Combinatore telefonico Reporter 3000 GSM II Plus

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Combinatore telefonico Reporter 3000 GSM II Plus"

Transcript

1 Combinatore telefonico Reporter 3000 GSM II Plus Presentazione agli installatori Release: 1.0 del 01/11/2008 Autore: TERVIS S.r.l. Servizio Marketing

2 REPORTER 3000 GSM II PLUS: FACILE A DIRSI E A FARSI Il combinatore telefonico cellulare REPORTER 3000 GSM rappresenta la risposta Tervis a tutte le installazioni dove è richiesta la sicurezza, la praticità e la completezza di servizi della rete telefonica cellulare. Il REPORTER 3000 GSM si distingue da tutti gli altri prodotti presenti sul mercato per quattro aspetti fondamentali: La grande facilità d uso e programmazione mai raggiunta da altri prodotti della sua categoria. La grande affidabilità offerta dal dispositivo, grazie ad una serie di funzioni in grado di assicurarne e controllarne il sempre corretto funzionamento sulla rete GSM. La funzione telecomando, normalmente disponibile su prodotti dedicati, che trovandosi invece già compresa nel dispositivo consente di avere due prodotti in uno. La possibilità di utilizzarlo non solo per l allarme intrusione ma anche per tutta una serie di controlli tecnologici grazie alla disponibilità, senza l aggiunta di opzioni, di ben sei ingressi ai quali corrispondono altrettanti messaggi vocali e SMS. 1

3 UN DESIGN COMPLETAMENTE RINNOVATO Un ulteriore aspetto caratterizzante in particolare la nuova versione Style è la cura estetica. Infatti il Reporter 3000 GSM II + viene offerto in due versioni distinte delle quali una in metallo e una in plastica. La versione in plastica rappresenta il giusto connubio tra estetica gradevole, robustezza e, non certamente ultimo, una grande praticità d uso. Il contenitore è stato costruito in moda da essere calpestabile e anche in caso di urti accidentali la zona della tastiera e dei led risulta protetta. Grandissima attenzione è stata posta nell ingresso dei cavi che può avvenire sia dalla parete che da sopra. Nella parte alta del contenitore sono stati predisposti dei due ingressi per il tubo da 20 e da 16 con il relativo stringitubo. Il coperchio di chiusura si aggancia dall alto in modo solido e si blocca con una sola vite frontale. Il colore scelto ed il tipo di finitura della plastica permettono di mantenere il contenitore sempre pulito anche dopo anni di utilizzo. Nella versione in metallo il colore nero è stato sostituito da un più delicato grigio che gli dona una notevole eleganza. LA FACILITA DI PROGRAMMAZIONE E DI USO La programmazione del REPORTER 3000 GSM rappresenta quanto di più completo presente oggi sul mercato. Tale completezza si evidenzia non solo nel contenuto delle programmazioni, ma anche nelle diverse modalità attraverso le quali è possibile programmarlo. Lo scopo per il quale si è scelta la multi modalità di programmazione è quello di offrire sempre un modo semplice ed immediato all installatore per personalizzare il REPORTER 3000 GSM secondo le proprie esigenze. Quanti sono quelli di noi che, ad esempio, possiedono un video registratore e non sono mai riusciti a comprenderne a fondo l utilizzo del timer. In questo caso non possiamo realmente dire che il nostro video registratore sia dotato di timer in quanto la prestazione non ci risulta utilizzabile. 2

4 TANTE FUNZIONI PER L UTENTE FINALE Semplicemente chiamando il combinatore avremo la possibilità di accedere ad un menu dedicato all utente finale. Avendo programmato una apposita lista di numeri abilitati alla programmazione da remoto tale menù potrebbe essere l unico che l installatore rende disponibile all utente. In questo modo non si rischia che l utente finale modifichi inavvertitamente la programmazione. Tramite il nuovo menu gestione l utente potrà interrogare e modificare lo stato dei telecomandi ed interrogare gli ingressi di abilitazione ovvero lo stato di attivato o disattivato dell impianto. Lo stesso menu è disponibile tramite la tastiera e l altoparlante locale. Il menu gestione è proposto, se opportunamente programmato e non obbligatoriamente, anche a seguito di una chiamata vocale di allarme. Dopo che è stato inviato il messaggio registrato, la guida vocale offrirà automaticamente una serie di opzioni. Con i tasti asterisco e cancelletto si può terminare solo la propria chiamata, proseguendo con le successive oppure, se si fa parte degli utenti autorizzati a farlo, si può bloccare tutto il ciclo di chiamate per quell evento. Sempre in seguito alla chiamata di allarme con il tasto 0, se programmata, si attiva la funzione telefono viva voce. Possiamo ad esempio ipotizzare un caso in cui un utente viene raggiunto da una chiamata vocale. A quel punto con un telecomando stacca le sirene e si mette in comunicazione per ascoltare i rumori provenienti dal locale. Quindi interrompe il ciclo di chiamata dopo aver accertato che si trattava di falso allarme. Gli ingressi di abilitazione sono programmabili, ovvero è possibile determinare su quali eventi essi agiscono. In questo modo si potrà condizionare l invio di qualunque chiamate allo stato degli abil. Un altra novità riguarda il ciclo di chiamata. Come noto la rete GSM non sempre permette di informare il terminale che ha effettuato la chiamata sulla risposta del chiamato. Pertanto se durante una chiamata vocale il Reporter 3000 GSM non riceve alcun comando ripete il messaggio fino al raggiungimento del numero di ripetizioni impostati. Tale numero è, da oggi, programmabile a piacere da 1 a 9. Un secondo aspetto legato al ciclo di chiamata è la programmazione del numero di chiamate da fare allo stesso numero qualora questo non abbia fornito comandi. Si tratta quindi di un parametro simile al precedente ma legato alla chiamata e non alla ripetizione del messaggio. 3

5 TANTI MODI PER PROGRAMMARLO, TUTTI A DISPOSIZIONE DELL INSTALLATORE Il REPORTER 3000 GSM può essere programmato dall installatore in quattro modi diversi: Tramite guida vocale su tastiera e altoparlanti locale. Tramite guida vocale da telefono remoto. Tramite gli SMS. Tramite PC collegato alla porta USB (solo versioni firmware predisposte) Queste quattro modalità sono da considerare tra loro complementari ed ognuna di esse risponde a delle ben precise esigenze. PROGRAMMARE TRAMITE LA GUIDA VOCALE LOCALE Una guida vocale veramente efficace deve essere il più possibile chiara ed esaustiva. Con la guida vocale del REPORTER 3000 GSM il ricorso alla documentazione cartacea per l installatore è minimo. Il testo riprodotto non è mai stringato e si può contare su un tempo totale di guida riprodotta che supera i 5 minuti Se si considera poi che in più vi sono i messaggi registrabili dall utente da 20 secondi cadauno, arriviamo ad un complessivo di voce riprodotta di oltre 7 minuti. Va notato che questo eccezionale risultato è stato ottenuto utilizzando una flash memory standard quindi con una affidabilità decisamente superiore rispetto a componenti che integrano al loro interno il convertitore da analogico a digitale e viceversa. A partire dalla versione II Plus anche la programmazione degli eventi tecnici potrà avvenire tramite la guida vocale. Tuttavia la guida vocale, se da una parte facilita molto l installatore che ancora non conosce bene il prodotto, dall altra potrebbe risultare scomoda per chi desidera esclusivamente impartire un ben noto comando. Per ovviare a questo problema nel REPORTER 3000 è possibile dare il comando tramite la tastiera incorporata anche prima che la guida vocale abbia terminato di recitare il menu. Allo stesso scopo è anche possibile disattivare completamente la guida e raggiungere le diverse funzioni semplicemente digitandone l indice sulla tastiera. Al contrario se si è stati disturbati durante l ascolto e non si è capito il contenuto, è possibile richiederne nuovamente la riproduzione. Dal punto di vista della fruizione della guida il REPORTER 3000 GSM è dotato di altoparlante incorporato e quindi non necessita, come nel caso di altri prodotti, di connettere localmente un telefono per ascoltare la guida. Grazie a ciò non è necessario inserire una nuova attrezzatura nella dotazione dei tecnici di manutenzione non essendo sempre possibile utilizzare il telefono del Cliente per la programmazione (il quale addirittura potrebbe non possederne uno). PROGRAMMARE TRAMITE LA GUIDA VOCALE DA TELEFONO REMOTO Un vantaggio dei sistemi a guida vocale, in particolare di quelli dotati di una connessione telefonica, rispetto a quelli con una interfaccia di programmazione e uso a display è la possibilità di fruire da remoto di tale guida. Nel REPORETER 3000 GSM, a differenza di altri prodotti che addirittura non presentano tale opzione, questa possibilità è stata sfruttata al massimo. Infatti le operazione svolte localmente con l assistenza della guida vocale si possono realizzare connettendosi da remoto con un telefono a toni o con un cellulare ed impartendo i comandi sulla tastiera. Le uniche operazioni non consentite a distanza sono la registrazione dei messaggi, il salvataggio sulla SIM della configurazione e la lettura dello stato di riposo degli ingressi. Tali operazioni infatti presuppongo una diretta interazione con l hardware del combinatore e pertanto sarebbe troppo rischioso eseguirle a distanza. I vantaggi resi disponibili dalla guida vocale a distanza sono evidenti essendo possibile: intervenire da remoto sul combinatore, ad esempio per cambiare un numero di telefono, semplicemente chiamandolo e potendo offrire un ottimo servizio al Cliente con un costo bassissimo rispetto a recarsi sul posto. Verificare la programmazione fatta da un collega sulla quale ci siano dei dubbi. Effettuare dall ufficio le programmazioni inviando sul posto per l installazione personale non specializzato. 4

6 PROGRAMMARE TRAMITE L INVIO DI SMS Questa tipologia di programmazione è stata implementata allo scopo di offrire all installatore una modalità estremamente rapida e sicura per effettuare modifiche, particolarmente adatta al caso in cui si debba modificare o interrogare un solo parametro di funzionamento. Ad ogni programmazione effettuata il REPORTER 3000 GSM II risponde tramite l invio di un SMS di conferma nel quale è riportato il parametro modificato ed il nuovo valore ad esso assegnato. Ad esempio se è stato modificato il numero di telefono 1, il telefonino che ha effettuato la modifica, se lo desidera, riceverà il messaggio SMS di conferma contenente il nuovo numero memorizzato. Oltre che per la programmazione vera e propria l invio degli SMS può risultare molto utile al fine di attivare o disattivare determinati controlli. Si consideri a titolo di esempio che il REPORTER 3000 GSM II sia stato installato per controllare 6 stazioni di pompaggio corrispondenti ai sei ingressi del combinatore stesso. L addetto al controllo, dopo aver effettuato delle manutenzioni, vuole essere certo che le pompe funzionino regolarmente e negli orari stabiliti si attivino automaticamente. Gli interessa pertanto che dal momento in cui lo desidera in avanti e fino a quanto non deciderà di sospendere tale monitoraggio, ad ogni attivazione di una pompa gli venga inviato un messaggio SMS in modo che lui possa avere la conferma che, nell orario previsto, la pompa si sia realmente attivata (è ovviamente semplice immaginare la stessa cosa per l attivazione di un sistema antifurto). Per ottenere questo il nostro addetto al controllo dovrà semplicemente inviare un SMS per attivare il controllo di una certa pompa e inviarne un altro per disattivarlo. Avendo memorizzato tali SMS sul proprio telefonino, associandovi magari il testo attiva controllo pompa zona sud si tratterà di eseguire un operazione a dir poco banale. Chiaramente la stessa cosa è perfettamente fattibile, anche da remoto, attraverso la guida vocale ma risulterebbe molto più lungo da realizzare oltre che, indubbiamente, più costoso. PROGRAMMARE TRAMITE PC COLLEGATO ALLA PORTA USB (solo firmware predisposto) A partire dalla versione II PLUS il REPORTER è dotato di una porta USB nativa ovvero che non richiede l aggiunta di altre piastre o connettori. Un primo aspetto di non trascurabile importanza che permette da subito di apprezzare il vantaggio della scelta fatta, è il riconoscimento immediato da parte del sistema operativo del PC. Infatti una volta collegata la porta USB il Reporter 3000 verrà immediatamente riconosciuto senza la necessità di caricare particolari drivers. L utilizzo del PC per effettuare la programmazione consente, oltre che un approccio molto moderno e professionale all installazione, di risparmiare tempo. In particolare qualora sia necessario scrivere degli SMS diversi da quelli già pre-programmati il software risulta utilissimo. 5

7 GARANTISCE L AFFIDABILITA ASSICURA LA COMPLETEZZA Rispetto ai combinatori telefonici automatici che utilizzano la rete fissa, i combinatori GSM devono tenere conto delle radicali differenze che esistono tra le due reti non solo sul piano del diverso vettore fisico utilizzato ma anche delle diverse regole che governano la rete GSM in rapporto alla possibilità di un terminale di connettersi. Nel REPORTER 3000 GSM sono stati inserti una serie di servizi aggiuntivi che consentono si sfruttare in tutta sicurezza gli innegabili vantaggi della rete GSM. Questi servizi sono: La gestione del credito residuo (per le SIM con credito pre pagato). Il test periodico di presenza. La gestione della scadenza SIM (per le SIM di tipo ricaricabile). La trasmissione degli eventi tecnici. L inoltro dei messaggi ricevuti Il test dell apparecchiatura. Il controllo del livello del segnale radio. Il blocco dell invio del numero. La gestione della versione software. Il salvataggio della configurazione sulla SIM Lo storico degli eventi. LA GESTIONE DEL CREDITO RESIDUO L utilizzo delle carte pre pagate, senza abbonamento, comporta, specialmente per le SIM a basso traffico, notevoli vantaggi sul piano economico. Tuttavia qualora queste ultime siano utilizzate in sistema di sicurezza e controllo, è indispensabile poter contare su una gestione automatica degli avvisi relativi ad uno scarso credito residuo. Questo al fine di evitare che, al momento del bisogno, il combinatore non possa trasmettere quanto dovuto per mancanza di credito. Ad ogni trasmissione di un messaggio il combinatore verifica il credito residuo per la propria SIM inviando al gestore una richiesta di credito. Tale richiesta, che non comporta alcun costo, viene inoltrata automaticamente al gestore di appartenenza della SIM (riconosciuto in automatico dal REPORTER). Qualora nel messaggio ricevuto dal gestore il REPORTER 3000 GSM identifichi che il credito residuo è uguale o inferiore a 5 Euro è in grado di inviare, se programmato a tale scopo, un messaggio SMS contenente il credito residuo. Fino all avvenuta ricarica il combinatore invierà poi un messaggio ogni qual volta che il credito residuo scende sotto la soglia di un ulteriore euro (ovvero sotto ai 4, 3, 2, e 1 Euro). Oltre a questo esiste la possibilità, magari per verificare l avvenuta ricarica, di inviare al combinatore un SMS di interrogazione credito residuo. A fronte di tale richiesta, che deve ovviamente pervenire da un GSM autorizzato, viene immediatamente trasmesso l importo relativo al credito residuo. Negli ultimi mesi diventa sempre più frequente l arrivo sul mercato di nuovi operatori mobili cosiddetti virtuali. Spesso i piani tariffari da loro offerti sono particolarmente interessanti pertanto si diffondono rapidamente. Questi gestori introducono delle nuove regole per quanto riguarda l interrogazione del credito non previste nel software e pertanto non automaticamente gestite. Il REPORTER 3000 GSM, a partire dalla versione II PLUS, offre la possibilità di personalizzare al 100% le modalità attraverso le quali il credito viene interrogato (chiamata voce, SMS, USSD) stabilendo anche la periodicità e le modalità per analizzare la risposta ricevuta. Questa possibilità potrà altresì essere sfruttata qualora i gestori principali di telefonia (Vodafone, Tim, Wind) decidano di cambiare le regole per l interrogazione del credito residuo. LA GESTIONE DELLA SCADENZA SIM I gestori delle reti GSM stabiliscono per le SIM di tipo pre pagato una data di scadenza. Se entro tale data non si è effettua una ricarica la SIM viene disattivata. Diventa pertanto fondamentale gestire tale scadenza ricevendo gli avvisi del caso. Il REPORTER 3000 GSM possiede una serie di sofisticate routine software in grado di assolvere perfettamente a tale compito. Nel momento in cui il sistema è installato viene richiesta l inserzione della data in modo che, in automatico, il combinatore calcoli la data di scadenza della SIM. Ovviamente è possibile disattivare tale gestione nel caso in cui non si possieda una SIM ricaricabile. In modo automatico il combinatore invierà 30 giorni prima della scadenza SIM il primo messaggio SMS di avviso. Successivamente invierà un altro messaggio 15 giorni prima della scadenza e quindi 1 al giorno per 6

8 gli ultimi 7 giorni. La data di scadenza della SIM viene calcolata tenendo conto delle diverse policy dei gestori (ad esempio VODAFONE ha una scadenza di 11 mesi e non di 12). Ogni qual volta che, al controllo quotidiano del credito residuo effettuato in automatico il combinatore verificasse un incremento maggiore di 2 Euro, aggiornerà automaticamente la nuova data di scadenza. Rimane comunque la possibilità di fare un reset manuale della data di scadenza SIM. IL TEST PERIODICO AUTOMATICO In particolare per i sistemi ad alto rischio o in generale per tutti quei casi nei quali sia necessario, magari solo per un certo periodo, ad esempio corrispondente alla chiusura estiva, controllare lo stato di perfetta efficienza del combinatore, è disponibile sul REPORTER 3000 GSM la funzione di test periodico automatico. Grazie a questa interessantissima prestazione il combinatore invierà ad intervalli stabiliti un messaggio SMS ai numeri predisposti comprovante il corretto funzionamento. L intervallo per il test periodico è liberamente impostabile a partire da un minimo di 1 ora e fino a ore. Inviando il relativo SMS di programmazione o, ovviamente, agendo sulla tastiera con l ausilio della guida vocale sia in locale che da remoto, è possibile abilitare o disabilitare l invio dell SMS di test periodico automatico. LA TRASMISSIONE DEGLI EVENTI TECNICI Grazie alla possibilità di disporre di mezzi di trasmissione con un ottimo rapporto costo efficacia quali sono gli SMS, il REPORTER 3000 GSM è in grado di effettuare, in modo continuo, una serie di auto controlli sui principali aspetti tecnici e, se programmato a tal fine, di inviare un messaggio SMS in chiaro a uno o più numeri. Vengono controllati: Il livello di carica della batteria La mancanza rete 230 volt e relativo ripristino Il ripristino del codice di accesso di fabbrica La mancanza della portante radio Livello di carica della batteria Questo controllo viene effettuato in condizione di assenza di rete. Il REPORTER 3000 GSM è in grado di inviare due messaggi SMS distinti in corrispondenza del superamento della prima soglia di controllo, a fronte della quale il dispositivo è comunque ancora in grado di funzionare perfettamente e non appena superata la seconda soglia a fronte della quale non è più garantito il corretto funzionamento. Mancanza rete 230 Volt e ripristino Indirettamente legato al controllo batteria, l invio di un messaggio SMS specifico in caso di mancanza rete 220 Volt e in corrispondenza del suo ritorno consente di effettuare un controllo che non si limita al solo REPORTER 3000 GSM ma a tutta l alimentazione dell impianto. 7

9 Ripristino codice di accesso In tutti i sistemi basati su memorie non volatili quali il REPORTER 3000 GSM, è necessario, in caso di perdita del codice di accesso poter ripristinare il codice di fabbrica. Tale procedura, pur essendo praticabile solo accedendo all interno del dispositivo con la conseguente segnalazione di manomissione, potrebbe rivelarsi critica dal punto di vista della sicurezza. Per questo motivo, se programmato, il REPORTER 3000 GSM potrà inviare un messaggio SMS specifico per informare dell avvenuto ripristino del codice di fabbrica. Sempre al fine di garantire la massima sicurezza il REPORTER 3000 GSM è protetto dall inserimento di codici non corretti in quanto, dopo 5 codici errati inseriti è necessario attendere 15 minuti prima che il combinatore accetti l inserimento di altri codici. Mancanza portante radio Nei sistemi radio mobile i diversi segnali utente vengono trasmessi su portante radio. Diventa pertanto indispensabile, oltre al fatto che il terminale possieda le credenziali (ad esempio di credito) per accedere alla rete, che la portante radio sia disponibile. Nel REPORTER 3000 GSM la portante radio viene continuamente monitorata e, in caso di assenza per più di un minuto, si attiva l uscita di guasto. Al ritorno della portante radio viene inviato un messaggio SMS riportante il problema. Il tempo di assenza è modificabile a piacere. In questo modo sarà possibile verificare nel tempo la corretta collocazione dell antenna ed eventualmente provvedere al suo spostamento o, più semplicemente, al cambio del gestore verso quello con il miglior segnale in zona. L INOLTRO DEI MESSAGGI RICEVUTI Una funzione nuova inserita a partire dalla versione II PLUS permette di stabilire una serie di numeri mittenti, ad esempio il centro servizi Vodafone 404, per cui tutti i messaggi ricevuti dal REPORTER 3000 da tali numeri vengono inoltrati ad un numero a scelta. Questa prestazione risulta indispensabile in particolari situazioni di emergenza. Si faccia il caso, ad esempio, di un Cliente che desidera approfittare di una promozione disponibile per la SIM installata nel REPORTER. Per fare questo il Service Provider (ad esempio TIM) invia un codice, magari da digitare sul sito del Provider, che serve ad identificare univocamente la SIM. E evidente che se non si dispone della possibilità di inoltrare ad un altro numero l SMS ricevuto sulla SIM inserita nel combinatore, è necessario estrarre la SIM e metterla in un telefono con il necessario intervento dell installatore. IL TEST Specialmente in un apparecchiatura dotata di molti ingressi quale il REPORTER 3000 GSM risulta assolutamente utile, al fine della certificazione del corretto funzionamento, poter testare il ciclo di chiamata senza dovere intervenire sull hardware ma semplicemente attivando la procedura da tastiera. Il test potrà essere scatenato sia agendo sulla tastiera locale che da remoto. E anche possibile attivare il test con l invio di un SMS. IL CONTROLLO DEL SEGNALE RADIO Nella fase di installazione se il posizionamento del REPORETRE 3000 GSM non deve tenere conto del condizionamento dovuto alla linea telefonica, è tuttavia necessario essere certi che l antenna sia posizionata 8

10 nel punto in cui la ricezione del segnale radio sia ottimale. A questo scopo esiste un menu specifico di verifica del livello del segnale radio. La guida vocale riproduce in una scala da uno a quattro il livello registrato in una particolare posizione. In questo modo l installatore potrà accertarsi, prima di fissare l apparecchio, che la ricezione del segnale radio sia quella ottimale. IL BLOCCO DELL INVIO DEL NUMERO In determinate applicazioni è utile che il destinatario del messaggio vocale identifichi nel solo messaggio la provenienza della chiamata ma non possa identificare il numero da cui proviene. Ad esempio negli impianti presi a noleggio da un Istituto di Vigilanza l istituto stesso potrebbe non voler far sapere il numero di telefono della SIM. ATTENZIONE: la possibilità di mascherare il numero chiamante potrebbe essere preclusa con determinati gestori o nel caso di number portability. LA GESTIONE DELLA VERSIONE SOFTWARE Nel caso in cui vi siano delle prestazioni nuove in corrispondenza di altrettanto nuove versioni software del REPORTER 3000 GSM, grazie a questa opzione è possibile sapere di quale versione si tratta. AGGIORNAMENTO DELLA VERSIONE SOFTWARE A partire dalla versione II PLUS il REPORTER 3000 presenta la possibilità di aggiornamento del firmware. Questa importante funzione, sebbene apparentemente poco rilevante nell immediato, è fondamentale se si considera che la rete GSM nella quale il prodotto opera può cambiare nel tempo e pertanto determinate funzioni, oggi non previste potrebbero diventare indispensabili al corretto funzionamento. SALVATAGGIO CONFIGURAZIONE SULLA SIM Il REPORTER 3000 Il oltre ad avere la memoria non volatile che consente di mantenere tutte le programmazioni anche in caso di mancanza totale di alimentazione, possiede una importante funzione di salvataggio che consente di fare il back up delle principali configurazione sulla SIM dell apparecchio. In questo modo ad esempio nel caso di cambio dell apparecchio si dovrà semplicemente inserire la SIM in un nuovo combinatore. LO STORICO DEGLI EVENTI A partire già dalla prima versione del combinatore REPORTER nato nei primi anni 90 l archivio storico delle chiamate è sempre stato presente su tutti i modelli. Oggi il REPORTER 3000 GSM continua questa tradizione inserendo la possibilità di interrogare l archivio storico degli eventi. L interrogazione degli eventi si effettua tramite l invio di un SMS di interrogazione da parte di un terminale autorizzato al quale il REPORTER 3000 GSM risponde inviando uno alla volta gli eventi desiderati. Oltre alle informazioni sugli allarmi scatenati con indicazione di data, ora ed evento trasmesso, lo storico degli eventi registra anche, con data e ora, gli accessi da remoto all apparecchiatura con indicazione del terminale GSM che vi ha acceduto. Il REPORTER 3000 GSM salva nella memoria non volatile e cancella il più vecchio all atto della registrazione del decimo. 9

11 LA FUNZIONE TELECOMANDO Il REPORTER 3000 GSM dispone di sei uscite telecomando programmabili ed utilizzabili in modo completamente indipendente. Le uscite potranno operare in modo bi-stabile (on/off) o impulsivo. Nel caso siano programmate come impulsive l impulso è regolabile da 1 secondo a secondi (circa 18 ore). La disponibilità di queste uscite nonché la completezza di modalità attraverso le quali possono essere fruite aggiunge un grande valore al prodotto, tanto da renderlo utilizzabile dall utente anche solo in funzione di questa particolare prestazione. La funzione telecomando permette di utilizzare le uscite nei seguenti modi: Tramite l identificativo del chiamante: Uno degli aspetti al quale siamo ormai tutti abituati è che con un telefono GSM, prima di rispondere a una chiamata, siamo già in grado di sapere chi ci sta chiamando. Questa comoda prestazione è resa possibile dal fatto che la rete GSM, così come la rete fissa, inviano con la chiamata anche il CALLER ID ovvero l identificativo del chiamante. Il REPORTER 3000 GSM è in grado di intercettare l identificativo del chiamante e, qualora il numero sia nella lista degli autorizzati, attiverà l uscita (o le uscite nel caso in cui siano entrambe associate).se l uscita è di tipo bi-stabile questa passerà ciclicamente da attivato a disattivato mentre, se programmata come impulsiva, si attiverà per la temporizzazione prevista. Tutto questo senza spendere nulla per la telefonata. L applicazione tipica per questa prestazione è l attuazione di una automazione quale un cancello automatico. Ad esempio se il condominio ha molti utenti e quindi il costo dei telecomandi rappresenta una cifra rilevante, oppure se il cancello è in curva e quindi la portata del telecomando non è sufficiente affinchè il cancello venga trovato già aperto o comunque per la comodità di utilizzare il nostro telefono senza la necessità dell ennesimo telecomando. Se poi si tratta di un ingresso automatico di sicurezza, ad esempio un deposito di carburanti, diventa importante che: primo non ci sia la possibilità di riprodurre il telecomando e secondo si possa escludere molto facilmente un utente dalla lista, senza interventi tecnici, ma ad esempio semplicemente inviando un SMS. 10

12 Tramite comandi DTMF Il REPORTER 3000 GSM è in grado di rispondere, al quarto squillo, alle chiamate in arrivo. Una volta che il chiamante è connesso ci sono due possibilità: se quest ultimo è nella lista degli autorizzati alla gestione delle uscite la guida vocale riprodurrà immediatamente il menu per la relativa gestione, se invece il chiamante non fa parte della lista degli autorizzati la guida vocale richiederà l introduzione del codice. Il menu consente sia l interrogazione che la modifica dello stato dei telecomandi. Lo stato di attivato o disattivato viene gestito anche per i telecomandi di tipo temporizzato (verra segnalato lo stato di attivato se siamo nel periodo di attivazione) ed è possibile interrompere prima del previsto la temporizzazione. Anche in questo caso la scelta adottata nel REPORTER 3000 GSM della guida vocale risulta essere vincente. Affinché un numero chiamante sia autorizzato ad agire su uno dei telecomandi come sopra descritto è necessario che faccia parte di una lista. Tali lista viene memorizzate direttamente nella SIM e pertanto il quantitativo massimo di numeri che vi si possono inserire dipende dalla capacità di quest ultima (a titolo di esempio una SIM da 32K contiene oltre 200 numeri e oggi sono disponibili SIM da 128 K e oltre). E possibile, sia localmente che a distanza tramite la guida vocale sia tramite l invio di un SMS, dare o sospendere l autorizzazione per un certo numero alla gestione dei telecomandi. Se necessario è anche possibile cancellare completamente una lista. Tramite SMS A partire dalla versione II PLUS è possibile interrogare e cambiare di stato alle uscite telecomando anche tramite SMS. Questa possibilità permette di semplificare al massimo la gestione consentendo ad ogni utente di utilizzare il modo a lui più congeniale. Tramite un ingresso Una delle più importanti novità della versione II PLUS del Reporter 3000 è la possibilità di cambiare di stato ad una uscita telecomando anche a fronte di un evento in ingresso. In pratica quando un ingresso va a lavoro oltre che l invio di messaggi vocali ed SMS è possibile avere la commutazione di una uscita. Quest ultima, a seconda della programmazione, potrà tornare a riposo o al termine della temporizzazione o, nel caso di uscita bistabile, al presentarsi della condizione per la nuova commutazione. La nuova commutazione potrà avvenire non solo con una nuova andata a lavoro dell ingresso ma anche con un una chiamata vocale, un SMS o uno squillo. Grazie a questa prestazione, con la sola aggiunta di un modulo di decodifica per la chiave di attivazione e disattivazione del sistema, il Reporter 3000 GSM può già diventare una unità autonoma per piccoli impianti fortemente orientati alla comunicazione di allarme. 11

13 Il REPORTER 3000 GSM ha le caratteristiche per non essere solo un combinatore telefonico di allarme sebbene ricchissimo di prestazioni dedicate a questa funzione, ma può diventare un vero e proprio centro di tele controllo dell immobile. Infatti la disponibilità di sei ingressi con relativi messaggi vocali ed SMS, permette di tenere sotto controllo altrettanti sistemi. Appare chiaro che per realizzare al meglio le prestazioni richieste e sfruttare di conseguenza al 100% le potenzialità del REPORTER 3000 GSM è necessario predisporre adeguatamente l impianto con i sensori ed eventualmente gli attuatori necessari. A titolo di esempio si considerino le seguenti applicazioni nel settore abitativo, industriale e terziario. APPLICAZIONE PER IL SETTORE ABITATIVO CONTROLLO TEMPERATURA AMBIENTALE Temperatura sotto al livello di guardia: un ingresso del combinatore viene dedicato al controllo della temperatura ambiente collegando un termostato dedicato. Questo controllo può risultare molto utile nelle case di montagna dove in caso di gelate interne si rischia di rompere i tubi del riscaldamento. Essendo stati avvertiti si potrà inviare una persona sul posto oppure, dedicando un telecomando, accendere direttamente il riscaldamento. CONTROLLO ALLAGAMENTO Perdita acqua: esistono sul mercato dei rivelatori di allagamento in grado di trasferire gli allarmi sia via filo che tramite onde radio. Il controllo risulta essere particolarmente importante visto che, statisticamente, i danni per i furti subiti sono inferiori a quelli per allagamento. L impianto va integrato con una elettro valvola locale che interrompa l afflusso dalla mandata principale. CONTROLLO FUGA DI GAS Fuga di gas: impianto analogo a quanto visto per l allagamento. Il gas è tanto utile quanto pericoloso. C e da stupirsi che il legislatore si sia concentrato molto sulla sicurezza dal rischio elettrico (obbligo del salvavita) e molto poco su quello delle fughe di gas. CONTROLLO ATTIVAZIONE IMPIANTO Attivazione impianto: in molte centrali di allarme è possibile disporre di un uscita attiva in corrispondenza dell attivazione dell impianto stesso. Questa uscita verrà collegata ad un ingresso di abilitazione del combinatore. In qualsiasi momento il Cliente potrà chiamare l impianto e conoscere lo stato di attivato o disattivato. APPLICAZIONE PER IL SETTORE INDUSTRIALE Nel settore industriale le applicazioni sono tantissime e ogni singola applicazione può essere ripetuta su più postazioni. Dal punto di vista impiantistico in un ambiente industriale ci sono molti meno vincoli che in uno destinato a civile abitazione o quanto meno ci sono vincoli differenti. La predisposizione per l ingresso di tubi dall alto risulta particolarmente utile in questo settore. CONTROLLO MACCHINE AUTOMATICHE Specialmente in contesti industriali molto estesi il ricorso a sistemi automatici basati su reti esistenti è spesso la soluzione più conveniente. Si consideri ad esempio una società che gestisce la manutenzione di una serie di apparati che potrebbe avere la necessità di essere immediatamente contattata, tramite messaggi vocali o 12

14 SMS, non appena si verifica un guasto o il raggiungimento di un certo livello. In passato tali necessità venivano spesso disattese in funzione delle difficoltà e per i costi di installazione di una linea telefonica. Difficoltà e costi superati dal REPORTER 3000 GSM. APPLICAZIONE SETTORE TERZIARIO In analogia a quanto specificato sopra il REPORTER 3000 GSM può essere utilizzato nel controllo remoto di CED, nonché di centrali di telecomunicazione o di commutazione. Esiste poi un mercato, in gran parte ancora da esplorare, legato al tele controllo delle celle frigorifero nei supermercati o di altri sistemi che necessitano di un monitoraggio continuo. Anche nell ambito del tele controllo delle vending machine, i distributori automatici di bevande o altri beni, ci sono tutta una serie di applicazioni dove il REPORTER 3000 GSM trova una perfetta collocazione. 13

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra Manuale d uso Servizio Segreteria Telefonica Memotel per Clienti con linea Fibra 1 INDICE 1. GUIDA AL PRIMO UTILIZZO 2. CONFIGURAZIONE SEGRETERIA 3. CONSULTAZIONE SEGRETERIA 4. NOTIFICHE MESSAGGI 5. ASCOLTO

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

BTEL-GT. Manuale di installazione ed uso ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 9001 IT-52587 OHSAS 18001 OHSAS 18001

BTEL-GT. Manuale di installazione ed uso ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 9001 IT-52587 OHSAS 18001 OHSAS 18001 BTEL-GT Manuale di installazione ed uso 0470 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 9001 IT-52587 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 14001 IT-52588 OHSAS 18001 OHSAS 18001 9192.BSEC IT - 60983 Tab.1 N. I IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso Avena 135/135 Duo T elefono cordless analogico DECT Istruzioni per l uso Attenzione: istruzioni per l uso con avvertenze di sicurezza! Leggerle attentamente prima di mettere in funzione l apparecchio e

Dettagli

Manuale di utilizzo centrale ST-V

Manuale di utilizzo centrale ST-V Accessori 1 Capitolo I : Introduzione 2 1.1 Funzioni 2 1.2 Pannello_ 5 1.3 I CON 5 Capitolo II : Installazione e connessione 6 2.1 Apertura della confezione 6 2.2 Installazione del pannello_ 6 2.3 Cablaggio

Dettagli

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2)

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) MANUALE UTENTE FT607M /FT607M2 MICROSPIA GSM PROFESSIONALE 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) FT607M /FT607M2 MANUALE UTENTE INDICE 1. Informazioni importanti.......................................4

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

Programmazione TELXXC

Programmazione TELXXC Manuale Programmazione Versione 5.0 Programmazione TELXXC TELLAB Via Monviso, 1/B 24010 Sorisole (Bg) info@tellab.it INDICE Programmazione e comandi... 2 Messaggio comando multiplo.. Formato... 3 Messaggi

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO GUIDA CFIGURAZIE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO Sommario: Download ed aggiornamento firmware GPS SAFE... 3 Track Manager, download ed installazione.... 4 Configurazione GPS SAFE ed utilizzo

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

LOCALIZZATORE SU RETE GSM

LOCALIZZATORE SU RETE GSM MANUALE UTENTE FT908M LOCALIZZATORE SU RETE GSM (cod. FT908M) Introduzione La ringraziamo per aver acquistato questo localizzatore miniaturizzato. Il dispositivo consente di localizzare una persona o un

Dettagli

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 1 2 3 4 Elementi di comando e visualizzazione Elementi di comando e visualizzazione 11 12

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS Manuale istruzioni 01942 Comunicatore GSM-BUS Indice 1. Descrizione 2 2. Campo di applicazione 2 3. Contenuto della confezione 2 4. Vista frontale 3 5. Funzione dei tasti e led 4 6. Operazioni preliminari

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Manuale istruzioni 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Spazio riservato per annotare le tre cifre del PIN dell'eventuale password di protezione. Indice Principali operazioni a cura dell'utente............................................

Dettagli

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio Batterie per recinti Batteria alcalina a secco 9 V Le batterie alcaline AKO 9 V mantengo un alto voltaggio costante per tutta la loro durata. Questo permette al recinto di mantenere un andamento costante

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

Manuale d uso Italiano. Beafon S40

Manuale d uso Italiano. Beafon S40 Manuale d uso Italiano Beafon S40 Informazioni generali Congratulazioni per l acquisto del telefono Bea-fon S40! Si consiglia di leggere le presenti informazioni prima di utilizzare il telefono per poterne

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Le soluzioni migliori per il tuo lavoro. Area Clienti Business www.impresasemplice.it. Mobile. Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business.

Le soluzioni migliori per il tuo lavoro. Area Clienti Business www.impresasemplice.it. Mobile. Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business. Le soluzioni migliori per il tuo lavoro Area Clienti Business www.impresasemplice.it Mobile Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business. Telefonia mobile cos'è l'area Clienti business L Area Clienti

Dettagli

Descrizione e modalità d uso del modulo pic-sms big

Descrizione e modalità d uso del modulo pic-sms big MANUALE D USO MODULI PIC-SMS Descrizione e modalità d uso del modulo pic-sms big Rev.0807 Pag.1 di 43 www.carrideo.it INDICE 1. I MODULI SMS... 4 1.1. DESCRIZIONE GENERALE... 4 1.2. DETTAGLI SUL MICROCONTROLLORE

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:... INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...14 Ultimo Aggiornamento del Documento: 23 / Marzo / 2012 1 INFORMAZIONI

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1.

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1. DPS-Promatic Telecom Control Systems Famiglia TCS-AWS di Stazioni Metereologiche Autonome connesse alla rete GSM (www.dpspro.com) Guida rapida all'uso versione 1.0 Modelli che compongono a famiglia TCS-AWS:

Dettagli

Alto II Telefono Mobile. Manuale d'utilizzazione

Alto II Telefono Mobile. Manuale d'utilizzazione Alto II Telefono Mobile Manuale d'utilizzazione 1 Preambolo Copyright 2011 Gold GMT SA Tous droits réservés momento senza notificazione preliminare. La riproduzione, il trasferimento o lo stoccaggio del

Dettagli

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31)

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) CE 100-8 CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) AVVERTENZE Si ricorda che l installazione del prodotto deve essere effettuata da personale Specializzato. L'installatore

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA BITCARD Web

GUIDA RAPIDA ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA BITCARD Web GUIDA RAPIDA ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA BITCARD Web La presente guida rapida sintetizza in modo veloce le procedure da seguire per attivare ed utilizzare con estrema semplicità il BITCARD POS Intellect

Dettagli

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE.

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA TUA CENTRALE D ALLARME. LA NOSTRA FILOSOFIA Leader nel settore dei sistemi di sicurezza e domotica, dal 1978 offre soluzioni tecnologiche all avanguardia.

Dettagli

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 INDICE GENERALE 1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 4. COME DEVIARE LE CHIAMATE SU UN ALTRO APPARECCHIO...

Dettagli

Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR 1. Informazioni sul certificato (SAR) 6. Disimballaggio di SO-2510 7

Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR 1. Informazioni sul certificato (SAR) 6. Disimballaggio di SO-2510 7 SO-2510 01 Prima di usare il dispositivo Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR 1 Dichiarazione di conformità FCC in materia di interferenze

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Serie Motorola D1110. Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica

Serie Motorola D1110. Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica Serie Motorola D1110 Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica Avvertenza Servirsi unicamente di batterie ricaricabili. Caricare il portatile per 24 ore prima dell uso. Benvenuti... al vostro

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Bravo Gold. Manuale istruzioni - italiano

Bravo Gold. Manuale istruzioni - italiano Bravo Gold Manuale istruzioni - italiano 1. INSTALLAZIONE DEL TELEFONO 1.1 Connessione della base Connettore cavo telefonico Connettore alimentazione 1) Collegate l alimentazione e la linea telefonica

Dettagli

UTC Fire & Security Italia

UTC Fire & Security Italia UTC Fire & Security Italia Corso tecnico V1.6 Sistema Advisor Advanced Versione Fw di riferimento 019.019.085 Obbiettivi del corso Questo corso Vi illustrerà la nuova centrale intrusione Advisor Advanced.

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

ANTIFURTO PER CANTIERI

ANTIFURTO PER CANTIERI ANTIFURTO PER CANTIERI Manuale di installazione - Ver. 1.1 DEMOKIT 1 Indice Indice... 2 1. INTRODUZIONE... 3 2. DESCRIZIONE DEI DISPOSITIVI... 3 2.1 Centrale Edilsecurity... 3 3. INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

MANUALE UTENTE ND-08 CONTENUTI

MANUALE UTENTE ND-08 CONTENUTI MANUALE UTENTE ND-08 CONTENUTI 1. Informazioni basilari 1.1 Breve introduzione 2. Come procedere prima dell utilizzo 2.1 Nome e spiegazione di ogni parte 2.1.1 Mappa illustrativa 2.1.2 Descrizione delle

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 www.pce-italia.it Istruzioni d uso Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 1 Istruzioni d uso www.pce-italia.it Indice dei contenuti Titolo 1. Visione generale... 3 2. Contenuto della spedizione... 3 3. Informazione

Dettagli

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE 1 MORSETTIERA INTERNA Qui di seguito è riportato lo schema della morsettiera interna: Morsettiera J1 12 V + - N.C.

Dettagli

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale IMMS 3.0 TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO Sistema di controllo centrale Aprite la finestra sul vostro mondo Il software di monitoraggio e gestione dell

Dettagli

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700 74 319 0350 0 B3144x2 74 319 0350 0 Istruzioni operative Synco 700 Controllore universale RMU7... Sommario B3144x2...1 Elementi operativi...4 Display...4 Pulsante INFO...4 Manopola per selezione e conferma

Dettagli

LOCALIZZATORE GPS/GSM miniatura

LOCALIZZATORE GPS/GSM miniatura LOCALIZZATORE GPS/GSM miniatura CON BATTERIA RICARICABILE (cod. ) Introduzione La ringraziamo per aver acquistato questo localizzatore satellitare miniaturizzato. Il dispositivo rileva la propria posizione

Dettagli

GRAZIE AD INTERNET OGGI POSSIAMO IMMAGINARE DI RAGGIUNGERE

GRAZIE AD INTERNET OGGI POSSIAMO IMMAGINARE DI RAGGIUNGERE IL CONCETTO DI M2M ESISTE ED È APPLICATO DA TEMPO I PRIMI SISTEMI DI TELEMETRIA ERANO RISERVATI A POCHI GRANDI SOGGETTI GRAZIE AD INTERNET OGGI POSSIAMO IMMAGINARE DI RAGGIUNGERE ANYT HIN NE ANYO QUA SI

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE FOCUS TECNICO IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE ADEGUAMENTO ALLE NORMATIVE DETRAZIONI FISCALI SUDDIVISIONE PIÙ EQUA DELLE SPESE RISPARMIO IN BOLLETTA MINOR CONSUMO GLOBALE DI TUTTO IL CONDOMINIO COSTO

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario

Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario IMPRESE PROMOTRICI GTech S.p.A. con sede legale e amministrativa in Roma, Viale del Campo Boario, 56/d - Partita IVA e Codice Fiscale 08028081001

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

Estensione di un servizo di messaggistica per telefonia mobile (per una società di agenti TuCSoN)

Estensione di un servizo di messaggistica per telefonia mobile (per una società di agenti TuCSoN) Estensione di un servizo di messaggistica per telefonia mobile (per una società di agenti TuCSoN) System Overview di Mattia Bargellini 1 CAPITOLO 1 1.1 Introduzione Il seguente progetto intende estendere

Dettagli

Bravo 10. Telefono con vivavoce e grandi tasti. Manuale d`istruzioni-italiano

Bravo 10. Telefono con vivavoce e grandi tasti. Manuale d`istruzioni-italiano Bravo 10 Telefono con vivavoce e grandi tasti Manuale d`istruzioni-italiano Caratteristiche principali PRESTAZIONI SPECIALI Conversazione in vivavoce Grandi tasti con numeri ben visibili Grande indicatore

Dettagli

Attivatore Telefonico GSM

Attivatore Telefonico GSM Part. U1991B - 10/09-01 PC Attivatore Telefonico GSM art. F462 Istruzioni d uso INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA L'impiego dell'attivatore GSM art. F462 in componenti o sistemi per supporto vita non è consentito

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Il cavo di alimentazione è rigidamente fissato nella parte inferiore del terminale (fig.1), tale cavo deve essere connesso al trasformatore esterno (fig. ) e, questi,

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

Carta del Cliente dei Servizi mobili e fissi di Vodafone Omnitel B.V. Gennaio, 2014

Carta del Cliente dei Servizi mobili e fissi di Vodafone Omnitel B.V. Gennaio, 2014 Carta del Cliente dei Servizi mobili e fissi di Vodafone Omnitel B.V. Gennaio, 2014 INTRODUZIONE Vodafone Omnitel B.V. adotta la presente Carta dei Servizi in attuazione delle direttive e delle delibere

Dettagli

OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE

OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE 1) Ovviamente anche su quelle GPRS, inoltre il tuo modello supporta anche l'edge. Si tratta di un "aggiornamento" del GPRS, quindi è leggermente più veloce ma in

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

4832015 FOTOCAMERA GSM. Manuale Utente. Versione manuale 1.9

4832015 FOTOCAMERA GSM. Manuale Utente. Versione manuale 1.9 4832015 FOTOCAMERA GSM Manuale Utente Versione manuale 1.9 4832015 Fotocamera GSM con controllo Remoto Grazie per aver acquistato questo dispositivo. Questa telecamera controllata a distanza, è in grado

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

Informazioni per i portatori di C Leg

Informazioni per i portatori di C Leg Informazioni per i portatori di C Leg C-Leg : il ginocchio elettronico Otto Bock comandato da microprocessore per una nuova dimensione del passo. Gentile Utente, nella Sua protesi è implementato un sofisticato

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Manuale d uso del Nokia 6610i. 9230886 Edizione 2

Manuale d uso del Nokia 6610i. 9230886 Edizione 2 Manuale d uso del Nokia 6610i 9230886 Edizione 2 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto RM-37 è conforme alle disposizioni

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

ipod nano Guida alle funzionalità

ipod nano Guida alle funzionalità ipod nano Guida alle funzionalità 1 Indice Capitolo 1 4 Nozioni di base di ipod nano 5 Panoramica su ipod nano 5 Utilizzare i controlli di ipod nano 7 Disabilitare i controlli di ipod nano 8 Utilizzare

Dettagli

Provincia di Padova. Capitolato d'oneri SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE PER LA PROVINCIA DI PADOVA CIG 4642088433 SETTORE SISTEMI INFORMATIVI

Provincia di Padova. Capitolato d'oneri SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE PER LA PROVINCIA DI PADOVA CIG 4642088433 SETTORE SISTEMI INFORMATIVI SETTORE SISTEMI INFORMATIVI SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE PER LA PROVINCIA DI PADOVA Capitolato d'oneri Indice generale 1. Premessa...4 2. Definizioni ed acronimi...4 3. Oggetto dell appalto...5 4. Servizi

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Phonak ComPilot. Manuale d uso

Phonak ComPilot. Manuale d uso Phonak ComPilot Manuale d uso Indice 1. Benvenuto 5 2. Per conoscere il dispositivo ComPilot in uso 6 2.1 Legenda 7 2.2 Accessori 8 3. Come cominciare 9 3.1 Impostazione dell alimentatore 9 3.2 Come caricare

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE 1. L istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI mediante una compilazione online di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione

Dettagli