sportivi CIRCOLO NAUTICO CERVIA AMICI DELLA VELA Anno 2009 / Numero 3 Nella Stiva

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "sportivi CIRCOLO NAUTICO CERVIA AMICI DELLA VELA Anno 2009 / Numero 3 Nella Stiva"

Transcript

1 CIRCOLO NAUTICO CERVIA AMICI DELLA VELA Anno 2009 / Numero 3 La Zona Emilia Romagna punta sulla formazione di istruttori e allenatori XI Zona FIV: a Rimini incontro operativo tra Club e direttori sportivi INDICE Nella Stiva POSTE ITALIANE S.P.A. Spedizione in Abbonamento Postale D.L. 353/2003 (Conv. in Legge 27/02/2004 n. 46) Art. 1, Comma 1, DCB Ravenna / Anno XIV Numero 3 A pieno regime l attività del quadro dirigente della Zona che a pochi mesi dal suo insediamento ha ormai avviato le procedure necessarie per l attuazione del nuovo piano strategico delineato dal consiglio della Federazione Italiana Vela. Dopo aver ridefinito in modo globale obbiettivi e metodi dell intero comparto sportivo, sabato 28 marzo presso la Sede del Club nautico Rimini, si è inaugurato un importante tavolo di lavoro tra i dirigenti della Zona, i presidenti dei Club e i direttori sportivi. In linea con il nuovo corso del presidente della Zona, Maurizio Pavirani, il progetto per il nuovo quadriennio si basa su quelle attività considerate preminenti per i Club affiliati FIV dell Emilia - Romagna e che riguardano: 1) la gestione dell attività agonistica sul territorio 2) la formazione e la qualificazione dei propri tecnici 3) la promozione 4) la creazione delle condizioni ottimali per ampliare la preparazione atletica dei velisti. Tale progetto va interpretato nell ottica di una gestione comune, una rete, con una collaborazione continua tra Club e Zona e prevede che i Circoli inizino da subito a interagire tra loro con iniziative trasversali. Primo obbiettivo: realizzare un risultato produttivo sul piano della formazione, con azioni mirate per i giovanissimi e percorsi in grado di accompagnare i ragazzi da un primo livello di coinvolgimento nel mondo della vela fino ai più ambiziosi risultati agonistici, garantendo la continuità formativa. Un capitolo specifico è stato dedicato ai velisti di età compresa tra i 14 e i 18 anni. Anche in questo caso è emersa la necessità di dare un ordine e un organizzazione trasversale alle attività della Zona espresse dai singoli Club, attraverso azioni congiunte e finalizzate a sviluppare le attività delle classi ISAF sul territorio. Sempre maggior attenzione verrà rivolta al percorso di formazione degli allenatori. Riqualificare il metodo formativo rappresenta una solida garanzia di continuità e realizza le condizioni per il rinnovo della base di atleti che fanno il loro ingresso e cammino nell agonismo. Non solo, la formazione dei tecnici dev essere multilaterale: servono professionisti competenti in più classi (singolo e doppio) per favorire la versatilità degli atleti. Un piano di Zona da sviluppare sul Territorio, attraverso il coinvolgimento e il dialogo con le Istituzioni e il CONI. In particolare, per tutto l apparato tecnico necessario per lo svolgimento delle iniziative di formazione, con l obbiettivo primario di inserire la preparazione atletica dei velisti come parte integrante dell attività agonistica promossa dai Club. Il punto nevralgico dello sviluppo di un piano così articolato è l individuazione di quelle strutture e Circoli che siano disposti ad investire mezzi e risorse in rapporti professionali con gli allenatori, in modo tale da perseguire tutti gli obbiettivi fissati a medio e lungo termine. Un piano ambizioso, ma possibile, che richiede un significativo supporto in termini di risorse economiche e umane. Attraverso la sua realizzazione sarà possibile far emergere i migliori, valorizzare i talenti e premiare tutti coloro che contribuiscono al raggiungimento degli obbiettivi della Zona Emilia Romagna. Ultimo aspetto del progetto analizzato, ma non meno importante degli altri, è la promozione della vela. La vela propone una disciplina praticabile per buona parte dell anno nella nostra Regione. L obiettivo è quello di avvicinare il maggior numero di persone a questo sport, incrementando e mantenendo al tempo stesso il numero di praticanti, con una maggior apertura e dialogo verso le Istituzioni regionali, provinciali e comunali. Poiché la Zona dovrà proporsi anche come sistema formativo, con obbiettivi precisi e finalizzati, in grado di rispondere concretamente alle richieste delle classi e degli atleti, verrà presto inaugurato un tavolo di lavoro che vedrà il coinvolgimento di allenatori e tecnici federali. vt Periodico d informazione Aut. Tribunale di Ravenna n. 1043/S; Direttore responsabile: Cino Ricci Capo redattore: Cino Ricci In Redazione: Veronica Tondelli in collaborazione con Circolo Nautico Cervia Direzione e Redazione: via Leoncavallo 9, Cervia RA Tel Fax Editore: Circolo Nautico Dilettantistico Amici della Vela Cervia Foto: Circolo Nautico Cervia Impaginazione e stampa: La Greca Arti Grafiche, Forlì POSTE ITALIANE S.P.A. Spedizione in Abbonamento Postale D.L. 353/2003 (Conv. in Legge 27/02/2004 n. 46) Art. 1, Comma 1, DCB Ravenna pagina 1 Speciale XI Zona Incontro operativo tra Club e direttori sportivi pagina 2 Trofeo Alto Adriatico Quest anno inserito nella Coppa Italia Finn pagina 3 XXVII Lake Garda Meeting Optimist Class Cronistoria a cura di Karen Simoni pagina 4 XXIV Spring Cup Cervia Quasi 200 timonieri sulle linee di partenza pagina 5 Fisica in barca A cura di Gianpiero Siroli pagina 6 Nuovo Consiglio Direttivo Obbiettivo Sede pagina 7 Progetti La prima squadra di futuri Comandanti delle imbarcazioni del Circolo pagina 8 Notizie Flash A Marco Pantano e Francesco Fontana il titolo Europeo Snipe Master L ARGONAUTA EVENTI INFORMAZIONI NEWS SPORT

