DISCIPLINARE DI GARA. OGGETTO: Varese I.S.I.S. F. Daverio interventi di adeguamento normativo ed ampliamento. CIG A4A CUP J32J

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISCIPLINARE DI GARA. OGGETTO: Varese I.S.I.S. F. Daverio interventi di adeguamento normativo ed ampliamento. CIG 4175702A4A CUP J32J10000300005."

Transcript

1 DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO: Varese I.S.I.S. F. Daverio interventi di adeguamento normativo ed ampliamento. CIG A4A CUP J32J Presa visione ed acquisto obbligatorio CD-Rom Gli elaborati progettuali sono depositati per la visione (lun. - ven. ore 9.00/12.00) presso il Settore Edilizia e Servizi Scolastici, V. Pasubio 6, Varese e verranno forniti, a seguito di versamento del relativo costo ( 30,00) presso la Cassa Economale, P.zza Libertà 1, Varese, su supporto informatico (CD-ROM). E obbligatorio, pena l esclusione, l acquisto del CD-Rom. 2. Requisiti di partecipazione Non sono ammessi a partecipare alle gare soggetti privi dei requisiti generali di cui all art.38 D.Lgs. 163/2006 e s.m. Sono ammessi alla gara i soggetti in possesso di attestazione rilasciata da una SOA di cui al DPR 34/2000 regolarmente autorizzata, in corso di validità, indicante categorie e classifiche adeguate alle categorie ed agli importi dei lavori da appaltare. Ai sensi delle disposizioni di cui all articolo 92 del DPR 207/2010, il soggetto partecipante potrà dimostrare il possesso dei requisiti nei seguenti modi: con qualificazione nella categoria prevalente e nelle altre categorie individuate al punto 2 del bando di gara per classifiche adeguate ai singoli importi; con qualificazione nella categoria prevalente e nella categoria superspecializzata, con classifica per la prevalente che copra anche l importo delle categorie subappaltabili per le quali non si possiede la qualificazione. Per la categoria OS30 si richiede la qualificazione obbligatoria. Qualora l aggiudicatario sia privo di tale qualificazione vige l obbligo di A.T.I. La suddetta categoria è subappaltabile al 30% come determinato dall art.37 c.11 D.Lgs. 163/2006 e s.m. Per le categorie OS24 OS28 OS21 si richiede la qualificazione obbligatoria. Qualora l aggiudicatario sia privo di tale qualificazione, le suddette categorie devono essere subappaltate. In alternativa alla qualificazione nelle categorie OS28, OS30 è valida la qualificazione nella categoria OG11. In alternativa alla qualificazione nelle categorie OS6, è valida la qualificazione nella categoria OG1. Per la partecipazione alla gara è obbligatorio provvedere al versamento del contributo all Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici secondo quanto previsto nella Deliberazione del Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, Varese Tel Fax C.F. N P.I. N

2 3. Modalità di aggiudicazione dell appalto Il presente appalto sarà aggiudicato mediante procedura aperta secondo la disciplina contenuta nell art. 55 del D.Lgs 163/2006. Ai sensi dell art. 83 del D.Lgs 163/2006, l aggiudicazione del presente appalto avverrà a favore dell impresa concorrente che avrà presentato l offerta economicamente più vantaggiosa in base ai criteri e ai relativi pesi elencati nell allegato 1) al presente disciplinare di gara, la cui somma è pari a 100. I rispettivi punteggi verranno assegnati secondo quanto definito dall allegato n. 2) al presente disciplinare di gara. 4. Modalità di presentazione delle offerte I plichi contenenti la documentazione di gara, l offerta economica e l offerta tecnica, pena l esclusione, devono pervenire, a mezzo servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, entro il termine perentorio ed all indirizzo specificati nel bando di gara. E altresì ammessa la consegna a mano dei plichi, entro il suddetto termine perentorio, all Ufficio Protocollo dell Ente P.za Libertà 1 Varese (lun. - gio. 9.00/17.00, ven. 9.00/12.00) che ne rilascerà apposita ricevuta. I plichi devono essere idoneamente sigillati, controfirmati sui lembi di chiusura, e devono recare all esterno - oltre all intestazione del mittente e all indirizzo dello stesso - le indicazioni relative all oggetto della gara, il giorno e l ora dell espletamento della medesima. Il recapito tempestivo dei plichi rimane ad esclusivo rischio dei mittenti. I plichi devono contenere al loro interno, pena l esclusione: Busta A - documentazione di gara; Busta B - offerta tecnica contenente al suo interno le buste: B1 concezione organizzativa e struttura tecnico/operativa B2 soluzioni di efficacia, efficienza e risparmio energetico e di eco sostenibilità B3 soluzioni di miglioramento di gestione tecnica operativa B4 miglioramento aspetto funzionale in campo acustico aula magna B5 miglioramento aspetto funzionale in campo illuminotecnico aula magna B6 miglioramento tecnico di fruibilità degli ambienti esterni B7 miglioramento tecnico di fruibilità degli ambienti interni B8 integrazioni e soluzioni tecniche in ordine agli aspetti di staticità Busta C - offerta economica 5. Documentazione di gara Busta A La documentazione da presentare, a pena di esclusione, è la seguente: 1. Dichiarazione sostitutiva ai sensi degli artt. 46 e 47 DPR 445/2000 resa dal legale rappresentante, accompagnata dalla copia del documento di identità, ovvero, per i concorrenti non residenti in Italia, documentazione idonea equivalente secondo la legislazione dello stato di appartenenza, attestante: a) di non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo, o di non avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni; b) che nei propri confronti non è pendente procedimento per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 L. 1423/1956 o di una delle cause ostative previste dall'articolo 10 L.575/1965; c) che nei propri confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, Varese Tel Fax C.F. N P.I. N

3 professionale e che non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione a un'organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all'articolo 45, paragrafo 1, direttiva Ce 2004/18; alternativamente occorre dichiarare le condanne, i decreti penali di condanna e le sentenze di applicazione della pena, con indicazione delle eventuali condanne per le quali si sia beneficiato della non menzione, al fine di consentire la valutazione della loro incidenza sulla moralità professionale; d) che non ha violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all'articolo 17 L.55/1990; e) che non ha commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro, risultanti dai dati in possesso dell'osservatorio; f) che, secondo motivata valutazione della stazione appaltante, non ha commesso grave negligenza o malafede nell'esecuzione delle prestazioni affidate dalla stazione appaltante che bandisce la gara, o che non ha commesso un errore grave nell'esercizio della propria attività professionale, accertato con qualsiasi mezzo di prova da parte della stazione appaltante; g) che non ha commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato di appartenenza; h) che nei propri confronti, ai sensi dell art.38 comma 1-ter D.Lgs. 163/2006, non risulta l iscrizione nel casellario informatico di cui all articolo 7, comma 10 D.Lgs. 163/2006, per aver presentato falsa dichiarazione o falsa documentazione in merito a requisiti e condizioni rilevanti per la partecipazione a procedure di gara e per l affidamento dei subappalti; i) che non ha commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali, secondo la legislazione italiana o dello Stato di appartenenza; j) di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili e di aver ottemperato alle stesse, oppure di non avere obblighi relativamente alle norme citate; k) che nei propri confronti non e' stata applicata la sanzione interdittiva di cui all'articolo 9, c. 2, lett. c), D.Lgs 231/2001 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione, compresi i provvedimenti interdittivi di cui all art.36 bis c.1 del D.L. 223/2006 convertito nella L. 248/2006; l) che nei propri confronti, ai sensi dell art. 40 comma 9-quater D.Lgs. 163/2006, non risulta l iscrizione nel casellario informatico di cui all articolo 7, comma 10 D.Lgs. 163/2006, per aver presentato falsa dichiarazione o falsa documentazione ai fini del rilascio dell attestazione SOA; m) di non essere stato mai oggetto di reati di concussione o estorsione omettendone la denuncia, come previsto all art. 38, comma 1 lett. m-ter) del D.lgs 163/2006, così come modificato dal D.L. 135/2009, convertito con L.166/2009, oppure di essere stato oggetto di reato di concussione o di estorsione e di aver denunciato i fatti all autorità giudiziaria; n) di non trovarsi in alcuna situazione di controllo di cui all art C.C. rispetto ad alcun soggetto e di aver formulato l offerta autonomamente, oppure di non essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in una delle situazioni di controllo di cui all articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l offerta autonomamente, oppure di essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in situazione di controllo di cui all articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l offerta autonomamente; o) di accettare, senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni contenute nel bando di gara, nel disciplinare di gara, nello schema di contratto, nel Capitolato Speciale d Appalto, nei Piani di Sicurezza, nei grafici di progetto; p) di aver tenuto conto, nella formulazione della propria offerta, di eventuali maggiorazioni per lievitazioni di prezzi che dovessero intervenire durante l esecuzione dei lavori rinunciando sin da ora a qualsiasi azione o eccezione in merito; Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, Varese Tel Fax C.F. N P.I. N

4 q) di presentarsi alla stipulazione del contratto entro il termine stabilito dalla Provincia e di eseguire, a partire dalla data fissata nel Capitolato Speciale d Appalto, i lavori di cui trattasi, alle condizioni e prezzi dei citati atti; r) di essere in possesso dei requisiti di idoneità tecnico/professionale di cui all art.26 D.Lgs 81/2008; s) gli enti assicurativi presso i quali la ditta risulta iscritta, nonché il tipo di ditta, il C.C.N.L. applicato e la dimensione aziendale come da allegati a) e b); t) che non subappalterà lavorazioni di alcun tipo ad altre imprese partecipanti alla gara, in forma singola o associata, e che è consapevole che, comunque, tali subappalti, se richiesti, non saranno autorizzati; u) di aver acquistato il Cd-Rom, specificandone la data v) che nell offerta prodotta non sono presenti elementi riguardanti segreti tecnici o commerciali che escludono il diritto di accesso da parte degli altri concorrenti; oppure che nell offerta prodotta sono presenti elementi riguardanti segreti tecnici o commerciali che escludono il diritto di accesso da parte degli altri concorrenti, come da documentazione allegata che individua il segreto tecnico o commerciale, motiva la necessità dell esclusione dall accesso e comprova le conseguenze derivanti dall eventuale divulgazione; w) l iscrizione nel Registro delle Imprese presso la C.C.I.A.A. con oggetto sociale afferente l appalto in oggetto; x) di far parte o di non far parte della categoria dei grandi contribuenti di cui al D.L. 185/2000 convertivo dalla L n.2; y) nominativi, date di nascita, residenza, degli eventuali titolari, soci di snc, soci accomandatari, direttori tecnici, amministratori muniti di poteri di rappresentanza, socio unico persona fisica, socio di maggioranza (in caso di società con meno di quattro soci) e dei soggetti cessati dalla carica; z) il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) cui inviare le comunicazioni o alternativamente di autorizzare la stazione appaltante all invio delle stesse a mezzo fax. 2. Dichiarazione sostitutiva ai sensi degli artt.46 e 47 DPR 445/2000 resa dal direttore tecnico, dal titolare di impresa individuale, dai soci di s.n.c., dai soci accomandatari di s.a.s., dagli amministratori muniti di rappresentanza, o dal socio unico persona fisica, o dal socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, per ogni altro tipo di società, accompagnata dalla copia del documento di identità, ovvero, per i concorrenti non residenti in Italia, documentazione idonea equivalente secondo la legislazione dello stato di appartenenza, attestante: - che nei propri confronti non è pendente procedimento per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 L. 1423/1956 o di una delle cause ostative previste dall'articolo 10 L.575/1965; - che nei propri confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale e che non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione a un'organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all'articolo 45, paragrafo 1, direttiva Ce 2004/18; alternativamente occorre dichiarare le condanne, i decreti penali di condanna e le sentenze di applicazione della pena, con indicazione delle eventuali condanne per le quali si sia beneficiato della non menzione, al fine di consentire la valutazione della loro incidenza sulla moralità professionale; - di non essere stato mai oggetto di reati di concussione o estorsione omettendone la denuncia, come previsto all art. 38, comma 1 lett. m-ter) del D.lgs 163/2006, così come modificato dal D.L. 135/2009, convertito con L. 166/2009, oppure di essere stato oggetto di reato di concussione o di estorsione e di aver denunciato i fatti all autorità giudiziaria. 3. Dichiarazione sostitutiva ai sensi dell art. 47 DPR 445/2000 resa dal legale rappresentante, accompagnata dalla copia del documento di identità, ovvero, per i concorrenti non residenti in Italia, documentazione idonea equivalente secondo la legislazione dello stato di Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, Varese Tel Fax C.F. N P.I. N

5 appartenenza, relativamente ai soggetti cessati dalla carica nell anno antecedente la data di pubblicazione del bando, attestante che non vi sono soggetti cessati dalla carica, oppure, che nei confronti dei soggetti cessati non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale, ai sensi dell art. 38, c. 1, lett. c) D. Lgs. 163/2006, oppure che nei confronti dei soggetti cessati è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale, ai sensi dell art. 38, c. 1, lett. c) D. Lgs. 163/2006, ma che l'impresa ha messo in atto una completa ed effettiva dissociazione dalla condotta penalmente sanzionata, allegando idonea documentazione. 4. Dichiarazione, debitamente sottoscritta, ex art.106 DPR 207/ Dichiarazione sostitutiva di certificazioni ex art.46 DPR 445/2000 del legale rappresentante, ovvero, per i concorrenti non residenti in Italia, documentazione idonea equivalente secondo la legislazione dello stato di appartenenza, da cui risulti il possesso di attestazione rilasciata da una SOA di cui al D.P.R. 34/2000 regolarmente autorizzata, in corso di validità, indicante la qualificazione in categorie e classifiche adeguate ai lavori da assumere. 6. Quietanza in originale di versamento assegno circolare c/o la Tesoreria Prov.le Banca Popolare di Bergamo Sede di Varese Via Vittorio Veneto 2, ovvero fideiussione bancaria o assicurativa, firmata in originale, ovvero originale polizza rilasciata da un intermediario finanziario, firmata in originale, di cui all art. 107 D.Lgs 385/93, redatta secondo lo schema tipo di cui al Decreto Ministero Attività Produttive n. 123 del , relativa alla cauzione provvisoria pari ad ,06 avente i requisiti di cui all art.75 D.Lgs. 163/2006 e s.m. In caso di versamento presso la Tesoreria Provinciale dovrà essere altresì prodotta, pena l esclusione, dichiarazione di un istituto bancario, ovvero di una compagnia di assicurazione ovvero di un intermediario finanziario di cui all art. 107 D.Lgs 385/93 contenente l impegno a rilasciare, in caso di aggiudicazione dell appalto, a richiesta del concorrente, una fideiussione bancaria ovvero una polizza assicurativa fideiussoria, relativa alla cauzione definitiva, in favore della stazione appaltante. 7. in caso di associazione, consorzio ordinario di concorrenti o GEIE già costituito) dichiarazione, relativamente ai soggetti costituenti, di non partecipare alla gara d appalto in altra forma, neppure individuale, di impegnarsi a non modificare successivamente la composizione del raggruppamento temporaneo o del consorzio ordinario di concorrenti o del GEIE e di impegnarsi a rispettare tutte le norme vigenti in materia. Per le associazioni mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria per scrittura privata autenticata; per i consorzi ordinari di concorrenti o GEIE l atto costitutivo in copia autentica ed elenco dei consorziati aggiornato alla data di presentazione dell offerta. 8. (nel caso di associazione o consorzio ordinario di concorrenti o GEIE non ancora costituito) dichiarazione attestante a quale concorrente, in caso di aggiudicazione, sarà conferito mandato speciale con rappresentanza o funzioni di capogruppo e la quota espressa in percentuale del lavoro che ciascuna impresa intende eseguire e di assumere l impegno, in caso di aggiudicazione, ad uniformarsi alla disciplina vigente in materia di appalti con riguardo alle associazioni temporanee o consorzi ordinario di concorrenti o GEIE. 9. (nel caso di consorzi di cui all art. 34 c.1 lett. b) e lett. c) D.Lgs. 163/2006 e s.m.) dichiarazione attestante per quali consorziati il consorzio concorre e che, relativamente a questi ultimi consorziati, opera il divieto di partecipare alla gara in qualsiasi altra forma; non verranno considerate ammissibili, anche se indicate, sub-designazioni di esecutori di lavori effettuate dai consorziati per i quali il consorzio concorre. 10. Attestazione di versamento contributo di 140,00 all Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici C.I.G A4A. Il versamento deve essere effettuato secondo le istruzioni disponibili sul sito internet dell Autorità stessa Le dichiarazioni di cui al presente paragrafo 5. Documentazione di gara, p.ti 1, 3, 4 e 5 dovranno essere sottoscritte dal legale rappresentante. Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, Varese Tel Fax C.F. N P.I. N

6 Le dichiarazioni possono essere sottoscritte anche da procuratori dei legali rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la relativa procura. Le dichiarazioni di cui al paragrafo 5. Documentazione di gara, p.to 2 dovranno essere sottoscritte da ciascun soggetto elencato al predetto p.to 2,. fatta eccezione per il soggetto che ha reso la dichiarazione di cui al p.to 1. La documentazione di cui ai punti precedenti è da redigersi sui modelli allegati al presente disciplinare di gara. In alternativa possono essere prodotti i documenti in originale o copia autentica, in corso di validità. Nel caso di concorrenti costituiti da imprese riunite o associate o da riunirsi o da associarsi e da consorzi e GEIE costituiti o da costituirsi, le dichiarazioni/documentazioni di cui al presente paragrafo 5. Documentazione di gara p.ti 1, 2, 3, 4, 5, 7 o 8 devono essere prodotte, da ciascun concorrente che costituisce o che costituirà l associazione o il consorzio o il GEIE. Nel caso in cui partecipi alla gara un consorzio di cui all art. 34, c. 1, lett. b) e c) D.Lgs. 163/2006 e s.m., questo dovrà produrre le dichiarazioni/documentazioni di cui al presente paragrafo 5. Documentazione di gara, p.ti 1, 2, 3, 4, 5 e 9, e relativamente alla/le consorziata/e esecutrice/i dei lavori indicata/e, le dichiarazioni di cui al presente paragrafo 5. Documentazione di gara, p.ti 1, 2 e 3. Nel caso più consorzi partecipino quali soggetti riuniti, associati, da riunirsi o da associarsi devono produrre anche la documentazione di cui al paragrafo 5. Documentazione di gara p.to 7 o 8. In caso di presentazione di piu dichiarazioni è sufficiente produrre un unica copia di documento di identità del soggetto dichiarante. Ulteriore documentazione Il concorrente dovrà presentare in sede di gara dichiarazione sostitutiva atto di notorietà ex art.47 DPR 445/2000 del legale rappresentante, ovvero, per i concorrenti non residenti in Italia, documentazione idonea equivalente secondo la legislazione dello stato di appartenenza attestante con riferimento al subappalto, le lavorazioni appartenenti alla categoria prevalente nonché quelle appartenenti alle categorie diverse dalla prevalente ancorché subappaltabili per legge che, ai sensi dell articolo 118 D.Lgs. 163/2006 e successive modificazioni, intende eventualmente subappaltare o deve subappaltare per mancanza delle specifiche qualificazioni. N.B. Si precisa che l omessa presentazione della dichiarazione di subappalto verrà considerata quale indicazione della ditta partecipante di non subappaltare alcuna lavorazione o parte di opera. Tale dichiarazione è da redigersi sul modello allegato al presente disciplinare di gara, può essere sottoscritta anche da procuratori dei legali rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la relativa procura. Qualora tale dichiarazione sia resa da associazioni temporanee, consorzi o GEIE si richiamano, per le modalità di presentazione, le disposizioni di cui al paragrafo precedente. 6.Avvalimento Nel caso in cui partecipi alla gara un concorrente che intenda avvalersi di un altro soggetto ai fini della dimostrazione del possesso dei requisiti economico-finanziari e tecnico-professionali ovvero dell attestazione della certificazione SOA, ai sensi dell art. 49 D.Lgs 163/2006 e s.m., il concorrente dovrà produrre la documentazione elencata nel presente paragrafo, nonché con riferimento all impresa ausiliaria la seguente documentazione: Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, Varese Tel Fax C.F. N P.I. N

7 - dichiarazione, sottoscritta dal concorrente, attestante l avvalimento dei requisiti necessari per la partecipazione alla gara, con specifica indicazione dei requisiti stessi e dell impresa ausiliaria, nonché il possesso dei requisiti generali di cui all art.38 D.Lgs. 163/2006; - dichiarazioni di cui ai p.ti 1, 2, 3 e 5 del paragrafo 5. (documentazione di gara), relativamente all impresa ausiliaria; - dichiarazione, sottoscritta dall impresa ausiliaria, con la quale quest ultima indica il possesso dei requisiti tecnici e delle risorse oggetto di avvalimento e si obbliga verso il concorrente e verso la stazione appaltante a mettere a disposizione per tutta la durata dell appalto le risorse necessarie di cui è carente il concorrente; - dichiarazione, sottoscritta dall impresa ausiliaria, che attesti che l impresa ausiliaria non partecipa alla gara in proprio o associata o consorziata; - il contratto, in originale o copia autentica, in virtù del quale l impresa ausiliaria si obbliga nei confronti del concorrente a fornire i requisiti e mettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata dell appalto. Nel caso di avvalimento nei confronti di un impresa che appartiene al medesimo gruppo in luogo del contratto di cui sopra l impresa concorrente può presentare una dichiarazione sostitutiva attestante il legame giuridico ed economico esistente nel gruppo, dal quale discendono gli obblighi previsti dall art.49 c.5 D.lgs. 163/2006. Il concorrente può avvalersi di una sola impresa ausiliaria per ciascuna categoria. 7. Modalità di presentazione dell offerta tecnica Busta B - dell offerta economica Busta C Si rimanda integralmente all allegato 3) parte integrante del presente disciplinare. 8.Procedura di gara Le offerte verranno valutate da una Commissione costituita ai sensi del vigente regolamento per la disciplina dei contratti. Durante la prima seduta pubblica del , la Commissione procederà all apertura dei plichi pervenuti, all esame della documentazione contenuta nella busta A, all ammissione dei soggetti partecipanti. Nella medesima seduta od in una eventuale successiva seduta pubblica, la Commissione provvederà all apertura delle buste contenenti le offerte tecniche (Busta B ) di tutti i concorrenti ammessi, quindi alla verifica della correttezza formale della documentazione prodotta. Successivamente in una o più sedute riservate di procederà all esame delle offerte tecniche ed all assegnazione del relativo punteggio. In una successiva seduta pubblica la Commissione procederà all apertura della busta C ed alla lettura delle offerte economiche, individuando le offerte anomale ai sensi dell art. 86 c. 2 D.Lgs. 163/2006 e s.m. Nella medesima seduta, secondo quanto previsto all art. 38 comma 2) del D.Lgs 163/2006 e s.m., si procederà ad avviare le verifiche volte ad individuare quali offerte siano imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi, al fine di disporne l eventuale successiva esclusione. Successivamente in una o più sedute riservate, la Commissione procederà all esame delle giustificazioni di prezzo relativamente all offerta ritenuta anomala, secondo le modalità di cui agli att. 87 e 88 del D.Lgs. 163/2006 e s.m. La documentazione relativa ai giustificativi di prezzo dovrà essere presentata in base ai criteri riportati nell allegato 4) parte integrante del presente disciplinare. Ai sensi dell art.88 c.7 D.Lgs. 163/2006 e s.m. la stazione appaltante può procedere contemporaneamente alla verifica dell anomalia dell offerte, non oltre la quinta, fermo restando quanto previsto ai commi 1 e 5 dello stesso articolo e procede, nel rispetto delle disposizioni di cui agli artt. 11 e 12 del citato decreto, all aggiudicazione. Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, Varese Tel Fax C.F. N P.I. N

8 La Commissione comunicherà, in seguito, a mezzo fax alle imprese partecipanti alla gara la data di svolgimento di un ulteriore seduta pubblica per l eventuale esclusione delle offerte anomale e per l individuazione dell aggiudicatario in via provvisoria. Nel caso in cui nessuna delle offerte risulti tale da dover essere sottoposta a verifica di congruità, la commissione di gara procederà nella terza seduta pubblica sopra indicata, all individuazione del soggetto provvisoriamente aggiudicatario sulla base della graduatoria precedentemente elaborata. 9. Altre disposizioni regolanti l appalto: 1. La normativa di riferimento è la seguente: RD 827/1924, D.Lgs.163/2006 e s.m., DM 145/2000, L. 136/2010, DPR 207/2010, D.L. 70/2011 convertito con L. 106/ Ai sensi dell art.55 c.3 DPR 207/2010 si precisa che l atto di validazione del progetto posto a base di gara è stata effettuata in data Si procederà all aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida sempre che sia ritenuta congrua e conveniente. 4. Le dichiarazioni rilasciate ex art. 46 e 47 DPR.445/2000 saranno sottoposte ai controlli previsti dall art.71 del DPR citato. In particolare, con riferimento alla dichiarazione di cui all art.26 D.Lgs.81/2008, come modificato dal D.Lgs. 106 del 03/08/2009 il soggetto partecipante dovrà esibire: a) documento di valutazione dei rischi di cui all art.17 c.1 lett. a) o autocertificazione di cui all art.29 c.5 D.Lgs. 81/2008; b) dichiarazione di non essere oggetto di provvedimenti di sospensione o interdittivi di cui all'art. 14 del presente decreto legislativo. (oppure, in caso di lavoratori autonomi) a) specifica documentazione attestante la conformità alle disposizioni di ci al presente decreto, di macchine, attrezzature e opere provvisionali; a) elenco dei dispositivi di protezione individuali in dotazione; b) attestati inerenti la propria formazione delle e la relativa idoneità sanitaria ove espressamente previsti dal citato decreto. 5. E vietata qualsiasi modificazione della composizione dell associazione temporanea e del consorzio rispetto a quella presentata in sede di gara. 6. Tutte le comunicazioni inerenti il presente appalto ed in particolare le comunicazioni di cui all art 79 D.Lgs. 163/2006 saranno trasmesse all indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) posseduto; alternativamente si dovrà espressamente autorizzare la Provincia all inoltro delle suddette comunicazioni a mezzo fax specificando il relativo numero. Il risultato della gara e l aggiudicazione definitiva saranno pubblicati all indirizzo internet 7. Con riferimento ai subappalti, la Provincia non provvederà a corrispondere direttamente al subappaltatore l importo dei lavori eseguiti ex art.118 c.3, D.Lgs. 163/2006 e successive modifiche. In tal caso è fatto obbligo ai soggetti aggiudicatari di trasmettere entro 20 giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato nei loro confronti, copia delle fatture quietanzate relative ai pagamenti dagli stessi corrisposti via via al subappaltatore, con l indicazione delle ritenute a garanzia. Con riferimento invece al subappalto della categoria superspecializzata la Provincia provvederà a corrispondere direttamente al subappaltatore l importo dei lavori eseguiti ex art.37 c.11 D.Lgs. 163/2006 e successive modifiche, con applicazione dell art.118 c.3 dello stesso decreto. Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, Varese Tel Fax C.F. N P.I. N

9 8. La stazione appaltante si riserva la facoltà di applicare le disposizioni di cui all articolo 140 D.Lgs. 163/2006 e successive modificazioni. 9. I lavori potranno essere consegnati, sotto riserva di Legge all appaltatore che dovrà dare immediato corso agli stessi. 10. In riferimento all art.125 DPR 207/2010, l aggiudicatario dovrà produrre polizza C.A.R., i cui massimali non siano inferiori a: Sezione A: - Partita 1 importo dei lavori al netto del ribasso d asta - Partita ,00 Sezione B: , L impresa aggiudicataria dovrà far pervenire all Ente, entro 15 giorni successivi e continui dalla data di ricevimento della comunicazione di avvenuta aggiudicazione dell appalto, la seguente documentazione: i documenti necessari alla stipula del contratto; cauzione definitiva ex art.113 D.Lgs. 163/2006; spese contrattuali, diritti di segreteria ed imposta di registro, salvo conguaglio per l importo di 9.600,00, da versare c/o la Tesoreria Prov.le Banca Popolare di Bergamo V. Vittorio Veneto 2 Varese; le suddette spese dovranno comunque essere obbligatoriamente versate, presso la Tesoreria Provinciale, almeno 4 giorni lavorativi prima della data fissata per la stipula del contratto; Se entro i suddetti 15 giorni l aggiudicataria non produrrà quanto sopra richiesto, la Stazione appaltante provvederà ad applicare una penale pari allo 0,3 per mille dell importo di aggiudicazione per ogni giorno di ritardo. Nel caso in cui il ritardo nella consegna di quanto richiesto determini un importo massimo della penale superiore al 10% dell importo di aggiudicazione, il Responsabile del Procedimento provvederà all applicazione di quanto previsto dall art. 136 del D.Lgs 163/2006, incamerando la cauzione provvisoria per mancata stipula del contratto imputabile all appaltatore. L art.140 del D.Lgs 163/2006 e successive modifiche regolamenta la fattispecie della risoluzione del contratto per grave inadempimento dell appaltatore; a tal uopo si rimanda a quanto contenuto al punto 9 delle presenti disposizioni. Analogamente se la Ditta aggiudicataria non si presentasse nel giorno fissato per la stipula del contratto, la Provincia potrà disporre la risoluzione per inadempimento, riservandosi di chiedere il risarcimento danni. Varese, IL DIRIGENTE DEL SETTORE (Dr. Arch. Alberto Caverzasi) Informativa ai sensi dell art. 13 Decreto Legislativo 196/2003: a) i dati dichiarati sono utilizzati dagli uffici esclusivamente per l istruttoria della gara d appalto in oggetto e per le finalità strettamente connesse; il trattamento viene effettuato sia con strumenti cartacei sia con elaboratori elettronici a disposizione degli uffici; b) il conferimento dei dati ha natura obbligatoria; c) l eventuale rifiuto dell interessato comporta l impossibilità di partecipare alla gara d appalto in oggetto; d) i dati personali forniti possono costituire oggetto di comunicazione nell ambito e per le finalità strettamente connesse al procedimento relativo alla gara d appalto, sia all interno Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, Varese Tel Fax C.F. N P.I. N

10 degli uffici appartenenti alla struttura del Titolare, sia all esterno, con riferimento a soggetti individuati dalla normativa vigente; e) il Titolare garantisce all interessato i diritti di cui all art.7 D.Lgs. 196/2003 e pertanto l interessato: 1) ha il diritto di ottenere la conferma dell esistenza o meno di dati personali che lo riguardano; 2) ha il diritto di ottenere indicazioni circa l origine dei dati personali, finalità e modalità di trattamento, logica applicata per il trattamento con strumenti elettronici, estremi identificativi del Titolare e responsabili, soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza; 3) ha il diritto di ottenere l aggiornamento, la rettificazione e, quando vi ha interesse, di integrazione dei dati e, inoltre, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima, il blocco dei dati, l attestazione che le operazioni che precedono sono state portate a conoscenza di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rileva impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamene sproporzionato rispetto al diritto tutelato; 4) ha il diritto di opporsi, in tutto o in parte e per motivi legittimi, al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; f) Titolare del trattamento dei dati è la Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, Varese. Varese, IL DIRIGENTE DEL SETTORE (Dr. Arch. Alberto Caverzasi) Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, Varese Tel Fax C.F. N P.I. N

11 Disciplinare allegato 1 I.S.I.S. Francesco Daverio di Varese " ELENCO DEI CRITERI, SOTTOCRITERI E RELATIVI PUNTEGGI OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA Progr. Descrizione pesi 1 PREZZO 30 2 Concezione organizzativa e struttura tecnico/operativa di cantiere: si valutano soluzioni organizzative di cantiere finalizzate ad ottimizzare i tempi e ad evitare interferenze tra le diverse lavorazioni previste e le attività esterne, scolastiche ed extrascolastiche. Le soluzioni proposte vengono valutate in riferimento al parametro dell'efficienza organizzativa del cantiere, per quanto riguarda sia le attrezzature utilizzate sia la presenza di manodopera, in relazione alle diverse fasi di lavorazione previste Soluzioni di efficacia, efficienza e risparmio energetico e di ecosostenibilità: si valutano proposte migliorative inerenti possibili interventi aggiuntivi di miglioramento dell'efficacia e dell'efficienza energetica dell'edificio esistente, con particolare riguardo agli effetti (documentati) di risparmio energetico a lungo termine che si intende ottenere Soluzioni di miglioramento di gestione tecnica ed operativa dell'involucro edilizio: si valutano proposte di sistemi che possano migliorare la gestione degli spazi e delle funzioni dell'istituto. Criterio di valutazione sono le economie di gestione, conseguentemente realizzate e da descrivere e documentare Miglioramento aspetto funzionale in campo acustico dell'aula Magna: Si valutano le proposte migliorative al progetto di nuova realizzazione dell'aula Magna, posto a base di gara, in materia di ottimizzazione dei tempi di riverberazione nell'aula magna, tramite la progettazione, la realizzazione e il successivo controllo di interventi finalizzati allo scopo. Le proposte devono essere compatibili con il progetto architettonico posto a base di gara e non suscettibile di varianti, in fase di gara Miglioramento aspetto funzionale in campo illuminotecnico dell'aula Magna: si valutano le proposte migliorative, con facoltà di variante, al progetto impiantistico a base di gara di nuova realizzazione dell'aula Magna, in materia di progettazione illuminotecnica. Le proposte devono essere compatibili con il progetto architettonico posto a base di gara e non suscettibile di varianti, in fase di gara. Miglioramento tecnico e di fruibilità degli ambienti esterni: si valutano proposte migliorative o integrative sotto il profilo estetico-funzionale relativamente agli ambienti esterni, finalizzate ad un migliore utilizzo delle aree disponibili (aree verdi, attrezzature sportive, aree connettive pedonali e stradali, illuminazione esterna) Miglioramento Tecnico e di fruibilità degli ambienti interni: Si valutano proposte migliorative, sotto il profilo funzionale, degli ambienti interni dell'edificio esistente finalizzate al miglior utilizzo degli ambienti disponibili, che che non comportino modifiche di destinazione d'uso e che non comportino la necessità di richiesta di pareri a enti terzi (VV.F., ASL, Comune...) Integrazioni e soluzioni tecniche in ordine agli aspetti di staticità: Si valutano proposte finalizzate alla progettazione e realizzazione, nonchè alla gestione dei relativi dati, finalizzati a potenziare il livello di sicurezza del cantiere e dell'involucro edilizio in generale sotto il profilo statico, quali - a titolo esemplificativo - sistemi di monitoraggio e di controllo delle strutture esistenti o in costruzione, con particolare riguardo a spostamenti differenziali e alla verifica delle inclinazioni e delle deformazioni dei giunti di dilatazione, ed eventuali sistemi di consolidamento dei terreni di fondazione e sottofondazione sottostanti alle aree adiacenti alle nuove costruzioni. 9 TOTALE 100

12 Disciplinare allegato 2 APPALTO: ISIS F. Daverio di Varese Intervento di manutenzione straordinaria. Calcolo dell offerta economicamente più vantaggiosa con applicazione del metodo aggregativo compensatore Dove: C(a) = n [W i * V(a) i ] C(a) = indice di valutazione dell offerta n = numero totale dei requisiti W i = peso o sottopeso attribuito al requisito (i) V(a) = coefficiente di prestazione dell offerta (a) rispetto al requisito (i) variabile tra zero e uno con arrotondamento alla quinta cifra decimale n = sommatoria 1. PREZZO OFFERTO: Il coefficiente V(a) si calcola attraverso interpolazione lineare tra il coefficiente pari a uno e il coefficiente pari a zero individuati come segue: coefficiente pari a uno: è attribuito alla maggiore percentuale di ribasso offerta; coefficiente pari a zero:è attribuito al prezzo a base di gara (ribasso percentuale nullo); Ogni coefficiente intermedio fra 0 e 1 viene calcolato per interpolazione lineare, con arrotondamento alla quinta cifra decimale (nel caso 6 a cifra decimale >= 0,5 con arrotondamento ad unità superiore, nel caso in cui la 6 a cifra decimale < 0,50 con arrotondamento ad unità inferiore) secondo la seguente formula: V (i)1 = Rib %i Rib % Legenda: V (i)1 = indice di valutazione dell offerta i-esima rispetto al requisito 1- Prezzo; Rib %i = ribasso % totale offerto dal concorrente i-esimo; Rib % = ribasso % offerto fra tutti i concorrenti; 2. CONCEZIONE ORGANIZZATIVA E STRUTTURA TECNICO/OPERATIVA DI CANTIERE Il coefficiente V(a) si calcola mediante la media dei coefficienti, variabili tra zero e uno, attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari. I coefficienti e le medie dei coefficienti sono espressi fino alla quinta cifra decimale. In ottemperanza alla determinazione dell Autorità Contratti Pubblici n. 4 del 20/05/2009 e al DPR 207/2010, le medie dei coefficienti saranno riparametrate mediante interpolazione lineare fra l offerta che avrà ottenuto la migliore media (a cui sarà attribuito il coefficiente pari a 1) e zero, attribuito a nessuna miglioria progettuale offerta. Ogni coefficiente intermedio fra 0 e 1 viene calcolato per interpolazione lineare, con arrotondamento alla quinta cifra decimale (nel caso 6 a cifra decimale > = 0,5 con arrotondamento ad unità superiore, nel caso in cui la 6 a cifra decimale < 0,50 con arrotondamento ad unità inferiore) secondo la seguente formula: STO (i)2 = STO i STO Legenda: STO (i)2 = coefficiente attribuito all offerta -iesima rispetto al requisito 2 -Concezione organizzativa e struttura tecnico/operativa di cantiere; STO = media dei coefficienti attribuiti dai Commissari all offerta i-esima; i 1 di 4

13 Disciplinare allegato 2 STO = massima media dei coefficienti attribuiti dai Commissari. 3. SOLUZIONI DI EFFICACIA, EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E DI ECOSOSTENIBILITA Il coefficiente V(a) si calcola mediante la media dei coefficienti, variabili tra zero e uno, attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari. I coefficienti e le medie dei coefficienti sono espressi fino alla quinta cifra decimale. In ottemperanza alla determinazione dell Autorità Contratti Pubblici n. 4 del 20/05/2009 e al DPR 207/2010, le medie dei coefficienti saranno riparametrate mediante interpolazione lineare fra l offerta che avrà ottenuto la migliore media (a cui sarà attribuito il coefficiente pari a 1) e zero, attribuito a nessuna miglioria progettuale offerta. Ogni coefficiente intermedio fra 0 e 1 viene calcolato per interpolazione lineare, con arrotondamento alla quinta cifra decimale (nel caso 6 a cifra decimale > = 0,5 con arrotondamento ad unità superiore, nel caso in cui la 6 a cifra decimale < 0,50 con arrotondamento ad unità inferiore) secondo la seguente formula: RE (i)3 = RE i RE Legenda: RE (i)3 = coefficiente attribuito all offerta -iesima rispetto al requisito 3 - Soluzioni di efficacia, efficienza e risparmio energetico e di ecosostenibilita ; RE = media dei coefficienti attribuiti dai Commissari all offerta i-esima; i RE = massima media dei coefficienti attribuiti dai Commissari. 4. SOLUZIONI DI MIGLIORAMENTO DI GESTIONE TECNICA ED OPERATIVA DELL INVOLUCRO EDILIZIO Il coefficiente V(a) si calcola mediante la media dei coefficienti, variabili tra zero e uno, attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari. I coefficienti e le medie dei coefficienti sono espressi fino alla quinta cifra decimale. In ottemperanza alla determinazione dell Autorità Contratti Pubblici n. 4 del 20/05/2009 e al DPR 207/2010, le medie dei coefficienti saranno riparametrate mediante interpolazione lineare fra l offerta che avrà ottenuto la migliore media (a cui sarà attribuito il coefficiente pari a 1) e zero, attribuito a nessuna miglioria progettuale offerta. Ogni coefficiente intermedio fra 0 e 1 viene calcolato per interpolazione lineare, con arrotondamento alla quinta cifra decimale (nel caso 6 a cifra decimale > = 0,5 con arrotondamento ad unità superiore, nel caso in cui la 6 a cifra decimale < 0,50 con arrotondamento ad unità inferiore) secondo la seguente formula: GTO (i)4 = GTO i GTO Legenda: GTO (i)4 = coefficiente attribuito all offerta -iesima rispetto al requisito 4 - Soluzioni di miglioramento di gestione tecnica ed operativa dell involucro edilizio; = media dei coefficienti attribuiti dai Commissari all offerta i-esima; GTOi = massima media dei coefficienti attribuiti dai Commissari. GTO 5. MIGLIORAMENTO ASPETTO FUNZIONALE IN CAMPO ACUSTICO AULA MAGNA Il coefficiente V(a) si calcola mediante la media dei coefficienti, variabili tra zero e uno, attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari. I coefficienti e le medie dei coefficienti sono espressi fino alla quinta cifra decimale. In ottemperanza alla determinazione dell Autorità Contratti Pubblici n. 4 del 20/05/2009 e al DPR 207/2010, le medie dei coefficienti saranno riparametrate mediante interpolazione lineare fra l offerta che avrà ottenuto la migliore media (a cui sarà attribuito il coefficiente pari a 1) e zero, attribuito a nessuna miglioria progettuale offerta. Ogni coefficiente intermedio fra 0 e 1 viene calcolato per interpolazione lineare, con arrotondamento alla quinta cifra decimale (nel caso 6 a cifra decimale > = 0,5 con arrotondamento ad unità superiore, nel 2 di 4

14 Disciplinare allegato 2 caso in cui la 6 a cifra decimale < 0,50 con arrotondamento ad unità inferiore) secondo la seguente formula: AA (i)5 = AA i AA Legenda: AA (i)5 = coefficiente attribuito all offerta -iesima rispetto al requisito 5 Miglioramento aspetto funzionale in campo acustico aula magna; AA i AA = media dei coefficienti attribuiti dai Commissari all offerta i-esima; = massima media dei coefficienti attribuiti dai Commissari. 6. MIGLIORAMENTO ASPETTO FUNZIONALE IN CAMPO ILLUMINOTECNICO AULA MAGNA Il coefficiente V(a) si calcola mediante la media dei coefficienti, variabili tra zero e uno, attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari. I coefficienti e le medie dei coefficienti sono espressi fino alla quinta cifra decimale. In ottemperanza alla determinazione dell Autorità Contratti Pubblici n. 4 del 20/05/2009 e al DPR 207/2010, le medie dei coefficienti saranno riparametrate mediante interpolazione lineare fra l offerta che avrà ottenuto la migliore media (a cui sarà attribuito il coefficiente pari a 1) e zero, attribuito a nessuna miglioria progettuale offerta. Ogni coefficiente intermedio fra 0 e 1 viene calcolato per interpolazione lineare, con arrotondamento alla quinta cifra decimale (nel caso 6 a cifra decimale > = 0,5 con arrotondamento ad unità superiore, nel caso in cui la 6 a cifra decimale < 0,50 con arrotondamento ad unità inferiore) secondo la seguente formula: IA (i)6 = IA i IA Legenda: IA (i)6 = coefficiente attribuito all offerta -iesima rispetto al requisito 6 Miglioramento aspetto funzionale in campo illuminotecnico aula magna; IA = media dei coefficienti attribuiti dai Commissari all offerta i-esima; i IA = massima media dei coefficienti attribuiti dai Commissari. AI = massima media dei coefficienti attribuiti dai Commissari. 7. MIGLIORAMENTO TECNICO DI FRUIBILITA DEGLI AMBIENTI ESTERNI Il coefficiente V(a) si calcola mediante la media dei coefficienti, variabili tra zero e uno, attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari. I coefficienti e le medie dei coefficienti sono espressi fino alla quinta cifra decimale. In ottemperanza alla determinazione dell Autorità Contratti Pubblici n. 4 del 20/05/2009 e al DPR 207/2010, le medie dei coefficienti saranno riparametrate mediante interpolazione lineare fra l offerta che avrà ottenuto la migliore media (a cui sarà attribuito il coefficiente pari a 1) e zero, attribuito a nessuna miglioria progettuale offerta. Ogni coefficiente intermedio fra 0 e 1 viene calcolato per interpolazione lineare, con arrotondamento alla quinta cifra decimale (nel caso 6 a cifra decimale > = 0,5 con arrotondamento ad unità superiore, nel caso in cui la 6 a cifra decimale < 0,50 con arrotondamento ad unità inferiore) secondo la seguente formula: MAE (i)7 = MAE i MAE Legenda: MAE (i)7 = coefficiente attribuito all offerta -iesima rispetto al requisito 7 Miglioramento tecnico di fruibilita degli ambientio esterni; MAE i = media dei coefficienti attribuiti dai Commissari all offerta i-esima; 3 di 4

15 Disciplinare allegato 2 MAE = massima media dei coefficienti attribuiti dai Commissari. 8. MIGLIORAMENTO TECNICO DI FRUIBILITA DEGLI AMBIENTI INTERNI Il coefficiente V(a) si calcola mediante la media dei coefficienti, variabili tra zero e uno, attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari. I coefficienti e le medie dei coefficienti sono espressi fino alla quinta cifra decimale. In ottemperanza alla determinazione dell Autorità Contratti Pubblici n. 4 del 20/05/2009 e al DPR 207/2010, le medie dei coefficienti saranno riparametrate mediante interpolazione lineare fra l offerta che avrà ottenuto la migliore media (a cui sarà attribuito il coefficiente pari a 1) e zero, attribuito a nessuna miglioria progettuale offerta. Ogni coefficiente intermedio fra 0 e 1 viene calcolato per interpolazione lineare, con arrotondamento alla quinta cifra decimale (nel caso 6 a cifra decimale > = 0,5 con arrotondamento ad unità superiore, nel caso in cui la 6 a cifra decimale < 0,50 con arrotondamento ad unità inferiore) secondo la seguente formula: MAI (i)8 = MAI i MAI Legenda: MAI (i)8 = coefficiente attribuito all offerta -iesima rispetto al requisito 8 Miglioramento tecnico di fruibilita degli ambienti interni; MAI i = media dei coefficienti attribuiti dai Commissari all offerta i-esima; MAI = massima media dei coefficienti attribuiti dai Commissari. 9. INTEGRAZIONI E SOLUZIONI TECNICHE IN ORDINE AGLI ASPETTI DI STATITICITA Il coefficiente V(a) si calcola mediante la media dei coefficienti, variabili tra zero e uno, attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari. I coefficienti e le medie dei coefficienti sono espressi fino alla quinta cifra decimale. In ottemperanza alla determinazione dell Autorità Contratti Pubblici n. 4 del 20/05/2009 e al DPR 207/2010, le medie dei coefficienti saranno riparametrate mediante interpolazione lineare fra l offerta che avrà ottenuto la migliore media (a cui sarà attribuito il coefficiente pari a 1) e zero, attribuito a nessuna miglioria progettuale offerta. Ogni coefficiente intermedio fra 0 e 1 viene calcolato per interpolazione lineare, con arrotondamento alla quinta cifra decimale (nel caso 6 a cifra decimale > = 0,5 con arrotondamento ad unità superiore, nel caso in cui la 6 a cifra decimale < 0,50 con arrotondamento ad unità inferiore) secondo la seguente formula: S (i)9 = S i S Legenda: S (i)9 = coefficiente attribuito all offerta -iesima rispetto al requisito 9 Integrazioni e soluzioni tecniche in ordine agli aspetti di statiticita = media dei coefficienti attribuiti dai Commissari all offerta i-esima; Si = massima media dei coefficienti attribuiti dai Commissari. S VALUTAZIONE CONGRUITA DELL OFFERTA Ai sensi dell art. 86 c.2) del D.Lgs. 163/2006, la stazione appaltante procede alla valutazione della congruità delle offerte in relazione alle quali sia i punti relativi al prezzo, sia la somma dei punti relativi agli altri elementi di valutazione sono entrambi pari o superiori a 4/5 dei corrispondenti punti massimi previsti dal bando di gara. In ogni caso ai sensi dell art. 86 c. 3 del D.Lgs. 163/2006 la stazione appaltante si riserva la facoltà di di valutare la congruità di ogni altra offerta, che in base ad elementi specifici, appaia anormalmente bassa. 4 di 4

16 Disciplinare allegato 3 MODALITA DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICA, TECNICA ISIS F. Daverio di Varese Intervento di manutenzione straordinaria 1. MODALITA PER LA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICA (BUSTA C) L offerta economica dovrà essere inserita nella Busta C, chiusa, sigillata e c controfirmata sui lembi di chiusura e recante esternamente l indicazione della ragione sociale dell offerente, nonché la dicitura: ISIS F. Daverio di Varese Intervento di manutenzione straordinaria: BUSTA C OFFERTA ECONOMICA L offerta economica dovrà essere redatta in lingua italiana, in competente bollo, sottoscritta e timbrata in ogni sua pagina dal legale rappresentante del concorrente o da suo procuratore. Qualora il concorrente si costituito da associazione temporanea, o consorzio o GEIE non ancora costituiti l offerta deve essere sottoscritta da tutti i soggetti che costituiranno il concorrente. L offerta economica inserita nella BUSTA C contiene l indicazione del ribasso percentuale in cifre (arrotondato alla 3 a cifra decimale) e in lettere offerto sull importo dell appalto. In caso di discordanza, prevale il ribasso espresso in lettere. All interno della medesima BUSTA C, oltre all offerta economica, sono inseriti le stime distinte per ogni singolo intervento di miglioria offerto. Le stime dovranno essere redatti in lingua italiana, sottoscritti e timbrati in ogni pagina dal legale rappresentante del concorrente o da suo procuratore. Qualora il concorrente si costituito da associazione temporanea, o consorzio o GEIE non ancora costituiti le stime devono essere sottoscritti da tutti i soggetti che costituiranno il concorrente. Le stime offerte in fase di gara, in caso di aggiudicazione,saranno sviluppate in computi metrici estimativi a carico e a spese del soggetto aggiudicatario ed hanno valore esclusivamente ai fini della verifica della percentuale di ribasso applicata ad eventuali subappaltatori, ai sensi dell art. 118 comma 4 del D.Lgs. 163/2006 nonché ai fini della quota parte di corrispettivo non liquidabile all impresa in caso di mancato pagamento ai subappaltatori stessi ai sensi dell art. 118 comma 3 del D. Lgs. 163/2006. Le stime offerti non fanno maturare alcun diritto in merito alla corresponsione degli importi ivi previsti. L importo totale del corrispettivo di appalto è quello risultante ESCLUSIVAMENTE dall offerta economica sopracitata. 2. MODALITA PER LA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA TECNICA (BUSTA B) L offerta tecnica dovrà essere inserita in un unico plico recante la dicitura BUSTA B Offerta tecnica gara per I.S.I.S Francesco Daverio di Varese Intervento di adeguamento normativo ed ampliamento sigillata controfirmata e timbrata sui lembi di chiusura recante la dicitura I.S.I.S. Francesco Daverio. L offerta tecnica dovrà essere redatta in lingua italiana, sottoscritta e timbrata in ogni sua pagina dal legale rappresentante del concorrente o da suo procuratore. Qualora il concorrente si costituito da associazione temporanea, o consorzio o GEIE non ancora costituiti l offerta deve essere sottoscritta da tutti i soggetti che costituiranno il concorrente. All interno della BUSTA B dovranno essere inserite le seguenti buste chiuse sigillate, controfirmate e timbrate sui lembi di chiusura recanti le seguenti diciture: PROVINCIA DI VARESE - MODALITA PER LA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA 1 DI 3

17 Disciplinare allegato 3 CRITERIO 2: CONCEZIONE ORGANIZZATIVA E STRUTTURA TECNICO/OPERATIVA DI CANTIERE All interno della Busta B1- CONCEZIONE ORGANIZZATIVA e STRUTTURA TECNICO/OPERATIVA (criterio 2), deve essere inserita la seguente documentazione: Relazione che evidenzi le soluzioni tecnico operative di cantiere con l utilizzo di metodologie o strumentazioni od organizzazione della manodopera che permettano l ottimizzazione dei tempi e la minimizzazione delle interferenze ( 5 fogli A4) Cronoprogramma attuativo di dettaglio con indicazione di personale ed attrezzature.( 3 fogli A4) CRITERIO 3: SOLUZIONI DI EFFICACIA, EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E DI ECOSOSTENIBILITA All interno della Busta B2- SOLUZIONI DI EFFICACIA, EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E DI ECOSO- STENIBILITA (criterio 3), deve essere inserita la seguente documentazione: relazione descrittiva ( 5 fogli A4) Computo metrico NON estimativo articolato per macrovoci ( 6 fogli A4 ) Tavole grafiche e schede attuative esclusivamente riferite al cantiere ( 6 fogli A2 ) CRITERIO 4: SOLUZIONI DI MIGLIORAMENTO DI GESTIONE TECNICA ED OPERATIVA DELL INVOLCRO E- DILIZIO All interno della Busta B3- SOLUZIONI DI MIGLIORAMENTO DI GESTIONE TECNICA OPERATIVA (criterio 4), deve essere inserita la seguente documentazione: relazione descrittiva ( 5 fogli A4) Computo metrico NON estimativo articolato per macrovoci ( 6 fogli A4 ) Tavole grafiche, schemi e schede attuative esclusivamente riferite al cantiere ( 6 fogli A2 ) CRITERIO 5: MIGLIORAMENTO ASPETTO FUNZIONALE IN CAMPO ACUSTICO AULA MAGNA All interno della Busta B4- MIGLIORAMENTO ASPETTO FUNZIONALE IN CAMPO ACUSTICO AULA MAGNA (criterio 5), deve essere inserita la seguente documentazione: relazione descrittiva ( 5 fogli A4) Computo metrico NON estimativo articolato per macrovoci ( 6 fogli A4 ) Tavole grafiche, schemi e schede attuative esclusivamente riferite al cantiere ( 6 fogli A2 ) CRITERIO 6: MIGLIORAMENTO ASPETTO FUNZIONALE IN CAMPO ILLUMINOTECNICO AULA MAGNA All interno della Busta B5- MIGLIORAMENTO ASPETTO FUNZIONALE IN CAMPO ILLUMINOTECNICO AULA MAGNA (criterio 6), deve essere inserita la seguente documentazione: relazione descrittiva ( 5 fogli A4) Computo metrico NON estimativo articolato per macrovoci ( 6 fogli A4 ) Tavole grafiche, schemi e curve fotometriche esclusivamente riferite al cantiere ( 6 fogli A2 ) CRITERIO 7: MIGLIORAMENTO TECNICO DI FRUIBILITA DEGLI AMBIENTI ESTERNI All interno della Busta B6- MIGLIORAMENTO TECNICO DI FRUIBILITA DEGLI AMBIENTI ESTERNI (criterio 7), deve essere inserita la seguente documentazione: relazione descrittiva ( 5 fogli A4) Computo metrico NON estimativo articolato per macrovoci ( 6 fogli A4 ) PROVINCIA DI VARESE - MODALITA PER LA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA 2 DI 3

18 Disciplinare allegato 3 Tavole grafiche, schemi e schede attuative esclusivamente riferite al cantiere ( 6 fogli A2 ) CRITERIO 8: MIGLIORAMENTO TECNICO DI FRUIBILITA DEGLI AMBIENTI INTERNI All interno della Busta B7- MIGLIORAMENTO TECNICO DI FRUIBILITA DEGLI AMBIENTI INTERNI (criterio 8), deve essere inserita la seguente documentazione: relazione descrittiva ( 5 fogli A4) Computo metrico NON estimativo articolato per macrovoci( 6 fogli A4 ) Tavole grafiche, schemi e schede attuative esclusivamente riferite al cantiere ( 6 fogli A2 ) CRITERIO 9: INTEGRAZIONI E SOLUZIONI TECNICHE IN ORDINE AGLI ASPETTI DI STATITICITA All interno della Busta B8- INTEGRAZIONI E SOLUZIONI TECNICHE IN ORDINE AGLI ASPETTI DI STATICITA (criterio 9), deve essere inserita la seguente documentazione: relazione descrittiva ( 5 fogli A4) Computo metrico NON estimativo articolato per macrovoci ( 6 fogli A4 ) Tavole grafiche, schemi e schede attuative esclusivamente riferite al cantiere ( 6 fogli A2 ) In caso di aggiudicazione definitiva dell appalto, sarà cura ed onere dell aggiudicatario produrre a norma degli artt. 14/A e B del capitolato speciale d appalto il computo metrico estimativo, coerente con la stima prodotta in sede di gara, delle opere aggiuntive eventualmente offerte, nonché sviluppare a livello di progettazione esecutiva, tutti gli elaborati tecnici offerti in sede di gara, nonché la eventuale riprogettazione di opere previste nel progetto a base di gara, e- ventualmente variate in fase di offerta, entro 35 giorni dalla comunicazione dell aggiudicazione definitiva. Il computo metrico estimativo e gli elaborati di progettazione esecutiva prodotti integreranno a tutti gli effetti, anche contrattuali, il progetto esecutivo posto a base di gara. Eventuali varianti al progetto esecutivo prodotto dalla stazione appaltante, derivanti dalle offerte dell aggiudicatario, dovranno essere esplicitate con l aggiornamento qualitativo e non economico di tutta la documentazione di progetto nella misura strettamente necessaria alla definizione delle migliorie offerte. La mancata esecuzione parziale o totale delle relative opere comporterà l applicazione delle penali previste dall art. 13 del CSA, nonché le detrazioni in fase di conto finale e di collaudo, a norma dell art. 22 del CSA. I valori indicati nel computo metrico estimativo non fanno maturare alcun diritto alla relativa corresponsione, ma hanno valore ai soli fini indicati nell art. 14/B del CSA. Il corrispettivo di appalto è quello indicato esclusivamente nell offerta economica. Varianti in fase di gara Si precisa che nel caso in cui l offerente offra soluzioni tecniche che comportano varianti al progetto posto a base di gara, nel rispetto dei requisiti minimi previsti nel CSA art.14//b ex art.476 c.4.d.lgs.163/06, ha l onere di evidenziarle dettagliatamente ed espressamente nella relazione descrittiva,nonché nella documentazione tecnica di offerta ritenuta idonea allo scopo. Si precisa altresì che il mancato rispetto delle previsioni contenute nel bando e nella documentazione di gara,ovvero il mancato rispetto dei requisiti minimi previsti nel CSA art.14//b circa la possibilità di presentare varianti al progetto a base di gara,renderà non valutabili le rispettive proposte migliorative contenenti varianti non autorizzabili, con la conseguenza che la commissione di gara potrà motivatamente attribuire un punteggio nullo. PROVINCIA DI VARESE - MODALITA PER LA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA 3 DI 3

19 Disciplinare allegato 4 NOTE DI COMPILAZIONE DEI GIUSTIFICATIVI DI PREZZO IN CASO DI VERIFICA DELLA CONGRUITA DELL OFFERTA Ai fini di dimostrare la congruità del prezzo offerto (che NON comprende i costi indiretti per la sicurezza, (che non sono soggetti a ribasso d asta) l impresa offerente dovrà produrre la seguente documentazione: 1. TABELLA 1: RIEPILOGO TOTALE DELLE LAVORAZIONI DA GIUSTIFICARE: La tabella 1 deve elencare le voci della stima di progetto (esclusi gli oneri specifici per la sicurezza) nonché le voci di stima delle opere aggiuntive eventualmente offerte in fase di gara. Per ciascuna voce, la tabella deve indicare l importo giustificato (tale importo giustificato, come si desumerà dalle tabelle di dettaglio successive è comprensivo di: costo dei materiali, costo dei noleggi, costo dei trasporti, costo della manodopera, spese generali e utile lordo d impresa offerente). 2. TABELLA 2: PROSPETTO ANALISI DEI PREZZI DI CIASCUNA VOCE. Deve essere compilata una TABELLA 2 per ciascuna voce elencata nella TABELLA 1. La tabella contiene il totale importo giustificato relativo a ciascuna voce di riferimento (che deve coincidere con quanto dichiarato nella TABELLA 1) e ne descrive il dettaglio (costo dei materiali, costo dei noleggi, costo dei trasporti, costo della manodopera, spese generali e utile lordo d impresa offerente) 3. TABELLA 3: DETTAGLIO DEI PREZZI DI CIASCUNA VOCE. Deve essere compilata una Tabella 3 per ciascuna voce della stima a base di gara / delle opere aggiuntive offerte. La Tabella 3 descrive nel dettaglio le singole voci di spesa che concorrono alla determinazione del prezzo offerto di ciascuna voce di stima. 4. DOCUMENTAZIONE ALLEGATA: per ciascuna delle seguenti voci di costo, dovrà essere prodotta la documentazione di seguito descritta, sottoforma di allegato NUMERATO progressivamente: M = Costo dei materiali Il costo M potrà essere giustificato in uno dei seguenti modi: - allegando copia di una fattura di acquisto dell impresa offerente degli ultimi 12 mesi a partire dalla data di pubblicazione del bando; - allegando preventivo sottoscritto dal fornitore con allegata fotocopia del documento d identità dello stesso; - allegando stralcio del listino ufficiale cui ci si è riferiti con indicazione degli eventuali sconti. N = Costo dei noleggi di attrezzatura Il costo N dovrà essere giustificato in uno dei seguenti modi: - allegando copia di una fattura di noleggio dell impresa offerente degli ultimi 12 mesi - allegando preventivo di noleggio degli ultimi 12 mesi - allegando stralcio del listino ufficiale di riferimento con indicazione degli eventuali sconti - allegando fotocopia autocertificata delle assicurazioni dei mezzi di proprietà e documentazione comprovante l ammortamento finanziario degli ultimi 12 mesi con dichiarazione del numero delle ore lavorate, da cui risulti il costo unitario dichiarato nell allegata scheda da compilare. T = Costo dei trasporti Il costo T dovrà essere giustificato in uno dei seguenti modi: - allegando copia di una fattura di noleggio dell impresa offerente degli ultimi 12 mesi - allegando preventivo di noleggio degli ultimi 12 mesi - allegando stralcio del listino ufficiale di riferimento con indicazione degli eventuali sconti - allegando fotocopia autocertificata delle assicurazioni dei mezzi di proprietà e documentazione comprovante l ammortamento finanziario degli ultimi 12 mesi con dichiarazione del numero delle ore lavorate, da cui risulti il costo unitario dichiarato nell allegata scheda da compilare. MO = Costo della manodopera

20 L impresa dovrà indicare il totale di ore/uomo impiegato nella lavorazione, nonché l inquadramento giuridico del personale impegnato, il cui costo non dovrà essere inferiore ai dati ufficiali del contratto di riferimento. L impresa dovrà indicare altresì il CCNL applicato. SG = Spese generali Le spese generali SG sono comprensive tutte le spese previste dall art. 32 c. 4 del D.P.R. 207/2010. SG è calcolato tramite l indice percentuale dell X% (somma delle due voci che compongono la spesa a) e b)): U = Utile lordo d impresa offerente. U è calcolato tramite l indice dell Y%: SG = (M+N+T+MO) * X% U = (M+N+T+MO+SG) * Y% Il costo di costruzione dell opera è dato dalla sommatoria dei prezzi unitari (P) per le quantità (Q) delle lavorazioni o forniture che concorrono alla determinazione dell intervento: C= 1 N Pi x Qi Dove Piesimo, il prezzo unitario offerto, è dato dalla seguente formula: Pi = M+N+T+MO + SG+U

DICHIARAZIONE DI INSUSSISTENZA DELLE CAUSE D ESCLUSIONE EX ART. 38 D.Lgs n. 163/2006 E DI ALTRE CAUSE DI ESCLUSIONE

DICHIARAZIONE DI INSUSSISTENZA DELLE CAUSE D ESCLUSIONE EX ART. 38 D.Lgs n. 163/2006 E DI ALTRE CAUSE DI ESCLUSIONE Gara per l'affidamento del servizio di pulizia aeromobili, carico/scarico bagagli e merci, movimentazione carrelli, pulizia piazzale aeromobili e aree a verde (air-side)presso l aeroporto G.Galilei di

Dettagli

Il sottoscritto Legale Rappresentante / Procuratore del concorrente sede legale in: Via Comune C.A.P. Codice Fiscale n. Partita I.V.A. n.

Il sottoscritto Legale Rappresentante / Procuratore del concorrente sede legale in: Via Comune C.A.P. Codice Fiscale n. Partita I.V.A. n. DICHIARAZIONE DI AVVALIMENTO DEL CONCORRENTE ALLA CORTE D APPELLO DI FIRENZE VIA CAVOUR, 57 50129 FIRENZE La presente dichiarazione, resa ai sensi del D.P.R. n. 445/00, deve essere corredata da copia del

Dettagli

Gara europea per la fornitura di gas naturale ai punti di prelievo SAT. presso l Aeroporto G. Galilei di Pisa

Gara europea per la fornitura di gas naturale ai punti di prelievo SAT. presso l Aeroporto G. Galilei di Pisa Gara europea per la fornitura di gas naturale ai punti di prelievo SAT presso l Aeroporto G. Galilei di Pisa MODELLO 1 DICHIARAZIONE DI INSUSSISTENZA DELLE CAUSE D ESCLUSIONE EX ART. 38 D.Lgs n. 163/2006

Dettagli

Il sottoscritto Legale Rappresentante / Procuratore del concorrente sede legale in: Via Comune C.A.P. Codice Fiscale n. Partita I.V.A. n.

Il sottoscritto Legale Rappresentante / Procuratore del concorrente sede legale in: Via Comune C.A.P. Codice Fiscale n. Partita I.V.A. n. MOD. AVV DICHIARAZIONE DI AVVALIMENTO DEL CONCORRENTE ALLA CORTE D APPELLO DI FIRENZE VIA CAVOUR, 57 50129 FIRENZE La presente dichiarazione, resa ai sensi del D.P.R. n. 445/00, deve essere corredata da

Dettagli

MODELLO B - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA. Il sottoscritto... nato il. a...nella qualità di. dell impresa...

MODELLO B - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA. Il sottoscritto... nato il. a...nella qualità di. dell impresa... MODELLO B - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA Il sottoscritto... nato il. a...nella qualità di legale rappresentante... procuratore... dell impresa... con sede legale

Dettagli

Importo del servizio. 2.343.276,00 IVA esclusa comprensivo di 7.500,00 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso. Il/la sottoscritto/a, nato/a

Importo del servizio. 2.343.276,00 IVA esclusa comprensivo di 7.500,00 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso. Il/la sottoscritto/a, nato/a Istanza di ammissione alla gara Legalizzare con marca da bollo da 14.62 Pagina 1 di 9 Spett.le Università degli Studi di Parma via Università n. 12 OGGETTO: AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA, SORVEGLIANZA

Dettagli

ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE UNICA

ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE UNICA ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE UNICA [EAV Srl] [Oggetto: Manutenzione ordinaria delle opere edili delle officine/depositi ed i capolinea della divisione trasporto automobilistico di EAV

Dettagli

Il sottoscritto Nato a, il In qualità di (specificare carica sociale ) Autorizzato a rappresentare legalmente l'impresa/ Società/Consorzio: DICHIARA

Il sottoscritto Nato a, il In qualità di (specificare carica sociale ) Autorizzato a rappresentare legalmente l'impresa/ Società/Consorzio: DICHIARA ALLEGATO 1) FAC-SIMILE SCHEMA DI DICHIARAZIONE (su carta intestata) Da inserire nella Busta A Documentazione amministrativa Spett.le CUP 2000 S.p.A. Via del Borgo di San Pietro 90/C 40126 Bologna (BO)

Dettagli

(utilizzare esclusivamente questo modulo) Importo complessivo del servizio posto a base d asta: 88.014,37, oltre IVA 21%.

(utilizzare esclusivamente questo modulo) Importo complessivo del servizio posto a base d asta: 88.014,37, oltre IVA 21%. Ragione sociale della Ditta concorrente Allegato SUB A) al bando di PROCEDURA APERTA (utilizzare esclusivamente questo modulo) Domanda di partecipazione con autocertificazioni e dichiarazioni richieste

Dettagli

Oggetto: DALL INFORMAZIONE ALLA DOCUMENTAZIONE I LOTTO REALIZZAZIONE NUOVO ARCHIVIO STORICO

Oggetto: DALL INFORMAZIONE ALLA DOCUMENTAZIONE I LOTTO REALIZZAZIONE NUOVO ARCHIVIO STORICO Marca da bollo Euro 14,62 Spett. COMUNE DI RUFINA (Provincia di Firenze) Oggetto: DALL INFORMAZIONE ALLA DOCUMENTAZIONE I LOTTO REALIZZAZIONE NUOVO ARCHIVIO STORICO Il sottoscritto nato a il nella sua

Dettagli

Allegato A/1 PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE VIA M. NICOLETTA, 28 88900 CROTONE (KR).

Allegato A/1 PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE VIA M. NICOLETTA, 28 88900 CROTONE (KR). Allegato A/1 PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE VIA M. NICOLETTA, 28 88900 CROTONE (KR). DOMANDA DI AMMISSIONE E DICHIARAZIONE A CORREDO DELLA DOMANDA E DELL OFFERTA. Oggetto: Procedura aperta

Dettagli

AL COMUNE di BARI RIPARTIZIONE

AL COMUNE di BARI RIPARTIZIONE Ragione sociale della Ditta concorrente Allegato SUB A) ad Avviso di gara (utilizzare esclusivamente questo modulo) Domanda di partecipazione con autocertificazioni e dichiarazioni richieste all offerente

Dettagli

Il/I sottoscritto/i nato/i il a in qualità di dell Impresa con sede in codice fiscale n. e partita Iva n. CHIEDE/CHIEDONO

Il/I sottoscritto/i nato/i il a in qualità di dell Impresa con sede in codice fiscale n. e partita Iva n. CHIEDE/CHIEDONO ALLEGATO N. 1 MODELLO DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Spett.le R.F.I. Spa S.O Legale Venezia Via Trento, 38 30171 MESTRE VE - ITALIA OGGETTO DELL APPALTO: Lavori per la soppressione del PL al km 48+343 della

Dettagli

MODELLO 1. Oneri di sicurezza non soggetti a ribasso d asta: 10.000,00 (euro diecimilavirgolazero)

MODELLO 1. Oneri di sicurezza non soggetti a ribasso d asta: 10.000,00 (euro diecimilavirgolazero) MODELLO 1 ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA AI SENSI DEGLI ARTT. 46, 47 E 76 DEL DPR 445/2000 E S.M.I. Stazione appaltante: Azienda

Dettagli

Il sottoscritto nato il a in qualità di dell impresa. con sede in con codice fiscale n. con partita IVA n.

Il sottoscritto nato il a in qualità di dell impresa. con sede in con codice fiscale n. con partita IVA n. SCHEMA DI ISTANZA IN BOLLO DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONI PREVISTE AL NUMERO 16 - PUNTI 1 E 2- DELLA NOTA INTEGRATIVA DEL BANDO DI GARA DA RENDERE DA OGNI SINGOLO CONCORRENTE PARTECIPANTE [denominazione

Dettagli

Comune di Pantelleria Provincia di Trapani

Comune di Pantelleria Provincia di Trapani Comune di Pantelleria Provincia di Trapani SETTORE II ACQUISIZIONE IN ECONOMIA COTTIMO FIDUCIARIO PER SERVIZIO DI PULIZIA DEL PALAZZO COMUNALE. ALLEGATO A L offerta, da cui si evinca il ribasso percentuale

Dettagli

CIG 01334839A5 MOD. 1 ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA PROCEDURA DICHIARAZIONE UNICA

CIG 01334839A5 MOD. 1 ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA PROCEDURA DICHIARAZIONE UNICA CIG 01334839A5 MOD. 1 ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA PROCEDURA DICHIARAZIONE UNICA OGGETTO: Procedura aperta l affidamento dei lavori di ristrutturazione del Presidio Ospedaliero San Marcellino di Muravera.

Dettagli

volume d affari capitale sociale

volume d affari capitale sociale Modello A Stazione appaltante: Comune di Isernia Piazza Marconi 86170 Isernia (IS) OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER LA REALIZZAZIONE DELL AMPLIAMENTO ED ADEGUAMENTO FUNZIONALE EX SCUOLA COMUNALE IN LOCALITA

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE DELL IMPRESA CONCORRENTE

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE DELL IMPRESA CONCORRENTE ALLEGATO II Dichiarazione del concorrente di ricorso all AVVALIMENTO (art. 49 del d.lgs. n. 163 del 2006) (in caso di raggruppamento temporaneo: un modello per ciascun componente che ricorra all avvalimento)

Dettagli

FORNITURA A PIE D OPERA APPARECCHIATURE TECNICHE NUOVA CABINA ELETTRICA CENTRO SERVIZI DI PALMANOVA

FORNITURA A PIE D OPERA APPARECCHIATURE TECNICHE NUOVA CABINA ELETTRICA CENTRO SERVIZI DI PALMANOVA C.U.P.: I61B07000340005 C.I.G.: 0438423619 Via V. Locchi, 19-34123 Trieste SCHEDE FORNITURA A PIE D OPERA APPARECCHIATURE TECNICHE NUOVA CABINA Scheda 1 - Soggetto concorrente ; Scheda 1 bis - Associazioni

Dettagli

Dichiarazione per L IMPRESA AUSILIARIA ai sensi dell art. 49 del D. Lgs. 163/2006 AVVALIMENTO

Dichiarazione per L IMPRESA AUSILIARIA ai sensi dell art. 49 del D. Lgs. 163/2006 AVVALIMENTO ALLEGATO 8 Dichiarazione per L IMPRESA AUSILIARIA ai sensi dell art. 49 del D. Lgs. 163/2006 AVVALIMENTO OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento dei Lavori di Manutenzione straordinaria della sede

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE A CORREDO DELL OFFERTA (procedura aperta)

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE A CORREDO DELL OFFERTA (procedura aperta) ALL. A DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE A CORREDO DELL OFFERTA (procedura aperta) (modello facoltativo art. 74, comma 3, D.Lgs. 163/06) SPETT. COMUNE DI LOMAGNA Via F.lli Kennedy, 20 23871

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE Mod. A Alla AMS srl Via dei Drappieri, snc 58043 - Castiglione della Pescaia (GR) Oggetto: Servizi assicurativi per Polizza RCT- RCO ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE

Dettagli

nella sua qualità di della Società/Impresa con sede legale in

nella sua qualità di della Società/Impresa con sede legale in (Allegato A) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (resa ai sensi degli artt. 46 e 47, del D.P.R. 445/2000) Spett.le Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta, in relazione alla: PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Allegati al bando di gara

Allegati al bando di gara Procedura ristretta per l'affidamento in appalto del servizio di trasmissione in streaming sulla rete Internet delle sedute dell'aula del Senato e di altri eventi di interesse in modalità diretta, archiviazione

Dettagli

Alla Stazione appaltante COMUNE DI CANNETO PAVESE Prov. PAVIA Via Casabassa n. 7 27044 Canneto Pavese (PV)

Alla Stazione appaltante COMUNE DI CANNETO PAVESE Prov. PAVIA Via Casabassa n. 7 27044 Canneto Pavese (PV) A. Istanza di partecipazione con auto certificazioni 1 2 Alla Stazione appaltante COMUNE DI CANNETO PAVESE Prov. PAVIA Via Casabassa n. 7 27044 Canneto Pavese (PV) OGGETTO: Lavori di ripristino sezione

Dettagli

- DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETÀ E DI CERTIFICAZIONE- (D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445)

- DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETÀ E DI CERTIFICAZIONE- (D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Spett.le Associazione Trento RISE Ufficio Legale Legal Affairs Via Sommarive, 18 38123 Povo Trento Italy - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETÀ E DI CERTIFICAZIONE- (D.P.R. 28 dicembre 2000,

Dettagli

FAC SIMILE DICHIARAZIONI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER L AFFIDAMENTO SERVIZIO MENSA AZIENDALE

FAC SIMILE DICHIARAZIONI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER L AFFIDAMENTO SERVIZIO MENSA AZIENDALE AZIENDA MOBILITÀ E TRASPORTI S.p.A. di GENOVA FAC SIMILE ZIONI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER L AFFIDAMENTO SERVIZIO MENSA AZIENDALE 1/7 BANDO PUNTO III).2.1 - ZIONE LETTERA C) (REQUISITI DI CUI ALL ART

Dettagli

GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 1-1-2014 31-12-2018. DICHIARAZIONE UNICA DI POSSESSO DEI REQUISITI DI GARA

GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 1-1-2014 31-12-2018. DICHIARAZIONE UNICA DI POSSESSO DEI REQUISITI DI GARA MODULO B AL COMUNE DI BIOGLIO VIA VITTORIO EMANUELE II, 5 13841 BIOGLIO GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 1-1-2014 31-12-2018. DICHIARAZIONE UNICA DI POSSESSO DEI

Dettagli

Alla Stazione appaltante Comune di San Martino Siccomario Via Roma 1 27028 San Martino Siccomario (PV)

Alla Stazione appaltante Comune di San Martino Siccomario Via Roma 1 27028 San Martino Siccomario (PV) A.1.1 LAVORI PUBBLICI ORDINARI - ISTANZA DI PARTECIPAZIONE CON AUTO CERTIFICAZIONI 1 2 Alla Stazione appaltante Comune di San Martino Siccomario Via Roma 1 27028 San Martino Siccomario (PV) OGGETTO: AFFIDAMENTO

Dettagli

MODULO A COMUNICAZIONI E DICHIARAZIONI DEL LEGALE RAPPRESENTANTE CHE SOTTOSCRIVE L'OFFERTA (DA PRESENTARE NELLA BUSTA A ). Il sottoscritto...

MODULO A COMUNICAZIONI E DICHIARAZIONI DEL LEGALE RAPPRESENTANTE CHE SOTTOSCRIVE L'OFFERTA (DA PRESENTARE NELLA BUSTA A ). Il sottoscritto... MODULO A COMUNICAZIONI E DICHIARAZIONI DEL LEGALE RAPPRESENTANTE CHE SOTTOSCRIVE L'OFFERTA (DA PRESENTARE NELLA BUSTA A ). Il sottoscritto... in qualità di LEGALE RAPPRESENTANTE dell'impresa... Codice

Dettagli

ALLEGATO 2) CIG: Z5C0B3412A CUP: F79G13000370005

ALLEGATO 2) CIG: Z5C0B3412A CUP: F79G13000370005 ALLEGATO 2) DICHIARAZIONI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO PER L'APPALTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO PER GLI STUDENTI PENDOLARI RESIDENTI NEL COMUNE DI

Dettagli

sottoscritto nato in qualità di titolare / legale rappresentante della Ditta con sede in via C.F.: P.lva N tel. n Fax CHIEDE

sottoscritto nato in qualità di titolare / legale rappresentante della Ditta con sede in via C.F.: P.lva N tel. n Fax CHIEDE AL COMUNE DI MAGIONE AREA SOCIO EDUCATIVA Piazza Frà Giovanni da Pian di Carpine, 16 06063 - MAGIONE (PG) DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA AD EVIDENZA PUBBLICA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO

Dettagli

FAC SIMILE DICHIARAZIONI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE PNEUMATICI PER AUTOBUS

FAC SIMILE DICHIARAZIONI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE PNEUMATICI PER AUTOBUS AZIENDA MOBILITÀ E TRASPORTI S.p.A. di GENOVA FAC SIMILE ZIONI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE PNEUMATICI PER AUTOBUS 1/5 BANDO PUNTO III.2.1 - ZIONE LETTERA C) (REQUISITI

Dettagli

DICHIARAZIONE ex. Art. 38 D.Lgs. 163/06 e s.m.i. ai sensi del D.P.R. 445/2000

DICHIARAZIONE ex. Art. 38 D.Lgs. 163/06 e s.m.i. ai sensi del D.P.R. 445/2000 ALLEGATO 1 DICHIARAZIONE ex. Art. 38 D.Lgs. 163/06 e s.m.i. ai sensi del D.P.R. 445/2000 Spett.le Il sottoscritto..nato a... il residente in..alla_via..... C.F.: in qualita di...... dell Impresa......

Dettagli

Via/piazza CHIEDE. CATEGORIA Descrizione lavori Classifica SOA Fino all importo di

Via/piazza CHIEDE. CATEGORIA Descrizione lavori Classifica SOA Fino all importo di Allegato 1 Istanza di ammissione alla gara e dichiarazioni (In bollo 1 ) Al Comune di Montespertoli Piazza del Popolo 1 50025 Montespertoli Il sottoscritto, nato/a a il, residente a, via, Codice Fiscale,

Dettagli

Modello A DICHIARAZIONE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE/PROCURATORE CHE SOTTOSCRIVE L'OFFERTA (DA PRESENTARE NELLA BUSTA A ).

Modello A DICHIARAZIONE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE/PROCURATORE CHE SOTTOSCRIVE L'OFFERTA (DA PRESENTARE NELLA BUSTA A ). Modello A DICHIARAZIONE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE/PROCURATORE CHE SOTTOSCRIVE L'OFFERTA (DA PRESENTARE NELLA BUSTA A ). Il sottoscritto... in qualità di LEGALE RAPPRESENTANTE/PROCURATORE dell'impresa...

Dettagli

MODULO A COMUNICAZIONE E DICHIARAZIONE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE CHE SOTTOSCRIVE L'OFFERTA (DA PRESENTARE NELLA BUSTA A ). Il sottoscritto...

MODULO A COMUNICAZIONE E DICHIARAZIONE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE CHE SOTTOSCRIVE L'OFFERTA (DA PRESENTARE NELLA BUSTA A ). Il sottoscritto... MODULO A COMUNICAZIONE E DICHIARAZIONE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE CHE SOTTOSCRIVE L'OFFERTA (DA PRESENTARE NELLA BUSTA A ). Il sottoscritto... in qualità di LEGALE RAPPRESENTANTE dell'impresa... Codice

Dettagli

BANDO DI GARA per l appalto del servizio di tesoreria Articolo 1 Amministrazione aggiudicatrice Denominazione: Consorzio Gestione Area Marina

BANDO DI GARA per l appalto del servizio di tesoreria Articolo 1 Amministrazione aggiudicatrice Denominazione: Consorzio Gestione Area Marina BANDO DI GARA per l appalto del servizio di tesoreria Articolo 1 Amministrazione aggiudicatrice Denominazione: Consorzio Gestione Area Marina Protetta Torre del Cerrano C.F. e P.Iva: 90013490678 Indirizzo:

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE In bollo da. 14,62 ALLEGATO A Al Conaf Via Oggetto: Affidamento servizio di broker e consulenza assicurative biennio 2012-2013 DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE (da rendere, sottoscritta

Dettagli

- SCHEMA TIPO - DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE A CORREDO DELLA DOMANDA E DELL OFFERTA

- SCHEMA TIPO - DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE A CORREDO DELLA DOMANDA E DELL OFFERTA - SCHEMA TIPO - DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE A CORREDO DELLA DOMANDA E DELL OFFERTA All AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA Via S. Agostino, 7 67100 L AQUILA LAVORI DI SISTEMAZIONE

Dettagli

straordinaria e ristrutturazione edilizia degli edifici all interno dei cimiteri periferici (APP. 18/15) (CIG: 5493219BB6)

straordinaria e ristrutturazione edilizia degli edifici all interno dei cimiteri periferici (APP. 18/15) (CIG: 5493219BB6) marca da bollo Allegato n. 1 Modulo domanda di partecipazione Da inserire nella busta 1 recante la dicitura Documentazione Spett.le Comune di Pisa Il sottoscritto Nato a il in qualità di legale rappresentante

Dettagli

ALLEGATO A2 PER R.T.I. COSTITUITO (ART. 34, COMMA 1, LETTERA D DEL CODICE DEI CONTRATTI)

ALLEGATO A2 PER R.T.I. COSTITUITO (ART. 34, COMMA 1, LETTERA D DEL CODICE DEI CONTRATTI) ALLEGATO A2 PER R.T.I. COSTITUITO (ART. 34, COMMA 1, LETTERA D DEL CODICE DEI CONTRATTI) DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETÀ (Art. 47 D.P.R. 445 del 28 dicembre

Dettagli

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA DISCIPLINARE DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO (NORME INTEGRATIVE AL BANDO) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITA

Dettagli

Il/La sottoscritto/a nato/a a. residente a in via. in qualità di dell'impresa

Il/La sottoscritto/a nato/a a. residente a in via. in qualità di dell'impresa DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA RESA AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DELLA LEGGE N. 445/2000 Spett.le I.N.RI.M. Strada delle Cacce

Dettagli

DICHIARA DI PRESENTARE OFFERTA PER I SEGUENTI LOTTI (barrare la casella che interessa) lotto A Vacanze Anziani Quartiere 1 e 4

DICHIARA DI PRESENTARE OFFERTA PER I SEGUENTI LOTTI (barrare la casella che interessa) lotto A Vacanze Anziani Quartiere 1 e 4 MODULO A COMUNICAZIONE E DICHIARAZIONE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE CHE SOTTOSCRIVE L'OFFERTA (DA INSERIRE NELLA BUSTA A ) * * * Il sottoscritto in qualità di LEGALE RAPPRESENTANTE/PROCURATORE dell'impresa

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA UNICA

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA UNICA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA UNICA RESA DALL IMPRESA CONCORRENTE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA Al Comune di Ventimiglia Piazza Libertà, 3 Oggetto: procedura negoziata per l affidamento dei

Dettagli

Unico Azionista. Dichiarazione unica. (ai sensi dell'art.47 D.P.R n.445/2000)

Unico Azionista. Dichiarazione unica. (ai sensi dell'art.47 D.P.R n.445/2000) Dichiarazione unica Ente aggiudicatore: Carbosulcis S.p.A Ufficio Appalti Miniera Monte Sinni c.a.p. 09010 Nuraxi figus (Gonnesa) (ai sensi dell'art.47 D.P.R n.445/2000) OGGETTO: Realizzazione Piano operativo

Dettagli

MODELLO 1.b) DICHIARAZIONI IN ORDINE ALL ASSENZA DI CAUSE GENERALI DI ESCLUSIONE

MODELLO 1.b) DICHIARAZIONI IN ORDINE ALL ASSENZA DI CAUSE GENERALI DI ESCLUSIONE MODELLO 1.b) DICHIARAZIONI IN ORDINE ALL ASSENZA DI CAUSE GENERALI DI ESCLUSIONE Il sottoscritto in qualità di (titolare, legale rappresentante, procuratore, altro ) della società sede (comune italiano

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO A

DOMANDA DI AMMISSIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO A DOMANDA DI AMMISSIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO A La dichiarazione sostitutiva di cui al presente modello A deve essere sottoscritta dal legale rappresentante in caso di concorrente singolo.

Dettagli

Modello A ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E CONTESTUALE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE PER I REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Modello A ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E CONTESTUALE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE PER I REQUISITI DI ORDINE GENERALE Modello A ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E CONTESTUALE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE PER I REQUISITI DI ORDINE GENERALE AL COMUNE DI CASTENASO Via XXI Ottobre 1944 n. 7 40055 CASTENASO

Dettagli

Scheda A Domanda di partecipazione

Scheda A Domanda di partecipazione Procedura aperta per il servizio di tesoreria per il Consiglio regionale dell Abruzzo. CIG 6378273D60 La società rappresentata da nato a il residente a in C.F. in qualità di 1 denominazione/sede legale

Dettagli

Su carta intestata del concorrente Marca da bollo 16,00 SCHEMA ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA UNICA

Su carta intestata del concorrente Marca da bollo 16,00 SCHEMA ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA UNICA Su carta intestata del concorrente Marca da bollo 16,00 Allegato A al bando di gara per l affidamento del servizio di Tesoreria comunale (da inserire nella Busta A)documentazione amministrativa) SCHEMA

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI A FAVORE DEL COMUNE DI IMPRUNETA DICHIARAZIONE UNICA

PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI A FAVORE DEL COMUNE DI IMPRUNETA DICHIARAZIONE UNICA MODULO A PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI A FAVORE DEL COMUNE DI IMPRUNETA DICHIARAZIONE UNICA (da presentare, in carta libera, da parte delle Società singole, Consorzi e Consorziate,

Dettagli

SCHEMA DI RICHIESTA DI INVITO ALLA GARA E ANNESSE AUTODICHIARAZIONI

SCHEMA DI RICHIESTA DI INVITO ALLA GARA E ANNESSE AUTODICHIARAZIONI Allegato 1 SCHEMA DI RICHIESTA DI INVITO ALLA GARA E ANNESSE AUTODICHIARAZIONI All EDiSU - Ente per il Diritto allo Studio Universitario Via Calatafimi, 11 27100 PAVIA Oggetto: Istanza di ammissione alla

Dettagli

DICHIARAZIONE UNICA PARTECIPANTI ALLA GARA

DICHIARAZIONE UNICA PARTECIPANTI ALLA GARA Modulo B Avvertenze Nel caso di R.T.I. di cui all art. 34, comma 1, lett. d), del D.Lgs. 163/2006, di consorzi di cui all art. 34, c. 1, lett. c) ed e) del decreto citato, nonché di Geie di cui all art.

Dettagli

MODULO FAC SIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA AI SENSI DEL D.P.R. 445/2000

MODULO FAC SIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA AI SENSI DEL D.P.R. 445/2000 MODULO FAC SIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA AI SENSI DEL D.P.R. 445/2000 Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via Pietro Stazzi n. 2 22100 COMO CO OGGETTO: PROCEDURA APERTA (ART. 3, COMMA 37, DEL D.LGS. 12/04/2006,

Dettagli

Il sottoscritto..., in qualità di Legale Rappresentante o Procuratore speciale dell impresa.., con sede legale in

Il sottoscritto..., in qualità di Legale Rappresentante o Procuratore speciale dell impresa.., con sede legale in A TPER SPA SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DI ALLESTITORI DI IMPIANTI DI TELECONTROLLO, DI SISTEMI DI VALIDAZIONE DI TITOLI DI VIAGGIO, DI SISTEMI DI EMISSIONE TITOLI A BORDO, DI ISOLAMENTO SU FILOVEICOLI, DI

Dettagli

Dichiarazioni CIG 5806770A2F.

Dichiarazioni CIG 5806770A2F. Dichiarazioni CIG 5806770A2F. Il sottoscritto Nato il a In qualità di Dell Impresa Con sede legale in Tel. n. Fax n. Con codice fiscale n Con partita IVA n ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28

Dettagli

Il sottoscritto... nato/a a..il.. e residente a... in qualità di legale rappresentante, con la qualifica di dell impresa... CHIEDE

Il sottoscritto... nato/a a..il.. e residente a... in qualità di legale rappresentante, con la qualifica di dell impresa... CHIEDE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Timbro della Ditta ZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DI ATTO DI NOTORIETA (Art. 46 e 47 D.P.R. 28.12.2000 N. 445) (n.b. in caso di raggruppamento temporaneo o consorzio la

Dettagli

DICHIARA. che l Impresa è iscritta nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio di.. per la seguente attività...

DICHIARA. che l Impresa è iscritta nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio di.. per la seguente attività... Modello Dich.WiFi Al Comune di Monza "GARA ESPLORATIVA PROGETTO WIFI MONZA" Il sottoscritto nato a il Codice Fiscale residente nel Comune di Provincia Stato Via/Piazza n. nella sua qualità di dell Impresa

Dettagli

CHIEDE. come capogruppo di un associazione temporanea o di un consorzio o di un GEIE di tipo. misto già costituito fra le seguenti imprese:...

CHIEDE. come capogruppo di un associazione temporanea o di un consorzio o di un GEIE di tipo. misto già costituito fra le seguenti imprese:... PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A FAVORE DELLA SOCIETÀ MAAS MERCATI AGRO ALIMENTARI SICILIA S.C.P.A. CIG: 6237839B93 DOMANDA DI AMMISSIONE E DICHIARAZIONE

Dettagli

MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE (ai fini della compilazione del modulo leggere le avvertenze poste in calce allo stesso)

MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE (ai fini della compilazione del modulo leggere le avvertenze poste in calce allo stesso) All. n.1 Disciplinare di gara Alla cortese attenzione del Direttore Generale dell Azienda Ospedaliera Luigi Sacco di Milano MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE (ai fini della compilazione del modulo leggere le

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA DELLA FORNITURA ED INSTALLAZIONE DI N.4 GRU A PONTE PER I 4 LABORATORI PESANTI DEL CENTRO

DISCIPLINARE DI GARA DELLA FORNITURA ED INSTALLAZIONE DI N.4 GRU A PONTE PER I 4 LABORATORI PESANTI DEL CENTRO DISCIPLINARE DI GARA DELLA FORNITURA ED INSTALLAZIONE DI N.4 GRU A PONTE PER I 4 LABORATORI PESANTI DEL CENTRO SERVIZI MULTISETTORIALE E TECNOLOGICO (C.S.M.T) VIA BRANZE, 43/45 BRESCIA. 1. Modalità di

Dettagli

MODULO B e MODULO C COMUNE DI IMPRUNETA PROVINCIA DI FIRENZE

MODULO B e MODULO C COMUNE DI IMPRUNETA PROVINCIA DI FIRENZE COMUNE DI IMPRUNETA PROVINCIA DI FIRENZE PROCEDURA APERTA PER REALIZZAZIONE DI UN AREA DESTINATA AD ATTREZZATURE SPORTIVE NEL PARCO URBANO DEI SASSI NERI AD IMPRUNETA (Project Financing) - CIG 255074093A

Dettagli

COMUNICAZIONE E DICHIARAZIONE PER. Il sottoscritto... Nato a... il... C.F... Residente a...via...

COMUNICAZIONE E DICHIARAZIONE PER. Il sottoscritto... Nato a... il... C.F... Residente a...via... - 1 - MODELLO A COMUNICAZIONE E DICHIARAZIONE PER AVVISO PUBBLICO PER LA PREDISPOSIZIONE DI ELENCHI DI SOGGETTI INTERESSATI AL SERVIZIO DI INSEGNAMENTO DI ATTIVITA MOTORIE E NATATORIE ORGANIZZATE DALL

Dettagli

COTTIMO FIDUCIARIO PER TRASLOCO BIBLIOTECA, CENTRO MULTIMEDIALE AL CENTRO ILPERTINI INDETTO CON DETERMINAZIONE 1.597/2011 - CIG 3638406B9A

COTTIMO FIDUCIARIO PER TRASLOCO BIBLIOTECA, CENTRO MULTIMEDIALE AL CENTRO ILPERTINI INDETTO CON DETERMINAZIONE 1.597/2011 - CIG 3638406B9A COTTIMO FIDUCIARIO PER TRASLOCO BIBLIOTECA, CENTRO MULTIMEDIALE AL CENTRO ILPERTINI INDETTO CON DETERMINAZIONE 1.597/2011 - CIG 3638406B9A DITTA: 3. CORTESI REQUISITI GIURIDICO-AMMINISTRATIVI - BUSTA A

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA IGEA SPA BANDO DI GARA - ALLEGATO B.2 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (Resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 445/2000) APPALTO RELATIVO ALLA FORNITURA E POSA IN OPERA DI MEMBRANA IN POLIOLEFINE, SCOSSALINA

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, IMPLEMENTAZIONE ED AVVIO DEL SISTEMA GESTIONALE (ERP) ACQUISTATO DALLA SOCIETA SAP ITALIA S.P.

