Stazione Unica Appaltante

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Stazione Unica Appaltante"

Transcript

1 UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA AUTORITA REGIONALE Stazione Unica Appaltante Via Cosenza 1/G CATANZARO LIDO POR CALABRIA FESR Linea di Intervento Azioni per la realizzazione/potenziamento dei Portali Tematici e dei Servizi Informatici Regionali Gara per la "Progettazione e realizzazione del Sistema Informativo Sanitario Regionale e delle Aziende - SEC-SISR" 1

2 Risposte alle richieste di chiarimenti (FAQ) # Richiesta di chiarimenti Risposta 1 Capacità economica e finanziaria: se la mandataria possiede il 100% dei requisiti, resta il vincolo di possesso dei requisiti per almeno il 10% per le mandanti? 2 Capacità economica e finanziaria: il bando fissa al 10% il requisito minimo di capacità economica e finanziaria per le mandanti, mentre l Allegato AS 1 Ter lo fissa al 20%. Qual è la percentuale valida? 3 Capacità economica e finanziaria: secondo l'allegato AS - 1 Ter in caso di RTI verticale, il requisito di fatturato e di fatturato specifico dovrà essere posseduto con riferimento alle percentuali che ciascun componente del raggruppamento intende assumere. E corretta quindi l interpretazione che in caso di RTI verticali per le mandanti non si applica il requisito minimo del 10% 4 Capacità tecnica: se la mandataria possiede il 100% dei requisiti, resta il vincolo di possesso dei requisiti per almeno il 10% per le mandanti? 5 Capacità tecnica: il bando fissa al 10% il requisito minimo di capacità tecnica per le mandanti, mentre l Allegato AS 1 Ter non fissa alcun requisito minimo per le mandanti. A quali delle due condizioni occorre far riferimento? Si. Vale il bando No il requisito del 10% si applica in ogni caso. Si. Vale il bando 2

3 6 E' richiesto a codesta spettabile Amministrazione di confermare che le dichiarazioni di cui all'articolo 1 BUSTA A) Documenti, Punto 1) lettere f) e g) del Disciplinare di Gara, nel caso di altro tipo di società' debbano essere rese, oltre che dal Legale Rappresentante, dagli amministratori muniti di poteri di rappresentanza e dal direttore tecnico, anche e soltanto dall'eventuale Procuratore munito di poteri di rappresentanza che sottoscriverà' la documentazione di gara. 7 E' richiesto di confermare che l'assenza del Punto 4) all'articolo 1 Busta A Documenti e' soltanto un refuso e non ha alcuna rilevanza ai fini della presentazione della documentazione richiesta 8 Con riferimento al requisito di capacità tecnica relativo ai contratti di servizi di progettazione e implementazione di sistemi informativi in ambito sanitario, in caso di RTI, si chiede di confermare che ciascuna mandante debba assolvere al requisito di importo minimo del 10% del fatturato anche se relativo tutto ad un solo contratto. 9 Si richiede di chiarire se la Dichiarazione art. 38 co. 1, lett b) e lett. c) del D.lgs. 163/2006 e s.m.i. debba essere resa dai soli amministratori dotati di potere di rappresentanza (come riportato nel Disciplinare di gara: pag. 20 ultimo capoverso A pena esclusione, le dichiarazioni di cui alle lettere b) e c) dell art. 38 co.1... e nell Allegato AS-1Bis al Disciplinare di gara) oppure debba essere resa dagli amministratori dotati di potere di rappresentanza e dai procuratori dotati di potere di rappresentanza (come riportato nel Disciplinare di gara Art. 8 - Modalità di presentazione delle offerte, punto F di pag. 16 e punto G di pag. 17). Le dichiarazioni di cui all'articolo 1 BUSTA A) Documenti, Punto 1) lettere f) e g) del Disciplinare di Gara, debbono essere rese da tutti i soggetti previsti dall art. 38 comma 1 lett. b) e c) di cui al D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., nonché dai procuratori muniti di potere di rappresentanza come previsto dal disciplinare di gara. Si conferma trattasi di un refuso. Si conferma che il requisito di importo minimo del 10% del fatturato riferito a ciascuna mandante è assolto se relativo ad almeno due contratti di importo fatturato nel triennio di riferimento ciascuno non inferiore a ,00di euro. Si faccia riferimento alla risposta n. 6. 3

