NOTA INFORMATIVA DETTAGLIATA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NOTA INFORMATIVA DETTAGLIATA"

Transcript

1 NOTA INFORMATIVA DETTAGLIATA OICVM conforme alla normativa europea 1 Caratteristiche generali Forma dell OICVM Soggetti partecipanti Modalità operative e di gestione Caratteristiche generali Disposizioni specifiche Informazioni di carattere commerciale Regole d investimento Coefficienti normativi: Metodo di calcolo dell'impegno fuori bilancio Regole di valutazione e di contabilizzazione degli attivi Metodi di valutazione Metodo adottato per la contabilizzazione dei proventi da titoli a reddito fisso Metodo di contabilizzazione delle spese CARATTERISTICHE GENERALI 1.1 Forma dell OICVM Denominazione: GROUPAMA BILANCIATO Forma giuridica e Stato membro nel quale l OICVM è stato costituito: FCI di diritto francese. Data di costituzione: 30 dicembre 1999 Durata prevista: Il presente OICVM è stato inizialmente creato per una durata di 99 anni. GROUPAMA BILANCIATO 1/14 /Nota informativa dettagliata / data di pubblicazione 30/09/2011

2 Sintesi dell offerta di gestione: Categoria di quote Codice ISIN Destinazione degli utili Valuta di denomina zione Sottoscrittori interessati Importo minimo della 1 a sottoscrizione Commissione massima di gestione Valore di liquidazione iniziale Quote N FR * Capitalizzazione Euro Tutti i sottoscrittori 1 quota 1,20% 10 Quote I FR Capitalizzazione Euro Tutti i sottoscrittori 1 quota 0,45% 50 * comprendente tutti i detentori delle quote che avevano investito nel FCI prima della creazione delle categorie di quote. Recapito presso il quale sono reperibili l ultima relazione annuale e l ultima relazione periodica: I documenti annuali e periodici più recenti vengono inviati entro una settimana su semplice domanda scritta del detentore indirizzata a: Groupama Asset Management, 58 Bis rue La Boétie Parigi - Francia. Contatti: Per le persone giuridiche: Direction du Développement de Groupama Asset Management (Secrétariat commercial: ). Per le persone fisiche: presso l agente di collocamento (le reti di distribuzione GROUPAMA; i distributori esterni autorizzati da Groupama Asset Management). All occorrenza, per ulteriori informazioni rivolgersi alla Direction du Développement de Groupama Asset Management (Secrétariat commercial: ). 1.2 Soggetti partecipanti Società di gestione: Groupama Asset Management, 58 Bis rue La Boétie Parigi - Francia, Società di gestione portafogli autorizzata dalla Commission des opérations de bourse (ridenominata Autorité des marchés financiers) con il numero GP in data 5 gennaio Depositario Custode Agente centrale di raccolta delle sottoscrizioni/rimborsi Gestione delle passività: Groupama Banque, 67 rue Robespierre Montreuil Cedex - Francia, istituto di credito autorizzato dal CECEI in data 23 luglio Subcustode per gli attivi stranieri: BNP Paribas Securities Services 3 rue d Antin Parigi Francia, istituto di credito autorizzato dal CECEI con numero Società di revisione: PricewaterhouseCoopers Audit, 63 rue de Villiers Neuilly-sur-Seine. - Francia Agenti di collocamento: Le reti di distribuzione di GROUPAMA, 8-10 rue d Astorg Parigi - Francia; i distributori esteri autorizzati da Groupama Asset Management. 2 MODALITÀ OPERATIVE E DI GESTIONE 2.1 Caratteristiche generali Caratteristiche delle quote: GROUPAMA BILANCIATO 2/14 /Nota informativa dettagliata / data di pubblicazione 30/09/2011

3 Natura dei diritti connessi alla categoria di quote: ogni detentore di quote gode di un diritto di comproprietà sul patrimonio dell OICVM, proporzionale al numero di quote possedute. Iscrizione a un registro o indicazione delle modalità di gestione delle passività: La gestione della passività è affidata al depositario, Groupama Banque. Si precisa che l amministrazione delle quote è affidata a Euroclear France. Diritti di voto: Le quote non attribuiscono alcun diritto di voto, poiché le decisioni in materia spettano alla società di gestione. Forma delle quote: Le quote sono nominative e/o al portatore. Decimalizzazione: è possibile effettuare la sottoscrizione e il rimborso delle quote in frazioni millesimali. Data di chiusura: Ultimo giorno di contrattazione alla Borsa di Parigi nel mese di dicembre. Primo esercizio chiuso l ultimo giorno di contrattazione in borsa del mese di dicembre Trattamento fiscale: L'OICVM non è soggetto all imposta sulle società; in base al principio di trasparenza, l amministrazione tributaria ritiene che il portatore possieda direttamente una frazione degli strumenti finanziari e della liquidità dell OICVM. Il trattamento fiscale delle plusvalenze e dei redditi eventualmente derivanti dal possesso di quote dell OICVM dipende dalle disposizioni fiscali applicabili alla situazione particolare dell investitore e/o dalla giurisdizione a partire dalla quale il detentore investe i propri fondi. Si consiglia agli investitori di informarsi presso il proprio fiscalista. Il regime fiscale applicato ai detentori francesi assimila il passaggio da una categoria di quote a un altra a una cessione le cui plusvalenze possono essere soggette a tassazione. 2.2 Disposizioni specifiche Codice ISIN delle categorie di quote: Quote N: FR Quote I: FR Classificazione: OICVM "Diversificati" Obiettivo di gestione: L obiettivo della gestione consiste nel conseguire un rendimento superiore a quello dell indice composito di riferimento: 50% MSCI Euro chiusura, dividendi netti reinvestiti e 50% JPM EMU,chiusura. Indice di riferimento: L indice di riferimento è l indice composito seguente: 50% MSCI Euro chiusura, dividendi netti reinvestiti e 50% JPM EMU,chiusura. L indice MSCI Euro, pubblicato da Morgan Stanley Capital International, è rappresentativo delle maggiori capitalizzazioni di borsa di società quotate nell'area euro, che sono anche quelle con una quota più elevata di liquidità. Si tratta di un sottoindice di MSCI EMU. L'indice si calcola ponderando i singoli titoli in base alla rispettiva capitalizzazione di borsa (tenendo conto esclusivamente del flottante). L'indice è espresso in euro, con dividendi non reinvestiti. GROUPAMA BILANCIATO 3/14 /Nota informativa dettagliata / data di pubblicazione 30/09/2011

4 L indice JPM EMU (Unione Monetaria Europea) è stato creato da JP Morgan con riferimento all introduzione dell euro da parte della Banca Centrale Europea. Detto indice rappresenta l indicatore centrale della performance dei prodotti a reddito fisso e un benchmark per le obbligazioni europee. Sebbene la gestione faccia in modo di mantenere un elevato livello di correlazione con l'indice composito, esso costituisce un semplice riferimento. Il profilo comportamentale del portafoglio e quello dell indice sono in genere comparabili. Strategia d'investimento: Descrizione delle strategie utilizzate Strategia globale dell OICVM: GROUPAMA BILANCIATO persegue l'obiettivo della gestione di un portafoglio diversificato di titoli dell'area euro e, a titolo accessorio, di titoli esteri, tanto azionari che obbligazionari. La strategia di investimento è implementata da un gestore principale, responsabile dell allocazione degli attivi. Detto gestore delega la gestione delle diverse componenti a gerenti specializzati che selezionano i titoli da inserire in portafoglio. Strategia di composizione del portafoglio: La strategia risponde a un processo di tipo "top down" e "bottom up" e si articola su un duplice approccio che unisce l allocazione tattica e la selezione dei titoli. Allocazione tattica degli attivi: Il gestore principale definisce l allocazione tattica (ponderazione delle diverse classi di attivo, scelta della diversificazione geografica) sulla base dei fondamentali macroeconomici delle zone o dei paesi (tasso di disoccupazione, tasso d inflazione, crescita del PIL, tassi d interesse), delle prospettive di evoluzione delle diverse classi di attivo e del bilanciamento del rapporto rischio/rendimento (approccio top down ). Selezione dei titoli: Componente obbligazionaria: Le decisioni e le principali scelte sono fondate sulla gestione direzionale che prevede una sovra o sottoponderazione del portafoglio rispetto all indice di riferimento, alla costruzione della sensibilità alla curva (approccio top down ) da un lato e dallo alto sulla scelta dei titoli da inserire in portafoglio da parte del gestore sulla base delle competenze del gruppo di analisti del credito al fine di ottimizzare il rischio di controparte dei portafoglio (approccio bottom up ). La combinazione dei suddetti approcci consente la selezione dei titoli della componente obbligazionaria. Componente azionaria: La combinazione degli approcci top down e bottom up sottende la costruzione della componente azionaria. Questi approcci attivano le varie fonti di valore aggiunto costituite dall analisi economica, dall analisi finanziaria e dall operato dei gestori. La performance può trarre origine sia dalla gestione della ripartizione settoriale che dalla selezione dei singoli titoli. Stile di gestione adottato: L OICVM adotta uno stile di gestione attiva a rischio controllato per conseguire una performance superiore a quella dell indice di riferimento. Attivi, esclusi i derivati integrati Strumenti a tasso e azioni: Gli strumenti selezionati devono comprendere una ponderazione di titoli italiani compresa tra il 10 e il 30%, mentre i titoli al di fuori dell area euro non dovranno superare il 10%. Componente obbligazionaria: Natura giuridica degli strumenti utilizzati: GROUPAMA BILANCIATO 4/14 /Nota informativa dettagliata / data di pubblicazione 30/09/2011

