AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO"

Transcript

1 AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO

2 ARRIVI STRANIERI 1999 PER PROVENIENZA U.S.A. 1% S DK 1% 2% CZ 2% CH 2% ALTRI 10% GB 8% E 1% B 3% NL 6% F 2% A 7% D 55%

3 STATI 1999 arrivi e presenze in provincia di Trento stato totale arrivi totale presenze Italia Germania Regno Unito Austria Paesi Bassi Belgio Danimarca Francia Svizzera Polonia Repubblica Ceca Stati Uniti d'america Svezia Altri Paesi Extareuropei Ungheria Altri Paesi Europei Slovenia Croazia Spagna Finlandia Israele Norvegia Russia Irlanda Australia Canada Slovacchia Giappone Grecia Portogallo Brasile Lussemburgo Argentina Turchia Messico Totale

4 GERMANIA L aumento registrato fornisce un ulteriore conferma che il calo del 97 fosse un fatto contingente: nel corso del 1999 infatti sono state superate persino le cifre record ottenute nel Sono circa 12mila gli arrivi (+2,2%) e oltre 23mila le presenze (+ 0,9%) in più rispetto al Per le strutture alberghiere, preferite dal 69% della clientela tedesca, particolarmente buona è stata la stagione estiva ad esclusione del mese di agosto, mentre sull inverno si segnala un calo sia negli arrivi che nelle presenze; l extralberghiero, al contrario, ottiene risultati migliori in inverno grazie agli ottimi mesi di gennaio e marzo. Da notare che anche aprile, pur con Pasqua ai primissimi giorni del mese, chiude in positivo nelle strutture alternative agli alberghi. Si nota che dal 1985 ad oggi il flusso germanico è quasi raddoppiato, essendo aumentato del 98,5% per quanto riguarda gli arrivi; l aumento delle presenze è del 60%. La permanenza media è passata dalle 5,6 giornate alle 4,5 attuali, 3,9 negli alberghi e 6 nelle altre strutture ricettive. I turisti tedeschi che scelgono il Trentino preferiscono nel 31% dei casi la sistemazione extralberghiera, distribuendosi per 51% dei casi nei mesi estivi, per il 26% nei mesi invernali e per il 23% in quelli intermedi.

5

6 GERMANIA presenze arrivi

7 GERMANIA arrivi presenze

8 AUSTRIA Dopo la battuta d arresto subìta nel 1996, il movimento turistico dall Austria aveva registrato negli ultimi due anni dei leggeri aumenti che avevano ampiamente recuperato le perdite registrate in tale anno; il 1999 si può definire un anno di svolta, in quanto l aumento è di oltre 14mila turisti e di oltre 63mila pernottamenti in più rispetto al 1998, corrispondenti a + 25,1% negli arrivi e a + 26,7% nelle presenze. Nel leggere tali dati, occorre ricordare che l Austria rappresenta il nostro terzo mercato per gli arrivi ed il quarto per le presenze. Un bilancio decisamente positivo, quindi, in entrambe le stagioni anche se più marcato nei mesi estivi; l unico dato negativo riguarda il mese di febbraio. Da segnalare che tutti i mesi presentano incrementi a due cifre, ad esclusione del già nominato febbraio, di agosto e dicembre che chiudono comunque in positivo. Il settore alberghiero è quello che maggiormente beneficia degli incrementi di cui si è detto sopra, ottenendo incrementi del 36% negli arrivi e addirittura del 55% nelle presenze. Dal 1985 ad oggi il mercato austriaco si è sviluppato incrementando del 103% gli arrivi e del 65% le presenze. Il Trentino è scelto dagli austriaci nel 54% dei casi come meta di vacanza estiva, nel 19% dei casi invernali e nel 27% dei casi fuori stagione. La maggior parte (72%) dei turisti austriaci sceglie le strutture alberghiere. La permanenza media è rimasta immutata rispetto al 1998, 4,1 giornate, 3,5 negli alberghi, 5,6 nell extralberghiero.

9

10 AUSTRIA presenze arrivi

11 AUSTRIA arrivi presenze

12 SVIZZERA Nel corso del 1999 ha registrato qualche diminuzione questo mercato che fino a qualche anno fa non era oggetto di particolari attenzioni, ma che si colloca all ottavo posto in ordine di importanza sia per gli arrivi che per le presenze. Dopo due annate parzialmente positive, questo mercato perde circa 500 turisti e 3mila pernottamenti, che vanno ad aggiungersi ai 3mila persi nel Il calo negli arrivi è avvertito soprattutto nel settore extralberghiero, settore che gli svizzeri hanno invece preferito nei mesi fuori stagione (dato da considerare ai fini della destagionalizzazione del movimento); negli alberghi si fa sentire la aumentata propensione ad accorciare la vacanza. Il 52% del movimento svizzero sceglie il Trentino per una vacanza estiva, solo il 20% come destinazione invernale e il 28% arriva nei mesi fuori stagione. Il 72% degli svizzeri sceglie la sistemazione alberghiera. La permanenza media è di 4 giornate. Dal 1985 ad oggi gli svizzeri sono aumentati del 31%, mentre le presenze, in trend positivo fino al 1991, sono poi scese del 23%.

13

14 SVIZZERA presenze arrivi

15 SVIZZERA arrivi presenze

16 FRANCIA Questo mercato si caratterizza fra gli altri per l andamento altalenante: dopo un 97 in forte perdita, un 98 in perdita negli arrivi e stabile nelle presenze, il 1999 guadagna circa 900 turisti (+ 4,6%) e segna una leggera flessione nelle presenze, - 1%, pari a circa 800 pernottamenti. Il settore alberghiero esce complessivamente bene, ma in realtà viene salvato da un ottimo andamento nei mesi estivi; la stagione invernale seppure sulle cifre contenute proprie di questo mercato è stata deludente anche per altre strutture ricettive. Nell extralberghiero si segnala inoltre un aumento estivo dei turisti francesi che però hanno accorciato in modo appariscente la loro vacanza. Il 69% dei turisti francesi in Trentino sceglie la sistemazione alberghiera ed il 67% preferisce i mesti estivi; la loro permanenza media è bassa, 3,6 giornate. Il loro massimo storico in Trentino risale al 1986, quando avevano fatto contare arrivi ed oltre 115 mila presenze; rispetto a quell anno, gli arrivi sono diminuiti del 16% e le presenze del 35%.

