TUTELA DEL SOFTWARE. C.C.I.A.A. Verona, 16 Marzo, Dr. Reniero & Associati s.r.l. Verona - Milano - Torino

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TUTELA DEL SOFTWARE. C.C.I.A.A. Verona, 16 Marzo, 2011. Dr. Reniero & Associati s.r.l. Verona - Milano - Torino"

Transcript

1 TUTELA DEL SOFTWARE Dr. Reniero & Associati s.r.l. Verona - Milano - Torino Ing. C.Silvano Reniero Ing. Valentina Bovo Tel Argomenti 1. Perché proteggere il software? 2. Strumenti di protezione a) non formali b) formali: b1 - Il Software ed il Diritto d Autore b2 - Il Software ed il Brevetto di invenzione 3. Il Marchio come strumento di protezione del software, e 4. Licenze. 1

2 Argomento 1 Perché proteggere il software? 1. Per consentire lo sfruttamento in esclusiva del Vostro Software con i benefici economici ad esso connessi; ossia 2. Per impedire ai terzi di ottenere un beneficio economico dal Vostro software. Argomento 2.a Approcci NON FORMALI alla protezione del Software 1. Implementazione di sistemi tecnici (crittografia, uso di dongles, firewall e uso di password) 2. Implementazione di sistemi non tecnici ( market knowledge, first mover advantage) 2

3 Argomento 2.b Approcci FORMALI alla protezione del Software 1. DIRITTO d AUTORE; 2. BREVETTO d INVENZIONE ; 3. Marchio; 4. Uso di Licenze; FORME di TUTELA COMPLEMENTARI Argomento 2.b1 Il Software ed il DIRITTO d AUTORE 3

4 Il Software ed il DIRITTO d AUTORE (LDA del 22 aprile 1941 n. 633 e successive modifiche, Direttiva 91/250/CEE del 1991 dedicata alla tutela giuridica del Software ai sensi della Convenzione di Berna recepita nel nostro ordinamento nazionale con il DL n. 518 del 29/12/1992, Direttiva CE 96/9 relativa alla tutela giuridica delle Banche di Dati, recepita con DL169/1999.) OGGETTO del DIRITTO: Sono protette ai sensi di legge le opere dell'ingegno di carattere creativo (Art.1(1), LDA) Sono altresì protetti i PROGRAMMI per ELABORATORE come opere letterarie, nonché le BANCHE di DATI che per la scelta o la disposizione del materiale costituiscono una creazione intellettuale dell'autore. (Art. 1(2), LDA) PROGRAMMI per ELABORATORE BANCHE DATI PROGRAMMI per ELABORATORE PROGRAMMI per ELABORATORE (Art. 2(8), LDA) i programmi per elaboratore, in qualsiasi forma espressi purché originali quale risultato di creazione intellettuale dell'autore. Restano esclusi dalla tutela accordata dalla presente legge le idee e i principi che stanno alla base di qualsiasi elemento di un programma, compresi quelli alla base delle sue interfacce.il termine programma comprende anche il materiale preparatorio per la progettazione del programma stesso. proteggo la forma espressiva e NON i concetti di base 4

5 PROGRAMMI per ELABORATORE DIRITTI ESCLUSIVI (Art. 64-bis, LDA) Comprendono, tra gli altri, il diritto di effettuare od autorizzare: a) la riproduzione permanente o temporanea, totale o parziale, del programma per elaboratore, effettuata con qualsiasi mezzo o in qualsiasi forma; b) la traduzione, l'adattamento, la trasformazione e ogni altra modificazione del programma per elaboratore, nonché la riproduzione dell'opera che ne risulti, senza pregiudizio dei diritti di chi modifica il programma; c) qualsiasi forma di distribuzione al pubblico, compresa la locazione del programma per elaboratore originale o di copie dello stesso. DURATA del DIRITTO 70 anni dopo la morte dell autore o dell ultimo dei coautori LIMITAZIONE del DIRITTO - INTEROPERABILITÀ (Art. 64-quater, LDA) L AUTORIZZAZIONE del titolare dei diritti NON È RICHIESTA se la riproduzione del codice del programma di elaboratore e la traduzione della sua forma, al fine di modificare la forma del codice, sono indispensabili per ottenere le informazioni necessarie per conseguire l interoperabilità con altri programmi purché: - si tatti di attività eseguite dall avente diritto oppure, per suo conto, da chi è da lui autorizzato; - le informazioni non siano già facilmente e rapidamente accessibili in altro modo o per altra via; - si tratti attività limitate alle parti del programma originale necessarie per conseguire l'interoperabilità con altri sistemi. LIMITAZIONE del DIRITTO - COPIA (Art. 64-ter, LDA) Non può essere impedito di effettuare una copia di riserva del programma. 5

6 ESAURIMANTO del DIRITTO di DISTRIBUZIONE (Art. 64-bis(c), LDA) Dopo la PRIMA VENDITA di una copia del programma nella UE da parte del titolare dei diritti d autore o di terzi autorizzati (tipicamente i licenziatari) (Eccezione: diritto del titolare del diritto d autore sul software di controllare l'ulteriore locazione del programma o di una copia dello stesso). Come si ottiene, in pratica, la tutela con il DIRITTO d AUTORE? (Art. 6, LDA) Il diritto di autore nasce con la creazione dell'opera DATA CERTA DATA CERTA: - ottenuta autonomamente (Notaio, Comune,Ufficio postale, ecc..); - registrazione S.I.A.E. (Società Italiana Autori ed Editori) mezzo di prova in caso di contestazione. 6

7 S.I.A.E. Gestisce un Registro Pubblico per i Programmi per Elaboratore (D.L. 29/12/1992, n. 518), dal quale risultano: - titolo del software; - il nome dell autore(i) autore(i); - il nome del titolare(i) dei diritti esclusivi; - la data di pubblicazione del programma (1 atto di esercizio dei diritti esclusivi). Es: data in cui il programma è stato ceduto oppure è stato utilizzato dall autore e/o all interno della struttura per cui è stato creato. Procedura di Registrazione deposito di una copia del programma su DVD o CD. MOD. 349 REGISTRAZIONE SOFTWARE (S.I.A.E.) 7

8 MOD. 349 REGISTRAZIONE SOFTWARE (S.I.A.E.) BANCHE DATI (Art.2(9), LDA) Raccolte di opere, dati o altri elementi indipendenti sistematicamente o metodicamente disposti ed individualmente accessibili mediante mezzi elettronici o in altro modo. La tutela delle banche di dati non si estende al loro contenuto e lascia impregiudicati i diritti esistenti su tale contenuto. Proteggo, come è la regola generale del diritto d autore, la forma espressiva (disposizione) e NON i dati contenuti 8

