Consumo critico (cosa vogliamo comprare?)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Consumo critico (cosa vogliamo comprare?)"

Transcript

1 Consumo critico (cosa vogliamo comprare?) SELEZIONE DEI PRODOTTI Si privilegiano prodotti biologici con certificazione; i prodotti non-certificati sono ammessi solo per conoscenza diretta del produttore o dopo accurate visite per conoscerlo, e comunque all interno di un percorso concordato di supporto finanziario (tramite gli acquisti) che porti alla certificazione (entro tempi certi). Si analizza comunque caso per caso. Si vuole conoscere la provenienza dei prodotti o delle materie prime dei prodotti trasformati (ossia costituiti da più ingredienti messi insieme) chiedendola ai produttori. Si privilegiano prodotti equo-solidali, per quei prodotti non disponibili in Italia o per i trasformati contenenti materie prime importate (es. zucchero nelle marmellate). Molti prodotti equo-solidali sono bio! Si privilegiano prodotti coltivati o trasformati vicino a Roma (attenzione che un prodotto può essere stato trasformato vicino ma gli ingredienti provenire da lontano) Si privilegia l auto-produzione e poi la produzione artigianale rispetto a quella industriale. Si privilegiano prodotti senza imballaggi o con imballaggi completamente riciclabili, limitando l uso della plastica. Si privilegia la vendita diretta e non la rivendita attraverso intermediari. Si privilegia la massima trasparenza dei produttori relativamente ai metodi di coltivazione, di trasformazione, di struttura dell azienda, di lavoro. Siamo coscienti che potremmo distribuire dei prodotti che non soddisfano questi criteri, o ne soddisfano solo alcuni, ma è importante la conoscenza del prodotto e la consapevolezza di ciò che compriamo: così chi vorrà comprare potrà fare una scelta e sapere i pregi e i limiti di ciò che compra, magari trovando anche il modo di migliorarlo rivolgendosi direttamente ai produttori. Uno strumento per diffondere la conoscenza dei prodotti comprati saranno delle schede pubbliche dei produttori e dei singoli prodotti, a cura dei referenti o di chi voglia farne ricerca. PERIODICITA DEGLI ORDINI I prodotti deperibili (frutta, verdura, pane) vengono ordinati ogni settimana. I prodotti a più lunga conservazione vengono ordinati mensilmente o con cadenza anche più lunga. I tempi di periodicità devono comunque tener conto della disponibilità economica dei gasisti e della possibilità di immagazzinare i prodotti presso le proprie abitazioni. Si possono pensare a soluzioni comuni per ovviare a questi problemi (es. credito comunitario o immagazzinamento comunitario). I ritiri dei prodotti saranno su base mensile e non settimanale (es. secondo venerdì del mese, non ogni 4 settimane). Per questi prodotti si ordinerà la settimana prima del ritiro, a parte esigenze particolari.

2 Esempio: 1 venerdì: frutta e verdura, pane, olio e trasformati 2 venerdì: frutta e verdura, pane, farine 3 venerdì: frutta e verdura, pane, equo-solidali 4 venerdì: frutta e verdura, pane, pasta fresca COSA POSSIAMO COMPRARE E FORNITORI PROPOSTI Frutta e verdura: si propone Di Silvio, azienda a conduzione familiare biologica di Cisterna di Latina, che già lavora con i gas. E possibile ordinare a kg e il produttore prepara le cassette divise per gasista con l importo totale. Distribuisce anche alcuni prodotti non coltivati direttamente che non abbiamo intenzione di comprare. Fa pagare la consegna (10 euro) che effettua personalmente. Lo potete incontrare ogni sabato e domenica al mercato Coldiretti all ex-mercato del pesce vicino al Circo Massimo. Olio e trasformati: olio possibilmente locale da piccoli produttori anche non certificati ma conosciuti personalmente (si conosce un produttore-casalingo a Fonte Nuova-Mentana a 7 euro al litro); olio dalla Puglia (costo 6-7 euro al litro) dell azienda Bortone (Foggia) che produce anche prodotti bio in barattolo a prezzi interessanti (molte creme di verdure, pomodori secchi, capperi, origano, olive in salamoia); Bortone ha anche prodotti non certificati da distribuire solo dopo un chiarimento sul motivo della mancata certificazione. Equo solidale: si conosce la cooperativa Pangea-Niente Troppo vicino piazza Bologna che ha un servizio dedicato ai gas (ma non ha consegna, quindi bisogna andarli a prendere). Possibile alternativa servirsi presso la bottega di Monterotondo in cui io, Alfredo, faccio il volontario (così li porterei io i prodotti). Esiste una bottega a Testaccio? Pane: da provare a contattare qualche produttore dei mercati di terra-terra. Stefania conosce una persona che fa del pane molto buono con forno elettrico, forse verrà alla prossima riunione: sarebbe da privilegiare come auto-produzione o conoscendo bene la persona, e magari fornendogli le farine. Prodotti vegetariani (tofu, seitan, piatti pronti vegetariani): possibilità di rifornirsi, se c è interesse, da un gas che si occupa principalmente di questi prodotti marca Biolab (LasVeGas) Vino: vini locali biologici (ci sono vari produttori in zona dei Castelli, soprattutto per il bianco). Possibilità di comprare, se vi è interesse, vini piemontesi (barbera) senza solfiti (produttore Ferraro). Pasta: le paste locali bio tengono poco la cottura, si pensa alla cooperativa IrisBio che però essendo lontana (Cremona) presuppone ordini grandi e poco frequenti. La pasta IrisBio, oltre ad avere la filiera garantita (ossia si sa da dove viene il grano, dove lo macinano e dove viene trasformata) è di ottima qualità e prezzi modici. Farine: si può provare con Molino Conti, da indagare la provenienza dei cereali. Cereali, legumi: da confermare la possibilità di comprarli da un produttore locale non certificato (suggerisce Alessia), dopo accurata conoscenza del produttore stesso. Pomodori in scatola: IrisBio produce anche pomodori in scatola. Esistono fornitori locali?

3 Riviste: ad esempio Terre di Mezzo comprata da un venditore di strada, o altre che siano di interesse comune. Scarpe: Astorflex è un azienda di Treviso che produce scarpe a filiera locale, con metodi artigianali e rispettosi per l ambiente, e costi contenuti. Possibile acquisti di scarpe prodotte senza l uso di prodotti animali. Arance: con la Rete Gas Lazio in inverno vengono fatti degli ordini collettivi di arance bio dalla Calabria, potremmo partecipare. D Aloisio, un produttore bio dalla Basilicata (quindi ancora più vicino), ha prezzi buoni (circa 0,70 euro al chilo) e già consegna a diversi gas. Parmigiano: da trovarne uno bio, esempio Caseificio Santa Rita, o Persegona? Pasta fresca: c è un azienda (Wholefood?)che produce pasta fresca bio, da informarsi sulle modalità. Prodotti per pulizie: il gas Gasperix del centro sociale Spartaco ha un autoproduzione di detersivi, potremmo rifornirci da loro. In alternativa ci sono produttori che utilizzano prodotti meno inquinanti (es. Tea Natura) o anche detersivi-prodotti per la cura del corpo equo-solidali (es.talybe) Se qualcuno conosce altri fornitori o fornitori alternativi rispetto a quelli proposti, li proponga! Se qualcuno ha altre idee su che cosa distribuire attraverso il gas lo dica! Se volete proporvi come referenti di uno di questi produttori/tipologie di prodotto, fatelo!

