Camorra: maxi sequestro beni a Casalesi (2)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Camorra: maxi sequestro beni a Casalesi (2)"

Transcript

1 Don Diana: Saviano, Renzi ascolti appello madre don Peppe 'Da segretario Pd a Casal di Principe, ha dimenticato promesse' (ANSA) - ROMA, 19 MAR - "Oggi 21mo anniversario della morte di Don Peppe Diana. Matteo Renzi ascolti l'appello della madre di Don Peppe". E' il tweet di Roberto Saviano, che lo rilancia dal suo sito online in un lungo articolo dedicato al parroco di Casal di Principe che nel 1994 è stato assassinato per ordine del clan de casalesi perché esortava la sua comunità di credenti a ribellarsi alle logiche del clan. "Subito dopo la sua morte - ricorda Saviano - hanno accusato Don Diana di aver nascosto armi per conto del clan, di essere stato ucciso perché aveva molestato delle ragazze, e lo hanno fatto quei giornali locali che non perdono occasione per querelarmi ogni volta che li cito, mi querelano per plagio, per diffamazione ma non mi intimidiscono perché parte del mio lavoro consisterà sempre nel far comprendere come la stampa locale agisca spesso imbeccata dai clan". "Ho scritto Gomorra - sottolinea il giornalista e scrittore - quasi dieci anni fa, a 26 anni, sull'onda dell'indignazione. Del clan dei casalesi si parlavo poco, e solo tra addetti ai lavori (giornalisti di giudiziaria, avvocati, magistrati). Agli occhi dell'italia, la criminalità organizzata casertana sembrava non esistere, eppure condizionava tutto, politica, imprenditoria e le vite degli abitanti dell'agro aversano, una delle zone d'italia tra le più popolose". "Per anni - scrive ancora Saviano - ho creduto che Gomorra mi avesse rovinato la vita, oggi ritengo che abbia avuto un compito importante, quello di far conoscere, attraverso ciò che è successo a me, le minacce, la scorta, l'attenzione dei media internazionali, un fenomeno che andava contrastato non solo attraverso azioni giudiziarie, ma anche e soprattutto dal punto di vista civile, della mobilitazione sociale". "A me resterà sempre l'amarezza di sentir dire che Gomorra ha diffamato la mia terra e che io mi sia arricchito alle spalle di chi soffre. Un'amarezza che solo la riconquistata dignità potrà in parte alleviare. "Il presidente del consiglio Matteo Renzi - ricorda Saviano - da neosegretario del Pd, andò in visita a Casal di Principe, ma ora la madre di Don Peppe Diana dice che il premier ha dimenticato le promesse fatte. Da politico navigato, ogni occasione è stata utile per fare campagna elettorale, salvo poi lasciare scheletri dietro di sé, senza realmente risolvere o dare importanza a nulla. E oggi che il clan dei casalesi è dato per spacciato, con i capi storici in galera, gli arresti continuano, il dominio sul territorio non è affatto, scongiurato e la memoria di Don Peppe Diana è continuamente tradita non dalla società civile, ma da istituzioni distratte, concentrare su se stesse, sul mantenimento dello status quo, unica vera garanzia per la loro sopravvivenza". "E invito chi dirà: 'Saviano, ci sono cose più importanti a cui pensare, le famiglie non arrivano a fine mese, manca il lavoro e tu pensi alla camorra' a riflettere su quanto corruzione, criminalità organizzata e connivenza della politica siano tra le cause principali della crisi che l'italia vive e dalla quale non uscirà se non con una presa di coscienza vera. Chi è morto per combattere la criminalità organizzata, da Don Peppe Diana a Pippo Fava, da Giovanni Falcone e Paolo Borsellino a Rocco Chinnici, lo ha fatto perché consapevole che tra criminalità organizzata e istituzioni il legame è fortissimo, è inscindibile. E che senza recidere questo legame - conclude Saviano - non ci sarà speranza, non ci sarà lavoro, non ci sarà benessere, non ci sarà stato sociale, non ci sarà futuro per nessuno". (ANSA). Camorra:Bindi,don Diana testimone Chiesa vicina a emarginati 'Da domani a Bologna con Libera per ricordare vittime mafie' (ANSA) - ROMA, 19 MAR - "Don Peppino Diana è stato il Pagina 1

2 testimone di una Chiesa che si è fatta davvero prossima ai più deboli e agli emarginati. La sua coraggiosa denuncia del potere della camorra e il suo impegno, paziente e mite, nel costruire spazi di libertà e dignità per i ragazzi di Casal di Principe hanno rappresentato una sfida intollerabile per i clan e per questo è stato ucciso nella sacrestia della sua parrocchia". Lo ricorda la presidente della Commissione nazionale Antimafia, Rosy Bindi. "Il suo sacrificio ha lasciato un segno di speranza indelebile che nel corso degli anni - prosegue Bindi - si è fatto sempre più largo e profondo nelle terre di camorra e in tutto il Paese. Nel nome di don Diana si sono costituite cooperative che lavorano sui beni confiscati alle mafie, associazioni che combattono il racket e migliaia di giovani discutono nelle scuole di legalità, di beni comuni, di diritti e solidarietà. Sono vicina ai familiari di don Peppino e ai tanti che ne hanno raccolto l'eredità e che oggi fanno memoria del suo martirio e sono felice che si avvii anche per lui la causa di beatificazione". "Da domani - annuncia da ultimo la presidente della Commissione Antimafia - a Bologna saremo insieme a Libera per ricordare tutte le vittime innocenti delle mafie a rinnovare un impegno che, come faceva anche don Diana, unisce credenti e non credenti".(ansa). Camorra: maxi sequestro beni a Casalesi Operazione Polizia contro imprenditore ritenuto affiliato clan (ANSA) - ROMA, 19 MAR - La polizia sta eseguendo un maxi sequestro di beni nelle province di Napoli, Caserta ed Alessandria ad un imprenditore ritenuto elemento di spicco del clan dei Casalesi. L'operazione è coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli e vede impegnati gli uomini del Servizio centrale operativo e delle squadre mobili di Napoli e Caserta. (SEGUE) Camorra: maxi sequestro beni a Casalesi (2) (ANSA) - ROMA, 19 MAR - Il valore del patrimonio sequestrato, tra cui società immobiliari, terreni e rapporti bancari, è di oltre 10 milioni. Nel corso delle indagini, gli investigatori della Polizia hanno ricostruito le acquisizioni patrimoniali dell'imprenditore indagato, evidenziando l'origine illecita dei beni e la loro sproporzione rispetto ai redditi dichiarati. (ANSA). Camorra: sequestro a imprenditore memoria storica clan (ANSA) - NAPOLI, 19 MAR - Maurizio Capoluongo, 53 anni - l'imprenditore a cui oggi Sco e Polizia di Napoli e Caserta ha sequestrato, in varie località d'italia, beni per circa 10 milioni di euro - è stato arrestato dalla Polizia di Stato il 9 ottobre scorso, ad Aversa nel Casertano. Il sequestro di oggi è stato emesso su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli (sostituti procuratori Sirignano, D'Alessio e Maresca). "Colletto bianco" del clan, in particolare della fazione Zagaria del clan dei Casalesi, abile negli affari e nel tessere rapporti con il potere politico, Capoluongo, all'occorrenza, era anche pronto a uccidere: è ritenuto, infatti, coinvolto nell' omicidio di Ciro Nuvoletta, fratello minore dei boss Nuvoletta. Capoluongo è considerato, tra l'altro, una memoria storica del clan: vanta una militanza trentennale al fianco prima del fondatore del clan dei Casalesi, Antonio Bardellino, poi di Michele Zagaria e Nicola Schiavone, figlio di Francesco Schiavone "Sandokan". Fu proprio grazie a "sandokan" che uscì Pagina 2

3 indenne dalla terribile faida interna avviata proprio da Francesco Schiavone, Francesco Bidognetti, Vincenzo De Falco e Mario Iovine, quest'ultimo ritenuto l'esecutore materiale dell'uccisione di Bardellino. Di Capoluongo ha parlato l'ex boss, oggi collaboratore di giustizia, Antonio Iovine, soprannominato "o' ninno", secondo il quale l'imprenditore mafioso, dopo un apparente allontanamento dal clan in seguito all'omicidio di Antonio Bardellino (1988) cui era molto legato, divenne nel 2000 "punto di riferimento per le notizie da fornire a Michele Zagaria circa le iniziative imprenditoriali sul territorio". Negli anni ha gestito numerosi affari illeciti per il clan, come il totonero e il settore delle scommesse clandestine, aprendo numerosi attività imprenditoriali tra cui una gioielleria a Caserta. (ANSA). Camorra: Cantone, Casalesi non è più marchio malaffare Presidente Anticorruzione a Casal di Principe,giornata di festa (ANSA) - CASAL DI PRINCIPE (CASERTA), 19 MAR - "Il termine Casalesi non è più sinonimo di malaffare". Lo ha detto il presidente dell'autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone, arrivando a Casal di Principe dove nel pomeriggio riunirà per la prima volta lontano da Roma il Consiglio dell'autority. "E' una giornata di festa - ha detto Cantone arrivando al primo di una serie di appuntamenti all'insegna della legalità ed in ricordo delle vittime di mafia in programma oggi a Casal di Principe - siamo qui per ricordare don Peppino Diana e per dare giusto merito a tutti gli abitanti di Casale onesti e perbene che si stanno affrancando da un marchio che non corrisponde alla realtà". Dopo il convegno in corso all'itc Guido Carli, cui partecipa anche il presidente dell'associazione Libera don Luigi Ciotti, Cantone renderà omaggio alla tomba di don Diana per ricordare assieme al sacerdote ucciso dalla Camorra tutte le vittime innocenti della criminalità organizzata. Nel pomeriggio, con inizio alle ore 15, la prevista riunione del Consiglio dell'anac. (ANSA). Corruzione: Cantone, uno mali più gravi per Paese (2) (ANSA) - CASAL DI PRINCIPE (CASERTA), 19 MAR - Secondo Cantone, intervenuto a un convegno promosso da Libera in ricordo di don Peppino Diana, ''non è un problema di leggi, sono state fatte delle cose buone anche con le vecchie leggi, ma di mentalità. + una rivoluzione - ha detto l'ex pm anti-camorra - che deve partire dal basso. Noi come Authority ce la stiamo mettendo tutta, ma servono più strumenti giuridici, soprattutto culturali, per far capire, come fu fatto all'epoca per la mafia, che la corruzione è un male come lo è la mafia che danneggia il tessuto sano del Paese e costringe i ragazzi ad andare via". Cantone, ricordando come "un segnale di cui tener conto" - così come si rileva dalle carte dell'inchiesta di Firenze sugli appalti in cui compare anche la raccomandazione di un monsignore in favore di un'impresa -, ha messo in guardia da "chi utilizza il brand dell'antimafia per fare affari" e ha auspicato l' eliminazione di "tante strutture commissariali che non commissariano nulla e creano altri danni". "Dobbiamo far passare - ha concluso - l'idea che la corruzione è uno dei mali più gravi del Paese. Questa è la sfida". (ANSA). Corruzione: Cantone,a Casal di Principe per segnale legalità Concluso Consiglio Anac in 'territorio' Casalesi (ANSA) - CASAL DI PRINCIPE (CASERTA), 19 MAR - Si è concluso il Consiglio dell'autorità Nazionale Anticorruzione convocato eccezionalmente nella sede del municipio di Casal di Principe, Pagina 3

4 il comune del Casertano in cui maggiormente sono radicate le attività criminali del clan dei Casalesi. ''Una scelta simbolica con la quale dare un segnale'', ha detto il presidente dell'anac, Raffaele Cantone, al termine di una giornata dedicata anche all'anniversario della morte di don Peppe Diana e alla sottoscrizione di un protocollo di legalità. + stata la prima volta che l'authority Anti Corruzione si è riunita fuori sede. ''Nella scelta di Casal di Principe hanno prevalso, non lo nego, anche ragioni personali - ha spiegato Cantone - visto che da magistrato mi sono occupato più volte di queste terre. E penso che in futuro ci saranno altre tappe simbolo in cui portare il messaggio della legalità e della lotta alla corruzione, uno dei mali più gravi da cui è affetto il nostro Paese''. (ANSA). Architetto sotto estorsione, due usurai arrestati dai Cc Immobili per 150 mila euro per un prestito di 30 mila (ANSA) - NAPOLI, 19 MAR - Per un prestito di 30 mila euro avvenuto nel 2011 si erano fatti consegnare da un giovane professionista un appartamento ed un box auto del valore di circa 150 mila euro e pretendevano ancora 500 euro al mese per presunti interessi. Due usurai sono stati arrestati dai carabinieri della Stazione di Pianura con le accuse di estorsione ed usura. Con loro è stata denunciata una donna di 47 anni di nazionalità russa. Francesco Quaranta, 69 anni, che abita in via Sartania, già denunciato in passato, ed il nipote, Francesco Quaranta, 22 anni, avevano concesso ad un architetto di 36 anni in difficoltà economica un prestito di 30 mila euro nel Il professionista, però, era stato costretto con minacce a cedere ai due beni immobili e denaro per circa 150 mila euro oltre a 10 mila euro in denaro liquido. All'inizio di marzo, però gli strozzini, aiutati dalla immigrata russa, per presunti ulteriori interessi "maturati nel tempo" avevano cominciato a pretendere, con ricatti e minacce, 500 euro al mese che avrebbero dovuto essere versati per l' intero anno. L'architetto si è rivolto ai carabinieri che sono intervenuti durante un incontro concordato tra gli usurai e la loro vittima per la consegna di una "rata". Zio e nipote sono stati trasferiti nel carcere di Poggioreale. (ANSA). Racket:tangente a cantiere Casoria, arrestato dai Cc Bloccato esattore durante consegna denaro (ANSA) - NAPOLI, 19 MAR - Un estorsore è stato arrestato dai carabinieri a Casoria mentre si accingeva a riscuotere una tangente dal titolare di un cantiere edile. Giovanni Capuozzo, 40 anni, soprannominato Giovanni 'o luong, già denunciato in passato e ritenuto dagli investigatori legato a clan operanti nella zona di Casoria aveva imposto all' impresa edile il pagamento di 500 euro "per continuare a lavorare tranqulli". I carabinieri, in abiti civili, si sono appostati nel cantieri e sono intervenuti al momento della consegna della busta, arrestando Capuozzo. L' accusa per lui è di estorsione aggravata dal metodo mafioso. Capuozzo è stato trasferito nel carcere di Secondigliano. (ANSA). Sfuggì a blitz, arrestato dalla polizia nel Beneventano (ANSA) - NAPOLI, 19 MAR - A San Salvatore Telesino (BN) gli agenti della questura di Napoli hanno rintracciato ed arrestato Pagina 4

5 Salvatore Amirante, 28 anni, destinatario dell'ordinanza di Custodia Cautelare emessa dal GIP presso Tribunale di Napoli, con l'accusa di associazione di stampo mafioso, estorsione, tentato omicidio e porto e detenzione di arma comune da sparo. Amirante che era in compagnia della moglie e dei figli era in un appartamento locato da poco preso in fitto. L'uomo si era sottratto al provvedimento restrittivo eseguito lo scorso 3 marzo nel corso di una vasta operazione di polizia giudiziaria condotta dalla Squadra Mobile di Napoli insieme ai Carabinieri, a carico di 54 persone. (ANSA). Droga:spaccio nel napoletano,3 persone arrestate da polizia (ANSA) - TORRE DEL GRECO (NAPOLI), 19 MAR - Sono considerati i componenti di un'associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga. Tre persone sono state arrestate dagli agenti del commissariato di polizia di Torre del Greco (Napoli): si tratta di Michele Chierchia, 28 anni; Gianni Di Dato, 33 anni; Carmela Ferraro, 18 anni. Le indagini della Direzione distrettuale antimafia di Napoli e del commissariato torrese sono seguite all'operazione Free Tower che lo scorso 27 gennaio portò all'arresto di 54 persone considerate vicine al clan Falanga di Torre del Greco (Napoli). In quella circostanza, come si legge in un comunicato diramato dalla Procura della Repubblica presso il tribunale di Napoli, Michele Chierchia fu trovato in possesso di 15 dosi di cocaina. Grazie alle testimonianze raccolte, oggi si è arrivati all'esecuzione dell'ordinanza che dispone la custodia in carcere per i tre coinvolti. Sempre nell'ambito delle stesse indagini, si è proceduto al sequestro di un lussuoso attico a Torre Annunziata e di una Mercedes Classe A a carico di Salvatore Monaco, di un Audi A3 a carico di Massimiliano Loffredo e di una Ford Ka a carico di Elisabetta Sasso, tutte persone già arrestate in precedenza. (ANSA). Raid vandalico a Quarto, tentato furto archivio urbanistico Alla vigilia dell'avvio procedura digitalizzazione (ANSA) - QUARTO (NAPOLI), 19 MAR - Un nuovo raid è stato messo a segno la scorsa notte contro un ufficio del comune di Quarto, dopo la devastazione dell'altra notte nella sala consiliare 'Peppino Imparato'. Nel mirino questa volta è finito l'archivio dell'ufficio urbanistico dislocato presso il plesso della scuola Viviani di piazzale Europa, a poca distanza dalla sede centrale del municipio. La scoperta, questa mattina, da parte di alcuni operai del cantiere edile che sta eseguendo opere di manutenzione straordinaria alla struttura. Trovata abbandonata una spranga di ferro con la quale gli ignoti hanno tentato di forzare il cancello di ingresso della struttura senza riuscirci. Individuati dai carabinieri di Quarto, allertati dai responsabili del cantiere, evidenti segni di effrazione a conferma del tentativo di scasso. Nell'archivio, da quanto si è appreso, sono custoditi importanti atti urbanistici della città, quali varianti, permessi a costruire, concessioni edilizie, richieste di condono degli ultimi decenni a cui i ladri evidentemente puntavano. Tra l'altro tutti questi documenti oggi sarebbero dovuti essere consegnati ad una ditta di Perugia che si è aggiudicato l'appalto della digitalizzazione. L'intero archivio cartaceo sarebbe stato soppresso e tutta la documentazione trasferita in altra sede. (ANSA). Raid vandalico a Quarto:solidarietà a commissari prefettizi Pagina 5

6 (ANSA) - QUARTO (NAPOLI), 19 MAR - L'associazione 'Libera Campi Flegrei' nell'esprimere la solidarietà alla commissione prefettizia del Comune dopo i raid degli ultimi due giorni, alla sala consiliare e all'archivio urbanistico, ha invitato la città a far fronte comune contro la criminalità organizzata. ''Non va abbassata la guardia sulla questione criminalità. I due episodi ultimi contro sedi del comune confermano che la città deve ancora fare molto per liberarsi da fenomeni che ne compromettono la vita democratica - si legge nella nota di Libera -. La camorra è - e deve essere - un avversario che si deve combattere senza tregua da tutte le forze sane. Chiederemo un incontro alla Commissione Prefettizia per esprimere la nostra solidarietà e per invitarla ad andare avanti sul ripristino della legalità''.(ansa). ANSA/ Mafie: cresce 'Piovra' nel Lazio, a Roma record sequestri 88 clan, oltre 800 indagati. Zingaretti, inchiesta è liberazione (di Monica Savatteri) (ANSA) - ROMA, 19 MAR - "Credo nessuno possa dire che esiste una porzione di territorio nel Lazio dove non c'è un problema genericamente malavitoso. Dobbiamo prendere atto di quanto ci sia da fare e del poco tempo che abbiamo per farlo". Le parole del procuratore aggiunto coordinatore Dda di Roma, Michele Prestipino non lasciano adito a dubbi: a Roma e nell'intera regione la 'Piovra' si è estesa, è cresciuta, è arrivata con i suoi tentacoli nei gangli del tessuto produttivo e amministrativo. E i dati del rapporto dell'osservatorio per la Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio non fanno che confermarle. Su tutto il territorio del Lazio esistono 88 clan mafiosi, di cui 35 appartenenti alla 'ndrangheta, 16 a cosa nostra, 29 alla Camorra, due alla sacra corona unita e sei autoctoni. Nel 2008 ne erano stati censiti 60. E non solo. Dal 2012 al 2014 nel Lazio risultano indagati per associazione di stampo mafioso 834 persone, mentre nel solo 2014, in provincia di Roma, è stato registrato un record dei sequestri che hanno sottratto ai boss 849 immobili, 593 beni mobili e 339 aziende per un valore di oltre un miliardo di euro. Non a caso il Lazio risulta la quinta regione per indice di presenza mafiosa dopo Campania, Calabria, Sicilia e Puglia. Dati sconcertanti che arrivano dopo l'inchiesta 'Mafia Capitale' che ha scoperchiato il verminaio della corruzione e dell'associazione di stampo mafioso all'interno delle istituzioni. Un'inchiesta che "viviamo come un elemento di liberazione e di rigenerazione democratica possibile", ha spiegato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Dati che arrivano all'indomani della decisione del presidente del X municipio di Ostia Andrea Tassone di dimettersi per dare un segno forte e richiamare l'attenzione su una parte della Capitale che ha bisogno di essere ripulita. "Nelle situazione come quella di Ostia la politica locale non basta: serve un supporto tutte le forze delle istituzioni", ha detto l'assessore capitolino alla Legalità Alfonso Sabella che ieri ha avuto la delega al Litorale proprio come chiesto dal minisindaco Tassone. "Cercherò di individuare i punti di fragilità dell' amministrazione municipale di Ostia per cercare di rafforzarla. Voglio prendermi questo impegno che Ostia torni a essere il mare dei romani". (ANSA). Pagina 6

La Giornata della Memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie

La Giornata della Memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie Non è un corteo come gli altri perché a partecipare sono i familiari delle vittime della mafia, una mafia che è come la peste che si espande come un cancro per tutto il Paese. Per combatterla non basta

Dettagli

2. Lei dice che la mafia oggi sia più discreta che nel passato. Secondo Lei: La Mafia e più potente o meno potente che diciamo dieci anni fa?

2. Lei dice che la mafia oggi sia più discreta che nel passato. Secondo Lei: La Mafia e più potente o meno potente che diciamo dieci anni fa? 1. In Germania c'è l'impressione che in Italia il periodo degli grandi assassini della mafia sia passato: Non si vede più grandi attentati come quellineglianninovanta.comemai?egiustoquestaimpressione?

Dettagli

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

RASSEGNA STAMPA REGIONALE

RASSEGNA STAMPA REGIONALE Il volto economico delle mafie. Focus sul nord est 15 aprile 2015, ore 9.00-16.00, Vicenza RASSEGNA STAMPA REGIONALE La Prima Pagina 13 aprile 2015 Vicenza, il volto economico delle mafie Focus sul Nord

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO GRUPPO MINISTRANTI DON PEPPE DIANA

PROGETTO FORMATIVO GRUPPO MINISTRANTI DON PEPPE DIANA PARROCCHIA IMMACOLATA CONCEZIONE PROGETTO FORMATIVO GRUPPO MINISTRANTI DON PEPPE DIANA (TRATTO DA GUIDA PER L ACCOMPAGNAMENTO FORMATIVO DEI MINISTRANTI. FONTE: MinistrantiOk.com il portale dei ministranti)

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA. Nucleo Polizia Tributaria Roma G.I.C.O. PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI NAPOLI DIREZIONE DISTRETTUALE ANTIMAFIA

GUARDIA DI FINANZA. Nucleo Polizia Tributaria Roma G.I.C.O. PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI NAPOLI DIREZIONE DISTRETTUALE ANTIMAFIA PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI NAPOLI DIREZIONE DISTRETTUALE ANTIMAFIA MODUS OPERANDI LE CONDOTTE ILLECITE Imprenditori diretta espressione del clan dei casalesi; Costituzione di società

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI NAPOLI Direzione Distrettuale Antimafia COMUNICATO STAMPA

PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI NAPOLI Direzione Distrettuale Antimafia COMUNICATO STAMPA PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI NAPOLI Direzione Distrettuale Antimafia COMUNICATO STAMPA OPERAZIONE ARCOBALENO In data odierna, sono state eseguite ordinanze di custodia cautelare e sequestri

Dettagli

Piano straordinario contro le mafie. Reggio Calabria, 28 gennaio 2010

Piano straordinario contro le mafie. Reggio Calabria, 28 gennaio 2010 Piano straordinario contro le mafie Reggio Calabria, 28 gennaio 2010 Piano straordinario contro le mafie 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Agenzia per la gestione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata

Dettagli

I CAMPI DELLA LEGALITA'

I CAMPI DELLA LEGALITA' COMPRENSORIO PIANA DI GIOIA TAURO 89013 Gioia Tauro (RC) Via Bellini n 48 tel.0966-52396 spi@cgilgioiatauro.it I CAMPI DELLA LEGALITA' Diario Polistena, 1-31 luglio 2013 COMPRENSORIO PIANA DI GIOIA TAURO

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

Adriana Musella e Presidente del senato della Repubblica Italiana Pietro Grasso

Adriana Musella e Presidente del senato della Repubblica Italiana Pietro Grasso Tutti presenti alla giornata speciale della Gerbera Gialla 2016. Il Presidente del Senato Pietro Grasso, Prefetto, la Magistratura, le Forze dell'ordine, Scuola, No Profit, Giornalismo, Università. Adriana

Dettagli

gli altri: CHI? I movimenti di opposizione al fenomeno mafioso

gli altri: CHI? I movimenti di opposizione al fenomeno mafioso 4) la mafia: CHI? gli altri: CHI? I movimenti di opposizione al fenomeno mafioso I movimenti di opposizione Ci sono sempre stati (es. Movimenti di lotta contadina in Sicilia nei primi anni del 900, singoli

Dettagli

Provinciale di Napoli CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI PROGETTO SICUREZZA E LEGALITÀ Strumenti operativi per prevenire e contrastare efficacemente il racket e l usura, liberare le imprese da tutti i condizionamenti

Dettagli

ULTIMI SVILUPPI NELLA LOTTA CONTRO LA MAFIA E CORRELATE ATTIVITA DELLA D.I.A.

ULTIMI SVILUPPI NELLA LOTTA CONTRO LA MAFIA E CORRELATE ATTIVITA DELLA D.I.A. INTERVENTO DEL CAPO CENTRO OPERATIVO D.I.A. DI PALERMO COL. GIUSEPPE D AGATA PRESSO LA COMMISSIONE SPECIALE SULLA CRIMINALITA ORGANIZZATA, LA CORRUZIONE E IL RICICLAGGIO DI DENARO - (CRIM) DEL PARLAMENTO

Dettagli

VILLA PAGANINI NO all omertà, SÌ alla memoria

VILLA PAGANINI NO all omertà, SÌ alla memoria VILLA PAGANINI NO all omertà, SÌ alla memoria LICEO GIULIO CESARE 7.03.2015 GIORNATA CONTRO LA MAFIA IN COLLABORAZIONE CON: LIBERA VILLA PAGANINI Le origini di Villa Paganini sono legate al cardinale Mariano

Dettagli

MILENA GABANELLI FUORI CAMPO

MILENA GABANELLI FUORI CAMPO Ammazza che mafia di Paolo Mondani MILENA GABANELLI FUORI CAMPO La storia che adesso vedremo avrebbe potuto, almeno in parte, essere raccontata 10 anni fa. Siamo a Roma dove una vera e propria federazione

Dettagli

4 - Rassegna Rassegna Radio-T - RAI RADIOUNO EMILIA ROMAGNA GR1 ER 7.21 E-R, gli studenti a lezione di legalità (11-04-2015)

4 - Rassegna Rassegna Radio-T - RAI RADIOUNO EMILIA ROMAGNA GR1 ER 7.21 E-R, gli studenti a lezione di legalità (11-04-2015) 3 - Rassegna Rassegna Radio-T - TELEREGGIO TG REGGIO 19.48 Convegno sulla mafia (10-04-2015) alle ore: 19:48:02 durata del servizio: 00:01:11 SPEAKER: Per la lotta alla mafia la cosa di cui c'è bisogno

Dettagli

Rassegna Stampa Pon Sicurezza 19 25 novembre 2012

Rassegna Stampa Pon Sicurezza 19 25 novembre 2012 Rassegna Stampa Pon Sicurezza 19 25 novembre 2012 Agenzie Stampa ADNKRONOS Data 19-11-2012 Pagina Foglio RAI2: IN PRIMA TV IL CARTONE DEDICATO A DON PUGLISI Roma, 19 nov. - (Adnkronos) - 'La missione di

Dettagli

29-SET-2015 pagina 1 foglio 1

29-SET-2015 pagina 1 foglio 1 29-SET-2015 pagina 1 foglio 1 26-SET-2015 pagina 1 foglio 1 25-SET-2015 pagina 1 foglio 1 / 2 25-SET-2015 pagina 1 foglio 2 / 2 27-SET-2015 pagina 1 foglio 1 / 2 27-SET-2015 pagina 1 foglio 2 / 2 27-SET-2015

Dettagli

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana.

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana. signore e signori, è un grande onore per il mio Paese, per l Italia, essere qui oggi. Vorrei ringraziare la Repubblica Federale Democratica d Etiopia e il Presidente dell Assemblea Generale, Sam Kutesa,

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA 6 aprile 2013 Indice rassegna - Gazzetta di Modena pag. / - Il Resto del Carlino pag. 2, 23 - Prima Pagina pag. / - Modena Qui pag. 15 Sezione: Pianura Data:

Dettagli

Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Mario Orfeo 02-AGO-2011 da pag. 29 Quotidiano Roma 30-MAG-2011 Diffusione: n.d. Lettori: n.d. Direttore: Mario Orfeo da pag. 37 Quotidiano

Dettagli

Indice. APPALTI, di Ivan Cicconi. ARCHEOMAFIA, di Federica Sacco. ASSOCIAZIONE DI TIPO MAFIOSO, di Costantino Visconti

Indice. APPALTI, di Ivan Cicconi. ARCHEOMAFIA, di Federica Sacco. ASSOCIAZIONE DI TIPO MAFIOSO, di Costantino Visconti Indice INTRODUZIONE, di Manuela Mareso e Livio Pepino AGROMAFIE, di Marco Rizzo Alto Commissariato v. Antimafia, uffici giudiziari ANTIMAFIA I. Commissione parlamentare, di Livio Pepino II. Convenzioni

Dettagli

ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S.

ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S. ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S. Tipo di attività dal 01/05/2012 al 30/04/2013 Persone controllate 52.598 Persone sottoposte ad obblighi 19.349

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

IL RITORNO ALLA LEGALITÀ. ANALISI DI TRE AZIENDE «RICONVERTITE».

IL RITORNO ALLA LEGALITÀ. ANALISI DI TRE AZIENDE «RICONVERTITE». IL RITORNO ALLA LEGALITÀ. ANALISI DI TRE AZIENDE «RICONVERTITE». CALCESTRUZZI ERICINA LIBERA SOCIETÀ COOPERATIVA GRAND HOTEL GIANICOLO SPIAGGIA LIBERA S.P.Q.R. PREMESSA METODOLOGICA. IMPOSTAZIONE DELLA

Dettagli

Traduzione dal romeno

Traduzione dal romeno Traduzione dal romeno Ziua pag. 3 Il Presidente della Commissione per Problemi d Immigrazione del Parlamento italiano, Sandro Gozi, ammonisce che, se la situazione continua, l Italia adottera misure dure

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO CONFERITA AL VICE SOVRINTENDENTE DELLA POLIZIA DI STATO MICHELE D AMELIO.

PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO CONFERITA AL VICE SOVRINTENDENTE DELLA POLIZIA DI STATO MICHELE D AMELIO. PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO CONFERITA AL VICE SOVRINTENDENTE DELLA POLIZIA DI STATO MICHELE D AMELIO. CONSEGNA IL RICONOSCIMENTO IL QUESTORE DELLA PROVINCIA DI SALERNO DR. ALFREDO ANZALONE. EVIDENZIANDO

Dettagli

Educazione alla legalità e alla cittadinanza. L'esperienza della Rete Libera

Educazione alla legalità e alla cittadinanza. L'esperienza della Rete Libera Educazione alla legalità e alla cittadinanza L'esperienza della Rete Libera Educazione alla legalità e alla cittadinanza Libera L associazione Cosa Cosa significa cittadinanza e legalità perchè fare educazione

Dettagli

Vittime di mafia, mercoledì 9 maggio Paolo Siani, Annamaria Torre e Adriana Musella ospiti di Unis@und a "L'Italia e le mafie"

Vittime di mafia, mercoledì 9 maggio Paolo Siani, Annamaria Torre e Adriana Musella ospiti di Unis@und a L'Italia e le mafie Fondazione Pol.i.s. - Vittime di mafia, mercoledì 9 maggio Paolo Siani,... http://fondazionepolis.regione.campania.it/showinevidencedocuments... 1 di 1 09/05/2012 14.35 Vittime di mafia, mercoledì 9 maggio

Dettagli

Le testimoni di giustizia calabresi. Associazione dasud

Le testimoni di giustizia calabresi. Associazione dasud Le testimoni di giustizia calabresi Associazione dasud la postina del clan Giuseppina Pesce è figlia di Salvatore, uomo di punta della cosca omonima insieme al fratello Antonino. È accusata di essere

Dettagli

Le osservazioni di Libera sul Codice delle leggi antimafia

Le osservazioni di Libera sul Codice delle leggi antimafia Le osservazioni di Libera sul Codice delle leggi antimafia Premessa La definizione e l approvazione in tempi rapidi di un testo unico della legislazione antimafia, capace di superare le attuali disfunzioni

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

La mafia vista dagli studenti Liguria

La mafia vista dagli studenti Liguria La mafia vista dagli studenti Liguria Indagine sulla percezione del fenomeno mafioso tra gli studenti delle scuole superiori della Liguria, promossa da Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA Presso il Tribunale di Teramo

PROCURA DELLA REPUBBLICA Presso il Tribunale di Teramo Si presenta qui il Protocollo per l identificazione e l approccio alle possibili vittime di tratta elaborato congiuntamente dalla Procura di Teramo, dall Associazione On the Road, dall Ufficio Immigrazione

Dettagli

Report a cura del Presidio di Libera Francesca Morvillo MAFIE IN LIGURIA. Dall infiltrazione ai processi dei nostri giorni

Report a cura del Presidio di Libera Francesca Morvillo MAFIE IN LIGURIA. Dall infiltrazione ai processi dei nostri giorni Report a cura del Presidio di Libera Francesca Morvillo MAFIE IN LIGURIA Dall infiltrazione ai processi dei nostri giorni Il radicamento Liguria terra di confine: meta dei soggiorni obbligati (anni 70),

Dettagli

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti'

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Merate Hanno deciso di condividere con studenti, professori, amici e parenti

Dettagli

Ministero dell' Istruzione, dell'universita e delia Ricerca

Ministero dell' Istruzione, dell'universita e delia Ricerca MIUR _ Ministera dell'lstruziane dell'universita e delia Ricerca AOODGSC - Direzione Generale per 10Studente, l'integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione REGISTRO UFFICIALE Proto n. 0007783-28/11/2013

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Partecipazione della Vice Presidente del Senato, Valeria Fedeli, al Convegno. "Fare impresa sociale e buona economia"

Partecipazione della Vice Presidente del Senato, Valeria Fedeli, al Convegno. Fare impresa sociale e buona economia Partecipazione della Vice Presidente del Senato, Valeria Fedeli, al Convegno "Fare impresa sociale e buona economia" Milano, venerdì 7 novembre 2014 Presidente Vita, Presidente Carrara, Autorità, Gentili

Dettagli

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE»

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» RASSEGNA STAMPA MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA MAFIA CAPITALE: DALLE ACLI DI ROMA APPREZZAMENTO PER LA MANIFESTAZIONE DEL 3/9 "CONTRO LE MAFIE" AL TUSCOLANO

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

Seduta Plenaria del 17 dicembre 2014 Nomina del Procuratore della Repubblica di Palermo Intervento del Cons. Piergiorgio Morosini

Seduta Plenaria del 17 dicembre 2014 Nomina del Procuratore della Repubblica di Palermo Intervento del Cons. Piergiorgio Morosini Seduta Plenaria del 17 dicembre 2014 Nomina del Procuratore della Repubblica di Palermo Intervento del Cons. Piergiorgio Morosini Oggi siamo chiamati a un supplemento di attenzione verso le regole della

Dettagli

Una Convenzione nel segno di una partecipazione ampia di tutte le realtà di base, per scambiarsi esperienze, criticità, buone pratiche.

Una Convenzione nel segno di una partecipazione ampia di tutte le realtà di base, per scambiarsi esperienze, criticità, buone pratiche. PER NON FALLIRE DI MAFIA CONVENZIONE NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONI ANTIRACKET E ANTIUSURA NO PROFIT Le proposte 25 febbraio 2014 ore 10,00 c/o R.E TE Rete Imprese Italia - Sala Conferenze Corso Vittorio

Dettagli

POLIZIA DI STATO ELENCO DEL PERSONALE PREMIATO IN OCCASIONE DEL 156 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO

POLIZIA DI STATO ELENCO DEL PERSONALE PREMIATO IN OCCASIONE DEL 156 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO POLIZIA DI STATO ELENCO DEL PERSONALE PREMIATO IN OCCASIONE DEL 156 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO AD AGENTE SCELTO All Agente Scelto Giuseppe

Dettagli

Testimonianza dal campo E-State-Liberi di San Cipriano D Aversa organizzato da LIBERA - Associazioni, nomi e numeri contro le mafie 15-22 luglio 2013

Testimonianza dal campo E-State-Liberi di San Cipriano D Aversa organizzato da LIBERA - Associazioni, nomi e numeri contro le mafie 15-22 luglio 2013 Testimonianza dal campo E-State-Liberi di San Cipriano D Aversa organizzato da LIBERA - Associazioni, nomi e numeri contro le mafie 15-22 luglio 2013 Grazie al progetto Gi.A.S. Giovani attivi e solidali,

Dettagli

Mafie in Veneto Dati statistici

Mafie in Veneto Dati statistici Mafie in Veneto Dati statistici Raccolta di dati a cura di Avviso Pubblico Le mafie Scheda informativa sintetica 1 Diverse sono le ipotesi etimologiche del termine mafia. La più accreditata ritiene che

Dettagli

Stalking e strategie efficaci. Anna C. Baldry Responsabile sportelli Antistalking

Stalking e strategie efficaci. Anna C. Baldry Responsabile sportelli Antistalking Stalking e strategie efficaci di contrasto Anna C. Baldry Responsabile sportelli Antistalking Stalking Atti persecutori, (minacce, molestie) caratterizzate da azioni dirette e indirette come telefonate

Dettagli

Beni confiscati in Toscana. Alternanza scuola-lavoro A.s. 2014-2015 Giunta Regionale

Beni confiscati in Toscana. Alternanza scuola-lavoro A.s. 2014-2015 Giunta Regionale Beni confiscati in Toscana Alternanza scuola-lavoro A.s. 2014-2015 Giunta Regionale Presentazione Il percorso Alternanza scuola-lavoro 2014-2015, svolto presso il Centro di documentazione Cultura della

Dettagli

STORIA ED ATTIVITÀ DELL ASSOCIAZIONE

STORIA ED ATTIVITÀ DELL ASSOCIAZIONE STORIA ED ATTIVITÀ DELL ASSOCIAZIONE Il 27 settembre 2005 alcuni professionisti campani, avvocati e dottori commercialisti,esperti e studiosi dell istituto giuridico delle misure patrimoniali antimafia,

Dettagli

ECOMAFIE DEL NORD. Sergio Cannavò, Legambiente Lombardia

ECOMAFIE DEL NORD. Sergio Cannavò, Legambiente Lombardia ECOMAFIE DEL NORD Sergio Cannavò, Legambiente Lombardia La parola ecomafia è un termine coniato da Legambiente nel 1994 per indicare le organizzazioni criminali e altri soggetti che commettono reati arrecanti

Dettagli

Forse, come mai prima nella storia della repubblica, il valore delle regole, come fondamento del vivere civile e associato, è messo in crisi.

Forse, come mai prima nella storia della repubblica, il valore delle regole, come fondamento del vivere civile e associato, è messo in crisi. Forse, come mai prima nella storia della repubblica, il valore delle regole, come fondamento del vivere civile e associato, è messo in crisi. Il relativismo etico, la corruzione, la criminalità organizzata

Dettagli

La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro

La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro Venerdì 17 aprile, è venuta nella nostra scuola signora Tina Montinaro, vedova di Antonio Montinaro, uno dei tre uomini di scorta che viaggiavano nella

Dettagli

Pedofilia: a Roma esperti a confronto con associazione Giovanna D'Arco

Pedofilia: a Roma esperti a confronto con associazione Giovanna D'Arco Pedofilia: a Roma esperti a confronto con associazione Giovanna D'Arco Roma, 29 apr. - (Adnkronos) - 'Abusi e traumi infantili: fattori eziologici della personalita' pedofila e della sua vittima' e' il

Dettagli

Protocollo di intesa di Vivian Wiwoloku. tra Il Pellegrino della terra e il Consorzio Sviluppo e Legalità

Protocollo di intesa di Vivian Wiwoloku. tra Il Pellegrino della terra e il Consorzio Sviluppo e Legalità Protocollo di intesa di Vivian Wiwoloku tra Il Pellegrino della terra e il Consorzio Sviluppo e Legalità Premessa L Associazione Il pellegrino della terra nasce nel 1986, su iniziativa del pastore Vivian

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle PRESIDENTE. Signor sindaco, la ringraziamo per la presenza. Stiamo completando l inchiesta sulla Calabria.

Dettagli

Nel nome. I libri di S. Novantacento edizioni

Nel nome. I libri di S. Novantacento edizioni Nel nome del padre sono 23 gli interrogatori di massimo ciancimino, il figlio di don vito. E una valanga i pizzini che riscrivono la storia dei misteri d italia da gladio, alle stragi del 92, sino ai politici

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA ROMA, 29 GENNAIO 2014

COMUNICATO STAMPA ROMA, 29 GENNAIO 2014 COMUNICATO STAMPA ROMA, 29 GENNAIO 2014 GUARDIA DI FINANZA: TUTELA DEI MERCATI FINANZIARI, CONTRASTO AL RICICLAGGIO, AGGRESSIONE AI PATRIMONI DELLA CRIMINALITA ORGANIZZATA, LOTTA AL CONTRABBANDO ED AL

Dettagli

CRO:SANITA' 2011-07-28 16:52 SANITA': TICKET; D'ANNA, DIRETTIVE PRECISE SU APPLICAZIONE NAPOLI

CRO:SANITA' 2011-07-28 16:52 SANITA': TICKET; D'ANNA, DIRETTIVE PRECISE SU APPLICAZIONE NAPOLI CRO:SANITA' 2011-07-28 16:52 SANITA': TICKET; D'ANNA, DIRETTIVE PRECISE SU APPLICAZIONE NAPOLI (ANSA) - NAPOLI, 28 LUG - "Ho diffidato il governatore della Campania Stefano Caldoro ad emanare una direttiva

Dettagli

Identiche conclusioni il C.T.U. le ha depositate nella Relazione suppletiva del marzo 2003.

Identiche conclusioni il C.T.U. le ha depositate nella Relazione suppletiva del marzo 2003. Identiche conclusioni il C.T.U. le ha depositate nella Relazione suppletiva del marzo 2003. Documenti e rilievi metrici attestanti il falso nella C.T.U.. In particolare il Flagiello omise di denunciare:

Dettagli

promuovono il Progetto SAL LI in collaborazione con

promuovono il Progetto SAL LI in collaborazione con promuovono il Progetto SAL LI in collaborazione con S A L LI Sport Ambiente Legalità = Libertà La premessa del progetto SALLI Era il fiore all occhiello di Castrese Paragliola, cognato del boss del potentissimo

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Venerdì 13 marzo 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. Venerdì 13 marzo 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA Venerdì 13 marzo 2015 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati 4 Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 8 Prime Pagine 12 Rassegna associativa

Dettagli

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Febbraio 2008 La nazionale egiziana è in finale: domenica si giocherà la Coppa d Africa. Non serve certo che io mi registri all evento su facebook, per ricordarmi

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Gli investimenti delle mafie

Gli investimenti delle mafie Progetto PON Sicurezza 2007-2013 I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento della criminalità all impiego di

Dettagli

Prefazione, di Giovanni Chinnici p. 11. Introduzione. Gli obiettivi e i risultati della ricerca, di Giacomo Di Gennaro e Antonio La Spina 17

Prefazione, di Giovanni Chinnici p. 11. Introduzione. Gli obiettivi e i risultati della ricerca, di Giacomo Di Gennaro e Antonio La Spina 17 Prefazione, di Giovanni Chinnici p. 11 Introduzione. Gli obiettivi e i risultati della ricerca, di Giacomo Di Gennaro e Antonio La Spina 17 1. Le ragioni di un programma di ricerca 17 2. Le differenti

Dettagli

LE ECOMAFIE. Il ruolo delle organizzazioni criminali nel ciclo illegale dei rifiuti. Stefano Ciafani Responsabile scientifico nazionale di Legambiente

LE ECOMAFIE. Il ruolo delle organizzazioni criminali nel ciclo illegale dei rifiuti. Stefano Ciafani Responsabile scientifico nazionale di Legambiente LE ECOMAFIE Il ruolo delle organizzazioni criminali nel ciclo illegale dei rifiuti Stefano Ciafani Responsabile scientifico nazionale di Legambiente Che cosa s intende per ecomafia? Coniato da Legambiente

Dettagli

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri.

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri. «La famiglia ammazza piú della mafia». Tutto è iniziato da qui, dal titolo di un articolo che commentava i dati di una ricerca. Era il 2007 e in Italia la legge sullo stalking non esisteva ancora. Secondo

Dettagli

Libera Reggio Calabria, Senza mafie stiamo tutti meglio IL RISVEGLIO DI REGGIO CALABRIA

Libera Reggio Calabria, Senza mafie stiamo tutti meglio IL RISVEGLIO DI REGGIO CALABRIA IL RISVEGLIO DI REGGIO CALABRIA Senza mafie stiamo tutti meglio intervista con Mimmo Nasone di Gianni Di Santo Una città che vuole reagire al potere della ndrangheta: con i giovani, le associazioni, i

Dettagli

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo#

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo# LA#SCOPERTA##!!!!!!Giardino#dei#Gius5# #####Associazione#Gariwo# CHI#SONO#I#GIUSTI#,#PROF?## LA#NOSTRA#SCELTA## Un#nome#fra#tuC#con5nuava#a# tornare#con#insistenza## !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Educare#al#coraggio#civile#!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Svetlana#Broz#

Dettagli

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir DA DUE A TRE dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ Voglio poterti amare senza aggrapparmi, apprezzarti senza giudicarti, raggiungerti senza invaderti, invitarti senza insistere, lasciarti senza

Dettagli

Addio, caro estinto. Sceneggiatura per Terra di Tommaso Vitiello

Addio, caro estinto. Sceneggiatura per Terra di Tommaso Vitiello Addio, caro estinto Sceneggiatura per Terra di Tommaso Vitiello 1 Tavola 1 1 / Esterno giorno. Panoramica. 3D è steso per terra, ed ha un occhio nero. Dida: Ora. Uomo (V.F.C.): La prossima volta impari

Dettagli

Venerdì 10 Luglio 2015 P. 1-23

Venerdì 10 Luglio 2015 P. 1-23 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 1-23 1 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 38 2 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 38 3 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 27 4 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 36 5 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 36 6 Venerdì 10 Luglio

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO I La norma giuridica Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione della

Dettagli

Progetto Cultura della Legalità e della Sicurezza. Educazione alla legalità e alla giustizia sociale

Progetto Cultura della Legalità e della Sicurezza. Educazione alla legalità e alla giustizia sociale Progetto Cultura della Legalità e della Sicurezza Educazione alla legalità e alla giustizia sociale Materiale utilizzato durante gli incontri Bibliografia Salvatore Calleri - Antonino Caponnetto, un'eroe

Dettagli

Direzione Distrettuale Antimafia ROMA

Direzione Distrettuale Antimafia ROMA Assssoocci iaazzi ioonnee ppeerr laa l loottttaa l ccoonnttrroo lee l ili lleeggaal littàà ee lee l maaffi iee Annttoonni innoo Caappoonnnneettttoo www.comitato-antimafia-lt.org info@comitato-antimafia-lt.org

Dettagli

VENTI di speranza VENTI di cambiamento

VENTI di speranza VENTI di cambiamento Se la camorra ha assassinato il nostro Paese, NOI lo si deve far risorgere, bisogna risalire sui tetti e riannunciare la Parola di Vita ( Don Peppe Diana pochi giorni prima della sua uccisione ) VERSO

Dettagli

Lavoro e Legalità. Convegno organizzato dalla Fiom-Cgil nazionale. Milano, 15 Settembre 2014 - Centro Congressi Stelline Sala Manzoni

Lavoro e Legalità. Convegno organizzato dalla Fiom-Cgil nazionale. Milano, 15 Settembre 2014 - Centro Congressi Stelline Sala Manzoni Lavoro e Legalità Convegno organizzato dalla Fiom-Cgil nazionale Milano, 15 Settembre 2014 - Centro Congressi Stelline Sala Manzoni Intervento di Anna Canepa Magistrato della Procura nazionale antimafia

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

GLI INVESTIMENTI DELLE ORGANIZZAZIONI MAFIOSE NELL ECONOMIA LEGALE. Reggio Calabria, 5 aprile 2013

GLI INVESTIMENTI DELLE ORGANIZZAZIONI MAFIOSE NELL ECONOMIA LEGALE. Reggio Calabria, 5 aprile 2013 GLI INVESTIMENTI DELLE ORGANIZZAZIONI MAFIOSE NELL ECONOMIA LEGALE Reggio Calabria, 5 aprile 2013 Introduzione L obiettivo della lezione odierna è individuare: i motivi per cui le mafie investono nell

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA 12 aprile 2013 Indice rassegna - Gazzetta di Modena pag. / - Il Resto del Carlino pag. 16 - Prima Pagina pag. 7 - Modena Qui pag. / Sezione: Pianura Data:

Dettagli

Leggendo le aree d intervento di questo convegno, mi viene da pensare al legame che esiste tra loro:

Leggendo le aree d intervento di questo convegno, mi viene da pensare al legame che esiste tra loro: MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'EMILIA ROMAGNA ISTITUTO PROFESSIONALE DÌ STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO ARISTOTELE FIORAVANTI BOLOGNA

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 06 marzo 2014

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 06 marzo 2014 COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 06 marzo 2014 Giovedì, 06 marzo 2014 06/03/2014 Pagina 14 Salute, sport e divertimento in pillole per passare dal divano allo stile... 1 06/03/2014 Pagina 18

Dettagli

LA GRANDE BUFALA DELLA

LA GRANDE BUFALA DELLA 805 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com LA GRANDE BUFALA DELLA COMMISSIONE EUROPEA SULLA CORRUZIONE IN ITALIA (1) 5 febbraio 2014 a cura di Renato Brunetta 2 Lunedì 3 febbraio 2014 la

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO

RESOCONTO STENOGRAFICO 1/5 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

Via Farini, 62-00186 Roma - fax +39 06 48903735 - coisp@coisp.it / www.coisp.it. Rassegna stampa 22/24 ottobre 2009

Via Farini, 62-00186 Roma - fax +39 06 48903735 - coisp@coisp.it / www.coisp.it. Rassegna stampa 22/24 ottobre 2009 COISP: Franco Maccari in Calabria Scorie, Questura e Polizia Stradale di Crotone trasferite! Rassegna stampa 22/24 ottobre 2009 AMBIENTE: SARANNO TRASFERITE SEDI QUESTURA E POLSTRADA CROTONE (AGI) - Catanzaro,

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Koinè - Nati per discutere, nati per unire

Koinè - Nati per discutere, nati per unire Pagina 1 di 5 Condividi 1 Altro Blog successivo» Crea blog Entra Koinè - Nati per discutere, nati per unire MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014 Public Speaking...che il gioco della comunicazione abbia inizio!!!

Dettagli

27/11. Il Mattinale. Al diavolo la decadenza BERLUSCONI: Riconquistiamo l Italia! Speciale Manifestazione. ore 18.00

27/11. Il Mattinale. Al diavolo la decadenza BERLUSCONI: Riconquistiamo l Italia! Speciale Manifestazione. ore 18.00 Il Mattinale Roma, mercoledì 27 novembre 2013 27/11 ore 18.00 a cura del Gruppo Forza Italia-Pdl alla Camera Speciale Manifestazione Al diavolo la decadenza BERLUSCONI: Riconquistiamo l Italia! Mentre

Dettagli

Gli investimenti delle mafie

Gli investimenti delle mafie . Gli investimenti delle mafie Ernesto Savona ernesto.savona@unicatt.it Transcrime - Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano www.transcrime.it Milano, 16 gennaio 2013 Da dove partiamo Background

Dettagli