Collocamento Mirato di Pisa

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Collocamento Mirato di Pisa"

Transcript

1 Incontro SDS Pisa 25/01/16 Collocamento Mirato di Pisa

2 Legge 68/99 Normativa di riferimento L inserimento delle persone con disabilità nel mondo del lavoro è una realtà regolamentata dalla legge 12 marzo 1999 n 68, che rappresenta uno strumento per favorire le modalità d integrazione di persone con disabilità nel mondo del lavoro. La Regione e la responsabile istituzionale del collocamento al lavoro delle persone disabili.

3 Legge 68/99 Soggetti beneficiari (Art. 1) Persone, in età lavorativa, affette da minorazioni fisiche, psichiche o sensoriali o portatori di handicap intellettivo, che comportino una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%, (determinato dal A.S.L.) Invalidi del lavoro con invalidità superiore al 33% (determinato dal INAIL -Istituto nazionale per l assicurazione contro gli infortuni sul lavoro ) Non vedenti e sordomuti (cecità assoluta o capacità visiva non superiore ad un decimo in entrambi gli occhi; sordomuti colpiti da sordità dalla nascita o prima dell apprendimento della lingua parlata) Invalidi di guerra, Invalidi civili di guerra e per servizio

4 Legge 68/99 Collocamento Mirato (Art. 2) Per collocamento mirato dei disabili si intende quella serie di strumenti tecnici e di supporto che permettono di valutare adeguatamente le persone con disabilità nelle loro capacità lavorative e di inserirle nel posto adatto, attraverso analisi di posti di lavoro, forme di sostegno, azioni positive e soluzioni dei problemi connessi con gli ambienti, gli strumenti e le relazioni interpersonali sui luoghi di lavoro.

5 Legge 68/99 Assunzioni obbligatorie (Art. 3) Sono tenuti all'assunzione obbligatoria, così come previsto dalla L. 68/99, art. 3, tutti i datori di lavoro, pubblici e privati, nelle seguenti misure: da 15 a 35 dipendenti: 1 assunzione. da 35 a 50 dipendenti: 2 assunzioni. da oltre 50 dipendenti: 7% dei lavoratori occupati.

6 Collocamento Mirato Servizio gestito dalla Regione Toscana, che ha come obiettivo la promozione dell inserimento e della integrazione lavorativa delle persone disabili nel mondo del lavoro, attraverso azioni di consulenza e supporto sia alle aziende sia ai futuri lavoratori. Il servizio è presente nei Centri per l'impiego di Pisa, Pontedera, Santa Croce e Volterra.

7 Requisiti di Iscrizione Iscrizione al Collocamento Ordinario Certificato di riconoscimento di invalidità civile (minimo 46%). Disoccupato o occupato (con un reddito individuale non superiore a euro lordi annui, esentati i redditi da pensione di invalidità ). Assolvimento obbligo scolastico Domiciliato in Provincia di Pisa

8 Funzione Amministrativa Si occupa di: Iscrizioni agli elenchi provinciali degli invalidi disabili, di lavoro, ciechi e sordomuto, orfani e vedove dei deceduti per causa di lavoro, guerra o servizio. Richieste di nulla osta ad INPS/INAIL. Revisione del prospetto informativo. Invio delle candidature alle aziende in risposta alle offerte inviate dalle ditte. Graduatorie in base a bandi pubblici (Legge 68/99). Rilascio delle ottemperanze. Gestione amministrative degli esoneri parziali, le compensazioni territoriali e la stipula delle convenzioni.

9 Funzioni di Accompagnamento Mirato

10 Funzioni di Accompagnamento Mirato Questo servizio svolge percorsi di orientamento e consulenza per la definizione di un percorso individualizzato di inserimento lavorativo, volto all avvicinamento e all inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro, con l utilizzo di diversi strumenti, come corsi di formazione, tirocini formativi mirati, incrocio domanda offerta di lavoro, preparazione del curriculum e simulazioni di colloqui di selezione di personale.

11 Colloqui di Orientamento: Durata 30, con l obiettivo di individuare oltre ad informazioni relative alla esperienza e formazione pregressa anche gli interessi sia professionali che formativi dell utente, informazione che viene analizzata alla luce dei vincoli di salute e delle offerte lavorative che arrivano dal territorio, in modo di individuare sia un percorso individuale verso l inserimento lavorativo, sia gli strumenti più idonei per favorire il raggiungimento degli obiettivi. Mediazione: Consulenze individuali per il miglioramento del profilo professionale relativo al percorso individuale accordato nel colloquio di orientamento, utilizzando gli strumenti più adatti ai bisogni e vincoli dell utente.

12 Strumenti

13 Strumenti Percorsi Formativi on the Job: Il tirocinio è una esperienza formativa, orientativa e professionalizzante per favorire l occupabilità e promuovere l inserimento o il reinserimento nel mondo del lavoro. Non è un rapporto di lavoro. Durata: Minima 3 mesi, massima 12 mesi (inclusa proroga). Rimborso : 500 euro mensili. Le aziende sono rimborsate al 100%. Contributi : Alla fine del tirocinio le aziende ricevono per la formazione offerta al tirocinante 1500 euro e 500 addizionali se l azienda fa una proroga del percorso. Inoltre sono previsti ulteriori contributi economici se il tirocinante viene assunto (gli importi cambiano in base alla durata del contratto e l orario). Beneficiari: Aziende private, cooperative sociale, associazioni, onlus con sede in Provincia di Pisa, per i nostri iscritti come invalidi civili o invalidi di lavoro.

14 Strumenti Progetto TRIO: Percorsi formativi FAD con il supporto di un tutor in nostra sede. Simulazione di colloqui di selezione Redazione di CV Preselezione: Incrocio domanda Offerta.

15 Strumenti Progetto Giovani Si - Tirocini: Beneficiari: Utenti iscritti al Collocamento Mirato (In caso di soggetto disabile non c e limiti d età). Soggetti pubblici o privati, con almeno un dipendente a tempo indeterminato. Questi tirocini non rientrano nel computo del numero dei tirocini attivabili. Durata: Minima 2 mesi e massima 12 mesi, anche replicabile. Il tirocinio può essere ripetuto in strutture diverse oppure nella stessa per lo stesso periodo; Le ore massime previste nel progetto formativo devono essere inferiori al massimo previsto da CCNL applicato del soggetto ospitante.