4 10 Si richiede di chiarire se la Dichiarazione art. 38 co. 1, lett b) e lett. c) del D.lgs. 163/2006 e s.m.i. debba essere resa utilizzando obbligatoriamente il modello AS-1Bis - Dichiarazione da rendere art. 38 co. 1, lett b) e lett. c), allegato al Disciplinare di gara. 11 Bando di gara - III Capacità economica e finanziaria. Si chiede di precisare se l'importo di fatturato specifico richiesto di sia da riferirsi in senso stretto ad attività di "progettazione e realizzazione" o se vada considerato il fatturato complessiva di servizi in ambito sistemi informativi sanitari, considerando quindi progetti che includano anche fornitura/manutenzione di infrastrutture, assistenza utenti, conduzione tecnica e funzionale del sistema informativo realizzato, in analogia all'oggetto di gara, che non si riferisce strettamente alla progettazione e realizzazione del sistema SEC- SISR ma anche alle forniture per il CED ed ai servizi di supporto per l'intera durata contrattuale. 12 Bando di gara - III Capacità tecnica punto b1). Vengono richiesti almeno due contratti di importo non inferiore ,00 per sistemi in ambito sanitario "basati sulle architetture tecnologiche previste". Si osserva che in considerazione della recente introduzione nel mercato sanitario di tecnologie quali ESB, motori di orchestrazione, ecc., una aderenza strettamente "letterale" a detto requisito rischierebbe di restringere la procedura concorsuale ad un numero esiguo di partecipanti. Si ritiene che detto requisito di partecipazione possa essere soddisfatto presentando referenze di progetti recenti ed in corso, di complessità analoga (ad esempio realizzazione di sistema sanitario ed amministrativo per una azienda sanitaria provinciale, realizzazione di sistema informativo sanitario per una intera regione), che presenti tematiche funzionali ed applicative del tutto analoghe Non vi è alcun obbligo di utilizzare il modello proposto dalla Stazione Unica Appaltante, che è stato predisposto esclusivamente ai fini della semplificazione, è però importante che siano comprese tutte le dichiarazioni richieste nell eventuale modello che si intende adottare. L importo di fatturato specifico di ,00 richiesto è riferito al complesso dei servizi erogati nell ambito dei sistemi informativi sanitari, inclusa quindi l eventuale fornitura di beni e servizi di supporto per l intera durata contrattuale. Il requisito di capacità tecnica di cui al punto b1) due contratti di importo non inferiore a ,00 euro relativi a servizi di progettazione e implementazione di sistemi informativi in ambito sanitario basati sulle architetture tecnologiche previste si ritiene soddisfatto dalla presentazione di n. 2 contratti di importo pari a ,00 fatturato nel triennio precedente alla pubblicazione della gara, per l esecuzione di servizi di progettazione e realizzazione di sistemi informativi in ambito sanitario, così come previsto nell all. 2 del capitolato tecnico, realizzati utilizzando, anche in parte, le seguenti architetture e tecnologie: - architetture orientate ai servizi - web services - enterprise service bus - motori di orchestrazione di servizi/processi - applicazioni web based 4

5 all'oggetto della gara (ad es. presenza di sistema direzionale, sistemi di codifica unificati, integrazione tra sistemi applicativi di differenti fornitori, sistemi sanitari ed amministrativo-contabili) ma realizzati con tecnologie ed architetture stato dell'arte (open system, RDBMS, architettura modulare e multi-tier, ecc.). Si chiede conferma di detta interpretazione, ovvero in alternativa di indicare quali tecnologie si ritiene debbano essere assolutamente presenti nei progetti da presentare come referenza. 13 In analogia con il quesito precedente, per il requisito di cui al successivo b.2) di capacita tecnica', si chiede conferma che il fatturato di per servizi di assistenza e supporto, possa riferirsi a sistemi informativi di complessità analoga a quello di gara, realizzati con tecnologie stato dell'arte (nella precedente accezione). 14 Disciplinare di gara - Art. 8 - Obbligo di Sopralluogo. Si richiede se in caso di presentazione offerta quale costituendo RTI, tutti le aziende dell'rti devono effettuare il sopralluogo o se sia sufficiente che almeno una delle imprese esegua il prescritto sopralluogo, attestandone l'esecuzione. 15 In riferimento alla tabella dei deliverable proposta a pagina 191 dell'allegato 2 Capitolato Tecnico, in considerazione di un momento fondamentale di consolidamento dell'avanzamento della realizzazione del sistema, quale è il Disegno del nuovo Sistema, si richiede se, in occasione dell'approvazione del suddetto disegno, possa essere prevista una fatturazione di un ulteriore 10% a titolo di secondo anticipo. 16 In riferimento all' Art 15 dello Schema di contratto, ove al comma 1 si afferma che Il 62% dell importo Per la dimostrazione del requisito di capacità tecnica relativo ai servizi di assistenza e supporto, il concorrente potrà fare riferimento a sistemi informativi di complessità analoga a quella oggetto della gara purchè nel rispetto delle tecnologie specificate anche al quesito n. 12. In caso di costituendo RTI, ciascuna impresa deve effettuare il sopralluogo con un proprio rappresentante legale e qualora ne sia impossibilitata potrà delegare un rappresentante legale di una delle imprese raggruppande o consorziande o loro procuratori muniti di idonea delega scritta. Non sono previste modalità di fatturazione diverse da quanto riportato all Art. 15 Fatturazione e pagamento Tracciabilità dei Flussi finanziari dell allegato 3 Schema di Contratto Riguardo al primo punto, a seguito dell approvazione del Verbale di positivo collaudo del 5