17

18 FRANCIA presenze arrivi

19 FRANCIA arrivi presenze

20

21 BELGIO Prosegue il trend negativo del mercato belga, soprattutto per quanto riguarda il numero di presenze perse: oltre 17mila nel 1999, che si sommano alle 100 perse nel Per quanto riguarda gli arrivi, i 770 recuperati nel 1998 dopo la battuta d arresto dell anno precedente (in cui se n erano persi 2.500) vengono cancellati dalla perdita registrata nel 1999 di turisti. Segnali ottimistici vengono peraltro dalla stagione invernale, che chiude complessivamente in positivo, anche se esclusivamente nel settore alberghiero. L estate invece risente soprattutto del progressivo accorciarsi della vacanza, sia negli alberghi (da 6,3 a 6,1 giornate), sia nelle altre strutture ricettive (da 8,4 a 7,9 giornate). Su tutti i mesi, spicca il risultato particolarmente negativo degli ultimi mesi dell anno. Il mercato belga si caratterizza per la scelta prevalente della sistemazione alberghiera, l 84%, e della vacanza invernale, il 70%; la permanenza media è fra le più alte, di 6,4 giornate. Dal 1985 ad oggi il movimento belga è aumentato del 55% per gli arrivi e del 24% per le presenze; dal 1996, annata record per questo mercato, gli arrivi sono diminuiti del 9% e le presenze del 13%.

22

23 BELGIO presenze arrivi

24 BELGIO arrivi presenze

25

26 OLANDA Ottimo il risultato dell Olanda, quarto mercato in ordine di importanza per arrivi e terzo per le presenze. Prosegue infatti ininterrottamente dal 93 il trend positivo: anche nel 1999 sono aumentati sia gli arrivi, + 9,6%, pari a circa 5mila turisti, sia le presenze, + 5,5% corrispondente a oltre 21mila pernottamenti in più rispetto al A differenza dell anno precedente, anno in cui si era distinto particolarmente il risultato del settore alberghiero, nel 1999 sono le altre tipologie ricettive, preferite per tradizione dal cliente olandese, a beneficiare maggiormente dell incremento di cui si diceva sopra: + 15,1% negli arrivi, + 8% nelle presenze. Gli alberghi invece soffrono, anche se solo lievemente, della progressiva tendenza ad accorciare la vacanza e risentono della defezione di questi ospiti verificatasi nella stagione invernale, che infatti presenta un bilancio negativo. La diminuzione della durata media della vacanza sembra inarrestabile: dalle 9,4 giornate del 1995 si è passati alle 8,3 del 1998, alle 7,3 attuali. Si fa ancora notare, in valori percentuali, la storica preferenza per il mese di luglio, che da solo conta il 39% degli arrivi e delle presenze annue, ma che lentamente ma progressivamente sta cambiando verso i mesi di giugno, agosto e settembre. Questo mercato ha incrementato gli arrivi del 58% e le presenze del 20% dal 1985 al 1999, che si qualifica quindi anno migliore in assoluto per il flusso turistico olandese.

27

28 OLANDA presenze arrivi

29 OLANDA arrivi presenze

30 SPAGNA Il flusso spagnolo in Trentino si aggira da qualche anno attorno ai 5mila arrivi e 20mila presenze e così è anche per il 1999, pur contando un incremento percentuale dello 0,2% per gli arrivi e un calo del 2,3% per le presenze, corrispondenti a 13 persone in più e a circa 500 pernottamenti in meno. La buona performance dell alberghiero infatti non riesce a compensare il forte calo registrato nel settore extralberghiero. Considerando le stagioni, si nota un buon incremento negli arrivi invernali a cui però corrisponde una contrazione nelle presenze, mentre l estate segna un saldo negativo per il crollo di arrivi e presenze nelle tipologie ricettive diverse dagli alberghi. I turisti spagnoli scelgono la sistemazione alberghiera nel 74% dei casi ed i mesi estivi nel 57% dei casi. La permanenza media è bassa, di 3,5 giornate. Dal 1985 ad oggi gli spagnoli sono incrementati del 137% per gli arrivi e dell 86% per le presenze.

31

32 SPAGNA presenze arrivi

33 SPAGNA arrivi presenze

34 GRAN BRETAGNA Dopo sette anni di andamento estremamente positivo, il mercato britannico segna una battuta d arresto, perdendo il 4,7% di arrivi ed il 4,2% di presenze, corrispondenti a quasi 4mila turisti e a 20mila pernottamenti in meno rispetto all anno precedente. L andamento complessivamente negativo è da imputare esclusivamente al cattivo risultato del settore alberghiero (- 5,6%, - 4,7%) che, essendo scelto dalla stragrande maggioranza (93%) dei turisti inglesi in Trentino, incide appunto in maniera pesante e non può essere compensato dal buon esito di entrambe le stagioni nelle altre tipologie ricettive. I turisti inglesi, oltre ad avere come si è visto sopra una netta preferenza per la sistemazione alberghiera, scelgono il Trentino come destinazione di vacanza estiva nel 53% dei casi, invernale nel 32% e nei mesi fuori stagione nel 24% dei casi. La permanenza media in Trentino è fra le più alte degli stranieri, di 6,1 giornate. Dal 1991, anno della crisi, il flusso turistico dalla Gran Bretagna è aumentato del 131% negli arrivi e del 142% nelle presenze.

35

36 GRAN BRETAGNA presenze arrivi

37 GRAN BRETAGNA arrivi presenze

38 U.S.A. Raggiunge il massimo storico come numero di arrivi (oltre quota 14mila, + 5,7% nell anno, pari a oltre 700 turisti) ma non come presenze (nonostante un + 3,3%, pari a pernottamenti in più rispetto all anno precedente, l annata migliore per numero di presenze rimane il 1997) questo mercato, che si colloca all undicesimo posto in ordine di importanza per il Trentino per gli arrivi. Peraltro il risultato è decisamente positivo per il settore alberghiero (+ 6%, + 5,7%), che registra degli ottimi incrementi in entrambe le stagioni, ma soprattutto in quella invernale; l extralberghiero invece risente dell acuita tendenza ad accorciare la vacanza, tendenza che si fa sentire più o meno in tutti i mesi dell anno. Il turista americano in Trentino sceglie quasi esclusivamente gli alberghi (87%) ed è un cliente prevalentemente estivo 53%; da notare che il 19% sceglie i mesi intermedi. La permanenza media si è ulteriormente abbassata a 3,2 giornate.

39

40 U.S.A presenze arrivi

41 U.S.A arrivi presenze

42 DANIMARCA Eccellente il risultato 1999 per questo mercato, che si colloca al sesto posto in ordine di importanza per il Trentino per gli arrivi e al settimo per le presenze: + 24,3% negli arrivi, + 25,4% nelle presenze, corrispondenti a 4mila turisti e a 23mila pernottamenti in più rispetto all anno precedente. Tali cifre fanno del 1999 l anno migliore in assoluto nella storia del turismo trentino, per quanto riguarda il mercato danese. Gli unici mesi negativi sono aprile, settembre e dicembre; in via generale, si può dire che l inverno è andato meglio dell estate, che pure registra incrementi a due cifre. Il trend è positivo in entrambi i settori del ricettivo. I danesi solo in minima parte scelgono i periodi fuori stagione: per il 52% si distribuiscono nella stagione estiva e per il 43% in quella invernale. Scelgono la sistemazione alberghiera nel 61% dei casi, ma sono numerosi anche nell extralberghiero, soprattutto nei mesi di gennaio, febbraio e luglio. La permanenza media è leggermente aumentata dal 1998, passando a 5,4 giornate. Dal 1985 ad oggi il flusso danese è aumentato del 106% per gli arrivi e del 66% per le presenze.

43

44 DANIMARCA presenze arrivi

45 DANIMARCA arrivi presenze

46 SVEZIA Perde qualcosa per il secondo anno consecutivo il mercato svedese: 400 turisti e 5mila pernottamenti in meno rispetto all anno precedente. Nel corso dell anno si è ulteriormente accentuata la tendenza registrata negli ospiti svedesi nel 1998, e cioè il ritorno alla vacanza estiva e l abbandono di quella invernale in Trentino: nella stagione dello sci infatti si registrano cali importanti ad eccezione del mese di marzo, supportato dalla Pasqua, in entrambi i settori del ricettivo. La stagione estiva invece è andata molto bene negli hotel, e questo risultato compensa le perdite del settore extralberghiero, che risente della defezione svedese praticamente in tutti i mesi dell anno. Gli ospiti svedesi nel 1999 si sono distribuiti per il 47% nella stagione estiva, per il 46% in quella invernale e per il 7% nei mesi intermedi; hanno scelto la sistemazione alberghiera nell 86% dei casi. La permanenza media è di 4,5 giornate. Nel corso dell ultimo decennio il numero maggiore di arrivi si è contato nel 1987, ed il record di pernottamenti è stato realizzato nel 97. Dal 1985 ad oggi il flusso svedese è incrementato del 90% per gli arrivi e del 77% per le presenze.

47

48 SVEZIA presenze arrivi

49 SVEZIA arrivi presenze

50 FINLANDIA e NORVEGIA Dopo il grande balzo del 1997, a cui è seguito un altro anno positivo, questi due piccoli mercati nordici continuano a crescere per numero di arrivi (400 unità quello finlandese, circa 200 per quello norvegese); per quanto riguarda le presenze, la Finlandia aumenta del 12,9% (pari a 4mila pernottamenti), mentre la Norvegia perde l 8,2% (pari a un migliaio di pernottamenti). Entrambi i flussi sono prevalentemente estivi, 60% la Finlandia, 67% la Norvegia, mentre la stagione invernale conta il 35% del movimento finlandese ed il 25% di quello norvegese. Per entrambi gli stati si fa notare il pesante calo degli ospiti invernali, mentre l estate, complessivamente in aumento a due cifre, porta il segno meno solamente per l extralberghiero nel caso dei norvegesi. Per entrambi gli stati, più dell 80% degli ospiti preferisce la sistemazione alberghiera. La permanenza media è di 6 giornate per i finlandesi, 3,7 per i norvegesi. Dal 1985 ad oggi, il flusso finlandese è aumentato dell 86%, quello norvegese del 90%.

51

52 FINLANDIA presenze arrivi

53 FINLANDIA arrivi presenze

54

55 NORVEGIA presenze arrivi

56 NORVEGIA arrivi presenze

57

58 REPUBBLICA CECA e SLOVACCHIA Innanzitutto bisogna segnalare che dal 1999 il sistema informatico di rilevazione di arrivi e presenze ha effettuato la scissione dei dati relativi alla Repubblica Ceca da quelli relativi alla Slovacchia; in questo primo anno a dati separati, la Repubblica Ceca risulta chiudere in negativo il bilancio sia per gli arrivi (-5,2%), sia per le presenze (- 7%); se però sommiamo gli ospiti slovacchi, vediamo che l ex mercato cecoslovacco risulterebbe in aumento di un 5% sia come numero di turisti che come numero di pernottamenti. L ospite ceco è essenzialmente invernale, la stagione dello sci essendo scelta nel 62% dei casi, e sceglie prevalentemente le strutture alberghiere (63% dei casi); il calo estivo riguarda entrambi i settori del ricettivo, ma principalmente quello extralberghiero. La permanenza media è di 5,7 giornate nella stagione invernale, 3,5 in quella estiva. Essendo il primo anno di rilevazione del movimento proveniente dalla Slovacchia quale nuova entità statale, non è possibile effettuare confronti con gli anni precedenti. Le uniche osservazioni possibili riguardano la preferenza per le tipologie ricettive diverse dagli alberghi (63% sul totale arrivi) e la preferenza per la stagione invernale (79% delle presenze totali). La permanenza media e di 6,1 giorni in inverno, 3,9 in estate.

59

60 REPUBBLICA CECA gen- 99 feb- 99 mar- 99 apr- 99 m ag- 99 presenze arrivi giu- 99 lug- 99 ago- 99 set- 99 ott- 99 nov- 99 dic- 99

61 REPUBBLICA CECA (fino al 1998 Cecoslovacchia) arrivi presenze

62

63 dic-99 nov-99 ott-99 lug-99 ago-99 set-99 giu-99 mag-99 apr-99 mar-99 feb SLOVACCHIA presenze arrivi gen-99

64 UNGHERIA Ottimo il risultato del mercato ungherese, che per il secondo anno consecutivo chiude il bilancio con incrementi sia negli arrivi che nelle presenze superiori al 20%: sono infatti 2mila gli ospiti ungheresi in più rispetto all anno precedente, per un totale di oltre 11mila pernottamenti in più. Gli unici dati negativi riguardano gli arrivi alberghieri nella stagione estiva; l inverno invece presenta un saldo esaltante in entrambi i settori del ricettivo. Gli ungheresi si distribuiscono al 52% negli alberghi e scelgono la stagione invernale nel 79% dei casi. La permanenza media è di 6,3 giornate, 6,6 in inverno e 5,4 in estate. Da notare l incremento esponenziale di questi turisti, che sono passati dal 90 ad oggi da qualche centinaio ad oltre 10mila unità.

65

66

67 UNGHERIA gen- 99 feb- 99 mar- 99 apr- 99 m ag- 99 presenze arrivi giu- 99 lug- 99 ago- 99 set- 99 ott- 99 nov- 99 dic- 99

68 UNGHERIA arrivi presenze

69 POLONIA Prosegue anche l incremento esponenziale dei polacchi, passati dai 189 turisti del 1990, anno di prima rilevazione del movimento proveniente da questo stato, agli oltre 18mila attuali, ponendo la Polonia al livello di mercato consolidato per il Trentino. Anche gli aumenti registrati nel 1999 sono ottimi: + 26,4% negli arrivi, + 28,9% nelle presenze, corrispondenti a circa 4mila turisti e a oltre 26mila pernottamenti in più rispetto al 98. L unico dato negativo riguarda l estate, peraltro unicamente nelle strutture ricettive diverse dagli alberghi, mentre l inverno fa segnare incrementi a due cifre in entrambi i settori dell ospitalità. Anche il polacco è un cliente essenzialmente invernale (72% degli arrivi totali); sceglie la sistemazione alberghiera nel 61% dei casi. La permanenza media è in leggero aumento: 5,9 negli alberghi, 7,5 nelle altre strutture ricettive.