4 Partecipazione (che risorse per far andare avanti il gas?) Il presupposto è che tutti devono fare qualcosa, per un gas in cui la giustizia e l uguaglianza siano in primo luogo presenti all interno. Aspettarsi una partecipazione spontanea non funziona in pratica, in quanto la partecipazione è il problema principale di tutti i gas esistenti (pochi fanno tutti, e gli altri non fanno niente senza alcun disagio secondo il modello della società delegativa a cui siamo stati abituati). ADESIONE AL GAS ORDINARIA Per poter ordinare con il gas bisogna partecipare ed aiutare, quindi bisogna assumere un compito o ruolo. I ruoli possono essere predefiniti o proposti dalla persona. Ci saranno un certo numero di ruoli richiesti tra cui la persona può scegliere, oppure può proporre all assemblea di fare qualcosa di originale per il gas. Se i ruoli sono tutti coperti, la persona viene messa in lista di attesa. Se dopo 6 mesi ancora non ha un ruolo, l assemblea decide chi deve sostituire per prendere necessariamente un ruolo, e il sostituito va in lista di attesa (anche è veramente molto poco probabile che non ci siano ruoli liberi!) I ruoli sono prestazioni di volontariato, quindi non saranno pagati, e non ci sarà rimborso spese per il tempo impiegato. E possibile un rimborso spese per carburante che verrà considerata come spesa di trasporto. ADESIONE AL GAS A PAGAMENTO Se una persona non può in alcun modo dedicare il proprio tempo al gas ma vuole comunque acquistare, può farlo entrando come membro pagante e pagare 5 euro per ogni ritiro al quale partecipa. Tale adesione è comunque da scoraggiare rispetto a quella normale. ASSOCIAZIONE AL GAS La richiesta di associazione deve pervenire al coordinatore che dirà di partecipare alla prossima assemblea. Durante l assemblea si conosce il nuovo socio e gli si propone un ruolo, o lo propone lui stesso. Dopo l assemblea, il gestore informatico abilita agli ordini il nuovo socio. In caso di indisponibilità a partecipare alla prossima assemblea, il socio può venire accettato temporaneamente come membro e sarà messo in lista di attesa per i ruoli. Deve però partecipare alla prossima assemblea dove sarà conosciuto e gli sarà assegnato un ruolo, altrimenti sarà disabilitato dagli ordini fino alla partecipazione alla prima assemblea utile. GRADUALITA Se il gas non ha abbastanza risorse per espandersi, non si espande. Se non ci sono abbastanza disponibilità per un attività, non la si fa. Se non c è un referente per un fornitore, non si adotta quel fornitore. All inizio è accettabile che una singola persona si occupi di più compiti, ma per un periodo limitato. Il Gas cresce secondo le sue forze, non basandosi solo sulle iniziative e lo sforzo personali. In questo modo l organizzazione è gestibile e nessuno è indispensabile (se qualcuno se ne va il gas non si ferma).

5 Organizzazione ritiri (come lo facciamo in pratica?) ADDETTO AL RITIRO Un gasista viene pagato per aprire la sede di Senzaconfine venerdì dalle 10 alle 20, riceverei prodotti, controllare e annotare che i prodotti arrivati coincidano con quanto ordinato e con le fatture, dividere i prodotti per gasista, accogliere i gasisti e raccogliere i soldi durante il ritiro (che potrebbe essere dalle 18 alle 20 di venerdì); sabato per aprire il posto dalle 10 alle 13, accogliere i gasisti e raccogliere i soldi durante il ritiro. Per l orario di ritiro, invece che venerdì e sabato viene proposto venerdì e domenica In questo caso i prodotti freschi sarebbero più a rischio di andare a male tra il venerdì quando arrivano e la domenica mattina, perché a Senzaconfine non c è refrigerazione. Nell assemblea allargata si svolgerà un breve sondaggio sugli orari di ritiro desiderati, sempre tenendo come punto fermo il fine settimana quando la sede è libera da altre attività. Questo gasista viene pagata 5 euro all ora (50 euro venerdì, 15 sabato, totale 65 euro a ritiro). Chiunque può svolgere questo servizio e venire pagato; si procede ad una lista delle persone disponibili e in ordine alfabetico si avvicendano i disponibili settimana dopo settimana. Se una persona non può fare un turno lo perde e il turno passa alla persona successiva. Le persone in questo turno si gestiscono autonomamente tramite apposta mailing-list (se serve nominando un responsabile). La persona che svolge questo servizio deve svolgerlo bene e nelle modalità che sono state decise dall assemblea: ha la responsabilità di quanto succede. Se accadono dei problemi non giustificati, l assemblea può decidere di non pagarlo e di espellerlo dalla lista dei disponibili. Si propone di poter avere due persone che fanno questo servizio nella stessa settimana, ossia che una persona lo faccia il venerdì e un altra il sabato. Questa soluzione sarebbe positiva per avere più disponibilità a svolgere il servizio, nel senso che sarebbe forse più facile trovare due persone per due giorni diversi piuttosto che una persona per due giorni consecutivi. Dall altro però introduce alcune complicazioni: la gestione dei turni sarebbe più complicata (per ogni persona disponibile il venerdì bisognerebbe trovare una disponibile il sabato, quindi ci vuole qualcuno che gestisca i turni); inoltre i dati da trattare in una settimana dovrebbero essere passati da una persona all altra tra il venerdì e il sabato e dovrebbero mantenere la coerenza, con possibili problemi che potrebbero scaturire da fraintendimenti rispetto alla soluzione che una sola persona si occupi dei dati di una settimana. Una decisione in tal senso sarebbe da valutare dopo aver capito quante persone potrebbero dare la propria disponibilità per venerdì e sabato e invece quante solo per venerdì o sabato. Gasisti futuri, quanti di voi sarebbero disponibili a fare dei turni (pagati) il venerdì (10-20) e il sabato (10-13)? Oppure quanti di voi solo il venerdì e solo il sabato? SPESE Le spese di un ordine vengono prima sommate insieme e poi divise tra i gasisti partecipanti all ordine stesso, proporzionalmente all importo dei prodotti arrivati. Le spese possono essere: spese di trasporto (compresi rimborsi spese per trasporti effettuati da gasisti), spese bancarie, spese per l addetto al ritiro. Dalla somma di tali spese viene detratta la quota addebitata ai gasisti a pagamento. Esempio: 5 gasisti a pagamento pagano 25 euro. Le spese ammontano a 65+2(bancarie)+20(trasporto)-25=62 euro, che vengono divise nella modalità descritta tra tutti i gasisti, ordinari e a pagamento.

6 A Senzaconfine (onlus che si occupa di diritti dei migranti e rifugiati, completamente gestita da volontari, che ci offre lo spazio) va un contributo di minimo 1 euro per gasista (ordinari e a pagamento) che può aumentare di volta in volta secondo la volontà del gasista. Speriamo che con tali soldi potremmo contribuire alla realizzazione ad esempio di un bagno nella sede, che è necessario sia per i volontari che per gli utenti che per noi del gas! Quindi i gasisti ordinari pagheranno: PRODOTTI + CONTRIBUTO SENZACONFINE + ALTRE SPESE PROPORZIONALI I gasisti a pagamento pagheranno: PRODOTTI + 5 EURO + CONTRIBUTO SENZACONFINE + ALTRE SPESE PROPORZIONALI In alternativa si può pensare ad una diversa divisione delle spese, ad esempio dividendola in maniera uguale rispetto a tutti quelli che partecipano a quel ritiro. E da evitare la divisione delle spese tra tutti quelli che sono associati al gas, in quanto ciò costituirebbe una sorta di quota di appartenenza al gas, come se fosse un club, e scoraggerebbe l adesione di persone volenterose ad aiutare ma che non acquisterebbero regolarmente. Le due alternative hanno pro e contro: - Metodo proporzionale: simile alle tasse, si basa sul principio che chi acquista di più ha maggiori possibilità economiche di contribuire alle spese, e i suoi prodotti impegnano più spazio e peso e quindi producono più spese. Inconveniente: chi acquisterà di più con il gas, quindi lo sosterrà di più, pagherà più spese. - Metodo a quote uguali: si basa sul principio che tutti pagano la stessa quota delle spese, per un discorso di uguaglianza. Inconveniente: chi compra poco (es. perché è una sola persona con un solo reddito) pagherà la stessa quota di una famiglia con più redditi, e percentualmente le spese incideranno molto di più sui suoi acquisti. Una buona soluzione è provare a vedere come va con il metodo proporzionale, e decidere in seguito se cambiarlo con il metodo a quote uguali. PAGAMENTI Al primo ritiro a cui il gasista partecipa si versa la caparra di 50 euro. Al ritiro successivo il gasista pagherà il totale del ritiro precedente. Se il gasista non partecipa al ritiro successivo, tale importo sarà messo a debito che il gasista parteciperà al prossimo ritiro a cui parteciperà. Non è consentito partecipare ad un ritiro e posticipare il pagamento dovuto, pagare di meno o di più rispetto a quanto dovuto. COME FUNZIONA PER I SOLDI I soldi vengono raccolti dall addetto al ritiro durante il ritiro. Potranno essere caparre (se è il primo ritiro), importo del ritiro precedente o debiti. Alla fine del ritiro i soldi vengono portati/ritirati dal cassiere che li deposita in banca. Per la banca da usare, siamo d accordo che la migliore sarebbe Banca Etica, ma sicuramente non sarebbe la più economica, soprattutto rispetto alle banche online. Per avere un idea di quanto spenderemmo con

