FECONDAZIONE IN VITRO O INIEZIONE INTRA-CITOPLASMATICA DELLO SPERMATOZOO (FIV/ICSI) CON TRASFERIMENTO EMBRIONALE E CONGELAMENTO DEGLI EMBRIONI.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FECONDAZIONE IN VITRO O INIEZIONE INTRA-CITOPLASMATICA DELLO SPERMATOZOO (FIV/ICSI) CON TRASFERIMENTO EMBRIONALE E CONGELAMENTO DEGLI EMBRIONI."

Transcript

1 FECONDAZIONE IN VITRO O INIEZIONE INTRA-CITOPLASMATICA DELLO SPERMATOZOO (FIV/ICSI) CON TRASFERIMENTO EMBRIONALE E CONGELAMENTO DEGLI EMBRIONI. DOCUMENTO INFORMATIVO SOCIETÀ SPAGNOLA DI FERTILITÀ I-Che cos'è? La Fecondazione In Vitro è una pratica medica che facilita l'unione di ovuli e sperma in laboratorio applicando procedure mediche e biologiche, che permettono ottenere embrioni che saranno introdotti posteriormente nell'utero per indurre la gravidanza. La Fecondazione In Vitro può essere effettuata mediante due procedure diverse: Fecondazione In Vitro convenzionale o FIV, in cui l'ovulo e lo spermatozoo si uniscono spontaneamente in laboratorio; iniezione intra-citoplasmatica dello spermatozoo, o ICSI (dall'inglese Intra Cytoplasmic Sperm Injection) la fecondazione si esegue introducendo uno spermatozoo in ogni ovulo. Da questa fecondazione si otterranno i pre-embrioni, che appartengono al gruppo di cellule derivate dalla progressiva divisione dell'ovulo 14 giorni più tardi dal momento in cui é stato fecondato. In ogni ciclo riproduttivo devono essere generati i pre-embrioni necessari per poter, secondo criteri clinici, garantire una ragionevole probabilità di successo riproduttivo in ogni caso specifico. Un numero limitato di cellule ottenute (da 1 a 3) saranno trasferite nell'utero per indurre la gravidanza. Se ci saranno embrioni rimanenti utili, saranno congelati per essere utilizzati ai fini stabiliti dalla legge.

2 II- Quando è indicata? I casi più frequenti sono: Disturbi della fertilità: Assenza, ostruzione o lesioni delle tube di Falloppio. Riduzione del numero e/o la mobilità degli spermatozoi o aumento delle alterazioni morfologiche degli spermatozoi. Endometriosi moderata o grave. Disturbi nell'ovulazione. Fallimento di altri trattamenti. Età matura. Altri. Diagnosi Genetica Pre-impianto. III-Procedure La Fecondazione In Vitro e la Iniezione intra-citoplasmatica dello Spermatozoo di solito hanno inizio con la stimolazione delle ovaie mediante uso di farmaci, la cui azione è simile a quella di certi ormoni prodotti dalle donne.i farmaci usati includono un prospetto informativo che il paziente deve consultare con la possibilità di chiedere ulteriori chiarimenti al personale medico del centro. Lo scopo di questo trattamento è quello di ottenere lo sviluppo dei follicoli che ospitano gli ovuli. Al fine di prevenire l'ovulazione spontanea sono associati altri farmaci ormonali. Il processo di stimolazione ovarica è regolarmente verificato con analisi del sangue su alcuni livelli di ormoni ovari e/o con ecografia vaginale, che forniscono il numero e le dimensioni dei follicoli in via di sviluppo. Se si ottiene lo sviluppo adeguato, si prescriveranno altri farmaci per raggiungere la maturazione finale degli ovuli. Molti farmaci utilizzati si somministrano per via intravenosa, e la confezione permette l'autosomministrazione da parte della paziente. Le dosi e la posologia sono adattati alle caratteristiche cliniche di ciascun paziente e la risposta al trattamento può essere variabile. A volte viene usato in associazione con altri tipi di farmaci.

3 Gli ovociti vengono recuperati mediante puntura dalle ovaie e l'aspirazione del follicolo si fa sotto guida di ecografia vaginale. Questa procedura viene di solito eseguita su una base ambulatoriale e richiede anestesia e osservazione successiva per un periodo variabile. Gli ovuli (ovociti) ottenuti sono preparati e classificati in laboratorio. Il numero, la maturità e la qualità degli ovociti che vengono rimossi con la puntura non può essere prevista con precisione. Una volta ottenuti gli ovociti, il laboratorio dovrà avere degli spermatozoi del partner, o da un donatore anonimo, qualora applicabile. Lo sperma viene preparato in laboratorio, per la selezione degli spermatozoi più adatti alla fecondazione. Se si realizza la Fecondazione In Vitro (FIV), ovociti e spermatozoi saranno coltivati insieme nel laboratorio in condizioni favorevoli per la loro unione spontanea (fecondazione). Se realizza la Iniezione intra-citoplasmatica dello Spermatozoo (ICSI), lo spermatozoo viene iniettato in ciascun ovocita maturo tra quelli ottenuti. Il giorno dopo la FIV o la ICSI si determina il numero di ovuli fecondati e nei giorni successivi di coltura si valuterà il numero e la qualità dei pre-embrioni che continueranno il loro sviluppo. I preembrioni in laboratorio saranno mantenuti per un periodo di 2-6 giorni successivamente si procederà al trasferimento. Il Trasferimento embrionale si realizza introducendo gli embrioni nella cavità uterina attraverso la vagina. Si tratta di una procedura ambulatoriale, di solito senza anestesia ne ricovero. Per favorire l'impianto dell'embrione viene anche prescritta una terapia ormonale.