70

71 POLONIA presenze arrivi

72 POLONIA arrivi presenze

73 RUSSIA Nel 1999 questo mercato, peraltro poco consistente per il Trentino, perde gli arrivi e le presenze recuperati nel corso del 1998, portando la sua consistenza a circa unità per un totale di 14mila pernottamenti. Il movimento è quasi esclusivamente alberghiero (85% degli arrivi), e mentre fino al 97 era quasi esclusivamente invernale, nel 1999 si distribuisce per il 38% in estate e per il 10% nei mesi fuori stagione. La permanenza media è di 5,3 giornate. GIAPPONE Il flusso resta ancora insignificante per il Trentino.

74

75 RUSSIA presenze arrivi

76 RUSSIA arrivi presenze

77

78 RIEPILOGO PRINCIPALI MERCATI ESTERI arrivi presenze Germania Rep. Fed. 2,2 0,9 Austria 25,1 26,7 Francia 4,6-1 Olanda 9,6 5,5 Belgio -4,1-7,6 Spagna 0,2-2,3 Gran Bretagna -4,7-4,2 U.S.A. 5,7 3,3 Danimarca 24,3 25,4 Svezi -3-8,5 a Finlandia 7,7 12,9 Norvegia 6,6-8,2 Repubblica Ceca -5,2-7 Slovacchia (1 anno di rilev.) ### ### Ungheria 25,3 22,5 Polonia 26,4 28,9 Svizzera -2,6-3,5 URSS -23,6-26,9 Giappone 1,3 9,5

Il turismo nei primi 10 mesi del 2014. Servizio Turismo Ufficio Statistica

Il turismo nei primi 10 mesi del 2014. Servizio Turismo Ufficio Statistica Il turismo nei primi 10 mesi del 2014 Servizio Turismo Ufficio Statistica Presenze province Emilia-Romanga Serie storica Province 2012 2013 Var. % 2012-13 Piacenza 487.398 451.185-7,4 Parma 1.455.669 1.507.066

Dettagli

Osservatorio Turistico di Destinazione (NECSTOUR) 2011 2012 Provincia di Livorno Il mercato turistico in provincia di Livorno Anno 2011 maggio 2012

Osservatorio Turistico di Destinazione (NECSTOUR) 2011 2012 Provincia di Livorno Il mercato turistico in provincia di Livorno Anno 2011 maggio 2012 PROVINCIA DI LIVORNO Osservatorio Turistico di Destinazione (NECSTOUR) 2011 2012 Provincia di Livorno Il mercato turistico in provincia di Livorno Anno 2011 maggio 2012 1 1. Sintesi dei risultati Il mercato

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica RELAZIONE flussi turistici /2012 STL JESOLO ED ERACLEA 1. ARRIVI / PRESENZE 2. COMPARTO alberghiero ed extraalberghiero 3. PROVENIENZE 4. RICETTIVO 5. FOCUS: SETTEMBRE 2013 1. ARRIVI / PRESENZE Nel periodo

Dettagli

Movimento turistico Stagione invernale 2012/13

Movimento turistico Stagione invernale 2012/13 luglio 2013 Movimento turistico Stagione invernale 2012/13 Il Servizio Statistica della Provincia autonoma di Trento presenta i dati definitivi relativi agli arrivi e alle presenze turistiche registrati

Dettagli

La stagione turistica estiva 2013*

La stagione turistica estiva 2013* Novembre 2013 La stagione turistica estiva 2013* Il Servizio Statistica presenta i dati definitivi relativi agli arrivi e alle turistiche della stagione estiva (1) 2013 sulla base delle informazioni trasmesse

Dettagli

Risultati definitivi stagione invernale 2006-2007

Risultati definitivi stagione invernale 2006-2007 Statistiche in breve 29 giugno 2007 Turismo a cura di Roberta Savorelli e Manuela Genetti Risultati definitivi stagione invernale 2006-2007 Il Servizio Statistica presenta i dati definitivi relativi agli

Dettagli

Il turismo a Bologna nel 2013. Aprile 2013

Il turismo a Bologna nel 2013. Aprile 2013 Il turismo a Bologna nel 213 Aprile 213 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Paola Ventura Le elaborazioni sono state effettuate sui

Dettagli

Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero

Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero Andrea Alivernini L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL 2005 Venezia 11 aprile 2006 http:// ://www.uic.itit Struttura e tendenze della spesa

Dettagli

IL TURISMO IN CIFRE negli esercizi alberghieri di Roma e Provincia Rapporto annuale 2012

IL TURISMO IN CIFRE negli esercizi alberghieri di Roma e Provincia Rapporto annuale 2012 A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A A N N O 2 0 1 2 R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 2 1. L andamento

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 9 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 9 1. L andamento del mercato

Dettagli

Il turismo a Bologna nel 2012

Il turismo a Bologna nel 2012 Il turismo a Bologna nel 212 Aprile 213 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Paola Ventura Le elaborazioni sono state effettuate sui

Dettagli

Provincia e nel Comune

Provincia e nel Comune Il turismo nella Provincia e nel Comune di Siena Anno 2015 (Elaborazioni Centro Studi Turistici di Firenze su dati Amministrazione Provinciale di Siena) STIMA DEI FLUSSI TURISTICI- METODOLOGIA Elaborazioni

Dettagli

tab.2.1.1consistenza delle strutture ricettive della provincia di Brindisi. Periodo 2006/2012

tab.2.1.1consistenza delle strutture ricettive della provincia di Brindisi. Periodo 2006/2012 Il Turismo 1 Nel 2012 la provincia di Brindisi ha migliorato la propria offerta ricettiva ed ha registrato un incremento degli indicatori quali-quantitativi della ricettività locale (densità degli esercizi

Dettagli

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino LUGLIO 2014

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino LUGLIO 2014 Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino LUGLIO 2014 LUGANO, 05.09.2014 Ticino, il maltempo di luglio continua a frenare il turismo Rispetto ai dati del 2013, le statistiche provvisorie

Dettagli

Le imprese ricettive nel Comune di Livorno. Le caratteristiche dell offerta ricettiva L andamento dei flussi turistici

Le imprese ricettive nel Comune di Livorno. Le caratteristiche dell offerta ricettiva L andamento dei flussi turistici Le imprese ricettive nel Comune di Livorno Le caratteristiche dell offerta ricettiva L andamento dei flussi turistici Origine dei dati di rilevazione Rilevazione censuaria movimentazione clienti strutture

Dettagli

RAPPORTO SPECIALE BIT 2013

RAPPORTO SPECIALE BIT 2013 RAPPORTO SPECIALE BIT 2013 OSSERVATORIO DEL SISTEMA TURISTICO LAGO DI COMO 1 L Osservatorio è una iniziativa al servizio di tutti gli operatori pubblici e privati del Sistema Turistico Lago di Como realizzata

Dettagli

BIBIONE: CON IL WEB IL TURISMO REGGE ALLA CRISI

BIBIONE: CON IL WEB IL TURISMO REGGE ALLA CRISI COMUNICATO STAMPA BIBIONE: CON IL WEB IL TURISMO REGGE ALLA CRISI Secondo uno studio dell'associazione Bibionese Albergatori, nella stagione 2012 Bibione ha ospitato più di 770.000 turisti. Prenotazioni

Dettagli

Il turismo in Lombardia: una lettura fra dati e tendenze

Il turismo in Lombardia: una lettura fra dati e tendenze Il turismo in Lombardia: una lettura fra dati e tendenze Magda Antonioli - Università Bocconi Stati generali in Lombardia 18 aprile 2011 1 I numeri complessivi lombardo (anno 2009) Arrivi: 11,4 mln (12,2

Dettagli

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche EUROPA Il mercato delle autovetture Aprile 2012 Nell Europa27+EFTA 1 sono state registrate complessivamente 1,06 milioni di vetture nel mese di aprile 2012, con una flessione del 6,5 % rispetto allo stesso

Dettagli

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino GIUGNO 2012

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino GIUGNO 2012 Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino GIUGNO 2012 LUGANO, 06.08.2012 Ticino, forte calo nella domanda alberghiera in giugno Le statistiche provvisorie fornite dall Ufficio federale

Dettagli

Il turismo in Provincia di Firenze

Il turismo in Provincia di Firenze Il turismo in Provincia di Firenze I numeri del turismo nel 1 semestre 2014 Elaborazioni su dati ufficiali provvisori (Fonte: Direzione Sviluppo Economico e Programmazione della Provincia di Firenze Servizio

Dettagli

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 Secondo i dati forniti dall Eurostat, il valore della produzione dell industria agricola nell Unione Europea a 27 Stati Membri nel 2008 ammontava a circa 377 miliardi

Dettagli

LA FASE CONGIUNTURALE DEL MERCATO

LA FASE CONGIUNTURALE DEL MERCATO Firenze 8 luglio 2015 Dott. Alberto Peruzzini LA FASE CONGIUNTURALE DEL MERCATO Crescita sostenuta nei primi cinque mesi del 2015, trainata dalla domanda straniera malgrado le incognite del quadro internazionale

Dettagli

Tavola 8.1 - Capacità degli esercizi ricettivi per tipo di alloggio - Comune di Lecce - Anno 2009

Tavola 8.1 - Capacità degli esercizi ricettivi per tipo di alloggio - Comune di Lecce - Anno 2009 8. Turismo Nel 2009 nella categoria esercizi alberghieri gli alberghi a 4 stelle costituiscono il 40,0% degli esercizi con una dotazione di posti letto pari al 59,4% del totale. La permanenza media del

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO PROVINCIALE

OSSERVATORIO TURISTICO PROVINCIALE Var.% presenze turistiche principali nazionalità straniere in provincia di Lucca Paesi Val. ass. Var. % Arrivi Presenze Arrivi Presenze Germania 89.940 395.622-7,3% -3,3% Gran Bretagna 44.474 188.013 7,2%

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Il turismo in Trentino nell estate 2014

Il turismo in Trentino nell estate 2014 Il turismo in Trentino nell estate 2014 dicembre 2014 Il Servizio Statistica della Provincia autonoma di Trento presenta i dati definitivi relativi agli arrivi e alle turistiche nella stagione estiva 2014,

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO Nota congiunturale sull area delle Orobie Consuntiva stagione invernale 2007-2008 Redatta in Aprile 2008 Caratteristiche e metodologia di indagine L Osservatorio

Dettagli

1 551 020 1 531 598-19 422-1,3 TICINO Totale 17 400 091 17 769 842 369 751 2,1

1 551 020 1 531 598-19 422-1,3 TICINO Totale 17 400 091 17 769 842 369 751 2,1 Industria alberghiera e altre infrastrutture. Pernottamenti Fonte TS 2013 2014 Differenza Assoluta Differenza % ET Lago Maggiore 6 593 021 6 1 7 2 6 4,5 Gambarogno Turismo 1 357 144 1 366 558 9 414 0,7

Dettagli

L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro: l 84% del totale

L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro: l 84% del totale Il commercio con l estero dell Italia: I vini Doc-Docg e PREVISIONI Igt nel 2014 di PRODUZIONE Il commercio con l estero dell Italia 14 aprile 2015 L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro:

Dettagli

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino Marzo - maggio 2015 Contenuti La sintesi dell Osservatorio del Turismo 3 Analisi per regioni turistiche svizzere 4 Arrivi e pernottamenti mensili

Dettagli

Buona integrazione nel mercato del lavoro dei cittadini dell UE/AELS in Svizzera

Buona integrazione nel mercato del lavoro dei cittadini dell UE/AELS in Svizzera Buona integrazione nel mercato del lavoro dei cittadini dell UE/AELS in Svizzera Riassunto dei principali risultati dello studio Oggetto dello studio L inizio della crisi economica, nel 2008, in Svizzera

Dettagli

MONITORAGGIO DEI FLUSSI TURISTICI IN PROVINCIA DI LUCCA

MONITORAGGIO DEI FLUSSI TURISTICI IN PROVINCIA DI LUCCA MONITORAGGIO DEI FLUSSI TURISTICI IN PROVINCIA DI LUCCA Stagione estiva 2003 settembre 2003 Previsioni ottobre-novembre 2003 MONITORAGGIO PROVINCIALE SULL'ANDAMENTO DEI FLUSSI TURISTICI NELLA STAGIONE

Dettagli

Il mercato del vino in Germania

Il mercato del vino in Germania Il mercato del vino in Germania Baccelle Enrico Aprile 212 milioni di euro milioni di litri Mercato del vino imbottigliato in Germania (GTI, Istituto Spagnolo Commercio Estero -ICEX-, Euromonitor, Aprile

Dettagli

Flussi Turistici in Piemonte 2015

Flussi Turistici in Piemonte 2015 Flussi Turistici in Piemonte 215 Consuntivo e andamento negli ultimi 1 anni Osservatorio Turistico Regionale Interviene Cristina Bergonzo Contesto internazionale Ifattidel 215 Il turismo internazionale

Dettagli

Retribuzioni, produttività e distribuzione del reddito un confronto internazionale

Retribuzioni, produttività e distribuzione del reddito un confronto internazionale Retribuzioni, produttività e distribuzione del reddito un confronto internazionale di Giuseppe D Aloia 1 L inflazione Negli anni scorsi tutto il dibattito sul potere d acquisto delle retribuzioni si è

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

Tabella 1.1 Evoluzione arrivi e presenze degli stranieri in Puglia. Anni 2009-2010-2011. Arrivi Presenze Arrivi Presenze 2009 417.063 1.626.

Tabella 1.1 Evoluzione arrivi e presenze degli stranieri in Puglia. Anni 2009-2010-2011. Arrivi Presenze Arrivi Presenze 2009 417.063 1.626. Il turismo internazionale in Puglia Nel 2011 la Puglia ha registrato più di 540mila arrivi dall estero e 2,1milioni di presenze. Dal 2009 al 2011 l incoming dall estero è cresciuto di 2,8 punti percentuali

Dettagli

La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali

La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali Il sistema dei viaggi organizzati nel mondo e verso l Italia Il sistema dei

Dettagli

Sintesi statistiche sul turismo

Sintesi statistiche sul turismo Sintesi statistiche sul turismo Estratto di Sardegna in cifre 2014 Sommario Le fonti dei dati e degli indicatori... 3 Capacità degli esercizi ricettivi... 3 Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi...

Dettagli

MERCATO LATTIERO CASEARIO

MERCATO LATTIERO CASEARIO MERCATO LATTIERO CASEARIO Scenario mondiale e nazionale Treviso, 10 giugno 2011 1 LA PRODUZIONE MONDIALE DI LATTE Nel 2010 la produzione mondiale di latte è aumentata, grazie all incremento dell offerta

Dettagli

Il movimento turistico in provincia di Pistoia. anno 2013

Il movimento turistico in provincia di Pistoia. anno 2013 Il movimento turistico in provincia di Pistoia anno 2013 Francesco Spinetti Lucia Capecchi Provincia di Pistoia Servizio Sviluppo Economico e Statistica Pistoia 20.5.2014 il notiziario sul turismo Il notiziario

Dettagli

Destinazione Italia SCENARI DEL TURISMO

Destinazione Italia SCENARI DEL TURISMO Destinazione Italia I viaggi organizzati verso il nostro Paese mostrano segnali positivi di ripresa. Premiata la qualità e la varietà dell offerta. Meglio se certificate testo e foto di Aura Marcelli Cresce

Dettagli

R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 0

R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 0 A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A A N N O 2 0 1 0 R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 0 1. L andamento

Dettagli

IL RINCARO CARBURANTI ANALISI E INCIDENZA SULLE FAMIGLIE ITALIANE. IL CONFRONTO CON L EUROPA.

IL RINCARO CARBURANTI ANALISI E INCIDENZA SULLE FAMIGLIE ITALIANE. IL CONFRONTO CON L EUROPA. IL RINCARO CARBURANTI ANALISI E INCIDENZA SULLE FAMIGLIE ITALIANE. IL CONFRONTO CON L EUROPA. I rincari del carburante non rappresentano più una sorpresa per gli automobilisti italiani. I prezzi della

Dettagli

Indice; p. 1. Introduzione; p. 2. Evoluzione del mercato libero dell energia elettrica e del gas dalla liberalizzazione: p. 2

Indice; p. 1. Introduzione; p. 2. Evoluzione del mercato libero dell energia elettrica e del gas dalla liberalizzazione: p. 2 Mercato libero dell energia elettrica e del gas: evoluzione dalla liberalizzazione, passaggi dal servizio di Maggior Tutela e confronto con altri Paesi europei. Indice: Indice; p. 1 Introduzione; p. 2

Dettagli

FLUSSI TURISTICI approfondimento 2009

FLUSSI TURISTICI approfondimento 2009 FLUSSI TURISTICI approfondimento 2009 Flussi Turistici 2009: confronto Milano e Rilevazione movimento clienti per tipologia di struttura ricettiva di Milano città e Milano città 2009 ARRIVI PRESENZE ARRIVI

Dettagli

Capitolo 8 Turismo 8. TURISMO

Capitolo 8 Turismo 8. TURISMO 8. TURISMO L analisi dell ultimo decennio relativa al turismo biellese evidenzia una crescita quasi costante nel tempo portando le presenze di turisti sul territorio a crescere del 18% con un massimo storico

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE I DATI RELATIVI AL 2014 Nel 2014 l economia mondiale ha mantenuto lo stesso ritmo di crescita (+3,1%) dell anno precedente (+3,1%).

Dettagli

ANALISI CONGIUNTURALE 2009

ANALISI CONGIUNTURALE 2009 ANALISI CONGIUNTURALE 2009 COMUNICATO Gennaio 2010 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: CCIAA di Brindisi Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine rilevazione: dicembre

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Osservatorio turistico della provincia di Pavia INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Settembre 2009 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: CCIAA

Dettagli

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue Rapporto annuale 2012 3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue IN SINTESI Nel 2011, la contrazione della domanda interna nonostante la tenuta di quella estera ha determinato un calo dell

Dettagli

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012 Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario Roma 22 giugno 2012 Arrivi e spesa per viaggi internazionali nel mondo (milioni di viaggiatori

Dettagli

Movimento turistico periodo gennaio agosto 2011

Movimento turistico periodo gennaio agosto 2011 Movimento turistico periodo gennaio agosto 2011 MOVIMENTI TURISTICI Dati per province Periodo di riferimento Gennaio Agosto 2011 Arrivi: 522.704 Presenze: 3.364.619 Arrivi: 598.394 Presenze: 3.049.349

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 Focus Provincia di Savona Maggio 2012 A cura di I flussi turistici nelle strutture ricettive Le principali dinamiche e tendenze manifestate

Dettagli

8 - TURISMO. Capitolo 8 - Turismo

8 - TURISMO. Capitolo 8 - Turismo 8 - TURISMO Nel corso del 2007 le presenze turistiche sul nostro territorio si sono ridotte del 4,9% rispetto al 2006, portandosi a quota 219.504. Questo trend negativo si può in parte spiegare osservando

Dettagli

CONSISTENZA ALBERGHIERA PERCENTUALE PER PROVINCIA ANNO

CONSISTENZA ALBERGHIERA PERCENTUALE PER PROVINCIA ANNO 15 TURISMO CONSISTENZA ALBERGHIERA PERCENTUALE PER PROVINCIA ANNO 2003 11,7% 21,3% 21,7% 45,3% DISTRIBUZIONE PERCENTUALE PPRESENZE NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI ANNO 2003 8,4% 23,2% 23,9% 44,4% 15.1 15.2

Dettagli

Una simulazione degli effetti della riforma previdenziale C l o e D ll Aringa Presidente REF Ricerche www.refricerche.it