6 sia da corrispondersi per il 30% a seguito dell approvazione del Verbale di positivo collaudo, si richiede se, dato l'obbligo di rilascio del componente SEC-DIR entro i primi 100 giorni e dovendo ad ogni modo per quella stessa scadenza consegnare l'infrastruttura tecnologica che inizierà ad erogare servizi per quel componente, si richiede se si possa assumere che con il verbale di positivo collaudo si intenda collaudato insieme al componente di business anche detta infrastruttura per quota parte e di conseguenza possa essere avanzata fattura per un importo non inferiore al 50% del 30% suddetto. Allo stesso modo andrebbero regolate in quel momento le fatturazioni del 50% dei valori associati alle singole aziende, essendo sia il componente di business che l'infrastruttura già asserviti all'esercizio delle singole aziende. 17 Vorrei porle una domanda relativamente agli allegati dell'offerta tecnica alla gara del sistema SEC-SISR: nella gara è oggetto di valutazione la copertura dei requisiti funzionali, ma di fatto le 50 pagine previste per la parte funzionale nel documento di offerta non danno lo spazio per descrivere nel dettaglio come i requisiti vengono assolti. Vorrei quindi sapere se è possibile aggiungere un allegato per descrivere come copriamo i requisiti elencati nell'appendice 5 del capitolato tecnico e se tale allegato può essere oggetto di valutazione. 18 A pag 12 del Disciplinare di Gara viene riportato che il subappalto è ammesso nel rispetto dei limiti e delle altre disposizioni di cui all art. 118 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. e con le modalità in esso contenute, mentre a pag. 9 dell Allegato 3 Schema di Contratto viene riportato : componente SEC-DIR potrà essere corrisposto un importo massimo calcolato come di seguito: Resta fermo che il SEC-DIR necessiterà di ulteriori rilasci incrementali in dipendenza della successiva messa in esercizio degli altri componenti del SEC-SISR, anche ai fini di una completa gestione in evoluzione dei debiti informativi come previsto nell Appendice 6 - Repertorio debiti informativi del Sistema SEC-SISR. Non può assumersi che l infrastruttura tecnologica si intenda collaudata, per quota parte, assieme al componente di business. La stessa è realizzata in base alle tempistiche proposte del fornitore coerentemente con quanto richiesto e deve essere oggetto di uno specifico Piano e Specifica di Collaudo. Riguardo al secondo punto, la fatturazione di cui all art. 15, comma 1, lett. a, punto iii., è vincolata all esecuzione delle attività di migrazione, recupero degli archivi e change management, certificate dai relativi verbali. La lunghezza massima delle carteile indicata in riferimento al par. 6 Specifiche funzionali delle soluzioni applicative dell Allegato BS 1 Offerta Tecnica è 50. Ulteriore documentazione allegata all offerta tecnica oltre quanto indicato nel Capitolato Tecnico e relativa documentazione amministrativa non può essere oggetto di valutazione. Si segnala che in sede di gara devono essere descritte le modalità con cui ciascuna applicazione risponde ai requisiti e ai processi previsti dal capitolato e relative appendici e, inoltre, devono essere indicati gli eventuali gap rispetto all analisi preliminare esposta nel capitolato e relative appendici. La descrizione del dettaglio e l approfondimento dei requisiti è oggetto della fase di analisi e progettazione (par Allegato 2 Capitolato Tecnico). Per personale proprio si intende esclusivamente quello che l azienda partecipante mette a disposizione per lo svolgimento dell appalto, nel caso in cui si intende ricorrere al subappalto questo è riferito ai servizi e non al personale che risponde direttamente alla ditta subappaltatrice 6

7 Il Prestatore dichiara di disporre e si obbliga ad avvalersi esclusivamente di personale proprio altamente specializzato in relazione alle prestazioni contrattuali dovute così come indicato nella propria Offerta Tecnica e previsto nel Capitolato Tecnico. Visto quanto riportato nel Disciplinare di gara, si chiede se per personale proprio si intendono le figure professionali che il Prestatore intende affidare in subappalto e che quindi opereranno, in caso di aggiudicazione, per conto di quest ultimo 19 Considerando che il Piano di Progetto ed il Piano della Qualità hanno tempi di consegna differenti (40 gg e 60 gg lavorativi dalla stipula del contratto), si chiede conferma che i documenti approvati nell ambito del Piano di Progetto non saranno soggetti a nuova approvazione all interno del piano di qualità e quindi non soggetti a modifiche e/o integrazioni. (Riferimento alla documentazione di gara: Allegato 2 Capitolato Tecnico Tabella 15 pag 190) 20 Tra i componenti oggetto di fornitura viene indicata la Posta Elettronica Certificata, si chiede conferma che: Il Piano di Progetto deve essere consegnato entro 40 gg. lavorativi dalla stipula del contratto e il Piano di Qualità entro 80 gg. lavorativi dalla stipula del contratto. I contenuti e gli obiettivi di entrambi i piani sono descritti nell Appendice 7 - Deliverables di progetto e riferimenti a standard documentali. L approvazione del Piano di Qualità segue un iter istruttorio e di approvazione finale autonomo rispetto al Piano di Progetto fermo restando che dovrà essere assicurata la coerenza dei contenuti del Piano di Qualità con quanto previsto nel Piano di Progetto. Si confermano entrambi i punti fermo restando che i componenti e i servizi infrastrutturali devono rispondere ai requisiti di automazione richiesti dal capitolato tecnico. - - infrastruttura richiesta consiste nei dispositivi per la firma digitale e nei componenti hardware e software che consentono di fruire dei servizi PEC servizi PEC sono erogati da una Certification Autority (CA) esterna 21 In relazione alla dematerializzazione degli archivi documentali ed allo scopo di definire la capacità necessaria per la memorizzazione degli archivi pregressi e quelli di nuova produzione nel corso dei Relativamente ai quesiti esposti: 1. si conferma che una cartella corrisponde ad un documento a singola facciata 2. si conferma che i documenti sono tutti di natura contabile/amministrativa 7

8 4 anni di durata del progetto, si chiede : 1. di confermare che una cartella : corrisponde ad un documento a singola facciata 2. di confermare che i documenti in questione, sono tutti di natura contabile e/o amministrativa 3. di sapere in quanti anni sono stati accumulati i documenti citati per la dematerializzazione 4. di stimare il numero di cartelle che saranno prodotte nei 4 anni di durata del progetto 5. di confermare il dato dimensionale del n. cartelle Giuridico Personale che sembra molto elevato. (Riferimento alla documentazione di gara: Appendice 1 Capitolato Tecnico- sez 6.2 pag 26) 22 Nei documenti di gara si esplicita il concetto Saas (Software as a Service). Il modello Saas ha alcuni principi fondamentali. Oltre quelli tecnologici come "Accesso remoto ai servizi" oppure "Architettura One-to-Many" che sono chiari rispetto al contesto di gara, come bisogna porsi rispetto al concetto economico che prevede un costo basato sul "consumo"? Deve essere prevista una modalità di "addebito a consumo" da parte della Regione agli utilizzatori delle applicazioni (ASL, AO)? 23 Il CAD prescrive che le amministrazioni si dotino di una casella PEC per ciascun registro di protocollo (Art. 47, c. 3). Inoltre stabilisce che le comunicazioni di documenti tra le PA siano valide, ai fini della verifica della provenienza, se trasmesse attraverso sistemi di PEC (Art. 47, c. 2).. Il bando richiede di integrare il servizio di PEC con quelli preposti ad automatizzare i flussi documentali con le Aziende. Per Servizio PEC si intende la fornitura del numero 3. i documenti citati all interno della Tabella 16 Dimensionamento archivi documentali da dematerializzare per le Aziende dell Appendice 1 Dimensionamento (p. 26) al Capitolato Tecnico corrispondono ai volumi trattati in media all anno da ciascuna Azienda per determine, delibere e contenziosi mentre corrispondono ai volumi storici per giuridico - personale. 4. da stimare in base alla risposta del punto 3; 5. si conferma il numero di cartelle Giuridico Personale. L offerta di una funzionalità che consenta il calcolo del costo basato sul consumo è rimandata alla discrezionalità del proponente. Si conferma la richiesta di fornitura del numero di caselle indicato nel bando per il tramite di gestori accreditati. 8

9 di caselle indicato nel bando rivolgendosi ai gestori già accreditati, oppure si intende dotare la Regione di un propria soluzione PEC, predisponendo successivamente l'articolato processo di accreditamento e la successiva iscrizione nell elenco dei gestori del DigitPA? 24 In relazione al dimensionamento degli scanner e dei lettori di codici a barre viene riportato nel Capitolato Tecnico: La fornitura dovrà comprendere, oltre ai componenti software e hardware..., i seguenti elementi distribuiti come segue: 1. gli apparati hardware per l acquisizione ottica (scanner e lettori di codici a barre) da distribuire territorialmente nelle principali sedi delle Aziende per un totale di circa 70 sedi; Allo scopo di dimensionare correttamente gli apparati suddetti, si chiede di fornire il numero medio di facciate A4 che si prevede di trattare quotidianamente in ogni sede. (Riferimento alla documentazione di gara: Capitolato Tecnico Cap Pag. 97) 25 In relazione alla richiesta formulata nel capitolato tecnico come segue:.... consentire la realizzazione di funzioni avanzate per l automazione dei flussi documentali delle Aziende, anche attraverso il componente di Gestione Atti e Documenti ed i servizi infrastrutturali (workflow, PEC, firma digitale); si chiede conferma che le marche temporali, necessarie per firmare digitalmente i documenti non siano oggetto di fornitura Riferimento alla documentazione di gara: Capitolato Tecnico Cap Pag. 99) Il numero può essere determinato assumendo come parametri il numero delle sedi citate (n. 70) e i volumi di cartelle riportate alla Tabella 16 Dimensionamento archivi documentali da dematerializzare per le Aziende dell Appendice 1 Dimensionamento (p. 26). Relativamente alle marche temporali sono oggetto della fornitura lì dove necessarie in quanto connesse ai requisiti di Archiviazione sostitutiva previsti nel capitolato e relativi appendici. 9

10 26 In riferimento a quanto richiesto dal capitolato tecnico: Come già osservato il SEC-SISR dovrà riusare Enterprise Service Bus (ESB) implementato nel Progetto SIAR92 basato su tecnologia Tibco. L Aggiudicatario dovrà adeguare l infrastruttura ESB istallata in modo da rispondere al carico generato ed alle funzionalità del SEC-SISR eventualmente integrandola con ulteriori moduli. Si chiede se l adeguamento della infrastruttura ESB istallata, può essere attuato migrando l attuale piattaforma su hardware di nuova fornitura, anziché potenziare l infrastruttura preesistente. Qualora la soluzione sopra indicata non fosse praticabile, si chiede di fornire marca, modello e configurazione dell hardware attualmente utilizzato a supporto della piattaforma TIBCO, indicando almeno: marca e modello dei server implicati modello del processore (non semplicemente n. dei suoi core) di ogni server quantità RAM di ogni server (Riferimento alla documentazione di gara:capitolato Tecnico Cap. 8 Pag. 155) 27 In relazione alla formulazione dell offerta si chiede quali sono le date di scadenza dei contratti in essere presso le aziende per poter formulare un offerta migliorativa come ipotizzato dal capitolato tecnico. Riferimento documentazione di gara: Capitolato Tecnico sez 10.5 pag 195) In riferimento al quesito formulato si rimanda alla pubblicazione della documentazione di gara avvenuta in data 02/09/2011 che recepisce l errata corrige pubblicata durante il periodo di preinformazione del bando. Si rimanda alla Figura 17 - Ipotesi della tempistica di migrazione delle Aziende verso il SEC- SISR in funzione delle scadenze contrattuali delle forniture aziendali oggetto di sostituzione del Capitolato tecnico (pagg ) e all Appendice 4 - Dotazione applicativa corrente delle Aziende - del Capitolato tecnico. 10

11 28 La dichiarazione richiesta al punto W dell Allegato AS 1 sembra essere incompleta. E necessario indicare i servizi e le forniture o loro parti che si intendono subappaltare, indicandone altresì le quote percentuali rispetto all importo complessivo dell appalto. Devono essere obbligatoriamente indicate le lavorazioni, le categorie e le quote percentuali che si intendono subappaltare e non della sola categoria. In caso contrario non verrà autorizzato alcun subappalto. Si chiede di voler indicare la formulazione corretta. 29 È prevista la nomina del direttore lavori come da art. 148 del d.lgs. 163 e art 148 del d.p.r. 5 ottobre 2010, n. 207? Se si specificare le modalità ed i riferimenti normativi alle sue competenze e responsabilità. Se no indicare da chi sarà svolta la funzione di Direttore Lavori. 30 Il capitolato tecnico per i principali deliverables di progetto indica ruoli e responsabilità da parte dei principali soggetti coinvolti. Si chiede conferma che il ruolo di approvatore in capo alla Amministrazione sia associato al Direttore dei Lavori No. E prevista invece la figura del direttore dell esecuzione del contratto ai sensi dell art. 119 comma 3 del D.Lgs. 163/2006 e smi e degli artt. 299 e 300 del DPR 207/2010. Alla voce Ruoli e responsabilità della tabella 15 del Capitolato tecnico il ruolo di Amministrazione dipenderà dalle modalità organizzative scelte dall Amministrazione. In particolare si faccia riferimento alla risposta n. 29. Riferimento documentazione di gara: Capitolato Tecnico sez 10.4 pagg In relazione all art 15 del Contratto si rilevano le seguenti incongruenze: - La somma dei punti a- b- c- d supera il 100%; - la somma dei punti i- ii- iii sub a non è pari a la somma delle percentuali sub iii sub a non è pari a La somma dei punti i-ii sub b non è pari a La somma delle percentuali sub ii sub b non è pari a 100. Si chiede di voler indicare i valori corretti. Si riporta di seguito per maggiore chiarezza il testo dell art. 15, co. 1 dell Allegato 3 Schema di Contratto rivisto. Art. 15 Fatturazione e pagamento-tracciabilità dei flussi finanziari 1. Il pagamento del corrispettivo contrattuale avverrà secondo le seguenti modalità: a. Il 62% dell importo di cui all art. 14, comma 1, da corrispondersi: per il 10% a seguito dell approvazione del Piano di progetto di cui all art. 6; per il 30% a seguito dell approvazione del Verbale di positivo collaudo di cui all art. 9, comma 11; per il successivo 50%, a seguito dell approvazione da parte della Regione Calabria del verbale di positiva messa in esercizio, del verbale di recupero archivi e del report di esecuzione di cui all art. 9, comma 13, secondo la seguente articolazione: 11

12 - Dipartimento Salute: 3% - Azienda Sanitaria Cosenza: 11%; - Azienda Sanitaria Crotone: 4%; - Azienda Sanitaria Catanzaro: 6%; - Azienda Sanitaria Vibo Valentia: 4%; - Azienda Sanitaria Reggio Calabria (inclusa ex AS Locri): 10%; - Azienda Ospedaliera Annunziata di Cosenza: 4% - Azienda Ospedaliera Pugliese - Ciaccio di Catanzaro: 4% - Azienda Ospedaliera Materdomini di Catanzaro: 2% - Azienda Ospedaliera Bianchi Melacrino - Morelli di Reggio Calabria: 2% per il restante 10%, al termine di tutte le attività contrattuali e previo rilascio, da parte della Regione, del certificato di regolare esecuzione della fornitura di cui all art. 10, comma 5; b. il 33% dell importo di cui all art. 14, comma 1, da corrispondersi a seguito dell approvazione da parte della Regione Calabria delle relazioni di stato di avanzamento di cui all art. 8, secondo le seguenti modalità: per il 10% con canone fisso trimestrale a decorrere dalla data di esito positivo del collaudo di cui all art. 9, comma 11; per il successivo 80% con canone fisso trimestrale a decorrere dall approvazione, da parte della Regione Calabria, dei verbali di positiva messa in esercizio di cui al precedente art. 9, comma 13, secondo la seguente articolazione: - Dipartimento Salute: 4% - Azienda Sanitaria Cosenza: 18%; - Azienda Sanitaria Crotone: 6%; - Azienda Sanitaria Catanzaro: 10%; - Azienda Sanitaria Vibo Valentia: 7%; - Azienda Sanitaria Reggio Calabria (inclusa ex AS Locri): 15%; - Azienda Ospedaliera Annunziata di Cosenza: 6% - Azienda Ospedaliera Pugliese - Ciaccio di Catanzaro: 7% - Azienda Ospedaliera Materdomini di Catanzaro: 3% - Azienda Ospedaliera Bianchi Melacrino - Morelli di Reggio Calabria: 4% per il restante 10%, al termine di tutte le attività contrattuali e previo rilascio, da parte della Regione, del certificato di regolare esecuzione della fornitura di cui 12

13 all art. 10, comma 5; c. l importo pari alla percentuale massima del 5% dell importo di cui all art. 14, comma 1, per i servizi di sviluppo di nuove funzioni, sarà fatturato a consuntivo sulla base dei piani presentati dal Prestatore e approvati dalla Regione, ad eccezione della quota pari al 10%, da corrispondersi al termine di tutte le attività contrattuali e previo rilascio, da parte della Regione, del certificato di regolare esecuzione della fornitura di cui all art. 10, comma 5; tutto come anche dettagliato nello schema che segue. 32 La somma delle percentuali indicate nella tabella 6 del Capitolato Tecnico è pari a 101. Si chiede di voler indicare i valori corretti. Si riportano le percentuali corrette. 33 L art. 15, comma 3 del contratto non indica il termine entro cui la Regione effettua il pagamento delle fatture. Si chiede di voler fornire tale indicazione I pagamenti verranno effettuati secondo quanto previsto per legge. 13

14 34 Si chiede conferma che le licenze Tibco di cui dispone la Regione possono essere utilizzate anche nel progetto SEC-SISR. 35 Rif. Bando di Gara, punto III.2.2) - Capacità economica e finanziaria Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti Sono ammessi a partecipare alla gara i soggetti di cui al punto III.2.2) del presente bando di gara che: a.2) hanno realizzato un volume di fatturato globale nell ultimo triennio, a fronte di servizi nel settore oggetto della gara(progettazione e realizzazione di sistemi informativi in ambito sanitario), non inferiore ad ,00 EUR(IVA esclusa) In caso di partecipazione in RTI verticale con ruolo di mandante, si richiede se il requisito debba ritenersi soddisfatto qualora la soglia di fatturato previsto venga raggiunta considerando il fatturato relativo al tipo di attività scorporabile che l Impresa andrà a svolgere all interno del RTI (progettazione, fornitura e installazione dell architettura tecnologica) oppure, in caso contrario, il requisito debba ritenersi soddisfatto solo qualora la soglia di fatturato previsto venga raggiunta considerando il fatturato relativo all intera categoria prevalente servizi di progettazione e implementazione di sistemi informativi in ambito sanitario e quindi anche alla soluzione applicativa. 36 Rif. Bando di Gara, punto III.2.3) - Capacità tecnica Sono ammessi a partecipare alla gara i soggetti di cui al punto III.2.3) del presente bando di gara che: b.1) hanno svolto, nel triennio precedente alla pubblicazione del bando, almeno 2 contratti di In riferimento al quesito formulato si rimanda alla pubblicazione della documentazione di gara avvenuta in data 2/09/2011 che recepisce l errata corrige pubblicata durante il periodo di preinformazione del bando. A prescindere dalla tipologia di RTI il requisito si intende soddisfatto da parte dell impresa mandante qualora la stessa possegga come fatturato almeno il 10% dell importo complessivo richiesto pari a ,00 EUR (IVA esclusa). Il requisito di importo minimo del 10% del fatturato riferito a ciascuna mandante di cui al punto b.1 è assolto se relativo ad almeno due contratti di importo fatturato nel triennio di riferimento ciascuno non inferiore a ,00di euro relativi a servizi di progettazione e implementazione di sistemi informativi in ambito sanitario basati sulle architetture tecnologiche previste. Il requisito di importo minimo del 10% del fatturato riferito a ciascuna mandante di cui al punto b.2 si intende soddisfatto se relativo ad un contratto di importo fatturato nel triennio di riferimento non 14

15 importo fatturato nel triennio di riferimento ciascuno non inferiore a ,00 EUR (IVA esclusa) relativi a servizi di progettazione e implementazione di sistemi informativi in ambito sanitario basati sulle architetture tecnologiche previste; In caso di partecipazione in RTI verticale con ruolo di mandante, si richiede se il requisito debba ritenersi soddisfatto qualora la soglia di fatturato previsto venga raggiunta considerando il fatturato relativo al tipo di attività scorporabile che l Impresa andrà a svolgere all interno del RTI (progettazione, fornitura e installazione dell architettura tecnologica) oppure, in caso contrario, il requisito debba ritenersi soddisfatto solo qualora la soglia di fatturato previsto venga raggiunta considerando il fatturato relativo all intera categoria prevalente servizi di progettazione e implementazione di sistemi informativi in ambito sanitario e quindi anche alla soluzione applicativa. b.2) un contratto di importo fatturato nel triennio di riferimento non inferiore a ,00 EUR (IVA esclusa) relativo a servizi di assistenza e supporto di sistemi informativi basati sulle architetture tecnologiche previste nella presente gara; ai sensi dell art. 42 comma 1 lettera a) del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. Nel caso di raggruppamento, è sufficiente che i requisiti di cui al punto b.1) e b.2) siano posseduti nella misura minima del 60 % dell importo dalla impresa mandataria o dal consorzio; la percentuale residua del 40 % dovrà essere posseduta cumulativamente dalle mandanti o dalle imprese consorziate designate dal consorzio quali esecutrici dell appalto, ciascuna delle quali, a pena di esclusione, non dovrà avere una percentuale inferiore al 10 %; resta fermo che, la sommatoria dei requisiti posseduti dalla impresa mandataria o dal consorzio e dalle imprese riunite o designate dal inferiore a ,00di euro relativo a servizi di assistenza e supporto di sistemi informativi basati sulle architetture tecnologiche previste dalla gara. 15

16 consorzio quali esecutrici dell appalto dovrà essere almeno pari ai requisiti complessivi richiesti In caso di partecipazione in RTI verticale con ruolo di mandante, si richiede se il requisito debba ritenersi soddisfatto qualora la soglia di fatturato previsto venga raggiunta considerando il fatturato relativo ai servizi di assistenza e supporto sul tipo di attività scorporabile che l Impresa andrà a svolgere all interno del RTI (progettazione, fornitura e installazione dell architettura tecnologica) oppure, in caso contrario, il requisito debba ritenersi soddisfatto solo qualora la soglia di fatturato previsto venga raggiunta considerando il fatturato relativo ai servizi di assistenza e supporto sulla categoria prevalente servizi di progettazione e implementazione di sistemi informativi in ambito sanitario. 37 Si richiede informazione sui termini di pagamento, non avendone trovato menzione nella documentazione di gara. 38 "A pag. 57 del Capitolato Tecnico è richiesto : Il sistema complessivo SEC-SISR dovrà inoltre rispettare le indicazioni della CSCI (Climate Savers Computing Initiative 44). 44 Cfr. La IBM - pur non partecipando direttamente a questo organismo non governativo - produce prodotti "compliant" con quanto previsto dal similare programma governativo americano ENERGY STAR che promuove la conservazione di energia migliorando l'efficienza dei prodotti di consumo ( rif. 03.ibm.com/systems/hardware/energy_star/index.ht ml)" Si precisa che le raccomandazioni di CSCI sono tutte contenute in ENERGY STAR. Si faccia riferimento alla risposta n.33. E richiesto ai concorrenti il rispetto delle indicazioni della CSCI. Non è richiesta la partecipazione all organismo stesso. 16

17 Chiediamo conferma che la adesione di IBM alle raccomandazioni così come descritte sia aderente alla prescrizione del bando. 39 In riferimento alla Figura 16 Tempi di realizzazione del SEC-SISR di pagina 196 dell'all. 2 Capitolato Tecnico, si richiede se successivamente all'accettazione di alcuni dei principali deliverable/collaudi da parte dell'ente, il Prestatore possa emettere fatture di avanzamento ed in questo caso si richiede cortesemente di fornire una previsione. In particolare si avanza la seguente proposta di una fatturazione di avanzamento in corrispondenza di ognuno dei principali momenti di consolidamento della soluzione calcolata sulla base dell'importo previsto a collaudo: D3. Vision Architetturale del SEC-SISR, fattura di avanzamento: 10% C2. SEC-DIR, fattura di avanzamento: 50% D5. Definizione architetturale del SEC SISR, fattura di avanzamento: 10% D7. Piano di change management, fattura di avanzamento: 10% 40 In riferimento alla Figura 16 Tempi di realizzazione del SEC-SISR di pagina 196 dell'all. 2 Capitolato Tecnico, si richiede se successivamente all'accettazione di alcuni dei principali deliverable/collaudi da parte dell'ente, il Prestatore possa considerare avanzata pro quota l'attività di progetto ed in questo caso si richiede cortesemente di fornire una valutazione di quanto. In particolare si avanza la seguente proposta di una valutazione di completamento per ognuno dei principali momenti di consolidamento della soluzione calcolata sulla base dell'importo previsto a collaudo: D3. Vision Architetturale del SEC-SISR: 10% Per le modalità di fatturazione e pagamento si rimanda a quanto specificato all art. 15 fatturazione e pagamento, comma 1, dell Allegato 3 Schema di Contratto così come specificato al chiarimento n. 31 In particolare, a seguito dell approvazione del Piano di progetto, le fatturazioni sono avanzate a seguito dell approvazione del Verbale di positivo collaudo di ciascun componente del sistema SEC-SISR rilasciato secondo le tempistiche offerte dal concorrente in coerenza con quanto richiesto dal Capitolato tecnico. Si veda anche il chiarimento n. 16 Oggetto del presente bando è la fornitura a corpo dell intero Sistema SEC SISR, rilasciato e messo in esercizio presso l Amministrazione regionale e le Aziende. Pertanto le valutazioni di avanzamento intermedio non rilevano ai fini dell importo previsto a collaudo, che sarà basato sul rilascio e la successiva messa in esercizio dei componenti e dell intero sistema presso il Dipartimento e le Aziende. Si veda anche il chiarimento n

18 C2. SEC-DIR: 50% D5. Definizione architetturale del SEC SISR: 10% D7. Piano di change management: 10% 41 La denominazione della presente gara, riportata nel bando, recita progettazione e realizzazione del Sistema Informativo Sanitario regionale e delle aziende SEC-SISR. Al punto III.2.3 b1) del bando di gara si chiede al concorrente a dimostrazione della propria capacità tecnica di aver svolto nel triennio di riferimento almeno 2 contratti di importo fatturato ciascuno non inferiore a ,00 relativi a servizi di progettazione e implementazione di sistemi informativi in ambito sanitario basati sulle architetture tecnologiche previste. Ciò premesso, si chiede di confermare che i servizi che possono essere presi in considerazione per produrre la referenza di cui sopra siano tutti quelli componenti l appalto di cui al Bando di gara al punto II.1.5) Breve descrizione dell'appalto o degli acquisti. 42 Si chiede di confermare che nell allegato AS-1 Bis, le dichiarazioni da rendere dalle Altre Società relativamente alle lettere b) e c) dell art. 38, co. 1, del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i,, siano da rendersi esclusivamente da parte degli Amministratori muniti del Potere di Rappresentanza ed, eventualmente, dal solo Procuratore che sottoscriverà i documenti di gara e l offerta economica. 43 In diversi punti del Capitolato Tecnico è riportato che è a carico dell aggiudicatario il recupero dati dagli archivi della Regione e delle Aziende. I servizi da considerare sono quelli di cui al punto II.1.5 del bando fatta eccezione del punto e) attività di assistenza e supporto. Si faccia riferimento alla risposta n. 6 In relazione al quesito a) i dati sono archiviati tramite materiale cartaceo, in formato excel e access e mediante i database citati all Appendice 4 - Dotazione applicativa corrente delle Aziende. Relativamente ai quesiti b) e c) i costi sono a carico dell aggiudicatario. In particolare i key user avranno il compito di supportare l Aggiudicatario nell analisi del modello 18

19 A tal fine, si chiede di confermare che: a) gli archivi contenenti i dati da recuperare saranno resi tutti disponibili dalla Stazione Appaltante, in un formato standard di mercato in modo da non comportare costi aggiuntivi per l aggiudicatario dovuti a conversioni da tecnologie obsolete. b) i dati da recuperare verranno corredati da una completa e dettagliata descrizione di tutti i campi, da un elenco relativo alle regole di integrità di dati, dagli schemi logici di correlazione con altri archivi / tabelle dei database e dall elenco dei valori ammessi nei campi codificati, oppure che, in alternativa, il tracciato di interscambio dei dati verrà realizzato su specifiche da concordarsi tra l aggiudicatario ed il fornitore uscente senza costi aggiuntivi per l aggiudicatario. c) ove siano necessarie procedure di riconciliazione dei dati non effettuabili automaticamente per necessità di intervento / giudizio umano, verrà garantita la disponibilità di keyusers della Stazione Appaltante e/o delle Aziende Sanitarie in grado di fornire supporto consulenziale senza oneri aggiuntivi per l aggiudicatario. 44 Nel capitolo del Capitolato Tecnico, sono elencate le integrazioni interne ed esterne da realizzare nell ambito dell appalto - vedi dettaglio nella tabella 10 a pagg. 164, 165, 166. Si chiede di confermare che le integrazioni citate nel Capitolato Tecnico e nei relativi allegati siano effettivamente tutte quelle da realizzarsi a carico dell aggiudicatario nell ambito dell appalto in oggetto. In alternativa si chiede di avere una stima dei costi dei dati fatto salvo che tutte le attività di carattere consulenziale sono a carico dell Aggiudicatario. I risultati delle attività saranno validati dai key user secondo quanto specificato nella tabella 15 dell Allegato 2 Capitolato Tecnico. Le integrazioni rappresentate al par del Capitolato tecnico (pag. 162 e ss.) rappresentano le principali integrazioni rilevate durante l analisi preliminare e propedeutica alla pubblicazione del bando. Sono fatti salvi gli ulteriori requisiti di integrazione che potranno emergere dall analisi e dalla progettazione di cui è responsabile l Aggiudicatario, come indicato al par Attività e deliverables previsti nel SEC-SISR e Integrazioni del Capitolato tecnico. 19

20 che saranno a carico dell aggiudicatario per le ulteriori necessarie integrazioni in modo da poter predisporre correttamente l offerta economica. 45 Con riferimento agli indicatori di qualità RDISP e RIND (pagg. 184 e 185 del Capitolato Tecnico), si chiede di chiarire: a) Il riferimento al capitolo 9.8 citato nelle note a piè di pagina 127, 128, 129; Le condizioni di verifica e rilevazione di tali indicatori, dal momento che la conduzione operativa del sistema SEC-SISR, nei diversi componenti predisposti ed installati dall aggiudicatario presso il CED del Dipartimento Presidenza della Regione Calabria, non è compresa tra le attività oggetto di fornitura (vedi capitoli 4 e 5 del Capitolato Tecnico). 46 Rif. Bando di Gara, punto III.2.2 Capacità economica e finanziaria.in caso di RT o consorzi i requisiti di cui ai punti a.1) e a.2) dovranno essere posseduti nella misura minima del 60 % dell importo dalla impresa mandataria o dal consorzio; la percentuale residua del 40 % dovrà essere posseduta cumulativamente dalle mandanti o dalle imprese consorziate designate dal consorzio quali esecutrici dell appalto, ciascuna delle quali, a pena di esclusione, non dovrà avere una percentuale inferiore al 10 %; resta fermo che la sommatoria dei requisiti posseduti dalla impresa mandataria o dal consorzio e dalle imprese riunite o designate dal consorzio quali esecutrici dell appalto dovrà essere almeno pari ai requisiti complessivi richiesti Si chiede di chiarire quale delle seguenti interpretazioni è corretta ai fini del soddisfacimento dei suddetti requisiti in caso di partecipazione in costituendo RTI: Con riferimento ai quesiti presentati: a) per le note a piè di pagina 126, 127 e 128 di pag. 183 il riferimento corretto è al par Assistenza e supporto. b) è richiesta al fornitore la predisposizione dell infrastruttura tecnologica e organizzativa necessaria alla rilevazione degli indicatori ai fini di quanto previsto al par Assistenza e supporto. Le imprese mandanti devono coprire la percentuale di requisiti non posseduti dall impresa mandataria, fermo restando che ciascuna impresa mandante deve possedere almeno il 10%, e che la mandataria deve possedere almeno il 60%. 20

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE Allegato 1 - Domanda di ammissione ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE DICHIARAZIONE (da rendere da parte dei soggetti a ciò tenuti e accompagnata dalla copia di un documento di identità personale

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

RISPOSTA Il disciplinare di gara non contiene alcuna prescrizione in ordine alla natura dell agenzia di recapito.

RISPOSTA Il disciplinare di gara non contiene alcuna prescrizione in ordine alla natura dell agenzia di recapito. Tra le modalità di presentazione è prevista anche mediante agenzia di recapito: deve essere autorizzata o possiamo mandare anche un semplice pony di agenzie di recapito private? Il disciplinare di gara

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture BANDI-TIPO per l affidamento di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro nei settori ordinari Documento di Consultazione

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008) Amministrazione Centrale Direzione Affari Contrattuali e Patrimoniali CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODGPFB.REGISTRO UFFICIALE(U).0004509.09-06-2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione Direzione Generale per la Politica Finanziaria e per

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Allegato A) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE (REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28.12.2000, N. 445) ------ OGGETTO: CONTRATTO AI SENSI DELL ART. 153, COMMI 1-14, DEL D.LGS. N. 163/2006 (FINANZA DI PROGETTO) DI COSTRUZIONE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS ISTRUZIONI MOD.COM6BIS COMMERCIO ELETTRONICO 2 AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM6BIS, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA DELLA CIRCOLARE, ALLA QUALE

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale) mod. dichiarazione sostitutiva possesso requisiti d ordine generale e speciale DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale) OGGETTO PROCEDURA

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI I.1) STAZIONE APPALTANTE: A.R.T.E. Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Genova via B. Castello civ.3 16121 Genova tel. 010.53901

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Autorità Nazionale Anticorruzione VIGILANZA CONTRATTI PUBBLICI Revisione ed aggiornamento della determinazione del 7 luglio 2010, n. 5 Linee guida per l affidamento dei servizi attinenti all architettura

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1 Spett.le VERITAS SPA APPROVVIGIONAMENTI BENI E SERVIZI Via Porto di Cavergnago 99 30173 MESTRE VE acquisti@cert.gruppoveritas.it DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli