Posta Certificata : note legali e pratiche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Posta Certificata : note legali e pratiche"

Transcript

1 Posta Certificata : note legali e pratiche Università di Roma La Sapienza Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Studenti: Adriano Cerocchi : Simone Balsanelli : prof. Bruno Ciciani , ultima revisione

2 Indice 1 Keywords 3 2 SPC: il servizio pubblico per la connettività italiano Q-ISP Vantaggi per la cittadinanza Introduzione alla PEC Cos è la PEC (posta elettronica certificata) CNIPA e PEC Legislazione Glossario generale: d.lgs.82/2005 e d.p.r.68/ Glossario regole tecniche: Decreto 2 novembre 2005, G.U. 15 novembre 2005, n Chiarificazione grafica dell iter di invio/ricezione Decreto 24 aprile 2009, G.U. 25 maggio 2009, n Allegato A Articolo 1335 C.C. e considerazioni associate Considerazioni sulla legislazione e perplessità Contro Pro Consigli di un avvocato sul NON uso della raccomandata con ricevuta di ritorno Conclusioni Provider e prezzi 19 7 Bibliography 20 2

3 Sommario Da sempre la spedizione a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno rappresenta il metodo più comune per provare legalmente l invio e la ricezione di un documento o oggetto. Nel 2005 la sentenza di cassazione n mette in luce che il mezzo raccomandata AR certifica solamente l avvenuta spedizione/ricezione di una busta senza alcuna specifica sul relativo contenuto; dal punto di vista del destinatario è dunque possibile tentare di affermare in ogni caso la ricezione di un foglio bianco. In tale contesto l introduzione della posta elettronica certificata [PEC] ha un ruolo chiave nell evoluzione dei servizi di notifica, assumendo il ruolo di sostituto evoluto della raccomandata AR. Il presente documento si prefigge lo scopo di descrivere nel dettaglio la tecnologia PEC dando particolare risalto ai motivi per cui questa possa essere ritenuta un mezzo di notifica legalmente valido e superiore alla raccomandata AR con riferimento alle sentenze della Corte di Cassazione e più in generale alla giurisprudenza annessa. 1 Keywords Posta elettronica certificata, PEC, raccomandata AR, 3

4 2 SPC: il servizio pubblico per la connettività italiano A partire dal 2003 lo stato italiano ha avviato una politica di digitalizzazione di tutti i processi afferenti alla pubblica amministrazione. Tale idea, divenuta legge nel 2005, segue il trend imposto dalla comunità europea ed ha lo scopo di rendere interoperabili le datate basi dati dei vari ministeri e agenzie la cui interazione è da sempre legata al cartaceo. La digitalizzazione degli archivi e la loro interoperabilità va sotto il nome di SPC (servizio pubblico per la connettività). L innovazione apportata da SPC è notevole, tra le missions del progetto possiamo leggere QoS e abbattimento dei costi, due temi da sempre in contrapposizione. Il risparmio obbiettivo a cui punta il progetto è del 25% su tutta la pubblica amministrazione pur mantenendo standard elevatissimi in termini di availability e reliability. La via intrapresa da SPC al fine di abbattere i costi è l introduzione dei lotti nelle gare d appalto della PA: se dapprima la grannularità della gara era semplicemente pari all intero territorio italiano (fattore che rendeva accessibile la gara ad un solo, scontato, competitor), oggi è pari al singolo ente o partizione di questo, un notevole passo avanti che ha visto telecom confinata a pochi punti percentuali. L architettura proposta da SPC è una interconnessione a stella dei vari provider con un centro-stella che svolge funzionalità di monitoring e supervisione al fine di offrire garanzie sul servizio e rendere possibile la frammentazione della granularità originaria. Di seguito una visione ad alto livello dell architettura: 4

5 Nell illustrazione sono evidenziati i seguenti attori: Q-ISP Qualified Internet Service Provider PA: Pubblica amministrazione PAL: Pubblica amministrazione locale Q-CN Qualified Community Network RIPA Rete Internazionale Pubblica Amministrazione nell illustrazione sono anche evidenziati nel cerchio piccolo il centro-stella espresso come consortium e nel cerchio grande un esempio di subset di ISPs che sono entrati in SPC con il primo call for tenders. SPC si colloca come punto di riferimento nello scenario europeo, molti riconoscimenti sono giunti all architettura proposta e molti altri stati si stanno ispirando all idea di granularità fine proposta dal progetto italiano. SPC vuole anche essere un progetto ad ampio spettro volto all introduzione continua delle nuove tecnologie a favore della qualità generale della PA. Tra tutte spicca l obbligo dell utilizzo della mail certificata, oggetto del presente documento, alla quale si farà nel seguito riferimento come PEC (posta elettronica certificata). 2.1 Q-ISP Come detto, la granularità offerta dalle nuove garee d appalto, rende possibile la partecipazione di molti competitors con il conseguente abbattimento dei costi. Alle gare può partecipare un qualunque Internet Service Provider a patto che sia in grado di dimostrare la bontà del proprio serrvizio secondo i termini imposti da SPC. Gli stringenti vincoli di qualità del servizio imposti rendono d obbligo questa procedura al fine di garantire la credibilità dell ente all ingresso della gara d appalto e l effettiva compliance alla qualità richiesta in fase di erogazione del servizio. Un ISP in grado di dimostrare la propria capacità di rispettare i vincoli imposti è detto Qualified ISP abbreviato in Q-ISP. 2.2 Vantaggi per la cittadinanza Oltre alle potenzialità introdotte alla gestione iterna della PA, molti sono i vantaggi anche per il cittadino: la digitalizzazione e l interoperabilità dei vari attori ministeriali rende possibile l eposizione di numerosissimi servizi direttamente on line piuttosto che a sportello. I vantaggi in questo senso possono essere diretti ed indiretti: se è vero che da una parte il cittadino ha la possibilità di fruire servizi h24 direttamente da casa (vantaggio diretto), è anche vero che non saranno più possibili truffe - ad esempio - riguardanti i titoli medici (vantaggio indiretto); l interoperabilità tra gli enti pubblici permetterà infattio di controllare al momento dell assunzione di un medico la sua effettiva iscrizione all albo senza passare per autocertificazioni mendaci. In questo contesto si colloca anche l uso della PEC: ogni ente della PA (e ogni società) avrà l obbligo, 5

6 a decorrere dalla fine dell anno corrente (2009), di esporre il proprio indirizzo di posta certificata, per mezzo della quale sarà possibile l interazione diretta con valenza legale di raccomandata con ricevuta di ritorno e l aggiunta garanzia sull effettivo contenuto. 3 Introduzione alla PEC 3.1 Cos è la PEC (posta elettronica certificata) La PEC è uno strumento che permette di porre la valenza di raccomandata con ricevuta di ritorno ad un messaggio di posta elettronica; in aggiunta a ciò garantisce il contenuto del messaggio avvalendosi della certificazione digitale. Come risulta chiaro, l utilizzo di questo strumento lancia verso il futuro la comunicazione digitale, migliorando di molto la qualità del servizio di notificazione fondamentalmente offerto dalla semplice raccomandata con ricevuta di ritorno. Di seguito sono esposte le principali features introdotte dalla PEC: individuazione del mittente (non ripudiabilità) certificazione dell integrità del messaggio (e del suo contenuto), a fronte del possibile controllo tra messaggio inviato e messaggio ricevuto certificazione della consegna (effettuata o non effettuata) history dei messaggi inviati per un tracciamento a lungo periodo (anticipazione: ad ora sono 30 mesi) 3.2 CNIPA e PEC La vigente normativa nazionale attribuisce al CNIPA la gestione e la custodia delle regole tecniche riferite alla PEC; è inoltre compito dello stesso pubblicare aggiornamenti inerenti le tecnologie e gli standard coinvolti, coerentemente con la normativa di riferimento. Essendo custode e gestore, il CNIPA ha l onere di coordinazione dell iscrizione e il successivo monitoraggio dei soggetti, rendendo disponibile un registro pubblico consultabile dal cittadino (anche online). Per quanto concerne la possibilità di fruizione del servizio di PEC verso altri ISP (provider di PEC), il CNIPA definisce le regole tecniche che assicurano la interoperabilità con la Pubblica Amministrazione: i presenti ISP debbono essere qualificati come descritto precedentemente in

7 4 Legislazione Nel capitolo verrà presa in visione la legislazione fondamentale sull argomento trattato in questo articolo. Prima di entrare in merito di leggi particolari riguardanti la PEC, verranno introdotti dei concetti sostanziali per una più profonda comprensione dei temi trattati. 4.1 Glossario generale: d.lgs.82/2005 e d.p.r.68/2005 Dalla lettura dei suddetti, sono emerse le seguente informazioni che verranno utilizzate come glossario da ora in poi: Soggetto Busta di trasporto CNIPA PEC Messaggio di PEC Riferimento Temporale Utente di PEC Virus Informatico Mittente Descrizione il documento informatico che contiene il messaggio di posta elettronica certificata CENTRO NAZIONALE PER L INFORMATICA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, di seguito denominato: CNIPA, l organismo di cui all articolo 4, comma 1, del decreto legislativo 12 febbraio 1993, n. 39, come modificato dall articolo 176, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ogni sistema di posta elettronica nel quale e fornita al mittente documentazione elettronica attestante l invio e la consegna di documenti informatici un documento informatico composto dal testo del messaggio, dai dati di certificazione e dagli eventuali documenti informatici allegati E un evidenza informatica con cui si attribuisce, ad uno o più documenti informatici, un riferimento temporale opponibile ai terzi secondo quanto previsto dal decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 e dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 13 gennaio 2004, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 27 aprile 2004, n. 98 (Timestamping) la persona fisica, la persona giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi ente, associazione o organismo, nonche eventuali unita organizzative interne ove presenti, che sia mittente o destinatario di posta elettronica certificata un programma informatico avente per scopo o per effetto il danneggiamento di un sistema informatico o telematico, dei dati o dei programmi in esso contenuti o ad esso pertinenti, ovvero l interruzione, totale o parziale, o l alterazione del suo funzionamento. cioe l utente che si avvale del servizio di posta elettronica certificata per la trasmissione di documenti prodotti mediante strumenti informatici 7

8 Destinatario Gestore del Servizio Trasmissione del documento informatico cioe l utente che si avvale del servizio di posta elettronica certificata per la ricezione di documenti prodotti mediante strumenti informatici cioe il soggetto, pubblico o privato, che eroga il servizio di posta elettronica certificata e che gestisce domini di posta elettronica certificata Il comma 1 dell articolo 14 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, e sostituito dal seguente: 1. Il documento informatico trasmesso per via telematica si intende spedito dal mittente se inviato al proprio gestore, e si intende consegnato al destinatario se reso disponibile all indirizzo elettronico da questi dichiarato, nella casella di posta elettronica del destinatario messa a disposizione dal gestore. 4.2 Glossario regole tecniche: Decreto 2 novembre 2005, G.U. 15 novembre 2005, n. 266 Dopo la definizione di alcuni concetti generali afferenti la PEC, nel decreto esposto nella Gazzetta Ufficiale n.266 del 2005 vengono già specificati alcuni tecnicismi propri dell iter di trasporto e consegna di un messaggio di PEC. 8

9 Punto di accesso Punto di ricezione Punto di consegna Firma del gestore di posta elettronica certificata il sistema che fornisce i servizi di accesso per l invio e la lettura di messaggi di posta elettronica certificata, nonché i servizi di identificazione ed accesso dell utente, di verifica della presenza di virus informatici all interno del messaggio, di emissione della ricevuta di accettazione e di imbustamento del messaggio originale nella busta di trasporto il sistema che riceve il messaggio all interno di un dominio di posta elettronica certificata, effettua i controlli sulla provenienza e sulla correttezza del messaggio ed emette la ricevuta di presa in carico, imbusta i messaggi errati in una busta di anomalia e verifica la presenza di virus informatici all interno dei messaggi di posta ordinaria e delle buste di trasporto il sistema che compie la consegna del messaggio nella casella di posta elettronica certificata del titolare destinatario, verifica la provenienza e la correttezza del messaggio ed emette, a seconda dei casi, la ricevuta di avvenuta consegna o l avviso di mancata consegna la firma elettronica avanzata, basata su un sistema di chiavi asimmetriche, che consente di rendere manifesta la provenienza e di assicurare l integrità e l autenticità dei messaggi del sistema di posta elettronica certificata, generata attraverso una procedura informatica che garantisce la connessione univoca al gestore e la sua univoca identificazione, creata automaticamente con mezzi che garantiscano il controllo esclusivo da parte del gestore 9

10 Ricevuta di accettazione Avviso di non accettazione Ricevuta di presa in carico Ricevuta di avvenuta consegna Ricevuta completa(o breve) di avvenuta consegna: Ricevuta sintetica di avvenuta consegna Avviso di mancata consegna Messaggio originale Busta di anomalia Dati di certificazione la ricevuta, sottoscritta con la firma del gestore di posta elettronica certificata del mittente, contenente i dati di certificazione, rilasciata al mittente dal punto di accesso a fronte dell invio di un messaggio di posta elettronica certificata l avviso, sottoscritto con la firma del gestore di posta elettronica certificata del mittente, che viene emesso quando il gestore mittente è impossibilitato ad accettare il messaggio in ingresso, recante la motivazione per cui non è possibile accettare il messaggio e l esplicitazione che il messaggio non potrà essere consegnato al destinatario la ricevuta, sottoscritta con la firma del gestore di posta elettronica certificata del destinatario, emessa dal punto di ricezione nei confronti del gestore di posta elettronica certificata mittente per attestare l avvenuta presa in carico del messaggio da parte del sistema di posta elettronica certificata di destinazione, recante i dati di certificazione per consentirne l associazione con il messaggio a cui si riferisce la ricevuta, sottoscritta con la firma del gestore di posta elettronica certificata del destinatario, emessa dal punto di consegna al mittente nel momento in cui il messaggio è inserito nella casella di posta elettronica certificata del destinatario la ricevuta nella quale sono contenuti i dati di certificazione ed il messaggio originale(o un estratto di esso) La ricevuta che contiene i dati di certificazione l avviso, emesso dal sistema, per indicare l anomalia al mittente del messaggio originale nel caso in cui il gestore di posta elettronica certificata sia impossibilitato a consegnare il messaggio nella casella di posta elettronica certificata del destinatario il messaggio inviato da un utente di posta elettronica certificata prima del suo arrivo al punto di accesso e consegnato al titolare destinatario per mezzo di una busta di trasporto che lo contiene la busta, sottoscritta con la firma del gestore di posta elettronica certificata del destinatario, nella quale è inserito un messaggio errato ovvero non di posta elettronica certificata e consegnata ad un titolare, per evidenziare al destinatario detta anomalia i dati, quali ad esempio data ed ora di invio, mittente, destinatario, oggetto, identificativo del messaggio, che descrivono l invio del messaggio originale e sono certificati dal gestore di posta elettronica certificata del mittente; tali dati sono inseriti nelle ricevute e sono trasferiti al titolare destinatario insieme al messaggio originale per mezzo di una busta di trasporto 10

11 Dominio di posta elettronica certificata Indice dei gestori di posta elettronica certificata dominio di posta elettronica certificata che contiene unicamente caselle di posta elettronica certificata il sistema, che contiene l elenco dei domini e dei gestori di posta elettronica certificata, con i relativi certificati corrispondenti alle chiavi usate per la firma delle ricevute, degli avvisi e delle buste, realizzato per mezzo di un server Lightweight Directory Access Protocol, di seguito denominato LDAP, posizionato in un area raggiungibile dai vari gestori di posta elettronica certificata e che costituisce, inoltre, la struttura tecnica relativa all elenco pubblico dei gestori di posta elettronica certificata Sono di seguito elencati gli standard di riferimento delle norme tecniche: RFC 1847 (Security Multiparts for MIME: Multipart/Signed and Multipart/Encrypted); RFC 1891 (SMTP Service Extension for Delivery Status Notifications); RFC 1912 (Common DNS Operational and Configuration Errors); RFC 2252 (Lightweight Directory Access Protocol (v3): Attribute Syntax Definitions); RFC 2045 (Multipurpose Internet Mail Extensions (MIME) Part One: Format of Internet Message Bodies) RFC 2049 (Multipurpose Internet Mail Extensions (MIME) Part Five: Conformance Criteria and Examples) RFC 2315 (PKCS n.7: Cryptographic Message Syntax Version 1.5); RFC 2633 (S/MIME Version 3 Message Specification); RFC 2660 (The Secure HyperText Transfer Protocol); RFC 2821 (Simple Mail Transfer Protocol); RFC 2822 (Internet Message Format); RFC 2849 (The LDAP Data Interchange Format (LDIF) - Technical Specification); RFC 3174 (US Secure Hash Algorithm 1 - SHA1); RFC 3207 (SMTP Service Extension for Secure SMTP over Transport Layer Security); RFC 3280 (Internet X.509 Public Key Infrastructure Certificate and Certificate Revocation List - CRL Profile). ISO/IEC :2001 (Open Systems Interconnection The Directory: Public-key and attribute certificate frameworks) 11

12 4.3 Chiarificazione grafica dell iter di invio/ricezione Con riferimento a 3.1, 4.1, 4.2 di seguito l architettura del servizio di notifica: 4.4 Decreto 24 aprile 2009, G.U. 25 maggio 2009, n. 119 Le disposizioni in materia di rilascio ed uso della casella mail certificata sono oggetto del D.P.C 6 maggio 2009 pubblicato nella gazzetta ufficiale n.119 del 25 maggio Nel decreto, emanato dall attuale ministro della Pubblica Amministrazione e l Innovazione Renato Brunetta, è da notare l utilizzo di un linguaggio meno giurudico e più informatico con il quale sono definiti i termini con i quali un cittadino può avere accesso alla PEC al fine dell interazione con la pubblica amministrazione: il cittadino, qualora lo desideri, può comunicare secondo i termini il proprio indirizzo di posta certificata alla PA, che potrà quindi ritenersi autorizzata all uso di questa per l interazione verso il dichiarato possessore Allegato A Di rilievo la nota di cui all allegato A, sezione utilizzo del servizio comma 2-3 del DPC 6 maggio 2009 in cui viene stabilito che: L uso del servizio è personale e riservato. Non è consentito accedere ad un utenza per conto di terzi o cedere la propria utenza a terzi. 12

13 La password per l accesso al servizio deve essere mantenuta segreta e modificata periodicamente seguendo le regole pubblicate sul sito di posta elettronica certificata per i cittadini. Dando una chiave di lettura tecnico-informatica, l allegato in oggetto del presente paragrafo definisce legalmente che ad un indirizzo di posta elettronica certificata appartiene uno ed un solo proprietario ed è quindi possibile considerarla come un vero e proprio domicilio dell utente. Tale definizione si pone in piena contrapposizione all uso dei più comuni servizi di notifica, secondo i quali una raccomandata con ricevuta di ritorno (esempio calzante per i nostri scopi) può essere spedita da terzi senza la necessaria dimostrazione della volontà di invio del mittente (in quanto non viene effettuato nessun controllo d identità). 4.5 Articolo 1335 C.C. e considerazioni associate Tenendo ben presente i concetti trattati in 4.4 e 4.4.1, nell ambito del Codice Civile va assolutamente considerato l articolo 1335 riguardante la presunzione di conoscenza: La proposta, l accettazione, la loro revoca e ogni altra dichiarazione diretta a una determinata persona si reputano conosciute nel momento in cui giungono all indirizzo del destinatario, se questi non prova di essere stato, senza sua colpa, nell impossibilità di averne notizia. L indirizzo del destinatario è quindi da associare alla sua casella di posta, nel caso specifico. La raccomandata con ricevuta di ritorno e la PEC sono atti recettizi, ovvero Atto recettizio: gli effetti di tale atto si producono od iniziano a prodursi nel momento in cui sia pervenuto alla conoscenza del destinatario; diversamente, tale atto è privo di effetti. Per quanto concerne la raccomandate, nel momento in cui l ente che si occupa della spedizione effettua la presa in carico, la notifica si intende inviata: da questo momento in poi il ricevente si considera informato a meno di mancata ricezione non notificata in nessun modo al mittente. Al contrario, la PEC garantisce l informazione di ogni passaggio della notifica con una risposta affermativa o negativa, cui è possibile avvalersi senza controlli o atti aggiuntivi. Detto questo, rimangono ancora da mettere alla luce due differenze legali assolutamente fondamentali tra PEC e raccomandata con ricevuta di ritorno: La notifica è stata recepita dal diretto interessato(ogni quanto controllare la casella di posta)? Il contenuto della notifica è corretto (il messaggio è quello originario o il contenuto è quello dichiarato dal mittente)? 5 Considerazioni sulla legislazione e perplessità Prendendo spunto dalle domande poste nel paragrafo 4.5, sono risultate due linee giurisprudenziali della Corte di Cassazione che si è espressa contro

14 nel 2005 e pro 1335 nel 2007 durante due cause in cui è stato usato come servizio di notifica la raccomandata con ricevuta di ritorno. 5.1 Contro 1335 Il 12 maggio 2005 si abbatte sull intero popolo dei tranquilli ed ignari utenti del servizio di posta raccomandata un fulmine a ciel sereno: la sentenza n della Corte di Cassazione. Fino a quel momento spettava al ricevente dimostrare il contenuto della notifica, come se potesse fare un video o una foto certificati del momento esatto in cui veniva aperta la busta; è altresì vero che se nessuna disposizione di legge stabilisce che spetta al destinatario della raccomandata dimostrare al giudice che il contenuto dell involto ricevuto non era quello che il mittente dichiara essere, va da sé che spetta al mittente dimostrare questa relazione d identità se dall accertamento della stessa vorrà far discendere il riconoscimento giudiziale di un suo diritto collegato all avvenuta spedizione di quel dato atto al destinatario. Per converso, il destinatario, qualora non riconosca - anche implicitamente - di aver ricevuto ciò che la controparte sostiene di avergli spedito, non dovrà dimostrare nulla al giudice;quest ultimo, in osservanza degli artt c.c. e 115 c.p.c., dovrà decidere la controversia in senso sfavorevole al mittente che non ha fornito la prova posta a suo carico! Art c.c. Onere della prova:chi vuol far valere un diritto in giudizio deve provare i fatti che ne costituiscono il fondamento. Chi eccepisce l inefficacia di tali fatti ovvero eccepisce che il diritto si è modificato o estinto deve provare i fatti su cui l eccezione si fonda. Questo essendo in estrema sintesi il principio di diritto enunciato nella sentenza, occorre domandarsi se, da quel momento in avanti, il mittente avrebbe dovuto necessariamente rivolgersi all ufficiale giudiziario e chiedergli di notificare gli atti che, fino al giorno prima, avrebbe tranquillamente trasmesso con una semplice lettera raccomandata. A fronte di questa sentenza non si può rimanere indiffirenti, senza consentire la nascita di dubbi riguardo l aleatorietà della legislazione nel campo dei servizi di notifica: la mail certificata, se adeguatamente inserita in un contesto legiferativo di assestamento dei decreti già presenti e presentati nel corrente articolo, potrebbe divenire a breve un mezzo potente di servizio di notifica internazionalmente standardizzata. 5.2 Pro 1335 Nella presente sotto-sezione è descritta la Sentenza 24 luglio 2007, n della suprema Corte di Cassazione, nella quale è chiave di volta l art c.c. Nella sentenza seguante è evidente come la sola ricevuta di spedizione della raccomandata, basandosi sull art c.c., rappresenti prova dell avvenuta spedizione a fronte di un servizio postale presunto affidabile, salvo che il destinatario non riesca a provare la sua impossibilità alla ricezione. Con atto 4 gennaio 1999 S. E., titolare dello X., ha convenuto in giudizio, innanzi 14

15 al giudice di pace di Caserta, C. A. G. chiedendone la condanna al pagamento della complessiva somma di lire , oltre interessi dalla scadenza al saldo, reclamata a saldo di prestazioni pubblicitarie eseguite negl interessi del convenuto. Costituitosi in giudizio il convenuto ha resistito alla avversa domanda deducendone la infondatezza, atteso che aveva disdettato il contratto inter partes già nell aprile del 1987 e ha spiegato, in via riconvenzionale, domanda per ottenere la somma di lire a titolo di danni, morali e materiali, patiti per fatto della controparte. Svoltasi la istruttoria del caso l adito giudice, con sentenza 31 maggio - 5 giugno 2000 ha condannato il convenuto al pagamento della somma reclamata dalla attrice (lire ) oltre interessi legali, rigettata la riconvenzionale. Gravata tale pronunzia dal C., nel contraddittorio della S. che, costituitasi in giudizio, ha chiesto il rigetto della proposta impugnazione, il tribunale di S. Maria Capua Vetere, sezione distaccata di Caserta, con sentenza 8-11 luglio 2002, in totale riforma della sentenza del primo giudice ha rigettato la domanda attrice, compensato le spese del giudizio di primo grado e posto a carico dell attrice - appellata le spese del giudizio di appello. Il giudice di secondo grado ha rigettato ogni domanda della S., titolare dello X., sul rilievo che il C. con raccomandata spedita il 3 aprile 1987 aveva - nei termini previsti - disdettato per la scadenza del 22 dicembre 1989, il contratto inter partes si che non esisteva titolo, in capo alla S., di pretendere le somme reclamate con la citazione introduttiva di primo grado. La circostanza che la disdetta sia stata portata a conoscenza dello X. - ha evidenziato la pronunzia impugnata - è attestata dalla ricevuta della raccomandata, prodotta anche in originale dal C., spedita alla appellata presso il domicilio dello X., via Duomo n. 14, Capua, sede legale e amministrativa di tale studio, quale risulta anche dalle fatture prodotte in atti. Deve, pertanto, trovare applicazione - ha evidenziato la sentenza impugnata - la presunzione di conoscenza stabilita a carico del destinatario dall art c.c., ove il destinatario non provi di essere stato senza sua colpa nella impossibilità di avere notizia dell atto a lui diretto, se detto atto sia giunto al suo indirizzo. Concludendo, la lettera raccomandata - anche in mancanza dell avviso di ricevimento - costituisce prova certa della spedizione attestata dall ufficio postale attraverso la ricevuta, da cui consegue la presunzione, fondata sulle univoche e concludenti circostanze della spedizione e dell ordinaria regolarità del servizio postale, di arrivo dell atto al destinatario e di conoscenza ex art c.c. dello stesso. Spetta, pertanto, al destinatario l onere di dimostrare di essersi trovato senza sua colpa nell impossibilità di acquisire la conoscenza dell atto (Cass. 16 gennaio 2006, n. 758). Ad ora, ponendo un confronto con 5.1, questa mostrata è la direzione maggioritaria della Corte di Cassazione, dimostratasi incoerente in varie occasioni lasciando al giudice la decisione caso per caso. 5.3 Consigli di un avvocato sul NON uso della raccomandata con ricevuta di ritorno L inquietante segnale giunto da una recentissima sentenza della Cassazione va proprio nella direzione indicata nella sezione 5.1: la lettera raccomandata con 15

16 ricevuta di ritorno non è idonea a provare che effettivamente un dato documento sia effettivamente giunto a destinazione. La cosa è senz altro sconvolgente per tutti coloro che utilizzano la posta raccomandata per procurarsi una prova documentale di una intercorsa corrispondenza, tuttavia, a ben vedere la conclusione cui è giunta la Cassazione non può che ritenersi condivisibile. La sola ricezione della cartolina di ritorno (tecnicamente definita avviso di ricevimento) non può in alcun modo costituire una prova del fatto che il contenuto della lettera sia pervenuto nella disponibilità del destinatario. Il destinatario di una lettera raccomandata, infatti, riceve una busta chiusa dal postino e firma la cartolina di ritorno senza aver preventivamente aperto la busta, poiché spesso i postini non consegnano la lettera se non viene prima sottoscritto l avviso di ricevimento. Ma in ogni caso l avviso che ritorna al mittente costituisce unicamente la prova che è stata ricevuta la busta da lettera, ma non potrebbe in alcun modo provare alcunché circa il suo contenuto. Potrebbe trattarsi di una busta vuota, così come potrebbe trattarsi di una busta contenente un documento assolutamente diverso. Nella sentenza citata in precedenza, emessa dalla sez. III della Corte di Cassazione Civile, del 12 maggio 2005, n , la Corte ha deciso in una causa relativa alla cessione di credito il quale per avere efficacia deve essere notificato al debitore ceduto. Cosa vuol dire notificare? Significa far pervenire una comunicazione nella sfera di conoscibilità del destinatario, in base a quanto dispone l art del codice civile. Ma quando si può dire che un atto sia entrato nella sfera di conoscibilità del destinatario? Nel caso sottoposto all attenzione della Corte il creditore aveva notificato la cessione del proprio credito al debitore attraverso una lettera raccomandata che il debitore ha sempre negato di aver ricevuto. In tal caso la Cassazione ha negato che tale notificazione potesse ritenersi correttamente effettuata affermando la lettera, infatti, poteva avere qualsiasi contenuto, anche del tutto estraneo alla cessione, o poteva non averne alcuno, anche per semplice disguido di spedizione, pur sempre possibile. Del resto (...) la busta della raccomandata poteva essere priva di contenuto o, invece, avere un contenuto irrilevante e tale, quindi, da non richiedere di essere conservato. Devesi pertanto affermare il principio secondo cui la sola ricezione della busta raccomandata da parte del destinatario non costituisce prova del contenuto di essa e a tale principio vorrà uniformarsi il giudice del rinvio. Elaborando questo principio la Cassazione ha ribaltato altri suoi precedenti convincimenti, in base ai quali, a fronte della notificazione di un atto a mezzo del servizio postale il destinatario di un avviso di ricevimento che affermi di non aver mai ricevuto l atto, e in particolare, di non aver mai apposto la propria firma sull avviso di ricevimento, ha l onere, se intende contestare l avvenuta esecuzione della notificazione, di impugnare l avviso di ricevimento a mezzo di querela di falso (Cass. nn. 3065/2003 e 1783/2001). 16

17 A questo punto chi volesse ottenere la prova della notificazione di un determinato documento ad un destinatario non avrebbe che due strade: la notificazione a mezzo di ufficiale giudiziario e la notificazione elettronica tramite la posta elettronica certificata. La prima strada consente di avere la certezza che l atto è giunto a destinazione poiché ci sarà un pubblico ufficiale ad attestare che l atto imbustato è effettivamente quello che si voleva notificare. Inoltre, l originale dell atto notificato ritorna nella disponibilità del mittente che così avrà la prova dell avvenuta notificazione. Inutile dire che la notificazione a mezzo dell ufficiale giudiziario è una pratica molto costosa ed assolutamente antieconomica per tutti coloro che hanno la necessità di inviare con una certa frequenza corrispondenza di cui è necessario possederne prova. L altra via, oggetto del presente documento, risutla essere uno strumento molto più veloce ed assolutamente gratuito utile al fine di precostituire la prova dell avvenuta corrispondenza e del contenuto della stessa. 5.4 Conclusioni Tornando alla raccomandata, nessuno può certificare l avvenuta spedizione da parte di un preciso soggetto di una precisa notifica: il mittente, prima di chiudere la busta postale, dovrebbe premunirsi di far constatare a terzi (possibilmente non legati da particolari rapporti) di avervi inserito un certo atto, di avere sigillato in loro presenza la busta e di avere consegnato proprio quella busta all ufficio postale perché la spedisse in forma di raccomandata; tutto ciò, allo scopo di precostituirsi le condizioni perché i suddetti terzi possano testimoniare in suo favore in un eventuale causa col destinatario della raccomandata. Oltre ad avere del grottesco, ciò risulta assai difficilmente praticabile al comune cittadino: essendo normalmente difficile a chiunque rinvenire persone estranee alla cerchia degli amici, familiari o collaboratori, chi assistirebbe ad un iter del genere nella prospettiva di dover essere, un domani, chiamato a testimoniare a favore di un perfetto estraneo - o quasi - in una causa giudiziaria? 17

18 A questa domanda è possibile rispondere avvalendosi semplicemente della PEC utilizzata con e al posto dei i vecchi metodi. La tabella seguente riassume le peculiarità dei vari tipi di servizi di notifica: raccomandata AR corriere espresso tradizionale PEC uso da casa/ufficio NO SI 1 SI 1 SI valore legale SI NO NO SI consegna immediata NO NO SI SI certificazione spedizione SI SI NO SI avviso ricezione SI SI NO SI conservazione ricevuta SI SI NO SI 2 inalterabilità contenuto SI SI NO SI Come ultima considerazione è da sottolineare la mancanza di regolamentazione atta a definire precisamente i diritti e i doveri del ricevente di un messaggio di PEC. A fronte della definizione di atto recettizio in cui gli effetti vengono prodotti solo quando il destinatario viene a conoscenza della notifica, c è una incompatibilità o mancanza di chiarezza nella specifica del domicilio: nella PEC il domicilio è la casella di posta riferita ad un soggetto ma nessuno obbliga questi a prendere visone della mail creando dell conseguenze sullo stesso ricevente; mentre dal punto di vista del mittente c è presunzione di conoscenza all atto di notifica di ricezione nella casella, dal punto di vista del ricevente esso dovrebbe svolgere una funzione attiva - e non passiva come accade nelle notifiche con raccomandata od ufficiale giudiziario - rendendolo parte principale nel venire a conoscenza anche solo della presenza di una notifica. Anche se la maggior parte dei service provider mettono a disposizione dei servizi di notifica con SMS (ad esempio) per venire a conoscenza tempestivamente dell arrivo di un messaggio di PEC, questo ancora non definisce il comportamento da adottare da parte del ricevente. Ed inoltre,il CNIPA definendo l apporto degli antivirus dice: deve quindi essere prevista l istallazione ed il costante aggiornamento di sistemi antivirus che impediscano quanto più possibile ogni infezione il che lascia adito alla possibilità di inefficienza dei controlli lato server e, cosa ben più plausibile e frequente, lato client! 1 tramite webmail 2 minimo 30 mesi 18

19 6 Provider e prezzi Di seguito i Service Provider di PEC qualificati e i prezzi del servizio: Gestore prezzo annuo servizio base Actalis S.p.A. e 24,00 Amministrazione Provinciale di Nuoro e Ancitel S.p.A. e ARUBA PEC S.p.A. e 6,00 Cedacri S.p.A. e 42,00 Consiglio Nazionale del Notariato e EDS Italia S.r.l. e 7,20 Fastweb S.p.A. e Infocert S.p.A. e 30,00 IN.TE.S.A. S.p.A. e ITnet S.r.l. e IT Telecom S.r.l. e IWBank S.p.A. e (fornita con il conto corrente) Lombardia Integrata S.p.A. e Namirial S.p.A. e Numera Sistemi e Informatica S.p.A. e 45,60 Poste Italiane S.p.A. e 57,60 Postecom S.p.A. e 57,60 Regione Marche e Sogei S.p.A. e (ente certificatore) Innova Puglia S.p.A. (già Tecnopolis Csata S.c.a.r.l.) e TWT S.p.A. e 19

20 7 Bibliography G.U. 25 maggio 2009, n. 119 slides proposte durante il seminario PEC da C.Petrucci - CNIPA d. lgs. 82/2005 DPR 11 gennaio 2005 n. 68 G.U. 15 novembre 2005, n sezione dedicata PEC

PEC. La posta elettronica certificata

PEC. La posta elettronica certificata Servizi Applicativi su Internet PEC La posta elettronica certificata Parzialmente tratte da Regole tecniche del servizio di trasmissione di documentiinformatici mediante posta elettronica certificata Normativa

Dettagli

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE - Visto l articolo 17

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE DECRETO 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della

Dettagli

recupero dei documenti per esigenze

recupero dei documenti per esigenze L ARCHIVIAZIONE DEL DOCUMENTO Posta Elettronica Certificata Documento informatico Digitale Firma Eventualmente è consigliabile la creazione di un archivio di lavoro, che consenta l agevole recupero dei

Dettagli

Il glossario della Posta Elettronica Certificata (PEC) Diamo una definizione ai termini tecnici relativi al mondo della PEC.

Il glossario della Posta Elettronica Certificata (PEC) Diamo una definizione ai termini tecnici relativi al mondo della PEC. Il glossario della Posta Elettronica Certificata (PEC) Diamo una definizione ai termini tecnici relativi al mondo della PEC. Avviso di mancata consegna L avviso, emesso dal sistema, per indicare l anomalia

Dettagli

Manuale Operativo. Servizio di Posta Elettronica Certificata

Manuale Operativo. Servizio di Posta Elettronica Certificata Rev. 5.1 Data: 10.06.2015 Pag. 1/63 Manuale Operativo Servizio di Posta Elettronica ITnet S.r.l. Amministratore Delegato Ing. Gianni Signa Rev. 5.1 Data: 10.06.2015 Pag. 2/63 Redazione / Verifica / Approvazione

Dettagli

del servizio di trasmissione di documenti

del servizio di trasmissione di documenti 2 maggio 25 Regole tecniche del servizio di trasmissione di documenti del CNIPA il 2/5/25 Pagina di 5 2 maggio 25 INDICE MODIFICHE DOCUMENTO...4 2 RIFERIMENTI...4 3 TERMINI E DEFINIZIONI...4 4 OBIETTIVI

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato. Manuale operativo del. Consiglio Nazionale del Notariato. per il servizio di Posta Elettronica Certificata (PEC)

Consiglio Nazionale del Notariato. Manuale operativo del. Consiglio Nazionale del Notariato. per il servizio di Posta Elettronica Certificata (PEC) Tipo del Consiglio Nazionale del Notariato per il servizio di Posta Consiglio Nazionale del Notariato del Consiglio Nazionale del Notariato per il servizio di Posta Versione 3.1 Pagina 1 di 66 Tipo del

Dettagli

Manuale Operativo. Servizio di Posta Elettronica Certificata

Manuale Operativo. Servizio di Posta Elettronica Certificata Rev. 4.0 Data: 14.03.2014 Pag. 1/63 Manuale Operativo Servizio di Posta Elettronica ITnet S.r.l. Amministratore Delegato Ing. Gianni Signa Rev. 4.0 Data: 14.03.2014 Pag. 2/63 Redazione / Verifica / Approvazione

Dettagli

Allegato 11 - Manuale Operativo. Servizio di Posta Elettronica Certificata

Allegato 11 - Manuale Operativo. Servizio di Posta Elettronica Certificata Rev. 1.3 Data: 11.07.2008 Pag. 1/55 Allegato 11 - Manuale Operativo Servizio di Posta Elettronica ITnet S.r.l. Presidente e Amministratore Delegato Ing. Gianni Signa Rev. 1.3 Data: 11.07.2008 Pag. 2/55

Dettagli

Regole tecniche del servizio di trasmissione di documenti informatici mediante posta elettronica certificata

Regole tecniche del servizio di trasmissione di documenti informatici mediante posta elettronica certificata Regole tecniche del servizio di trasmissione di documenti informatici mediante posta elettronica certificata Pagina 1 di 48 INDICE 1 MODIFICHE DOCUMENTO...4 2 RIFERIMENTI...4 3 TERMINI E DEFINIZIONI...4

Dettagli

Manuale Operativo. Servizio di Posta Elettronica Certificata

Manuale Operativo. Servizio di Posta Elettronica Certificata Rev. 5.0 Data: 02.03.2015 Pag. 1/63 Manuale Operativo Servizio di Posta Elettronica ITnet S.r.l. Amministratore Delegato Ing. Paolo Venturini Rev. 5.0 Data: 02.03.2015 Pag. 2/63 Redazione / Verifica /

Dettagli

Manuale Operativo. Servizio di Posta Elettronica Certificata

Manuale Operativo. Servizio di Posta Elettronica Certificata Rev. 2.1 Data: 28/02/2013 Pag. 1/1 Manuale Operativo Servizio di Posta Elettronica ITnet S.r.l. Amministratore Delegato Ing. Gianni Signa Rev. 2.1 Data: 28/02/2013 Pag. 2/2 Redazione / Verifica / Approvazione

Dettagli

La PEC e la valenza legale: come eliminare la Raccomandata cartacea

La PEC e la valenza legale: come eliminare la Raccomandata cartacea La PEC e la valenza legale: come eliminare la Raccomandata cartacea Codice Amministrazione i i Digitaleit D.P.R. 11/02/2005 n. 68 Decreto MIT 2/11/2005 16/07/2009 dott. Flavio Perico 1 Decreto del Presidente

Dettagli

La PEC e interoperabilità di protocollo

La PEC e interoperabilità di protocollo La PEC e interoperabilità di protocollo Contenuti (1) La Pec La PEC nella normativa Gli attori coinvolti Utenti Gestori La rete di comunicazione Il documento informatico Il punto di vista dell utente Il

Dettagli

Dal 1 gennaio 2006 è in vigore il Codice dell amministrazione

Dal 1 gennaio 2006 è in vigore il Codice dell amministrazione ICT E DIRITTO Rubrica a cura di Antonio Piva, David D Agostini Scopo di questa rubrica è di illustrare al lettore, in brevi articoli, le tematiche giuridiche più significative del settore ICT: dalla tutela

Dettagli

Il Codice dell Amministrazione Digitale LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA. Prefettura di Reggio Calabria 23-25 novembre 2010 www.vincenzocalabro.

Il Codice dell Amministrazione Digitale LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA. Prefettura di Reggio Calabria 23-25 novembre 2010 www.vincenzocalabro. Il Codice dell Amministrazione Digitale LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Prefettura di Reggio Calabria 23-25 novembre 2010 www.vincenzocalabro.it 1 Il Codice dell Amministrazione Digitale Capo IV - Trasmissione

Dettagli

La Posta Elettronica Certificata (P.E.C.)

La Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) La Posta Elettronica Certificata () Definizione La Posta Elettronica Certificata è un sistema di posta elettronica con la quale si fornisce al mittente documentazione elettronica, con valore legale, attestante

Dettagli

Appendice 2 POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

Appendice 2 POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Versione 1.0 Aggiornato al 29 Luglio 2009 www.to.camcom.it/guideregistroimprese Appendice 2 POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA ANAGRAFE ECONOMICA - REGISTRO IMPRESE REGISTRO IMPRESE CAMERA DI COMMERCIO DI TORINO

Dettagli

DATA EMISSIONE N. ALLEGATI STATO. VERIFICATO: G. Allegrezza E. Cavallo REGISTRO DELLE MODIFICHE

DATA EMISSIONE N. ALLEGATI STATO. VERIFICATO: G. Allegrezza E. Cavallo REGISTRO DELLE MODIFICHE TITOLO DOCUMENTO TIPO DOCUMENTO EMESSO DA Manuale Operativo Telecom Italia Trust Technologies S.r.l. DATA EMISSIONE N. ALLEGATI STATO 14/10/2014 0 REDATTO: A.M. Fino R. Pomarico VERIFICATO: G. Allegrezza

Dettagli

Manuale Operativo del Servizio di Posta elettronica Certificata

Manuale Operativo del Servizio di Posta elettronica Certificata Pag. 1 di 66 Manuale Operativo del Servizio di Posta elettronica Certificata Funzione 3 Firma Responsabile Divisione Tecnologie (Valentino Ditoma) Responsabile Assicurazione Qualità (Assunta Torchia) Amministratore

Dettagli

OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica

OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica Descrizione della soluzione Autore EXEntrica srl Versione 1.3 Data 27. Jun. 2007 Pagina 1 di 11 Glossario Open Source MTA LDAP SMTP SMTP/S POP

Dettagli

FRANCOPOST PEC. (Posta Elettronica Certificata) L e mail come le raccomandate postali, anzi meglio!

FRANCOPOST PEC. (Posta Elettronica Certificata) L e mail come le raccomandate postali, anzi meglio! FRANCOPOST PEC (Posta Elettronica Certificata) L e mail come le raccomandate postali, anzi meglio! La PEC è un sistema di trasporto di documenti informatici che consente di avere un riscontro certo dell

Dettagli

OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica Certificata

OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica Certificata OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica Descrizione della soluzione Autore EXEntrica srl Versione 1.0 Data 25. Sep. 2006 Pagina 1 di 10 Indice Glossario... 3 La posta elettronica certificata

Dettagli

SISTEMI E APPLICAZIONI PER L AMMINISTRAZIONE DIGITALE

SISTEMI E APPLICAZIONI PER L AMMINISTRAZIONE DIGITALE Università degli Studi di Macerata Dipartimento di Giurisprudenza Scienze dell amministrazione pubblica e privata (Classe LM-63) SISTEMI E APPLICAZIONI PER L AMMINISTRAZIONE DIGITALE LA POSTA ELETTRONICA

Dettagli

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Questo vademecum ha lo scopo di riassumere i concetti relativi alla PEC. Per approfondimenti e verifiche, si rimanda alla legislazione vigente. 1 COS E ED A COSA SERVE PEC

Dettagli

Manuale Operativo del Servizio di Posta elettronica Certificata

Manuale Operativo del Servizio di Posta elettronica Certificata Pag. 1 di 67 Manuale Operativo del Servizio di Posta elettronica Certificata Funzione 3 04/11/2009 Firma Responsabile Divisione Tecnologie (Valentino Ditoma) Responsabile Assicurazione Qualità (Assunta

Dettagli

La Posta Elettronica Certificata

La Posta Elettronica Certificata La Posta Elettronica Certificata Martina Mancinelli 29 Novembre 2014 Martina Mancinelli La Posta Elettronica Certificata 29 Novembre 2014 1 / 23 1 Sommario 2 PEC Cos è la PEC? Com è fatta la PEC? L invio

Dettagli

Posta Elettronica Certificata e Firma Digitale. CST Monterraneo, 9 Febbraio 2011

Posta Elettronica Certificata e Firma Digitale. CST Monterraneo, 9 Febbraio 2011 Posta Elettronica Certificata e Firma Digitale CST Monterraneo, 9 Febbraio 2011 Agenda Posta Elettronica Certificata Cos è Riferimenti normativi Soggetti Flusso dei messaggi Vantaggi PEC nella Pubblica

Dettagli

Centro Tecnico per la Rete Unitaria della Pubblica Amministrazione

Centro Tecnico per la Rete Unitaria della Pubblica Amministrazione Centro Tecnico per la Rete Unitaria della Pubblica Amministrazione Area Rete Unitaria - Sezione Interoperabilità Linee guida del servizio di trasmissione di documenti informatici mediante posta elettronica

Dettagli

La Posta Elettronica Certificata

La Posta Elettronica Certificata La Posta Elettronica Certificata Lo stato dell arte 31 agosto 2009 ver. 1.1 Sintresis s.r.l. tel: 0125/627026 via Castiglia, 4 http://www.sintresis.it 10015 Ivrea email: info@sintresis.it Indice 1. Introduzione...3

Dettagli

Posta elettronica certificata: per le raccomandate rivoluzione in un «click»

Posta elettronica certificata: per le raccomandate rivoluzione in un «click» Posta elettronica certificata: per le raccomandate rivoluzione in un «click» di Salvatore Mattia (*) Per professionisti e imprese arriva finalmente la svolta nella gestione di fatture e raccomandate: entra

Dettagli

Servizio di Posta Elettronica Certificata Manuale Operativo

Servizio di Posta Elettronica Certificata Manuale Operativo Servizio di Posta Elettronica Certificata Manuale Operativo 10/06/2009 DOCUMENTO PUBBLICO PAGINA: 1 DI 65 CONTROLLO DEL DOCUMENTO STATO DELLE REVISIONI Versione n. Data 1.0 10/06/2009 Prima emissione Descrizione

Dettagli

Lombardia Informatica s.p.a. Lombardia Informatica S.p.A. Manuale Operativo per il Servizio di Posta Elettronica Certificata

Lombardia Informatica s.p.a. Lombardia Informatica S.p.A. Manuale Operativo per il Servizio di Posta Elettronica Certificata Codice documento: LISPA-PEC-MO#01 Revisione: 1 Stato: Emesso Data di revisione: 21-ott-2010 NOME DATA Redatto da: Gianluca Gallia 24-set-2010 Verificato da: Doriana Pepoli 14-ott-2010 Verificato da: Luigi

Dettagli

AWN ArchiWorld Network * * * * * FD Firma Digitale PEC Posta Elettronica Certificata CARATTERISTICHE E FUNZIONALITÀ

AWN ArchiWorld Network * * * * * FD Firma Digitale PEC Posta Elettronica Certificata CARATTERISTICHE E FUNZIONALITÀ Pag. 1 / 9 * * * * * FD Firma Digitale PEC Posta Elettronica Certificata Roma, rev. 1 13 marzo 2008 INDICE 1. FD > Caratteristiche...2 1.1 Note generali...2 1.2 La normativa di riferimento...2 2. FD >

Dettagli

Schede operative PEC. I soggetti che interagiscono con il sistema di posta elettronica certificata

Schede operative PEC. I soggetti che interagiscono con il sistema di posta elettronica certificata PEC Il servizio di posta elettronica certificata Il presente lavoro si propone di illustrare le principali caratteristiche del nuovo servizio di posta elettronica certificata, che rappresenta uno dei sistemi

Dettagli

OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica Certificata

OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica Certificata OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica Certificata Descrizione della soluzione White paper Autore EXEntrica srl Versione 1.5 Data 17/10/2008 Copyright 2007 EXEntrica srl Pag 1 di 7

Dettagli

L EMAIL: ISTRUZIONI PER L USO Strumenti, metodi e criticità per creare, gestire e conservare la posta elettronica

L EMAIL: ISTRUZIONI PER L USO Strumenti, metodi e criticità per creare, gestire e conservare la posta elettronica Prof. Stefano Pigliapoco L EMAIL: ISTRUZIONI PER L USO Strumenti, metodi e criticità per creare, gestire e conservare la posta elettronica s.pigliapoco@unimc.it Posta Elettronica (PE) [DPCM 31/10/2000]:

Dettagli

La Firma Digitale e la Posta Elettronica Certificata. Centro Tecnico RUPAR Puglia - Tecnopolis Csata Chiara Valerio Bari, 14 dicembre 2006

La Firma Digitale e la Posta Elettronica Certificata. Centro Tecnico RUPAR Puglia - Tecnopolis Csata Chiara Valerio Bari, 14 dicembre 2006 La Firma Digitale e la Posta Elettronica Certificata Centro Tecnico RUPAR Puglia - Tecnopolis Csata Chiara Valerio Bari, 14 dicembre 2006 INNOVAZIONE DELLA P.A. Quadro normativo Il Codice dell Amministrazione

Dettagli

RIASSUNTO DEL CONVEGNO SULLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA E LA FIRMA DIGITALE TRIESTE 3 FEBBRAIO 2011. a cura dell Avv.

RIASSUNTO DEL CONVEGNO SULLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA E LA FIRMA DIGITALE TRIESTE 3 FEBBRAIO 2011. a cura dell Avv. RIASSUNTO DEL CONVEGNO SULLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA E LA FIRMA DIGITALE TRIESTE 3 FEBBRAIO 2011 a cura dell Avv. Stefano Corsini PEC è l acronimo di Posta Elettronica Certificata. E un sistema che

Dettagli

Posta Elettronica Certificata (PEC)

Posta Elettronica Certificata (PEC) ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI GENOVA Posta Elettronica Certificata (PEC) Presentazione del servizio Alessandro Ponassi Consiglio dell Ordine degli Ingegneri della Provincia di Genova Febbraio

Dettagli

LA PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA)

LA PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) LA PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) La "posta elettronica certificata", meglio conosciuta con l'acronimo PEC, è uno strumento di trasmissione elettronica di documenti informatici che permette di parificare

Dettagli

PEC. Manuale Operativo. Posta Elettronica Certificata. Doc. INTRED- PEC- MO- 1.0

PEC. Manuale Operativo. Posta Elettronica Certificata. Doc. INTRED- PEC- MO- 1.0 Manuale Operativo PEC Posta Elettronica Certificata Doc. INTRED- PEC- MO- 1.0 Intred S.p.A. Via Creta, 15 25124 Brescia www.intred.it info@intred.it P.Iva 02018740981 - Cod. Fis. e Reg. Imprese 11717020157

Dettagli

La scrittura privata fa piena prova, fino a querela di falso, della provenienza delle dichiarazioni da chi l ha scritta

La scrittura privata fa piena prova, fino a querela di falso, della provenienza delle dichiarazioni da chi l ha scritta La firma digitale, nel mondo informatico, sostituisce la FIRMA AUTOGRAFA CARATTERISTICA della firma autografa è che essa è ricollegabile in maniera UNIVOCA al soggetto che l ha apposta, essendo quasi impossibile

Dettagli

Prot. n 169 Salerno, lì 24 Febbraio 2016

Prot. n 169 Salerno, lì 24 Febbraio 2016 Prot. n 169 Salerno, lì 24 Febbraio 2016 A tutti gli iscritti all Albo e nell Elenco Speciale LORO SEDI OGGETTO: Circolare n 38/2016. Libera professione. Nuove Tecnologie. La P.E.C. (Posta Elettronica

Dettagli

PEC, ovvero Posta Elettronica Certificata: quando l e-mail ha il valore di raccomandata

PEC, ovvero Posta Elettronica Certificata: quando l e-mail ha il valore di raccomandata INFORMATICA. PEC, ovvero Posta Elettronica Certificata: quando l e-mail ha il valore di raccomandata UN OBBLIGO PER I PROFESSIONISTI MA ANCHE UNO STRUMENTO MOLTO UTILE Con il decreto legge n. 185 del 29

Dettagli

Conformità al Decreto Presidente della Repubblica n. 68 11/02/05 e al Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 02/11/05

Conformità al Decreto Presidente della Repubblica n. 68 11/02/05 e al Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 02/11/05 Manuale Operativo del Servizio di Posta Elettronica Certificata Conformità al Decreto Presidente della Repubblica n. 68 11/02/05 e al Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 02/11/05 Codice documento:

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATICI, POSTA CERTIFICATA E DEMATERIALIZZAZIONE

DOCUMENTI INFORMATICI, POSTA CERTIFICATA E DEMATERIALIZZAZIONE Prof. Stefano Pigliapoco DOCUMENTI INFORMATICI, POSTA CERTIFICATA E DEMATERIALIZZAZIONE s.pigliapoco@unimc.it Codice dell amministrazione digitale Il codice dell amministrazione digitale (Co.A.Di.) è contenuto

Dettagli

Una rivoluzione importante. Sottoscrizione e trasporto di un documento digitale

Una rivoluzione importante. Sottoscrizione e trasporto di un documento digitale Una rivoluzione importante Sottoscrizione e trasporto di un documento digitale I nuovi scenari Con la pubblicazione del decreto legislativo n. 82 del 7 marzo 2005 Codice dell'amministrazione Digitale sulla

Dettagli

PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI

PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI REGOLAMENTO PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI Approvato con deliberazione n. 463 del 10.08.2015

Dettagli

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Manuale Operativo

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Manuale Operativo POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Ver. 1.8 del 07.08.2015 Redatto da: Massimo Barbero Pini 07/08/2015 Software Manager Verificato da: Fabrizio Amodio 07/08/2015 IT Manager Approvato da: Marco Rodolfi 07/08/2015

Dettagli

Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione

Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione Prof. Avv. Giusella Finocchiaro Studio legale Finocchiaro www. studiolegalefinocchiaro.it 1 Il quadro normativo Percorso lungo e complesso: normativa

Dettagli

Le imprese di nuova costituzione dovranno dotarsi di email certificata da subito, all atto della costituzione.

Le imprese di nuova costituzione dovranno dotarsi di email certificata da subito, all atto della costituzione. Da oggi è possibile acquistare un indirizzo email personalizzato PEC (Posta Elettronica Certificata) oppure registrare un nuovo dominio con la certificazione PEC. La posta elettronica certificata (PEC)

Dettagli

COMPENDIO PEC INTRODUZIONE NORMATIVA NGS Service s.n.c.

COMPENDIO PEC INTRODUZIONE NORMATIVA NGS Service s.n.c. COMPENDIO PEC INTRODUZIONE La Posta Elettronica Certificata (denominata anche Posta Certificata o PEC) è il nuovo sistema di posta che fornisce al mittente garanzie sulla trasmissione,ricezione e sicurezza

Dettagli

Posta Elettronica Certificata. Seminario FORMEZ

Posta Elettronica Certificata. Seminario FORMEZ Posta Elettronica Certificata Seminario FORMEZ Claudio Petrucci 1 Sommario AGENDA Quadro normativo Le caratteristiche del servizio I soggetti del servizio La PA gestore Le regole tecniche Il ruolo del

Dettagli

Conformità al Decreto Presidente della Repubblica n. 68 11/02/05 e al Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 02/11/05

Conformità al Decreto Presidente della Repubblica n. 68 11/02/05 e al Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 02/11/05 Manuale Operativo del Servizio di Posta Elettronica Certificata Conformità al Decreto Presidente della Repubblica n. 68 11/02/05 e al Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 02/11/05 Codice documento:

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA RECANTE REGOLAMENTO CONCERNENTE DISPOSIZIONI PER L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA.

SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA RECANTE REGOLAMENTO CONCERNENTE DISPOSIZIONI PER L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA. SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA RECANTE REGOLAMENTO CONCERNENTE DISPOSIZIONI PER L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visto l articolo 87, quinto

Dettagli

P.E.C. Posta Elettronica Certificata

P.E.C. Posta Elettronica Certificata P.E.C. Posta Elettronica Certificata Cosa è La posta elettronica certificata è il nuovo sistema attraverso il quale è possibile inviare email con valore legale equiparato ad una raccomandata con ricevuta

Dettagli

[05/05/2008 NOTA 11] Le note sono elencate dalla più recente alla meno recente.

[05/05/2008 NOTA 11] Le note sono elencate dalla più recente alla meno recente. Questo documento riporta delle note integrative ai documenti di riferimento della Posta Elettronica Certificata (PEC). Nello specifico le seguenti note fanno riferimento a: Decreto del Presidente della

Dettagli

DIRETTIVE CONCERNENTI L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA E DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DA PARTE DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.

DIRETTIVE CONCERNENTI L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA E DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DA PARTE DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Allegato A) DIRETTIVE CONCERNENTI L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA E DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DA PARTE DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. 1. LA POSTA ELETTRONICA TRADIZIONALE E LA POSTA ELETTRONICA

Dettagli

La Posta Certificata per la trasmissione dei documenti informatici. renzo ullucci

La Posta Certificata per la trasmissione dei documenti informatici. renzo ullucci La Posta Certificata per la trasmissione dei documenti informatici renzo ullucci Contesto Il completamento dell apparato normativo e la concreta implementazione delle nuove tecnologie rendono più reale

Dettagli

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Manuale Operativo

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Manuale Operativo POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Redatto da: Massimo Barbero Pini 23/06/2008 Software Manager Verificato da: Fabio Di Sanza 23/06/2008 Controlling & Regulatory Affairs Fabrizio Amodio 23/06/2008 IT Manager

Dettagli

LA FIRMA DIGITALE E LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Dario Obizzi

LA FIRMA DIGITALE E LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Dario Obizzi LA FIRMA DIGITALE E LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Dario Obizzi Premessa L utilizzo sempre più diffuso delle nuove tecnologie e quindi di elaboratori e di sistemi informatici e telematici ha creato profondi,

Dettagli

La Posta Elettronica Certificata

La Posta Elettronica Certificata Contenuti PA digitale La Posta Elettronica Certificata Paola Cantamessa Direzione Enti Locali Cos è la PEC: E un sistema di comunicazione simile alla posta elettronica standard a cui si aggiungono delle

Dettagli

Sommario. Posta Elettronica Certificata (PEC) Direttiva MIT. Posta Elettronica Certificata

Sommario. Posta Elettronica Certificata (PEC) Direttiva MIT. Posta Elettronica Certificata AA. Posta Elettronica Certificata (PEC) Ing. Rossella Rubino rrubino@cirsfid.unibo.it Bologna, 18 maggio 2006 Sommario Introduzione Aspetti tecnici Decreto ministeriale contenente le regole tecniche Aspetti

Dettagli

La Posta Elettronica Certificata (PEC) Ordine degli Avvocati di Macerata Formazione Continua Evento del 12 Dicembre 2008 Avv.

La Posta Elettronica Certificata (PEC) Ordine degli Avvocati di Macerata Formazione Continua Evento del 12 Dicembre 2008 Avv. La Posta Elettronica Certificata (PEC). Ordine degli Avvocati di Macerata Formazione Continua Evento del 12 Dicembre 2008 Avv. Renzo Tartuferi L esperienza di tutti La posta elettronicarappresenta uno

Dettagli

Servizio di Posta Elettronica Certificata Manuale Operativo

Servizio di Posta Elettronica Certificata Manuale Operativo InfoCert S.p.A. InfoCert Servizio di Posta Elettronica Certificata Codice documento: ICERT-PEC-MO Nome file: Manuale_Operativo_PEC_2 3.odt Documento: ICERT-PEC-MO InfoCert pag. 1 di 59 Questa pagina è

Dettagli

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Manuale Operativo

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Manuale Operativo POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Ver. 1.7 del 21.05.2014 Redatto da: Massimo Barbero Pini 21/05/2014 Software Manager Verificato da: Fabrizio Amodio 21/05/2014 IT Manager Approvato da: Marco Rodolfi 21/05/2014

Dettagli

Legalmail La Posta Elettronica Certificata

Legalmail La Posta Elettronica Certificata Legalmail La Posta Elettronica Certificata Gabriele Da Rin 1 Chi siamo Competenze: Outsourcer della rete e delle applicazioni mission critical delle Camere di Commercio Certificatore pubblico dal 2000;

Dettagli

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Descrizione del servizio Pag. 1/10 SOMMARIO 1) Cosa è la Posta Certificata... 3 2) Come funziona la Posta Certificata... 4 3) Cosa acquista il Cliente... 6 3.1 Dominio di

Dettagli

Posta certificata e sicura. Infor System s.r.l.

Posta certificata e sicura. Infor System s.r.l. Posta certificata e sicura La posta elettronica... sta sostituendo, a poco a poco, la posta cartacea tuttavia le comunicazioni ufficiali rimangono su carta, ignorando il T.U. sulla doc. amministrativa

Dettagli

Procedura per attivazione PEC studi professionali

Procedura per attivazione PEC studi professionali Procedura per attivazione PEC studi professionali Si ricorda il D.Legge D.L. 185 del 29/11/2008 (art. 16 comma 6) prevede che le imprese costituite in forma societaria debbano dotarsi di una casella PEC

Dettagli

Partner di www.2essedigital.it

Partner di  www.2essedigital.it Partner di PEC obbligatoria per tutti!!! Rivoluzione nel decreto legge anti-crisi : PEC obbligatoria per tutti Il decreto legge anti-crisi approvato il 28 novembre 2008, dal Consiglio di Ministri, contiene

Dettagli

Identità e PEC nella prassi della PA

Identità e PEC nella prassi della PA 1/20 SDA BOCCONI Document Management Academy 2011 Identità e PEC nella prassi della PA Dott. Filippo Caravati La Posta Elettronica Certificata 2/20 La posta elettronica è uno strumento di comunicazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Manuale Operativo Posta Elettronica Certificata UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UNINA-PEC-Manuale-Operativo-v1.4 Documento Pubblico Pagina 1 di 66 (pagina lasciata intenzionalmente bianca)

Dettagli

GLI AVVOCATI E LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

GLI AVVOCATI E LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA GLI AVVOCATI E LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA L'e-mail è ormai lo strumento di comunicazione elettronica più utilizzato per lo scambio di informazioni. La posta elettronica o e-mail (acronimo di Electronic

Dettagli

Firma digitale e posta elettronica certificata

Firma digitale e posta elettronica certificata Firma digitale e posta elettronica certificata Agostino Olivato Sommario InfoCert Documenti digitali vantaggi, ciclo di vita Firma digitale norme, caratteristiche, Business Key Posta elettronica certificata

Dettagli

Introduzione alla Posta Elettronica Certificata (PEC): le regole tecniche

Introduzione alla Posta Elettronica Certificata (PEC): le regole tecniche Dipartimento Matematica Facoltà di Scienze Università degli Studi di Trento Introduzione alla Posta Elettronica Certificata (PEC): le regole tecniche Dott. Enrico Zimuel Secure Software Engineer http://www.zimuel.it

Dettagli

CERTIPOSTA.NET, LA PEC CON TIMENET

CERTIPOSTA.NET, LA PEC CON TIMENET CERTIPOSTA.NET, LA PEC CON TIMENET Il Decreto Legge 185/08 ha introdotto l'obbligo per Società, Professionisti e Pubbliche Amministrazioni di istituire una versione "virtuale" della sede legale tramite

Dettagli

PEC. Descrizione del servizio

PEC. Descrizione del servizio 1 Introduzione La posta elettronica certificata è il nuovo sistema attraverso il quale è possibile inviare email con valore legale equiparato ad una raccomandata con ricevuta di ritorno come stabilito

Dettagli

Legalmail. La Posta Elettronica Certificata con valore legale

Legalmail. La Posta Elettronica Certificata con valore legale Legalmail La Posta Elettronica Certificata con valore legale Posta Elettronica con valore legale Cos è la PEC L'uso sempre più frequente della Posta Elettronica Certificata, in sostituzione dei tradizionali

Dettagli

Convenzione PEC del Consiglio Nazionale Architetti PPC con ArubaPec

Convenzione PEC del Consiglio Nazionale Architetti PPC con ArubaPec Convenzione PEC del Consiglio Nazionale Architetti PPC con ArubaPec Indipendentemente dalla possibilità per gli Iscritti di attivare la PEC con un qualsiasi gestore accreditato dal Governo il cui elenco

Dettagli

Convenzione tra ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA SPEZIA. Codice convenzione DA RICHIEDERE IN SEGRETERIA

Convenzione tra ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA SPEZIA. Codice convenzione DA RICHIEDERE IN SEGRETERIA Convenzione tra ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA SPEZIA e Codice convenzione DA RICHIEDERE IN SEGRETERIA Convenzione PEC del Consiglio Nazionale Architetti PPC con

Dettagli

Interoperabilità dei Protocolli Informatici delle pubbliche amministrazioni lucane. La Posta Elettronica Certificata

Interoperabilità dei Protocolli Informatici delle pubbliche amministrazioni lucane. La Posta Elettronica Certificata Interoperabilità dei Protocolli Informatici delle pubbliche amministrazioni lucane La Posta Elettronica Certificata Regione Basilicata Ufficio Società dell'informazione Lucana Sistemi s.r.l. La PEC E uno

Dettagli

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Manuale operativo. Manuale operativo Posta Elettronica Certificata (PEC) del Comune di Como

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Manuale operativo. Manuale operativo Posta Elettronica Certificata (PEC) del Comune di Como POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Manuale operativo Manuale operativo Posta Elettronica Certificata (PEC) del Comune di Como 1. POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA: INFORMAZIONI GENERALI 1.1 INTRODUZIONE La PEC

Dettagli

PEC. Posta Elettronica Certificata. securepec.com

PEC. Posta Elettronica Certificata. securepec.com PEC Posta Elettronica Certificata securepec.com SECUREPEC La nuova evoluzione nell invio di messaggi La Posta Elettronica Certificata (PEC) è l evoluzione della posta elettronica convenzionale. E la posta

Dettagli

Lombardia Integrata s.p.a.

Lombardia Integrata s.p.a. Modulo per la Fornitura del Servizio di Posta Elettronica Certificata (da inviare all ASL di competenza e da conservare a cura dell utente) Io sottoscritto/a Nome e Cognome Nato/a a Codice Fiscale Documento

Dettagli

SERVIZIO PEC LINEE GUIDA

SERVIZIO PEC LINEE GUIDA Allegato n. 02 SERVIZIO PEC LINEE GUIDA Pagina n. 1 PRIMA DI COMINCIARE: NOTA BENE: LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA E UN MEZZO DI TRASPORTO, VELOCE, SICURO E CON VALIDITA LEGALE. NON E UN METODO DI AUTENTICAZIONE

Dettagli

Documento di presentazione. Posta Elettronica Certificata Firma digitale

Documento di presentazione. Posta Elettronica Certificata Firma digitale Posta Elettronica Certificata Firma digitale LUGLIO 2007 INDICE Introduzione... 3 1 La Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Funzionalità...4 1.2 Benefici...5 1.3 Quando usare la PEC...6 1.4 Requisiti

Dettagli

Il mercato della Posta Elettronica Certificata

Il mercato della Posta Elettronica Certificata Il mercato della Posta Elettronica Certificata 9 Maggio 2006 STRUTTURA DEL DOCUMENTO 1. La Posta Elettronica Certificata 2. Il mercato attuale 3. Il mercato potenziale 2 La Posta Elettronica Certificata

Dettagli

Servizio di Posta elettronica Certificata Regione Marche. PostaRaffaello. Manuale Operativo. Codice documento RMPC-MO-02

Servizio di Posta elettronica Certificata Regione Marche. PostaRaffaello. Manuale Operativo. Codice documento RMPC-MO-02 Servizio di Posta elettronica Certificata Regione Marche PostaRaffaello Manuale Operativo Codice documento RMPC-MO-02 Funzione emittente: PF Sistemi Informativi e Telematici Centro Controllo Reti e Sistemi

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Cosa è La posta elettronica certificata è il nuovo sistema attraverso il quale è possibile inviare email con valore legale equiparato ad una raccomandata con ricevuta di ritorno

Dettagli

LA FIRMA DIGITALE NEL CODICE DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE

LA FIRMA DIGITALE NEL CODICE DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE LA FIRMA DIGITALE NEL CODICE DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE A cura di: Stefania TELESCA Dottore Commercialista Politecnico di Torino - 21 novembre 2005 Il D. Lgs 82/2004: Introduzione Introduce nuovi diritti

Dettagli

Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA

Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA Belluno 28 gennaio 2014 www.feinar.it PEC: Posta Elettronica Certificata Che cos'è e come funziona la PEC 3 PEC: Posta Elettronica

Dettagli

Servizio di Posta Elettronica Certificata Manuale Operativo

Servizio di Posta Elettronica Certificata Manuale Operativo InfoCert S.p.A. InfoCert S.p.A. Servizio di Posta Elettronica Certificata Codice documento: ICERT-PEC-MO Documento: ICERT-PEC-MO InfoCert pag. 1 di 62 Questa pagina è lasciata intenzionalmente bianca Documento:

Dettagli

SERVIZIO PEC LINEE GUIDA

SERVIZIO PEC LINEE GUIDA SERVIZIO PEC LINEE GUIDA Pagina n. 1 Premessa:: LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA E UN MEZZO DI TRASPORTO, VELOCE, SICURO E CON VALIDITA LEGALE. NON E UN METODO DI AUTENTICAZIONE DEI DOCUMENTI TRASMESSI.

Dettagli