Catalogo IIR InCompany Soluzioni Formative Personalizzate

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Catalogo IIR InCompany Soluzioni Formative Personalizzate"

Transcript

1 Catalogo IIR InCompany Soluzioni Formative Personalizzate

2 Energy & Utilities Indice formazione 2014 Il Mercato e i Costi dell Energia e del Gas 21 Strumenti di gestione del rischio sui mercati dell energia 22 MODELLI PREVISIONALI della DOMANDA e del PREZZO di Energia Elettrica e Gas 23 Rilevare, raccogliere e condividere i dati Energetici 24 Hedging e Trading degli Energy Derivates 25 Gestione contabile dei derivati energetici secondo i principi IFRS/IAS 26 GAS TRADING: gestione del portafoglio e tecniche di trading 27 Contratti di approvvigionamento GAS ed ENERGIA ELETTRICA 28 RECUPERO CREDITI nell energia, gas e acqua 29 Controllo di Gestione nelle Utilities 30 Gestione e manutenzione degli aerogeneratori 31 Come pianificare correttamente la manutenzione nella centrale elettrica 32 Esercizio e Manutenzione delle STAZIONI AT/AT e delle CABINE AT/MT e MT/BT 33 La valorizzazione di Risorse Energetiche derivanti da PROCESSI INDUSTRIALI 34 TURBINE a GAS: ottimizzarne le prestazioni e ridurre il rischio 35

3 Il Mercato e i Costi dell Energia e del Gas n Conoscere le reali ripercussioni della liberalizzazione sul mercato energetico n Verificare quali sono gli strumenti a disposizione degli operatori per influenzare i prezzi n Individuare quali investimenti garantiscono una riduzione della spesa n Comprendere le caratteristiche della filiera e i protagonisti del mercato per agire con successo I mercati del settore energetico: Analisi concreta, scenario normativo ed evoluzione prevista Settore elettrico» Come funziona il Sistema Elettrico Nazionale: andamento dei consumi nella crisi e rivoluzione rinnovabile» Statistiche di settore: Italia ed Europa» Andamento dei prezzi dell energia elettrica in Italia e in Europa, relazioni con andamento degli indicatori brent e cambio euro-dollaro americano» Il Mercato all ingrosso e la Borsa elettrica» Mercato di maggior tutela e salvaguardia e riferimenti di prezzo L incidenza della contrattualistica sui costi» Possibilità di incidenza sui costi negoziabili: la contrattazione bilaterale, l acquisto all ingrosso, l operatività sulla borsa elettrica» Le proposte standard di fornitura sul mercato dell energia elettrica: fornitura modulata, fornitura all ingrosso, gestione del portafoglio, hedging del prezzo.» Aspetti fiscali e gestione ottimale dei costi» Criticità: garanzie, morosità e distacco, regole per lo switching, affidabilità dei fornitori Come gli investimenti/interventi permettono di spendere meno» Elementi di potenziale riduzione e ottimizzazione dei costi» I Sistemi Efficienti di Utenza e Sistemi di Auto Approvvigionamento Energetico» Cogenerazione e fonti rinnovabili» Benefici economici diretti e indiretti: come sono strutturati e dove vanno gli incentivi Ottimizzare la gestione del gas naturale» Possibilità di incidenza sui costi negoziabili: la contrattazione bilaterale, l acquisto all ingrosso, l operatività sulla borsa del gas.» Le proposte standard di fornitura sul mercato del gas: prezzo fisso, indici e aggiornamenti, gestione del portafoglio, hedging del prezzo.» Aspetti fiscali e gestione ottimale» Criticità: garanzie, morosità e distacco, regole per lo switching, affidabilità dei fornitori Energie rinnovabili ed efficienza energetica» I nuovi decreti sugli incentivi al fotovoltaico e alle altre fonti rinnovabili» L efficienza energetica: Titoli di Efficienza Energetica» Il Conto Termico Modalità di utilizzo per una riduzione dei costi» Autoproduzione con fonti rinnovabili, Auto Approvvigionamento Energetico con fonti rinnovabili: aspetti di ricaduta economica sui costi energetici» Interventi di efficienza energetica: aspetti di ricaduta economica sui costi energetici e ricavi ottenibili I grossisti di energia elettrica e gas naturale e struttura organizzativa interna» Caratteristiche minime richieste» Principali adempimenti normativi (es. unbundling, accise )» Principali aree di attività Settore gas» Struttura del sistema gas» Gasdotti dall estero, campi nazionali, rigassificatori e stoccaggi» Borsa del GAS» Il mercato tutelato e i prezzi di riferimento istituzionali 21

4 Strumenti di gestione del rischio sui mercati dell energia n Identificare le diverse tipologie di rischio e le implicazioni economico-finanziarie per l azienda n Comprendere caratteristiche, potenzialità e modalità di funzionamento dei principali strumenti finanziari di hedging n Definire le principali strutture contrattuali utilizzate nella gestione del rischio sui mercati dell energia n Valutare le strategie più opportune per la propria realtà aziendale Analisi del rischio» Le diverse tipologie di rischio e le implicazioni economico-finanziarie per l azienda» Misurare efficacemente il rischio e valutare la performance delle coperture» Gli strumenti finanziari per la copertura del rischio: contratti forward, swap finanziari e contratti future» Come costruire un modello di risk management» Esaminare le caratteristiche e i meccanismi di funzionamento delle diverse tipologie di opzione» Tecniche di analisi per la dinamica dei prezzi spot dell energia elettrica Aspetti legali e contratti» Valutazione e trattamento fiscale dei Rischi Energetici e da Trading - La rilevazione a bilancio e il correlato trattamento fiscale - L Iva nelle cessioni - Il regime Ires e Irap dei conguagli di Terna - Il regime fiscale dell Interconnector virtuale - Il regime fiscale dello stoccaggio virtuale» Standard contrattuali EFET in Italia. Conoscere le clausole di copertura rischi» Gli sviluppi regolamentari dei mercati derivati delle commodities in Europa 22

5 MODELLI PREVISIONALI della DOMANDA e del PREZZO di Energia Elettrica e Gas n Come si costruisce la previsione n Quali sono le variabili che incidono sulle previsioni e come impattano sulla loro efficacia n Quali sono i principali metodi previsionali per il Settore Energia n Come scegliere i modelli in funzione delle tipologie di previsioni che si devono realizzare n Come verificare che vadano bene rispetto alle prestazioni richieste n Quali sono le principali problematiche da affrontare e come risolverle Quali sono le VARIABILI che incidono sull EFFICACIA delle PREVISIONI Settore GAS» Valutare gli effetti della riforma del Mercato del Bilanciamento» Identificare e approfondire gli attuali rischi e trend del Mercato» Quali sono le esigenze di forecasting» Che cosa serve sapere per la Previsione della Domanda» Cosa serve sapere per la Previsione del Prezzo Settore ELETTRICO» I mercati dell energia elettrica» Gli impatti delle regole dell Autorità sul forecasting nel settore elettrico» Scenari di Previsione della Domanda» Esempio di modello di previsione mensile della domanda elettrica nazionale Variabili e tendenze Macro-Economiche in base a cui prevedere Domanda e Prezzo Mercato Elettrico» I fattori causa del rischio prezzo» L elaborazione di scenari previsionali con modelli di simulazione deterministici» La previsione del prezzo all ingrosso nel breve termine Mercato GAS» I fattori rilevanti» Il Target Model Europeo - La previsione della domanda di breve e lungo periodo: modelli econometrici - La previsione del prezzo: modelli econometrici e simulazioni deterministiche Forecasting delle Temperature e delle variabili meteo-climatiche a supporto della previsione della domanda» Impatto su Mercato del Gas e Mercato Elettrico» Stato dell arte della previsione» Disponibilità e tipologia dei dati di osservazione e di previsione MODELLI e STRATEGIE di PREVISIONE» FORECASTING: introduzione e generalità» Modelli di previsione di Breve termine» Modelli di previsione di Lungo termine» In funzione di quali variabili ed esigenze scegliere il modello previsionale» Proprietà dei vari metodi previsionali» Funzionamento dei modelli previsionali APPLICAZIONI ed esempi di utilizzo dei modelli STATISTICI ai fini delle PREVISIONI MODELLI di PREVISIONE di Breve Termine MODELLI di PREVISIONE di Lungo Termine 23

6 Rilevare, raccogliere e condividere i dati energetici n Realizzare efficaci SISTEMI e PREVISIONI di Consumo, Carico e Vendita n Evitare PENALI e ONERI di SBILANCIAMENTO I punti in comune tra Sistema Gas e Sistema Elettrico Come funziona il flusso dei dati nel Sistema Elettrico e nel Sistema Gas» I flussi dati nella filiera gas ed elettrica» Quadro regolatorio e impatti delle novità normative e Delibere dell AEEG» Telelettura e tele gestione» Fattori di rischio, complessità e problematiche più comuni: individuare su quali criticità intervenire e comprenderne l impatto sull intera filiera» Conoscere il processo di Forecasting e le sue fasi» I sistemi informativi aziendali per gli operatori della filiera Sistema Gas Come si struttura la rilevazione e gestione dei dati nel Sistema Gas Criticità relative ai flussi di dati e attività in corso» Conoscere e approfondire gli aggiornamenti normativi» Valutare gli impatti e le applicazioni concrete delle nuove regole dell AEEG» Qual è il flusso dei dati nella filiera» Come avviene attualmente la Misurazione del Gas da parte del Distributore» Stima e programmazione dei consumi Come si struttura la previsione dei dati nel Sistema Gas: criticità L allocazione e la previsione dei consumi nel Sistema Gas: caratteristiche, fattori di rischio ed opportunità» Caratteristiche principali del processo allocativo» Modalità di previsione dei consumi nel Sistema Gas» Le criticità legate alla misura e alle allocazioni ai city gate» Gli impatti del rischio volume» Strategie per la copertura dei fattori di rischio connessi alle allocazioni» La recente evoluzione normativa in tema di misure, allocazioni e bilanciamento» Effetti delle allocazioni sugli sviluppi del bilanciamento e sui nuovi servizi di stoccaggio Sistema Elettrico Flussi dati nel Sistema Elettrico: procedure, modelli e strumenti per la rilevazione, gestione e previsione dei dati da parte dei grossisti» Società di vendita: gestione del rischio Volume» Conoscere, approfondire e chiarire il quadro normativo» La gestione dei dati tra i vari attori della filiera» Dove e come si creano blocchi e criticità nella comunicazione dei dati» Il processo di Forecast e le sue fasi» Come quantificare i costi di sbilanciamento 24