9 BANCHE DATI DIRITTI ESCLUSIVI (opere dell'ingegno di carattere creativo Art. 64-quinquies, LDA) Il diritto esclusivo del titolare consiste, tra l altro, nella facoltà esclusiva di eseguire o autorizzare: a) la riproduzione permanente o temporanea, totale o parziale, con qualsiasi mezzo e in qualsiasi forma; b) la traduzione, l'adattamento, una diversa disposizione e ogni altra modifica; c) qualsiasi forma di distribuzione al pubblico dell'originale o di copie della banca di dati; DIRITTI ESCLUSIVI (segue) (opere dell'ingegno di carattere creativo art. 64-quinquies, LDA) d) qualsiasi presentazione, dimostrazione o comunicazione in pubblico, ivi compresa la trasmissione effettuata con qualsiasi mezzo e in qualsiasi forma; e) qualsiasi riproduzione, distribuzione, comunicazione, presentazione o dimostrazione in pubblico dei risultati delle operazioni di cui alla lettera b). DURATA del DIRITTO 70 anni dopo la morte dell autore o dell ultimo dei coautori 9

10 DIRITTI ESCLUSIVI CONNESSI conferiti al COSTITUTORE della BANCA DATI (bene giuridicamente rilevante, anche non costituente opera creativa Art.102-bis, LDA) il costitutore di una banca di dati ha, tra gli altri, il diritto di vietare le operazioni di estrazione ovvero reimpiego della totalità o di una parte sostanziale della stessa Nota - Non consentiti l'estrazione o il reimpiego ripetuti e sistematici di parti non sostanziali del contenuto della banca di dati comma 9. DURATA del DIRITTO del COSTITUTORE 15 anni a partire dal 1 Gennaio dell'anno successivo alla data del completamento o di eventuali successive integrazioni della banca dati. LIMITAZIONI DEL DIRITTO (Art. 64-sexies, LDA) Non è soggetto ad autorizzazione l'accesso o la consultazione della banca di dati per finalità didattiche o di ricerca scientifica, non svolta nell'ambito di un'impresa, purché si indichi la fonte; ESAURIMENTO del DIRITTO (Art. 102-bis (2), LDA) Con la PRIMA VENDITA PRIMA VENDITA di una copia nel territorio UE avvenuta da parte del titolare del diritto o da terzi da lui autorizzati si esaurisce il diritto di controllare nell UE stessa le vendite successive di quella copia. 10

11 Come si ottiene, in pratica, la tutela di una BANCA DATI tramite il DIRITTO d AUTORE? Una banca dati: - in quanto opera dell ingegno di carattere creativo 70 anni; - i quanto bene giuridicamente rilevante 15 anni; DATA CERTA Registrazione presso la Sezione OLAF della S.I.A.E. Opera Inedita deposito di una copia della banca dati su qualsiasi supporto. MOD. 350 REGISTRAZIONE BANCA DATI (S.I.A.E.) 11

12 Tutela dei programmi per elaboratore e banche dati messi a punto dai DIPENDENTI (Art. 12-bis, LDA) Salvo patto contrario, il datore di lavoro è titolare del diritto esclusivo di utilizzazione economica del programma per elaboratore o della banca di dati creati dal lavoratore dipendente nell'esecuzione delle sue mansioni o su istruzioni impartite dallo stesso datore di lavoro. Importanza di formulare correttamente le clausole dei contratti di lavoro riguardanti questo aspetto Argomento 2.b2 Il Software ed il BREVETTO D INVENZIONE 12

13 La prassi Italiana ed Europea Premessa BREVETTO d INVENZIONE (C.P.I. - DL. n. 30/2005 e successive modifiche e E.P.C e successive modifiche) Titolo giuridico avente validità territoriale che conferisce al suo titolare DIRITTI ESCLUSIVI relativi ad una INVENZIONE soluzione NUOVA ed ORIGINALE ad un PROBLEMA TECNICO avente APPLICABILITÁ INDUSTRIALE 13

14 DIRITTI ESCLUSIVI (Art. 66, C.P.I., Art. 64 E.P.C.) Attuazione dell invenzione e trarne profitto nel territorio dello stato vietare ai terzi, salvo consenso del titolare: -di produrre, usare, mettere in commercio, vendere o importare a tali fini un PRODOTTO tutelato da brevetto; e - se oggetto del brevetto è un PROCEDIMENTO, il diritto di vietare ai terzi, di applicare il procedimento, nonché di usare, mettere in commercio, vendere o importare a tali fini il prodotto direttamente ottenuto con il procedimento in questione. Esame delle Domande di brevetto Volto a stabilire la presenza dei requisiti di brevettabilità STEP 1: STEP 2: Esiste novità? Esiste livello inventivo? (STEP 3: Esiste applicazione industriale? ) 14

15 Quando un software può essere considerato un invenzione brevettabile? SITUAZIONE COMPLESSA 1) La brevettazione dei programmi per elaboratore è esclusa per legge in quanto non considerati invenzioni (Art. 45 (2) C.P.I., Art. 52 (2) E.P.C.) 2) La brevettabilità è esclusa. nella misura in cui la domanda di brevetto o il brevetto concerne programmi e presentazioni di informazioni considerati in quanto tali (Art. 45 (3) C.P.I., Art. 52 (3) E.P.C.) DECISIONI E.P.O. (T 1173/97 IBM patent application) Un programma per computer in quanto tale non è altro che il contenuto base del programma privo di qualsiasi funzione tecnica, ossia una semplice creazione astratta, priva di CARATTERE TECNICO. Quindi, un programma per computer sarà brevettabile se presenta un CARATTERE TECNICO, che può derivare da un EFFETTO TECNICO ULTERIORE, prodotto dal programma quando gira su un computer, il quale effetto va OLTRE la normale interazione fisica tra programma e computer. 15

16 Esempi di effetto tecnico ulteriore : 1) il controllo di un processo industriale; 2) elaborazioni di dati che rappresentano entità fisiche; ES: oggetto materiale, immagine memorizzata come segnale elettrico (T208/84 VICOM patent application.) 3) il controllo del funzionamento interno di un computer. La prassi dell E.P.O. per l esame delle cosiddette COMPUTER IMPLEMENTED INVENTIONS (OJ 2007, 594) 1) Computer implemented invention (o C.I.I.) An invention whose implementation involves the use of a computer, computer network or other programable apparatus, the invention having one or more features which are realized wholly or partly by means of a computer program is termed a computer-implemented invention. 16

17 La prassi dell E.P.O. per l esame delle cosiddette COMPUTER IMPLEMENTED INVENTIONS (OJ 2007, 594) 2) Il CARATTERE TECNICO è un requisito essenziale per la brevettabilità di un invenzione. (Rule 42(1), 43(1) E.P.C.) Rule 42(1) E.P.C. The description shall: (a) specify the technical field to which the invention relates; (c) disclose the invention in such terms that the technical problem and its solution can be understood. La prassi dell E.P.O. per l esame delle cosiddette COMPUTER IMPLEMENTED INVENTIONS (OJ 2007, 594) Rule 43(1) E.P.C. The claims shall define the matter for which protection is sought in terms of the technical features of the invention 17

18 La prassi dell E.P.O. per l esame delle cosiddette COMPUTER IMPLEMENTED INVENTIONS (OJ 2007, 594) (T 641/0, OJ 2003, 352, reasons 7 - COMVIK GSM AB) Quando si valuta la brevettabilità di una C.I.I. si richiede di determinare quali aspetti dell oggetto del brevetto (subjectmatter) contribuiscono a fornirgli carattere tecnico e quali no. Soltanto gli aspetti che contribuiscono al carattere tecnico dell oggetto del brevetto vengono presi in considerazione per stabilire se esiste livello inventivo. Esame delle C.I.I. Volto a stabilire la presenza dei requisiti di brevettabilità in una C.I.I. STEP 0: STEP 1: STEP 2: Esiste carattere tecnico? Esiste novità? Esiste livello inventivo? (STEP 3: Esiste applicazione industriale? ) 18

19 C.I.I. brevettata: CASO MICROSOFT 19

20 20

21 21

22 C.I.I. brevettata: KELSEY HAYES CO 22

23 23

24 Domanda di brevetto RIFIUTATA: Fixed-Odds Group, Ltd. ASPETTO CRUCIALE: Esistenza carattere tecnico (tecnologico-industriale) Problema tecnico risolto con mezzi tecnici Problema non tecnico risolto con mezzi non tecnici 24

25 Referral del Presidente dell E.P.O. sulle C.I.I. 1) Decisioni divergenti del Board of Appeal hanno creato incertezza 2) Serie di domande in merito alla brevettabilità dei programmi per computer indirizzate all Enlarged Board of Appeal ( ) (G3/ ) Non è stata data risposta, l interrogazione è stata respinta dall Enlarged Board of Appeal in quanto ritenuta inammissibile! LA PRASSI in U.S.A. (OJ 2007, 594) La prassi E.P.O. differisce da quella dell US-PTO in quanto l E.P.O. riconosce livello inventivo soltanto quando un invenzione è una soluzione tecnica non ovvia ad un problema tecnico, mentre l US-PTO non richiede tale contributo tecnico al fine di soddisfare la richiesta di non ovvietà. In U.S.A. non sono richiesti i mezzi tecnici IL SOFTWARE È BREVETTABILE!! 25

26 Brevetto US di MICROSOFT Corp. Brevetto US di MICROSOFT Corp. 26

27 Link utili:

Modalità e limiti nella protezione del Software

Modalità e limiti nella protezione del Software Modalità e limiti nella protezione del Software Università degli Studi di Verona 14 Maggio, 2012 Dr. Reniero & Associati s.r.l. Verona - Milano Ing. Valentina Bovo Argomenti 1. Perché proteggere il software?

Dettagli

Diritto d autore e banche di dati

Diritto d autore e banche di dati Introduzione al diritto d autore: Le banche di dati Dott.ssa Michela Rossi Corso di laurea Giurisprudenza Informatica giuridica 2012/2013 Diritto d autore e banche di dati Diritto d autore Diritto d autore

Dettagli

Il software: la tutela d autore

Il software: la tutela d autore Il software: la tutela d autore Avv. Beatrice Cunegatti Il brevetto di software Dottorato di ricerca in Informatica giuridica e diritto dell informatica Bologna, 24 novembre 2003 Fonti normative Convenzione

Dettagli

Introduzione al diritto d autore

Introduzione al diritto d autore Introduzione al diritto d autore Lezione n. 1 Il diritto d autore Legge 22 aprile 1941 n. 633, Protezione del diritto d autore e di altri diritti connessi al suo esercizio Art. 1 Sono protette ai sensi

Dettagli

Tutela giuridica delle banche di dati

Tutela giuridica delle banche di dati Norme di riferimento Tutela giuridica delle banche di dati Corso Nuove tecnologie e diritto 8 maggio 2008 Claudia Cevenini claudia.cevenini@unibo.it Legge 22 aprile 1941 n. 633. Protezione del diritto

Dettagli

Registrazione I soggetti del diritto d autore

Registrazione I soggetti del diritto d autore Cosa sono i beni informatici? I beni informatici Corso Nuove tecnologie e diritto Lezione 2-4 maggio 2004 Claudia Cevenini Beni in senso giuridico = cose che possono formare oggetto di diritti (art. 810

Dettagli

DIRETTIVA 2009/24/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. del 23 aprile 2009. relativa alla tutela giuridica dei programmi per elaboratore

DIRETTIVA 2009/24/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. del 23 aprile 2009. relativa alla tutela giuridica dei programmi per elaboratore Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali ed il Diritto D Autore Servizio III Diritto D Autore e Vigilanza sulla S.I.A.E. DIRETTIVA 2009/24/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

Dettagli

LA TUTELA DEL SOFTWARE IN ITALIA

LA TUTELA DEL SOFTWARE IN ITALIA LA TUTELA DEL SOFTWARE IN ITALIA Overview delle principali norme e procedure Ing. Gianluigi Cutropia Ancona, 4 ottobre 2010 Agenda La Protezione del software: quali le difficoltà Le Modalità: Il diritto

Dettagli

Herman Miller Limited, Filiale Italiana

Herman Miller Limited, Filiale Italiana Herman Miller Limited, Filiale Italiana Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo [ex D. Lgs. 231 del 2001] Parte Speciale 3 Edizione settembre 2011 PARTE SPECIALE 3 Reati in materia di violazione

Dettagli

DIRETTIVE. DIRETTIVA 2009/24/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 23 aprile 2009 relativa alla tutela giuridica dei programmi per elaboratore

DIRETTIVE. DIRETTIVA 2009/24/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 23 aprile 2009 relativa alla tutela giuridica dei programmi per elaboratore L 111/16 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 5.5.2009 DIRETTIVE DIRETTIVA 2009/24/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 23 aprile 2009 relativa alla tutela giuridica dei programmi per elaboratore

Dettagli

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Tecniche Informatiche di ricerca giuridica Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Sesta lezione I contratti del software Modelli di tutela Distribuzione commerciale Tutela giuridica del

Dettagli

Anatomia di uno smartphone Gli strumenti di tutela reali e contrattuali

Anatomia di uno smartphone Gli strumenti di tutela reali e contrattuali Intellectual Property Anatomia di uno smartphone Gli strumenti di tutela reali e contrattuali Smartphone, il migliore amico dell uomo: quale tutela? Roma, Ministero dello Sviluppo Economico, 4 maggio 2016

Dettagli

Diritto Privato dell Informatica

Diritto Privato dell Informatica Corso attributivo di crediti liberi Diritto Privato dell Informatica anno accademico 2006/2007 La tutela giuridica dei programmi per elaboratore http://www.massimofarina.it SOMMARIO Individuazione della

Dettagli

Direttiva 96/9/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 marzo 1996, relativa alla tutela giuridica delle banche di dati

Direttiva 96/9/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 marzo 1996, relativa alla tutela giuridica delle banche di dati Direttiva 96/9/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 marzo 1996, relativa alla tutela giuridica delle banche di dati (omissis) CAPITOLO I Articolo 1 Campo d'applicazione 1. La presente direttiva

Dettagli

Modalità e limiti nella protezione del Software

Modalità e limiti nella protezione del Software Modalità e limiti nella protezione del Software Università degli Studi di Verona 14 Maggio, 2012 Dr. Reniero & Associati s.r.l. Verona - Milano Dipl. Ing. C.Silvano Reniero Brevi Considerazioni introduttive

Dettagli

OCCHIO AL DOWNLOAD E UPLOAD!!! DIRITTI DI PROPRIETA INDUSTRIALE TUTELANO ANCHE TE!!! BREVETTO, DIRITTI D AUTORE, MODELLI DI UTILITA

OCCHIO AL DOWNLOAD E UPLOAD!!! DIRITTI DI PROPRIETA INDUSTRIALE TUTELANO ANCHE TE!!! BREVETTO, DIRITTI D AUTORE, MODELLI DI UTILITA OCCHIO AL DOWNLOAD E UPLOAD!!! DIRITTI DI PROPRIETA INDUSTRIALE TUTELANO ANCHE TE!!! BREVETTO, DIRITTI D AUTORE, MODELLI DI UTILITA Cos' è la Proprietà intellettuale?? Settore del diritto che si riferisce

Dettagli

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI BREVETTI: DEFINIZIONI E TIPOLOGIE Avv. Chiara Iengo Foro di Bergamo

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI BREVETTI: DEFINIZIONI E TIPOLOGIE Avv. Chiara Iengo Foro di Bergamo Seminario IL BREVETTO LA PROTEZIONE DELLA CREATIVITÀ INTELLETTUALE NEL CAMPO DELL INVENZIONE INDUSTRIALE Lunedì 21 maggio 2007 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI BREVETTI: DEFINIZIONI E TIPOLOGIE Avv. Chiara

Dettagli

Il diritto d autore nel mondo analogico, digitale e open access

Il diritto d autore nel mondo analogico, digitale e open access Il diritto d autore nel mondo analogico, digitale e open access Avv. Beatrice Cunegatti STUDIO LEGALE CUNEGATTI BOLOGNA MILANO Università degli Studi di Verona 1 febbraio 2013 I SEZIONE Diritto di autore:

Dettagli

BREVETTI E PRIVATIVE VEGETALI

BREVETTI E PRIVATIVE VEGETALI BREVETTI E PRIVATIVE VEGETALI Ivana Pugliese Ministero Sviluppo Economico DGLC- U.I.B.M. Ancona 12 marzo 2013 1 LE NUOVE VARIETA VEGETALI SISTEMA DI PROTEZIONE NAZIONALE E COMUNITARIO 2 1 DEFINIZIONE DI

Dettagli

CHE PREVEDE LA RICERCA DI ANTERIORITA

CHE PREVEDE LA RICERCA DI ANTERIORITA Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI I BREVETTI BIOTECNOLOGICI ELEMENTO

Dettagli

L evoluzione del mercato. Normative, diritti e procedure in tema di proprietà intellettuale.

L evoluzione del mercato. Normative, diritti e procedure in tema di proprietà intellettuale. L evoluzione del mercato. Normative, diritti e procedure in tema di proprietà intellettuale. Fabio Ballini - DINAEL I principali atti normativi nazionali e internazionali in materia di protezione di disegni

Dettagli

A chi spetta il diritto al brevetto?

A chi spetta il diritto al brevetto? LA PROPRIETÀ INTELLETTUALE PRESSO LE UNIVERSITÀ E GLI EPR -CPI ART. 65 - REGOLAMENTO D ATENEO Perugia, 29 giugno 2015 ufficio.ilo@unipg.it A chi spetta il diritto al brevetto? Inventore Datore di lavoro

Dettagli

Un case study per approfondire aspetti sostanziali e procedurali

Un case study per approfondire aspetti sostanziali e procedurali Il risultato della Ricerca e la sua Brevettabilità Un case study per approfondire aspetti sostanziali e procedurali Monza, 29 Febbraio 2012 Giuseppe Romano Il percorso di un idea Il settore: medicina/diagnostica/chirurgia

Dettagli

Ambito della tutela del software I diritti esclusivi sul software Le licenze d uso Le licenze del software libero Le facoltà dell utilizzatore

Ambito della tutela del software I diritti esclusivi sul software Le licenze d uso Le licenze del software libero Le facoltà dell utilizzatore /H]LRQ TXDUWD Ambito della tutela del software I diritti esclusivi sul software Le licenze d uso Le licenze del software libero Le facoltà dell utilizzatore legittimo Il ruolo della SIAE Tutela civile

Dettagli

Focus sul copyright: strumenti pratici di tutela

Focus sul copyright: strumenti pratici di tutela Intellectual Property Web 2.0 e diritto d auto e Focus sul copyright: strumenti pratici di tutela Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Ancona Piazza XXIV Maggio, 1 Ancona 13 dicembre

Dettagli

Il software nel diritto d autore

Il software nel diritto d autore Consulente in proprietà industriale (1307BM) 1 Definizione WIPO nel 1984: "l'espressione di un insieme organizzato e strutturato di istruzioni (o simboli) contenuti in qualsiasi forma o supporto (nastro,

Dettagli

LA PROTEZIONE DEL SOFTWARE

LA PROTEZIONE DEL SOFTWARE 16 ottobre 2015 Spazio Attivo di Roma Tecnopolo Tiburtino LA PROTEZIONE DEL SOFTWARE STUDIO TORTA Software & Hardware Programma per elaboratore (software): insieme di istruzioni elementari che, applicate

Dettagli

La valorizzazione degli ASSET IMMATERIALI

La valorizzazione degli ASSET IMMATERIALI La valorizzazione degli ASSET IMMATERIALI Introduzione alla Proprietà Intellettuale Proprietà Industriale: Marchi & Brevetti 1 Ing. Lino Fanella Outline Beni Immateriali / Asset Intangibili Proprietà Intellettuale

Dettagli

Il software, o programma per elaboratore,

Il software, o programma per elaboratore, La tutela giuridica dei programmi per elaboratore Una breve illustrazione dedicata alla disciplina che tutela il software: excursus normativo, diritti dell autore e dell utilizzatore di Massimo Farina

Dettagli

IL DIRITTO D'AUTORE IN BIBLIOTECA

IL DIRITTO D'AUTORE IN BIBLIOTECA IL DIRITTO D'AUTORE IN BIBLIOTECA Rho 10 MARZO 2010 INTRODUZIONE AL DIRITTO D'AUTORE CentRho Piazza San Vittore ARGOMENTI - Banche dati (Data base) - Programmi per elaboratore (Software) - Opere collettive

Dettagli

IL SOFTWARE E LA SUA TUTELA

IL SOFTWARE E LA SUA TUTELA IL SOFTWARE E LA SUA TUTELA UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTÁ DI GIURISPRUDENZA DIRITTO PRIVATO DELL INFORMATICA A.A. 2006/2007 DOCENTI:PROF.BRUNO TROISI DOTT.MASSIMO FARINA AUTORE:ENRICO LOI

Dettagli

TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL

TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL 30.6.2003 Il Codice in materia di protezione dei dati personali, adottato con

Dettagli

POLICY DELLA FONDAZIONE CARIPLO IN TEMA DI TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE

POLICY DELLA FONDAZIONE CARIPLO IN TEMA DI TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE 1 POLICY DELLA FONDAZIONE CARIPLO IN TEMA DI TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE VADEMECUM / FAQ 1. Per innovazione si intende qualsiasi risultato delle attività di ricerca afferente al progetto oggetto

Dettagli

PATENT FOR BEGINNERS. A cura dell avvocato MARIA LUISA MANIS

PATENT FOR BEGINNERS. A cura dell avvocato MARIA LUISA MANIS PATENT FOR BEGINNERS A cura dell avvocato MARIA LUISA MANIS INDICE 1 Che cosa è un Brevetto? 2 Cosa Garantisce un Brevetto d Invenzione? 3 Brevetto o Segreto Aziendale? 4 L imprenditore ha 2 alternative

Dettagli

Progetto brevetti novita vegetali Giovedì 29 Ottobre 2015 CE.SPE.VI. Pistoia

Progetto brevetti novita vegetali Giovedì 29 Ottobre 2015 CE.SPE.VI. Pistoia Progetto brevetti novita vegetali Giovedì 29 Ottobre 2015 CE.SPE.VI. Pistoia Brevetti e privative per novità vegetali Stefano Borrini Società Italiana Brevetti Società Italiana Brevetti S.p.A. 2015 Recommended

Dettagli

LA DISCIPLINA DELLE INVENZIONI A LIVELLO NAZIONALE. Ferrara, 21 ottobre 2015

LA DISCIPLINA DELLE INVENZIONI A LIVELLO NAZIONALE. Ferrara, 21 ottobre 2015 LA DISCIPLINA DELLE INVENZIONI A LIVELLO NAZIONALE Ferrara, 21 ottobre 2015 DEFINIZIONE INVENZIONE Soluzione nuova e innovativa in risposta a un problema tecnico. Può fare riferimento alla creazione di

Dettagli

PACCHETTO REVISIONE MARCHI

PACCHETTO REVISIONE MARCHI DIPERTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO MARCHI E BREVETTI PACCHETTO REVISIONE MARCHI PROPOSTO DALLA COMMISSIONE EUROPEA www.uibm.gov.it

Dettagli

PRIVACY POLICY. STARBYTES è il servizio di lavoro on line realizzato da Reply Spa.

PRIVACY POLICY. STARBYTES è il servizio di lavoro on line realizzato da Reply Spa. PRIVACY POLICY Le seguenti previsioni relative al trattamento dei dati personali sono indirizzate a tutti gli Utenti del sito www.starbytes.it ("Sito"), coerentemente con quanto previsto dal relativo Regolamento

Dettagli

La Proprietà Intellettuale Strategie di Protezione e valorizzazione

La Proprietà Intellettuale Strategie di Protezione e valorizzazione FACOLTÀ DI INGEGNERIA II 31 maggio 2011 La Proprietà Intellettuale Strategie di Protezione e valorizzazione Relatore: Ing. Giuseppe Quinterno Jacobacci & Partners S.p.A. 1 Proprietà Intellettuale e Industriale

Dettagli

Scritto da Super Administrator Lunedì 08 Ottobre 2012 15:55 - Ultimo aggiornamento Martedì 23 Aprile 2013 08:27

Scritto da Super Administrator Lunedì 08 Ottobre 2012 15:55 - Ultimo aggiornamento Martedì 23 Aprile 2013 08:27 Modalità e condizioni di utilizzo del sito web istituzionale Chiunque acceda o utilizzi questo sito web accetta senza restrizioni di essere vincolato dalle condizioni qui specificate. Se non le accetta

Dettagli

Strumenti di valorizzazione e trasferimento della proprietà intellettuale Cagliari, 23 novembre 2015

Strumenti di valorizzazione e trasferimento della proprietà intellettuale Cagliari, 23 novembre 2015 Strumenti di valorizzazione e trasferimento della proprietà intellettuale Cagliari, 23 novembre 2015 1 copyright 2012 MI.TO. Technology S.r.l. - all rights reserved cover Sommario L utilizzo industriale

Dettagli

Diritto dei Mezzi di Comunicazione. Indice

Diritto dei Mezzi di Comunicazione. Indice INSEGNAMENTO DI DIRITTO DEI MEZZI DI COMUNICAZIONE LEZIONE VII IL DIRITTO D AUTORE PROF. ERNESTO PALLOTTA Indice 1 Definizione -------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 Informazioni generali Legge 22 aprile 1941, n. 633 più volte modificata modifiche disorganiche farraginosa in corso di revisione integrale (presentata bozza il 18.12.2007)

Dettagli

Una panoramica su leggi e burocrazia

Una panoramica su leggi e burocrazia www.xelon.it LA TUTELA DEL SOFTWARE: Una panoramica su leggi e burocrazia Aprile 2007 - Lorenzo Baloci Introduzione e storia In queste slide si analizzano le normative e le leggi Italiane (e in parte Europee)

Dettagli

Brevetto come informazione: le fonti accessibili

Brevetto come informazione: le fonti accessibili Brevetto come informazione: le fonti accessibili 12 maggio 2015 Francesca Marinelli Camera di Commercio di Ancona www.an.camcom.gov.it IL RUOLO DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI ANCONA l Ufficio Brevetti e

Dettagli

INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL 30.6.2003 TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL 30.6.2003 TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL 30.6.2003 TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Il Codice in materia di protezione dei dati personali, adottato con

Dettagli

La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore. Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna

La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore. Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna Un pò di storia - Il diritto naturale d'autore nasce nei primi anni del 1700 in Inghilterra;

Dettagli

INVENZIONI e BREVETTI Introduzione per futuri ingegneri

INVENZIONI e BREVETTI Introduzione per futuri ingegneri INVENZIONI e BREVETTI Introduzione per futuri ingegneri Università degli Studi di Bologna Sede di Forlì Seconda Facoltà di Ingegneria Corso di Disegno Tecnico Industriale Docente Prof. Ing. Luca Piancastelli

Dettagli

Direttiva Comunità Europea del 28 novembre 2006 n. 112 -

Direttiva Comunità Europea del 28 novembre 2006 n. 112 - Articolo 58 - Prestazioni di servizi di telecomunicazione, servizi di teleradiodiffusione e servizi elettronici a persone che non sono soggetti passivi. Il luogo delle prestazioni dei seguenti servizi

Dettagli

1. FINALITÀ DEL TRATTAMENTO

1. FINALITÀ DEL TRATTAMENTO INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL 30.6.2003 CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Il Codice in materia di protezione dei dati personali, adottato con il decreto legislativo 196 del 30

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y SINGAPORE PROPRIETÀ INTELLETTUALE A SINGAPORE di Avv. Francesco Misuraca Registrazione del Marchio a Singapore Le fonti normative a tutela dei marchi sono: il Trade Marks Act, le Trade Marks Rules ed i

Dettagli

NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO

NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO Servizio circolari per la clientela Circolari specialistiche sui temi giuridici. tributari e finanziari. Circolare Gennaio 2008 n 3 Milano, 25 gennaio 2008 NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO Dal 30/04/2008 cambiano

Dettagli

Regio decreto 25 agosto 1940, n. 1411 (in Gazz. Uff., 21 ottobre 1940, n. 247)

Regio decreto 25 agosto 1940, n. 1411 (in Gazz. Uff., 21 ottobre 1940, n. 247) Regio decreto 25 agosto 1940, n. 1411 (in Gazz. Uff., 21 ottobre 1940, n. 247) TESTO DELLE DISPOSIZIONI LEGISLATIVE IN MATERIA DI BREVETTI PER MODELLI INDUSTRIALI (1). (1) La durata della protezione giuridica

Dettagli

Pagina 1 di 5. Codice fiscale 04334860485 > Partita IVA 02926170230 > C.C.I.A.A. VR-1999-04334860485 > R.E.A. 296199 > Cap. Soc. 10.

Pagina 1 di 5. Codice fiscale 04334860485 > Partita IVA 02926170230 > C.C.I.A.A. VR-1999-04334860485 > R.E.A. 296199 > Cap. Soc. 10. CONTRATTO DI LICENZA D USO DI SOFTWARE ddaattaa Hyphen-Italia srl sede legale ed amministrativa: Verona > Via Marconi, 14 > 37010 Affi > Tel. +39 045.62.03.200 > Fax +39 045 62.03.250 Codice fiscale 04334860485

Dettagli

obbligatori (individuati con un asterisco [*]) sia campi non obbligatori e, in relazione ai campi obbligatori, un eventuale rifiuto da parte dell

obbligatori (individuati con un asterisco [*]) sia campi non obbligatori e, in relazione ai campi obbligatori, un eventuale rifiuto da parte dell INFORMATIVA PRIVACY E NOTE LEGALI Scegliendo di accedere al sito l Utente accetta i termini e le condizioni del presente Avviso Legale che ne disciplina l uso. Lo scopo del sito è quello di fornire informazioni

Dettagli

Legge federale sulla protezione dei marchi e delle indicazioni di provenienza

Legge federale sulla protezione dei marchi e delle indicazioni di provenienza Legge federale sulla protezione dei marchi e delle indicazioni di provenienza (Legge sulla protezione dei marchi, LPM) Avamprogetto Modifica del... L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto

Dettagli

La protezione del design

La protezione del design La protezione del design Il design cattura l attenzione, suscita sensazioni. Conferisce un valore aggiunto anche agli oggetti di tutti i giorni, rendendoli inconfondibili. E spesso l aspetto di un oggetto

Dettagli

Cos e un disegno o un modello?

Cos e un disegno o un modello? Disegni e modelli La forte propensione all innovazione ed i repentini mutamenti di scenario, che caratterizzano il contesto economico attuale, rendono gli interventi di tutela e valorizzazione della Proprietà

Dettagli

La gestione della proprietà intellettuale

La gestione della proprietà intellettuale La gestione della proprietà intellettuale Obiettivi della lezione Proprietà intellettuale: creatività, innovazione ed incentivi Le diverse forme di IP: Proprietà industriale - Copyright I brevetti: definizioni,

Dettagli

Il D.L n. 231 del 2001 e i delitti in materia di violazione del diritto dautore

Il D.L n. 231 del 2001 e i delitti in materia di violazione del diritto dautore Il D.L n. 231 del 2001 e i delitti in materia di violazione del diritto dautore Presentazione Avv. Giacomo Bonelli Avv. Silvia Mondini www.mondinirusconi.it 1 CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DELLE OPERE

Dettagli

RISOLUZIONE N. 128/E

RISOLUZIONE N. 128/E RISOLUZIONE N. 128/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 03 aprile 2008 OGGETTO:Istanza di interpello articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Trattamento fiscale dei canoni corrisposti

Dettagli

Patent Box Aspetti IP

Patent Box Aspetti IP Patent Box Aspetti IP Che cosa è l IP per UK Patent Box Con proprietà intellettuale si indica l'apparato di principi giuridici che mirano a tutelare i frutti dell'inventiva e dell'ingegno umani; sulla

Dettagli

LA PROPRIETA INTELLETTUALE

LA PROPRIETA INTELLETTUALE LA PROPRIETA INTELLETTUALE Valutazione economica brevetti e marchi Dott.ssa Elisa Barlocco TEL. 019 8485622 E-mail mail@karaghiosoff.com Copyright 2009-2013 Studio Karaghiosoff e Frizzi srl All rights

Dettagli

LEGGE 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni - Protezione del diritto d autore e di altri diritti connessi al suo esercizio.

LEGGE 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni - Protezione del diritto d autore e di altri diritti connessi al suo esercizio. LEGGE 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni - Protezione del diritto d autore e di altri diritti connessi al suo esercizio. - Testo entrato in vigore il 29 aprile 2003 - TITOLO I Disposizioni

Dettagli

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Tecniche Informatiche di ricerca giuridica Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Proprietà industriale o diritto d autore? Istruzioni per l uso Di che cosa parleremo Il diritto d autore

Dettagli

Le licenze d uso. Le principali tipologie di licenze

Le licenze d uso. Le principali tipologie di licenze Le licenze d uso La legge 633/41 attribuisce in via esclusiva all autore dell opera software tutti i diritti derivanti dall opera stessa, e vieta e punisce ogni abuso che leda questi diritti esclusivi.

Dettagli

Le creazioni intellettuali

Le creazioni intellettuali Le creazioni intellettuali (a) Opere dell ingegno (campo culturale) (b) (campo della tecnica) Invenzioni industriali diritto d autore (art. 2575 ss. c.c.; l. 633/1941 c.d. legge autori) brevetto (art.

Dettagli

esurv Contratto di licenza per l utente finale

esurv Contratto di licenza per l utente finale esurv Contratto di licenza per l utente finale Indice Definizioni... 3 Contratto di licenza... 3 Licenza, installazione e restrizioni di utilizzo... 3 esurv Smart... 4 esurv FirstOne... 4 esurv Premium...

Dettagli

Fiscal News N. 111. La circolare di aggiornamento professionale. 06.03.2012 Cessione e utilizzo del diritto d autore: aspetti normativi e fiscali

Fiscal News N. 111. La circolare di aggiornamento professionale. 06.03.2012 Cessione e utilizzo del diritto d autore: aspetti normativi e fiscali Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 111 06.03.2012 Cessione e utilizzo del diritto d autore: aspetti normativi e fiscali A cura di Carlo De Luca e Luca Savastano Categoria: Irpef

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIVISIONE RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIVISIONE RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIVISIONE RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI Ufficio Brevetti e della Proprietà Intellettuale Via Bogino 9-10124 Torino Tel. 011-670.4374/4381/4170 Fax 011-670.4436 ufficio.brevetti@unito.it

Dettagli

nella seduta di mercoledì

nella seduta di mercoledì 2003-2004 TESTI APPROVATI nella seduta di mercoledì 24 settembre 2003 P5_TA-PROV(2003)09-24 EDIZIONE PROVVISORIA PE 336.399 INDICE TESTI APPROVATI DAL PARLAMENTO P5_TA-PROV(2003)0402 Brevettabilità delle

Dettagli

Aspetti legali. Tutela legale del software

Aspetti legali. Tutela legale del software Aspetti legali Tutela del Sw Tutela della privacy informatica dati personali azioni che invadono la sfera personale Censura su Internet 1 Tutela legale del software 2 Normative Legge 22/4/41 n. 633 sul

Dettagli

TESSERA PROFESSIONALE EUROPEA. Articoli da 4 bis a 4 sexies

TESSERA PROFESSIONALE EUROPEA. Articoli da 4 bis a 4 sexies Dipartimento per le Politiche Europee Ufficio per la Cittadinanza Europea, il Mercato Interno e gli Affari Generali Servizio mercato interno I TESSERA PROFESSIONALE EUROPEA Articoli da 4 bis a 4 sexies

Dettagli

La tutela della proprietà intellettuale nella professione dell Architetto

La tutela della proprietà intellettuale nella professione dell Architetto La tutela della proprietà intellettuale nella professione dell Architetto Padova, 22 Novembre 2012 Studio Legale Seno Francini & Partners Avv. Fabrizio Seno Avv. Gherardo Piovesana OPERE DELL INGEGNO DA

Dettagli

I contratti del software

I contratti del software I contratti del software Massimo Farina massimo@massimofarina.it http://www.massimofarina.it http://www.diricto.it PRINCIPALI TIPOLOGIE NEGOZIALI I CONTRATTI DEL SOFTWARE Circolazione dei diritti patrimoniali

Dettagli

La proprietà industriale e intellettuale nell era dell information technology

La proprietà industriale e intellettuale nell era dell information technology La proprietà industriale e intellettuale nell era dell information technology Il ruolo dei diritti di privativa per le aziende del web 2.0 Avv. Nicolò Ghibellini - www.avvghibellini.com I diritti di proprietà

Dettagli

Rapporto Tecnico su installazione del dimostratore

Rapporto Tecnico su installazione del dimostratore Rapporto Tecnico su installazione del dimostratore Indice 1 Introduzione 2 2 Installazione 3 2.1 Requisiti.............................. 3 2.2 Installazione........................... 3 3 Inserimento e/o

Dettagli

LA TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE SU INTERNET

LA TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE SU INTERNET LA TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE SU INTERNET Alcune istruzioni per l uso a cura della Prof.ssa Rita Mele Diritto ed Economia A.S. 2013/14 1 LA TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE IN INTERNET Le

Dettagli

Art. 81-bis. (Rinvio)

Art. 81-bis. (Rinvio) DECRETO LEGISLATIVO 10 febbraio 2005, n. 30 Codice della proprieta' industriale, a norma dell'articolo 15 della legge 12 dicembre 2002, n. 273. Sezione IV-BIS Invenzioni biotecnologiche Art. 81-bis (Rinvio)

Dettagli

Avv. Rossella Masetti

Avv. Rossella Masetti Ufficio di Modena: Via M. Vellani Marchi, 20 Tel: 059 2965 Fax: 059 29232 Email: masetti@bugnion.it www.bugnion.it Avv. Rossella Masetti Email: masetti@bugnion.it Gli intangibles: inquadramento giuridico,

Dettagli

MARCHIO e BREVETTO. Alleanza delle Cooperative Italiane Imola Progetto Experiment Gennaio Febbraio 2016. Avv. Elena Menotti

MARCHIO e BREVETTO. Alleanza delle Cooperative Italiane Imola Progetto Experiment Gennaio Febbraio 2016. Avv. Elena Menotti MARCHIO e BREVETTO Alleanza delle Cooperative Italiane Imola Progetto Experiment Gennaio Febbraio 2016 DIRITTO DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE Diritto della proprietà intellettuale ( in senso stretto ) -

Dettagli

LICENZA USO SOFTWARE on line So.Ge.R. PRO interoperabile SISTRI

LICENZA USO SOFTWARE on line So.Ge.R. PRO interoperabile SISTRI LICENZA USO SOFTWARE on line So.Ge.R. PRO interoperabile SISTRI IMPORTANTE AVVISO: LEGGERE ACCURATAMENTE ED ASSICURARSI DI AVER COMPRESO IL PRESENTE CONTRATTO DI LICENZA CON L UTENTE FINALE PRIMA DI ACCETTARE

Dettagli

Legge 22 aprile 1941, nr. 633 Protezione del diritto d autore e di altri diritti connessi al suo esercizio

Legge 22 aprile 1941, nr. 633 Protezione del diritto d autore e di altri diritti connessi al suo esercizio Legge 22 aprile 1941, nr. 633 Protezione del diritto d autore e di altri diritti connessi al suo esercizio (testo aggiornato con le modifiche successivamente apportate alla data del 30 settembre 2011).

Dettagli

(1) Dopo il comma 9 dell articolo 11 della legge provinciale 12 dicembre 1996, n. 24, e successive modifiche, sono aggiunti i seguenti commi 10 e 11:

(1) Dopo il comma 9 dell articolo 11 della legge provinciale 12 dicembre 1996, n. 24, e successive modifiche, sono aggiunti i seguenti commi 10 e 11: q) Legge provinciale 26 gennaio 2015, n. 1 1) Modifiche di leggi provinciali in materia di istruzione, di stato giuridico del personale insegnante e di apprendistato 1) Pubblicato nel supplemento n. 1,

Dettagli

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DEL D. LGS. N.

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DEL D. LGS. N. PRIVACY POLICY Le presenti linee programmatiche di condotta relative alla disciplina della riservatezza e della privacy (la Privacy Policy ) si riferiscono al sito www.vision- group.it ed hanno ad oggetto

Dettagli

I BREVETTI PER LA PROTEZIONE DELL INNOVAZIONE

I BREVETTI PER LA PROTEZIONE DELL INNOVAZIONE I BREVETTI PER LA PROTEZIONE DELL INNOVAZIONE Innovazione tecnologica e fattori abilitanti - FDIR 416 Informazioni e Servizi 30 Ottobre 2008 Giacomo Tosoni Gradenigo Confindustria Veneto Siav spa Tutelare

Dettagli

I brevetti software. Una minaccia per il Software Libero. Simo Sorce. http://softwarelibero.it

I brevetti software. Una minaccia per il Software Libero. Simo Sorce. <simo@softwarelibero.it> http://softwarelibero.it I brevetti software Una minaccia per il Software Libero Simo Sorce http://softwarelibero.it Perchè i brevetti sulle idee sono dannosi per lo sviluppo e la libera impresa Coypright

Dettagli

RELAZIONE DI ADRIANA BOVE

RELAZIONE DI ADRIANA BOVE RELAZIONE DI ADRIANA BOVE INTRODUZIONE Il sistema brevettuale europeo appare fondato su vari principi. Alla previsione, contenuta nell art. 52, I comma CBE, secondo cui un invenzione per essere brevettabile

Dettagli

ACCORDO PER LA ESAZIONE TELEMATICA DEL DIRITTO DI SEGUITO

ACCORDO PER LA ESAZIONE TELEMATICA DEL DIRITTO DI SEGUITO Pag. 1 di 5 ACCORDO PER LA ESAZIONE TELEMATICA DEL DIRITTO DI SEGUITO Tra la Società Italiana degli Autori ed Editori S.I.A.E. (di seguito per brevità chiamata S.I.A.E.), con sede in Viale della Letteratura

Dettagli

I NUOVI UTILIZZI DEL PATRIMONIO MUSEALE E LA TUTELA AD OPERA DEL DIRITTO D AUTORE

I NUOVI UTILIZZI DEL PATRIMONIO MUSEALE E LA TUTELA AD OPERA DEL DIRITTO D AUTORE I NUOVI UTILIZZI DEL PATRIMONIO MUSEALE E LA TUTELA AD OPERA DEL DIRITTO D AUTORE DNA.Italia in collaborazione con Camera di Commercio di Torino - 18 aprile 2013-1 ATTI E CONVENZIONI INTERNAZIONALI ONU

Dettagli

www.dirittoambiente. net

www.dirittoambiente. net www.dirittoambiente. net L ATTIVITÀ DI TRITURAZIONE DEGLI IMBALLAGGI IN PLASTICA VA QUALIFICATA COME UN OPERAZIONE DI RECUPERO Nota a Corte di Cassazione Penale Sez. III sentenza del 26 giugno 2012, n.

Dettagli

SINGLE MARKET FORUM 2014 Intellectual Property Infrastructure for SMEs: the Business Perspective

SINGLE MARKET FORUM 2014 Intellectual Property Infrastructure for SMEs: the Business Perspective SINGLE MARKET FORUM 2014 Intellectual Property Infrastructure for SMEs: the Business Perspective Milan, 29 January 2015 ASPETTI POSITIVI E DIFFICOLTÀ INCONTRATE DALLE PMI INNOVATIVE Diego Pallini Gervasi

Dettagli

Il software. E' una serie di istruzioni eseguite dal PC.

Il software. E' una serie di istruzioni eseguite dal PC. Corso "Software Open Source per il commercio elettronico Modulo: Applicazioni di ecommerce L'OPEN SOURCE Il software E' una serie di istruzioni eseguite dal PC. I programmatori Sono degli informatici che

Dettagli

IL COPYRIGHT PROSMART

IL COPYRIGHT PROSMART IL COPYRIGHT PROSMART COS È IL COPYRIGHT? COPYRIGHT diritto, appartenente al possessore della proprietà intellettuale di un oggetto, di controllarne la riproduzione, la distribuzione, la diffusione, il

Dettagli

dicembre 2014 - ver.1.0 Indice

dicembre 2014 - ver.1.0 Indice Linee guida strategiche e policy operativa in tema di valorizzazione della ricerca e di diritti di proprietà intellettuale all Università degli Studi di Brescia dicembre 2014 - ver.1.0 Indice 1. Premessa

Dettagli

La valutazione delle immobilizzazioni immateriali

La valutazione delle immobilizzazioni immateriali CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle immobilizzazioni immateriali Seconda lezione 1 DEFINIZIONE condizioni produttive controllate dall impresa, utili per l esercizio della sua gestione

Dettagli

Condizioni generali di vendita e di licenza per l'acquisto di prodotti software di XOn Software

Condizioni generali di vendita e di licenza per l'acquisto di prodotti software di XOn Software Condizioni generali di vendita e di licenza per l'acquisto di prodotti software di XOn Software GmbH 1. Oggetto del contratto 1.1. Ogetto del contratto è la cessione di programmi PC (inclusi: codici sorgenti,

Dettagli

La tutela del marchio

La tutela del marchio La tutela del marchio INCREDIBOL! l Innovazione CREativa DI BOLogna Bologna, 9 giugno 2015 Avv. Raffaella Pellegrino 1 Requisiti validità (novità, capacità distintiva, liceità) Ricerche anteriorità Classi

Dettagli

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.8) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio.

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.8) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio. Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.8) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio Copyright Tutte le software house tutelano il loro diritto a impedire

Dettagli

(Versione italiana di Francesco Paolo Micozzi www.micozzi.it) Preambolo

(Versione italiana di Francesco Paolo Micozzi www.micozzi.it) Preambolo Copyright (C) 2002 FSF Europe, e.v., Villa Vogelsang, Antonienallee 1, 45279 Essen, Germany Everyone is permitted to copy and distribute verbatim copies of this license document, but changing it is not

Dettagli