CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PROCEDURA DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO ALL OSSERVATORIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI PISA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PROCEDURA DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO ALL OSSERVATORIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI PISA"

Transcript

1 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PROCEDURA DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO ALL OSSERVATORIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI PISA Art.1 - Oggetto dell'appalto L appalto ha per oggetto l affidamento dei servizi e delle attività di assistenza tecnica all Osservatorio Scolastico Provinciale di Pisa, finalizzata allo svolgimento, da parte di tale struttura, del ruolo di interesse regionale per lo sviluppo del sistema informativo scolastico. I servizi in oggetto comprendono la manutenzione correttiva ed evolutiva dei sistemi tecnologico/informatici utilizzati nell ambito del sistema informativo scolastico regionale della Toscana (principalmente l Anagrafe studenti, l Anagrafe dell edilizia scolastica e il Sistema informativo regionale sull infanzia), la consulenza e l assistenza alla Provincia di Pisa e alla Regione Toscana per la gestione e lo sviluppo di tali sistemi, l assistenza per l utilizzo di tali soluzioni tecnologiche in favore degli enti che le hanno adottate in forma di riuso. La società appaltatrice potrà essere chiamata a partecipare per conto della Provincia di Pisa e/o della Regione Toscana a tavoli tecnici o gruppi di lavoro nazionali sulle questioni relative al sistema informativo dell istruzione/formazione. La società appaltatrice dovrà supportare la Provincia di Pisa per la gestione dell'osservatorio Scolastico Provinciale di Pisa e per la realizzazione delle attività previste dai seguenti accordi, nei quali la Provincia di Pisa è individuata come ente attuatore: Convenzione tra Regione Toscana e Provincia di Pisa per lo sviluppo e il coordinamento del Sistema Informativo Scolastico Regionale (S.I.S.R.); Convenzione tra Regione Emilia-Romagna, Regione Toscana e Provincia di Pisa per l assistenza al riuso della soluzione tecnologica relativa all'anagrafe Regione dell'edilizia Scolastica; Convenzione tra Regione Lombardia, Regione Toscana e Provincia di Pisa per il riuso della soluzione tecnologica relativa all'anagrafe Regionale dell'edilizia Scolastica; Convenzione tra Regione Lazio, Regione Toscana e Provincia di Pisa per il riuso della soluzione tecnologica relativa all'anagrafe Regionale dell'edilizia Scolastica; Convenzione tra Regione Basilicata, Regione Toscana e Provincia di Pisa per il riuso della soluzione tecnologica relativa all'anagrafe Regionale dell'edilizia Scolastica; Convenzione tra Regione Molise, Regione Toscana e Provincia di Pisa per il riuso della soluzione tecnologica relativa all'anagrafe Regionale dell'edilizia Scolastica; Convenzione tra Regione Sicilia, Regione Toscana e Provincia di Pisa per il riuso della soluzione tecnologica relativa all'anagrafe Regionale dell'edilizia Scolastica; Convenzione tra Regione Campania, Regione Toscana e Provincia di Pisa per il riuso della soluzione tecnologica relativa all'anagrafe Regionale dell'edilizia Scolastica; Convenzione tra Regione Calabria, Regione Toscana e Provincia di Pisa per l assistenza al riuso della soluzione tecnologica relativa all Anagrafe Regionale dell Edilizia Scolastica; Convenzione tra Regione Sardegna, Regione Toscana e Provincia di Pisa per il riuso della soluzione tecnologica per la costruzione dell Anagrafe Regionale dell Edilizia Scolastica; Convenzione tra Regione Liguria, Regione Toscana e Provincia di Pisa per la gestione condivisa, la manutenzione e lo sviluppo delle soluzioni tecnologiche relative all Anagrafe dell Edilizia Scolastica

2 Tali attività verranno meglio descritte nel successivo art.2. Art. 2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO Nel presente articolo vengono indicati i dettagli in merito allo svolgimento del servizio richiesto dalla stazione appaltante: A. Assistenza tecnica alla gestione dell'osservatorio Scolastico Provinciale di Pisa o Creazione banca dati provinciale degli studenti di inizio e fine anno scolastico e relativa implementazione del data base storicizzato provinciale, utilizzando il software in uso nel sistema informativo scolastico regionale della Toscana (Zeus). Il flusso dati per la raccolta delle informazioni dalle singole istituzioni Scolastiche fino all'invio alla Regione Toscana è rappresentano qui di seguito: o Produzione di report statistici ai soggetti istituzionali della provincia di Pisa (Provincia, Comuni, Istituzioni scolastiche); o Produzione di report statistici su richieste specifiche degli enti sopra; o Supporto alle istituzioni scolastiche della provincia di Pisa per la gestione dei dati nel tracciato record per il miglioramento della qualità degli stessi; o Supporto tecnico alla gestione dei dati contenuti nel portale dell'osp della Provincia di Pisa; o Supporto tecnico per l elaborazione e l analisi delle informazioni richieste dal progetto sperimentale di valutazione delle scuole della Valdera denominato ValVal (delibera Giunta Unione Valdera n. 142 del 19/12/2014). Importo presunto dell attività: euro ,00 B. Sviluppo del Sistema Informativo Scolastico Regionale (S.I.S.R.) tramite l'espletamento delle attività sotto riportate e dettagliate nella convenzione tra Regione Toscana e Provincia di Pisa. Questo ambito di attività prevede le seguenti azioni.

3 1 - ANAGRAFE STUDENTI In questo ambito di attività si propone di sviluppare e sperimentare procedure informatiche e di fornire consulenza e supporto alla Regione e alle altre Province relativamente a: a) raccolta dalle Istituzioni scolastiche dei dati inerenti gli alunni per la costituzione delle banche dati provinciali e dell anagrafe regionale degli alunni di cui al D.Lgs. n. 76/2005; b) implementazione delle banche dati storicizzate degli alunni a livello provinciale e regionale; c) implementazione delle banche dati degli alunni soggetti al diritto dovere, trasferimento e scambio tra le varie Province dei dati sugli alunni che studiano fuori dalla provincia di residenza; d) raccolta delle comunicazioni inviate agli Osservatori scolastici delle province toscane da parte dei soggetti deputati al controllo del diritto dovere all istruzione relativamente ai passaggi tra percorsi scolastici, formativi, di apprendistato e abbandoni; e) installazione presso gli O.S.P. toscani di nuove versioni o aggiornamenti dei pacchetti gestionali sviluppati nell ambito delle attività svolte con la presente convenzione, garantendo al personale un adeguata formazione mediante incontri a livello locale o regionale; f) estrazioni dati e produzione automatizzata di report statistici relativi alle anagrafi degli studenti, produzione di report geografici interrogabili tramite web. 2 - ANAGRAFE EDILIZIA SCOLASTICA Premesse L Art. 7 della Legge 23/96, istituisce l Anagrafe dell'edilizia scolastica, indicandone gli obiettivi e le modalità di costruzione, nel modo seguente: Il Ministero della pubblica istruzione realizza e cura l'aggiornamento, nell'ambito del proprio sistema informativo e con la collaborazione degli enti locali interessati, di un'anagrafe nazionale dell'edilizia scolastica diretta ad accertare la consistenza, la situazione e la funzionalità del patrimonio edilizio scolastico. Detta anagrafe è articolata per regioni e costituisce lo strumento conoscitivo fondamentale ai fini dei diversi livelli di programmazione degli interventi nel settore. Successivamente Il MIUR attivò l Osservatorio Nazionale per la preparazione della scheda di rilevazione. Nel 2001 la Regione Toscana decise di realizzare un sistema di rilevazione dei dati con la scheda elaborata fino a quel momento dall Osservatorio (seppure non ancora stata approvata definitivamente). Venne quindi organizzato un prodotto software specifico distribuito a Comuni e Province toscane, per il caricamento di tutti i dati previsti dalla scheda. Nel 2003 si decise di passare dal censimento degli edifici ad una vera e propria anagrafe, trasferendo tutto sul web e formando il personale degli EE.LL. nell aggiornamento e nella manutenzione dei dati. Il software in uso attualmente in Toscana viene aggiornato ed implementato disgiuntamente da quello ministeriale, che era stato organizzato dal MIUR sulla base dei campi previsti dalla scheda edificio; l accordo trovato in sede di Conferenza Unificata il 6/2/2014 definisce le modalità di trasferimento dei dati nello SNAES (Sistema Nazionale delle Anagrafi dell Edilizia Scolastica). Il sistema toscano ha ampliato la quantità di informazioni raccolte, il che consente di aumentare i servizi di supporto a tutti i soggetti che si occupano in qualche modo di edilizia

4 scolastica (Comuni, Province, Scuole, Protezione civile, uffici vari quali la Sismica, Provveditorato alle opere pubbliche, Uffici periferici del MIUR, ecc). Il prodotto sviluppato dalla Regione Toscana elimina alcuni limiti del modello nazionale in quanto consente: di storicizzare le informazioni per seguire l evoluzione dell edificio nel tempo di allegare le certificazioni dichiarate consentendo anche il servizio all'ente proprietario dell'edificio di avere una sorta di archivio digitale delle certificazioni; di allegare le planimetrie in CAD e le stesse in formato PDF (con le destinazioni d uso di ogni spazio). di gestire tramite un apposito modulo i finanziamenti assegnati per lavori sull edificio. Inoltre rende possibile: la georeferenziazione di ogni edificio tramite coordinate geografiche e la possibilità di caricare layer cartografici (shape file) per poter sovrapporre gli strati informativi e analizzare i vari fenomeni; il controllo e la correzione dell associazione tra edifici e scuole (intese sia come Istituzioni Scolastiche che come punti di erogazione del servizio scolastico); di avere una reportistica ampia, sia direttamente dall'applicativo con grafici creati in tempo reale, sia utilizzando strumenti di Business Intelligence, sia esportando su fogli di calcolo i dati richiesti; di avere un foglio elettronico dinamico che sintetizza tutti i dati planimetrici e volumetrici dell edificio; di consultare la scheda relativa all'intesa concernente gli elementi non strutturali degli edifici scolastici; di gestire diversi tipi di profilazione, che consente l accesso, oltre agli enti proprietari/gestori degli edifici scolastici e alla Regione, anche alle Istituzioni Scolastiche e altri soggetti che hanno competenze istituzionali riguardo all edificio scolastico. Relativamente all Anagrafe dell Edilizia Scolastica della Toscana, l appalto richiede le seguenti attività: a) manutenzione e sviluppo dell Anagrafe Regionale dell Edilizia scolastica, attraverso l aggiornamento del modello di scheda degli edifici, il caricamento in formato elettronico delle planimetrie attualmente disponibili, aggiornamento della georeferenziazione ed eventuali necessarie manutenzioni evolutive in funzione delle normative di riferimento in materia di edilizia scolastica e da quanto previsto dall'attuazione dell'accordo in Conferenza Unificata del 06 febbraio 2014 sul sistema nazionale delle anagrafi dell'edilizia scolastica; b) aggiornamento delle relazioni edifici-punti di erogazione del servizio conseguentemente alle variazioni introdotte dal piano di programmazione della rete scolastica e offerta formativa e aggiornamento dell'archivio dei percorsi di studio; c) verifica di coerenza e completezza dei dati relativamente all'esportazione dati prevista per la trasmissione al MIUR secondo quanto definito dall'accordo in Conferenza Unificata del 06 febbraio 2014 sul sistema nazionale delle anagrafi dell'edilizia scolastica; d) estrazioni dati e produzione automatizzata di report statistici relativi all'anagrafe dell edilizia scolastica, produzione di report geografici interrogabili tramite web; e) consulenza agli enti gestori degli edifici sul caricamento e sull aggiornamento dei dati. Tecnologie:

