I^ RIUNIONE. Applicazione dei criteri per individuare l'apporto del candidato nei lavori in collaborazione tra Commissari e candidati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I^ RIUNIONE. Applicazione dei criteri per individuare l'apporto del candidato nei lavori in collaborazione tra Commissari e candidati"

Transcript

1 VERBALI DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO LA FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA PER IL SETTORE SCIENTIFICO - DISCIPLINARE IUS/09 I^ RIUNIONE Il giorno 10 dicembre 2008 alle ore 11,00 presso i locali del Dipartimento di Teoria dello Stato, si é riunita in prima seduta la Commissione giudicatrice della procedura di valutazione comparativa a n. 1 posto di Ricercatore Universitario presso la Facoltà di Scienze Politiche per il settore s/d IUS/09. Risultano presenti i seguenti Professori 1) Prof. Roberto NANIA, Presidente; 2) Prof.ssa Anna MOSCARINI, Membro; 3) Dott. Silvio VANNINI, Segretario. La Commissione, accertato che i criteri generali fissati nella precedente riunione sono stati resi pubblici per più di sette giorni, senza che l'università abbia comunicato la ricezione di osservazioni ai criteri ed al calendario proposti, prende atto dell'avvenuta consegna delle domande e delle correlate documentazioni presentate dai candidati alla presente valutazione comparativa. Dichiarazione sui rapporti di parentela o affinità sino al IV grado incluso Ciascun membro della Commissione, presa visione dell'elenco dei candidati, dichiara di non aver relazioni di parentela o affinità, entro il 4 grado incluso, con i candidati (art. 5 comma 2 D.lgs 1172/48) compresi nel suddetto elenco. La Commissione inoltre, dopo aver preso preso atto che non sussistono esclusioni operate dall'ufficio competente e che sino ad ora sono pervenute le rinunce a partecipare alla presente procedura da parte dei dottori Alessandro Sterpa, Jerzy Jan Sewicki e Laura Frosina, decide che i candidati da valutare ai fini della procedura valutativa sono tre e precisamente: - Dott. ALLEGRI Giuseppe; - Dott. DRAGO Francesco; - Dott. MEZZANOTTE Paolo. Applicazione dei criteri per individuare l'apporto del candidato nei lavori in collaborazione tra Commissari e candidati I Commissari prendono atto delle pubblicazioni inviate dai candidati e rilevano che non vi sono lavori in collaborazione con alcuno dei commissari. La Commissione pertanto dovrà a) procedere all'esame della documentazione e dei titoli allegati dai candidati alle singole domande ed alla formulazione sui candidati medesimi dei giudizi di ogni commissario; Si passa quindi all'esame delle domande e della documentazione allegata llo scopo di redigere un breve profilo curriculare di ciascun candidato.

2 Quindi si provvede ad aprire i plichi trasmessi e a prendere visione solo delle pubblicazioni corrispondenti all'elenco allegato alla domanda di partecipazione alla valutazione comparativa. Di seguito ogni Commissario dopo aver redatto il profilo "curriculare", per ognuno dei candidati, formula un giudizio individuale, con il quale individuano il contributo di ciascun candidato. Terminata la formulazione dei giudizi da parte dei singoli commissari, la Commissione con una discussione collegiale, che avviene attraverso la comparazione dei singoli giudizi sui candidati conclude per ciascuno di essi con la formulazione altrettanto collegiale di un giudizio complessivo sui titoli e sull'attività scientifica. Per ciascun candidato quindi si procede con: 1) profilo curriculare 2) giudizi individuali espressi dai singoli Commissari Profilo curriculare del candidato ALLEGRI Giuseppe. Il candidato ha conseguito nel 1995 la laurea in Scienze Politiche dell Università di Roma La Sapeinza con votazione di 106/110, discutendo una tesi in diritto costituzionale italiano e comparato. Dall anno accademico 1998/99 collabora con la cattedra di Diritto costituzionale comparato presso la facoltà di Giurisprudenza dell Università di Roma La Sapienza, curando l organizzazione di seminari in tema di dottrina giuspubblicistica italiana preunitaria, trasformazioni istituzionali della Francia repubblicana, evoluzione dell integrazione comunitaria, costituzionalismo multilivello. Dall anno accademico 1999/2000 collabora con la cattedra di Istituzioni di diritto pubblico della facoltà di Scienze Politiche dell Università di Roma La Sapienza, curando l organizzazione di seminari in tema di leggi costituzionali. Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Teoria dello Stato e Istituzioni politiche comparate presso la facoltà di Scienze Politiche dell Università di Roma La Sapienza. Dall aprile 2003 al marzo 2007 è stato titolare di assegno di ricerca in Diritto pubblico comparato presso la facoltà di Giurisprudenza dell Università di Roma La Sapienza. Negli a.a 2004/2005 e 2005/2006 è stato titolare presso la facoltà di Scienze Politiche dell Università di Roma La Sapienza dell insegnamento di Istituzioni di diritto pubblico per il corso serale degli studenti lavoratori. E membro dei comitati di redazione della rivista Nomos e della rivista telematica Giudizio del prof. Roberto Nania: Va anzi tutto rilevato che il candidato è dottore di ricerca in Teoria dello Stato e Istituzioni politiche comparate; inoltre, quanto alle esperienze didattiche, si segnala lo svolgimento dell insegnamento di Istituzioni di diritto pubblico per studenti lavoratori. Con riferimento alle pubblicazioni, a parte quelle che hanno prevalente impostazione di carattere comparatistico o storico, vanno segnalati i saggi dedicati al ruolo delle regioni nel contesto dell Unione Europea. In tali saggi, senz altro congruenti rispetto al raggruppamento disciplinare, vengono trattati con adeguata metodologia gli aspetti maggiormente rilevanti degli argomenti in questione. Giudizio della prof.ssa Anna Moscarini: Il candidato è dottore di ricerca, svolge attività di collaborazione presso la cattedra di Istituzioni di diritto pubblico ed ha tenuto un corso serale per studenti lavoratori di Istituzioni di diritto pubblico. Collabora alla redazione di diverse riviste del settore. Presenta pubblicazioni di argomento storico e comparatistico, ed alcuni scritti sui temi dell integrazione dell ordinamento nazionale in quello comunitario, con particolare riferimento al ruolo delle regioni. La produzione scientifica è in parte congruente col raggruppamento disciplinare di cui al concorso, con adeguata individuazione degli aspetti più rilevanti degli argomenti trattati:

3 Giudizio del dott. Silvio Vannini: Il curriculum evidenzia una qualificata attività didattica, che si sostanzia nella collaborazione quale cultore della materia con le cattedre di Diritto costituzionale comparato presso la facoltà di Giurisprudenza dell Università di Roma La Sapienza e di Istituzioni di diritto pubblico della facoltà di Scienze Politiche dell Università di Roma La Sapienza, e nella titolarità per gli a.a. 2004/05 e 2005/06 del corso serale di Istituzioni di diritto pubblico per studenti lavoratori presso la facoltà di Scienze Politiche dell Università di Roma La sapienza. Ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca e ha beneficiato dell attribuzione di un assegno di ricerca. La produzione scientifica del candidato copre una ampia gamma di interessi, spaziando dallo studio della dottrina giuspubblicistica italiana preunitaria, all analisi delle istituzioni repubblicane francesi in chiave storico-evolutiva, ai più recenti sviluppi istituzionali del processo di integrazione europea. Non va dimenticata la partecipazione ad importanti riviste del settore attraverso la redazione di recensioni. Pur rilevando come alcune di queste tematiche si collochino al confine della disciplina oggetto di concorso, in quanto maggiormente attinenti per un verso allo studio storico e per altro verso allo studio comparatistico, si osserva che il candidato dimostra continuità nella produzione scientifica, ampi riferimenti culturali, nonché capacità di coniugare i due versanti, quello storico e quello contemporaneo, dei suoi interessi scientifici. La qualificata attività didattica svolta gli consente altresì di confrontarsi con le principali tematiche del diritto pubblico positivo. Profilo curriculare del candidato DRAGO Francesco Il candidato ha conseguito nel 2002 la laurea in Scienze Politiche presso l Università di Roma Tre con votazione 110/110 e lode, discutendo una tesi dal titolo L ordinamento italiano verso il federalismo: le riforme del Titolo V. Al momento della presentazione della domanda frequentava il corso di dottorato di ricerca in Teoria dello Stato e istituzioni politiche comparate (XVIII ciclo). E cultore della materia presso le cattedre di Istituzioni di diritto pubblico e di Diritto regionale europeo presso la facoltà di Scienze Politiche dell Università di Roma Tre; in tale veste ha tenuto un modulo di approfondimento sulla Germania nell ambito della cattedra di Diritto regionale europeo ed un ciclo di lezioni per il seminario sul sistema regionale, nell ambito della cattedra di istituzioni di diritto pubblico Giudizio del prof. Roberto Nania: Nel curriculum del candidato, oltre alla esperienza didattica maturata quale cultore della materia presso le cattedre di Istituzioni di diritto pubblico e di Diritto regionale europeo presso la facoltà di Scienze Politiche dell Università di Roma Tre, vanno evidenziati sul versante scientifico gli articoli dedicati ai temi di diritto regionale, con particolare riferimento allo status dei consiglieri regionali. Qui invero sono adeguatamente trattati, con serietà di metodo, i profili più rilevanti dei temi anzidetti. Giudizio della prof.ssa Anna Moscarini: Laureato in Scienze Politiche con votazione 110/110 e lode, vincitore del dottorato di ricerca in Teoria dello Stato presso l Università di Roma La Sapienza. Ha collaborato all associazione Osservatorio del federalismo e processi di governo ed è stato membro della redazione di riviste di livello nazionale. Tra le pubblicazioni presenta scritti sui temi del referendum abrogativo, di ricorsi in via di azione dopo la riforma del Titolo V, la posizione giuridica dei consiglieri regionali e la legislazione concorrente. La produzione scientifica appare congruente con il raggruppamento disciplinare del concorso, temporalmente continua e metodologicamente adeguata. Giudizio del dott. Silvio Vannini: Il curriculum evidenza un attività didattica quale cultore della materia presso le cattedre di Istituzioni di diritto pubblico e di Diritto regionale europeo presso la facoltà di Scienze Politiche dell Università di Roma Tre. Si menziona la partecipazione al corso di dottorato di ricerca in Teoria

4 dello stato e istituzioni politiche comparate presso la facoltà di Scienze Politiche dell Università di Roma La Sapienza. Le pubblicazioni presentate si occupano prevalentemente di tematiche relative al diritto regionale, in gran parte edite su periodico telematico, quali ad esempio la formazione degli statuti e relative impugnative governative in base al novellato art. 123 Cost., un commento alla sentenza n. 274/2003 della Corte costituzionale, alcuni scritti sulla disciplina delle elezioni regionali. Fanno parte di volumi collettanei, curati dal prof. Caravita, sia i commenti a due articoli della legge quadro n. 165/2004, sulle elezioni regionali, sia lo scritto sulla legislazione concorrente e la legge La Loggia. Infine si segnale il breve articolo sui ricorsi in via d azione, pubblicato su importante rivista del settore. Esce dai confini del diritto regionale il breve scritto sulla prassi del plurireferendum. Nel complesso la produzione evidenzia varietà di interessi, buona continuità e correttezza di applicazione del metodo giuridico. Profilo curriculare del candidato MEZZANOTTE Paolo Il candidato ha conseguito nel 2003 la laurea in Giurisprudenza dell Università di Roma La Sapienza con votazione di 110/110 e lode. Al momento della presentazione della domanda frequentava il corso di dottorato di ricerca in Teoria dello Stato e istituzioni politiche comparate presso la facoltà di Scienze Politiche dell Università di Roma La Sapienza. Il curriculum evidenzia la partecipazione a due seminari, di cui uno all estero (Barcellona) in tema rispettivamente di sospensione delle leggi delle Comunità autonome spagnole e di statuto dell embrione e principi costituzionali. Sul piano dell attività didattica ha compilato schede ad uso degli studenti per la cattedra di Istituzioni di diritto pubblico presso la facoltà di Scienze Politiche dell Università di Roma La Sapienza. Giudizio del prof. Roberto Nania: Il candidato ha collaborato ad attività didattiche nell ambito dell insegnamento di Istituzioni di diritto pubblico presso la facoltà di Scienze Politiche dell Università di Roma La Sapienza. Quanto all attività scientifica, a parte le pubblicazioni di stampo squisitamente comparatistico, si segnalano i due scritti sulla immunità parlamentare e sui profili costituzionale della fecondazione eterologa. Si tratta di scritti, senz altro congruenti rispetto al settore disciplinare, dove sono efficacemente individuati e trattati i relativi problemi giuridici, con corretta metodologia di ricerca. Giudizio della prof.ssa Anna Moscarini: Laureato in Giurisprudenza presso l Università di Roma La Sapienza con votazione di 110/110 e lode, era all epoca della presentazione della domanda dottorando di ricerca in Teoria dello Stato presso la facoltà di Scienze Politiche dell Università di Roma La Sapienza. Ha partecipato ad alcuni seminari su argomenti congruenti col settore disciplinare, presentando interventi scritti. Ha svolto attività di collaborazione alla didattica presso una cattedra di Istituzioni di diritto pubblico. Tra le pubblicazioni, presenta un saggio sui profili costituzionali della fecondazione eterologa, un saggio sulla sospensione delle leggi regionali nell esperienza costituzionale spagnola ed un saggio sul caso De Iorio e l immunità parlamentare nella giurisprudenza di Strasburgo in rapporto con quella costituzionale. Negli scritti il candidato mostra adeguatezza nell uso del metodo, parziale congruenza con le discipline del settore oggetto del concorso e continuità temporale. Giudizio del dott. Silvio Vannini: Il curriculum evidenzia un attività di collaborazione con la cattedra di Istituzioni di diritto pubblico presso la facoltà di Scienze Politiche dell Università di Roma La Sapienza e la frequentazione del corso di dottorato di ricerca in Teoria dello Stato presso la facoltà di Scienze Politiche dell Università di Roma La Sapienza. Il candidato presenta alcuni scritti pubblicati su rivista telematica: in particolare, un commento al caso De Iorio, relativo alla decisione della Corte europea dei diritti dell uomo in un caso di applicazione dell immunità parlamentare ex art. 68 Cost, in cui sono stati evidenziati profili di

5 problematica compatibilità della tradizionale guarentigia parlamentare con il diritto di accesso ad un tribunale, tutelato dall art. 6.1 della Convenzione; presenta altresì un articolo a mo di resoconto del seminario sulla sospensione delle leggi della Comunità autonome spagnole tenutosi a Barcellona nel 2004, con cenni comparati all esperienza italiana sviluppatasi nell ambito dell art. 127 Cost., vecchio e nuovo testo. Presenta inoltre brevi note sui profili costituzionali della fecondazione eterologa, nonché due articoli di commento-resoconto sulle elezioni al Parlamento europeo del 2004, rispettivamente in Finlandia e Svezia. Eccezion fatta per questi due scritti, di carattere prevalentemente cronachistico-ricognitivo, emerge il profilo di un giovane studioso, che si cimenta con temi importanti del diritto pubblico italiano mostrando attitudine allo studio e alla ricerca. Giudizi complessivi sui titoli e sull attività scientifica. Terminata la formulazione dei giudizi dei singoli Commissari, la Commissione, dopo ampia discussione, formula collegialmente un giudizio complessivo sui titoli e sull attività scientifica dei singoli candidati. 1) ALLEGRI Giuseppe Il candidato mostra propensione all attività di ricerca anche nell ambito della disciplina oggetto del concorso, evidenziando sensibilità storico-culturale e adeguata conoscenza della materia. 2) DRAGO Francesco Il candidato mostra attitudine alla ricerca scientifica, prediligendo temi di diritto regionale che vengono trattati con adeguato metodo di analisi e piena conoscenza degli argomenti. 3) MEZZANOTTE Paolo Il candidato evidenzia capacità di impegno scientifico e rigore argomentativo, non senza addivenire a conclusioni personali. La Commissione viene sciolta alle ore 14,00 e si riconvoca per il giorno 10 dicembre 2008 alle ore 14,50 per lo svolgimento della prima delle due prove scritte previste dal bando ed indicate dalla Commissione stessa secondo il calendario di esame a suo tempo approvato. Roma, lì 10 dicembre 2008 Letto, approvato e sottoscritto seduta stante La Commissione: 1) Presidente Prof. Roberto NANIA 2) Membro Prof.ssa Anna MOSCARINI 3) Segretario Prof. Silvio VANNINI