4 Il numero di pre-embrioni trasferiti nell'utero non può superare i tre in un ciclo, secondo disposizione legale. I pazienti riceveranno consulenza da esperti biomedici per decidere il numero di embrioni da trasferire, in modo da avere la gravidanza ed evitare eventuale gestazione multipla. Infine, in caso siano rimasti pre-embrioni validi da un ciclo di FIV saranno conservati mediante congelamento. I possibili destini dei pre-embrioni in crioconservazione sono dettagliati nella sezione Informazioni legali di questo documento informativo (Sezione VIII). In alcuni casi, le tecniche di FIV e ICSI possono essere completate con ulteriori procedure di gameti o embrioni per migliorare la capacità d'impianto dell'embrione (AH dell'inglese Assisted Hutching, estrazione di frammenti, ecc.) IV. Risultati. I fattori che determinano la probabilità di gravidanza sono: i motivi dell'infertilità, l'età del paziente, il numero di ovuli ottenuti e la buona qualità degli embrioni. Tuttavia, va ricordato che non tutti i pazienti che iniziano il trattamento raggiungono un adeguato sviluppo follicolare per essere esposti alla puntura ovarica, e non tutti i pazienti soggetti alla puntura riusciranno al trasferimento embrionale, poiché in alcuni casi non si verifica l'ammissione degli ovuli, la fertilizzazione o il primo sviluppo embrionale. Pertanto, il risultato del trattamento può essere espresso in percentuali di gravidanze sul totale di cicli iniziati, sui cicli con puntura follicolare e sui cili per trasferimento. Il registro dei trattamenti FIV / ICSI della Società Spagnola di Fertilità nel 2005 riporta che i tassi di gravidanza sono del 30,1% per ciclo iniziato, 33,9% per puntura e 38,1% per trasferimento.

5 L'80% delle gravidanze si ottengono nei primi tre cicli di FIV / ICSI per trasferimento di embrioni soddisfacenti, per quanto riguarda ai fallimenti sarà discusso con l'equipe medica se intraprendere ulteriori procedure. Tra il 40% - 60% dei pazienti ottengono embrioni adatti per la conservazione mediante congelazione, tenendo conto che saranno conservati solo quelli con caratteristiche di viabilità biologica. Tra questi embrioni, il 50-70% sopravvivono dopo lo scongelamento e sono adatti per il trasferimento alla cavità uterina. Il tasso di gravidanza per trasferimento di embrioni congelati nel Registro FIV / ICSI della Società Spagnola di Fertilità nel 2005 è del 21,1% per scongelamento e 25,7% per trasferimento. V. Rischi. I rischi principali di questa procedura terapeutica sono: 1)Gravidanza multipla: il rischio di gravidanza multipla è correlato all'età della donna, al numero di embrioni trasferiti nell'utero e alla loro qualità. Nei pazienti giovani con embrioni di buona qualità, la prassi migliore è il trasferimento di uno o due embrioni nei primi tentativi. Il trasferimento di tre embrioni è spesso indicato nei pazienti in età matura, senza embrioni di buona qualità, o nei precedenti trasferimenti non riusciti con un minore numero di embrioni. Nel Registro della Società Spagnola di Fertilità, 2005, il tasso di gravidanza multipla è del 26,1% con embrioni freschi e del 18,2% con embrioni congelati. La gestazione di due o più feti aumenta i rischi medici per la madre ed i figli, come l'aumento della patologia della gravidanza, prematurità, basso peso alla nascita e gravi complicazioni neonatali. La gravità di questa complicazione aumenta contemporaneamente con il numero dei feti. La gravidanza multipla è anche accompagnata da un aumento delle difficoltà sociali, economiche e lavorative dei genitori.

6 2)Sindrome di iperstimolazione ovarica: A volte la risposta ovarica al trattamento risulta eccessiva, si sviluppa un gran numero di follicoli negli ovari e la dimensione aumenta notevolmente la quantità di estradiolo nel sangue. Inoltre, lo sviluppo di questa sindrome è direttamente correlata al farmaco necessario per la maturazione finale dell'ovocita (HCG) e il successo della gravidanza. È classificata come lieve, moderata o grave, quest'ultima è rara (meno del 2%) ed è caratterizzata dall'accumulo di liquido nell'addome e nel torace, così come le alterazioni della funzionalità renale e/o del fegato. In casi critici può essere associata ad insufficienza respiratoria o alterazioni della coagulazione. Può essere necessario il ricovero in ospedale, cure mediche o chirurgiche, e solo in casi eccezionali è consigliata l'interruzione della gravidanza. 3)Gravidanza ectopica. Comporta l'impianto dell'embrione al di fuori dell'utero, in genere nelle tube di Falloppio. Eccezionalmente può coesistere con una gravidanza nell'utero. Questa si verifica nel 3% dei casi. 4)Aborto: L'incidenza degli aborti è leggermente superiore a quella osservata nelle gravidanze spontanee (15,5% con embrioni freschi e il 30,1% con embrioni congelati secondo il Registro di sistema SEF 2005). 5)Età matura, consumo di tabacco e alterazioni importanti del peso corporeo, aumentano il rischio di complicazioni durante il trattamento, la gravidanza e per la progenie, richiedono adattamenti nelle cure per la stimolazione ovarica, e riducono il tasso di successo.

7 6)Difetti di nascita e anomalie cromosomiche dei figli: dati attuali suggeriscono che nei bambini nati da FIV / ICSI possa aumentare leggermente il rischio d'anomalie cromosomiche congenite, senza essere stata individuata la causa di questo aumento. Quindi può essere consigliabile effettuare tecniche diagnostiche prenatali come l'ecografia, l'amniocentesi o la biopsia corionica. 7)Rischi psicologici. Il disturbo psicologico può manifestarsi con sintomi di ansia e sintomi depressivi tanto negli uomini come nelle donne. In alcuni casi, possono sorgere difficoltà nel rapporto (sessuale ed emotivo) ed alti livelli di ansia durante il periodo di attesa tra l'applicazione della tecnica e la conferma del raggiungimento o meno della gravidanza, nonché per reiterati fallimenti della tecnica. 8)Rischio nell'anestesia come spiegato nello specifico consenso informato. 9)Altri rischi e complicazioni che possono verificarsi eccezionalmente: a) Reazioni avverse o intolleranza ai farmaci. b) Infezione peritoneale. c) complicazioni della puntura follicolare. Grave emorragia dei vasi sanguigni o dell'ovaio per puntura accidentale. Puntura d'un canale intestinale o di altre strutture. d) Torsione ovarica. e) Cancellazione di stimolazione ovarica per lo sviluppo follicolare assente o insufficiente o eccessiva risposta al trattamento.

8 f) Mancato ottenimento di ovuli nella puntura. g) Mancata realizzazione del trasferimento per: ovulo non adatto alla fecondazione. mancanza di fecondazione. mancato ottenimento di embrioni normali o vitali. impossibilità fisica del trasferimento per anomalie anatomiche dell'utero. VI.Rischi personalizzati Caratteristiche mediche, sociali o professionali proprie di ogni paziente possono modificare i rischi generali e far sorgere rischi specifici. VII.Informazione economica (se applicabile). I prezzi prevalenti in questo centro sono dettagliati nel preventivo allegato. Questo significa l'impossibilità di specificare con precisione il costo totale, perché i trattamenti variano per ogni paziente e, in particolare, a seconda della risposta alla stimolazione ovarica di ogni donna. Il costo economico di mantenimento del congelamento degli embrioni deve essere assunto dai pazienti, qualunque sia la decisione sul loro destino. VIII. Aspetti legali della Procreazione Medicalmente Assistita. 1.Generalità. Il quadro giuridico che regola la Procreazione Medicalmente Assistita è costituito principalmente dalla Legge 14/2006 sulle tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita. Le tecniche di Procreazione Assistita sono principalmente rivolte a risolvere i problemi di infertilità umana, per agevolare la procreazione, quando altre terapie sono state escluse per inadeguate o inefficaci.

9 Possono essere utilizzate inoltre nella prevenzione e nel trattamento di malattie genetiche o ereditarie, quando sia possibile usarle con adeguate garanzie diagnostiche e terapeutiche e siano specificamente indicate. Possono solo essere effettuate unicamente quando esiste una ragionevole prospettiva di successo e non costituisce alcun rischio grave per la salute fisica o psichica della donna o della potenziale progenie; e sempre, in donne mature, in piena capacità di agire, indipendentemente dal loro status sociale o orientamento sessuale, che devono essere previamente e debitamente informate della propria possibilità di successo, così come dei propri rischi e delle condizioni di questa applicazione. La donna che riceve il trattamento potrebbe chiedere di interromperlo in qualsiasi momento prima del trasferimento degli embrioni, e la richiesta dovrà essere eseguita. Quando la donna è sposata, si richiede anche il consenso del marito, eccetto in caso di separazione legalmente dimostrabile. Nel caso di coppia non sposata, il consenso dell'uomo è obbligatorio se il suo sperma viene utilizzato per il trattamento, e il consenso è volontario se si realizza con sperma di donatore. In questo ultimo caso, se il consenso viene dato prima dell'uso di tecniche riproduttive, questo determina la filiazione paterna della futura progenie. La donna single, la vedova e la legalmente separata, possono essere ricettrici o applicare altre tecniche di Procreazione Assistita a titolo individuale, usando il seme procedente da donatore, sempre che abbia più di 18 anni, con piene facoltà di agire e che abbia sottoscritto il consenso in modo libero, cosciente e concreto al caso.

10 2.Informazioni se occorre l'uso di gameti o embrioni da donatore. La donazione di gameti e pre-embrioni è un contratto gratuito libero, formale e confidenziale tra il donatore ed il centro autorizzato. Sia la Banca dei gameti, come il registro dei donatori e le attività dei centri hanno l'obbligo di garantire la riservatezza delle informazioni dell'identità dei donatori. Nonostante questo, le donne ricettrici e i figli nati hanno il diritto ad avere un quadro generale d'approccio dei donatori, che non includa l'identità. Inoltre, in circostanze straordinarie di pericolo grave per la vita o la salute del figlio nato, o, se necessario, secondo il codice di procedura penale, sarà possibile divulgare l'identità dei donatori, in modo riservato e senza mai modificare la filiazione precedentemente stabilita. La scelta dei donatori può essere fatta solo dall'equipe medica che applica la tecnica, e in nessun caso su richiesta del beneficiario o partner. Nonostante quanto detto sopra, in ogni caso l'equipe medica deve cercare la maggiore somiglianza fenotipica e immunologica possibile con la donna ricettrice. I donatori di materiale genetico devono essere maggiorenni, godere di salute psicofisica e in piena facoltà di agire Il loro stato fisico e psicologico deve soddisfare i requisiti di un protocollo obbligatorio di studio dei donatori, tra cui le condizioni psicologiche e le caratteristiche fenotipiche così come le determinazioni cliniche e le determinazioni analitiche necessarie per dimostrare che non sono presenti malattie genetiche, ereditarie o infettive trasmissibili alla progenie. A tale fine, si seguono le disposizioni del R.D. 1301/2006.

11 Né la donna progenitrice né il partner, una volta espresso il loro consenso formale a una fecondazione con contributo di donatore o donatori, potranno impugnare la filiazione matrimoniale del figlio nato a causa di tale fecondazione. Allo stesso modo accade in casi in cui l'uomo celibe ha firmato il consenso informato anteriormente all'uso delle tecniche. 3.Sul destino di embrioni rimasti in crioconservazione. I pre-embrioni efficienti rimasti da un ciclo di Fecondazione In Vitro sono in crioconservazione in azoto liquido, per quanto non tutti gli embrioni non trasferiti sono adatti per il congelamento. Il destino dei pre-embrioni congelati può essere: a) L'utilizzo da parte della donna, o del partner di sesso femminile. b) Donazione ai fini riproduttivi. c) Donazione per fini di ricerca. d)la termine della sua conservazione, con nessun altro uso. L'uso da parte della donna stessa o coniuge può essere fatta in qualsiasi momento mentre la donna soddisfa i requisiti clinicamente adeguati per eseguire la tecnica di Procreazione Assistita (che determina il periodo massimo di conservazione). Nel caso di coppie separate, se la donna vuole usare i pre-embrioni per la procreazione personale deve richiedere il consenso dell'ex-marito per essere fatto un nuovo trasferimento, giacché i bambini nati sarebbero figli d'entrambe. La donazione di embrioni ai fini riproduttivi è destinata a coppie non fertili che ne hanno bisogno. La donazione è volontaria, gratuita, anonima ed altruista e richiede previo consenso scritto. Destinatari e bambini nati hanno diritto ad avere un quadro generale d'approccio che non includa l'identità dei donatori. In circostanze straordinarie di pericolo evidente per la vita o la salute del figlio nato, o, se necessario, secondo il codice di procedura penale, si potrà divulgare l'identità dei donatori, in modo riservato e senza mai modificare la filiazione precedentemente stabilita.

12 Nel caso di donazione di embrioni destinati alla ricerca questi si lasciano in modo altruistico per progetti di ricerca biomedica ai centri specializzati autorizzati ed anche a progetti specifici autorizzati. L'effettivo esercizio di questa opzione necessita la firma di un consenso ulteriore che specifichi gli scopi perseguiti nella ricerca e le sue implicazioni. Il termine della sua conservazione senza altro uso, in caso di pre-embrioni e ovociti in crioconservazione, sarà applicabile una voltai finito il periodo massimo di conservazione stabilito dalla legge, senza aver scelto una delle opzioni specificate sopra. La crioconservazione degli ovociti, del tessuto ovarico e dei pre-embrioni restanti può essere prorogata fino a quando sia considerato favorevole dai medici responsabili e da esperti indipendenti esterni al centro in questione, che la destinataria non soddisfa i requisiti clinici necessari per la pratica della fecondazione assistita. 4.Obbligo di rinnovo del consenso di embrioni in crioconservazione. Minimo ogni due anni sarà chiesto alla donna o partner progenitore il rinnovo o modifica del consenso. Se alla scadenza di due periodi consecutivi di conservazione risulta impossibile ottenere dalla donna o partner progenitori il rinnovo del consenso richiesto dal centro in modo affidabile (telegramma, lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, con avviso di ricevimento, lettera di avvocato, ecc) i pre-embrioni rimarranno disponibili per il centro, che li destinerà ad una delle finalità specifitate nel paragrafo 3, mantenendo i requisiti di riservatezza e anonimato, così come la gratuità e il non profitto.

13 5.Per quanto riguarda la possibilità di avere un figlio postumo. In caso di decesso dell'uomo, si considera filiazione legalmente determinata solo se il materiale riproduttivo si trova nell'utero della donna al momento della morte, a meno che il marito o uomo non unito in matrimonio abbia previamente acconsentito nel documento di consenso informato sulle tecniche, negli Atti, nel Testamento o nelle Direttive Anticipate, in modo che il materiale di procreazione possa essere utilizzato entro dodici mesi dopo il decesso per fecondare la rispettiva donna. Tale consenso può essere revocato in qualsiasi momento prima della realizzazione delle tecniche. Come prevede la legge di procreazione, si intende dato il consenso di un uomo deceduto successivamente all'inseminazione di sua moglie (sia coppia sposata o non), quando questa sia sottoposta ad un processo di Procreazione Assistita, in fase cominciata per il trasferimento di preembrioni, prima della data di morte del marito. Dal punto di vista medico si considera l'inizio del trattamento quando il paziente riceve la prima dose del farmaco per la procedura. IX. Alternative al fallimento della tecnica. Se dopo aver effettuato uno o più tentativi di Fecondazione In Vitro o di Iniezione intracitoplasmatica di Sperma non è stata raggiunta nessuna gravidanza può essere opportuno adottare, dopo la riflessione dovuta, alcune di queste opzioni: Tornare a iniziare il trattamento. Approfondire altri trattamenti complementari. Applicare modifiche della tecnica utilizzata. Realizzare una diagnosi genetica pre-impianto (PGD). Effettuare ulteriori trattamenti con gameti donati (ovocita e/o spermatozoo). Utilizzo di embrioni donati. Abbandono dei trattamenti di Procreazione Assistita.

14 Il contenuto di questo documento riflette la conoscenza attuale della scienza, e quindi, è soggetto a modifiche nel caso sia consigliato da nuove scoperte o sviluppi scientifici. In... il... di... del... Firmato. Il Dottore (numero...) Firmato. Sig.ra Firmato. Sig.

15 LA FECONDAZIONE IN VITRO O INIEZIONE INTRA-CITOPLASMATICA DI SPERMATOZOI (FIV / ICSI), CON TRASFERIMENTO E CONGELAMENTO EMBRIONALE DOCUMENTO DI CONSENSO. SOCIETÀ SPAGNOLA DI FERTILITÀ. Sig.ra... maggiorenne, Documento d'identità/passaporto num..., stato civile..., e Sr/ Sig.ra... maggiorenne, Documento d'identità/passaporto num..., stato civile..., e che risiedono in (città)... via... numero... C.P.... Paese... in qualità di (matrimonio / partner / donna single)... DICHIARO/DICHIARIAMO: 1)Avere piena facoltà di agire 2)In questo atto, in modo libero, consapevole ed esplicito, presto/prestiamo il nostro consenso scritto ad utilizzare tecniche di Procreazione Assistita (barrare la casella corrispondente): Con sperma del PARTNER. Con sperma di DONATORE. 3)Avere ricevuto prima di questo atto, informazioni verbali e scritte, queste ultime mediante il "Documento Informativo sulla Fecondazione In Vitro o Iniezione intra-citoplasmatica di Spermatozoi (FIV / ICSI) con trasferimento di embrioni e il congelamento degli embrioni, che è stato letto, compreso e sottoscritto. Di conseguenza, ho/abbiamo ricevuto informazioni sui seguenti temi:

16 Informazione e consulenza sulle tecniche di Procreazione Assistita negli aspetti biologici, legali ed etici. Quando si utilizza lo sperma di donatore, anche sul loro uso e, in particolare sulla rilevanza giuridica della firma del presente consenso informato da parte del marito o uomo celibe, alla fine di determinare la filiazione paterna della futura progenie. Le indicazioni, la procedura, le probabilità di successo, i rischi, le controindicazioni e le complicazioni del trattamento proposto e dei farmaci utilizzati. La fornitura di esperti sanitari per spiegare qualsiasi aspetto che non sia sufficientemente chiaro. I possibili destini dei pre-embrioni efficienti in crioconservazione nella banca centrale e non trasferiti nell'utero durante il ciclo di trattamento. I rischi potenziali che possono derivare dalla maternità ad età clinicamente inappropriata, sia nel periodo di trattamento e di gestazione, sia per la progenie. L'obbligo di rinnovare periodicamente o modificare il nostro accordo in materia di pre-embrioni in crioconservazione, nonché di comunicare al centro qualsiasi cambiamento di domicilio o di circostanze personali che potrebbero influenzare il loro destino (separazione, morte o invalidità di un coniuge, ecc.) Informazione in riguardo alle condizioni economiche del trattamento. 4) Che, secondo l'equipe medica, per il mio/nostro progetto riproduttivo è adatto un trattamento di Procreazione Assistita, mediante la tecnica chiamata:... (FIV / ICSI) ed visto le alternative proposte, concordiamo che la tecnica migliore è questa qui acconsentita. 5) Sapere che in qualsiasi momento prima del trasferimento dell'embrione, posso/possiamo chiedere la sospensione dell'applicazione delle tecniche di Procreazione Assistita, e che la richiesta dovrà essere affrontata.

17 6) l'equipe medica ha anche riportato i seguenti rischi legati alla nostra situazione personale:... Inoltre, sono/siamo stati informati dell'obbligo di leggere il prospetto dei farmaci prescritti, per maggiori dettagli sui possibili rischi associati al loro uso, potendo anche chiedere ulteriori chiarimenti all'equipe medica. 7) Autorizzo/autorizziamo e consento/consentiamo il trasferimento di un massimo di... (uno, due o tre) pre-embrioni. 8) Sulla possibilità di generare pre-embrioni rimanenti che non vengono trasferiti nell'utero nello stesso ciclo: (barrare la casella corrispondente) Assumo/assumiamo l'obbligo di congelare i possibili pre-embrioni rimanenti, a tale effetto do/diamo il mio/il nostro consenso. Non voglio/vogliamo la generazione di embrioni rimanenti, quindi diamo consenso alla fecondazione di un massimo di... ovociti. 9) In caso non siano utilizzati per il mio/nostro progetto di procreazione, il destino che voglio/vogliamo per gli eventuali pre-embrioni congelati è: (barrare la casella corrispondente) Donazione per la procreazione Donazione ai fini di ricerca Fine della conservazione senza altro utilizzo, fino al termine massimo della conservazione. 10) Ho/abbiamo capito tutta la informazione che considero/consideriamo adeguata e sufficiente, dal Dott. / Dott.ssa....

18 11) Allo stesso modo, durante la visita medica ho/abbiamo affermato: Non soffrire di malattie congenite, ereditarie o infettive con potenziale rischio grave per la progenie. Non aver omesso nessun dettaglio di tipo medico o legale che possa interferire con il trattamento o nelle sue conseguenze. Compromettermi/Comprometterci a notificare al centro cambiamenti della situazione personale (decesso, separazione, divorzio, ). Avere l'obbligo di comunicare traslochi o spostamenti in caso esistano pre-embrioni congelati. E, una volta adeguatamente informati,

19 AUTORIZZO/AUTORIZZIAMO: L'applicazione delle prassi di trattamento e controllo necessari per il trattamento di Fecondazione In Vitro (FIV) / Iniezione intra-citoplasmatica dello Spermatozoo (ICSI), il trasferimento di embrioni e il congelamento degli embrioni, se procede. Il contenuto di questo documento riflette lo stato attuale della scienza, ed è quindi soggetto a modifiche, se lo richiedono le nuove scoperte e progressi scientifici. Come indicato nella Legge Organica 15/1999, relativa alla protezione dei dati personali, i miei dati personali e sanitari saranno registrati in un file di proprietà del centro potendo essere utilizzati e trasferiti solo per il proposito a cui sono destinati, avendo diritti di accesso, rettifica e cancellazione. Tutta la informazione ottenuta dal processo si rifletterà nella Cartella clinica in questione, che sarà conservata nelle strutture dell'ente per garantire la buona conservazione e recupero. NOTA: La clinica farà tutto il possibile per mantenere la conservazione di cellule / tessuti in condizioni ottimali, ma non è responsabile per la perdita della loro efficacia causata da calamità naturali o altre emergenze che possono sfuggire al controllo della clinica. Si informa che i loro embrioni potrebbero essere trasferiti in un percorso alternativo in caso di emergenza (alluvioni, rivolte, situazioni violente -armi-, minacce/attentati, esplosioni di gas o altro, terremoti, ecc). In... il... di... del... Firmato. Il Dottore (numero...) Firmato. Sig.ra Firmato. Sig.I

20 ALLEGATO per il marito /partner o uomo celibe: Io, Sig.... maggiorenne, Documento d'identità num.... con il presente atto autorizzo, che in caso di decesso anteriore all'introduzione del mio materiale riproduttivo nell'utero della Sig.ra... che possa essa, entro 12 mesi precedenti al mio decesso, procedere alla fecondazione, e così determinare la paternità del figlio nato da me. In... il... di... del... Firmato. Il Dottore (numero...) Firmato. Sig. ALLEGATO alla VARIAZIONE del destino dei pre-embrioni in crio-conservazione Sig.ra... maggiorenne, Documento d'identità/passaporto numero... domicilio in Via / Piazza... di... Sig.... maggiorenne, Documento d'identità/passaporto numero... domicilio in Via / Piazza... di... e con questo atto sollecitiamo la modifica del destino dei nostri pre-embrioni rimasti in crioconservazione e acconsentiamo che la loro nuova destinazione sia (uso da parte della propria donna / donazione ai fini riproduttivi / donazione ai fini di ricerca / termine della conservazione, senza altro utilizzo, una volta finito il periodo massimo di conservazione):... In... il... di... del... Firmato. Il Dottore (numero...) Firmato Sig. Firmato Sig.ra

21 ALLEGATO di REVOCA del presente consenso Sr/ Sig.ra... maggiorenne, Documento d'identità/passaporto numero... indirizzo, Via/Piazza... di... in questo atto sollecito la SOSPENSIONE dell'applicazione della tecnica di Procreazione Assistita che sto seguendo. In... il... di... del... Firmato. Il Dottore (numero...) Firmato Sig. Firmato Sig.ra

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Si parla di "sterilità" quando dopo un anno di rapporti sessuali regolari non è ancora intervenuta una gravidanza. Le cause di una mancanza di figli non

Dettagli

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità Uno più uno fa tre di Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità La formula della fertilità Esiste una stretta relazione tra fertilità e stili di vita: individui perfettamente sani dal

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

Cos'é un test genetico predittivo?

Cos'é un test genetico predittivo? 16 Orientamenti bioetici per i test genetici http://www.governo.it/bioetica/testi/191199.html IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Autorizzazione al trattamento dei dati genetici - 22 febbraio

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Le NIPT utilizzano DNA libero. Campione di sangue materno DNA

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Test per portatori sani

Test per portatori sani 16 Test per portatori sani Tutti i nomi originali in questo opuscolo sono stati cambiati per proteggere l'identità degli intervistati. Queste informazioni sono state elaborate dal Genetic Interest Group.

Dettagli

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali Differenziamento = Creazione cellule specializzate Cos è una cellula staminale? Cosa mostra la foto Un pezzo di metallo e molti diversi tipi di viti. Dare origine a diversi tipi di cellule è un processo

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

La Banca del seme più grande del mondo

La Banca del seme più grande del mondo La Banca del seme più grande del mondo Un sogno che diventa realtà Tutto iniziò con uno strano sogno riguardante seme congelato. Oggi, la Cryos International - Danimarca è la più grande banca del seme

Dettagli

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV Arcispedale S. Maria Nuova Dipartimento Ostetrico Ginecologico e Pediatrico Prof. Giovanni Battista La Sala - Direttore PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA

Dettagli

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico")

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - testamento biologico) SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico") effettuato tra i chirurghi italiani delle varie branche e delle diverse specialità per conto del Collegio Italiano

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è Emofilia Malattia ereditaria X cromosomica recessiva A deficit del fatt VIII B deficit del fatt IX Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3 Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita Serie N. 3 Guida per il paziente Livello: medio Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita - Serie 3 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto

Dettagli

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice MATERNITA E CONGEDI PARENTALI Indice Interdizione.pag. 2 Interruzione della gravidanza.pag. 3 Astensione obbligatoria..pag. 4 Astensione obbligatoria della madre....pag. 4 Astensione obbligatoria del padre....pag.

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria?

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria? DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? Un vaccino è un prodotto la cui somministrazione è in grado di indurre una risposta immunitaria specifica contro un determinato microrganismo (virus, batterio

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA. Obiettivi della giornata. Obiettivi del progetto

LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA. Obiettivi della giornata. Obiettivi del progetto LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA Obiettivi della giornata Conoscere i presupposti normativi, professionali e deontologici della documentazione del nursing Conoscere gli strumenti di documentazione infermieristica

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE 1 di 10 07/02/2013 13:12 MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 10 ottobre 2012 Modalita' per l'esportazione o l'importazione di tessuti, cellule e cellule riproduttive umani destinati ad applicazioni sull'uomo.

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

CONSIGLIO D EUROPA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO

CONSIGLIO D EUROPA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO CONSIGLIO D EUROPA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO PRIMA SEZIONE CASO S. H. E ALTRI c. AUSTRIA (Ricorso n 57813/00) SENTENZA STRASBURGO 1 aprile 2010 Pendente alla Grande Camera domanda di deferimento

Dettagli

VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE

VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE In un qualsiasi anno prima dell'uso esteso dei vaccini in Italia si registravano circa 3.000 casi di poliomielite, circa 12.000 di difterite, circa 700 casi

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Legislazione italiana ed europea a confronto

Legislazione italiana ed europea a confronto Legislazione italiana ed europea a confronto NATI INDESIDERATI Riconoscimento del nato e parto anonimo di Graziana Campanato 1 Filiazione legittima e naturale La nostra legislazione distingue la filiazione

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

Codice Deontologico degli psicologi italiani

Codice Deontologico degli psicologi italiani Codice Deontologico degli psicologi italiani Testo approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine nell adunanza del 27-28 giugno 1997 Capo I - Principi generali Articolo 1 Le regole del presente Codice

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE Tutti i prodotti che compri da Apple, anche quelli non a marchio Apple, sono coperti dalla garanzia legale di due anni del venditore prevista dal Codice del Consumo (Decreto

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

Proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso al Registro Regionale»

Proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso al Registro Regionale» Proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso al Registro Regionale» La proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso

Dettagli

L'EMBRIONE UMANO NELLA FASE DEL PREIMPIANTO

L'EMBRIONE UMANO NELLA FASE DEL PREIMPIANTO Pontificia Accademia per la Vita L'EMBRIONE UMANO NELLA FASE DEL PREIMPIANTO Aspetti scientifici e considerazioni bioetiche 8 giugno 2006 PRESENTAZIONE Nei giorni 27-28 febbraio 2006 la Pontificia Accademia

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento 3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l età ordinaria di pensionamento. Gli

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE Acromioplastica a cielo aperto Lesione della cuffia dei rotatori Sutura della cuffia dei rotatori

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL REGISTRO DELLE DICHIARAZIONI ANTICIPATE RELATIVE AI TRATTAMENTI SANITARI (TESTAMENTO BIOLOGICO)

REGOLAMENTO PER IL REGISTRO DELLE DICHIARAZIONI ANTICIPATE RELATIVE AI TRATTAMENTI SANITARI (TESTAMENTO BIOLOGICO) CITTÀ DI OZIERI PROVINCIA DI SASSARI REGOLAMENTO PER IL REGISTRO DELLE DICHIARAZIONI ANTICIPATE RELATIVE AI TRATTAMENTI SANITARI (TESTAMENTO BIOLOGICO) Approvato con Delibera del Consiglio Comunale nr.

Dettagli

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti Domanda per i lavoratori dipendenti Per ottenere il congedo parentale, oltre a possedere i requisiti di legge, è necessario compilare il modulo in tutte le sue parti e consegnarlo sia al datore di lavoro

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare GLOSSARIO DEI TRACCIATI SIAD Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare Dicembre 2011 Versione 4.0 SIAD Glossario_v.4.0.doc Pag. 1 di 35 Versione 4.0 Indice 1.1 Tracciato 1 Definizione

Dettagli

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale 2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale a. Direttiva 2011/98/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 dicembre 2011, relativa a una procedura unica di domanda

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 La Sol Levante nasce nel 1998 per dare una risposta alle esigenze delle persone, di ogni fascia d età, affette da disagio psichico e con problematiche in

Dettagli

Decreto Legislativo 20 dicembre 2007, n. 261

Decreto Legislativo 20 dicembre 2007, n. 261 Decreto Legislativo 20 dicembre 2007, n. 261 "Revisione del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 191, recante attuazione della direttiva 2002/98/CE che stabilisce norme di qualita' e di sicurezza per

Dettagli

L adempimento della notificazione al Garante per la Privacy

L adempimento della notificazione al Garante per la Privacy L adempimento della notificazione al Garante per la Privacy Una delle principali semplificazioni introdotte dal D.Lgs. n. 196 del 30-6-2003 riguarda l adempimento della notificazione al Garante, ovvero

Dettagli

LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO. Viste le proprie deliberazioni assunte nelle sedute del 25 gennaio 2000 e 7 giugno 2000; Dispone: Art. l.

LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO. Viste le proprie deliberazioni assunte nelle sedute del 25 gennaio 2000 e 7 giugno 2000; Dispone: Art. l. PROVVEDIMENTO 20 luglio 2000. Istituzione dell'elenco delle specialità medicinali erogabili a totale carico del Servizio sanitario nazionale ai sensi della legge 648/96. LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO

Dettagli

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide?

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide? SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO CAPITOLO 7 LA TIROIDE CHE SI AMMALA DI PIÙ È FEMMINILE 147 Che cosa è la tiroide? La tiroide è una ghiandola endocrina posta alla base del collo. Secerne due tipi di ormoni,

Dettagli

Informazione, Consenso/dissenso e DAT (dichiarazioni anticipate di trattamento) nel nuovo C.D.M. del 18.05.14

Informazione, Consenso/dissenso e DAT (dichiarazioni anticipate di trattamento) nel nuovo C.D.M. del 18.05.14 Informazione, Consenso/dissenso e DAT (dichiarazioni anticipate di trattamento) nel nuovo C.D.M. del 18.05.14 Varenna - 27.09.2014 a cura dr. S. Fucci - giurista e bioeticista - sefucci@tiscali.it La relazione

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

La famiglia è la cellula primaria della società, che si rinnova perennemente con la procreazione.

La famiglia è la cellula primaria della società, che si rinnova perennemente con la procreazione. IL DONO DELLA VITA ProCreazione on s a p ev o le La famiglia è la cellula primaria della società, che si rinnova perennemente con la procreazione. A cura dell A.I.L.U. Associazione Italiana Leucodistrofie

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

LA DONAZIONE DI SANGUE

LA DONAZIONE DI SANGUE CHE COSA è La donazione di sangue consiste nel prelievo di un determinato volume di sangue da un soggetto sano, chiamato donatore, al fine di trasfonderlo in un soggetto che ha bisogno di sangue o di uno

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA (1) Dato il genotipo AaBb: quali sono i geni e quali gli alleli? Disegnate schematicamente questo genotipo con i geni concatenati

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Allegato alla Deliberazione n. 1576 del 19/11/2012 REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Art. 1 OGGETTO E DESTINATARI Il presente regolamento

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti GUIDA OPERATIVA Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti Dicembre 2014 INDICE INTRODUZIONE... 2 PERMESSI PER CONCORSI, ESAMI, AGGIORNAMENTO... 3

Dettagli

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno...... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio ex Enam Area Piccolo Credito Lista: settore.. n.... Largo Josemaria Escriva

Dettagli

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Sindrome di Behçet Che cos è? La sindrome di Behçet (BS), o malattia di Behçet, è una vasculite sistemica (infiammazione dei vasi sanguigni) la

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

SERVIZI TRASFUSIONALI REQUISITI MINIMI STRUTTURALI TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI SPECIFICI

SERVIZI TRASFUSIONALI REQUISITI MINIMI STRUTTURALI TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI SPECIFICI Allegato A). Requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi minimi per l esercizio delle attività sanitarie dei servizi trasfusionali e delle unità di raccolta del sangue e degli emocomponenti, ai

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Linee Guida per La Consulenza nell Infertilità

Linee Guida per La Consulenza nell Infertilità ORDINE NAZIONALE DEGLI PSICOLOGI ITALIANI Consiglio Nazionale dell Ordine degli Psicologi Gruppo di Lavoro sulla Psicologia della Procreazione Assistita Manfredi Asero Angelo Gabriele Aiello Giuseppe Pozzi

Dettagli