COMUNE DI USSARAMANNA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI USSARAMANNA"

Transcript

1 COMUNE DI USSARAMANNA PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO Via Marmilla 36 - tel. 0783/ Fax 0783/ Prot. N Ussaramanna, lì BANDO DI GARA OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER MESI VENTUNO CODICE CIG IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO SOCIALE In esecuzione della propria determinazione n. 105 del esecutiva ai sensi di legge; R E N D E N O T O che il giorno 27 GENNAIO 2009 alle ore nel palazzo comunale si terrà una gara mediante procedura aperta per il servizio DI ASSISTENZA DOMICILIARE A SINGOLI E A NUCLEI FAMILIARI. Si precisa che l asta pubblica sarà aggiudicata secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa per l Ente determinata in relazione alla capacità progettuale ed organizzativa della ditta ai sensi della L.R. 23/05, L.R. 16/97, D.lgs. n. 163/2006, L.R. 5/2007 e successive modifiche ed integrazioni. Si procederà alla verifica delle offerte anormalmente basse ai sensi degli artt del Dlgs n. 163/06 e art. 20 L.R. 5/2007. ENTE APPALTANTE: COMUNE DI USSARAMANNA- PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO- VIA MARMILLA USSARAMANNA. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Ussaramanna. IMPORTO A BASE D ASTA: l importo a base di gara è fissato euro 16,00 orarie IVA ed ogni altro onere inclusi, per un numero presunto di 5250 ore per 21 mesi, per un importo complessivo di euro ,00 IVA ed ogni altro onere inclusi, soggetto a ribasso in sede di offerta. DURATA DEL SERVIZIO: la durata contrattuale è di mesi 21 (ventuno), a decorrere dalla data di effettivo avvio del servizio. Qualora alla scadenza del contratto gli operatori non avessero concluso il monte ore di servizio, per cause 1

2 non imputabili alla ditta, l amministrazione comunale potrà disporne la prosecuzione fino ad esaurimento del suddetto monte ore disponibile. Potrà essere disposta una proroga del servizio solo in attesa della procedura del nuovo appalto. L eventuale ribasso di gara potrà essere impegnato per lo svolgimento di ulteriori ore di servizio previa determina del responsabile del servizio. SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE ALLA GARA: Possono partecipare alla gara le associazioni, le cooperative, le cooperative sociali e i loro consorzi (questi nel rispetto degli artt del Dlgs 163/06), le associazioni temporanee d impresa o società di servizi in possesso dei seguenti requisiti: iscrizione, per attività corrispondente all oggetto dell appalto, nel registro delle imprese presso la C. C. I. A. A. ; inesistenza delle cause di esclusione dalla partecipazione alle gare di cui all art. 38 del Dlgs 163/2006; iscrizione nel registro regionale delle istituzioni e organismi privati di cui all art. 42 della ex L.R. 4/88, ove occorra; per le cooperative sociali: Iscrizione nell albo regionale delle cooperative sociali ai sensi della L.R. 16/97 e all albo nazionale delle coop. sociali; - capacità finanziaria ed economica (art. 41 D.Lgs n. 163/2006; art. 27 L.R. 05/2007) attestata mediante: dichiarazione concernente il fatturato globale d impresa e l importo relativo a servizi e forniture nel settore oggetto della gara, realizzati negli ultimi tre esercizi ( ); Capacità tecnica e professionale (art. 42 del D.lgs 163/2006; art. 28 L.R. 05/2007): Avere adeguata esperienza professionale nella realizzazione, per conto di Pubbliche Amministrazioni, di Servizi di Assistenza Domiciliare. In particolare la ditta partecipante deve documentare: 1. la gestione nell ultimo triennio ( ), di almeno due servizi analoghi per tipologia a quello oggetto dell appalto, di durata almeno annuale cadauno. Tale requisito dovrà essere dichiarato a mezzo di autocertificazione specificando il tipo di servizio svolto, la durata dell incarico; 2. Disponibilità di un numero di operatori, con le qualifiche richieste per il funzionamento del servizio oggetto dell appalto. In particolare dovranno essere assicurate almeno n. 3 ADEST e/o OSS, o in numero maggiore in base alle esigenze del servizio, con esperienza almeno annuale. I requisiti sopra elencati devono sussistere al momento della richiesta di partecipazione alla gara e persistere per tutta la durata del contratto. L esperienza della ditta e del personale costituiscono requisito di accesso alla gara e rilevano ai fini della capacità tecnica, ma non determinano l attribuzione di eventuali punteggi per la valutazione dell offerta. COMMISSIONE E PROCEDIMENTO DI GARA L esame e la valutazione delle offerte è rimessa alla commissione di gara così costituita: 2

3 - Responsabile del Servizio, Presidente; - Assistente Sociale, esperto; - Assistente Sociale esperto - Segretario della Commissione. Il procedimento di gara sarà caratterizzato da tre fasi: - seduta pubblica del giorno 27 gennaio 2009 ore presso la sede del Comune di Ussaramanna. In tale seduta la commissione procederà alla verifica della documentazione relativa all ammissione delle ditte. - Seduta non pubblica nella quale la Commissione procederà all apertura dei plichi contenenti il progetto, all esame delle soluzioni tecniche proposte, e alla valutazione dei progetti. - Seduta pubblica in data e ora da comunicare preventivamente alle ditte partecipanti. In questa seduta si procederà all apertura del plico contenente l offerta economica e all aggiudicazione provvisoria. MODALITA DI AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO Il metodo di aggiudicazione della gara è quello dell offerta economicamente più vantaggiosa per l Ente, determinata in relazione alla qualità progettuale, organizzativa e migliorativa del progetto ai sensi della L.R. 23/05, L.R. 16/97 e del D.lgs. n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni, secondo i seguenti criteri di valutazione: PUNTI Qualità Progetto 70 Offerta economica 30 TOTALE 100 Il punteggio sarà assegnato sulla base dei seguenti criteri: CRITERI PUNTEGGI punti da 0 a 10 l analisi del contesto di riferimento e del bisogno, la definizione delle finalità generali e degli obiettivi Articolazione del servizio di assistenza domiciliare e punti da 0 a 10 Metodologia utilizzata Articolazione del sistema del monitoraggio e valutazione attività svolta punti da 0 a 10 Modalità di raccordo con il servizio sociale e con i servizi territoriali punti da 0 a 10 Organizzazione del personale e distribuzione delle mansioni punti da 0 a 10 Strumenti e mezzi messi a disposizione dell affidatario previsti per lo punti da 0 a 10 svolgimento del servizio; eventuali supporti modulistici da utilizzare Proposte integrative e migliorative circa le modalità di espletamento del punti da 0 a 10 servizio ad integrazione di quelle previste nel capitolato che non comportino in nessun caso costi aggiuntivi per l Ente. Le proposte verranno valutate sia sulla base della quantità e qualità degli interventi proposti. 3

4 L attribuzione dei punteggi verrà calcolata secondo i seguenti sub punteggi per ciascun criterio VALORI PUNTI INSUFFICIENTE o NON DICHIARATO o INADEGUATO 0 MEDIOCRE 1 SUFFICIENTE 2 BUONO 6 DISTINTO 8 OTTIMO 10 OFFERTA ECONOMICA (Max 30 punti). Il concorrente dovrà presentare un ribasso unico da esprimersi in percentuale ed in cifra assoluta sul prezzo posto a base di gara. L assegnazione del punteggio relativo al corrispettivo economico offerto, punti trenta, avviene proporzionalmente tra i concorrenti, attribuendo all offerta più bassa il massimo punteggio, mentre agli altri concorrenti saranno attribuiti punteggi, applicando la seguente formula: 30:x = prezzo offerto dalla ditta: prezzo più basso. L appalto sarà aggiudicato alla ditta che avrà ottenuto il punteggio complessivo più alto. Nel caso di offerte pari classificate prime in graduatoria si procederà all aggiudicazione con sorteggio alla presenza di testimoni. L aggiudicazione avverrà anche in presenza di una sola offerta. TERMINI E MODALITA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA I soggetti interessati dovranno presentare un plico chiuso e sigillato con ogni mezzo, sufficiente ad assicurare la segretezza, controfirmato sui lembi di chiusura dal legale rappresentante, sul quale dovranno essere apposti, oltre all indirizzo del destinatario, i dati identificativi del mittente e la dicitura: OFFERTA PER L APPALTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE. ASTA DEL GIORNO 27 gennaio 2009 Il plico dovrà contenere a sua volta tre buste separate, chiuse e controfirmate sui lembi di chiusura dal legale rappresentante, come di seguito specificato: BUSTA n. 1 sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura con dicitura Documentazione Amministrativa e indicazione del mittente, l oggetto dell appalto e contenente: 1. ISTANZA DI AMMISSIONE come da autocertificazione ai sensi del DPR n. 445 Art. 46, redatta su modello conforme all Allegato A; 2. CAPITOLATO D ONERI firmato dal legale rappresentante in ogni pagina per accettazione. 3. CURRICULUM PROFESSIONALE DELLA DITTA PARTECIPANTE; 4. DICHIARAZIONE datata e controfirmata dal legale Rappresentante della ditta,e dall operatore redatta secondo il fac- simile allegato B, relativa all esperienza del personale. Dovranno essere compilati uno o più moduli per ciascun operatore presentato, sottoscritto dal medesimo e dal legale rappresentante della ditta. Allegare fotocopia del documento d identità di ciascun operatore presentato.. 4

5 BUSTA n. 2 sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura con dicitura Proposta progettuale e indicazione del mittente, l oggetto dell appalto e contenente la proposta progettuale. BUSTA N. 3 sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura con dicitura Offerta Economica e indicazione del mittente, l oggetto dell appalto e contenente: L OFFERTA ECONOMICA, redatta su modello conforme all Allegato C in competente marca da bollo secondo la vigente normativa, indicata in un unica percentuale di ribasso rispetto ai prezzi di base stabiliti, così in cifre come in lettere, senza abrasioni o correzioni di sorta, sottoscritta con firma leggibile e per esteso dal titolare della Ditta I documenti non in regola con le disposizioni sul bollo potranno essere regolarizzati ai sensi della normativa in vigore nel caso in cui le ditte concorrenti beneficino di esenzione sull imposta di bollo dovranno allegare apposita dichiarazione indicante gli estremi di legge ai sensi della quale la ditta è esente. GIUSTIFICAZIONI ai sensi degli artt Dlgs 163/2006 DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE E CAUSE ESCLUSIONE: resta inteso che: - il recapito del piego rimane ad esclusivo rischio del mittente ove per qualsiasi motivo lo stesso non giunga a destinazione in tempo utile; - trascorso il termine fissati non viene riconosciuta valida alcuna offerta anche se sostitutiva o aggiuntiva di offerta precedente; - non sono ammesse offerte in aumento, condizionate, ovvero espresse in modo indeterminato con riferimento ad offerta relativa ad altro appalto; - in caso di discordanza tra l offerta indicata in cifre e quella in lettere, sarà ritenuta valida quella più vantaggiosa per l Amministrazione; - non si procederà alla revisione di prezzi contrattuali e non si applica il 1 comma dell art del Codice Civile; - non si darà corso all apertura del piego che non risulti pervenuto entro le ore 13,00 del giorno precedente non festivo a quello fissato per la gara o sul quale non sia apposto il mittente, il relativo recapito la scritta relativa alla specificazione del progetto oggetto della gara, non sia sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura; - non sarà ammessa alla gara l offerta nel caso in cui manchi o risulti incompleto o irregolare alcuno dei documenti richiesti; - non sarà ammessa la documentazione che non sia contenuta nell apposito plico (buste n. 1, n. 2, n. 3) debitamente sigillate e controfirmate sui lembi di chiusura e recante l indicazione del mittente, l oggetto della gara e il contenuto; - non saranno ammesse le offerte consegnate direttamente a mano all ufficio protocollo; - si procederà all aggiudicazione anche nel caso pervenga una sola offerta valida. - In caso di offerte uguali si procederà all aggiudicazione tramite sorteggio. Non saranno ammesse certificazioni o curriculum: - riportanti imprecise indicazioni dei periodi di tempo di maturazione dell esperienza; oppure 5

6 - dai quali non fosse possibile desumere con esattezza i periodi di inizio e fine del servizio e/o la tipologia del servizio prestato; oppure - privi di firma dell interessato o legale rappresentante. Il Predente di gara si riserva la facoltà insindacabile di non far luogo alla gara stessa o di prorogarne la data, dandone comunque comunicazione con qualunque mezzo, senza che i partecipanti possano accampare alcuna pretesa al riguardo. La documentazione non in regola con l imposta di bollo, sarà regolarizzata ai sensi dell art. 16 del D.P.R. 30 dicembre 1982, n Si rammenta che le false dichiarazioni: - comportano sanzioni penali; - costituiscono causa di esclusione dalla partecipazione a successive gare per ogni tipo di appalto. Per ogni controversia è competente il giudice ordinario. Il Foro competente è quello di Cagliari. Il verbale di gara relativo all appalto del servizio di cui trattasi non avrà, in nessun caso, efficacia di contratto, che sarà stipulato successivamente. In assenza dei requisiti dichiarati dall Impresa vincitrice, l esecuzione verrà affidata all impresa seguente in graduatoria. L Amministrazione inviterà la Ditta che si aggiudicherà l appalto a trasmettere: A garanzia dell adempimento di tutti gli obblighi assunti, la Ditta aggiudicataria dell appalto dovrà depositare cauzione definitiva in favore del Comune di Ussaramanna, nella misura del 10% dell importo netto di aggiudicazione. In caso di aggiudicazione con ribasso d asta superiore al 10%, la garanzia fidejussoria è aumentata di quanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti il 10%. Detta somma sarà restituita alla Ditta alla scadenza dell appalto. Deposito spese contrattuali e di registrazione La documentazione di avvenuta denuncia agli enti previdenziali, assicurativi ed infortunistici, ai sensi di quanto disposto dall art. 18 della L. 19 marzo 1990, n. 55 e succ. modificazioni ed integrazioni; Il documento unico di regolarità contributiva Durc previsto dall art. 2, comma 2 del D.L. 25 settembre 2002 n. 210; Piano di sicurezza fisica; Polizza rischio infortuni e/o danni a favore del personale e degli utenti del servizio Per tutto quanto non previsto nel presente bando si fa riferimento alle vigenti disposizioni. Le ditte interessate a partecipare alla gara in oggetto dovranno far pervenire la documentazione per mezzo di: Servizio Postale di Stato o corriere o mediante il sistema dell autoprestazione. Il recapito del plico, rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, il plico stesso non giunga a destinazione in tempo utile. Il plico dovrà riportare l indicazione del mittente e la seguente dicitura 6

7 OFFERTA PER LA GARA DEL GIORNO 27 GENNAIO 2009 RELATIVA AL SERVIZIO DI ASSITENZA DOMICILIARE IMPORTO A BASE DI GARA EURO 16,00 ORARIE IVA ED OGNI ALTRO ONERE INCLUSO. Il plico controfirmato sui lembi di chiusura e debitamente sigillato, dovrà pervenire entro e non oltre le ore del giorno precedente a quello fissato per la gara al COMUNE DI USSARAMANNA, VIA MARMILLA USSARAMANNA. LE DITTE INTERESSATE, POTRANNO RITIRARE LE MODALITA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA DI CUI AL PRESENTE AVVISO, PRESSO L UFFICIO COMUNALE DALLE ORE 11:00 ALLE ORE 13:00 ESCLUSO IL SABATO. (EVITARE RICHIESTE VIA FAX) O PRENDERNE VISIONE SUL SITO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Giovanna Carletti 7

8 ALLEGATO A) - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA (ART. 47 DPR N. 445 DEL 28/12/2000). Oggetto: DICHIARAZIONE DI AMMISSIONE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE. GARA DEL 27 GENNAIO 2009 Il/La Sottoscritto/a legale rappresentate della Ditta con sede legale in Prov. ( ) Via/P.zza n. Codice fiscale Partita IVA, con la presente chiede di partecipare all Asta di cui all oggetto. Consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi, richiamate dall art. 76 del D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000, a tal fine DICHIARA - Di essere iscritto nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio di registro ditte n. per attività corrispondente al servizio da eseguire ed attesta i seguenti dati: numero e data d iscrizione: durata della Ditta/data termine: forma giuridica del concorrente: organi di amministrazione, persone che li compongono (indicare nominativi ed esatte generalità), nonché poteri loro conferiti (componenti muniti di rappresentanza): - di aver preso conoscenza delle condizioni e di tutte le circostanze generali e particolari che possono aver influito sulla determinazione dei prezzi e delle condizioni contrattuali; - di essere in grado di svolgere il servizio richiesto, ovvero di aver tenuto conto nella preparazione dell offerta, degli obblighi connessi alle disposizioni in materia di lavoro e di sicurezza; di accettare incondizionatamente tutte le prescrizioni; di possedere mezzi, attrezzature e personale sufficiente e idoneo 8

9 in grado di soddisfare, per qualità e quantità, le prestazioni richieste e previste nel capitolato d appalto; - che non ricorre nei confronti del ricorrente alcuna delle cause di esclusione indicate dall art. 38 del Dlgs 163/2006. A tal fine dichiara che: o non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo, né di avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni; o non è pendente procedimento per l applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all art. 3 della legge 1423/1956 o di una delle cause ostative previste dall art. 10 della legge 575/1965; o non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale; o che non ha violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all art. 17 della legge 55/90; o non ha commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro, risultanti dai dati in possesso dell Osservatorio; o non ha commesso grave negligenza o malafede nell esecuzione delle prestazioni affidate dalla stazione appaltante che bandisce la gara; o che non ha commesso un errore grave nell esercizio dell attività professionale, accertato con qualsiasi mezzo di prova da parte della stazione appaltante; o non ha commesso violazioni, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui è stabilito; o non è stata applicata la sanzione interattiva di cui all art. 9, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 231/2001 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione; - di essere in regola con i requisiti previsti per il rilascio del documento unico di regolarità contributiva Durc previsto dall art. 2, comma 2 del D.L. 25 settembre 2002 n

10 - che l impresa mantiene le seguenti posizioni previdenziali ed assicurative presso: o INPS ( nel caso di iscrizione presso più sedi, indicarle tutte): sede di indirizzo matricola n. o INAIL ( nel caso di iscrizione presso più sedi, indicarle tutte): sede di indirizzo matricola n. e che l impresa stessa è in regola con i versamenti ai predetti enti; - Di applicare a favore dei lavoratori dipendenti (e, in quanto cooperativa, anche verso i soci) condizioni normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dal contratto collettivo nazionale di lavoro; - Barrare solo l ipotesi che interessa: o Che l impresa, in quanto tenuta, è in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili ai sensi della legge 68/99; o Che l impresa, rientrando nella fascia occupazionale tra 15 e 35 dipendenti, non è tenuta al rispetto delle norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, avendo un numero di dipendenti inferiore a 15; - Barrare solo l ipotesi che interessa: o Che l impresa non si è avvalsa di piani individuali di emersione di cui alla legge 383/2001; o Che l impresa si è avvalsa di piani individuali di emersione di cui alla legge 383/2001 ma che il periodo di emersione si è concluso; - che la carica di legale rappresentante è ricoperta da:. - che la Ditta è iscritta nell apposito registro regionale di cui all art. 42, comma 2 della ex L.R. n. 4/88. - che la cooperativa sociale è iscritta all albo regionale delle Cooperative Sociali previsto dall art. 2 della L.R , n 16, numero data d iscrizione; 10

11 che la Ditta è in possesso dei requisiti di conformità alle norme in materia di sicurezza e salute dei lavoratori. - che la Ditta è in possesso dei requisiti per contrarre con la P.A. - che non presenteranno offerta per la gara in oggetto altre ditte con le quali esistono rapporti di collegamento e controllo determinati in base ai criteri di cui all art del Codice Civile. - di aver preso visione delle modalità di esecuzione del servizio e delle condizioni contrattuali. - Di essere disposta ad iniziare i servizi in oggetto subito dopo l aggiudicazione definitiva, nelle more di perfezionamento del contratto, su richiesta dell Amministrazione aggiudicatrice; - Di aver svolto negli ultimi tre anni almeno due servizi analoghi per tipologia e per dimensionamento a quelli oggetto dell appalto di seguito elencati: Periodo Denominazione del importo (giorno, mese, servizio anno) - Di aver realizzato nel triennio 2005/2006/2007 il seguente fatturato per servizi identici a quelli oggetto della gara con l indicazione del committente, dell importo e della data di aggiudicazione definitiva: Committente Importo Data di aggiudicazione 11

12 - Che l impresa ha alle dipendenze un numero di operatori con le qualifiche richieste, almeno uguale a quello necessario per il funzionamento del servizio oggetto del presente appalto e precisamente: - Dichiara, ai sensi del decreto legislativo 196/2003, di essere informato/a e di autorizzare la raccolta dei presenti dati per il procedimento in corso. DATA IL/LA DICHIARANTE (Le dichiarazioni sostitutive dell atto di notorietà sono sottoscritte dall interessato alla presenza del dipendente addetto ovvero sottoscritte e presentate unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento d identità del sottoscrittore art.38 c.3 D.P.R N.445 ) NELLE IPOTESI DI FALSITÀ IN ATTI E DICHIARAZIONI MENDACI SI APPLICANO LE NORME PENALI PREVISTE DALL ART.76 DEL D.P.R

13 ALLEGATO B) - SCHEDA RELATIVA ALL ESPERIENZA DELL OPERATORE OPERATORE Cognome e Nome: nato/a il / / a Prov. ( ) residente a Prov. ( ) - C.A.P. in Via/P.zza n. - Tel. in possesso della QUALIFICA DI ASSISTENTE DOMICILIARE E DEI SERVIZI TUTELARI regionale rilasciata il / / da con la seguente votazione:. SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE INDICARE GIORNO MESE ANNO DAL AL ENTE TOT MESI DAL AL ENTE TOT MESI DAL AL ENTE TOT MESI DAL AL ENTE TOT MESI DAL AL ENTE TOT MESI DAL AL ENTE TOT MESI DAL AL ENTE TOT MESI DAL AL ENTE TOT MESI DAL AL ENTE TOT MESI Firma operatore Firma rappresentante ditta 13

14 Allegato C) MODULO OFFERTA 14,62 Ditta Via OGGETTO: Asta Pubblica del giorno 27 GENNAIO 2009 per gestione del servizio: SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE. _l Sottoscritt nato a il e residente a invia C.F. in qualità di rappresentante legale della Ditta P.Iva C.F. ; OFFRE Lo sconto del ( in cifre) in lettere ( IVA inclusa) sull importo a base d asta di 16,00 orarie IVA ed ogni altro onere inclusi. lì Il rappresentante legale ( firma leggibile per esteso) 14

15 COMUNE DI USSARAMANNA PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO Via Marmilla 36 - Tel. 0783/ Fax 0783/ CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE A SINGOLI E A NUCLEI FAMILIARI Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto il servizio di assistenza domiciliare alle persone singole e ai nuclei familiari, in attuazione della L.R. 23/2005 e ss.mm. Art. 2 FINALITA Il servizio è finalizzato al mantenimento dell utente nel proprio ambiente di vita e a mantenere e favorire la ripresa delle relazioni sociali lì dove si sono interrotte. Il servizio quindi prevede: - interventi diretti a persone singole o a nuclei familiari in situazioni di disagio o di parziale o totale non autosufficienza che non sono in grado, anche temporaneamente, di garantire il soddisfacimento delle esigenze personali, domestiche e relazionali, con lo scopo di salvaguardare l autonomia degli individui e la loro permanenza nel proprio nucleo familiare o nella propria residenza; - prestazioni di aiuto, da parte di personale in possesso dei requisiti professionali di assistente domiciliare e dei servizi tutelari, per il governo della casa e per il soddisfacimento dei bisogni essenziali e ove necessario, per consentire l accesso ai servizi territoriali, nonché per il supporto o la sostituzione temporanea del nucleo familiare delle persone in difficoltà. Art. 3 DESTINATARI DEL SERVIZIO Sono destinatari del servizio i cittadini e i nuclei familiari residenti che, trovandosi in situazioni di disagio per diverse ragioni: stato di salute, minorazioni psico- fisiche, marginalità sociale, reddito, carente sostegno familiare, non sono in grado di garantire l organizzazione e la gestione della vita familiare in piena autonomia. In particolare l assistenza domiciliare è rivolta alle seguenti aree di intervento: età evolutiva: nuclei familiari, con presenza di minori, per i quali sono necessari interventi di contrasto a problematiche di carattere sociale e educativo; 15

16 senescenza: anziani totalmente o parzialmente non autosufficienti soli o con familiari, che per difficoltà oggettive non sono in grado di prendersene cura; disabilità: portatori di handicap grave di qualunque natura, comprovato da apposita certificazione medica, parzialmente o totalmente non autosufficienti, che comportino per il nucleo familiare un elevato carico assistenziale; Art. 4 TIPOLOGIA DELLE PRESTAZIONI Il servizio di assistenza domiciliare dovrà garantire le seguenti prestazioni: aiuto e cura nell igiene della persona e del suo spazio di vita (pulizia dei servizi e dei vani ad uso del soggetto quali camera da letto, cucina e servizi igienici); aiuto per la vestizione; nutrizione e/o assunzione di pasti, cura dell alimentazione ; aiuto e cura nell organizzazione e gestione della vita familiare e sociale solo per persone non autosufficienti ed impossibilitate ad uscire, qualora vivano senza alcun supporto da parte dei familiari (acquisto generi alimentari, consegna e prelevamento pratiche di ogni genere); assistenza per la corretta somministrazione delle prescrizioni farmacologiche; accompagnamento presso i presidi sanitari anche fuori sede ed assistenza in ospedale in caso di urgente necessità e/o assenza di parenti o di altre persone disposte a provvedervi le cui necessità e modalità sono da concordare con il servizio sociale comunale; prevenzione delle piaghe da decubito e mobilizzazione della persona, effettuate dall operatore su rigorosa prescrizione e dettagliate indicazioni scritte dal medico di famiglia; igiene e cura dell ambiente in cui l assistito vive, degli arredi e della biancheria di uso personale e domestico, in assenza di parenti o quando manchi o sia insufficiente la loro collaborazione, se non vi può provvedere l utente stesso; promozione della vita sociale e relazionale della persona; Art. 5 ORARIO DI SERVIZIO Il lavoro dell assistente domiciliare si deve articolare negli orari concordati con il servizio sociale in seguito a una valutazione della situazione dell utente. Il programma individualizzato per ogni utente prevede il monte ore settimanale e la frequenza di accesso a domicilio. L ora prestata s intende di 60 minuti, al netto dei tempi di percorrenza necessari a raggiungere l abitazione dell assistito, i costi di quest ultimo saranno a carico della ditta aggiudicataria. 16

17 La ditta aggiudicataria deve attivare il servizio, su richiesta del Servizio Sociale, entro tre giorni dal ricevimento della comunicazione, ed in casi di particolare urgenza, espressamente segnalati dallo stesso, immediatamente. Art. 6 PERSONALE Il personale, proposto per il servizio, dovrà essere in possesso del titolo professionale di assistente domiciliare e dei servizi tutelari e/o operatrice/ore socio-assistenziale addetta/o all assistenza di base con esperienza di servizio di un anno. In particolare l appaltatore dovrà necessariamente impiegare per l espletamento del servizio in oggetto almeno n. 3 assistenti domiciliari e dei servizi tutelari e/o operatori socio- sanitari o un numero maggiore di operatori, qualora le esigenze del servizio lo richiedessero. Il personale dovrà: rispettare il programma individualizzato predisposto dall ente; rispettare scrupolosamente il segreto professionale e la riservatezza, nel pieno rispetto della dignità e della autodeterminazione del cittadino/utente; rispettare gli orari previsti per l intervento; partecipare agli incontri di programmazione e verifica con il servizio sociale; compilare giornalmente le schede lavoro e far firmare agli utenti le schede individuali relative al servizio prestato; predisporre una relazione trimestrale dettagliata sull intervento svolto e una valutazione globale della situazione personale e familiare dell utente. La ditta deve garantire la continuità dell intervento evitando la modifica dell orario di lavoro e il cambio frequente degli operatori. Il comune può in qualsiasi momento richiedere alla ditta la sostituzione definitiva o temporanea dell operatore rivelatosi causa accertata di grave disservizio o accertato malcontento da parte degli utenti e dimostri di perseverare negli stessi comportamenti pregiudizievoli. La ditta deve garantire la presa in servizio degli operatori designati. Qualora taluno degli operatori impegnati venga sostituito, definitivamente o temporaneamente, la ditta dovrà darne comunicazione al servizio sociale reintegrando il personale necessario al servizio con altri soci o lavoratori dipendenti, regolarmente assunti, con i requisiti di cui sopra, in possesso di uguale titolo professionale e di pari esperienza lavorativa degli operatori designati per il servizio. Art. 7 COMPETENZA E COMPITI DELLA DITTA La ditta appaltatrice dovrà possedere, quale requisito di accesso per partecipare alla gara d appalto, un esperienza autocertificata, (che l Amministrazione comunale si riserva di verificare prima della definitiva 17

18 aggiudicazione), non inferiore ai DUE anni nell ultimo triennio 2005/2006/2007, presso Enti pubblici, nella gestione del servizio di assistenza domiciliare. La ditta appaltatrice deve garantire: competenza professionale; personale qualificato ed idoneo a svolgere i compiti assegnati; collaborare attivamente con il servizio sociale in tutte le fasi dell intervento e partecipare agli incontri di verifica con l assistente sociale del comune; la presenza giornaliera degli operatori, garantendo il pieno rispetto del progetto d intervento predisposto dal servizio sociale e nel rispetto dell esigenze dell utente, anche quando questo comporta l aumento degli operatori (es. congestione di utenti nella stessa fascia oraria); fornire al responsabile del servizio sociale mensilmente allegata alla fattura, la seguente documentazione: - copia del DM10; - dichiarazione della ditta attestante l avvenuta applicazione del CCNL, relativo alla categoria di riferimento (sia per i soci lavoratori che per i dipendenti; - certificazione sulla regolarità contributiva; applicazione delle norme in materia di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro degli operatori e di tutte le disposizioni in materia previdenziale; in caso di sostituzione di operatori dovrà essere fornita tempestiva comunicazione al servizio sociale e dovrà essere garantita idonea professionalità e qualificata formazione dell eventuale sostituto; la ditta è tenuta all osservanza delle disposizioni del d.lgs 626/94 e seguenti; la ditta dovrà garantire l osservanza della D.lgs 196/2003 per i propri operatori che saranno ritenuti personalmente responsabili in caso di violazione della riservatezza dei dati personali e di ogni informazione riservata di cui avranno conoscenza in ragione del loro incarico; la ditta è responsabile dei danni che dovessero incorrere agli utenti del servizio o a terzi nel corso dello svolgimento delle attività ed imputabili a colpa o negligenza dei propri operatori, nonché ad inadeguatezza o a carenza nelle prestazioni erogate; la ditta dovrà stipulare idonea copertura assicurativa per la responsabilità civile verso terzi di cui ne darà copia al Responsabile del servizio sociale. Art. 8 GARANZIA E CONTINUITA DELLE PRESTAZIONI Le prestazioni oggetto del presente capitolato costituiscono un pubblico servizio. La ditta aggiudicataria si impegna a garantire stabilità e continuità nelle prestazioni degli operatori addetti al servizio. Nel caso in cui si debba procedere a delle sostituzioni (per malattie, ferie, dimissioni ecc ) l aggiudicataria deve preventivamente comunicare tale necessità al Responsabile del servizio sociale del comune dando congrua motivazione. Gli eventuali sostituti dovranno avere uguale esperienza professionale a quella degli operatori designati in sede di gara. 18

19 Art. 9 AMMONTARE E DURATA DELL APPALTO L importo a base d asta è fissato in 16,00 orarie iva e ogni altro onere incluso, per un monte orario di n ore per 21 mesi per un importo complessivo di euro ,00 iva e ogni altro onere incluso. Il canone è comprensivo di qualsiasi onere inerente l attività dei servizi nel loro complesso, senza alcun diritto a nuovi maggiori compensi, ritenendosi l appaltatore in tutto soddisfatto dal Comune per il pagamento dello stesso. La durata dell appalto è fissata per mesi 21 (ventuno); qualora alla scadenza del contratto gli operatori non dovessero aver concluso il monte ore di servizio, per cause non imputabili alla ditta, l amministrazione comunale potrà disporne la prosecuzione fino ad esaurimento del suddetto monte ore disponibile. Potrà essere disposta una proroga del servizio solo in attesa della procedura del nuovo appalto. L eventuale ribasso di gara potrà essere impegnato per lo svolgimento di ulteriori ore di servizio previa determina del responsabile del servizio. Art. 10 MODALITA DI AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO Il metodo di aggiudicazione della gara è quello dell offerta economicamente più vantaggiosa per l Ente, determinata in relazione alla qualità progettuale, organizzativa e migliorativa del progetto ai sensi della L.R. 23/05, L.R. 16/97 e del D.lgs. n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni, secondo i seguenti criteri di valutazione: PUNTI Qualità Progetto 70 Offerta economica 30 TOTALE 100 Il punteggio sarà assegnato sulla base dei seguenti criteri: CRITERI PUNTEGGI punti da 0 a 10 l analisi del contesto di riferimento e del bisogno, la definizione delle finalità generali e degli obiettivi Articolazione del servizio di assistenza domiciliare e punti da 0 a 10 Metodologia utilizzata Articolazione del sistema del monitoraggio e valutazione attività svolta punti da 0 a 10 Modalità di raccordo con il servizio sociale e con i servizi territoriali punti da 0 a 10 Organizzazione del personale e distribuzione delle mansioni punti da 0 a 10 Strumenti e mezzi messi a disposizione dell affidatario previsti per lo punti da 0 a 10 svolgimento del servizio; eventuali supporti modulistici da utilizzare Proposte integrative e migliorative circa le modalità di espletamento del punti da 0 a 10 servizio ad integrazione di quelle previste nel capitolato che non comportino in nessun caso costi aggiuntivi per l Ente. Le proposte verranno valutate sia sulla base della quantità e qualità degli interventi proposti. 19

20 L attribuzione dei punteggi verrà calcolata secondo i seguenti sub punteggi per ciascun criterio VALORI PUNTI INSUFFICIENTE o NON DICHIARATO o INADEGUATO 0 MEDIOCRE 1 SUFFICIENTE 2 BUONO 6 DISTINTO 8 OTTIMO 10 OFFERTA ECONOMICA (Max 30 punti). Il concorrente dovrà presentare un ribasso unico da esprimersi in percentuale ed in cifra assoluta sul prezzo posto a base di gara. L assegnazione del punteggio relativo al corrispettivo economico offerto, punti trenta, avviene proporzionalmente tra i concorrenti, attribuendo all offerta più bassa il massimo punteggio, mentre agli altri concorrenti saranno attribuiti punteggi, applicando la seguente formula: 30:x = prezzo offerto dalla ditta: prezzo più basso. L appalto sarà aggiudicato alla ditta che avrà ottenuto il punteggio complessivo più alto. Nel caso di offerte pari classificate prime in graduatoria si procederà all aggiudicazione con sorteggio alla presenza di testimoni. L aggiudicazione avverrà anche in presenza di una sola offerta. Art. 11 OFFERTE ENORMALMENTE BASSE Così come previsto dagli articoli 86, 87 e 88 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006 n 163, agli artt. 20 delle L.R. 5/2007 L Ammi nistrazione procederà a valutare la congruità dell offerta. Art. 12 MODALITA DI PAGAMENTO Il compenso è dovuto alla ditta in rate posticipate da erogarsi entro 30gg. dalla presentazione al protocollo dell ente della relativa fattura. Unitamente alla fattura la ditta dovrà allegare una scheda per ciascun utente, riportante la data, l orario di entrata e di uscita, il tipo di prestazione erogata, le eventuali difficoltà incontrate, firmata dall operatore e controfirmata dall utente. 20

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale Da riportare su carta intestata Mod. 1 sez A Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ENTI DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 14 PER

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1 Spett.le VERITAS SPA APPROVVIGIONAMENTI BENI E SERVIZI Via Porto di Cavergnago 99 30173 MESTRE VE acquisti@cert.gruppoveritas.it DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Allegato A) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE (REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28.12.2000, N. 445) ------ OGGETTO: CONTRATTO AI SENSI DELL ART. 153, COMMI 1-14, DEL D.LGS. N. 163/2006 (FINANZA DI PROGETTO) DI COSTRUZIONE

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui al D.D. n. 7 del 01/04/2015 Al Direttore del Dipartimento di LETTERE dell Università degli Studi di Perugia Piazza Morlacchi, 11-06123 PERUGIA

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Al SUAP. Denominazione società/ditta

Al SUAP. Denominazione società/ditta COMUNICAZIONE SUBINGRESSO DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGIO L.R. 28/2005 e s.m.i. Codice del Commercio art.74 e D.P. G.R. n. 15/R del 1 aprile 2009 Regolamento di attuazione della legge n. 28/2005

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

Al Responsabile del S.U.A.P.

Al Responsabile del S.U.A.P. Marca da bollo Da inviare al Comune competente mediante lettera A/R Al Responsabile del S.U.A.P. Comune di Penna Sant Andrea (TE) M0297/83-AB OGGETTO: Domanda di rilascio nuova autorizzazione di tipo A

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo COMUNE DI PUTIGNANO BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E DI POSIZIONAMENTO, TENUTA IN EFFICIENZA E RIMOZIONE TRANSENNE E SEGNALETICA MOBILE. Allegato A alla determina dirigenziale

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO)

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) Al Comune di BRUINO SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) OGGETTO: SCIA di subingresso nell'esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche ai sensi dell art. 28, comma 12, del D.Lgs. n. 114/1998

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SUBINGRESSO NELL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE SIA DI TIPO A (su posteggi dati in concessione per dieci anni) SIA DI TIPO B (su qualsiasi area purché

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

ART. 1 Ente appaltante

ART. 1 Ente appaltante La Scuola è sede di progetti Istituto Omnicomprensivo Statale San Demetrio Corone (CS) Dirigenza ed Uffici Amministrativi Via Dante Alighieri, n. 146 87069 San Demetrio Corone (CS) Tel. +39 0984 956086

Dettagli