Vuol dire che dei lavoratori, che la forza lavoro cala, per cui in qualche settore di apriranno delle falle, delle debolezze. Cioè, voglio dire, è facile dire: tagliare. Ma dov è la proposta concreta per tagliare? Cioè, questa non è un Amministrazione che ha

13 13 sprechi. Non c è nessuno spreco. Tagliare. Tagliare vuol dire tagliare servizi. Vogliamo chiudere la Casa di Riposo? Si tagliano subito un po di soldi. Vogliamo chiudere qualche struttura? Vogliamo chiudere un po di illuminazione pubblica alla sera, più di quello che già stiamo facendo? Dove sono le proposte concrete? Sì, finché parliamo di proposte simboliche Ma i numeri dove sono? Prego, Fasiolo. Cons. FASIOLO Rudi (interviene a microfono spento non si sente la registrazione) l Amministrazione potrebbe dirmi: noi questo sforzo lo stiamo già facendo. Io dico, da opposizione, che secondo me, se sta facendo lo sforzo, non è uno sforzo sufficiente. Dobbiamo - e io mi ci metto, cioè non sto dicendo semplicemente che bisogna tagliare in maniera generica dico che dobbiamo fare uno sforzo sistematico per capire dove possiamo effettivamente tagliare. Dove possiamo. Perché il Sindaco dice: questo è un Comune che non spreca. Siamo sicuri di questo? Io credo che il livello di spreco cambi a seconda delle situazioni. Più la situazione è drammatica, più ciò che prima non era uno spreco diventa uno spreco. E siccome noi dobbiamo pensare al futuro, cioè dobbiamo pensare a quelli che Cioè, io ho 54 anni e ormai non credo Non sono in pensione. Però io sono preoccupato per chi ne ha 20, per chi ne ha 15 e cerco di pensare, naturalmente nel mio piccolo, a quello che sarà per quella generazione. E mi chiedo: cosa possiamo fare? E non è che per me sia facile, non è che io ho la soluzione, però sono convinto, ed è un invito che naturalmente faccio a questo Consiglio, sono convinto che dobbiamo fare uno sforzo per capire come riuscire a spendere meno, a spendere meglio, investire. Perché sull aspetto dell energia, poi si potrà discutere sul come, su cosa fare, però sull energia siamo d accordo,

14 14 è un investimento. Dobbiamo fare uno sforzo ulteriore. Credo che molti, dappertutto destra, sinistra molti non siano ancora consapevoli della drammaticità della situazione. Perché la nostra situazione non deriva da una condizione particolare, da una situazione in cui si trova il paese Italia; deriva da dinamiche che vanno ben oltre la situazione italiana, in cui certamente l Italia si trova immersa. Sindaco BERGAGNA Stefano Bene. Raccolgo l invito ad un maggiore sforzo, che sicuramente verrà fatto. Io credo che sia stata la preoccupazione costante dell Amministrazione, a volte esponendosi. La dinamica della Casa di Riposo: io ho sempre detto che lì c erano delle risorse che si mettevano in gioco e che ormai non potevano più essere sostenute in questo modo. Cioè, c era già un cambio rispetto al passato. E abbiamo visto, rispetto ad una posta molto grossa del bilancio, che tipo di dinamica si è innescata, per dopo trovare sono d accordo una soluzione condivisa. Va bene. Però vi posso dire un altra cosa: che quello che i cittadini mi dicono, me l hanno detto anche quando era stata tolta l ICI la prima volta, è che, se le tasse restano nel nostro comune, se servono per asfaltare le strade, se servono per dare i servizi che la gente chiede, l illuminazione pubblica, la gestione corretta dei rifiuti, per far funzionare bene le scuole, gli scuolabus, tutto il sistema sociale per gli anzianiabbiamo visto che abbiamo attivati nuovi servizi, come il trasporto - la gente le tasse le paga. Però, se deve pagare e questi soldi non si sa dove vanno, prendono altre vie, non restano nella comunità, la gente dice: be, per cosa sto pagando? Non vedo niente, alla fin fine mi trovo le strade con le buche, alla fin fine ancora un po mi spegnete le luce, se devo andare in ospedale devo pagarmi la visita.

15 15 Cioè, uno dice: perché pago le tasse? Se poi non vede dei servizi. Allora, quando da Buja 1 milione di euro adesso questa operazione è per tirar fuori, per mettere a bilancio , l addizionale IRPEF getterà quando 1 milione di euro delle tasse prodotte a Buja parte per i fabbricati D, zona industriale, artigianale, eccetera, fondi di riserva per fondi di solidarietà, eccetera 1 milione di euro non resta più qua, il cittadino dice: perché? Dove vanno questi soldi? Dove sono i servizi sul territorio? E lì che il cittadino si arrabbia e comincia a dire: qui pago, per avere che cosa? Per avere che cosa? Cioè, dal mio punto di vista sarebbe più drammatico andare a tagliare perché questo vuol dire, vuol dire togliere, vuol dire Da qualche parte devi togliere. O cominci a dire: bene, prendo gli anziani della Casa di Riposo, li mando in altre strutture della zona e lì chiudo. Oppure puoi cominciare a dire: bene, su qualche via a mezzanotte si spengono le luci in modo alternato e, invece che spegnere in modo alternato, spegniamo del tutto a una certa ora. E vedi che tipo di reazione c è. Oppure si comincia a dire: diamo una mano alle due bande che fanno attività giovanile, diamo una mano alle associazioni ciclistiche, alle varie associazioni sportive, alla scuola di musica, alle varie attività che tengono in piedi un paese? Non si dà più, tagliamo, tagliamo lì. Oppure possiamo tagliare le scuole dove abbiamo un forte livello di attività riconosciuta alla direttrice didattica, dove abbiamo un buon servizio, anche con dei corsi integrativi in lingua inglese e quant altro. Tagliamo. Voglio dire, da qualche parte bisogna tagliare. Però vi dico che il cittadino prima di subire il taglio dei servizi a cui è abituato dice: ma perché mi tagli? Cioè, io anche pago la tassa che devo pagare se vedo un risultato, se vedo che il servizio della raccolta dei rifiuti funziona, se vedo che le

16 16 cose nel Comune vanno, se vedo che vengono fatti anche degli investimenti che servono per la comunità, anche per tenere su la Casa di Riposo, sono pronto. Il nostro cittadino è un cittadino che ha un senso di civiltà. Il problema viene fuori quando il cittadino paga e non si sa perché paga, quando si chiede: per avere che cosa? Perché non riesce a vedere che cosa gli viene dato. Perché, se va in ospedale deve pagare, paghi e ti trovi l illuminazione sì e no, le strade Abbiamo già detto. Eccetera. Perché? Perché i soldi non restano nella comunità. Questo è il problema. Questo è il vero problema. Io dico, attenzione che questa minima forma di contributo è purtroppo quello che avviene nelle altre Amministrazioni a Tarcento, con livelli anche più alti, e da altre parti per garantire quell equilibrio sociale Perché c è un servizio sociale che stiamo tenendo in piedi, e costa. Voi non lo sapete quanto costa un servizio sociale, quante persone handicappate sono trattenute in istituti speciali, volgarmente, passatemi il termine, chiuse in manicomio, però con problemi di salute mentale, minori che sono gestiti in istituti particolari. Tutte somme che paga il Comune. Cioè, non è che il sociale finisce nella Casa di Riposo, il sociale è molto più ampio. E questo tipo di interventi si stanno attuando. Allora è facile, si fa presto a dire: taglia. Però dopo, appena tagli Avete già provato che tipo di dinamica scatta. Chiudi la Casa di Riposo Ohi! Allora è facile dire di tagliare, ma io dico: manteniamo i servizi. Purtroppo, se i soldi delle nostre tasse vanno da altre parti e non rimangono in Comune, questo è il disegno che chi tira la fila dall alto, il legislatore Le tasse, i tributi, non possono neanche essere oggetto di referendum per la Costituzione. Cioè, le norme tributarie non possono essere oggetto di referendum, per la Costituzione. Per cui a Roma si tirano le fila. Ed è calcolato

17 17 che qui noi mostriamo la faccia e qualcuno tira i fili. Purtroppo questo è il gioco e così è. Giusto o sbagliato, non lo so. Perché non so neanche cosa accadrebbe se un domani da parte dello Stato qualcuno dicesse: adesso non paghiamo più le pensioni. Sì, questa è la drammaticità del Paese. In Grecia è successo. Stiamo ponendo dei rimedi in sede locale a situazioni grandi, a equilibri che, come si diceva, sono mutati a livello internazionale, ad una situazione Paese che è cambiata. Tecnicamente, accolgo l invito a rivedere, a razionalizzare, a ridurre, però sappiate che ogni tipo di razionalizzazione ha dei contraccolpi, ha delle conseguenze, nulla è indolore. Ecco, raccolgo, chiaramente, questo invito. Ripeto che non mi è possibile in questa sede cambiare, passare al sistema progressivo, perché non mi è stata presentata alcuna proposta e anche perché l Amministrazione, lo dico chiaramente, non condivide questa scelta per i motivi sia di tipo accertamento, sia per complessità di applicazione e anche perché non vedo quei grandi effetti sui redditi più bassi che comunque si troverebbero a pagare l aliquota per far tornare i conti, che viaggia immediatamente al 3,5-4. Per cui non vedo nessun effetto benefico da un operazione di questo genere. Quindi mantengo la proposta che è stata presentata agli atti del Consiglio. Prego, Aita Sonia. Cons. AITA Sonia (interruzione fine nastro) è evidente perché, se è vero che in sede di riunioni per la Casa di Riposo era stata abbozzata questa ipotesi dell IRPEF a questa percentuale, noi stessi avevamo ipotizzato la proposta, fatta formalmente a voce, questo tipo di proposta e quindi avevamo ventilato la possibilità. Quindi non c è più sordo di chi non vuol sentire. Per cui la proposta era arrivata alle orecchie del Sindaco. Aggiungo che noi abbiamo

18 18 avuto i documenti il 25, quindi abbiamo dato la nostra disponibilità a far approvare il bilancio, pur non avendo i tempi tecnici. Per cui, insomma, mettiamo insieme i vari elementi. L IRPEF a scalare è un segnale, cioè è semplicemente dire: in un momento di grande difficoltà è stato detto e ribadito è giusto che chi ha di più paghi di più. Ma come segnale, quindi al di là delle cifre che poi vengono conteggiate. Sindaco BERGAGNA Stefano Chi ha di più paga di più. Cons. AITA Sonia No. Be, paga di più, ma non in percentuale. Cons. FASIOLO Rudi Ma dai, non puoi dire che 100 euro per chi ha di reddito sono molto meno dei 20 euro per chi ha euro di reddito. Cons. AITA Sonia Ma è una questione anche di segnale, ma anche di scelta, di scelta politica. Di scelta. (Voci confuse). Allora, io penso che questa cosa non sia stata neanche, volutamente, presa in considerazione. Quindi detto questo, preso atto di questo, insomma Sindaco BERGAGNA Stefano Direi che è stata valutata. Cons. AITA Sonia Be, se fosse stata valutata, potevano essere messe le due opzioni. Le due opzioni potevano essere messe in Consiglio comunale e potevano essere discusse e messe ai voti. Sindaco BERGAGNA Stefano Va bene. Zontone, prego.

19 19 Cons. ZONTONE Marco Io vorrei fare solo un intervento velocissimo perché qua i punti sono tanti, sennò stasera viene veramente tardi. Un esempio di risparmio che l Amministrazione ha fatto nell ultimo anno: un po di mesi fa dai banchi dell opposizione è stata fatta richiesta sembrava che dovesse essere essenziale, di vitale importanza di costruire la casa dell acqua. E lì si parlava di euro, più o meno finanziati, ma comunque sempre di una spesa di euro. Questa Amministrazione, valutando le cose, è riuscita a far realizzare o comunque farà realizzare da un privato questa casa dell acqua e quindi l Amministrazione risparmierà euro in un esercizio che penso, con i tempi che ci sono, non siano una cosa da poco. Questo è un esempio di un risparmio che abbiamo fatto nell ultimo anno. (Voci confuse). Il costo era di , che dopo veniva ripartito sempre e comunque tra i cittadini. Cons. AITA Sonia Però precisi: sulle cifre dell Amministrazione erano euro. Se poi vogliamo farli diventare , va bene, ma il Comune ne metteva Cons. ZONTONE Marco Il costo era di Comunque il cittadino, pagando l acqua al CAFC, pagava anche una parte di questa quota. Cons. AITA Sonia Il cittadino pagherà Cioè, è passato un anno e ancora mi pare che non ci sia la casa dell acqua, quindi Cons. ZONTONE Marco La piattaforma I tubi sono stati tirati, quindi non credo che vada per le lunghe.

20 20 Cons. AITA Sonia Il cittadino pagherà di più che non al CAFC perché la tariffa di erogazione, così, stando alle voci, se al CAFC è di 5 centesimi al litro e la naturale è gratis, sarà di 7 e 2 centesimi. Per cui il cittadino pagherà di più. Però non volevo Sindaco BERGAGNA Stefano Quindi era giusto sprecare euro. E gli altri enti pubblici? Il CAFC è un ente pubblico. L ATO è un ente pubblico. Quindi in totale erano euro di soldi pubblici. Voglio dire, a volte bisogna Io ho cambiato anche idea, non ho avuto Bisogna anche avere il coraggio di dire, di cambiare idea. Rudi è molto più corretto da questo punto di vista. Mi spiace dirlo. Ma non se ne prende meriti, è una questione solo di onestà intellettuale, mica altro, che io ho sempre riconosciuto a Rudi, ad altri un po meno. Altri interventi? Prego. Cons. MOLINARO Roberto Sul punto dell intervento proporzionale rispetto al reddito, è un punto che mi vede favorevole. Mi vede favorevole, però, alla luce di una situazione di fatto reale, nitida, trasparente, nel senso che io penso che, se Buja ha il dato statistico rilevato a livello nazionale, andrebbe considerato anche il lavoro sommerso, il lavoro nero. Cioè, praticamente, tutti quei redditi che vengono percepiti e che non vengono dichiarati. Non credo che Buja sia un Comune che vada esente da questa problematica. Se facciamo riferimento a quello che è l ambito dei liberi professionisti, per esempio, io vedo che la tassazione che si paga a livello nazionale del 60-65% effettivamente è un dato concreto. Allora, io dico, ma questa proporzionalità in relazione al guadagno ha un senso di esistere, alla luce di tutte queste sfaccettature che ha il problema, voglio dire? Perché vogliamo andare a cavillare sul

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a Buja. Prego. Cons. FASIOLO Rudi (senza microfono) Un altra interrogazione

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE N. 64 in data 28/09/2010 Proposta n. 65 Oggetto: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL GRUPPO CAVRIAGO COMUNE RIGUARDO LA MODIFICA DEL REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DELLA TARIFFA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO

MILENA GABANELLI IN STUDIO COME VA A FINIRE? Contanti saluti al nero aggiornamento del 15/4/2012 Di Stefania Rimini MILENA GABANELLI IN STUDIO Il 15 aprile scorso abbiamo proposto di ridurre drasticamente l uso del contante. Perché

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015 RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015 Ottavo punto all O.d.G. O.d.G. del Consigliere Musa sulle celebrazioni matrimoniali in luoghi diversi della casa comunale Illustra il Consigliere

Dettagli

Deliberazione di C.C. n. 17 del 30/09/2014 OGGETTO: ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF 2014. VARIAZIONE ALIQUOTA.

Deliberazione di C.C. n. 17 del 30/09/2014 OGGETTO: ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF 2014. VARIAZIONE ALIQUOTA. Deliberazione di C.C. n. 17 del 30/09/2014 OGGETTO: ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF 2014. VARIAZIONE ALIQUOTA. Il SINDACO introduce il presente argomento all o.d.g. e relaziona nel merito. Egli riferisce: Negli

Dettagli

UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci

UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci MILENA IN STUDIO Per far ripartire la cantieristica da Agosto è stato tolta la tassa di possesso sulle barche fino a 14 metri e dimezzata quella fino a 20, proposta

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 9 all O.d.G.: Approvazione del. programma triennale 2014-2016 e dell elenco annuale di lavori

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 9 all O.d.G.: Approvazione del. programma triennale 2014-2016 e dell elenco annuale di lavori 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 9 all O.d.G.: Approvazione del programma triennale 2014-2016 e dell elenco annuale di lavori pubblici 2014 Art. 7 L.R. 31 maggio 2002, n. 14. L avevo già spiegato nell

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 5 (ex n. 4) all O.d.G.: Mozione su. attivazione di studio assistito. Alberto Guerra, Assessore, prego.

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 5 (ex n. 4) all O.d.G.: Mozione su. attivazione di studio assistito. Alberto Guerra, Assessore, prego. 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 5 (ex n. 4) all O.d.G.: Mozione su attivazione di studio assistito. Alberto Guerra, Assessore, prego. (Voci confuse). Prima lasciamo leggere la mozione a uno dei presentatori,

Dettagli

Blanchi Comunisti Italiani per la Federazione della Sinistra per l illustrazione

Blanchi Comunisti Italiani per la Federazione della Sinistra per l illustrazione PAG. 1 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI LATTANZI E BLANCHI DEI COMUNISTI ITALIANI PER LA FEDERAZIONE DELLA SINISTRA IN MERITO ALL ADEGUAMENTO TARIFFA PER L INUMAZIONE PRESSO IL CIVICO CIMITERO

Dettagli

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore di Gianni Trovati19 maggio 2015 il sole 24 ore Un rimborso quasi integrale per le più basse fra le pensioni coinvolte dal blocco-monti appena bocciato dalla

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

69 del 15 luglio 2002 PROT. N. 18171 1

69 del 15 luglio 2002 PROT. N. 18171 1 69 del 15 luglio 2002 PROT. N. 18171 1 OGGETTO: Mozione presentata dai consiglieri Munafò e Menghi del Comitato Anna Menghi in merito all aumento dei prezzi dopo l entrata in vigore dell Euro. RITIRATA.

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più Interventi dei Sigg. consiglieri Bilancio 2014 Ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri (art. 193 d.lgs n. 267/00 e degli art. 82 del regolamento di contabilità.

Dettagli

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 20 DEL 2.3.2015

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 20 DEL 2.3.2015 RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 20 DEL 2.3.2015 Quarto punto all O.d.G. Proposta del Consigliere Cieri di modifiche al Regolamento IUC (regolamento TARI) Illustra il Consigliere Cieri. Grazie

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Qui voglio fare un esempio per capire dove siamo arrivati col denaro: Ammettiamo che io non abbia a disposizione quasi nulla come denaro, ma voglio

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

COMUNE DI REZZATO CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 AGOSTO 2015 PUNTO NUMERO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO IL SINDACO

COMUNE DI REZZATO CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 AGOSTO 2015 PUNTO NUMERO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO IL SINDACO COMUNE DI REZZATO CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 AGOSTO 2015 PUNTO NUMERO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO IL SINDACO Invita il Consesso a voler discutere del seguente argomento: RICHIESTA DI APPROVAZIONE DELLA PROCEDURA

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Il punto n. 2 all O.d.G. riguarda la Casa di. Riposo Direttive in merito alla esternalizzazione dell attività.

Sindaco BERGAGNA Stefano Il punto n. 2 all O.d.G. riguarda la Casa di. Riposo Direttive in merito alla esternalizzazione dell attività. 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Il punto n. 2 all O.d.G. riguarda la Casa di Riposo Direttive in merito alla esternalizzazione dell attività. Come avete visto agli atti, è una delibera di indirizzo, quindi

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 La relazione di Sergio Veneziani contiene tutta la struttura dell idea che noi abbiamo di Auser attraverso gli strumenti per qualificare e migliorare,

Dettagli

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011 PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo Sistemazione attrezzature sportive all interno dell area di proprietà comunale in Via Gorizia. Modifica deliberazione C.C.

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

una mail e sta lì ad aspettare che io abbia finito i miei comodi, è contento? Al Tabeacco non c è il computer. Io credo, nei limiti delle

una mail e sta lì ad aspettare che io abbia finito i miei comodi, è contento? Al Tabeacco non c è il computer. Io credo, nei limiti delle 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 7 all O.d.G.: Interpellanza a firma dei Consiglieri comunali di minoranza sul Wi-Fi pubblico gratuito. Prego di leggere l interpellanza. Cons. GIACOMINI Maurizio (legge

Dettagli

Esatto. Perché non pagate le tasse? Perché non fate le cose giuste? Per loro non esiste non pagare le tasse.

Esatto. Perché non pagate le tasse? Perché non fate le cose giuste? Per loro non esiste non pagare le tasse. A proposito di tasse: parliamo di evasione fiscale in Italia. Siamo campioni anche in quello. Noi siamo sempre i primi quando si parla di illegalità. Sempre a mia moglie norvegese: quando ho cercato di

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 25 NOVEMBRE 2013

COMUNE DI CARMIANO VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 25 NOVEMBRE 2013 COMUNE DI CARMIANO VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 25 NOVEMBRE 2013 Sesto Punto all OdG: Indennità di carica per il Presidente del Consiglio Comunale - Gettone di presenza per i Consiglieri Comunali -

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G.

COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G. COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G. Realizzazione di una bretella stradale di collegamento tra la SP 13 Carmiano- Novoli e la SP 121 Carmiano-Villa Convento. Approvazione

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 Il cantoniere di Cisterna, Roberto Massocco, ci ha portato un bel bidone

Dettagli

Stato Sociale, federalismo e tagli indiscriminati

Stato Sociale, federalismo e tagli indiscriminati Circa un anno fa, sempre in questo periodo, il Consiglio regionale del Veneto approvava il bilancio di previsione 2010. In quella occasione aboliva l addizionale irpef dell 0,5% aggiuntiva per i redditi

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Italia non solo per motivi di lavoro, ma per motivi

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012

TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012 TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012 Odg Fondi contrattuali, varie ed eventuali. Per l'azienda sono presenti: dott.ssa Valori, dott.ssa Biancheri, dott.ssa Battistoni, dott.ssa Pellegrini, dott. Orlando Valori

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Presentazione della relazione: "Proposte per nuove misure di contrasto alla povertà"

Presentazione della relazione: Proposte per nuove misure di contrasto alla povertà Presentazione della relazione: "Proposte per nuove misure di contrasto alla povertà" Roma, 18 settembre 2013 Senato della Repubblica Intervento del Ministro Enrico Giovannini Buongiorno a tutti, oggi ci

Dettagli

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE ALDO SMOLIZZA* Qualche anno fa svolgevo un attività internazionale e a seguito di quell attività conoscevo molto bene le indicazioni del Fondo Monetario Internazionale.

Dettagli

Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Tariffazione, regolazione, ruolo di pubblico e privato

Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Tariffazione, regolazione, ruolo di pubblico e privato Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Marisa Abbondanzieri, Presidente A.N.E.A. Pagina 1 di 4 Il compito che mi è stato assegnato è quello di fare una riflessione sul futuro degli ATO nel nuovo contesto

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO UFFICIO DI PRESIDENZA. riunitosi a Milano il 23 Settembre 2013

ORDINE DEL GIORNO UFFICIO DI PRESIDENZA. riunitosi a Milano il 23 Settembre 2013 ORDINE DEL GIORNO UFFICIO DI PRESIDENZA riunitosi a Milano il 23 Settembre 2013 Considerato che: Il 7 agosto u.s. si è tenuto un incontro tra il Presidente del Consiglio dei Ministri Enrico Letta, affiancato

Dettagli

COMUNE DI MELILLI Provincia di Siracusa

COMUNE DI MELILLI Provincia di Siracusa COMUNE DI MELILLI Provincia di Siracusa DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 28 del 22-03-2012 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA-DETERMINAZIONE MISURA DELLE ALIQUOTE E DETRAZIONE DI IMPOSTA PER L'ANNO

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 2 all O.d.G.: Approvazione. Programma triennale 2013/2015 ed Elenco annuale 2013 dei lavori

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 2 all O.d.G.: Approvazione. Programma triennale 2013/2015 ed Elenco annuale 2013 dei lavori 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 2 all O.d.G.: Approvazione Programma triennale 2013/2015 ed Elenco annuale 2013 dei lavori pubblici art. 7 della L.R. 31 maggio 2020, n. 14. I punti successivi all ordine

Dettagli

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3 PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... pazza! MODULO 3 Fino ad ora abbiamo lavorato sulla consapevolezza, identificando le 4 chiavi che ci servono per aver successo nel nostro

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Siamo un gruppo di studenti di master in economia. Con questa presentazione vogliamo fare informazione sui temi economici della campagna elettorare. Tutti

Dettagli

www.iluss.it - Italiano online Scheda grammaticale

www.iluss.it - Italiano online Scheda grammaticale Discorso indiretto - o n 1 Trasformare il discorso diretto in indiretto 1. "Che cosa fai?". Mi chiese che cosa. 2. "Sono venuto a saperlo per caso". Disse a saperlo per caso. 3. "Per favore, telefoni a

Dettagli

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante di Alice Vaccaro - 25, giu, 2015 http://www.siciliajournal.it/adrano-fabio-mancuso-bilancio-comunale-falso-e-ferrante/ 1 / 6 ADRANO Ex sindaco

Dettagli

Passaparola - Il redditometro e lo Stato fiscale - Beppe Scienza

Passaparola - Il redditometro e lo Stato fiscale - Beppe Scienza Passaparola - Il redditometro e lo Stato fiscale - Beppe Scienza beppegrillo.it 21/1/2013 Probabilmente c'è stato anche qualche errore di comunicazione da parte del fisco, perché effettivamente la cosa

Dettagli

UNA POLTRONA PER DUE - AGGIORNAMENTO del 18/10/2009

UNA POLTRONA PER DUE - AGGIORNAMENTO del 18/10/2009 UNA POLTRONA PER DUE - AGGIORNAMENTO del 18/10/2009 di Sabrina Giannini MILENA GABANELLI IN STUDIO Un mese e mezzo fa ci eravamo occupati della concorrenza sleale che sta mettendo in ginocchio molte imprese

Dettagli

5^ Green Globe Banking Conference. 14 giugno 2011. Touring Club Italiano Palazzo Bertarelli

5^ Green Globe Banking Conference. 14 giugno 2011. Touring Club Italiano Palazzo Bertarelli Since 2006 Approved by 5^ Green Globe Banking Conference 14 giugno 2011 Touring Club Italiano Palazzo Bertarelli Il ruolo del sistema bancario italiano nell era della Green Economy: cosa chiedono Famiglie,

Dettagli

I.C. S. Stefano Magra. Scuola Primaria di Belaso. Classe IV T.p. Insegnanti: Nulli G., Silvano S., Veneri M.

I.C. S. Stefano Magra. Scuola Primaria di Belaso. Classe IV T.p. Insegnanti: Nulli G., Silvano S., Veneri M. I.C. S. Stefano Magra Scuola Primaria di Belaso Classe IV T.p. Insegnanti: Nulli G., Silvano S., Veneri M. TEMA: concetti economici: spesa ricavo - guadagno CONTESTO: La cassa scolastica è quasi vuota

Dettagli

Domanda e offerta di lavoro

Domanda e offerta di lavoro Domanda e offerta di lavoro 1. Assumere (e licenziare) lavoratori Anche la decisione di assumere o licenziare lavoratori dipende dai costi che si devono sostenere e dai ricavi che si possono ottenere.

Dettagli

Comune di Polverigi. Provincia di Ancona

Comune di Polverigi. Provincia di Ancona Comune di Polverigi Provincia di Ancona Trascrizione integrale dei verbali della seduta del Consiglio Comunale del 28 novembre 2013 1) Lettura e approvazione verbali seduta precedente Appello SEGRETARIO

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e digitali

Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e digitali RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 33 DEL 12.06.2014 Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

1 maggio, festa del lavoro sfruttato a Carrefour. Intervista a una lavoratrice.

1 maggio, festa del lavoro sfruttato a Carrefour. Intervista a una lavoratrice. Primo maggio, festa dei lavoratori, il Carrefour di Lucca rimane aperto. Abbiamo colto l occasione per intervistare una lavoratrice del supermercato e approfondire altri argomenti, tra cui la recente decisione

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA Signore Consigliere e Signori Consiglieri, Mai, dal dopoguerra ad oggi, ci siamo trovati ad affrontare una crisi economica e sociale delle dimensioni e della durata pari a quella che stiamo vivendo. Negli

Dettagli

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Siamo un gruppo di studenti di master in economia. Con questa presentazione vogliamo fare informazione sui temi economici della campagna elettorale. Tutti

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

OGGETTO VARIANTE N. 4 AL REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO, COMPRENSIVO DELL'ALLEGATO "ENERGIA" - ADOZIONE

OGGETTO VARIANTE N. 4 AL REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO, COMPRENSIVO DELL'ALLEGATO ENERGIA - ADOZIONE OGGETTO VARIANTE N. 4 AL REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO, COMPRENSIVO DELL'ALLEGATO "ENERGIA" - ADOZIONE ESCE IL CONSIGLIERE PANZETTI-PRESENTI N. 16 Anche qui approfittando della presenza dell architetto

Dettagli

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per finanziamento lavori realizzazione sezione asilo nido rione Borgo, chi illustra? Romani, assessore Romani per

Dettagli

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola MILENA GABANELLI IN STUDIO Buonasera, l inchiesta di oggi è dedicata al centro unico di spesa di tutti gli uffici pubblici: se invece di comprare una sedia ne compro mille

Dettagli

Politica: la voce dei giovani

Politica: la voce dei giovani Politica: la voce dei giovani m a r e a p e r t o La cupola trasparente del Bundestag (Berlino) sede del parlamento federale tedesco. È completamente trasparente: con la ricostruzione tedesca e dopo due

Dettagli

DISCUSSIONE. Principi - Città Viva - per la illustrazione

DISCUSSIONE. Principi - Città Viva - per la illustrazione PAG. 1 OGGETTO: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DA ALCUNI CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA E MINORANZA IN MERITO ALL INSERIMENTO NEL BILANCIO 2010 DI CONTRIBUTO STRAORDINARIO ALLE ATTIVITA SPORTIVE. Principi -

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi.

Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi. "Successo senza paura nel lavoro e nella vita" di Geshe Michael Roach Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi. Note

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 20.12.2012 INTERVENTI DEI SIGG.RI CONSIGLIERI. Modifica cespiti patrimoniali. Cessione e acquisizione.

CONSIGLIO COMUNALE DEL 20.12.2012 INTERVENTI DEI SIGG.RI CONSIGLIERI. Modifica cespiti patrimoniali. Cessione e acquisizione. CONSIGLIO COMUNALE DEL 20.12.2012 INTERVENTI DEI SIGG.RI CONSIGLIERI Modifica cespiti patrimoniali. Cessione e acquisizione. Passiamo al quarto punto all ordine del giorno: Modifica cespiti patrimoniali.

Dettagli

aliquote adottate dal Comune di Orbassano. Abbiamo visto che il Comune di Orbassano ha adottato l aliquota del 4,5 per la prima casa e dell 8,3 per

aliquote adottate dal Comune di Orbassano. Abbiamo visto che il Comune di Orbassano ha adottato l aliquota del 4,5 per la prima casa e dell 8,3 per CONSIGLIO COMUNALE DEL 30.10.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Deliberazione inerente alle aliquote e detrazioni relative all Imposta Municipale propria IMU per l anno 2012. Integrazione. Passiamo

Dettagli

[NRG] Power Sponsoring Video#5 Trascrizione del video :

[NRG] Power Sponsoring Video#5 Trascrizione del video : [NRG] Power Sponsoring Video#5 Trascrizione del video : "Come essere pagato per generare contatti " Bene, oggi parliamo di soldi, e come farne di più, a partire proprio da ora, nel tuo business. Quindi,

Dettagli

Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai.

Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai. Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai. Prima di tutto voglio farti i complimenti per l apertura mentale che ti ha portato a voler scaricare questo mini ebook. Infatti, non è da

Dettagli

Guida Come guadagnare dalla pubblicità

Guida Come guadagnare dalla pubblicità Guida Come guadagnare dalla pubblicità Benvenuto. Oggi ti spiego come guadagnare denaro, vero, da subito. Premessa Penso che sia il business più semplice che ci sia in internet, talmente semplice che lo

Dettagli

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CICLICO FS- BORSA ATTENZIONE: ATTENDI QUALCHE SECONDO PER IL CORRETTO CARICAMENTO DEL MANUALE APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CHE UTILIZZO PER LE MIE ANALISI - 1 - www.fsborsa.com NOTE SUL

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio.

CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio. CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio. Ultimo punto: Mozione in ordine alla istituzione dei tumori

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano GABRIELLA tanti master,

Dettagli

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI 1057 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: Editoriale de Il Giornale, 1 novembre 2015 1 novembre 2015 a cura di Renato Brunetta 2 Era fine agosto e la confusione

Dettagli

educazione finanziaria atelier condividere con voi la mia esperienza di insegnamento

educazione finanziaria atelier condividere con voi la mia esperienza di insegnamento Ringrazio gli organizzatori e i colleghi che hanno deciso di dedicare il loro tempo a questa iniziativa. Mi presento. Io insegno EIF e FA nei corsi di Laurea di Economia: quindi insegno a ragazzi grandi

Dettagli

C O M U N E D I P O R T E

C O M U N E D I P O R T E C O M U N E D I P O R T E Provincia di TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 8 COPIA OGGETTO : ESAME ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE 2014, DELLA RELAZIONE PREVISIONALE E

Dettagli

SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE

SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE 1. MONETA ELETTRONICA PER LE PENSIONI 2. LIBRETTI DI DEPOSITO AL PORTATORE BANCARI O POSTALI 3. I.S.E.E. 4. DETRAZIONI RISTRUTTURAZIONI ED INTERVENTI PER RIQUALIFICAZIONE

Dettagli