2 TROFEO NAZIONALE ALTO ADRIATICO DI CERVIA Cervia, 18 aprile - La regata con cui il Circolo nautico Cervia inaugura la stagione sportiva estiva ha visto due uniche prove disputate, ma intense. Vento da Levante di intensità superiore ai 18 nodi ha accompagnato la prima giornata del del Trofeo Alto Adriatico 2009, evento inserito nella Coppa Italia Finn, al pari del CICO e dell International Finn Cup. 47 le imbarcazioni partecipanti, suddivise nelle classi Finn (novità di questa edizione), Snipe e Dinghy 12. La prima giornata di regate ha consentito lo svolgimento di due belle prove per tutte le classi, con vento da est in progressiva rotazione a sinistra, onda e corrente abbastanza intensa. Il Comitato di regata ha dovuto tuttavia interrompere la terza prova al termine della prima poppa, a causa dell improvviso calo d aria. Le condizioni meteo della seconda giornata hanno prematuramente decretato la fine della manifestazione, lasciando immutata la classifica rispetto alla prima giornata. Per la classe Finn, presente con 23 timonieri, primo posto di Marco Buglielli del Circolo Vela Roma (1-2), seguito da un quartetto di giovani composto da Marko Kolic del CV Torbole (4-1); dagli Juniores Filippo Baldassari dello YC Ancona (2-4) e Carlo Recchi del CV Torbole (3-5) e al quinto posto da Francesco Lubrano (6-3). Per i Dinghy 12, ha trionfato Enrico Michel, figlio del noto velista Sergio Michel, seguito da Maurizio Carossia del CV Santa Margherita Ligure e da Maurizio Baroni della LNI di Belluno. Infine, per gli Snipe, il doppio formato da Alberto Perdisa e Francesco Fontana del CVR si è qualificato primo davanti a Tom Stahl e Michele Abis del CN Chioggia e al progettista Giovanni Ceccarelli con il figlio Nicola del CVR. Durante le premiazioni, Marco Buglielli, segretario nazionale della Classe Finn, si è voluto complimentare con l organizzazione del Circolo e con il suo Staff, per la professionalità e competenza che aveva già potuto apprezzare in occasione del Campionato Italiano Classi Olimpiche disputatosi a Cervia nel Marco Buglielli, segretario nazionale Classe Finn, e Maurizio Pavirani, presidente dell XI Zona. In aumento le manifestazioni che coinvolgono le classi di interesse olimpico ha dichiarato Pavirani bisogna proseguire in questa direzione. Nella stessa occasione, Alberto Perdisa, segretario della Classe Snipe, ha ricordato l appuntamento con il Piada Trophy che porterà a Cervia dal 3 al 5 luglio almeno 60 equipaggi, confermando l importanza storica del litorale romagnolo per il beccaccino italico. Novità anche per i Dinghy 12 che con il primo posto ottenuto da Enrico Michel, hanno voluto annunciare l istituzione di un nuovo Trofeo Challenger dedicato alla memoria di suo padre. Proprio con Enrico, Sergio Michel aveva ottenuto uno splendido terzo posto ai Mondiali Master 2004 oltre a numerosi titoli collezionati correndo sia con lo Snipe sia con il Dinghy. Il Trofeo verrà assegnato su 4 prove di cui le prime due si sono già disputate il 9 e 10 Maggio, a San Giuliano (VE) e il 16 e 17 maggio, a Trieste. Le successive due prove coincidono con il Piada Trophy di Cervia (3 5 luglio) e con il Trofeo Ravagnan di Chioggia (29 30 agosto). vt Trofeo Alto Adriatico 2009