7 Banca Etica, e per partire in tempi brevi, si consiglia di partire con un conto on-line a costi quasi-zero e di analizzare in un periodo determinato le operazioni effettuate, di modo da poter prospettare dei costi di passaggio a Banca Etica. Il cassiere deciderà in tal senso, anche secondo le proprie comodità. Senzaconfine offre anche, per un periodo iniziale, l uso del conto dell associazione previo accertamento della possibilità di queste operazione da parte dell associazione; il conto è comunque non-online. MANCATO RITIRO DEI PRODOTTI E possibile non ritirare i propri prodotti senza alcuna sanzione, ma i prodotti non ritirati (che diventano proprietà dell addetto al ritiro) dovranno essere comunque pagati. Conoscendoci si spera comunque che ci si dimentichi il meno possibile di ritirare i prodotti (es. essendo avvertiti della dimenticanza, o qualcuno potrebbe prenderli per conto del dimenticatario, ecc) CONTABILITA Il cassiere redige la contabilità con i dati forniti dall addetto al ritiro. Cioè controlla che i soldi contanti coincidano con la lista dei soldi ritirati; mette a debito gli eventuali soldi non entrati (questo è relativo agli importi del ritiro precedente). Calcola gli importi dovuti dai gasisti per l ordine corrente e li comunica al prossimo addetto al ritiro, compresi eventuali debiti. Paga i fornitori secondo quanto risulta in fattura, a meno di errori. SE C E QUALCHE ERRORE IN FATTURA Se viene fatturato qualche prodotto non richiesto o viene inviato qualche prodotto errato, la fattura non viene pagata fino alla correzione dell errore. L addetto al ritiro segnala l inconveniente al fornitore che è tenuto ad emettere una nuova fattura corretta e a venirsi a riprendere i prodotti errati, comunque non addebitandoli. I prodotti errati non vengono quindi distribuiti o consumati ma vengono conservati a disposizione del fornitore che li può venire a riprendere. Questo comportamento rigido è necessario per evitare che i fornitori se ne approfittano: noi vogliamo quello che ordiniamo e quello vogliamo pagare, errori dei fornitori sono a carico dei fornitori e non devono costituire un peso per il gas. SITO INTERNET Meglio un sito dedicato (il dominio costa circa 40 euro l anno). Le spese posso anticiparle io Alfredo e poi le dividiamo (es. tra 6 mesi tra tutti gli iscritti al gas, una tantum) Il sito offrirà tutta una serie di servizi (es. calendario dei ritiri, sistema di ordini online, schede dei produttori e dei prodotti, mailing-list, forum, istruzioni, domande più frequenti, presentazione del gas, pubblicità ad iniziative, eventuale blog, ecc. ecc.) Proposta di utilizzare un servizio gratuito: io Alfredo penso che un servizio gratuito ti mette dei paletti mentre uno a pagamento dà molta più liberta di gestione. Mi informerò sulla disponibilità di servizi gratuiti e sulla loro tipologia. Inoltre un dominio con il nome del gas offre molta più visibilità e facilità per i gasisti di ricordarsi il sito.

8 Organizzazione interna (come ce la vediamo tra di noi?) RUOLI Addetti al ritiro (a turno tra lista di disponibili, eventualmente un responsabile per l organizzazione interna alla lista) Cassiere, eventualmente un aiuto-cassiere Coordinatore/i Gestore informatico Temporizzatore degli ordini Referenti dei produttori (uno per produttore) Referente per la Rete Gas Lazio Responsabile della promozione esterna Responsabile eventi e cultura Se avete già un idea di cosa vorreste fare, proponetevi scegliendo un ruolo che vi interessi e che vi divertirà fare! Se avete un idea per un altro ruolo non segnato qui ma che ritenete utile ditelo! Io (Alfredo) mi propongo come gestore informatico e come coordinatore a scadenza (cioè quest ultimo solo per un tempo limitato, per far partire il gas, ma spero in collaborazione con un altro/altri coordinatore/i che prenderanno presto il mio posto) ADDETTI AL RITIRO Sono disponibili venerdì dalle 10 alle 20 e/o sabato dalle 10 alle 13. Non tutte le settimane ma a turno (quanto spesso dipende da quanti si renderanno disponibili). Vengono pagati (poco) per il loro servizio ma lo devono fare bene! CASSIERE Ogni settimana prende/si fa consegnare (??? è da decidere a seconda della disponibilità di chi lo fa) i soldi e li versa in banca. Fa tutte le attività descritte nel paragrafo CONTABILITA (leggi sopra), eventualmente con l aiuto di un altra persona (aiuto-cassiere). COORDINATORE/I Ha una visione d insieme di tutte le attività del gas, indirizza le persone e le attività, risolve i problemi smistandoli verso le persone responsabili, facilita l incontro e la comunicazione tra i gasisti. Indice l assemblea mensile, redige e diffonde il verbale. Informa chi vuole iscriversi ed è l interfaccia del gas per l esterno. GESTORE INFORMATICO Cura il funzionamento degli ordini (gestigas), il funzionamento e il contenuto del sito, facilita lo scambio di informazioni tra i componenti del gas, sovraintende e aiuta nell uso degli strumenti informatici. TEMPORIZZATORE DEGLI ORDINI Gestisce i tempi di ritiro e di consegna, aprendo gli ordini sul sistema di ordini on-line. Mantiene un calendario sul sito in cui ognuno può avere un idea delle tempistiche. REFERENTI DEI PRODUTTORI Sono l interfaccia tra il gas e i produttori. Estraggono l ordine dal sistema di ordini on-line e lo mandano al produttore. Curano eventuali problemi con la consegna (es. prodotti arrivati diversi da quelli ordinati,

9 fatture errate). Svolgono un attività critica di ricerca e selezione sul listino dei prodotti del proprio fornitore (non inseriscono tutto il listino senza ragioanre, ma solo quello che è coerente ai criteri di scelta dei prodotti, confrontando anche con altri prodotti disponibili da altri fornitori). Fanno ricerca per la creazione di schede dei prodotti e dei produttori, per la consapevolezza di ciò che acquistiamo. REFERENTE PER LA RETE GAS LAZIO La Rete Gas Lazio è un organizzazione informale di gas di Roma e provincia che si riunisce ogni terzo giovedì del mese alle 18,30 alla Città dell Altra Economia. Il referente assiste alle riunioni, si iscrive alla mailing-list e al sito e informa il gas di ciò che accade in quell ambito, occupandosi anche eventualmente di portare avanti alcune iniziative comuni. RESPONSABILE DELLA PROMOZIONE ESTERNA Fa conoscere il gas al di fuori del gas! Nel quartiere, su internet, dove vuole cerca di informare la gente sulla possibilità di aderire e su quello che facciamo. RESPONSABILE EVENTI E CULTURA Non distribuiamo solo prodotti, ma anche cultura. Questo gasista organizzerà eventi per coinvolgere i gasisti e tutta la popolazione, tra cui seminari, incontri, gite ai produttori, e qualsiasi altra iniziativa compresa la partecipazione ad eventi organizzati da altri. FUNZIONAMENTO ASSEMBLEE Le assemblee vengono indette dal coordinatore e sono mensili, con regolarità (es. terzo venerdì del mese alle 18). L assemblea ha un ordine del giorno che viene redatto e reso pubblico (prima dell assemblea) dal coordinatore. Ogni socio può proporre un punto da discutere al coordinatore, che verrà discusso con la priorità con cui è stato proposto. Eventuali altri punti non all ordine del giorno vengono discussi alla fine di tutti gli altri. All inizio dell assemblea (che inizia con la massima puntualità possibile) i soci si presentano. Durante l assemblea il coordinatore esamina i punti all ordine del giorno e regola i tempi e i modi della discussione (moderazione). Il coordinatore (oppure facciamo a turno?) redige un verbale dettagliato. Le decisioni vengono prese a maggioranza (ogni nucleo familiare conta un voto). L assemblea è aperta a tutti, anche a non-gasisti, ma solo i gasisti votano per le decisioni. L assemblea ha un orario di termine che il moderatore fa rispettare: eventuali punti non discussi vengono inseriti nell ordine del giorno della successiva assemblea in ordine di posizione. Dopo l assemblea sarebbe bello fare attività conviviali come cene o incontri! Bisogna decidere il momento migliore per le assemblee in modo da massimizzare la partecipazione. Es. durante il fine settimana (mattina o pomeriggio) oppure durante i giorni feriali in orario serale (es. alle 18). Si prevede un breve sondaggio nella prossima riunione allargata per decidere un giorno e orario che resti il più fisso possibile. NOME Bisogna dare un nome al gas, che ci dia un senso di appartenenza. Se avete qualche nome da proporre fatelo e ne discuteremo alla prossima assemblea allargata.

10 Io, Alfredo, propongo il nome Gas Antirazzista di Testaccio. Spesso i gas hanno nomi giocosi con la parola gas che possono essere molto simpatici, ma propongo un nome serio e sociale perché penso che oggi il razzismo sia veramente un emergenza: essere razzisti diventa sempre più normale e anche se nessuno si dichiara apertamente razzista i comportamenti tali vengono sempre più tollerati in maniera ipocrita. Io non sono razzista ma è una frase che si sente ripetere in giro. L associazione Senzaconfine si batte da tempo contro ogni forma di razzismo ed la loro disponibilità mi ha fatto pensare a questo nome. Inoltre ogni volta che qualcuno citerà il gas, o ne parlerà, o ne farà parte penserà all antirazzismo, e si ricorderà che bisogna lottare contro il razzismo ogni giorno.

11 Ciclo di vita di un ordine Consultando il calendario degli ordini il temporizzatore imposta il periodo d ordine su Gestigas. All apertura dell ordine i gasisti ordinano fino al giorno di chiusura. Alla fine del periodo d ordine, il referente estrae l ordine e lo invia al produttore. Il giovedì precedente al ritiro il gestore informatico consultando il calendario degli ordini unisce gli ordini dei diversi fornitori, crea l ordine globale (ordinato per produttore e gasista) e lo manda ai gasisti in mailing-list. Il venerdì del ritiro i prodotti arrivano a Senzaconfine dalle 10. L addetto al ritiro controlla che i prodotti arrivati coincidano con i prodotti nelle fatture e con quanto richiesto, segnando eventuali difformità nell ordine globale. Se il prodotto è stato richiesto ma non è arrivato segnerà 0 come quantità. Se il prodotto è a taglio/peso segnerà l effettiva quantità o importo arrivato. Se il prodotto è arrivato ma non è stato richiesto, oppure è arrivato di tipologia o quantità differente da quanto richiesto, lo segnerà nel foglio errori prodotti perché dovrà essere restituito; se tale prodotto è anche presente in fattura lo segnerà anche nel foglio errori fatture perché dovrà essere contestato l addebito. Se il prodotto richiesto è presente in fattura ma non è arrivato, lo segnerà nel foglio errori fatture perché dovrà essere contestato l addebito. Una volta fatti questi controlli ordinerà nel foglio i prodotti per gasista e dividerà materialmente i prodotti per gasista, facendo dei pacchi-mucchietti e mettendoci il nome del gasista vicino. Dalle 18 alle 20 di venerdì e dalle 10 alle 13 di sabato i gasisti ritirano i prodotti a loro nome e pagano all addetto al ritiro l importo segnato sull ordine globale precedente (con aggiornamento della donazione volontaria di senza confine) più eventuale debito o la caparra se è il loro primo ritiro. L addetto al ritiro segna gli importi riscossi sull ordine globale precedente, o le caparre sull ordine globale corrente. Alla fine del ritiro l addetto al ritiro consegna al cassiere i soldi raccolti e le fatture. Spedisce in mailing-list l ordine globale attuale e quello precedente. Il cassiere versa il denaro raccolto sul conto del gas. Aggiorna l ordine globale con l importo dei prodotti arrivati, le spese di spedizione, l eventuale quota, la donazione per senza confine, eventuali debiti e calcola il totale da pagare. Annota le caparre e debiti sullo stesso ordine globale. Spedisce i dati in mailing-list. I referenti contattano i fornitori per i problemi segnalati: segnalano prodotti non desiderati e quindi da far riprendere, e eventuali addebiti non dovuti in fattura richiedendone una nuova corretta. Il cassiera paga le fatture che non presentano problemi, aspettando notizie dai referenti per quelli che invece ne hanno. Durante il periodo di chiusura dell ordine, i referenti aggiornano eventualmente il listino.

Consumo critico (cosa vogliamo comprare?)

Consumo critico (cosa vogliamo comprare?) Consumo critico (cosa vogliamo comprare?) SELEZIONE DEI PRODOTTI Si privilegiano prodotti biologici con certificazione; i prodotti non-certificati sono ammessi solo per conoscenza diretta del produttore

Dettagli

Parte Generale. Art.1 Chi siamo e quali obiettivi ci poniamo

Parte Generale. Art.1 Chi siamo e quali obiettivi ci poniamo REGOLAMENTO GAS MALATESTA Parte Generale Art.1 Chi siamo e quali obiettivi ci poniamo Finalità del GAS MALATESTA è provvedere all acquisto di beni e servizi cercando di realizzare una concezione più umana

Dettagli

EquoFrignano Associazione di Promozione Sociale

EquoFrignano Associazione di Promozione Sociale EquoFrignano Associazione di Promozione Sociale Regolamento del Gruppo di Acquisto Solidale EquoFrignano Regole e direttive per il funzionamento del GAS, che integrano lo Statuto Premessa Tratto dal GAS

Dettagli

G.A.S. Gruppi d Acquisto Solidale

G.A.S. Gruppi d Acquisto Solidale G.A.S. Gruppi d Acquisto Solidale Un gruppo d acquisto si forma quando alcune persone decidono di consociare i propri acquisti, a fini economici e/o logistici. Si tratta di un aggregazione assolutamente

Dettagli

Le strade del fresco. Premessa e finalità generali

Le strade del fresco. Premessa e finalità generali GASBIO, GASABILE, GAS SOLBIATE ARNO, AVANZAGAS, AMICOGAS, L APE E LA FORMICA, APEGAS, Le strade del fresco Quando avrete abbattuto l ultimo albero,quando avrete pescato l ultimo pesce,quando avrete inquinato

Dettagli

REGOLAMENTO del G.A.S.S.S

REGOLAMENTO del G.A.S.S.S REGOLAMENTO del G.A.S.S.S Gruppo di Acquisto Solidale Sanremo Sostenibile PARTE GENERALE Art. 1 Rapporto tra l Associazione culturale GASSS e l Associazione di volontariato Sanremo Sostenibile In continuità

Dettagli

Presentazione dei primi dati della ricerca sui 450 Gas lombardi

Presentazione dei primi dati della ricerca sui 450 Gas lombardi METROPOLI AGRICOLE Milano 25 marzo 2013 Presentazione dei primi dati della ricerca sui 450 Gas lombardi Relazione a cura di Francesca Forno e Silvia Salvi Osservatorio CORES-Università di Bergamo www.unibg.it/cores

Dettagli

Dalla campagna a casa tua

Dalla campagna a casa tua Prodotti di agricoltura locale Dalla campagna a casa tua Ricevi a casa prodotti freschissimi di agricoltura locale a poche ore dal raccolto! Esci dal supermercato, entra in agricoltura Prodotti di agricoltura

Dettagli

AEQUOS: CHI E' COSTUI??

AEQUOS: CHI E' COSTUI?? Numero 9 del 05/03/2015 Cooperativa AEQUOS NOTIZIARIO SETTIMANALE a cura del tavolo produttori e logistica http://www.aequos. eu rimani in contatto con Aequos su facebook. Diventa Fan della pagina ufficiale

Dettagli

Art. 3 Soci Possono associarsi alla CdV le organizzazioni previste dall art. 3 dello Statuto.

Art. 3 Soci Possono associarsi alla CdV le organizzazioni previste dall art. 3 dello Statuto. REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE DELLA CASA DEL VOLONTARIATO Art.1 Denominazione e sede La Casa del Volontariato ha sede in Monza via Correggio 59 in un edificio che il Comune di Monza ha dato in comodato

Dettagli

FORNITORI GAS CASTELLI ROMANI

FORNITORI GAS CASTELLI ROMANI FORNITORI GAS CASTELLI ROMANI MOLINO ARMANDO CONTI s.n.c. Via F. Terrazzi, snc Castel Madama (RM) E-mail: mrita65@libero.it Tel/Fax: 0774 448 282 Sig.ra Margherita Millozzi Referente: Luisa Tettamanti

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO MOVIMENTO 5 STELLE CASTELFIDARDO

REGOLAMENTO GRUPPO MOVIMENTO 5 STELLE CASTELFIDARDO REGOLAMENTO GRUPPO MOVIMENTO 5 STELLE CASTELFIDARDO Premessa Il presente regolamento definisce le regole di funzionamento del Gruppo Movimento 5 Stelle CASTELFIDARDO (in breve M5S CASTELFIDARDO), ed è

Dettagli

BILANCIO DI ESERCIZIO ANNO 2012

BILANCIO DI ESERCIZIO ANNO 2012 Associazione G.A.S. Fratello Sole Gruppo di Acquisto Solidale San Francesco di Albaro, Genova BILANCIO DI ESERCIZIO ANNO 2012 Premessa: L associazione G.A.S. Fratello è un Gruppo di Acquisto Solidale che

Dettagli

REGOLAMENTO G.A.S. Il Gergmoglio

REGOLAMENTO G.A.S. Il Gergmoglio REGOLAMENTO G.A.S. Il Gergmoglio Art. 1 - Denominazione PARTE GENERALE Nell ambito dell associazione il Germoglio viene svolta l attività di gruppo di acquisto solidale. Di seguito per socio si intende

Dettagli

LINEE GUIDA E PRINCIPI PER CONVIVERE FELICEMENTE NEL GRUPPO DI ACQUISTO SOLIDALE ESPERIA

LINEE GUIDA E PRINCIPI PER CONVIVERE FELICEMENTE NEL GRUPPO DI ACQUISTO SOLIDALE ESPERIA LINEE GUIDA E PRINCIPI PER CONVIVERE FELICEMENTE NEL GRUPPO DI ACQUISTO SOLIDALE ESPERIA Principi per convivere felicemente nel Gruppo di Acquisto Solidale Esperia Queste pagine servono da guida concisa

Dettagli

Associazione di Promozione Sociale Un approccio critico al consumo I Gruppi d Acquisto Solidali

Associazione di Promozione Sociale Un approccio critico al consumo I Gruppi d Acquisto Solidali Un approccio critico al consumo I Gruppi d Acquisto Solidali Incontriamoci Altichiero Padova 19 Giugno 2005 Indice 1. Il Consumo Critico e i mezzi a disposizione del consumatore consapevole 2. I GAS Gruppi

Dettagli

RETE_GAS_BERGAMO Principi ed Attività del biennio 2015-2016

RETE_GAS_BERGAMO Principi ed Attività del biennio 2015-2016 RETE_GAS_BERGAMO Principi ed Attività del biennio 2015-2016 1. DEFINIZIONE Una strategia fondamentale delle realtà dell economia solidale è quella delle reti per potersi sostenere a vicenda e sviluppare

Dettagli

SCHEDA FORNITORI DI INTERGAS MILANO (VERSIONE 1.5 GIUGNO 2012)

SCHEDA FORNITORI DI INTERGAS MILANO (VERSIONE 1.5 GIUGNO 2012) SCHEDA FORNITORI DI INTERGAS MILANO (VERSIONE 1.5 GIUGNO 2012) Tipo di scheda: O Produttore O Trasformatore O Rivenditore (Segnare anche piu di una casella) Per la redazione della scheda, il compilatore

Dettagli

IMBOTTIGLIAMENTO VINI NERIO

IMBOTTIGLIAMENTO VINI NERIO Numero 17 del 30/04/2015 Cooperativa AEQUOS NOTIZIARIO SETTIMANALE a cura del tavolo produttori e logistica http://www.aequos. eu rimani in contatto con Aequos su facebook. Diventa Fan della pagina ufficiale

Dettagli

Preventivo vacanze. Carlo Romanelli. (in collaborazione con Franco Favilli e Laura Maffei) Nucleo: Numeri, relazioni e funzioni

Preventivo vacanze. Carlo Romanelli. (in collaborazione con Franco Favilli e Laura Maffei) Nucleo: Numeri, relazioni e funzioni Carlo Romanelli (in collaborazione con Franco Favilli e Laura Maffei) Nucleo: Numeri, relazioni e funzioni Introduzione Tematica: Costruzione, entro un budget assegnato, di un preventivo per le proprie

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Realizzazione di un G.A.S. 2.0

Realizzazione di un G.A.S. 2.0 Università degli Studi dell Insubria Varese Corso di Laurea Specialistica in Informatica Esame di Web 2.0 Realizzazione di un G.A.S. 2.0 Professori: Andrea Perego Rosario Sica A cura di: Barbara Casola

Dettagli

LINEE GUIDA DEL GAS PANE & ROSE

LINEE GUIDA DEL GAS PANE & ROSE LINEE GUIDA DEL GAS PANE & ROSE Alla base della nostra scelta di organizzarsi in Gruppo d'acquisto Solidale c'è la consapevolezza che occorre ripensare i nostri consumi e più in generale le nostre scelte

Dettagli

Notiziario Settimanale

Notiziario Settimanale C o o p e r a t i v a A E Q U O S Notiziario Settimanale a cura del tavolo produttori e logistica Numero 50 del 11/12/2014 http://www.aequos.eu Rimani in contatto con Aequos su Facebook. Diventa Fan della

Dettagli

GUIDA ALL USO. COme pagare OnLIne e vivere tranquilli.

GUIDA ALL USO. COme pagare OnLIne e vivere tranquilli. GUIDA ALL USO. Come pagare online e vivere tranquilli. Indice PayPal, il tuo conto online...pag.3 Ti sei appena registrato? Completa l attivazione del conto in 3 passi...pag.4 1. Conferma il tuo indirizzo

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

Banca del Tempo di Isola Vicentina

Banca del Tempo di Isola Vicentina Banca del Tempo di Isola Vicentina Regolamento della BDT di Isola Vicentina Vers. 2.0 del 13 Agosto 2014 Pag. 1 Sommario BDT... Error! Bookmark not defined. di Isola Vicentina... 1 REGOLAMENTO INTERNO...

Dettagli

A.S.P. OPUS CIVIUM Sede legale: via Conciliazione, n 10-42024 Castelnovo di Sotto (RE) GUIDA ALL ISCRIZIONE AL NIDO COMUNALE D INFANZIA

A.S.P. OPUS CIVIUM Sede legale: via Conciliazione, n 10-42024 Castelnovo di Sotto (RE) GUIDA ALL ISCRIZIONE AL NIDO COMUNALE D INFANZIA A.S.P. OPUS CIVIUM Sede legale: via Conciliazione, n 10-42024 Castelnovo di Sotto (RE) Nido Comunale Elvise Carpi i bambini e le bambine GUIDA ALL ISCRIZIONE AL NIDO COMUNALE D INFANZIA

Dettagli

# NARCOTICS ANONYMOUS NARCOTICI ANONIMI Area Toscana

# NARCOTICS ANONYMOUS NARCOTICI ANONIMI Area Toscana # NARCOTICS ANONYMOUS NARCOTICI ANONIMI Area Toscana LINEE GUIDA Premessa Queste linee guida sono nate allo scopo di chiarire, semplificare ed aiutare i nostri servizi a livello di Area. Dovrebbero essere

Dettagli

CARTA dei SERVIZI CENTRO PRIMA INFANZIA. SERVIZIO INFANZIA e FAMIGLIA

CARTA dei SERVIZI CENTRO PRIMA INFANZIA. SERVIZIO INFANZIA e FAMIGLIA Settore Politiche sociali e di sostegno alla famiglia CARTA dei SERVIZI CENTRO PRIMA INFANZIA SERVIZIO INFANZIA e FAMIGLIA Indice Capo 1 La carta dei servizi Uno strumento per dialogare e collaborare con

Dettagli

Allegato Le azioni di riduzione dei rifiuti nella Distribuzione Organizzata trentina

Allegato Le azioni di riduzione dei rifiuti nella Distribuzione Organizzata trentina Allegato Le azioni di riduzione dei rifiuti nella Distribuzione Organizzata trentina Schede delle azioni 1 Nota: nella individuazione dei criteri obbligatori e nell assegnazione dei punteggi a quelli facoltativi,

Dettagli

Tecniche di approvvigionamento

Tecniche di approvvigionamento Tecniche di approvvigionamento Scelta del fornitore È certamente opportuno non avere un unica fonte di approvvigionamento, ma più aziende fornitrici (due o tre al massimo) a cui rivolgersi in base all

Dettagli

Proposta di revisione delle regole in tema di prezzo al pubblico e prezzo trasparente

Proposta di revisione delle regole in tema di prezzo al pubblico e prezzo trasparente Assemblea dei Soci AGICES Genova, 4-6 aprile 2008 Proposta di revisione delle regole in tema di prezzo al pubblico e prezzo trasparente A) Il prezzo al pubblico Cari Soci, come previsto e a conclusione

Dettagli

Gruppo di Acquisto Solidale Valle Brembana Carta d'intenti - regolamento

Gruppo di Acquisto Solidale Valle Brembana Carta d'intenti - regolamento Gruppo di Acquisto Solidale Valle Brembana Carta d'intenti - regolamento Chi siamo Il Gruppo di Acquisto Solidale (GAS) Valle Brembana si è costituito nel Giugno 2010, da un gruppo di 10 famiglie residenti

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO della Coop. ACANTA MAG (Mutua di Auto Gestione) - Scarl

REGOLAMENTO INTERNO della Coop. ACANTA MAG (Mutua di Auto Gestione) - Scarl REGOLAMENTO INTERNO della Coop. ACANTA MAG (Mutua di Auto Gestione) - Scarl Premessa - Riferimenti La Coop. Acanta MAG (nel proseguo del documento chiamata semplicemente Acanta) è uno strumento al servizio

Dettagli

Nome. I due coccodrilli blu ed il buco nel sistema (Cortometraggio) Durata. 90 minuti circa. Gruppo Target Ragazzi e adolescenti da 12 anni in su 1

Nome. I due coccodrilli blu ed il buco nel sistema (Cortometraggio) Durata. 90 minuti circa. Gruppo Target Ragazzi e adolescenti da 12 anni in su 1 IGIV - Guida METODO PEDAGOGICO Nome I due coccodrilli blu ed il buco nel sistema (Cortometraggio) Durata 90 minuti circa Gruppo Target Ragazzi e adolescenti da 12 anni in su 1 Materiale, spazio, numero

Dettagli

Cosa sono e come utilizzare le reti solidali

Cosa sono e come utilizzare le reti solidali Freebook è un progetto di libro libero. L Edup dona ai suoi lettori dei veri e propri libri, prodotti editoriali completi rispetto all opera da cui sono tratti. Possono essere letti, stampati, citati,

Dettagli

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Riduco Riciclo Recupero Riutilizzo Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Quaderno di nato a il scuola classe sez. Cari ragazzi, questo quaderno che state leggendo, scritto e realizzato per voi

Dettagli

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO Sommario Nel primo capitolo di questo quaderno lei ha ritenuto che il gioco d azzardo sta causando problemi nella sua vita. Si è posto obiettivi

Dettagli

FAQ per l audioconferenza

FAQ per l audioconferenza FAQ per l audioconferenza (Frequently Asked Questions, le domande poste più frequentemente) Troverete in questa sezione tante informazioni utili sul servizio di audioconferenza MeetIn Audio, organizzate

Dettagli

Fondo Europeo per l integrazione di Cittadini di Paesi Terzi Progetto MEDIARE.COM. Glossario. dei principali termini finanziari di uso quotidiano

Fondo Europeo per l integrazione di Cittadini di Paesi Terzi Progetto MEDIARE.COM. Glossario. dei principali termini finanziari di uso quotidiano Fondo Europeo per l integrazione di Cittadini di Paesi Terzi Progetto MEDIARE.COM dei principali termini finanziari di uso quotidiano IL PROGETTO MEDIARE.COM La presente pubblicazione è stata curata da

Dettagli

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica guardano cosa c è dentro al bidone poi prendono le bottiglie

Dettagli

presenta: By: Centro Informazioni

presenta: By: Centro Informazioni presenta: By: Centro Informazioni Sito Internet: http://www.centroinformazioni.net Portale: http://www.serviziebay.com Blog: http://www.guadagnare-da-casa.blogspot.com/ Email: supporto@centroinformazioni.net

Dettagli

L alternativa del Commercio Equo e Solidale

L alternativa del Commercio Equo e Solidale L alternativa del Commercio Equo e Solidale Non si vede bene che col cuore. l essenziale è invisibile agli occhi. (Antoine de Saint-Exupery) Il Commercio Equo e Solidale e' un approccio alternativo al

Dettagli

STATUTO AIGET PARTE I: NATURA ED OBIETTIVI DELL ASSOCIAZIONE COSTITUZIONE E SEDE ARTICOLO 1

STATUTO AIGET PARTE I: NATURA ED OBIETTIVI DELL ASSOCIAZIONE COSTITUZIONE E SEDE ARTICOLO 1 STATUTO AIGET PARTE I: NATURA ED OBIETTIVI DELL ASSOCIAZIONE COSTITUZIONE E SEDE ARTICOLO 1 Tra le imprese esercenti in Italia attività di grossista e/o venditore e/o trader e/o shipper nel settore energetico

Dettagli

Comproprietà Nautica.

Comproprietà Nautica. Comproprietà Nautica. Acquisto dell imbarcazione. Si tratta di acquistare un imbarcazione nuova o usata dividendo la proprietà in tre con pari diritti. Modalità di acquisto. L acquisto potrà essere effettuato

Dettagli

Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi

Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi Il servizio di refezione scolastica del Comune di Poggibonsi è affidato all azienda di Ristorazione Cir- Food, Divisione Eudania. Per la preparazione

Dettagli

Bilancio. Rendiconto Consuntivo Standard

Bilancio. Rendiconto Consuntivo Standard Bilancio Rendiconto Consuntivo Standard 1 Bilancio Anche se la legge non stabilisce un termine fisso entro cui l amministratore debba procedere alla presentazione del bilancio è bene che non superari i

Dettagli

SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Anno scolastico 2015/2016 INFORMATIVA GENERALE

SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Anno scolastico 2015/2016 INFORMATIVA GENERALE CITTA DI BASSANO DEL GRAPPA Area II Servizi alla Persona SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Anno scolastico 2015/2016 INFORMATIVA GENERALE ISCRIZIONE AL SERVIZIO Per l'anno scolastico 2015/2016 e successivi,

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

IMBALLAGGI: una proposta per l Europa di Piero Capodieci, Presidente Comieco

IMBALLAGGI: una proposta per l Europa di Piero Capodieci, Presidente Comieco Milano, 28 novembre 2003 IMBALLAGGI: una proposta per l Europa di Piero Capodieci, Presidente Comieco Gli imballaggi sono stati il terreno di prova di un nuovo paradigma sociale che ha aggiunto alla responsabilità

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Cooperativa AEquoS. Acquisti Equo Sostenibili e Solidali

Cooperativa AEquoS. Acquisti Equo Sostenibili e Solidali Cooperativa AEquoS "Non abbiamo ricevuto il mondo in eredità dai nostri padri, ma in prestito dai nostri figli ". Premessa La Cooperativa AEquoS è il tentativo di creare una rete solidale (diretta, corta,

Dettagli

Benvenuti. Da chi è condotto questo programma DAL PRINCIPIO. Strade in Transizione" 1.1 Introduzione

Benvenuti. Da chi è condotto questo programma DAL PRINCIPIO. Strade in Transizione 1.1 Introduzione 1. Introduzione 1 Strade in Transizione 1.1 Introduzione DAL PRINCIPIO Benvenuti State per imbarcarvi nel vostro viaggio verso uno stile di vita a basso consumo energetico. Questo vi aiuterà a risparmiare,

Dettagli

AL MERCATO PROPOSTE MATERIALI

AL MERCATO PROPOSTE MATERIALI AL MERCATO PROPOSTE visite al mercato di quartiere e a negozi di vario genere verbalizzazione delle esperienze realizzate domande adeguate per acquistare, per chiedere il prezzo nomenclatura di: merce,

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COSTITUZIONE E LA PROMOZIONE DELLA FILIERA CORTA BIOLOGICA

LINEE GUIDA PER LA COSTITUZIONE E LA PROMOZIONE DELLA FILIERA CORTA BIOLOGICA LINEE GUIDA PER LA COSTITUZIONE E LA PROMOZIONE DELLA FILIERA CORTA BIOLOGICA INDICE Scopo.. 3 Premessa.......3 La filiera e gli strumenti di vendita... 4 La vendita in azienda: I Farmers market. 4 Food

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

GASquilino. Note Esplicative: perché e come partecipare al Gruppo d Acquisto Solidale. il G.A.S. del Rione Esquilino

GASquilino. Note Esplicative: perché e come partecipare al Gruppo d Acquisto Solidale. il G.A.S. del Rione Esquilino GASquilino Note Esplicative: perché e come partecipare al Gruppo d Acquisto Solidale. il G.A.S. del Rione Esquilino Perché entrare in un GAS, perché ordinare insieme al GASquilino I Gruppi di Acquisto

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL FONDO ECONOMALE DELLA SCUOLA NORMALE SUPERIORE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL FONDO ECONOMALE DELLA SCUOLA NORMALE SUPERIORE Art.1 Oggetto REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL FONDO ECONOMALE DELLA SCUOLA NORMALE SUPERIORE (emanato con Decreto del Direttore n. 237 del 05.06.2014, pubblicato in pari data all Albo Ufficiale on-line

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DEGLI STUDENTI : istruzioni per l uso

CONSULTA PROVINCIALE DEGLI STUDENTI : istruzioni per l uso CONSULTA PROVINCIALE DEGLI STUDENTI : istruzioni per l uso documento realizzato dal Gruppo di lavoro tematico Informazione/Formazione Rappresentanza Studentesca (CPS di Alessandria, Asti, Biella, Torino)

Dettagli

GUIDA DELL ACQUIRENTE :

GUIDA DELL ACQUIRENTE : GUIDA DELL ACQUIRENTE : Nuovo acquirente su Delcampe? Ecco come cominciare con delle buone basi : 1 a tappa : Iscrivervi a) L iscrizione è gratuita b) La procedura di iscrizione c) Aprire una sessione

Dettagli

GasItalia.org. Manuale di utilizzo

GasItalia.org. Manuale di utilizzo GasItalia.org Manuale di utilizzo INDICE 1. Introduzione 2. Registrazione G.A.S. 3. Icone 4. Istruzioni per gli utenti 5. Istruzioni per i fornitori 6. Istruzioni per gli amministratori 7. Istruzioni per

Dettagli

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 20 DEL 2.3.2015

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 20 DEL 2.3.2015 RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 20 DEL 2.3.2015 Quarto punto all O.d.G. Proposta del Consigliere Cieri di modifiche al Regolamento IUC (regolamento TARI) Illustra il Consigliere Cieri. Grazie

Dettagli

Ti presentiamo due testi che danno informazioni ai cittadini su come gestire i propri

Ti presentiamo due testi che danno informazioni ai cittadini su come gestire i propri Unità 11 Questione di soldi In questa unità imparerai: come spedire i soldi all estero come usare il bancomat gli aggettivi e i pronomi dimostrativi questo e quello a costruire frasi negative con mai e

Dettagli

INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI

INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI OTTOBRE 2011 1 PREMESSA Un alimentazione equilibrata e corretta, gradevole ed accettabile,

Dettagli

Nuovo flash nuovo giorno, siamo pronti per il flash del venerdì

Nuovo flash nuovo giorno, siamo pronti per il flash del venerdì Nuovo flash nuovo giorno, siamo pronti per il flash del venerdì Vi ricordo che potete mandarci le vostre idee visitando il sito http://giornalinodipiazzetta.altervista.org/ oppure scrivendo alla nostra

Dettagli

Venerdì Piano di lavoro dettagliato: situazione comunicativa - ricapitolazione delle competenze acquisite e transfer

Venerdì Piano di lavoro dettagliato: situazione comunicativa - ricapitolazione delle competenze acquisite e transfer Documentazione insegnante Venerdì Piano di lavoro dettagliato: situazione comunicativa - ricapitolazione delle competenze acquisite e transfer MATTINA In aula: banchi disposti a isole da 4 6 allievi (a

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1 - Modulo di base

Università per Stranieri di Siena Livello A1 - Modulo di base Unità 3 Leggere e capire le promozioni COOP In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni sulle promozioni COOP parole relative alle promozioni e alle offerte della COOP l uso dell imperativo

Dettagli

CAPITOLO 15 CONTROLLO DELLE SCORTE

CAPITOLO 15 CONTROLLO DELLE SCORTE CAPITOLO 15 CONTROLLO DELLE SCORTE Domande di analisi e ripasso 1. Distinguete quali materiali possono essere a domanda dipendente e a domanda indipendente in un ristorante McDonald s, in un produttore

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE ATTIVITA DELL ALTRAECONOMIA

DEFINIZIONE DELLE ATTIVITA DELL ALTRAECONOMIA ALLEGATO D DEFINIZIONE DELLE ATTIVITA DELL ALTRAECONOMIA Commercio equo e solidale 1. Il commercio equo e solidale è l attività di cooperazione economica e sociale finalizzata a consentire o migliorare

Dettagli

Banca Popolare Etica. Roberto Guerra direttore filiale di Bari Banca popolare Etica. L interesse più alto è quello di tutti. Venerdì 1 giugno 2012

Banca Popolare Etica. Roberto Guerra direttore filiale di Bari Banca popolare Etica. L interesse più alto è quello di tutti. Venerdì 1 giugno 2012 Banca Popolare Etica L interesse più alto è quello di tutti Roberto Guerra direttore filiale di Bari Banca popolare Etica Venerdì 1 giugno 2012 Banca popolare Etica È punto di incontro tra: risparmiatori

Dettagli

GUIDA DEL VENDITORE :

GUIDA DEL VENDITORE : GUIDA DEL VENDITORE : Nuovo venditore su Delcampe? Ecco come cominciare con delle buone basi : 1 a tappa : Iscrivervi a) L iscrizione è gratuita b) La procedura di iscrizione c) Aprire una sessione sul

Dettagli

La contabilità generale in 3.000 parole Facile e comprensibile. Ovviamente gratis.

La contabilità generale in 3.000 parole Facile e comprensibile. Ovviamente gratis. La contabilità generale in 3.000 parole Facile e comprensibile. Ovviamente gratis. Ma è davvero così difficile la contabilità? Io direi complessa difficile no, almeno se hai compreso bene le basi! In sole

Dettagli

OLI VEGETALI - TESSUTI BATTERIE RIFIUTI ELETTRICI ED ELETTRONICI PLASTICHE - PVC PE PET METALLI FERROSI ACCIAIO CARTA CARTONE OLI LUBRIFICANTI

OLI VEGETALI - TESSUTI BATTERIE RIFIUTI ELETTRICI ED ELETTRONICI PLASTICHE - PVC PE PET METALLI FERROSI ACCIAIO CARTA CARTONE OLI LUBRIFICANTI PLASTICHE - PVC PE PET METALLI FERROSI ACCIAIO CARTA CARTONE OLI LUBRIFICANTI OLI VEGETALI - TESSUTI BATTERIE RIFIUTI ELETTRICI ED ELETTRONICI 000 PNEUMATICI FUORI USO LEGNO SMALTIMENTO VANTAGGIOSO DEI

Dettagli

ORDINI 2015 MODALITÀ D ACQUISTO E CONDIZIONI DI SPEDIZIONE

ORDINI 2015 MODALITÀ D ACQUISTO E CONDIZIONI DI SPEDIZIONE ORDINI 2015 MODALITÀ D ACQUISTO E CONDIZIONI DI SPEDIZIONE (Le presenti condizioni sono valide a partire dal 20 aprile 2015 e sostituiscono interamente quelle precedenti). Cari amici, vi inviamo la presente

Dettagli

Tutto il personale impiegato in Webkorner è maggiorenne.

Tutto il personale impiegato in Webkorner è maggiorenne. SA8000 IN WEBKORNER LAVORO INFANTILE Webkorner si impegna a non utilizzare né a favorire l utilizzo di manodopera infantile e minorile. L azienda, ritenendo la tutela dei minori di assoluta priorità, ha

Dettagli

Grafico del livello di attività per 90 giorni

Grafico del livello di attività per 90 giorni Grafico del livello di attività per giorni "Gli agenti immobiliari di Successo fanno quello che gli agenti immobiliari normali non amano fare." Salvatore Coddetta. Il lavoro di agente immobiliare è quello

Dettagli

Riunione INTERGAS del 18-01-2014 casa del popolo Settignano

Riunione INTERGAS del 18-01-2014 casa del popolo Settignano Riunione INTERGAS del 18-01-2014 casa del popolo Settignano presenti: Raffele Mazzacano -GAS FIESOLE; Sara Aiello+Guendalina Allodi+Paola Rutigliano-GASSEDOTTI; Angelo Malcontenti-GAS RICORBOLI/REGIONE

Dettagli

C O M U N E D I B R I O S C O

C O M U N E D I B R I O S C O C O M U N E D I B R I O S C O PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA Ai Genitori degli alunni che intendono utilizzare il servizio di refezione scolastica Premesso che: per poter utilizzare il servizio di

Dettagli

Statuto dell Associazione di volontariato Zucchero Amaro

Statuto dell Associazione di volontariato Zucchero Amaro Statuto dell Associazione di volontariato Zucchero Amaro TITOLO 1 - DISPOSIZIONI GENERALI ARTICOLO 1 E costituita in Chiavari, Via Entella 205, l Associazione di volontariato denominata Zucchero Amaro

Dettagli

I GRUPPI D'ACQUISTO SOLIDALI. Acquistare insieme per vivere bene

I GRUPPI D'ACQUISTO SOLIDALI. Acquistare insieme per vivere bene Una proposta per un modo diverso e possibile I GRUPPI D'ACQUISTO SOLIDALI Acquistare insieme per vivere bene Sergio Venezia La Retina dei GAS della Brianza Un po' di storia Le cooperative di consumo dall'800

Dettagli

Principi e regole guida progetto Pian del Rosso

Principi e regole guida progetto Pian del Rosso Principi e regole guida progetto Pian del Rosso VISIONE COMUNE L'obiettivo è creare un luogo ove sia possibile vivere in modo sostenibile dal punto di vista ecologico e sociale. È incentivata ogni forma

Dettagli

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito Vivere il Sogno Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito VIVERE IL SOGNO!!! 4 semplici passi per la TUA indipendenza finanziaria (Il Network Marketing)

Dettagli

- Rinegoziazione: pro e contro dell accordo Governo Abi. Istruzioni per l uso a cura di Adiconsum

- Rinegoziazione: pro e contro dell accordo Governo Abi. Istruzioni per l uso a cura di Adiconsum Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 29-30 maggio 2008 Stampato in proprio in maggio 2008 In questo numero: Speciale mutui: Rinegoziazione, pro e contro dell accordo Governo Abi Istruzioni

Dettagli

Primi Passi Guadagno

Primi Passi Guadagno Primi Passi Guadagno Online Questo è un report gratuito. E possibile la sua distribuzione, senza alterare i contenuti, gratuitamente. E vietata la vendita INTRODUZIONE Mai come in questo periodo è scoppiato

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

LA BORSA MERCI TELEMATICA ITALIANA AL SERVIZIO DEL COMPARTO SUINICOLO. Reggio Emilia, 25 febbraio 2015

LA BORSA MERCI TELEMATICA ITALIANA AL SERVIZIO DEL COMPARTO SUINICOLO. Reggio Emilia, 25 febbraio 2015 AL SERVIZIO DEL COMPARTO SUINICOLO Reggio Emilia, 25 febbraio 2015 Cos è la Borsa Merci Telematica Italiana È il mercato telematico regolamentato dei prodotti agricoli, agroenergetici, agroalimentari,

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO Sommario In questo capitolo scoprirà alcune cose su come - gestire il suo denaro - identificare alcune questioni economiche collegate al gioco - cominciare ad operare dei

Dettagli

LAVORARE CON LE FAMIGLIE NELLE COMUNITÀ PER MINORI

LAVORARE CON LE FAMIGLIE NELLE COMUNITÀ PER MINORI Giammatteo Secchi LAVORARE CON LE FAMIGLIE NELLE COMUNITÀ PER MINORI LAVORO SOCIALE IN TASCA COLLANA DIRETTA DA M.L. RAINERI Gli operatori sociali in tutela minori si confrontano ogni giorno con situazioni

Dettagli

Batti la crisi col cervello!

Batti la crisi col cervello! Batti la crisi col cervello! 20 suggerimenti per vivere meglio consumando meno alimentazione trasporti economia domestica denaro tempo libero calcola il valore della tua AltraCard! Batti la crisi col cervello!

Dettagli

Via Scipione Dal Ferro 4 40138 Bologna tel. 051 340328 fax 051 341169 E-mail: info@volabo.it Web: www.volabo.it

Via Scipione Dal Ferro 4 40138 Bologna tel. 051 340328 fax 051 341169 E-mail: info@volabo.it Web: www.volabo.it Guida Operativa PROGETTI di SVILUPPO Via Scipione Dal Ferro 4 40138 Bologna tel. 051 340328 fax 051 341169 E-mail: info@volabo.it Web: www.volabo.it C.F. 91223750372 Affidato ad A.S.Vo. Associazione per

Dettagli

Comune di Cassina de Pecchi REGOLAMENTO DI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE IL PESCIOLINO ROSSO. Approvato con deliberazione 8/05/2014 N 64

Comune di Cassina de Pecchi REGOLAMENTO DI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE IL PESCIOLINO ROSSO. Approvato con deliberazione 8/05/2014 N 64 Comune di Cassina de Pecchi REGOLAMENTO DI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE IL PESCIOLINO ROSSO Approvato con deliberazione 8/05/2014 N 64 1 INDICE art. 1 Finalità del Servizio pag. 3 art. 2 Area di utenza

Dettagli

PERCORSO DI MATEMATICA classe V della Scuola Primaria. Silvia Vigliotta

PERCORSO DI MATEMATICA classe V della Scuola Primaria. Silvia Vigliotta PERCORSO DI MATEMATICA classe V della Scuola Primaria Silvia Vigliotta Traguardi per lo sviluppo delle competenze (Obiettivi di apprendimento) Legge e comprende testi che coinvolgono aspetti logici e matematici.

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Albez edutainment production. Economia Aziendale I. Scambi economici

Albez edutainment production. Economia Aziendale I. Scambi economici Albez edutainment production Economia Aziendale I Scambi economici 1 La compravendita Secondo l articolo 1470 del Codice Civile: La vendita è il contratto che ha per oggetto il trasferimento della proprietà

Dettagli

REGOLAMENTO DI VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE

REGOLAMENTO DI VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE REGOLAMENTO DEL GRUPPO COMUNALE DI VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE Adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. 66 del 26 luglio 1999 ARTICOLO 1 E costituito il GRUPPO COMUNALE DI VOLONTARI DI PROTEZIONE

Dettagli