Periodico del Codacons Ambiente, Consumatori e Utenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Periodico del Codacons Ambiente, Consumatori e Utenti"

Transcript

1 Periodico del Codacons Ambiente, Consumatori e Utenti Spedizione in abbonamento postale comma 20/c art.2 legge 662/96 Milano - Abbonamento, vaglia postale intestato a Codacons Nazionale Lombardia, Viale Abruzzi, Milano - Internet: Tessera abbonamento 50,00- n /15 novembre 2009 IN QUESTO NUMERO: Pag.2 CARO TARIFFE AEROPORTUALI: LA CLASSIFICA DI ASSAEREO Pag.2 INDUSTRIA: ISTAT, PRODUZIONE SETTEMBRE -5,3% MESE Pag.2 CRISI: CONFESERCENTI, IN 2009 CHIUSE AZIENDE COMMERCIO Pag.3 INFLUENZA A: IL CODACONS DIFFIDA IL MINISTERO DELLA SALUTE E L'AIFA Pag.3 FRANA ISCHIA: ECCO IL PRIMO ELENCO DI ZONE DISSESTATE CHE IN CASO DI ALLUVIONE POSSONO PROVOCARE UNA TRAGEDIA Pag.4 SALUTE: NAS, SEQUESTRATE DECINE TONNELLATE CIBO AVARIATO Pag.5 TV: IL CODACONS ATTACCA "X FACTOR' Pag.5 INFLUENZA A: ANCHE LA CORTE DEI CONTI SOLLEVA DUBBI SUL VACCINO Pag.6 TASSI: NUOVO RECORD AI MINIMI PER EURIBOR A TRE MESI Pag.6 INFLUENZA A: PRIMI DANNI DA VACCINO Pag.6 UNIVERSITA': LUNEDI' A ROMA ASSEMBLEA NAZIONALE DEI NON MEDICI SPECIALIZZANDI CON IL CODACONS Pag.7 CONSUMATORI: IL PREMIO "AMICO DEL CONSUMATORE' SBARCA A NAPOLI! Pag.7 CA' FARSETTI, AMICA DEI CONSUMATORI L'AMMINISTRAZIONE È STATA PREMIATA DAL CODACONS

2 09/11/2009 ECONOMIA E FINANZA 10/11/2009 ECONOMIA E FINANZA CARO TARIFFE AEROPORTUALI: LA CLASSIFICA DI ASSAEREO, OLTRE A SBUGIARDARE I CAPITANI CORAGGIOSI CHE INVESTONO CON I SOLDI DEGLI UTENTI, SARA' UTILE GIUDICI TAR CHIAMATI ANNULLARE IL "GOLPE TARIFFARIO' La classifica di Assaereo pubblicata oggi sul caro tariffe aeroportuali, che vede già oggi gli scali di Fiumicino e Malpensa tra i primo 20 più esosi d'europa, oltre a sbugiardare i "capitani coraggiosi' adusi ad investire soldi pubblici e degli utenti per conseguire utili privati, sarà di grande utilità per i giudici amministrativi, ai quali Adusbef, Codacons e Federconsumatori si rivolgeranno al più presto per chiedere di annullare il golpe tariffario. Poichè è una vera e propria panzana l'affermazione del dr. Palenzona, presidente di Assaeroporti e banchiere di lungo corso di Unicredit, secondo la quale le tariffe degli aeroporti italiani sono più basse del 40% o 50% di quelle applicate da altri scali europei, che offrono peraltro servizi più efficienti, le associazioni dei consumatori ribadiscono la volontà di impugnare la stangata tariffaria varata dal Governo ed approvata dal Cipe, che graverà per euro l'anno sulle spalle di ogni singolo consumatore. Gli aeroporti italiani, oltre ad aver beneficiato di ingenti fondi pubblici, praticano tariffe esose e più elevate della media europea erogando servizi di scarsa qualità, come dimostrano i reclami di passeggeri inviperiti trattati come merci senza alcun diritto da parte dei gestori che continuano ad operare sotto l'ala protettrice di una silente Enac, che potrebbe dimostrare per una volta la sua indipendenza, con una coraggiosa azione di tutela dei diritti e non soltanto degli interessi. Per queste ragioni le tre associazioni di tutela dei consumatori, che pur mantengono la loro autonomia ed indipendenza reciproca, impugneranno unitariamente al Tar gli aumenti, ancora più scandalosi alla luce delle classifiche pubblicate oggi, auspicando che anche Assaereo possa unirsi nell'azione di contrasto ad un golpe tariffario confezionato ad uso e consumo dei maggiori scali come Fiumicino. Adusbef- Codacons-Federcosnumatori INDUSTRIA: ISTAT, PRODUZIONE SETTEMBRE -5,3% MESE DATO PEGGIORE DAL 1990: ORA CHI PARLA DI RIPRESA? IL GOVERNO DETASSI LE TREDICESIME Secondo i dati resi noti oggi dall'istat, la produzione industriale di settembre è scesa del 5,3% rispetto ad agosto e del 15,7% rispetto al settembre Si tratta del dato peggiore dal Il Codacons, commentando il dato positivo di agosto (+ 7% rispetto a luglio), aveva avvisato che si trattava di un dato che risentiva "della stagionalità, essendo la gran parte delle fabbriche chiuse per ferie' e che quindi bisognava "attendere settembre per capire il trend'. Purtroppo ora il dato di settembre rende ben chiaro il trend: una discesa in picchiata senza precedenti! Per questo è irresponsabile fare una Finanziaria fantasma come quella fatta dal Governo, salvo poi promettere la luna con l'abolizione dell'irap. Sarebbe molto più serio fare una politica dei redditi, detassando le tredicesime e moltiplicando la social card, almeno raddoppiandola. A proposito dei provvedimenti fantasma finora fatti dal Governo, il Codacons chiede di sapere quanti sono gli italiani che finora hanno fatto richiesta di usufruire degli incentivi per l'acquisto degli elettrodomestici. 10/11/2009 ECONOMIA E FINANZA CRISI: CONFESERCENTI, IN 2009 CHIUSE AZIENDE COMMERCIO IL CODACONS: SALDI ANTICIPATI A DICEMBRE PRIMA DI NATALE. UNICA MISURA PER COMBATTERE CRISI ED EVITARE FESTE POVERE E' di oggi l'allarme di Confesercenti secondo cui nei primi nove mesi di quest'anno hanno chiuso i battenti 100 mila imprese, a causa della crisi economica che ha investito anche il nostro paese. "E' un dato pesantissimo che purtroppo conferma le nostre più nere previsioni - afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - I consumi 2 CODACONS NEWS n /15 novembre 2009