Una simulazione degli effetti della riforma previdenziale C l o e D ll Aringa Presidente REF Ricerche www.refricerche.it Una simulazione degli effetti della riforma previdenziale Presidente REF Ricerche www.refricerche.it Un analisi fondata su coorti e tempo Età nell anno t: Anno Nascita 2004 2011 2020 1950 54 61 70 1955

Dettagli

Capitolo 8 Turismo 8. TURISMO

Capitolo 8 Turismo 8. TURISMO 8. TURISMO Il 2008 ha visto un considerevole aumento di turisti nella nostra provincia: gli arrivi (persone che hanno pernottato per almeno una notte in una struttura ricettiva) sono risultati 75.880 (+2,8%

Dettagli

BILANCIO ANNO 2014. MERCATO DI MODENA Prezzo medio categoria 156/176 kg: 1,469 /kg (-2,1%)

BILANCIO ANNO 2014. MERCATO DI MODENA Prezzo medio categoria 156/176 kg: 1,469 /kg (-2,1%) 01/2015 Mercato Mercati nazionali 5.1.11 di Cosmino Giovanni Basile BILANCIO ANNO 2014 MERCATO DI MODENA Prezzo medio categoria 156/176 kg: 1,469 /kg (-2,1%) Nel 2014, il prezzo medio dei suini da industria

Dettagli

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane A. Alivernini, M. Gallo, E. Mattevi e F. Quintiliani Conferenza Turismo internazionale: dati e risultati Roma, Villa Huffer, 22 giugno 2012 Premessa:

Dettagli

I percorsi di viaggio

I percorsi di viaggio I percorsi di viaggio L Italia ed il turismo internazionale nel 2005 Venezia 11 Aprile 2006 Paolo Sergardi Pragma Carla Natali TNS Infratest CONTESTO DI RIFERIMENTO Il contesto di analisi è costituito

Dettagli

Migrazioni e statistiche demografiche dei migranti

Migrazioni e statistiche demografiche dei migranti Migrazioni e statistiche demografiche dei migranti Questo articolo presenta le statistiche dell'unione europea (UE) in materia di migrazioni internazionali, la popolazione di cittadini autoctoni e stranieri

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

Andamento generale Graf. 1) variazione presenze e fatturato. Estate 2015

Andamento generale Graf. 1) variazione presenze e fatturato. Estate 2015 Anche nei campeggi Toscani il vento delle ripresa del turismo: il ritorno di italiani e stranieri così l'evoluzione della domanda di turismo all'aria aperta nel 2015 secondo gli operatori toscani www.osservatorioturismoariaaperta.it

Dettagli

Rapporto flussi turistici Anni dal 2010

Rapporto flussi turistici Anni dal 2010 Rapporto flussi turistici Anni dal 2010 2010 al 2014 Elaborazione a cura dell Ufficio del Turismo della Provincia di Novara turismo.statistica@provincia.novara.it 1 CAPACITA RICETTIVA Qualifica Stelle

Dettagli

MUTUI CASA: SEPPUR IN CALO, I NOSTRI TASSI DI INTERESSE RIMANGONO PIU ALTI DELLA MEDIA UE

MUTUI CASA: SEPPUR IN CALO, I NOSTRI TASSI DI INTERESSE RIMANGONO PIU ALTI DELLA MEDIA UE MUTUI CASA: SEPPUR IN CALO, I NOSTRI TASSI DI INTERESSE RIMANGONO PIU ALTI DELLA MEDIA UE Nel primo trimestre del 2015 il mercato della compravendita degli immobili residenziali non dà segni di ripresa.

Dettagli

Capitolo 2.3. La situazione internazionale. Relazione Annuale

Capitolo 2.3. La situazione internazionale. Relazione Annuale Capitolo 2.3 Il turismo in Piemonte Carlo Alberto Dondona Si ringraziano Cristina Bergonzo (Sviluppo Piemonte Turismo), Amedeo Mariano(Città Metropolitana di Torino Sistema Informativo Turistico) La situazione

Dettagli

ITALIA TURISMO Luglio 2012

ITALIA TURISMO Luglio 2012 ITALIA TURISMO Luglio 2012 LE VACANZE DEGLI ITALIANI IN TEMPO DI CRISI Cancellati 41 milioni di viaggi e 195 milioni di giornate di vacanza in cinque anni Gli ultimi aggiornamenti sull andamento del turismo

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015 Le esportazioni di Vicenza e la dinamica del cambio nei mercati del made in Vicenza Tra i primi 20 mercati di destinazione dei prodotti

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 8 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 8 1. L andamento del mercato

Dettagli

MOVIMENTO TURISTICO NELLA PROVINCIA DI CATANIA ANNO 2010

MOVIMENTO TURISTICO NELLA PROVINCIA DI CATANIA ANNO 2010 PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA MOVIMENTO TURISTICO NELLA PROVINCIA DI CATANIA ANNO 2010 RELAZIONE E ANALISI 1 Progetto e redazione della pubblicazione a cura dell Ufficio Studi e Programmazione per lo

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8 L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 I DATI RELATIVI AL 2011 2 LE ESPORTAZIONI 4 LE CARATTERISTICHE STRUTTURALI 6 La macchina utensile 6 La robotica 7 L INDUSTRIA

Dettagli

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE 8 luglio 2013 Anno 2012 OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE Nel 2012 gli operatori che hanno effettuato vendite di beni all estero sono 207.920, in lieve aumento (+0,3%) rispetto al 2011. Al netto dei

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 9 luglio 2014 Ancora luci ed ombre I dati presentati in questo aggiornamento sono interlocutori. Da un lato, in negativo, abbiamo il credito, ancora in territorio negativo, e

Dettagli

OSSERVATORIO DEL TURISMO

OSSERVATORIO DEL TURISMO OSSERVATORIO DEL TURISMO Rapporto sull andamento della stagione turistica anno 2016 (dati definitivi) 1. Consistenza delle strutture ricettive Nel 2016 il numero complessivo delle strutture ricettive è

Dettagli

Metropolitanadi Firenze

Metropolitanadi Firenze Il turismo nella Città Metropolitanadi Firenze I numeri della stagione 2015 Elaborazioni del Centro Studi Turistici di Firenze su dati ufficiali provvisori (Fonte: Ufficio Servizi alle Imprese, Controlli

Dettagli

NOTIZIA FLASH DEL MERCATO DELL'ENERGIA

NOTIZIA FLASH DEL MERCATO DELL'ENERGIA 1 NOTIZIA FLASH DEL MERCATO DELL'ENERGIA Aggiornamento prezzi mercato elettrico e del gas naturale 21 settembre 2015 PREZZI FORNITURA ELETTRICA La quotazione dei prezzi fino al consuntivo di giugno 2015

Dettagli

LA DOMANDA TURISTICA NELLE IMPRESE RICETTIVE (ALBERGHIERE E COMPLEMENTARI)

LA DOMANDA TURISTICA NELLE IMPRESE RICETTIVE (ALBERGHIERE E COMPLEMENTARI) LA DOMANDA TURISTICA COMPLESSIVA Il complesso delle strutture ricettive (imprese e privati) che compongono l offerta turistica della provincia di Rimini, alla fine del 2005 ha registrato 2.870.726 arrivi

Dettagli

L ESPORTAZIONE DI VINO 1

L ESPORTAZIONE DI VINO 1 L ESPORTAZIONE DI VINO 1 Premessa L Italia, come è noto, è uno dei principali produttori di vino, contendendo di anno in anno alla Francia, a seconda dell andamento delle vendemmie, la leadership mondiale.

Dettagli

SISTAN. Marzo 2011 IL MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PISTOIA NEL 2010

SISTAN. Marzo 2011 IL MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PISTOIA NEL 2010 SISTAN P r o v i n c i a d i P i s t o i a N O T II Z II A R II O S T A T II S T II C O Marzo 2011 IL MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PISTOIA NEL 2010 Il contesto internazionale e nazionale I risultati

Dettagli

IL TURISMO IN CIFRE negli esercizi alberghieri di Roma e Provincia Gennaio 2009 Ge nnai o 2009

IL TURISMO IN CIFRE negli esercizi alberghieri di Roma e Provincia Gennaio 2009 Ge nnai o 2009 Ge nnai o 2009 1. L andamento generale negli alberghi della Provincia di Roma L anno 2009 inizia con il segno negativo della domanda turistica rispetto all inizio dell anno precedente. Gli arrivi complessivi

Dettagli

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci confetra - nota congiunturale sul trasporto merci a cura del Centro Studi Confetra Periodo di osservazione gennaio-dicembre 2002 Anno VI - n 1 febbraio 2003 La nota congiunturale Confetra sul trasporto

Dettagli

OPEN - Fondazione Nord Est Febbraio 2013

OPEN - Fondazione Nord Est Febbraio 2013 A7. FECONDITÀ, NUZIALITÀ E DIVORZIALITÀ Diminuisce il tasso di fertilità dopo la crescita degli ultimi anni A livello nazionale il tasso di fecondità totale (numero medio di figli per donna in età feconda)

Dettagli

A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A

A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A Ma g g i o 2 0 0 3 di G i u s e p p e A i e l l o 1. L andamento

Dettagli

Contatti Ipsos per gli Affari Pubblici:

Contatti Ipsos per gli Affari Pubblici: Barometro Ipsos / Europ Assistance Intenzioni e preoccupazioni degli europei per le vacanze estive Sintesi Ipsos per il Gruppo Europ Assistance Giugno 2015 Contatti Ipsos per gli Affari Pubblici: Fabienne

Dettagli

La spesa turistica internazionale nell attuale fase congiunturale

La spesa turistica internazionale nell attuale fase congiunturale La spesa turistica internazionale nell attuale fase congiunturale Emanuele Breda XIII CONFERENZA CISET-BANCA D ITALIA L'ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE Risultati e tendenze per incoming e outgoing nel

Dettagli

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 Un ulteriore consolidamento del fatturato estero del settore caratterizza questi primi 8 mesi del 2015: tra gennaio e agosto sono stati esportati prodotti per 4,2

Dettagli

Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php. Dati di maggio 2014.

Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php. Dati di maggio 2014. Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php Dati di maggio 2014. Questo articolo presenta gli sviluppi che hanno avuto

Dettagli

altre economie avanzate: composizione geografica e settoriale del debito sovrano a confronto

altre economie avanzate: composizione geografica e settoriale del debito sovrano a confronto altre economie avanzate: composizione geografica e settoriale del debito sovrano a confronto In corrispondenza della crisi finanziaria, confluita nella tumultuosa stagione dei debiti sovrani, la composizione

Dettagli

Education at the Glance 2005 edition Una summary in italiano dei principali risultati di Roberto Fini

Education at the Glance 2005 edition Una summary in italiano dei principali risultati di Roberto Fini Education at the Glance 2005 edition Una summary in italiano dei principali risultati di Roberto Fini L educazione e l apprendimento lungo tutto l arco della vita svolgono un ruolo capitale nello sviluppo

Dettagli

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO Costruzioni: all illusione del 2011 fa seguito un nuovo calo produttivo nel 2012 Verona 21 giugno 2012 - Dopo tre anni di profondo declino,

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO ESTATE 2006, IL TURISMO IN ITALIA HA PIU VELOCITA : PIU PRODOTTI PER PIU TURISTI SOPRATTUTTO STRANIERI 3 Rapporto Indagine sulle prenotazioni/presenze nelle

Dettagli

UNIONE EUROPEA Tredicesimo incremento consecutivo del mercato auto a settembre: +6,1%

UNIONE EUROPEA Tredicesimo incremento consecutivo del mercato auto a settembre: +6,1% UNIONE EUROPEA Tredicesimo incremento consecutivo del mercato auto a settembre: +6,1% Il mercato delle autovetture registra a settembre 2014 un incremento del 6,1%, grazie alla chiusura positiva per tutti

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Bollettino di statistica IV trimestre 2013 (ottobre-dicembre 2013)

COMUNICATO STAMPA Bollettino di statistica IV trimestre 2013 (ottobre-dicembre 2013) 16 Gennaio 2014 COMUNICATO STAMPA Bollettino di statistica IV trimestre 2013 (ottobre-dicembre 2013) L Ufficio Informatica, Tecnologia, Dati e Statistica comunica la sintesi dei principali aggiornamenti

Dettagli

Le pillole di. TURISMO Come la crisi ha cambiato le vacanze degli italiani. (maggio 2014) Ufficio studi. Notizie, commenti, istruzioni ed altro

Le pillole di. TURISMO Come la crisi ha cambiato le vacanze degli italiani. (maggio 2014) Ufficio studi. Notizie, commenti, istruzioni ed altro Le pillole di Notizie, commenti, istruzioni ed altro TURISMO Come la crisi ha cambiato le vacanze degli italiani (maggio 2014) Ufficio studi a cura di : Luciano Sbraga Giulia R. Erba PREMESSA La rilevazione

Dettagli

Tabella 1 - Immatricolazioni Autocarri Pesanti (>16 t) EST Europeo - Fonte ACEA

Tabella 1 - Immatricolazioni Autocarri Pesanti (>16 t) EST Europeo - Fonte ACEA Crollo del Mercato Autocarri e del Trasporto Merci su strada in Italia, quali le cause? Rapporto 2015 Cabotaggio, concorrenza sleale, dimensioni delle Aziende di trasporto, scarsa produttività, costi del

Dettagli