16 Rimborso : Il soggetto ospitante deve erogare al/alla tirocinante un rimborso spese forfetario di almeno 500,00 mensili lorde. Contributi : Le aziende sono rimborsate al 100%. Inoltre sono previsti ulteriori contributi economici se il tirocinante viene assunto (gli importi cambiano in base alla durata del contratto e l orario).

17 Assunzioni 2014 M F Totali Invalidi Fisici Invalidi Psichiatrici e Intellettivi CP

18 Assunzioni del Collocamento Mirato di Pisa 2014

19 Assunzioni per settore 2014

20 Assunzioni per tipo di mansione 2014

21 Tipo di impiego ricoperto da utenti con diagnosi psichiatriche e ritardo intellettivo 2014

22 Assunzioni 2015 M F Totali Invalidi Fisici Invalidi Psichiatrici e Intellettivi CP

23 Assunzioni del Collocamento Mirato di Pisa 2015

24 Assunzioni per settore 2015

25 Assunzioni per tipo di mansione 2015

26 Tipo di impiego ricoperto da utenti con diagnosi psichiatriche e ritardo intellettivo 2015

27 Percorsi Formativi on the job 2014 Totali Invalidi Fisici Invalidi Psichiatrici e Intellettivi Totali * 29.9% Invalidi Psichiatrici e Intellettivi

28 Percorsi Formativi on the job 2015 Totali Invalidi Fisici Invalidi Psichiatrici e Intellettivi Totali * 58% Invalidi Psichiatrici e Intellettivi

29 Grazie!!!

IL COLLOCAMENTO MIRATO INTERVENTI PER L OCCUPAZIONE DEI LAVORATORI DISABILI. Rovereto, 16 marzo 2017 Renata Magnago

IL COLLOCAMENTO MIRATO INTERVENTI PER L OCCUPAZIONE DEI LAVORATORI DISABILI. Rovereto, 16 marzo 2017 Renata Magnago IL COLLOCAMENTO MIRATO INTERVENTI PER L OCCUPAZIONE DEI LAVORATORI DISABILI Rovereto, 16 marzo 2017 Renata Magnago 1 Legge 68/1999 - Soggetti beneficiari Persone in età lavorativa affette da minorazioni

Dettagli

COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO

COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO La Nuova Normativa introdotta dal D.Lgs. 151 Firenze, 28 aprile 2016 Dott.ssa Veronica Rovai LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO Legge 12 marzo 1999 n. 68 Legge delega n.183/2014 art.

Dettagli

Misure per la tutela giudiziaria delle persone con disabilità vittime di discriminazione

Misure per la tutela giudiziaria delle persone con disabilità vittime di discriminazione LEGGE 5 FEBBRAIO 1992 N.104 Legge - Quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate ( art.8 Inserimento ed integrazione sociale - art.17 Formazione profesionale -

Dettagli

Settore WELFARE, TURISMO E CULTURA Servizio POLITICHE DEL LAVORO E CENTRI PER L IMPIEGO COLLOCAMENTO MIRATO

Settore WELFARE, TURISMO E CULTURA Servizio POLITICHE DEL LAVORO E CENTRI PER L IMPIEGO COLLOCAMENTO MIRATO Settore WELFARE, TURISMO E CULTURA Servizio POLITICHE DEL LAVORO E CENTRI PER L IMPIEGO COLLOCAMENTO MIRATO RIFERIMENTI NORMATIVI 1 L. 68/99 e successive modifiche e integrazioni Norme per il diritto al

Dettagli

Legge 68/99 Collocamento Obbligatorio. Incentivi alle assunzioni lavoratori disabili

Legge 68/99 Collocamento Obbligatorio. Incentivi alle assunzioni lavoratori disabili Legge 68/99 Collocamento Obbligatorio Incentivi alle assunzioni lavoratori disabili La legge 68/99 prevede delle forme di agevolazioni rivolte ai datori di lavoro che procedono all'assunzione di persone

Dettagli

Invalidita civile disabilita lavoro

Invalidita civile disabilita lavoro Associazione Crescere Gli Incontri del Sabato 28 marzo 2009 A cura dell Assistente Sociale Dr.ssa Fabrizia Capitani Invalidita civile disabilita lavoro Associazione Crescere Gli Incontri del Sabato 28

Dettagli

Legge 68/99 e Legge Biagi

Legge 68/99 e Legge Biagi Legge 68/99 e Legge Biagi Quale gestione degli articoli 12, 12 bis L.68/99 e 14 D.lgs. 276/03? Workshop di approfondimento Vercelli 11 luglio 2012 ore 9,00 - Claudio Messori Convenzioni possibili oltre

Dettagli

LA LEGGE 68/99. Una rete di servizi per favorire l inserimento al lavoro dei soggetti con disabilità

LA LEGGE 68/99. Una rete di servizi per favorire l inserimento al lavoro dei soggetti con disabilità LA LEGGE 68/99 Una rete di servizi per favorire l inserimento al lavoro dei soggetti con disabilità LA LEGGE 68 Che cos è La normativa si propone come finalità di attuare una rete di servizi di sostegno

Dettagli

L OPERATORE SOCIALE NELLE COMMISSIONI MEDICO LEGALI PER LA L. 68/99. Dott. Ludovico Carnile Psicologo Clinico Operatore Sociale presso CML Caserta

L OPERATORE SOCIALE NELLE COMMISSIONI MEDICO LEGALI PER LA L. 68/99. Dott. Ludovico Carnile Psicologo Clinico Operatore Sociale presso CML Caserta L OPERATORE SOCIALE NELLE COMMISSIONI MEDICO LEGALI PER LA L. 68/99 Dott. Ludovico Carnile Psicologo Clinico Operatore Sociale presso CML Caserta Legge 12 marzo 1999 n 68 «Norme per il Diritto al lavoro

Dettagli

La normativa vigente. Legge 68/99, Regolamento CE n 2204/2002, Convenzione ONU 30 marzo 2007

La normativa vigente. Legge 68/99, Regolamento CE n 2204/2002, Convenzione ONU 30 marzo 2007 Disabilità e lavoro L accesso al lavoro. Conoscenze nuove e capacità strategiche La normativa vigente. Legge 68/99, Regolamento CE n 2204/2002, Convenzione ONU 30 marzo 2007 La nozione di disabilità in

Dettagli

Legge n. 68 del così come modificata dalla legge n. 92 del "Norme per il diritto al lavoro dei disabili"

Legge n. 68 del così come modificata dalla legge n. 92 del Norme per il diritto al lavoro dei disabili Legge n. 68 del 12.03.1999 così come modificata dalla legge n. 92 del 28.06.2012 "Norme per il diritto al lavoro dei disabili" Obiettivi La Legge 68/1999 promuove l integrazione delle persone disabili

Dettagli

#Synergie68 nasce come specializzazione dedicata esclusivamente alla gestione di tutti i processi legati alla Legge 68/99 su categorie protette,

#Synergie68 nasce come specializzazione dedicata esclusivamente alla gestione di tutti i processi legati alla Legge 68/99 su categorie protette, # SYNERGIE68 #Synergie68 nasce come specializzazione dedicata esclusivamente alla gestione di tutti i processi legati alla Legge 68/99 su categorie protette, disabili e sul loro inserimento lavorativo.

Dettagli

Lavoro e disabilità. 5 maggio Gli incontri del Sabato. Lavoro e tutele.

Lavoro e disabilità. 5 maggio Gli incontri del Sabato. Lavoro e tutele. Lavoro e disabilità 5 maggio 2012 Gli incontri del Sabato. Lavoro e tutele. Di Fabrizia Capitani- Assistente Sociale Azienda Ospedaliero-Universitaria S. Orsola Malpighi Bologna La legge 68/99: ha come

Dettagli

AVVISI PER CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI COLLOCAMENTO MIRATO DI FIRENZE FONDO REGIONALE LEGGE

AVVISI PER CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI COLLOCAMENTO MIRATO DI FIRENZE FONDO REGIONALE LEGGE AVVISI PER CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI COLLOCAMENTO MIRATO DI FIRENZE FONDO REGIONALE LEGGE 68/99 anno 2017 http://www.cittametropolitana.fi.it/collocamento-mirato/avvisi-pubblici-collocamento-disabili-e-categorie-protette/

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA - SPORTELLO COMUNALE PER IL LAVORO TIROCINI FORMATIVI IN EMILIA ROMAGNA SINTESI DELLA LEGGE

COMUNE DI BOLOGNA - SPORTELLO COMUNALE PER IL LAVORO TIROCINI FORMATIVI IN EMILIA ROMAGNA SINTESI DELLA LEGGE Legge regionale n. 7 del 19 luglio 2013 con modifiche della Legge regionale n. 14/2015 Premesse 1) le Regioni hanno competenza esclusiva in materia 2) Legge Fornero > Linee Guida > Accordo Stato-Regioni

Dettagli

I Servizi dei Centri per l Impiego. Dott.ssa Adelina Pietroleonardo Direttrice Centro per l Impiego di Pescara

I Servizi dei Centri per l Impiego. Dott.ssa Adelina Pietroleonardo Direttrice Centro per l Impiego di Pescara I Servizi dei Centri per l Impiego Dott.ssa Adelina Pietroleonardo Direttrice Centro per l Impiego di Pescara Accoglienza Sportelli Specialistici Autoimprenditorialità Assistenti familiari LIS (interprete

Dettagli

Studio di Consulenza del Lavoro Pini & Associati Associazione Professionale

Studio di Consulenza del Lavoro Pini & Associati Associazione Professionale Borgo San Lorenzo lì 05 ottobre 2016 Alla Clientela in indirizzo IL COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO DEI LAVORATORI DISABILI Riteniamo utile, anche in considerazione di alcune modifiche normative, riepilogare

Dettagli

Corso di Specializzazione per il Sostegno Università di Pisa. A cura di M. Gabriella Bonomi

Corso di Specializzazione per il Sostegno Università di Pisa. A cura di M. Gabriella Bonomi Corso di Specializzazione per il Sostegno Università di Pisa A cura di M. Gabriella Bonomi M. Gabriella Bonomi 1 Dopo la scuola Dopo la scuola si aprono diverse possibilità che possono portare a percorsi

Dettagli

QUESTIONARIO FP06U - Funzioni nel campo dello Sviluppo economico

QUESTIONARIO FP06U - Funzioni nel campo dello Sviluppo economico Servizi del Mercato del Lavoro QUADRO D Personale impiegato direttamente dall'ente, contabilizzato nei Servizi del Mercato del Lavoro o comunque addetto a tali servizi Unità persona/anno D01 Personale

Dettagli

Linee guida. Aventi diritto. Modifiche introdotte alla legge 68/99 dal Job Act

Linee guida. Aventi diritto. Modifiche introdotte alla legge 68/99 dal Job Act Il decreto legislativo del 14/9/2015 n 151 http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2015/09/23/15g00164/sg -, in attuazione della legge conosciuta come Jobs Act ( legge del 10/12/2014, n.183 -http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2014/12/15/14g00196/sg-),

Dettagli

Settore Formazione Professionale, Lavoro, Politiche Sociali Ufficio :Centri per l impiego

Settore Formazione Professionale, Lavoro, Politiche Sociali Ufficio :Centri per l impiego Allegato 2 (Da presentare in triplice copia) PROT. DEL CONVENZIONE DI INTEGRAZIONE LAVORATIVA PER L AVVIAMENTO DI DISABILI CHE PRESENTANO PARTICOLARI CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA DI INSERIMENTO NEL CICLO

Dettagli

LEGGE 12 MARZO 1999, N. 68 - ARTICOLO 2 COLLOCAMENTO MIRATO

LEGGE 12 MARZO 1999, N. 68 - ARTICOLO 2 COLLOCAMENTO MIRATO LEGGE 12 MARZO 1999, N. 68 - ARTICOLO 2 COLLOCAMENTO MIRATO Per collocamento mirato dei disabili si intende quella serie di strumenti tecnici e di supporto che permettono di valutare adeguatamente le persone

Dettagli

Incontro informativo

Incontro informativo Incontro informativo I SEMINARI DEL LAVORO Le novità in tema di collocamento obbligatorio e i servizi di supporto all inserimento Milano, 24 gennaio 2012 1 Incontro informativo I SEMINARI DEL LAVORO Le

Dettagli

mirato Milano provincia e provincia

mirato Milano provincia e provincia Disabili ollocamento iscritti mirato al collocamento Milano e mirato Milano provincia e provincia Iscritti al 31 dicembre 2016 24413 Disponibili al lavoro 4856 Iscritti al 31 dicembre 2016 24413 Disponibili

Dettagli

QUARTA RELAZIONE AL PARLAMENTO SULLO STATO DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE 12 MARZO 1999, N. 68 NORME PER IL DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI ANNI

QUARTA RELAZIONE AL PARLAMENTO SULLO STATO DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE 12 MARZO 1999, N. 68 NORME PER IL DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI ANNI QUARTA RELAZIONE AL PARLAMENTO SULLO STATO DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE 12 MARZO 1999, N. 68 NORME PER IL DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI ANNI 2006 2007 RIEPILOGO PRINCIPALI DATI STATISTICI LA CONDIZIONE OCCUPAZIONALE

Dettagli

17 aprile A cura dell Avvocato R. Cristiani

17 aprile A cura dell Avvocato R. Cristiani 17 aprile 2010 A cura dell Avvocato R. Cristiani Il Certificato medico: AP68 Alcune specifiche... Selezionando questa casella la persona sarà valutata per il riconoscimento dell indennità di accompagnamento

Dettagli

Proposta di Regolamento regionale in materia di Tirocini Documento di sintesi

Proposta di Regolamento regionale in materia di Tirocini Documento di sintesi Proposta di Regolamento regionale in materia di Tirocini Documento di sintesi 1. Impostazione La proposta di Regolamento regionale sui tirocini in attuazione dell articolo 18 della Legge regionale n.22/2006

Dettagli

Scade alla fine del mese di gennaio il

Scade alla fine del mese di gennaio il 59_72.qxd 23/01/2008 22.46 Pagina 67 IL COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO SI RINNOVA I nuovi obblighi dei datori di lavoro a seguito dell'entrata in vigore della legge sul welfare di Giuseppe Buscema - Consulente

Dettagli

AGEVOLAZIONI PER L ASSUNZIONI DEI LAVORATORI DISABILI. (Art. 13 della legge 12 marzo 1999, n. 68)

AGEVOLAZIONI PER L ASSUNZIONI DEI LAVORATORI DISABILI. (Art. 13 della legge 12 marzo 1999, n. 68) AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GROSSETO Settore Promozione Economica e Attività Formative Servizi per l Impiego Via Scrivia, n. 10, Tel. 0564/484724 725 E-mail: urp@provincia.grosseto.it AGEVOLAZIONI PER

Dettagli

L attenzione alla qualità dei tirocini

L attenzione alla qualità dei tirocini L attenzione alla qualità dei tirocini L'esperienza della Regione Toscana Roma 4 dicembre 2013 Gabriele Grondoni Dirigente Settore Formazione e Orientamento Regione Toscana Giunta Reg.le la legge regionale

Dettagli

I SERVIZI OFFERTI AI CITTADINI

I SERVIZI OFFERTI AI CITTADINI PROGETTI DI CONTINUITA SCUOLA-LAVORO - Studenti in obbligo formativo con disabilità accertata dalla Commissione medica integrata ai sensi della Legge n. 104/1992 o con certificazione scolastica rilasciata

Dettagli

TIROCINIO E APPRENDISTATO

TIROCINIO E APPRENDISTATO TIROCINIO E APPRENDISTATO PRESENTAZIONE A cura di: Dott.ssa Vaccaneo Daniela Responsabile Servizio Incontro Domanda/Offerta di lavoro Centro per l Impiego di Vercelli SERVIZIO TIROCINI Il tirocinio si

Dettagli

Via Marconi, 67 13878 Candelo Biella Telefono 015/2537320 Cellulare 347/4070467 Fax 015/2537320 E-mail silviagirardi75@gmail.com

Via Marconi, 67 13878 Candelo Biella Telefono 015/2537320 Cellulare 347/4070467 Fax 015/2537320 E-mail silviagirardi75@gmail.com F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Via Marconi, 67 13878 Candelo Biella Telefono 015/2537320 Cellulare 347/4070467 Fax 015/2537320

Dettagli

Monica Moisello Marisa Massolo

Monica Moisello Marisa Massolo RELATORI Monica Moisello Marisa Massolo Responsabile Servizio di Mediazione al Lavoro per Disabili, Provincia di Genova, ISFORCOOP, Genova Responsabile Servizio di Orientamento per Disabili, Provincia

Dettagli

PROVINCIA DI CASERTA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO Servizio 1 - Collocamento Provinciale Disabili

PROVINCIA DI CASERTA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO Servizio 1 - Collocamento Provinciale Disabili Data di Pubblicazione: 28/01/2013 Data Scadenza : 18/02/2013 PROVINCIA DI CASERTA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO Servizio 1 - Collocamento Provinciale Disabili SCHEMA DI AVVISO PUBBLICO ATTUAZIONE DI TIROCINI

Dettagli

Si riporta di seguito l elenco di tutti i soggetti destinatari, distinguendo tra disabili e categorie protette :

Si riporta di seguito l elenco di tutti i soggetti destinatari, distinguendo tra disabili e categorie protette : Per collocamento mirato si intende il complesso degli strumenti che permettono di valutare adeguatamente le persone con disabilità sulla base delle loro capacità lavorative al fine di inserirle nella professione

Dettagli

LAVORATORE DISABILE LE INFORMAZIONI CHE VORREI RICEVERE... PROVINCIA DI ORISTANO ASSESSORATO AL LAVORO SERVIZIO INSERIMENTO MIRATO

LAVORATORE DISABILE LE INFORMAZIONI CHE VORREI RICEVERE... PROVINCIA DI ORISTANO ASSESSORATO AL LAVORO SERVIZIO INSERIMENTO MIRATO LAVORATORE DISABILE LE INFORMAZIONI CHE VORREI RICEVERE... PROVINCIA DI ORISTANO ASSESSORATO AL LAVORO SERVIZIO INSERIMENTO MIRATO 1 La presente Guida vuole fornire un utile vademecum agli iscritti negli

Dettagli

Fondo regionale per l occupazione dei diversamente abili

Fondo regionale per l occupazione dei diversamente abili Assessorato al Lavoro, Formazione Professionale e Politiche Sociali Ufficio Inserimento Mirato disabili e beneficiari Legge 68/99 Fondo regionale per l occupazione dei diversamente abili Oristano 02 aprile

Dettagli

SERVIZI PER L IMPIEGO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA

SERVIZI PER L IMPIEGO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA SERVIZI PER L IMPIEGO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA Rapporto annuale del Collocam ento Obbligatorio Anno 2 0 0 8 SOMMARIO 1. DISABILI ISCRITTI ALL ELENCO DEI BENEFICIARI DELLA LEGGE 68/99 3 1.1 Totale dei

Dettagli

L Assegno per il Lavoro

L Assegno per il Lavoro L Assegno per il Lavoro Potenzialità e sfide dello strumento per il finanziamento della domanda individuale Beniamino Caputo AT FSE Direzione Lavoro Regione del Veneto Veneto Lavoro Che cos è l Assegno

Dettagli

PROVINCIA DI PISA Servizio Formazione e Lavoro AVVISO PUBBLICO per Tirocini formativi Annualità 2008

PROVINCIA DI PISA Servizio Formazione e Lavoro AVVISO PUBBLICO per Tirocini formativi Annualità 2008 PROVINCIA DI PISA Servizio Formazione e Lavoro AVVISO PUBBLICO per Tirocini formativi Annualità 2008 Premesso La Provincia di PISA adotta il presente avviso in coerenza ed attuazione: - della Legge 18

Dettagli

REGIONE TOSCANA Giunta Regionale. Regione Toscana - Collocamento Mirato di Firenze

REGIONE TOSCANA Giunta Regionale. Regione Toscana - Collocamento Mirato di Firenze REGIONE TOSCANA Giunta Regionale Incentivi e Agevolazioni per l'inserimento lavorativo dei soggetti disabili Regione Toscana - Collocamento Mirato di Firenze - Agevolazioni & Incentivi - Per accedervi

Dettagli

Per i datori di lavoro da 15 a 35 dipendenti assunzione obbligatoria entro il

Per i datori di lavoro da 15 a 35 dipendenti assunzione obbligatoria entro il CIRCOLARE A.F. N. 23 del 16 Febbraio 2017 Ai gentili clienti Loro sedi Per i datori di lavoro da 15 a 35 dipendenti assunzione obbligatoria entro il 01.03.2017 Premessa Con D.Lgs. n. 151 del 14.09.2015

Dettagli

ALLEGATO D 1. Scheda ii. Scheda descrittiva della funzione ORIENTAMENTO DI PRIMO LIVELLO per target

ALLEGATO D 1. Scheda ii. Scheda descrittiva della funzione ORIENTAMENTO DI PRIMO LIVELLO per target DIPARTIMENTO SOCIALE DIREZIONE REGIONALE LAVORO, PARI OPPORTUNITÀ E POLITICHE GIOVANILI ALLEGATO D 1 Scheda ii. Scheda descrittiva della funzione ORIENTAMENTO DI PRIMO LIVELLO per target PRESTAZIONI esigibili

Dettagli

IL CENTRO PER L IMPIEGO, L ORIENTAMENTO E LA FORMAZIONE DI ANCONA. incontra L UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE

IL CENTRO PER L IMPIEGO, L ORIENTAMENTO E LA FORMAZIONE DI ANCONA. incontra L UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE IL CENTRO PER L IMPIEGO, L ORIENTAMENTO E LA FORMAZIONE DI ANCONA incontra L UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE COSA SONO I TIROCINI FORMATIVI? Il tirocinio è una misura formativa di politica attiva,

Dettagli

REGIONE TOSCANA. LEGGE REGIONALE 27 gennaio 2012, n. 3

REGIONE TOSCANA. LEGGE REGIONALE 27 gennaio 2012, n. 3 REGIONE TOSCANA LEGGE REGIONALE 27 gennaio 2012, n. 3 Modifiche alla legge regionale 26 luglio 2002 n. 32 (Testo unico della normativa della Regione Toscana in materia di educazione, istruzione, orientamento,

Dettagli

Riforma di Stage e Tirocini: requisiti 2013

Riforma di Stage e Tirocini: requisiti 2013 Riforma di Stage e Tirocini: requisiti 2013 4 Ottobre 2013 Il tirocinio formativo è una misura di politica attiva del lavoro che consiste in un periodo di formazione con inserimento in un contesto produttivo

Dettagli

Circolare N. 59 del 21 Aprile 2016

Circolare N. 59 del 21 Aprile 2016 Circolare N. 59 del 21 Aprile 2016 Assunzione disabili: al via gli incentivi per il 2016 Gentile cliente, la informiamo che è stato recentemente pubblicato il decreto del Ministero del Lavoro con cui vengono

Dettagli

L organizzazione e la certificazione dei servizi al lavoro per le persone con disabilità L operatore per l orientamento e l inserimento

L organizzazione e la certificazione dei servizi al lavoro per le persone con disabilità L operatore per l orientamento e l inserimento Provincia di Cagliari CSL Quartu Sant Elena Stefano La Porta Padova 13-14 maggio Seminario Maria Luisa Pombeni L organizzazione e la certificazione dei servizi al lavoro per le persone con disabilità L

Dettagli

Principi comuni in materia di tirocini, definizioni e tipologie

Principi comuni in materia di tirocini, definizioni e tipologie Emilia Romagna di Edoardo Morselli Introduzione L Emilia Romagna con la legge regionale n. 7 del 19 luglio 2013 Disposizioni in materia di tirocini. Modifiche alla legge regionale 1 agosto 2005, n. 17

Dettagli

I TIROCINI IN PIEMONTE. 10 maggio 2017

I TIROCINI IN PIEMONTE. 10 maggio 2017 I TIROCINI IN PIEMONTE 10 maggio 2017 I percorsi Scuola/Formazione-Lavoro Durante la scuola Alternanza scuola-lavoro Tirocinio Apprendistato di I livello Dopo la scuola o l università Tirocinio formativo

Dettagli

PROVINCIA DI CASERTA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO COLLOCAMENTO PROVINCIALE DISABILI

PROVINCIA DI CASERTA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO COLLOCAMENTO PROVINCIALE DISABILI PROVINCIA DI CASERTA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO COLLOCAMENTO PROVINCIALE DISABILI Data di Pubblicazione: 15/03/2011 Data Scadenza : 13/04/2011 AVVISO PUBBLICO ATTUAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO

Dettagli

Il diritto al lavoro delle persone con disabilità

Il diritto al lavoro delle persone con disabilità Roma, 5 aprile 2017 Il diritto al lavoro delle persone con disabilità nel Jobs Act Lilli Carollo Il diritto al lavoro delle persone con disabilità in ambito internazionale ed europeo Convezione ONU sui

Dettagli

I SERVIZI EROGATI DAI CENTRI PER L IMPIEGO. 17 marzo 2017 Paola Garbari

I SERVIZI EROGATI DAI CENTRI PER L IMPIEGO. 17 marzo 2017 Paola Garbari I SERVIZI EROGATI DAI CENTRI PER L IMPIEGO 17 marzo 2017 Paola Garbari PUNTI DELL INTERVENTO I CENTRI PER L IMPIEGO PUNTI DI RIFERIMENTO PER LAVORATORI E AZIENDE I SERVIZI MIRATI DI INCONTRO DOMANDA E

Dettagli

IL CENTRO PER L IMPIEGO DI ANCONA INCONTRA L UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE

IL CENTRO PER L IMPIEGO DI ANCONA INCONTRA L UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE IL CENTRO PER L IMPIEGO DI ANCONA INCONTRA L UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE TIROCINI FORMATIVI L.R. N. 2/2005, ART. 18 DGR N. 1134 del 29/07/2013 PRINCIPI E CRITERI APPLICATIVI Articolo 1: Il Tirocinio

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DEI TIROCINI IN LOMBARDIA

LE NUOVE REGOLE DEI TIROCINI IN LOMBARDIA Nota informativa novembre 2013 Direzione Sindacale Welfare Sicurezza sul lavoro LE NUOVE REGOLE DEI TIROCINI IN LOMBARDIA La Regione Lombardia ha deliberato i Nuovi indirizzi regionali in materia di tirocini

Dettagli

Legge 12 marzo 1999,n. 68, art. 13 Agevolazioni per le assunzioni

Legge 12 marzo 1999,n. 68, art. 13 Agevolazioni per le assunzioni data 18 dicembre 2003 protocollo 874 nota informativa Oggetto: Legge 12 marzo 1999,n. 68, art. 13 Agevolazioni per le assunzioni regolamentazione: D.M. 13 gennaio 2000, n. 91 Deliberazione della Giunta

Dettagli

Dall accertamento sanitario all inserimento lavorativo

Dall accertamento sanitario all inserimento lavorativo PROVINCIA DI GORIZIA Servizio Collocamento Mirato Dall accertamento sanitario all inserimento lavorativo Dott. Simone ZORZI Gorizia, 3 novembre 2009 Il collocamento mirato...la promozione dell'inserimento

Dettagli

ALLEGATO A2. Art. 2. Natura e durata del tirocinio formativo e di orientamento

ALLEGATO A2. Art. 2. Natura e durata del tirocinio formativo e di orientamento ALLEGATO A2 Il tirocinio è una misura formativa di politica attiva, finalizzata a creare un contatto diretto tra un soggetto ospitante e il tirocinante allo scopo di favorirne l arricchimento del bagaglio

Dettagli

Le nuove norme per il collocamento obbligatorio: facciamo il punto.

Le nuove norme per il collocamento obbligatorio: facciamo il punto. Le nuove norme per il collocamento obbligatorio: facciamo il punto. CENTRO STUDI Circolare n.02 del 2016 Carissimi amici e amiche, Moltissimi di voi ci hanno chiesto, alla luce dello spostamento della

Dettagli

06/10/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N Supplemento n. 2. Regione Lazio

06/10/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N Supplemento n. 2. Regione Lazio Regione Lazio DIREZIONE AFF. ISTITUZIONALI, PERSONALE E SIST. INFORMATIVI Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 30 settembre 2016, n. G11071 Approvazione dello schema di convenzione per Enti Pubblici

Dettagli

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo B I B L I O T E C A N A Z I O N A L E C E N T R A L E 50122 Firenze Piazza Cavalleggeri,1/a Tel. 055/249191 http://www.bncf.firenze.sbn.it AVVISO

Dettagli

Circolare N. 23 del 16 Febbraio 2017

Circolare N. 23 del 16 Febbraio 2017 Circolare N. 23 del 16 Febbraio 2017 Per i datori di lavoro da 15 a 35 dipendenti assunzione obbligatoria entro il 01.03.2017 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che il Ministero del

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO

CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO ISSM / SERVIZI AL LAVORO I. PREMESSA L ISTITUTO SALESIANO SAN MARCO ha nelle sue finalità la formazione e riqualificazione degli adulti come citato nel suo manuale della qualità:

Dettagli

C o n v e g n o 23 novembre 2015

C o n v e g n o 23 novembre 2015 C o n v e g n o 23 novembre 2015 Jobs act I nuovi decreti Le novità in materia di collocamento obbligatorio Dott.ssa Isabella De Vecchis Dott.ssa Raffaella Occhiuto Studio Associato Barillari Lapolla Cavalleri

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni... Pag. XIX Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie...» XXI

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni... Pag. XIX Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie...» XXI INDICE SOMMARIO Abbreviazioni... Pag. XIX Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie...» XXI PARTE PRIMA COSTITUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO Capitolo I ATTI PRELIMINARI ALL ASSUNZIONE

Dettagli

FASCE DEBOLI E INCLUSIONE SOCIALE

FASCE DEBOLI E INCLUSIONE SOCIALE FASCE DEBOLI E INCLUSIONE SOCIALE sommario Cos è l inclusione sociale pag. 4 Collocamento pag. 15 Solidarietà sociale pag. 5 Tutela previdenziale pag. 16 Disabili e categorie protette pag. 5 Persone detenute

Dettagli

Strumenti per il sostegno all inserimento lavorativo delle donne in uscita dalle situazioni di violenza

Strumenti per il sostegno all inserimento lavorativo delle donne in uscita dalle situazioni di violenza Strumenti per il sostegno all inserimento lavorativo delle donne in uscita dalle situazioni di violenza Corso di formazione per operatrici e volontarie dei centri antiviolenza aderenti alla rete D.i.Re.

Dettagli

Incontro informativo. Disabili e azienda: la programmazione degli inserimenti e le convenzioni con le cooperative sociali come strumenti di gestione

Incontro informativo. Disabili e azienda: la programmazione degli inserimenti e le convenzioni con le cooperative sociali come strumenti di gestione Incontro informativo I SEMINARI DEL LAVORO Disabili e azienda: la programmazione degli inserimenti e le convenzioni con le cooperative sociali come strumenti di gestione Milano, 27 gennaio 2011 1 Incontro

Dettagli

Principi comuni in materia di tirocini, definizioni e tipologie

Principi comuni in materia di tirocini, definizioni e tipologie Toscana di Alessandra Innesti Introduzione Il 31 marzo 2012, con la pubblicazione sul BURT del regolamento emanato con decreto del Presidente della Giunta regionale n.11/r del 22 marzo 2012, è entrata

Dettagli

COMUNI DI COMPETENZA BAGNOLO DEL SALENTO CANNOLE CASTRIGNANO DEI GRECI CORIGLIANO D OTRANTO CURSI GIURDIGNANO MAGLIE MELPIGNANO MURO LECCESE OTRANTO PALMARIGGI SCORRANO SERVIZI ALLE PERSONE Accoglienza