6 VERBALI DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO LA FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA PER IL SETTORE SCIENTIFICO - DISCIPLINARE IUS/09 II^ RIUNIONE Il giorno 10 dicembre 2008 alle ore 14,50 presso i locali del Dipartimento di Teoria dello Stato, si sé riunita la Commissione giudicatrice per la prima prova scritta cui verranno sottoposti i candidati n della procedura di valutazione comparativa ad. un posto di Ricercatore Universitario presso la Facoltà di Scienze Politiche dell Università degli studi di Roma La Sapienza per il settore s/d IUS/09. Risultano presenti i seguenti Professori 1) Prof. Roberto NANIA 2) Prof.ssa Anna MOSCARINI 3) Dott. Silvio VANNINI Ciascun membro della Commissione procede alla predisposizione di un tema aventi ad oggetto aspetti del settore scientifico disciplinare in questione, uno dei quali sarà oggetto della prima prova scritta: Tema n. 1 Rapporti tra ordinamento italiano e ordinamento internazionale Tema n. 2 L autonomia finanziaria delle regioni Tema n. 3 Indirizzo politico e imparzialità della pubblica amministrazione I temi, letti dall'estensore agli altri componenti ed approvati, vengono chiusi ciascuno in una busta su cui viene apposta la firma di tutti i componenti della Commissione, il timbro dell'istituto o Dipartimento ed affidati al Presidente. Quindi, tenendo conto del numero dei candidati si prepara la carta uso protocollo necessario per la prova, apponendo su ciascun foglio il timbro dell'istituto o Dipartimento e la firma di uno dei membri. Si procede all'appello nominale. Risultano assenti i candidati Giuseppe Allegri e Francesco Drago. Risulta presente il Dottor Paolo Mezzanotte che, previo accertamento della sua identità personale (Allegato A) viene invitato a prendere posto nell'aula. Il Presidente dà lettura ai candidati di tutte le norme e gli adempimenti relativi all'espletamento del concorso stesso, di cui ai DD.PP.RR. 03/05/57, n. 686, 10/03/89, n. 116 e 09/05/94, n Successivamente vengono assegnate ai candidati n. 5 fogli timbrati e siglati da uno dei membri della Commissione, due buste, una grande nella quale chiuderanno il tema ed una piccola contente un cartoncino bianco sul quale il candidato scriverà il proprio nome, cognome e luogo e data di nascita e che verrà anch'essa chiusa nella busta grande insieme all'elaborato. Il Presidente invita uno dei candidati a controllare l'integrità delle buste e a sorteggiare il tema da svolgere. Il Dott. Mezzanotte esegue il sorteggio.

7 Risulterà sorteggiato il : Tema n. 1 Rapporti tra ordinamento italiano e ordinamento internazionale Il Presidente dà lettura dei temi non sorteggiati. Successivamente i Commissari decidono di permettere al candidato l'uso delle seguenti pubblicazioni: raccolte di legislazione di diritto pubblico e codici non commentati. Per lo svolgimento della prova vengono assegnate n. quattro ore. (con Ord. Min. è stato stabilito che il limite massimo è di otto ore, è compito della Commissione stabilire il minimo delle ore) Durante lo svolgimento della prova scritta sono debitamente rispettate le norme prescritte sulla sorveglianza dei candidati. Alle ore 19,15 il candidato presente consegna l elaborato alla Commissione, la quale alla presenza del medesimo provvede a chiudere, sigillare con il timbro dell'istituto o Dipartimento e siglare la busta grande unitamente con la busta piccola contenente le generalità del candidato. Sulla linguetta staccabile della busta contenente l'elaborato del candidato Paolo Mezzanotte viene apposto il n. 1. Le buste vengono inoltre firmate e datate dal Presidente della Commissione. Tutti i lavori vengono chiusi in un unico plico che viene siglato, sigillato ed affidato al Presidente perché ne cui la custodia fino la momento in cui effettuerà la riunione delle buste aventi lo stesso numero in un unica busta. Al termine delle predette operazioni la seduta viene tolta. Roma, lì 10 dicembre 2008 Letto, approvato e sottoscritto seduta stante La Commissione:. 1) Presidente Prof. Roberto NANIA 2) Membro Prof.ssa Anna MOSCARINI 3) Segretario Dott. Silvio VANNINI

8 VERBALI DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO LA FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA PER IL SETTORE SCIENTIFICO - DISCIPLINARE IUS/09 III^ RIUNIONE Il giorno 11 dicembre 2008 alle ore 9,30 presso i locali del Dipartimento di Teoria dello Stato, si sé riunita la Commissione giudicatrice per la seconda prova scritta cui verranno sottoposti i candidati n della procedura di valutazione comparativa a n.1 posto di Ricercatore Universitario presso la Facoltà di Scienze Politiche dell Università degli studi di Roma La Sapienza per il settore s/d IUS/09 Risultano presenti i seguenti Professori 1) Prof. Roberto NANIA 2) Prof.ssa Anna MOSCARINI 3) Dott. Silvio VANNINI La Commissione procede alla individuazione della sentenza da commentare; viene prescelta la sentenza n. 104/2007 della Corte costituzionale, sottoponendo al candidato la seguente traccia: Commenti il candidato la sentenza della Corte costituzionale n 104 del 2007, con particolare riguardo ai canoni costituzionali del buon andamento e dell imparzialità della pubblica amministrazione. Il tema viene chiuso in una busta su cui viene apposta la firma di tutti i componenti della Commissione, il timbro dell'istituto o Dipartimento ed affidati al Presidente. Quindi, tenendo conto del numero dei candidati si prepara la carta uso protocollo necessario per la prova, apponendo su ciascun foglio il timbro dell'istituto o Dipartimento e la firma di uno dei membri. Si procede all'appello nominale. Risulta presente il Dottor Paolo Mezzanotte che, previo accertamento della loro identità personale (Allegato A) viene invitato a prendere posto nell'aula. Il Presidente dà lettura al candidato di tutte le norme e gli adempimenti relativi all'espletamento del concorso stesso, di cui ai DD.PP.RR. 03/05/57, n. 686, 10/03/89, n. 116 e 09/05/94, n Successivamente vengono assegnate ai candidati n. 5 fogli timbrati e siglati da uno dei membri della Commissione, due buste, una grande nella quale chiuderanno il tema ed una piccola contente un cartoncino bianco sul quale il candidato scriverà il proprio nome, cognome e luogo e data di nascita e che verrà anch'essa chiusa nella busta grande insieme all'elaborato. Il Presidente alla presenza della Commissione invita il candidato Dott. Paolo Mezzanotte a verificare l'integrità della busta. Aperta la busta risulta assegnato il seguente tema che viene dettato ai candidati: Commenti il candidato la sentenza della Corte costituzionale n 104 del 2007, con particolare riguardo ai canoni costituzionali del buon andamento e dell imparzialità della pubblica amministrazione Successivamente i commissari decidono di permettere ai candidati l'uso delle seguenti pubblicazioni: di legislazione di diritto pubblico e codici non commentati.

9 Per lo svolgimento della prova vengono assegnate n. tre ore. (con Ord. Min. è stato stabilito che il limite massimo è di otto ore, è compito della Commissione stabilire il minimo delle ore) Durante lo svolgimento della prova scritta sono debitamente rispettate le norme prescritte sulla sorveglianza dei candidati. Alle ore 12,45 il candidato presente consegna l elaborato alla Commissione, la quale alla presenza del medesimo provvede a chiudere, sigillare con il timbro dell'istituto o Dipartimento e siglare la busta grande unitamente con la busta piccola contenente le generalità del candidato. Sulla linguetta staccabile della busta contenente l'elaborato del candidato Paolo Mezzanotte viene apposto il n. 1. Le buste vengono inoltre firmate e datate dal Presidente della Commissione. Tutti i lavori vengono chiusi in un unico plico che viene siglato, sigillato ed affidato al Presidente perché ne cui la custodia fino la momento in cui effettuerà la riunione delle buste aventi lo stesso numero in un unica busta. Las Commissione avverte il candidato che egli potrà assistere alle operazioni di riunione delle buste contenenti gli elaborati che si terrà il giorno 11 dicembre 2008 alle ore 13,00. Al termine delle predette operazioni la seduta viene tolta. Roma, lì 11 dicembre 2008 Letto, approvato e sottoscritto seduta stante La Commissione:. 1) Presidente Prof. Roberto NANIA 2) Membro Prof.ssa Anna MOSCARINI 3) Segretario Dott. Silvio VANNINI

10 VERBALI DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO LA FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE PER IL SETTORE SCIENTIFICO - DISCIPLINARE IUS/09 IV RIUNIONE Il giorno 11 dicembre 2008 alle ore 13,00 presso i locali del Dipartimento di Teoria dello Stato, si é riunita la Commissione giudicatrice per la riunione in un unica busta delle buste degli elaborati della procedura di valutazione comparativa a n. 1 (un) posto di Ricercatore Universitario presso la Facoltà di Scienze Politiche dell Università di Roma La Sapienza per il settore s/d IUS/09 Risultano presenti i seguenti Professori 1) Prof. Roberto NANIA - Presidente 2) Prof.ssa Anna MOSCARINI - Membro 3) Dott. Silvio VANNINI - Segretario. E presente il candidato Paolo Mezzanotte. Quindi dopo averne constatata l'integrità la Commissione apre i plichi contenenti le buste con la linguetta staccabile numerata, relativi alla prima e alla seconda prova scritta e procede alla riunione delle buste aventi lo stesso numero in un'unica busta grande, dopo aver staccato la relativa linguetta. Tutte le buste vengono chiuse in un unico plico che viene siglato ed affidato al Presidente, perché ne curi la custodia fino al giorno in cui la Commissione effettuerà la correzione dei temi. A questo punto il candidato Paolo Mezzanotte manifesta la propria disponibilità a rinunciare ai termini di preavviso della prova orale. La Commissione sottopone al candidato l apposita dichiarazione di rinuncia, che viene dal medesimo sottoscritta e che si allega al presente verbale sotto la lettera A. Roma, lì 11 dicembre 2008 Letto, approvato e sottoscritto seduta stante La Commissione:. 1) Presidente Prof. Roberto NANIA 2) Membro Prof.ssa Anna MOSCARINI 3) Segretario Dott. Silvio VANNINI

11 VERBALI DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO LA FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE PER IL SETTORE SCIENTIFICO - DISCIPLINARE IUS/09 V RIUNIONE Il giorno 11 dicembre 2008 alle ore 13,15 presso i locali del Dipartimento di Teoria dello Stato, si é riunita la Commissione giudicatrice per la valutazione degli elaborati scritti dei candidati della procedura di valutazione comparativa a n. 1 (un) posto di Ricercatore Universitario presso la Facoltà di Scienze Politiche per il settore s/d IUS/09 Risultano presenti i seguenti Professori 1) Prof. Roberto NANIA - Presidente 2) Prof.ssa Anna MOSCARINI - Membro 3) Dott. Silvio VANNINI La Commissione procede alla valutazione delle prove, a tal fine, constata l'integrità dei plichi, apre gli stessi e numera la busta contenuta con il numero 1. Poiché ogni plico contiene le 2 buste relative alla 1^ alla 2^ prova di ciascun candidato e poiché attraverso la data già scritta sulla busta dal Presidente della Commissione si evince di quale prova si tratta, la Commissione contrassegna con lo stesso numero progressivo entrambe le buste e con una lettera: A) per la 1^ prova e B) per la 2^ prova. Il medesimo contrassegno viene apposto sul foglio e sulla busta piccola corrispondente alla stessa. Analogamente si procede per le altre buste. Al termine, messe da parte le buste piccole, che rimangono sigillate, la Commissione procede alla valutazione delle prove scritte, esaminando prima la prova A e poi quella B, ed effettuando per ciascun candidato. nell'ordine, le seguenti operazioni: 1 - Apertura busta; 2 - Espressione dei giudizi dei singoli commissari; 3 - Discussione collegiale; 4 - Formulazione del giudizio collegiale: I suddetti giudizi vengono riportati in allegato (Allegato A ), che fa parte integrante di questo verbale. La Commissione procede quindi all'attribuzione dell'elaborato al singolo candidato mediante l'apertura delle correlate buste contenenti le generalità dello stesso. A seguito di tale operazione il predetto elaborato, nonché i relativi giudizi collegiali sono attribuiti come segue: Candidato n. 1 A/B Dott. Paolo Mezzanotte. La Commissione viene sciolta alle ore 14,45 e si riconvocherà l 11 dicembre 2008 alle ore 15,00 per lo svolgimento della prova orale, a seguito della rinuncia ai termini di preavviso formulata dal candidato Paolo Mezzanotte. Roma, 11 dicembre 2008

12 Letto, approvato e sottoscritto seduta stante La Commissione: 1) Presidente Prof. Roberto NANIA 2) Membro Prof.ssa Anna MOSCARINI 3) Segretario Dott. Silvio VANNINI

13 VERBALI DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO LA FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE PER IL SETTORE SCIENTIFICO - DISCIPLINARE IUS/09 ALLEGATO A AL VERBALE DELLA V RIUNIONE Prima prova scritta giudizi individuali Busta n. 1 A) Giudizio del prof. Roberto Nania Il candidato dimostra di avere buona conoscenza del tema trattato, particolarmente sotto il profilo dei presupposti di carattere teorico. L esposizione si segnala per originalità di impostazione e chiarezza argomentativa. Giudizio della prof.ssa Anna Moscarini Lo scritto denota conoscenza adeguata del tema proposto, argomentativo ed esposizione chiara e sintetica. sensibilità culturale, rigore Giudizio del dott. Silvio Vannini Il candidato inquadra il tema in una corretta cornice storico-teorica, ciò che denota solide basi culturali. Buona anche la conoscenza degli sviluppi più recenti della giurisprudenza costituzionale, alla luce del novellato art. 117 Cost. Dopo ampia discussione collegiale, la Commissione perviene alla formulazione del seguente Giudizio collegiale L elaborato evidenzia conoscenza adeguata della materia trattata, con peculiare riferimento ai suoi presupposti teorico-generali e alle recenti evoluzioni normative e giurisprudenziali. Merita pertanto un positivo apprezzamento. Seconda prova scritta giudizi individuali Busta n. 1 B) Giudizio del prof. Roberto Nania Il candidato coglie il nucleo essenziale della tematica affrontata dalla Corte costituzionale con riguardo al ruolo della pubblica amministrazione nell attuale sistema costituzionale; espone con notevole chiarezza e sicurezza i profili principali del tema. Giudizio della prof.ssa Anna Moscarini Lo scritto denota piena conoscenza delle questioni teoriche sottostanti alla questione oggetto di esame da parte della Corte, sia con riferimento alle premesse costituzionali sia con riguardo alle evoluzioni normative del rapporto tra politica e amministrazione. L esposizione appare chiara e scorrevole. Giudizio del dott. Silvio Vannini L elaborato si segnale per la capacità del candidato di ricondurre ad unitaria ricostruzione i diversi principi costituzionali che governano la pubblica amministrazione nel nostro ordinamento; appare

14 interessante lo spunto in tema di inevitabile circolarità dei processi ermeneutici costituzionale e legislativi. Dopo ampia discussione collegiale, la Commissione perviene alla formulazione del seguente giudizio collegiale: La Commissione rileva all unanimità che la prova sostenuta dal candidato dimostra capacità di inquadramento del tema, di individuazione dei suoi punti cardinali, con tratti di originalità ricostruttiva.

15 VERBALI DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO LA FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE PER IL SETTORE SCIENTIFICO - DISCIPLINARE IUS/09 VI RIUNIONE Il giorno 11 dicembre 2008 alle ore 15,00 presso i locali del Dipartimento di Teoria dello Stato, si é riunita la Commissione giudicatrice per lo svolgimento della prova orale cui verranno sottoposti i candidati della procedura di valutazione comparativa a n. 1 (un) posto di Ricercatore Universitario presso la Facoltà di Scienze Politiche per il settore s/d IUS/09 Risultano presenti i seguenti Professori 1) Prof. Roberto Nania - Presidente 2) Prof.ssa Anna Moscarini - Membro 3) Dott. Silvio Vannini - Segretario La Commissione si accerta della presenza del candidato nella persona del Dottor Paolo Mezzanotte. Come dai criteri a suo tempo prefissati, la prova verterà sui titoli presentati e sulle prove scritte. La Commissione procede alla prova orale Al Dott. Paolo Mezzanotte vengono rivolte le seguenti domande: 1) Come inquadra il candidato il tema dei rapporti tra potere politico e amministrazione 2) Autorità indipendenti, giusto procedimento; 3) Rapporti tra giudici comuni e Corte costituzionale in ordine alla interpretazione della Costituzione 4) Rapporti tra Corte costituzionale e Legislatore in ordine all interpretazione e all attuazione delle norme costituzionali. Al termine di ciascuna prova in relazione alla stessa, vengono formulati da parte di ciascun commissario i giudizi sul candidato e il giudizio collegiale (Allegato A che fa parte integrante di questo verbale). Al termine delle prove orali la Commissione, in prosecuzione, sulla base delle valutazioni collegiali formulate sui titoli scientifici e sulle prove di esame scritte ed orali esprime il giudizio complessivo sul candidato come riportato nell'allegato (Allegato B) che fa parte integrante di questo verbale. Sulla base del giudizio complessivo, la Commissione procede all unanimità ad indicare il vincitore nella persona del Dott. Paolo Mezzanotte. Il Presidente, invita la Commissione, quale suo atto conclusivo, a redigere collegialmente la relazione finale. La suddetta Relazione viene stesa, insieme ai verbali, in triplice copia - approvati e sottoscritti da tutti i Commissari - verranno depositati presso la - Ripartizione II - Ufficio concorsi per i conseguenti adempimenti. Roma, 11 dicembre 2008

16 Letto, approvato e sottoscritto seduta stante La Commissione: 1) Presidente Prof. Roberto Nania 1) Membro Prof.ssa Anna Moscarini 3) Segretario Dott. Silvio Vannini

17 VERBALI DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO LA FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE PER IL SETTORE SCIENTIFICO - DISCIPLINARE IUS/09 ALLEGATO A AL VERBALE DELLA VI RIUNIONE Prova orale giudizi individuali Giudizio del prof. Roberto Nania L esposizione in sede di prova orale denota padronanza degli argomenti richiesti e capacità di esposizione in termini chiari, ma non senza i necessari spunti di problematicità. Giudizio della prof.ssa Anna Moscarini L esame orale mostra conoscenza degli argomenti trattati, capacità di ragionamento critico e chiarezza espositiva. Giudizio del dott. Silvio Vannini Il candidato dimostra padronanza dei temi affrontati nella prova orale, evidenziando buona conoscenza degli indirizzi giurisprudenziali della Corte costituzionale, capacità di analisi e di ricostruzione delle problematiche coinvolte. Dopo ampia discussione collegiale, la Commissione perviene alla formulazione del seguente Giudizio collegiale La Commissione esprime il suo apprezzamento positivo per la discussione orale, che ha messo in mostra il bagaglio scientifico del candidato e la sua capacità di interloquire criticamente sui temi proposti.

18 VERBALI DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO LA FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE PER IL SETTORE SCIENTIFICO - DISCIPLINARE IUS/09 ALLEGATO B AL VERBALE DELLA VI RIUNIONE Giudizio complessivo Sulla base dell attenta valutazione dei titoli presentati, delle prove scritte e orali sostenute, la Commissione, all unanimità, ritiene il candidato maturo per la designazione a vincitore del presente concorso.

19 VERBALI DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N.1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO LA FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE PER IL SETTORE SCIENTIFICO - DISCIPLINARE IUS/09 RELAZIONE FINALE Al Magnifico Rettore dell'università degli Studi Roma "La Sapienza" La Commissione giudicatrice della procedura di valutazione comparativa a n. 1 (un) posto di Ricercatore Universitario presso la Facoltà per il settore s/d IUS/09 bandito dall'università di Roma "la Sapienza" e composta dai Professori Roberto Nania, Anna Moscarini e Silvio Vannini (Decreto rettorale n. 1139/06 pubblicato G.U. n. 92 del 1 dicembre 2006) si è riunita in più sedute per adempiere alle funzioni conferite e precisamente nei seguenti giorni: * Seduta preliminare 28 ottobre 2006 * I Riunione 10 dicembre 2006 * II Riunione 10 dicembre 2006 * III Riunione 11 dicembre 2006 * IV Riunione 11 dicembre 2006 * V Riunione 11 dicembre 2006 * VI Riunione 11 dicembre 2006 Seduta preliminare: Designazione del Presidente (Prof. Roberto Nania ) e del Segretario (Dott. Silvio Vannini); presa d'atto della normativa concorsuale e degli eventuali criteri aggiuntivi indicati dall'università (Legge , n.210 e relativo regolamento di applicazione DPR , n.390) ; dichiarazione di legge sulla inesistenza di parentela ed affinità entro il 4 grado incluso tra i Commissari; fissazione dei criteri di massima (Allegato 1 al presente verbale) e il calendario dei lavori. I Riunione : presa d'atto della avvenuta pubblicità dei criteri di massima (secondo Legge 210/98), dell'elenco ufficiale dei candidati; dichiarazione di legge sull'inesistenza di parentela ed affinità entro il 4 grado incluso tra i Commissari con i candidati; presa d'atto delle esclusioni e delle rinunce (nessuna esclusione, rinuncia dei candidati Sterpa, Sewicki e Frosina);; identificazione dell'apporto del candidato nei lavori di collaborazione giudizio dei singoli Commissari su ciascun candidato; elenco dei candidati da valutare ai fini della procedura: 1) Dott. ALLEGRI Giuseppe 2) Dott. DRAGO Francesco 3) Dott. MEZZANOTTE Paolo Stesura dei "medaglioni curriculari", formulazione dei giudizi dei singoli commissari e giudizio complessivo della Commissione di ciascun candidato. II Riunione (I prova scritta): predisposizione di una terna di temi,( Tema n. 1 Rapporti tra ordinamento italiano e ordinamento internazionale Tema n. 2 L autonomia finanziaria delle regioni Tema n. 3 Indirizzo politico e imparzialità della pubblica amministrazione) scelta da parte del

20 candidato Dott. Paolo Mezzanotte del seguente tema n. 1 (Rapporti tra ordinamento italiano e ordinamento internazionale); lettura dei temi non sorteggiati; vengono assegnati n. quattro ore per lo svolgimento della prova e viene data lettura ai candidati di tute le norme e gli adempimenti relativi all'espletamento della procedura. Alle ore 19,15 vengono consegnati gli elaborati, il Presidente provvede a riunire in un unico plico le buste contenenti l'elaborato di ciascun candidato apponendovi la propria firma, l'indicazione della data di svolgimento della prova ed ad apporre un numero sulla linguetta staccabile di ciascuna busta. Tutti i lavori vengono chiusi in un unico plico che viene siglato, sigillato ed affidato al Presidente perché ne cui la custodia fino la momento in cui effettuerà la riunione delle buste aventi lo stesso numero in un unica busta. III Riunione (II prova scritta): predisposizione del seguente tema: Commenti il candidato la sentenza della Corte costituzionale n 104 del 2007, con particolare riguardo ai canoni costituzionali del buon andamento e dell imparzialità della pubblica amministrazione ; vengono assegnate n. 3 (tre) ore per lo svolgimento della prova e viene data lettura ai candidati di tute le norme e gli adempimenti relativi all'espletamento della procedura. Alle ore 12,45 vengono consegnati gli elaborati, il Presidente provvede a riunire in un unico plico le buste contenenti l'elaborato di ciascun candidato apponendovi la propria firma, l'indicazione della data di svolgimento della prova ed ad apporre un numero sulla linguetta staccabile di ciascuna busta. I candidati saranno invitati ad assistere alla operazione di riunione delle buste contenenti gli elaborati. IV Riunione (Riunione in un'unica busta delle buste degli elaborati) Il giorno 11 dicembre 2008 alle ore 13,00 presso i locali del Dipartimento di Teoria dello Stato si è riunita la Commissione giudicatrice per la riunione in un'unica busta delle buste degli elaborati. V Riunione (valutazione degli elaborati): valutazione delle prove, numerazione delle buste contenute con il numero 1. Successivamente apertura della busta n. 1 con assegnazione dello stesso numero con l'aggiunta della lettera A alla busta, all'elaborato della prima prova e alla busta piccola corrispondente alla stessa: Lo stesso n. 1 con l'aggiunta della lettera B viene attribuito alla busta, all'elaborato della seconda prova e alla busta piccola corrispondente alla stessa prova. Al termine, messe da parte le buste piccole, che rimangono sigillate, la Commissione procede alla valutazione delle prove scritte, esaminando prima la prova A e poi quella B, ed effettuando nell'ordine, le seguenti operazioni: 1 - Apertura busta; 2 - Espressione dei giudizi dei singoli commissari; 3 - Discussione collegiale; 4 - Formulazione del giudizio collegiale: I suddetti giudizi vengono riportati in allegato (Allegato ), che fa parte integrante di questo verbale. Attribuzione dell'elaborato al singolo candidato mediante l'apertura delle correlate buste contenenti le generalità dello stesso. A seguito di tale operazione il predetto elaborato, nonché i relativi giudizi sono attribuiti come segue: Candidato n. 1 A/B Dott. Paolo Mezzanotte. VI Riunione (prova orale e giudizio finale): Dopo l'appello nominale la Commissione procede alla prova orale

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI DIDATTICA INTEGRATIVA, IL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI PER ATTIVITA ESTERNE DEI PROFESSORI

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale.

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale. PROCEDUM VALUTATIVA DI CHIAMATA RISERVATA PER I.A COPERTUM DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ORDINARIO AI SENSI DELL',ART. 24 CO. 6 DEL -A LEGGE N.240l2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE 10/G1, SETTORE SCIENTIFICO

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Regolamento per la disciplina dei Concorsi

Regolamento per la disciplina dei Concorsi REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CONCORSI PER LE ASSUNZIONI DI PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO pag. 1 INDICE Art. 1 - Oggetto CAPO I - DISPOSIZIONI GENERALI Art. 2 - Ambito di applicazione Art. 3 - Riserva

Dettagli

Art.1 Modalità di accesso

Art.1 Modalità di accesso REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I PROCEDIMENTI DI SELEZIONE ED ASSUNZIONE DEL PERSONALE TECNICO ED AMMINISTRATIVO DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SIENA (Emanato con D.R. n. 418/Uff. Concorsi del 24 aprile 2001,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

D.R. n. 15 del 26.01.2015

D.R. n. 15 del 26.01.2015 IL RETTORE Vista la legge 30 dicembre 2010, n. 240 Norme in materia di organizzazione delle Università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega al Governo per incentivare la qualità e l efficienza

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n.1 (Prova di ammissione per i corsi di laurea e laurea magistrale cui agli articoli 2, 4, 5 e 6 ) 1. Il Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca si avvale del CINECA Consorzio

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Il giorno 23 del mese di aprile dell anno 2013,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

\ L v. VERBALE N. l (SedutaPreliminare)

\ L v. VERBALE N. l (SedutaPreliminare) ' PROCEDURA PER IL CONSEGUIMENTO DELL'ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE ALLE FUNZION DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI PRIMA E SECONDA FASCIA PER IL SETTORE CONCORSUALE10/G1GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA INDETTA

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

g"+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014

g+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014 UNIVERSITÀ DI ROMA Consigl io di Amministrazione - 8 APR. 2014 Nell'anno duemilaquattordici, addì 8 aprile alle ore 15.55, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il Consiglio di Amministrazione,

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11.

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11. VERBALE N 2/11 L anno 2011 il giorno 4 del mese di marzo alle ore 12,00 previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti norme, nella sede del Conservatorio G. Martucci di Salerno si riunisce

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DICA IL RETTORE Ii[NyMITÀ DEGLI STUDI MI I ACATANIA Protocollo Generale 0 8 APR. 2014 Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

TITOLO I - Modalità di assunzione agli impieghi, requisiti di accesso, modalità concorsuali. Capo I - Modalità di assunzione agli impieghi.

TITOLO I - Modalità di assunzione agli impieghi, requisiti di accesso, modalità concorsuali. Capo I - Modalità di assunzione agli impieghi. TITOLO I - Modalità di assunzione agli impieghi, requisiti di accesso, modalità concorsuali. Capo I - Modalità di assunzione agli impieghi. Art. 1 Gestione associata delle procedure di reclutamento del

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Norme per la preparazione di sentenze da pubblicarsi ne «IL FORO ITALIANO»

Norme per la preparazione di sentenze da pubblicarsi ne «IL FORO ITALIANO» Norme per la preparazione di sentenze da pubblicarsi ne «IL FORO ITALIANO» ROMA SOCIETÀ EDITRICE DEL «FORO ITALIANO» 1969 (2014) Norme per la preparazione di sentenze da pubblicarsi ne «IL FORO ITALIANO»

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

ART. 19 Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali

ART. 19 Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali 121 TITOLO III - DELL ATTIVITÀ SINDACALE ART. Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali Rappresentanze sindacali aziendali possono essere costituite ad iniziativa dei lavoratori in ogni unità

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014 Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca SEZIONE SITUAZIONE ANAGRAFICA SEZIONE POSIZIONE GIURIDICA (barrare la casella relativa) Pagina 1 di 7 SEZIONE DATI DI INSEGNAMENTO SEZIONE TIPOLOGIA DOMANDA (Barrare la casella di interesse) Pagina 2 di

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014 Editrice Comitato scientifico: Elisabetta BERTACCHINI (Professore

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II;

IL DIRETTORE. VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II; AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI INCARICHI PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI DOCENZA NELL AMBITO DEL PRECORSO FORMATIVO DAL TITOLO FORMAZIONE DI ESPERTI NELL'IDENTIFICAZIONE E NELLO SVILUPPO DI NUOVI

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca SEZIONE SITUAZIONE ANAGRAFICA SEZIONE POSIZIONE GIURIDICA (barrare la casella relativa) Pagina 1 di 7 SEZIONE DATI DI INSEGNAMENTO SEZIONE TIPOLOGIA DOMANDA (Barrare la casella di interesse) Pagina 2 di

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto " ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA L'UNIVERSITA' DI SCIENZE GASTRONOMICHE E L'UNIVERSIT A' DEGLI STUDI DI TORINO. L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con sede legale

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001 GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA ex D.Lgs. n. 231/2001 Approvato dal consiglio di amministrazione in data 31 luglio 2014 INDICE ARTICOLO 1 - SCOPO ED AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 ARTICOLO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui al D.D. n. 7 del 01/04/2015 Al Direttore del Dipartimento di LETTERE dell Università degli Studi di Perugia Piazza Morlacchi, 11-06123 PERUGIA

Dettagli