Web 2.0 & Second Life :

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Web 2.0 & Second Life :"

Transcript

1 : Servizi, contenuti e informazioni nella vita di tutti i giorni. Facoltà di ingegneria Corso in Fondamenti di Informatica prof. Gregorio Cosentino Relazione a cura degli studenti: - Andrea Fabrizi - Marco Accolli - Valentina Mastronardi ANNO ACCADEMICO 2007/2008

2 Web 2.0: Internet development Il Web 2.0 è certamente uno di quei fenomeni che sta sempre più entrando a far parte della nostra attività quotidiana sulla rete. Probabilmente siamo fruitori di alcuni aspetti e servizi che maggiormente lo caratterizzano e non ne siamo consci. Web 2.0 non è un software specifico, né un marchio registrato da Microsoft, ma un insieme di approcci per usare la Rete in modo nuovo e innovativo, ponendo al centro i contenuti, le informazioni, l interazione. Internet non si può più considerare una semplice "rete di reti", né un agglomerato di siti Web isolati e indipendenti tra loro, bensì la somma delle capacità tecnologiche raggiunte dall uomo nell ambito della diffusione dell informazione e della condivisione del sapere. Il termine "Internet 2.0" o "Web 2.0" è quindi l espressione del dibattito attualmente in corso in merito alle nuove possibilità di fruizione del sapere e delle informazioni offerte dalla Rete. Non è quindi un evoluzione della tecnologia TCP/IP alla base della Rete, ma dei mezzi e degli strumenti che utilizzano l infrastruttura tecnologica sulla quale poggia Internet. E' un nuovo modo di intendere la Rete, che pone al centro i contenuti, le informazioni, l'interazione. Si parla di Internet e non di Web, anche se spesso sono considerati sinonimi, dal momento che oltre ai computer fanno parte della rete globale altre periferiche quali il cellulare, la televisione, la radio, che possono interagire tra loro utilizzando le nuove tecnologie di condivisione del dato digitale. Il concetto di Web 2.0 pone l accento sulle capacità di condivisione dei dati tra le diverse piattaforme tecnologiche, sia hardware che software.

3 TECNOLOGIE APPLICAZIONI AJAX API WIKI SOCIAL NETWORK RSS XML BLOG PODCASTING Il filo conduttore è una nuova filosofia all'insegna della collaborazione. Questo è il Web 2.0, interazione sociale realizzata grazie alla tecnologia. I servizi e gli strumenti del Web 2.0 trasformano ogni utente da consumatore a partecipante, da utilizzatore passivo ad autore attivo di contenuti, messi a disposizione di chiunque si affacci su Internet, indipendentemente dal dispositivo che utilizza. Dietro queste evoluzioni troviamo tecnologie, e applicazioni che ne sfruttano le potenzialità come:

4 AJAX, acronimo di Asynchronous JavaScript And XML, come suggerisce il nome stesso, costituisce un approccio di sviluppo web basato su un utilizzo asincrono di JavaScript che attraverso l interfacciamento con XML (extensible Markup Language), può permettere ad un client di richiamare informazioni lato server in modo veloce e trasparente. Questa miscela di tecnologie permette alle pagine di funzionare più come applicazioni per il Desktop che come pagine di contenuto statico che troviamo di solito sul web. Generalmente infatti, effettuando la richiesta di una risorsa (come una ricerca on-line) dobbiamo attendere la risposta del server per poi passare, eventualmente, alla nuova richiesta da parte dell utente. Tramite i siti potenziati con Ajax invece, perdiamo questa linearità e le richieste degli utenti possono essere numerose e indipendenti. Questi, dunque, possono interagire con le informazioni nelle singole pagine come se stessero usando un applicazione, abbandonando la vecchia metafora del web come percorso di navigazione SEQUENZIALE in mezzo a pagine statiche. Tutto ciò è reso possibile da un oggetto definito come XMLHttpRequest, che secondo il browser utilizzato prende nomi differenti o è richiamato in maniera differente.

5 Open API : l interazione tra Google Maps e i siti ke ne sfruttanole potenzialità Un esempio più complesso, che sfrutta due distinte risorse è costituito da Housing Maps: l ideatore, ha preso la potenza di Google Maps e l ha incrociata con gli annunci immobiliari di Craiglist per dare vita ad un sito in cui i potenziali acquirenti possono vedere immagini satellitari delle proprietà in vendita. La particolarità di questo servizio sta nel visualizzare gli annunci direttamente sulla cartina stradale o satellitare, permettendo di avere subito il dettaglio dell immobile, con le foto e le informazioni collegate. Le mappe sono caricate sfruttando le API del servizio "Google Maps", mentre i dati relativi agli annunci sono estrapolati dal database di inserzioni "Craigslist". Il sito fornisce un servizio unico e utile ed è costruito quasi senza sforzo ed investimento. Dimostra inoltre, cosa si può fare con il Web 2.0, quando le open API possono interagire senza intoppi.

6 Le immagini mostrano come nel sito di Craiglist, sia possibile visualizzare le immagini dell immobile. Non solo le foto degli interni o degli esterni, ma anche la precisa ubicazione sulla mappa completa della zona. Il servizio è reso possibile grazie alle OPEN API di Google Maps.

7 Blog Il fiore all'occhiello del Web 2.0 è senza dubbio il blog, vero e proprio luogo di incontro, discussione e condivisione di argomenti e contenuti, disponibili come testo, immagini, audio e video. L elemento più innovativo di questo strumento/sito è la tecnologia RSS (Really Simple Syndication), grazie alla quale i contenuti dei feed RSS sono fruibili tramite appositi software che interpretano i file in linguaggio XML, rendendo visibili le informazioni ivi contenute senza bisogno di navigare il blog o il sito che li ha prodotti. Accanto è illustrata la Homepage del Blog più visitato d Europa: quello di Beppe grillo. Nell immagine è ben visibile il collegamento con YouTube che ci fa risparmiare tempo nella visione del video, visualizzabile direttamente nel blog.

8 Wikipedia Scorrendo l'elenco delle soluzioni Web 2.0 troviamo i wiki, l espressione più democratica della diffusione della conoscenza attraverso la tecnologia. La logica che muove e sviluppa i wiki è la partecipazione degli utenti a un obiettivo comune, come la realizzazione della più grande enciclopedia mondiale, la "Wikipedia", o la creazione di un glossario informatico, o di una knowledge base dedicata a un argomento specifico. Il metodo di lavoro è in questo caso l elemento innovatore; chiunque può aggiungere o modificare il contenuto (testo, immagini e video) presente in un wiki. Ecco perché si può affermare che la partecipazione libera del singolo produce un bene culturale comune, fruibile da tutti gratuitamente.

9 RSS: è uno dei più popolari formati per la distribuzione dei contenuti Web; è basato su XML da cui ha ereditato la semplicità, l estensibilità e la flessibilità.

10 Really Simple Syndication o Rich Site Summary, ecco estesamente il significato della sigla RSS, convenzionalmente utilizzata per definire uno standard per la distribuzione di contenuti nel web. RSS definisce una struttura adatta a contenere un insieme di notizie, ciascuna delle quali sarà composta da vari campi (nome autore, titolo, testo, riassunto,...). Quando si pubblicano delle notizie in formato RSS, la struttura viene aggiornata con i nuovi dati; visto che il formato è predefinito, un qualunque lettore RSS potrà presentare in una maniera omogenea notizie provenienti dalle fonti più diverse.

11 Quali sono i principali vantaggi dell RSS RSS permette un costante aggiornamento in tempo reale Fast update: gli aggregatori RSS possono essere impostati in modo tale da effettuare aggiornamenti dai siti preferiti a intervalli regolari Non c è bisogno di navigare alla ricerca dell informazione. Meno tempo speso in ricerche, più tempo per le altre attività Evita spiacevoli casi di spamming e posta indesiderata È un nuovo canale, vergine, per trovare forme di marketing alternative e costruire brand awareness

12 Feed RSS & News Aggregator Come accennato poc anzi, l RSS è più facile da capire che da spiegare; fughiamo ogni dubbio: l internauta sceglie di ricevere informazioni dai propri siti favoriti, quelli che consulta quotidianamente e quelli che vorrebbe visitare ma non ha tempo o non ricorda di navigare. Per ottenere questo risultato, la ricezione costante e automatica di sommari di notizie (feed), lo strumento migliore è proprio il nostro RSS. Sarà sufficiente impostare un piccolo programma gratuito, spesso con le fattezze di una semplice interfaccia per la lettura della posta elettronica (il news aggregator) per importare dai siti preferiti, a intervalli regolari, liste di collegamenti ipertestuali e brevi flash, visualizzandoli direttamente sulla scrivania del proprio pc attraverso delle finestrelle simili a quelle utilizzate dai programmi per la messaggistica immediata.

13 Fruizione di un feed RSS La fruizione di un documento RSS è un processo molto semplice. Le modalità più diffuse sono due: attraverso appositi software che interpretano un feed permettendo agli utenti di visualizzarne i contenuti, o integrando i contenuti del feed all'interno di un sito Web Come viene interpretato un documento RSS Un'applicazione in grado di interpretare un documento RSS ne effettua il parsing, ovvero una scansione del documento che individua i tag e isola i diversi elementi, per poi convertire i contenuti decodificati nel formato utile all'obiettivo: ad esempio un feed reader può estrarre i titoli di tutti gli elementi item per visualizzare la lista degli articoli di un giornale online, mentre un aggregatore Web può estrarre i contenuti del feed per convertirli in linguaggio HTML e incorporarli all'interno delle proprie pagine.

14 Feed Reader Un feed reader è un programma in grado di effettuare il download di un feed RSS (è sufficiente che l'utente indichi al programma l'url del feed), effettuarne il parsing e visualizzarne i contenuti in base alle preferenze dell'utente. Spesso i feed reader sono dotati di funzionalità avanzate; ad esempio sono in grado di rilevare automaticamente se il produttore del feed ha effettuato aggiornamenti al feed stesso, effettuandone il download a intervalli di tempo regolari. In questo modo l'utente può essere informato quasi in tempo reale quando un sito è stato aggiornato. Feed reader per dispositivi mobili Un aspetto particolarmente interessante è la disponibilità di applicazioni per la lettura di feed RSS su dispositivi mobili (telefoni cellulari, palmari, ecc.). Ciò consente l'accesso a notizie e informazioni da qualunque luogo. Ad esempio, mreader è un'applicazione gratuita compatibile con tutti i dispositivi che supportano J2ME (Java 2 Micro Edition).

15 Aggregatori Web Un feed RSS proveniente da un sito può essere facilmente importato da un altro sito Web, per incorporarne i contenuti all'interno delle proprie pagine; generalmente, un apposito Feed Reader si occupa di effettuare, automaticamente, il parsing dei feed RSS, ne estrae i contenuti (ad es. titolo degli articoli e descrizione) e li inserisce all'interno del codice HTML delle pagine, applicando le opportune trasformazioni. Sostanzialmente, si tratta del procedimento opposto a quello utilizzato per la produzione del feed. In seguito all'aumento di popolarità del formato RSS e alla sua standardizzazione, sono nati diversi servizi online che fungono da "collettori" di contenuti: i cosiddetti aggregatori. Il vantaggio per l'utente è notevole, poiché ha la possibilità di accedere a tutte le notizie attraverso un unico sito Web (l'aggregatore), evitando dunque di dover visitare, uno per uno, i siti da cui provengono le notizie stesse (magari solo per scoprire che non ci sono stati aggiornamenti dopo la sua ultima visita).

16 Esistono anche servizi come RssPress.it, Kataweb Fido e da qualche tempo anche l'onnipresente Google che consentono, a chi si registra, di personalizzare la propria home page selezionando le fonti da visualizzare all'interno di una vasta raccolta suddivisa per categorie. Per maggiore chiarezza, nella pagina successiva è illustrata l homepage del nostro igoogle, che come detto fa da aggregatore di contenuti sfruttando le tecnologie Rss e di conseguenza tutte quelle relative ad essa.

17

18 Second Life: la comunità virtuale Cos è Second Life Il mondo proiettato verso SL Le aziende e il business

19 SL: vivere una seconda vita Second Life è un mondo virtuale tridimensionale multi-utente online nel quale ognuno può iniziare una seconda vita in un ambiente libero e costruito dagli stessi utenti che ne fanno parte. Nasce su iniziativa della Linden Lab nel 2003 e a più di quattro anni dalla sua creazione può contare su una community di oltre 4 milioni di utenti da tutto il mondo. I residenti di SL sono sempre la trasposizione virtuale di una persona reale rappresentata iconograficamente da un avatar. Questo vive ed opera in SL e fa affari utilizzando un apposita moneta, chiamata Linden Dollar. Chi c è nel mondo di SL? C è chi cerca solo divertimento, professori che sperimentano nuove forme di insegnamento, aziende che pubblicizzano il loro marchio, privati e agenzie che fanno compravendita di case e terreni, negozianti, case di moda, informatici, grafici e politici.

20 L avatar: l interfaccia tra utenti La parola avatar nella tradizione induista significa disceso. In un ambiente tridimensionale, invece, l avatar non è che la raffigurazione dell utente che lo sta visitando, ovvero la vignetta dei tratti umani che lo rappresenta. Possiamo muovere l avatar con frecce direzionali per fargli compiere azioni di base come volare, camminare, interagire con oggetti e altre persone.

21 avatar

22 Palmisanoavatar - Palmisanoreale

23

24 Gli oggetti vera socialità del mondo virtuale In Second Life la costruzione è un atto sociale L elemento che sta alla base dell architettura di SL è il prim. Deriva da primitiva e si riferisce alla singola unità di materia che costituisce tutti gli oggetti del mondo: sono quindi gli atomi indivisibili che formano tutti gli oggetti. Un prim può assumere varie forme geometriche tridimensionali: cubo, cilindro, prisma, sfera, tubo o anello. Quasi ogni cosa che si vede in SL è creata all interno del mondo stesso dai suoi utenti. Costruire è divertente e creativo e, nel momento in cui costruiamo qualcosa in grado di catturare l attenzione degli altri residenti, creiamo uno strumento di interazione sociale. Il fatto che l oggetto esista e che gli altri lo vedano genera interazione sociale. In questo senso la capacità di creare determina la socialità del territorio, ed in questo risiede il significato della frase in SL la costruzione è un atto sociale.

25 Mezzi di comunicazione I residenti di SL sono in grado di comunicare tra loro grazie ad una chat accessibile a tutti gli utenti nelle vicinanze. Esistono però altri mezzi di comunicazione che permettono di velocizzare e al tempo stesso restringere lo scambo di informazioni e contenuti tra i membri dell comunità. Essi sono: - IM ( Instant Message); - ; - Protocollo VoIP (Voice over IP); - SMS.

26 Condivisione della conoscenza: università, musei, gruppi SL fornisce un ambiente unico per gli educatori interessati all insegnamento a distanza. Nel mondo simulativo di SL infatti, gli individui possono esercitarsi nelle loro abilità, provare le nuove idee ed imparare dai loro errori in un ambiente sicuro prima di affrontare le stesse esperienze nel mondo reale. Usare SL come supplemento degli ambienti tradizionali dell aula, inoltre, offre nuove occasioni di arricchimento del programma di studi attuale. Molte e diverse sono le organizzazioni che già sono presenti in SL: dalle università alle scuole, agli istituti privati e pubblici, alle organizzazioni private e no-profit, alle biblioteche e ai musei.

27 Uno dei più grandi progetti, tutto italiano, che sta per essere realizzato rigurda la Toscana. Questa regione, virtuale, ospiterà uno spazio di aggregazione capace di esaltare l aspetto sociale del nuovo mondo, una piazza virtuale con la presenza dei monumenti più significativi delle città d arte toscane.

28 Il v-learning La caratteristica fondante in un metamondo multi-utente è l interazione, ma soprattutto è fondamentale la necessità di una compresenza solo temporale, non fisica. Per questo Second Life è in grado di portare enormi vantaggi nel campo dell e-learning, ovvero nell attività formativa che prevede il consumo di materiali didattici in Rete. Il v-learning costituisce un metodo di insegnamento potenzialmente più efficiente di quello tradizionale, poiché presuppone un interazione in tempo reale tra docente e studente. Cosa occorre per il v-learning: - un terreno virtuale - Il collegamento ADSL - Protocollo VoIP

29 Università: le classi diventano 3D La prima ad occupare un isola in 3D è stata l università del Texas nell Agosto La Prof.sa Beamish ha creato un corso di design di spazi pubblici. L idea era di costringere gli studenti a ripensare la loro idea di spazio pubblico mettendoli in contatto con uno spazio virtuale. L iniziativa è stato un successo, tanto da spingere altri atenei a mettere in piedi dei corsi nel mondo virtuale ed esplorare nuove forme di insegnamento.le lezioni per la maggior parte delle volte si svolgono in classi virtuali del tutto simili a quelle reali, con tanto di banchi e lavagne.

30

31

32

33 Business: la carriera e il guadagno Le dinamiche con cui si fa carriera in SL sono le stesse di quelle del mondo reale, con la differenza che tutto accade più velocemente. Per trovare un lavoro veramente remunerativo su SL si deve essere pronti ad investire tempo ed impegno. Ma la maggior parte dei Paperoni di SL è costituita da persone che hanno creato un attività in proprio come stilisti, scripter, costruttori di oggetti, consulenti ed agenti immobiliari. Ed è proprio la speculazione immobiliare che offre possibilità così appetibili che quasi tutti i residenti ci si buttano a capofitto.

34 Il primo milionario della storia di Second Life è una donna, Anshe Chung, che con un investimento iniziale di 9,95$ ha acquistato una piccola proprietà nel mondo virtuale per poi suddividerla in terreni e costruire case da affittare e vendere per 1500$(reali) l una. Questa intuizione oggi fa sì che Anshe possieda un impero immobiliare virtuale di 36kmq, che le da un rendimento annuo di circa dollari americani. La signora Chung è diventata l avatar più noto di SL nel mondo esterno, soprattutto dopo essere comparsa sulla copertina di Business week con un titolo del tutto appropriato: Mondo virtuale, soldi reali.

35 Le aziende: pubblicità e simulazione Le imprese che intendono sbarcare nel mondo virtuale necessitano di un supporto tecnico adeguato: infatti alcuni sviluppatori specializzati offrono la loro consulenza seguendo le aziende nelle varie attività, creando profili o avatar, acquistando un terreno, fino alla finalizzazione di una vera e propria attività economica con eventi organizzati nei loro spazi virtuali. Parliamo quindi di B2B (Business to Business) dove il prodotto venduto è di tipo In-world. Fare pubblicità su SL vuol dire farla su scala planetaria, per questo sono molte le aziende che hanno acquistato una o più isole dove si allestiscono eventi per pubblicizzare il proprio marchio ed ottenere un ritorno nella vita reale. Tra queste possiamo citare alcune tra le più importanti: IBM, Toyota, General Motors, Adida, Vodafone, Coca-Cola.

36

37

38 Il ciclo dell Hype La visibilità mediatica di una nuova tecnologia di successo ha una dinamica ciclica: dal momento in cui si è lanciata sul mercato cresce esponenzialmente fino ad un picco massimo di visibilità, dopo di che crolla bruscamente per poi ricrescere gradualmente. Il ciclo dell Hype è strutturato in cinque fasi: - Technology Trigger - Peak of Inflated Expectations - Trough of Disillusionment - Slope of Enlightenment - Plateau of Productivity

39 GRAZIE

WEB 2.0 E SECOND LIFE: LA COMUNITA VIRTUALE TRA STILE DI VITA E MODELLO DI BUSINESS. dott.ssa Ruggeri Daniela

WEB 2.0 E SECOND LIFE: LA COMUNITA VIRTUALE TRA STILE DI VITA E MODELLO DI BUSINESS. dott.ssa Ruggeri Daniela WEB 2.0 E SECOND LIFE: LA COMUNITA VIRTUALE TRA STILE DI VITA E MODELLO DI BUSINESS Paola Alessandra prof. Cosentino Gregorio dott.ssa Ruggeri Daniela Java Italian Association (JIA), associazione italiana

Dettagli

Alessandra Paola. Web 2.0 e Second Life: le comunità virtuali tra stile di vita e modello di business

Alessandra Paola. Web 2.0 e Second Life: le comunità virtuali tra stile di vita e modello di business Alessandra Paola Web 2.0 e Second Life: le comunità virtuali tra stile di vita e modello di business Agenda Introduzione al Web 2.0 Tecnologie e applicazioni del Web 2.0 Il caso Facebook Web semantico

Dettagli

L istruzione degli utenti e la promozione dei servizi delle biblioteche. Blog e wiki

L istruzione degli utenti e la promozione dei servizi delle biblioteche. Blog e wiki L istruzione degli utenti e la promozione dei servizi delle biblioteche Blog e wiki Biblioteca 2.0 la biblioteca sta cambiando l impatto del Web 2.0 (Open Acess, Wikis, Google book, blogosfera, Flickr,

Dettagli

SECOND LIFE. 1. Cosa è Second Life

SECOND LIFE. 1. Cosa è Second Life SECOND LIFE Il fondamento storico di Second Life. Vi sono alcune fasi che hanno segnato il percorso storico della Rete. Ora siamo nella fase evolutiva di Internet che è definita Internet 2.0. Senza Internet

Dettagli

FEED RSS. RSS: uno standard per la facile divulgazione dei commenti dei siti web.

FEED RSS. RSS: uno standard per la facile divulgazione dei commenti dei siti web. 1 di 7 09/02/2009 1.45 FEED RSS RSS: uno standard per la facile divulgazione dei commenti dei siti web. Sempre più numerosi siti web rendono disponibili i contenuti con il sistema RSS (Really Simple Syndication),

Dettagli

WEB 2.0: rss, blog, wiki. Prof.ssa Antonella Serra

WEB 2.0: rss, blog, wiki. Prof.ssa Antonella Serra WEB 2.0: rss, blog, wiki Sommario WEB 2.0 definizione Web 2.0 vs Web 1.0 RSS Wiki Blog Cos e il Web 2.0? Il termine Web 2.0 nasce come titolo per una conferenza Web 2.0 indica un nuovo approccio sociale

Dettagli

HO UN ACCOUNT CON GOOGLE. COSA POSSO FARE?

HO UN ACCOUNT CON GOOGLE. COSA POSSO FARE? HO UN ACCOUNT CON GOOGLE. COSA POSSO FARE? (account=area privata di un sito web in cui sono a disposizione un insieme di funzionalità e di personalizzazioni) Google ti regala una casella di posta elettronica

Dettagli

Feed RSS: strumenti indispensabili per il reporter

Feed RSS: strumenti indispensabili per il reporter Reportage Feed RSS: strumenti indispensabili per il reporter Per un fotogiornalista il lavoro di progettazione del servizio e di documentazione è fondamentale. Internet mette a disposizione strumenti molto

Dettagli

Servizio Feed RSS del sito CNIT

Servizio Feed RSS del sito CNIT Servizio Feed RSS del sito CNIT Informiamo tutti gli utenti CNIT che è possibile sincronizzare i propri Reader (RSS) per essere aggiornati in tempo reale sulle nuove pubblicazioni di articoli postati sul

Dettagli

Temi avanzati SEMINARIO

Temi avanzati SEMINARIO Temi avanzati SEMINARIO WEB 2.0: Tecnologie ed opportunità per business Prof. Folgieri, Università dell Insubria aa 2009/2010 WEB 2.0 Un esempio di applicazione: trasformazione di un portale da web 1.0

Dettagli

A cura del Team scuola digitale del nostro Istituto (scuola media), Prof. Pino Lipari (animatore digitale), Prof.ssa Anna Pistone e Prof.

A cura del Team scuola digitale del nostro Istituto (scuola media), Prof. Pino Lipari (animatore digitale), Prof.ssa Anna Pistone e Prof. A cura del Team scuola digitale del nostro Istituto (scuola media), Prof. Pino Lipari (animatore digitale), Prof.ssa Anna Pistone e Prof.ssa Gabriella Princiotta (componenti del Team) con la supervisione

Dettagli

Incastra nella poltiglia, marca il territorio, trascina con te

Incastra nella poltiglia, marca il territorio, trascina con te Incastra nella poltiglia, marca il territorio, trascina con te Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 Italia Diapositiva 1 di 38 Tags, etichette per la costruzione del significato

Dettagli

Audioblog Blog i cui post sono prevalentemente vocali inviati spesso insieme a SMS da cellulari.

Audioblog Blog i cui post sono prevalentemente vocali inviati spesso insieme a SMS da cellulari. @/blog 1/5 Audioblog Blog i cui post sono prevalentemente vocali inviati spesso insieme a SMS da cellulari. Blog (o Web log) Il termine blog è la contrazione di web log, ovvero "traccia sulla rete". Il

Dettagli

Nuovi approcci alla distribuzione e alla gestione dell informazione medica: il ruolo degli strumenti web 2.0

Nuovi approcci alla distribuzione e alla gestione dell informazione medica: il ruolo degli strumenti web 2.0 Nuovi approcci alla distribuzione e alla gestione dell informazione medica: il ruolo degli strumenti web 2.0 Eugenio Santoro Laboratorio di Informatica Medica Dipartimento di Epidemiologia Istituto di

Dettagli

LE 10 TECNOLOGIE STRATEGICHE PER IL 2008

LE 10 TECNOLOGIE STRATEGICHE PER IL 2008 http://www.sinedi.com ARTICOLO 18 DICEMBRE 2007 LE 10 TECNOLOGIE STRATEGICHE PER IL 2008 Come ogni anno, Gartner, la società americana di ricerche e d informazione sulle tecnologie, ha identificato dieci

Dettagli

CONCETTI DI NAVIGAZIONE IN RETE

CONCETTI DI NAVIGAZIONE IN RETE CONCETTI DI NAVIGAZIONE IN RETE Internet (La rete delle reti) è l insieme dei canali (linee in rame, fibre ottiche, canali radio, reti satellitari, ecc.) attraverso cui passano le informazioni quando vengono

Dettagli

Il World Wide Web. Il Web. La nascita del Web. Le idee di base del Web

Il World Wide Web. Il Web. La nascita del Web. Le idee di base del Web Il World Wide Web Il Web Claudio Fornaro ver. 1.3 1 Il World Wide Web (ragnatela di estensione mondiale) o WWW o Web è un sistema di documenti ipertestuali collegati tra loro attraverso Internet Attraverso

Dettagli

Il tuo podcast. Giuliano Gaia - Stefania Boiano

Il tuo podcast. Giuliano Gaia - Stefania Boiano Giuliano Gaia - Stefania Boiano Sommario 1. Che cos è il podcasting... 7 2. Trovare e ascoltare i podcast... 15 3. Creare il primo podcast... 33 4. Podcast di qualità... 65 5. Sperimentare... 99 6. Di

Dettagli

Corso di Marketing di Rete Quinta Unità Didattica

Corso di Marketing di Rete Quinta Unità Didattica AGENDA WEB 2.0 L importanza della partecipazione I social media Il social media marketing Il marketing virale WEB 2.0 Il Web 2.0 non è un software specifico, né un marchio registrato, ma un insieme di

Dettagli

Piccolo vocabolario del Modulo 7

Piccolo vocabolario del Modulo 7 Piccolo vocabolario del Modulo 7 Cosa è Internet? Internet è una grossa rete di calcolatori, ossia un insieme di cavi e altri dispositivi che collegano tra loro un numero enorme di elaboratori di vario

Dettagli

PODCASTING: Distribuzione semplice di contenuti multimediali PODCASTING. distribuzione semplice di contenuti multimediali. a cura di Carlo Becchi

PODCASTING: Distribuzione semplice di contenuti multimediali PODCASTING. distribuzione semplice di contenuti multimediali. a cura di Carlo Becchi PODCASTING distribuzione semplice di contenuti multimediali a cura di Carlo Becchi Tecnica Arcana Podcast www.deathlord.it www.tecnicaarcana.com tecnicaarcana@gmail.com illustrazioni di Simone Graziani

Dettagli

Strumenti per il supporto alla formazione a distanza e la didattica

Strumenti per il supporto alla formazione a distanza e la didattica Sommario Strumenti per il supporto alla formazione a distanza e la didattica Introduzione al portale SSIS infofactory - Laboratorio di Intelligenza Artificiale - Univ. degli Studi di Udine 3-4 Dicembre

Dettagli

CORSO EDA Informatica di base. Introduzione alle reti informatiche Internet e Web

CORSO EDA Informatica di base. Introduzione alle reti informatiche Internet e Web CORSO EDA Informatica di base Introduzione alle reti informatiche Internet e Web Rete di computer Una rete informatica è un insieme di computer e dispositivi periferici collegati tra di loro. Il collegamento

Dettagli

Configurare attività e risorse in Moodle Parte I - Versione 1 non definitiva. a cura di Patrizio Porcelli. Pag. 1

Configurare attività e risorse in Moodle Parte I - Versione 1 non definitiva. a cura di Patrizio Porcelli. Pag. 1 a cura di Patrizio Porcelli Pag. 1 Uno sguardo d insieme ad un corso in Moodle Pag. 2 Inserire attività e risorse in Moodle Configurare attività e risorse in Moodle Parte I - Versione 1 non definitiva

Dettagli

e-learning & Social Networking

e-learning & Social Networking e-learning & Social Networking Una relazione da maneggiare con cura Luigi Colazzo Dipartimento di Informatica e Studi Aziendali - Università di Trento luigi.colazzo@unitn.it Di cosa parliamo 1 Della relazione

Dettagli

Artigiani di Podcast. Lezione del 8 febbraio 2012. Fabio P. Corti

Artigiani di Podcast. Lezione del 8 febbraio 2012. Fabio P. Corti Artigiani di Podcast Lezione del 8 febbraio 2012 Che cosa è un podcast? Un podcast è un programma a episodi distribuito via internet usando un protocollo specifico chiamato RSS. Gli episodi dei podcast

Dettagli

Tecnologia utilizzata per l'erogazione di corsi di formazione in modalità classe virtuale

Tecnologia utilizzata per l'erogazione di corsi di formazione in modalità classe virtuale Premessa Il presente documento riporta una descrizione tecnico funzionale del servizio Teleskill Live utilizzato per l'erogazione in modalità classe virtuale di corsi di formazione on line dedicati ai

Dettagli

Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it. Moodle-manuale. manuale per il docente. Generazione Web 2013-14 - G9

Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it. Moodle-manuale. manuale per il docente. Generazione Web 2013-14 - G9 Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it Moodle-manuale manuale per il docente Generazione Web 2013-14 - G9 Come utilizzare Moodle La versatilità di Moodle consente la totale personalizzazione dell interfaccia,

Dettagli

Novell Vibe 3.3. Novell. 5 giugno 2012. Riferimento rapido. Avvio di Novell Vibe

Novell Vibe 3.3. Novell. 5 giugno 2012. Riferimento rapido. Avvio di Novell Vibe Novell Vibe 3.3 5 giugno 2012 Novell Riferimento rapido Quando si inizia a utilizzare il software Novell Vibe, è innanzitutto necessario configurare lo spazio di lavoro personale e creare uno spazio di

Dettagli

Relatore: Flavio Giurlanda fondatore de Il Portale del Restauro

Relatore: Flavio Giurlanda fondatore de Il Portale del Restauro Relatore: Flavio Giurlanda fondatore de Il Portale del Restauro WEB 2.0 Concetto di Web 2.0 capacità di condivisione dei dati tra diverse piattaforme tecnologiche. Dietro queste evoluzioni troviamo quale

Dettagli

Novell Vibe OnPrem 3.1

Novell Vibe OnPrem 3.1 Novell Vibe OnPrem 3.1 27 giugno 2011 Novell Riferimento rapido Quando si inizia a utilizzare il software Novell Vibe OnPrem, è innanzitutto necessario configurare lo spazio di lavoro personale e creare

Dettagli

Second Life in pillole. Stefano Cacciaguerra e Riccardo Parassiani

Second Life in pillole. Stefano Cacciaguerra e Riccardo Parassiani Second Life in pillole a cura di Stefano Cacciaguerra e Riccardo Parassiani Stefano Cacciaguerra Ph.D in Computer Science 1 Second Life in pillole Second Life è un mondo virtuale, un meta-universo concepito

Dettagli

Microsoft DCCN. Digital Commerce & Campaign Network. Guida operativa per i Partner

Microsoft DCCN. Digital Commerce & Campaign Network. Guida operativa per i Partner Microsoft DCCN Digital Commerce & Campaign Network Guida operativa per i Partner Edizione Marzo 2012 Introduzione La straordinaria evoluzione dei comportamenti dei consumatori nell era digitale ha senza

Dettagli

CMS CMS. Content Management Systems. Marco Loregian. Comunicazione Aziendale. Tecnologie per la. loregian@disco.unimib.it

CMS CMS. Content Management Systems. Marco Loregian. Comunicazione Aziendale. Tecnologie per la. loregian@disco.unimib.it Esercitazioni del corso di Tecnologie per la Comunicazione Aziendale Content Management Systems Marco Loregian loregian@disco.unimib.it www.siti.disco.unimib.it/didattica/tca2008 CMS CMS ITIS Lab http://www.itis.disco.unimib.it

Dettagli

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA Obiettivo Richiamare quello che non si può non sapere Fare alcune precisazioni terminologiche IL COMPUTER La struttura, i componenti

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 7. Lezione 3: Altri servizi in rete Netiquette. Anno 2011/2012 Syllabus 5.0

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 7. Lezione 3: Altri servizi in rete Netiquette. Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 7 Lezione 3: Altri servizi in rete Netiquette Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Con RSS (Really Simple Syndacation) si intende un protocollo per la pubblicazione di

Dettagli

INDICE DEI CONTENUTI

INDICE DEI CONTENUTI INDICE DEI CONTENUTI INTRODUZIONE... 2 AREE DI PRODUZIONE... 2 PROGETTAZIONE SOFTWARE... 2 CONSULENZA INFORMATICA... 4 FORMAZIONE... 5 SERVIZI DI HOSTING... 6 FORNITURE HARDWARE E SOFTWARE... 9 IL SUPPORTO...

Dettagli

Centro Servizi e Sala Controllo

Centro Servizi e Sala Controllo Progetto SNIFF (Sensor Network Infrastructure For Factors) INFRASTRUTTURA DI SENSORI PER IL RILEVAMENTO DI INQUINANTI NELL ARIA PON RC1 [PON01_02422] Settore Ambiente e Sicurezza Comune di Crotone 1 Napoli,

Dettagli

Commercio elettronico e Web 2.0

Commercio elettronico e Web 2.0 Commercio elettronico e Web 2.0 Dr. Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Caso di studio: Google Google è uno degli

Dettagli

La piattaforma Moodle dell' ISFOL

La piattaforma Moodle dell' ISFOL La piattaforma Moodle dell' ISFOL Un CMS per la condivisione della conoscenza nei Gruppi di Lavoro e di Ricerca dell'istituto Franco Cesari - ISFOL Gruppi di Lavoro e di Ricerca come Comunità di Pratica

Dettagli

I.P.S.S.C.S. Piero Sraffa Brescia. Progetto portale scolastico intranet/extranet

I.P.S.S.C.S. Piero Sraffa Brescia. Progetto portale scolastico intranet/extranet I.P.S.S.C.S. Piero Sraffa Brescia Progetto portale scolastico intranet/extranet 1. Perchè un portale? Le nuove tecnologie informatiche permettono oggi alle istituzioni pubbliche e agli istituti scolastici

Dettagli

Internet: Tecnologia o community?

Internet: Tecnologia o community? e la banca 2004 Roma, 5 ottobre 2004 : o community? Massimiliano Magi Spinetti Responsabile Settore e Sicurezza ABI IL RUOLO DI INTERNET 2 settembre 1969 1973 1986 1990 Nasce Arpanet Nasce l e-mail arriva

Dettagli

Internet: applicazioni e servizi web

Internet: applicazioni e servizi web Capitolo Quinto Internet: applicazioni e servizi web Sommario: 1. Le componenti tecnologiche (browser, web/application server). - 2. Realizzazione di pagine statiche e dinamiche. - 3. Linguaggi di marcatura

Dettagli

La realizzazione di WebGis con strumenti "Open Source".

La realizzazione di WebGis con strumenti Open Source. La realizzazione di WebGis con strumenti "Open Source". Esempi di impiego di strumenti a sorgente aperto per la realizzazione di un Gis con interfaccia Web Cos'è un Web Gis? Da wikipedia: Sono detti WebGIS

Dettagli

Guida Ariel Studenti

Guida Ariel Studenti TECNOLOGIE E LA DIDATTICA UNIVERSITARIA MULTIMEDIALE E A DISTANZA Guida Ariel Studenti La logica della piattaforma e i suoi strumenti Anno Accademico 2013/2014 CTU -CENTRO DI SERVIZIO PER LE Struttura

Dettagli

Manuale Piattaforma Didattica

Manuale Piattaforma Didattica Manuale Piattaforma Didattica Ver. 1.2 Sommario Introduzione... 1 Accesso alla piattaforma... 1 Il profilo personale... 3 Struttura dei singoli insegnamenti... 4 I Forum... 5 I Messaggi... 7 I contenuti

Dettagli

Giorno 2: il mondo Internet. Potenzialità, sviluppo e impatto sociale di internet

Giorno 2: il mondo Internet. Potenzialità, sviluppo e impatto sociale di internet Giorno 2: il mondo Internet Potenzialità, sviluppo e impatto sociale di internet Contenuti del modulo: La comunicazione attraverso il WEB Mailing list Forum Chat Telefonia VOIP / Videoconferenze Social

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

Corso WEB. Scuola Media Statale Ferentino. Aprile 2011. relatore: ing. Gianluca VENTURI. Corso WEB - lezione 3 1. www.ergonotec.it

Corso WEB. Scuola Media Statale Ferentino. Aprile 2011. relatore: ing. Gianluca VENTURI. Corso WEB - lezione 3 1. www.ergonotec.it Corso WEB Scuola Media Statale Ferentino Aprile 2011 relatore: ing. Gianluca VENTURI Corso WEB - lezione 3 1 UN PO' DI RIPASSO... Corso WEB - lezione 3 2 ESERCITAZIONE Verifichiamo se abbiamo acquisito

Dettagli

Il tuo Blog in 5 mosse (o anche meno )

Il tuo Blog in 5 mosse (o anche meno ) Cos è un blog? E' uno spazio di interazione, un modo per stare (virtualmente) insieme agli altri e per esprimere liberamente la propria creatività, la propria opinione sui più svariati argomenti; è anche

Dettagli

Piattaforma Digital Signage

Piattaforma Digital Signage Piattaforma Digital Signage La piattaforma MSO Gold Il Digital Signage è una nuova forma di comunicazione innovativa e dinamica che prevede la distribuzione di contenuti digitali da remoto o localmente,

Dettagli

Introduzione a Wordpress. Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6)

Introduzione a Wordpress. Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6) Introduzione a Wordpress Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6) Indice Rilevazione aspettative e competenze in ingresso Patto formativo Presentazione di WP Premesse

Dettagli

Moodle è un prodotto open source che realizza una piattaforma software di e-learning.

Moodle è un prodotto open source che realizza una piattaforma software di e-learning. Manuale sintetico Moodle è un prodotto open source che realizza una piattaforma software di e-learning. Moodle fornisce un supporto all attività didattica attraverso una serie di strumenti molto ampia

Dettagli

AVIPA 1. Presentazione generale dell'ambiente software

AVIPA 1. Presentazione generale dell'ambiente software AVIPA 1. Presentazione generale dell'ambiente software Viterbo, 10 Dicembre 2008 Presentazione a cura di Slide n.1 AVIPA: l'ambiente software Queste slides rappresentano le prime indicazioni sul lavoro

Dettagli

GUIDA iprof. InsTaLLa usa AGGIOrNA

GUIDA iprof. InsTaLLa usa AGGIOrNA GUIDA iprof InsTaLLa usa AGGIOrNA che cos è iprof Progetto Maria Vittoria Alfieri, Luca De Gregorio Progettazione, sviluppo software e grafica Ocho Durando S.P.A. Supervisione tecnica e coordinamento Luca

Dettagli

3 Strumenti pratici INTRODUZIONE PROTEZIONE DATI INFORMAZIONI DI CARATTERE PERSONALE. 3.2 Questionario sul gradimento di siti e portali

3 Strumenti pratici INTRODUZIONE PROTEZIONE DATI INFORMAZIONI DI CARATTERE PERSONALE. 3.2 Questionario sul gradimento di siti e portali INTRODUZIONE Esempio: Grazie per aver dedicato del tempo prezioso per rispondere ad alcune domane su NOME SITO/PORTALE Per la compilazione del questionario saranno necessari circa minuti. I tuoi commenti

Dettagli

Sistemi per la produzione, gestione e conservazione di contenuti digitali CMS. L12 - Comunicazione e archiviazione digitale A.A 2015-2016.

Sistemi per la produzione, gestione e conservazione di contenuti digitali CMS. L12 - Comunicazione e archiviazione digitale A.A 2015-2016. Sistemi per la produzione, gestione e conservazione di contenuti digitali L12 - Comunicazione e archiviazione digitale A.A 2015-2016 Carlo Savoretti carlo.savoretti@unimc.it Produzione Contenuti prodotti

Dettagli

Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano. Internet e il Web

Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano. Internet e il Web Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano Internet e il Web 1 Internet Internet è un insieme di reti informatiche collegate tra loro in tutto il mondo. Tramite una

Dettagli

La domotica e l'informatica

La domotica e l'informatica Istituto di Scienza e Tecnologie dell'informazione A Faedo (ISTI) Laboratorio di domotica La domotica e l'informatica Dario Russo (dario.russo@isti.cnr.it) Cosa è l'informatica L'informatica è una scienza

Dettagli

Informativa e consenso per l utilizzo delle Google Apps for Education ISMC ALLEGATO 2 ALLEGATO 2 PRIVACY DI GOOGLE

Informativa e consenso per l utilizzo delle Google Apps for Education ISMC ALLEGATO 2 ALLEGATO 2 PRIVACY DI GOOGLE Pag. 1 di 8 PRIVACY DI GOOGLE (http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/ Ultima modifica: 19 agosto 2015) I nostri servizi possono essere utilizzati in tanti modi diversi: per cercare e condividere

Dettagli

Progettare un sito web

Progettare un sito web Progettare un sito web Fasi della progettazione La progettazione di un sito web dovrebbe passare attraverso 4 fasi differenti: 1. Raccolta e realizzazione dei contenuti e delle informazioni da pubblicare

Dettagli

PER FARE UN SITO INTERNET

PER FARE UN SITO INTERNET Diocesi Brescia Corso per animatori della Cultura e della Comunicazione PER FARE UN SITO INTERNET Documenti, podcast, gallery, video MULTIMEDIALITÀ MULTIMEDIALITÀ È la compresenza di più mezzi di comunicazione

Dettagli

Tecniche Multimediali

Tecniche Multimediali Chiedersi se un computer possa pensare non è più interessante del chiedersi se un sottomarino possa nuotare Edsger Dijkstra (The threats to computing science) Tecniche Multimediali Corso di Laurea in «Informatica»

Dettagli

VoiceCMS. DOTVOCAL S.r.l. Via Greto di Cornigliano 6 R, 16152 Genova. Tel. +39 010 65 63 452, Fax +39 010 65 63 552. sito: http://www.dotvocal.

VoiceCMS. DOTVOCAL S.r.l. Via Greto di Cornigliano 6 R, 16152 Genova. Tel. +39 010 65 63 452, Fax +39 010 65 63 552. sito: http://www.dotvocal. VoiceCMS DOTVOCAL S.r.l. Via Greto di Cornigliano 6 R, 16152 Genova Tel. +39 010 65 63 452, Fax +39 010 65 63 552. sito: http://www.dotvocal.com INSTANT S.r.l. Via Sorio 47, 35141 Padova Tel. +39 049 87

Dettagli

TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO

TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO CARATTERISTICHE FUNZIONALI DELLA SOLUZIONE TECNOLOGICA DEDICATA ALLA FORMAZIONE E ALL'AGGIORNAMENTO A DISTANZA

Dettagli

NinjaBit S.r.l. - Via Luciano Manara 17-20122 Milano Tel. 02 971263 Fax 02 97381286

NinjaBit S.r.l. - Via Luciano Manara 17-20122 Milano Tel. 02 971263 Fax 02 97381286 0. Indice 1. Intro: i Ninja del Bit 2. Posizionamento nei motori di ricerca 3. Il web 2.0 4. I Social Network 5. Il Mobile e Tablet 6. Competenze NinjaBitS.r.l. -Via Luciano Manara 17-20122 Milano 1. I

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso dello studente. Vers. 1 Luglio 09

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso dello studente. Vers. 1 Luglio 09 Piattaforma e-learning Moodle Manuale ad uso dello studente Vers. 1 Luglio 09 Sommario 1. Introduzione...2 1.1 L ambiente...2 1.2 Requisiti di sistema...4 2. Come accedere alla piattaforma...4 2.1 Cosa

Dettagli

Il Gioco : programmazione, realtà virtuale e Second Life

Il Gioco : programmazione, realtà virtuale e Second Life 128 Il Gioco : programmazione, realtà virtuale e Second Life Recentemente si sta animando la discussione su un argomento dove gioco, programmazione e realtà virtuale fanno da parole chiave. La stretta

Dettagli

La ricerca delle informazioni nei siti web di Ateneo con Google Search Appliance Progetto, implementazione e sviluppi

La ricerca delle informazioni nei siti web di Ateneo con Google Search Appliance Progetto, implementazione e sviluppi La ricerca delle informazioni nei siti web di Ateneo con Google Search Appliance Progetto, implementazione e sviluppi Il progetto del sistema di ricerca delle informazioni L'esigenza del sistema di ricerca

Dettagli

"TileStudio: tutto il mondo ceramico in un unico prodotto "

TileStudio: tutto il mondo ceramico in un unico prodotto "TileStudio: tutto il mondo ceramico in un unico prodotto " TileStudio-Web Cos'è TileStudio-Web? TileStudio Web è la risposta più completa a tutte le esigenze del settore ceramico. Un potentissimo strumento

Dettagli

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Informazioni sul copyright 2004 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento e la

Dettagli

ECDL Base. ECDL Full Standard

ECDL Base. ECDL Full Standard http://www.nuovaecdl.it/ Modulo ECDL Base ECDL Full Standard ECDL Standard Computer Essentials Sì Sì Sì (1) Online Essentials Sì Sì Sì (1) Word Processing Sì Sì Sì (1) Spreadsheets Sì Sì Sì (1) IT Security

Dettagli

Progetto DOCUMENTAZIONE MULTIMEDIALE ESPERIENZE DI PROGETTAZIONE CURRICOLARE. Tecnico-ricercatore referente: Claudia Perlmuter

Progetto DOCUMENTAZIONE MULTIMEDIALE ESPERIENZE DI PROGETTAZIONE CURRICOLARE. Tecnico-ricercatore referente: Claudia Perlmuter Progetto DOCUMENTAZIONE MULTIMEDIALE ESPERIENZE DI PROGETTAZIONE CURRICOLARE Tecnico-ricercatore referente: Claudia Perlmuter Le esperienze da multimedializzare Nell ambito del percorso di lavoro Documentare

Dettagli

Professioni Sanitarie e Formazione Digitale

Professioni Sanitarie e Formazione Digitale Sapienza Università di Roma Facoltà di Medicina e Psicologia Professioni Sanitarie e Formazione Digitale Vassilios Papaspyropoulos Convegno ECM Professioni Sanitarie & ICT Sala Convegno Fondazione Il Faro

Dettagli

INFORMATICA LE470 Editoria multimediale - Rivoluzione digitale

INFORMATICA LE470 Editoria multimediale - Rivoluzione digitale INFORMATICA LE470 Editoria multimediale - Rivoluzione digitale Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Editoria multimediale - Rivoluzione digitale Perchè lʼintroduzione

Dettagli

Molto efficaci per linkare il proprio sito web e aumentarne il traffico e la visibilità sul web.

Molto efficaci per linkare il proprio sito web e aumentarne il traffico e la visibilità sul web. Sistemarsi (http://www.sistemarsi.com) è un nuovo portale web, figlio del portale web EsaJob (http://www.esajob.com), social network oriented, rivolto al mondo dell immobiliare e a tutti i servizi ad esso

Dettagli

INFORMATICA (II modulo)

INFORMATICA (II modulo) INFORMATICA (II modulo) Evoluzione del Web Docente: Francesca Scozzari Dipartimento di Scienze Università di Chieti-Pescara Evoluzioni Web 1.0: statico Web 2.0: dinamico Web 3.0: semantico Primo sito web

Dettagli

TEACHMOOD Laboratorio ICT Regione Piemonte l'ufficio Scolastico Regionale open source 30 corsi on-line la piattaforma moodle Teachmood,

TEACHMOOD Laboratorio ICT Regione Piemonte l'ufficio Scolastico Regionale open source 30 corsi on-line la piattaforma moodle Teachmood, TEACHMOOD è un iniziativa formativa che il Laboratorio ICT della Regione Piemonte, in collaborazione con l'ufficio Scolastico Regionale del Piemonte, propone a tutti gli insegnanti delle scuole piemontesi.

Dettagli

Wiki-Model e strumenti web 2.0

Wiki-Model e strumenti web 2.0 Wiki-Model e strumenti web 2.0 Un nuovo modo per comunicare Luca Bonadimani Wiki-Model e strumenti web 2.0 Luca Bonadimani si occupa come imprenditore e manager di comunicazione e di web dal 1996, anno

Dettagli

Guida all uso di Innovatori PA

Guida all uso di Innovatori PA Guida all uso di Innovatori PA Innovatori PA La rete per l innovazione nella Pubblica Amministrazione Italiana Sommario Sommario... 2 Cos è una comunità di pratica... 3 Creazione della comunità... 3 Gestione

Dettagli

Il Progetto Hermes 3.0

Il Progetto Hermes 3.0 Il Progetto Hermes 3.0 Centro Studi Helios Ver 1.0 del 25/03/2015 Sommario Il Progetto Hermes 3.0... 3 Premessa.... 3 Il Portale Hermes... 4 I siti del Circuito Hermes... 7 La Mappa dei sapori... 7 Turismo

Dettagli

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Web e Social Network: non solo comunicazione ma condivisione A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO

Dettagli

Le Reti (gli approfondimenti a lezione)

Le Reti (gli approfondimenti a lezione) Le Reti (gli approfondimenti a lezione) Per migliorare la produttività gli utenti collegano i computer tra di loro formando delle reti al fine di condividere risorse hardware e software. 1 Una rete di

Dettagli

WEBBOOK MONDO DEL WEB TUTTO QUELLO CHE UN BUON IMPRENDITORE DEVE SAPERE SUL

WEBBOOK MONDO DEL WEB TUTTO QUELLO CHE UN BUON IMPRENDITORE DEVE SAPERE SUL WEBBOOK TUTTO QUELLO CHE UN BUON IMPRENDITORE DEVE SAPERE SUL MONDO DEL WEB Uno Smart Book per imprenditori che non hanno tempo da perdere e vogliono arrivare al sodo! PREMESSA Tutto sta cambiando nel

Dettagli

PIER LUIGI MENCHETTI

PIER LUIGI MENCHETTI PIER LUIGI MENCHETTI IL PERCORSO STORICO DEI SITI IL SITO STATICO Nei primi anni del web i siti erano collezioni di pagine statiche tenute assieme dai link incrociati e realizzate da persone che conoscevano

Dettagli

Introduzione alla creazione di mashup tramite IBM Mashup Center

Introduzione alla creazione di mashup tramite IBM Mashup Center Introduzione alla creazione di mashup tramite IBM Mashup Center ii Introduzione alla creazione di mashup tramite IBM Mashup Center Indice Capitolo 1. Esercitazione: introduzione alla creazione di mashup

Dettagli

PON 2009-2011 Innovazione e Crescita a Supporto dell Efficienza dei Servizi per il Lavoro

PON 2009-2011 Innovazione e Crescita a Supporto dell Efficienza dei Servizi per il Lavoro PON 2009-2011 Innovazione e Crescita a Supporto dell Efficienza dei Servizi per il Lavoro Requisiti tecnici per la produzione di moduli formativi destinati all offerta didattica del progetto INCREASE Allegato

Dettagli

GIOVANNI CALABRESE. Sito E-learning Istituto Tridente. Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti

GIOVANNI CALABRESE. Sito E-learning Istituto Tridente. Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti GIOVANNI CALABRESE Sito E-learning Istituto Tridente Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti Sommario 1. COS È MOODLE... 1 1.1 Requisiti necessari...1 1.2 Configurazione del browser...1 Impostazione

Dettagli

Trasforma il tuo locale nell ambiente ideale per i tuoi clienti, in cui potranno incontrarsi e socializzare.

Trasforma il tuo locale nell ambiente ideale per i tuoi clienti, in cui potranno incontrarsi e socializzare. Trasforma il tuo locale nell ambiente ideale per i tuoi clienti, in cui potranno incontrarsi e socializzare. Cos è WinkMe? WinkMe è un App che ha lo scopo di integrare la tua attività commerciale con i

Dettagli

BASE STANDARD PREMIER. PREZZO 400 / mese 1000 / mese 2500 / mese SEO (SEARCH ENGINE OPTIMIZATION)

BASE STANDARD PREMIER. PREZZO 400 / mese 1000 / mese 2500 / mese SEO (SEARCH ENGINE OPTIMIZATION) BASE STANDARD PREMIER PREZZO 400 / mese 1000 / mese 2500 / mese SEO (SEARCH ENGINE OPTIMIZATION) PREVIA ANALISI SEO INTERNO Numero di parole, frasi, keyword o criteri di ricerca consigliati per ciascun

Dettagli

Web. Hosting. Application

Web. Hosting. Application amministrazione siti CMS e CRM CONSULENZA WEB APPLICATION WEB DESIGN WEB MARKETING HOSTING GRAFICA Web. Hosting. Application EXPLICO Explico è la Web Agency, costituita nel 99 da professionisti specializzati

Dettagli

VoiceSurvey. DOTVOCAL S.r.l. Via Greto di Cornigliano 6 R, 16152 Genova. Tel. +39 010 65 63 452, Fax +39 010 65 63 552. sito: http://www.dotvocal.

VoiceSurvey. DOTVOCAL S.r.l. Via Greto di Cornigliano 6 R, 16152 Genova. Tel. +39 010 65 63 452, Fax +39 010 65 63 552. sito: http://www.dotvocal. VoiceSurvey DOTVOCAL S.r.l. Via Greto di Cornigliano 6 R, 16152 Genova Tel. +39 010 65 63 452, Fax +39 010 65 63 552. sito: http://www.dotvocal.com INSTANT S.r.l. Via Sorio 47, 35141 Padova Tel. +39 049

Dettagli

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET)

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso

Dettagli

E-learning Guida pratica all utilizzo

E-learning Guida pratica all utilizzo E-learning Guida pratica all utilizzo Riccardo Picen 2014-2015 Sommario Cos è MOODLE?... 2 Come collegarsi alla pagina dei servizi... 2 PIATTAFORMA E-LEARNING... 3 1. Effettuare la registrazione (valida

Dettagli

Il social network dei blog italiani La mappa dei blogosfera italiana Febbraio 2005

Il social network dei blog italiani La mappa dei blogosfera italiana Febbraio 2005 liani 2005 Il social network dei blog italiani La mappa dei blogosfera italiana Febbraio 2005 1 Il Social Network dei blog italiani Introduzione...4 La dimensione della blogosfera...5 Percorsi della blogosfera...7

Dettagli

Hardware & Software negli ambienti di apprendimento

Hardware & Software negli ambienti di apprendimento TEACHER Hardware & Software negli ambienti di apprendimento Hardware & Software negli ambienti di apprendimento Il modulo intende accertare nel candidato il possesso delle competenze digitali relative

Dettagli

browser Tipologia dei dati e organizzazione delle informazioni Sistemi di indicizzazione e recupero

browser Tipologia dei dati e organizzazione delle informazioni Sistemi di indicizzazione e recupero Tipologia dei dati e organizzazione delle informazioni Sistemi di indicizzazione e recupero 7. Ricerca delle informazioni in rete, browsers, portali, motori di ricerca browser Un browser è un programma

Dettagli

MediaWiki. Giuseppe Frisoni

MediaWiki. Giuseppe Frisoni MediaWiki Giuseppe Frisoni MediaWiki: costruire insieme 1/2 L'enorme successo di Wikipedia, la nota enciclopedia online, è sotto gli occhi di tutti; cosa meno nota, invece, è la piattaforma con cui è progettata.

Dettagli