Dettagli

Programma FIxO Scuola & Università NORMATIVA TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO REGIONE SICILIA

Programma FIxO Scuola & Università NORMATIVA TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO REGIONE SICILIA Programma FIxO Scuola & Università NORMATIVA TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO SCHEDA SINTETICA Direttiva Prot. n. 43881/US1/2013 OGGETTO: Tirocini Formativi Direttiva applicativa linee guida del 24/01/2013

Dettagli

CONVENZIONE DI TIROCINIO DI INSERIMENTO/REINSERIMENTO LAVORATIVO TRA SOGGETTO

CONVENZIONE DI TIROCINIO DI INSERIMENTO/REINSERIMENTO LAVORATIVO TRA SOGGETTO Allegato A Convenzione stipulata in data..con protocollo CONVENZIONE DI TIROCINIO DI INSERIMENTO/REINSERIMENTO LAVORATIVO PROMOTORE. TRA SOGGETTO Indirizzo.. CAP Comune. Provincia.. Codice fiscale:. Partita

Dettagli

ALL. A QUADRO REGIONALE DEGLI STANDARD MINIMI DEI SERVIZI AL LAVORO

ALL. A QUADRO REGIONALE DEGLI STANDARD MINIMI DEI SERVIZI AL LAVORO ALL. A QUADRO REGIONALE DEGLI STANDARD MINIMI DEI SERVIZI AL LAVORO Servizi Contenuto Output AREA SERVIZIO: ACCOGLIENZA E PRESA IN CARICO Accoglienza e accesso ai servizi Colloquio specialistico - Gestione

Dettagli

AVVISO Dote Lavoro Tirocini Giovani. BURL 28 novembre 2012

AVVISO Dote Lavoro Tirocini Giovani. BURL 28 novembre 2012 AVVISO Dote Lavoro Tirocini Giovani BURL 28 novembre 2012 Il presente Avviso intende favorire i giovani e le aziende attraverso interventi atti a : - sostenere i giovani nell attivazione e realizzazione

Dettagli

Servizi alle Persone. Servizio. Finalità del servizio. Modalità di erogazione. Destinatari. Qualità del servizio. Accoglienza e Informazione

Servizi alle Persone. Servizio. Finalità del servizio. Modalità di erogazione. Destinatari. Qualità del servizio. Accoglienza e Informazione Servizi alle Persone Destinatari Accoglienza e Informazione Identificare preventivamente i bisogni dell utente per guidarlo verso il adeguato; Favorire l accesso degli utenti ai servizi erogati dai Centri

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze della formazione primaria

Corso di Laurea in Scienze della formazione primaria Corso di Laurea in Scienze della formazione primaria Piano di studi relativo al curriculum integrativo per le attività di sostegno alle classi in presenza di alunni in situazioni di handicap Già il curriculum

Dettagli

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE DEFINIZIONE: L'apprendistato professionalizzante è un contratto di lavoro rivolto al conseguimento di una qualificazione professionale e caratterizzato da un contenuto

Dettagli

Sicilia. di Lilli Casano. Introduzione

Sicilia. di Lilli Casano. Introduzione Sicilia di Lilli Casano Introduzione Con la deliberazione di Giunta regionale n. 269 del 23 luglio 2013 e la conseguente direttiva del Dipartimento regionale del lavoro, dell impiego, dell orientamento,

Dettagli

DISABILITA E LAVORO: collocamento mirato, flessibilità e formazione giugno 2016 Salsomaggiore Terme

DISABILITA E LAVORO: collocamento mirato, flessibilità e formazione giugno 2016 Salsomaggiore Terme DISABILITA E LAVORO: UDINE collocamento mirato, flessibilità e formazione 16 17 18 giugno 2016 Salsomaggiore Terme DALLA VALUTAZIONE SANITARIA DELLA L. 68/99 AI COMPITI DEL COMITATO TECNICO PER IL COLLOCAMENTO

Dettagli

Sull'esempio del fondatore San Giovanni Calabria i fondamentali principi ispiratori su cui si fonda il progetto sono:

Sull'esempio del fondatore San Giovanni Calabria i fondamentali principi ispiratori su cui si fonda il progetto sono: CARTA DEI SERVIZI PRESENTAZIONE MEDIALABOR SRL è un servizio per il lavoro che ai sensi della DGR n.2238 del 20/12/2011 della Regione Veneto fa parte della rete dei servizi pubblici e privati che si occupano

Dettagli

Il sistema di offerta di servizi ed attività di politica attiva del lavoro ai disoccupati

Il sistema di offerta di servizi ed attività di politica attiva del lavoro ai disoccupati Il sistema di offerta di servizi ed attività di politica attiva del lavoro ai disoccupati In provincia di Trento i Livelli Essenziali delle Prestazioni (LEP) dei servizi pubblici per l impiego sono attualmente

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA

PROVINCIA DI PISTOIA PROVINCIA DI PISTOIA SERVIZIO POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO, SERVIZI PER L IMPIEGO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, OSSERVATORIO SOCIALE, POLITICHE SOCIALI E PER LA GIOVENTÙ, POLITICHE DI SICUREZZA NEI LUOGHI

Dettagli

INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI Art. 13 della Legge 68/99 (per assunzioni a tempo indeterminato a partire dall'anno 2008)

INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI Art. 13 della Legge 68/99 (per assunzioni a tempo indeterminato a partire dall'anno 2008) INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI Art. 13 della Legge 68/99 (per assunzioni a tempo indeterminato a partire dall'anno 2008) NORMATIVA DI RIFERIMENTO - Legge 68/99 art 13 sostituito dall art. 1, comma 37, lett

Dettagli

Principi comuni in materia di tirocini, definizioni e tipologie

Principi comuni in materia di tirocini, definizioni e tipologie Calabria di Francesca Fazio Introduzione Con deliberazione di Giunta regionale n. 268 del 29 luglio 2013, pubblicata nel BUR n. 18 del 16 settembre 2013, la Regione Calabria ha approvato la propria Proposta

Dettagli

#Synergie68 nasce come specializzazione dedicata esclusivamente alla gestione di tutti i processi legati alla Legge 68/99 su categorie protette,

#Synergie68 nasce come specializzazione dedicata esclusivamente alla gestione di tutti i processi legati alla Legge 68/99 su categorie protette, # SYNERGIE68 #Synergie68 nasce come specializzazione dedicata esclusivamente alla gestione di tutti i processi legati alla Legge 68/99 su categorie protette, disabili e sul loro inserimento lavorativo.

Dettagli

Macroarea. Avv. Gianfranco de Robertis Consulente legale S.A.I.? Anffas Onlus Nazionale

Macroarea. Avv. Gianfranco de Robertis Consulente legale S.A.I.? Anffas Onlus Nazionale Macroarea Avv. Gianfranco de Robertis Consulente legale S.A.I.? Anffas Onlus Nazionale Microarea INSERIMENTO LAVORATIVO DELLE PERSONE CON DISABILITÀ A SEGUITO DELLA L. 68/99 Con la L. 68/99 è venuto meno

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO TIROCINIO EXTRACURRICULARE

PROGETTO FORMATIVO TIROCINIO EXTRACURRICULARE UFFICIO DI COORDINAMENTO PROVINCIALE DEI CENTRI PER L'IMPIEGO Via M. Nicoletta, 251-88900 CROTONE (KR) - Tel 0962/929722 - Fax 0962/908309 E-mail: coordinamento.mdl@krlavoro.it - Sito Web: www.krlavoro.it

Dettagli

Regione Lazio: esenzione tassa automobilistica per persone disabili. Disabili con ridotte o impedite capacità motorie

Regione Lazio: esenzione tassa automobilistica per persone disabili. Disabili con ridotte o impedite capacità motorie Regione Lazio: esenzione tassa automobilistica per persone disabili Disabili con ridotte o impedite capacità motorie La Legge Finanziaria per il 1998 (L.449/97) ha introdotto l esenzione dal pagamento

Dettagli

PROGETTO D INTERESSE REGIONALE FORMAZIONE E SVILUPPO DELL OCCUPAZIONE Seconda fase

PROGETTO D INTERESSE REGIONALE FORMAZIONE E SVILUPPO DELL OCCUPAZIONE Seconda fase PROGETTO D INTERESSE REGIONALE FORMAZIONE E SVILUPPO DELL OCCUPAZIONE Seconda fase Regione Liguria Premessa Il presente Progetto si pone in continuità all iniziativa d interesse regionale FORMAZIONE E

Dettagli

Convenzione prevista dall art. 14 del D.Lgs. 276/2003

Convenzione prevista dall art. 14 del D.Lgs. 276/2003 Ufficio inserimento lavorativo soggetti svantaggiati Convenzione prevista dall art. 14 del D.Lgs. 276/2003 24 novembre 2016 Marcello Andreatta 1 Linguaggio comune Legge 68 (e DPR 333/2000, Regolamento

Dettagli

IL COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO

IL COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO IL COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO Legge12 marzo 1999 n. 68 (abrogazione delle norme precedenti) D.Lgs 14 settembre 2015 n. 151 (cosiddetto Decreto semplificazione attuativo JOBS ACT)

Dettagli

I SERVIZI PER L'IMPIEGO E IL NUOVO RUOLO DEI CENTRI PER L'IMPIEGO. Paola Garbari

I SERVIZI PER L'IMPIEGO E IL NUOVO RUOLO DEI CENTRI PER L'IMPIEGO. Paola Garbari I SERVIZI PER L'IMPIEGO E IL NUOVO RUOLO DEI CENTRI PER L'IMPIEGO Paola Garbari 1 RIORDINO DEI SERVIZI PER L IMPIEGO IL DECRETO LEGISLATIVO 150 DEL 14 SETTEMBRE 2015 RIORDINA LA NORMATIVA IN MATERIA DI

Dettagli

Città di Moncalieri Assessorato alle Politiche per il Lavoro AVVISO PUBBLICO

Città di Moncalieri Assessorato alle Politiche per il Lavoro AVVISO PUBBLICO Città di Moncalieri Assessorato alle Politiche per il Lavoro AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDA DI CONTRIBUTO FINALIZZATA AL SUPPORTO E ALLA GESTIONE DI TIROCINI PER DISOCCUPATI MONCALIERESI

Dettagli

Provincia di Siena. Settore Servizi per il Lavoro. Numero Verde gratuito 800.904.504

Provincia di Siena. Settore Servizi per il Lavoro. Numero Verde gratuito 800.904.504 CONCORSI PUBBLICI Aggiornamento al 03/08/2016 ENTE Comune di Siena (SI) QUALIFICA/MANSIONI n. 2 tirocinanti presso servizio traffico mobilità e trasporti.-riapertura termini N. 9 assistenti amministrativi,

Dettagli

Friuli Venezia Giulia

Friuli Venezia Giulia Friuli Venezia Giulia di Giulia Tolve Introduzione La Regione Friuli Venezia Giulia ha normato la materia dei tirocini, in ottemperanza a quanto disposto dalle Linee-guida del 24 gennaio 2013, con decreto

Dettagli

Renato Sarica. Consulente del lavoro in Torino

Renato Sarica. Consulente del lavoro in Torino Studio Sarica e Associati Via Barbaroux 6-10122 Torino Tel 011.53.41.73 Fax 011.53.10.54 www.consulentedellavorotorino.it Renato Sarica Consulente del lavoro in Torino Tipologie di contratti Riferimenti

Dettagli

Carta dei Servizi per il Lavoro CSL Ogliastra

Carta dei Servizi per il Lavoro CSL Ogliastra 1 INDICE I Centri Servizi per il Lavoro: Informazioni utili Pag. 3 Servizio di Accoglienza e Informazione Servizi Pag. 4 Servizio di Orientamento Pag. 5 Incontro domanda/offerta di lavoro Pag. 7 Inserimento

Dettagli

CONFERENZA STAMPA ASPAL. Avviso Progetti di Tirocinio Assessorato del Lavoro, Formazione professionale, Cooperazione e Sicurezza sociale

CONFERENZA STAMPA ASPAL. Avviso Progetti di Tirocinio Assessorato del Lavoro, Formazione professionale, Cooperazione e Sicurezza sociale Assessorato del Lavoro, Formazione professionale, Cooperazione e Sicurezza sociale CONFERENZA STAMPA Avviso Progetti di Tirocinio 2017 Cagliari, 16 giugno 2017 Obiettivi Favorire l inserimento lavorativo

Dettagli

(Nota Ministero del Lavoro n del , nota n. 970 del )

(Nota Ministero del Lavoro n del , nota n. 970 del ) Disabili: invio del prospetto informativo entro il 15.05.2016 (Nota Ministero del Lavoro n. 6725 del 30.12.2015, nota n. 970 del 17.02.2016) Per l anno 2016 è stato fissato il termine per l invio, da parte

Dettagli