Orientamenti metodologici per i percorsi di preparazione al sacramento del matrimonio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Orientamenti metodologici per i percorsi di preparazione al sacramento del matrimonio"

Transcript

1

2

3 ARCIDIOCESI DI PESCARA - PENNE Ufficio di Pastorale Familiare Orientamenti metodologici per i percorsi di preparazione al sacramento del matrimonio «È tempo di grazia. Il fidanzamento, infatti, trae forza dal battesimo e dalla stessa vocazione coniugale che attende di essere concretizzata; è tempo di formazione caratterizzato da una propria spiritualità; è tempo di testimonianza e azione ecclesiale, con le caratteristiche di una specifica solidarietà. Come tale, il fidanzamento è grazia: è un dono di Dio comunicato ai giovani interessati. Con questo dono essi sono resi capaci di maturare in un amore che è partecipazione a quello di Cristo e che va sempre più acquisendo la sua misura, come pure sono sorretti e guidati verso questo stesso ideale di amore. Nello stesso tempo, il fidanzamento è occasione per vivere e crescere nella grazia: si presenta come momento privilegiato di crescita nella fede, di preghiera e di partecipazione alla vita liturgica della Chiesa, di esperienza vissuta della carità cristiana, da parte di ogni coppia di fidanzati e di tutti i fidanzati insieme». (Cei, Direttorio di pastorale familiare, n. 43) Per questo l uomo abbandonerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una sola carne (Gen 2,24)

4 Indice Prefazione (S.E. Mons. Arcivescovo Tommaso Valentinetti) pag. 3 A. ORIENTAMENTI GENERALI Introduzione Finalità pastorali Esortazioni pastorali pag. pag. pag. pag B. INDICAZIONI METODOLOGICHE pag. 8 C. TRACCE PROGRAMMATICHE DEL PERCORSO DI PREPARAZIONE pag. 12 D. AUSILIO DIOCESANO pag. 16

5 Prefazione Ritengo che la preparazione al matrimonio sia un momento privilegiato e particolarmente fecondo nella vita della Chiesa a servizio dei fratelli e delle sorelle. Oggi più che mai c è l urgenza di accogliere, ascoltare e accompagnare i fidanzati. La scelta di offrire un sussidio è per dare degli orientamenti su come preparare gli sposi, in riferimento alle tematiche, ma soprattutto in riferimento alla metodologia, cercando cioè di coinvolgere le coppie di sposi, facendole essere sempre più protagoniste e non semplici fruitori di un percorso di formazione. Auspico che in base a questa modalità di preparazione siano coinvolte il maggior numero possibile di coppie di coniugi per seguire i fidanzati e soprattutto per testimoniare l amore di Cristo attraverso il loro amore coniugale. Questo sussidio vuol essere un orizzonte ed una pista verso cui siamo chiamati ad andare, cercando di camminare sempre più in comunione. Il Dio di Abramo e Sara, Giacobbe e Rachele, Isacco e Rebecca ci guidi e ci sostenga. Maria, Regina della Chiesa e della Famiglia, vegli sul nostro cammino. + Tommaso Valentinetti Arcivescovo Pescara - Penne 3

6 A) ORIENTAMENTI GENERALI Introduzione La famiglia é il primo ambito in cui l annuncio del Vangelo della carità può essere da tutti vissuto e verificato in modo semplice e spontaneo: marito e moglie, genitori e figli, giovani ed anziani. Il rapporto di reciproca carità fra l uomo e la donna, prima ed originaria immagine dell amore trinitario di Dio, la fedeltà coniugale, la paternità e maternità responsabile e generosa, l educazione delle nuove generazioni all autentica libertà dei figli di Dio, l accoglienza degli anziani e l impegno di aiuto verso le altre famiglie in difficoltà fanno della famiglia la prima e vivificante cellula da cui ripartire per tessere rapporti di autentica umanità nella vita sociale (Evangelizzazione e testimonianza della carità, n. 30). Il matrimonio dovrebbe essere considerato prima di tutto una grazia e una vocazione, una risposta quindi ad una chiamata, poi una scelta. Appartiene dunque ai doni gratuiti soprannaturali, frutto del progetto eterno di Dio, che ci ha pensato uomini e donne in Cristo salvatore del suo corpo (Ef 5,23). Il percorso di preparazione al matrimonio costituisce un momento provvidenziale e privilegiato per quanti si orientano verso questo sacramento cristiano. Un periodo di tempo in cui Dio interpella i fidanzati e suscita in loro il discernimento per la vocazione matrimoniale e la vita alla quale introduce. Accompagnare i fidanzati nel loro percorso di preparazione umana e spirituale che culminerà nella celebrazione del sacramento del matrimonio è un compito pastorale di notevole importanza. Esso è affidato prevalentemente ai presbiteri ma non solo ad essi. Si deve riconoscere e valorizzare 4

7 anche la preziosità del ministero coniugale. Alcune coppie di coniugi, spiritualmente ben preparate e con un minimo di formazione, possono e devono accompagnare i fidanzati lungo questo percorso di preparazione. Esse aiuteranno infatti i futuri sposi, anche con testimonianze ed esperienze concrete, ad elaborare un progetto di vita cristiana conforme ai dettami del Vangelo di Cristo e della sua Chiesa. Finalità pastorali Gli scopi principali del percorso di preparazione al matrimonio sono: aiutare i fidanzati a riscoprire i fondamenti della propria fede. Si proporrà loro di compiere un cammino di fede i cui contenuti permettano loro di comprendere meglio l importanza fondamentale della grazia nel matrimonio cristiano. Si potrà così completare o, se necessario, rifondare l iniziazione cristiana a livello catechistico e sacramentale; aiutare i fidanzati nella loro crescita umana e spirituale durante l ultimo periodo del fidanzamento in prossimità della celebrazione del matrimonio cristiano. Li si condurrà a partecipare in modo attivo e consapevole al rito del matrimonio in modo da sentirsi parte viva della comunità ecclesiale; rendere edotti i fidanzati sulla realtà del matrimonio cristiano al quale si avvicinano, così che lo possano celebrare non solo in modo valido e lecito, ma anche con maggiori frutti spirituali; sollecitare i fidanzati a far sì che la celebrazione del loro matrimonio divenga una tappa significativa e basilare del loro 5

8 cammino di fede, ispirando loro la necessità di continuare questo cammino anche nella nuova vita coniugale e familiare. Ogni parrocchia dovrebbe formulare un progetto di pastorale giovanile che comprenda anche l educazione all affettività dei giovani, in modo da accompagnare i fidanzati durante tutto il tempo del fidanzamento. L Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare in collaborazione con l Ufficio di Pastorale Giovanile propone due progetti di aiuto per la formazione e l accompagnamento dei giovani: percorso annuale di formazione all amore con incontri a cadenza mensile; percorso biennale di discernimento vocazionale al matrimonio con incontri a cadenza mensile (Lui e Lei, camminarti accanto), presente in Diocesi da circa dieci anni. In tal modo la preparazione non sarà concentrata solo in pochi incontri prima della celebrazione del sacramento che risulterebbe così svilito e privato del suo profondo significato anche spirituale. Un progetto del genere porterà ad una comprensione maggiore della propria fede e ad una testimonianza sempre più convinta e consapevole nella vita cristiana. La finalità del percorso di preparazione al sacramento del matrimonio è quella di rendere consapevoli i fidanzati: della naturalezza e della bellezza del rapporto matrimoniale nel piano di Dio; che la loro piena consapevolezza e la loro libertà di consenso 6

9 saranno il vero fondamento della loro unione; delle motivazioni profonde che ispirano la Chiesa a sancire l unità e l indissolubilità matrimoniale; dell importanza della fecondità nella coppia, di arrivare ad una paternità e ad una maternità responsabili; della gioia di arrivare a vivere in pienezza una sana sessualità e di comprenderne appieno anche gli aspetti spirituali; della fondamentale importanza, anche per l intera comunità cristiana, di educare i propri figli cristianamente secondo la grazia ricevuta. Esortazioni pastorali Durante il percorso di preparazione al matrimonio si potranno anche curare altri aspetti più prettamente attinenti al contesto socio-culturale ma sempre nell ottica della piena realizzazione di un sacramento cristiano. A titolo di esempio si potranno invitare degli esperti (possibilmente coppie) che potranno esporre ai fidanzati la visione della Chiesa in tema di bioetica, procreazione assistita, ecc. Così come si potranno invitare esperti in diritto matrimoniale, in sessuologia, in pedagogia o psicologia o in qualunque altro tema di carattere pratico riguardante la vita di coppia. Durante questo percorso di preparazione al matrimonio si raccomanda di condurre gli incontri sempre in un clima di dialogo, amicizia e preghiera con la partecipazione di pastori e catechisti. 7

10 Si raccomanda una particolare sollecitudine nello stimolare i fidanzati a comprendere l importanza di un assidua frequentazione dei sacramenti, specie quelli della Riconciliazione e dell Eucaristia. Si raccomanda altresì di rafforzarli nei valori che riguardano la difesa della vita. La preparazione sia inoltre accompagnata da sincera e profonda devozione a Maria, Madre della Chiesa e Regina della famiglia. Si aiutino i fidanzati a riconoscere e a rendere viva la presenza di Maria non solo nella grande Chiesa, ma anche nella famiglia, piccola chiesa domestica. E auspicabile infine che le giovani coppie siano invitate, specie nei primi anni di vita coniugale, ad incontri post-matrimoniali o a veri e propri percorsi di spiritualità coniugale da svolgersi nelle parrocchie, nelle foranie o in diocesi, come previsto dal Direttorio per la Pastorale della Famiglia. B) INDICAZIONI METODOLOGICHE I veri cardini dell accompagnamento che si offre ai fidanzati sono lo stile e i criteri pedagogici che la Chiesa ha acquisito nella sua complessa e ricca vicenda di annunciatrice del Vangelo di Cristo: La pedagogia della fede terrà nel debito conto tutte quelle attenzioni e gli atteggiamenti conseguenti, ispirati al comportamento di Cristo: l accoglienza dell altro come persona amata e cercata da Dio; l annuncio schietto e lieto del Vangelo; uno stile di benevolenza sincera, rispettosa e cordiale; l impiego intelligente di tutte le risorse della comunicazione interpersonale. 1 8

11 Il percorso di preparazione al matrimonio deve essere inteso come un vero e proprio cammino di fede e dovrebbe essere articolato in un numero minimo di 15 incontri (anche di più se le condizioni strutturali e temporali lo permettono). Gli argomenti trattati nei vari incontri potranno essere affrontati sia dal parroco che da altri sacerdoti, da persone competenti e di comprovata serietà (sessuologi, avvocati, psicologi, ecc.), ma soprattutto da coppie di sposi, cosiddette animatrici (adeguatamente formate e preparate a livello umano e spirituale), in una dimensione metodologica basata essenzialmente sull animazione. L articolazione degli incontri si svilupperà secondo una metodologia innovativa, originale, coinvolgente e significativa. Alcuni incontri saranno a carattere plenario e si svolgeranno in parrocchia, altri che coinvolgeranno gruppi composti da cinque o sei, massimo sette coppie, si svolgeranno nelle case delle coppie-animatrici. Dove questo non è possibile si possono utilizzare i locali parrocchiali, dividendo i fidanzati in sottogruppi e assegnando loro una coppia animatrice di riferimento. Gli incontri a carattere plenario, svolti nella sala parrocchiale, saranno tenuti dal parroco al quale è affidata, in particolare, la spiegazione della dimensione sacramentale del matrimonio e da altre figure specialiste nel campo giuridico, psicologico e medicosessuale. In base alla loro preparazione è auspicabile che anche alcuni temi vengano trattati dalle stesse coppie-animatrici. Durante gli incontri, la Parola di Dio, la cui scelta sarà sempre attinente all argomento della serata, verrà proposta in maniera significativa, aprendone la trattazione; a conclusione una preghiera, sempre coerente al contesto, verrà recitata dai fidanzati. Sarà molto importante la presenza a tutti gli incontri delle coppie animatrici. 9

12 Nelle riunioni che, in gruppi ristretti, si svolgeranno nelle case delle coppie animatrici si cercherà di creare un clima molto familiare. Tale esigenza scaturisce dalla necessità di considerare i fidanzati come soggetti attivi di questo cammino, offrendo loro le condizioni più adatte a facilitare una condivisione vera e profonda. La giusta preparazione dell accoglienza permetterà di creare un clima familiare, facendo respirare loro quell aria domestica alla quale fin da principio si mostreranno curiosamente interessati. Infatti l ingresso nelle case di questo iniziale gruppo di sconosciuti sarà accompagnato dallo stupore dimostrato per l accoglienza ricevuta che sempre ben predispone, aiutando notevolmente a superare iniziali diffidenze e chiusure. L intento di tali incontri casalinghi (nelle case delle coppieanimatrici) è quello di mostrare il volto umano della Chiesa, offrendo nella massima sincerità la propria esperienza di matrimonio, mettendo a servizio dei fidanzati il proprio vissuto, con le sue gioie e le sue difficoltà, dimostrando loro che non esistono coppie modello ma persone che insieme percorrono un cammino con la volontà di vivere il loro futuro matrimonio puntando in alto, non scoraggiati dalle difficoltà che questa scelta comporta, ma consapevoli di poter contare sempre su quel supplemento di amore divino che trasforma e trascende l amore umano. Dall ingresso nella loro casa la coppia animatrice diverrà una di loro, per fare con loro un cammino di crescita umana e spirituale. Diverrà anche testimone della famiglia cristiana che apre la propria casa ai fratelli e sorelle che incontra sul proprio cammino. È consigliabile preparare la casa in modo adeguato: un tavolino al centro o in un lato della sala, con sopra una icona o una croce, una Bibbia aperta, dei fiori semplici e una candela. Sono piccoli ma 10

13 importanti segni: ci si riunisce in nome di Cristo e si crede nella sua presenza. Gli incontri si apriranno con una preghiera semplice e con una Parola contestualizzata. Successivamente, la coppia animatrice introdurrà il tema dell incontro, che sarà quello dell incontro precedente parrocchiale o un nuovo tema. È opportuno utilizzare delle schede di lavoro per la condivisione del tema, 2 in modo che i fidanzati abbiano una traccia chiara di riferimento su cui partire per la condivisione. Inizia così il giro (se opportuno anche due giri) di condivisione sull argomento. Ognuno dei fidanzati dovrà sentirsi preso sul serio dalla coppia animatrice, che dovrà sempre rispettare l altrui punto di vista, cercando di non censurare ma di rendere fruttuosi i vari interventi. Accogliendo tutti gli interventi, anche quelli volutamente provocatori che il più delle volte, se ben gestiti, fungono proprio da stimolo a conversazioni profonde e molto animate. Alla fine della condivisone, se lo riterrà opportuno, la coppia animatrice darà la propria testimonianza sul tema e aiuterà, se necessario, i fidanzati a comprendere meglio il tema dell incontro, cercando di riportare il tutto alla visione della Chiesa sulla vita, sulla coppia, sulla famiglia e sulla sessualità, superando eventuali preconcetti e pregiudizi. Nello svolgimento di tale compito, come detto, dovranno basarsi essenzialmente sul proprio vissuto, ma senza trascurare l approfondimento e lo studio delle tematiche oggetto di discussione. Questo potrà anche essere il momento per porre delle domande 11

14 o chiarire eventuali dubbi, ovvero il momento dello scambio e della verifica. Seguirà un breve momento di preghiera finale. L incontro potrà concludersi con un momento di convivialità, allietato da eventuali vivande e bevande, in cui le coppie potranno sentirsi libere di relazionarsi tra loro in un clima di sincera familiarità. C) TRACCE PROGRAMMATICHE DEL PERCORSO Gli incontri di preparazione al sacramento del matrimonio potrebbero svolgersi a cadenza settimanale o quindicinale, seguendo un programma affisso in Parrocchia. Sarebbe opportuno che ogni parrocchia nella scelta del periodo in cui fare abitualmente il percorso di preparazione tenga presente anche le altre parrocchie, in modo tale che in ogni momento dell anno pastorale ci sia sempre, nella forania o nella diocesi, una parrocchia che svolga il suddetto percorso. Qui di seguito delineiamo le tracce programmatiche e le sedi proposte dei vari incontri: 1. INAUGURAZIONE DEL PERCORSO (parrocchia): durante questo primo incontro, dopo un breve momento di preghiera, si procede all iscrizione nominativa delle varie coppie e alla successiva divisione nei vari sottogruppi, assegnati a ciascuna coppia-animatrice; segue la presentazione, da parte del parroco o sacerdote, dell equipe-guida con l esposizione sommaria del programma, ma soprattutto della metodologia adottata; poi si consegna il sussidio cartaceo con la 12

15 presentazione delle varie tematiche trattate e si conclude con un Padre Nostro. 2. INCONTRO DI PRESENTAZIONE (gruppi): durante il primo incontro per sottogruppi nelle case delle coppie-animatrici si approfondisce la conoscenza in un clima familiare, ripercorrendo le principali tappe della propria storia di coppia. Si può dare una traccia di domande per aiutare i fidanzati nella presentazione. 3. ANNUNCIO DELLA FEDE (parrocchia): il sacerdote o una coppia annunciano il kerygma, l amore di Dio che si è manifestato in Gesù Cristo, ripercorrendo le tappe della storia della salvezza. Risulta utile e feconda la prospettiva nuziale: sia l Antico Testamento che il Nuovo esprimono l amore di Dio mediante una simbologia in chiave nuziale (Deus Caritas est, 9ss.). Questa prospettiva, radicata nella Scrittura, permette il primo annuncio del Vangelo in modo adeguato alla condizione esistenziale dei fidanzati. 4. NOI DUE E DIO (gruppi): attraverso una scheda di lavoro le coppie si interrogheranno sulla presenza di Dio nella loro vita personale e di coppia. 5. LA FAMIGLIA NEL PROGETTO DI DIO (parrocchia): il sacerdote o una coppia-animatrice spiega i passi principali della Bibbia inerenti alla realtà coniugale: Gen 1-3; Osea; Gv 2. In modo da mostrare come la Parola di Dio mette in risalto le caratteristiche principali dell amore coniugale: responsabilità, fecondità, fedeltà, totalità e unicità. 6. LA COMUNICAZIONE NELLA COPPIA (gruppi): la base di ogni relazione, a maggior ragione quella coniugale, è la capacità di comunicazione efficace. La coppia-animatrice introduce il tema sulla comunicazione di sentimenti e sulla possibilità di rendere 13

16 proficua ogni discussione. Il dialogo profondo è la chiave di volta di ogni relazione d amore. 7. LA DIMENSIONE SESSUALE NELLA VITA DI COPPIA (parrocchia): il sacerdote o un professionista del campo insieme ad una coppia di sposi illustrerà gli aspetti della dimensione sessuale nella vita di coppia. Si aiuteranno i fidanzati a comprendere il fine vero della sessualità come dono sincero di sé all altro e non come pura e semplice ricerca di un piacere fine a sé stesso. Si potrà così anche dare un giusto risalto alla dimensione prettamente unitiva e procreativa del rapporto sessuale. 8. NOI DUE E LA CHIESA (gruppi): attraverso una scheda di lavoro le coppie si interrogheranno sulla funzione della Chiesa, sacramento di Cristo, mettendo in risalto che anche loro costituiscono la Chiesa, corpo di Cristo. È importante che la coppia-animatrice lasci massima libertà ai fidanzati di esprimere le loro perplessità e opinioni sull istituzione Chiesa. 9. I SACRAMENTI NELLA VITA DELLA CHIESA E IL SACRAMENTO DELLE NOZZE (parrocchia): il sacerdote illustra la Chiesa come sacramento universale di salvezza ; i sette Sacramenti, quali interventi di Dio nella nostra vita; si soffermerà poi in particolare sulla specificità del sacramento del matrimonio (Ef 5) e sull amore coniugale quale specchio dell amore di Dio verso gli uomini. 10. PATERNITA E MATERNITA RESPONSABILI aspetti morali del matrimonio (parrocchia): una coppia ben preparata o un esperto del consultorio precisa l importanza e la responsabilità della scelta di essere genitori, la morale cattolica in merito all apertura alla vita, illustrando i vari metodi contraccettivi e spiegando i metodi naturali di fecondità. 14

17 11. APERTURA ALLA VITA (gruppi): è opportuno un incontro nelle case delle coppie-animatrici che dia la possibilità agli sposi di tornare a riflettere, attraverso una scheda di lavoro, sul tema dell apertura alla vita e dare loro la possibilità di condividere le loro esperienze e risonanze sul tema, nonché le perplessità e le paure. 12. INCONTRO CON I GENITORI DEI FIDANZATI (parrocchia): sempre più risulta evidente il ruolo decisivo che le famiglie d origine hanno nelle dinamiche della nuova famiglia che si va costruendo. Pertanto, se possibile, è importante incontrare i genitori dei fidanzati, eventualmente con l aiuto di un esperto nel campo, spiegando loro i giusti atteggiamenti che devono assumere dopo il matrimonio dei loro figli. 13. LITURGIA PENITENZIALE (parrocchia): a questo punto del corso, si può offrire l opportunità alle coppie di accostarsi (per alcune ri-accostarsi dopo molto tempo) al sacramento della Riconciliazione, in una liturgia penitenziale ben curata. 14. CELEBRAZIONE EUCARISTICA (parrocchia): sempre nell ottica di una riscoperta consapevole dei sacramenti e della vita cattolica, è opportuno proporre un Eucaristia serale, nella quale il sacerdote illustra man mano i momenti fondamentali della celebrazione, anche in relazione a quanto già detto sui sacramenti. È importante che sin dall inizio del corso i fidanzati vengano invitati a partecipare alla Messa domenicale parrocchiale. 15. ASPETTI LEGALI DEL MATRIMONIO (parrocchia): un esperto illustra gli aspetti giuridici del matrimonio civile e del regime patrimoniale della famiglia; eventualmente può farsi supportare dal parroco o sacerdote che ne sottolinea le peculiarità dal punto di vista del diritto canonico. 15

