RELAZIONE AL 1 PROVVEDIMENTO DI VARIAZIONI AL BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO 2012 E PLURIENNALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE AL 1 PROVVEDIMENTO DI VARIAZIONI AL BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO 2012 E PLURIENNALE 2012-2014"

Transcript

1 ORIGINALE / ORIGINÈL COPIA / COPIA COMUN GENERAL DE FASCIA PROVINCIA DI TRENTO Strada di Pré de Gejia, POZZA DI FASSA COMUN GENERAL DE FASCIA PROVINZIA DE TRENT Strada di Pré de gejia, POZA Servizio Finanziario Servije Finanzièl ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSEI GENERAL N DELL 8 MAGGIO 2012 RELAZIONE AL 1 PROVVEDIMENTO DI VARIAZIONI AL BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO 2012 E PLURIENNALE Le variazioni e l assestamento del corrente bilancio di previsione per l esercizio 2012 che vengono proposti all approvazione del Consei General sono necessari per la continuità di gestione e rispondono ad esigenze emerse nei primi mesi di quest anno ed evidenziate dai vari Servizi ed Uffici dell Ente che gestiscono le voci di entrata e di spesa di loro competenza. Si tratta, inoltre, di applicare al bilancio corrente l avanzo di amministrazione del precedente esercizio 2011, che il Consei General ha approvato in questa stessa seduta con la precedente deliberazione N e che è quindi ora del tutto disponibile, come prevede il 4 comma dell art. 36 del Regolamento di contabilità. Nella loro globalità, le variazioni proposte comportano un aumento di ,23 sia per le entrate che per le spese (importo che comprende anche la quota dell avanzo di amministrazione del 2011 da applicare in questo momento al bilancio preventivo per il 2012) ed interessano le voci di entrata e di spesa che vengono qui di seguito brevemente illustrate. L.P. n. 7/1977 art. 3 e s.m.: ONERI GENERALI DI GESTIONE. Con lettera prot. n. S110/12/36560/1.1.2/6-12 del 20 gennaio 2012, il Dirigente del Servizio Autonomie Locali della P.A.T. ha comunicato che per il 2012 restano confermati i trasferimenti correnti di finanza locale ai sensi della L.P. n. 7/77 in favore di questo Comun general de Fascia per il finanziamento degli oneri correnti di funzionamento, che ammontano a complessivi ,68, comprensivi dell importo di ,00 a copertura delle spese per l Ufficio dei Servizi Linguistici e culturali. Per adeguare il bilancio alle assegnazioni ufficiali, occorre perciò ridurre di euro (da ,00 ad ,00) la previsione del capitolo 2397/E e di 5,00 quella del capitolo 2401/E. Vanno previste, invece, maggiori risorse per complessivi ,39 derivanti da interessi attivi e dai rimborsi, da parte degli Enti previdenziali, delle quote a loro carico dei T.F.R. erogati al personale. Le previsioni di competenza di questo settore del bilancio vanno aumentate di ,89 in totale, comprensivi di una parte dell avanzo di amministrazione del 2011 che va applicato al bilancio per circa ,00 euro in più rispetto a quanto previsto inizialmente ( ,31 per fondi vincolati ed ,19 senza vincolo di destinazione). Si propone di impiegare tali maggiori entrate per aumentare gli stanziamenti di svariate voci di spesa, tra le quali assumono particolare rilievo quelle per emolumenti ed altri oneri per il personale ( ,64), per anticipazioni del T.F.R. al personale ( ,25), per spese d ufficio e di manutenzione, riscaldamento e illuminazione della sede ( 5.000,00), per consulenze e studi ( ,00) e per aumentare di ,00 il Fondo di riserva iscritto al capitolo 5750/S. L.P. n. 7/1977 art. 5: SPESE IN CONTO CAPITALE. Il C.G.F. ha già riscosso per intero il finanziamento di ,81 assegnato dalla Provincia per interventi in conto capitale per il triennio , oltre ad un assegnazione non preventivata e una tantum di ,08 che, aggiunta alle somme accantonate negli anni precedenti, porta ad una disponibilità totale da prevedere in bilancio di ,77; tale disponibilità consentirà di sostenere spese in conto capitale che si rendessero necessarie per manutenzioni ordinarie e straordinarie di immobili, acquisto di arredi e simili tanto per la sede dell Ente ( ,00), quanto per le mense scolastiche ( ,48). L.P. n. 5/2006 DIRITTO ALLO STUDIO. In questo settore, si profilano maggiori entrate per ,00, grazie ai quali si propone di aumentare la previsione del Capitolo 1134/E dagli attuali ,00 ad ,00. A ciò si aggiunge l importo di ,93 a destinazione vincolata nell avanzo di amministrazione 2011, così da poter aumentare di ,93 (da ,00 ad ,93) lo stanziamento del Cap. 2160/Art. 70 per gli assegni di studio da - 1 -

2 erogare a studenti meritevoli e di 3.000,00 quello sul Cap. 2160/Art. 78 destinato alla manutenzione delle mense scolastiche e delle loro attrezzature. INTERVENTI DI SALVAGUARDIA E VALORIZZAZIONE DELLA MINORANZA LADINA. Considerate le minori risorse assegnate dalla Provincia a questo scopo, si propone di ridurre di ,00 la previsione iniziale di ,00, che passa così ad ,00 (Cap. 2398/E). Applicando al bilancio l avanzo dell esercizio scorso per la parte di ,12 vincolata agli interventi in questo settore, è possibile aumentare di complessivi ,12 le voci di spesa relative alle prestazioni di servizi ( ,75 sul Cap. 2234/Art. 10) e quelle relative ai trasferimenti (contributi) finalizzati a promuovere iniziative realizzate da varie associazioni in questo settore importante per il C.G.F. ( ,37 sul Cap. 2234/Art. 20). INTERVENTI PER LA TUTELA ED IL MIGLIORAMENTO AMBIENTALE. In seguito all assegnazione al Comun general de Fascia, da parte dell A.P.E., di risorse per ,52 in base alla lettera e) dell art. 1 bis, comma 15 quater della L.P. 6 marzo 1998, n. 4, che prevede la ripartizione tra le Comunità di valle dei canoni aggiuntivi alle stesse dovuti per le concessioni di grandi derivazioni d acqua ricadenti nei Bacini Imbriferi Montani della Provincia, si propone di adeguare le previsioni del capitolo 2472/E Proventi dai canoni per concessioni idroelettriche - lett. e) e di destinare tali fondi a misure ed interventi di miglioramento ambientale, privilegiando le opere di bonifica lungo i percorsi d acqua. SERVIZIO R.S.U. L avanzo di amministrazione riferito ai servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani ed assimilati accertato del 2011, e che si può dunque applicare al bilancio di previsione per il 2012, risulta essere di ,81 (inizialmente era stato calcolato in via presuntiva in ,00); va rivista, inoltre, in diminuzione di 8.852,12 (da ,00 ad ,88 iscritti al Cap. 2532/E) l entità delle quote di ammortamento discariche versate dai Comuni al Comun general de Fascia. Pertanto, a fronte di minori entrate previste per complessivi ,31, per ripristinare il necessario pareggio di bilancio occorre ridurre di pari importo lo stanziamento previsto al capitolo 5325/S per Acquisto di attrezzature per il servizio R.S.U., che va assestato così sulla cifra di ,19. EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA. L importo di ,00 da destinare a contributi per risanamento e acquisto e risanamento di abitazioni, previsto in apposito capitolo sia di entrata che di spesa, deve essere inserito a bilancio, anche se si riferisce a domande e pratiche la cui istruttoria viene curata dagli uffici del C.G.F., ma per le quali i fondi provinciali ed i contributi da erogare ai beneficiari non transitano nel bilancio corrente dell Ente, essendo effettuati direttamente da Cassa del Trentino S.p.A., senza movimentare perciò il conto di tesoreria del Comun general. In seguito a nuove e più precise disposizioni in materia, si manifesta la necessità di inserire in bilancio tali voci anche a fronte di incassi e pagamenti solo figurativi, ma che daranno comunque la tracciabilità dei finanziamenti erogati. Inoltre, con l art. 43 della legge finanziaria per il 2012 (L.P. 18/12//2011, n. 18), la Provincia di Trento ha previsto nuovi interventi in materia di edilizia agevolata che contemplano la concessione di contributi per ristrutturazioni degli immobili adibiti a prima casa che assicurino il miglioramento dell efficienza ed il risparmio energetico. Con la deliberazione n. 187 del , la Giunta provinciale ha approvato i criteri attuativi di detta norma, assegnando al Comun general de Fascia l importo di ,00, che si propone di iscrivere in bilancio istituendo il nuovo capitolo 1280 di entrata ed il corrispondente capitolo 5160 di spesa di pari importo, per prevedere la concessione dei contributi ai richiedenti che ne avranno diritto. Restituzione contributi alla P.A.T. L avanzo di gestione del 2011 comprende l importo di ,12 derivante da finanziamenti provinciali degli anni precedenti e non completamente utilizzati: tale importo è già stato impegnato per essere restituito alla Provincia con imputazione sul Capitolo 5190/S, il cui stanziamento va integrato con l ulteriore importo di 6.725,74 sulla gestione di competenza per poter restituire alla Provincia i contributi revocati anche nel corso di quest anno che, aggiunti a quelli risalenti agli anni scorsi, ammontano a complessivi ,86. L.P. n. 5 del : PIANO GIOVANI DI ZONA. Il Piano Giovani di Zona della Val di Fassa La Risola, giunto quest anno alla terza edizione, è stato approvato dal Consei di Ombolc con la deliberazione n. 23 del 13 marzo 2012 e comprende otto progetti elaborati dalle associazioni culturali e giovanili della Valle, col coordinamento della Referente tecnicoorganizzativa, dott.ssa Susanna Chiocchetti. Tra i vari progetti del Piano, ci sono in particolare - lo Sportello Giovani, ospitato nella sede del Comun general de Fascia, ed il progetto denominato Joegn talenc Job trainer, promosso ed organizzato direttamente dal Comun general con lo scopo di promuovere l incontro e la socializzazione fra i giovani della Valle, anche in vista della ricerca di futuri sbocchi lavorativi per loro. Come negli anni scorsi, le entrate e le spese per la realizzazione del P.G.Z. vengono inserite nel bilancio del C.G.F., essendo questo l Ente capofila ed il soggetto istituzionale di riferimento in base alla L.P. n. 5 del 2007 sulle politiche giovanili. Il P.G.Z. per il 2012 è stato poi approvato dalla Giunta provinciale di Trento che, a fronte di un disavanzo previsto di ,00, ha assegnato un finanziamento del 50%, pari - 2 -

3 ad ,00 (iscritto nel Capitolo 1191/E). Oltre al finanziamento provinciale, sono previsti il concorso finanziario di altri soggetti ed operatori privati (sostenitori), dei partecipanti alle iniziative progettate (capitoli 2511/E e 2512/E) ed anche dei 7 Comuni della valle, che si sono impegnati ad intervenire in ragione di 2,00 per abitante (Capitolo 2510/E). Il Comun general de Fascia sosterrà direttamente gli oneri relativi ai due progetti che fanno capo ad esso. Il costo del P.G.Z. della Val di Fassa per il 2012 è stato preventivato in totali ,00: tuttavia si propone di apportare al bilancio variazioni soltanto per 6.705,27 in entrata, derivanti dall avanzo di amministrazione del 2011, da destinare a finanziare varie spese necessarie all attuazione del Piano per il 2012 previste ai capitoli 3506/S e 3507S. ATTIVITÀ SOCIO ASSISTENZIALI LL.PP. 14/91 e 6/98. Si propone di apportare al bilancio di previsione 2012 le variazioni necessarie per l assestamento delle entrate e delle spese che progressivamente si vanno delineando con la corretta suddivisione nei tre grossi settori di appartenenza: attività socio-sanitarie, attività socio-assistenziali di livello provinciale ed attività socio-assistenziali di livello locale. L avanzo definitivamente riconosciuto dalla P.A.T. per il 2011 è di ,79, ma non viene per ora applicato al bilancio, non essendoci nell immediatezza necessità alle quali non si possa provvedere con le assegnazioni provinciali e le entrate dai Comuni e dai contribuenti privati finora comunicate e certe; l Unità Organizzativa dei Servizi socio-assistenziali si riserva, infatti, la possibilità di indicare in seguito e di proporre nel corso dell anno i provvedimenti occorrenti per utilizzare l avanzo di amministrazione del 2011 in maniera ottimale in base alle esigenze che verranno accertate in sede di assestamento finale. Vengono comunque proposte alcune variazioni da apportare al bilancio corrente per complessivi ,34 di maggiori entrate e di maggiori spese che consentiranno, oltre all acquisto di un applicativo informatico per la gestione del servizio di aiuto domiciliare il cui costo è di circa ,00, una corretta gestione dell attività fin qui programmata per contrastare gli effetti del disagio sociale nelle sue diverse forme, nella consapevolezza di poter potenziare e migliorare il servizio con nuovi interventi da stabilire nella misura consentita dalle garanzie di copertura che saranno prossimamente comunicate. ********************************************************** A seguito delle variazioni così proposte, il bilancio di previsione del Comun general de Fascia per il 2012 presenterà i seguenti risultati complessivi: RISORSE ENTRATE: PREVISIONI ATTUALI DI BILANCIO ,69.- VARIAZIONI TOTALI ORA PROPOSTE ,23.- PREVISIONI DI ENTRATA ASSESTATE ,92.- INTERVENTI SPESE: PREVISIONI ATTUALI DI BILANCIO ,69- VARIAZIONI TOTALI ORA PROPOSTE ,23.- PREVISIONI DI SPESA ASSESTATE ,92.- Le previsioni di entrata e di spesa per gli altri due anni 2013 e 2014 del bilancio pluriennale rimarranno invece invariate rispetto a quelle del bilancio inizialmente approvato dal Consei General con la deliberazione N del 9 febbraio POZZA DI FASSA, Sede del Comun General de Fascia, 27 aprile 2012 LA RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO F.to rag. Giulia Rigoni - 3 -

4 ENJONTA TE LA DELIBERAZION DEL CONSEI GENERAL N DAI 8 DE MÉ DEL 2012 RELAZION AL 1 m PROVEDIMENT DE MUDAZIONS TEL BILANZ DE PREVIJION PER L EJERCIZIE 2012 E PER I TREI EGN La mudazions e l assestament del bilanz de previjion per l ejercizie 2012 che ge vegn portà dant al Consei General per l aproazion, i fèsc fèsc besegn per jir inant co la gestion, estra che per ge fèr front ai besegnes vegnui fora ti prumes meisc de chest an e palesé dai desvalives Servijes e Ofizie de l Ent che i gestesc la entrèdes e la speises de sia competenza. Se trata, amò apede, de meter ite tel bilanz en esser l arvanz de aministrazion de l ejercizie 2011, che l Consei General l à aproà te chesta scontrèda co la deliberazion N , e che ades l é donca a la leta, desche pervedù tel coma 4 de l art. 36 del Regolament de contabilità. La mudazions portèdes dant les comporta n smaorament de ,23 en dut, sibie per la entrèdes che per la speises (soma che tol ite ence la quota de l arvanz de aministrazion del 2011 da meter ite te chest moment tel bilanz de previjion per l 2012), e les revèrda i capìtoi de entrèda e de speisa che vegn despiegà en curt chiò sotite: L.P. n. 7/1977 art. 3 e m.f.d.: SPEISES GENERÈLES DE GESTION Co la letra prot. n. S110/12/36560/1.1.2/6-12 dai 20 de jené del 2012, l Sorastant del Servije Autonomìes Locales de la P.A.T. l à fat a saer che per l 2012 restà confermé i trasferimenc ordenères de finanza locala aldò de la L.P. n. 7/77 a favor de chest Comun general de Fascia per l finanziament de la speises ordenères de gestion, che les é de ,68 en dut, tout ite la soma de ,00 pervedudes per corir la speises per l Ofize di Servijes Linguistics e culturèi. Per passenèr l bilanz a la assegnazions ofizièles, ge vel donca smendrèr de ,00 euro (da ,00 a ,00) la previjion del capìtol 2397/E e de 5,00 chela del capìtol 2401/E. Ge vel perveder, enveze, ressorses maores per ,39 en dut, che vegn cà da enteresc atives e da remborsc, da pèrt di Enc de previdenza, de la quotes de T.F.R. a sia cèria che ge é stat dat fora al personal. La previjions de competenza de chest setor del bilanz les cogn vegnir smaorèdes de ,89 en dut, soma che tol ite na pèrt de l arvanz de aministrazion del 2011, che l vegn metù ite tel bilanz per presciapech ,00 euro en più respet a chel che l era stat pervedù al scomenz ( ,31 per fons vincolé e ,19 zenza vìncol de destinazion). Vegn portà dant de durèr chesta entrèdes en più per smaorèr i stanziamenc de desvaliva speises, anter cheles che à gran emportanza la speises per la paghes e etres agravies per l personal ( ,64), per antizipazions del T.F.R. al personal ( ,25), per speises de ofize e de manutenzion, sciudament e lum per la senta de l ent ( 5.000,00), per consulenzes e studies ( ,00) estra che per smaorèr de ,00 l Fon de resserva en esser tel capìtol 5750/S. L.P. n. 7/1977 art. 5: SPEISES EN CONT CAPITAL. L C.G.F. l à jà scodut deldut l finanziament de ,81 assegnà da la Provinzia per intervenc en cont capital per i trei egn , estra a na assegnazion no perveduda e una tantum de ,08 che, enjontèda a la somes metudes da na man ti egn dant, la porta a na desponibilità da perveder te bilanz de ,77 en dut. Chesta desponibilità la dajarà l met de tor sù speises en cont capital, che fossa de besegn per manutenzions ordenères e straordenères de frabicac, compra de fornimenta, e auter de chesta sort, sibie per la senta de l Ent ( ,00) che per la menses de scola ( ,48). L.P. n. 5/2006 DERIT AL STUDIE. Te chest setor l é pervedù entrèdes maores per ,00, de gra a cheles che vegn portà dant de smaorèr la previjion del Capìtol 1134/E da ,00 de ades a ,00. Amò apede se cogn jontèr la soma de ,93 a destinazion vincolèda te l arvanz de aministrazion 2011, che dèsc l met de smaorèr de ,93 (da ,00 a ,93) l stanziament del Cap. 2160/Art. 70 per i assegnes de studie da ge dèr fora a studenc che merita, e de chel del Cap. 2160/Art. 78 da durèr per la manutenzion de la fornimenta de la menses de scola. INTERVENC PER L STRAVARDAMENT E LA VALORISAZION DE LA MENDRANZA LADINA. Conscidrà la ressorses mendres assegnèdes da la Provinzia per chest setor, vegn portà dant de smendrèr de ,00 la previjion de scomenz de ,00, che la passa, donca, a ,00 (Cap. 2398/E). Metan tel bilanz l arvanz de l ejercizie da dant, per la pèrt de ,12 vincolèda ai intervenc te chest setor, se pel smaorèr de ,12 en dut la speises che revèrda la prestazions de servijes ( ,75 sul Cap. 2234/art. 10) e cheles che revèrda i trasferimenc (contribuc) pervedui per la promozion de la scomenzadives metudes a jir da desvaliva sociazions te chest setor emportant per l C.G.F. ( ,37 sul cap. 2234/Art. 20). INTERVENC PER L STRAVARDAMENT E L MIORAMENT DE L AMBIENT. Aldò de la assegnazion al Comun general de Fascia, da pèrt de l A.P.E., de ressorses per ,52 aldò de la letra e) de l art. 1 bis, coma 15 quater de la L.P. dai 6 de mèrz del 1998, n. 4, che l perveit la spartijon, - 4 -

5 anter la Comunitèdes de val, de la stéores enjontèdes, che ge pervegn a la comunitèdes medemes per la conzescions de doura de l èga de ruves en esser delaìte di Consorzies de la Èghes di Raions da mont de la Provinzia, vegn portà dant de passenèr la previjions del capìtol 2472/E Entrèdes che vegn cà da la stéores per la conzescions de doura de èga per fèr energìa (letra e), e de durèr chisc fons per provedimenc e intervenc de miorament de l ambient, mascimamenter per la operes de bonifica enlongia i ruves. SERVIJE DE REGOETA E DESGORTA DEL REFUDAM. L arvanz de aministrazion che revèrda i servijes de regoeta e desgorta del refudam urban e assimilà zertà del 2011, e che donca se pel meter ite tel bilanz de previjion per l 2012, l é enveze de ,81 (al scomenz l era stat stimà te ,00); ge vel enveze smendrèr de 8.852,12 (da ,00 a ,88 en esser tel Cap. 2532/E) la soma de la quotes de amortament de la desćèries che i Comuns ge à paà al Comun general de Fascia. Donca, conscidrà la entrèdes mendres pervedudes de ,31, a na vida da aer endò da nef l valivament de bilanz che fèsc besegn, ge vel smendrèr de la medema soma l stanziament pervedù tel capìtol 5325/S per Compra de èrc per l servije de regoeta e desgorta del refudam, che l se valivea, coscita, su la soma de ,19. FRABICA PUBLICA E PRIVATA. La soma de ,00, da durèr per contribuc per ressanament e compra e ressanament de cartieres, perveduda te n capìtol aposta sibie de entrèda che de speisa, la cogn vegnir metuda ite tel bilanz, enceben che la revèrde domanes e pratiches, de cheles che la istrutoria la vegn enjignèda dai ofizies del C.G.F., ma per cheles che i fons provinzièi, e i contribuc da ge dèr foa ai benefizières, no i passa tras l bilanz ordenèr de l Ent, ajache i vegn fac diretamenter da la Cassa del Trentino S.p.A., zenza comportèr donca neguna operazion tel cont de tesorerìa del Comun general. Aldò de despojizions neves e più prezises te chest setor, vegn fora l besegn de meter ite te bilanz chesta operazions, ence tel cajo de scodimenc e paamenc demò feguratives, ma che i dajarà aboncont l met de controlèr i finanziamenc dac fora. Amò apede, co l art. 43 de la lege finanzièla per l 2012 (L.P. dai 18/12//2011, n. 18), la Provinzia de Trent l à pervedù intervenc neves tel setor de la frabica slejierida, che i perveit la conzescion de contribuc per restruturazions de frabicac duré desche pruma cèsa che i garantesce l sparagn del consum energetich. Co la deliberazion n. 187 dai la Jonta provinzièla l à aproà i criteries de atuazion de chesta norma, e la ge à assegnà al Comun general de Fascia la soma de ,00, che vegn portà dant de meter ite tel bilanz metan sù l capìtol nef 1280 de entrèda e l capìtol 5160 de speisa de referiment, de la medema soma, per perveder la conzescion di contribuc ai domandanc che à derit. Retuda e contribuc a la P.A.T. L arvanz de gestion del 2011 l tol ite la soma de ,12, che vegn cà da finanziamenc provinzièi di egn passé e che no i é stac duré deldut: chesta soma la é jà stata empegnèda per ge la reter a la Provinzia sul Capìtol 5190/S, de chela che l stanziament l cogn vegnir integrà co la soma de 6.725,74 su la gestion de competenza, per poder ge reter a la Provinzia i contribuc revoché ence via per chest an, che, enjonté te chi che revèrda i egn passé, i rua a ,86 en dut. L.P. n. 5 dai : PIAN PER I JOEGN DE RAION. L Pian per i Joegn de Raion de Fascia La Risola, che l vegn metù a jir chest an per la terza outa, l é stat aproà dal Consei di Ombolc co la deliberazion n. 23 dai 13 de mèrz del 2012 e l tol ite ot projec luré fora da la sociazions culturèles e di joegn de la Val, col coordenament de la referenta tecnich-organisativa, la d.ra Susanna Chiocchetti. Anter i desvalives projec del pian, l é en particolèr - l Portel per i Joegn che l à l ofize te la senta del Comun general de Fascia, e l projet che à inom Joegn talenc Job trainer, portà dant e endrezà diretamenter dal Comun general, co l obietif che i joegn de la Val se troe e i stae ensema, ence per troèr fora soluzions possìboles de atività e lurier per i medemi. Desche via per i egn passé, la entrèdes e la speises per meter en esser l P.J.R. les vegn metudes ite tel bilanz del C.G.F., ajache chest Ent l é l capogrop e l soget istituzionèl de referiment aldò de la L.P. n. 5 del 2007 su la politiches per i joegn. L P.J.R. per l 2012 l é stat dò aproà da la Jonta provinzièla de Trent, che a front de n dejarvanz pervedù de ,00, l à assegnà n finanziament del 50%, più avisa de ,00 (registrà tel Capìtol 1191/E). Estra al finanziament provinzièl, l é pervedù l didament finanzièl de etres sogec e operatores privac (sostegnidores), de chi che tol pèrt a la desvaliva scomenzadives metudes a jir (capìtoi 2511/E e 2512/E), e di 7 Comuns de la val, che i se à metù dant de paèr 2,00 per ogne sentadin de sie Comun (Capìtol 2510/E). L Comun general de Fascia l paarà diretamenter la speises pervedudes per doi projec, che l endreza l Ent medemo. L cost del P.J.R. de Fascia per l 2012 l é stat pervedù te ,00 en dut: te bilanz, aboncont, vegn portà dant de meter te bilanz mudazions demò per 6.705,27 te la entrèdes, che vegn cà da l arvanz de aministrazion del 2011, da durèr per finanzièr la desvaliva speises che fèsc besegn per meter a jir l Pian per l 2012, pervedudes ti capìtoi 3506/S e 3507S. ATIVITÈDES SOZIO ASSISTENZIÈLES L.P. 14/91 e L.P. 6/98 Vegn portà dant de fèr tel bilanz de previjion 2012 la mudazions che l é de besegn per l assestament de la entrèdes e de la speises che vegn fora mìngol a la outa, co la spartijon ti trei gregn setores de referiment: ativitèdes sozio-sanitères, ativitèdes sozio-assistenzièles a livel provinzièl e ativitèdes sozio-assistenzièles a livel local. L arvanz recognosciù a na vida definitiva da la P.A.T. per l 2011 l é de ,79, ma per - 5 -

6 endèna no l vegn metù ite te bilanz, ajache te chest moment no l é en esser besegnes segures che no i pel vegnir corii tras la assegnazions provinzièles e la entrèdes di Comuns e di contribuenc privac. L Unità Organisativa di Servijes sozio-assistenzièi la se resserva, de fat, l met de fèr a saer più inant e de portèr dant via per l an, i provedimenc che se ge vel per durèr l arvanz de aministrazion del 2011 a la vida miora, aldò di besegnes che vegnarà zertà canche vegn fat l assestament finèl. Vegn portà dant, aboncont, dotrei mudazions da fèr tel bilanz en esser, per ,34 en dut de entrèdes maores e speises maores, che les dajarà l met, estra che de comprèr ite n program de computer per la gestion del servije de didament a cèsa, che l vegn presciapech ,00, ence de aer na gestion dreta de l atività programèda enscin ades, per prevegnir i desvalives efec de dejèje sozièl, con chela de smaorèr e miorèr l servije con intervenc neves, da stabilir aldò di finanziamenc segures che ne vegnarà assegnà più inant. Aldò de la mudazions coscita portèdes dant, l bilanz de previjion del Comun general de Fascia per l 2012 l mosciarà chisc èjic: RESSORSES ENTRÈDES: PREVIJIONS EN ESSER DE BILANZ ,69.- MUDAZIONS PORTÈDES DANT EN DUT ,23.- PREVIJIONS DE ENTRÈDA VALIVÈDES ,92.- INTERVENC SPEISES: PREVIJIONS EN ESSER DE BILANZ ,69- MUDAZIONS PORTÈDES DANT EN DUT ,23.- PREVIJIONS DE SPEISA VALIVÈDES ,92.- La previjions de entrèda e de speisa per i etres doi egn 2013 e 2014 del bilanz per più egn no les vegnarà enveze mudèdes respet a cheles del bilanz aproà al scomenz dal Consei general, co la deliberazion N dai 9 de firé del POZA, Senta del Comun general de Fascia, ai 27 de oril del 2012 LA RESPONSABOLA DEL SERVIJE FINANZIÈL F.to rag. Giulia Rigoni Letto, approvato e sottoscritto. Let, aproà e sotscrit IL PRESIDENTE / L PRESIDENT F.to prof. Cesare Bernard IL SEGRETARIO / L SECRETÈR F.to dr. Bruno Sommariva Copia conforme all originale, in carta libera per uso amministrativo. Copia conforme a l originèl, sun papier zenza bol per doura aministrativa. Pozza di Fassa, 18 maggio Poza, ai 18 de mé del VISTO / SOTSCRIT: IL SEGRETARIO / L SECRETÈR - dr. Bruno Sommariva

desponibilitèdes de cassa. 2.Ai fini del comma 1 i comuni, con le modalità 2. e nei termini previsti dalla Giunta provinciale

desponibilitèdes de cassa. 2.Ai fini del comma 1 i comuni, con le modalità 2. e nei termini previsti dalla Giunta provinciale OGGETTO: Prima variazione del bilancio di previsione del 2015 del bilancio pluriennale 2015-2017 e della Relazione previsionale e programmatica 2015-2017. SE TRATA: Pruma mudazion del bilanz de previjion

Dettagli

Delibera n. 12 dd. 15.02.2012. Deliberazion n. 12 dai 15.02.2012 LA GIUNTA COMUNALE LA JONTA DE COMUN

Delibera n. 12 dd. 15.02.2012. Deliberazion n. 12 dai 15.02.2012 LA GIUNTA COMUNALE LA JONTA DE COMUN OGGETTO: Marchio family in Trentino - Approvazione disciplinare per assegnazione del marchio family al Comune di Canazei e autorizzazione alla presentazione della relativa candidatura. Delibera n. 12 dd.

Dettagli

Deliberazion del Consei de Comun n. 26 dai 12.11.2010 Metuda fora su l albo de Comun ai 15.11.2010

Deliberazion del Consei de Comun n. 26 dai 12.11.2010 Metuda fora su l albo de Comun ai 15.11.2010 Deliberazione del Consiglio comunale n. 26 del 12.11.2010 Pubblicata all albo comunale in data 15.11.2010 Oggetto: Approvazione della convenzione per la governance con la società di sistema Trentino Riscossioni

Dettagli

69/2014. del CONSEI DI OMBOLC. Carica Encèria

69/2014. del CONSEI DI OMBOLC. Carica Encèria COPIA / COPIA COMUN GENERAL DE FASCIA PROVINCIA DI TRENTO ORIGINALE / ORIGINÈL COMUN GENERAL DE FASCIA PROVINZIA DE TRENT VERBALE DI DELIBERAZIONE N. VERBAL DE DELIBERAZION N. 69/2014 del 5 agosto 2014

Dettagli

Delibera n. 16 dd. 29.04.2014 Deliberazion n. 16 dai 29.04.2014

Delibera n. 16 dd. 29.04.2014 Deliberazion n. 16 dai 29.04.2014 OGGETTO: Domanda della Società Albergo Miramonti di Demarchi Dimitri e C. S.a.s. per la realizzazione in deroga di isolazione a cappotto presso l edificio p.ed. 494/1 albergo Miramonti, sito in Streda

Dettagli

Delibera n. 139 dd. 22.12.2014. Deliberazion n. 139 dai 22.12.2014

Delibera n. 139 dd. 22.12.2014. Deliberazion n. 139 dai 22.12.2014 OGGETTO: Servizio di pulizia delle aree cimiteriali e degli spazi pertinenziali per l anno 2015. Approvazione del foglio patti e condizioni. Affido incarico alla ditta Enrico Marchetti. SE TRATA: Servije

Dettagli

Deliberazion de la Jonta de Comun n. 445 dai 11/12/2014. Deliberazione della Giunta Comunale n. 445 di data 11/12/2014

Deliberazion de la Jonta de Comun n. 445 dai 11/12/2014. Deliberazione della Giunta Comunale n. 445 di data 11/12/2014 Deliberazione della Giunta Comunale n. 445 di data 11/12/2014 Pubblicata all albo comunale il 18/12/2014 Deliberazion de la Jonta de Comun n. 445 dai 11/12/2014 Tachèda fora su l albo de Comun ai 18/12/2014

Dettagli

- N. 16 valvoles a sfera a passaje total, de 1 1/4; - N.2 valvoles a sfera a passaje total, de 2 ;

- N. 16 valvoles a sfera a passaje total, de 1 1/4; - N.2 valvoles a sfera a passaje total, de 2 ; Delibera n. 36 del 29.03.2012 Pubblicata in data 03.04.2012 all albo telematico all indirizzo Oggetto: LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLA CALDAIA NELL EDIFICIO SCUOLA MEDIA. IMPEGNO DELLA SPESA

Dettagli

Delibera n. 27 dd. 10.06.2015. Deliberazion n. 27 dai 10.06.2015 L CONSEI DE COMUN IL CONSIGLIO COMUNALE

Delibera n. 27 dd. 10.06.2015. Deliberazion n. 27 dai 10.06.2015 L CONSEI DE COMUN IL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: Domanda della Società Albergo Villa Rosella di Leonetti Antonio e Simone S.n.c. per lavori di ampliamento in deroga dell albergo Villa Rosella, p.ed. 257, sito in Streda de Ciamp Trujan in Penia

Dettagli

RILEVAZION SUL NUMER E SPARPAGNAMENT TERITORIÈL DE LA JENT CHE FÈSC PÈRT DE LA POPOLAZIONS DE LENGAZ LADIN, MOCHEN E CIMBRO ai 9 de otober 2011

RILEVAZION SUL NUMER E SPARPAGNAMENT TERITORIÈL DE LA JENT CHE FÈSC PÈRT DE LA POPOLAZIONS DE LENGAZ LADIN, MOCHEN E CIMBRO ai 9 de otober 2011 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Sistema Statistico Nazionale Istituto nazionale di Statistica RILEVAZION SUL NUMER E SPARPAGNAMENT TERITORIÈL DE LA JENT CHE FÈSC PÈRT DE LA POPOLAZIONS DE LENGAZ LADIN, MOCHEN

Dettagli

OGGETTO: Variante puntuale 2014 al P.R.G. del Comune di Canazei. Adozione preliminare.

OGGETTO: Variante puntuale 2014 al P.R.G. del Comune di Canazei. Adozione preliminare. OGGETTO: Variante puntuale 2014 al P.R.G. del Comune di Canazei. Adozione preliminare. SE TRATA: mudazion spezifica 2014 al P.R.G. del Comun de Cianacei Pruma adozion Deliberazione n. 35 dd. 31.10.2014

Dettagli

Spettabile / Stimà Comun General de Fascia Strada di Pré de gejia, 2 38036 POZZA DI FASSA (TN)

Spettabile / Stimà Comun General de Fascia Strada di Pré de gejia, 2 38036 POZZA DI FASSA (TN) DA COMPILARE A MACCHINA O IN STAMPATELLO SU CARTA LIBERA (ai sensi della legge 23 agosto 1988, n. 370) DA SCRIVER ITE GRAN O A MACHINA SUN PAPIER ZENZA BOL (aldò de la lege dai 23 de aost del 1988, n.

Dettagli

A.P.S.P di Fassa Vigo di Fassa (TN) Strada di Prè de Lejia n. 12 0462/760240 fax 0462/760249 info@apspfassa.it

A.P.S.P di Fassa Vigo di Fassa (TN) Strada di Prè de Lejia n. 12 0462/760240 fax 0462/760249 info@apspfassa.it A.P.S.P di Fassa Vigo di Fassa (TN) Strada di Prè de Lejia n. 12 0462/760240 fax 0462/760249 info@apspfassa.it A.P.S.P San Gaetano Predazzo (TN) Via E. Sottsass n. 11 0462/501235 fax 0462/502775 info@apspsangaetano.it

Dettagli

NEVES DA FASCIA. Union Autonomista Ladina

NEVES DA FASCIA. Union Autonomista Ladina Union Autonomista Ladina BOLLETTINO PERIODICO DI POLITICA - CULTURA - INFORMAZIONE An IX, n. 1 Jugn 2012 Periodico di informazione politica del Gruppo Consigliare provinciale e regionale Union Autonomista

Dettagli

FORMULÈR DE DOMANA MODULO DI DOMANDA

FORMULÈR DE DOMANA MODULO DI DOMANDA MODULO DI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER L'ASSUNZIONE IN RUOLO A PART-TIME 24/36 DI 1 INFERMIERE PROFESSIONALE DELLA CATEGORIA C BASE 1^ POS. RETRIBUTIVA FORMULÈR

Dettagli

SE TRATA: Aproazion de la convenzion anter l Comun General de Fascia e l Comun de Cianacei per meter en esser l servije de secretariat generèl.

SE TRATA: Aproazion de la convenzion anter l Comun General de Fascia e l Comun de Cianacei per meter en esser l servije de secretariat generèl. OGGETTO: Approvazione della convenzione tra il Comun General de Fascia ed il Comune di Canazei per lo svolgimento del servizio di segreteria generale. Ai sensi dell art. 14 del D.P.Reg. 01.02.2005 n. 3/L

Dettagli

Oggetto: APPROVAZIONE ALIQUOTE RELATIVE ALL IMPOSTA UNICA COMUNALE I.U.C. PER L ANNO 2014 RELATIVE ALLA COMPONENTE TASI.

Oggetto: APPROVAZIONE ALIQUOTE RELATIVE ALL IMPOSTA UNICA COMUNALE I.U.C. PER L ANNO 2014 RELATIVE ALLA COMPONENTE TASI. Oggetto: APPROVAZIONE ALIQUOTE RELATIVE ALL IMPOSTA UNICA COMUNALE I.U.C. PER L ANNO 2014 RELATIVE ALLA COMPONENTE TASI. Se trata: APROAZION ALIQUOTES DE LA STEORA UNICA DE COMUN S.U.C. PER L AN 2014 EN

Dettagli

Deliberazion de la Jonta de Comun n. 108 Dai 30.09.2013 Metuda fora su l albo de Comun ai 01.10.2013

Deliberazion de la Jonta de Comun n. 108 Dai 30.09.2013 Metuda fora su l albo de Comun ai 01.10.2013 Deliberazione della giunta comunale n. 108 del 30.09.2013 Pubblicata all albo comunale ai 01.10.2013 OGGETTO: Elezione del Consiglio Provinciale di Trento e del Presidente della Provincia. Ripartizione

Dettagli

OGGETTO: Indizione di concorso pubblico per assunzione a tempo

OGGETTO: Indizione di concorso pubblico per assunzione a tempo OGGETTO: Indizione di concorso pubblico per assunzione a tempo indeterminato di n. 1 operatore d appoggio categoria A livello unico 1^ posizione retributiva presso la scuola dell infanzia di Canazei. Approvazione

Dettagli

Delibera n. 27 dd Deliberazion n. 27 dai

Delibera n. 27 dd Deliberazion n. 27 dai OGGETTO: Domanda della Soc. Debertol Giorgio e C. S.n.c. per lavori di costruzione nuova tettoia sulla rampa di accesso al garage interrato dell edificio p.ed. 937 hotel La Perla, in Streda del Piz in

Dettagli

Deliberazion del Consei de Comun n. 12 dai 28 de mèrz del Delibera del Consiglio comunale n. 12 del 28 marzo 2012.

Deliberazion del Consei de Comun n. 12 dai 28 de mèrz del Delibera del Consiglio comunale n. 12 del 28 marzo 2012. Delibera del Consiglio comunale n. 12 del 28 marzo 2012. OGGETTO: Imposta Municipale Propria (I.MU.P.). Approvazione del Regolamento per la disciplina dell I.MU.P - Determinazione aliquote e detrazione

Dettagli

COMUNE DI DOLIANOVA Provincia di Cagliari. Il Servizio Finanziario

COMUNE DI DOLIANOVA Provincia di Cagliari. Il Servizio Finanziario COMUNE DI DOLIANOVA Provincia di Cagliari Il Servizio Finanziario ESERCIZIO 2011 Relazione tecnica predisposta dal Responsabile del Servizio Finanziario. Ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE L CONSEI DE COMUN

IL CONSIGLIO COMUNALE L CONSEI DE COMUN OGGETTO: Approvazione Bilancio annuale 2016 e Bilancio pluriennale 2016-2017-2018 con funzione autorizzatoria Relazione previsionale e programmatica triennio 2016-2017- 2018 Schema di bilancio armonizzato

Dettagli

DELIBERAZIONE ASSEMBLEA N. 16 dd. 24 settembre 2012

DELIBERAZIONE ASSEMBLEA N. 16 dd. 24 settembre 2012 DELIBERAZIONE ASSEMBLEA N. 16 dd. 24 settembre 2012 Oggetto: assestamento al bilancio di previsione anno 2012 Il Relatore riferisce che: Le previsioni iniziali di entrata e di spesa contenute nel bilancio

Dettagli

Unità Organizzativa dei Servizi linguistici e culturali

Unità Organizzativa dei Servizi linguistici e culturali COPIA / COPIA COMUN GENERAL DE FASCIA POZZA DI FASSA Provincia Trento COMUN GENERAL DE FASCIA POZA Provinzia de Trent Unità Organizzativa dei Servizi linguistici e culturali ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE

Dettagli

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERAZIONE DEI CONSEI DI OMBOLC N. 3 DEL 24.01.2012. ENJONTA 1 A LA DELIBERAZION DEI CONSEI DI OMBOLC N. 3 DAI 24.01.2012.

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERAZIONE DEI CONSEI DI OMBOLC N. 3 DEL 24.01.2012. ENJONTA 1 A LA DELIBERAZION DEI CONSEI DI OMBOLC N. 3 DAI 24.01.2012. ORIGINALE / ORIGINÈL PROVINCIA DI TRENTO COPIA / COPIA PROVINZIA DE TRENT ALLEGATO 1 ALLA DELIBERAZIONE DEI CONSEI DI OMBOLC N. 3 DEL 24.01.2012. ENJONTA 1 A LA DELIBERAZION DEI CONSEI DI OMBOLC N. 3 DAI

Dettagli

SOMMARIO. Art. 1 Variazioni alle previsioni di entrata e di spesa del bilancio di previsione 2008

SOMMARIO. Art. 1 Variazioni alle previsioni di entrata e di spesa del bilancio di previsione 2008 SOMMARIO Art. 1 Variazioni alle previsioni di entrata e di spesa del bilancio di previsione 2008 Art. 2 Autorizzazioni di spesa per l anno 2008 Art. 3 Variazioni alle previsioni del bilancio pluriennale

Dettagli

REGIONE TOSCANA. Bilancio di previsione per l anno finanziario 2013 e Bilancio pluriennale 2013 2015. Assestamento.

REGIONE TOSCANA. Bilancio di previsione per l anno finanziario 2013 e Bilancio pluriennale 2013 2015. Assestamento. REGIONE TOSCANA Proposta di Legge Bilancio di previsione per l anno finanziario 2013 e Bilancio pluriennale 2013 2015 Assestamento SOMMARIO Preambolo Capo I Assestamento del bilancio Art. 1 - Variazioni

Dettagli

COMUN GENERAL DE FASCIA

COMUN GENERAL DE FASCIA ORIGINALE / ORIGINÈL COPIA / COPIA ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSEI DI OMBOLC N. 101/2013 DEL 15 OTTOBRE 2013 ENJONTA A LA DELIBERAZION DEL CONSEI DI OMBOLC N. 101/2013 DAI 15 DE OTOBER DEL 2013

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO AGENZIA PER LA FAMIGLIA, LA NATALITA' E LE POLITICHE GIOVANILI Prot. n. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 123 DI DATA 22 Aprile 2015 O G G E T T O: Legge provinciale 23 luglio

Dettagli

COMUN GENERAL DE FASCIA

COMUN GENERAL DE FASCIA ORIGINALE / ORIGINÈL COPIA / COPIA ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSEI DI OMBOLC N. 102/2013 DEL 15 OTTOBRE 2013 ENJONTA A LA DELIBERAZION DEL CONSEI DI OMBOLC N. 102/2013 DAI 15 DE OTOBER DEL 2013

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO E CONSUNTIVO

BILANCIO PREVENTIVO E CONSUNTIVO BILANCIO PREVENTIVO E CONSUNTIVO (Documento di sintesi del bilancio di previsione del Consiglio regionale per l'esercizio 2014 e bilancio pluriennale per il triennio 2014 2016 approvato con delibera Consiliare

Dettagli

Delibera n. 52 dd Deliberazion n. 52 dd

Delibera n. 52 dd Deliberazion n. 52 dd OGGETTO: Servizio tra il Comune di Moena, quale capofila dei comuni della Valle di Fassa e la Trentino Trasporti Esercizio s.p.a. per la gestione del servizio di trasporto turistico locale. convenzione

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI. Circoscrizione del Tribunale di Locri. Relazione del Tesoriere

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI. Circoscrizione del Tribunale di Locri. Relazione del Tesoriere ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI Circoscrizione del Tribunale di Locri Relazione del Tesoriere CONSUNTIVO ANNO 2009 ORDINE DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI Circoscrizione

Dettagli

ATTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Deliberazione n. 25. OGGETTO: Approvazione del budget di previsione per l anno 2015.

ATTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Deliberazione n. 25. OGGETTO: Approvazione del budget di previsione per l anno 2015. O P E R A R O M A N I (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona) Via Roma, 21 38060 - NOMI (TN) Costituita ai sensi della L.R. 21 settembre 2005, n. 7. ATTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Deliberazione

Dettagli

Unità Organizzativa dei Servizi linguistici e culturali

Unità Organizzativa dei Servizi linguistici e culturali ORIGINALE / ORIGINÈL COPIA / COPIA ALLEGATO N. 1 ALLA DELIBERAZIONE N. 26-2014 DEL 19.11.2014 DEL CONSEI GENERAL ENJONTA N. 1 A LA DLIBERAZION N. 26-2014 DAI 19.11.2014 DEL CONSEI GENERAL COMUN GENERAL

Dettagli

Delibera n. 29 dd Delibera n. 29 dai IL CONSIGLIO COMUNALE L CONSEI DE COMUN

Delibera n. 29 dd Delibera n. 29 dai IL CONSIGLIO COMUNALE L CONSEI DE COMUN OGGETTO: Domanda della Società Detone Attività Turistiche & C. S.n.c. per lavori di ristrutturazione e ampliamento in deroga dell edificio p.ed. 106/1 albergo Croce Bianca, sito in Streda Roma in Canazei

Dettagli

REGIONE TOSCANA. Proposta di Legge

REGIONE TOSCANA. Proposta di Legge REGIONE TOSCANA Proposta di Legge Bilancio di previsione per l anno finanziario 2015 e pluriennale 2015 2017 e Bilancio di previsione conoscitivo 2015-2017 - Assestamento SOMMARIO Preambolo Capo I Assestamento

Dettagli

Unità organisativa di servijes linguistics e culturèi

Unità organisativa di servijes linguistics e culturèi COMUN GENERAL DE FASCIA POZZA DI FASSA Provincia Trento COMUN GENERAL DE FASCIA POZA Provinzia de Trent Unità organizzativa dei servizi linguistici e culturali ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSEI GENERAL

Dettagli

Prospetto dei dati SIOPE (Incassi)

Prospetto dei dati SIOPE (Incassi) Prospetto dei dati Prospetto dei dati (Incassi) Esercizio : 2014 Voci di : ENTRATA Mese di : Dicembre Calcolato su : REVERSALI Titolo 1 - Entrate tributarie 1101 ICI - IMU riscossa attraverso ruoli 569,81

Dettagli

RENDICONTO DELLA GESTIONE

RENDICONTO DELLA GESTIONE Allegato A) alla delibera consiliare n. 18 del 28.4.2014 COMUNE DI BOMPORTO (Modena) RELAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE DELL ESERCIZIO 2013 Approvata dalla Giunta Comunale con

Dettagli

REGIONE TOSCANA. Bilancio di previsione per l esercizio finanziario 2012 e Bilancio pluriennale 2012 2014. Assestamento.

REGIONE TOSCANA. Bilancio di previsione per l esercizio finanziario 2012 e Bilancio pluriennale 2012 2014. Assestamento. REGIONE TOSCANA Proposta di Legge Bilancio di previsione per l esercizio finanziario 2012 e Bilancio pluriennale 2012 2014 Assestamento SOMMARIO Preambolo Capo I Assestamento del bilancio Art. 1 - Variazioni

Dettagli

Deliberazion n. 42 dai Delibera n. 42 dd

Deliberazion n. 42 dai Delibera n. 42 dd OGGETTO: Servizio tra il Comune di Moena, quale capofila dei Comuni della Valle di Fassa e la Trentino Trasporti Esercizio s.p.a. per la gestione del servizio di trasporto turistico locale. convenzione

Dettagli

Delibera n. 8 dd Deliberazion n. 8 dai IL CONSIGLIO COMUNALE L CONSEI DE COMUN

Delibera n. 8 dd Deliberazion n. 8 dai IL CONSIGLIO COMUNALE L CONSEI DE COMUN OGGETTO: Domanda della Società degli Alpinisti Tridentini SAT, per i lavori di ristrutturazione edilizia ed ampliamento dell edificio p.ed. 524 rifugio Boé, su pp.ff. 2828/1 e 2828/4 nel C.C. di Canazei.

Dettagli

Delibera n. 20 dd Deliberazion n. 20 dai

Delibera n. 20 dd Deliberazion n. 20 dai OGGETTO: Progetto di coltivazione della cava di ghiaia sita in località Pian Trevisan Approvazione del disciplinare di concessione di cava pubblica e rinnovo della concessione di coltivazione di cava.

Dettagli

Comune di Brivio. Bilancio di Previsione 2012

Comune di Brivio. Bilancio di Previsione 2012 Comune di Brivio Bilancio di Previsione 2012 Comune di Brivio Linee generali Il bilancio di previsione 2012 si caratterizza proprio per un forte elemento «previsionale», legato ai recenti interventi legislativi

Dettagli

COMUN GENERAL DE FASCIA

COMUN GENERAL DE FASCIA ORIGINALE / ORIGINÈL COPIA / COPIA COMUN GENERAL DE FASCIA Strada di Pré de gejia, n. 2 38036 POZZA DI FASSA PROVINCIA DI TRENTO TEL. 0462.764500 FAX 0462.763046 C.F. 91016380221 - P.IVA 02191120225 COMUN

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO 2015 2017

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO 2015 2017 NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO 2015 2017 (PRINCIPIO CONTABILE APPLICATO CONCERNENTE LA PROGRAMMAZIONE DI BILANCIO art. 9.3 lettera m) La nota integrativa è un documento allegato al Bilancio di Previsione

Dettagli

COMUNE DI CARZANO. Provincia di Trento

COMUNE DI CARZANO. Provincia di Trento COMUNE DI CARZANO Provincia di Trento PARERE DEL REVISORE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E PLURIENNALE 2014-2016 IL REVISORE Rag. Roberto Tonezzer 2 Verifiche preliminari Il sottoscritto

Dettagli

Legge regionale 24 dicembre 2008, n. 32

Legge regionale 24 dicembre 2008, n. 32 Legge regionale 24 dicembre 2008, n. 32 Bilancio di Previsione 2009 e Pluriennale Triennio 2009 2011 (B. U. Regione Basilicata N. 60 del 29 dicembre 2008) Articolo 1 Stato di Previsione dell Entrata 1.

Dettagli

REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE STRUTTURA PROPONENTE. OGGETTO: Schema di deliberazione concernente: ASSESSORATO PROPONENTE DI CONCERTO

REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE STRUTTURA PROPONENTE. OGGETTO: Schema di deliberazione concernente: ASSESSORATO PROPONENTE DI CONCERTO REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 528 11/11/2011 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 19825 DEL 06/10/2011 STRUTTURA PROPONENTE Dipartimento: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE Direzione Regionale:

Dettagli

PRESENTAZIONE BILANCIO 2013 DEL CONSORZIO B.I.M. ADIGE TRENTO -

PRESENTAZIONE BILANCIO 2013 DEL CONSORZIO B.I.M. ADIGE TRENTO - PRESENTAZIONE BILANCIO 2013 DEL CONSORZIO B.I.M. ADIGE TRENTO - Premessa: 1) IL CONSORZIO B.I.M. IL CONSORZIO B.I.M. TRAE ORIGINE DALLA LEGGE 27 DICEMBRE 1953, NR.959 CON LA QUALE VIENE FINALMENTE RICONOSCIUTO

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 7 - Venerdì 14 febbraio 2014

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 7 - Venerdì 14 febbraio 2014 11 D.g.r. 7 febbraio 2014 - n. X/1339 Incentivi per la riqualificazione degli ostelli della gioventù di proprietà di enti pubblici attraverso l adeguamento al regolamento regionale n. 2/2011 recante Definizione

Dettagli

CIRCOLARE N. 32 2013/2014 DEL 15 GENNAIO 2014

CIRCOLARE N. 32 2013/2014 DEL 15 GENNAIO 2014 CIRCOLARE N. 32 2013/2014 DEL 15 GENNAIO 2014 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 1 2014 dell Ufficio

Dettagli

Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE VALLE D'AOSTA N. 26 del 30 giugno 2009 IL CONSIGLIO REGIONALE IL PRESIDENTE DELLA REGIONE

Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE VALLE D'AOSTA N. 26 del 30 giugno 2009 IL CONSIGLIO REGIONALE IL PRESIDENTE DELLA REGIONE LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 17-06-2009 REGIONE VALLE D'AOSTA Assestamento del bilancio di previsione per l anno finanziario 2009, modifiche a disposizioni legislative, variazioni al bilancio di previsione

Dettagli

IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Promulga

IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Promulga Parte I N. 4 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 31-1-2015 253 Parte I LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI DELLA REGIONE Legge Regionale 27 gennaio 2015, n. 6 BILANCIO DI PREVISIONE PLURIENNALE

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche Segretario Generale

Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche Segretario Generale Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche Segretario Generale RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULLA GESTIONE DELL'ESERCIZIO FINANZIARIO 2013 Il rendiconto

Dettagli

CONSORZIO DEL TORRENTE LAMBRONE

CONSORZIO DEL TORRENTE LAMBRONE CONSORZIO DEL TORRENTE LAMBRONE COMUNE DI ERBA N. 7 Reg. Delibere Prot. N. 78 Consorzio del Torrente Lambrone - ERBA Per il servizio di difesa e manutenzione dell opera idraulica Torrente Lambrone VERBALE

Dettagli

Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Facoltà di Medicina, Chirurgia e Scienze della Salute Via Solaroli, 17 28100 Novara

Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Facoltà di Medicina, Chirurgia e Scienze della Salute Via Solaroli, 17 28100 Novara RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 La Facoltà di Medicina adotta un bilancio annuale di previsione per l anno finanziario 2010 redatto in conformità a quanto previsto dal Regolamento di Ateneo

Dettagli

Legge Regionale 30 dicembre 2010 n.34

Legge Regionale 30 dicembre 2010 n.34 CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA Legge Regionale 30 dicembre 2010 n.34 Bilancio di Previsione per l Esercizio Finanziario 2011 e Bilancio Pluriennale per il Triennio 2011 2013. * * * * * * * * * *

Dettagli

MESE DI MARZO 2014 / MEIS DE MÈRZ DEL 2014

MESE DI MARZO 2014 / MEIS DE MÈRZ DEL 2014 MESE DI MARZO 2014 / MEIS DE MÈRZ DEL 2014 Liquidazione e pagamento dei compensi e rimborsi spese (gettoni presenza, pratiche esaminate, rag. Giulia Rigoni Servizio Finanziario 05.03.2014 62. spese viaggio)

Dettagli

* * * * * * * * * * * *

* * * * * * * * * * * * CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA Legge Regionale: Bilancio di Previsione per l Esercizio Finanziario 2009 e Bilancio Pluriennale per il Triennio 2009 2011. * * * * * * * * * * * * Articolo 1 Stato

Dettagli

Città di Tarcento. Provincia di Udine Medaglia d oro al merito civile Eventi sismici 1976 Area Assistenziale Ambito Socio Assistenziale 4.

Città di Tarcento. Provincia di Udine Medaglia d oro al merito civile Eventi sismici 1976 Area Assistenziale Ambito Socio Assistenziale 4. COPIA Città di Tarcento Provincia di Udine Medaglia d oro al merito civile Eventi sismici 1976 Area Assistenziale Ambito Socio Assistenziale 4.2 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA Nr. 347 del 31.07.2015

Dettagli

REGIONE TOSCANA. Bilancio di previsione per l anno finanziario 2007 e Bilancio pluriennale per il triennio 2007 2009. Assestamento.

REGIONE TOSCANA. Bilancio di previsione per l anno finanziario 2007 e Bilancio pluriennale per il triennio 2007 2009. Assestamento. REGIONE TOSCANA Proposta di Legge Bilancio di previsione per l anno finanziario 2007 e Bilancio pluriennale per il triennio 2007 2009 Assestamento SOMMARIO Art. 1 - Variazioni delle previsioni di entrata

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE ABITATIVE Divisione V Direzione Programmazione

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA STATALE DI I GRADO Gen. E. BALDASSARRE. Piazza Dante - 76125 TRANI tel.0883/582627 fax 0883/508433

SCUOLA SECONDARIA STATALE DI I GRADO Gen. E. BALDASSARRE. Piazza Dante - 76125 TRANI tel.0883/582627 fax 0883/508433 SCUOLA SECONDARIA STATALE DI I GRADO Gen. E. BALDASSARRE Piazza Dante - 76125 TRANI tel.0883/582627 fax 0883/508433 Codice meccanografico: BAMM209001 - Cod. Fisc.:83002390728 Prot. n. 1749/D2c del 28/05/2015

Dettagli

REGIONE ABRUZZO DIREZIONE RIFORME ISTITUZIONALI ENTI LOCALI CONTROLLI SERVIZIO SISTEMI LOCALI E PROGRAMMAZIONE DELLO SVILUPPO MONTANO

REGIONE ABRUZZO DIREZIONE RIFORME ISTITUZIONALI ENTI LOCALI CONTROLLI SERVIZIO SISTEMI LOCALI E PROGRAMMAZIONE DELLO SVILUPPO MONTANO ALL. A REGIONE ABRUZZO DIREZIONE RIFORME ISTITUZIONALI ENTI LOCALI CONTROLLI SERVIZIO SISTEMI LOCALI E PROGRAMMAZIONE DELLO SVILUPPO MONTANO Criteri e modalità per la presentazione e verifica di ammissibilità

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2016/2018

BILANCIO DI PREVISIONE 2016/2018 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA X LEGISLATURA DELIBERAZIONE LEGISLATIVA APPROVATA DALL ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONALE NELLA SEDUTA DEL 23 DICEMBRE, N. 15 BILANCIO DI PREVISIONE 2016/2018 pdl 24

Dettagli

CAPO I. Interventi regionali per il diritto allo studio. Art. 1

CAPO I. Interventi regionali per il diritto allo studio. Art. 1 Legge regionale 26 maggio 1980, n. 10 Norme regionali in materia di diritto allo studio. 1 Quando le disposizioni della presente legge menzionano un Assessorato, la menzione si intende riferita alla Direzione

Dettagli

Deliberazione della Giunta esecutiva n. 142 di data 29 ottobre 2013.

Deliberazione della Giunta esecutiva n. 142 di data 29 ottobre 2013. Deliberazione della Giunta esecutiva n. 142 di data 29 ottobre 2013. Oggetto: Liquidazione all A.S.U.C. di Stenico della quota a carico dell Ente Parco in merito all intervento presso Malga Val d Agola.

Dettagli

ENTRATE STANZ..DEF. PROGRESS. SITUAZIONE

ENTRATE STANZ..DEF. PROGRESS. SITUAZIONE COMUNE DI AGNOSINE - 12 SETTEMBRE 2013 SALVAGUARDIA DEGLI EQUILIBRI DI BILANCIO VERIFICA GENERALE DEL BILANCIO DISTINTO PER TITOLI Stanziamenti definitivi, progressivi di bilancio e situazione degli impegni.

Dettagli

Disegno di Legge di stabilità 2016 A.C. 3444. Emendamenti

Disegno di Legge di stabilità 2016 A.C. 3444. Emendamenti Disegno di Legge di stabilità 2016 A.C. 3444 Emendamenti 26 novembre 2015 BILANCIO AUTORIZZATORIO SOLO ANNUALE 2016 UTILIZZO AVANZO LIBERO E DESTINATO ARTICOLO 1, COMMA 389 Dopo il comma 389 è inserito

Dettagli

Capo I disposizioni comuni. art. 1 contenuti e finalità. art. 2 struttura competente

Capo I disposizioni comuni. art. 1 contenuti e finalità. art. 2 struttura competente Regolamento per la concessione e l erogazione dei contributi per la realizzazione di alloggi o residenze per studenti universitari, ai sensi della legge regionale 23 gennaio 2007, n. 1, art. 7, comma 18

Dettagli

2. Esercizi di contabilità finanziaria

2. Esercizi di contabilità finanziaria 2. Esercizi di contabilità finanziaria di Carmela Barbera e Silvia Rota La lettura del bilancio preventivo 1. Il caso del Comune di Avalonia Viene fornito un estratto semplificato del bilancio di previsione

Dettagli

2002 - Aggiornamento CE0601ur11 VOCE E 6.1 LRG/XI,1. TURISMO ED INDUSTRIA ALBERGHIERA L.R. 27 giugno 1988,n. 36

2002 - Aggiornamento CE0601ur11 VOCE E 6.1 LRG/XI,1. TURISMO ED INDUSTRIA ALBERGHIERA L.R. 27 giugno 1988,n. 36 LEGGE REGIONALE 27 giugno 1988,n. 36 «Incentivi per l ammodernamento,potenziamento e qualificazione delle strutture ed infrastrutture turistiche in Lombardia». (B.U. 29 giugno 1988, n. 26, 2º suppl. ord.)

Dettagli

bilancio di previsione 2015

bilancio di previsione 2015 bilancio di previsione 2015 consulenti del lavoro ente nazionale previdenza assistenza bilancio di previsione 2015 3 Componenti Organi Ente consulenti del lavoro ente nazionale previdenza assistenza

Dettagli

PROSPETTO DEI DATI SIOPE ALLEGATO F

PROSPETTO DEI DATI SIOPE ALLEGATO F PROSPETTO DEI DATI SIOPE ALLEGATO F INCASSI PER CODICI GESTIONALI SIOPE Pagina 1 Ente Codice 025616978 Ente Descrizione AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI MONZA E DELLA BRIANZA Categoria Province - Comuni

Dettagli

REGOLAMENTO CONTABILE DEI CORPI DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI DELLA PROVINCIA DI TRENTO

REGOLAMENTO CONTABILE DEI CORPI DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI DELLA PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO CONTABILE DEI CORPI DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 34 del 12.09.2013) Art. 1 Esercizio finanziario 1. L esercizio

Dettagli

Prospetto dei dati SIOPE

Prospetto dei dati SIOPE COMUNE DI DOLO Prospetto dei dati (Incassi) Prospetto dei dati Titolo 1 - Entrate tributarie 1101 ICI riscossa attraverso ruoli 2.326,62 2.576,31 1102 ICI riscossa attraverso altre forme 297.648,93 2.302.042,02

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Settore Istruzione, Sport, Cultura, Associazionismo OGGETTO : APPROVAZIONE DEL NUOVO REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI BENEFICI E CONTRIBUTI AGLI

Dettagli

COLLEGIO IPASVI DI VICENZA Vicenza 28 Gennaio 2012

COLLEGIO IPASVI DI VICENZA Vicenza 28 Gennaio 2012 COLLEGIO IPASVI DI VICENZA Vicenza 28 Gennaio 2012 BILANCIO DI PREVISIONE Esercizio 2012 Il BILANCIO di PREVISIONE è stato redatto tenendo conto: della somme che si prevede di accertare o impegnare delle

Dettagli

NOTA ILLUSTRATIVA AL BILANCIO PREVENTIVO

NOTA ILLUSTRATIVA AL BILANCIO PREVENTIVO NOTA ILLUSTRATIVA AL BILANCIO PREVENTIVO Premessa L'attività del Consorzio Intercomunale Smaltimento Rifiuti consisteva originariamente nello smaltimento dei rifiuti solidi urbani, provenienti dai comuni

Dettagli

VISTI i piani di erogazione e degli interventi predisposti dalle singole regioni allegati al presente decreto;

VISTI i piani di erogazione e degli interventi predisposti dalle singole regioni allegati al presente decreto; VISTO il decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2013, n. 128, recante misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca (di seguito,

Dettagli

C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI

C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente regolamento disciplina

Dettagli

Preventivo Economico Finanziario anno 2015

Preventivo Economico Finanziario anno 2015 Preventivo Economico Finanziario anno 2015 1 Risultato della gestione patrimoniale individuale 720.000 2 Dividendi e proventi assimilati: 250.000 a) da società strumentali b) da altre immobilizzazioni

Dettagli

- gli artt. 1, 36, 38 e 41 della legge 5.8.1978, n. 457, prevedono il finanziamento di programmi di edilizia agevolata;

- gli artt. 1, 36, 38 e 41 della legge 5.8.1978, n. 457, prevedono il finanziamento di programmi di edilizia agevolata; REGIONE PIEMONTE BU41 09/10/2014 Codice DB0803 D.D. 13 giugno 2014, n. 379 Contributi semestrali a favore dell'istituto Bancario "Banca Popolare di Milano Scarl" a copertura dei mutui agevolati disposti

Dettagli

TRA la Regione Lazio (d ora in poi denominata Regione), con sede in Roma Via Cristoforo Colombo 212,C.F. 80143490581, rappresentata dal E

TRA la Regione Lazio (d ora in poi denominata Regione), con sede in Roma Via Cristoforo Colombo 212,C.F. 80143490581, rappresentata dal E ALLEGATO A Schema di Convenzione per la gestione del Fondo di rotazione per la realizzazione di programmi pluriennali di edilizia residenziale agevolata di cui all art. 82 della Lr n. 8/2002 e successive

Dettagli

Parte I LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI DELLA REGIONE

Parte I LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI DELLA REGIONE Parte I N. 14 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 30-4-2014 2399 Parte I LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI DELLA REGIONE Legge Regionale 30 aprile 2014, n. 9 BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 1501 Prot. n. 94 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: Art. 7 della legge provinciale 21 dicembre 2007, n. 23: approvazione di criteri

Dettagli

Art. 1 (Modifica alla L.R. 7/2014)

Art. 1 (Modifica alla L.R. 7/2014) Consiglio Regionale Modifiche alla L.R. 13.1.2014, n. 7 "Disposizioni finanziarie per la redazione del bilancio annuale 2014 e pluriennale 20142016 della Regione Abruzzo (Legge Finanziaria Regionale 2014)",

Dettagli

AUTORITA' PORTUALE DI RAVENNA

AUTORITA' PORTUALE DI RAVENNA AUTORITA' PORTUALE DI RAVENNA Al Comitato Portuale Oggetto: Punto n. 3 all ordine del giorno del Comitato Portuale del 25/10/2007. Variazione al Bilancio Previsionale 2007. Si propone l approvazione della

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO *

COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO * COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO * SCHEMA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE * PROT. N 21051 DEL 15/06/2010 UFFICIO ISTRUTTORE: RAGIONERIA * CAPO SETTORE:

Dettagli

COMUNE DI CORCIANO. Provincia di Perugia

COMUNE DI CORCIANO. Provincia di Perugia Oggetto: Parere del Responsabile dell Area Economico-Finanziaria ai sensi dell art. 153 del D.Lgs 267/2000. Bilancio di previsione anno 2014. Bilancio Pluriennale 2014/2016. Il sottoscritto Stefano Baldoni,

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE PLURIENNALE PER IL TRIENNIO 2016/2018" IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Promulga

BILANCIO DI PREVISIONE PLURIENNALE PER IL TRIENNIO 2016/2018 IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Promulga 770 N. 6 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 9-2-2016 Parte I Legge Regionale 9 febbraio 2016, n. 4 BILANCIO DI PREVISIONE PLURIENNALE PER IL TRIENNIO 2016/2018" IL CONSIGLIO REGIONALE ha

Dettagli

1101 Competenze fisse per il personale a tempo indeterminato 287.432,05 1.874.713,06

1101 Competenze fisse per il personale a tempo indeterminato 287.432,05 1.874.713,06 Ente Codice 000028339 Ente Descrizione COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO Categoria Province - Comuni - Citta' metropolitane - Unioni di Comuni Sotto Categoria COMUNI Periodo MENSILE Dicembre 2012 Prospetto

Dettagli

6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1

6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1 6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1 Articolo 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina, in attuazione di quanto previsto all articolo 13, lettera g), dello Statuto della

Dettagli

COMUNITA VALSUGANA E TESINO SETTORE TECNICO

COMUNITA VALSUGANA E TESINO SETTORE TECNICO COMUNITA VALSUGANA E TESINO SETTORE TECNICO DETERMINAZIONE NR. 335 ASSUNTA IN DATA 03/07/2014 OGGETTO : L.P. 13/11/1992 nr. 21 e L.P. 21/12/2007 n. 23 art. 53 Disciplina degli interventi in materia di

Dettagli

ORDINE FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI PAVIA

ORDINE FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI PAVIA ORDINE FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI PAVIA PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE - ENTRATE 2015 PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE - ENTRATE Prev. Iniz. Variaz. prev. Prev. finale Preventivo 2015 Quote Iscritti

Dettagli

beneficiario per cui si ritiene che la somma posta in liquidazione con il presente provvedimento costituisce credito certo, esigibile e liquidabile

beneficiario per cui si ritiene che la somma posta in liquidazione con il presente provvedimento costituisce credito certo, esigibile e liquidabile 8605 beneficiario per cui si ritiene che la somma posta in liquidazione con il presente provvedimento costituisce credito certo, esigibile e liquidabile DETERMINA 1. di approvare, ai sensi dell art. 8

Dettagli