5 L attivo dell OICVM sarà composto da obbligazioni a tasso fisso, di EMTN (Euro Medium Term Note), di TCN (Titoli di credito negoziabili), da obbligazioni a tasso variabile e indicizzate all inflazione, di veicoli di cartolarizzazione nel limite del 5% dell attivo netto (mediante fondi comuni di credito) e da obbligazioni fondiarie. L esposizione minima al rischio di tasso è pari al 40% dell attivo netto, senza poter superare il 70%. Gli investimenti saranno esclusivamente in emissioni di categoria investment grade o equivalente. Le emissioni prive di rating (5% massimo della componente) dovranno essere accompagnate da un rating interno equivalente, assegnato dall ufficio analisi finanziaria e credito. Al fine di garantire la gestione, le emissioni di titoli di Stato, garantiti dallo Stato e da organismi sopranazionali, rappresenteranno almeno il 30% di questa componente. Parallelamente, il totale delle emissioni con rating BBB- (Standard and Poor s o equivalente) non dovranno superare il 30% della componente, con un massimo del 2% per emittente. Duration : La duration dei titoli selezionati dovrà consentire il rispetto dei limiti di sensibilità globale della componente obbligazionaria da 2 a 8. Componente azionaria: Nel quadro della gestione della componente azionaria, i titoli azionari dell'area euro costituiscono l universo d investimento privilegiato per eccellenza. L esposizione minima al rischio azionario è pari al 30% dell attivo netto, senza poter superare il 60%. La selezione dei titoli non è vincolata alla capitalizzazione delle società emittenti. Replicando i titoli presenti nell indice di riferimento, il gestore non si interessa soltanto alle maggiori capitalizzazioni, ma altresì alle società di dimensioni intermedie. La ponderazione delle grandi capitalizzazioni in rapporto alle capitalizzazioni medie non è fissa; essa varia in funzione delle opportunità di mercato e delle valutazioni dei diversi titoli. Quote o azioni di OICVM: Il fondo può investire fino al 10% del suo attivo netto in quote o azioni di OICVM. Sono possibili investimenti nei seguenti OICVM: OICVM Azioni francesi, Azioni dei paesi dell'area euro, Azioni dei paesi della Comunità Europea, Azioni internazionali, Obbligazioni e altri titoli di credito denominati in euro, Obbligazioni e altri titoli di credito internazionali, Monetari, Monetari breve termine, diversificati conformi alla direttiva, di diritto francese od OICVM europei conformi alla direttiva e assimilabili. L'investimento in OICVM Monetari e Monetari breve termine è finalizzato a ottimizzare la gestione della liquidità del fondo. Gli OICVM, in particolare, saranno quelli gestiti, direttamente o indirettamente, da Groupama Asset Management. Per quanto riguarda gli OICVM esterni, saranno sottoposti a uno scrupoloso esame che verterà sul processo di gestione, sulle performance, sul grado di rischio e su qualsiasi altro criterio qualitativo e quantitativo che consenta di valutare la qualità della gestione a breve, medio e lungo termine. È consentito l'uso di tracker (strumenti indicizzati quotati) che replicano l'andamento dei mercati azionari od obbligazionari entro il limite del 10% dell attivo netto. Strumenti derivati L'utilizzo di prodotti derivati è circoscritto e ha un impatto limitato, sia in termini di performance che per quanto concerne il livello di rischio dell OICVM. Tali prodotti, tuttavia, in alcune circostanze risultano adeguati a perseguire la strategia di gestione, realizzando una performance leggermente più elevata. I prodotti derivati sono utilizzati in modo occasionale in questo spirito di ottimizzazione della performance. GROUPAMA BILANCIATO 5/14 /Nota informativa dettagliata / data di pubblicazione 30/09/2011

6 Mercati in cui l OICVM può investire L OICVM può investire su tutti i tipi di mercati derivati: mercati regolamentati mercati organizzati mercati over the counter Rischi che il gestore è disposto ad assumersi Il gestore si assume i seguenti rischi: rischio azionario (specifico di un titolo o relativo a un indice di borsa) il rischio di tasso il rischio di cambio a titolo accessorio Natura delle operazioni Il gestore procederà all acquisto o alla vendita di strumenti derivati in un'ottica: di copertura di esposizione di arbitraggio a titolo accessorio Natura degli strumenti derivati utilizzati L'OICVM potrà effettuare operazioni sui mercati derivati entro il limite massimo di un impegno pari al 100% del suo patrimonio netto. Componente obbligazionaria: Sui mercati regolamentati, le operazioni riguarderanno nello specifico: Contratti futures: contratti negoziati su un mercato regolamentato che consentono di assicurarsi o di impegnarsi su un determinato prezzo per una quantità specifica di un dato prodotto (il sottostante) a una data futura. Opzioni su contratti futures: contratti che conferiscono, dietro pagamento o ricevimento immediato di un premio, la facoltà di acquistare o vendere, durante un periodo limitato, a un prezzo predeterminato, una determinata quantità di strumenti finanziari quotati su un mercato dei contratti standardizzati a termine. Sui mercati over the counter, il gestore potrà effettuare operazioni a titolo accessorio su: Opzioni: vedere paragrafo precedente. Swap sui tassi di interesse o su valute: contratti di scambio tra due entità in vigore per un determinato periodo di tempo. Cap e floor: nell'ambito dei prestiti a tasso variabile, il cap consente al prestatore di garantirsi contro un rialzo dei tassi. Lo stesso è fissato a un tasso nominale che non sarà mai superato. Di contro, il floor consente di tutelarsi contro un ribasso dei tassi. Il gestore utilizzerà i suddetti strumenti per operare rapidamente sui mercati per regolare l esposizione al rischio di tasso o di curva nel pieno rispetto di una forbice di sensibilità della componente obbligazionaria da 2 a 8. Componente azionaria: Le operazioni riguarderanno in particolare: Opzioni: le strategie implementate daranno essenzialmente quelle elencate a seguire: vendite di call sulle azioni in portafoglio, principalmente per proteggere le posizioni. opzioni di vendita coperte (covered put) utilizzando le disponibilità corrispondenti su titoli che la società di gestione intende acquistare. Swap (contratto che prevede lo scambio di flussi finanziari tra due soggetti per un certo periodo di tempo). Questo strumento può essere utilizzato in via occasionale analogamente alle opzioni. GROUPAMA BILANCIATO 6/14 /Nota informativa dettagliata / data di pubblicazione 30/09/2011

7 Acquisti o vendite di futures su indici per gestire temporaneamente l'esposizione globale del portafoglio. I depositi Al fine di incrementare la liquidità, il fondo potrà effettuare depositi con scadenza inferiore a 12 mesi presso istituti di credito aventi sede in uno Stato membro della CEE o appartenente allo Spazio Economico Europeo, entro il 10% del suo attivo netto. Prestiti in contanti In via eccezionale, nell'ottica di un investimento in previsione di un rialzo dei mercati, o con carattere più temporaneo in vista di rimborsi consistenti, il gestore potrà contrarre prestiti in contanti entro il limite del 10% dell'attivo presso il depositario, Groupama Banque. Operazioni di acquisizione e cessione temporanea di titoli Tali operazioni sono realizzate nell ambito delle componenti obbligazionaria e azionaria del portafoglio dell OICVM. Componente azionaria: L OICVM non intende fare uso dell'effetto leva in modo strutturale. Le operazioni di pronti contro termine e di prestito titoli avranno carattere occasionale. L OICVM potrà, nello specifico, effettuare prestiti di titoli nella logica di valorizzazione delle voci esistenti. Componente obbligazionaria: Natura delle operazioni: operazioni a pronti contro termine, attive e passive, con riferimento al Code monétaire et financier. assunzione e concessione in prestito di titoli, con riferimento al Code monétaire et financier. Natura delle operazioni: Le operazioni sono studiate principalmente per consentire: l adeguamento della distribuzione della sensibilità sulla curva arbitraggi delle curve collocazione di liquidità Dette operazioni sono svolte nel pieno rispetto della forbice di sensibilità della componente obbligazionaria da 2 a 8. Componente obbligazionaria e azionaria: Livello di impiego previsto e autorizzato: Cessioni temporanee di titoli: massimo 50% dell attivo netto. Acquisizioni temporanee di titoli: Acquisizioni di titoli a pronti contro termine: massimo 10% dell attivo netto. Detto limite è elevato al 100% dell attivo netto laddove si tratti di un operazione di acquisizione di titoli a pronti contro termine il cui controvalore è versato in contanti e in assenza di operazioni di cessione, anche temporanea, dei titoli così acquisiti. L acquisizione di titoli a pronti contro termine costituisce un atto della gestione corrente nella logica di remunerazione delle liquidità non investite (vedere attivi, esclusi derivati integrati). Prestito di titoli: massimo 10% dell attivo netto. La sezione dedicata a spese e commissioni riporta informazioni supplementari sulle condizioni di remunerazione delle cessioni e acquisizioni temporanee di titoli. Profilo di rischio: GROUPAMA BILANCIATO 7/14 /Nota informativa dettagliata / data di pubblicazione 30/09/2011

8 Rischi specifici della componente obbligazionaria: Rischio di tasso: Gli investitori sono esposti al rischio di tasso a un livello medio del 50%, potranno registrare rendimenti negativi legati alla componente a seguito di oscillazione del livello dei tassi di interesse. Le quotazioni dei titoli a reddito fisso aumentano a fronte della flessione dei tassi di interesse e calono a fronte del rialzo dei tassi di interesse. Forbice di sensibilità della componente: da 2 a 8. Possibili effetti dell utilizzo di strumenti finanziari derivati: L utilizzo di strumenti finanziari derivati a copertura o in sostituzione dei titoli non ingenera un rischio supplementare nella misura in cui il rischio di tasso connesso a detti derivati sia integralmente considerato nel limite della forbice di sensibilità della componente obbligazionaria da 2 a 8. Rischio di credito: Il rischio di credito sussiste, ma è oggetto di un controllo specifico da parte dell ufficio analisi finanziaria e credito. Rischio di cambio: Il rischio di cambio è accessorio (inferiore al 10%). Rischi specifici della componente azionaria: Mercati azionari: L investitore è esposto al rischio azionario nella misura media del 50%, giacché il valore di liquidazione può subire oscillazioni paragonabili a quelle rilevate nella sua zona di investimento privilegiata, in proporzioni corrispondenti alla ponderazione relativa. Il valore degli investimenti e il reddito che ne deriva possono infatti variare sia al rialzo che al ribasso e l'investitore potrebbe non rientrare in possesso del capitale inizialmente investito nella società. Fattori esterni, come gli sviluppi politici ed economici o i cambiamenti politici di alcuni governi possono influire sul valore di un portafoglio. Possibili effetti dell utilizzo dei mercati derivati: L'utilizzo di prodotti derivati può accrescere (attraverso l'aumento dell'esposizione) o diminuire (attraverso la riduzione dell'esposizione) la volatilità dell OICVM. Essa comunque non dovrebbe mai discostarsi di molto dall'indice di riferimento, sebbene siano possibili temporanee divergenze. Rischi comuni alle componenti azionari e obbligazionaria: Volatilità del valore di liquidazione: La volatilità dell OICVM è importante in quanto collegata all evoluzione congiunta dei mercati azionari e obbligazionari (effetto della sensibilità ed effetto del rischio di controparte). Rischio relativo: Tenendo conto delle fonti di rischio descritte in precedenza, esiste il rischio che la performance dell OICVM non sia conforme agli obiettivi stabiliti. Rischio di liquidità: Il rischio di liquidità è minimo a causa del ricorso limitato a strumenti liquidi. Rischio di capitale: Sussiste il rischio di non rientrare in possesso dell intero capitale investito in quanto l OICVM non offre alcuna garanzia sul capitale. GROUPAMA BILANCIATO 8/14 /Nota informativa dettagliata / data di pubblicazione 30/09/2011

9 Sottoscrittori interessati e profilo dell investitore tipo: L OICVM è aperto a tutti gli investitori. Le quote N sono destinate in particolare ai sottoscrittori del contratto di assicurazione tramite Gan Italia (o altra compagnia assicurativa), stipulato prima del 1 settembre Le quote I sono destinate in particolare ai sottoscrittori del contratto di assicurazione tramite Gan Italia (o altra compagnia assicurativa), stipulato dopo il 1 settembre GROUPAMA BILANCIATO si rivolge a investitori che desiderano dinamizzare i propri risparmi grazie alla combinazione delle performance dei mercati obbligazionari e azionari. La durata dell'investimento raccomandata è di oltre 5 anni. Quota d investimento nell OICVM: tutti gli investimenti azionari possono essere soggetti a fluttuazioni rilevanti. L importo che è ragionevole investire nel FCI GROUPAMA BILANCIATO dipende dalla situazione specifica del singolo investitore. Per determinare l entità di tale importo, l investitore dovrà tenere conto del patrimonio di cui dispone, delle sue necessità attuali e a 5 anni e della sua propensione al rischio. Si consiglia inoltre di diversificare in misura adeguata gli investimenti, evitando di esporsi esclusivamente ai rischi propri dell OICVM. Diversificazione degli investimenti: la diversificazione del portafoglio tra attivi di diverso tipo (monetari, obbligazionari, azionari), settori di attività specifici e aree geografiche distinte consente, al contempo, una migliore ripartizione dei rischi e una gestione ottimizzata del portafoglio, tenendo conto dell andamento dei mercati. Modalità di determinazione e di destinazione dei proventi: Capitalizzazione. Caratteristiche delle quote: Valore di liquidazione iniziale delle quote: Quote N: 10 euro. Quote I: 50 euro. Valuta di denominazione delle quote: Euro. Frazione millesimale di quota. Modalità di sottoscrizione e di riscatto: Le domande di sottoscrizione e di rimborso possono essere presentate tutti i giorni fino alle ore 11 presso Groupama Banque. Le sottoscrizioni e i rimborsi sono effettuati a un valore di liquidazione ignoto con regolamento a G+1. Il valore dell OICVM viene calcolato tutti i giorni di contrattazione in borsa, eccetto i giorni festivi. Il calendario di riferimento è quello della Borsa di Parigi. Luogo di comunicazione del valore di liquidazione: presso le sedi di Groupama Asset Management. Le sottoscrizioni e i rimborsi possono avvenire in frazioni millesimali. Importo minimo di sottoscrizione iniziale: 1 quota. Spese e commissioni: Commissioni di sottoscrizione e di rimborso: Le commissioni di sottoscrizione e di rimborso comportano un aumento del prezzo di sottoscrizione corrisposto dall investitore e una diminuzione dell importo di rimborso. Le commissioni riconosciute all'oicvm servono a coprire le spese sostenute dallo stesso per investire o disinvestire i capitali affidati in gestione. Le commissioni non riconosciute spettano alla società di gestione, all agente di collocamento, ecc. GROUPAMA BILANCIATO 9/14 /Nota informativa dettagliata / data di pubblicazione 30/09/2011

10 Spese a carico dell investitore, prelevate all'atto della sottoscrizione e del rimborso Base di calcolo Aliquota massima Commissione di sottoscrizione non riconosciuta all'oicvm Valore di liquidazione x Numero di quote o azioni Aliquota massima: 5% Commissione di sottoscrizione riconosciuta all'oicvm Valore di liquidazione x Numero di quote o azioni 0 Commissione di rimborso non riconosciuta all OICVM Valore di liquidazione x Numero di quote o azioni 0 Commissione di rimborso riconosciuta all OICVM Valore di liquidazione x Numero di quote o azioni 0 Spese operative e di gestione: Queste spese comprendono tutte le spese addebitate direttamente all'oicvm, ad eccezione delle spese di transazione. Le spese di transazione comprendono le spese di intermediazione (intermediazione, imposte di borsa ecc.), e l'eventuale commissione di movimentazione che, ove applicata, può essere percepita dal depositario e dalla società di gestione. Alle spese operative e di gestione si possono aggiungere: commissioni di incentivo. Spettano alla società di gestione se l'oicvm consegue un rendimento superiore agli obiettivi e sono addebitate all OICVM; commissioni di movimentazione addebitate all'oicvm; una quota dei proventi delle operazioni di acquisizione e cessione temporanea di titoli. Per ulteriori dettagli sulle commissioni effettivamente addebitate all OICVM, si rimanda alla sezione B del prospetto informativo semplificato. Quote N: Spese addebitate all OICVM Base di calcolo Aliquota massima Spese operative e di gestione (tasse incluse) (comprende tutte le spese eccetto le spese di transazione, le commissioni di incentivo e le spese legate agli investimenti in OICVM o fondi d investimento) Attivo netto Aliquota massima: 1,20% (tasse incluse) Commissione di incentivo Attivo netto 0 Commissione di movimentazione percepita da Groupama Banque Prelievo su ciascuna operazione Titoli area euro: 27,50 euro (tasse incluse) Titoli esclusa area euro: 63,38 euro (tasse incluse) Commissione di movimentazione percepita dalla Società di gestione Prelievo su ciascuna operazione Per tipo di strumento (tasse incluse): Azioni e similari: max 0,1% Obbligazioni e similari: max 0,03% Futures e opzioni: max 1 euro / lotto GROUPAMA BILANCIATO 10/14 / Nota informativa dettagliata / data di pubblicazione 30/09/2011

11 Quote I: Spese addebitate all OICVM Base di calcolo Aliquota massima Spese operative e di gestione (tasse incluse) (comprende tutte le spese eccetto le spese di transazione, le commissioni di incentivo e le spese legate agli investimenti in OICVM o fondi d investimento) Attivo netto Aliquota massima: 0,45% (tasse incluse) Commissione di incentivo Attivo netto 0 Commissione di movimentazione percepita da Groupama Banque Prelievo su ciascuna operazione Titoli area euro: 27,50 euro (tasse incluse) Titoli esclusa area euro: 63,38 euro (tasse incluse) Commissione di movimentazione percepita dalla Società di gestione Prelievo su ciascuna operazione Per tipo di strumento (tasse incluse): Azioni e similari: max 0,1% Obbligazioni e similari: max 0,03% Futures e opzioni: max 1 euro / lotto I proventi delle operazioni di acquisizione e cessione temporanea di titoli spettano all OICVM. Groupama Asset Management non percepisce alcuna commissione in natura (in conformità con la vigente normativa) da parte degli intermediari. Descrizione della procedura di selezione degli intermediari: I gestori dispongono di un elenco di "broker" autorizzati. Un "comitato broker" semestrale valuta in prospettiva le valutazioni espresse dai gestori e tutta la catena di valore aggiunto (analisti, middle office...) e propone, all'occorrenza, l inclusione motivata di nuovi intermediari e l esclusione di altri. Ogni membro del comitato esprime la sua valutazione in funzione del settore di specializzazione o di uno o più dei criteri seguenti: Qualità dei prezzi di esecuzione degli ordini, Liquidità offerta, Qualità della ricerca, Stabilità dell intermediario, Qualità dell'analisi. Trattamento fiscale: Avvertenza: In funzione del regime fiscale applicato, le plusvalenze e i ricavi eventualmente derivanti dal possesso di quote dell OICVM possono essere soggetti a tassazione. A tale riguardo si consiglia di rivolgersi al proprio fiscalista. Il passaggio da una categoria di quote all altra è assimilato a una cessione le cui plusvalenze possono essere soggette a tassazione. 3 INFORMAZIONI DI CARATTERE COMMERCIALE Tutte le informazioni relative al FCI possono essere richieste direttamente a: Groupama Asset Management 58 bis rue La Boétie Parigi - Francia o consultate nel sito: http//www.groupama-am.fr Il valore di liquidazione dell OICVM è pubblicato sul sito: http//www.groupama-am.fr GROUPAMA BILANCIATO 11/14 / Nota informativa dettagliata / data di pubblicazione 30/09/2011

12 I documenti annuali e periodici più recenti sono disponibili su semplice domanda del detentore indirizzata a: Groupama Asset Management 58 Bis rue La Boétie Parigi - Francia Le domande di sottoscrizione e di riscatto devono essere presentate a Groupama Banque, al seguente indirizzo: Groupama Banque 67, rue Robespierre Montreuil Cedex - Francia 4 REGOLE D INVESTIMENTO 4.1 Coefficienti normativi: L'OICVM rispetta i vigenti coefficienti normativi applicabili agli OICVM coordinati e limita al 10% dell'attivo gli investimenti in quote o azioni di OICVM o di fondi d'investimento conformi alle definizioni del Code monétaire et financier. 4.2 Metodo di calcolo dell'impegno fuori bilancio Le condizioni di utilizzo degli strumenti finanziari a termine all interno dell'oicvm consentono di classificarlo fra gli OICVM di tipo A, ai sensi del Regolamento generale dell AMF. L'impegno dell'oicvm in strumenti finanziari a termine è misurato con metodo lineare. 5 REGOLE DI VALUTAZIONE E DI CONTABILIZZAZIONE DEGLI ATTIVI L OICVM è conforme ai principi contabili previsti dalla vigente normativa e, in particolare, al piano dei conti degli OICVM. La valuta di contabilizzazione di riferimento è l euro. 5.1 Metodi di valutazione Valori mobiliari negoziati su un mercato regolamentato francese o estero Titoli negoziati in Europa e nell area euro: =>Azioni: ultima quotazione del giorno di valutazione. =>Obbligazioni: ultima quotazione del giorno di valutazione. NB: la piazza di quotazione ISMA fornisce esclusivamente le quotazioni della giornata precedente e non di quella corrente. Titoli negoziati nell'area Asia Pacifico: =>Ultima quotazione del giorno di valutazione. Titoli negoziati in America: =>Ultima quotazione del giorno di valutazione. I valori mobiliari la cui quotazione non sia stata rilevata nel giorno di valutazione saranno valutati all ultima quotazione pubblicata ufficialmente. Quelli la cui quotazione sia stata corretta saranno valutati al probabile valore di negoziazione sotto la responsabilità del gestore dell OICVM o della società di gestione. I titoli stranieri denominati in valuta estera saranno convertiti al rispettivo controvalore in euro in base alla quotazione delle valute a Parigi nel giorno di valutazione. GROUPAMA BILANCIATO 12/14 / Nota informativa dettagliata / data di pubblicazione 30/09/2011

13 Titoli non negoziati su un mercato regolamentato I titoli non quotati sono valutati al probabile valore di negoziazione, sotto la responsabilità del gestore dell OICVM o della società di gestione. Tali valutazioni sono state comunicate alla Società di revisione in occasione della verifica contabile. I titoli negoziati su un mercato non regolamentato, ad esempio sul mercato libero, sono valutati sulla base dell ultima quotazione utilizzata su tale mercato. Titoli e azioni di OICVM Sono valutati all ultimo valore di liquidazione noto. Titoli di credito negoziabili I titoli di credito negoziabili sono valutati in base alle regole seguenti: I BTAN (Buoni del Tesoro a tasso fisso e interesse annuale) e i BTF (Buoni del Tesoro a tasso fisso) sono valutati sulla base delle quotazioni della giornata precedente pubblicate dalla Banque de France. Gli altri titoli di credito negoziabili (certificati di deposito, effetti commerciali, buoni di società finanziarie, buoni di istituti finanziari specializzati) sono valutati: sulla base del prezzo al quale si effettuano le operazioni di mercato; in assenza di un prezzo di mercato insindacabile, mediante applicazione di un metodo attuariale, con maggiorazione del tasso di riferimento di un margine rappresentativo delle caratteristiche intrinseche dell emittente. Salvo variazioni significative della situazione dell emittente, questo margine rimarrà costante per l intero periodo di detenzione del titolo. I titoli di credito negoziabili con una scadenza residua massima di tre mesi sono valutati con metodo lineare. Operazioni over the counter La valutazione degli swap su tassi d'interesse si effettua con le stesse regole previste per i TCN (Titoli di credito negoziabili, esclusi BTAN e BTF). Le altre operazioni sono valutate al rispettivo valore di mercato. Operazioni a termine fermo e condizionali I contratti a termine fermo sui mercati dei derivati azionari sono valutati alla quotazione di compensazione del giorno di valutazione. I contratti a termine fermo sui mercati dei derivati su tassi d'interesse sono valutati alla quotazione di compensazione del giorno precedente il giorno di valutazione. Le opzioni sui mercati dei derivati azionari sono valutate alla quotazione di chiusura del giorno di valutazione. Le opzioni sui mercati dei derivati su tassi d'interesse sono valutate alla quotazione di chiusura del giorno precedente il giorno di valutazione. Acquisizioni e cessioni temporanee di titoli Acquisti a pronti contro termine I titoli acquisiti nell'ambito di contratti di pronti contro termine sono iscritti al rispettivo valore contrattuale, incrementato degli interessi. Vendite a pronti contro termine Il credito rappresentativo dei titoli venduti a pronti contro termine è valutato al valore di mercato. Il debito rappresentativo di titoli venduti a pronti contro termine è valutato al valore contrattuale, incrementato degli interessi. Prestito di titoli Il credito rappresentativo dei titoli prestati è valutato al valore di mercato dei titoli, incrementato delle indennità contrattuali. GROUPAMA BILANCIATO 13/14 / Nota informativa dettagliata / data di pubblicazione 30/09/2011

14 Metodi di valutazione degli impegni fuori bilancio Per i contratti a termine fermo al valore nominale x quantità x quotazione di compensazione x (valuta) Per i contratti a termine condizionali in equivalente sottostante Per gli swap Swap su tassi d'interesse garantiti o non garantiti Impiego = valore nominale + valutazione della quota a tasso fisso (in caso di tasso fisso/tasso variabile) o a tasso variabile (in caso di tasso variabile/tasso fisso) al prezzo di mercato. Altri swap Impiego = valore nominale + valore di borsa (quando l OICVM ha adottato il metodo di valutazione sintetico). 5.2 Metodo adottato per la contabilizzazione dei proventi da titoli a reddito fisso Metodo delle cedole maturate. 5.3 Metodo di contabilizzazione delle spese Le operazioni sono contabilizzate includendo le spese. * * * * * * * * * * * GROUPAMA BILANCIATO 14/14 / Nota informativa dettagliata / data di pubblicazione 30/09/2011

15 REGOLAMENTO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA BILANCIATO ********************* TITOLO 1 ATTIVO E QUOTE Articolo 1 QUOTE DI COMPROPRIETA I diritti dei comproprietari sono espressi in quote, ciascuna delle quali corrisponde ad un uguale frazione dell attivo del Fondo. Ogni possessore di quote dispone di un diritto di comproprietà sulle attività del Fondo proporzionale al numero di quote possedute. La durata del Fondo è di 99 anni dalla data di approvazione presso la Commissione per i mercati finanziari, salvo il caso di scioglimento anticipato o della proroga prevista nel presente regolamento. Categorie di quote Le caratteristiche delle diverse categorie delle quote e le loro condizioni di accesso sono precisate nel prospetto semplificato e nella nota dettagliata del Fondo Comune di Investimento. Le diverse categorie di quote potranno: - beneficiare di regimi diversi di distribuzione dei proventi (distribuzione o capitalizzazione), - essere espresse in valute diverse, - sostenere spese di gestione diverse, - sostenere diverse commissioni di sottoscrizione e di rimborso, - avere un valore nominale diverso. Possibilità di raggruppamento o frazionamento delle quote. Le quote potranno essere frazionate su decisione del competente organo della Società di gestione in decimi, centesimi, millesimi o deci-millesimi, denominati frazioni di quote. Le disposizioni del regolamento regolanti l emissione e il riscatto di quote sono applicabili alle frazioni di quote il cui valore sarà sempre proporzionale a quello della quota che 1

16 rappresenta. Tutte le altre disposizioni del regolamento relative alle quote si applicano alle frazioni di quote senza che sia necessario specificarlo, salvo quando non è disposto altrimenti. Infine, il competente organo della Società di gestione può, su decisione presa da esso stesso in via esclusiva, procedere al frazionamento delle quote mediante la creazione di nuove quote, che vengono attribuite ai portatori in cambio delle vecchie quote. Se il fondo è un OICVM alimentatore, i detentori di quote dell OICVM alimentatore beneficeranno delle stesse informazioni come se fossero detentori di quote o di azioni dell OICVM principale. Articolo 2 IMPORTO MINIMO DELL ATTIVO Non è possibile procedere al riscatto delle quote se l attivo del Fondo scende al di sotto di trecentomila Euro (o ,00 Euro); in questo caso, quando l attivo rimane per trenta giorni inferiore a tale importo, la società di gestione del portafoglio adotta le disposizioni necessarie per procedere alla liquidazione dell OICVM in questione, o ad una delle operazioni menzionate all articolo del regolamento generale dell AMF (modifica dell OICVM). Articolo 3 EMISSIONE E RIACQUISTO DELLE QUOTE Le quote sono emesse in qualsiasi momento della domanda dei detentori sulla base del loro valore di liquidazione aumentato, se possibile, delle commissioni di sottoscrizione. Le sottoscrizioni e i riacquisti sono effettuati alle condizioni e secondo le modalità precisate nel prospetto semplificato e nella nota dettagliata. Le quote del Fondo comune d investimento mobiliare possono essere oggetto di una quotazione secondo la normativa vigente. Le sottoscrizioni devono essere interamente liberate il giorno del calcolo del NAV. Esse possono essere effettuate per contanti e/o mediante apporti di valori mobiliari. La Società di gestione ha il diritto di rifiutare i valori mobiliari proposti e, a tale scopo, dispone di un termine di sette giorni a partire dal loro deposito per comunicare la sua decisione. In caso di accettazione, i valori apportati vengono valutati secondo le regole fissate nell articolo 4 e la sottoscrizione ha luogo sulla base del primo NAV successivo all accettazione dei titoli mobiliari interessati. I riacquisti vengono effettuati esclusivamente per contanti, salvo in caso di liquidazione del Fondo quando i detentori delle quote abbiano espresso il loro accordo ad essere rimborsati in titoli. I riacquisti vengono liquidati dal depositario entro un termine massimo di cinque giorni successivo a quello della valutazione della quota. Tuttavia, se, in presenza di circostanze eccezionali, il rimborso necessita della preventiva realizzazione degli attivi compresi nel Fondo, questo termine può essere prolungato sino ad un massimo di trenta giorni. Salvo il caso di successione o di divisione dei beni tra discendenti, la cessione o il trasferimento di quote tra detentori, o da detentori a un terzo, sono assimilati a un riacquisto seguito da una sottoscrizione; se si tratta di un terzo, l importo della cessione o del 2

17 trasferimento deve, all occorrenza, essere integrato da parte del beneficiario per raggiungere almeno l importo minimo di sottoscrizione richiesto dal prospetto semplificato e dal prospetto completo. In applicazione dell articolo L del codice monetario e finanziario, il rimborso del Fondo Comune di Investimento delle sue quote, come l emissione di quote nuove, possono essere sospesi, a titolo provvisorio, dalla Società di gestione, quando le circostanze eccezionali lo esigono e se l interesse dei detentori di quote lo richiede. Qualora l attivo netto del Fondo Comune di Investimento fosse inferiore all importo fissato dalla regolamentazione, nessun rimborso delle quote potrà essere effettuato. Possibilità di sottoscrizione minima, secondo le modalità previste nel prospetto semplificato e la nota dettagliata. Il Fondo Comune di Investimento potrà cessare di emettere quote in applicazione dell articolo L secondo paragrafo del codice monetario e finanziario nei casi seguenti: - l OICVM è indirizzato a un numero massimo di 20 detentori, - l OICVM è indirizzato ad una categoria di investitori le cui caratteristiche sono descritte precisamente dal prospetto completo dell OICVM. - Nelle situazioni oggettive che comportano la chiusura delle sottoscrizioni, quali l emissione di un numero massimo di quote o azioni, il raggiungimento di un importo massimo di attività o la scadenza di un periodo di sottoscrizione determinato. Queste situazioni oggettive sono descritte nella nota dettagliata dell OICVM. Articolo 4 CALCOLO DEL NAV Il calcolo del NAV della quota è effettuato tenendo conto delle regole di valutazione presenti nella nota dettagliata del prospetto completo. I conferimenti per natura comportano solo dei titoli, valori o contratti ammessi a comporre l attivo degli OICVM; essi sono valutati conformemente alle regole di valutazione applicabili al calcolo del NAV. TITOLO 2 FUNZIONAMENTO DEL FONDO Articolo 5 LA SOCIETA DI GESTIONE La gestione del Fondo è assicurata dalla Società di gestione in conformità all orientamento definito per il Fondo. La Società di gestione agisce in ogni caso per conto dei detentori di quote ed è la sola che può esercitare i diritti di voto connessi ai titoli compresi nel Fondo. 3

18 Articolo 5 bis REGOLE DI FUNZIONAMENTO Gli strumenti e i depositi di utilizzo all attivo dell OICVM così come le regole di investimento sono descritti nella nota dettagliata del prospetto completo. Articolo 6 IL DEPOSITARIO Il depositario assicura la conservazione delle attività comprese nel Fondo, verifica gli ordini della Società di gestione riguardanti gli acquisti e le vendite di titoli, così come quelli relativi all esercizio dei diritti di sottoscrizione e di attribuzione annessi ai titoli compresi nel Fondo. Esso provvede agli incassi e ai pagamenti. Il depositario deve accertarsi della regolarità delle decisioni della Società di gestione. All occorrenza deve adottare tutte le misure conservative che ritiene utili. In caso di controversia con la Società di Gestione, egli informa l Autorità dei mercati finanziari. Se il Fondo è un OICVM alimentatore, il depositario ha concluso una convenzione di scambio di informazioni con il depositario dell OICVM principale. Nel caso in cui è ugualmente depositario dell OICVM principale, ha stabilito un capitolato di oneri adattato. Articolo 7 IL REVISORE DEI CONTI Un Revisore dei conti è designato per sei esercizi, previo parere favorevole della Commissione per le operazioni di borsa, da parte del Consiglio d Amministrazione o del Direttorio della Società di gestione. Esso effettua le verifiche e i controlli previsti dalla legge e in particolare certifica, ogni qualvolta ve ne sia bisogno, la veridicità e la regolarità dei conti e delle indicazioni di natura contabile contenute nel rapporto di gestione. Può essere rinnovato nelle sue funzioni. Esso porta a conoscenza della Autorità dei mercati finanziari e della Società di gestione del Fondo, le irregolarità e le inesattezze che ha riscontrato nell espletamento delle sue funzioni. Le valutazioni delle attività e la determinazione delle parità di cambio nelle operazioni di trasformazione, fusione o scissione sono effettuate sotto il controllo del Revisore dei Conti. Esso valuta tutti i conferimenti in natura e dispone sotto la sua responsabilità un rapporto relativo a tale valutazione ed alla propria remunerazione. Esso attesta l esattezza della composizione dell attivo e di altri elementi prima della pubblicazione. Gli onorari del Revisore dei Conti sono fissati di comune accordo tra esso ed il Consiglio di Amministrazione o il Direttorio della Società di gestione in funzione di un programma di lavoro che precisi le richieste stimate necessarie. 4

19 In caso di liquidazione, esso valuta l ammontare delle attività e stabilisce un rapporto sulle condizioni di questa liquidazione. Esso attesta le situazioni sulla base delle quali vengono distribuiti gli acconti. Se il Fondo è un OICVM alimentatore: Il Revisore dei conti ha concluso una convenzione di scambio d informazioni con il Revisore dei Conti dell OICVM principale. Qualora esso sia contemporaneamente Revisore dei Conti dell OICVM alimentatore e di quello principale, stabilisce un programma di lavoro adattato. I suoi onorari sono compresi nelle spese di gestione. Articolo 8 I CONTI E IL RAPPORTO DI GESTIONE Alla chiusura di ogni esercizio, la Società di gestione fissa i documenti di sintesi e dispone un rapporto sulla gestione del Fondo durante l esercizio passato. L inventario viene certificato dal depositario e l insieme dei documenti sopra indicati viene controllato dal Revisore dei Conti. La Società di gestione mantiene questi documenti a disposizione dei detentori delle quote per i quattro mesi successivi la chiusura dell esercizio e li informa dell ammontare dei proventi ai quali hanno diritto: questi documenti sono sia trasmessi per posta su specifica richiesta dei detentori di quote, sia messi a loro disposizione presso la Società di gestione o presso il depositario. TITOLO 3 MODALITA DI DESTINAZIONE DEI RISULTATI Articolo 9 Il risultato netto dell esercizio è pari all importo degli interessi, rendite, dividendi, premi e allocazioni, gettoni di presenza, nonché tutti gli altri proventi relativi ai titoli che compongono il portafoglio del Fondo (e/o di ciascun comparto) maggiorato del prodotto delle somme momentaneamente disponibili e diminuito delle spese di gestione e del servizio dei prestiti. Le somme distribuibili sono pari al risultato netto dell esercizio aumentato dei riporti a nuovo e aumentato o diminuito del saldo dei conti di compensazione dei redditi relativi all esercizio chiuso. La società di gestione decide in merito alla ripartizione dei proventi Per ciascuna categoria di quote, all occorrenza, il FCI può optare per una delle seguenti formule: - la capitalizzazione pura: le somme distribuibili sono integralmente capitalizzate ad accezione di quelle che formano oggetto di distribuzione obbligatoria ai sensi della legge; 5

20 - la distribuzione pura: le somme sono integralmente distribuite, a prezzi arrotondati; possibilità di distribuire acconti; - per i FCI che intendono mantenere la liberta di capitalizzare o/e distribuire. La società di gestione decide ogni anno l allocazione dei risultati. Prevedere la possibilità di distribuire acconti. TITOLO 4 FUSIONE- SCISSIONE- SCIOGLIMENTO- LIQUIDAZIONE Articolo 10 FUSIONE SCISSIONE La Società di gestione può apportare, in tutto o in parte, le attività comprese nel Fondo in un altro OICVM da essa gestito, oppure scindere il Fondo in due o più Fondi comuni diversi di cui essa assicurerà la gestione. Queste operazioni di fusione o di scissione possono essere realizzate soltanto un mese dopo che i detentori di quote ne siano stati avvisati. Esse danno luogo alla consegna di una nuova attestazione che precisa il numero delle quote detenute da ogni detentore. Articolo 11- SCIOGLIMENTO- PROROGA Se l attivo del Fondo rimane inferiore, per trenta giorni, all importo fissato nel precedente articolo 2, la Società di gestione ne informa l Autorità dei mercati finanziari e procede, salvo operazione di fusione con un altro Fondo comune di investimento, allo scioglimento del Fondo. La Società di gestione può sciogliere in anticipo il Fondo; essa informa i detentori di quote della sua decisione e a partire da tale data non vengono più accettate domande di sottoscrizione o di riacquisto. La Società di gestione procede ugualmente allo scioglimento del Fondo in caso di domanda di riacquisto della totalità delle quote, di cessazione della funzione del depositario, quando non venga nominato un altro depositario, oppure se alla scadenza del termine di durata del Fondo essa non viene prorogata. La Società di gestione informa per posta l Autorità dei mercati finanziari della data e della procedura di scioglimento adottata. In seguito, essa invia alla Autorità dei mercati finanziari il rapporto del Revisore dei Conti. La proroga di un Fondo può essere decisa dalla Società di gestione d accordo con il depositario. La decisione deve essere presa almeno 3 mesi prima della scadenza della durata prevista per il Fondo e comunicata ai detentori di quote e alla Autorità dei mercati finanziari 6

REGOLAMENTO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FP ACTIONS EMERGENTES TITOLO 1 ATTIVO E QUOTE

REGOLAMENTO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FP ACTIONS EMERGENTES TITOLO 1 ATTIVO E QUOTE REGOLAMENTO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FP ACTIONS EMERGENTES ********************* TITOLO 1 ATTIVO E QUOTE Articolo 1 QUOTE DI COMPROPRIETA I diritti dei comproprietari sono espressi

Dettagli

NOTA INFORMATIVA DETTAGLIATA

NOTA INFORMATIVA DETTAGLIATA Conforme alla normativa europea NOTA INFORMATIVA DETTAGLIATA 1 Caratteristiche generali...1 1.1 Forma dell OICVM...1 1.2 Soggetti partecipanti...2 2 Modalità operative e di gestione...3 2.1 Caratteristiche

Dettagli

NOTA INFORMATIVA DETTAGLIATA

NOTA INFORMATIVA DETTAGLIATA NOTA INFORMATIVA DETTAGLIATA OICVM conforme alla normativa europea 1 Caratteristiche generali...1 1.1 Forma dell OICVM...1 1.2 Soggetti partecipanti...2 2 Modalità operative e di gestione...3 2.1 Caratteristiche

Dettagli

NOTA INFORMATIVA DETTAGLIATA

NOTA INFORMATIVA DETTAGLIATA NOTA INFORMATIVA DETTAGLIATA OICVM conforme alla normativa europea 1 Caratteristiche generali...1 1.1 Forma dell OICVM...1 1.2 Soggetti partecipanti...2 2 Modalità operative e di gestione...2 2.1 Caratteristiche

Dettagli

REGOLAMENTO FCI TOCQUEVILLE OLYMPE PATRIMOINE

REGOLAMENTO FCI TOCQUEVILLE OLYMPE PATRIMOINE Società di gestione : Tocqueville Finance S.A. Banca Depositaria : CM-CIC Securities REGOLAMENTO FCI TOCQUEVILLE OLYMPE PATRIMOINE ATTIVI E QUOTE Articolo 1 - Quote di comproprietà I diritti dei comproprietari

Dettagli

NOTA INFORMATIVA DETTAGLIATA

NOTA INFORMATIVA DETTAGLIATA NOTA INFORMATIVA DETTAGLIATA OICVM conforme alla normativa europea 1 Caratteristiche generali...1 1.1 Forma dell OICVM...1 1.2 Soggetti partecipanti...2 2 Modalità operative e di gestione...3 2.1 Caratteristiche

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo OICVM. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

GROUPAMA EUROPE STOCK

GROUPAMA EUROPE STOCK GROUPAMA EUROPE STOCK FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO - FCI Chiuso al 31 MARZO 2011 Il Regolamento, il prospetto informativo completo et semplificato per la Svizzera, le relazioni annuali e semestrali per

Dettagli

NOTA DETTAGLIATA 1 CARATTERISTICHE GENERALI. OICVM conforme alle norme europee

NOTA DETTAGLIATA 1 CARATTERISTICHE GENERALI. OICVM conforme alle norme europee OICVM conforme alle norme europee NOTA DETTAGLIATA 1 Caratteristiche generali...1 1.1 Forma dell OICVM...1 1.2 Agenti...2 2 Modalità' di funzionamento e di gestione...3 2.1 Caratteristiche generali...3

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo OICVM. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

Agressor (ISIN: FR0010321802)

Agressor (ISIN: FR0010321802) Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo OICVM. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

LYXOR ETF COMMODITIES CRB NON-ENERGY (REUTERS/JEFFERIES CRB NON-ENERGY INDEX)

LYXOR ETF COMMODITIES CRB NON-ENERGY (REUTERS/JEFFERIES CRB NON-ENERGY INDEX) LYXOR ETF COMMODITIES CRB NONENERGY (REUTERS/JEFFERIES CRB NONENERGY INDEX) RAPPORTO DEL REVISORE SUI CONTI ANNUALI Esercizio chiuso il 30 giugno 2008 PriceWaterhouseCoopers RAPPORTO DEL REVISORE SUI CONTI

Dettagli

NOTA DETTAGLIATA 1 CARATTERISTICHE GENERALI. OICVM conforme alle norme europee

NOTA DETTAGLIATA 1 CARATTERISTICHE GENERALI. OICVM conforme alle norme europee OICVM conforme alle norme europee NOTA DETTAGLIATA 1 Caratteristiche generali... 1 1.1 Forma dell'oicvm... 1 1.2 Agenti... 2 2 Modalità di funzionamento e di gestione... 2 2.1 Caratteristiche generali....3

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA 4CAVITA

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA 4CAVITA REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA 4CAVITA 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, distinta dagli altri attivi detenuti dall impresa di assicurazione, denominata

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO VARIABILE

Dettagli

Anaxis Bond Opportunity US 2017

Anaxis Bond Opportunity US 2017 Informazioni chiave per l investitore Il presente documento contiene alcune informazioni essenziali per gli investitori di questo OICVM, ma non ha finalità promozionali. Le informazioni in esso contenute

Dettagli

Anaxis Bond Opportunity Europe 2018

Anaxis Bond Opportunity Europe 2018 Informazioni chiave per l investitore Il presente documento contiene alcune informazioni essenziali per gli investitori di questo OICVM, ma non ha finalità promozionali. Le informazioni in esso contenute

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro Anima Riserva Globale

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO ZERO COUPON BCC

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, distinta dagli altri attivi detenuti dall impresa di assicurazione,

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori (Documento epositato in Consob il 23/10/2012) CONVICTIONS CLASSIC Codice ISIN: FR0011227313 Quota A

Informazioni chiave per gli investitori (Documento epositato in Consob il 23/10/2012) CONVICTIONS CLASSIC Codice ISIN: FR0011227313 Quota A Informazioni chiave per gli investitori (Documento epositato in Consob il 23/10/2012) Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo

Dettagli

NOTA DETTAGLIATA. Sottoscrittori. interessati. Quote I * FR0010298331* Capitalizzazione Euro Tutti i sottoscrittori 150 000 1,50% 1000

NOTA DETTAGLIATA. Sottoscrittori. interessati. Quote I * FR0010298331* Capitalizzazione Euro Tutti i sottoscrittori 150 000 1,50% 1000 OICVM conforme alle norme europee NOTA DETTAGLIATA 1 Caratteristiche generali...1 1.1 Forma dell'oicvm...1 1.2 Agenti...2 2 Modalità di funzionamento e di gestione...2 2.1 Caratteristiche generali....2

Dettagli

Sistema PRIMA. Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA

Sistema PRIMA. Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA Sistema PRIMA Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA Fondi Linea Mercati OICVM: Anima Fix Euro Anima Fix Obbligazionario

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo Il fondo persegue l obiettivo di incrementare il suo valore nel lungo termine, attraverso l investimento in

Dettagli

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI STEP COUPON BANCA DI CESENA 04/02/2008 04/02/2011 STEP

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART 1 Denominazione CNP UniCredit Vita al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti degli Aderenti, in base a quanto stabilito dal Regolamento e dalle

Dettagli

TOCQUEVILLE SMALL CAPS AMERIQUE

TOCQUEVILLE SMALL CAPS AMERIQUE Depositato in Consob in data 26/03/2009 Il presente prospetto costituisce traduzione fedele dell ultimo prospetto depositato presso o approvato dall autorità nazionale dello Stato d origine (Autorité des

Dettagli

Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario del Lussemburgo.

Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario del Lussemburgo. EXTRA FUND SICAV TOTAL RETURN OPPORTUNITY Prospetto Informativo Semplificato Luglio 2009 Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO LAZIO 23/02/2009-23/02/2012 TASSO FISSO 2,70% Codice ISIN IT0004457351 Le presenti Condizioni Definitive

Dettagli

Anima Tricolore Sistema Open

Anima Tricolore Sistema Open Società di gestione del risparmio Soggetta all attività di direzione e coordinamento del socio unico Anima Holding S.p.A. Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Euro Blue Chips Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë=

Regolamento del fondo interno A.G. Euro Blue Chips Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë= A) Obiettivi e descrizione del fondo Il fondo persegue l obiettivo di incrementare il suo valore nel lungo termine, attraverso l investimento in

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO VENETO 10/04/2009 10/04/2012 A TASSO FISSO CRESCENTE ( STEP UP ) Codice ISIN IT0004481112 Le presenti

Dettagli

PRESTITO OBBLIGAZIONARIO EMITTENTE CREDITO SICILIANO S.P.A.

PRESTITO OBBLIGAZIONARIO EMITTENTE CREDITO SICILIANO S.P.A. Credito Siciliano Società per Azioni Sede Legale: Via Siracusa, 1/E 90141 Palermo Codice Fiscale, Partita IVA e Registro delle Imprese di Palermo n. 04226470823 Albo delle Banche n. 522820 Società del

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO Collocatore Pagina 1 di 12 A) SCHEDA IDENTIFICATIVA funzionamento. Denominazione, tipologia e durata del

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO FISSO BCC

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI OPPORTUNITA' REDDITO E OPPORTUNITA' REDDITO PLUS

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI OPPORTUNITA' REDDITO E OPPORTUNITA' REDDITO PLUS REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI OPPORTUNITA' REDDITO E OPPORTUNITA' REDDITO PLUS 1. ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEI FONDI INTERNI Eurovita Assicurazioni S.p.A. ha istituito, secondo le modalità previste

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al programma di emissioni denominato BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE Banca di Cesena 15/01/2007 15/01/2010 TV EUR ISIN IT0004171218 Le

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al programma di emissioni denominato Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up Banca di Forlì Credito Cooperativo 12/2007 12/2010

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO VENETO A TASSO FISSO 30/12/2008 30/12/2010

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO VENETO A TASSO FISSO 30/12/2008 30/12/2010 CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO VENETO A TASSO FISSO 30/12/2008 30/12/2010 Codice ISIN IT0004438138 Le presenti Condizioni Definitive

Dettagli

CREDITO VALTELLINESE S.C. TF 1,85% 18/11/2009-18/11/2012 153^ ISIN IT0004550205

CREDITO VALTELLINESE S.C. TF 1,85% 18/11/2009-18/11/2012 153^ ISIN IT0004550205 Credito Valtellinese Società Cooperativa Sede in Sondrio Piazza Quadrivio, 8 Codice fiscale e Registro Imprese di Sondrio n. 00043260140 Albo delle Banche n. 489 Capogruppo del Gruppo bancario Credito

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato. Codice ISIN IT0004752199

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato. Codice ISIN IT0004752199 CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA 24/08/2011-24/08/2014 TASSO FISSO 3,25% Codice ISIN IT0004752199 Le presenti Condizioni

Dettagli

CREDITO COOPERATIVO REGGIANO - SOCIETA COOPERATIVA

CREDITO COOPERATIVO REGGIANO - SOCIETA COOPERATIVA CREDITO COOPERATIVO REGGIANO - SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE al Prospetto di Base relativo al Programma di emissioni obbligazionarie del Credito Cooperativo Reggiano Società Cooperativa Per

Dettagli

Cassa Raiffeisen Lana Soc. cooperativa

Cassa Raiffeisen Lana Soc. cooperativa Cassa Raiffeisen Lana Soc. cooperativa in qualità di Emittente Cassa Raiffeisen Lana Società cooperativa, Sede legale ed amministrativa a Lana iscritta nel Registro enti coop. BZ, n. A145320, sezione I

Dettagli

MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI BANCA DI IMOLA A TASSO FISSO

MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI BANCA DI IMOLA A TASSO FISSO MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI BANCA DI IMOLA A TASSO FISSO Sede sociale e Direzione Generale: Imola, Via Emilia n. 196 Capitale Sociale 7.668.082,80 Euro

Dettagli

LEONARDO INVEST DNCA Evolutif

LEONARDO INVEST DNCA Evolutif LEONARDO INVEST DNCA Evolutif Société d'investissement à capital variable Lussemburgo PROSPETTO SEMPLIFICATO Maggio 2010 Prospetto Informativo depositato presso la CONSOB in data 13 luglio 2010. Il presente

Dettagli

MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI BANCA DI IMOLA A TASSO FISSO

MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI BANCA DI IMOLA A TASSO FISSO MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI BANCA DI IMOLA A TASSO FISSO Sede sociale e Direzione Generale: Imola, Via Emilia n. 196 Capitale Sociale 21.908.808,00 Euro

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO FISSO BCC

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori di questo Comparto. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni contenute

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO VARIABILE

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato BANCA DELLE MARCHE S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA delle MARCHE SPA TV ASTA BOT A 6

Dettagli

CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CANTÙ Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE

CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CANTÙ Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE in qualità di Emittente Sede legale in Cantù, Corso Unità d Italia 11 Iscritta all Albo delle Banche al n. 719 (Cod. ABI 08430), all Albo delle Cooperative al n. A165516, al Registro delle Imprese di Como

Dettagli

PROSPETTO BASE. CONDIZIONI DEFINITIVE per il programma di emissione prestiti obbligazionari

PROSPETTO BASE. CONDIZIONI DEFINITIVE per il programma di emissione prestiti obbligazionari CASSA RURALE DI TRENTO - Banca di Credito Cooperativo - Società Cooperativa con sede legale in Trento, via Belenzani 6. Iscritta all albo delle banche tenuto dalla Banca d'italia al n. 2987.6; al Registro

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prospetto di base sul Programma di emissione

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prospetto di base sul Programma di emissione Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2007 Euro 6.671.440

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia

Dettagli

AVVISO AI DETENTORI DI QUOTE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO (FCI) "SÉLECTION OBLI JUILLET 2014"

AVVISO AI DETENTORI DI QUOTE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO (FCI) SÉLECTION OBLI JUILLET 2014 Parigi, 15 ottobre 2014 AVVISO AI DETENTORI DI QUOTE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO (FCI) "SÉLECTION OBLI JUILLET 2014" Codici ISIN 1 : Quota R(C): FR0010762526 Quota R(D): FR0010762534 Oggetto: Modifica

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato. Codice ISIN IT0004888365

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato. Codice ISIN IT0004888365 CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA 01/02/2013-01/08/2015 TASSO FISSO 2,50% Codice ISIN IT0004888365 Le presenti Condizioni

Dettagli

Banca delle Marche SpA Tasso Fisso 1,50 % 2010/2012

Banca delle Marche SpA Tasso Fisso 1,50 % 2010/2012 CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato BANCA DELLE MARCHE S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CON EVENTUALE FACOLTA DI RIMBORSO ANTICIPATO

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA RELATIVA ALL EMISSIONE "BANCA CASSA DI RISPARMIO DI SAVIGLIANO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO"

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA RELATIVA ALL EMISSIONE BANCA CASSA DI RISPARMIO DI SAVIGLIANO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA RELATIVA ALL EMISSIONE "BANCA CASSA DI RISPARMIO DI SAVIGLIANO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO" BANCA C.R.S. T.F. 2,85% 2012/2014 146em., ISIN IT0004813561

Dettagli

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 maggio 2012.

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 maggio 2012. Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 2 maggio 2012. . A)

Dettagli

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012.

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012. Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012. . A)

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Anghiari e Stia - Tasso Fisso

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Anghiari e Stia - Tasso Fisso Banca di Anghiari e Stia Credito Cooperativo Società Cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Anghiari e Stia - Tasso Fisso Banca di Anghiari

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Sede sociale: Via Principi di Piemonte n. 12-12042 Bra CN Iscritta all'albo delle Banche al n. 5087 Capitale sociale Euro 20.800.000,00 interamente versato Iscritta al Registro Imprese di Cuneo al n. 00200060044

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E AZIONARIO EUROPA

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E AZIONARIO EUROPA REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO Il presente Regolamento è composto dall'allegato al Regolamento del Fondo interno e dai seguenti articoli specifici per il Fondo interno. 1 - PROFILI DI RISCHIO DEL FONDO

Dettagli

Banca Centropadana tasso fisso 2,75% 15.01.2013-15.07.2015 serie 351 ISIN: IT0004887904

Banca Centropadana tasso fisso 2,75% 15.01.2013-15.07.2015 serie 351 ISIN: IT0004887904 10. MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO Banca Centropadana Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede sociale in Piazza IV Novembre 11 26862 Guardamiglio (LO) Iscritta all

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO PARTE A STATUTARIA

PROSPETTO SEMPLIFICATO PARTE A STATUTARIA Prospetto semplificato OICVM conforme alle norme europee PROSPETTO SEMPLIFICATO PARTE A STATUTARIA Presentazione sintetica Codice ISIN: Denominazione: Forma giuridica: Comparto/alimentatore: Società di

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA DEL PROSPETTO DI BASE PER L OFFERTA DI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO FISSO, STEP UP E STEP DOWN Banca Popolare di Bergamo S.p.A. 2008-2010 TASSO FISSO 3,80%

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo La gestione ha come obiettivo la crescita del capitale investito in un orizzonte temporale lungo ed è caratterizzata

Dettagli

PROSPETTO BASE. CONDIZIONI DEFINITIVE relative al programma di prestiti obbligazionari denominato

PROSPETTO BASE. CONDIZIONI DEFINITIVE relative al programma di prestiti obbligazionari denominato CASSA RURALE DI TRENTO - Banca di Credito Cooperativo - Società Cooperativa con sede legale in Trento, via Belenzani 6. Iscritta all albo delle banche tenuto dalla Banca d'italia al n. 2987.6; al Registro

Dettagli

AVVISO PER I SOTTOSCRITTORI DI EasyETF S&P GSCI TM Ultra-Light Energy un fondo d'investimento collettivo di diritto lussemburghese (il Fondo )

AVVISO PER I SOTTOSCRITTORI DI EasyETF S&P GSCI TM Ultra-Light Energy un fondo d'investimento collettivo di diritto lussemburghese (il Fondo ) AXA Funds Management S.A. Société Anonyme Sede social : 49, avenue J.-F. Kennedy L-1855 Luxembourg R.C.S. Luxembourg : B 32 223 BNP Paribas Asset Management Luxembourg (BNP PAM Lux) Société Anonyme Sede

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Aprile 2021 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Aprile 2021 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori in relazione a questo Fondo. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

LEONARDO INVEST Leonardo European Bond Opportunities Société d'investissement à capital variable Lussemburgo PROSPETTO SEMPLIFICATO Maggio 2010

LEONARDO INVEST Leonardo European Bond Opportunities Société d'investissement à capital variable Lussemburgo PROSPETTO SEMPLIFICATO Maggio 2010 LEONARDO INVEST Leonardo European Bond Opportunities Société d'investissement à capital variable Lussemburgo PROSPETTO SEMPLIFICATO Maggio 2010 - 2 - Prospetto Informativo depositato presso la Consob in

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE APPENDICE B - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DELLE OBBLIGAZIONI ZERO COUPON CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA AGRICOLA POPOLARE DI RAGUSA Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA

Dettagli

LEONARDO INVEST Eurose

LEONARDO INVEST Eurose LEONARDO INVEST Eurose Société d'investissement à capital variable Lussemburgo PROSPETTO SEMPLIFICATO Maggio 2010 Prospetto Informativo depositato presso la CONSOB in data 13 luglio 2010. Il presente Prospetto

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Variabile e Obbligazioni a Tasso Variabile Callable.

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Variabile e Obbligazioni a Tasso Variabile Callable. CONDIZIONI DEFINITIVE DELLA NOTA INFORMATIVA relativa al programma di emissioni denominato Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Variabile e Obbligazioni a Tasso Variabile Callable. Banca

Dettagli

(le SICAV ) Agli azionisti di db x-trackers Sonia Total Return Index ETF e db x-trackers II Sterling Cash ETF (i Fondi )

(le SICAV ) Agli azionisti di db x-trackers Sonia Total Return Index ETF e db x-trackers II Sterling Cash ETF (i Fondi ) db x-trackers Società di investimento a capitale variabile Sede Legale: 49, avenue J.F. Kennedy, L-1855 Lussemburgo R.C.S. Lussemburgo B.119-899 db x-trackers II Società di investimento a capitale variabile

Dettagli

Carilo - Cassa di Risparmio di Loreto SpA Tasso Fisso 2,00% 2010/2013

Carilo - Cassa di Risparmio di Loreto SpA Tasso Fisso 2,00% 2010/2013 CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato CARILO - CASSA DI RISPARMIO DI LORETO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CON EVENTUALE FACOLTA DI

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE Sede Legale in Corso San Giorgio, 36 64100 Teramo Iscritta all Albo delle Banche al n. 5174 Capitale Sociale Euro 26.000.000,00 i.v. N.ro iscrizione nel Registro delle Imprese di Teramo 00075100677 CONDIZIONI

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/31 35. Informazioni sui valori contabili contenuti in differenti classificazioni di rimanenze e l ammontare delle variazioni in queste voci di attività è utile per gli utilizzatori del bilancio.

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO. Isin IT0004233943

CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO. Isin IT0004233943 BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BANCA DI CESENA 01/06/07-01/06/10 - TF

Dettagli

CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CANTÙ Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE

CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CANTÙ Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE in qualità di Emittente Sede legale in Cantù, Corso Unità d Italia 11 Iscritta all Albo delle Banche al n. 719 (Cod. ABI 08430), all Albo delle Cooperative al n. A165516, al Registro delle Imprese di Como

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla

CONDIZIONI DEFINITIVE alla Società per azioni con unico Socio Sede sociale in Vignola, viale Mazzini n.1 Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Modena e Codice Fiscale/Partita I.V.A. 02073160364 Capitale sociale al 31

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE TASSO FISSO

CONDIZIONI DEFINITIVE TASSO FISSO CONDIZIONI DEFINITIVE TASSO FISSO Per l offerta relativa al programma di emissione denominato ROVIGOBANCA - TASSO FISSO IT0004750425 RovigoBanca 01/08/2015 TF 3,60% Le presenti Condizioni Definitive sono

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA ALPI MARITTIME CREDITO COOPERATIVO CARRU S.C.P.A. in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO Banca Alpi Marittime Credito Cooperativo Carrù S.c.p.a.

Dettagli

CREDITO COOPERATIVO REGGIANO - SOCIETA COOPERATIVA

CREDITO COOPERATIVO REGGIANO - SOCIETA COOPERATIVA CREDITO COOPERATIVO REGGIANO - SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE al Prospetto di Base relativo al Programma di emissioni obbligazionarie del Credito Cooperativo Reggiano Società Cooperativa Per

Dettagli

DELLE MARCHE S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE

DELLE MARCHE S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato BANCA DELLE MARCHE S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA delle MARCHE SPA EURIBOR 3M 08/10

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO

CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO 9-A. MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE TASSO FISSO CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO

Dettagli

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA DI CESENA 09/03/2009 09/03/2012

Dettagli

Condizioni Definitive al Prospetto di Base periodo 2006/2007 Obbligazioni Zero Coupon

Condizioni Definitive al Prospetto di Base periodo 2006/2007 Obbligazioni Zero Coupon Società Cooperativa per Azioni * Codice ABI 05262.1 Sede Legale: 73052 Parabita (Le) Via Provinciale per Matino, 5 Sede Amministrativa e Direzione Generale: 73046 Matino (Le) Via Luigi Luzzatti, 8 Partita

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE. alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA 9. MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Società per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA CRV

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE Credito Cooperativo ravennate e imolese Soc. Coop. Sede e Direzione Generale: Piazza della Libertà,14 48018 Faenza (RA) Iscritta all Albo delle Banche al n. 5387 Codice ABI: 8542-3 Capitale sociale Euro

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO STEP UP

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO STEP UP CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO STEP UP Banca Popolare del Lazio Step Up 24/11/2009 24/11/2012, Codice Isin IT0004549686 Le presenti Condizioni

Dettagli

CENTRA SOGE-PARTNERS REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO OPTIMIZ BEST START EVOLUTION

CENTRA SOGE-PARTNERS REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO OPTIMIZ BEST START EVOLUTION Regolamento del fondo interno Optimiz Best Start Evolution A) OBIETTIVI E DESCRIZIONE DEL FONDO Il fondo Optimiz Best Start Evolution è un fondo interno di tipo N (vale a dire accessibile a una pluralità

Dettagli

ETICA AZIONARIO SISTEMA VALORI RESPONSABILI

ETICA AZIONARIO SISTEMA VALORI RESPONSABILI Società di Gestione del Risparmio appartenente al Gruppo Banca Popolare Etica Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 120 CODICE ISIN IT0003353429

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK Allegato 4 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK Art. 1 - Denominazione del Fondo Interno La Società gestisce, con le modalità stabilite dal presente Regolamento, un portafoglio di valori

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO FONDO VALOREAZIONE

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO FONDO VALOREAZIONE Generali Italia S.p.A. - Impresa autorizzata all esercizio delle Assicurazioni e della Riassicurazione nei rami Vita, Capitalizzazione e Danni con decreto del Ministero dell Industria del Commercio e dell

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE

CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.P.A. TASSO VARIABILE

Dettagli