5 L'applicativo web-based per la gestione dell AES è stato strutturato e progettato con le seguenti tecnologie: Server Microsoft Windows 2008 Web Server Internet Information Services (IIS) Data Base SQL Server 2008 Linguaggi di programmazione: html, css, java, javascript, asp, jquery, penthao e utilizzo delle API di google (google map e google chart). 3 S.I.R.I.A. - SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE PER LA PRIMA INFANZIA Il S.I.R.I.A. è costituito da un set informativo di dati che riguardano i servizi per l'infanzia (nidi d'infanzia, sezioni primavera, nidi aziendali o interaziendali, spazi gioco educativo, centri bambini e famiglie, servizi educativi in contesto domiciliare). Le 5 schede informative attualmente in uso sono: Scheda Comune, Scheda Unità di offerta, Scheda funzioni di direzione e coordinamento pedagogico per i Comuni, Scheda costi di gestione per unità di offerta del servizio, Scheda funzioni di direzione e coordinamento pedagogico per i titolari/gestori dei servizi. Le schede sopra elencate vengono aggiornate due volte l'anno. Si descrive di seguito il dettaglio delle schede e chi sono i soggetti abilitati all'inserimento e modifica del dato: Scheda generale Comune Compilate dai Comuni titolari e gestori della struttura, contengono informazioni anagrafiche dell'ente, disponibilità di posti, domanda di iscrizione, liste di attesa e dati sui criteri della formazione della graduatoria.

6 Scheda Servizi Anagrafica (Singole Unità di offerta) Compilate dalle singole Unità di offerta dei servizi educativi presenti nel territorio, contengono informazioni anagrafiche della struttura, informazioni anagrafiche del titolare e dell'eventuale gestore, informazioni su autorizzazioni e accreditamento, informazioni sugli utenti, sui tempi di funzionamento e sul personale della struttura. Scheda funzioni di coordinamento pedagogico per i Comuni Compilata dai singoli Comuni, censisce informazioni sul coordinamento pedagogico sia di ambito comunale che di ambito zonale, sulle caratteristiche dei coordinatori, sulla rete e sul coordinamento dei servizi. Scheda costi di gestione Compilata dalle Unità di offerta, riguarda informazioni sull organizzazione, sul funzionamento sia ordinario che, eventualmente, straordinario, sul sistema tariffario, sul bilancio di gestione, sui costi e sui ricavi. Scheda funzioni di coordinamento pedagogico per i titolari/gestori Compilate dai titolari/gestori, riguarda informazioni sul coordinamento pedagogico di ambito comunale, sulla direzione e coordinamento del servizio, sulle caratteristiche dei coordinatori, sulla rete dei referenti. I servizi richiesti nell ambito del presente appalto sono: a) la manutenzione ordinaria del sistema e delle funzionalità attualmente previste (funzione di validazione delle schede, procedura di esportazione dei dati, implementazione dell archivio storico delle schede, sistema di controlli automatici per evidenziare anomalie, reportistica); b) il supporto alla Regione nelle fasi di rilevazioni dati da parte dei Comuni e degli enti titolari/gestori; c) manutenzioni correttive relative sia alle schede Comune che alle schede Unità di offerta, con modifiche del sistema di autentificazione relativamente alle fusioni di Comuni e alla possibilità di accesso da parte delle Zone educative toscane, e con il miglioramento delle funzioni di esportazioni dei dati; d) una manutenzione evolutiva del sistema, secondo le indicazioni che saranno impartite dalla Regione Toscana Settore Infanzia, anche al fine di allineare l applicativo al tracciato record richiesto dal progetto SINSE, e in particolare: Aggiunta di eventuali nuovi set informativi per le rilevazioni dei dati; Modifica di alcune domande relative al questionario di rilevazione. La piattaforma tecnologia attualmente in uso presso la server farm della Regione Toscana (TIX) è composta dalle seguenti tecnologie: server rack 19" Windows Server 2003/2008 standard edition Application Server: IIS6 + Framework 3.5.net Database Access Linguaggio di sviluppo ASP.Net Configurazione in IIS tramite puntamento DNS del dominio regionale www400.regione.toscana.it 4 - INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA DEL S.I.S.R.

7 L OSP di Pisa gestisce, manutiene ed evolve l'intera infrastruttura tecnologica del SISR. Si richiede quindi l'espletamento delle seguenti azioni al fine di gestire al meglio l'intera piattaforma tecnologica: a) manutenzione correttiva dei dieci portali provinciali degli OSP, come concordato a livello regionale dal gruppo di gestione del S.I.S.R.; b) gestione remota dei server virtuali allocati nella Rete Telematica Regionale Toscana presso il data center della Regione Toscana (Tuscany Internet Exchange TIX) sul quale sono installati gli archivi regionali relativi all edilizia scolastica e al portale dell Osservatorio scolastico regionale e il sistema informativo S.I.R.I.A 5 - ULTERIORI ATTIVITA TRASVERSALI PER LO SVILUPPO DEL S.I.S.R. a) Supportare gli eventuali processi di integrazione degli archivi del S.I.S.R. con altri sistemi informativi di competenza della Regione Toscana secondo le esigenze concordate con la Regione Toscana anche attraverso la messa a punto di procedure automatizzate di trattamento dati e banche dati, con le competenti strutture della Regione Toscana; b) Supportare il riuso dei prodotti del S.I.S.R. nelle altre Regioni, secondo modalità concordate in apposite convenzioni tra la Regione Toscana, le Regioni riusanti e la Provincia di Pisa; c) Contribuire, in vista di una reingegnerizzazione dell anagrafe regionale degli studenti, alla manutenzione del livello regionale della nuova anagrafe, anche attraverso un controllo capillare di completezza e correttezza di tutti i dati delle anagrafi provinciali, a partire da quelle dell a.s. 2004/05; d) Supportare la Regione Toscana nei tavoli di coordinamento regionali, interregionali e nazionali presso il MIUR in materia di istruzione, formazione ed edilizia scolastica, nonché nei gruppi tecnici intersettoriali o costituiti appositamente con istituzioni esterne sulle materie oggetto dell appalto; e) Fornire consulenza alle altre Province per l individuazione di eventuali nuove procedure sui pacchetti gestionali degli alunni, per renderle funzionali alla costituzione delle banche dati degli studenti; Importo presunto dell attività: euro ,00 C. Assistenza tecnica e supporto al riuso della soluzione tecnologica relativa all'anagrafe Regionale dell'edilizia Scolastica per le seguenti Regioni: Emilia-Romagna, Lombardia, Lazio, Basilicata, Molise, Sicilia, Calabria, Sardegna e Liguria Nel corso dell anno 2014 la Provincia di Pisa e la Regione Toscana hanno sottoscritto alcuni accordi con altre Regioni italiane finalizzate all assistenza al riuso delle soluzioni tecnologiche per la costituzione dell anagrafe regionale degli edifici scolastici sviluppate in Toscana. L appaltatore dovrà svolgere per conto della Provincia di Pisa (ente individuato da tali accordi quale soggetto attuatore), i servizi e le attività previsti dalle convenzioni per tutta la durata dell appalto e secondo le modalità e le scadenze che sono di seguito descritte per ciascuna convenzione. Regione Emilia-Romagna Realizzazione di tutte le attività previste all'art.2 - Oggetto della convenzione e alla lettera B del Prospetto tecnico.

8 Di seguito si riportano tali estratti della convenzione. Articolo 2 Oggetto della convenzione. Obiettivo della presente Convenzione è completare gli aggiornamenti alle schede degli edifici scolastici da parte degli Enti Locali proprietari e di attivare le comunicazioni di dati con il MIUR, definite dall Accordo in Conferenza Unificata del 06/02/2014, garantendo l assistenza tecnica agli operatori; In particolare nell ambito della presente convenzione verranno realizzate le seguenti attività: - gestione dell applicativo Anagrafe Edilizia Scolastica in termini di riuso; - attività di hosting per i contenuti del sistema; - assistenza tecnica tramite help-desk telefonico con operatori esperti; - incontri regionali di approfondimento; - supporto operativo per elaborare dati analitici ed effettuare analisi conoscitive sul patrimonio edilizio regionale; - supporti tecnici per incontri istituzionali; - comunicazione dati con il MIUR; - integrazione con i dati cartografici. PROSPETTO TECNICO B) Descrizione dell Azione B1) Elenco e descrizione delle attività che verranno svolte B1.1. Gestione dell applicativo Anagrafe Edilizia Scolastica in termini di riuso. La gestione dell applicativo consentirà di completare l accesso al sistema dell AES da parte dei rimanenti Comuni della Regione Emilia-Romagna, garantendo l assistenza tecnica agli operatori. B1.2. Attività di Hosting per i contenuti del sistema La Regione Toscana, tramite la Provincia di Pisa, ha strutturato presso la server farm TIX (Tuscany Internet exchange) una propria infrastruttura tecnologica, dove sono ospitati l applicativo AES e il relativo database contenente i dati della Regione Emilia-Romagna. Tale servizio verrà gestito direttamente dai tecnici della Provincia di Pisa e nello specifico dall'osservatorio Scolastico Provinciale. B1.3. Assistenza tecnica tramite help-desk telefonico con operatori esperti L'Anagrafe dell'edilizia Scolastica tramite applicativo preso in forma di riuso dalla Regione Toscana, è stata popolata inizialmente da due fonti distinte: rilevazione edifici scolastici 2004/05 e banca dati MIUR a.s delle istituzioni scolastiche e punti di erogazione del servizio scolastico presenti nel territorio. Ad oggi l'applicativo è in esercizio e le banche dati sono aggiornate all'anno scolastico in corso per quanto riguarda le scuole del territorio e all'ultima modifica fatta dai proprietari degli edifici per quanto riguarda l'anagrafe prevista dalla Legge 23 del Verrà fornita ai soggetti coinvolti nel progetto assistenza tramite Help-Desk telefonico per favorire: l'aggiornamento delle banche dati, il supporto nelle istruzioni operative e di gestione all'utilizzo del sistema informativo, avere un monitoraggio continuo del popolamento dei dati e della normalizzazione della banca dati.

9 Il tutto verrà fornito tramite servizio telefonico e posta elettronica curato da operatori esperti in materia di Scuola, Anagrafe Edifici e conoscenza del sistema informativo. B1.4. Incontri regionali di approfondimento La Regione Emilia - Romagna, accertata l'importanza di avere uno strumento conoscitivo di supporto al territorio e alle politiche regionali in materia di Edifici Scolastici, promuove la diffusione e l integrazione del sistema informativo AES anche con altri settori della regione. Per quanto premesso, verranno svolti fino a dieci incontri/seminari provinciali e/o regionali con i tecnici dei comuni non presenti nella prima fase di formazione all utilizzo dell applicativo e alla gestione della scheda dell'edificio scolastico e con altri uffici tecnici della Regione (cartografico, protezione civile), per implementare uno studio di fattibilità in merito alle integrazioni delle banche dati esistenti in regione e alla loro fruizione. Tale supporto verrà garantito dalla Provincia di Pisa e nello specifico dall'osservatorio Scolastico Provinciale attraverso la ditta appaltatrice del servizio. B1.5. Supporto operativo per elaborare dati analitici ed analisi conoscitive sul patrimonio edilizio regionale. La conoscenza del proprio patrimonio edilizio in termini di dati generali, dimensionali e planimetrici permette alla regione e ai vari proprietari degli Edifici Scolastici di avere un quadro chiaro del loro patrimonio edilizio scolastico in termini numerici, di vetustà e di eventuali criticità presenti. Per questo la Regione Emilia-Romagna intende attivare un supporto operativo tramite la Provincia di Pisa e nello specifico tramite il suo Osservatorio Scolastico Provinciale nell'organizzazione di questi dati al fine di avere alcune analisi standard sul patrimonio edilizio e richieste ad hoc sul tema. B1.6. Supporti tecnici per incontri istituzionali Come nelle premesse del punto A) Quadro Generale, è volontà di tutte le Regioni che hanno adottato in forma di riuso il sistema informativo dell AES, sviluppato dalla Regione Toscana tramite la Provincia di Pisa, di portare avanti congiuntamente l'applicativo e il set di dati previsto, in maniera tale da avere un quadro omogeneo di dati a livello regionale e nazionale. A tal fine la Provincia di Pisa mette a disposizione delle figure professionali esperte per supportare la Regione Emilia-Romagna nei tavoli tecnici istituzionali B1.7. Comunicazioni dati con il MIUR Il 6 febbraio 2014 è stato siglato un accordo di conferenza unificata per la costruzione dello SNAES - Sistema nazionale anagrafe edilizia scolastica. Nell'allegato tecnico dell accordo viene descritta la nuova architettura del sistema con il relativo flusso dei dati e la calendarizzazione del set informativo che deve transitare dalla regione al MIUR. A tale proposito verrà garantita tramite la Provincia di Pisa il trasferimento dei dati secondo le regole definite da successive comunicazioni da parte del MIUR e l'aggiornamento tramite controlli mirati edificio per edificio dei dati da inviare prima della scadenza (entro il primo dicembre di ogni anno a partire dal 2014). B1.8. Integrazione con i dati cartografici La Regione Emilia-Romagna nell'ottica di integrazione delle varie banche dati e dei vari sistemi informativi a sua disposizione intende anche per l'aes analizzare le varie fonti informative da poter incrociare con l'anagrafe degli edifici e nello specifico con dati cartografici sia a livello di shape file

10 che di set informativi. A tal proposito la Provincia di Pisa utilizzando l'osservatorio Scolastico Provinciale supporterà gli utenti regionali a tale integrazione effettuando analisi dei dati in possesso della Regione e proporre proposte progettuali per la loro integrazione. Importo presunto dell attività: euro ,00 Regione Lombardia Realizzazione delle attività previste dai punti B.1.2 e B.1.3 dell'allegato tecnico della relativa convenzione, che seguono la messa in esercizio del sistema, e precisamente: B1.2 - Assistenza continuativa all'avviamento durante il periodo stabilito. Si riporta di seguito la descrizione di questa attività estratta dalla convenzione: Successivamente alla messa in esercizio del sistema, verrà svolta attività di assistenza agli utenti della Regione Lombardia (help-desk, assistenza applicativa di 2 livello- finalizzata al progetto) per l utilizzo delle procedure e dei sistemi oggetto del trasferimento. B1.3 Assistenza per l utilizzo dell'infrastruttura telematica della Regione Toscana TIX Importo presunto dell attività: euro 8.000,00 Regione Lazio Realizzazione di tutte le attività previste dall'allegato tecnico della relativa convenzione (punti B.1.1 e B.1.3), per la messa in esercizio del sistema. Di seguito si riportano gli estratti della convenzione in cui si descrivono i servizi da svolgere nell ambito del presente appalto: B1.1. Messa a disposizione del sistema I servizi di seguito elencati hanno lo scopo di trasferire alla Regione Lazio il sistema dell AES e di fornire la necessaria assistenza tecnica per rendere operativa la Regione Lazio nell utilizzo dell applicativo. In questa fase, la Regione Toscana, attraverso l attività operativa di cui si farà carico la Provincia di Pisa, attraverso la ditta aggiudicataria del servizio, forma ed assiste i tecnici della Regione Lazio affinché questi possano raggiungere la necessaria autonomia nella gestione del sistema. I servizi previsti sono: - supporto preliminare al riuso dell AES presso gli Uffici della Regione Lazio ed analisi dell impatto tecnologico ed applicativo; - configurazione e messa a disposizione dell applicativo; - trasferimento dei dati dell'anagrafe degli edifici presenti nel data base regionale del MIUR all'interno del data base fornito dalla Regione Toscana; - supporto all individuazione delle anomalie nei dati presenti nel data base del MIUR; - fornitura della tabella scuole relativa all'ultimo anno scolastico cosi come risulta dall'organico di fatto fornito dal MIUR; - individuazione degli edifici scolastici non censiti tramite procedure automatiche di incrocio tra lo stato attuale degli edifici censiti e le scuole attualmente presenti sul territorio;

11 - riorganizzazione dei codici edificio in merito al nuovo assetto territoriale della Regione Lazio (es. fusioni di Comuni, istituzione di Città metropolitane, ecc.); - formazione in loco degli utenti regionali per l'utilizzo dell'applicativo e sulla gestione le varie informazioni presenti nell'anagrafe degli edifici scolastici; - assistenza tecnica ed applicativa durante la messa in esercizio del sistema. B1.3. Utilizzo dell'infrastruttura telematica della Regione Toscana TIX La piattaforma utilizzata dalla Regione Lazio risiederà all'interno del data center TIX su server virtuali e su storage centralizzata. Il presidio tecnico del TIX fornirà assistenza sistemistica di primo livello, provvedendo anche ai backup dei dati. Importo presunto dell attività: euro ,00 Regione Basilicata Realizzazione di tutte le attività previste dall'allegato tecnico della relativa convenzione (punti B.1.1 e B.1.3), per la messa in esercizio del sistema. Di seguito si riportano gli estratti della convenzione in cui si descrivono i servizi da svolgere nell ambito del presente appalto: B1.1. Messa a disposizione del sistema I servizi di seguito elencati hanno lo scopo di trasferire alla Regione Basilicata il sistema dell AES e di fornire la necessaria assistenza tecnica per rendere operativa la Regione Basilicata nell utilizzo dell applicativo. In questa fase, la Regione Toscana, attraverso l attività operativa di cui si farà carico la Provincia di Pisa, forma ed assiste i tecnici della Regione Basilicata affinché questi possano raggiungere la necessaria autonomia nella gestione del sistema. I servizi previsti sono: A - supporto preliminare al riuso dell AES presso gli Uffici della Regione Basilicata ed analisi dell impatto tecnologico ed applicativo; B - configurazione e messa a disposizione dell applicativo; C - trasferimento dei dati dell'anagrafe degli edifici presenti nel data base regionale del MIUR all'interno del data base fornito dalla Regione Toscana; D - supporto all individuazione delle anomalie nei dati presenti nel data base del MIUR; E - fornitura della tabella scuole relativa all'ultimo anno scolastico cosi come risulta dall'organico di fatto fornito dal MIUR; F - individuazione degli edifici scolastici non censiti tramite procedure automatiche di incrocio tra lo stato attuale degli edifici censiti e le scuole attualmente presenti sul territorio; G - riorganizzazione dei codici edificio in merito al nuovo assetto territoriale della Regione Basilicata (es. fusioni di Comuni, istituzione di Città metropolitane, ecc.); H - formazione in loco degli utenti regionali per l'utilizzo dell'applicativo e sulla gestione le varie informazioni presenti nell'anagrafe degli edifici scolastici; I - assistenza tecnica ed applicativa durante la messa in esercizio del sistema. B1.3. Utilizzo dell'infrastruttura telematica della Regione Toscana TIX

12 La piattaforma utilizzata dalla Regione Basilicata risiederà all'interno del data center TIX su server virtuali e su storage centralizzata. Il presidio tecnico del TIX fornirà assistenza sistemistica di primo livello, provvedendo anche ai backup dei dati. Importo presunto dell attività: euro ,00 Regione Molise Realizzazione di tutte le attività previste dall'allegato tecnico della relativa convenzione (punti B.1.1 e B.1.3), per la messa in esercizio del sistema. Di seguito si riportano gli estratti della convenzione in cui si descrivono i servizi da svolgere nell ambito del presente appalto: B1.1. Messa a disposizione del sistema I servizi di seguito elencati hanno lo scopo di trasferire alla Regione Molise il sistema dell AES e di fornire la necessaria assistenza tecnica per rendere operativa la Regione Molise nell utilizzo dell applicativo.in questa fase, la Regione Toscana, attraverso l attività operativa di cui si farà carico la Provincia di Pisa, forma ed assiste i tecnici della Regione Molise affinché questi possano raggiungere la necessaria autonomia nella gestione del sistema. I servizi previsti sono: - supporto preliminare al riuso dell AES presso gli Uffici della Regione Molise ed analisi dell impatto tecnologico ed applicativo; - configurazione e messa a disposizione dell applicativo; - trasferimento dei dati dell'anagrafe degli edifici presenti nel data base regionale del MIUR all'interno del data base fornito dalla Regione Toscana; - supporto all individuazione delle anomalie nei dati presenti nel data base del MIUR; - fornitura della tabella scuole relativa all'ultimo anno scolastico cosi come risulta dall'organico di fatto fornito dal MIUR; - individuazione degli edifici scolastici non censiti tramite procedure automatiche di incrocio tra lo stato attuale degli edifici censiti e le scuole attualmente presenti sul territorio; - riorganizzazione dei codici edificio in merito al nuovo assetto territoriale della Regione Molise (es. fusioni di Comuni, istituzione di Città metropolitane, ecc.); - formazione in loco degli utenti regionali per l'utilizzo dell'applicativo e sulla gestione le varie informazioni presenti nell'anagrafe degli edifici scolastici; - assistenza tecnica ed applicativa durante la messa in esercizio del sistema. B1.3. Utilizzo dell'infrastruttura telematica della Regione Toscana TIX La piattaforma utilizzata dalla Regione Molise risiederà all'interno del data center TIX su server virtuali e su storage centralizzata. Il presidio tecnico del TIX fornirà assistenza sistemistica di primo livello, provvedendo anche ai backup dei dati. Importo presunto dell attività: euro 6.300,00

13 Regione Sicilia Realizzazione di tutte le attività previste dall'allegato tecnico della relativa convenzione (punti B.1.1 e B.1.3), per la messa in esercizio del sistema. Di seguito si riportano gli estratti della convenzione in cui si descrivono i servizi da svolgere nell ambito del presente appalto: B1.1. Messa a disposizione del sistema I servizi di seguito elencati hanno lo scopo di trasferire alla Regione Sicilia il sistema dell AES e di fornire la necessaria assistenza tecnica per rendere operativa la Regione Sicilia nell utilizzo dell applicativo. In questa fase, la Regione Toscana, attraverso l attività operativa di cui si farà carico la Provincia di Pisa, forma ed assiste i tecnici della Regione Sicilia affinché questi possano raggiungere la necessaria autonomia nella gestione del sistema. I servizi previsti sono: - supporto preliminare al riuso dell AES presso gli Uffici della Regione Sicilia ed analisi dell impatto tecnologico ed applicativo; - configurazione e messa a disposizione dell applicativo; - trasferimento dei dati dell'anagrafe degli edifici presenti nel data base regionale del MIUR all'interno del data base fornito dalla Regione Toscana; - supporto all individuazione delle anomalie nei dati presenti nel data base del MIUR; - fornitura della tabella scuole relativa all'ultimo anno scolastico cosi come risulta dall'organico di fatto fornito dal MIUR; - individuazione degli edifici scolastici non censiti tramite procedure automatiche di incrocio tra lo stato attuale degli edifici censiti e le scuole attualmente presenti sul territorio; - riorganizzazione dei codici edificio in merito al nuovo assetto territoriale della Regione Sicilia (es. fusioni di Comuni, istituzione di Città metropolitane, ecc.); - formazione in loco degli utenti regionali per l'utilizzo dell'applicativo e sulla gestione le varie informazioni presenti nell'anagrafe degli edifici scolastici; - assistenza tecnica ed applicativa durante la messa in esercizio del sistema. B1.3. Utilizzo dell'infrastruttura telematica della Regione Toscana TIX La piattaforma utilizzata dalla Regione Sicilia risiederà all'interno del data center TIX su server virtuali e su storage centralizzata. Il presidio tecnico del TIX fornirà assistenza sistemistica di primo livello, provvedendo anche ai backup dei dati. Tali servizi dovranno essere svolti entro il 15/7/2015 Importo presunto dell attività: euro ,00 Regione Campania Realizzazione di tutte le attività previste dall'allegato tecnico della relativa convenzione (punti B.1.1 e B.1.3), per la messa in esercizio del sistema. Di seguito si riportano gli estratti della convenzione in cui si descrivono i servizi da svolgere nell ambito del presente appalto: B1.1. Messa a disposizione del sistema

14 I servizi di seguito elencati hanno lo scopo di trasferire alla Regione Campania il sistema dell AES e di fornire la necessaria assistenza tecnica per rendere operativa la Regione Campania nell utilizzo dell applicativo. In questa fase, la Regione Toscana, attraverso l attività operativa di cui si farà carico la Provincia di Pisa, forma ed assiste i tecnici della Regione Campania affinché questi possano raggiungere la necessaria autonomia nella gestione del sistema. I servizi previsti sono: - supporto preliminare al riuso dell AES presso gli Uffici della Regione Campania ed analisi dell impatto tecnologico ed applicativo; - configurazione e messa a disposizione dell applicativo; - trasferimento dei dati dell'anagrafe degli edifici presenti nel data base regionale del MIUR all'interno del data base fornito dalla Regione Toscana; - supporto all individuazione delle anomalie nei dati presenti nel data base del MIUR; - fornitura della tabella scuole relativa all'ultimo anno scolastico cosi come risulta dall'organico di fatto fornito dal MIUR; - individuazione degli edifici scolastici non censiti tramite procedure automatiche di incrocio tra lo stato attuale degli edifici censiti e le scuole attualmente presenti sul territorio; - riorganizzazione dei codici edificio in merito al nuovo assetto territoriale della Regione Campania (es. fusioni di Comuni, istituzione di Città metropolitane, ecc.); - formazione in loco degli utenti regionali per l'utilizzo dell'applicativo e sulla gestione le varie informazioni presenti nell'anagrafe degli edifici scolastici; - assistenza tecnica ed applicativa durante la messa in esercizio del sistema. B1.3. Utilizzo dell'infrastruttura telematica della Regione Toscana TIX La piattaforma utilizzata dalla Regione Campania risiederà all'interno del data center TIX su server virtuali e su storage centralizzata. Il presidio tecnico del TIX fornirà assistenza sistemistica di primo livello, provvedendo anche ai backup dei dati. Importo presunto dell attività: euro ,00 Regione Calabria Realizzazione di tutte le attività specificate dall'allegato tecnico della relativa convenzione (punti B.1.1 B.1.2, B.1.3 e B.1.4), per la messa in esercizio del sistema. Di seguito si riportano gli estratti della convenzione in cui si descrivono i servizi da svolgere nell ambito del presente appalto: B1.1. Gestione dell applicativo Anagrafe Edilizia Scolastica in termini di riuso. La gestione dell applicativo comprenderà le attività di allineamento degli edifici all organico dei plessi scolastici 2014/2015, il supporto tecnico all'operatore regionale, la manutenzione correttiva dell'applicativo (es.: fusioni di comuni, controllo dati SNAES, ecc.) B1.2. Attività di Hosting per i contenuti del sistema La Regione Toscana, tramite la Provincia di Pisa, ha strutturato presso la server farm TIX (Tuscany Internet exchange) una propria infrastruttura tecnologica, dove sono ospitati l applicativo AES e il relativo database contenente i dati della Regione Calabria. Tale

15 servizio verrà gestito direttamente dai tecnici della Provincia di Pisa e nello specifico dall'osservatorio Scolastico Provinciale. B1.3. Comunicazioni dati con il MIUR Il 6 febbraio 2014 è stato siglato un accordo di conferenza unificata per la costruzione dello SNAES - Sistema nazionale anagrafe edilizia scolastica. Nell'allegato tecnico dell accordo viene descritta la nuova architettura del sistema con il relativo flusso dei dati e la calendarizzazione delle set informativo che deve transitare dalla regione al MIUR. A tale proposito verrà garantito, tramite la Provincia di Pisa, il trasferimento dei dati tramite una procedura informatica automatizzata, secondo le regole definite da parte del MIUR entro il primo dicembre di ogni anno a partire dal B1.4. Manutenzione evolutiva del modulo di gestione delle richieste di finanziamento già presente nell applicativo In vista di alcune iniziative di finanziamento per l edilizia scolastica che saranno approvate sia dal MIUR che dalla stessa Regione Calabria, l'attuale modulo per le richieste di finanziamento presente nell applicativo verrà modificato per meglio adempiere alle regole e alle modalità che saranno previste da tali bandi. Questa manutenzione evolutiva e correttiva comprenderà solo lo sviluppo tecnico del modulo e un prima fase di addestramento tramite supporto telefonico all'operatore regionale, il quale avrà successivamente il compito di gestite tutta l'istruttoria online delle richieste. Importo presunto dell attività: euro ,00 Regione Sardegna Realizzazione di tutte le attività previste dall'allegato tecnico della relativa convenzione (punti B.1.1 e B.1.3), per la messa in esercizio del sistema. Di seguito si riportano gli estratti della convenzione in cui si descrivono i servizi da svolgere nell ambito del presente appalto: B1.1. Messa a disposizione del sistema. I servizi di seguito elencati hanno lo scopo di trasferire alla Regione Sardegna il sistema dell ARES e di fornire la necessaria assistenza tecnica per rendere operativa la suddetta Regione nell utilizzo dell applicativo. In questa fase, la Regione Toscana, attraverso l attività operativa di cui si farà carico la Provincia di Pisa, forma ed assiste i tecnici della Regione Sardegna, affinché questi possano raggiungere la necessaria autonomia nella gestione del sistema. I servizi previsti sono: - supporto preliminare al riuso dell ARES presso gli Uffici della Regione Sardegna ed analisi dell impatto tecnologico ed applicativo; - configurazione e messa a disposizione dell applicativo; - trasferimento di tutta l Anagrafe presente nel data base regionale del MIUR nel data base fornito dalla Regione Toscana; - supporto all individuazione delle anomalie nei dati presenti nel data base regionale del MIUR; - fornitura della tabella scuole regionali relativa all'ultimo anno scolastico così come risulta dall'organico di fatto fornito dal MIUR;

16 - individuazione degli edifici scolastici non censiti tramite procedure automatiche di incrocio tra lo stato attuale degli edifici censiti e le scuole attualmente presenti sul territorio; - formazione in loco degli utenti regionali (operatori della Regione Sardegna e degli Enti locali competenti in materia di edilizia scolastica) sull'utilizzo dell'applicativo e sulla gestione delle varie informazioni presenti nell'anagrafe degli edifici scolastici; - riorganizzazione dei codici edificio in relazione al nuovo assetto territoriale della Regione Sardegna (es. fusioni di Comuni, Istituzione di Città metropolitane, ecc.); - assistenza tecnica ed applicativa durante la messa in esercizio del sistema. B1.3. Utilizzo dell'infrastruttura telematica della Regione Toscana TIX. La piattaforma utilizzata dalla Regione Sardegna risiederà all'interno del data center TIX su server virtuali e su storage centralizzata. Il presidio tecnico del TIX fornirà assistenza sistemistica di primo livello, provvedendo anche ai backup dei dati. Importo presunto dell attività: euro ,00 Regione Liguria Realizzazione di tutte le attività previste dal punto B dall'allegato tecnico della relativa convenzione (punti da B.1 a B.9). Di seguito si riporta l estratto della convenzione in cui si descrivono i servizi da svolgere nell ambito del presente appalto B) Descrizione dei servizi PUNTO B.1 - Servizio di hosting presso il datacenter Tuscany Internet exchange" (TIX) della Regione Toscana Messa a disposizione per le Regioni riusanti di una infrastruttura tecnologica di tipo IaaS formata da server virtuali sui quali sono distribuiti i vari sistemi informativi relativi all'anagrafe dell'edilizia Scolastica. La piattaforma tecnologica prevede un'assistenza di primo livello (help desk online) e di secondo livello (telefonico) per malfunzionamenti, manutenzioni correttive ed evolutive relative al sistema operativo, al database e a tutti i dispositivi installati per garantire l'esercizio del servizio e dei sistemi informativi. PUNTO B.2 - Upgrade e manutenzioni evolutive al Sistema informativo regionale per la gestione dell'anagrafe dell'edilizia Scolastica Per il periodo di durata della Convenzione sono garantiti aggiornamenti di modeste entità e manutenzione evolutive al sistema informativo. Questi upgrade di varia natura possono dipendere da vari scenari o evoluzioni che si presenteranno durante il periodo di durata della Convenzione, come, ad esempio: fusione di Comuni, costituzione delle Città Metropolitane, passaggio di Comuni da una Regione all'altra, upgrade migliorativi e/o funzionali del sistema informativo, upgrade a richiesta di modeste entità riusabili per tutte le Regioni, ecc.. E' inclusa tra le manutenzione evolutive la migrazione annuale dei dati relativi all'anagrafe delle scuole, così da permettere successivamente all'operatore regionale l'allineamento tra edificio scolastico e punto di erogazione del servizio.

17 PUNTO B.3 - Servizio di help-desk per gli operatori regionali (Amministratori del Sistema Informativo) Durante tutto il periodo di durata della Convenzione è garantita un'assistenza di primo livello (help desk online) e di secondo livello (telefonico) sia sull'utilizzo delle funzioni e procedure del sistema informativo, sia su richieste di dati specifiche per fini istituzionali, informativi e divulgativi. Inoltre verrà garantito l'aggiornamento dei vari manuali utenti. PUNTO B.4 - Supporto per l'analisi, la progettazione e lo sviluppo dei dati secondo quanto previsto dalla Conferenza Unificata del 6 febbraio 2014 L'attività consiste nell'analizzare, progettare e sviluppare un modello di scambio dati tra le Regioni riusanti e il MIUR, secondo le specifiche tecniche che verranno concordate dai successivi tavoli tecnici interregionali e ministeriali, nel rispetto dell accordo approvato dalla Conferenza Unificata il 6 febbraio PUNTO B.5 - Invio annuale dati verso il MIUR per la realizzazione dello SNAES In base alla calendarizzazione dei flussi secondo quanto disposto al punto 2.2 dell'allegato tecnico dell'accordo in Conferenza Unificata del 6 febbraio 2014, le Regioni devono trasferire ogni 1 dicembre i dati relativi alla costituzione dello SNAES secondo le varie modalità tecniche previste al precedente punto 2.1 dell'accordo (carico massivo tramite FTP, utilizzo dell'infrastruttura SPCoop tramite web services). Successivamente alla prima fase di trasferimento dei dati, per la quale si utilizzeranno gli standard del file trasfert (ftp), con costi assi modesti, si passerà al trasferimento standardizzato tramite procedure di cooperazione applicativa utilizzando porte di dominio regionali e web services. Tale attività richiederà un ulteriore analisi e un attività di sviluppo del trasferimento dei dati verso il MIUR. PUNTO B.6 Analisi, progettazione e implementazione della nuova scheda edificio scolastico e scheda plesso scolastico. Questa attività dovrà essere realizzata a seguito di quanto sarà deciso dall Osservatorio nazionale dell edilizia scolastica PUNTO B.7 - Supporto ad analisi statistiche e di controllo dei dati contenuti nell'applicativo. L'attività consiste nel supportare la Regione riusante nell'analizzare i dati della propria banca dati per due finalità: supportare i referenti regionali a produrre materiale statistico aggregato sui dati presenti in anagrafe sia attraverso le funzioni disponibili dei moduli di analisi automatizzati, sia attraverso la funzione relativa alle esportazioni; controllo qualitativo e quantitativo dei dati presenti nel database evidenziando problematiche o lacune. PUNTO B.8 - Allineamento edifici/scuole A seguito dell'inserimento annuale degli Organici di Fatto rilasciati dal MIUR, si prevede l'allineamento allo stato attuale della relazione edificio/plesso. Nei casi di apertura di nuovi plessi o di soppressione degli stessi, i referenti degli Enti gestori degli immobili verranno contattati tramite il gestore regionale- per una puntuale verifica del relativo aggiornamento dell'anagrafe.

18 PUNTO B.9 - Servizio di Open Data Conversione dei set di dati relativi l'aes, nei formati standard di condivisione. Si individuerà con la Regione richiedente un set di dati da pubblicare sull'applicativo o su siti specifici regionali o nazionali. I dati saranno esportati nei vari formati standard (csv, xml, rdf, shapfile se possibile) previsti dagli Open Data. Importo presunto dell attività: euro ,00 SOMMA COMPLESSIVA A BASE DI GARA: ,00, DERIVANTE DALLA SOMMATORIA DELLE SEGUENTI ATTIVITA : OSP PISA: ,00 SISR: ,00 REGIONE E.R.: ,00 REGIONE LOMBARDIA: 8.000,00 REGIONE LAZIO: ,00 REGIONE BASILICATA: ,00 REGIONE MOLISE: 6.300,00 REGIONE SICILIA: ,00 REGIONE CAMPANIA: ,00 REGIONE CALABRIA: ,00 REGIONE SARDEGNA: ,00 REGIONE LIGURIA: ,00

ARES - ANAGRAFE REGIONALE EDILIZIA SCOLASTICA

ARES - ANAGRAFE REGIONALE EDILIZIA SCOLASTICA ARES - ANAGRAFE REGIONALE EDILIZIA SCOLASTICA L'applicativo come servizio di supporto alle decisioni per gli Enti Locali Nel documento verranno descritte le linee generali dell'architettura dell'applicativo

Dettagli

CURRICULUM SOCIETARIO

CURRICULUM SOCIETARIO SOLUXIONI S.R.L. Via Livornese, 173 56122 - PISA Tel: 320.3034129 Fax: 050.5200907 P.I.: 01710740505 Email: info@soluxioni.it Web: www.soluxioni.it CURRICULUM SOCIETARIO RAGIONE SOCIALE SOLUXIONI SRL Sede

Dettagli

Applicazione: Anagrafe Edilizia Scolastica

Applicazione: Anagrafe Edilizia Scolastica Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Appl_vo/Verticale Applicazione: Anagrafe Edilizia Scolastica Amministrazione: Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Responsabile

Dettagli

La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio del territorio

La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio del territorio La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio dei Comuni e del territorio 28 aprile 2015 1 Legge 56/2014 Del Rio 85. Le province di cui ai commi da 51 a 53, quali enti con funzioni di area

Dettagli

Allegato 4 Capitolato Tecnico. ARTI Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione S.P. per Casamassima, Km 3 70010 Valenzano BA

Allegato 4 Capitolato Tecnico. ARTI Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione S.P. per Casamassima, Km 3 70010 Valenzano BA REGIONE PUGLIA ASSESSORATO AL DIRITTO ALLO STUDIO Progetto Osservatorio Regionale dei Sistemi di Istruzione e Formazione in Puglia - Attività cofinanziata dall Unione Europea a valere sul P.O. Puglia FSE

Dettagli

L accesso all abitazione rimane infatti un servizio insostituibile, che deve essere garantito ad ogni cittadino.

L accesso all abitazione rimane infatti un servizio insostituibile, che deve essere garantito ad ogni cittadino. La riforma federalista ha accresciuto le responsabilità e i compiti delle Regioni e dei Comuni. Con la riforma del regime delle locazioni (L. 431/98) è stato istituito l Osservatorio Nazionale sulla Condizione

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. di cui al. BANDO DI SELEZIONE PER IL REPERIMENTO DI UN ESPERTO INFORMATICO nei ruoli del personale della scuola

CAPITOLATO TECNICO. di cui al. BANDO DI SELEZIONE PER IL REPERIMENTO DI UN ESPERTO INFORMATICO nei ruoli del personale della scuola ALLEGATO CAPITOLATO TECNICO di cui al BANDO DI SELEZIONE PER IL REPERIMENTO DI UN ESPERTO INFORMATICO nei ruoli del personale della scuola 1 INDICE 1. Premessa... 3 2. Definizione della fornitura... 3

Dettagli

Applicazione: Anagrafe regionale dell'edilizia scolastica

Applicazione: Anagrafe regionale dell'edilizia scolastica Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: Anagrafe regionale dell'edilizia scolastica Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione, Ricerca

Dettagli

ReForm s.r.l. Business Plan 2009 LINEE DI LAVORO. A) DIREZIONE E SVILUPPO STRATEGICO Linea 1

ReForm s.r.l. Business Plan 2009 LINEE DI LAVORO. A) DIREZIONE E SVILUPPO STRATEGICO Linea 1 ReForm s.r.l. Business Plan 2009 LINEE DI LAVORO A) DIREZIONE E SVILUPPO STRATEGICO Linea 1 COMUNICAZIONE E PROMOZIONE; PARTECIPAZIONE DELLA COMUNITA DEGLI ENTI LOCALI Rapporto sulla funzione pubblica

Dettagli

PROVINCIA DI NAPOLI AREA EDILIZIA SCOLASTICA

PROVINCIA DI NAPOLI AREA EDILIZIA SCOLASTICA PROVINCIA DI NAPOLI AREA EDILIZIA SCOLASTICA Ufficio Specialistico Supporto Tecnico -Programmazione Affidamento incarico professionale per l Anagrafe Edilizia Scolastica di edifici Scolastici di competenza

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO FORNITURA DI SERVIZI DI PRESIDIO DEL CENTRO DI CALCOLO E MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO DEL SETTORE AMMINISTRATIVO ALLEGATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

I servizi geografici del portale Umbri@geo: esempi di applicazioni client

I servizi geografici del portale Umbri@geo: esempi di applicazioni client I servizi geografici del portale Umbri@geo: esempi di applicazioni client Autori: A. Brunozzi, A. Ciarapica Regione Umbria Direzione programmazione, innovazione e competitività dell Umbria, Servizio Informatico/Informativo:

Dettagli

Domenico Longhi. Le Iniziative delle Regioni per l Informazione Territoriale

Domenico Longhi. Le Iniziative delle Regioni per l Informazione Territoriale Le Iniziative delle Regioni per l Informazione Territoriale Dalla Rappresentazione del Territorio alla Infrastruttura di Dati Geografici nelle Regioni Italiane Fase 1 La rappresentazione del territorio

Dettagli

Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica o semiautomatica

Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica o semiautomatica Flussi di Aggiornameno Obiettivi Architetturali Strategici: Scalabilità amministrativa del sistema, unica istanza / n Comuni Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE .. COPIA REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE Deliberazione n. 63 della seduta del 2 8 FEB. 2011 ~ADI PROWEDIMENTO MMNlSTRATIVO N )0.10'- 0 I fta... Dipartimento/i Proponente/i: LL fp. Oggetto: Anagrafe nazionale

Dettagli

- 5 MAR. 20W. Spett.le. Provincia di Bergamo. Offerta n. 32/2014 del 28/01/2014 rev 1. Oggetto: Assistenza 2014

- 5 MAR. 20W. Spett.le. Provincia di Bergamo. Offerta n. 32/2014 del 28/01/2014 rev 1. Oggetto: Assistenza 2014 H/V'! VEROELLINO PROT. N. - 5 MAR. 20W Tit....fj... CI... Z; Fase., Spett.le Comune di Verdellino Provincia di Bergamo Offerta n. 32/2014 del 28/01/2014 rev 1 Oggetto: Assistenza 2014 Con la presente abbiamo

Dettagli

L INNOVAZIONE DEI SERVIZI COMUNALI ON LINE PROGETTO INNOVA@SC.ONLINE

L INNOVAZIONE DEI SERVIZI COMUNALI ON LINE PROGETTO INNOVA@SC.ONLINE L INNOVAZIONE DEI SERVIZI COMUNALI ON LINE PROGETTO INNOVA@SC.ONLINE Avviso per il cofinanziamento di progetti proposti dalle Alleanze Locali per l Innovazione (ALI) pubblicato sulla G.U. n 31 del 7/2/2007

Dettagli

Azione 1 CAPITOLATO TECNICO

Azione 1 CAPITOLATO TECNICO Azione 1 Conversione della CTR scala 1:5000, ed. 1998 e successivi aggiornamenti, qualora disponibili, in database topografico CAPITOLATO TECNICO 1 PREMESSA La Regione Campania nell ambito del complessivo

Dettagli

REGIONE BASILICATA. Contratto di prestazione di servizi

REGIONE BASILICATA. Contratto di prestazione di servizi REGIONE BASILICATA Contratto di prestazione di servizi PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI GESTIONE E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO DELL AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Servizi al Cittadino SETTORE : Caboni Ignazio. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 26/11/2014. in data

COMUNE DI SESTU. Servizi al Cittadino SETTORE : Caboni Ignazio. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 26/11/2014. in data COMUNE DI SESTU SETTORE : Responsabile: Servizi al Cittadino Caboni Ignazio DETERMINAZIONE N. in data 2193 26/11/2014 OGGETTO: Sistema informativo gestionale dei servizi demografici passaggio alla piattaforma

Dettagli

APAT SISTEMA NAZIONALE CONOSCITIVO E DEI CONTROLLI IN CAMPO AMBIENTALE. Centro Tematico Nazionale Agenti Fisici

APAT SISTEMA NAZIONALE CONOSCITIVO E DEI CONTROLLI IN CAMPO AMBIENTALE. Centro Tematico Nazionale Agenti Fisici APAT SISTEMA NAZIONALE CONOSCITIVO E DEI CONTROLLI IN CAMPO AMBIENTALE Centro Tematico Nazionale Agenti Fisici Studio di fattibilità per il collegamento automatico degli archivi al DB della rete di monitoraggio

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

Curriculum Vitae Martino Ciarmiello MARTINO CIARMIELLO

Curriculum Vitae Martino Ciarmiello MARTINO CIARMIELLO INFORMAZIONI PERSONALI MARTINO CIARMIELLO Via Martiri Cristiani, 45, 81055, Santa Maria Capua Vetere, Italia 0823 794011 +39 3337245739 marte1977@hotmail.com www.ciarmiellomartino.it Google Talk martinociarmiello@gmail.com

Dettagli

Circolarità Anagrafica- Sistema Informativo dell'amministrazione Regionale

Circolarità Anagrafica- Sistema Informativo dell'amministrazione Regionale Circolarità Anagrafica- Realizzazione della piattaforma infrastrutturale regionale Obiettivo dell intervento è la realizzazione della circolarità anagrafica come l insieme delle regole, procedure e applicazioni

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma)

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Appalto per l Affidamento del Servizio di MANUTENZIONE, MONITORAGGIO E CONDUZIONE DEI SERVIZI DI SERVER FARM dell Azienda Sanitaria Locale Roma H compresa la realizzazione di due progetti IT finalizzati

Dettagli

Capitolato speciale per la fornitura di

Capitolato speciale per la fornitura di ALLEGATO A Capitolato speciale per la fornitura di Servizi di verifica procedurale e funzionale delle componenti di servizio della Community Network dell'umbria nell'ambito del piano di Semplificazione

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Procedura ristretta n. 2/2006 per l affidamento della progettazione, realizzazione e gestione di componenti di cooperazione applicativa,

Dettagli

Progetti Innovativi di Alternanza Scuola Lavoro SCHEDA DI LETTURA

Progetti Innovativi di Alternanza Scuola Lavoro SCHEDA DI LETTURA Progetti Innovativi di Alternanza Scuola Lavoro SCHEDA DI LETTURA Norme di riferimento - D.lgs.15 aprile 2005, n. 77, "Definizione delle norme generali relative all'alternanza scuola-lavoro, a norma dell'articolo

Dettagli

Comune di Adelfia Comune di Capurso Comune di Triggiano Comune di Cellamare Comune di Valenzano Comune Capofila

Comune di Adelfia Comune di Capurso Comune di Triggiano Comune di Cellamare Comune di Valenzano Comune Capofila Comune di Adelfia Comune di Capurso Comune di Triggiano Comune di Cellamare Comune di Valenzano Comune Capofila A M B I T O T E R R I T O R I A L E N. 5 - Ufficio di Piano - All. A CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione SOFTWARE PER LA GESTIONE DEL MAGAZZINO DEGLI AUSILI TERAPEUTICI 1. INFRASTRUTTURA... 2 2. CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE... 2 3. ELABORAZIONI... 3 4. TEMPI

Dettagli

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT)

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) CONSIP S.p.A. Allegato 6 Capitolato tecnico Capitolato relativo all affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) Capitolato Tecnico

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Pag 1 di 14

CAPITOLATO TECNICO. Pag 1 di 14 GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MONITORAGGIO, VERIFICA E SUPPORTO TECNICO AI PROGETTI REALIZZATI DALLE SCUOLE AMMESSE AL FINANZIAMENTO NELL AMBITO DELL INIZIATIVA E-INCLUSION.

Dettagli

1 Caratteristiche di Agit

1 Caratteristiche di Agit 1 Caratteristiche di Agit 1.1 Agit Agit è un prodotto creato ad hoc per gestire le problematiche dell ufficio impianti termici installato e funzionante presso: l Amministrazione provinciale di Genova (210.000

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO CONDUZIONE, GESTIONE ED EVOLUZIONE TECNOLOGICA DEI SISTEMI E DELLE PIATTAFORME CENTRALI E PERIFERICHE INPDAP L area d intervento comprende le seguenti

Dettagli

33.12.51 - Riparazione e manutenzione di macchine ed attrezzature per ufficio (esclusi computer, periferiche, fax)

33.12.51 - Riparazione e manutenzione di macchine ed attrezzature per ufficio (esclusi computer, periferiche, fax) 33.12.51 - Riparazione e manutenzione di macchine ed attrezzature per ufficio (esclusi computer, periferiche, fax) 58.12.02 - Pubblicazione di mailing list 58.21.00 - Edizione di giochi per computer 58.29.00

Dettagli

BOZZA. 33.12.51 - Riparazione e manutenzione di macchine ed attrezzature per ufficio (esclusi computer, periferiche, fax)

BOZZA. 33.12.51 - Riparazione e manutenzione di macchine ed attrezzature per ufficio (esclusi computer, periferiche, fax) barrare la casella corrispondente al codice di attività prevalente (vedere istruzioni) 33.12.51 - Riparazione e manutenzione di macchine ed attrezzature per ufficio (esclusi computer, periferiche, fax)

Dettagli

OGGETTO: Adesione al progetto ANA-CNER Sistema interoperabile di accesso ai dati della popolazione residente dell Emilia Romagna

OGGETTO: Adesione al progetto ANA-CNER Sistema interoperabile di accesso ai dati della popolazione residente dell Emilia Romagna COMUNE DI OGGETTO: Adesione al progetto ANA-CNER Sistema interoperabile di accesso ai dati della popolazione residente dell Emilia Romagna PROPOSTA DI DELIBERAZIONE PER LA GIUNTA MUNICIPALE LA GIUNTA MUNICIPALE

Dettagli

- 5 DiC. Oggetto: Assistenza 2015 , N. Spett.le Comune di Verdellino Provincia di Bergamo. Offerta n. 234/2014 del 04/12/2014 rev.

- 5 DiC. Oggetto: Assistenza 2015 , N. Spett.le Comune di Verdellino Provincia di Bergamo. Offerta n. 234/2014 del 04/12/2014 rev. Spett.le Comune di Verdellino Provincia di Bergamo Offerta n. 234/2014 del 04/12/2014 rev. O Oggetto: Assistenza 2015 Con la presente abbiamo il piacere di formulare l'offerta di assistenza relativa all'annualità

Dettagli

Bando Cl@ssi 2.0 Scuole statali secondarie di secondo grado

Bando Cl@ssi 2.0 Scuole statali secondarie di secondo grado Prot. n 3334 del 6 settembre 2010 Bando Cl@ssi 2.0 Scuole statali secondarie di secondo grado Il Piano Nazionale Scuola Digitale, della Direzione Generale per gli Studi, la Statistica e i Sistemi Informativi

Dettagli

FORMAZIONE in ingresso per i neoassunti docenti 2014/2015: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova

FORMAZIONE in ingresso per i neoassunti docenti 2014/2015: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova FORMAZIONE in ingresso per i neoassunti docenti 2014/2015: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova Ing. Davide D Amico MIUR- DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE SCOLASTICO Dirigente Ufficio

Dettagli

Portale integrato Lavoro, Formazione, Politiche sociali e Osservatorio e servizio Centri Impiego On Line

Portale integrato Lavoro, Formazione, Politiche sociali e Osservatorio e servizio Centri Impiego On Line Portale integrato Lavoro, Formazione, Politiche sociali e Osservatorio e servizio Centri Impiego On Line Dott.ssa Alessandra Bordini Provincia di Reggio Calabria Responsabile Servizio Pianificazione Progettazione

Dettagli

Descrizione generale. Architettura del sistema

Descrizione generale. Architettura del sistema Descrizione generale Sister.Net nasce dall esigenza di avere un sistema generale di Cooperazione Applicativa tra Enti nel settore dell Informazione Geografica che consenta la realizzazione progressiva

Dettagli

Requisiti della Business Intelligence

Requisiti della Business Intelligence Realizzazione di un sistema informatico on-line bilingue di gestione, monitoraggio, rendicontazione e controllo del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Francia Marittimo finanziato dal

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER L ISTITUZIONE DELL ANAGRAFE REGIONALE DELL EDILIZIA SCOLASTICA

PROTOCOLLO D INTESA PER L ISTITUZIONE DELL ANAGRAFE REGIONALE DELL EDILIZIA SCOLASTICA PROTOCOLLO D INTESA PER L ISTITUZIONE DELL ANAGRAFE REGIONALE DELL EDILIZIA SCOLASTICA VISTA la L. 11 gennaio 1996 n. 23 Norme per l edilizia scolastica che disciplina le competenze degli enti in materia

Dettagli

Reportistica Gestione completa della reportistica, controllo e monitoraggio dei dati.

Reportistica Gestione completa della reportistica, controllo e monitoraggio dei dati. 2 TC 2 TC 2 L applicativo RETITC2, evoluzione del prodotto Software TC, rappresenta la soluzione proposta da Terranova, per il mercato delle Utilities, per la gestione ed il monitoraggio dei flussi di

Dettagli

Applicazione: TWIST - Trasmissione Web Incidenti Stradali

Applicazione: TWIST - Trasmissione Web Incidenti Stradali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Amministrativo/Contabile Applicazione: TWIST - Trasmissione Web Incidenti Stradali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione, Ricerca

Dettagli

Affidamento di servizi di manutenzione e assistenza sul prodotto mitris manifestazione d interesse

Affidamento di servizi di manutenzione e assistenza sul prodotto mitris manifestazione d interesse Affidamento di servizi di manutenzione e assistenza sul prodotto mitris La Società INSIEL - Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. - avvia un'indagine di mercato per ricevere manifestazioni

Dettagli

La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi

La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi L AMMINISTRAZIONE LOCALE: IL FRONT OFFICE DELL INTERO MONDO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Con il Piano di E-Government, con il ruolo centrale

Dettagli

La Regione Marche intende gestire direttamente le attività per espletare gli adempimenti relativi alle elezioni regionali del 2015.

La Regione Marche intende gestire direttamente le attività per espletare gli adempimenti relativi alle elezioni regionali del 2015. Giunta Regione Marche P.F. Sistemi Informativi e Telematici Avviso di indagine di mercato finalizzata all acquisizione di servizi software per la gestione delle elezioni regionali del 2015 - In sostituzione

Dettagli

Ing. Giancarlo Napoli Dipartimento di Prevenzione Azienda USL Viterbo

Ing. Giancarlo Napoli Dipartimento di Prevenzione Azienda USL Viterbo Sistemi informativi per la raccolta e la trasmissione dei dati di esposizione Ing. Giancarlo Napoli Dipartimento di Prevenzione Azienda USL Viterbo Dott. Paolo Bruno Angori Regione Toscana Project Manager

Dettagli

PROFILO AZIENDALE 2011

PROFILO AZIENDALE 2011 PROFILO AZIENDALE 2011 NET STUDIO Net Studio è un azienda che ha sede in Toscana ma opera in tutta Italia e in altri paesi Europei per realizzare attività di Consulenza, System Integration, Application

Dettagli

Il nuovo OS.SI.F: l Osservatorio l sulla sicurezza sul web

Il nuovo OS.SI.F: l Osservatorio l sulla sicurezza sul web Il nuovo OS.SI.F: l Osservatorio l dell ABI sulla sicurezza sul web Banche e Sicurezza 2005 Soluzioni, Strumenti e Metodologie per una nuova strategia di protezionep Convegno ABI - Bancaria Editrice 6-7

Dettagli

Il CENTRO DI MONITORAGGIO REGIONALE DELLA SICUREZZA STRADALE (CMRSS) della Regione Toscana (RT) Progetto Preliminare ( aggiornamento 2011)

Il CENTRO DI MONITORAGGIO REGIONALE DELLA SICUREZZA STRADALE (CMRSS) della Regione Toscana (RT) Progetto Preliminare ( aggiornamento 2011) Il CENTRO DI MONITORAGGIO REGIONALE DELLA SICUREZZA STRADALE (CMRSS) della Regione Toscana (RT) Progetto Preliminare ( aggiornamento 2011) 1.1 Premessa 3 1.2 Strutturazione del CMRSS 4 1.3 Descrizione

Dettagli

Analisi funzionale della Business Intelligence

Analisi funzionale della Business Intelligence Realizzazione di un sistema informatico on-line bilingue di gestione, monitoraggio, rendicontazione e controllo del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Francia Marittimo finanziato dal

Dettagli

LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI

LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI Gruppo di monitoraggio INAIL Abstract È illustrata l esperienza INAIL di monitoraggio di contratti di servizi informatici in cui è prevista l assistenza

Dettagli

ANAGRAFE EDILIZIA SCOLASTICA

ANAGRAFE EDILIZIA SCOLASTICA ANAGRAFE EDILIZIA SCOLASTICA Roma, 7 agosto 2015 #MutuiBei Anagrafe Nazionale Per la prima volta una fotografia completa degli edifici scolastici È prevista dall art. 7 della legge n. 23 del 1996, ma non

Dettagli

Applicazione: SOLDI Servizi Online per i Dipendenti

Applicazione: SOLDI Servizi Online per i Dipendenti Riusabilità del software Catalogo delle applicazioni Gestione Personale Applicazione: SOLDI Servizi Online per i Dipendenti Amministrazione: Università della Calabria Responsabile dei sistemi informativi

Dettagli

LE DOTAZIONI MULTIMEDIALI PER LA DIDATTICA NELLE SCUOLE A.S. 2013/14

LE DOTAZIONI MULTIMEDIALI PER LA DIDATTICA NELLE SCUOLE A.S. 2013/14 LE DOTAZIONI MULTIMEDIALI PER LA DIDATTICA NELLE SCUOLE A.S. 2013/14 (Gennaio 2014) La presente pubblicazione fa riferimento ai dati aggiornati al 20 dicembre 2013. I dati elaborati e qui pubblicati sono

Dettagli

23/09/13 Soluzioni di Riuso

23/09/13 Soluzioni di Riuso Soluzione RIUSO486 BIBLIOTECHE IN RETE proposta da PROVINCIA DI BERGAMO Sezione 1 - Amministrazione proponente e soluzione proposta Tipologia di Amministrazione proponente: Provincia Regione dell'amministrazione:

Dettagli

Azienda, Banca. Pubblica Amministrazione UN UNIVERSO DI SOLUZIONI PER LE RISORSE UMANE

Azienda, Banca. Pubblica Amministrazione UN UNIVERSO DI SOLUZIONI PER LE RISORSE UMANE Azienda, Banca Pubblica Amministrazione UN UNIVERSO DI SOLUZIONI PER LE RISORSE UMANE HR DATAWAREHOUSE analisi di supporto alle decisioni aziendali immediata conoscenza di dati e informazioni tempi di

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Comune di Cattolica provincia di Rimini Settore 4 Direzione del Sistema Informativo Comunale

Comune di Cattolica provincia di Rimini Settore 4 Direzione del Sistema Informativo Comunale Comune di Cattolica provincia di Rimini Settore 4 Direzione del Sistema Informativo Comunale Passaggio del software applicativo Tributi dalla piattaforma client/server SICRA alla piattaforma WEB SICR@WEB.