3 dei cittadini non sono destinati a crescere nei prossimi mesi e, di questo passo, aumenterà il numero di imprese, soprattutto nel settore del commercio, costrette a chiudere i battenti'. "Una soluzione a breve termine per uscire alla crisi e consentire alle famiglie di riprendere ad acquistare, è anticipare i saldi a dicembre, prima del periodo natalizio. Così facendo - spiega Rienzi - da un lato si incrementeranno le vendite dando impulso al settore del commercio e fiato agli esercenti a rischio chiusura, dall'altro si permetterà alle famiglie di fare acquisti di Natale in tutta tranquillità e senza stringere la cinghia. Senza saldi anticipati - conclude il Presidente Codacons - la crisi si farà sentire sugli acquisti per le festività, rendendo il Natale degli italiani "povero' e riducendo gli acquisti rispetto agli anni passati'. 11/11/2009 SANITÀ / ARTICOLO 32 INFLUENZA A: IL CODACONS DIFFIDA IL MINISTERO DELLA SALUTE E L'AIFA A TIRARE FUORI LE PROVE DELL' INNOCUITA' DEL VACCINO PUBBLICATO UN SONDAGGIO SUL WEB: VI FIDATE DEL VACCINO CONTRO L'INFLUENZA A? Votate il sondaggio sul blog di Carlo Rienzi, presidente Codacons Dopo aver ricevuto numerose segnalazioni di cittadini preoccupati per le tante notizie circolanti in queste ore relative alla sicurezza del vaccino contro l'influenza A, il Codacons ha presentato una diffida al Ministero della Salute e all'aifa chiedendo di tirare fuori le prove dell'innocuità del prodotto. Diffida che sarà presentata stasera dal Presidente Carlo Rienzi nel corso del programma di La7 "Exit'. Sull'uso del vaccino contro l'h1n1, si vanno formando opposte fazioni che dividono l'opinione pubblica in favorevoli e contrari. A destare le preoccupazioni e le perplessità maggiori è l' uso dell' adiuvante MF 59 a base di squalene. Lo squalene - spiega l'associazione - è un componente di alcuni adiuvanti che vengono aggiunti ai vaccini al fine di incrementare la risposta immunitaria. L'allarmismo maggiore è destato dalle eventuali e possibili conseguenze e controindicazioni che lo squalene potrebbe provocare soprattutto in chi ipotizzata una relazione tra problemi di salute dei veterani della guerra del Golfo e la possibile presenza di squalene nei vaccini che ai soldati sono stati somministrati. I normali tempi di preparazione di un vaccino prevedono diversi anni di ricerca: bisogna isolare il virus, studiarlo, riprodurlo in laboratorio, mutarlo per ottenere la versione depotenziata, produrre il prototipo di vaccino, testarlo sugli animali e infine sugli uomini. Quello utilizzato in Italia è stato prodotto in soli 4 mesi. Per questo il Codacons ha deciso di chiedere al Ministero della Salute e all'aifa coma abbia fatto l'azienda farmaceutica ad avere il tempo di testarlo adeguatamente, e se il fatto che abbia impiegato immuno-adiuvanti come l'alluminio e lo squalene risponda alla richiesta di una vaccinazione così estesa. Secondo molto esperti, quando si inietta un vaccino nel corpo e soprattutto quando questo lo si combina ad un immuno-coadiuvante come lo squalene, il nostro sistema immunitario IgA viene bypassato e il nostro sistema immunitario va su di giri in risposta alla vaccinazione. La differenza tra "squalene buono' e "squalene cattivo' sarebbe la via attraverso la quale entra nel corpo. L'iniezione è una via di ingresso anormale che incita il sistema immunitario ad attaccare tutto lo squalene nel corpo, non solo quello contenuto nel coadiuvante. Il sistema immunitario quindi tenterà di distruggere la molecola ovunque la trovi, inclusi I luoghi dove è naturalmente e dove è vitale per la salute del sistema nervoso. Alla luce di quanto sopra Il Codacons pone al Ministero e all'aifa le seguenti domande: perchè introdurre dello squalene nel vaccino? Perchè in Europa si è scelto di formulare un vaccino con lo squalene mentre negli USA si è scelta la via senza? Se lo squalene non ha questa potente azione di stimolo sul sistema immunitario, come farà il vaccino europeo che contiene 7,5 mcg di antigene virale ad eguagliare le prestazioni del vaccino americano che ne contiene 15 mcg? In attesa di risposte da parte delle istituzioni competenti, il Codacons ha pubblicato un sondaggio sul blog (alla pagina nel quale si chiede ai cittadini di esprimere la propria opinione e il proprio livello di fiducia in merito al vaccino anti-influenza. Il testo integrale dell'istanza d'accesso del Codacons è disponibile sul sito 11/11/2009 AMBIENTE FRANA ISCHIA: ECCO IL PRIMO ELENCO DI ZONE DISSESTATE CHE IN CASO DI ALLUVIONE POSSONO PROVOCARE UNA TRAGEDIA INVIATA LA MAPPA DELLE ZONE A RISCHIO AL SOTTOSEGRETARIO CODACONS NEWS n /15 novembre

4 4 BERTOLASO, MA ANCORA NESSUN PROVVEDIMENTO CONCRETO Non solo Ischia. In Italia le zone dissestate, e che in caso forti piogge e alluvioni possono rappresentare un pericolo per l'incolumità dei cittadini, sono numerose. Il Codacons ha redatto una mappa di località che necessitano di interventi urgenti di messa in sicurezza, alcune delle quali già individuate dalle autorità competenti o giudicate a rischio da sentenze dei Tribunali o perizie tecniche. L'elenco è stato inviato le scorse settimane dal Codacons al Sottosegretario Guido Bertolaso, affinchè venissero adottate tutte le misure idonee ad evitare altre tragedie come quella di Messina e adesso Ischia, e perchè nessuno, in caso di nuovi morti, possa affermare "non sapevamo'. A quanto risulta all'associazione, il capo della Protezione civile si sarebbe limitato ad inviare una comunicazione ai sindaci delle zone segnalate dal Codacons, senza però disporre misure urgenti per la messa in sicurezza delle aree pericolose. Di qui un ricorso al Tar del Codacons che chiede la nomina di un commissario che si sostituisca a Bertolaso in questa funzione specifica. Ecco dunque le situazioni a rischio: - Catania: strada che collega Acitrezza ad Acicatena, collina di Acicastello. Il 23 settembre è stata chiusa con ordinanza del sindaco di Acicastello, la via Vampolieri per il rischio crollo di un costone. Per l'esattezza la strada è quella che collega Acitrezza con Acicatena e che passa dal Cimitero di Acicastello; - Belvedere di S. Marinella (ROMA) segnalazioni Via Valdambrini Via Colfiorito. Costruzione di un tratto dell'autostrada Roma-Civitavecchia in corrispondenza della collina a seguito della quale molti proprietari hanno dovuto iniziare lavori di consolidamento per le costruzioni a due piani più vecchie; - Vallone San Rocco (Roccaraso - AQ) denominata palazzina Edilmonte. Nonostante il Consiglio di Stato sulla base di una perizia del Dipartimento della Protezione civile del 29 maggio del 2002, parli chiaramente di "non completa sicurezza' e dell' "esistenza di un'attuale situazione di pericolo', con conseguente danno ambientale, il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali nega (dal 2007) ogni irregolarità e danno. - Comune di Fossa - L'Aquila (somma già stanziata euro) per intervento di consolidamento del versante Sud-Ovest dell'abitato di Fossa (Aq); - Comune di Civitanova del Sannio - Isernia (somma stanziata euro) per intervento di sistemazione geotecnica delle aree in frana in località "Fonte la Pietra' e "Cimitero'; - Comune di Erice - Trapani (stanziati euro) Interventi di salvaguardia della pubblica e privata incolumità per l'eliminazione del dissesto in località Locosecco - Bonagia; - Comune di Gavazzana - Alessandria (stanziati euro) Intervento di consolidamento dei processi di instabilizzazione relativi al versante Sud-Ovest del concentrico; - Comune di Mandatoriccio - Cosenza (stanziati euro) Intervento di consolidamento, sistemazione e messa in sicurezza del versante "Tormo' su area "R4' nel centro abitato di "Mandatoriccio' (CS) - Comune di San Lorenzo Maggiore - Benevento (stanziati euro) Intervento di consolidamento e sistemazione idrogeologica della Contrada Fezzillo ed ex mattatoio - I lotto - Provincia di Savona (stanziati euro) Intervento di messa in sicurezza della parete in frana in località Capo Noli ex strada statale 1 Aurelia - III fase 11/11/2009 ALIMENTAZIONE SALUTE: NAS, SEQUESTRATE DECINE TONNELLATE CIBO AVARIATO IL CODACONS CHIEDE NUOVE REGOLE SULLA DATA DI SCADENZA IL MINISTERO DELLA SALUTE MANDI ISPETTORI NELLE ASL Oggi i carabinieri dei Nas hanno sequestrato alcune decine di tonnellate di alimenti conservati in pessime condizioni igieniche e quindi potenzialmente nocivi per la salute. Tra i prodotti avariati, formaggi, salumi, conserve e prodotti ittici, oltre a bevande e liquori scaduti da anni. Per il Codacons in questi ultimi anni si è verificato un boom di sequestri di prodotti scaduti, ai quali era stata cambiata la data di scadenza. E' evidente, quindi, che bisogna sia potenziare i controlli che cambiare le regole sull'etichetta dei prodotti, a cominciare dalla Legge n. 40 del 2007, la seconda lenzuolata Bersani, che all'art. 4 prevedeva che la data di scadenza doveva "figurare in modo facilmente visibile, chiaramente leggibile e indelebile e in un campo visivo di facile individuazione da parte del consumatore". Una legge non solo inapplicata, ma che, alla luce di questi continui sequestri va anche potenziata rispetto al concetto troppo vago di indelebile, in modo da prevenire la frode ormai frequente di artefare la data di scadenza. CODACONS NEWS n /15 novembre 2009

5 Purtroppo i controlli in materia di igiene e sanità vengono fatti in modo serio solo dai Nas. Praticamente nulla fanno invece le Asl ed i vigili urbani che, invece, hanno numerose competenze in materia. Per questo il Codacons chiede al ministro Sacconi e ai vari sottosegretari alla Salute, di mandare ispettori presso le Asl, per accertare quanti controlli effettuano in un anno e quanto personale è preposto a questi accertamenti. 12/11/2009 OSSERVATORIO TV TV: IL CODACONS ATTACCA "X FACTOR'. IERI RAGGIUNTO IL PICCO DELLA VOLGARITA' E DEL CATTIVO GUSTO L'ASSOCIAZIONE CHIEDE ALLA RAI DI MULTARE GIUDICI E CONDUTTORE Duro attacco del Codacons alla trasmissione "X Factor' di Raidue. Il programma ci aveva abituato a qualche parolaccia qua e là nel corso delle puntate - spiega l'associazione - ma ieri è stato raggiunto un picco di volgarità che la Rai non può lasciare impunito. Nel corso della trasmissione di ieri, infatti, i tre giudici del programma (Mara Maionchi, Morgan e Claudia Mori) hanno perso il controllo e tutti e tre si sono abbandonati ad una escalation di parolacce e cattivo gusto, sfociata anche in gestacci che uno dei giudici (Morgan) ha rivolto al pubblico in studio, gesti eloquenti e purtroppo inquadrati in primo piano dalle telecamere. Qualche parolaccia in tv può scappare, e in alcune situazioni può anche trovare una giustificazione - afferma il Codacons - ma ieri i limiti della decenza e dell'educazione verso i telespettatori sono stati decisamente superati. Per questo chiediamo alla Rai di imporre una sanzione pecuniaria nei confronti dei tre giudici protagonisti della rissa verbale, e nei confronti del conduttore Francesco Facchinetti che avrebbe dovuto bloccare la querelle quando questa si è infuocata. La multa - conclude l'associazione - non solo come indennizzo simbolico verso i telespettatori che hanno dovuto assistere a tanta volgarità, ma anche come deterrente per il futuro, affinchè in Rai si evitino nuove scene di questo tenore. 12/11/2009 SANITÀ / ARTICOLO 32 INFLUENZA A: ANCHE LA CORTE DEI CONTI SOLLEVA DUBBI SUL VACCINO IL CODACONS PUBBLICA INTEGRALMENTE SUL WEB LE RILEVANZE DELLA CORTE Anche la Corte dei Conti ha sollevato di recente dubbi in merito al vaccino contro l'influenza A ordinato dalle Autorità sanitarie italiane per far fronte alla pandemia. In un documento del , che il Codacons pubblica oggi integralmente sul blog i giudici della Corte contabile hanno sottolineato alcuni punti "critici' relativamente al contratto di fornitura del vaccino. Tra le rilevanze sollevate troviamo: "la decima premessa - parte integrante del contratto - precisando che l'esito delle ricerche, la capacità di sviluppare con successo il prodotto, i tempi di produzione, la qualità dell'inoculo virale, la capacità produttiva e il lancio del prodotto sono ancora in corso di definizione, sembra vanificare a favore della Novartis tutti i successivi vincoli contrattuali'; "l'art. 3.1 prevede la possibilità di mancato rispetto delle date di consegna del prodotto, senza l'applicazione di alcuna penalità'; "l'art. 4.1 stabilisce che il Ministero accetti il prodotto anche in assenza dell'autorizzazione all'immissione in commercio in Italia, concordando in tal caso un generico "Quality Agreement'; "le garanzie poste a favore del Ministero in caso di mancata autorizzazione all'immissione in commercio del prodotto in Italia non appaiono correlate all'esborso finanziario supportato dal Ministero fino a quella data, nè bilanciate con quelle poste a carico del Ministero nel caso di impossibilità di ritiro del prodotto'. Tuttavia, trattandosi di un provvedimento al di fuori degli ordinari schemi contrattuali e riconoscendo l'urgenza di intervento, la Corte dei Conti ha dato il via libera al contratto di fornitura del vaccino. Relativamente al contratto il Codacons sottolinea come in questo si parli, in capo all'azienda farmaceutica, di "sforzi commercialmente ragionevoli' per portare a termine l'incarico, tenuto conto dei diversi fattori che esulano dalla volontà dell'azienda stessa. Contratto ed evidenze della Corte sono integralmente consultabili sul sito CODACONS NEWS n /15 novembre

6 12/11/2009 BANCA TASSI: NUOVO RECORD AI MINIMI PER EURIBOR A TRE MESI ORA IL GOVERNO DEVE INTERVENIRE SUI MUTUI A TASSO FISSO IL GOVERNO BLOCCHI LE ESECUZIONI IMMOBILIARI ED EMANI I DECRETI ATTUATIVI Nuovo record per l'euribor a tre mesi che oggi ha toccato il suo minimo a 0,714%. Ai minimi anche il tasso a sei mesi, fissato a 0,991%. Per il Codacons è una buona notizia per chi nel passato ha stipulato un mutuo a tasso variabile. Da quando è scoppiata la crisi, però, nessuna novità è intervenuta per chi ha stipulato un mutuo a tasso fisso. Non solo non hanno avuto alcun vantaggio, ma non sono stati toccati da nessun provvedimento, nè da quelli di Tremonti, nè da quelli europei o della Banca d'italia. Oggi la priorità è, quindi, rappresentata dai mutui a tasso fisso, per i quali molte famiglie stanno pagando tassi superiori al 6%, famiglie che ora sono in difficoltà con il pagamento delle rate. Per questo il Codacons chiede al Governo 3 cose: - Emanare immediatamente i decreti attuativi per consentire la sospensione delle rate fino a 18 mesi per chi è in difficoltà. _ Moratoria delle esecuzioni immobiliari. Così come si bloccano gli sfratti, vanno bloccate le esecuzioni immobiliari. - Piano McCain: il Governo acquisti dalle banche i mutui in sofferenza, una sorta di estinzione anticipata, e si faccia poi restituire dalle famiglie, al tasso Bce, i soldi versati. Operazione che nel lungo periodo può essere addirittura vantaggiosa economicamente. 13/11/2009 SANITÀ / ARTICOLO 32 INFLUENZA A: PRIMI DANNI DA VACCINO UN MEDICO DENUNCIA CRISI LIPOTIMICA E FEBBRE ALTA DOPO L'ASSUNZIONE DEL VACCINO IL CODACONS INVITA I CITTADINI A SEGNALARE EVENTUALI DANNI Le autorità sanitarie italiane rassicurano circa la totale innocuità del vaccino contro l'influenza A, ma intanto al Codacons giungono le prime segnalazioni da parte di soggetti che - dopo la somministrazione del prodotto - denunciano reazioni fisiche negative. E' il caso di un medico radiologo che, in quanto operatore sanitario, si è sottoposto a vaccinazione come da prassi, subendo imprevisti effetti collaterali. Stando alla denuncia del medico, dopo circa 15 minuti dall'iniezione del vaccino si sarebbe verificata una reazione avversa, sfociata in crisi lipotimica e febbre alta fino a 39 gradi, durata 2 giorni. Reazioni - spiega lo stesso medico nella segnalazione al Codacons - documentate dal Pronto Soccorso dell'ospedale, dal medico di famiglia e dall'infermiera che ha iniettato il vaccino. Il Codacons non entra nel merito della vicenda, ma invita i cittadini che dopo la vaccinazione contro il virus H1N1 dovessero riscontrare effetti collaterali e conseguenze negative per la propria salute, a rivolgersi all'associazione inviando una segnalazione alla mail 13/11/2009 SANITÀ / ARTICOLO 32 UNIVERSITA': LUNEDI' A ROMA ASSEMBLEA NAZIONALE DEI NON MEDICI SPECIALIZZANDI CON IL CODACONS FERMENTO IN TUTTA ITALIA PER AVERE 2 MILIARDI DI EURO DI COMPENSI NON PAGATI E INTANTO SONO GIA' I NON MEDICI CHE HANNO ADERITO ALLA MEGA CAUSA COLLETTIVA DEL CODACONS Verranno in centinaia da tutta Italia per confluire nella prima assemblea nazionale dei non medici specializzandi, organizzata dal Codacons a Roma lunedì prossimo (16 novembre). Presso l' Università Cattolica si riuniranno lunedì alle ore 11 centinaia di giovani con laurea diversa da medicina, (come in biologia, in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche, in farmacia e farmacia industriale, in chimica, ecc.), che dal 2008 frequentano le specializzazioni in medicina ma sono costretti a lavorare a tempo pieno nelle università e negli ospedali universitari senza prendere un solo euro!! Lo scopo dell'assemblea nazionale dei non medici è quello di fare il punto della situazione di tale categoria di lavoratori, chiedere un intervento urgente da parte dello Stato e delle istituzioni competenti, e studiare le iniziative legali da mettere in campo per ottenere le 6 CODACONS NEWS n /15 novembre 2009

7 retribuzioni loro spettanti (circa euro ciascuno). Il Codacons, che con i suoi legali parteciperà all'assemblea, illustrerà il mega ricorso collettivo contro lo Stato redatto dall'associazione, cui hanno già aderito non medici da tutte le parti d'italia. Soggetti che, pur essendo sottoposti allo stesso identico regime di obblighi e doveri degli specializzandi medici, non ricevono alcuna remunerazione, nè tanto meno alcuna copertura previdenziale, diversamente dagli specializzandi medici. 14/11/2009 INCONTRI/CONVEGNI CONSUMATORI: IL PREMIO "AMICO DEL CONSUMATORE' SBARCA A NAPOLI! SABATO 14 NOVEMBRE I CONSUMATORI PREMIERANNO I SOGGETTI CHE SI SONO DISTINTI NEL CORSO DELL'ANNO PER L'ATTENZIONE VERSO I CITTADINI TRA I PREMIATI IL QUOTIDIANO "IL MATTINO', IL COMUNE DI SALERNO E QUELLO DI VENEZIA Si terrà quest'anno a Napoli l'evento "PREMIO AMICO DEL CONSUMATORE' riconoscimento - creato dal Codacons - che le associazioni dei consumatori assegnano alle personalità del mondo dello spettacolo, dell'informazione, della società civile e della politica che nel corso dell'ultimo anno si sono distinte nella tutela degli utenti/consumatori. L'edizione 2009 si svolgerà alle ore 15 nel contesto del convegno su 'Le Connessioni Inattese 2009' (organizzato dall'associazione ALTANUR) presso la prestigiosa sede dell' Istituto Italiano per gli Studi Filosofici - Palazzo Serra di Cassano - Via Monte di Dio 14 - Napoli. Tra i premiati figurano la redazione del quotidiano campano "Il Mattino', il Comune di Salerno, il Comune di Venezia, Esterino Montino (Vicepresidente della Regione Lazio), Pasquale Viespoli (Sottosegretario al Lavoro, alla Salute e alle Politiche Sociali), Emilio Del Giudice ("Premio Prigogine 2009"), Elizabeth Kelley (Segretario dell'icems) e la società Erreplast Srl. Il premio sarà l'occasione per affrontare con i presenti diverse tematiche legate alla situazione di Napoli e di tutta la Campania, e analizzare la condizione dei consumatori della regione. 15/11/ RASSEGNA STAMPA INCONTRI/CONVEGNI CA' FARSETTI, AMICA DEI CONSUMATORI L'AMMINISTRAZIONE È STATA PREMIATA DAL CODACONS Il Comune si aggiudica il premio «Amico del consumatore 2009». Il Codacons (coordinamento di associazioni per la tutela dell'ambiente e dei diriti delgi utenti) ha scelto proprio il nostro comune, tra tutti quelli d'italia, premiandolo per l'«efficace attività» svolta dall'assessorato alla Tutela dei diritti del consumatore, istituito dal sindaco Massimo Cacciari per la prima volta nel L'assegnazione del riconoscimento è stata proclamata ieri mattina a Napoli, nella sede dell' Istituto italiano per gli studi filosofici. Assai soddisfatto l'assessore Giuseppe Bortolussi: «Abbiamo vinto questo premio - spiega - perchè il nostro comune è uno dei pochi ad avere una delega apposta e c'è da dire che abbiamo fatto molte cose per i nostri consumatori, dalle iniziative a sostegno delle fasce economicamente più deboli come la Carta Diamante e la Family Card, alle proposte per contrastare il carovita». In questo caso non si può non citare il Kit scuola e il Kit natalizio, proprio per ridurre i costi a carico delle famiglie. Tra i fiori all'occhiello delle attività messe in piedi dall'assessorato, ci sono il Farmer's Market, vetrina sull'ingrosso per ridurre la filiera e l'osservatorio sui prezzi, iniziativa di cui Bortolussi va particolarmente fiero. Senza dimenticare i cicli di incontri dal titolo: «L'arte del consumatore. Gli esperti rispondono», utili per rendere più cosciente e attento chi si reca a fare le spese. E ci sono progetti in fieri come la newsletter «Consumatore informato», il Portale on line dei conumatori e il Last Minute Market attivato assieme alle Acli per l'utilizzo, a favore di enti caritatevoli locali, di beni che stanno per scadere. «Il servizio - precisa Bortolussi - è stato attivato a Mestre e in centro storico e Pam e Panorama hanno annunciato che a breve metteranno a disposizione la piattaforma di Spinea». Tra le iniziative annoverate, anche gli «orti sociali». (FONTE LA NUOVA VENEZIA) CODACONS NEWS n /15 novembre

8 La pubblicazione Codacons News è iscritta all elenco speciale, annesso all Albo dei giornalisti di Milano e registrata presso il Tribunale di Milano n.609. Codacons News viene distribuito nei mercati rionali gratuitamente. -Non contiene pubblicità - Abbonamento annuale 50,00 da versare attraverso vaglia postale intestato a: Codacons Nazionale Lombardia, Viale Abruzzi, Tel Direttore responsabile: Giuseppe Ursini Coordinamento editoriale: Marco Donzelli Comitato di redazione: Stefano Zerbi, Pietro Valentini, Nicola Basilico (Coordinamento delle associazioni per la difesa dell ambiente e dei diritti degli utenti e consumatori) E un associazione nata nel 1986 e volta al perseguimento di un mirato rapporto tra l uso individuale e collettivo delle risorse umane ed un razionale sviluppo della società, improntato al rispetto della dignità della persona umana e della salvaguardia dell interesse fondamentale della salute e della sicurezza, attuale e futura delle singole persone. L associazione ha inoltre la finalità di tutelare, con ogni mezzo legittimo, gli interessi dei consumatori e degli utenti nei confronti dei soggetti pubblici o privati, produttori e/o erogatori di beni e servizi (art.7 Statuto Codacons). Il Codacons è un associazione di volontariato ai sensi della legge 266/91, per la difesa dell ambiente e dei consumatori, è riconosciuta ai sensi della legge 349/1986 Istitutiva del Ministero dell Ambiente, è un organizzazione non lucrativa di utilità sociale ai sensi del d.lgs. 460/1997 ed è membro del Consiglio Nazionale dei Consumatori e Utenti al Ministero dell Industria ai sensi della legge 281/98 COLLEGIO DI PRESIDENZA CODACONS Carlo Rienzi Marco Maria Donzelli Marco Ramadori Giuseppe Ursini SEDI SPORTELLO SULLA CITTA BARI BOLOGNA CAMPOBASSO CATANIA CATANZARO CIVITANOVA MARCHE (MACERATA) GENOVA FIRENZE MILANO MARANO D ISERA (TRENTO) MATERA MESTRE (VENEZIA) NAPOLI PERUGIA PESCARA PORDENONE ROMA SALERNO SASSARI TORINO

Contributo di Altroconsumo

Contributo di Altroconsumo Contributo di Altroconsumo Disegno di Legge 3221 di conversione del decreto-legge integrativo dei decreti liberalizzazioni e consolidamento conti pubblici X Commissione Senato Industria Commercio e turismo

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

Servizi pubblici locali e utenze domestiche: un salasso da 5.349 a famiglia, negli ultimi 4 anni + 314

Servizi pubblici locali e utenze domestiche: un salasso da 5.349 a famiglia, negli ultimi 4 anni + 314 Servizi pubblici locali e utenze domestiche: un salasso da 5.349 a famiglia, negli ultimi 4 anni + 314 5.349 ogni anno. A tanto ammonta la spesa per una famiglia tipo per acqua, luce, gas, rifiuti, bus

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

Prot. n. 004/01/E.20/E.20.1

Prot. n. 004/01/E.20/E.20.1 Roma, 16 gennaio 2001 Alle Aziende Associate Prot. n. 004/01/E.20/E.20.1 Circolare n. 16465 L o r o S e d i OGGETTO: Ccnl 23 maggio 2000 per i dirigenti di aziende industriali. Art. 12. Facciamo seguito

Dettagli

IL DIRETTORIO DELLA BANCA D ITALIA

IL DIRETTORIO DELLA BANCA D ITALIA REGOLAMENTO DEL 18 LUGLIO 2014 Regolamento per l organizzazione e il funzionamento della Unità di Informazione Finanziaria per l Italia (UIF), ai sensi dell art. 6, comma 2, del d.lgs. 21 novembre 2007,

Dettagli

Circolare N.108 del 28 Giugno 2013

Circolare N.108 del 28 Giugno 2013 Circolare N.108 del 28 Giugno 2013 Lavoro a chiamata. Dal 3 luglio entrano in vigore le modalità di comunicazione on line e per sms Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che sono state

Dettagli

UNO STRUMENTO CHE PER FUNZIONARE HA BISOGNO DI FINANZIAMENTI ADEGUATI E DEL GOVERNO DELLA DINAMICA DEI CANONI.

UNO STRUMENTO CHE PER FUNZIONARE HA BISOGNO DI FINANZIAMENTI ADEGUATI E DEL GOVERNO DELLA DINAMICA DEI CANONI. UNO STRUMENTO CHE PER FUNZIONARE HA BISOGNO DI FINANZIAMENTI ADEGUATI E DEL GOVERNO DELLA DINAMICA DEI CANONI. Il Fondo Sociale è un aiuto economico per pagare l affitto, indirizzato alle famiglie con

Dettagli

CONSULTAZIONE IN MERITO AI DECRETI MINISTERIALI DI ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO SULLE FONTI RINNOVABILI

CONSULTAZIONE IN MERITO AI DECRETI MINISTERIALI DI ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO SULLE FONTI RINNOVABILI CONSULTAZIONE IN MERITO AI DECRETI MINISTERIALI DI ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO SULLE FONTI RINNOVABILI Documento di Osservazioni e Proposte R.ETE. Imprese Italia (Confartigianato, CNA, Casartigiani,

Dettagli

Sciopero per il mancato rinnovo del CCNL delle Telecomunicazioni

Sciopero per il mancato rinnovo del CCNL delle Telecomunicazioni http://www.julienews.it/notizia/istruzione-e-lavoro/sciopero-per-il-mancato-rinnovo-delccnl-delle-telecomunicazioni/277635_istruzione-e-lavoro_7.html Sciopero per il mancato rinnovo del CCNL delle Telecomunicazioni

Dettagli

STATUTO TIPO ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO. Art. 1 (Costituzione)

STATUTO TIPO ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO. Art. 1 (Costituzione) Il presente schema di Statuto viene proposto, a mero titolo indicativo, non potendo, né volendo, limitare la libertà delle Organizzazioni di darsi autonomamente le norme disciplinanti il proprio ordinamento.

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE GALLINELLA, ZACCAGNINI, BENEDETTI, MASSIMILIANO BERNINI, GAGNARLI, L ABBATE, LUPO, PARENTELA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE GALLINELLA, ZACCAGNINI, BENEDETTI, MASSIMILIANO BERNINI, GAGNARLI, L ABBATE, LUPO, PARENTELA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1223 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI GALLINELLA, ZACCAGNINI, BENEDETTI, MASSIMILIANO BERNINI, GAGNARLI, L ABBATE, LUPO, PARENTELA

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MUSICALE AMICI DEL ROCK

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MUSICALE AMICI DEL ROCK STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MUSICALE AMICI DEL ROCK Art. 1. Costituzione e denominazione È costituita l Associazione culturale musicale senza scopo di lucro denominata: Amici del rock. L Associazione

Dettagli

Approvato con delibera del Commissario Straordinario, adottata con i poteri del C.C. n. 229 del 30.12.2009

Approvato con delibera del Commissario Straordinario, adottata con i poteri del C.C. n. 229 del 30.12.2009 Allegato A) Approvato con delibera del Commissario Straordinario, adottata con i poteri del C.C. n. 229 del 30.12.2009 Modificato con delibera di C.C. n. 79 del 21.12.2010 REGOLAMENTO GENERALE FIERA CAMPIONARIA

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

CREDITO ALLE INDUSTRIE

CREDITO ALLE INDUSTRIE CREDITO ALLE INDUSTRIE COFIRE: CONSORZIO FIDI DELL INDUSTRIA DI REGGIO EMILIA ASSEMBLEA DI BILANCIO 2015. OLTRE 36 MILIONI DI EURO EROGATI NELL ESERCIZIO NETTA CRESCITA SU ANNO PASSATO. RIPRESI GLI INVESTIMENTI

Dettagli

COMUNE DI SAN DONATO DI LECCE

COMUNE DI SAN DONATO DI LECCE INDICE INDICE...1 Articolo 1 - Denominazione e sede...2 Articolo 2 Durata...2 Articolo 3 Finalità ed attività...2 Articolo 4 Requisiti dei volontari...3 Articolo 5 Diritti dei volontari...3 Articolo 6

Dettagli

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza Informativa - ONB Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza INDICE 1 Premessa... 2 2 Sintesi delle principali novità in materia di lavoro e previdenza...

Dettagli

Dr. Paolo Faieta Risorse Umane e Org.ne R.I. Poste Italiane S.p.A. Viale Europa 175 00144 ROMA. Roma, 14 settembre 2011

Dr. Paolo Faieta Risorse Umane e Org.ne R.I. Poste Italiane S.p.A. Viale Europa 175 00144 ROMA. Roma, 14 settembre 2011 Dr. Paolo Faieta Risorse Umane e Org.ne R.I. Poste Italiane S.p.A. Viale Europa 175 00144 ROMA Oggetto:- Apertura conflitto di lavoro a livello Nazionale.- Ormai da tempo si denota una preoccupante indifferenza

Dettagli

Questa lettera aperta vuole informare sulla grave situazione economica dei Comuni e che potrà riversarsi direttamente sui cittadini e le imprese.

Questa lettera aperta vuole informare sulla grave situazione economica dei Comuni e che potrà riversarsi direttamente sui cittadini e le imprese. I COMUNI RISPARMIANO, MA LE AMMINISTRAZIONI CENTRALI SPENDONO. TAGLIARE ANCORA VUOL DIRE TOGLIERE 6 MILIARDI DI EURO ALLE IMPRESE E MOLTI SERVIZI AI CITTADINI. I Comuni sono oggetto di una ingiusta campagna

Dettagli

Il giorno 19 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti:

Il giorno 19 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti: DELIBERA N. 65/2014 TITOLO 2014.1.10.4.1 2012.1.10.21.796 LEGISLATURA IX Il giorno 19 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione

Dettagli

Gruppo Banca Sella, un finanziamento ad hoc per pagare la tredicesima delle Pmi

Gruppo Banca Sella, un finanziamento ad hoc per pagare la tredicesima delle Pmi COMUNICATO STAMPA Gruppo Banca Sella, un finanziamento ad hoc per pagare la tredicesima delle Pmi Un finanziamento per le piccole e medie imprese, per aiutarle a pagare la tredicesima ai propri dipendenti.

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica: Farmacie e Farmacisti 13 Avvenire 08/06/2011 TRUFFE ALLA SANITA', UN AFFARE DA 184 MILIONI (L.Mazza) 2 Rubrica: Farmaci 27 Libero Quotidiano

Dettagli

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE 1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE Il bilancio consuntivo al 31/12/03 di Previambiente è stato redatto con l ausilio tecnico del Collegio dei Revisori Contabili

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO CROCE D ORO PADOVA

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO CROCE D ORO PADOVA STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO CROCE D ORO PADOVA ART. 1 (Denominazione e sede) L associazione di volontariato, denominata CROCE D ORO PADOVA assume la forma giuridica di associazione non riconosciuta

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Sull operazione di Finanziamento da parte del prof. Roberto Mazzei presidente di PMS S.p.A., dell importo di Euro

Dettagli

COMUNE DI MONTEBELLUNA

COMUNE DI MONTEBELLUNA COPIA COMUNE DI MONTEBELLUNA PROVINCIA DI TREVISO Trasmessa al Prefetto il S Immediatamente Eseguibile GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 169 DEL 06-09-2010 Oggetto: D'ANDREA MICHELE/COMUNE DI

Dettagli

Regolamento Interno del CAE di UniCredit Group

Regolamento Interno del CAE di UniCredit Group Regolamento Interno del CAE di UniCredit Group Il Comitato Aziendale Europeo UniCredit Group (CAE UniCredit Group) nella sua seduta del... ha deliberato, secondo quanto previsto dall Accordo del 26.1.2007

Dettagli

Comunicato ai lavoratori e-utile FERIE NO! FERIE. SI!

Comunicato ai lavoratori e-utile FERIE NO! FERIE. SI! FERIE NO! FERIE. SI! Veniamo a conoscenza che i Responsabili OGGI stanno obbligando le proprie risorse a pianificare entro fine anno il residuo ferie arretrato. Gli stessi Responsabili IERI hanno negato

Dettagli

Legge Regionale 30 dicembre 2010 n.34

Legge Regionale 30 dicembre 2010 n.34 CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA Legge Regionale 30 dicembre 2010 n.34 Bilancio di Previsione per l Esercizio Finanziario 2011 e Bilancio Pluriennale per il Triennio 2011 2013. * * * * * * * * * *

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

Audizione presso la Commissione Industria del Senato della Repubblica. Ddl Concorrenza. Roma, 18 novembre 2015

Audizione presso la Commissione Industria del Senato della Repubblica. Ddl Concorrenza. Roma, 18 novembre 2015 Audizione presso la Commissione Industria del Senato della Repubblica Ddl Concorrenza Roma, 18 novembre 2015 Premessa: Andi è il Sindacato di categoria più rappresentativo del mondo odontoiatrico italiano,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. (Approvata dal Comitato di Ateneo nella sua riunione del 25.06.2009)

CARTA DEI SERVIZI. (Approvata dal Comitato di Ateneo nella sua riunione del 25.06.2009) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA STRUTTURA PER L INTEGRAZIONE DEGLI STUDENTI DISABILI CARTA DEI SERVIZI (Approvata dal Comitato di Ateneo nella sua riunione del 25.06.2009) Art.1 - Principi e finalità

Dettagli

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e Centro Studi COSTRUZIONI: ANCORA IN CALO I LIVELLI PRODUTTIVI MA EMERGONO ALCUNI SEGNALI POSITIVI NEL MERCATO RESIDENZIALE, NEI MUTUI ALLE FAMIGLIE E NEI BANDI DI GARA I dati

Dettagli

FEDERCONSUMATORI FEDERAZIONE NAZIONALE CONSUMATORI E UTENTI

FEDERCONSUMATORI FEDERAZIONE NAZIONALE CONSUMATORI E UTENTI 17 Novembre 2014 V Rapporto sui costi degli Atenei italiani II parte: lo studente fuori sede Introduzione Gli studenti universitari in Italia sono circa 1.663.800 1. Questo significa che ci sono altrettante

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

comma 1 sono ricompresi anche i contratti pubblici disciplina apposita

comma 1 sono ricompresi anche i contratti pubblici disciplina apposita Articolo 22 (Norme di interpretazione e modifiche al D.Lgs. 231/2002, recante attuazione della direttiva 2000/35/CE relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali Caso

Dettagli

Lavoro intermittente: nel caso di immediata necessità di un lavoratore basta un SMS

Lavoro intermittente: nel caso di immediata necessità di un lavoratore basta un SMS CIRCOLARE A.F. N. 172 del 6 Novembre 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Lavoro intermittente: nel caso di immediata necessità di un lavoratore basta un SMS Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

Definizioni. Verbale di controllo ispettivo. Modalità e termini per la gestione delle non conformità

Definizioni. Verbale di controllo ispettivo. Modalità e termini per la gestione delle non conformità Decreto Dipartimentale 26 settembre 2014 n. 18096 (pubblicazione sul sito internet del MiPAAF).- Individuazione dei tempi e delle modalità di gestione dei provvedimenti adottati dagli Organismi di controllo

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4791 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BARBATO, SOGLIA, STRIZZOLO, VESSA, GRANATA, TABACCI, OCCHIUTO, GIULIETTI, CATONE, VICO, PALAGIANO,

Dettagli

SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA

SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA L ART. 9, COMMA 6 DEL DECRETO-LEGGE N. 90 DEL 2014, CONVERTITO DALLA LEGGE N. 114 NON ESCLUDE, SECONDO UNA LETTURA COSTITUZIONALMENTE ORIENTATA, LA POSSIBILITÀ

Dettagli

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza CIRCOLARE Febbraio 2014 Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza Gentili clienti! Con la presente circolare vorremmo portarla a conoscenza delle

Dettagli

95 00146 1.750,00 07456230585 620609 R.E.A. C.F.

95 00146 1.750,00 07456230585 620609 R.E.A. C.F. REGOLAMENTO INTERNO della FUTURHAUS Società Cooperativa Edilizia a r.l. Sede in Roma Lungotevere di Pietra Papa, 95 00146 Capitale Sociale versato e sottoscritto Euro 1.750,00 Iscritta al n. 07456230585

Dettagli

Legge regionale 24 dicembre 2008, n. 32

Legge regionale 24 dicembre 2008, n. 32 Legge regionale 24 dicembre 2008, n. 32 Bilancio di Previsione 2009 e Pluriennale Triennio 2009 2011 (B. U. Regione Basilicata N. 60 del 29 dicembre 2008) Articolo 1 Stato di Previsione dell Entrata 1.

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA. Commissione Finanze e Tesoro

SENATO DELLA REPUBBLICA. Commissione Finanze e Tesoro SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione Finanze e Tesoro Segnalazione del Presidente dell'autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in merito agli effetti pregiudizievoli per il consumatore derivanti

Dettagli

RIFORMA DEI TRATTAMENTI DI DISOCCUPAZIONE DISOCCUPAZIONE AGRICOLA

RIFORMA DEI TRATTAMENTI DI DISOCCUPAZIONE DISOCCUPAZIONE AGRICOLA PROTOCOLLO 23 LUGLIO 2007 GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI NEL SETTORE AGRO-ALIMENTARE PRESENTAZIONE Il protocollo concordato tra Governo e Parti Sociali il 23 luglio 2007 è stato approvato con alcune modifiche

Dettagli

Approvato definitivamente dal Parlamento l 8 luglio 2004

Approvato definitivamente dal Parlamento l 8 luglio 2004 Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali nonché di impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate Approvato definitivamente dal Parlamento l

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI ATTUARI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI ATTUARI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Roma, 17 maggio 2012 A tutti gli Iscritti all Albo e p.c. Al Consiglio dell Ordine Nazionale degli Attuari Ai Comitati Regionali All Istituto Italiano degli Attuari Prot. n. 066/2012

Dettagli

Il ruolo dei Consulenti del Credito nel rapporto Banca Cliente. Samuele Lupidii Vice Presidente Nazionale FIAIP Mediazione Creditizia

Il ruolo dei Consulenti del Credito nel rapporto Banca Cliente. Samuele Lupidii Vice Presidente Nazionale FIAIP Mediazione Creditizia Il ruolo dei Consulenti del Credito nel rapporto Banca Cliente Samuele Lupidii Vice Presidente Nazionale FIAIP Mediazione Creditizia DI COSA PARLIAMO Il mercato del Credito: Scenario ante crisi Scenario

Dettagli

A Prato il confronto tra i rappresentanti di Centria e sindacati sul futuro dei 42 lavoratori. USB Toscana pronta a dare il proprio sostegno alla mobilitazione. Firenze riparte a sinistra e Sì Toscana

Dettagli

Nota illustrativa dell articolo

Nota illustrativa dell articolo Art.2 1. Con regolamento adottato dal Ministro della salute ai sensi dell articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400 sono stabilite, nel rispetto della normativa dell Unione europea, disposizioni

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V.

REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V. COMUNE DI ROCCARAINOLA PROVINCIA DI NAPOLI REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V. Il presente atto abroga e sostituisce il precedente regolamento approvato con delibera di

Dettagli

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 16 settembre 2014. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 16 settembre 2014. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 16 settembre 2014 Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa 2 POSITIVI NEGATIVI INVARIATI Aumento costante della domanda di mutui

Dettagli

PORTAFOGLIO AGRARIO DI CONDUZIONE con la garanzia di SGFA/ISMEA

PORTAFOGLIO AGRARIO DI CONDUZIONE con la garanzia di SGFA/ISMEA Foglio Informativo del Servizio/Prodotto PORTAFOGLIO AGRARIO DI CONDUZIONE con la garanzia di SGFA/ISMEA INFORMAZIONI SULLA BANCA Serie FI 0404 Condizioni praticate dal 01/07/2015 Banca Popolare del Lazio

Dettagli

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro Il luogo della prestazione lavorativa è un elemento fondamentale del contratto di lavoro subordinato. Per quanto nella maggior

Dettagli

importo (in milioni di euro) area 2007 2008 2009 2007 2008 2009 Agricoltura 1.548 1.133 1.621 155 102 125 3.832 4.007 4.931 828 585 1.

importo (in milioni di euro) area 2007 2008 2009 2007 2008 2009 Agricoltura 1.548 1.133 1.621 155 102 125 3.832 4.007 4.931 828 585 1. Il quadro di situazione delle frodi finanziarie all Unione Europea Il corretto, tempestivo e completo utilizzo delle risorse finanziarie dell Unione Europea costituisce un impegno preciso per tutti, allo

Dettagli

Assemblea degli Azionisti 23 ottobre 2015(prima convocazione) ore 9.00 26 ottobre 2015 (seconda convocazione) ore 9.00

Assemblea degli Azionisti 23 ottobre 2015(prima convocazione) ore 9.00 26 ottobre 2015 (seconda convocazione) ore 9.00 Assemblea degli Azionisti 23 ottobre 2015(prima convocazione) ore 9.00 26 ottobre 2015 (seconda convocazione) ore 9.00 Relazioni degli Amministratori sui punti all Ordine del Giorno dell Assemblea Ordinaria

Dettagli

COGENERAZIONE IN ITALIA: UN GRANDE POTENZIALE POCO SFRUTTATO

COGENERAZIONE IN ITALIA: UN GRANDE POTENZIALE POCO SFRUTTATO COGENERAZIONE IN ITALIA: UN GRANDE POTENZIALE POCO SFRUTTATO Uno studio del GSE rivela che già nel 2010 l Italia sarebbe in grado di aumentare del settanta per cento il calore prodotto in cogenerazione

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DELL ETIOPIA

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DELL ETIOPIA STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DELL ETIOPIA ART. 1 Denominazione e sede 1.1. E' costituita l'associazione di volontariato denominata " Amici dell Etiopia". 1.2. L'Associazione ha sede

Dettagli

[Digitare il testo] Copyright Codacons 2010 www.codacons.it

[Digitare il testo] Copyright Codacons 2010 www.codacons.it A TUTTI I CITTADINI DI NAPOLI E PROVINCIA: Il Codacons scende in campo e lancia la clamorosa azione collettiva contro i RIFIUTI! AGISCI CON NOI PER RICHIEDERE UN RISARCIMENTO DI 2.000 EURO! TUTTI I NAPOLETANI

Dettagli

RASSEGNA STAMPA 10-11-12/06/2014

RASSEGNA STAMPA 10-11-12/06/2014 RASSEGNA STAMPA 10-11-12/06/2014 A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA CRISI: BANCO FARMACEUTICO, AUMENTATE DEL 170% DONAZIONI FARMACI DA INDUSTRIE DI SETTORE MILANO - Rispetto al 2013 sono aumentate

Dettagli

GRUPPO COMUNALE VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE MARTELLAGO

GRUPPO COMUNALE VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE MARTELLAGO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE MARTELLAGO COMUNE DI MARTELLAGO Provincia Di Venezia SALA OPERATIVA: Deposito Comunale - Via Roma N 79-30030 Martellago (VE) TEL / FAX: 041-5408314 E-MAIL: pc.marte@provincia.venezia.it

Dettagli

* * * * * * * * * * * *

* * * * * * * * * * * * CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA Legge Regionale: Bilancio di Previsione per l Esercizio Finanziario 2009 e Bilancio Pluriennale per il Triennio 2009 2011. * * * * * * * * * * * * Articolo 1 Stato

Dettagli

4. Il decreto di cui al comma 1 è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. Art. 3.

4. Il decreto di cui al comma 1 è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. Art. 3. anche nel rispetto delle disposizioni della Convenzione di Strasburgo, ratificata ai sensi della citata legge 29 novembre 1995, n. 522, e delle indicazioni del Comitato internazionale olimpico (CIO) e

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. da affiggere all'albo sindacale della scuola, ai sensi dell'art. 25 della legge n. 300 del 20.5.70 RICERCA UIL SCUOLA

COMUNICATO STAMPA. da affiggere all'albo sindacale della scuola, ai sensi dell'art. 25 della legge n. 300 del 20.5.70 RICERCA UIL SCUOLA COMUNICATO STAMPA da affiggere all'albo sindacale della scuola, ai sensi dell'art. 25 della legge n. 300 del 20.5.70. RICERCA UIL SCUOLA (SI PREGA CITARE LA FONTE) I NUMERI DELLA SCUOLA PUBBLICA La spesa

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 1832 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori GARRAFFA, BARATELLA, BATTAGLIA Giovanni, BATTISTI, COLETTI, DATO, FASSONE, FILIPPELLI, FLAMMIA, FORMISANO, LIGUORI,

Dettagli

Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono

Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono 1 Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono presentati sul mercato del lavoro. Tali informazioni provengono

Dettagli

OGGETTO: Approvazione Rendiconto della Gestione per l esercizio finanziario 2006.

OGGETTO: Approvazione Rendiconto della Gestione per l esercizio finanziario 2006. OGGETTO: Approvazione Rendiconto della Gestione per l esercizio finanziario 2006. Svoltosi il seguente dibattito: Moressa: Vorrei che fossero precisate alcune voci di spesa, e quali ritorni esse abbiano

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 30 OTTOBRE 2014 526/2014/S/GAS AVVIO DI UN PROCEDIMENTO SANZIONATORIO PER VIOLAZIONI IN MATERIA DI CONDIZIONI CONTRATTUALI DI FORNITURA DI GAS AI CLIENTI FINALI DEL SERVIZIO DI TUTELA E CONTESTUALE

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012

CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012 CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012 CAMBI MERCE: QUANDO E OBBLIGATORIO CAMBIARE LA MERCE E QUANDO E OBBLIGATORIO, INVECE, RESTITUIRE IL PREZZO PAGATO? Preliminarmente il D.LGS. 206/05 (Codice

Dettagli

COMUNICATO STAMPA A) ANDAMENTO DELL EURIBOR

COMUNICATO STAMPA A) ANDAMENTO DELL EURIBOR COMUNICATO STAMPA In crescita da un anno, dal marzo 2011 l Euribor si è letteralmente impennato. Le ripercussioni sulle rate dei mutui a tasso variabile. A) ANDAMENTO DELL EURIBOR Fino a metà 2008, la

Dettagli

REGOLAMENTO DI CONTABILITA

REGOLAMENTO DI CONTABILITA REGOLAMENTO DI CONTABILITA dell Azienda Speciale del Comune di Cavriago CavriagoServizi Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 30 luglio 2008 I N D I C E CAPO I FINALITA E CONTENUTO

Dettagli

REGOLAMENTO CONSULTA COMUNALE DEL VOLONTARIATO

REGOLAMENTO CONSULTA COMUNALE DEL VOLONTARIATO REGOLAMENTO CONSULTA COMUNALE DEL VOLONTARIATO Approvato con deliberazione del C.C. n. 25 del 29/05/2013 Foglio 2/6 L Amministrazione Comunale di Settimo Milanese, al fine di riconoscere e valorizzare

Dettagli

Spett.le ISVAP Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e Interesse Collettivo 00184 ROMA regolamentopolizzemutui@isvap.

Spett.le ISVAP Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e Interesse Collettivo 00184 ROMA regolamentopolizzemutui@isvap. Spett.le ISVAP Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e Interesse Collettivo 00184 ROMA regolamentopolizzemutui@isvap.it Milano, 16 aprile 2012 OGGETTO: Osservazioni Altroconsumo su: Documento

Dettagli

Osservatorio. progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive

Osservatorio. progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive Osservatorio progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive ARCOCONSUMATORI Via Forti 27, Pescara Tel. 085 28212 www.arcoconsumatori.com In collaborazione con www.finanzeuropa.com Osservatorio

Dettagli

Art. 82 L.R. 8/02 FONDO DI ROTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI PROGRAMMI PLURIENNALI DI EDILIZIA RESIDENZIALE AGEVOLATA

Art. 82 L.R. 8/02 FONDO DI ROTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI PROGRAMMI PLURIENNALI DI EDILIZIA RESIDENZIALE AGEVOLATA Art. 82 L.R. 8/02 FONDO DI ROTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI PROGRAMMI PLURIENNALI DI EDILIZIA RESIDENZIALE AGEVOLATA CONVENZIONE CON ISTITUTI DI CREDITO Tra: Sviluppo Lazio S.p.A. (di seguito Sviluppo

Dettagli

Ispettorato centrale per il controllo della qualità dei prodotti agroalimentari

Ispettorato centrale per il controllo della qualità dei prodotti agroalimentari Ispettorato centrale per il controllo della qualità dei prodotti agroalimentari Le attività dell Ispettorato centrale per il controllo della qualità dei prodotti agroalimentari L Ispettorato è organo di

Dettagli

MANOVRA ECONOMICA 2009

MANOVRA ECONOMICA 2009 MANOVRA ECONOMICA 2009 Rassegna stampa on line 25 luglio 2008 a cura dell ufficio stampa Anaao Assomed CONTRO LA MANOVRA SCIOPERO D'OTTOBRE L'INTERSINDACALE PRESENTA INIZIATIVE DI PROTESTA. UNA DELLE

Dettagli

SMS - Mobilità studenti ai fini di studio. Modello di Accordo Link Campus University/Studente clausole minime obbligatorie (fac-simile)

SMS - Mobilità studenti ai fini di studio. Modello di Accordo Link Campus University/Studente clausole minime obbligatorie (fac-simile) SMS - Mobilità studenti ai fini di studio Modello di Accordo Link Campus University/Studente clausole minime obbligatorie (fac-simile) L Accordo deve essere firmato prima dallo studente e successivamente

Dettagli

Contributo di Altroconsumo

Contributo di Altroconsumo Contributo di Altroconsumo Audizione sulla filiera dell automotive in Italia a seguito della grande crisi del gruppo Volkswagen presso la X Commissione (Attività produttive, commercio e turismo) della

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Artigiano che lavora da solo (reddito annuo di 35.000 euro)

Artigiano che lavora da solo (reddito annuo di 35.000 euro) TASSE RECORD: PER LE MICRO-IMPRESE PRESSIONE FISCALE FINO AL 63% Per le aziende con meno di 10 addetti, nel le tasse sono aumentate: colpito il 95% del totale delle imprese ===============================================================

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO INTERMITTENTE

Scheda approfondita LAVORO INTERMITTENTE Scheda approfondita LAVORO INTERMITTENTE Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it

RASSEGNA STAMPA. A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it RASSEGNA STAMPA A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it ! "! # $ % & # Medici e responsabilità professionale. Quasi nove su dieci già assicurati. Ma le polizze non fanno stare comunque

Dettagli

Comunicato stampa CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE

Comunicato stampa CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE Comunicato stampa GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA: I RISULTATI DI BILANCIO 2008 CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE Dati economici consolidati riclassificati Proventi Operativi Netti

Dettagli

Statuto dell Associazione di Promozione Sociale denominata AL CENTRO DELLA VITA TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. ART. 1 ( Denominazione e sede )

Statuto dell Associazione di Promozione Sociale denominata AL CENTRO DELLA VITA TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. ART. 1 ( Denominazione e sede ) Statuto dell Associazione di Promozione Sociale denominata AL CENTRO DELLA VITA TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 ( Denominazione e sede ) 1. E costituita Associazione denominata Al Centro della Vita.

Dettagli

SIRS DI BOLOGNA 4 APRILE 2014

SIRS DI BOLOGNA 4 APRILE 2014 SIRS DI BOLOGNA 4 APRILE 2014 Dai problemi alle soluzioni: relazioni corrette tra RLS, Medico Competente e Datore di Lavoro Spisni Andrea -Coordinatore SIRS di Bologna -SIRSRER -RLS AUSL di Bologna Andrea

Dettagli

LAVORO ACCESSORIO Incontro Centro Studi 14/10/2014. A cura di Luca Furfaroe Monica Fogliatto

LAVORO ACCESSORIO Incontro Centro Studi 14/10/2014. A cura di Luca Furfaroe Monica Fogliatto LAVORO ACCESSORIO Incontro Centro Studi 14/10/2014 A cura di Luca Furfaroe Monica Fogliatto Lavoro ACCESSORIO Le prestazioni di lavoro accessorio sono attività lavorative svolte senza l instaurazione di

Dettagli

DISPOSIZIONI DEL CODICE CIVILE (Libro I, Titolo II, Capo II)

DISPOSIZIONI DEL CODICE CIVILE (Libro I, Titolo II, Capo II) DISPOSIZIONI DEL CODICE CIVILE (Libro I, Titolo II, Capo II) CODICE CIVILE Artt. 14-42 CAPO II Delle associazioni e delle fondazioni Art. 14. Atto costitutivo Art. 15.Revoca dell atto costitutivo della

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO ASSEMBLEA ORDINARIA

ORDINE DEL GIORNO ASSEMBLEA ORDINARIA Unipol Gruppo Finanziario Relazioni degli Amministratori sulle proposte di deliberazione all Assemblea Ordinaria degli Azionisti del 18 giugno 2015 ORDINE DEL GIORNO ASSEMBLEA ORDINARIA 1. Bilancio d esercizio

Dettagli

24-NOV-2015 da pag. 37 foglio 1

24-NOV-2015 da pag. 37 foglio 1 Tiratura 09/2015: 391.681 Diffusione 09/2015: 270.207 Lettori Ed. II 2015: 2.458.000 Quotidiano - Ed. nazionale Dir. Resp.: Ezio Mauro da pag. 37 24/11/2015 Responsabilità professionale. Intervista a Trojano

Dettagli

Statuto. Art. 1 - Costituzione. Art. 2 - Sede. Art. 3 - Scopi dell Associazione

Statuto. Art. 1 - Costituzione. Art. 2 - Sede. Art. 3 - Scopi dell Associazione Statuto Associazione per il Gemellaggio Prato - Ebensee Art. 1 - Costituzione Per iniziativa del Comune di Prato e dell ANED sezione di Prato è costituita, ai sensi dell art. 14 e seguenti del Codice Civile,

Dettagli

QUADERNO TECNICO IL MERCATO DEI MUTUI E L ATTUAZIONE DEL PLAFOND CASSA DEPOSITI E PRESTITI

QUADERNO TECNICO IL MERCATO DEI MUTUI E L ATTUAZIONE DEL PLAFOND CASSA DEPOSITI E PRESTITI QUADERNO TECNICO IL MERCATO DEI MUTUI E L ATTUAZIONE DEL PLAFOND CASSA DEPOSITI E PRESTITI 7 maggio 2014 GR Centro Studi Acen Il tema dei mutui alle famiglie è essenziale nel sistema delle costruzioni

Dettagli

RETI TELEMATICHE ITALIANE S.P.A. IN FORMA ABBREVIATA RETELIT S.P.A.

RETI TELEMATICHE ITALIANE S.P.A. IN FORMA ABBREVIATA RETELIT S.P.A. RETI TELEMATICHE ITALIANE S.P.A. IN FORMA ABBREVIATA RETELIT S.P.A. Sede in Milano, Viale F. Restelli n. 3/7 Registro delle Imprese di Milano n. 1595443 www.retelit.it Relazione illustrativa redatta dagli

Dettagli

COMUNE DI SASSARI VERBALE DI CONTRATTAZIONE PROTOCOLLO AGGIUNTIVO AL C.C.D.I. DEL 11 APRILE 2001

COMUNE DI SASSARI VERBALE DI CONTRATTAZIONE PROTOCOLLO AGGIUNTIVO AL C.C.D.I. DEL 11 APRILE 2001 COMUNE DI SASSARI VERBALE DI CONTRATTAZIONE PROTOCOLLO AGGIUNTIVO AL C.C.D.I. DEL 11 APRILE 2001 In data 30 Novembre 2009, presso la sede di Palazzo Ducale del Comune di Sassari, la delegazione trattante

Dettagli

POLITICA DI APPROVVIGIONAMENTO SOSTENIBILE

POLITICA DI APPROVVIGIONAMENTO SOSTENIBILE 2015-2018 LE NOSTRE CONVINZIONI La nostra politica di approvvigionamento sostenibile si ispira ai principi del Codice di Condotta per la Pesca Responsabile della FAO Dipartimento Pesca. In particolare,

Dettagli

STATUTO. Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia. Art. 4) La fondazione si propone di promuovere studi ed analisi sui temi

STATUTO. Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia. Art. 4) La fondazione si propone di promuovere studi ed analisi sui temi STATUTO Art. 1) E costituita una fondazione denominata Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia Art. 2) La fondazione ha sede in Palermo, in Via Messina n. 15 Art. 3) La fondazione ha durata illimitata.

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli