Sommario. I Premi Impresa Europea sono organizzati dalla Direzione generale Imprese e industria della Commissione europea

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sommario. I Premi Impresa Europea sono organizzati dalla Direzione generale Imprese e industria della Commissione europea"

Transcript

1 2007

2 Sommario 3 Introduzione 4 La Giuria 5 Obiettivi dei Premi Impresa Europea 6-7 Premio Imprenditorialità pionieristica 8-9 Premio Sostegno impresa Premio Investire nelle persone Premio Imprenditorialità responsabile Gran Premio della Giuria 16 Premio Snellimento amministrativo 17 Menzione speciale della Giuria Contatti nazionali 20 La DG Imprese e industria I Premi Impresa Europea sono organizzati dalla Direzione generale Imprese e industria della Commissione europea Sito web: Per ulteriori informazioni: Segretariato Premi Impresa Europea Tel: Fax:

3 Introduzione Le politiche che promuovono l imprenditorialità e creano un ambiente economico favorevole, in particolare per le piccole e medie imprese, sono fondamentali per un Unione europea che vuole raccogliere con successo la sfida più importante: stimolare la crescita economica e creare nuovi posti di lavoro. L avanguardia nella promozione delle PMI e dell imprenditorialità è a livello regionale e locale. I Premi Impresa Europea 2007 presentano una varietà di pratiche e di politiche ispiratrici in tutta Europa. Sono particolarmente lieto di osservare che non solo i vincitori dei premi e i secondi classificati rappresentati qui, ma anche tutte le organizzazioni segnalate si stanno adoperando ai fini di un futuro più radioso per le imprese in Europa. Sono anche colpito dall impulso che questi premi stanno conferendo ai vincitori e al concorso stesso. Ad esempio, il vincitore del Gran Premio della Giuria dell anno scorso, l Iniziativa Y4 della Finlandia centrale, sta creando adesso un impresa intesa a soddisfare la domanda mondiale del suo programma di sviluppo imprenditoriale. Ha anche istituito un campus di formazione per aiutare i funzionari pubblici e altri importanti attori ad applicare il proprio approccio di successo finalizzato a sviluppare una cultura imprenditoriale e promuovere l azione delle imprese. Sono sicuro che i vincitori di quest anno indurranno altri a seguire il loro esempio e contribuiranno ulteriormente a rendere la mentalità dell Europa più imprenditoriale e favorevole alle imprese. Günter Verheugen Vicepresidente della Commissione europea, responsabile di Imprese e industria

4 La Giuria Una giuria di alto livello e di provata competenza, composta da rappresentanti del mondo imprenditoriale e accademico, ha esaminato le candidature e assegnato i premi per ciascuna categoria. La giuria indipendente è composta da un rappresentante del mondo accademico, un organizzazione d imprese, un imprenditore del paese che presiede la Presidenza del primo semestre dell Unione europea ed un rappresentante di spicco del governo che presiede la presidenza dell Unione europea del secondo semestre dell anno di premiazione, nonché dal vincitore del Gran Premio della Giuria dell anno precedente. Ci sono anche due rappresentanti permanenti, uno della DG Imprese e industria e uno del Comitato delle regioni. La Giuria per il 2007 era composta da: Arnaldo Abruzzini Segretario generale di Eurochambres (Organizzazione di imprese) Jaime Andrez Presidente del Comitato esecutivo Istituto d impresa del Portogallo (Agenzia pubblica di assistenza alle PMI IAPMEI Portugal) Lucio Gussetti Direttore della Direzione Lavori consultivi, Comitato delle regioni Arndt Günter Kirchhoff Presidente, proprietario e Amministratore delegato, Kirchhoff Automotive GmbH & Co. KG Presidente del comitato delle PMI di Business Europe Anders Lundström Dottore e presidente della Fondazione svedese per la ricerca sulle PMI. Fondatore di IPREG, Ricerca sulla politica innovativa per la crescita economica Petri Palviainen Consulente d impresa per la Finlandia centrale e membro del comitato Y4 vincitore del Gran Premio della Giuria 2006 Maive Rute Direttore, Promozione della competitività delle PMI, Commissione europea, DG Imprese e industria 4

5 Obiettivi dei Premi Impresa Europea I Premi Impresa Europea riconoscono e premiano l eccellenza di iniziative realizzate a sostegno dell imprenditorialità a livello regionale. Gli obiettivi del concorso sono: identificare e riconoscere le iniziative e le attività di successo per promuovere l impresa e l imprenditorialità, mettere in evidenza e condividere esempi di politiche e migliori pratiche nel campo dell imprenditorialità, sensibilizzare maggiormente l opinione pubblica sul valore aggiunto dell imprenditorialità nell economia di mercato, incoraggiare ed ispirare gli imprenditori potenziali. Tutti gli Stati membri dell Unione europea ed i paesi associati possono segnalare progetti. I partecipanti provengono quindi da comuni, città, regioni e comunità, nonché partenariati pubblico-privato fra enti pubblici e imprenditori, programmi didattici e organizzazioni imprenditoriali. I candidati devono dimostrare in quale modo le loro azioni hanno contribuito in misura crescente a favorire il mondo imprenditoriale e a migliorare l economia della loro regione nel biennio precedente l anno di premiazione. Le candidature sono selezionate in base ai criteri seguenti: originalità e fattibilità, impatto sull economia locale, miglioramento delle relazioni fra le parti interessate a livello locale, trasferibilità del progetto ad altre regioni d Europa. Per la fase europea della premiazione sono selezionati non più di due candidati per paese, con un vincitore e un secondo classificato in ciascuna categoria di premio scelti successivamente da una giuria indipendente. Questi progetti rappresentano il meglio che l Europa offre nel settore delle iniziative imprenditoriali. EUROCHAMBRES L Associazione delle Camere di commercio e dell industria europee è composta da organizzazioni presenti in 45 paesi, che rappresentano una rete di 2000 Camere regionali e locali con oltre 19 milioni di imprese aderenti. Oltre il 90% di queste imprese è costituito da piccole e medie imprese (PMI). Le imprese associate alle Camere impiegano oltre 120 milioni di lavoratori. EUROCHAMBRES è l unica organizzazione europea a difendere gli interessi delle imprese europee di ogni settore e di ogni dimensione a motivo dei diversi settori di appartenenza delle imprese associate alle Camere e l unica veramente vicina alle aziende, in considerazione dell interesse che le Camere rivolgono alle regioni. Comitato delle regioni dell UE Il Comitato delle regioni (CdR), con sede a Bruxelles, è stato istituito dal Trattato di Maastricht nel 1994 quale ente consultivo con l obiettivo di dare voce ai rappresentanti dei governi locali e regionali dell Unione europea. La Commissione europea e il Consiglio dei Ministri sono tenuti a consultare i 317 membri del CdR sulle proposte legislative europee concernenti numerosi settori politici, tra cui occupazione, trasporti e ambiente. Il Comitato può essere consultato anche dal Parlamento europeo. EURADA L Associazione europea delle agenzie di sviluppo regionale è un organizzazione non a scopo di lucro che punta a promuovere lo sviluppo economico regionale attraverso il dialogo con i servizi della Commissione europea, lo scambio di buone prassi fra membri, la cooperazione transnazionale fra membri, e le agenzie di sviluppo regionale come concetto. EURADA riunisce circa 150 agenzie di sviluppo di 25 paesi dell Unione europea. EUROCITIES Questa rete, istituita nel 1986, riunisce i governi locali di oltre 130 grandi città in più di 30 paesi europei. EUROCITIES rappresenta gli interessi dei suoi membri e si impegna nel dialogo con le istituzioni europee in diversi settori politici che riguardano le città, fra cui sviluppo economico, ambiente, trasporti e mobilità, affari sociali, cultura, società dell informazione e della conoscenza, e servizi di interesse generale. 5

6 Premio imprenditorialità pionieristica Riconosce le azioni che promuovono una cultura e una mentalità imprenditoriali e che sono destinate a sensibilizzare l opinione pubblica sull imprenditorialità nella società «Grazie a questo premio, abbiamo potuto aumentare la visibilità delle nostre attività a livello regionale, nazionale ed europeo. Il riscontro positivo degli attori politici, della stampa e del pubblico nel Baden- Württemberg ci aiuterà a creare e ad attuare nuovi strumenti di sostegno innovativi per le start-up, il trasferimento di imprese e altre questioni di carattere imprenditoriale». Secondo classificato Iniziativa per le nuove imprese e il passaggio di proprietà delle imprese (Baden-Württemberg, Germania) XperRegio, Bassa Baviera, Germania XperRegio è un alleanza strategica di 21 comunità locali della Bassa Baviera. È stata istituita nel 2003 con l obiettivo di puntare sull imprenditorialità, creare reali attività professionali non solo nell agricoltura e nel turismo e migliorare la qualità della vita in una regione rurale remota. È la prima volta che un gruppo così piccolo di comunità, da solo, avvia e gestisce con successo un programma regionale dell UE senza l intervento statale e portando alla creazione di un impresa per rafforzare lo spirito imprenditoriale della regione. Il successo dipende in larga misura dal gran numero di parti interessate e di moltiplicatori coinvolti. Il principale risultato è stata la presentazione di 190 candidature al programma, nell ambito del quale 170 imprenditori hanno creato imprese e 300 nuovi posti di lavoro. I costi collegati al rischio, dell ordine di 14,3 milioni di euro, sono stati sostenuti dall UE con 3 milioni di euro. Nell ottobre 2006, il ministero tedesco dei Trasporti ha assegnato al progetto il premio federale per la cooperazione intercomunitaria. Per ulteriori informazioni Rivolgersi a Dipl.-Ing. Franz Dullinger Regional manager Rathausplatz D Arnstorf Germania 6

7 Vincitore: Premio Imprenditorialità pionieristica WINNER Assistenza etnica per gli imprenditori appartenenti alle minoranze etniche nella zona di Vejle Sviluppo imprenditoriale a Vejle, Vejle, Danimarca Promuovere lo spirito imprenditoriale negli imprenditori appartenenti alle minoranze etniche La promozione dell impresa, la condivisione della conoscenza sugli sforzi imprenditoriali e l assistenza per lo sviluppo di imprese sono aspetti importanti per l occupazione e l integrazione degli immigrati. Il progetto di assistenza etnica di Vejle intendeva, in prima analisi, identificare modelli di ruoli e convincere gli immigrati ad avvalersi dei servizi aziendali messi a disposizione in Danimarca. Adesso sta anche incoraggiando gli immigrati qualificati e in possesso di un istruzione superiore a rilevare imprese danesi al momento del pensionamento dei rispettivi proprietari. I risultati sono stati impressionanti. 45 sessioni di mediazione con assistenza individuale da parte di un consulente di una minoranza etnica hanno già portato 24 imprenditori appartenenti alle minoranze etniche ad avviare imprese indipendenti 19 delle quali sono tuttora attive. Pur essendo su piccola scala, il progetto sta raggiungendo i suoi principali destinatari: persone dinamiche che necessitano di assistenza. Inoltre, incide sull integrazione economica e sociale. Il risultato, fino ad oggi, ha superato le aspettative e al riguardo Vejle è stata segnalata quale città imprenditoriale danese dell anno per il 2007 da un gruppo di esperti, di cui facevano parte i rappresentanti dell Autorità danese per l impresa e l edilizia e della Confederazione delle industrie danesi. Per ulteriori informazioni Rivolgersi a Michael Jul-Nørup Pedersen Business consultant Banegårdspladsen 6 DK-7100 Vejle Danimarca 7

8 Premio sostegno impresa Riconosce le politiche innovative che promuovono l impresa e attirano gli investimenti, soprattutto nelle aree svantaggiate «La vincita del Premio Sostegno Impresa 2006 ha rafforzato considerevolmente la nostra visibilità in Austria. Abbiamo condiviso gran parte della nostra conoscenza con delegazioni in visita di 50 città austriache e abbiamo pubblicato un libro relativo al progetto. Stiamo inoltre cooperando con il ministero degli Affari esteri, l unione delle città e la Camera di commercio austriaca». Secondo classificato Dipartimento marketing di Lienz (Austria) Organizzare lo Staffordshire settentrionale, North Staffordshire Regeneration Zone Ltd, Staffordshire settentrionale, Regno Unito La North Staffordshire Regeneration Zone è stata creata per affrontare in modo diretto il significativo declino economico e gli elevati livelli di povertà della zona. Gestita dal settore privato, punta al risanamento economico e intende fungere da catalizzatore per favorire l attuazione di iniziative di trasformazione, lavorando in partenariato con una serie di organizzazioni locali e regionali. In poco più di tre anni, l iniziativa ha già contribuito a creare oltre posti di lavoro e 500 imprese. L aspetto più importante è che inizia a cambiare la cultura imprenditoriale. Sono già state create oltre 20 imprese sociali sostenibili nelle scuole locali. E circa allievi della scuola primaria hanno potuto avere il loro primo incontro con il mondo dell impresa. Per ulteriori informazioni Rivolgersi a James Capper Strategy Manager Enterprise and Innovation 15 Trinity Street Hanley Stoke-on-Trent ST1 5PH Regno Unito 8

9 Vincitore: Premio Sostegno impresa WINNER 1,2,3,GO, La grande rete regionale di esperti e le sue agevolazioni a favore delle imprese nuove Business Initiative asbl, Lussemburgo L assistenza per la stesura dei piani aziendali promuove l impresa transfrontaliera 1,2,3,GO è una rete interregionale di oltre 290 esperti e imprenditori che prestano la loro assistenza ai fini dell elaborazione di piani aziendali di successo per imprese innovative, collegando quattro paesi: Germania, Francia, Belgio e Lussemburgo. La rete consiglia i futuri imprenditori su come redigere il piano aziendale. I piani completi sono valutati dagli esperti della rete, mentre i promotori di impresa che presentano i piani migliori possono chiedere un agevolazione per l avvio della loro impresa: l assistenza gratuita per tre anni e il sostegno per l ottenimento di prestiti come organizzazione no-profit forniscono una garanzia di credito del 100% e compensano parte degli interessi dovuti sul prestito bancario. Per ulteriori informazioni Rivolgersi a Rachel Gaessler Manager 1,2,3,GO Business Initiative a.s.b.l. 7, rue Alcide de Gasperi L-2981 Lussemburgo In sette anni, 1,2,3,GO ha contribuito a far redigere 750 piani aziendali con la creazione di 160 nuove imprese e 900 posti di lavoro. Un punto di forza essenziale è la natura interregionale del programma, che aiuta i promotori del progetto a sviluppare più rapidamente contatti transfrontalieri e ad ampliare l impresa al di là della loro regione di stabilimento. Con l attenzione rivolta all innovazione e grazie agli adeguati meccanismi di riscontro, offre una valida base per lo sviluppo futuro. 9

10 Premio investire nelle persone Riconosce le iniziative per migliorare l istruzione e la formazione all imprenditorialità, che sviluppano legami fra aziende e sistema scolastico/formativo Secondo classificato Eigen Werk, Amsterdam, Paesi Bassi Unendo le proprie forze, il ministero olandese dell Occupazione e delle Entrate, il Centro per l occupazione e le entrate e l agenzia di assicurazione dei lavoratori subordinati hanno deciso di superare il pregiudizio contro i lavoratori più anziani. Eigen Werk (proprio lavoro) punta sui disoccupati di 40/45 anni, e oltre, di Amsterdam e dintorni e offre sostegno e assistenza ai fini di un imprenditoria indipendente. Si incentra in particolare sulle persone che prendono in considerazione la possibilità di creare un impresa individuale. Nei primi 18 mesi, hanno preso parte al programma 390 candidati e 130 hanno creato con successo la propria impresa o hanno trovato un lavoro, con un tasso di abbandono inferiore al 10%. Il ministero olandese degli Affari sociali ha riconosciuto l approccio esclusivo e i buoni risultati di Eigen Werk, conferendogli lo status di «buona prassi» sulla base di uno studio delle iniziative tese a far rientrare le persone meno giovani nel mondo del lavoro. La metodologia è già stata applicata altrove nei Paesi Bassi, e una filiale di Eigen Werk è stata aperta ad Alkmaar e Hoorn. Per ulteriori informazioni Rivolgersi a Bartho Boer DWI Communication Manager IJsbaanpad no. 9 NL-1076 CV Amsterdam Paesi Bassi 10

11 Vincitore: Premio Investire nelle persone WINNER Cap Ten, sii capitano del tuo progetto ICHEC-PME, Bruxelles, Belgio Guidare il proprio progetto Cap Ten stimola l imprenditoria negli allievi della scuola primaria dai 10 ai 12 anni, avvalendosi di risorse che ne affinano la creatività, l indipendenza, l apertura, la responsabilità e le abilità comunicative. I partecipanti raccolgono la propria sfida e gestiscono il loro talento personale con il sostegno di un kit di strumenti di gestione di progetti specificamente adeguato alla loro età. Un obiettivo particolare è cambiare la mentalità nello Stato membro dell UE con il numero minimo di persone che intendono creare la propria impresa. Inoltre, il progetto offre una reale metodologia anziché un semplice «manuale» di istruzioni. Per ulteriori informazioni Rivolgersi a Lievens Laurence Cap Ten project manager Boulevard Brand Whitlock 2 B-1150 Bruxelles Belgio Fin dal lancio del progetto del 2004, sono stati coinvolti più di scolari della Comunità francofona in Belgio oltre un quarto della categoria di età. Il progetto è stato collaudato nella Regione fiamminga del Belgio nell anno scolastico 2006/2007 e sarà disponibile su scala più ampia in lingua olandese a partire dall autunno Cap Ten sarà anche presentato in Francia, con una fase pilota in Provence-Alpes-Côte d Azur e Ile-de-France, in collaborazione con il partner locale «Soyons curieux». 11

12 Premio imprenditorialità responsabile Riconosce le iniziative di imprenditorialità responsabile che promuovono la responsabilità sociale aziendale e le pratiche commerciali sostenibili in campo sociale e/o ambientale «L aver vinto ha rafforzato la visibilità del nostro lavoro grazie alle nuove relazioni territoriali e istituzionali. Abbiamo continuato il progetto, attivato buone pratiche e promosso lo sviluppo locale. E nel settembre 2007 abbiamo inaugurato la Città dell Altraeconomia, il primo spazio in Europa dedicato al turismo responsabile, al commercio equo, all agricoltura biologica, al software gratuito, al riciclaggio di materiali e alle energie rinnovabili». Secondo classificato Autopromozione Sociale, Italia Vincitore del Premio Imprenditorialità responsabile 2006 The Paper Trail, Hertfordshire, Regno Unito Un centro unico di impresa, apprendimento e sostenibilità basato sui mezzi di comunicazione cartacei è stato creato a Frogmore Mill, dove la rivoluzione industriale della carta ha avuto inizio 200 anni fa. Il programma di salvataggio Paper Trail ha conservato una parte importante del patrimonio industriale britannico e ha avviato una rinascita economica e ambientale nell area vicina. È stato creato un centro imprenditoriale negli edifici dismessi che offre lo spazio per oltre 26 imprese nuove locali. I lavori e le esperienze d impresa nelle scuole sono iniziati nel 2004; finora hanno partecipato oltre studenti e molti giovani e adulti svantaggiati. I finanziamenti sono stati impiegati anche per creare flussi di reddito innovativi, fra cui il primo progetto di riciclaggio della carta a circuito chiuso del Regno Unito per le scuole. Per ulteriori informazioni Rivolgersi a Mrs Jacky Bennett Chief Executive Apsley Mills Cottage London Road Hemel Hempstead Hertfordshire HP3 9RL Regno Unito 12

13 Vincitore: premio Imprenditorialità responsabile WINNER Fabrica Ethica Regione Toscana, Assessorato alle attività produttive, Firenze, Italia Promuovere la responsabilità sociale delle imprese La promozione della responsabilità sociale delle imprese a livello regionale, l erogazione di contributi finanziari per 3,5 milioni di euro che hanno portato a quasi 7 milioni di euro di investimenti, l adozione di una specifica legge regionale e la creazione di un premio nazionale per le imprese certificate socialmente sono i principali risultati ottenuti finora da Fabrica Ethica (produzione etica), il programma di responsabilità sociale delle imprese lanciato dalla regione Toscana nel Come conseguenza diretta di queste attività, la Toscana può ora vantare il maggior numero di imprese che hanno ottenuto la certificazione internazionale di responsabilità sociale SA8000 sia a livello italiano che a livello mondiale con rispettivamente il 32% e il 13% di tutte le imprese certificate. La regione Toscana conta circa imprese per un totale di dipendenti. La stragrande maggioranza di tali aziende ha meno di cinque dipendenti e solo ne hanno più di 50. Le iniziative di Fabrica Ethica vengono realizzate con il coinvolgimento e la collaborazione di diversi attori nell ambito della commissione etica regionale (CER). Anche se limitate ad un territorio relativamente piccolo, le attività di Fabrica Ethica hanno avuto un impatto considerevole, garantendo tra l altro un ambiente molto più pulito e riuscendo ad ottenere migliori condizioni di lavoro. Per ulteriori informazioni Rivolgersi a Fabrizia Paloscia Responsabile Segreteria Assessorato alle attività produttive Via di Novoli, 26 I Firenze Italia 13

14 Gran premio della giuria Un premio speciale è stato assegnato all iniziativa considerata più creativa e ispiratrice in Europa «È importante vedere che i funzionari pubblici pensano all imprenditorialità e al modo di svilupparla ulteriormente. L ideologia di Y4 è una delle risposte che stiamo cercando. Il Gran Premio della Giuria nel 2006 ha cambiato la nostra prospettiva dato che Y4 è diventato un processo comune qui nella Finlandia centrale. Il premio ha inoltre proiettato la nostra organizzazione sul mercato internazionale con una domanda mondiale da paesi quali gli USA e la Russia.» Petri Palviainen Membro del comitato Y4 Vincitore del Gran Premio della Giuria nel

15 Vincitore: Gran Premio della Giuria WINNER Sviluppo di locali per uso imprenditoriale a Bilbao Lan Ekintza-Bilbao, Bilbao, Spagna Lo sviluppo promosso dal Consiglio attrae nuove imprese nel centro storico della città Il decadimento del centro cittadino è un problema comune in un Europa sempre più urbanizzata. Il Consiglio comunale di Bilbao ha seguito un approccio originale per il nuovo sviluppo urbano, creando un centro di sviluppo della proprietà economica al fine di attirare imprese nuove e consolidate nel centro storico della città. Le imprese che si stabiliscono nella zona possono ottenere il sostegno finanziario per studi di fattibilità delle imprese, per l avvio di nuove imprese, il rinnovo e l allestimento dei locali, il trasferimento, le attrezzature TI e il miglioramento della gestione. Circa 17 locali sono stati rinnovati e poi messi all asta in favore delle imprese in settori quali intrattenimento, arti, cultura, moda e tecnologia. Nell intera area vi sono 129 nuove imprese per un totale di 268 posti di lavoro. Il successo del progetto si riflette nel risanamento dell area e nel miglioramento della qualità della vita sociale ed economica nelle vicinanze, promuovendo l integrazione con il resto della città. Contribuisce inoltre a combattere l emarginazione e l esclusione sociale. Un importante vantaggio del progetto è la gestione positiva delle risorse finanziarie destinate agli investimenti. In considerazione dei buoni risultati ottenuti, il Consiglio comunale di Bilbao ha già acquistato altri 13 locali ed è pronto ad effettuare ulteriori acquisti. Per ulteriori informazioni Rivolgersi a Juan Antonio Arrieta del Río Director-General Lan Ekintza-Bilbao C/ Uribitarte, 6 E Bilbao Bizkaia Spagna 15

16 Premio Snellimento Amministrativo Riconosce le misure destinate a semplificare le procedure amministrative per le imprese, soprattutto le start-up Buone prassi La Giuria ha considerato che due candidature per questa categoria meritassero una menzione, ma, poiché si tratta di progetti nazionale e non regionali, non sono ammissibili al premio. Tuttavia, questi due progetti rappresentano esempi eccellenti di buone prassi che meritano di essere condivise più diffusamente: Portale per la registrazione di imprese (CReP) Tallinn, Estonia Programma di carte elettroniche Széchenyi Budapest, Ungheria Gli imprenditori in Estonia adesso possono registrare un impresa in 12 minuti da casa. Tutto ciò di cui hanno bisogno è una carta d identità e un collegamento a Internet. Il processo si avvale di firme digitali e di collegamenti bancari on line. Il portale per la registrazione delle imprese (CReP) consente agli imprenditori di trattare tutte le comunicazioni con il registro commerciale attraverso il portale, senza ulteriore lavoro cartaceo. Sin dall inizio del 2007, il 27% delle imprese private si sono registrate in questo modo. Ulteriori informazioni: Il programma di carte elettroniche Széchenyi offre una struttura di credito elettronico finanziata dallo Stato, che assiste la maggior parte delle PMi di recente istituzione. Negli ultimi cinque anni, il sistema è stato rivisto periodicamente al fine di aumentare la disponibilità dei finanziamenti e ridurre gli oneri amministrativi, semplificandone l autorizzazione e l uso e superando problemi pratici come l accettabilità di documenti. Ulteriori informazioni: 16

17 Menzione speciale della giuria La menzione speciale della Giuria va a due progetti: CAP Création Sarthe, Sarthe, Francia Il Carrefour Entreprise Sarthe fornisce sostegno finanziario nel periodo di aspettativa per la creazione di una nuova impresa al fine di offrire ai lavoratori subordinati in Francia la possibilità di dimostrare la potenzialità di un idea imprenditoriale. Durante o dopo la loro aspettativa, i promotori del progetto possono lanciare la loro impresa o tornare al vecchio impiego. Dal 2002 sono state create circa 28 imprese e creati 96 posti di lavoro. Ulteriori informazioni: Fondazione Thuishuis, Groninga, Paesi Bassi La fondazione Stichting Thuishuis è stata istituita nel 2002 per fornire strutture di assistenza quotidiana all infanzia nella campagna, dove non sono realizzabili centri analoghi su larga scala. Usando un sistema di franchising, la fondazione offre alle persone la possibilità di avviare un impresa a pieno titolo nelle proprie case, dando al contempo loro l opportunità di conciliare lavoro e famiglia. Esistono già 28 Thuishuis, che offrono in media 115 ore di assistenza ciascuna alla settimana. Ulteriori informazioni: 17

18 Contatti nazionali Austria Mag. Michael Unterrainer Bundesministerium für Wirtschaft und Arbeit Stubenring Wien Tel.: +43 (0) Fax.: +43 (0) Belgium Christian Nossent, Conseiller Service Public Fédéral Economie, PME, Classes moyennes et Energie Direction générale Politique des PME Service des Etudes WTC III 14 ème étage 30 Boulevard S. Bolivar, B-1000 Bruxelles Tel : Fax : Bulgaria Mr. Nikolay Todorov Bulgarian SME Promotion Agency 1, Sveta Nedelia Sq. Sofia 1000 Tel: Fax: Denmark Ib Kjøller Erhvervs- og Byggestyrelsen (The National Agency for Enterprise and Construction) Dahlerups Pakhus, Langelinie Allé 17 København Ø 2100 Tel: Estonia Mrs. Epp Remmelg Economic Development Department, Ministry of Economic Affairs and Communications Harju 11 Tallinn Tel: Fax: Finland Mr Henri Kahonen Industries Department/ Industrial Policy Division Ministry of Trade and Industry P.O. Box 32 GOVERNMENT, Finland FI Tel: Greece Ioannis Patiris Ministry of Development, General Secretary of Industry, Directorate for International Industrial Relations Mesogion 119 Athens Tel: Fax: Hungary Mrs. Márta Molnár Szabó Department for the Development of Business Environment, Ministry of Economy and Transport Hold utca 17 Budapest 1054 Tel: Fax: Ireland Peter Sheridan Enterprise Ireland 39 Shelbourne Road Ballsbridge Dublin 4 Fax: Cyprus Andreas Nicolaou Ministry of Commerce, Industry and Tourism Nicosia 1421 Tel: Fax: France Virginie Dantard Agence pour la Création d Enterprises (A.P.C.E.) 14 rue Delambre Paris Tel: Italy Mrs. Isabella Giacosa Ministero dello Sviluppo Economico Dipartimento per la Competitività Direzione Generale per la Politica Industriale Via Molise Roma Tel : Fax : Czech Republic Ms. Martina Funková Unit for European Cooperation, Entrepreneurship Department Na Frantisku 32 Prague Tel: Fax: Germany Michael Holz Institut für Mittelstandsforschung Bonn Maximilianstraße 20 Bonn Tel: Fax: Latvia Ilze Lore Ministry of Economics of the Republic of Latvia, Entrepreneurship & Industry Department, Unit of Development of Commercial Activities Str. Brivibas nr.55 Riga LV Tel:

19 Per ulteriori informazioni sui Premi Impresa Europea rivolgersi al proprio coordinatore nazionale. Lithuania Janina Veličkaitė Chief official of Small and Medium Business Development Policy Division Small and Medium Business Department Ministry of Economy the Republic of Lithuania Gedimino ave. 38/2 Vilnius, LT Lithuania Tel: Luxembourg Mr. Tom Theves Ministère de l Economie et du Commerce extérieur, Comité National pour la Promotion de l Esprit d Entreprise (CNPEE) 6, Boulevard Royal Luxembourg L-2449 Tel: (352) Fax: (352) Malta Is-Sur Saviour A. Farrugia D.P.A. Divizjoni tal-kummerc Ministry of Finance Lascaris Wharf Valletta CMR 02 Tel: Fax: Netherlands Thelma Dorsman Ministerie van Economische Zaken Ministry of Economic Affairs Postbus Den Haag EC 2500 Tel: +31 (0) Norway Ove Haaversen-Westhassel Innovation Norway Pb.448 Oslo 0104 Tel: Fax: Poland Ewa Swedrowska Ministry of Economic Affairs and Labour pl. Trzech Krzyży 3/5 Warszawa Tel: Fax: Portugal Ms. Helena Moura IAPMEI - Instituto de Apoio às Pequenas e Médias Empresas e à Inovação Rua Rodrigo da Fonseca 73 Lisboa Tel: Fax: Romania Ileana Modreanu Ministerul pentru IMM, Comert, Turism si Profesii Liberale Str. Poteraşi, No.11, Sector 4 Bucureşti Tel: Fax: Slovakia Marcela Vancova National Agency for Development of Small and Medium Enterprises Miletičova 23 Bratislava Tel: Fax: Slovenia Ms. Alenka Hren JAPTI (Javna agencija za podjetništvo in tuje investicije / Public agency for entrepreneurship and foreign investments of Slovenia) Dunajska 156 Ljublana SI 1000 Tel: Spain Fátima Mínguez Llorente Ministry of Industry, Tourism and Trade C/ María de Molina, 50-2a planta Madrid Tel: Fax: Sweden Mr Per Johansson NUTEK, Swedish Agency for Economic and Regional Growth Box 3034 Östersund SE Tel: Fax: UK Tim Simons Enterprise Directorate, Department for Business, Enterprise and Regulatory Reform 1 Victoria Street London SW1H 0ET Tel: +44 (0) Fax: +44 (0)

20 La DG Imprese e industria La Direzione generale Imprese e industria della Commissione europea si adopera ai fini della creazione di un ambiente più favorevole alle imprese europee. Assicura che le politiche dell Unione europea contribuiscano alla competitività delle imprese comunitarie, incoraggiando l imprenditorialità e l innovazione. Alla base di queste politiche vi sono le piccole e medie imprese (PMI) perché esse sono le principali promotrici della creazione di posti di lavoro e della crescita in Europa. La DG Imprese collabora con la comunità imprenditoriale per contribuire a sviluppare imprese innovative, competitive e responsabili, e con gli Stati membri per attuare la strategia di Lisbona nel Partenariato per la crescita e l occupazione. Per ulteriori informazioni consultare: Per ulteriori informazioni sulle PMI consultare: European Commission DG for Enterprise and Industry 20

DOSSIER PER LA STAMPA

DOSSIER PER LA STAMPA DOSSIER PER LA STAMPA INDICE ERASMUS GIOVANI IMPRENDITORI : UN NUOVO PROGRAMMA DI SCAMBIO...3 CHI PUO' PARTECIPARE?... 5 QUALI BENEFICI E PER CHI?...6 COME FUNZIONA? STRUTTURA E IMPLEMENTAZIONE...7 CHI

Dettagli

Il progetto europeo PHE Power House Europe: the big green housing and energy exchange

Il progetto europeo PHE Power House Europe: the big green housing and energy exchange Piattaforma Italiana Power House Europe Incontro Seminariale GdL2 - Questioni tecniche Roma, 10 Novembre 2010 - Palazzo della Cooperazione Il progetto europeo PHE Power House Europe: the big green housing

Dettagli

Conoscere il mercato dell efficienza energetica: IL PROGETTO «IMPRESA ENERGIA» E LE OPPORTUNITA PER LE AZIENDE Alessandro Viola - Assolombarda

Conoscere il mercato dell efficienza energetica: IL PROGETTO «IMPRESA ENERGIA» E LE OPPORTUNITA PER LE AZIENDE Alessandro Viola - Assolombarda Conoscere il mercato dell efficienza energetica: IL PROGETTO «IMPRESA ENERGIA» E LE OPPORTUNITA PER LE AZIENDE Alessandro Viola - Assolombarda QUALE MERCATO PER I PRODOTTI E SERVIZI PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA 22.9.2012 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 286/23 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA Invito a presentare proposte Programma Cultura (2007-2013) Implementazione del programma:

Dettagli

EURES vi aiuta ad assumere in Europa

EURES vi aiuta ad assumere in Europa EURES vi aiuta ad assumere in Europa Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali Commissione europea 1 EURES vi aiuta ad assumere in Europa State cercando di formare una forza lavoro

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

IL DIRETTORE DECRETA. Art. 1 Finalità: mobilità per studio e tirocinio

IL DIRETTORE DECRETA. Art. 1 Finalità: mobilità per studio e tirocinio Decreto IMT Rep. 02400(222).V.6.04.07.14 Rep. Albo Online 02401(179).I.7.04.07.14 IL DIRETTORE VISTO lo Statuto di IMT Alti Studi, Lucca (nel seguito denominato IMT o Istituto ), emanato con Decreto Direttoriale

Dettagli

Quarta Conferenza Nazionale sull efficienza energetica L EFFICIENZA ENERGETICA: POTENZIALE RICCHEZZA PER L ITALIA

Quarta Conferenza Nazionale sull efficienza energetica L EFFICIENZA ENERGETICA: POTENZIALE RICCHEZZA PER L ITALIA Quarta Conferenza Nazionale sull efficienza energetica CARTE COORDINAMENTO ASSOCIAZIONI RINNOVABILI TERMICHE ED EFFICIENZA L EFFICIENZA ENERGETICA: POTENZIALE RICCHEZZA PER L ITALIA Raffaele Scialdoni

Dettagli

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014-2020)

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014-2020) Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014-2020) Pesaro, 11 febbraio 2014 Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA c.grano@indire.it L Architettura di E+ 7 esistenti programmi

Dettagli

JEREMIE HOLDING FUND FESR SICILIA

JEREMIE HOLDING FUND FESR SICILIA JEREMIE HOLDING FUND FESR SICILIA Cos è JEREMIE L Iniziativa JEREMIE (Joint European Resources for Micro to Medium Enterprises - Risorse europee congiunte per le piccole e medie imprese) offre agli Stati

Dettagli

l imprenditoria sociale

l imprenditoria sociale L iniziativa per l imprenditoria sociale della Commissione europea Mercato interno e servizi L iniziativa per l imprenditoria sociale della Commissione europea Presidente della Commissione europea, José

Dettagli

La Rete Euroguidance: 20 anni di guidance per la mobilità in Europa

La Rete Euroguidance: 20 anni di guidance per la mobilità in Europa La Rete Euroguidance: 20 anni di guidance per la mobilità in Europa www.euroguidance.net 20 anni con la Rete europea dei National Resource Centres for Vocational Guidance 1992: primi Centri NRCVG istituiti

Dettagli

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Sociale Europeo Strumenti finanziari

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Sociale Europeo Strumenti finanziari progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Sociale Europeo Gli strumenti finanziari co-finanziati dal Fondo Sociale Europeo permettono di investire, in modo sostenibile ed efficiente, per rafforzare

Dettagli

dati e statistiche sulla sicurezza stradale in italia

dati e statistiche sulla sicurezza stradale in italia dati e statistiche sulla sicurezza stradale in italia Le dimensioni quantitative del problema In Italia, nel, gli stradali sono stati 230.871. Questi hanno determinato 5.131 e 325.850, con un costo sociale

Dettagli

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 La Piattaforma europea dedicata ai professionisti dell edilizia sostenibile Iscriviti ed entra a far parte del nostro network www.construction21.eu Unioncamere del Veneto

Dettagli

Le Carte della Diversità in Europa

Le Carte della Diversità in Europa Le Carte della Diversità in Europa La Commissione Europea, negli ultimi anni, ha incoraggiato i datori di lavoro a inserire con maggiore impegno, la gestione della diversità e delle pari opportunità nelle

Dettagli

Erasmus + ASPETTI FINANZIARI

Erasmus + ASPETTI FINANZIARI Erasmus + ASPETTI FINANZIARI KA1 per l Istruzione Superiore Mobilità per Studio (ex SMS) Mobilità per Traineeship (ex SMP) Staff Mobility (ex STA IN/OUT STT) Organisational Support (ex OM) KA1 - Mobilità

Dettagli

Studio Professionale AM Consulting

Studio Professionale AM Consulting La seguente scheda fornisce solo alcune informazioni di carattere generale e non è da considerarsi esaustiva, si rimandano gli approfondimenti a un momento successivo con le parti interessate. SALUTE 2008-2013

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 14.3.2014 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 74/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. 240/2014 DELLA COMMISSIONE del 7 gennaio 2014 recante un codice europeo di condotta

Dettagli

Il Programma per la formazione permanente.

Il Programma per la formazione permanente. Anno VII 15 dicembre 2008 Numero speciale a cura di Giuseppe Anzaldi NUMERO SPECIALE: IL PROGRAMMA PER LA FORMAZIONE PERMANENTE Introduzione Obiettivi e struttura I quattro pilastri Comenius Erasmus Leonardo

Dettagli

Politica dell Unione europea per le PMI. Prof.ssa Ernestina Giudici

Politica dell Unione europea per le PMI. Prof.ssa Ernestina Giudici Politica dell Unione europea per le PMI Prof.ssa Ernestina Giudici Un inquadramento generale! Uno Small Business Act (SBA) per l Europa! Migliorare il contesto imprenditoriale! Promuovere l imprenditorialità!

Dettagli

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali Commissione europea 1 EURES Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le

Dettagli

Divisione Prodotti. Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEL PIEMONTE ORIENTALE

Divisione Prodotti. Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEL PIEMONTE ORIENTALE Divisione Prodotti Settore Didattica e Servizi agli Studenti Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEL PIEMONTE ORIENTALE ERASMUS+ MOBILITA PER FORMAZIONE Bando per la mobilità del personale tecnico

Dettagli

BANDO ERASMUS+ Mobilità Staff. Personale da Impresa estera A.A. 2015-2016

BANDO ERASMUS+ Mobilità Staff. Personale da Impresa estera A.A. 2015-2016 Prot.9707/a47 del 10.09.2015 Bologna, 10 settembre 2015 BANDO ERASMUS+ Mobilità Staff. Personale da Impresa estera A.A. 2015-2016 SCADENZA: 7 ottobre 2015 - Visto il Regolamento didattico che regola le

Dettagli

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA c.grano@indire.

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA c.grano@indire. Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA c.grano@indire.it L Architettura di E+ 7 esistenti programmi in 1 unico Programma

Dettagli

PRESSIONE FISCALE ED ECONOMIA SOMMERSA

PRESSIONE FISCALE ED ECONOMIA SOMMERSA PRESSIONE FISCALE ED ECONOMIA SOMMERSA di Tommaso Di Nardo Sommario: 1. La pressione fiscale in Italia dal 1980 al 2014. 2. Pressione tributaria diretta e indiretta. 3. La pressione fiscale in Europa.

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a Resoconto

c o m u n i c a t o s t a m p a Resoconto 5 milioni di euro per aiutare le imprese e il territorio ad agganciare la ripresa Bandi ed iniziative della CCIAA per il 2014 Quasi 5 milioni di euro per aiutare le imprese e il territorio barese ad agganciare

Dettagli

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Strumenti finanziari

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Strumenti finanziari progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Gli strumenti finanziari co-finanziati dai Fondi Strutturali e di Investimento Europei permettono di investire, in modo

Dettagli

Lavorare sul lavoro. La definizione del sé tra famiglia, lavoro e buone pratiche aziendali

Lavorare sul lavoro. La definizione del sé tra famiglia, lavoro e buone pratiche aziendali Lavorare sul lavoro. La definizione del sé tra famiglia, lavoro e buone pratiche aziendali Università Cattolica 2 ottobre 2014 Introduzione Giancarlo Rovati Direttore Dipartimento di Sociologia Studio

Dettagli

Presentazione del Progetto Emissions Trading ed Enti Locali. Il protocollo di Kyoto e l Emissions Trading

Presentazione del Progetto Emissions Trading ed Enti Locali. Il protocollo di Kyoto e l Emissions Trading Presentazione del Progetto Emissions Trading ed Enti Locali Il protocollo di Kyoto e l Emissions Trading I cambiamenti climatici. Alcuni dati Negli ultimi 100 anni le temperature media sono aumentate di

Dettagli

PROGRAMMI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NEL SETTORE DELL ISTRUZIONE

PROGRAMMI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NEL SETTORE DELL ISTRUZIONE PROGRAMMI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NEL SETTORE DELL ISTRUZIONE Pubblicato il Bando per la presentazione di proposte relativo al Programma Socrates a sostegno del settore dell'istruzione Obiettivi

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE INTEGRATO POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A dicembre 2013, il Consiglio dell Unione europea ha formalmente adottato le nuove normative e le leggi che regolano il ciclo successivo

Dettagli

LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE

LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE GOVERNO ITALIANO Dipartimento Politiche Comunitarie COMMISSIONE EUROPEA PARLAMENTO EUROPEO LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE

Dettagli

ATTO DI CANDIDATURA. Posizione professionale attuale

ATTO DI CANDIDATURA. Posizione professionale attuale LOGO MLPS/MIUR ALLEGATO B N di Protocollo ATTO DI CANDIDATURA ESPERTI INDIPENDENTI NEL QUADRO DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME: NOME(I): DATA DI NASCITA (GG/MM/AAAA): / /

Dettagli

L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles

L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles n 4 Marzo/Aprile 2014 in collaborazione con S O M M A R I O A C C E S S O A I F I N A N Z I A M E N T I Horizon 2020 Operativo lo strumento PMI N E W S D A L L E I

Dettagli

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO MOTIVAZIONE... 3 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 5 METODOLOGIA... 6 PIANO DI LAVORO... 8 GRUPPI DI RIFERIMENTO.IMPATTO... 9 2 MOTIVAZIONE

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

Il Turismo nell area Euro-Adriatica

Il Turismo nell area Euro-Adriatica Forum delle Camere di Commercio dell Adriatico e dello Ionio Il Turismo nell area Euro-Adriatica In collaborazione con: 1 Il mercato del turismo europeo Fonte: WTO, 2006 2 I numeri dell Euroregione Adriatica

Dettagli

Newsletter novità europee 4/2012

Newsletter novità europee 4/2012 (Documento1 / 10/07/12) Newsletter novità europee 4/2012 Indice Eurobarometro 2 Monitoraggio dell impatto sociale della crisi 2 Finanziamenti 2 Banca del Consiglio d'europa per abitazioni per persone a

Dettagli

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni Agenda Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria Consulenza globale Ambiti d intervento Conferma e arricchimento soluzioni 1 Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria Un impegno

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

PREMIO EUROPEO PER LA PROMOZIONE D IMPRESA 2015 MANUALE OPERATIVO

PREMIO EUROPEO PER LA PROMOZIONE D IMPRESA 2015 MANUALE OPERATIVO 2015 PREMIO EUROPEO PER LA PROMOZIONE D IMPRESA 2015 MANUALE OPERATIVO Premi europei per la promozione d impresa 2015 2/10 INDICE 1. DEFINIZIONE E MOTIVAZIONI DI FONDO... 3 1.1. Un premio che riconosce

Dettagli

La programmazione europea. per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno

La programmazione europea. per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno La programmazione europea 2014 2020 per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno POIn (FESR) 2007-2013 - Attrattori culturali, naturali e turismo Asse II - Linea di intervento II.2.1 Intervento:

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI ALLEGATO B Compilare l atto di candidatura, stamparlo, firmarlo ed inviarlo all Agenzia Nazionale LLP Italia per posta, o a mezzo fax nelle modalità specificate nell Invito a presentare candidature ESPERTI

Dettagli

Banca e Finanza in Europa

Banca e Finanza in Europa Università degli Studi di Parma Banca e Finanza in Europa Prof. 1 2. EUROPA: PROFILI ISTITUZIONALI Le tappe Le istituzioni La Banca centrale europea 2 2. Europa: profili istituzionali 3 2. Europa: profili

Dettagli

per il Programma di EMPOWERMENT delle Amministrazioni Pubbliche del Mezzogiorno

per il Programma di EMPOWERMENT delle Amministrazioni Pubbliche del Mezzogiorno per il Programma di EMPOWERMENT delle Amministrazioni Pubbliche del Mezzogiorno Progetto dall'iter alle reti: Implementazione Sportello Unico Rassegna delle principali possibilità di finanziamento a disposizione

Dettagli

LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego. Laura Robustini EURES Adviser. 04 Marzo 2015

LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego. Laura Robustini EURES Adviser. 04 Marzo 2015 LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego Laura Robustini EURES Adviser 04 Marzo 2015 IL LAVORO IN EUROPA EURES promuove la mobilità geografica ed occupazionale sostenendo i

Dettagli

POLICY COMMERCIALE DI SVILUPPO NETWORK DELL AEROPORTO DI CAGLIARI

POLICY COMMERCIALE DI SVILUPPO NETWORK DELL AEROPORTO DI CAGLIARI POLICY COMMERCIALE DI SVILUPPO NETWORK DELL AEROPORTO DI CAGLIARI Programma di incentivazione per lo sviluppo del traffico dell Aeroporto di Cagliari mediante l avviamento e lo sviluppo di collegamenti

Dettagli

S T R U M E N T I. Carlo Flamment Presidente Formez

S T R U M E N T I. Carlo Flamment Presidente Formez STRUMENTI FORMEZ S T R U M E N T I I l Formez - Centro di Formazione Studi, ha da sempre avuto una particolare attenzione per le iniziative editoriali; fin dai suoi primissimi anni di attività si è impegnato

Dettagli

"SMS senza frontiere": la Commissione intende porre fine ai prezzi esorbitanti del roaming per gli SMS all'estero

SMS senza frontiere: la Commissione intende porre fine ai prezzi esorbitanti del roaming per gli SMS all'estero IP/08/1144 Bruxelles, 15 luglio 2008 "SMS senza frontiere": la Commissione intende porre fine ai prezzi esorbitanti del roaming per gli SMS all'estero Le cifre pubblicate oggi dalla Commissione europea

Dettagli

Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI?

Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI? Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI? Il piano di investimenti per l Europa consisterà in un pacchetto di misure volte a sbloccare almeno 315 miliardi di euro di investimenti pubblici e privati

Dettagli

Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno. Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro

Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno. Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro Contesto della proposta (1) La conoscenza costituisce il fulcro dell Agenda di

Dettagli

CAPITALE DI RISCHIO FORMALE

CAPITALE DI RISCHIO FORMALE CAPITALE DI RISCHIO FORMALE La promozione del capitale di rischio costituisce una priorità dell Unione. Varie iniziative mirano ad appoggiarne lo sviluppo, sostenendo programmi quali: ETF ETF Start Up

Dettagli

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Antonella Buja Coordinatrice Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Le diverse tipologie

Dettagli

Il programma Europa Creativa. Perché Europa Creativa? Obiettivi generali. Obiettivi specifici

Il programma Europa Creativa. Perché Europa Creativa? Obiettivi generali. Obiettivi specifici EUROPA CREATIVA (2014-2020) Sottoprogramma Cultura Invito a presentare proposte EAC/S16/2013 Progetti di cooperazione europea Scadenza: 5 marzo 2014 Scadenza presentazione all URI 21 febbraio 2014 Il programma

Dettagli

Per valorizzare e dare visibilità alle iniziative di responsabilità sociale, stimolando l innovazione e contribuendo allo sviluppo della CSR

Per valorizzare e dare visibilità alle iniziative di responsabilità sociale, stimolando l innovazione e contribuendo allo sviluppo della CSR Per valorizzare e dare visibilità alle iniziative di responsabilità sociale, stimolando l innovazione e contribuendo allo sviluppo della CSR Il Sodalitas Social Award acquista respiro europeo Promuovere

Dettagli

La traduzione alla Commissione: il punto della situazione due anni dopo l allargamento

La traduzione alla Commissione: il punto della situazione due anni dopo l allargamento MEMO/06/173 Bruxelles, 27 aprile 2006 La traduzione alla Commissione: il punto della situazione due anni dopo l allargamento Sono già passati due anni da quando l Unione europea lavora con 25 Stati membri

Dettagli

2. Iniziative comunitarie per agevolare l accesso ai finanziamenti - Garanzie GARANZIE

2. Iniziative comunitarie per agevolare l accesso ai finanziamenti - Garanzie GARANZIE GARANZIE Il FEI ha elaborato una varietà di prodotti di garanzia per i finanziamenti alle PMI. Le operazioni possibili in tale contesto vanno dalla garanzia diretta del portafoglio crediti alla cartolarizzazione

Dettagli

A proposito di questa indagine

A proposito di questa indagine A proposito di questa indagine In tutta l'unione Europea, diverse organizzazioni forniscono l'accesso e la formazione alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC), insieme ad altri servizi

Dettagli

l imprenditoria sociale

l imprenditoria sociale L iniziativa per l imprenditoria sociale della Commissione europea Mercato interno e servizi Per la versione elettronica di questo opuscolo, consultare: http://ec.europa.eu/internal_market/publications/docs/sbi-brochure/sbi-brochure-web_it.pdf

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

PROGRAMMA PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE 2007-2013

PROGRAMMA PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE 2007-2013 PROGRAMMA PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE 2007-2013 Il Background del Programma LLP Dichiarazione di Bologna (1999): costruzione di uno spazio europeo dell istruzione superiore Consiglio di Lisbona (2000):

Dettagli

PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013

PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013 PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013 PREZZO DEL PETROLIO (da Gennaio 2010 ) RAPPORTO DI CAMBIO /$ (da Gennaio 2010

Dettagli

newsletter Il Label europeo delle lingue 2009 Un viaggio lungo un anno N 2 - Dicembre 2009

newsletter Il Label europeo delle lingue 2009 Un viaggio lungo un anno N 2 - Dicembre 2009 newsletter N 2 - Dicembre 2009 Il Label europeo delle lingue 2009 Un viaggio lungo un anno Come ogni anno, nel mese di dicembre, ha luogo a Roma la Cerimonia di Premiazione dei progetti vincitori del Label

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 SVILUPPO LOCALE DI TIPO PARTECIPATIVO POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A ottobre 2011, la Commissione europea ha adottato alcune proposte legislative per la politica di coesione 2014-2020 La presente scheda

Dettagli

Il recepimento della direttiva servizi negli altri Paesi dell Ue

Il recepimento della direttiva servizi negli altri Paesi dell Ue Il recepimento della direttiva servizi negli altri Paesi dell Ue Torino, 1 luglio 2011 Matteo Carlo Borsani STRUTTURA DELLA PRESENTAZIONE Stato ed attuazione della Direttiva servizi (Direttiva 2006/123/CE)

Dettagli

Progress Il programma comunitario per l occupazione e la solidarietà sociale 2007-2013

Progress Il programma comunitario per l occupazione e la solidarietà sociale 2007-2013 Progress Il programma comunitario per l occupazione e la solidarietà sociale 2007-2013 Per garantire che l Unione possa sostenere in modo adeguato l impegno degli Stati membri di creare posti di lavoro

Dettagli

Una via sostenibile per raggiungere gli obiettivi economici e sociali dell UE

Una via sostenibile per raggiungere gli obiettivi economici e sociali dell UE Una via sostenibile per raggiungere gli obiettivi economici e sociali dell UE Gli strumenti finanziari co-finanziati dai Fondi Strutturali e di Investimento Europei permettono di investire, in modo sostenibile

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

Il contributo del Programma Leonardo da Vinci al Lifelong Learning e le prospettive per la nuova fase di programmazione

Il contributo del Programma Leonardo da Vinci al Lifelong Learning e le prospettive per la nuova fase di programmazione From the Lifelong Learnig Programme to Erasmus for All Investing in high quality education and training Istituto di Istruzione Superiore Crescenzi Pacinotti di Bologna 24 maggio 2013 Il contributo del

Dettagli

IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI

IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI - analisi, confronto e rafforzamento del sistema sanitario Stefano Scarpetta, Direttore della Direzione del Lavoro, Occupazione e Affari Sociali Il Lavoro dell

Dettagli

Informazione finanziaria e tutela degli investitori nei mercati mobiliari

Informazione finanziaria e tutela degli investitori nei mercati mobiliari SCIENZE COGNITIVE PER UNA REGOLAZIONE EFFICACE Informazione finanziaria e tutela degli investitori nei mercati mobiliari Roma, 20 aprile 2015 La Fondazione per l educazione finanziaria e al Risparmio La

Dettagli

Lo stato dell arte delle politiche per la casa in Europa quale ruolo per la UE?

Lo stato dell arte delle politiche per la casa in Europa quale ruolo per la UE? Lo stato dell arte delle politiche per la casa in Europa quale ruolo per la UE? Alice Pittini Rome, February 12, 2015 Seminar L Italia incontra l Europa Estonia Romania Bulgaria Hungary Slovakia Lithuania

Dettagli

3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità

3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità 3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità Obiettivo globale 6 - Promuovere politiche di mobilità transnazionale e di cooperazione

Dettagli

Idee per la prosecuzione del Progetto CSR Veneto

Idee per la prosecuzione del Progetto CSR Veneto Idee per la prosecuzione del Progetto CSR Veneto Valentina Montesarchio Vice Segretario Generale Unioncamere del Veneto Unioncamere del Veneto e Regione del Veneto stanno definendo le attività per la prosecuzione

Dettagli

Le competenze per l autoimprenditorialità nel Fondo Sociale Europeo

Le competenze per l autoimprenditorialità nel Fondo Sociale Europeo Le competenze per l autoimprenditorialità nel Fondo Sociale Europeo Lunedì 26 gennaio Incubatore d impresa Herion Venezia Santo Romano Direttore Dipartimento Formazione, Istruzione e Lavoro Programmazione

Dettagli

I Bandi Europei: Eco Innovation e Intelligent Energy Europe, LIFE+

I Bandi Europei: Eco Innovation e Intelligent Energy Europe, LIFE+ 3 Workshop di R&S Opportunità finanziarie per la ricerca delle Imprese Chimiche nei settori energetici e ambientali I Bandi Europei: Eco Innovation e Intelligent Energy Europe, LIFE+ Stefano Toffanin Milano,

Dettagli

Sito web: www.fidapa.com; e-mail: fidapa@tin.it BANDO STARTUP

Sito web: www.fidapa.com; e-mail: fidapa@tin.it BANDO STARTUP All.5 BPW Italy FEDERAZIONE ITALIANA DONNE ARTI PROFESSIONI AFFARI FIDAPA - BPW ITALY INTERNATIONAL FEDERATION OF BUSINESS AND PROFESSIONAL WOMEN Via Piemonte, 32 00187 Roma Tel 06 4817459 Fax 06 4817385

Dettagli

Il trasferimento tecnologico internazionale: le opportunità SIMPLER per le imprese e la ricerca

Il trasferimento tecnologico internazionale: le opportunità SIMPLER per le imprese e la ricerca Il trasferimento tecnologico internazionale: le opportunità SIMPLER per le imprese e la ricerca Marlene Mastrolia CNA Bologna, 21 ottobre 2010 European Commission Enterprise and Industry Enterprise Europe

Dettagli

Il fare impresa dei migranti in Italia

Il fare impresa dei migranti in Italia Il fare impresa dei migranti in Italia Natale Forlani direttore generale immigrazione ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali L Italia è stata per quasi un secolo e mezzo un Paese a forte emigrazione.

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

STUDIARE IN EUROPA: I PROGRAMMI PER LA MOBILITA

STUDIARE IN EUROPA: I PROGRAMMI PER LA MOBILITA STUDIARE IN EUROPA: I PROGRAMMI PER LA MOBILITA Quali sono gli obiettivi dell Unione nel realizzare i programmi per la mobilità? Questi programmi rientrano all interno della politica di istruzione, formazione

Dettagli

PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA

PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA Ambito 1 Linea 3 Azioni a supporto della partecipazione ai programmi comunitari a gestione diretta e al lavoro in rete Erasmus

Dettagli

Conferenza dei Servizi Sociali Europei. World Forum, L'Aia - 20-22 giugno 2016

Conferenza dei Servizi Sociali Europei. World Forum, L'Aia - 20-22 giugno 2016 Conferenza dei Servizi Sociali Europei World Forum, L'Aia - 20-22 giugno 2016 Il futuro è locale! Responsabilizzare le comunità, combattere la povertà, migliorare i servizi Programma di workshop: chiamata

Dettagli

Agenzia Nazionale LLP Italia Sistema di Gestione Qualità Certificato UNI EN ISO 9001:2000 - CSICERT N SQ062274

Agenzia Nazionale LLP Italia Sistema di Gestione Qualità Certificato UNI EN ISO 9001:2000 - CSICERT N SQ062274 Programma di Apprendimento Permanente Allegato all Invito Generale a presentare proposte 2007 Disposizioni finanziarie e importi dei contributi comunitari definiti dall Agenzia LLP Italia 1. Comenius Partenariati

Dettagli

Posizione comune Les CCI ALPMED ASBL. Consultazione sul piano d'azione "Imprenditorialità 2020"

Posizione comune Les CCI ALPMED ASBL. Consultazione sul piano d'azione Imprenditorialità 2020 Posizione comune Les CCI ALPMED ASBL Consultazione sul piano d'azione "Imprenditorialità 2020" È obbligatorio rispondere alle domande contrassegnate con un asterisco *. 2. Questionario Nel resto di questa

Dettagli

PROGRESS 2007-2013 PROGRAMMA COMUNITARIO PER L OCCUPAZIONE E LA SOLIDARIETA SOCIALE

PROGRESS 2007-2013 PROGRAMMA COMUNITARIO PER L OCCUPAZIONE E LA SOLIDARIETA SOCIALE PROGRESS 2007-2013 PROGRAMMA COMUNITARIO PER L OCCUPAZIONE E LA SOLIDARIETA SOCIALE Davide Bonagurio DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità Unità Italia, Malta e Romania IL CONTESTO POLITICO

Dettagli

Antenna Europe Direct della Regione Lombardia. europedirect@regione.lombardia.it www.europedirect.regione.lombardia.it

Antenna Europe Direct della Regione Lombardia. europedirect@regione.lombardia.it www.europedirect.regione.lombardia.it Antenna Europe Direct della Regione Lombardia europedirect@regione.lombardia.it www.europedirect.regione.lombardia.it La rete Europe Direct Rete ufficiale dei centri di informazione della Commissione europea.

Dettagli

Laurence A. Bannerman Segretario Generale AIPARK Vice Presidente EPA. E in Europa intanto

Laurence A. Bannerman Segretario Generale AIPARK Vice Presidente EPA. E in Europa intanto Laurence A. Bannerman Segretario Generale AIPARK Vice Presidente EPA E in Europa intanto Negli ultimi due decenni il Parking Management è stato universalmente riconosciuto come uno dei modi più importanti

Dettagli

Gioventù in Azione 2007-2013 2013 Gioventù in Azione è: Un programma a comunitario o per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale e le iniziative locali Opera nel campo dell

Dettagli

Cura del Documento: Giuseppe Gargano. Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia - Slovenia

Cura del Documento: Giuseppe Gargano. Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia - Slovenia Cura del Documento: Giuseppe Gargano Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia - Slovenia Tipologia di cooperazione Area eleggibile Transfrontaliera Ai sensi dell art. 7(1) del reg. 1083/2006,

Dettagli

Chi attua il Programma Gioventù in Azione? Education, Audiovisual, and Culture Executive Agency

Chi attua il Programma Gioventù in Azione? Education, Audiovisual, and Culture Executive Agency Gioventù in Azione 2007-2013 2013 Gioventù in Azione è: Un programma comunitario per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile

Dettagli

CAMBIARE VITA, APRIRE LA MENTE VOLONTARIATO E CSV IN MOVIMENTO CON L EUROPA

CAMBIARE VITA, APRIRE LA MENTE VOLONTARIATO E CSV IN MOVIMENTO CON L EUROPA CAMBIARE VITA, APRIRE LA MENTE VOLONTARIATO E CSV IN MOVIMENTO CON L EUROPA Bologna, 30 gennaio 2014 Relatore: Laura Borlone ERASMUS! UN NUOVO PROGRAMMA EUROPEO NEL CAMPO DELL ISTRUZIONE DELLA FORMAZIONE

Dettagli

IL SOSTEGNO IN ETA PRESCOLARE MESSAGGI POLITICI

IL SOSTEGNO IN ETA PRESCOLARE MESSAGGI POLITICI IL SOSTEGNO IN ETA PRESCOLARE MESSAGGI POLITICI Introduzione Questo documento propone una panoramica delle principali conclusioni e raccomandazioni indicate dall Agenzia Europea per lo Sviluppo dell Istruzione

Dettagli

Crescita, competitività e occupazione: priorità per il semestre europeo 2013 Presentazione di J.M. Barroso,

Crescita, competitività e occupazione: priorità per il semestre europeo 2013 Presentazione di J.M. Barroso, Crescita, competitività e occupazione: priorità per il semestre europeo 213 Presentazione di J.M. Barroso, Presidente della Commissione europea, al Consiglio europeo del 14-1 marzo 213 La ripresa economica

Dettagli

Politica di coesione post 2013 e obiettivi di Europa 2020. Regione del Veneto Assessorato al Bilancio e agli Enti Locali Direzione Programmazione

Politica di coesione post 2013 e obiettivi di Europa 2020. Regione del Veneto Assessorato al Bilancio e agli Enti Locali Direzione Programmazione Politica di coesione post 2013 e obiettivi di Europa 2020 Regione del Veneto Assessorato al Bilancio e agli Enti Locali Direzione Programmazione 1 Il contesto globale Accelerazione e intensificazione delle

Dettagli

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Consultazione della Commissione Europea L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Lanciata dalla Commissione Europea lo scorso 17 febbraio, la consultazione ha lo scopo di

Dettagli

Gioventù in movimento: l Europa sostiene i giovani

Gioventù in movimento: l Europa sostiene i giovani INNOVARE Gioventù in movimento: l Europa sostiene i giovani STUDIARE TIROCINIO LAVORARE PARTECIPARE I TUOI DIRITTI APPRENDERE SPOSTARSI VOLONTARIO CREARE in EUROPA Né la Commissione europea né alcuna persona

Dettagli

Interreg MED 2014-2020

Interreg MED 2014-2020 Interreg MED 2014-2020 http://interreg-med.eu/en/first-call-for-project-proposals/ Lo scorso 23 giugno a Marsiglia si è aperto ufficialmente il programma di cooperazione transnazionale Interreg MED. Queste

Dettagli

Investire nell azione per il clima, investire in LIFE

Investire nell azione per il clima, investire in LIFE Investire nell azione per il clima, investire in LIFE UNA PANORAMICA DEL NUOVO SOTTOPROGRAMMA LIFE AZIONE PER IL CLIMA 2014-2020 istock Azione per il clima Cos è il nuovo sottoprogramma LIFE Azione per

Dettagli