18 16. RITO DEL MATRIMONIO (parrocchia): il parroco, insieme ad una coppia-animatrice, spiega il rito del matrimonio, mettendo in risalto la ricchezza eucologica, liturgica e biblica del rito. Spiega altresì gli adempimenti burocratici canonici e le varie forme di celebrazione del nuovo rito matrimoniale. 17. PREPARAZIONE LITURGICA DEL PROPRIO MATRIMONIO (parrocchia o casa): sarebbe auspicabile che una coppia-animatrice aiuti i fidanzati a scegliere le letture, i canti, la preghiera dei fedeli, una eventuale preghiera degli sposi ed eventualmente anche a preparare un libricino per gli invitati. 18. FESTA DIOCESANA DEI FIDANZATI: le coppie sono invitate, durante il percorso formativo, a partecipare alla Festa dei Fidanzati Diocesana, appuntamento ormai consolidato da più di dieci anni nella nostra Diocesi, come momento di approfondimento spirituale e di comunione con tutta la comunità diocesana. 19. S. MESSA CONCLUSIVA DEL PERCORSO (parrocchia): sarebbe opportuno concludere il percorso con una S. Messa, in modo da presentare le coppie di fidanzati a tutta la comunità parrocchiale, inserendo durante la celebrazione eucaristica la Benedizione dei fidanzati. D) AUSILIO DIOCESANO Per tutte le necessità inerenti un corretto svolgimento del percorso di preparazione al sacramento del matrimonio i parroci della Diocesi potranno far riferimento all Ufficio di Pastorale Familiare, che è appunto l organismo referente della Chiesa locale per le attività di promozione cristiana del matrimonio e della famiglia. 16

19 Infatti tra gli scopi dell Ufficio Famiglia c è quello di essere al servizio della Chiesa locale verso la coppia e la famiglia per aiutarle a scoprire e a vivere la loro vocazione e missione secondo il disegno di Dio, in ogni fase della loro esistenza. (cf. FC 77-86) I parroci della Diocesi sono invitati a far partecipare le proprie coppie-animatrici alle attività promosse annualmente dall Ufficio sia di carattere formativo-teologico (corsi specifici di formazione, seminari, convegni) sia di carattere più prettamente spirituale (ritiri, giornate di spiritualità, veglie di preghiera). L Ufficio Famiglia Diocesano mette a disposizione materiale, schede di lavoro e sussidi per la programmazione e la strutturazione degli incontri. Pescara, 25 Novembre 2007 Solennità di Gesù Cristo Re dell universo. Memoria liturgica dei coniugi beati Maria e Luigi Beltrame Quattrocchi. 17

20 1 CEI - Commissione episcopale per la dottrina della fede l annuncio e la catechesi, Questa è la nostra fede. Nota Pastorale sul primo annuncio, n L Ufficio Famiglia Diocesano mette a disposizione materiale e schede di lavoro per la condivisione dei sottogruppi nelle case. Scaricabile anche dal sito diocesano: it/uffici/famiglia/fidanzati. 18

21 Ulteriori informazioni e materiale: Rossella e Francesco Pinesich Lucia e Corrado Troiano don Cristiano Marcucci

22

23

24

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE PACE E SALUTE NEL SIGNORE GESÙ

GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE PACE E SALUTE NEL SIGNORE GESÙ GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE AI PRESBITERI E AI DIACONI AI FRATELLI E ALLE SORELLE DI VITA CONSACRATA AI FEDELI LAICI E A TUTTI GLI UOMINI E LE DONNE DI BUONA VOLONTÀ DI QUESTA NOSTRA

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE. Documento preparatorio

SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE. Documento preparatorio SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE Documento preparatorio Città del Vaticano 2013 I Il Sinodo: famiglia ed evangelizzazione

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Incontrare il Signore in famiglia.

Incontrare il Signore in famiglia. temi pastorali Incontrare il Signore in famiglia. GIAMPAOLO DIANIN* Padova Se la fede è la storia di un grande amore, è nella famiglia - in cui oggi si vive una sorta di indifferenza - che essa deve essere

Dettagli

POSIZIONE MATRIMONIALE

POSIZIONE MATRIMONIALE Mod. I Prot. n. DIOCESI DI PARROCCHIA Via Comune Cap Provincia POSIZIONE MATRIMONIALE GENERALITÀ Fidanzato Fidanzata Cognome e nome 1 Luogo e data di nascita Luogo e data di battesimo Religione Stato civile

Dettagli

LA PREPARAZIONE DEI FIDANZATI AL MATRIMONIO

LA PREPARAZIONE DEI FIDANZATI AL MATRIMONIO Arcidiocesi di Siena - Colle Val d Elsa - Montalcino UFFICIO DIOCESANO PER LA PASTORALE FAMILIARE Ti fidanzerò con me nella fedeltà e tu conoscerai il Signore (Dal libro del profeta Osea 2,22) La Vergine

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Scoperchiarono il tetto dalla parte dov era Gesù (Mc 2,4) Sinodalità Conversione Missione

Scoperchiarono il tetto dalla parte dov era Gesù (Mc 2,4) Sinodalità Conversione Missione Arcidiocesi di Salerno Campagna Acerno CONVEGNO PASTORALE DIOCESANO 16-17-18 giugno 2015 Scoperchiarono il tetto dalla parte dov era Gesù (Mc 2,4) Sinodalità Conversione Missione STRUMENTO DI LAVORO alla

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA?

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? Che cos'è il matrimonio? È quella speciale comunione di vita e d'amore tra un uomo e una donna, in cui si attuano particolari

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Credi nel Signore Gesù e sarai salvato tu e la tua famiglia. (At 16,31)

Credi nel Signore Gesù e sarai salvato tu e la tua famiglia. (At 16,31) Credi nel Signore Gesù e sarai salvato tu e la tua famiglia (At 16,31) Piano Pastorale e Agenda Diocesana 2013-2014 Prot. N. 29E/13 29 giugno 2013 Cari amici, la Chiesa che è in Salerno Campagna Acerno,

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA

ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA Conferenza Episcopale Italiana Commissione Episcopale per la dottrina della fede, l annuncio e la catechesi ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA Lettera alle comunità, ai presbiteri e ai catechisti

Dettagli

L amore più grande I II III. Anno Pastorale 2014-2015

L amore più grande I II III. Anno Pastorale 2014-2015 L amore più grande Anno Pastorale 2014-2015 I II III Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To) Tel. 011 5156300 www.diocesi.torino.it L amore più grande Anno Pastorale

Dettagli

Dai cantieri alle linee diocesane

Dai cantieri alle linee diocesane DUOMO DI MILANO, 28 MAGGIO 2013 Dai cantieri alle linee diocesane Convocazione Diocesana del Clero e intervento dell Arcivescovo Supplemento RIVISTA DIOCESANA MILANESE Mensile della Diocesi di Milano ANNO

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Facoltà di assolvere da tutte le censure non riservate e non dichiarate L.V.D. XCI (2000) pp. 127-131 per tutto l anno Santo L anno giubilare in corso ha come

Dettagli

IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA

IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA Numeri 5/6 1 luglio 2004 IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA Nota pastorale dell Episcopato italiano Introduzione Pag. 129 I. Comunicare e vivere il Vangelo tra la gente in un

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

la comunità educante

la comunità educante la comunità educante angelo Scola cardinale arcivescovo di milano la comunità educante Nota sulla proposta pastorale del triennio 2011-2014 isbn 978-88-6894-017-1 Il bene della famiglia Per confermare

Dettagli

SI APRIRONO LORO GLI OCCHI LO RICONOBBERO E LO ANNUNZIARONO

SI APRIRONO LORO GLI OCCHI LO RICONOBBERO E LO ANNUNZIARONO DIOCESI DI ROMA CONVEGNO DIOCESANO 2009 SI APRIRONO LORO GLI OCCHI LO RICONOBBERO E LO ANNUNZIARONO APPARTENENZA ECCLESIALE E CORRESPONSABILITÀ PASTORALE RELAZIONI DI SINTESI 1 SINTESI DELLE RELAZIONI

Dettagli

Decreto generale sul matrimonio canonico, 5 novembre 1990 Testo del Decreto generale

Decreto generale sul matrimonio canonico, 5 novembre 1990 Testo del Decreto generale Decreto generale sul matrimonio canonico, 5 novembre 1990 Testo del Decreto generale PREMESSA Tutti possono contrarre matrimonio, ad eccezione di coloro ai quali il diritto lo proibisce (can. 1058 CIC).

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo

Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo DIOCESI DI ROMA Convegno pastorale 2013 Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo Relazione del Cardinale Vicario Basilica di San Giovanni in Laterano,

Dettagli

LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI

LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI 1. Il rinnovamento della catechesi, pubblicato nel 1970 sotto la spinta del Concilio Vaticano II, ha segnato decisamente,

Dettagli

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE 1 Reverendissimo P. Abate, Reverendi Presbiteri, Diaconi, Religiosi, Reverende Religiose, cari Seminaristi, amati fedeli Laici, siamo convocati nella Chiesa Cattedrale,

Dettagli

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM)

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) Un Ordine Secolare, fin dall inizio, è un gruppo di fedeli cristiani che, inseriti e lavorando nella società, vivono la spiritualità di un Ordine religioso e

Dettagli

Beati gli invitati alla Cena del Signore Educare alla fede i ragazzi dai 7 ai 12 anni.

Beati gli invitati alla Cena del Signore Educare alla fede i ragazzi dai 7 ai 12 anni. + GIUSEPPE MERISI Vescovo di Lodi Beati gli invitati alla Cena del Signore Educare alla fede i ragazzi dai 7 ai 12 anni. Lettera pastorale 2009-2010 Introduzione Carissimi, il Santo Padre Benedetto XVI

Dettagli

Decàpo. Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio. Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria

Decàpo. Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio. Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria Decàpoli Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio Va nella tua casa, dai tuoi, annunzia loro ciò che il Signore ti ha fatto e la

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

A lato: L autore, dottore in diritto canonico, è Responsabile del Servizio per la Disciplina dei Sacramenti nella Curia arcivescovile di Milano.

A lato: L autore, dottore in diritto canonico, è Responsabile del Servizio per la Disciplina dei Sacramenti nella Curia arcivescovile di Milano. Mario Bonsignori I matrimoni tra cattolici e musulmani in Italia Un approccio canonico al documento della CEI A lato: L autore, dottore in diritto canonico, è Responsabile del Servizio per la Disciplina

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

STATUTO DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE

STATUTO DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE STATUTO DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE SOMMARIO Titolo I: Natura e attuazione del Cammino Neocatecumenale Art. 1: Natura del Cammino Neocatecumenale Art. 2: Attuazione del Cammino Neocatecumenale Art. 3:

Dettagli

L AMORE DI CRISTO CI SOSPINGE. Lettera del Consiglio Episcopale Permanente alle comunità cristiane per un rinnovato impegno missionario

L AMORE DI CRISTO CI SOSPINGE. Lettera del Consiglio Episcopale Permanente alle comunità cristiane per un rinnovato impegno missionario L AMORE DI CRISTO CI SOSPINGE Lettera del Consiglio Episcopale Permanente alle comunità cristiane per un rinnovato impegno missionario Il Convegno Nazionale missionario del settembre 1998 a Bellaria, intitolato

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi

Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi dal Notiziario n. 21/2010 del Pontificio Consiglio per i Laici Negli ultimi mesi il Santo Padre è intervenuto ripetutamente a proposito dei

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE 2012-2013

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE 2012-2013 Parrocchia San Carlo Borromeo Pesaro PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE 2012-2013 LE FINALITÀ DELL'INIZIAZIONE CRISTIANA Educare al pensiero di Cristo, a vedere la storia come Lui, a giudicare la vita

Dettagli

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio Preghiera per le vocazioni Ti preghiamo, Signore, perché continui ad assistere e arricchire la tua Chiesa con il dono delle vocazioni. Ti preghiamo perché molti vogliano accogliere la tua voce e rallegrino

Dettagli

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma ANNO PASTORALE 2014/2015 N 7 - VIA DEL CROCIFISSO, 17 - RIMINI - TEL. 0541 770187 www.crocifisso.rimini.it SS. MESSE IN PARROCCHIA ORARIO (in vigore dal 29 Marzo) Feriali: ore 8 Venerdì ore 8-18 Prefestiva:

Dettagli

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To) Tel. 011 5156300 www.diocesi.torino.it Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To)

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione.

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Eugenio e Chiara Guggi (tramite le parole di Benedetto XVI) Il laico dev essere

Dettagli

DIO EDUCA IL SUO POPOLO

DIO EDUCA IL SUO POPOLO DIOCESI DI TRIESTE DIO EDUCA IL SUO POPOLO in preparazione della 62 ma Settimana Liturgica Nazionale Messaggio 1. A voi tutti, fratelli e sorelle che siete la Chiesa di Cristo a Trieste, giunga, da chi

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo

III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo Obiettivo generale: L'incontro di questa domenica è incentrato sul cammino del discernimento della

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE Assemblea Nazionale Missio Giovani Roma, 10 aprile 2011 SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE 1. STORIE DI UOMINI L immagine da cui partiamo è esplicitamente riferita all esperienza di Paolo: 15 Ma quando

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate.

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese Dicembre 1995 - Dicembre 2005 Don Ugo Proserpio 10 da anni Parroco a Novate Dicembre 2005 10 anni tra noi di don Ugo 11 La comunità delle suore Serve

Dettagli

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata portare vita piena agli altri Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata del Terz Ordine Regolare di San Francesco d Assisi Luglio 2013 #2 La Missione di Gesù Carissime/i, dopo aver presentato

Dettagli

Come far Funzionare un Matrimonio

Come far Funzionare un Matrimonio Come far Funzionare un Matrimonio Fonte www.zammerumaskil.com/ 7 PUNTI FONDAMENTALI PER FAR "FUNZIONARE UN MATRIMONIO" I nuclei di morte PSICO-RELAZIONALI nella vita di coppia I NUCLEI DI MORTE SPIRITUALI

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

Diocesi di Gubbio In Gesù Cristo uomini nuovi

Diocesi di Gubbio In Gesù Cristo uomini nuovi Diocesi di Gubbio In Gesù Cristo uomini nuovi In cammino verso l Assemblea Diocesana 1 PRESENTAZIONE Dal 9 al 13 novembre 2015 si celebrerà a Firenze il 5 Convegno della Chiesa Italiana dal tema In Gesù

Dettagli

PROGETTO PASTORALE COMUNE

PROGETTO PASTORALE COMUNE PROGETTO PASTORALE COMUNE Premessa 1. Il Progetto pastorale comune vuole essere solo uno strumento di memoria e di lavoro. Ma è l'occasione per ascoltarci a vicenda e per stimolarci a vivere in concreto

Dettagli

Testimoni di Dio VEGLIA MISSIONARIA ADORAZIONE EUCARISTICA. 27 ottobre 2011 BENEDIZIONE. CANTO: Ho toccato il fuoco

Testimoni di Dio VEGLIA MISSIONARIA ADORAZIONE EUCARISTICA. 27 ottobre 2011 BENEDIZIONE. CANTO: Ho toccato il fuoco BENEDIZIONE Parrocchia Natività di Maria Vergine - Gorle CANTO: Ho toccato il fuoco Ho toccato il fuoco con le mani: era il vecchio sogno di un bambino, sono io colui che accende i fuochi, sono il vento

Dettagli

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Tante volte mi è stato chiesto come si recita l Ufficio delle Ore (Lodi, Vespri, ecc.). Quindi credo di fare cosa gradita a tutti, nel pubblicare questa spiegazione

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA

ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA La spinta, il coraggio, lo spunto alla Chiesa per vivere in uscita, evangelizzatrice,

Dettagli

La santità al femminile

La santità al femminile Chiavari, 25 settembre 2010. La santità al femminile Introduzione Prima di parlare di santità al femminile, vorrei dedicare la prima parte della nostra riflessione alla santità e alla sua condizione nella

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO 1.La nuova creazione come struttura teologica 2.L approccio pneumatologico 3. L alienazione del lavoro in prospettiva teologica 4. La spiritualità del lavoro

Dettagli

Segretariato per i non cristiani Pentecoste 1984 INTRODUZIONE

Segretariato per i non cristiani Pentecoste 1984 INTRODUZIONE Segretariato per i non cristiani Pentecoste 1984 L ATTEGGIAMENTO DELLA CHIESA DI FRONTE AI SEGUACI DI ALTRE RELIGIONI (Riflessioni e orientamenti su dialogo e missione) Una tappa nuova INTRODUZIONE 1.

Dettagli

DIRETTORIO PER IL MINISTERO E LA VITA DEI PRESBITERI

DIRETTORIO PER IL MINISTERO E LA VITA DEI PRESBITERI CONGREGAZIONE PER IL CLERO DIRETTORIO PER IL MINISTERO E LA VITA DEI PRESBITERI NUOVA EDIZIONE ISBN Cpyright LEV 2 PRESENTAZIONE Il fenomeno della secolarizzazione, cioè la tendenza a vivere la vita in

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Linee orientative per la gestione dei beni negli Istituti di vita consacrata e nelle Società di vita apostolica

Linee orientative per la gestione dei beni negli Istituti di vita consacrata e nelle Società di vita apostolica Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica A chiunque fu dato molto, molto sarà chiesto; a chi fu affidato molto, sarà richiesto molto di più (Lc 12, 48) Linee orientative

Dettagli

CELEBRAZIONE DEL SANTO ROSARIO

CELEBRAZIONE DEL SANTO ROSARIO CELEBRAZIONE DEL SANTO ROSARIO PER AFFIDARE IL POPOLO ITALIANO ALLA VERGINE MARIA MATER UNITATIS PROPOSTA PER LE CHIESE PARTICOLARI a cura dell Ufficio Liturgico Nazionale - CEI CANTO INIZIALE: Vergine

Dettagli

CAPITOLO I LA RIVELAZIONE

CAPITOLO I LA RIVELAZIONE COSTITUZIONE DOGMATICA Dei Verbum SULLA DIVINA RIVELAZIONE PROEMIO 1. In religioso ascolto della parola di Dio e proclamandola con ferma fiducia, il santo Concilio fa sue queste parole di san Giovanni:

Dettagli

«LA PAROLA DEL SIGNORE SI DIFFONDA E SIA GLORIFICATA» (2 Ts 3,1) La Bibbia nella vita della Chiesa

«LA PAROLA DEL SIGNORE SI DIFFONDA E SIA GLORIFICATA» (2 Ts 3,1) La Bibbia nella vita della Chiesa Conferenza Episcopale Italiana «LA PAROLA DEL SIGNORE SI DIFFONDA E SIA GLORIFICATA» (2 Ts 3,1) La Bibbia nella vita della Chiesa Nota pastorale della Commissione Episcopale della C.E.I. per la dottrina

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Cos è? I CONTENUTI. Progetto culturale orientato in senso cristiano

Cos è? I CONTENUTI. Progetto culturale orientato in senso cristiano Progetto culturale orientato in senso cristiano Cos è? I CONTENUTI Per una mappa dei contenuti Il punto di partenza forse può essere l obiettivo indicato nel n. 85 di Fides et ratio, che definisce un compito

Dettagli

II. Il matrimonio nella Gaudium et Spes e la sua interpretazione postconciliare

II. Il matrimonio nella Gaudium et Spes e la sua interpretazione postconciliare II. Il matrimonio nella Gaudium et Spes e la sua interpretazione postconciliare 1. Il contesto Nei numeri 47-52 della Costituzione Pastorale Gaudium et Spes troviamo i punti principali in cui il Concilio

Dettagli

Synod2014. Sabato, 18.10.2014 N. 0771. Pubblicazione: Immediata. Sommario:

Synod2014. Sabato, 18.10.2014 N. 0771. Pubblicazione: Immediata. Sommario: Synod2014 Sabato, 18.10.2014 N. 0771 Pubblicazione: Immediata Sommario: Ë Synod14-15ª Congregazione generale: Discorso del Santo Padre Francesco per la conclusione della III Assemblea generale straordinaria

Dettagli

«VENITE, SALIAMO SUL MONTE DEL SIGNORE» Il pellegrinaggio alle soglie del terzo millennio

«VENITE, SALIAMO SUL MONTE DEL SIGNORE» Il pellegrinaggio alle soglie del terzo millennio CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA Commissione Ecclesiale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport «VENITE, SALIAMO SUL MONTE DEL SIGNORE» Il pellegrinaggio alle soglie del terzo millennio (Is 2,3)

Dettagli

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA P9.07.1 attività didattica scuoleinfanzia.doc P9.07.1 Comune di Rimini p.za Cavour, 27 47921 Rimini http://qualità.comune.rimini.it Direzione e di Protezione Sociale via Ducale, 7 47900 Rimini tel. 0541/

Dettagli

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia Il Credo del Popolo di Dio è una Professione di Fede che Paolo VI ha formulato e presentato il 30 giugno

Dettagli