3 XXVII LAKE GARDA MEETING OPTIMIST CLASS Domenica 12 aprile si è concluso il Meeting di Riva del Garda, tradizionale appuntamento per la squadra Optimist del Circolo. 646 juniores suddivisi in 4 gruppi: Gold, Silver, Bronze, Emerald e 170 cadetti, per un totale di 816 timonieri scesi in acqua per l affollatissima edizione del raduno di Riva. Premiato Jacopo Fanti che con un 3, un 2 e un bel 1 in attivo ha concluso alla 17 posizione nella classifica generale. Buona performance anche per Karen Simoni che pur regatando soltanto le ultime due giornate si è portata a casa la 14 posizione negli Emerald e un bel 2 posto nella penultima prova. Per i cadetti del Circolo si è distinto Francesco Bernabei che ha concluso alla 34 posizione ottenendo, in condizioni climatiche impegnative, un bel 6 alla terza prova disputata. Breve cronistoria del XXVII Meeting di Riva del Garda, Classe Optimist A cura di Karen Simoni Domenica 5 aprile l entusiasmo era già nell aria, quando al Circolo caricavamo i carrelli, pronti a partire il mercoledì successivo: destinazione Riva del Garda. Io mi sono ammalata nei primi giorni della settimana successiva e il tempo ha iniziato a scivolare più lento ancora. Di malumore accetto di raggiungere i miei compagni solo il giorno Karen Simoni in regata dopo, a competizione iniziata. E non basta (uffa), fino a sabato non se ne parla di scendere in acqua e non posso far altro che seguire la mia squadra da terra. Giovedì 9 aprile: due belle prove con vento costante per gli Juniores, Jappo e Luca (Jacopo Fanti e Luca Rosetti NdR) sono nei Gold. Alla terza prova, un vistoso calo d aria e la cornice di sole e vento con punte di 9-10 m/s delle prime due regate viene inghiottita poco a poco dalla nebbia che sale dal basso lago. Luca arriva 8 alla seconda regata. I cadetti svolgono due prove soltanto. Venerdì 10 aprile: Intorno al primo pomeriggio rientra la flotta dei cadetti. Una prova assai impegnativa quella che hanno affrontato a causa dei salti di vento con punte di 8-9 m/s e onda formata. Comunque, Francesco Bernabei si è aggiudicato un bel 6 posto in questa prova. Poi, come già il giorno prima, il vento è andato calando fino a soffiare leggero ai 2 m/s, placando anche l onda. I miei compagni nei Gold riescono ad effettuare una prova soltanto; anche per loro il vento, inizialmente sostenuto, è progressivamente calato. Il recupero è fissato per domattina alle 8:30. Jacopo si è aggiudicato un bel 3 di giornata nei Gold. Sabato 11 aprile: arriva anche il mio turno di scendere in acqua, ormai ristabilita e stanca di stare a terra. Alle 8:30 siamo sulla linea di partenza: io, negli Emerald, Jacopo e Luca, nei Gold. Luca fa un bel 5. Nel primo pomeriggio ci aspettano altre due prove che si svolgono regolarmente; nella prima delle due, Jacopo arriva 2 del suo gruppo. I cadetti hanno svolto un unica prova, come noi penalizzati dal vento da sud leggero e in calo, tuttavia sufficiente a terminare la regata. Domenica 12 aprile: Ultime due prove con aria che tarda ad arrivare. Da Nord un Pèler quasi impercettibile non ci permette di iniziare e sembra non volerne sapere di cedere spazio all Ora. Poi finalmente da Sud arriva il vento tanto atteso, inizia a 5-6 m/s, ma poi cala premettendo comunque lo svolgimento regolare di due prove. Io ho ottenuto buoni risultati, un 13 e un 2, rispettivamente alla penultima e ultima prova, concludendo quindi al 14 posto negli Emerald. Jacopo, con un 6 e un 1 - cui si sono andati aggiunti i buoni piazzamenti dei giorni precedenti - è arrivato 17 nella classifica generale. Riva del Garda in occasione del Meeting della Classe Optimist SERVIZIO ANTINCENDIO Via Santerno, Savio di Cervia (RA) Tel Fax

4 XXIV Spring Cup Cervia: Concluso il raduno nazionale Optimist di Cervia con quasi 200 timonieri sulle linee di partenza. Patrick Zeni vince nei Cadetti, Gianmaria Caiconti negli Juniores; mentre il Circolo Nautico Cervia si aggiudica per il secondo anno consecutivo il Trofeo Challenger XXIV Spring Cup Cervia Domenica 10 maggio, si è conclusa la XXIV Spring Cup: 95 cadetti (nati tra il 1998 e il 2000) e 97 Juniores (nati tra il 1994 e il 1997) puntuali sulle linee di partenza per il raduno nazionale Classe Optimist, organizzato dal Circolo nautico Cervia. Le acque di Milano Marittima hanno regalato ai giovani timonieri e alle loro famiglie due splendide giornate di sole, con regate impegnative. Tutte le prove in programma, 5 per gli Juniores e 4 per i Cadetti, sono state regolarmente disputate. Vento a raffiche da Levante e 2 nodi di corrente hanno caratterizzato le prime due prove di sabato. La terza prova, riservata agli Juniores, ha visto subentrare vento da Scirocco, costante sugli 11 nodi di intensità. Domenica, le ultime e decisive due prove sono iniziate con vento da est sud-est sugli 8 nodi, bruscamente saltato sull ultima poppa. L ultima prova si è conclusa con 6 nodi di vento da est. La corrente trasversale anche se meno forte di sabato e il vento instabile hanno rivelato le capacità tecniche dei regatanti, mostrandone anche lo spiccato agonismo, in particolare sulla partenza dell ultima prova. Per entrambe le categorie sono stati premiati i primi 5 classificati. Come tradizione, è stato poi assegnato il Trofeo Challenger, rimesso in palio ogni anno e destinato a rimanere alla squadra che si aggiudichi per tre edizioni successive il miglior punteggio fra i primi due Cadetti e Juniores. Nei Cadetti, la lotta di questo fine settimana ha visto primeggiare Patrick Zeni (FV Malcesine) 1 ; Francesco Barberis (CV Bellano) 2 ; Francesco Bernabei (CN Cervia) 3 ; Massimo Massini (CN Cervia) 4 e Marzocchi Gianluca (CN Cervia) 5. Prima timoniere femmina, Maria Hilora Pontoni (FV Malcesine), giunta dodicesima nella classifica generale. Vincitori della flotta Juniores, Gianmaria Caiconti (CV Ravennate) 1 ; Filippo Fraternali (CN Rimini) 2 ; Simone Bartolini (CN Rimini) 3 ; Karen Simoni (CN Cervia) 4 ; Matteo Pincherle (CN Sambenedettese) 5. Karen Simoni si è aggiudicata anche il titolo di prima femmina Juniores. Per il secondo anno consecutivo, la squadra di Cervia, allenata da Mauro Berteotti, si è aggiudicata il Trofeo Challenger e l Optimist messo in palio da Blue Blue. Per i partecipanti sono stati inoltre sorteggiati numerosi premi: abbigliamento e attrezzature fornite da BetaSail e Decathlon Savignano e un alberatura di Giulietti One Design, partner ufficiali della manifestazione con Errebi. La squadra Optimist del Circolo Nautico Cervia Amici della Vela e l allenatore Mauro Berteotti Milano Marittima

5 Fisica in barca, al via la quarta edizione Il socio Gianpiero Siiroli tra gli ideatori e organizzatori dell evento Adriatica alla IV edizione di Fisica in Barca Lunedì 20 aprile è ripartita da La Spezia la maratona Fisica in barca, prima tappa di una crociera scientifica che si concluderà a giugno, a Trieste. L iniziativa promossa dall Istituto Nazionale di Fisica Nucleare in collaborazione con Velisti per caso e con la partecipazione di Enel, vede coinvolti centinaia di studenti. L Istituto Nazionale di Fisica Nucleare in collaborazione con Cern e Enel celebra dunque per il quarto anno consecutivo questa iniziativa di divulgazione scientifica, portando la fisica a circumnavigare l Italia in barca a vela. Protagonisti i ricercatori dell Infn, gli studenti delle scuole medie superiori e Adriatica, il veliero di 22 metri reso famoso dalla trasmissione Velisti per caso con Patrizio Roversi e Syusi Blady. Sono oltre 1500 gli studenti delle scuole superiori di tutta Italia che hanno partecipato alle edizione passate di Fisica in Barca, ideata nel 2005 dall Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Il tour, dopo la tappa di La Spezia, ha toccato i porti di Civitavecchia (27 aprile), Napoli (30 aprile - 2 maggio), Catania (11 maggio), Bari (19-21 maggio) e si concluderà in giugno a Trieste (3-5 giugno). Il programma prevede attività didattiche a terra e a bordo. Adriatica diventerà un laboratorio di fisica itinerante e la navigazione sarà lo spunto per mostrare come i problemi pratici dell andar per mare possano essere risolti ricorrendo a principi e leggi fisiche di base. La barca offre, inoltre, l occasione per discutere di alcuni grandi problemi della fisica moderna. Si può, ad esempio, comprendere perché è necessario usare la teoria della relatività per avere una miglior precisione sulla posizione geografica (GPS), oppure scoprire come importanti e prolungati black-out nelle trasmissioni radio possono essere causati dai raggi cosmici. Infine, a bordo di Adriatica è stato installato un rivelatore di raggi cosmici realizzato dalla sezione Infn di Trieste. Ad ogni tappa un gruppo di studenti, accompagnato dai fisici dell Infn, salpa con Adriatica e il suo equipaggio, per navigare fino al porto successivo. Durante la traversata i ragazzi tengono un diario di bordo che viene poi consegnato agli studenti della tappa successiva i quali, a loro volta, possono tenere nota della loro esperienza. Gli studenti sono selezionati sulla base di un quiz basato sulla rivista dell Infn Asimmetrie (www.asimmetrie.it). All iniziativa è dedicato un sito internet dove trovare aggiornamenti e approfondimenti. Gianpiero Siroli Un mare di opportunità per i giovani Grazie al progetto TerreAlte AltoMare promosso dall assessorato Turismo.Commercio della Regione Emilia- Romagna, il mese di giugno offre ai giovani numerose opportunità di praticare la vela. Ecco il programma delle iniziative organizzate dal Circolo nautico Cervia nell ambito del progetto: Open days della Vela: 6 7 giugno, prova gratuita delle imbarcazioni del Circolo ed escursioni in mare Veleggiate al Chiar di luna: 5 giugno; 12 giugno, 29 giugno; 26 giugno. Navigazione costiera sotto le stelle. E per tutto il mese, riduzione del 50% sui corsi di vela pomeridiani *Le agevolazioni sono riservate ai ragazzi di età compresa tra i 15 e i 30 anni Iniziativa realizzata nell ambito del progetto TERRE ALTE ALTO MARE, Sport giovane in montagna e al mare promosso dall Assessorato al turismo della Regione Emilia- Romagna e cofinanziato del Ministero delle Politiche Giovanili e delle Attività sportive. Via B. Salara, Castiglione di Ravenna - RA Tel. (39) / Fax (39)

6 ANTONIO Assemblea GRECO ordinaria SBANCA del IL Circolo: PALIO DELLA ridisegnata VOGA, IL la RIMINESE mappa del VINCE Consiglio PER LA QUARTA Direttivo VOLTA. FUSCONI IN LACRIME AL TERMINE DELLA SEMIFINALE Il nuovo Consiglio Direttivo del Circolo Nautico Cervia, designato nell assemblea elettiva dello scorso 29 marzo, ha eletto Massimo Zoli quale presidente e Valentina Buscaroli suo vice. Il nuovo tavolo di lavoro ha subito riorganizzato gli incarichi del quadro dirigente L incarico di Massimo Zoli alla conduzione del Circolo è stato votato all unanimità; il presidente in carica ormai dal 2000 inaugura quindi il suo terzo mandato consecutivo segnando la presidenza più longeva nella storia della nostra associazione. La nuova formazione, preso atto della comune volontà di ottimizzare al massimo le risorse a disposizione e ritenuto a tal proposito di nominare all interno di ogni Settore dei Delegati già membri del Consiglio, nella sua prima riunione ha quindi deliberato il conferimento delle deleghe qui di seguito elencate: Massimo Puzzarini, responsabile Eventi; Pierluca Fanti, tesoriere, Massimo Frigerio, direttore sportivo e Sergio Savelli, referente per l Altura. Nell elenco completo delle nuove nomine spiccano quelle di Fabio Casamassima, responsabile dei rapporti con il Demanio e del progetto di ristrutturazione della sede; Dario Luciani, referente Comunicazione e Immagine e Antonio Antonelli, segretario e curatore dei progetti Scuola. Alla direzione della sede e della base nautica, riconfermato Franco Minotti. Gli altri incarichi assegnati dai Soci nell ambito dell Assemblea Ordinaria del 29 marzo Il presidente del Circolo Massimo Zoli incontra il Sindaco di Venezia, Massimo Cacciari. Attraverso i progetti e la presenza del Circolo nel tessuto sociale della Città ha dichiarato Zoli sarà possibile realizzare anche l obbiettivo della ristrutturazione della sede. Foto aerea della sede riguardano: Consiglio dei Probiviri Presidente: Pierpaolo Marini Componenti: Pio Boschi; Africo Benedetti Supplenti: Alessandro Alessandri; Giovanni Tamburini Sindaci Revisori Presidente: Luciano Buda Componenti: Massimo Giondi; Filippo Mora Supplenti: Sonia Nappo; Marco Pantano LE PRIME DICHIARAZIONI DI MASSIMO ZOLI Subito dopo la proclamazione del risultato, Massimo Zoli ha parlato al Consiglio: Sono emozionato e felice, vedo un risultato nel segno della continuità, ma anche una grande voglia di innovazione e crescita. Ci tengo a precisare che, quando parlo di continuità, non mi riferisco soltanto agli ultimi nove anni, ma al lungo percorso tracciato da chi mi ha preceduto. Un pensiero particolarissimo voglio inviarlo a Renzo Benini. Davanti a un vice presidente come lui, che è stato in carica per oltre 16 anni e ha dedicato molto al Circolo, esprimo la mia stima e riconoscenza. In linea con gli obbiettivi presentati in Assemblea, ora si lavora per un Circolo agile e sempre più presente nel tessuto sociale della Città, in particolare sul tema portualità, che continuerò a seguire personalmente coadiuvato dai consiglieri. Allo stesso modo lavoreremo per migliorare sempre più il contatto con la base, con particolare attenzione alle esigenze dei soci e dei giovani. A tal proposito, il progetto per il rinnovo della sede sarà al centro del lavoro di questo Consiglio. Il Programma del nuovo quadro dirigente del Circolo Il nuovo Consiglio Direttivo del Circolo si è presentato con un ambizioso programma da sviluppare nel triennio Tale Programma si articola su alcuni punti fondamentali: - ristrutturazione della Sede - maggiori opportunità per la vela d altura (Istituzione e crescita della manifestazione denominata Trofeo Porto Marina Vecchia) - ampliamento e acquisizione di nuovi spazi - qualificazione dello staff - percorso di formazione per i comandanti responsabili delle imbarcazioni di proprietà o gestite dl Circolo - incremento delle opportunità di navigazione offerte ai soci Per i punti 1 e 3 sono già state avviati i primi incontri con la Pubblica Amministrazione che si è resa disponibile a sostenere il Circolo nello sviluppo del programma. Nel solco dell esperienza positiva inauguratasi con l Ati Porto Marina Vecchia, l Amministrazione ha riconosciuto al Circolo un valore e un ruolo nel tessuto sociale della Città di Cervia. Premessa, questa, per lo sviluppo di progetti finalizzati all acquisizione di nuove aree e spazi per lo svolgimento di iniziative e attività attraverso le quali finanziare il programma e gli interventi di ristrutturazione della Sede. Viale Dante 44, Milano Marittima - tel

7 ANTONIO 12 comandanti GRECO per SBANCA AltoMare, IL PALIO Hellix DELLA e VOGA, i Tre IL Fratelli RIMINESE VINCE PER LA QUARTA È partito il percorso VOLTA. di FUSCONI formazione IN per LACRIME gli aspiranti comandanti AL TERMINE delle DELLA imbarcazioni SEMIFINALE gestite dal Circolo. Prove in mare per i 12 futuri comandanti delle imbarcazioni del Circolo Sabato 18 e domenica 19 aprile si è aperta la prima sessione di lavoro e valutazione dei futuri comandanti delle unità da diporto gestite dal Circolo nautico Cervia e adibite alle iniziative pubbliche. Le basi per lo sviluppo di tale percorso erano state già tracciate sul finire del 2008, grazie agli incontri della commissione per l altura, istituita dal precedente Consiglio Direttivo con l incarico di creare un protocollo per l utilizzo delle predette imbarcazioni. A differenza di altri mezzi di proprietà del Circolo, l impiego di queste imbarcazioni riguarda soprattutto le iniziative promosse per i soci e le attività che, a vario titolo, si inseriscono in progetti più complessi, con il coinvolgimento attivo della nostra associazione da parte delle istituzioni del territorio. Per questa ragione, la commissione Altura ha proposto un percorso formativo attraverso il quale creare la figura del comandante, persona di fiducia al quale il Circolo affida i propri mezzi e l equipaggio di volta in volta coinvolto nelle attività promosse. Con tale progetto, la Commissione ha dunque segnato due obbiettivi: promuovere l attività di altura fra i Soci e garantire la Nella foto Guido Burattini sicurezza dei mezzi e delle persone ospitate a bordo del Bénéteau 36.7; del lancione e del Passatore. Tuttavia, i riflessi di un iniziativa così concepita si rivelano assai più numerosi e importanti. Per esempio, il coinvolgimento dei 12 Soci che hanno voluto aderire all iniziativa ha reso più semplice la mobilità da un centro di interesse all altro, favorendo l incontro degli appassionati di crociere con la realtà delle imbarcazioni armate al terzo, così come si è rivelato interessante misurarsi con una splendida imbarcazione, quale il Passatore e con il Bénéteau. Il fine settimana di full-immersion svoltosi ad aprile ha avuto il valore di prova d accesso. Per impostare le attività e inaugurare il primo ciclo di interventi, Massimo Zoli, Francesco delli Santi e Sergio Vigna, che formano la commissione di esaminatori per i 12 candidati, sono stati coadiuvati da Guido Burattini, Presidente della Scuola Vela Utopia. Burattini, dopo anni di attività sperimentale in accordo con la FIV, la FFV (Federazione Francese Vela), L AISVE (Associazione Italiana Scuole di Vela) ed il CFN (Centro di Formazione Nautica), ha affiancato la commissione nella stesura del progetto di formazione destinato ai futuri comandanti. Il primo momento di aggregazione e confronto è dunque partito dall analisi delle motivazioni che hanno spinto i candidati ad aderire all iniziativa. Sono poi stati individuati due luoghi di apprendimento e incontro: l aula e l imbarcazione. Le conoscenze e l inclinazione dei partecipanti sono state valutata in base a un test iniziale composto da un insieme di 50 quesiti. I candidati hanno ricevuto una valutazione in base al punteggio ottenuto. L obbiettivo non è stato quello di soffocare le aspirazioni dei candidati in un giudizio, bensì quello di favorire un confronto critico e positivo attraverso l analisi delle risposte. All aula ha fatto da contraltare un altro banco di prova, quello offerto dalle uscite in mare. Questo l ambito in cui sono emerse in modo evidente le qualità dei partecipanti: il carisma, la propensione all analisi, al comando e alla capacità di cooperare. Al termine del corso è stata consegnata a ogni partecipante una scheda sintetica di valutazione, corredata dal possibile programma di uscite, regate e crociere che faranno parte del piano formativo. Attraverso la frequentazione e la partecipazione a queste iniziative, i candidati potranno accedere al ruolo di comandante o ai livelli intermedi, in base al giudizio espresso dalla Commissione di esame. A settembre una nuova prova di ammissione sancirà l inizio dell attività formativa del secondo gruppo di candidati. Per informazioni contattare la Segreteria.

8 ANTONIO WEBCAM E GRECO STAZIONE SBANCA METEO IL DEL PALIO CIRCOLO DELLA VOGA, IL RIMINESE VINCE PER LA QUARTA VOLTA. FUSCONI IN LACRIME AL TERMINE DELLA SEMIFINALE Sin dalla seconda settimana di marzo è stato attivato il Servizio di webcam mirato sulla spiaggia e sul mare prospiciente il nostro Circolo. Molto utile per avere in tempo reale la situazione del mare. I servizi di previsione meteo e di situazione meteorologica aggiornata (vento, temperatura, pressione, umidità) presenti nel sito permettono la programmazione delle uscite in mare per tutti i soci provenienti da altre regioni o città. Beccaccini in regata ANTONIO Trofeo Costaguta, GRECO SBANCA Pivanti IL sul PALIO podio DELLA VOGA, IL RIMINESE VINCE PER LA QUARTA VOLTA. FUSCONI IN LACRIME AL TERMINE DELLA SEMIFINALE Andrea Pivanti del Circolo nautico Cervia si è aggiudicato il secondo gradino del podio nell ambito del Trofeo Costaguta. La manifestazione, svoltasi a Varazze lo scorso 5 aprile era valida anche come prima prova del Trofeo nazionale Dinghy 12 Classico, promosso dalla Sezione Classici dell Associazione Italiana Classe Dinghy (AICD), sotto l egida della Federazione Italiana Vela. Dopo due prove realizzate nella prima giornata con intensità di vento di 5-6 metri al secondo da Greco e una nella seconda con vento di 5 m.s. da Levante, Andrea saluta con un successo il suo esordio nei Dinghy 12 Classici. Il fascino intramontabile della vela tradizionale: il Dinghy Classico ANTONIO Criterium GRECO di Primavera: SBANCA A IL Marco PALIO DELLA Pantano VOGA, e Francesco IL RIMINESE Fontana VINCE PER il titolo LA Europeo QUARTA VOLTA. Snipe Master FUSCONI IN LACRIME AL TERMINE DELLA SEMIFINALE Sanremo, 12 aprile - Un bel successo la cinquantesima edizione del Criterium di Primavera, che si è concluso con sei prove per il Campionato del Mediterraneo Snipe, ottenute grazie a due giornate di vento intenso, che hanno permesso a tutti di confrontarsi in mare in regate molto tecniche. Per quanto riguarda il Campionato Europeo Master Snipe il titolo è stato assegnato a Marco Pantano e Francesco Fontana, del Circolo Nautico Amici della Vela di Cervia, che hanno anche ottenuto il premio come apprendisti master. Nuova sede: Via del lavoro 30 Montaletto di Cervia (Zona Industriale) Tel Fax

Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015

Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015 GRAND SOLEIL CUP CALA GALERA 2015 Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015 Il Circolo Nautico e della Vela Argentario, in collaborazione con il Marina Cala Galera, il Cantiere del Pardo,

Dettagli

NORME GENERALI PER L ATTIVITA SPORTIVA NAZIONALE ORGANIZZATA IN ITALIA

NORME GENERALI PER L ATTIVITA SPORTIVA NAZIONALE ORGANIZZATA IN ITALIA FEDERAZIONE ITALIANA VELA Settore Programmazione Attività Sportiva Nazionale NORME GENERALI PER L ATTIVITA SPORTIVA NAZIONALE ORGANIZZATA IN ITALIA Edizione 2009 (versione n. 15 con variazioni del 25.03)

Dettagli

FIN - Comitato Regionale Ligure

FIN - Comitato Regionale Ligure FIN - 1. 0 NORMATIVE GENERALI Iscrizioni alle gare 1. Le iscrizioni alle gare vanno effettuate tramite procedura online dal sito http://online.federnuoto.it/iscri/iscrisocieta.php utilizzando il software

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

L Astrofisica su Mediterranea

L Astrofisica su Mediterranea Is tuto Nazionale di Astrofisica Consorzio Interuniversitario per la Fisica Spaziale Proge o Mediterranea L Astrofisica su Mediterranea L Astrofisica su Mediterranea è un progetto d introduzione all Astrofisica

Dettagli

CALENDARIO REGIONALE 2014/2015

CALENDARIO REGIONALE 2014/2015 CALENDARIO REGIONALE 2014/2015 www.federnuoto.piemonte.it nuoto@federnuoto.piemonte.it INDICE REGOLAMENTO ATTIVITÀ...pag.4 AVVERTENZE DI CARATTERE GENERALE...pag.5 ISCRIZIONI...pag.6 Norme generali...pag.6

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

CON ADEGUAMENTO A NUOVI PRINCIPI INFORMATORI CONI APPORTATE DAL COMMISSARIO AD ACTA

CON ADEGUAMENTO A NUOVI PRINCIPI INFORMATORI CONI APPORTATE DAL COMMISSARIO AD ACTA STATUTO FEDERALE CON ADEGUAMENTO A NUOVI PRINCIPI INFORMATORI CONI APPORTATE DAL COMMISSARIO AD ACTA APPROVATO CON DELIBERA PRESIDENTE CONI N. 130/56 E RATIFICATO DALLA GIUNTA C.O.N.I. IL 4/9/2012 INDICE

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N.

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. 1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. A) Disposizioni generali [1] Il vincolo di tesseramento degli atleti in favore delle società è temporaneo e la sua durata e l eventuale

Dettagli

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO. AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.EU Tra le giornate di martedì 7 e venerdì 10 Settembre 2010, il Veneto è stato interessato

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENSIMENTO C.A.S.

Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENSIMENTO C.A.S. Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENMENTO C.A.S. Ringraziamo per aver prontamente risposto al nostro questionario relativo ai Centri di Avviamento al Canottaggio

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2014 2015 BOZZA

SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2014 2015 BOZZA SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2014 2015 BOZZA Agg. al 31/10/2014 1 INDICE Calendario Attività Agonistica 2014-2015 e scadenze pag. 3 Norme

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1

REGOLAMENTO. Articolo 1 REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina, a norma di quanto disposto dallo Statuto, le norme applicative per l organizzazione ed il funzionamento del CRAL e dei suoi organismi, e stabilisce, in prima

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

Giovani: il Vivaio da coltivare per far crescere il Paese

Giovani: il Vivaio da coltivare per far crescere il Paese PRIMA GIORNATA CIA IN EXPO Giovani: il Vivaio da coltivare per far crescere il Paese 5 maggio 2015 AUDITORIUM DI PALAZZO ITALIA PADIGLIONE ITALIA EXPO MILANO 2015 Cia è main partner del parco della biodiversità

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta)

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 Articolo -1 Denominazione e sede sociale STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 - E costituita con sede in. ( ) Via un Associazione sportiva, ai sensi degli art. 36 e ss. Codice Civile denominata

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT. L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani

WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT. L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani Il programma ideato da Luigi Pelizzari con il Patrocinio del Comitato Regionale Lombardo della

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Comitato Regionale del Piemonte

Comitato Regionale del Piemonte Il Comitato Regionale ha programmato anche per quest anno il Progetto Giovani, il cui Regolamento Nazionale presenta una novità importante riguardante le sedi di svolgimento che saranno abbinate alle tappe

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

Lun 18/05. Ven 22/05 COLORNO. Mer 20/05. Gio 21/05. Mer 20/05. Ven 22/05. Gio 21/05 20.30 170. Gio 21/05. Ven 22/05 21.00 PRO CELLA.

Lun 18/05. Ven 22/05 COLORNO. Mer 20/05. Gio 21/05. Mer 20/05. Ven 22/05. Gio 21/05 20.30 170. Gio 21/05. Ven 22/05 21.00 PRO CELLA. CENTRO SPORTIVO ITALIANO CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI P A R M A P.le Matteotti, 9-43100 PARMA Telefono 0521281226-0521289870 Fax 0521.236626 e-mail: csi@csiparma.it web: www.csiparma.it

Dettagli

CAPITOLO I - COSTITUZIONE

CAPITOLO I - COSTITUZIONE CAPITOLO I - COSTITUZIONE ART. 1- FONDAZIONE E' fondata per coloro che aderiscono e aderiranno al presente statuto, che prende vigore immediato, un' associazione per la pratica e la diffusione del Viet

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Lega Pattinaggio a Rotelle UISP Norme di Attività di Pattinaggio Artistico 2013

Lega Pattinaggio a Rotelle UISP Norme di Attività di Pattinaggio Artistico 2013 Agg. Al 05 dicembre 2012 1 INDICE REGOLE GENERALI Specialità: definizione Attività: struttura Attività di singolo Coppie Artistico e Coppie Danza Categorie: singolo Formula Uisp Livelli Coppia artistico

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

PREMIO STOR-AGE. Concorso di idee innovative per lo storage energetico REGOLAMENTO

PREMIO STOR-AGE. Concorso di idee innovative per lo storage energetico REGOLAMENTO PREMIO STOR-AGE Concorso di idee innovative per lo storage energetico REGOLAMENTO Art. 1 Oggetto e finalità Il premio STOR-AGE è un iniziativa volta a supportare lo sviluppo di progetti imprenditoriali

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi ISIPSÉ Istituto di Specializzazione Scuola di Psicoterapia in Psicologia Psicoanalitica del Sé e Psicoanalisi Relazionale presenta il convegno internazionale Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente!

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente! Corriamo 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente per l ambiente! E la più grande corsa a tappe a favore dell e dello ambiente sport E una manifestazione non competitiva,

Dettagli

Il mistero dei muoni: perché arrivano sulla terra e cosa c entra la relatività del tempo e dello spazio?

Il mistero dei muoni: perché arrivano sulla terra e cosa c entra la relatività del tempo e dello spazio? Il mistero dei muoni: perché arrivano sulla terra e cosa c entra la relatività del tempo e dello spazio? Carlo Cosmelli, Dipartimento di Fisica, Sapienza Università di Roma Abbiamo un problema, un grosso

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 -

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 - COMUNICATO STAMPA PRESENTAZIONE DI UN ECCEZIONALE INSIEME DI CREAZIONI DI JEAN PROUVÉ E DI UNA SELEZIONE DI GIOIELLI E OROLOGI DA COLLEZIONE CHE SARANNO PROPOSTI NELLE PROSSIME ASTE. - GIOVEDÌ 9 APRILE

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

Federazione Italiana Nuoto. Propaganda-Scuole Nuoto Prot. AP/pr/ar/2013/8904 Roma 15 novembre 2014

Federazione Italiana Nuoto. Propaganda-Scuole Nuoto Prot. AP/pr/ar/2013/8904 Roma 15 novembre 2014 Federazione Sportiva Nazionale riconosciuta dal Coni Federazione Italiana Nuoto F.I.N.A. LE.N. I.LS.E. I.L.S. Propaganda-Scuole Nuoto Prot. AP/pr/ar/2013/8904 Roma 15 novembre 2014 Ai Presidenti dei Comitati

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO

OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO 1 GENERALITA L Alta Scuola nasce in Italia nel XV sec. I tra i grandi maestri, i più noti ci sono: Giambattista Pignatelli,

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

INFORMAZIONI e REGISTRAZIONE al TrailTrophy Plan de Corones 2015

INFORMAZIONI e REGISTRAZIONE al TrailTrophy Plan de Corones 2015 INFORMAZIONI e REGISTRAZIONE al TrailTrophy Plan de Corones 2015 PROGRAMMA/INFORMAZIONI La prima del TrailTrophy a Plan de Corones: alla fine di luglio la comunità del TrailTrophy si ritrova una seconda

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 COMUNICATO UFFICIALE N. 1097 del 10 maggio 2014 Indice

Dettagli

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA ultati ECCELLENZA - GIRONI - Girone UNICO R 5 A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - ATLETICO GROSSETO 2012 1-1 R 6 GAVORR TIRRENO CARRELLI SER - C.C. e SPORT POLVEROSA 1-2 Squadra P.Ti G V N P RF RS DR CD Pen

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

CITTÀ POLITICA CRONACA SINDACATI SPETTACOLO SPORT ECONOMIA. Viabilità provinciale, aggiudicati i lavori finanziati con i Fondi FAS

CITTÀ POLITICA CRONACA SINDACATI SPETTACOLO SPORT ECONOMIA. Viabilità provinciale, aggiudicati i lavori finanziati con i Fondi FAS Pagina 1 di 5 Home 0881.568734 redazione@teleradioerre.it CITTÀ POLITICA CRONACA SINDACATI SPETTACOLO SPORT ECONOMIA SANITÀ CULTURA Invia query BREAKING NEWS un corso educativo per la vignetta razzista

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI

REGOLAMENTO DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI REGOLAMENTO DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI Titolo primo L Associazione Italiana Arbitri Capo primo: Natura, funzioni e poteri. Art. 1 Natura e funzione 1.L Associazione Italiana Arbitri (AIA) è l associazione

Dettagli

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015 Con la collaborazione di: EDUCAZIONE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO Le abilità di movimento sono conquiste tangibili che contribuiscono alla formazione di un immagine di sé positiva. Progetto di collaborazione

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali Classe di abilitazione - A076 Trattamento elettronica ed applicazioni industriali Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015,

Dettagli

n 6 di mercoledì 20/05/2015 Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto

n 6 di mercoledì 20/05/2015 Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto Fattori comprensoriali comuni Fonti di approvvigionamento idriche Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto Fiume PO portata presso località Pontelagoscuro - Fiume PO livello presso opera

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

COMUNICAZIONE DEL COMITATO PROVINCIALE

COMUNICAZIONE DEL COMITATO PROVINCIALE C o m i t a t o P r o v i n c i a l e M e s s i n a Via Rossini, 4-98076 Sant'Agata Militello (Me) Tel. / Fax 0941/721948 e-mail: segreteria@pgsmessina - www.pgsmessina.it COMUNICATO UFFICIALE N 49 Stagione

Dettagli

CALENDARIO NAZIONALE CICLISMO PARALIMPICO 2015

CALENDARIO NAZIONALE CICLISMO PARALIMPICO 2015 22 febbraio Misano Adriatico (RN) 1 Misano Circuit Grand Prix organizzazione C.O. Giro d Italia info@girohandbike.it 348.2856213 www.girohandbike.it Cod fatt k 0001 ID fatt k 67047 1 marzo Treviso Gara

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli