Stima dell'indennità per danni da incendio a colture arboree

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Stima dell'indennità per danni da incendio a colture arboree"

Transcript

1 Danni da incendio Stima dell'indennità per danni da incendio a colture arboree Un incendio divampato in un bosco di proprietà demaniale investe un fondo rustico di proprietà del sig. X coltivato a oliveto e a seminativo arborato. Il perito incaricato di valutare il risarcimento spettante al proprietario ha rilevato danni di diversa entità sia agli olivi che ai fruttiferi sparsi nel seminativo. Dopo aver descritto le caratteristiche del fondo in esame, la natura e l'entità del danno, si assumano con giusto criterio tutti i dati necessari al fine di determinare l'indennizzo spettante al proprietario del fondo danneggiato. Interpretazione del testo La lettura del testo evidenzia chiaramente la natura del quesito estimativo: si tratta di valutare il danno causato da un incendio a un oliveto e ad altri fruttiferi. Sono lasciate a discrezione dello studente le scelte relative alla natura e all'entità del danno, nonché a tutti i dati tecnico-economici necessari per la risoluzione del problema. Occorre inoltre tener presente che il danno è stato di diversa entità e riguarda almeno due diverse specie arboree. Le scelte potrebbero così configurarsi: il fondo è coltivato in parte a oliveto, in parte a seminativo arborato; l'olivo è coltivato su diverse particelle, alcune in piena produzione e altre ai primi anni d'impianto; l'incendio ha causato i seguenti danni: - alcune piante di olivo in piena produzione sono state quasi completamente bruciate ed è necessario un taglio al ceppo che favorisca la crescita di polloni da riutilizzare per la formazione di una nuova pianta; ciò comporta mancati redditi per un certo numero di anni; - altre piante di olivo in piena produzione sono state parzialmente bruciate e possono essere recuperate in pochi anni con interventi di potatura eccezionali; ciò comporta spese di ripristino e mancati redditi per qualche anno (presumibilmente per 5 anni); - distruzione di piante di olivo di pochi anni che devono essere reimpiantate; il danno corrisponde al valore del soprassuolo; - danni ad altre piante da frutto che saranno stimati sinteticamente. La traccia proposta è la seguente: 1) premessa; 2) descrizione del fondo; 3) descrizione del danno; 4) stima del danno a) mancata redditività relativa alle piante distrutte: - analisi della produzione lorda vendibile; - analisi dei costi; - danno alle piante tagliate al piede; b) danno alle piante di olivo con chioma bruciata, ai frutti pendenti e spese di ripristino: - minor reddito per 5 anni; - frutti pendenti distrutti; - spese per il ripristino delle piante, da sostenere in 5 anni; c) stima del valore del soprassuolo per gli olivi di pochi anni, distrutti e da reimpiantare: - stima sintetica del V 0 e scelta del saggio di capitalizzazione; - stima analitica del V ss (analisi dei costi); d) stima delle altre piante da frutto distrutte; 5) calcolo dell'indennizzo totale; 6) conclusione.

2 Risoluzione 1) Premessa Il sottoscritto. iscritto all'albo degli agronomi della provincia di, al n.. è stato incaricato dal sig. X di valutare il risarcimento a lui spettante in seguito al danno provocato su un fondo di sua proprietà da un incendio divampato in bosco confinante. In data 05/10/. si è recato sul fondo in esame per rilevare tutti gli elementi necessari alla risoluzione del quesito estimativo, come risulta dalla seguente relazione. 2) Descrizione del fondo Il fondo in oggetto, denominato «Piana», è ubicato nel comune di... ed è iscritto alla partita catastale n. 864 dalla quale risultano i seguenti dati: Foglio Mappale Superficie R.D. R.A. Qualità Classe n. n. (ha.a.ca) Oliveto 2a ,00 180,00 55 Oliveto la ,00 38,00 56 Sem. arb. la ,00 134,00 57 Sem. arb. la ,00 160,00 63 Sem. arb. 2a ,00 32,00 64 Fabbricati Totale ,00 544,00 La giacitura è collinare, l'altitudine di 320 m sul livello del mare. Il terreno è di medio impasto tendente all'argilloso con ph generalmente neutro; il grado di fertilità è buono. Gli appezzamenti sono ben sistemati e una buona rete di canali di scolo garantisce un regolare deflusso delle acque meteoriche. L'accesso al fondo è garantito da una strada poderale in terra battuta in discrete condizioni di manutenzione e percorribile anche nei periodi più piovosi dell'anno. Il fabbricato rurale è costituito da un immobile uso abitazione per l'imprenditore e la famiglia con annessi una tettoia per il ricovero di macchine e attrezzi e il frantoio, il tutto sufficiente ai fabbisogni del fondo e con un valore di stima di ,00, pari a circa 5.500,00/ha. Il terreno coltivato a oliveto ha una superficie di ha con una densità d'impianto di 85 ulivi/ha,; sono presenti altre specie arboree nelle particelle coltivate a seminativo arborato: viti, mandorlo, pesco e altri fruttiferi. La forma di conduzione è l'economia diretto-coltivatrice. Le macchine e gli attrezzi sono sufficienti al fabbisogno del fondo e sono valutati ,00, pari a circa 3.000,00/ha. Il riparto della superficie è il seguente: - superficie totale ha - superficie improduttiva ha - tare produttive ha - SAU ha di cui: - oliveto ha - seminativo erborato ha in rotazione. Sul terreno coltivato a oliveto insistono 217 piante (circa 85/ha) delle quali 181 in piena produzione e 36 impiantate da 5 anni e quindi improduttive.

3 3) Descrizione del danno In seguito all'incendio sviluppatosi su un terreno di proprietà demaniale e ubicato al confine nord dell'azienda in oggetto, sono stati arrecati danni alle piante arboree come risulta dalla seguente elencazione: a) piante di ulivo totalmente danneggiate: n. 32; per tali piante è consigliabile procedere a un taglio al ceppo e utilizzare successivamente uno dei polloni al fine di ottenere una nuova pianta. Le nuove piante impiegheranno 24 anni per entrare in piena produzione; non forniranno alcun reddito per i primi 12 anni e un reddito ridotto del 40 % nei 12 anni successivi; b) piante di ulivo con chioma bruciata ma con tronco illeso: n. 45; in tali condizioni è possibile ripristinare la chioma con un giusto intervento di potatura e si prevede l'entrata in piena produzione dopo 5 anni, con perdita totale del reddito nei 5 anni di ripristino; c) piante di ulivo in fase di accrescimento, aventi l'età di 5 anni, totalmente bruciate: n. 36; tali piante dovranno essere reimpiantate; d) tra gli altri fruttiferi sparsi sul fondo risultano danneggiate 8 piante di mandorlo per le quali si consiglia l'estirpazione e il successivo reimpianto. La stima del danno per ciascuno dei vari punti sarà eseguita secondo i seguenti criteri: punto a) il danno corrisponde all'accumulazione iniziale dei mancati redditi dei prossimi 24 anni e ai frutti pendenti dell'anno in corso che risultano distrutti; punto b) il danno corrisponde all'accumulazione iniziale dei redditi dei prossimi 5 anni, nonché ai frutti pendenti distrutti dell'anno in corso e alle spese da sostenere per ripristinare le piante danneggiate; punto c) il danno corrisponde al valore del soprassuolo distrutto che dovrà essere stimato in base al costo; punto d) stima a vista del valore dei mandorli distrutti. 4) Stima del danno a) Mancato reddito relativo alle 32 piante distrutte (punto a) Si determina il reddito annuo ottenibile da 1 ha di oliveto in piena produzione per poi rapportarlo al numero di piante danneggiate e capitalizzarlo. Il saggio d'interesse usato è del 6%. - Analisi della produzione lorda vendibile - 50 q di olive con resa in olio del 22 % : - olio extravergine 50 q 0,22 = 11 q ,00 - Analisi dei costi - fresature - concimazione 2 q ternario 18,00 - prodotti antiparassitari - spese di molitura - quota fabbricati 5.500,00/ha 0,01 - quota macchine 3.000,00/ha 0,15 100,00 36,00 40,00 400,00 55,00 450, ,00 Totale Sv + Q - ICI (aliquota 5 ): - imponibile 361,00 75 = , ,00 0,005 0,30 = 40,61 (esenzione 30%) - imposta a ettaro 40,61 / 7 ha 5,80

4 - IRAP: Plv (Sv+Q) Al. = 3.539,00 0,019 Totale Sv + Q + Imp - interessi: - sul capitale di anticipazione 1.154,80 0,06 6/12 - sul capitale di scorta 3.000,00 0,06 Totale costi 68, ,80 34,64 180, ,44 Reddito netto annuo/ha 4.620, ,00 = 3.251,00 Reddito medio per pianta 3.251,00 / 85 = 38,25 Danno medio annuo alle piante tagliate al piede 38,25 32 = 1.224,00 Tale danno è pari al 100% per i primi 12 anni, al 40% per i 12 anni successivi ( 1.224,00 0,40 = 489,60) q 12 1 q Danno totale: 1.224, ,60 = ,00 0,06 q 12 0,06 q 12 q 12 Il danno ai frutti pendenti verrà determinato al punto b). b) Danno alle piante di olivo con chioma bruciata, ai frutti pendenti e spese di ripristino - minor reddito per 5 anni: - reddito annuo 38,25 45 = 1.721,25 q danno totale 1.721,25 0,06 q ,00 Frutti pendenti distrutti: L'incendio ha distrutto i frutti pendenti su 77 piante di olivo danneggiate (32 totalmente e 45 parzialmente). Il calcolo sarà fatto in base alle anticipazioni colturali su 1 ha e poi rapportato a 77 piante: spese già sostenute: - fresatura - concimazione - antiparassitari - manodopera 5 giornate 40,00 Totale spese sostenute (frutti pendenti) frutti pendenti/pianta 296,00 / 85 = 3,48 frutti pendenti distrutti 3,48 77 spese per il ripristino delle 45 piante, da sostenere in 5 anni: - potatura 30 giornate 40,00 - concimazione 20 q 18,00 - trasporto materiale Totale spese ripristino 50,00 36,00 10,00 200,00 296,00 267, ,00 360,00 300, ,00 Totale danno alle piante con chioma bruciata, ai frutti pendenti e spese di ripristino: - minor reddito per 5 anni - frutti pendenti - spese di ripristino Totale arrotondato a 7.060,97 267, , , ,00

5 c) Stima dei valore del soprassuolo per gli ulivi di 5 anni distrutti e da reimpiantare V ss = V 0 (q n - 1) + 0 n (Sp-Pr) - Stima sintetica del Vo e scelta del saggio di capitalizzazione: Da un'indagine svolta in zona su terreni suscettibili di essere impiantati a uliveto e recentemente oggetto di vendita si è rilevato un valore medio a ettaro di ,00. Il saggio medio di capitalizzazione relativo a colture arboree a ciclo lungo è del 3%. - Stima analitica del V ss al 5 anno: V ss = V 0 (q 5-1) Spese (nei primi 5 anni non c'è produzione) - Analisi dei costi Spese al 1 anno 1) Spese di impianto: - lavorazione del terreno - scavo buche 85 10,00 - ulivi di 2 anni 85 8,00 - concimazione - manodopera 12 giornate 40,00 Totale spese di impianto 200,00 850,00 680,00 350,00 480, ,00 2) Spese generali: - quote fabbricati 5.500,00 0,01 - quote macchine 3.000,00 0,15 - stipendi 5 % della Plv annua: 4.620,00 0,05 - ICI (v. calcolo precedente) - IRAP (v. calcolo precedente) Totale spese generali Totale spese di impianto e generali 3) Interessi: - sul capitale di anticipazione 3.369,80 0,06 6/12 - sul capitale di scorta ,00 0,06 Totale spese al 1 anno arrotondati a Spese costanti dal 2 al 5 anno 1) Spese di coltivazione: - potature e trattamenti 10 giornate 40,00 - antiparassitari Totale spese di coltivazione 55,00 450,00 231,00 5,80 68,00 809, ,80 101,09 180, , ,00 400,00 30,00 430,00 2) Spese generali 809,80 Totale spese di coltivazione e generali 1.239,80 3) Interessi: - sul capitale di anticipazione 1.239,80 0,06 6/12 - sul capitale di scorta Totale spese dal 2 al 5 anno arrotondate a 37,19 180, , ,00

6 Valore del soprassuolo (r = 0,03): q 4-1 V ss /ha = (q 5 1) q = ,00 0,03 Valore di una pianta ,00: 85 = 153,76 Valore di 36 piante 153,76 36 = 5.535,00 d) Stima delle 8 piante di mandorlo distrutte Da precedenti perizie effettuate su piante appartenenti alla specie in esame e nelle stesse condizioni, si ritiene opportuno attribuire a un mandorlo in produzione un valore di 300,00. Il danno totale è pertanto: 300,00 8 = 2.400,00 5) Calcolo dell'indennizzo totale Per calcolare l'indennizzo totale è necessario considerare i seguenti parametri: - danno alle piante di olivo totalmente perdute ,00 - danno alle piante di olivo con chioma bruciata, ai frutti pendenti e spese di ripristino 9.189,00 - valore del soprassuolo per olivi di 5 anni 5.535,00 - danno ai mandorli distrutti Totale indennizzo 2.400, ,00 6) Conclusione Il risarcimento da me stimato per il danno causato alla proprietà dei sig. X a seguito dell'incendio divampato in un bosco confinante ammonta a ,00. In fede..., li.. Il perito..

DI DIO ROCCO Onofrio Frenda

DI DIO ROCCO Onofrio Frenda SIMULAZIONE DELLA PROVA DI ESAME DI ESTIMO Anno scolastico 29-1 ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ SVOLTO DA DI DIO ROCCO ( alunno della 5^C - ITG Ettore Majorana di Gela ) assistito dal prof. Onofrio

Dettagli

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati INDICE

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati INDICE Copyright 2004 The Companies srl Caso 16 Servitù prediali: stima di una servitù di acquedotto in provincia di Milano INDICE 1. Conferimento dell incarico e quesito di stima...2 2. Caratteristiche dell

Dettagli

Capitolo 16. Stima dei danni

Capitolo 16. Stima dei danni Capitolo 16 Stima dei danni Definizione di danno Il danno può essere definito come un fatto in grado di determinare una variazione anormale nel valor capitale di un bene e nella sua capacità di produrre

Dettagli

Capitolo 16. Stima dei danni

Capitolo 16. Stima dei danni Capitolo 16 Stima dei danni Definizione di danno Il danno può essere definito come un fatto in grado di determinare una variazione anormale nel valor capitale di un bene e nella sua capacità di produrre

Dettagli

Corso di Estimo Frutti Pendenti ed Anticipazioni Colturali

Corso di Estimo Frutti Pendenti ed Anticipazioni Colturali Corso di Estimo Frutti Pendenti ed Anticipazioni Colturali Corso di Scienze e Tecnologie Agrarie Stime frutti pendenti e anticipazioni colturali Si definiscono frutti pendenti i prodotti di un fondo in

Dettagli

Caso 8 Stima al 15 giugno del valore di una coltura di pomodoro da industria in Capitanata.

Caso 8 Stima al 15 giugno del valore di una coltura di pomodoro da industria in Capitanata. Caso 8 Stima al 15 giugno del valore di una coltura di pomodoro da industria in Capitanata. 1 Conferimento dell incarico e quesito di stima...2 2 Criteri e procedimenti di stima...2 3 Il conto colturale

Dettagli

PERIZIA TECNICA. OGGETTO: Esecuzione immobiliare n 53/11 Relazione di stima dei beni. COMMITTENTE: Tribunale di Lucera, Giudice Dr. Severino Antonucci

PERIZIA TECNICA. OGGETTO: Esecuzione immobiliare n 53/11 Relazione di stima dei beni. COMMITTENTE: Tribunale di Lucera, Giudice Dr. Severino Antonucci PERIZIA TECNICA OGGETTO: Esecuzione immobiliare n 53/11 Relazione di stima dei beni COMMITTENTE: Tribunale di Lucera, Giudice Dr. Severino Antonucci TECNICO: Agronomo Roberto Finizio Allegati: stralci

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO ALL. 03/P03

PROGRAMMA SVOLTO ALL. 03/P03 Materia : TECNICHE DI GESTIONE, VALUTAZIONE ED ELEMENTI DI LEGISLAZIONE CONTENUTI DISCIPLINARI Disciplina:Tecniche di gestione, valutazione ed elementi di legislazione Ore Settimanali: 3 (2+1 di esercitazioni)

Dettagli

La forma del bilancio aziendale

La forma del bilancio aziendale home >> approccio economico >> La forma del bilancio aziendale La forma del bilancio aziendale IL BILANCIO E' UNO STRUMENTO DI DERIVAZIONE CONTABILE. BILANCIO: CONTABILE ECONOMICO BILANCIO CONTABILE E'

Dettagli

Economia ed Estimo Rurale

Economia ed Estimo Rurale Economia ed Estimo Rurale Prof. Vincenzo Piluso Corso di Laurea in Scienze Geo-Topo-Cartografiche, Estimative, Territoriali ed Edilizie Programma PARTE PRIMA RICHIAMI DI ECONOMIA POLITICA Macroeconomia

Dettagli

ALESSIO SALVI OPERAZIONE ESAME IMMOBILIARE

ALESSIO SALVI OPERAZIONE ESAME IMMOBILIARE ALESSIO SALVI OPERAZIONE ESAME IMMOBILIARE Il modo più semplice e veloce per ottenere il patentino di Agente Immobiliare al primo tentativo! 2 ALESSIO SALVI OPERAZIONE ESAME IMMOBILIARE Il modo più semplice

Dettagli

Matematica finanziaria in pillole (4^ Parte)

Matematica finanziaria in pillole (4^ Parte) Matematica finanziaria in pillole (4^ Parte) Categories : Anno 2008, N. 52-15 gennaio 2008 di Marco Salvaterra 4^ Parte: VALORI INTERMEDI - REDDITI TRANSITORI E PERMANENTI VALORI INTERMEDI Glossario: V

Dettagli

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati Copyright 2004 The Companies srl Caso 15 Stima dell indennità di espropriazione di un area non edificabile in comune di S.Giovanni in Persiceto (BO). E valutata l indennità provvisoria, il corrispettivo

Dettagli

RELAZIONE DI STIMA RELATIVA AD UN TERRENO DI PROPRIETÀ COMUNALE.

RELAZIONE DI STIMA RELATIVA AD UN TERRENO DI PROPRIETÀ COMUNALE. RELAZIONE DI STIMA RELATIVA AD UN TERRENO DI PROPRIETÀ COMUNALE. UBICAZIONE: I terreni oggetto di stima sono in parte ubicati lungo la strada di collegamento fra Via Profeti e Via Pistelli in prossimità

Dettagli

ASSESSORADU DE S AGRICOLTURA E REFORMA AGRO-PASTORALE ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA E RIFORMA AGRO-PASTORALE

ASSESSORADU DE S AGRICOLTURA E REFORMA AGRO-PASTORALE ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA E RIFORMA AGRO-PASTORALE Allegato 2 Stima per l'indennizzo in seguito all estirpazione di piante di agrumi affetti dal Malsecco Phoma tracheiphila o dal Virus della Tristezza degli Agrumi Citrus Tristeza Virus, o altri organismi