Dettagli

Seibit S.r.l. Via L. Ariosto, 10-20052 Monza - Tel. 039 2230604 - Fax 039 3305120 - www.seibit.it - info@seibit.it

Seibit S.r.l. Via L. Ariosto, 10-20052 Monza - Tel. 039 2230604 - Fax 039 3305120 - www.seibit.it - info@seibit.it Chi siamo Mercato Competenze Investimenti Partnership Fatturato Sedi Chi siamo Seibit S.r.l. nasce dall esperienza di professionisti specializzati che hanno deciso di mettere a disposizione del cliente

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso INCA CGIL Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei

Dettagli

Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva

Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva Ing. Stefano Serra E-MAIL: stefano.serra@asppalermo.org 1 Informazioni sul documento

Dettagli

REGIONE EMILIA ROMAGNA. D.G. Cultura, Formazione e Lavoro. Sistemi Informativi/Informatici Viale Aldo Moro, 38-40127 Bologna

REGIONE EMILIA ROMAGNA. D.G. Cultura, Formazione e Lavoro. Sistemi Informativi/Informatici Viale Aldo Moro, 38-40127 Bologna REGIONE EMILIA ROMAGNA Sistemi Informativi/Informatici Viale Aldo Moro, 38-40127 Bologna STUD.I.A.RE Studenti in Anagrafe Regionale Anagrafe Regionale Studenti Online GUIDA OPERATIVA PER LE SCUOLE DELLA

Dettagli

Progetto Turismo Pisa. Sommario dei risultati

Progetto Turismo Pisa. Sommario dei risultati 2012 Progetto Turismo Pisa Sommario dei risultati 0 Studio realizzato per il Comune di Pisa da KddLab ISTI-CNR Pisa Sommario 1 Progetto Turismo Pisa: Sintesi dei risultati... 1 1.1 L Osservatorio Turistico

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Dipartimento per le Comunicazioni DIPARTIMENTO PER LE COMUNICAZIONI Il modello di calcolo del digital divide infrastrutturale: applicazione al case study Farmacie Alessandro

Dettagli

Introduzione. Le infrastrutture di Regione Toscana. http://www.cart.rete.toscana.it. Versione 0.4 1 10/10/2007

Introduzione. Le infrastrutture di Regione Toscana. http://www.cart.rete.toscana.it. Versione 0.4 1 10/10/2007 Introduzione Le infrastrutture di Regione Toscana http://www.cart.rete.toscana.it Versione 0.4 1 10/10/2007 1 L'ultima versione di questo manuale è diponibile al seguente URL 1 Indice generale Introduzione...3

Dettagli

!0111,11011,111 11111,10111111111ll

!0111,11011,111 11111,10111111111ll Servizi Demografici Prot. Uscita del 16/05/2016 Numero: 0001184 Classifica: 15100.area 1.23"/A Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali 2!0111,11011,111 11111,10111111111ll - AI SIGG. PREFETTI

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

IL SISTEMA INFORMATICO PER IL MONITORAGGIO E LA GESTIONE DEI

IL SISTEMA INFORMATICO PER IL MONITORAGGIO E LA GESTIONE DEI IL SISTEMA INFORMATICO PER IL MONITORAGGIO E LA GESTIONE DEI CONTRATTI DI SERVIZIO TPL IL CONTESTO Con la riforma del settore dei trasporti pubblici locali, avviata con il D.Lgs. 422/97 e s.m.i., è stata

Dettagli

Business Simulation in ambiente web

Business Simulation in ambiente web Business Simulation in ambiente web Da soluzione Stand Alone ad un ambiente condiviso Lecco, Novembre 2013 Documento riservato. Ogni riproduzione è vietata salvo autorizzazione scritta di MAS Consulting

Dettagli

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 4.6.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

Mirco Ferrando. - Curriculum vitae -

Mirco Ferrando. - Curriculum vitae - Dati anagrafici Cognome... Ferrando Nome... Mirco Data di nascita... 7 marzo 1960 Luogo di nascita... Mele (Genova) e-mail... sindaco@comune.mele.ge.it Percorso scolastico e corsi frequentati Diploma di

Dettagli

C è aria di cambiamento nel mondo dell assistenza sanitaria integrativa!

C è aria di cambiamento nel mondo dell assistenza sanitaria integrativa! C è aria di cambiamento nel mondo dell assistenza sanitaria integrativa! EC CONSULTING Via A. Grandi, 21 20090 Vimodrone (MI) TEL.: 02.27408094 FAX: 02.27409150 e-mail info@ecconsulting.it web www.ecconsulting.it

Dettagli

Sistema delle soluzioni Statistico Gestionali e dei servizi di interoperabilità statistica

Sistema delle soluzioni Statistico Gestionali e dei servizi di interoperabilità statistica Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Sistema delle soluzioni Statistico Gestionali e dei servizi di interoperabilità statistica Il sistema servizistatistici è stato realizzato per consentire agli operatori

Dettagli

Knowledge Box Spring 2011. Il nuovo CAD Per valorizzare il patrimonio informativo e conoscitivo delle PA

Knowledge Box Spring 2011. Il nuovo CAD Per valorizzare il patrimonio informativo e conoscitivo delle PA Knowledge Box Spring 2011 Il nuovo CAD Per valorizzare il patrimonio informativo e conoscitivo delle PA Maria Pia Giovannini DigitPA Responsabile Ufficio Sistemi per l efficienza della gestione delle risorse

Dettagli

A relazione dell'assessore Quaglia:

A relazione dell'assessore Quaglia: REGIONE PIEMONTE BU3 16/01/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 11 dicembre 2013, n. 8-6870 Iniziativa volta a garantire maggiore equita' nell'erogazione delle agevolazioni nell'ambito dell'edilizia

Dettagli

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI.

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI. CARTA DEI SERVIZI La qualità del servizio nei confronti dell Utente e la soddisfazione per l utilizzo delle soluzioni sono obiettivi strategici per Sistemi. Le soluzioni software Sistemi, siano esse installate

Dettagli

S C H E M A D I O F F E R T A T E C N I C A

S C H E M A D I O F F E R T A T E C N I C A S C H E M A D I O F F E R T A T E C N I C A ALLEGATO 2 AL BANDO DI GARA D APPALTO RELATIVA AD UN CONTRATTO ANNUALE PER IL SERVIZIO DI HOSTING WEB, DATA BASE SERVER, SVILUPPO SOFTWARE E SERVIZIO GESTIONE

Dettagli

((CIG 5017502D9F CUP G39C13000020006)

((CIG 5017502D9F CUP G39C13000020006) Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO 2 CAPITOLATO TECNICO ((CIG 5017502D9F CUP G39C13000020006) 1 Sommario Sommario... 2 1. PREMESSA... 3 2. DESCRIZIONE DEL CONTESTO... 3

Dettagli

regesta.exe srl Soprintendenze archivistiche e Archivi di Stato Condizioni del servizio di hosting xdams.org

regesta.exe srl Soprintendenze archivistiche e Archivi di Stato Condizioni del servizio di hosting xdams.org regesta.exe srl Soprintendenze archivistiche e Archivi di Stato Condizioni del servizio di hosting xdams.org codice fiscale - Partita Iva - Iscrizione Reg. Imprese di Roma 09825831002 quality management

Dettagli

Gestione in qualità degli strumenti di misura

Gestione in qualità degli strumenti di misura Gestione in qualità degli strumenti di misura Problematiche Aziendali La piattaforma e-calibratione Il servizio e-calibratione e-calibration in action Domande & Risposte Problematiche Aziendali incertezza

Dettagli

Il sistema documentario nella Intranet della Regione Marche

Il sistema documentario nella Intranet della Regione Marche Seminario di studio: Dai sistemi documentali al knowledge management Un opportunità per la Pubblica Amministrazione Gestione documentale e knowledge management Roma, 15 aprile 2003 MAURO ERCOLI BEATRICE

Dettagli

L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia

L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia A cura di: Andrea Martino, Direttore Generale ARCA Massimiliano Inzerillo,

Dettagli

FORMAZIONE in ingresso per i neoassunti docenti 2014/2015: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova

FORMAZIONE in ingresso per i neoassunti docenti 2014/2015: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova FORMAZIONE in ingresso per i neoassunti docenti 2014/2015: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova a cura della DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE SCOLASTICO Outline I punti di forza I

Dettagli

Risorsa N 032625. Laurea in Ingegneria Elettronica con specializzazione in Informatica Diploma di Maturità scientifica

Risorsa N 032625. Laurea in Ingegneria Elettronica con specializzazione in Informatica Diploma di Maturità scientifica Risorsa N 032625 DATI ANAGRAFICI: Nato nel : 1963 Nato e Residente a : Roma ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: Laurea in Ingegneria Elettronica con specializzazione in Informatica Diploma di Maturità scientifica

Dettagli

Policy Argo Software in materia di protezione e disponibilità dei dati relativi ai servizi web

Policy Argo Software in materia di protezione e disponibilità dei dati relativi ai servizi web Policy Argo Software in materia di protezione e disponibilità dei dati relativi ai servizi web Premessa La Argo software srl è impegnata costantemente a pianificare e monitorare le proprie azioni per la

Dettagli

Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori

Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori GAS 2 net è una soluzione web-based compliant con le definizioni di strumento evoluto come richiesto dalla normativa vigente (Del. AEEG n 157/07, Del.

Dettagli

Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI

Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI Oil & Gas Business Application Suite Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI Il progetto Il bando Nell

Dettagli

Allegato Tecnico IcarER

Allegato Tecnico IcarER Allegato Tecnico IcarER Nota di lettura 1 Descrizione del Servizio 1.1 Definizioni e Acronimi 1.2 Descrizione generale 1.2.1 Accordo di servizio 1.3 Descrizione dei servizi offerti 1.3.1 Gestione in service

Dettagli

COMUNE di PORTOGRUARO - PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011

COMUNE di PORTOGRUARO - PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011 SEZIONE A Sistema informativo comunale, rete e sicurezza Nell ambito del sistema informativo, degli applicativi in uso, della rete e del sistema di sicurezza va mantenuta e migliorata l efficienza intervenendo

Dettagli

Presentazione aziendale

Presentazione aziendale Presentazione aziendale Editions Srl, azienda informatica fondata a Viterbo nel 1999, è costituita da due realtà distinte in stretta cooperazione fra loro. Editions, come azienda informatica si occupa

Dettagli

(in riferimento al Capitolato Speciale d Appalto paragrafo 7.1. pag. 10)

(in riferimento al Capitolato Speciale d Appalto paragrafo 7.1. pag. 10) Quesito 1 Si richiede di sapere se in caso di ATI o RTI queste stesse devono risultare già costituite all'atto della presentazione delle offerte, oppure è sufficiente, come di solito richiesto, l'impegno

Dettagli

A che punto siamo con l Alternanza Scuola- Lavoro? Pubblicati gli esiti del Monitoraggio 2008-2009

A che punto siamo con l Alternanza Scuola- Lavoro? Pubblicati gli esiti del Monitoraggio 2008-2009 A che punto siamo con l Alternanza Scuola- Lavoro? Pubblicati gli esiti del Monitoraggio 2008-2009 L Alternanza Scuola-Lavoro è stata introdotta In Italia come una delle modalità di realizzazione dei percorsi

Dettagli

Presentazione aziendale

Presentazione aziendale Presentazione aziendale Editions Srl, azienda informatica fondata a Viterbo nel 1999, è costituita da due realtà distinte in stretta cooperazione fra loro. Editions, come azienda informatica si occupa

Dettagli