APPALTO PER IL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, IMPLEMENTAZIONE ED AVVIO DEL SISTEMA GESTIONALE (ERP) ACQUISTATO DALLA SOCIETA SAP ITALIA S.P. A TPER SPA APPALTO PER IL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, IMPLEMENTAZIONE ED AVVIO DEL SISTEMA GESTIONALE (ERP) ACQUISTATO DALLA SOCIETA SAP ITALIA S.P.A., NELLE AZIENDE DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE DI PERSONE

Dettagli

DOMANDA D ISCRIZIONE ALL ALBO DEI FORNITORI DI BENI E SERVIZI DELLA SPL SEZZE SPA

DOMANDA D ISCRIZIONE ALL ALBO DEI FORNITORI DI BENI E SERVIZI DELLA SPL SEZZE SPA MODELLO C/ 1 DOMANDA D ISCRIZIONE ALL ALBO DEI FORNITORI DI BENI E SERVIZI DELLA SPL SEZZE SPA Alla SPL SEZZE SPA Via Umberto I 04018 Sezze (LT) RISERVATO ALLA SOCIETA Data di arrivo Protocollo N. N. ATTRIBUITO

Dettagli

CIG 5883516EFB. P a r t e A - D O M A N D A D I P A R T E C I P A Z I O N E E D I C H I A R A Z I O N E S O S T I T U T I V A

CIG 5883516EFB. P a r t e A - D O M A N D A D I P A R T E C I P A Z I O N E E D I C H I A R A Z I O N E S O S T I T U T I V A B A N D O D I G A R A C O N P R O C E D U R A N E G O Z I A T A P E R I S E R V I Z I D I A S S I C U R A Z I O N E R. C. A. E I N C E N D I O R I S C H I D I V E R S I D E G L I A U T O B U S A Z I E

Dettagli

Dichiarazione sostitutiva resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000

Dichiarazione sostitutiva resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000 Ragione Sociale della Ditta Alla Siena Casa Via B. di Montluc n.2 53100 SIENA Allegato A Dichiarazione sostitutiva resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000 Il sottoscritto nato il a in qualità

Dettagli

Dichiarazioni del Progettista qualificato indicato o associato Requisiti Generali (artt. 46, 47 e 76, D.P.R. n. 445/2000)

Dichiarazioni del Progettista qualificato indicato o associato Requisiti Generali (artt. 46, 47 e 76, D.P.R. n. 445/2000) Modello 03 ter Spett.le Consorzio Industriale Provinciale Medio campidano - Villacidro Strada provinciale 61 Km 4 Casella Postale n 122 09039 VILLACIDRO Lavori di Realizzazione di un impianti pilota a

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE NELL ELENCO APERTO DI OPERATORI ECONOMICI PER LE PROCEDURE DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS N. 163/06

DOMANDA DI ISCRIZIONE NELL ELENCO APERTO DI OPERATORI ECONOMICI PER LE PROCEDURE DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS N. 163/06 MOD.A DOMANDA DI ISCRIZIONE NELL ELENCO APERTO DI OPERATORI ECONOMICI PER LE PROCEDURE DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS N. 163/06 (apposizione marca da bollo - ai sensi del DPR 642/72, allegato A, tariffa

Dettagli

APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092)

APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092) MORROVALLE SERVIZI S.R.L. APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092) Art. 20 Allegato IIB D.lgs. n 163/2006

Dettagli

MODELLO 2 FAC-SIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL POSSESSO DEI REQUISITI. DI CUI AGLI ARTT. 38, 39 e 40 del D.LGS. N. 163/2006

MODELLO 2 FAC-SIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL POSSESSO DEI REQUISITI. DI CUI AGLI ARTT. 38, 39 e 40 del D.LGS. N. 163/2006 MODELLO 2 FAC-SIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL POSSESSO DEI REQUISITI DI CUI AGLI ARTT. 38, 39 e 40 del D.LGS. N. 163/2006 (ex artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000) Spett.le Fondazione Teatro alla Scala

Dettagli

Il sottoscritto..., in qualità di Legale Rappresentante o Procuratore speciale dell impresa.., con sede legale in

Il sottoscritto..., in qualità di Legale Rappresentante o Procuratore speciale dell impresa.., con sede legale in A TPER SPA APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI PULIZIA LOCALI AD USO UFFICIO, SERVIZI IGIENICI, OFFICINA, AREE ESTERNE, PIAZZALI E RELATIVE PERTINENZE DA SVOLGERSI PRESSO I DEPOSITI OFFICINA DI TPER

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E CONTESUTALE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DI ATTO DI NOTORIETA CHIEDE

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E CONTESUTALE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DI ATTO DI NOTORIETA CHIEDE Marca da bollo da Euro 16,00 Al Comune di Volvera Via Ponsati 34 10040 VOLVERA (TO) Oggetto : Affidamento in concessione del servizio di informazione e comunicazione mediante la redazione, la stampa e

Dettagli

Il sottoscritto. nato il..a. con codice fiscale. con partita IVA n tel. FA ISTANZA

Il sottoscritto. nato il..a. con codice fiscale. con partita IVA n tel. FA ISTANZA I presenti modelli hanno carattere esemplificativo, sulla base di quanto disposto nel disciplinare di gara e nel capitolato. Resta in ogni caso prevalente la disciplina ivi dettata. Modello allegato n.

Dettagli

FAC SIMILE DICHIARAZIONI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI PULIZIA AZIENDALI E ATTIVITÀ ACCESSORIE SUDDIVISI IN TRE SEPARATI LOTTI

FAC SIMILE DICHIARAZIONI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI PULIZIA AZIENDALI E ATTIVITÀ ACCESSORIE SUDDIVISI IN TRE SEPARATI LOTTI AZIENDA MOBILITÀ E TRASPORTI S.p.A. di GENOVA FAC SIMILE ZIONI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI PULIZIA AZIENDALI E ATTIVITÀ ACCESSORIE SUDDIVISI IN TRE SEPARATI LOTTI 1/9 BANDO PUNTO III).1.4 - ZIONE LETTERE

Dettagli

capitale sociale in durata della società data termine codice di attività OGGETTO SOCIALE:

capitale sociale in durata della società data termine codice di attività OGGETTO SOCIALE: MODELLO DI DICHIARAZIONE All AGENZIA INTERREGIONALE PER IL FIUME PO A.I.Po Ufficio Acquisti Via Garibaldi n. 75 43121 PARMA Oggetto: Iscrizione all Elenco degli operatori Economici per le forniture ed

Dettagli

Modello di dichiarazione unica di possesso dei requisiti generali e di possesso di idonea professionalità e qualificazione

Modello di dichiarazione unica di possesso dei requisiti generali e di possesso di idonea professionalità e qualificazione ALLEGATO 1 Modello di dichiarazione unica di possesso dei requisiti generali e di possesso di idonea professionalità e qualificazione Spett.le Fondazione Teatro Regio di Parma via Garibaldi 16/a 43121

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA DEGLI IMMOBILI COMUNALI

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA DEGLI IMMOBILI COMUNALI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA DEGLI IMMOBILI COMUNALI Codice CIG: Z8D0225B8D IL SOTTOSCRITTO Cognome: Nome: Data di nascita: Luogo di nascita: Codice

Dettagli

Il sottoscritto. nato il.. a... in qualità di dell Impresa... oppure dell Associazione no Profit. (specificare il tipo di associazione)

Il sottoscritto. nato il.. a... in qualità di dell Impresa... oppure dell Associazione no Profit. (specificare il tipo di associazione) DOMANDA DI AMMISSIONE PER PROCEDURA DI APPALTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL CENTRO SERVIZI TURISTICI DI FABRO e dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000. CIG 5460755594 Spett.le

Dettagli

REGOLAMENTO Elenco elettronico degli operatori economici. Albo Fornitori

REGOLAMENTO Elenco elettronico degli operatori economici. Albo Fornitori REGOLAMENTO Elenco elettronico degli operatori economici Albo Fornitori INDICE ART. 1 PREMESSA 3 ART. 2 OGGETTO 3 ART. 3 STRUTTURA DELL ALBO 3 ART.4 REQUISITI PER L ISCRIZIONE 3 ART. 5 MODALITA DI ISCRIZIONE

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari COMUNE DI SELARGIUS Area 6 Lavori Pubblici Gara del giorno: 15/09/2015 Scadenza offerte: 25/08/2015, ore 17.30 PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DELLA PROGETTAZIONE ESECUTIVA, PREVIA ACQUISIZIONE DEL PROGETTO

Dettagli

DICHIARAZIONE RESA AI SENSI DEL DPR 445/2000, Il sottoscritto (cognome e nome) nato a Prov. in qualità di (carica sociale ) dell Istituto di Credito

DICHIARAZIONE RESA AI SENSI DEL DPR 445/2000, Il sottoscritto (cognome e nome) nato a Prov. in qualità di (carica sociale ) dell Istituto di Credito DICHIARAZIONE RESA AI SENSI DEL DPR 445/2000, OVVERO DICHIARAZIONI RESE SECONDO LA LEGISLAZIONE DEL PAESE ESTERO DI RESIDENZA Il sottoscritto (cognome e nome) nato a Prov. il in qualità di (carica sociale

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE CON ANNESSA AUTOCERTIFICAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA (Art. 46 e 47 D.P.R. N.445/2000 s.m.i.

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE CON ANNESSA AUTOCERTIFICAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA (Art. 46 e 47 D.P.R. N.445/2000 s.m.i. CON ANNESSA AUTOCERTIFICAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA (Art. 46 e 47 D.P.R. N.445/2000 s.m.i.) COMUNE DI SCIACCA SETTORE 6 - VIA ROMA, 13 92019 SCIACCA AG. Oggetto: AFFIDAMENTO

Dettagli

MODULO A - DOMANDA DI PARTECIPAZIONE. Il sottoscritto... nato il...a.. in qualità di... della cooperativa sociale... con sede in cap Via... n..

MODULO A - DOMANDA DI PARTECIPAZIONE. Il sottoscritto... nato il...a.. in qualità di... della cooperativa sociale... con sede in cap Via... n.. MODULO A - DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Oggetto : SOSTITUZIONE DI PORTE INTERNE E SERRAMENTI ESTERNI PER MESSA IN SICUREZZA E EFFICIENTAMENTO ENERGETICO 1 INTERVENTO PRESSO LA SCUOLA PRIMARIA DON GNOCCHI

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA DI CUI AL PUNTO 1 DELL ART. 6 DEL DISCIPLINARE DI GARA

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA DI CUI AL PUNTO 1 DELL ART. 6 DEL DISCIPLINARE DI GARA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA DI CUI AL PUNTO 1 DELL ART. 6 DEL DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA All Università degli Studi di Roma La Sapienza Area Patrimonio e Servizi Economali Sett. Gare

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLEGATO A DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Procedura negoziata per l affidamento della Fornitura di policloruro di alluminio per defosfatazione acque reflue. (ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) *

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE A PROCEDURA APERTA (non soggetta ad autenticazione né ad imposta di bollo ai sensi della legge n.

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE A PROCEDURA APERTA (non soggetta ad autenticazione né ad imposta di bollo ai sensi della legge n. (modulo istanza di partecipazione Documento di cui al punto 17, lettera a del Bando) ISTANZA DI PARTECIPAZIONE A PROCEDURA APERTA (non soggetta ad autenticazione né ad imposta di bollo ai sensi della legge

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA AUTOSERVIZI F.V.G. S.p.A. (ALLEGATO A) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA Spett. le Autoservizi F.V.G. S.p.A. - SAF Via del Partidor, n. 13 33100 UDINE ITALIA OGGETTO: SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

Dettagli

APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELL AUTORITÀ PORTUALE DI NAPOLI

APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELL AUTORITÀ PORTUALE DI NAPOLI MODELLO A3 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E/O DI ATTO DI NOTORIETA AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATA ALL'ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA PROCEDURA APERTA NOTA 1 LA PRESENTE

Dettagli

PROCEDURA NEGOZIATA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DI UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA PER LA PROMOZIONE DELLA DONAZIONE DI ORGANI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

PROCEDURA NEGOZIATA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DI UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA PER LA PROMOZIONE DELLA DONAZIONE DI ORGANI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA PROCEDURA NEGOZIATA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DI UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA PER LA PROMOZIONE DELLA DONAZIONE DI ORGANI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (la presente dichiarazione, rilasciata anche ai sensi

Dettagli

COMUNE DI VERNATE (PROVINCIA DI MILANO) Il sottoscritto1. nato a il. residente in. Via. chiede

COMUNE DI VERNATE (PROVINCIA DI MILANO) Il sottoscritto1. nato a il. residente in. Via. chiede N.B.: Assolvere imposta di bollo ALLEGATO A COMUNE DI VERNATE (PROVINCIA DI MILANO) PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEI LAVORI DI MODELLO DI DICHIARAZIONE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA Il sottoscritto1

Dettagli

Il sottoscritto... nato a il.. in qualità di

Il sottoscritto... nato a il.. in qualità di Alla Città metropolitana di Roma Capitale Servizio 6 Gestione Rifiuti - Dip.to IV Via Tiburtina 691 Tel. 06/67663373-3185 - 3197 Fax 06/67663336 Oggetto: Avviso pubblico avente ad oggetto Il sottoscritto....

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA APERTA DITTA : C.F./P.

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA APERTA DITTA : C.F./P. FAC SIMILE allegato A MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA APERTA DITTA : C.F./P.IVA Sede legale: Via cap. Città Sede Operativa:

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA D APPALTO E DICHIARAZIONI

PROCEDURA APERTA PER DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA D APPALTO E DICHIARAZIONI ALLEGATO A (in carta libera) PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO SERVIZIO ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E COORDINAMENTO APPLICAZIONE D. LGS N. 8/008 E S.M.I. ED ALTRE ATTIVITA COMPLEMENTARI DEL COMUNE DI ROSETO

Dettagli

Il sottoscritto.. codice fiscale n. nato a provincia di...stato. il.autorizzato, nella qualità di. a rappresentare legalmente l'impresa:...

Il sottoscritto.. codice fiscale n. nato a provincia di...stato. il.autorizzato, nella qualità di. a rappresentare legalmente l'impresa:... allegato A. Alla Fondazione Montagna sicura - Montagne sûre Villa Cameron Località Villard de La Palud, 1 11013 Courmayeur (Ao) Oggetto: AVVISO DI INTERPELLO PER L AFFIDAMENTO IN COTTIMO FIDUCIARIO, MEDIANTE

Dettagli