7 Hedging e Trading degli Energy Derivates n Conoscere le diverse tipologie di prodotti derivati per saperli valutare, scegliere e impiegare in modo proficuo n Conoscere le tecniche di Pricing relative a Gas, Elettricità e alle diverse Fonti Energetiche per stimare correttamente il Pricing dei Derivati n Come valutare correttamente l esposizione al rischio per impostare un efficace Hedging Policy n Come definire la strategia di Energy Management per attuare le scelte di business più adatte alle proprie esigenze Approfondire le diverse TIPOLOGIE, i relativi MERCATI e l UTILIZZO delle fonti energetiche come 1 step per affrontare con efficacia il Mercato degli Energy Derivatives» Saper analizzare la natura e l utilizzo di ogni fonte di energia» I processi di trasformazione delle diverse fonti energetiche» Ottimizzare la gestione del rischio» Il concetto di stagionalità e stoccaggio nei Mercati Energetici e come si rapportano ai Prodotti Deriviati» Quali sono gli effetti dei cambiamenti nella struttura di domanda di energia sul prezzo Perché è prioritario conoscere il PRICING delle diverse fonti energetiche e come rapportarle al Pricing dei Derivati: conoscere le diverse metodologie di valutazione» ll PRICING delle FONTI PETROLIFERE» Chi ha la funzione di effettuare il Pricing e perché tale funzione viene accettata dal mercato» Le tecniche di Pricing generalmente utilizzate» Comprendere come i costi di trasporto impattano sul Pricing delle Fonti Petrolifere e come valutarli» Quali sono i limiti e i pregi delle suddette metodologie» Perché e in che modo i prezzi dell elettricità e del gas naturale sono legati al valore delle fonti petrolifere» Le tecniche di pricing relative all elettricità e al gas naturale e come utilizzare Quali DERIVATI REGOLAMENTATI esistono oggi nei mercati energetici e come impiegarli correttamente» Che cos è uno strumento derivato e quali sono le principali tipologie di strumenti finanziari quotati» Le caratteristiche di un derivato quotato e perché è necessario differenziare tra strumenti exchange traded e strumenti over the counter» Come affrontare il problema del credito» Le principali borse e gli Energy Derivatives quotati disponibili - Le specificità e il funzionamento» Il mercato del carbone: struttura dei benchmark internazionali e analisi del legame con il mercato elettrico» CO2: il mercato dei diritti di emissione e il suo ruolo per il Pricing dell energia elettrica» Mercati e punti virtuali di scambio nel gas naturale I DERIVATI OVER THE COUNTER: tecniche Pricing, modalità di utilizzo e differenze tra gli ENERGY SWAPS e le ENERGY OPTIONS» A cosa servono e come utilizzare le medie mensili: il concetto di loading rate» Che cos è un Energy Swap e quali tecniche avanzate di Pricing utilizzare» Come capire quale swap utilizzare in base alla propria esposizione/propensione al rischio» Implementare strategie di Hedging efficaci tramite gli Energy Swap» Cosa si intende Contract for Difference (CFD) e quando utilizzarlo» Che cos è un Opzione: principali tipologie, tecniche di pricing e indicatori di rischio» Capire quali strategie di negoziazione utilizzare per le diverse tipologie di opzioni Dal trading al Risk Management: come valutare correttamente l ESPOSIZIONE al RISCHIO di variazioni dei prezzi energetici ed impostare un efficace HEDGING POLICY» Quali sono i parametri di rischio da osservare e quali sono gli indicatori di esposizione al rischio più comuni» Il concetto di NATURAL HEDGING esistente in un azienda integrata» Come impostare un Hedging Policy» Costruire un modello evoluto di risk management» Dall Hedging Policy all Hedging Strategy» Come monitorare i propri Prodotti Derivati e come adeguarli al concetto di Market to Market» Considerazioni sul trattamento contabile dei derivati Il contributo diretto alle scelte di business: definire una strategia di Energy management sulla base dell appetito al rischio» Le principali attività di Energy management e il loro impatto sul rischio» Proprietary trading e asset backed trading» Origination e prodotti strutturati: l innovazione di prodotto come leva di business e Risk Management Dalla teoria alla pratica: elementi organizzativi chiave nell Energy Management» Modelli operativi emergenti nei maggiori operatori» Considerazioni sulla struttura organizzativa» Processi e sistemi per la gestione dei prodotti energetici 25

8 Gestione contabile dei derivati energetici secondo i principi IFRS/IAS n Contabilizzare e rappresentare correttamente in bilancio sia i derivati speculativi sia i derivati di copertura n Sapere in quali casi i contratti sulle commodities energetiche si contabilizzano come derivati n Individuare i derivati impliciti nei contratti su commodities e contabilizzarli separatamente n Capire quando è possibile utilizzare l accezione uso proprio I principali Derivati utilizzati nel settore energia» SWAPS» FORWARDS» FUTURES» OPTIONS Definizione e classificazione degli strumenti finanziari su commodities energetiche secondo i principi contabili IAS/IFRS I derivati energetici secondo lo IAS 39 e IFRS 9» Classificazione e categorie di strumenti finanziari su commodities - Strumenti ibridi non finanziari: quando un contratto su materie prime energia comprende derivati??incorporati separabili» Regole di rilevazione, valutazione ed esposizione - introduzione alla valutazione dei derivati energetici - attività e passività finanziarie» Metodi di valutazione a Fair Value dei prodotti energetici strutturati - Come viene definito il Fair Value - Modello basato sul costo storico (cost model) - Modello basato sui valori correnti (fair value model) - Come contabilizzare utili e perdite» Coperture: tipologia e metodi di rappresentazione - Gli strumenti di copertura - Componenti di copertura: elemento coperto e strumento di copertura del rischio coperto - Modelli di copertura: il valore flussi di cassa ragionevoli e investimenti netti - Regole e requisiti per la contabilizzazione di copertura» Own use exemption: possibilità di applicazione I derivati energetici secondo IAS 32: classificazione degli strumenti finanziari come passività o patrimonio netto I derivati energetici secondo IFRS 7: informativa quantitativa e qualitativa da fornire in bilancio Attività in derivati energetici e Budget: un approccio di budgeting sull attività di trading Trattamento contabile dei derivati energetici secondo principi contabili internazionali e secondo principi contabili italiani Attività e passività finanziarie Hedge accounting Cash flow hadge Fair value hedge Cenni sugli impatti della fiscalità sulla gestione dei derivati energetici 26

9 GAS TRADING: gestione del portafoglio e tecniche di trading n Scoprire le opportunità per Grossisti e Clienti industriali di stoccaggi fisici e virtuali n Conoscere i meccanismi di funzionamento delle Aste di Capacità n Chiarire le dinamiche del prezzo del gas n Capire le dinamiche di Trading e Portfolio management n Gestire e misurare il rischio legato all attività Caratteristiche del mercato gas» I principali hub» I fondamentali: domanda e offerta» I contratti gas: aspetti principali Il nuovo regime di bilanciamento in Italia» Il cambiamento rispetto al precedente sistema» Il meccanismo di funzionamento Le piattaforme regolate di scambio del gas naturale in Italia Stoccaggi fisici e virtuali : funzionamento e opportunità» La regolamentazione in Italia» Il meccanismo di funzionamento» Valutazione e ottimizzazione di un contratto di stoccaggio fisico Le dinamiche del prezzo del gas e gli aspetti principali dei contratti» L andamento dei prezzi: cointegrazione e correlazione» I prezzi spot e prezzi forward Gestione del portafoglio e Trading» Trading direzionale: gli strumenti» Location trading e gestione della capacità di trasporto» Cross-commodities trading» Trading around assets Prezzi spot e prezzi forward» Definizione» Ipotesi di NA» Relazioni (con costo storage)» Payoff di una posizione forward Introduzione alle Opzioni, Portafogli di Opzioni e Coefficienti di Sensibilità» Introduzione e definizione di strumenti non lineari» Payoff di opzioni europee call e put» Hedgers e Speculators, Sellers and Buyers» Strategie con opzioni (portafogli di opzioni)» Greche (definizione e discretizzazione)» Misura di rischio: il VaR Caratteristiche principali e applicazione dei prodotti strutturati» Definizione ed esempi (cap, floor, fullservice, swing, VPP, storage)» Pricing framework (codipendenza delle decisioni)» Misura di rischio: il PaR» Hedging problem di trading 27

10 Contratti di approvvigionamento GAS ed ENERGIA ELETTRICA n Padroneggiare in modo sistematico e completo tutti i principali aspetti contrattuali n Analizzare tutte le principali tipologie di contratti per conoscerne gli elementi più complessi n Conoscere la normativa per superare gli aspetti critici particolari n Aggiornare e perfezionare i contratti esistenti per renderli più rispondenti alle proprie esigenze Conoscere lo stato attuale del MERCATO del GAS: operatori, filiera, concorrenza, sviluppi futuri» Novità normative e in che misura incidono sul mercato del gas» La separazione tra l attività di distribuzione dall attività di vendita (unbundling)» Quanti operatori sono presenti» Prezzo del gas naturale e dinamiche di mercato» Come funziona la Borsa del Gas: volumi e liquidità Politiche di regolamentazione» Mercato unico» Introduzione della concorrenza» Autorità di regolazione» Diritto di accesso al sistema, tariffe e obblighi di separazione Classificazione dei principali CONTRATTI GAS I contratti BILATERALI» Contenuto dei contratti» Tipologie» Indicizzazioni, coperture, prezzi fissi, clausole principali Tipologie di contratti lato elettrico» I soggetti che operano nel mercato elettrico» L idoneità» L autoproduzione (SEU e SAAE)» L andamento del prezzo, della domanda e dell offerta Politiche di regolamentazione e scenari» Quale impatto hanno sul Mercato Elettrico le novità normative» Approfondimento sulle maggiorazioni (parti A e uc) e loro peso in bolletta» Effetti del FV sui prezzi e sul mercato» Effetti e conseguenze della crisi economica» Novità per impianti di produzione da Fonti Rinnovabili Classificazione dei principali CONTRATTI del SETTORE ELETTRICO I contratti bilaterali» Contenuto dei contratti» Tipologie» Indicizzazioni, coperture, prezzi fissi, format tipici di fatture sul mercato libero CONTRATTI nel settore GAS e ELETTRICO e COMPRENDERE come STRUTTURARLI I contratti di Approvvigionamento tra Grossisti e Venditori» Struttura standard dei contratti di Approvvigionamento» Inserire le clausole di copertura dei rischi» Approfondire la struttura dei contratti Take or Pay» Clausole contrattuali principali ALTRI CONTRATTI nel SETTORE del GAS» I contratti relativi ai Rigassificatori (GNL)» I contratti di stoccaggio» I contratti di trasporto e distribuzione Importazione e trading» Importazione» Autorizzazione all importazione» Grossisti» Clausole di destinazione territoriale IL CONTRATTO DI TOLLING» Funzioni» Aspetti regolamentari» Contenuto del contratto 28

11 RECUPERO CREDITI nell energia, gas e acqua n Contenere il RISCHIO INSOLVENZA per ridurre l impatto sugli EFFETTI FINANZIARI, sul BILANCIO e sul BUDGET n Analizzare il ciclo di Vita del Cliente per individuare gli strumenti adeguati di gestione dell insolvenza n Valutare l impatto del rischio di credito sui margini aziendali La gestione dei pagamenti e delle morosità dei clienti Il quadro normativo di riferimento Settore del gas naturale» Regole su misurazione, calcolo e fatturazione dei consumi» Tempi e modalità di pagamento. La rateizzazione» Morosità, tempi e modalità di sospensione della fornitura» Modalità e costi per la riattivazione» Utilizzo delle garanzie Servizio di default: novità introdotte dall Autorità per l energia al Testo integrato morosità gas» Il servizio di default delle imprese di distribuzione gas: presupposti legali» Differenza di trattamento tra clienti disalimentabili e non disalimentabili» Principali aspetti di funzionamento del servizio di default» L evoluzione del contenzioso davanti al Giudice amministrativo Settore elettrico» Misurazione e fatturazione dei consumi» Ricostruzione dei consumi in caso di malfunzionamento» Rateizzazione dei pagamenti» Morosità e sospensione della fornitura / Morosità e switching del cliente» Sistema indennitario delle società di vendita in caso di mancato incasso dei crediti» Disciplina dell inadempimento delle società di vendita» Clienti finali non disalimentabili La gestione efficace del contenzioso con il cliente moroso» Il processo di Prevenzione e Recupero Crediti» Strumenti per la prevenzione della morosità» Azioni giudiziali. Effetti della normativa sui consumatori» Procedure di esecuzione forzata» Effetti del fallimento del cliente» Tipologie di cessione dei crediti Il credit manager: evoluzione di un ruolo» Il credit manager tradizionale / Il credit manager evoluto» Credit Risk Policy Il ciclo di vita del cliente L acquisizione ed il rinnovo dei clienti» Attivare nuove forniture: come fare?» La valutazione in entrata della solvibilità del cliente quale strumento per attenuare la futura gestione della morosità/recupero crediti» I criteri di valutazione: un focus sul segmento di clientela BtB» La profilazione dei clienti ai fini della gestione credito L impatto del credito sul Capitale Circolante» L importanza della rapidità negli incassi, aspetti finanziari e di bilancio» La cessione pro soluto del Credito, aspetti gestionali e finanziari» L assicurazione del credito: tutela dell evento Cigno Nero La gestione del recupero crediti nell energia & gas oggi» Il monitoraggio e la reportistica: KPI chiave e continuità dell analisi» Lo scaduto Fresco: il ruolo di customer care e di collection del Contact Center L impatto del rischio di credito sui margini e sulla gestione del ciclo di vendita» L utilizzo dei mercati e degli strumenti di default previsti dalla normativa» La portata a perdita: nuove opportunità previste dalla legge n.134/2012 (conversione in legge del D.L. 22/6/2012 n.83 c.d. Decreto Crescita) Le sinergie con la GDO, il web e il mobile: quali servizi per dare valore aggiunto al cliente 29

12 Controllo di Gestione nelle Utilities n Come implementare un sistema di Controllo di Gestione strategico a supporto degli obiettivi di un azienda Utility n Quali strumenti impostare il sistema di Controllo di gestione più adatto agli obiettivi n Come costruire un idoneo Piano dei Conti n Quali sono le caratteristiche principali dell Unbundling Funzionale e gli impatti organizzativi e contabili dell Unbundling Contabile Implementare un sistema di controllo di gestione strategico» Quadro dell importanza strategica del Controllo di Gestione nelle Utilities» Come diffondere la cultura del Controllo di Gestione» Il sistema di Controllo di Gestione per commessa/per progetto/per cliente» Come impostare il sistema di Controllo di Gestione più adatto agli obiettivi» Quali sono le possibili implicazioni strategiche derivanti dal legame tra Controllo di Gestione e Organizzazione» Come trasformare le esigenze operative in strategia e la strategia in operatività Leve fondamentali del controllo di gestione nel settore energetico» Come individuare le leve e i driver fondamentali per il Controllo di Gestione» Come impostare un modello efficace e aggiornato alla luce dell evoluzione del settore» Descrizione sintetica delle analisi da impostare attraverso un esercizio integrato» Prime riflessioni su schemi e indicatori nel settore energetico Budgeting» Dalla Pianificazione Strategica al Budget» Budget Operativi; Budget Investimenti; Budget Finanziari» L approccio incrementale e lo zero-based budget» Il budget e la turbolenza ambientale: l analisi di sensitività e lo scenario-based budget» Focus sulla rilevanza dello scenario energetico» I ruoli e gli attori coinvolti Monitoring, reporting e balanced scorecard» Quali sono i requisiti degli indicatori» I KPI economici: ROS, ROI, ROE» I KPI gestionali/operativi: come definirli e quali sono quelli veramente importanti» Come monitorare le performance dell attività aziendale» Il reporting gestionale multi-livello Elementi di analisi degli investimenti» Definizione di investimento» L approccio DCF: Free Cash Flow; WACC» Indicatori di redditività: NPV; IRR; Pay-Back Time; EV (Enterprise Value) Conoscere tutte le novità sull unbundling funzionale e suoi impatti attuali» Quali attività del settore elettrico e del gas naturale sono soggette all unbundling funzionale» Caratteristiche principali dell unbundling funzionale (delibera AEEG 11/07):» Il Programma degli adempimenti e il Rapporto annuale sulle misure adottate da inviare ad AEEG» Prospettive di evoluzione della regolazione operata dall AEEG in esecuzione del D.Lgs 93/2011 Le nuove disposizioni in tema di unbundling: impatti organizzativi e contabili nelle aziende» Il Testo Integrato AEEG per la corretta applicazione dell unbundling contabile: le novità e le interpretazioni» Come predisporre e mantenere i Rendiconti secondo le nuove disposizioni previste dall Autorità» Come implementare la raccolta dei dati in base alle nuove modalità previste per la separazione contabile nelle imprese dei settori Gas ed Energia elettrica» Come cambia il metodo per il ribaltamento dei costi: primi effetti derivanti dall applicazione dei nuovi drivers imposti dall AEEG» L unbundling IAS 30

13 Gestione e manutenzione degli aerogeneratori n Raggiungere una maggiore autonomia nella gestione e nella manutenzione del Parco Eolico n Riconoscere le cause, l entità e le conseguenze dei guasti più frequenti per prevenirli n Assicurarsi una maggiore efficienza ed integrità degli organi della macchina n Approfondire i Sistemi Organizzativi e le Metodologie per massimizzare il rendimento dell Impianto n Conoscere gli strumenti di diagnostica e monitoraggio sull Aerogeneratore e la Sottostazione Operation & Maintenance di un Parco Eolico: introduzione agli aspetti strategici e tecnico-gestionali - Conoscere l architettura del Sistema Elettrico e la sua specifica Manutenzione - La Manutenzione degli Aerogeneratori - La manutenzione delle Opere Civili - L analisi della corretta dislocazione delle Basi Operative - Aspetti di gestione del Magazzino - Aspetti di Organizzazione / Sicurezza / Ambiente / Qualità nelle attività di Operation & Management - I sistemi di Monitoraggio e come valutare le risorse interne Quale modello organizzativo adottare nella Manutenzione - Comprendere l adeguata dislocazione di risorse, mezzi e attrezzature in base alle caratteristiche del Parco Eolico e a seconda delle diverse tipologie di turbine - Definizione del Baricentro ovvero la corretta localizzazione dei centri nevralgici in base a: - La Stock dimension : come stabilire l esatto dimensionamento del magazzino attraverso - Esempi di efficienza: la struttura organizzativa di Vestas Assicurare la disponibilità della wind farm attraverso una corretta e completa manutenzione della turbina - Le nuove esigenze del mercato nell O&M - Tipologia e frequenza di guasti: a livello meccanico; a livello elettrico - L importanza del manuale di manutenzione e della relativa documentazione - Manutenzione preventiva e predittiva - Tecniche e strumenti di Condition Monitoring - Le principali tecniche di monitoraggio dei riduttori: Vibrazioni, Oil particle counter. - Gestione in remoto delle turbine a cura di un centro di monitoraggio. - Contratti in di manutenzione in outsourcing: quale gestione e quali controlli Gestione della wind farm attraverso il sistema SCADA - Illustrazione generale dei sistemi SCADA - I principali componenti del sistema SCADA di un parco eolico - L Architettura Rete di Comunicazione - Gestione del Data Analysis e del Data Transfer - Gestione allarmi in remoto e relativa valutazione - Interfaccia con il gestore - La Manutenzione predittiva attraverso SCADA 31

14 Come pianificare correttamente la manutenzione nella centrale elettrica n Quali sono gli strumenti e le soluzioni per garantire una gestione flessibile dell impianto n Conoscere le tecniche di diagnostica per prevenire i guasti e predisporre interventi tempestivi n Come valutare le prestazioni di sicurezza per prevenire gli infortuni Organizzazione della manutenzione» La pianificazione delle attività di manutenzione nella centrale elettrica:» Tipi di manutenzione: Preventiva, predittiva, su condizione, a guasto» Come programmare in maniera integrata le attività manutentive» Quali esigenze / conseguenze dalla flessibilità di produzione La manutenzione preventiva» I parametri RAMS, MTBF, MTTR» La manutenzione del macchinario principale (determinazione degli intervalli manutentivi, driver di guasto principali) La manutenzione a guasto» Interventi più frequenti / tipici» Quali interventi possibili: costi e benefici. Manutenzione predittiva, diagnostica e sistemi di controllo» Analisi componenti e del parco impianti» Quali strategie di monitoraggio possono essere utilizzate» Il monitoraggio remoto» Gli strumenti di diagnostica» Registrazione e analisi dei dati» esempi ed esercitazioni L utilizzo dei servizi di manutenzione di imprese esterne» Evoluzione dei servizi di manutenzione terziarizzati» Leggi, norme Iso, Cen, Uni» Tipologie di servizi» Modalità di utilizzo: vantaggi e svantaggi» L approccio WIn-Win e il livello di soddisfazione dei contraenti» Pianificazione e gestione di un contratto di Servizi di manutenzione» Il Contratto di global service caratteristiche e innovazioni» La misura dei Key Performance Indicators, il livello di servizio e le penali» La valutazione dell offerta economicamente più vantaggiosa» Il Testo Unico sulla Salute e Sicurezza D.LGS. 9 aprile 2008/n 81» Inquadramento legislativo e organizzativo» Il Sistema di Gestione Sicurezza sul Lavoro (SGSL)» I documenti operativi DUVR, POS, DUVRI,ODL, PDL nel ciclo della programmazione e controllo dei lavori di manutenzione e delle revisioni periodiche di legge» Le nuove prospettive della terziarizzazione Manutenzione predittiva, diagnostica e sistemi di controllo» Le diverse tipologie di politica manutentiva: A guasto, preventiva, ciclica, su condizione, predittiva e proattiva» Il diagramma P-F e gli intervalli di degrado» Distribuzione di probabilità di guasto 32

15 Esercizio e Manutenzione delle STAZIONI AT/AT e delle CABINE AT/MT e MT/BT n Individuare criticità degli impianti e gestire i sovraccarichi n Prevenire attraverso il monitoraggio e la diagnostica n Organizzare piani di manutenzione efficaci n Apprendere le metodologie più efficaci per l esercizio delle Cabine Prescrizioni tecniche, criteri progettuali e caratteristiche costruttive degli Autotrasformatori AT/AT» Installazione, attivazione ed esercizio Le prescrizioni tecniche e le caratteristiche costruttive dei trasformatori AT/MT Gli interruttori AT ed MT» Tipi costruttivi e i dispositivi di comando» Le soluzioni future I sezionatori AT: conoscere la Classificazione ed esaminare le caratteristiche costruttive I trasformatori di corrente AT: valutare i tipi costruttivi e le classi di precisione I trasformatori di tensione AT» Induttivi e capacitivi: esaminare le peculiarità» Considerare le caratteristiche costruttive Le caratteristiche costruttive degli scaricatori AT Gli Impianti blindati in SF6» Conoscere le caratteristiche costruttive» Comparare le differenze tecniche ed economiche con impianti in aria» Analizzarne le componenti e la pressione di esercizio I servizi generali ed ausiliari L automazione delle stazioni:» Concetti generali, sistemi standardizzati e sistemi di protezione Le Protezioni:» di sbarra, di trasformatore, distanziometrica, teleprotezione Effettuare i controlli tecnici e specialistici sistematici su:» sezionatori, sistema di protezione, comando e controllo Effettuare correttamente i controlli di sorveglianza:» su interruttori, trasformatori di corrente e di tensione, sezionatori e sul sistema di protezione, comando e controllo I corretti controlli termografici da effettuarsi su:» trasformatori di corrente e di tensione e passanti di trasformatori Le verifiche sul sistema di protezione, comando e controllo Gestire correttamente l esercizio e il monitoraggio delle stazioni blindate in SF6 Effettuare correttamente la diagnostica su» impianti blindati, interruttori AT, sezionatori AT, trasformatori di corrente e di tensione AT, scaricatori AT Analizzare l esercizio delle reti di distribuzione MT a neutro isolato e a neutro compensato» Generazione centralizzata e distribuita» Strutture tipiche reti MT» Schemi di impianto» Stato di funzionamento del neutro delle reti» Selezione dei guasti a terra nelle reti a neutro isolato e a neutro compensato» L evoluzione dello stato del neutro MT» Caratteristiche del sistema di protezione e regole tecniche Cenni di Calcolo delle correnti di cortocircuito nelle reti MT/BT» Progettazione e dimensionamento delle cabine elettriche MT/BT» La nuova Norma CEI 0-16 sulle regole tecniche di connessione» Sezione ricevitrice: prescrizioni sul dispositivo generale La corretta conduzione e manutenzione delle cabine elettriche» Legislazione, delibere AEEG e norma CEI relativamente a impianti esistenti, indennizzi automatici e penali» La pianificazione e programmazione della manutenzione» La manutenzione preventiva: Procedure di conduzione delle cabine elettriche MT/BT» La manutenzione correttiva» Apparecchiature MT» Attrezzi e attrezzature» Lavori su circuiti BT» Lavori in vicinanza di circuiti MT» La Termografia su linee, cablaggi e tutte le principali componenti della macchina» Impianto di terra» Verifiche iniziali e periodiche e valutazione dei rischi ai sensi del nuovo testo unico sulla salute e sicurezza 33

16 La valorizzazione di Risorse Energetiche derivanti da PROCESSI INDUSTRIALI n Valutare gli aspetti tecnologici ed economici per il consumo di energia n Conoscere benefici, potenzialità e criticità del Teleriscaldamento n Individuare i criteri di dimensionamento e tutti gli step della progettazione n Comprendere i rapporti tra le Società di gestione e i fornitori di energia secondaria n Valutare la possibilità della realizzazione di una rete di Teleriscaldamento Panoramica aggiornata di settore: Teleriscaldamento Chiarire e approfondire tutte le novità della normativa di riferimento Caratteristiche delle Reti di Distribuzione e scelta dello schema e delle Tecnologie più idonee allo specifico caso I contratti di vendita calore da teleriscaldamento e la struttura dei prezzi Caratteristiche delle Centrali di generazione che alimentano le reti di Teleriscaldamento» Tipologia delle Centrali di cogenerazione per teleriscaldamento» Il dimensionamento delle centrali di cogenerazione in funzione del carico termico» Sistemi ad accumulo» Caldaie di integrazione» Pompe di calore» La Trigenerazione: produzione del freddo con assorbitori e/o chiller elettrici» A quali condizioni la scelta della Trigenerazione è premiante se unita al Teleriscaldamento L impatto della normativa sul progetto delle Centrali di Cogenerazione per Teleriscaldamento: vincoli e opportunità di cui tener conto nel progetto dell impianto Il teleriscaldamento e la nuova normativa sulla certificazione energetica e sugli impianti termici Quali analisi sul territorio è necessario compiere per valutare la possibilità della realizzazione di una rete di teleriscaldamento» Analisi situazione locale e valutazione utenza» Sopralluoghi sul territorio» Definizione indicatori energetici» Caratterizzazione termica potenziali utenze In che modo strutturare uno Studio di Fattibilità tecnico-economica Esempio di calcolo pay-back impianto Criteri di dimensionamento di un sistema di teleriscaldamento Come si struttura la progettazione di dettaglio delle Reti 34

Energy Derivatives ENERGY FUTURES ENERGY SWAPS ENERGY OPTIONS

Energy Derivatives ENERGY FUTURES ENERGY SWAPS ENERGY OPTIONS CORSO Come valutare le diverse tipologie di Derivati e impostare una corretta gestione dei rischi per operare in sicurezza nel mercato energetico Energy Derivatives ENERGY FUTURES ENERGY SWAPS ENERGY OPTIONS

Dettagli

Independent Market Energy Saving Consulting

Independent Market Energy Saving Consulting Independent Market ALENS è ESCo certificata UNI CEI 11352 da TÜV SUD Una nuova realtà nel settore della consulenza in campo energetico, nata dall esperienza pluriennale dei soci. Independent Market Chi

Dettagli

RECUPERO CREDITI. Come gestire efficacemente il. per le FORNITURE di ENERGIA ELETTRICA e GAS

RECUPERO CREDITI. Come gestire efficacemente il. per le FORNITURE di ENERGIA ELETTRICA e GAS CORSO Rinnovato nei Contenuti Come gestire efficacemente il RECUPERO CREDITI per le FORNITURE di ENERGIA ELETTRICA e GAS Prevenire il RISCHIO INSOLVENZA e contenere i COSTI della Credit Collection 2 giorni

Dettagli

Maintenance & Energy Efficiency

Maintenance & Energy Efficiency Industrial Management School Maintenance & Conoscenze, metodi e strumenti per operare nel campo della gestione dell energia - Integrare le politiche di manutenzione con quelle legate all energia - Ottimizzare

Dettagli

GAS TRADING. Come gestire il portafoglio e approfondire le tecniche del. Iscriviti ora! 02.83847627 iscrizioni@iir-italy.it www.iir-italy.

GAS TRADING. Come gestire il portafoglio e approfondire le tecniche del. Iscriviti ora! 02.83847627 iscrizioni@iir-italy.it www.iir-italy. NUOVO CORSO Come gestire il portafoglio e approfondire le tecniche del SPECIALE: 2 case study di successo di Trading e Portfolio management Docenti delle 2 giornate: 2 giornate esclusive per: Comprendere

Dettagli

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12 SYLLABUS Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Alessandro Cortesi Il primo macro-modulo ha l obiettivo di permettere ai partecipanti di utilizzare con efficacia i sistemi software per la corretta

Dettagli

Come gestire il portafoglio e approfondire le Tecniche di. Milano, Atahotel Executive 21 e 22 aprile 2015

Come gestire il portafoglio e approfondire le Tecniche di. Milano, Atahotel Executive 21 e 22 aprile 2015 CORSO AGGIORNATO Come gestire il portafoglio e approfondire le Tecniche di WHAT S NEW: come cambieranno le attività del Trader con l attuazione del Network Code Balancing 4 Docenti: Angela Martella, AXPO

Dettagli

Impianti fotovoltaici e solari termici Livello specialistico

Impianti fotovoltaici e solari termici Livello specialistico Impianti fotovoltaici e solari termici Livello specialistico Il corso si prefigge di far acquisire ai partecipanti le seguenti competenze: La conoscenza delle proprietà e le tipologie degli impianti fotovoltaici

Dettagli

Prefazione. Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1

Prefazione. Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1 Indice Prefazione Autori XI XV Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1 Capitolo 1 Compiti ed evoluzione della funzione finanziaria 3 1.1 Compiti e finalità della funzione finanziaria

Dettagli

Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive

Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive Ing. Nicolò Di Gaetano Responsabile Relazioni Esterne ed Analisi di Mercato Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema

Dettagli

Serena Rugiero. Coordinatrice Osservatorio Energia e Innovazione Ires. Presentazione n.5/2013

Serena Rugiero. Coordinatrice Osservatorio Energia e Innovazione Ires. Presentazione n.5/2013 La trasformazione dei settori dell energia elettrica e del gas e del servizio idrico: sviluppo dei profili professionali e implicazioni per la formazione Serena Rugiero Coordinatrice Osservatorio Energia

Dettagli

L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Dalla diagnosi energetica al monitoraggio dei risultati.

L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Dalla diagnosi energetica al monitoraggio dei risultati. Flavio Beretta,- 20 Novembre 2013 Convegno Assolombarda-EnergyLab L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Dalla diagnosi energetica al monitoraggio dei risultati. Marzo 2011 Slide 1 ABB un

Dettagli

SOMMARIO. Capitolo I CENNI GENERALI SUI MERCATI A TERMINE (di Davide Mare e Alessandro Fiorini) I. MERCATI A TERMINE II. STRUMENTI DERIVATI

SOMMARIO. Capitolo I CENNI GENERALI SUI MERCATI A TERMINE (di Davide Mare e Alessandro Fiorini) I. MERCATI A TERMINE II. STRUMENTI DERIVATI SOMMARIO Capitolo I CENNI GENERALI SUI MERCATI A TERMINE (di Davide Mare e Alessandro Fiorini) I. MERCATI A TERMINE 1. Introduzione... 3 2. Caratteristiche istituzionali e funzionamento dei mercati...

Dettagli

L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Dalla diagnosi energetica al monitoraggio dei risultati.

L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Dalla diagnosi energetica al monitoraggio dei risultati. Flavio Beretta,- 20 Novembre 2013 Convegno Assolombarda-EnergyLab L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Dalla diagnosi energetica al monitoraggio dei risultati. Marzo 2011 Slide 1 ABB un

Dettagli

Introduzione. Articolazione della dispensa. Il sistema del controllo di gestione. Introduzione. Controllo di Gestione

Introduzione. Articolazione della dispensa. Il sistema del controllo di gestione. Introduzione. Controllo di Gestione Introduzione Perché il controllo di gestione? L azienda, come tutte le altre organizzazioni, è un sistema che è rivolto alla trasformazione di input (risorse tecniche, finanziarie e umane) in output (risultati

Dettagli

18 settembre, Latina. Alessandro Ficarazzo Settore Sostenibilità Area QHSE Certiquality srl. a.ficarazzo@certiquality.

18 settembre, Latina. Alessandro Ficarazzo Settore Sostenibilità Area QHSE Certiquality srl. a.ficarazzo@certiquality. I Sistemi di gestione dell energia: la norma ISO 50001:11 18 settembre, Latina Alessandro Ficarazzo Settore Sostenibilità Area QHSE Certiquality srl a.ficarazzo@certiquality.it 02 80 69 17 91 QUALITY ENVIRONMENT

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L APPROVVIGIONAMENTO

TECNICO SUPERIORE PER L APPROVVIGIONAMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L APPROVVIGIONAMENTO STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA PROFESSIONALE

Dettagli

Consumi Energetici nelle aziende: Conoscenza Razionalizzazione Interventi di Efficientamento Monitoraggio Continuo

Consumi Energetici nelle aziende: Conoscenza Razionalizzazione Interventi di Efficientamento Monitoraggio Continuo Consumi Energetici nelle aziende: Conoscenza Razionalizzazione Interventi di Efficientamento Monitoraggio Continuo GREEN ENERGY PLUS S.R.L. Via della Ricerca Scientifica snc c/o Parco Scientifico Romano

Dettagli

L approccio globale ABB per l efficienza energetica.

L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Luca Zanella - ABB Energy Efficiency Country Team Manager 6a Giornata sull efficienza energetica nelle industrie - 14 Maggio 2013 L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Dall audit al supporto

Dettagli

Qualificazione di esperto in gestione dell energia (Energy Manager) nel settore industriale: Livello 6

Qualificazione di esperto in gestione dell energia (Energy Manager) nel settore industriale: Livello 6 Qualificazione di esperto in gestione dell energia (Energy Manager) nel settore industriale: Livello 6 REQUISITI MINIMI PER ACCEDERE AL PROCESSO DI QUALIFICAZIONE E PROPOSTE DI E LEARNING CONOSCENZE DI

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA

TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA

Dettagli

E n v i r o n m e n t y o u r e n e r g y f u t u r e

E n v i r o n m e n t y o u r e n e r g y f u t u r e E n v i r o n m e n t y o u r e n e r g y f u t u r e SERVIZIO INTEGRATO Zilio Service offre competenze tecniche di altissimo livello e capacità di pronto intervento operativo per garantire un servizio

Dettagli

Optimize your energy park. www.en-come.com

Optimize your energy park. www.en-come.com Optimize your energy park / Supporto d ACQUISIZIONE / OPERAZIONI TECNICHE / OPERAZIONI COMMERCIALI / MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI / SMALTIMENTO IMPIANTI IT www.en-come.com Supporto d ACQUISIZIONE SMALTIMENTO

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

Il nostro. Service. fa la. differenza

Il nostro. Service. fa la. differenza Il nostro Service fa la differenza Nessuno conosce il tuo impianto meglio di noi Un tecnico specializzato vicino a te Disponibilità ricambi immediata Tempi di intervento garantiti (24h - 365 giorni) Ore

Dettagli

Soluzioni ABB per l efficienza energetica

Soluzioni ABB per l efficienza energetica Flavio Beretta, Senior Vice President ABB Full Service and Global Consulting, Aprile 2013 Soluzioni ABB per l efficienza energetica Il sistema di misura come strumento per la gestione dell energia Dicembre

Dettagli

Gas Naturale. Rapporto ref. sul mercato e la regolamentazione. ref. Osservatorio Energia

Gas Naturale. Rapporto ref. sul mercato e la regolamentazione. ref. Osservatorio Energia Gas Naturale 2009 Rapporto ref. sul mercato e la regolamentazione ref. Osservatorio Energia Il Rapporto è stato realizzato dal gruppo di lavoro dell Osservatorio Energia sotto la supervisione scientifica

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

CIM Commissioning Inspection e Maintenance

CIM Commissioning Inspection e Maintenance La soluzione per Servizi > Terziario > Industria > Telecomunicazioni > Settore medicale > ecc. appli 143 a Per la disponibilità delle vostre esigenze di energia Considerata l importanza di un alimentazione

Dettagli

Chi siamo. vettori energetici (elettrico, termico ed energia prodotta da fonti tradizionali e rinnovabili) presenti nelle aziende pubbliche e private.

Chi siamo. vettori energetici (elettrico, termico ed energia prodotta da fonti tradizionali e rinnovabili) presenti nelle aziende pubbliche e private. Chi siamo Nata nel 1999, Energy Consulting si è affermata sul territorio nazionale fra i protagonisti della consulenza strategica integrata nel settore delle energie con servizi di Strategic Energy Management

Dettagli

Fattori di rischio e incertezza

Fattori di rischio e incertezza Fattori di rischio e incertezza 39 PREMESSA Nel 2014 la controllante Snam S.p.A. ha istituito, alle dirette dipendenze dell Amministratore Delegato, l unità Enterprise Risk Management (ERM), al fine di

Dettagli

Soluzioni ABB per l efficienza energetica

Soluzioni ABB per l efficienza energetica Sammy Saba, ABB Energy Efficiency Country Team, Novembre 2013 Soluzioni ABB per l efficienza energetica Il sistema di misura come strumento per la gestione dell energia novembre 21, 2013 Slide 1 Fasi del

Dettagli

I Sistemi di gestione dell energia: la norma ISO 50001:11

I Sistemi di gestione dell energia: la norma ISO 50001:11 I Sistemi di gestione dell energia: la norma ISO 50001:11 25 settembre 2012, Treviso Matteo Locati Direzione Certificazione Sistemi di Gestione QHSE e compliance Product Manager Sustainability a.ficarazzo@certiquality.it

Dettagli

IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation. IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement

IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation. IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement 1 Argomenti trattati 1) 1) Principali contenuti 2) 2) IAS 32 Financial Instruments: Disclosure

Dettagli

SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI

SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI Promotori di efficienza energetica SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI Il nostro futuro energetico inizia adesso AMAECO s.r.l. 41043 Formigine (MO) Tel. 059.5961360 Fax 059.5961779 info@bht-amaeco.it

Dettagli

LA TUTELA DEI CONSUMATORI IN MERCATI RETAIL LIBERALIZZATI

LA TUTELA DEI CONSUMATORI IN MERCATI RETAIL LIBERALIZZATI LA TUTELA DEI CONSUMATORI IN MERCATI RETAIL LIBERALIZZATI Alberto Grossi Direttore Consumatori e qualità del servizio Autorità per l energia elettrica e il gas Questa presentazione non è un documento ufficiale

Dettagli

Finanza aziendale per non specialisti

Finanza aziendale per non specialisti Corso Formazione Obiettivo Finanza aziendale per non specialisti I fondamenti della finanza aziendale sono indispensabili per completare le competenze di ogni manager con responsabilità aziendali. Il corso

Dettagli

Da Energy Manager a Esperto in Gestione dell Energia

Da Energy Manager a Esperto in Gestione dell Energia Argomenti trattati Evoluzione delle figura professionale: da EM a EGE L Esperto in Gestione dell Energia Requisiti, compiti e competenze secondo UNI CEI 11339 Opportunità Schema di certificazione L Energy

Dettagli

ESPERTO NEL SETTORE ENERGETICO

ESPERTO NEL SETTORE ENERGETICO Partecipanti 15 Requisiti Figura professionale ESPERTO NEL SETTORE ENERGETICO Stato di disoccupazione/inoccupazione; Età compresa tra i 21 e i 34 anni Laurea triennale e/o magistrale Esperto nel settore

Dettagli

SERVIZI DI OTTIMIZZAZIONE ED ABBATTIMENTO COSTI

SERVIZI DI OTTIMIZZAZIONE ED ABBATTIMENTO COSTI SERVIZI DI OTTIMIZZAZIONE ED ABBATTIMENTO COSTI PER LE IMPRESE, ENTI PUBBLICI ED ASSOCIAZIONI IMPRENDITORIALI Unità locale : Via C. Vittori, 4-26100 Cremona (CR) Cod.Fisc. P.Iva e iscrizione C.C.I.A.A.

Dettagli

Il nostro. Service. fa la. differenza

Il nostro. Service. fa la. differenza Il nostro Service fa la differenza Nessuno conosce il tuo impianto meglio di noi Un tecnico specializzato vicino a te Disponibilità ricambi immediata Tempi di intervento garantiti (24h - 365 giorni) Ore

Dettagli

Axpo Italia. Clienti Top

Axpo Italia. Clienti Top Axpo Italia Partner Strategico sull Energia Axpo Italia è il partner ideale delle grandi realtà industriali per affrontare con successo il mercato energetico (energia elettrica, gas, quote CO2, certificati

Dettagli

CISNET ENERGY ENGINEERING S.r.l.

CISNET ENERGY ENGINEERING S.r.l. CISNET ENERGY ENGINEERING S.r.l. Energy Management Lʹenergia è un valore aggiunto Gli impianti di Pubblica Illuminazione, come è noto, rappresentano una fondamentale dotazione urbana, che se efficientati,

Dettagli

Corso di Progettazione esecutiva degli Impianti Elettrici in media e bassa tensione

Corso di Progettazione esecutiva degli Impianti Elettrici in media e bassa tensione Corso di Progettazione esecutiva degli Impianti Elettrici in media e bassa tensione anno 2016 Programma del Corso Parte 1 - Criteri metodologici (16 ore) Argomenti rif. didattici Sistema elettrico Scheda

Dettagli

ANCI - LOMBARDIA 22 gennaio 2003

ANCI - LOMBARDIA 22 gennaio 2003 ANCI - LOMBARDIA 22 gennaio 2003 POL1S Dalla seconda metà degli anni 90 le pubbliche amministrazioni hanno avviato una gestione delle proprie attività e passività attraverso operazioni finanziarie sempre

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

Tavolo di Lavoro e Confronto Il rischio di prezzo delle materie prime: come

Tavolo di Lavoro e Confronto Il rischio di prezzo delle materie prime: come Tavolo di Lavoro e Confronto Il rischio di prezzo delle materie prime: come misurarlo e gestirlo Introduzione di: Maurizio Belli ed Emanuele Facile - Financial Innovations Udine, 31 maggio 2012 AGENDA

Dettagli

Il Piano Industriale

Il Piano Industriale LE CARATTERISTICHE DEL PIANO INDUSTRIALE 1.1. Definizione e obiettivi del piano industriale 1.2. Requisiti del piano industriale 1.3. I contenuti del piano industriale 1.3.1. La strategia realizzata e

Dettagli

Presentazione. Il Presidente Dott. Arrigo Piovan

Presentazione. Il Presidente Dott. Arrigo Piovan Presentazione Il Consorzio Energindustria, cosciente dell aumento dei costi energetici sostenuti dalle aziende e del fatto che un uso non corretto delle fonti energetiche comporti un aggravio di costi

Dettagli

Studio, sviluppo e validazione di metodi e strumenti innovativi per la gestione di reti di distribuzione attive con generazione da fonte rinnovabile

Studio, sviluppo e validazione di metodi e strumenti innovativi per la gestione di reti di distribuzione attive con generazione da fonte rinnovabile Studio, sviluppo e validazione di metodi e strumenti innovativi per la gestione di reti di distribuzione attive con generazione da fonte rinnovabile Presentazione del progetto www.smartgen.it Scopo: Contesto:

Dettagli

Wazee. il sistema che mette a dieta gli eccessivi consumi della tua azienda.

Wazee. il sistema che mette a dieta gli eccessivi consumi della tua azienda. Wazee il sistema che mette a dieta gli eccessivi consumi della tua azienda. Produrre meglio consumando meno. WAZEE CREA UNA DIETA PERSONALIZZATA PER OGNI AZIENDA E AIUTA A METTERE IN FORMA I CONSUMI. L

Dettagli

AQUA SERVICE Servizi di supporto per le aziende idriche

AQUA SERVICE Servizi di supporto per le aziende idriche AQUA SERVICE Servizi di supporto per le aziende idriche MEDIACOM PER LE AZIENDE IDRICHE Mediacom è un azienda di servizi in outsourcing specializzata nello sviluppo di servizi di gestione del ciclo attivo.

Dettagli

AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO

AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO 23.12.2104 ORDINE DI SERVIZIO n. 33/14 AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO Con riferimento all Ordine di Servizio n. 26 del 19.11.2014, si provvede a definire l articolazione della funzione AMMINISTRAZIONE,

Dettagli

work force management

work force management nazca work force management UN UNICO PARTNER PER MOLTEPLICI SOLUZIONI Nazca WFM Un unica piattaforma che gestisce le attività e i processi di business aziendali, ottimizzando tempi, costi e risorse Nazca

Dettagli

Sommario. 1. Evoluzione, utilità e limiti dell analisi di bilancio. 2. Come impostare l analisi di bilancio

Sommario. 1. Evoluzione, utilità e limiti dell analisi di bilancio. 2. Come impostare l analisi di bilancio 1. Evoluzione, utilità e limiti dell analisi di bilancio 1.1. Premessa... 3 1.2. L evoluzione dell analisi di bilancio... 3 1.3. Utilità e limiti dell analisi di bilancio... 6 1.4. Gli strumenti di analisi...

Dettagli

Confindustria Mantova

Confindustria Mantova Confindustria Mantova Enel Energia: i servizi di efficienza energetica dedicati ai clienti business Massimiliano Francone Enel Energia Energy Service Corporate Mantova, 29 ottobre 2014 Agenda B.U. Profile

Dettagli

La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience. ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014

La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience. ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014 La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014 Agenda Il contesto di mercato La centralità del Pricing Come sfruttare le potenzialità

Dettagli

Fornitura di energia elettrica sui punti di prelievo situati nei complessi delle stazioni ferroviarie gestite da Grandi Stazioni S.p.A.

Fornitura di energia elettrica sui punti di prelievo situati nei complessi delle stazioni ferroviarie gestite da Grandi Stazioni S.p.A. Allegato A Capitolato Tecnico Fornitura di energia elettrica sui punti di prelievo situati nei complessi delle stazioni ferroviarie gestite da Grandi Stazioni S.p.A. 1 1. OGGETTO. 1.1. Il presente Capitolato

Dettagli

Edison Energy Solutions SpA Servizi per l Efficienza Energetica

Edison Energy Solutions SpA Servizi per l Efficienza Energetica Edison Energy Solutions SpA Servizi per l Efficienza Energetica Dalla diagnosi energetica all Energy Performance Contract: l esperienza di Edison nel percorso dell efficienza energetica Giuseppe Merola

Dettagli

Giorno 1 02 10 2014 ENERGY SUMMER SCHOOL. contenuti corsi

Giorno 1 02 10 2014 ENERGY SUMMER SCHOOL. contenuti corsi Giorno 1 02 10 2014 ENERGY SUMMER SCHOOL contenuti corsi C1 Diagnosi ad ultrasuoni per l efficienza energetica. Casi pratici dall industria farmaceutica, alimentare, di processo rilevamento di perdite

Dettagli

Scatti al 30 giugno 2014

Scatti al 30 giugno 2014 Scatti al 30 giugno 2014 1 Il mercato dell energia elettrica in Italia 2013 Bilancio anno 2013-4,4% Previsione anno 2014 Domanda Energia Elettrica 298 TWh (totale) 233 TWh al mercato non domestico www.consulenzaenergetica.it

Dettagli

Energy Trasmission & Distribution Services - Italy

Energy Trasmission & Distribution Services - Italy Energy Trasmission & Distribution Services - Italy Monitoring, diagnostics and cable services Analyze the past, monitor the present, predict the future. Answers for energy. l evoluzione della manutenzione

Dettagli

Il controllo di gestione nelle aziende che operano su commessa e l informativa di bilancio sui lavori in corso

Il controllo di gestione nelle aziende che operano su commessa e l informativa di bilancio sui lavori in corso Dipartimento Impresa Ambiente & Management Mirella Zito Il controllo di gestione nelle aziende che operano su commessa e l informativa di bilancio sui lavori in corso Copyright MMIX ARACNE editrice S.r.l.

Dettagli

BKW Italia S.p.A. Electra Italia S.p.A. 9 Workshop del programma T.A.C.E.C.

BKW Italia S.p.A. Electra Italia S.p.A. 9 Workshop del programma T.A.C.E.C. BKW Italia S.p.A. Electra Italia S.p.A. 9 Workshop del programma T.A.C.E.C. Federchimica Milano, 26 Gennaio 2012 A. Chinellato BKW FMB AG: Dati chiave del Gruppo e Azionisti Abitanti riforniti > 1'000'000

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LA CONDUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI

TECNICO SUPERIORE PER LA CONDUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER LA CONDUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO

Dettagli

Gas Trading. Approfondire le Tecniche di. per gestire al meglio il portafoglio. La docenza è a cura di. 2 giornate esclusive per: Inoltre:

Gas Trading. Approfondire le Tecniche di. per gestire al meglio il portafoglio. La docenza è a cura di. 2 giornate esclusive per: Inoltre: CORSO I 8ª EDIZIONE Approfondire le Tecniche di Gas Trading per gestire al meglio il portafoglio 2 giornate esclusive per: chiarire le dinamiche del prezzo del gas cogliere le nuove opportunità di business

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ

TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E

Dettagli

L ECCELLENZA NEGLI ACQUISTI Sei moduli efficaci per migliorare il processo di acquisto e accrescere le competenze dei buyers

L ECCELLENZA NEGLI ACQUISTI Sei moduli efficaci per migliorare il processo di acquisto e accrescere le competenze dei buyers L ECCELLENZA NEGLI ACQUISTI Sei moduli efficaci per migliorare il processo di acquisto e accrescere le competenze dei buyers MODULO 2 MODULO 1 L'organizzazione degli acquisti e il ruolo del Buyer Firenze,

Dettagli

Da Energy Manager a Esperto in Gestione dell Energia

Da Energy Manager a Esperto in Gestione dell Energia Argomenti trattati Evoluzione delle figura professionale: da EM a EGE L Esperto in Gestione dell Energia Requisiti, compiti e competenze secondo UNI CEI 11339 Opportunità Schema di certificazione L Energy

Dettagli

energy efficiency campus Eff icienza energetica: una nuova sf ida culturale

energy efficiency campus Eff icienza energetica: una nuova sf ida culturale energy efficiency campus Eff icienza energetica: una nuova sf ida culturale L Energy Eff iciency Campus: una nuova sf ida culturale I nuovi scenari economici, industriali, sociali e ambientali che il mondo

Dettagli

Strumenti di Previsione, Monitoraggio e Controllo dei consumi energetici

Strumenti di Previsione, Monitoraggio e Controllo dei consumi energetici Strumenti di Previsione, Monitoraggio e Controllo dei consumi energetici Dott. Marco Giusti, Sales Manager di Inspiring Software Agenda Energy management L approccio metodologico Formazione Survey & Assessment

Dettagli

Indice Presentazione Il bilancio bancario. Evoluzione e rivoluzione nell informativa La normativa di riferimento e gli schemi del bilancio bancario

Indice Presentazione Il bilancio bancario. Evoluzione e rivoluzione nell informativa La normativa di riferimento e gli schemi del bilancio bancario Indice Presentazione di Michele Rutigliano 1 Il bilancio bancario. Evoluzione e rivoluzione nell informativa 1 di Giuseppe Ceriani e Beatrice Frazza 1.1 Gli interventi del legislatore in tema di contenuto

Dettagli

espwr impianti per l energia sostenibile

espwr impianti per l energia sostenibile espwr impianti per l energia sostenibile profilo societario espwr nasce dalle esperienze professionali e commerciali che i soci hanno sviluppato in un arco di tempo ultradecennale nel settore degli impianti

Dettagli

RICHIESTE INSERITE NELLA SCHEDA DI CONTROLLO CON RIFERIMENTO AL CONTROLLO INTERNO SULL INFORMATIVA FINANZIARIA

RICHIESTE INSERITE NELLA SCHEDA DI CONTROLLO CON RIFERIMENTO AL CONTROLLO INTERNO SULL INFORMATIVA FINANZIARIA ALLEGATO RICHIESTE INSERITE NELLA SCHEDA DI CONTROLLO CON RIFERIMENTO AL CONTROLLO INTERNO SULL INFORMATIVA FINANZIARIA CONTROLLO INTERNO SULL INFORMATIVA FINANZIARIA Premessa. Le risposte alle domande

Dettagli

ENERGY MANAGER QUALIFICATO ODC CHE OPERA AI SENSI UNI CEI EN ISO/IEC 17024

ENERGY MANAGER QUALIFICATO ODC CHE OPERA AI SENSI UNI CEI EN ISO/IEC 17024 ENERGY MANAGER QUALIFICATO ODC CHE OPERA AI SENSI UNI CEI EN ISO/IEC 17024 DURATA CORSO: 30 Ore CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI RILASCIATI DAL CORSO: PERITI AGRARI 15 CFP ARCHITETTI 15 CFP PERITI INDUSTRIALI

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

EXCELLENCE IN ASSET MANAGEMENT. We take care of your capital

EXCELLENCE IN ASSET MANAGEMENT. We take care of your capital EXCELLENCE IN ASSET MANAGEMENT We take care of your capital About us Alive Capital Srl nasce nel 2013 in Romania con l obiettivo di gestire i capitali di aziende, istituzioni o privati (asset management).

Dettagli

Memorandum sul Sistema di controllo di gestione. Format esemplificativo

Memorandum sul Sistema di controllo di gestione. Format esemplificativo Memorandum sul Sistema di di gestione Format esemplificativo Settembre 2011 Borsa Italiana S.p.A. Tutti i diritti riservati. Ai sensi della legge sui diritti d autore e del codice civile è vietata la riproduzione

Dettagli

ALBERT. copyright hventiquattro

ALBERT. copyright hventiquattro ALBERT ALBERT MONETIZZARE LE SCORTE Il tuo magazzino: da deposito a risorsa Albert agisce sulle fonti di finanziamento interno. Non tanto in termini di puro taglio dei costi, quanto di recupero di flussi

Dettagli

Credex LA PIATTAFORMA PER LA GESTIONE DELLA CATENA ESTESA DEL VALORE DEL RECUPERO CREDITI. ABI Consumer Credit 2003. Roma, 27 marzo 2003

Credex LA PIATTAFORMA PER LA GESTIONE DELLA CATENA ESTESA DEL VALORE DEL RECUPERO CREDITI. ABI Consumer Credit 2003. Roma, 27 marzo 2003 LA PIATTAFORMA PER LA GESTIONE DELLA CATENA ESTESA DEL VALORE DEL RECUPERO CREDITI ABI Consumer Credit 2003 Roma, 27 marzo 2003 Questo documento è servito da supporto ad una presentazione orale ed i relativi

Dettagli

L ACQUISTO CONSAPEVOLE DELL ENERGIA 30 SETTEMBRE 2015

L ACQUISTO CONSAPEVOLE DELL ENERGIA 30 SETTEMBRE 2015 L ACQUISTO CONSAPEVOLE DELL ENERGIA 30 SETTEMBRE 2015 AGENDA Composizione bolletta energetica L acquisto consapevole dell energia Evoluzione del mercato dell energia Volatilità e rischio Riferimenti di

Dettagli

Parte I LA PREVENZIONE E LA DIAGNOSI

Parte I LA PREVENZIONE E LA DIAGNOSI INTRODUZIONE 1. IL BINOMIO CRISI E RISANAMENTO D IMPRESA 1.1. Il binomio crisi e risanamento pag. 5 1.2. Cause della crisi e ruolo del management pag. 7 1.3. Indicatori di performance e previsione della

Dettagli

OTTIMIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI: DALLE VERIFICHE IN CAMPO E DA REMOTO ALL INGEGNERIZZAZIONE DEGLI UPGRADES

OTTIMIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI: DALLE VERIFICHE IN CAMPO E DA REMOTO ALL INGEGNERIZZAZIONE DEGLI UPGRADES OTTIMIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI: DALLE VERIFICHE IN CAMPO E DA REMOTO ALL INGEGNERIZZAZIONE DEGLI UPGRADES Ing. Mauro Moroni CEO Moroni & Partners Milano, 23/10/2014 M&P in breve CHI SIAMO Moroni

Dettagli

BUDGET FINANZA E CONTROLLO

BUDGET FINANZA E CONTROLLO CONTROLLO DI GESTIONE AVANZATO IL BILANCIO: APPROFONDIMENTI E STRUMENTI PRATICI PER NON SPECIALISTI IL CREDITO COMMERCIALE: GESTIONE, SOLLECITO, RECUPERO COME AVVIARE LA CONTABILITÀ INDUSTRIALE CALCOLARE

Dettagli

Edison. Cambia l energia.

Edison. Cambia l energia. Edison Trading Ricavi di Vendita mln di euro Potenza installata* Gw Quota di produzione energia elettrica su tot. Italia Vendite energia elettrica Italia twh 8.867 12,3 15% 60,4 Vendite idrocarburi italia

Dettagli

IIR COME SUPERARE I MAGGIORI OSTACOLI ALLA COGENERAZIONE NELLE IMPRESE MEDIO-GRANDI E COME VALUTARE LE PROPOSTE DELLE ESCO

IIR COME SUPERARE I MAGGIORI OSTACOLI ALLA COGENERAZIONE NELLE IMPRESE MEDIO-GRANDI E COME VALUTARE LE PROPOSTE DELLE ESCO IIR COME SUPERARE I MAGGIORI OSTACOLI ALLA COGENERAZIONE NELLE IMPRESE MEDIO-GRANDI E COME VALUTARE LE PROPOSTE DELLE ESCO Milano 29 Aprile 2005 Parametri interni: Variazione del fabbisogno Scelte strategiche

Dettagli

Efficienza energetica: opportunità per le aziende e il sistema Italia

Efficienza energetica: opportunità per le aziende e il sistema Italia Efficienza energetica: opportunità per le aziende e il sistema Italia Energy Med Napoli, 23/03/2012 Marco Ballicu, Unità affari istituzionali e regolamentari EGL Italia S.p.A. Una società del Gruppo Indice

Dettagli

ISO 50001 come strumento per l efficienza energetica

ISO 50001 come strumento per l efficienza energetica Per una migliore qualità della vita ISO 50001 come strumento per l efficienza energetica Alessandro Ficarazzo Certiquality QUALITY ENVIRONMENT SAFETY ENERGY PRODUCT INSPECTION TRAINING 27 maggio 2015 Assolombarda

Dettagli

Il binomio Gestione dei Crediti Commerciali e Customer Care: strategia per produrre cassa e fidelizzare il portfolio clienti.

Il binomio Gestione dei Crediti Commerciali e Customer Care: strategia per produrre cassa e fidelizzare il portfolio clienti. IL VALORE DELL AUTOFINANZIAMENTO. Il binomio Gestione dei Crediti Commerciali e Customer Care: strategia per produrre cassa e fidelizzare il portfolio clienti. L ultimo Bollettino Economico della Banca

Dettagli

per gestire la FATTURAZIONE e il CRM nelle SOCIETÀ ENERGETICHE

per gestire la FATTURAZIONE e il CRM nelle SOCIETÀ ENERGETICHE 3 edizione L UNICA Mostra Convegno in Italia sui Esperienze concrete, Modelli e Soluzioni per gestire la FATTURAZIONE e il CRM nelle SOCIETÀ ENERGETICHE Milano, 23 ottobre 2013 Fatturazione Forecasting

Dettagli

PROPOSTA PER UN PIANO TRIENNALE PER LA RICERCA E PER UN BANDO DI GARA PER I PROGETTI DI RICERCA

PROPOSTA PER UN PIANO TRIENNALE PER LA RICERCA E PER UN BANDO DI GARA PER I PROGETTI DI RICERCA PROPOSTA PER UN PIANO TRIENNALE PER LA RICERCA E PER UN BANDO DI GARA PER I PROGETTI DI RICERCA 1 PREMESSA Il presente documento si inquadra in quanto previsto dal DM 28 febbraio 2003 Modalita' di gestione

Dettagli

Indice. Presentazione, di Roberto Ruozi. pag. xiii

Indice. Presentazione, di Roberto Ruozi. pag. xiii Presentazione, di Roberto Ruozi 1 L attività bancaria 1.1 Una definizione di banca 1.2 Le origini del sistema bancario moderno 1.3 L evoluzione del sistema creditizio nel quadro europeo: concorrenza e

Dettagli

Il mercato dell energia elettrica in Italia

Il mercato dell energia elettrica in Italia Il mercato dell energia elettrica in Italia Ing. Giacomo Trupia 1 parte Il mercato elettrico in Italia Indice 1 parte OBIETTIVI FONTI BIBLIOGRAFICHE OGGETTO LEGGI FONDAMENTALI TAPPE EVOLUZIONE MERCATO

Dettagli

L a p i p at a taf a or o ma a p e p r e ga g r a an a t n ire e l ef e fici c en e za za e n e e n r e ge g t e ica Powered By

L a p i p at a taf a or o ma a p e p r e ga g r a an a t n ire e l ef e fici c en e za za e n e e n r e ge g t e ica Powered By La piattaforma per garantire l efficienza energetica Powered By L efficienza energetica come nuovo punto di forza Secondo la norma ISO EN 50001, l efficienza energetica rappresenta il modo per ottimizzare

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE IN ACUSTICA AMBIENTALE E IN EDILIZIA Milano Edizione Ottobre 2010 ns. prot 1065 F

CORSO DI FORMAZIONE IN ACUSTICA AMBIENTALE E IN EDILIZIA Milano Edizione Ottobre 2010 ns. prot 1065 F CORSO DI FORMAZIONE IN ACUSTICA AMBIENTALE E IN EDILIZIA Milano Edizione Ottobre 010 ns. prot 1065 F OBIETTIVI Il Tecnico Competente in Acustica Ambientale, ai sensi della L. 7/95 art. c. 6, è la figura

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE OFFERTA FORMATIVA Titolo: MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Padova, Roma e Bologna. Destinatari: Il Master si rivolge a laureati, preferibilmente in discipline economiche,

Dettagli

BASILEA II. Il ruolo del Dottore Commercialista consulente d impresa. Milano, 12 maggio 2004

BASILEA II. Il ruolo del Dottore Commercialista consulente d impresa. Milano, 12 maggio 2004 BASILEA II Il ruolo del Dottore Commercialista consulente d impresa Relatore: Aldo Camagni Presidente commissione finanza, controllo di gestione e contabilità d impresa dell Ordine dei Dottori Commercialisti

Dettagli

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Gli indirizzi del settore economico fanno riferimento a comparti in costante crescita sul piano occupazionale e interessati a forti innovazioni

Dettagli

energie straordinarie

energie straordinarie energie straordinarie ENERGIA ELETTRICA e GAS NATURALE 3_8 GREEN ENERGY 9_13 PERCHé SCEGLIERE Gelsia 14 ENERGIA ELETTRICA GAS NATURALE GREEN ENERGIA ENERGY ELETTRICA GAS NATURALE GREEN ENERGY GAS NATURALE

Dettagli