A.P.MA.R. - SEZIONE ABRUZZO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A.P.MA.R. - SEZIONE ABRUZZO"

Transcript

1 A.P.MA.R. - SEZIONE ABRUZZO RASSEGNA STAMPA Aggiornamento: 15 aprile 2013

2 Rassegna stampa APMAR ABRUZZO Testata Titolo Data Giornalista Quotidiani online Primadanoi.it L impronta Malattie reumatiche: nasce sezione abruzzese dell Apmar Nasce APMAR Abruzzo per la tutela dei diritti dei malati reumatici 25 marzo marzo 2013 E-zine - Newsletter Notizie d Abruzzo Efestivals.biz Blog.rl1 Il capoluogo d Abruzzo Libero 24x7 Liquida Sportoggi.com Fai.informazione Mister X Ilcentro.gelocal Si costituisce la sezione Abruzzo dell'apmar Malattie reumatiche: nasce sezione abruzzese dell Apmar Malattie reumatiche, nasce l associazione abruzzese A.P.MA.R. Nasce Apmar Abruzzo per la tutela dei diritti dei malati reumatici Nasce Apmar Abruzzo per la tutela dei diritti dei malati reumatici Nasce APMAR Abruzzo per la tutela dei diritti dei malati reumatici Nasce APMAR Abruzzo per la tutela dei diritti dei malati reumatici Nasce APMAR Abruzzo per la tutela dei diritti dei malati reumatici Nasce APMAR Abruzzo per la tutela dei diritti dei malati reumatici 25 marzo marzo marzo marzo marzo marzo marzo marzo marzo 2013 Malati reumatici, c è un telefono amico 31 marzo2 013

3 QUOTIDIANI ONLINE

4 25 marzo 2013 L AQUILA. Nasce la sezione ABRUZZO dell A.P.MA.R., Associazione Persone con Malattie Reumatiche ONLUS, per tutelare il diritto alle cure. Il 27 marzo: giornata informativa sulle Patologie Reumatiche presso l Ospedale San Salvatore a L Aquila. Si stima siano oltre i pazienti reumatici in Abruzzo che afferiscono principalmente alle 2 unità operative complesse di reumatologia della Regione: quella dell Ospedale Civile Spirito Santo a Pescara e quella dell Ospedale San Salvatore a L Aquila che è il centro di riferimento per oltre pazienti. «Oltre alle patologie reumatiche più comuni, al centro ospedaliero afferiscono tutte le patologie reumatiche a carattere autoimmune: abbiamo malati di sclerodermia, spondilite anchilosante, artrite reumatoide, connettiviti, ecc. ecc.», afferma il Professor Giacomelli che, con 4 posti letto, più due in day hospital riesce a mantenere elevati standard di cura nonostante, come diplomaticamente dichiara, «il reparto è certamente in debito di risorse». «Il reparto di reumatologia si trovava nell ala dell ospedale che su fortemente danneggiata dal sisma del afferma Patrizia Camboni, Referente A.P.MA.R. Abruzzo - e le operazioni di ristrutturazione sono da poco iniziate. I servizi di reumatologia, che prima erano tutti accorpati in un area al piano terra, sono ora stati dislocati in luoghi diversi e lontani uno dall altro. Per persone che hanno grandi difficoltà di deambulazione è complesso dover prima passare in reparto, poi alla

5 farmacia per ricevere il farmaco biologico che si trova nell area opposta ai reparti e poi andare al day hospital che è ancora da un altra parte - aggiunge Camboni - considerando che molti pazienti arrivano da Sulmona o Avezzano che distano a circa 1 ora di auto da L Aquila». La Regione Abruzzo partecipa ai progetto ProMoFia Biologici, curato dall istituto Mario Negri Sud, che raccoglie i dati dei pazienti, in cura con farmaci biologici, sia per una verifica dell appropriatezza prescrittiva e per una condivisione dei dati clinici che possono essere impiegati per analisi scientifiche sui trattamenti. «La struttura», continua Giacomelli, «è dotata di una speciale unità destinata alla diagnosi precoce delle patologie reumatiche». A.P.MA.R. Abruzzo si costituisce per rappresentare i diritti di salute di tutti i malati reumatici della Regione, aprire un dialogo con le Istituzioni Regionali che portino a decisioni che considerino le esigenze dei malati. Le attività dell Associazione saranno finalizzate a fornire informazioni sulle malattie e indicazioni per affrontarle al meglio e, nei confronti delle Istituzioni, affinché le istanze dei pazienti vengano recepite e trovino riconoscimento anche a livello regionale. Info:

6 26 marzo 2013 E importante essere presenti in ogni luogo dove vivono persone con malattie reumatiche per cercare di dare risposte che, spesso, devono essere ritagliate sulla realtà locale afferma Antonella Celano, Presidente A.P.MA.R.- e con questo obiettivo annunciamo l apertura della Sezione A.P.MA.R. Abruzzo che sarà presentata ufficialmente mercoledì, 27 marzo, in occasione di una giornata informativa sulle malattie reumatiche che si terrà presso l Ospedale San Salvatore, e al quale interverrà il professor Roberto Giacomelli, ordinario di Reumatologia dell Università di L Aquila e direttore della UOC di Reumatologia dell ospedale S. Salvatore. Si stima siano oltre i pazienti reumatici in Abruzzo che afferiscono principalmente alle 2 unità operative complesse di reumatologia della Regione: quella dell Ospedale Civile Spirito Santo a Pescara e quella dell Ospedale San Salvatore a L Aquila che è il centro di riferimento per oltre pazienti. Oltre alle patologie reumatiche più comuni, al centro ospedaliero afferiscono tutte le patologie reumatiche a carattere autoimmune: abbiamo malati di sclerodermia, spondilite anchilosante, artrite reumatoide, connettiviti, ecc. ecc., afferma il Professor Giacomelli che, con 4 posti letto, più due in day hospital riesce a mantenere elevati standard di cura nonostante, come diplomaticamente dichiara, il reparto è certamente in debito di risorse. Il reparto di reumatologia si trovava nell ala dell ospedale che su fortemente danneggiata dal sisma del 2009 afferma Patrizia Camboni, Referente A.P.MA.R. Abruzzo e le operazioni di ristrutturazione sono da poco iniziate. I servizi di reumatologia, che prima erano tutti accorpati in un area al piano terra, sono ora stati dislocati in luoghi diversi e lontani uno dall altro. Per persone che hanno grandi difficoltà di deambulazione è complesso dover prima passare in reparto, poi alla farmacia per ricevere il farmaco biologico che si trova nell area opposta ai reparti e poi andare al day hospital che è ancora da un altra parte aggiunge Camboni considerando che molti pazienti arrivano da Sulmona o Avezzano che distano a circa 1 ora di auto da L Aquila. La Regione Abruzzo partecipa ai progetto ProMoFia Biologici, curato dall istituto Mario Negri Sud, che raccoglie i dati dei pazienti, in cura con farmaci biologici, sia per una verifica dell appropriatezza prescrittiva e per una condivisione dei dati clinici che possono essere impiegati per analisi scientifiche sui trattamenti. La struttura, afferma il Prof. Giacomelli è dotata di una speciale unità destinata alla diagnosi precoce delle patologie reumatiche. Per noi pazienti, precisa Patrizia Camboni, questa unità

7 è estremamente utile perché solo una diagnosi precoce e il ricorso ai farmaci più appropriati sono in grado di controllare, a breve e medio termine, la sintomatologia e di rallentare la progressione della malattia e la conseguente disabilità che ne consegue, migliorando la qualità della vita dei pazienti. Un assistenza che può, purtroppo, avvalersi di soli 4 posti letto e personale ridotto sia in termini di personale medico che infermieristico conclude Camboni. A.P.MA.R. Abruzzo si costituisce per rappresentare i diritti di salute di tutti i malati reumatici della Regione, aprire un dialogo con le Istituzioni Regionali che portino a decisioni che considerino le esigenze dei malati. La precocità diagnostica e l appropriatezza delle cure conclude Celano sono determinanti perché solo trattamenti specifici sono in grado di rallentare la progressione di queste malattie. Le attività dell Associazione saranno finalizzate a fornire informazioni sulle malattie e indicazioni per affrontarle al meglio e, nei confronti delle Istituzioni, affinché le istanze dei pazienti vengano recepite e trovino riconoscimento anche a livello regionale. Per le persone che ogni giorno si misurano con queste malattie l Associazione mette a disposizione un reumatologo, un reumatologo pediatra e uno psicologo che rispondono al numero verde (dal lunedì al venerdì, la mattina e il pomeriggio ). Al numero verde rispondono anche i volontari e pazienti esperti che aiutano altri pazienti.

8 E-ZINE - NEWSLETTER

9 25 marzo 2013

10 25 marzo 2013

11 L AQUILA. Nasce la sezione ABRUZZO dell A.P.MA.R., Associazione Persone con Malattie Reumatiche ONLUS, per tutelare il diritto alle cure. Il 27 marzo: giornata informativa sulle Patologie Reumatiche presso l Ospedale San Salvatore a L Aquila. Si stima siano oltre i pazienti reumatici in Abruzzo che afferiscono principalmente alle 2 unità operative complesse di reumatologia della Regione: quella dell Ospedale Civile Spirito Santo a Pescara e quella dell Ospedale San Salvatore a L Aquila che è il centro di riferimento per oltre pazienti. «Oltre alle patologie reumatiche più comuni, al centro ospedaliero afferiscono tutte le patologie reumatiche a carattere autoimmune: abbiamo malati di sclerodermia, spondilite anchilosante, artrite reumatoide, connettiviti, ecc. ecc.», afferma il Professor Giacomelli che, con 4 posti letto, più due in day hospital riesce a mantenere elevati standard di cura nonostante, come diplomaticamente dichiara, «il reparto è certamente in debito di risorse». «Il reparto di reumatologia si trovava nell ala dell ospedale che su fortemente danneggiata dal sisma del afferma Patrizia Camboni, Referente A.P.MA.R. Abruzzo - e le operazioni di ristrutturazione sono da poco iniziate. I servizi di reumatologia, che prima erano tutti accorpati in un area al piano terra, sono ora stati dislocati in luoghi diversi e lontani uno dall altro. Per persone che hanno grandi difficoltà di deambulazione è complesso dover prima passare in reparto, poi alla farmacia per ricevere il farmaco biologico che si trova nell area opposta ai reparti e poi andare al day hospital che è ancora da un altra parte - aggiunge Camboni - considerando che molti pazienti arrivano da Sulmona o Avezzano che distano a circa 1 ora di auto da L Aquila». La Regione Abruzzo partecipa ai progetto ProMoFia Biologici, curato dall istituto Mario Negri Sud, che raccoglie i dati dei pazienti, in cura con farmaci biologici, sia per una verifica dell appropriatezza prescrittiva e per una condivisione dei dati clinici che possono essere impiegati per analisi scientifiche sui trattamenti. «La struttura», continua Giacomelli, «è dotata di una speciale unità destinata alla diagnosi precoce delle patologie reumatiche». A.P.MA.R. Abruzzo si costituisce per rappresentare i diritti di salute di tutti i malati reumatici della Regione, aprire un dialogo con le Istituzioni Regionali che portino a decisioni che considerino le esigenze dei malati. Le attività dell Associazione saranno finalizzate a fornire informazioni sulle malattie e indicazioni per affrontarle al meglio e, nei confronti delle Istituzioni, affinché le istanze dei pazienti vengano recepite e trovino riconoscimento anche a livello regionale. Info:

12 25 marzo 2013

13 26 marzo 2013 «E' importante essere presenti in ogni luogo dove vivono persone con malattie reumatiche per cercare di dare risposte che, spesso, devono essere ritagliate sulla realtà locale - afferma Antonella Celano, presidente A.P.MA.R.- e con questo obiettivo annunciamo l'apertura della Sezione A.P.MA.R. Abruzzo che sarà presentata ufficialmente mercoledì, 27 marzo, in occasione di una giornata informativa sulle malattie reumatiche che si terrà presso l'ospedale San Salvatore, e al quale interverrà il professor Roberto Giacomelli, ordinario di Reumatologia dell'università dell'aquila e direttore della Uoc di Reumatologia dell'ospedale S. Salvatore». Si stima siano oltre i pazienti reumatici in Abruzzo che afferiscono principalmente alle 2 unità operative complesse di reumatologia della Regione: quella dell'ospedale Civile Spirito Santo a Pescara e quella dell'ospedale San Salvatore a L'Aquila che è il centro di riferimento per oltre pazienti. «Oltre alle patologie reumatiche più comuni, al centro ospedaliero afferiscono tutte le patologie reumatiche a carattere autoimmune: abbiamo malati di sclerodermia, spondilite anchilosante, artrite reumatoide, connettiviti, ecc.», afferma il professor Giacomelli che, con 4 posti letto, più due in day hospital riesce a mantenere elevati standard di cura nonostante, come diplomaticamente dichiara, «il reparto è certamente in debito di risorse». «Il reparto di reumatologia si trovava nell'ala dell'ospedale che su fortemente danneggiata

14 dal sisma del afferma Patrizia Camboni, referente A.P.MA.R. Abruzzo - e le operazioni di ristrutturazione sono da poco iniziate. I servizi di reumatologia, che prima erano tutti accorpati in un'area al piano terra, sono ora stati dislocati in luoghi diversi e lontani uno dall'altro. Per persone che hanno grandi difficoltà di deambulazione è complesso dover prima passare in reparto, poi alla farmacia per ricevere il farmaco biologico che si trova nell'area opposta ai reparti e poi andare al day hospital che è ancora da un'altra parte - aggiunge Camboni - considerando che molti pazienti arrivano da Sulmona o Avezzano che distano a circa 1 ora di auto da L'Aquila». La Regione Abruzzo partecipa al progetto ProMoFia Biologici, curato dall'istituto Mario Negri Sud, che raccoglie i dati dei pazienti, in cura con farmaci biologici, sia per una verifica dell'appropriatezza prescrittiva e per una condivisione dei dati clinici che possono essere impiegati per analisi scientifiche sui trattamenti. «La struttura, afferma il professore Giacomelli è dotata di una speciale unità destinata alla diagnosi precoce delle patologie reumatiche». «Per noi pazienti, precisa Patrizia Camboni, questa unità è estremamente utile perché solo una diagnosi precoce e il ricorso ai farmaci più appropriati sono in grado di controllare, a breve e medio termine, la sintomatologia e di rallentare la progressione della malattia e la conseguente disabilità che ne consegue, migliorando la qualità della vita dei pazienti. Un'assistenza che può, purtroppo, avvalersi di soli 4 posti letto e personale ridotto sia in termini di personale medico che infermieristico» - conclude Camboni. A.P.MA.R. Abruzzo si costituisce per rappresentare i diritti di salute di tutti i malati reumatici della Regione, aprire un dialogo con le Istituzioni Regionali che portino a decisioni che considerino le esigenze dei malati. «La precocità diagnostica e l'appropriatezza delle cure - conclude Celano - sono determinanti perché solo trattamenti specifici sono in grado di rallentare la progressione di queste malattie». Le attività dell'associazione saranno finalizzate a fornire informazioni sulle malattie e indicazioni per affrontarle al meglio e, nei confronti delle Istituzioni, affinché le istanze dei pazienti vengano recepite e trovino riconoscimento anche a livello regionale. Per le persone che ogni giorno si misurano con queste malattie l'associazione mette a disposizione un reumatologo, un reumatologo pediatra e uno psicologo che rispondono al numero verde (dal lunedì al venerdì, la mattina e il pomeriggio ). Al numero verde rispondono anche i volontari e 'pazienti esperti' che aiutano altri pazienti. Per maggiori informazioni:

15 26 marzo 2013 «E' importante essere presenti in ogni luogo dove vivono persone con malattie reumatiche per cercare di dare risposte che, spesso, devono essere ritagliate sulla realtà locale - afferma Antonella Celano, presidente A.P.MA.R.- e con questo obiettivo annunciamo l'apertura della Sezione A.P.MA.R. Abruzzo che sarà presentata ufficialmente mercoledì, 27 marzo, in occasione di una giornata informativa sulle malattie reumatiche che si terrà presso l'ospedale San Salvatore, e al quale interverrà il professor Roberto Giacomelli,

16 ordinario di Reumatologia dell'università dell'aquila e direttore della Uoc di Reumatologia dell'ospedale S. Salvatore». Si stima siano oltre i pazienti reumatici in Abruzzo che afferiscono principalmente alle 2 unità operative complesse di reumatologia della Regione: quella dell'ospedale Civile Spirito Santo a Pescara e quella dell'ospedale San Salvatore a L'Aquila che è il centro di riferimento per oltre pazienti. «Oltre alle patologie reumatiche più comuni, al centro ospedaliero afferiscono tutte le patologie reumatiche a carattere autoimmune: abbiamo malati di sclerodermia, spondilite anchilosante, artrite reumatoide, connettiviti, ecc.», afferma il professor Giacomelli che, con 4 posti letto, più due in day hospital riesce a mantenere elevati standard di cura nonostante, come diplomaticamente dichiara, «il reparto è certamente in debito di risorse». «Il reparto di reumatologia si trovava nell'ala dell'ospedale che su fortemente danneggiata dal sisma del afferma Patrizia Camboni, referente A.P.MA.R. Abruzzo - e le operazioni di ristrutturazione sono da poco iniziate. I servizi di reumatologia, che prima erano tutti accorpati in un'area al piano terra, sono ora stati dislocati in luoghi diversi e lontani uno dall'altro. Per persone che hanno grandi difficoltà di deambulazione è complesso dover prima passare in reparto, poi alla farmacia per ricevere il farmaco biologico che si trova nell'area opposta ai reparti e poi andare al day hospital che è ancora da un'altra parte - aggiunge Camboni - considerando che molti pazienti arrivano da Sulmona o Avezzano che distano a circa 1 ora di auto da L'Aquila». La Regione Abruzzo partecipa al progetto ProMoFia Biologici, curato dall'istituto Mario Negri Sud, che raccoglie i dati dei pazienti, in cura con farmaci biologici, sia per una verifica dell'appropriatezza prescrittiva e per una condivisione dei dati clinici che possono essere impiegati per analisi scientifiche sui trattamenti. «La struttura, afferma il professore Giacomelli è dotata di una speciale unità destinata alla diagnosi precoce delle patologie reumatiche». «Per noi pazienti, precisa Patrizia Camboni, questa unità è estremamente utile perché solo una diagnosi precoce e il ricorso ai farmaci più appropriati sono in grado di controllare, a breve e medio termine, la sintomatologia e di rallentare la progressione della malattia e la conseguente disabilità che ne consegue, migliorando la qualità della vita dei pazienti. Un'assistenza che può, purtroppo, avvalersi di soli 4 posti letto e personale ridotto sia in termini di personale medico che infermieristico» - conclude Camboni. A.P.MA.R. Abruzzo si costituisce per rappresentare i diritti di salute di tutti i malati reumatici della Regione, aprire un dialogo con le Istituzioni Regionali che portino a decisioni che considerino le esigenze dei malati. «La precocità diagnostica e l'appropriatezza delle cure - conclude Celano - sono determinanti perché solo trattamenti specifici sono in grado di rallentare la progressione di queste malattie». Le attività dell'associazione saranno finalizzate a fornire informazioni sulle malattie e indicazioni per affrontarle al meglio e, nei confronti delle Istituzioni, affinché le istanze dei pazienti vengano recepite e trovino riconoscimento anche a livello regionale. Per le persone che ogni giorno si misurano con queste malattie l'associazione mette a disposizione un reumatologo, un reumatologo pediatra e uno psicologo che rispondono al numero verde (dal lunedì al venerdì, la mattina e il pomeriggio

17 ). Al numero verde rispondono anche i volontari e 'pazienti esperti' che aiutano altri pazienti. Per maggiori informazioni:

18 26 marzo 2013 E importante essere presenti in ogni luogo dove vivono persone con malattie reumatiche per cercare di dare risposte che, spesso, devono essere ritagliate sulla realtà locale afferma Antonella Celano, Presidente A.P.MA.R.- e con questo obiettivo annunciamo l apertura della Sezione A.P.MA.R. Abruzzo che sarà presentata ufficialmente mercoledì, 27 marzo, in occasione di una giornata informativa sulle malattie reumatiche che si terrà presso l Ospedale San Salvatore, e al quale interverrà il professor Roberto Giacomelli, ordinario di Reumatologia dell Università di L Aquila e direttore della UOC di Reumatologia dell ospedale S. Salvatore. Si stima siano oltre i pazienti reumatici in Abruzzo che afferiscono principalmente alle 2 unità operative complesse di reumatologia della Regione: quella dell Ospedale Civile Spirito Santo a Pescara e quella dell Ospedale San Salvatore a L Aquila che è il centro di riferimento per oltre pazienti. Oltre alle patologie reumatiche più comuni, al centro ospedaliero afferiscono tutte le patologie reumatiche a carattere autoimmune: abbiamo malati di sclerodermia, spondilite anchilosante, artrite reumatoide, connettiviti, ecc. ecc., afferma il Professor Giacomelli che, con 4 posti letto, più due in day hospital riesce a mantenere elevati standard di cura nonostante, come diplomaticamente dichiara, il reparto è certamente in debito di risorse. Il reparto di reumatologia si trovava nell ala dell ospedale che su fortemente danneggiata dal sisma del 2009 afferma Patrizia Camboni, Referente A.P.MA.R. Abruzzo e le operazioni di ristrutturazione sono da poco iniziate. I servizi di reumatologia, che prima erano tutti accorpati in un area al piano terra, sono ora stati dislocati in luoghi diversi e lontani uno

19 dall altro. Per persone che hanno grandi difficoltà di deambulazione è complesso dover prima passare in reparto, poi alla farmacia per ricevere il farmaco biologico che si trova nell area opposta ai reparti e poi andare al day hospital che è ancora da un altra parte aggiunge Camboni considerando che molti pazienti arrivano da Sulmona o Avezzano che distano a circa 1 ora di auto da L Aquila. La Regione Abruzzo partecipa ai progetto ProMoFia Biologici, curato dall istituto Mario Negri Sud, che raccoglie i dati dei pazienti, in cura con farmaci biologici, sia per una verifica dell appropriatezza prescrittiva e per una condivisione dei dati clinici che possono essere impiegati per analisi scientifiche sui trattamenti. La struttura, afferma il Prof. Giacomelli è dotata di una speciale unità destinata alla diagnosi precoce delle patologie reumatiche. Per noi pazienti, precisa Patrizia Camboni, questa unità è estremamente utile perché solo una diagnosi precoce e il ricorso ai farmaci più appropriati sono in grado di controllare, a breve e medio termine, la sintomatologia e di rallentare la progressione della malattia e la conseguente disabilità che ne consegue, migliorando la qualità della vita dei pazienti. Un assistenza che può, purtroppo, avvalersi di soli 4 posti letto e personale ridotto sia in termini di personale medico che infermieristico conclude Camboni. A.P.MA.R. Abruzzo si costituisce per rappresentare i diritti di salute di tutti i malati reumatici della Regione, aprire un dialogo con le Istituzioni Regionali che portino a decisioni che considerino le esigenze dei malati. La precocità diagnostica e l appropriatezza delle cure conclude Celano sono determinanti perché solo trattamenti specifici sono in grado di rallentare la progressione di queste malattie. Le attività dell Associazione saranno finalizzate a fornire informazioni sulle malattie e indicazioni per affrontarle al meglio e, nei confronti delle Istituzioni, affinché le istanze dei pazienti vengano recepite e trovino riconoscimento anche a livello regionale. Per le persone che ogni giorno si misurano con queste malattie l Associazione mette a disposizione un reumatologo, un reumatologo pediatra e uno psicologo che rispondono al numero verde (dal lunedì al venerdì, la mattina e il pomeriggio ). Al numero verde rispondono anche i volontari e pazienti esperti che aiutano altri pazienti.

20 26 marzo 2013 E importante essere presenti in ogni luogo dove vivono persone con malattie reumatiche per cercare di dare risposte che, spesso, devono essere ritagliate sulla realtà locale - afferma Antonella Celano, Presidente A.P.MA.R.- e con questo obiettivo annunciamo l apertura della Sezione A.P.MA.R. Abruzzo che sarà presentata ufficialmente mercoledì, 27 marzo, in occasione di una giornata informativa sulle malattie reumatiche che si terrà presso l Ospedale San Salvatore, e al quale interverrà il professor Roberto Giacomelli, ordinario di Reumatologia dell'università di L'Aquila e direttore della UOC di Reumatologia dell'ospedale S. Salvatore. Si stima siano oltre i pazienti reumatici in Abruzzo che afferiscono principalmente alle 2 unità operative complesse di reumatologia della Regione: quella dell Ospedale Civile Spirito Santo a Pescara e quella dell Ospedale San Salvatore a L Aquila che è il centro di riferimento per oltre pazienti. Oltre alle patologie reumatiche più comuni, al centro ospedaliero afferiscono tutte le patologie reumatiche a carattere autoimmune: abbiamo malati di sclerodermia, spondilite anchilosante, artrite reumatoide, connettiviti, ecc. ecc., afferma il Professor Giacomelli che, con 4 posti letto, più due in day hospital riesce a mantenere elevati standard di cura nonostante, come diplomaticamente dichiara, il reparto è certamente in debito di risorse. Il reparto di reumatologia si trovava nell ala dell ospedale che su fortemente danneggiata dal sisma del afferma Patrizia Camboni, Referente A.P.MA.R. Abruzzo - e le operazioni di ristrutturazione sono da poco iniziate. I servizi di reumatologia, che prima erano tutti accorpati in un area al piano terra, sono ora stati dislocati in luoghi diversi e lontani uno dall altro. Per persone che hanno grandi difficoltà di deambulazione è complesso dover prima passare in reparto, poi alla farmacia per ricevere il farmaco biologico che si trova nell area opposta ai reparti e poi andare al day hospital che è ancora da un altra parte - aggiunge Camboni - considerando che molti pazienti arrivano da Sulmona o Avezzano che distano a circa 1 ora di auto da L Aquila. La Regione Abruzzo partecipa ai progetto ProMoFia Biologici, curato dall istituto Mario Negri Sud, che raccoglie i dati dei pazienti, in cura con farmaci biologici, sia per una verifica dell appropriatezza prescrittiva e per una condivisione dei dati clinici che possono essere impiegati per analisi scientifiche

21 sui trattamenti. La struttura, afferma il Prof. Giacomelli è dotata di una speciale unità destinata alla diagnosi precoce delle patologie reumatiche. Per noi pazienti, precisa Patrizia Camboni, questa unità è estremamente utile perché solo una diagnosi precoce e il ricorso ai farmaci più appropriati sono in grado di controllare, a breve e medio termine, la sintomatologia e di rallentare la progressione della malattia e la conseguente disabilità che ne consegue, migliorando la qualità della vita dei pazienti. Un assistenza che può, purtroppo, avvalersi di soli 4 posti letto e personale ridotto sia in termini di personale medico che infermieristico - conclude Camboni. A.P.MA.R. Abruzzo si costituisce per rappresentare i diritti di salute di tutti i malati reumatici della Regione, aprire un dialogo con le Istituzioni Regionali che portino a decisioni che considerino le esigenze dei malati. La precocità diagnostica e l appropriatezza delle cure - conclude Celano - sono determinanti perché solo trattamenti specifici sono in grado di rallentare la progressione di queste malattie. Le attività dell Associazione saranno finalizzate a fornire informazioni sulle malattie e indicazioni per affrontarle al meglio e, nei confronti delle Istituzioni, affinché le istanze dei pazienti vengano recepite e trovino riconoscimento anche a livello regionale. Per le persone che ogni giorno si misurano con queste malattie l Associazione mette a disposizione un reumatologo, un reumatologo pediatra e uno psicologo che rispondono al numero verde (dal lunedì al venerdì, la mattina e il pomeriggio ). Al numero verde rispondono anche i volontari e pazienti esperti che aiutano altri pazienti.

22 26 marzo 2013 E importante essere presenti in ogni luogo dove vivono persone con malattie reumatiche per cercare di dare risposte che, spesso, devono essere ritagliate sulla realtà locale - afferma Antonella Celano, Presidente A.P.MA.R.- e con questo obiettivo annunciamo l apertura della Sezione A.P.MA.R. Abruzzo che sarà presentata ufficialmente mercoledì, 27 marzo, in occasione di una giornata informativa sulle malattie reumatiche che si terrà presso l Ospedale San Salvatore, e al quale interverrà il professor Roberto Giacomelli, ordinario di Reumatologia dell'università di L'Aquila e direttore della UOC di Reumatologia dell'ospedale S. Salvatore. Si stima siano oltre i pazienti reumatici in Abruzzo che afferiscono principalmente alle 2 unità operative complesse di reumatologia della Regione: quella dell Ospedale Civile Spirito Santo a Pescara e quella dell Ospedale San Salvatore a L Aquila che è il centro di riferimento per oltre pazienti. Oltre alle patologie reumatiche più comuni, al centro ospedaliero afferiscono tutte le patologie reumatiche a carattere autoimmune: abbiamo malati di sclerodermia, spondilite anchilosante, artrite reumatoide, connettiviti, ecc. ecc., afferma il Professor Giacomelli che, con 4 posti letto, più due in day hospital riesce a mantenere elevati standard di cura nonostante, come diplomaticamente dichiara, il reparto è certamente in debito di risorse. Il reparto di reumatologia si trovava nell ala dell ospedale che su fortemente danneggiata dal sisma del afferma Patrizia Camboni, Referente A.P.MA.R.

23 Abruzzo - e le operazioni di ristrutturazione sono da poco iniziate. I servizi di reumatologia, che prima erano tutti accorpati in un area al piano terra, sono ora stati dislocati in luoghi diversi e lontani uno dall altro. Per persone che hanno grandi difficoltà di deambulazione è complesso dover prima passare in reparto, poi alla farmacia per ricevere il farmaco biologico che si trova nell area opposta ai reparti e poi andare al day hospital che è ancora da un altra parte - aggiunge Camboni - considerando che molti pazienti arrivano da Sulmona o Avezzano che distano a circa 1 ora di auto da L Aquila. La Regione Abruzzo partecipa ai progetto ProMoFia Biologici, curato dall istituto Mario Negri Sud, che raccoglie i dati dei pazienti, in cura con farmaci biologici, sia per una verifica dell appropriatezza prescrittiva e per una condivisione dei dati clinici che possono essere impiegati per analisi scientifiche sui trattamenti. La struttura, afferma il Prof. Giacomelli è dotata di una speciale unità destinata alla diagnosi precoce delle patologie reumatiche. Per noi pazienti, precisa Patrizia Camboni, questa unità è estremamente utile perché solo una diagnosi precoce e il ricorso ai farmaci più appropriati sono in grado di controllare, a breve e medio termine, la sintomatologia e di rallentare la progressione della malattia e la conseguente disabilità che ne consegue, migliorando la qualità della vita dei pazienti. Un assistenza che può, purtroppo, avvalersi di soli 4 posti letto e personale ridotto sia in termini di personale medico che infermieristico - conclude Camboni. A.P.MA.R. Abruzzo si costituisce per rappresentare i diritti di salute di tutti i malati reumatici della Regione, aprire un dialogo con le Istituzioni Regionali che portino a decisioni che considerino le esigenze dei malati. La precocità diagnostica e l appropriatezza delle cure - conclude Celano - sono determinanti perché solo trattamenti specifici sono in grado di rallentare la progressione di queste malattie. Le attività dell Associazione saranno finalizzate a fornire informazioni sulle malattie e indicazioni per affrontarle al meglio e, nei confronti delle Istituzioni, affinché le istanze dei pazienti vengano recepite e trovino riconoscimento anche a livello regionale. Per le persone che ogni giorno si misurano con queste malattie l Associazione mette a disposizione un reumatologo, un reumatologo pediatra e uno psicologo che rispondono al numero verde (dal lunedì al venerdì, la mattina e il pomeriggio ). Al numero verde rispondono anche i volontari e pazienti esperti che aiutano altri pazienti.

24 27 marzo 2013 E importante essere presenti in ogni luogo dove vivono persone con malattie reumatiche per cercare di dare risposte che, spesso, devono essere ritagliate sulla realtà locale afferma Antonella Celano, Presidente A.P.MA.R.- e con questo obiettivo annunciamo l apertura della Sezione A.P.MA.R. Abruzzo che sarà presentata ufficialmente mercoledì, 27 marzo, in occasione di una giornata informativa sulle malattie reumatiche che si terrà presso l Ospedale San Salvatore, e al quale interverrà il professor Roberto Giacomelli, ordinario di Reumatologia dell Università di L Aquila e direttore della UOC di Reumatologia dell ospedale S. Salvatore. Si stima siano oltre i pazienti reumatici in Abruzzo che afferiscono principalmente alle 2 unità operative complesse di reumatologia della Regione: quella dell Ospedale Civile Spirito Santo a Pescara

25 e quella dell Ospedale San Salvatore a L Aquila che è il centro di riferimento per oltre pazienti. Oltre alle patologie reumatiche più comuni, al centro ospedaliero afferiscono tutte le patologie reumatiche a carattere autoimmune: abbiamo malati di sclerodermia, spondilite anchilosante, artrite reumatoide, connettiviti, ecc. ecc., afferma il Professor Giacomelli che, con 4 posti letto, più due in day hospital riesce a mantenere elevati standard di cura nonostante, come diplomaticamente dichiara, il reparto è certamente in debito di risorse. Il reparto di reumatologia si trovava nell ala dell ospedale che su fortemente danneggiata dal sisma del 2009 afferma Patrizia Camboni, Referente A.P.MA.R. Abruzzo e le operazioni di ristrutturazione sono da poco iniziate. I servizi di reumatologia, che prima erano tutti accorpati in un area al piano terra, sono ora stati dislocati in luoghi diversi e lontani uno dall altro. Per persone che hanno grandi difficoltà di deambulazione è complesso dover prima passare in reparto, poi alla farmacia per ricevere il farmaco biologico che si trova nell area opposta ai reparti e poi andare al day hospital che è ancora da un altra parte aggiunge Camboni considerando che molti pazienti arrivano da Sulmona o Avezzano che distano a circa 1 ora di auto da L Aquila. La Regione Abruzzo partecipa ai progetto ProMoFia Biologici, curato dall istituto Mario Negri Sud, che raccoglie i dati dei pazienti, in cura con farmaci biologici, sia per una verifica dell appropriatezza prescrittiva e per una condivisione dei dati clinici che possono essere impiegati per analisi scientifiche sui trattamenti. La struttura, afferma il Prof. Giacomelli è dotata di una speciale unità destinata alla diagnosi precoce delle patologie reumatiche. Per noi pazienti, precisa Patrizia Camboni, questa unità è estremamente utile perché solo una diagnosi precoce e il ricorso ai farmaci più appropriati sono in grado di controllare, a breve e medio termine, la sintomatologia e di rallentare la progressione della malattia e la conseguente disabilità che ne consegue, migliorando la qualità della vita dei pazienti. Un assistenza che può, purtroppo, avvalersi di soli 4 posti letto e personale ridotto sia in termini di personale medico che infermieristico conclude Camboni. A.P.MA.R. Abruzzo si costituisce per rappresentare i diritti di salute di tutti i malati reumatici della Regione, aprire un dialogo con le Istituzioni Regionali che portino a decisioni che considerino le esigenze dei malati. La precocità diagnostica e l appropriatezza delle cure conclude Celano sono determinanti perché solo trattamenti specifici sono in grado di rallentare la progressione di queste malattie. Le attività dell Associazione saranno finalizzate a fornire informazioni sulle malattie e indicazioni per affrontarle al meglio e, nei confronti delle Istituzioni, affinché le istanze dei pazienti vengano recepite e trovino riconoscimento anche a livello regionale. Per le persone che ogni giorno si misurano con queste malattie l Associazione mette a disposizione un reumatologo, un reumatologo pediatra e uno psicologo che rispondono al numero verde (dal lunedì al venerdì, la mattina e il pomeriggio ). Al numero verde rispondono anche i volontari e pazienti esperti che aiutano altri pazienti.

26 27 marzo 2013 E importante essere presenti in ogni luogo dove vivono persone con malattie reumatiche per cercare di dare risposte che, spesso, devono essere ritagliate sulla realtà locale afferma Antonella Celano, Presidente A.P.MA.R.- e con questo obiettivo annunciamo l apertura della Sezione A.P.MA.R. Abruzzo che sarà presentata ufficialmente mercoledì, 27 marzo, in occasione di una giornata informativa sulle malattie reumatiche che si terrà presso l Ospedale San Salvatore, e al quale interverrà il professor Roberto Giacomelli, ordinario di Reumatologia dell Università di L Aquila e direttore della UOC di Reumatologia dell ospedale S. Salvatore. Si stima siano oltre i pazienti reumatici in Abruzzo che afferiscono principalmente alle 2 unità

27 operative complesse di reumatologia della Regione: quella dell Ospedale Civile Spirito Santo a Pescara e quella dell Ospedale San Salvatore a L Aquila che è il centro di riferimento per oltre pazienti. Oltre alle patologie reumatiche più comuni, al centro ospedaliero afferiscono tutte le patologie reumatiche a carattere autoimmune: abbiamo malati di sclerodermia, spondilite anchilosante, artrite reumatoide, connettiviti, ecc. ecc., afferma il Professor Giacomelli che, con 4 posti letto, più due in day hospital riesce a mantenere elevati standard di cura nonostante, come diplomaticamente dichiara, il reparto è certamente in debito di risorse. Il reparto di reumatologia si trovava nell ala dell ospedale che su fortemente danneggiata dal sisma del 2009 afferma Patrizia Camboni, Referente A.P.MA.R. Abruzzo e le operazioni di ristrutturazione sono da poco iniziate. I servizi di reumatologia, che prima erano tutti accorpati in un area al piano terra, sono ora stati dislocati in luoghi diversi e lontani uno dall altro. Per persone che hanno grandi difficoltà di deambulazione è complesso dover prima passare in reparto, poi alla farmacia per ricevere il farmaco biologico che si trova nell area opposta ai reparti e poi andare al day hospital che è ancora da un altra parte aggiunge Camboni considerando che molti pazienti arrivano da Sulmona o Avezzano che distano a circa 1 ora di auto da L Aquila. La Regione Abruzzo partecipa ai progetto ProMoFia Biologici, curato dall istituto Mario Negri Sud, che raccoglie i dati dei pazienti, in cura con farmaci biologici, sia per una verifica dell appropriatezza prescrittiva e per una condivisione dei dati clinici che possono essere impiegati per analisi scientifiche sui trattamenti. La struttura, afferma il Prof. Giacomelli è dotata di una speciale unità destinata alla diagnosi precoce delle patologie reumatiche. Per noi pazienti, precisa Patrizia Camboni, questa unità è estremamente utile perché solo una diagnosi precoce e il ricorso ai farmaci più appropriati sono in grado di controllare, a breve e medio termine, la sintomatologia e di rallentare la progressione della malattia e la conseguente disabilità che ne consegue, migliorando la qualità della vita dei pazienti. Un assistenza che può, purtroppo, avvalersi di soli 4 posti letto e personale ridotto sia in termini di personale medico che infermieristico conclude Camboni. A.P.MA.R. Abruzzo si costituisce per rappresentare i diritti di salute di tutti i malati reumatici della Regione, aprire un dialogo con le Istituzioni Regionali che portino a decisioni che considerino le esigenze dei malati. La precocità diagnostica e l appropriatezza delle cure conclude Celano sono determinanti perché solo trattamenti specifici sono in grado di rallentare la progressione di queste malattie. Le attività dell Associazione saranno finalizzate a fornire informazioni sulle malattie e indicazioni per affrontarle al meglio e, nei confronti delle Istituzioni, affinché le istanze dei pazienti vengano recepite e trovino riconoscimento anche a livello regionale. Per le persone che ogni giorno si misurano con queste malattie l Associazione mette a disposizione un reumatologo, un reumatologo pediatra e uno psicologo che rispondono al numero verde (dal lunedì al venerdì, la mattina e il pomeriggio ). Al numero verde rispondono anche i volontari e pazienti esperti che aiutano altri pazienti.

28 31 marzo 2013 Malati reumatici, c è un telefono amico Nasce anche in Abruzzo l Apmar: il nostro obiettivo aiutare i 10mila pazienti che vivono nella regione L AQUILA. «E importante essere presenti in ogni luogo dove vivono persone con malattie reumatiche per cercare di dare risposte che, spesso, devono essere ritagliate sulla realtà locale». A dirlo è Antonella Celano, presidente dell Apmar, l Associazione persone con malattie reumatiche che ha annunciato l apertura di una sua sezione Abruzzo, nei giorni scorsi all Aquila. L occasione è stata una giornata informativa sulle malattie reumatiche all ospedale San Salvatore, alla quale è intervenuto anche Roberto Giacomelli, ordinario di Reumatologia dell'università dell'aquila e direttore della Uoc di reumatologia dell'ospedale San Salvatore. Si stima siano oltre 10mila i pazienti reumatici in Abruzzo che fanno riferimento principalmente alle due unità operative complesse di reumatologia della regione: quella dell ospedale Civile di Pescara e quella dell ospedale San Salvatore all Aquila che è il centro di riferimento per oltre pazienti. «Oltre alle patologie reumatiche più comuni, al centro ospedaliero afferiscono tutte le patologie reumatiche a carattere autoimmune: abbiamo malati di sclerodermia, spondilite anchilosante, artrite reumatoide, connettiviti, eccetera», spiega Giacomelli. «Il reparto è certamente in debito di risorse». «Il reparto di reumatologia si trovava nell ala dell ospedale che su fortemente danneggiata dal sisma del 2009», afferma Patrizia Camboni, referente Apmar per l Abruzzo, «e le operazioni di ristrutturazione sono da poco iniziate. Apmar Abruzzo si costituisce per «rappresentare i diritti di salute» di tutti i malati reumatici della regione, «aprire un dialogo con le istituzioni regionali che portino a decisioni che considerino le esigenze dei malati». Le attività dell associazione saranno finalizzate a fornire informazioni sulle malattie e indicazioni per affrontarle al meglio e, nei confronti delle istituzioni, affinché le istanze dei pazienti vengano recepite e trovino riconoscimento anche a livello regionale. Per le persone che ogni giorno si misurano con queste malattie l associazione mette a disposizione un reumatologo, un reumatologo pediatra e uno psicologo che rispondono al numero verde (dal lunedì al venerdì, la mattina e il pomeriggio 17-19). Al numero verde rispondono anche i volontari e pazienti esperti che aiutano altri pazienti.

GIORNATA MONDIALE DELLE MALATTIE REUMATICHE: QUALE ASSISTENZA PER I PAZIENTI? PERCHE NON INIZIARE DAL NURSING PROFESSIONALE?

GIORNATA MONDIALE DELLE MALATTIE REUMATICHE: QUALE ASSISTENZA PER I PAZIENTI? PERCHE NON INIZIARE DAL NURSING PROFESSIONALE? GIORNATA MONDIALE DELLE MALATTIE REUMATICHE: QUALE ASSISTENZA PER I PAZIENTI? PERCHE NON INIZIARE DAL NURSING PROFESSIONALE? RASSEGNA STAMPA Aggiornamento: 10 ottobre 2014 Rassegna stampa GIORNATA MONDIALE

Dettagli

MALATTIE REUMATICHE: RIABILITAZIONE DETERMINANTE PER QUALITÀ DI VITA RIABILITAZIONE NON SIGNIFICA SOLO FISIOTERAPIA A MILANO CORSO SULLA

MALATTIE REUMATICHE: RIABILITAZIONE DETERMINANTE PER QUALITÀ DI VITA RIABILITAZIONE NON SIGNIFICA SOLO FISIOTERAPIA A MILANO CORSO SULLA MALATTIE REUMATICHE: RIABILITAZIONE DETERMINANTE PER QUALITÀ DI VITA RIABILITAZIONE NON SIGNIFICA SOLO FISIOTERAPIA A MILANO CORSO SULLA RIABILITAZIONE NELLE PERSONE AFFETTE DA ARTRITE REUMATOIDE 7 maggio

Dettagli

Educazione terapeutico-gestionale rivolta ai pazienti con patologie reumatiche autoimmuni: un progetto integrato clinico-assistenziale

Educazione terapeutico-gestionale rivolta ai pazienti con patologie reumatiche autoimmuni: un progetto integrato clinico-assistenziale OSPEDALI PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE Rete trentina Educazione terapeutico-gestionale rivolta ai pazienti con patologie reumatiche autoimmuni: un progetto integrato clinico-assistenziale Coordinatore

Dettagli

SALUTE: IL REPARTO DI REUMATOLOGIA DEL POLICLINICO DI BARI CHIUDE PER FERIE

SALUTE: IL REPARTO DI REUMATOLOGIA DEL POLICLINICO DI BARI CHIUDE PER FERIE SALUTE: IL REPARTO DI REUMATOLOGIA DEL POLICLINICO DI BARI CHIUDE PER FERIE RASSEGNA STAMPA Aggiornamento: 29 luglio 2014 Rassegna stampa SALUTE: IL REPARTO DI REUMATOLOGIA DEL POLICLINICO DI BARI CHIUDE

Dettagli

SALUTE: DA OGGI DISPONIBILE UNA APP PER L ARTRITE PSORIASICA

SALUTE: DA OGGI DISPONIBILE UNA APP PER L ARTRITE PSORIASICA SALUTE: DA OGGI DISPONIBILE UNA APP PER L ARTRITE PSORIASICA Da A.P.MA.R. Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatiche, un assistente personale per gestire farmaci, visite ed esami 30 giugno

Dettagli

Prima di passare alla relazione sui dati del bilancio, vorremmo ringraziare ed esprimere il nostro sentimento di riconoscenza per Tutti voi soci.

Prima di passare alla relazione sui dati del bilancio, vorremmo ringraziare ed esprimere il nostro sentimento di riconoscenza per Tutti voi soci. Relazione di accompagnamento Bilancio 2015 Prima di passare alla relazione sui dati del bilancio, vorremmo ringraziare ed esprimere il nostro sentimento di riconoscenza per Tutti voi soci. Un anno fa,

Dettagli

Rassegna stampa OPEN DAY - CALABRIA. Testata Titolo Data Giornalista

Rassegna stampa OPEN DAY - CALABRIA. Testata Titolo Data Giornalista RASSEGNA STAMPA Aggiornamento: 21 ottobre 2013 Rassegna stampa OPEN DAY - CALABRIA Testata Titolo Data Giornalista Quotidiani online Il Giornale di Calabria Nuovacosenza.com Ionio Notizie Giornate reumatologiche,

Dettagli

LES una Patologia spesso trascurata

LES una Patologia spesso trascurata Gruppo Italiano per la lotta contro il LES XXIX Congresso Sezione S.I.A.I.C. Toscana, VIII Congresso Sezione S.I.A.I.C. Toscana, Emilia Romagna e San Marino, I Congresso Sezione S.I.A.I.C. Umbria e Marche

Dettagli

Titolo Convegno Le malattie reumatiche nuove prospettive nel rapporto medico paziente

Titolo Convegno Le malattie reumatiche nuove prospettive nel rapporto medico paziente Titolo Convegno Le malattie reumatiche nuove prospettive nel rapporto medico paziente Data venerdì 31 ottobre 2014 Luogo di svolgimento: Salerno, Sala Conferenze Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della

Dettagli

Convegno: La Sclerosi sistemica Progressiva I progressi diagnostici e terapeutici nel 2016

Convegno: La Sclerosi sistemica Progressiva I progressi diagnostici e terapeutici nel 2016 S.C. Medicina Interna : prof. Marco Scudeletti Rapallo: Hotel Europa - 16 gennaio 2016 Convegno: La Sclerosi sistemica Progressiva I progressi diagnostici e terapeutici nel 2016 Il Ruolo del Paziente Informato.

Dettagli

IL RUOLO DELLA GALECTIN-3 NELLA GESTIONE DELLA INSUFFICIENZA CARDIACA

IL RUOLO DELLA GALECTIN-3 NELLA GESTIONE DELLA INSUFFICIENZA CARDIACA Incontro di Formazione GREAT IL RUOLO DELLA GALECTIN-3 NELLA GESTIONE DELLA INSUFFICIENZA CARDIACA Azienda Ospedaliera - Universitaria di Parma Sala Congressi Ospedale Maggiore Via Abbeveratoia - Parma

Dettagli

Sai cosa fa l AIL per l Unità Operativa di Ematologia e Immunologia Clinica?

Sai cosa fa l AIL per l Unità Operativa di Ematologia e Immunologia Clinica? L A.I.L. - Sezione di Padova ONLUS e l U.O. di Ematologia e Immunologia Clinica di Padova INSIEME per la VITA Sai cosa fa l AIL per l Unità Operativa di Ematologia e Immunologia Clinica? Passato, presente,

Dettagli

www.lupus-italy.org info@lupus-italy-org

www.lupus-italy.org info@lupus-italy-org www.lupus-italy.org info@lupus-italy-org ONLUS con circa 1700 iscritti, fondata nel 1987 a Piacenza dove tutt ora ha la sede legale, 14 Gruppi Regionali Con l aiuto dei nostri volontari lavoriamo su una

Dettagli

Il Contributo Delle Associazioni Dei Genitori. Alla Gestione Del Dolore Dei Bambini In Ospedale: L esperienza di ASEOP.

Il Contributo Delle Associazioni Dei Genitori. Alla Gestione Del Dolore Dei Bambini In Ospedale: L esperienza di ASEOP. Il Contributo Delle Associazioni Dei Genitori Alla Gestione Del Dolore Dei Bambini In Ospedale: L esperienza di ASEOP Erica Andreotti ASEOP ONLUS ASSOCIAZIONE SOSTEGNO EMATOLOGIA ONCOLOGIA PEDIATRICA ASEOP

Dettagli

CENTRO di CARDIOCHIRURGIA PEDIATRICA :

CENTRO di CARDIOCHIRURGIA PEDIATRICA : CENTRO di CARDIOCHIRURGIA PEDIATRICA : 100 BAMBINI CARDIOPATICI vengono operati ogni anno GLI INIZI L idea di realizzare un Cardiac Center a Shisong in Camerun è nata a San Donato Milanese nel 2001 dall'incontro

Dettagli

Terapia del dolore e cure palliative

Terapia del dolore e cure palliative Terapia del dolore e cure palliative { Legge 38/10 e alcuni dati sulla sua applicazione Dott. Angelo G. Virtuani Ordine dei Medici Chirurghi Monza Sabato 9 novembre 2013 Legge N.38 del 15/03/2010 - G.U.

Dettagli

Il Decreto attuativo della Regione Lazio: Punto di arrivo o punto di sviluppo?

Il Decreto attuativo della Regione Lazio: Punto di arrivo o punto di sviluppo? Il Decreto attuativo della Regione Lazio: Punto di arrivo o punto di sviluppo? Francesco Cognetti Istituto Regina Elena Camera dei Deputati 2 Dicembre 2010 Perché una rete oncologica? Integrare tutte le

Dettagli

Reparto: Pronto Soccorso. Sede: Melzo. Piano: Terra. Responsabile: Dott. Giuseppe Ripoli. Email: giuseppe.ripoli@aomelegnano.it.

Reparto: Pronto Soccorso. Sede: Melzo. Piano: Terra. Responsabile: Dott. Giuseppe Ripoli. Email: giuseppe.ripoli@aomelegnano.it. Reparto: Pronto Soccorso Sede: Melzo Piano: Terra Responsabile: Dott. Giuseppe Ripoli Email: giuseppe.ripoli@aomelegnano.it Medici: A rotazione dai reparti di Chirurgia, Medicina, Ostetricia e Pediatria

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo ANNA RITA SCALERA RESIDENZA: VIA SOLARIA N 35 67100 L AQUILA DOMICILIO ATTUALE: VIA DON PRIMO MAZZOLARI

Dettagli

STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE

STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE Titolo 3 - PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO DELLA RETE PEDIATRICA REGIONALE Art. 20 - Art. 21 - Art. 22 - Art. 23 - Art. 24 - Art. 25 - Verso

Dettagli

Questionario conoscitivo ALSO

Questionario conoscitivo ALSO Questionario conoscitivo ALSO Nello scorso mese di giugno è stata costituita a Gravedona un organizzazione di volontariato denominata : ASSOCIAZIONE LARIANA SOSTEGNO ONCOLOGICO (ALSO) camminiamo insieme.

Dettagli

Curriculum vitae et studiorum (versione sintetica)

Curriculum vitae et studiorum (versione sintetica) Curriculum vitae et studiorum (versione sintetica) Dott. Gian Domenico SEBASTIANI Luogo di nascita: Ascoli Piceno (AP) Data di nascita: 22 marzo 1958 Residenza: Via Eutropio, 24 00136 Roma Posizione lavorativa

Dettagli

Associazioni delle Persone con Diabete della Lombardia

Associazioni delle Persone con Diabete della Lombardia Associazioni delle Persone con Diabete della Lombardia SANITÀ: DALLE ASSOCIAZIONI LOMBARDE DELLE PERSONE CON DIABETE 20 NO ALL IPOTESI DI GARA DI EVIDENZA PUBBLICA, PER LA FORNITURA DEI MATERIALI PER L

Dettagli

STRUTTURA. Denominazione. Ubicazione ORGANIZZAZIONE

STRUTTURA. Denominazione. Ubicazione ORGANIZZAZIONE STRUTTURA Denominazione AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) Onlus Sezione Provinciale di Chieti Responsabile Giulia Franco Di Aimola Biase Ubicazione Viale Abruzzo, 322 66100 Chieti Scalo (CH)

Dettagli

ARTRITE REUMATOIDE APP UN ASSISTENTE PERSONALE PER GESTIRE FARMACI, VISITE ED ESAMI

ARTRITE REUMATOIDE APP UN ASSISTENTE PERSONALE PER GESTIRE FARMACI, VISITE ED ESAMI ARTRITE REUMATOIDE APP UN ASSISTENTE PERSONALE PER GESTIRE FARMACI, VISITE ED ESAMI RASSEGNA STAMPA Aggiornamento: 3 luglio 2013 Rassegna stampa Artrite Reumatoide APP Testata Titolo Data Giornalista Agenzie

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE RECANTE DISPOSIZIONI PER GARANTIRE AI BAMBINI ED ADOLESCENTI CON PATOLOGIE CRONICHE UNA VITA SCOLASTICA NORMALE.

DISEGNO DI LEGGE RECANTE DISPOSIZIONI PER GARANTIRE AI BAMBINI ED ADOLESCENTI CON PATOLOGIE CRONICHE UNA VITA SCOLASTICA NORMALE. DISEGNO DI LEGGE RECANTE DISPOSIZIONI PER GARANTIRE AI BAMBINI ED ADOLESCENTI CON PATOLOGIE CRONICHE UNA VITA SCOLASTICA NORMALE. RELAZIONE ILLUSTRATIVA Il presente disegno di legge nasce dalla triste

Dettagli

CORSI PER INFERMIERI E FISIOTERAPISTI. Rimini, 27-28 novembre 2015

CORSI PER INFERMIERI E FISIOTERAPISTI. Rimini, 27-28 novembre 2015 CORSI PER INFERMIERI E FISIOTERAPISTI Rimini, 27-28 novembre 2015 CORSO AVANZATO PER INFERMIERI Sala del Tempio 1 VENERDI 27 NOVEMBRE 2015 14.30-16.10 SESSIONE I Moderatore: A. Fioravanti (Siena), R. Rinaldi

Dettagli

Prof. Tarcisio Niglio CURE PALLIATIVE

Prof. Tarcisio Niglio CURE PALLIATIVE Prof. Tarcisio Niglio Anno Accademico 2012-2013 Corso Triennale in Scienze Infermieristiche III anno 2 semestre CURE PALLIATIVE Troverete copia di queste diapositive nel sito internet: www.tarcisio.net

Dettagli

Arruolamento nei Presidi accreditati e terapia delle malattie rare nei presidi non accreditati Alessandro Andriani ASL RMA, Presidio Nuovo Regina

Arruolamento nei Presidi accreditati e terapia delle malattie rare nei presidi non accreditati Alessandro Andriani ASL RMA, Presidio Nuovo Regina Arruolamento nei Presidi accreditati e terapia delle malattie rare nei presidi non accreditati Alessandro Andriani ASL RMA, Presidio Nuovo Regina Margherita Palazzo Valentini, Roma 19 marzo 2010 1 Il Sistema

Dettagli

SEDE DI CASSINO PROGETTO CENTRO DI ASCOLTO PSICOLOGICO E DI ORIENTAMENTO FAMILIARE

SEDE DI CASSINO PROGETTO CENTRO DI ASCOLTO PSICOLOGICO E DI ORIENTAMENTO FAMILIARE SEDE DI CASSINO PROGETTO CENTRO DI ASCOLTO PSICOLOGICO E DI ORIENTAMENTO FAMILIARE L Associazione Italiana Genitori, della Sezione Pio di Meo di Cassino, intende realizzare un Centro di Ascolto e di orientamento

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 3308

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 3308 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 3308 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore FLERES COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 21 MAGGIO 2012 Norme per l istituzione di strutture di riferimento per il

Dettagli

Regione del Veneto. Azienda Unità Locale S ocio Sanitaria OVEST VICENTINO CARTA DEI SERVIZI

Regione del Veneto. Azienda Unità Locale S ocio Sanitaria OVEST VICENTINO CARTA DEI SERVIZI Regione del Veneto Azienda Unità Locale S ocio Sanitaria OVEST VICENTINO DISTRETTO SOCIO SANITARIO OSPEDALE DI COMUNITA VALDAGNO CARTA DEI SERVIZI 1 Presentazione dell Ospedale di Comunità: L Ospedale

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MISURACA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MISURACA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 572 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MISURACA Modifiche alla legge 16 marzo 1987, n. 115, recante disposizioni per la prevenzione

Dettagli

Assistenza ai malati oncologici. Il Dr. Vittorio Franciosi all ospedale di Vaio

Assistenza ai malati oncologici. Il Dr. Vittorio Franciosi all ospedale di Vaio Conferenza Stampa Assistenza ai malati oncologici Il Dr. Vittorio Franciosi all ospedale di Vaio Mercoledì 23 luglio 2008 - ore 11 sala A Ospedale di Fidenza Alla Conferenza Stampa intervengono: Maria

Dettagli

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora.

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora. Dieci anni di sanità in Puglia 19 maggio 2011 Brindisi di Emilio Gianicolo È arduo il compito di mostrare in poche righe punti di forza e punti di debolezza di un sistema sanitario in confronto ai sistemi

Dettagli

STRUTTURA DEL PROGETTO

STRUTTURA DEL PROGETTO BACKGROUND La definizione di artrite reumatoide è spesso imprecisa soprattutto nelle fasi iniziali di malattia, ma tale termine è sovente utilizzato per descrivere una poliartrite simmetrica ed erosiva

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Esperienza Professionale Cognome Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Cittadinanza Data di nascita Corbellini Luciano Via G. Sismondi 3, 20133, Milano 02.36517509

Dettagli

Non più solo assistenza ma anche comunicazione e ricerca

Non più solo assistenza ma anche comunicazione e ricerca Non più solo assistenza ma anche comunicazione e ricerca Archivio Fondamentale ottobre 2013 L'infermiere che lavora nei reparti di oncologia ricopre un ruolo di primo piano nel percorso di cura e assistenza:

Dettagli

Comunicato Stampa SANIT 2015 - XII Edizione Forum Internazionale della Salute

Comunicato Stampa SANIT 2015 - XII Edizione Forum Internazionale della Salute Comunicato Stampa SANIT 2015 - XII Edizione Forum Internazionale della Salute Dal 20 al 22 Novembre Palazzo dei Congressi P.le Kennedy, 1 Roma(Eur) Roma, 17/11/2015 Come ogni anno, anche in questa dodicesima

Dettagli

ASSOCIAZIONE MALATI DI RENI O.N.L.U.S. C/o UOC di Nefrologia e Dialisi Ospedale S. Spirito 00193 ROMA LUNGOTEVERE IN SASSIA, 1 0668352552-1

ASSOCIAZIONE MALATI DI RENI O.N.L.U.S. C/o UOC di Nefrologia e Dialisi Ospedale S. Spirito 00193 ROMA LUNGOTEVERE IN SASSIA, 1 0668352552-1 Sig. Presidente, signori consiglieri, Commissione Sanità Consiglio Regionale del Lazio audizione 31 maggio 2012 Premesso che come tutti i cittadini di questa regione, ci auguriamo che al più presto possa

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 19/20/21 Settembre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 19/20/21 Settembre 2015 Pagina 1 di 7 rassegna stampa 19/20/21 Settembre 2015 IL CITTADINO Lodi La lotta contro il tumore al seno, un esame che può salvare la vita (19/09/2015) Alao in piazza per ricordare Elisa Votta (19/09/2015)

Dettagli

organizzazione della prevenzione e dell assistenza in oncologia.

organizzazione della prevenzione e dell assistenza in oncologia. Testo aggiornato al 15 dicembre 2005 Linee guida del Ministero della sanità 1 febbraio 1996 Gazzetta Ufficiale 20 febbraio 1996, n. 42 Linee guida in applicazione di quanto previsto nel Piano sanitario

Dettagli

Antonella Moretti Clinica Reumatologica Università Politecnica delle Marche - Ancona

Antonella Moretti Clinica Reumatologica Università Politecnica delle Marche - Ancona 1 Educare vuol dire ex-ducere = uscire fuori La patient education è un percorso complesso ed articolato, finalizzato all acquisizione da parte del paziente delle conoscenze necessarie per affrontare adeguatamente

Dettagli

"Empowerment dei pazienti: il ruolo delle associazioni"

Empowerment dei pazienti: il ruolo delle associazioni "Empowerment dei pazienti: il ruolo delle associazioni" Mario Melazzini Direttore Scientifico Centro Clinico NeMo, Fondazione Serena, Azienda Ospedaliera Niguarda Ca Granda, Milano Il punto di partenza

Dettagli

DEMENZA DI ALZHEIMER : dalle cure all assistenza

DEMENZA DI ALZHEIMER : dalle cure all assistenza Bassano del Grappa 11 ottobre 2014 DEMENZA DI ALZHEIMER : dalle cure all assistenza Presentazione dell Associazione Angelino Bordignon Presidente A. M. A. d. L Alzheimer è una malattia per l intera famiglia

Dettagli

Ruolo del Servizio Sanitario Nazionale nel supporto alle pazienti e alle famiglie. Roma, 25 Novembre 2014. Tiziana Sabetta

Ruolo del Servizio Sanitario Nazionale nel supporto alle pazienti e alle famiglie. Roma, 25 Novembre 2014. Tiziana Sabetta Ruolo del Servizio Sanitario Nazionale nel supporto alle pazienti e alle famiglie Roma, 25 Novembre 2014 Tiziana Sabetta Nulla rende più fragile e vulnerabile una famiglia dell esordio di una malattia

Dettagli

Scuola in ospedale e istruzione domiciliare come garanzia di servizio integrato alla persona in contesti di particolare complessità.

Scuola in ospedale e istruzione domiciliare come garanzia di servizio integrato alla persona in contesti di particolare complessità. Scuola in ospedale e istruzione domiciliare come garanzia di servizio integrato alla persona in contesti di particolare complessità. Verbania 1 2 aprile 2008 1 QUADRO DI RIFERIMENTO INTERNAZIONALE Il 13

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE PER LA SALUTE: UN LAVORO DI RETE

CONSULTA PROVINCIALE PER LA SALUTE: UN LAVORO DI RETE CONSULTA PROVINCIALE PER LA SALUTE: UN LAVORO DI RETE CONSULTA PROVINCIALE PER LA SALUTE ORGANISMO DI RAPPRESENTANZA DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO SANITARIO ISTITUITO DALL ART. 5 della LEGGE PROVINCIALE

Dettagli

LE MALATTIE AUTOIMMUNI IN GRAVIDANZA

LE MALATTIE AUTOIMMUNI IN GRAVIDANZA LE MALATTIE AUTOIMMUNI IN GRAVIDANZA Beatrice Berluti, Andrea Luigi Tranquilli Istituto di Scienze Materno-infantili Sezione di Clinica Ostetrica e Ginecologica Parlare di malattie autoimmuni in gravidanza

Dettagli

Caratteristiche dell indagine

Caratteristiche dell indagine L indagine condotta dall Associazione Vivere senza dolore Negli ultimi mesi si è parlato spesso di dolore in vari contesti, dove è stato possibile ascoltare la voce di esperti, medici, politici, aziende

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELLA FORMAZIONE CONTINUA PER L INTEGRAZONE SOCIO SANITARIA E LA CONTINUITA DEI PROCESSI ASSISTENZIALI, RIFERITE AGLI ANZIANI

PROGRAMMAZIONE DELLA FORMAZIONE CONTINUA PER L INTEGRAZONE SOCIO SANITARIA E LA CONTINUITA DEI PROCESSI ASSISTENZIALI, RIFERITE AGLI ANZIANI Allegato parte integrante Programmazione della formazione ASSESSORATO ALLA SALUTE E POLITICHE SOCIALI Organizzazione e Qualità delle sanitarie Ufficio formazione e sviluppo delle risorse umane PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Il termine connettiviti indica un gruppo di malattie reumatiche, caratterizzate dall infiammazione cronica del tessuto connettivo, ossia di quel

Il termine connettiviti indica un gruppo di malattie reumatiche, caratterizzate dall infiammazione cronica del tessuto connettivo, ossia di quel Il termine connettiviti indica un gruppo di malattie reumatiche, caratterizzate dall infiammazione cronica del tessuto connettivo, ossia di quel complesso tessuto con funzione di riempimento, sostegno

Dettagli

VOLONTARI LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE. Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio

VOLONTARI LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE. Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio VOLONTARI NEL IN DISTRETTO RETE 1 - ASL DI APRILIA ASL ASL LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio VOLONTARI NEL IN DISTRETTO RETE 1 - ASL DI APRILIA

Dettagli

Health technology assessment sul dolore da cancro

Health technology assessment sul dolore da cancro RASSEGNA STAMPA aggiornata al 29 Maggio 2012 Rassegna stampa HEALTH TECHNOLOGY ASSESSMENT: UN PROGRAMMA DI FORMAZIONE ILLUSTRA LE BUONE PRATICHE PER COMBATTERE IL DOLORE EPISODICO INTENSO Roma, 9 Maggio

Dettagli

TEMA Diritti del Fanciullo e dell Adolescente all interno della problematiche consequenziali alle malattie oncoematologiche.

TEMA Diritti del Fanciullo e dell Adolescente all interno della problematiche consequenziali alle malattie oncoematologiche. EDOARDO MORECI Rappresentante Distrettuale Rotaract Incoming Distretto 2110 Sicilia e Malta R.I. Via Alcide De Gasperi 70-90146 Palermo (Italia) tel: 333.3509654 e.mail: rrdincoming@rotaract2110.it TEMA

Dettagli

CHE COS E L AUTO MUTUO AIUTO

CHE COS E L AUTO MUTUO AIUTO 1 CHE COS E L AUTO MUTUO AIUTO L Auto Mutuo Aiuto è una metodica semplice e spontanea, un approccio sociale, una cultura, una filosofia, sicuramente una risorsa. E un modo di trattare i problemi che ciascuno

Dettagli

! "# $% $ A. Gorel i!!!

! # $% $ A. Gorel i!!! !"# $%!! ! " # $ && %!&!%&!%'( &!%&!%'( %&!%&!%'( ) $ * +,-./ ) $ 1 + -./ 0 $ + -../! + -../ -./1+ -../ ' ( 3 ' & 2! )) 2 $ )!!$*!! #!!* 2!%% &)! 2 *!% ) *!!! 2!! ) 2 #$ $*)! +%!$ 2! )) * #!! )*%!!%*)!,#-&)

Dettagli

GENOVA. Sabato 21 Maggio 2011. Gruppo LES Italiano. Chi siamo e cosa facciamo

GENOVA. Sabato 21 Maggio 2011. Gruppo LES Italiano. Chi siamo e cosa facciamo Gruppo LES Italiano GENOVA Sabato 21 Maggio 2011 Assemblea Sociale 1. Il Gruppo LES Italiano - ONLUS 2.Analisi della situazione economico-finanziaria 3.Approvazione Bilancio 2010 4.Programmi 2011-12 5.Varie

Dettagli

Puglia: dolore oncologico, tappa a Bari per progetto Behta. Progetto Behta_Terapia del dolore_corso per medici. 1.309.

Puglia: dolore oncologico, tappa a Bari per progetto Behta. Progetto Behta_Terapia del dolore_corso per medici. 1.309. RASSEGNA STAMPA aggiornata al 27 Aprile 2012 Rassegna stampa PROGETTO BEHTA, SPECIALISTI DEL DOLORE RIUNITI OGGI A BARI PER FORMARSI ED INFORMARE SUL BREAKTHROUGH CANCER PAIN " Bari, 26 Aprile 2012 Testata

Dettagli

MEDICINA INTERNA: CORSO DI AGGIORNAMENTO INTERDISCIPLINARE V EDIZIONE 07 Novembre 2014 Base Hotel to Work NOVENTA DI PIAVE (VE)

MEDICINA INTERNA: CORSO DI AGGIORNAMENTO INTERDISCIPLINARE V EDIZIONE 07 Novembre 2014 Base Hotel to Work NOVENTA DI PIAVE (VE) MEDICINA INTERNA: CORSO DI AGGIORNAMENTO INTERDISCIPLINARE V EDIZIONE 07 Novembre 2014 Base Hotel to Work NOVENTA DI PIAVE (VE) Il Corso, organizzato dal Dipartimento di Medicina dell ULSS 10 e giunto

Dettagli

A.N.I.Ma.S.S. ONLUS. Associazione Nazionale Italiana Malati di Sindrome di Sjögren CHI SIAMO

A.N.I.Ma.S.S. ONLUS. Associazione Nazionale Italiana Malati di Sindrome di Sjögren CHI SIAMO A.N.I.Ma.S.S. ONLUS Associazione Nazionale Italiana Malati di Sindrome di Sjögren CHI SIAMO >> CHI SIAMO L Associazione A.N.I.Ma.S.S. ONLUS Associazione Nazionale Italiana Malati Sindrome di Sjögren, è

Dettagli

PROGETTO. Definizione del problema

PROGETTO. Definizione del problema 1 PROGETTO LA CASA DI FAUSTA Realizzazione della Casa di Accoglienza La Casa di Fausta per bambini ricoverati presso il Dipartimento Materno Infantile, dell Azienda Ospedaliero Sanitaria Policlinico di

Dettagli

Riabilitazione delle Dipendenze

Riabilitazione delle Dipendenze Sistema Sanitario Regione Lombardia A.O. Ospedale Maggiore di Crema Ospedale S. Marta - Rivolta d Adda Riabilitazione delle Dipendenze U.O. di Riabilitazione delle Dipendenze Ospedale S. Marta di Rivolta

Dettagli

SERVIZIO PSICHIATRICO DI DIAGNOSI E CURA DIPARTIMENTO SALUTE MENTALE E DIPENDENZE PATOLOGICHE

SERVIZIO PSICHIATRICO DI DIAGNOSI E CURA DIPARTIMENTO SALUTE MENTALE E DIPENDENZE PATOLOGICHE SERVIZIO PSICHIATRICO DI DIAGNOSI E CURA DIPARTIMENTO SALUTE MENTALE E DIPENDENZE PATOLOGICHE 1/6 Premessa Il Dipartimento salute mentale e dipendenze patologiche è la struttura aziendale che ha come finalità

Dettagli

ASSOCIAZIONE GRUPPO VOLONTARI UNITI E SOLIDALI PER CONVIVERE CON IL PARKINSON - ONLUS GR.VOL.PARK. - ONLUS

ASSOCIAZIONE GRUPPO VOLONTARI UNITI E SOLIDALI PER CONVIVERE CON IL PARKINSON - ONLUS GR.VOL.PARK. - ONLUS ASSOCIAZIONE GRUPPO VOLONTARI UNITI E SOLIDALI PER CONVIVERE CON IL PARKINSON - ONLUS GR.VOL.PARK. - ONLUS Padova 9 Marzo 2013 PERCHÉ È STATA COSTITUITA L ASSOCIAZIONE GR.VOL.PARK. ONLUS? per dare una

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA Descrizione dell area di intervento e del contesto territoriale entro il quale si realizza il progetto Nella Regione Abruzzo sono

Dettagli

SEMINARIO DI FORMAZIONE LA RIABILITAZIONE DELLA PERSONA CON SCLEROSI SISTEMICA

SEMINARIO DI FORMAZIONE LA RIABILITAZIONE DELLA PERSONA CON SCLEROSI SISTEMICA SEMINARIO DI FORMAZIONE LA RIABILITAZIONE DELLA PERSONA CON SCLEROSI SISTEMICA IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza Responsabile Scientifico: Dott. Angelo De Cata San Giovanni Rotondo, 12-13 ottobre 2007

Dettagli

26 maggio 2016 Palazzo delle Stelline - Milano

26 maggio 2016 Palazzo delle Stelline - Milano 26 maggio 2016 Palazzo delle Stelline - Milano RAZIONALE SCIENTIFICO La sclerodermia, o sclerosi sistemica, è connettivite ad andamento cronico, complessa e proteiforme, che tende a interessare non soltanto

Dettagli

Trent anni con un unico obiettivo: guarire un bambino in più. Trent anni di sogni realizzati

Trent anni con un unico obiettivo: guarire un bambino in più. Trent anni di sogni realizzati Trent anni con un unico obiettivo: guarire un bambino in più Dal 1979 il Comitato Maria Letizia Verga Onlus riunisce genitori, amici e operatori sanitari con l'obiettivo di dare ai bambini malati di leucemia

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Kuffenschin Marina Corso Cavour 27 Brescia Telefono 030/3775812 030/3501257 Codice fiscale KFFMRN55R46B157R

Dettagli

Regione Puglia Agenzia Regionale Sanitaria Cattedra di Reumatologia Università degli Studi di Bari Associazione Pugliese Malati Reumatici Onlus - Ente di Volontariato IL GOVERNO CLINICO IN REUMATOLOGIA

Dettagli

Dr Sebastiano Stuto, nato a Lentini (SR) il 15 Gennaio 1959, residente in Lentini (96016) Via Delle Spighe 30. Curriculum Vitae

Dr Sebastiano Stuto, nato a Lentini (SR) il 15 Gennaio 1959, residente in Lentini (96016) Via Delle Spighe 30. Curriculum Vitae Lentini(SR), Via Delle Spighe 30 C.A.P. 96016 Tel. 095 7862045 Cell. 3387560130 Fax. 095-909577 Email: sebyss@jmsn.com Dr Sebastiano Stuto, nato a Lentini (SR) il 15 Gennaio 1959, residente in Lentini

Dettagli

Attuazione della legge 38/2010 nella Regione Liguria Ordine dei medici 7 giugno 2014

Attuazione della legge 38/2010 nella Regione Liguria Ordine dei medici 7 giugno 2014 Attuazione della legge 38/2010 nella Regione Liguria Ordine dei medici 7 giugno 2014 G. Paoli Settore counicazione, ricerca sistema informativo e progetti in sanità delibera 277 del 16 Marzo 07 l obiettivo

Dettagli

Il Centro Territoriale per le Malattie Rare dell ASL di Brescia. A cura di Eliana Breda - Brescia 25 maggio 2013

Il Centro Territoriale per le Malattie Rare dell ASL di Brescia. A cura di Eliana Breda - Brescia 25 maggio 2013 Il Centro Territoriale per le Malattie Rare dell ASL di Brescia A cura di Eliana Breda - Brescia 25 maggio 2013 Il contesto normativo regionale DGR 7328 del 11 dicembre 2001 Individuazione della rete regionale

Dettagli

Regione del Veneto Deliberazione della Giunta (7^ legislatura)

Regione del Veneto Deliberazione della Giunta (7^ legislatura) Regione del Veneto Deliberazione della Giunta (7^ legislatura) Presidente V. Presidente Assessori Giancarlo Fabio Renato Giancarlo Marialuisa Antonio Marino Massimo Raffaele Antonio Floriano Ermanno Raffaele

Dettagli

Rassegna Stampa. Co n stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata. Preliminare

Rassegna Stampa. Co n stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata. Preliminare Rassegna Stampa Preliminare Co n stampa Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Via Malta, 12/B 25124 Brescia Tel. 030 22 61 05 Fax 030 24 20 472 intermedia@intermedianews.it www.medinews.it www.intermedianews.tv

Dettagli

L educatore in pediatria. Per un profilo professionale

L educatore in pediatria. Per un profilo professionale L educatore in pediatria Per un profilo professionale L educatore sanitario in pediatria L educatore sanitario è quel professionista chiamato in causa affinché a ciascun individuo sia permesso di riconoscere

Dettagli

Rassegna Stampa Theodora Onlus presso l IRCCS San Raffaele Pisana 08/05/2014

Rassegna Stampa Theodora Onlus presso l IRCCS San Raffaele Pisana 08/05/2014 Rassegna Stampa Theodora Onlus presso l IRCCS San Raffaele Pisana 08/05/2014 COMUNICATO STAMPA La magia e i sorrisi di Fondazione Theodora Onlus per i piccoli dell IRCCS San Raffaele Pisana di Roma Il

Dettagli

Formazione per lettori volontari

Formazione per lettori volontari Formazione per lettori volontari Associazione Culturale Pediatri Associazione Italiana Biblioteche Centro per la Salute del Bambino ONLUS E-mail npl@aib.it www.natiperleggere.it I lettori volontari Sono

Dettagli

Grazie dell attenzione

Grazie dell attenzione Grazie dell attenzione http://www.registri-tumori.it/pdf/aiom2012/i_numeri_del_cancro_2012.pdf In Italia circa 2.250mila persone (4% del totale della popolazione) vivono avendo avuto una precedente

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome LUCCI MARCELLO GUIDO Indirizzo 6, via Orazio Mattei, 67051, AVEZZANO (AQ.) - ITALIA Telefono 0863 499548

Dettagli

Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel. 0296382050 Fax 0296382050. Carta dei servizi

Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel. 0296382050 Fax 0296382050. Carta dei servizi Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel. 0296382050 Fax 0296382050 Carta dei servizi INFORMAZIONI GENERALI Scopo di questa Carta dei servizi è quello di offrire le informazioni per

Dettagli

NORME PER LA PREVENZIONE, LA DIAGNOSI E LA CURA DEL DIABETE MELLITO DELL ETÀ ADULTA E PEDIATRICA

NORME PER LA PREVENZIONE, LA DIAGNOSI E LA CURA DEL DIABETE MELLITO DELL ETÀ ADULTA E PEDIATRICA NORME PER LA PREVENZIONE, LA DIAGNOSI E LA CURA DEL DIABETE MELLITO DELL ETÀ ADULTA E PEDIATRICA Legge regionale 11 novembre 2011, n. 24 (BUR n. 85/2011) [sommario] [RTF] Art. 1 - Finalità. 1. La Regione

Dettagli

1 Congresso HP. Corso di formazione teorico pratico per Fisioterapisti e Corso avanzato per Infermieri. Napoli, 29-30 novembre PROGRAMMA FINALE

1 Congresso HP. Corso di formazione teorico pratico per Fisioterapisti e Corso avanzato per Infermieri. Napoli, 29-30 novembre PROGRAMMA FINALE 1 Congresso HP Corso di formazione teorico pratico per Fisioterapisti e Corso avanzato per Infermieri Napoli, 29-30 novembre PROGRAMMA FINALE CORSO DI FORMAZIONE TEORICO-PRATICO PER FISIOTERAPISTI Questo

Dettagli

ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA. Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com

ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA. Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com ADOSITALIA ADOS = Associazione Donne Operate al Seno Siamo un associazione di

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA PER PAZIENTI con Sclerosi Multipla della provincia di Bergamo.

PROGETTO ASSISTENZA PER PAZIENTI con Sclerosi Multipla della provincia di Bergamo. FONDAZIONE LIONS CLUB DISTRETTO 108 IB2 BRUNO BNÀ - ONLUS Fondata 11 maggio 2002 - Atto notaio Mario Nicolini Iscritta al nr. 96 Registro Provinciale Associazionismo Iscritta al Registro Prefettizio Persone

Dettagli

Associazione CON NOI Via Risorgimento, 2 06081 Assisi (PG) Tel./Fax 075 8044336 email: info@associazioneconnoi.it Cod.Fisc.

Associazione CON NOI Via Risorgimento, 2 06081 Assisi (PG) Tel./Fax 075 8044336 email: info@associazioneconnoi.it Cod.Fisc. www.associazioneconnoi.it Associazione CON NOI Via Risorgimento, 2 06081 Assisi (PG) Tel./Fax 075 8044336 email: info@associazioneconnoi.it Cod.Fisc. 94050740540 Chi siamo "CON NOI" è un'associazione di

Dettagli

SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE

SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE DOVE ANDARE PER cominciare un percorso oncologico, prenotare una visita CENTRO ACCOGLIENZA E SERVIZI (CAS): Ospedale U. Parini, blocco D, piano -1 È la struttura dedicata

Dettagli

Daniela Riccò Direttore Sanitario AUSL RE

Daniela Riccò Direttore Sanitario AUSL RE Daniela Riccò Direttore Sanitario AUSL RE ESPANDERE PROGRESSIVAMENTE LE LOGICHE DI INTEGRAZIONE SISTEMICA UTILIZZANDO I PERCORSI ASSISTENZIALI COME METODO PER PROMUOVERE PRASSI INTEGRATA E PER RENDERE

Dettagli

Informazione per pazienti. Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella

Informazione per pazienti. Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella Informazione per pazienti Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella Questo opuscolo è stato realizzato per fornire alcune utili informazioni sul percorso seguito

Dettagli

Nome MARTINA MUROLO Indirizzo Via Cesare Malpica 43 NAPOLI Telefono 0815851701 cell. 3317101971 E-mail martynamurolo@libero.

Nome MARTINA MUROLO Indirizzo Via Cesare Malpica 43 NAPOLI Telefono 0815851701 cell. 3317101971 E-mail martynamurolo@libero. INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARTINA MUROLO Indirizzo Via Cesare Malpica 43 NAPOLI Telefono 0815851701 cell. 3317101971 E-mail martynamurolo@libero.it Nazionalità Data di nascita Italiana 10/11/1992 ESPERIENZA

Dettagli

Una formazione oncologica trasversale e mirata

Una formazione oncologica trasversale e mirata Una formazione oncologica trasversale e mirata Vincenzo de Pangher Manzini UO di Oncologia ASS n. 2 Isontina Premessa I pazienti Il personale I bisogni del paziente oncologico F Manzin, G Fabbroni, P Silli,

Dettagli

REGIONE SICILIANA. AZIENDA PROVINCIALE SANITARIA TRAPANI U.O.S. Formazione ed Aggiornamento del Personale ed ECM

REGIONE SICILIANA. AZIENDA PROVINCIALE SANITARIA TRAPANI U.O.S. Formazione ed Aggiornamento del Personale ed ECM ServizioSanitarioNazionale Regione Siciliana REGIONE SICILIANA VIA MAZZINI, 1 91100 TRAPANI TEL.(0923) 805111 - FAX (0923) 873745 CodiceFiscale P. IVA 02363280815 AZIENDA PROVINCIALE SANITARIA TRAPANI

Dettagli

Progetto di C.A.P. Distretto di Valenza

Progetto di C.A.P. Distretto di Valenza Struttura: SITRO (ambito territoriale Casale/Valenza) Responsabile: Dott.ssa Maria Elisena FOCATI PISANI Prot. PO Pagina 1 di 7 Progetto di C.A.P. Distretto di Valenza REDAZIONE, EMISSIONE, APPROVAZIONE,

Dettagli

Istituto Ortopedico Rizzoli Via G.C. Pupilli 1-40136 Bologna

Istituto Ortopedico Rizzoli Via G.C. Pupilli 1-40136 Bologna Struttura Semplice di Reumatologia Prof. R. Meliconi Struttura Semplice Dipartimentale di Ecografia - Dr. S. Galletti Struttura Complessa Laboratorio di Immunoreumatologia e Rigenerazione Tissutale - Prof.

Dettagli

La professione infermieristica e la complessità assistenziale: l Unità di Degenza Infermieristica nella realtà umbra

La professione infermieristica e la complessità assistenziale: l Unità di Degenza Infermieristica nella realtà umbra La professione infermieristica e la complessità assistenziale: l Unità di Degenza Infermieristica nella realtà umbra INTRODUZIONE Negli ultimi anni il sistema sanitario italiano ha subito profonde modificazioni:

Dettagli

U.O. DI MEDICINA RIABILITATIVA E NEURORIABILITAZIONE

U.O. DI MEDICINA RIABILITATIVA E NEURORIABILITAZIONE TERZA SESSIONE IL PERCORSO DI CONTINUITA ASSISTENZIALE: I NODI DELLA RETE Giovanna Beretta Dirigente Struttura Complessa Medicina Fisica e Riabilitativa. A.O. Niguarda, Milano Buongiorno a tutti. Ringrazio

Dettagli

PROGRAMMA 1 RIDUZIONE DELLE DISPARITÀ NELL ACCESSO DEI PAZIENTI AI MEZZI DIAGNOSTICI E ALLE TERAPIE

PROGRAMMA 1 RIDUZIONE DELLE DISPARITÀ NELL ACCESSO DEI PAZIENTI AI MEZZI DIAGNOSTICI E ALLE TERAPIE PROGRAMMA 1 RIDUZIONE DELLE DISPARITÀ NELL ACCESSO DEI PAZIENTI AI MEZZI DIAGNOSTICI E ALLE TERAPIE ex. Art. 3 Rete solidale e collaborazioni internazionali del DM del 21 luglio 2006 Programma straordinario

Dettagli

LUISA GUIDOTTI HOSPITAL

LUISA GUIDOTTI HOSPITAL LUISA GUIDOTTI HOSPITAL Proposta di progetto: Oral Health Programme Presentato da: Dr Maria Elena Pesaresi (LGH - Medical Superintendent) (Luisa Guidotti Hospital) 02 Dicembre 2013 Fornire un servizio

Dettagli

UN SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE MODERNO, EQUO, SOSTENIBILE E UNIVERSALE

UN SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE MODERNO, EQUO, SOSTENIBILE E UNIVERSALE UN SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE MODERNO, EQUO, SOSTENIBILE E UNIVERSALE - 1 - Il SSN è un valore per tutti gli italiani. Concorrere a migliorarlo continuamente è un impegno di tutti: Medici, Pazienti,

Dettagli