PROGRAMMA ANNUALE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2014

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMA ANNUALE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2014"

Transcript

1 ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE, LINGUISTICO - AZIENDALE E PER GEOMETRI ARGENTIA GORGONZOLA (MI) Via Adda 2 tel /539 fax Sito internet: e - mail: - CF Codice meccanografico MITD Distretto n 58 PROGRAMMA ANNUALE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2014 RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO DIRIGENTE SCOLASTICO : PROF. BRUNO BELLETTI DIRETTRICE DEI SERVIZI GENERALI E AMMINISTRATIVI : DOTT.SSA MARIA VITTORIA BONORA

2 RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO SUL PROGRAMMA ANNUALE per l ESERCIZIO FINANZIARIO 2014 da proporre alla Giunta Esecutiva e al Consiglio d Istituto per la conseguente deliberazione Il Programma annuale per l esercizio finanziario 2014 è stato redatto secondo quanto disposto dalla mail Ministero Istruzione dell Università e Ricerca dell 05/12/2013 protocollo n avente d oggetto: Indicazioni riepilogative per il Programma annuale delle istituzioni scolastiche per l anno Per la nostra scuola la dotazione ministeriale è di ,33. Vengono inoltre considerate le disposizioni contenute neliii Decreto Interministeriale n. 44 del 1 febbraio 2001 ( Regolamento concernente le Istruzioni generali sulla gestione amministrativocontabile delle istituzioni scolastiche ), con successive integrazioni e modificazioni. La presente relazione viene ora proposta alla Giunta Esecutiva e al Consiglio d Istituto in versione completa e definitiva per la sua conseguente approvazione in forma completa e definitiva, secondo le scadenze e le disposizioni impartite a livello ministeriale. Al fine della determinazione del budget finanziario sulla base delle somme riportate nel prospetto analitico del programma annuale, la Giunta Esecutiva ha tenuto in considerazione e in debite valutazioni i seguenti elementi: 1. RISORSE UMANE: POPOLAZIONE SCOLASTICA Dati Generali Scuola Secondaria di II Grado - Data di riferimento: 21 GENNAIO 2014 N.4 indirizzi di studio riferiti al vecchio ordinamento: Ragionieri - periti commerciali Igea; Ragionieri Programmatori - Progetto Mercurio; Periti aziendali e corrispondenti in lingue estere - Progetto Erica; Geometri - Progetto Cinque (classi quinte) n.2 indirizzi di studio riferiti al nuovo ordinamento: classi prime: Amministrazione Finanza e Marketing (n.5); Costruzioni, Ambiente e Territorio (n.2) articolazioni : AFM triennio (n. 2) AFM Relazioni internazionali (n. 3) AFM Sistemi informativi aziendali (n. 1) La struttura delle classi per l anno scolastico risulta essere la seguente : 2

3 Classi/Sezioni Numer o classi corsi diurni (a) Numer o classi corsi serali (b) Alunni Iscritti Totale classi (c=a+b) Alunni iscritti al 1 settem bre corsi diurni (d) Alunni iscritti al 1 settem bre corsi serali (e) Alunni frequent anti classi corsi diurni (f) Alunni frequent anti classi corsi serali (g) Alunni frequentanti Totale alunni frequentan ti (h=f+g) Di cui div. abili Differenza Differenza tra alunni tra alunni iscritti al iscritti al 1 1 settembre settembre e alunni e alunni frequentan frequentan ti corsi ti corsi diurni (i=df) serali (l=eg) Media alunni per classe corsi diurni (f/a) Prime 7 / / 166 / / 23,71 / Secon de 6 / / 141 / / 23,50 / Terze 5 / / 123 / / 24,60 / Quarte 5 / 5 98 / 95 / 95 3 / 19,00 / Quinte 8 / / 166 / / 20,75 / Media alunni per classe corsi serali (g/b) Totale 31 / / 691 / / / ARTICOLAZIONE PER INDIRIZZO DI STUDI Nel corrente anno scolastico 2013/14, alla data 21 gennaio 2014, sottratti n. 16 studenti ritirati o trasferiti in altra scuola, risultano iscritti n. 691 alunni (di cui n. 314 maschi e n. 377 femmine) distribuiti su n. 31 classi, così ripartite: RAGIONIERI-PERITI COMMERCIALI RAGIONIERI-PROGRAMMATORI AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING AMMINISTRAZIONE,FINANZA E MARKETING RELAZIONI INTERNAZIONALI SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI PERITI AZIENDALI E CORRISPONDENTI IN LINGUE ESTERE CON PROGETTO DI SPERIMENTAZIONE ASSISTITA ERICA GEOMETRI CON PROGETTO DI SPERIMENTAZIONE ASSISTITA CINQUE COSTRUZIONI,AMBIENTE E TERRITORIO N. 2 CLASSI N. 1 CLASSI N. 12 CLASSI N. 3 CLASSI N. 1 CLASSI N. 3 CLASSI N. 2 CLASSI N. 7 CLASSI 3

4 CORSO CLASSI ALUNNI MASCHI FEMMINE RAGIONIERI-PERITI COMMERCIALI PROGETTO IGEA Comprensivo di BIENNIO COMUNE AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING RELAZIONI INTERNAZIONALI MARKETING SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI RAGIONIERI - PROGRAMMATORI PROGETTO MERCURIO PERITI AZIENDALI E CORRISPONDENTI IN LINGUE ESTERE- PROGETTO ERICA GEOMETRI PROGETTO CINQUE COSTRUZIONI,AMBIENTE E TERRITORIO TOTALE ALUNNI STRANIERI: N. 95 ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI: N. 14 * Nuovo ordinamento La distribuzione delle classi sul quinquennio di studi dei quattro indirizzi, comprensivi delle tre sperimentazioni assistite dal Ministero della Pubblica Istruzione e delle nuove classi prime, secondo gli indirizzi di studio previsti dalla Riforma Gelmini, risulta essere la seguente: PRIME SECONDE TERZE QUARTE QUINTE AMMINISTR,FINANZA E MARKETING BIENNIO COMUNE 5 5 AMMINISTR.FINANZA E MARKETING 1 1 SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI 1 TRIENNIO RAGIONIERI PROGETTO IGEA TRIENNIO RAGIONIERI PROGRAMMATORI PROGETTO MERCURIO 2 1 RELAZIONE INTERNAZIONALE MARKETING 1 2 ISTITUTO LINGUISTICO PERITI AZIENDALI E CORR.LINGUE ESTERE/ RELAZIONI INTERNAZIONALI PROGETTO ERICA 3 GEOMETRI PROGETTO CINQUE 2 COSTRUZIONI,AMBIENTE E TERRITORIO TOTALE CLASSI N

5 ANNO SCOLASTICO 2012/2013 SCRUTINIO FINALE ESITI CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012/2013 SCRUTINIO FINALE ESITI CLASSI SECONDE

6 ANNO SCOLASTICO 2012/2013 SCRUTINIO FINALE ESITI CLASSI TERZE ANNO SCOLASTICO 2012/2013 SCRUTINIO FINALE ESITI CLASSI QUARTE 6

7 ANNO SCOLASTICO 2012/2013 SCRUTINIO FINALE ESITI CLASSI QUINTE ANNO SCOLASTICO 2012/2013 SCRUTINIO FINALE ESITI DELL ISTITUTO 7

8 Fasce di voto n. alunni interni Ammessi (con % rispetto gli alunni interni) Maturi (con % rispetto gli alunni amessi) Non maturi (con % rispetto gli ammessi) Fasce di voto (con % rispetto maturati) Voto medio finale 5AP 25 5BP 25 5AR 12 5BR 17 5CR 31 5AG 21 5BG 16 Tot , , , , , , / / 11 47, ,34 1 4,34 2 8,69 2 8,69 75, / 2 8, , ,86 2 8,69 1 4,34 1 4,34 75, / 4 36, , , ,18 1 9,09 / 71, / 1 7, , ,71 / / / 68, ,66 1 3, , , ,79 1 3,44 2 6,89 1 3,44 62, / 5 27, ,55 1 5,55 2 1,11 / / 66, / 3 2, ,66 3 2,00 2 1,33 / / 70, ,25 1 0, , , , ,51 6 4,51 4 3,00 71,04 8

9 Tabella riassuntiva delle % degli esiti finali di maturità % maturi rispetto alunni interni % non maturi rispetto alunni interni % fasce di voto Voto medio finale ,67 3,33 13,1 24,82 25,51 16,55 9,6 10,34 74, ,16 2,84 12,4 31,38 24,81 18,24 5,1 8,02 74, ,6 2, ,5 76, ,47 3,53 10,9 40,14 18,97 16,78 10,21 2,91 73, ,3 44, ,4 3,2 3,9 71, , ,3 4,7 22,9 38,5 22,1 10,6 3,3 2,6 69, ,4 1,6 18,2 35,5 25,6 14,9 4,1 1,7 71, ,25 0,75 15,03 42,85 27,06 7,51 4,51 3,00 71,04 9

10 10

11 11

12 2. RISORSE UMANE: IL PERSONALE (DIRETTIVO, DOCENTE, AMMINISTRATIVO, TECNICO E AUSILIARIO) Dati Personale - dati di riferimento 21/01/2014 La situazione del personale docente e ATA (organico di fatto) in servizio può così sintetizzarsi: NUMERO Dirigente scolastico a tempo indeterminato 1 Direttrice dei Servizi Generali ed amministrativi a tempo indeterminato 1 N.B. in presenza di cattedra o posto esterno il docente va rilevato solo dalla scuola di titolarità del posto Insegnanti titolari a tempo indeterminato full-time 55 Insegnanti titolari a tempo indeterminato part-time 4 Insegnanti titolari di sostegno a tempo indeterminato full-time 3 Insegnanti titolari di sostegno a tempo indeterminato part-time // Insegnanti su posto normale a tempo determinato con contratto annuale // Insegnanti di sostegno a tempo determinato con contratto annuale // Insegnanti a tempo determinato con contratto fino al 30 Giugno 4 Insegnanti di sostegno a tempo determinato con contratto fino al 30 Giugno 7 Insegnanti di religione a tempo indeterminato full-time 1 Insegnanti di religione a tempo indeterminato part-time 1 Insegnanti di religione incaricati annuali // Insegnanti su posto normale con contratto a tempo determinato su spezzone orario* 2 Insegnanti di sostegno con contratto a tempo determinato su spezzone orario* *da censire solo presso la 1 scuola che stipula il primo contratto nel caso in cui il docente abbia più spezzoni e quindi abbia stipulato diversi contratti con altrettante scuole. TOTALE PERSONALE DOCENTE 77 N.B. il personale ATA va rilevato solo dalla scuola di titolarità del posto Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi 1 Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi a tempo determinato // Coordinatore Amministrativo e Tecnico e/o Responsabile amministrativo // Assistenti Amministrativi a tempo indeterminato 6 Assistenti Amministrativi a tempo determinato con contratto annuale // Assistenti Amministrativi a tempo determinato con contratto fino al 30 Giugno // Assistenti Tecnici a tempo indeterminato 2 Assistenti Tecnici a tempo determinato con contratto annuale 1 Assistenti Tecnici a tempo determinato con contratto fino al 30 Giugno 1 Collaboratori scolastici dei servizi a tempo indeterminato // Collaboratori scolastici a tempo indeterminato 11 Collaboratori scolastici a tempo determinato con contratto annuale // Collaboratori scolastici a tempo determinato con contratto fino al 30 Giugno // Personale altri profili (guardarobiere, cuoco, infermiere) a tempo indeterminato // Personale altri profili (guardarobiere, cuoco, infermiere) a tempo determinato con contratto annuale 12 //

13 Personale altri profili (guardarobiere, cuoco, infermiere) a tempo determinato con contratto fino al 30 Giugno Personale ATA a tempo indeterminato part-time // TOTALE PERSONALE ATA 22 Rispetto al precedente anno scolastico : Contrazioni : da 77 a 77 DOCENTI, da 23 a 22 PERSONALE ATA // 3. RISORSE LOGISTICHE, STRUMENTALI E DI SERVIZIO ALL UTENZA Al piano terra sono collocati i locali che ospitano le attività sportive, assembleari, di relazione e di servizio diversificato per l utenza: 2 palestre con relativi spogliatoi per un totale di 550 mq; aula magna con 530 posti di capienza; sala proiezioni con capienza di n.80 posti, dedicata alla memoria della Prof.ssa Patrizia Tavecchio, nostra docente prematuramente scomparsa; ambulatorio medico con la presenza quotidiana di un infermiera professionale; bar e refettorio, utilizzati da tutto il complesso scolastico, con capienza di n.200 posti, funzionanti quotidianamente; locale per il colloquio insegnanti-genitori; una biblioteca con sala di lettura e spazio per lo studio individuale degli alunni; n. 1 centro servizi multimediali per alunni diversamente abili; n. 2 aule speciali per alunni diversamente abili; n. 1 centro servizi con computer a disposizione dei docenti, di cui 4 con Sistema Operativo Linux; laboratori di fisica, chimica e scienze; magazzino; n. 4 studioli per commissioni e gruppi di progetto dei docenti; n. 1 laboratorio informatico destinato ai corsi Geometri e CAT con software dedicato, dotato di plotter e stampanti per le stampe di disegni tecnici. n. 2 aule attrezzate con LIM, videoproiettore, computer portatile a disposizione delle classi. Al primo piano sono collocati: gli uffici di Presidenza, Vicepresidenza, Direzione Amministrativa e Segreteria (Amministrativa e Didattica); la Sala Insegnanti; l Ufficio Tecnico; la Sala Stampa; n.1 aula di disegno e progettazione; n. 10 aule attrezzate con LIM, videoproiettore, computer portatile e alcune stampanti, a disposizione delle classi digitali. 13

14 Al secondo piano sono collocati: n.1 laboratorio d informatica dotato di lavagna interattiva multimediale; n.1 aula di servizio per gli assistenti tecnici; n.1 laboratorio di informatica classi biennio; n.1 aula speciale con lavagna interattiva multimediale destinata per unità di insegnamento-apprendimento di eccellenza; n. 1 laboratorio geometri, con attrezzature recentemente acquistate di ottimo livello, plotter, stampante e software dedicati per la progettazione CAD e la didattica delle altre discipline professionalizzanti. 4. RICHIESTE DI MATERIALE DIDATTICO,TECNICO-SCIENTIFICO E DI CONSUMO INDISPENSABILE. INTERVENTI DI MANUTENZIONE A TUTELA DELL EDIFICIO SCOLASTICO E DELLE SUE PARTI Lo stanziamento di bilancio per l esercizio finanziario 2013 è risultato a mala pena sufficiente e la scuola ha potuto garantire il regolare funzionamento amministrativo e didattico grazie al finanziamento di persone fisiche (private).infatti le manovre di contenimento della spesa pubblica e consistenti e ripetuti i ritardi e le contrazioni nell accreditamento dei fondi, soprattutto statali hanno reso il contributo ministeriale per il funzionamento sempre più esiguo. Acquisti, contributi,interventi ordinari e straordinari Anche quest anno si segnala la necessità di acquistare materiali di pulizia e di manutenzione degli arredi e di sicurezza. Essendo in decremento i fondi assegnati dalla Provincia per la manutenzione dello stabile e non garantendo più la stessa Amministrazione Provinciale interventi di manutenzione diretti, si dovrà continuare a procedere sempre di più in autonomia e, necessariamente, in economia, a interventi quali pulizie straordinarie dell istituto, resesi necessarie, oltre che per interventi di manutenzione straordinaria compiuti dalla Provincia, dalla criticità della situazione d organico dei nostri 11 collaboratori scolastici di cui 10 effettivamente utilizzabili per le pulizie, poiché un unità di riguardo è destinata a sole mansioni di vigilanza. Si è proceduto ad un ridimensionamento del materiale di facile consumo e a un utilizzo oculato improntato a criteri di risparmio e di eliminazione di sprechi. Interventi manutentivi ordinari e straordinari potranno essere disposti in relazione a specifici interventi in materia di salute, sicurezza e prevenzione, sulla base di quanto dovesse eventualmente emergere in periodo posteriore all approvazione del presente Programma Annuale, con successiva comunicazione analitica del Dirigente Scolastico al Consiglio d Istituto. Per l anno scolastico 2014/2015 non si prevedono aumenti per quanto riguarda i contributi scolastici volontari ( 180,00 per le classi seconde, terze,quarte e quinte; 150,00 per le classi prime). Su decisione unanime dell organo collegiale predetto si è convenuto, fin dall anno scolastico 2008/2009, che l istituto, compatibilmente con le disponibilità in bilancio e fronte di richiesta documentata, potrà contribuire a spese di trasporto per attività sportive, cinema, teatro, certificazioni linguistiche e di ampliamento dell offerta formativa, fermo restando che una quota variabile a seconda della specificità dei progetti sarà richiesta all utenza. Dal precedente anno scolastico, in forza di una precisa deliberazione del Consiglio d Istituto, anche per i corsi di recupero si farà ricorso, se necessario, ai 14

15 predetti contributi. Si precisa anche che, a fronte della riduzione degli stanziamenti ministeriali, si verificherà se sarà possibile mantenere, e in che misura, l attuale servizio di infermeria. A tutt oggi non risultano ancora conclusi i lavori connessi al collaudo finale per l adeguamento alla normativa antincendio. Non risulta peraltro ipotizzabile un progetto di rifacimento del prefabbricato, stante l assenza di fondi ad hoc da parte dell Amministrazione Provinciale. Si prevedono i seguenti acquisti : Acquisto di p.c. per centro servizi, uffici, aule speciali ed eventuale rifacimento di laboratori con acquisto di LIM; Acquisti vari di materiale informatico, librario, cancelleria, stampati e di quanto inerente a interventi di salute, sicurezza e igiene e a specifiche esigenze correlate alle spese di funzionamento e di manutenzione e alla specificità dei progetti del piano dell offerta formativa; Rinnovo televisori e lettori DVD (uno per piano su carrello) ad uso soprattutto delle classi ancora sprovviste di LIM; Impianto per videoconferenze. L attivazione del Progetto Generazione Web, finanziato dalla Regione Lombardia e dal Miur, ha consentito di attivare in quattro classi un piano integrato di didattica digitale, con LIM, videoproiettore, pc e stampanti e con fruizione in comodato d uso di tablet e netbook da parte di studenti. In continuità con tale progetto, nel corrente anno scolastico sono state attrezzate altre 7 aule con strumentazione informatica multimediale per le classi prime e classe con alunno diversamente abile. Tale progetto sarà implementato ulteriormente nei limiti delle risorse finanziarie disponibili dell istituto, che parteciperà comunque al nuovo bando Regione Lombardia per la presentazione di progetti per la diffusione nelle istituzioni scolastiche e formative di azioni di innovazione tecnologica nella didattica per l anno scolastico 2013/2014. Interventi straordinari: Completamento del cablaggio dell istituto Implementazione e conseguente certificazione degli impianti elettrici Estensione alla zona aula magna, biblioteca, refettorio della rete wireless con finanziamenti ottenuti grazie alla partecipazione al progetto Wireless nelle scuole (Decreto del Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca del n. 804). Creazione di una rete Ospiti da attivare in caso di eventi pubblici. Gli interventi predetti permetteranno di implementare ulteriormente le azioni didattiche (con potenziamento dell attuale piattaforma di e-learning Moodle per la somministrazione di test di profitto, verifiche ed eserciziari), progettazione di e-book, utilizzo del Cloud, Wiki d istituto (argentiawiki.wikispaces.com), diffusione del software libero. CONDIZIONATORI LABORATORI DI INFORMATICA 2 PIANO Resta in essere la proposta già avanzata nei precedenti programmi annuali. La fattibilità e la priorità degli acquisti dovrà tener conto dei seguenti fattori: risorse effettivamente disponibili indicazioni dell Ufficio Tecnico urgenza degli interventi e sopravvenute esigenze 15

16 Riesame della Direzione in rapporto agli obiettivi della qualità e agli esiti scolastici A.SC. 2012/2013 Potenziamento delle iniziative di orientamento e di continuità educativa tra scuola media e istituto Argentia: attivazione di laboratori per studenti delle classi terze delle scuole medie presso il nostro istituto con moduli di didattica laboratoriale finalizzati a esplicitare alcuni aspetti didattici delle materie di base e di indirizzo. Attivazione di un laboratorio di AUTOCAD per futuri studenti delle classi prime dell indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio. Obiettivo conseguito :attivazione di laboratori per alunni di terza media intenzionati a iscriversi ai nostri corsi AFM e CAT. Attivazione di un ulteriore laboratorio CAD per studenti interessati al corso Costruzioni,Ambiente e Territorio. Attivazione e messa a regime del progetto Generazione Web, finanziato da MIUR e Regione Lombardia, introdotto nelle classi 1A CAT, 1E AFM, 3A AFM, 3A CAT, che prevede la predisposizione di classi digitali dotate di Lavagne Interattive Multimediali, PC e connessione WIFI come strumentazione d aula e l assegnazione di un tablet o netbook a ciascun alunno in comodato d uso gratuito, da utilizzare a scuola come supporto per i libri digitali e a casa come strumento di studio individuale. Obiettivo conseguito Introduzione nelle classi digitali del registro di classe elettronico, che sostituisce completamente il registro cartaceo, per la rilevazione delle assenze e dei ritardi degli alunni e relative giustificazioni. Introduzione del registro elettronico dei voti per tutte le classi e dello scrutinio elettronico on line. Obiettivo conseguito Riflessioni nei dipartimenti di materia sui risultati delle prove Invalsi classi seconde dello scorso maggio 2012 (italiano e matematica) ai fini di una più calibrata impostazione metodologico-didattica del lavoro scolastico Obiettivo conseguito con utilizzo parziale di eserciziari ad hoc Utilizzo della didattica motivazionale, orientativa e laboratoriale con supporto delle nuove tecnologie informatiche e multimediali, anche con piattaforma e-learning. Estensione della formazione per l utilizzo della Lavagna interattiva multimediale e valutazione complessiva del progetto Generazione Web. Obiettivo conseguito Prosecuzione del progetto di cablaggio dell Istituto e di estensione della rete WIFI con il contributo della Provincia di Milano attraverso il progetto Obiettivo conseguito Educazione degli studenti delle classi prime al corretto utilizzo dei social network, in accordo con le indicazioni fornite dal Garante per la protezione dei dati personali. Obiettivo conseguito Creazione di un gruppo di lavoro di docenti esperti sul tema dei disturbi specifici di apprendimento. Obiettivo conseguito Completamento della procedura sull accoglienza e l inserimento degli alunni diversamente abili, a motivo del numero crescente di alunni certificati frequentanti l istituto e della complessità della loro situazione individuale. Obiettivo conseguito Prosecuzione della Comunicazione istituzionale tra scuola e utenza attraverso il sito della scuola e la posta elettronica dei docenti. Obiettivo conseguito Prosecuzione del progetto pluriennale sulla sicurezza: interventi formativi sul nuovo piano di emergenza della scuola (Docenti, ATA, studenti). Utilizzo del data -base sul sito della scuola per segnalare e monitorare gli interventi i manutenzione. Obiettivo conseguito Richiesta di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria dello stabile e delle pertinenze ad opera della Provincia. Obiettivo conseguito 16

17 Obiettivi della qualità A.SC. 2013/2014 Il DS, visto il riesame della direzione avvenuto in data e il Piano dell offerta Formativa, sentito il Gruppo Qualità, ha pianificato, per l a.s. 2013/2014, i seguenti obiettivi della qualità. Obiettivo MP Responsabile 1. Potenziamento delle iniziative di orientamento e di continuità educativa tra scuola media e istituto Argentia: realizzazione di laboratori per studenti delle classi terze delle scuole medie presso il nostro istituto con moduli di didattica laboratoriale finalizzati a esplicitare alcuni aspetti didattici delle materie di base e di indirizzo e di un laboratorio di AUTOCAD per futuri studenti delle classi prime dell indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio; attivazione di uno sportello di orientamento in presenza su appuntamento. 2. Monitoraggio del progetto Generazione Web, finanziato da MIUR e Regione Lombardia, introdotto lo scorso anno scolastico in quattro classi, che prevede l utilizzo di classi digitali dotate di Lavagne Interattive Multimediali, PC e connessione WIFI come strumentazione d aula e l assegnazione di un tablet o netbook a ciascun alunno in comodato d uso gratuito, da utilizzare a scuola come supporto per i libri digitali e a casa come strumento di studio individuale. 3. Progressiva estensione della didattica digitale in tutte le classi prime, sia AFM che CAT, con predisposizione di aule dotate di LIM e PC, nell ottica della prosecuzione del progetto Generazione Web, pur in mancanza di fondi di MIUR e Regione Lombardia. L acquisto dei tablet è responsabilità individuale dei genitori che aderiscono volontariamente al progetto. 4. Predisposizione a piano terra di un aula con dotazione digitale (LIM e PC) per garantire l inclusione di un alunno disabile in carrozzina ed evitare lo spostamento degli studenti al piano superiore, già dotato di aule digitali, per motivi di sicurezza. 5. Estensione a tutte le classi digitali dotate di PC (tutte le prime e le classi GenWeb) del registro di classe elettronico, che sostituisce completamente il registro cartaceo, per la rilevazione delle assenze e dei ritardi degli alunni e relative giustificazioni. Messa a regime del registro elettronico dei voti per tutte le classi e dello scrutinio elettronico on line. 6. Riflessioni nei dipartimenti di materia sui risultati delle prove Invalsi classi seconde dello scorso maggio 2013 (italiano e matematica) ai fini di una più calibrata impostazione metodologico-didattica del lavoro scolastico. 7. Utilizzo della didattica motivazionale, orientativa e laboratoriale con supporto delle nuove tecnologie informatiche e multimediali, anche con piattaforma e-learning. Estensione della formazione per l utilizzo della Lavagna interattiva multimediale e partecipazione ai corsi dell USR sulla didattica supportata dalle nuove tecnologie.. 8. Prosecuzione del progetto di cablaggio dell Istituto e di estensione della rete WIFI con il contributo della Provincia di Milano attraverso il progetto 9. Educazione degli studenti delle classi prime al corretto utilizzo dei social network, in accordo con le indicazioni fornite dal Garante per la protezione dei dati personali. 10. Creazione di un gruppo di lavoro di docenti esperti sul tema dei disturbi specifici di apprendimento e dei BES (bisogni educativi speciali) 17 MP1 MP2 MP3 MP1 MP2 MP3 MP1 MP2 MP3 MP1 MP2 MP4 MP1 MP2 MP4 MP1 MP2 MP1 MP2 MP3 MP1 MP4 MP1 MP2 DS REFERENTE ORIENTAMENTO IN ENTRATA DS RMP2 REFERENTE ORIENTAMENTO IN ENTRATA DS RMP2 REFERENTE ORIENTAMENTO IN ENTRATA DS RMP2 FS TECNOLOGIE INFORMATICHE DS DSGA RMP2 FS TECNOLOGIE INFORMATICHE DS GRUPPI DI MATERIA DS RMP2 RMP3 DS DSGA FS TECNOLOGIE INFORMATICHE DS FS TECNOLOGIE INFORMATICHE RMP2 REFERENTE DSA REFERENTE GLI

18 11. Completamento della procedura sull accoglienza e l inserimento degli alunni diversamente abili, a motivo del numero crescente di alunni certificati frequentanti l istituto e della complessità della loro situazione individuale. Stesura di una procedura per gli alunni con certificazione DSA e con bisogni educativi speciali. 12. Prosecuzione della Comunicazione istituzionale tra scuola e utenza attraverso il sito della scuola e la posta elettronica dei docenti, con creazione di indirizzi istituzionali per tutti i docenti. 13. Adeguamento del sito istituzionale al DL 14 marzo 2013 n. 33 in relazione agli obblighi di pubblicazione concernenti l'organizzazione delle pubbliche amministrazioni 14. Prosecuzione del progetto pluriennale sulla sicurezza: interventi formativi sul nuovo piano di emergenza della scuola (Docenti, ATA, studenti). Utilizzo del database sul sito della scuola per segnalare e monitorare gli interventi di manutenzione. 15. Richiesta di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria dello stabile e delle pertinenze ad opera della Provincia. 16. Aggiornamento del RQ (previste 20 ore nell anno scolastico ) con auditor di parte terza specializzato nel settore Analisi degli indicatori aziendali riferiti allo stress da lavoro correlato ed eventuali azioni correttive da intraprendere ai fini della tutela del benessere dei lavoratori MP1 MP2 MP4 MP4 MP1 MP4 MP1 MP1 MPI DS RMP2 GLI RMP4 DOCENTE REFERENTE DS DSGA RMP4 DS DSGA UFFICIO TECNICO DS UFFICIO TECNICO DS e RQ DS e RQ Si precisa altresì che il piano di formazione per il personale docente e Ata relativo all.as. 2012/2013 è stato realizzato,ad eccezione della formazione specifica RSQ che si realizzerà entro il mese di agosto del Per un analisi più dettagliata si rimanda ai seguenti documenti del Gruppo Qualità : - Registrazione NC e gestione azioni correttive e preventive - Monitoraggio stato di attuazione degli obiettivi della qualità 2012/ Report del Responsabile del sistema di gestione della qualità - Relazione sul progetto qualità a.sc. 2012/2013 Agli atti della scuola il Mod Rap-Stage 2/SORIN Rapporto di audit del Lead Auditor di Certyquality 18

19 5. OBIETTIVI GENERALI IN COERENZA CON IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Le aree di intervento didattico-formativo e gli obiettivi afferenti risultano in continuità con i Piani dell Offerta Formativa degli ultimi undici anni scolastici. E appena il caso di precisare che l offerta formativa della scuola, in senso ampio e sistemico, prevede una sinergia di interventi che riguardano, oltre l utenza, il personale docente e ATA sempre più chiamato a svolgere interventi connotati da crescente professionalità e da costante aggiornamento in ordine ad una normativa di riferimento che risulta vieppiù articolata e complessa e non sempre di facile e immediata applicazione. I centri d interesse fondamentali che hanno progressivamente sedimentato e consolidato il piano dell offerta formativa sono, in sintesi, riconducibili ai seguenti ambiti: 1) Qualificazione della didattica ordinaria con opportune iniziative di arricchimento e ampliamento dell offerta formativa. La didattica prevista nei piani di studio dei vari indirizzi costituisce l elemento basilare su cui si innestano i diversi progetti che prevedono un azione formativa più individualizzata e vicina alle esigenze di innovazione metodologico-didattica e ai bisogni di coinvolgimento e di protagonismo dello studente in età adolescenziale. Le varie iniziative sono analiticamente descritte nelle sintesi-progetto che confluiscono nel piano delle attività e che sono depositate agli atti della scuola. A fianco di iniziative specifiche e di eccellenza, verranno anche quest anno effettuati interventi didattico-educativi integrativi di recupero e di sostegno secondo modalità e tipologie differenziate: in itinere, in orario pomeridiano, sportello di consulenza scolastica, corsi strutturati, interventi modulari per classi parallele. La nostra scuola ha deliberato nella seduta del Collegio dei Docenti del un articolato piano di interventi in ottemperanza al D.M. N.80 e all OM. N. 92/2007, previamente esaminato dal Consiglio d Istituto del Tale piano nel corso degli anni scolastici 2008/ /2010, 2010/2011, 2011/2012 e 2012/2013 è stato rivisitato e modificato alla luce dell esperienze maturate e delle indicazioni fornite dai gruppi di lavoro sulla qualità e l autoanalisi d istituto. Saranno attivati moduli specifici di sostegno e di recupero compatibilmente con le disponibilità finanziarie. Interventi mirati di consulenza per genitori e alunni sono attivati dal dirigente scolastico e dalla collaboratrice vicaria, a fianco degli interventi specifici dei Coordinatori dei vari Consigli di Classe, supportati dagli interventi psicologici a carico dell Asl Milano 2. E stato riaperto presso il nostro istituto dello Sportello di orientamento e di lotta contro la dispersione scolastica per le scuole superiori del territorio a cura dell Assessorato all Istruzione della Provincia di Milano. Tale servizio è gestito dall Agenzia per la formazione l'orientamento e il lavoro est Milano a.s.c. a implementazione della perdurante collaborazione tra i Distretti Scolastici 58 e 59. Per una corretta vigilanza sull assolvimento dell obbligo di istruzione viene costantemente aggiornata la situazione in ordine agli abbandoni e ai ritiri, al fine di garantire valide e realistiche opportunità di riorientamento, con attenzione all eventuale 19

PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015

PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015 PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015 La definizione del Programma Il Programma annuale è elaborato ai sensi del Regolamento concernente le istruzioni generali sulla gestione amministrativo -

Dettagli

Partecipare all organizzazione di convegni ed eventi

Partecipare all organizzazione di convegni ed eventi Area di Riferimento 1 Gestione POF Riscrittura del POF alla luce delle innovazioni normative e dei bisogni formativi attuali, sia interni che del territorio Monitoraggio in itinere dell attuazione del

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA D ISTITUTO A.S. 2015-16. Approvato dal C.d.D. del 24/09/2015

FUNZIONIGRAMMA D ISTITUTO A.S. 2015-16. Approvato dal C.d.D. del 24/09/2015 FUNZIONIGRAMMA D ISTITUTO A.S. 2015-16 Approvato dal C.d.D. del 24/09/2015 Staff del Dirigente e Funzioni strumentali al POF 2 FS1 - Qualità e valutazione di sistema Gestisce la documentazione relativa

Dettagli

Istruzione professionale:

Istruzione professionale: Istruzione professionale: DUE BIENNI + QUINTO ANNO - ESAME DI STATO - ACCESSO AI CORSI UNIVERSITARI Indirizzi attivi: Servizi Commerciali dal terzo anno è possibile anche scegliere Servizi Socio-Sanitari

Dettagli

P i a n A n n u a l e

P i a n A n n u a l e ISTITUTO COMPRENSIVO VADO - MONZUNO P i a n o A n n u a l e dell Inclusività ANNO SCOLASTICO 2015-2016 Quadro di sintesi delle risorse a disposizione della scuola : Risorse di personale : Dirigente Scolastico,

Dettagli

I.S.I.S.S. LUIGI SCARAMBONE. a.s. 2010-2011 PIANO DI LAVORO F.S. AREA 3 ORIENTAMENTO. Prof. Paola Perrone

I.S.I.S.S. LUIGI SCARAMBONE. a.s. 2010-2011 PIANO DI LAVORO F.S. AREA 3 ORIENTAMENTO. Prof. Paola Perrone I.S.I.S.S. LUIGI SCARAMBONE a.s. 2010-2011 PIANO DI LAVORO F.S. AREA 3 ORIENTAMENTO Prof. Paola Perrone PREMESSA Nell attuale contesto storico, che ha acquisito la tematica europea dell orientamento lungo

Dettagli

Linee Guida di cui all articolo 13, comma 1-quinquies del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito dalla legge 2 aprile 2007, n.

Linee Guida di cui all articolo 13, comma 1-quinquies del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito dalla legge 2 aprile 2007, n. Linee Guida di cui all articolo 13, comma 1-quinquies del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito dalla legge 2 aprile 2007, n. 40 Premessa Il presente documento contiene indicazioni e orientamenti

Dettagli

REGOLAMENTO del Centro Territoriale di Supporto Alceo Selvi

REGOLAMENTO del Centro Territoriale di Supporto Alceo Selvi Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Centro Territoriale di Supporto Alceo Selvi ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE PIAZZA MARCONI - VETRALLA P.

Dettagli

Oberdan: la strada per il mio futuro. Liceo. Tecnico economico. Istituto Statale di Istruzione Superiore G. Oberdan Treviglio

Oberdan: la strada per il mio futuro. Liceo. Tecnico economico. Istituto Statale di Istruzione Superiore G. Oberdan Treviglio Istituto Statale di Istruzione Superiore G. Oberdan Treviglio Oberdan: la strada per il mio futuro Liceo Liceo delle Scienze Umane Liceo Economico Sociale (LES) Tecnico economico Amministrazione, finanza

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA U F F I C I O S C O L A S T I C O R E G I O N A L E P E R I L L A Z I O LICEO SCIENTIFICO STATALE ETTORE MAJORANA D I S T R E T T O 3 3 R M P

Dettagli

INFORMATIVA ALLE FAMIGLIE SULLE INIZIATIVE DI RECUPERO DELL ISTITUTO E MEMORANDUM SULLE MODALITA DI COMUNICAZIONE TRA SCUOLA E FAMIGLIA

INFORMATIVA ALLE FAMIGLIE SULLE INIZIATIVE DI RECUPERO DELL ISTITUTO E MEMORANDUM SULLE MODALITA DI COMUNICAZIONE TRA SCUOLA E FAMIGLIA INFORMATIVA ALLE FAMIGLIE SULLE INIZIATIVE DI RECUPERO DELL ISTITUTO E MEMORANDUM SULLE MODALITA DI COMUNICAZIONE TRA SCUOLA E FAMIGLIA Si comunica ai Genitori che da lunedì 26 gennaio a mercoledì 4 febbraio

Dettagli

1. TITOLO DEL PROGETTO TIROCINIO DI FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO (STAGE/ALTERNANZA SCUOLA LAVORO)

1. TITOLO DEL PROGETTO TIROCINIO DI FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO (STAGE/ALTERNANZA SCUOLA LAVORO) ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. SACCO ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE AD INDIRIZZO IGEA E PROGRAMMATORI I S T I T U T O P R O F E S S I O N A L E PER I SERVIZI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE S A N T

Dettagli

Torino, 10 novembre 2015 Prot. n.1906/a22. Al Collegio dei Docenti. E p.c. Al Consiglio di Istituto All Albo Al Personale ATA

Torino, 10 novembre 2015 Prot. n.1906/a22. Al Collegio dei Docenti. E p.c. Al Consiglio di Istituto All Albo Al Personale ATA Torino, 10 novembre 2015 Prot. n.1906/a22 Al Collegio dei Docenti E p.c. Al Consiglio di Istituto All Albo Al Personale ATA Oggetto : Pubblicazione Atto di Indirizzo del Dirigente Scolastico per la predisposizione

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA. Sperimentare un nuovo metodo d insegnamento per un apprendimento integrato di contenuto e lingua.

SCUOLA PRIMARIA. Sperimentare un nuovo metodo d insegnamento per un apprendimento integrato di contenuto e lingua. SCUOLA PRIMARIA Denominazione progetto Priorità cui si riferisce (L.107/2015)e Traguardi di risultato Obiettivo di processo CLIL SCIENCE Sviluppare e potenziare le competenze chiave di cittadinanza. Rispondere

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CORTONA 2 SEDE: Via dei Combattenti, TERONTOLA - 52044 - CORTONA (AR) - tel / fax 0575 67519

ISTITUTO COMPRENSIVO CORTONA 2 SEDE: Via dei Combattenti, TERONTOLA - 52044 - CORTONA (AR) - tel / fax 0575 67519 ISTITUTO COMPRENSIVO CORTONA 2 SEDE: Via dei Combattenti, TERONTOLA - 52044 - CORTONA (AR) - tel / fax 0575 67519 CF: 92082410512 - cod. MIUR: ARIC841007 - email: aric841007@istruzione.it pec:aric841007@pec.istruzione.it

Dettagli

Il RUOLO DELLA SECONDARIA II

Il RUOLO DELLA SECONDARIA II Orientamento per il successo scolastico e formativo Il RUOLO DELLA SECONDARIA II seconda parte 2011/2012 ruolo orientativo della secondaria II una scuola che ha un RUOLO DI REGIA Sostiene i propri studenti

Dettagli

OGGETTO: PROGETTO AREE A FORTE PROCESSO IMMIGRATORIO

OGGETTO: PROGETTO AREE A FORTE PROCESSO IMMIGRATORIO Milano, 8/09/2011 Prot. N. 2931/C14 OGGETTO: PROGETTO AREE A FORTE PROCESSO IMMIGRATORIO LICEO SCIENTIFICO G. MARCONI MILANO ANNO SCOLASTICO 2010/11 In allegato: Scheda di progetto Delibera del collegio

Dettagli

Delibera del Collegio dei Docenti. Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante

Delibera del Collegio dei Docenti. Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante Delibera del Collegio dei Docenti Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante Anno scolastico 2013/2014 IL COLLEGIO DEI DOCENTI VISTI CONSIDERATO ESAMINATE PRESO ATTO TENUTO CONTO

Dettagli

SUPERIORE NICOLA MORESCHI SETTORE ECONOMICO

SUPERIORE NICOLA MORESCHI SETTORE ECONOMICO ISTITUTO di ISTRUZIONE SUPERIORE NICOLA MORESCHI SETTORE ECONOMICO Amministrazione, finanza e marketing Relazioni internazionali per il marketing Sistemi informativi aziendali LICEO SCIENTIFICO Viale San

Dettagli

Funzione Strumentale n. 1: P.O.F. / Diffusione della cultura della qualità

Funzione Strumentale n. 1: P.O.F. / Diffusione della cultura della qualità Circolare n. 31 del 24/09/2014 Inoltro telematico a fiis00300c@istruzione.it in data 24/09/2014 Pubblicazione sul sito web (sezione Circolari / Comunicazioni DS) in data 24/09/2014 OGGETTO: Presentazione

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE PER L ESERCIZIO 2015 Relazione della Giunta Esecutiva

PROGRAMMA ANNUALE PER L ESERCIZIO 2015 Relazione della Giunta Esecutiva ISTITUTO COMPRENSIVO di SAN VENDEMIANO (TV) C. M. TVIC847001 - C.F. 82004230262 Viale De Gasperi, 40 31020 San Vendemiano Tel. 0438/401470 - Fax 0438/402205 e-mail: TVIC847001@istruzione.it - pec: TVIC847001@pec.istruzione.it

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale G.Rodari Via Aquileia, 1 20021 Baranzate (MI) Tel/fax 02-3561839 Cod. Fiscale 80126410150 Cod. meccanografico MIIC8A900C

Dettagli

Progetto Educativo d Istituto

Progetto Educativo d Istituto LICEO SCIENTIFICO Paritario LICEO delle SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE Paritario ISAAC NEWTON Progetto Educativo d Istituto P.E.I. A.S. 2014/2015 0 INDICE 1. Introduzione. pag. 2 2. Finalità e

Dettagli

CARVICO SOTTO IL MONTE G. XXIII VILLA D ADDA

CARVICO SOTTO IL MONTE G. XXIII VILLA D ADDA ISTITUTO COMPRENSIVO E. FERMI DI CARVICO SCUOLA SECONDARIA di CARVICO SOTTO IL MONTE G. XXIII VILLA D ADDA Estratto Piano dell Offerta Formativa Anno Scolastico 2015-2016 L OFFERTA FORMATIVA comune a tutti

Dettagli

SCHEDA DI PROGETTO. Anno Scolastico 2014-2015. Progetto VIAGGIO STUDIO IN SPAGNA. Area di riferimento. Linguistico - espressiva

SCHEDA DI PROGETTO. Anno Scolastico 2014-2015. Progetto VIAGGIO STUDIO IN SPAGNA. Area di riferimento. Linguistico - espressiva ISTITUTO COMPRENSIVO VIA DEI TORRIANI Via dei Torriani, 44-00164 ROMA SCHEDA DI PROGETTO Anno Scolastico 2014-2015 Progetto VIAGGIO STUDIO IN SPAGNA Area di riferimento Linguistico - espressiva F.S. di

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE EVANGELISTA TORRICELLI

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE EVANGELISTA TORRICELLI Albo d Istituto Prot. n. 6198/C23 Milano, 13 novembre 2015 Oggetto: atto d indirizzo del Dirigente Scolastico per la predisposizione del Piano Triennale dell Offerta Formativa ai sensi dell art. 1, comma

Dettagli

Scuola Secondaria di Primo Grado F. Montanari di Mirandola PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA P.A.I. Anno scolastico 2014/2015

Scuola Secondaria di Primo Grado F. Montanari di Mirandola PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA P.A.I. Anno scolastico 2014/2015 Scuola Secondaria di Primo Grado F. Montanari di Mirandola PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA P.A.I. Anno scolastico 2014/2015 Nel piano annuale per l inclusività sono riassunti i principali dati inerenti

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di SCUOLA dell INFANZIA, PRIMARIA e SECONDARIA di PRIMO GRADO BORGO TOSSIGNANO

ISTITUTO COMPRENSIVO di SCUOLA dell INFANZIA, PRIMARIA e SECONDARIA di PRIMO GRADO BORGO TOSSIGNANO ISTITUTO COMPRENSIVO di SCUOLA dell INFANZIA, PRIMARIA e SECONDARIA di PRIMO GRADO BORGO TOSSIGNANO RESPONSABILE DEL PIANO La Dirigente scolastica Grassi Grazia RIELABORAZIONE DEL PIANO Dall Osso Silvia

Dettagli

Istituto Tecnico Statale. L. Einaudi Correggio LINEE GUIDA PER LA MOBILITA STUDENTESCA

Istituto Tecnico Statale. L. Einaudi Correggio LINEE GUIDA PER LA MOBILITA STUDENTESCA Istituto Tecnico Statale L. Einaudi Correggio LINEE GUIDA PER LA MOBILITA STUDENTESCA LINEE GUIDA PER LA MOBILITÀ STUDENTESCA Linee guida per l implementazione delle seguenti forme di mobilità studentesca

Dettagli

SCHEDA DEL PROGETTO N 07

SCHEDA DEL PROGETTO N 07 Allegato 2 PROGETTI MIGLIORATIVI DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2013/2014 CIRCOSCRIZIONE CONSOLARE: MADRID Scuola/iniziative scolastiche: SCUOLA STATALE ITALIANA DI MADRID SCHEDA DEL PROGETTO N

Dettagli

I CARE Imparare Comunicare Agire in una Rete Educativa Piano Nazionale di formazione e ricerca

I CARE Imparare Comunicare Agire in una Rete Educativa Piano Nazionale di formazione e ricerca I CARE Imparare Comunicare Agire in una Rete Educativa Piano Nazionale di formazione e ricerca ANALISI ESPERIENZE PREGRESSE (da compilare on line entro il 30 marzo 2008) I CARE Imparare Comunicare Agire

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Statale d'istruzione Superiore Altiero Spinelli via G. Leopardi, 132 20099 Sesto San Giovanni

Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Statale d'istruzione Superiore Altiero Spinelli via G. Leopardi, 132 20099 Sesto San Giovanni Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Statale d'istruzione Superiore Altiero Spinelli via G. Leopardi, 132 20099 Sesto San Giovanni L ARCOBALENO Progetto integrato rivolto agli studenti stranieri

Dettagli

IIS GIULIO COMUNICATI INTERNI AI DOCENTI COMUNICATO N. 240

IIS GIULIO COMUNICATI INTERNI AI DOCENTI COMUNICATO N. 240 Documentazione SGQ IIS GIULIO Rev. 1 del 19/11/2010 COMUNICATI INTERNI SALA DOCENTI SEDE SALA DOCENTI JUVARRA SERALE CTP AI DOCENTI COMUNICATO N. 240 In riferimento alla circolare regionale n. 68 del 26/02/2013

Dettagli

P.A.I. (Piano Annuale dell Inclusività)

P.A.I. (Piano Annuale dell Inclusività) P.A.I. (Piano Annuale dell Inclusività) I dati si riferiscono all anno scolastico 2014/2015 Approvato nel Collegio dei Docenti del 12 giugno 2015 Gli alunni certificati in base alla Legge 104/1992 Tabella

Dettagli

Pag. 1 /9 MANUALE SISTEMA DI GESTIONE. Sezione 6 Gestione delle risorse Ed.0 Rev.0 del 13/12/14 Red. RSG App. DS

Pag. 1 /9 MANUALE SISTEMA DI GESTIONE. Sezione 6 Gestione delle risorse Ed.0 Rev.0 del 13/12/14 Red. RSG App. DS Pag. 1 /9 6. Gestione delle risorse 6.1 Messa a disposizione delle risorse L Istituto rende disponibili le risorse necessarie, per attuare e tenere aggiornato il SG ed i processi che ne fanno parte compatibilmente

Dettagli

Relazione del Dirigente Scolastico al Programma Annuale e.f. 2014

Relazione del Dirigente Scolastico al Programma Annuale e.f. 2014 Ministero dell Istruzione Università e Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Istruzione Superiore F. ORIOLI Via Villanova, s.n.c. 01100 VITERBO Tel. 0761/251194-96 Fax 0761/354358

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA FRA LA REGIONE MARCHE IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

PROTOCOLLO D INTESA FRA LA REGIONE MARCHE IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA PROTOCOLLO D INTESA FRA LA REGIONE MARCHE IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA IL MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Per la realizzazione dall anno scolastico 2003/2004

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Avviso relativo alle azioni previste dall Accordo operativo del 18 settembre 2012, tra il Ministero

Dettagli

I.C. DE AMICIS - Busto Arsizio

I.C. DE AMICIS - Busto Arsizio I.C. DE AMICIS - Busto Arsizio http://www.icdeamicis.gov.it Secondaria di 1 Grado E. De Amicis Anno scolastico 2016/2017 Piano Triennale dell Offerta Formativa (ex. L. 107 cd. «Buona scuola») La carta

Dettagli

PROGETTO DI ISTITUTO A SCUOLA DI LABORATORIO

PROGETTO DI ISTITUTO A SCUOLA DI LABORATORIO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO Daniele Spada Scuola dell infanzia, primaria e secondaria di primo grado 24060 SOVERE (BG) via Silvestri, 1 035-981233 -

Dettagli

Istituto Scolastico Comprensivo Statale "R. Fucini"

Istituto Scolastico Comprensivo Statale R. Fucini Istituto Scolastico Comprensivo Statale "R. Fucini" Scuola Infanzia Primaria e Secondaria di I di Monteroni d Arbia e Murlo Viale Rimembranze,127 Tel 0577375118 53014 - MONTERONI D'ARBIA (SI) e. mail siic80800q@istruzione.it

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Prot. n. lì Al Collegio dei Docenti e p.c. al Consiglio d Istituto ai genitori agli alunni al personale ATA Agli atti All albo OGGETTO: atto d indirizzo del Dirigente Scolastico per la predisposizione

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI FINALITÀ Il presente documento denominato Protocollo di Accoglienza è una guida dettagliata d informazione riguardante l integrazione degli alunni

Dettagli

DOCUMENTO DI LINEE D INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO A.S.

DOCUMENTO DI LINEE D INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO A.S. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO I.C. NUOVO PONTE DI NONA - VIA GASTINELLI N. 58-00132 ROMA TEL. 06/22180417- fax: 06/22188121 C.M.RMIC8CR006

Dettagli

Delibera del Collegio dei Docenti Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante

Delibera del Collegio dei Docenti Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante Delibera del Collegio dei Docenti Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante IL COLLEGIO DEI DOCENTI VISTO quanto previsto dalla Legge 107 del 13/07/2015 Riforma del sistema nazionale

Dettagli

INDICATORI PER LA STESURA DEL RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE

INDICATORI PER LA STESURA DEL RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE INDICATORI PER LA STESURA DEL RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE 1. CONTESTO 1.1 Popolazione scolastica Status socio economico e culturale delle famiglie Livello medio dell'indice ESCS 1.1.a degli studenti Prove

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO

PIANO DI MIGLIORAMENTO PIANO DI MIGLIORAMENTO Premessa Nel mese di settembre 2015 si è conclusa la fase di autovalutazione di Istituto con la pubblicazione del Rapporto di Autovalutazione consultabile sul sito dell Istituto

Dettagli

ORIENTAMENTO PER GLI STUDENTI DI TERZA MEDIA INFORMAZIONI GENERALI

ORIENTAMENTO PER GLI STUDENTI DI TERZA MEDIA INFORMAZIONI GENERALI ORIENTAMENTO PER GLI STUDENTI DI TERZA MEDIA INFORMAZIONI GENERALI (per procedere nella presentazione cliccare sulle frecce o girare la rotellina del mouse) Nelle pagine seguenti presenteremo una rapida

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI VIA MONTE SUELLO, 2 25128 BRESCIA tel. 030-304924 - fax 030-396105 E-MAIL: bscalini@ provincia.brescia.it LICEO STATALE B R E S C I A SCIENTIFICO A. CALINI via Monte

Dettagli

Prot. n..3512 Frosinone, 30/09/2015

Prot. n..3512 Frosinone, 30/09/2015 Prot. n..3512 Frosinone, 30/09/2015 AL COLLEGIO DEI DOCENTI E P.C. AL CONSIGLIO D ISTITUTO AI GENITORI AGLI ALUNNI AL PERSONALE ATA ATTI ALBO OGGETTO: ATTO D INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO PER LA PREDISPOSIZIONE

Dettagli

Funzionigramma d Istituto

Funzionigramma d Istituto Dirigente Scolastico Assicura la gestione unitaria dell istituzione È il rappresentante legale È responsabile della gestione delle risorse finanziare e strumentali e dei risultati del servizio Organizza

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER L INTEGRAZIONE

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER L INTEGRAZIONE PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER L INTEGRAZIONE FINALITA Il presente documento denominato Protocollo di Accoglienza è un documento che nasce da una più dettagliata esigenza d informazione relativamente all

Dettagli

PERIODO DI PROVA DOCENTI: GUIDA AL D.M. 850/2015

PERIODO DI PROVA DOCENTI: GUIDA AL D.M. 850/2015 NOVEMBRE 2015 PERIODO DI PROVA DOCENTI: GUIDA AL D.M. 850/2015 A CURA DI SALVATORE PAPPALARDO Come anticipato nella legge 107 al comma 118 il 27 ottobre 2015 è stato pubblicato il decreto ministeriale

Dettagli

Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale

Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale Prot. n. 560 Bari, 25 gennaio 2012 Il Dirigente : Anna Cammalleri BANDO per la selezione di proposte progettuali per attività di ricerca azione in rete verticale tra istituti di istruzione secondaria di

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA

PROTOCOLLO DI INTESA PROTOCOLLO DI INTESA fra la Città di Torino e l Ufficio scolastico territoriale di Torino per lo sviluppo dei tirocini formativi e l avvicinamento all attività di alternanza scuola-lavoro L Ufficio scolastico

Dettagli

Prot. n. 3389/B4 Cattolica Eraclea, lì 21/09/2015

Prot. n. 3389/B4 Cattolica Eraclea, lì 21/09/2015 Istituto Comprensivo di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado EZIO CONTINO Largo Pertini -92011 Cattolica Eraclea (AG) Tel.0922 849242 fax 0922 840344 E-mail agic80700p@istruzione.it

Dettagli

Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, 6 NAPOLI Telefono 081 415084 Fax 081 7944596

Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, 6 NAPOLI Telefono 081 415084 Fax 081 7944596 Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, 6 NAPOLI Telefono 081 415084 Fax 081 7944596 Piano Annuale per l Inclusione 2015/16 1. FINALITA GENERALE E NORMATIVA DI RIFERIMENTO Legge 104/92 Legge

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

L orientamento e il ruolo del tutor. La peer education. Progetto PEER EDUCATION RAFAELLA TONFI 1

L orientamento e il ruolo del tutor. La peer education. Progetto PEER EDUCATION RAFAELLA TONFI 1 L orientamento e il ruolo del tutor La peer education RAFAELLA TONFI 1 La peer education Per lo studente tutor: Partecipazione attiva alla vita della scuola Conoscenza delle dinamiche organizzative della

Dettagli

Progetto 5. Formazione, discipline e continuità

Progetto 5. Formazione, discipline e continuità Istituto Comprensivo Statale Lorenzo Bartolini di Vaiano Piano dell Offerta Formativa Scheda di progetto Progetto 5 Formazione, discipline e continuità I momenti dedicati all aggiornamento e all autoaggiornamento

Dettagli

OGGETTO: Iscrizioni alle scuole di ogni ordine e grado. per l a.s. 2013/2014.

OGGETTO: Iscrizioni alle scuole di ogni ordine e grado. per l a.s. 2013/2014. Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Istituto Statale d Istruzione Superiore V.Floriani OGGETTO: Iscrizioni alle scuole di ogni ordine e grado per l a.s. 2013/2014. Termine di scadenza 28 febbraio

Dettagli

5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI

5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI PARTE SECONDA 5. LA SCUOLA PRIMARIA DELL'ISTITUTO 5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI La scuola Primaria promuove il benessere dei bambini e si impegna ad educarli tenendo conto delle diverse dimensioni

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI BALANGERO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI BALANGERO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI BALANGERO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA Scuola Primaria Anno scolastico 2013/2014 Il Collegio dei Docenti della Scuola Primaria dell Istituto Comprensivo di Balangero condivide

Dettagli

OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015

OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015 OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015 Presentazione degli indirizzi Dalle ore 9:30 alle ore 10:00 Presentazione Liceo Scienze Umane Dalle ore 10:00 alle ore 10.30 Presentazione Liceo Scienze Applicate Dalle

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO 1 ISTITUTO COMPRENSIVO - CASSINO (FR)

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO 1 ISTITUTO COMPRENSIVO - CASSINO (FR) Prot. n. 4723/A01 Cassino 19 settembre2015 Ai docenti dell istituto comprensivo Loro sedi Atti Oggetto: indicazioni e chiarimenti in merito al POF 2015/16 IL DIRIGENTE SCOLASTICO Vista la L. n.107/2015

Dettagli

PROGRAMMA FORMAZIONE ED INNOVAZIONE PER L OCCUPAZIONE SCUOLA & UNIVERSITA FIxO S&U AVVISO PUBBLICO A SPORTELLO RIVOLTO AD ISTITUTI DI SCUOLA

PROGRAMMA FORMAZIONE ED INNOVAZIONE PER L OCCUPAZIONE SCUOLA & UNIVERSITA FIxO S&U AVVISO PUBBLICO A SPORTELLO RIVOLTO AD ISTITUTI DI SCUOLA PROGRAMMA FORMAZIONE ED INNOVAZIONE PER L OCCUPAZIONE SCUOLA & UNIVERSITA FIxO S&U AVVISO PUBBLICO A SPORTELLO RIVOLTO AD ISTITUTI DI SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE DI II GRADO PER LA REALIZZAZIONE E QUALIFICAZIONE

Dettagli

PIANO FORMATIVO 2014/2015

PIANO FORMATIVO 2014/2015 PIANO FORMATIVO 2014/2015 Il CFP Francesco d Assisi La Cooperativa "Francesco d'assisi" gestisce da più di otto anni un Centro di Formazione Professionale accreditato presso la Regione Veneto, rivolto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI di Castelfranco Emilia - Mo Via Guglielmo Marconi, 1 Tel 059 926254 - fax 059 926148 email: MOIC825001@istruzione.it Prot. n. NOTE ORGANIZZATIVE PER UNA CORRETTA GESTIONE

Dettagli

Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento

Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento Azioni messe in atto nell'a.s. 2013/14 a supporto del processo di miglioramento L'a.s. 2013/14 oltre alla realizzazione della fase di, è stato dedicato all'avvio e al proseguimento di azioni di Miglioramento

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA COMUNE DI CAGLIARI I.T.G. BACAREDDA CAGLIARI

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA COMUNE DI CAGLIARI I.T.G. BACAREDDA CAGLIARI REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA COMUNE DI CAGLIARI I.T.G. BACAREDDA CAGLIARI PROGETTO DI SPERIMENTAZIONE METODOLOGICO-DIDATTICA INERENTE LA REALIZZAZIONE DI UNA CLASSE DIGITALE Il Dirigente Scolastico

Dettagli

IPS S. D Acquisto Bagheria

IPS S. D Acquisto Bagheria IPS S. D Acquisto Bagheria Anno scolastico 2015 2016 PIANO DELLE ATTIVITÀ COLLEGIALI DEI DOCENTI CON RELATIVI IMPEGNI AL PERSONALE DOCENTE AGLI ALUNNI E LORO GENITORI AL DSGA INIZIO ANNO SCOLASTICO CLASSI

Dettagli

Scuola I.C. UBALDO FERRARI CASTELVERDE a. s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione

Scuola I.C. UBALDO FERRARI CASTELVERDE a. s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione Scuola I.C. UBALDO FERRARI CASTELVERDE a. s. 2014-2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca. Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca. Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Ufficio XIII Ambito territoriale per la provincia Centro Nuove Tecnologie e Disabilità del VCO Verbania:

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

ALTERNANZA SCUOLA/LAVORO

ALTERNANZA SCUOLA/LAVORO ALTERNANZA SCUOLA/LAVORO BOZZA DI PROGETTO PREMESSA L ITCG DELL ACQUA di Legnano e l ITC ENRICO TOSI di Busto Arsizio, chehanno avuto in passato ed hanno tuttora in corso esperienze di integrazione con

Dettagli

Circ. n.223 - Allegato Porto Cesareo, 02/06/2015

Circ. n.223 - Allegato Porto Cesareo, 02/06/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE PORTO CESAREO Via Piccinni, 10 Tel. e Fax 0833-569105 C.F. 91012680756 mail leic831006@istruzione.it mail certificata leic831006@pec.istruzione.it sito: www.icportocesareo.gov.it

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. LUNARDI BRESCIA

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. LUNARDI BRESCIA ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. LUNARDI BRESCIA REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI DI RECUPERO/SOSTEGNO E SALDO DEBITI FORMATIVI (O.M. 92/ 7, D.M. 80/ 07, DPR 122/2009, art. 4.6)) Pagina 1

Dettagli

DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione

DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione ALLEGATO A alla delibera n. del Componente : buono scuola Destinatari Studenti residenti in Lombardia, iscritti e frequentanti corsi a gestione ordinaria presso le

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 1562 del 31 luglio 2012 pag. 1/8

ALLEGATOA alla Dgr n. 1562 del 31 luglio 2012 pag. 1/8 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 1562 del 31 luglio 2012 pag. 1/8 PROTOCOLLO D INTESA TRA Regione del Veneto Ministero dell'istruzione,dell'università e della Ricerca - Ufficio Scolastico

Dettagli

RIESAME DELLA DIREZIONE. del 20 dicembre 2013. RIUNIONE di RIESAME del SISTEMA di GESTIONE per la QUALITÀ. DATI e CONSIDERAZIONI in ingresso

RIESAME DELLA DIREZIONE. del 20 dicembre 2013. RIUNIONE di RIESAME del SISTEMA di GESTIONE per la QUALITÀ. DATI e CONSIDERAZIONI in ingresso Pagina 1 di 10 RIUNIONE di RIESAME del SISTEMA di GESTIONE per la QUALITÀ Il presente riesame, attraverso l analisi completa dei risultati raggiunti nell anno scolastico 2012/2013, definisce le azioni

Dettagli

AVVISO PUBBLICO ALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE ED EDUCATIVE DELLA REGIONE SICILIA

AVVISO PUBBLICO ALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE ED EDUCATIVE DELLA REGIONE SICILIA MIUR.AOODRSI.REGISTRO UFFICIALE(U).0014035.18-09-2015 www.usr.sicilia.it AVVISO PUBBLICO ALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE ED EDUCATIVE DELLA REGIONE SICILIA PER LA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

Piano Offerta formativa 2009-2010 AREA 1: RIDUZIONE DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA

Piano Offerta formativa 2009-2010 AREA 1: RIDUZIONE DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA Piano Offerta formativa 2009-2010 AREA 1: RIDUZIONE DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA 1.1 Attività di recupero e sostegno In ottemperanza con le i disposizioni ministeriali e proseguendo sulla linea da anni

Dettagli

OGGETTO : Comunicato impegni inizio settembre 2015.

OGGETTO : Comunicato impegni inizio settembre 2015. Prot. N 4024/C23 Ariano Irpino 26/08/2015 A tutti i docenti dell IISS Ruggero II Loro sedi Per quanto di competenza alla DSGA Al personale ATA Al sito internet dell Istituto OGGETTO : Comunicato impegni

Dettagli

AREA 5. RAPPORTI CON ENTI ESTERNI

AREA 5. RAPPORTI CON ENTI ESTERNI A.S. 2014/2015 AREA 1. REVISIONE E GESTIONE DEL POF REVISIONE E GESTIONE DEL POF ATTIVITA INTERNE PER IL POTENZIAMENTO E AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA AREA 2. SERVIZI AL PERSONALE DOCENTE GESTIONE

Dettagli

Scuola I.I.S. DON MILANI MONTICHIARI a.s. 2015 2016. Piano Annuale per l Inclusione

Scuola I.I.S. DON MILANI MONTICHIARI a.s. 2015 2016. Piano Annuale per l Inclusione Scuola I.I.S. DON MILANI MONTICHIARI a.s. 2015 2016 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge

Dettagli

Obiettivi Formativi Obiettivi Formativi: identità diversità integrazione senso critico

Obiettivi Formativi Obiettivi Formativi: identità diversità integrazione senso critico PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA 2014/15 P.O.F. sintesi Obiettivi Formativi La crescita individuale e lo sviluppo armonico della personalità costituiscono le basi su cui costruire il futuro del giovani e della

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2015

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2015 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE VIA DI SAPONARA VIA DI SAPONARA 150 00125 ROMA (RM) Codice Fiscale:

Dettagli

PIANO ANNUALE DELL INCLUSIONE

PIANO ANNUALE DELL INCLUSIONE Gallarate (VA) - Via Bonomi, 4 Tel. 0331.795141 - Fax 0331.784134 sacrocuoregallarate@fastwebnet.it www.sacrocuoregallarate.it Scuola Secondaria di I grado PIANO ANNUALE DELL INCLUSIONE DEGLI ALUNNI CON

Dettagli

progetto LiDi Lingue e Didattica CENTRO PER LA FORMAZIONE CONTINUA E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE INSEGNANTE

progetto LiDi Lingue e Didattica CENTRO PER LA FORMAZIONE CONTINUA E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE INSEGNANTE progetto LiDi Lingue e Didattica CENTRO PER LA FORMAZIONE CONTINUA E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE INSEGNANTE Il Centro per la formazione continua e l aggiornamento del personale insegnante cura iniziative

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO Tivoli -A.Baccelli- Scuola dell infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado

ISTITUTO COMPRENSIVO Tivoli -A.Baccelli- Scuola dell infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENVO Tivoli -A.Baccelli- Scuola dell infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado Piano Annuale per l Inclusività A.S. 2013/14 L I.C. Tivoli 2 A.Baccelli pone particolare attenzione

Dettagli

INCONTRO STUDENTI CLASSI QUINTE 13 febbraio 2015

INCONTRO STUDENTI CLASSI QUINTE 13 febbraio 2015 INCONTRO STUDENTI CLASSI QUINTE 13 febbraio 2015 ESAME DI STATO: Documento del consiglio di classe Ammissione e giudizio di ammissione Credito scolastico e formativo La commissione Le prove d esame La

Dettagli

Area POTENZIAMENTO Scientifico

Area POTENZIAMENTO Scientifico Area POTENZIAMENTO Scientifico ALLEGATO 5c Necessità di miglioramento Il potenziamento delle competenze matematico-logiche e scientifiche, teso sia all individuazione di percorsi funzionali alla premialità

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE R. MAGIOTTI

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE R. MAGIOTTI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE R. MAGIOTTI Via F.lli Rosselli n. 4-52025 Montevarchi (AR ) e-mail: aric834004@istruzione.it - aric834004@pec.it http://www.magiotti-mv.it/ Tel. e Fax. 055/9102637-055/9102704

Dettagli

P.D.P. Piano Didattico Personalizzato Scuola Secondaria 2 grado

P.D.P. Piano Didattico Personalizzato Scuola Secondaria 2 grado Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato Scuola Secondaria 2 grado 15 Febbraio 2012 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata

Dettagli

Prot. n. 4223/B18 Mugnano di Napoli, 13 ottobre 2015 AL COLLEGIO DEI DOCENTI

Prot. n. 4223/B18 Mugnano di Napoli, 13 ottobre 2015 AL COLLEGIO DEI DOCENTI I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO Via Roma, 80 80018 MUGNANO DI NAPOLI Telefono/Fax 081-7451142 Distretto 26 Codice NAEE15100R Codice fiscale 80101770636 @-mail: naee15100r@istruzione.it web site: www.cdsequino.gov.it

Dettagli

MIURAOODGOS prot. n. 240/R.U./U Roma, 16 gennaio 2013

MIURAOODGOS prot. n. 240/R.U./U Roma, 16 gennaio 2013 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e MIURAOODGOS prot. n. 240/R.U./U Roma, 16 gennaio 2013 Ai Direttori

Dettagli

Parte 1 : Analisi dei punti di forza e di criticità a.s. 2014-15

Parte 1 : Analisi dei punti di forza e di criticità a.s. 2014-15 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA D M 27/12/2012 e CM n. 8 del 6/3/2013 per l anno scolastico 2015-16 Proposta dal GLI d istituto in data 26-05-2015 Deliberato dal collegio dei docenti in data 04-06-2015

Dettagli

PIANO DI FORMAZIONE Gennaio 2016

PIANO DI FORMAZIONE Gennaio 2016 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE GALLARATE LICEO SCIENTIFICO STATALE Leonardo da Vinci LICEO CLASSICO "Giovanni Pascoli" LICEO delle SCIENZE UMANE opz. ECONOMICO-SOCIALE PIANO DI FORMAZIONE Gennaio 2016

Dettagli

VALUTAZIONE FORMATIVA

VALUTAZIONE FORMATIVA VALUTAZIONE FORMATIVA SETTEMBRE PROVE DI INGRESSO Le prove d ingresso, mirate e funzionali, saranno comuni a tutte le classi prime della scuola secondaria di primo grado dell Istituto Comprensivo e correlate

Dettagli

PRESENTAZIONE RACCORDO RAV/POF

PRESENTAZIONE RACCORDO RAV/POF PRESENTAZIONE RACCORDO RAV/POF La compilazione del RAV mira a: MAPPA RAV 2015 a) individuare, analizzare e capire i punti di forza e i punti di debolezza; b) confrontarsi con i dati nazionali/regionali/provinciali

Dettagli