Dettagli

TITOLO IV COMPRAVENDITA AFFITTO E CONDUZIONE DI FONDI RUSTICI

TITOLO IV COMPRAVENDITA AFFITTO E CONDUZIONE DI FONDI RUSTICI TITOLO IV COMPRAVENDITA AFFITTO E CONDUZIONE DI FONDI RUSTICI 37 38 Capitolo Primo COMPRAVENDITA DI FONDI RUSTICI 1. Vendita a corpo Le vendite dei poderi vengono effettuate a corpo ( e non a misura) secondo

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AGRICOLTURA FORESTAZIONE E PESCA N. 385/AFP DEL 06/05/2014

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AGRICOLTURA FORESTAZIONE E PESCA N. 385/AFP DEL 06/05/2014 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AGRICOLTURA FORESTAZIONE E PESCA N. 385/AFP DEL 06/05/2014 Oggetto: d.lgs. 102/2004 e s. m. e i. Modalità e procedure per la ricognizione dei danni e la delimitazione

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI PALMI 27/05 R.G.E., 52/05 R.G.E.

TRIBUNALE CIVILE DI PALMI 27/05 R.G.E., 52/05 R.G.E. TRIBUNALE CIVILE DI PALMI Relazione di Consulenza Tecnica d Ufficio relativa alla procedura esecutiva immobiliare promossa dalla Società Cooperativa Bilanciai Campogalliano, n 27/05 R.G.E., alla quale

Dettagli

AZ. AGR. LA VILLA DI MENICAGLI MICHELE

AZ. AGR. LA VILLA DI MENICAGLI MICHELE AZ. AGR. LA VILLA DI MENICAGLI MICHELE DESCRIZIONE DELL AZIENDA L azienda Agricola La Villa è nata come ditta individuale nel 2002, anno in cui il titolare, Menicagli Michele nato a Livorno ( LI ) il 12.06.1975

Dettagli

Prefazione. Parte I Il metodo estimativo 1

Prefazione. Parte I Il metodo estimativo 1 00_estimo 11-05-2004 16:55 Pagina VII Prefazione XV Parte I Il metodo estimativo 1 Capitolo 1 Contenuti, scopi e metodi dell Estimo 3 1.1 Contenuti e scopi 3 1.2 Fasi della stima 4 Quesito di stima 4 Criteri

Dettagli

NOCCIOLO Organizzazione economica per una filiera competitiva

NOCCIOLO Organizzazione economica per una filiera competitiva NOCCIOLO Organizzazione economica per una filiera competitiva Perugia, 23 maggio 2016 Rete Rurale Nazionale Autorità di gestione: Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Via XX Settembre,

Dettagli

Giornata dimostrativa La gestione dell irrigazione in olivicoltura. 26 Giugno 2014, ore 9:15 Az. Agr. Crociani, Torrita di Siena (SI)

Giornata dimostrativa La gestione dell irrigazione in olivicoltura. 26 Giugno 2014, ore 9:15 Az. Agr. Crociani, Torrita di Siena (SI) PSR 2007-2013 Regione Toscana PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA UN FILO D OLIO : Gestione razionale delle risorse umane e naturali in moderne tipologie di oliveti e dei sottoprodotti della lavorazione delle

Dettagli

Bilancio Regola di San Nicolò di Comelico (BL)

Bilancio Regola di San Nicolò di Comelico (BL) Rilevatore: Anno rilievo: 1. Descrizione azienda - proprietà Bilancio Regola di San Nicolò di Comelico (BL) Dal materiale di documentazione predisposto dal prof. M.Merlo - Comune: San Nicolò di Comelico

Dettagli

BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO CORSO PRATICANTI 2015

BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO CORSO PRATICANTI 2015 BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO Servitù prediali CORSO PRATICANTI 2015 Servitù prediali Come l usufrutto rientrano nei diritti reali di godimento sulla cosa altrui: il diritto è costituito a favore di un altro

Dettagli

Origini del catasto italiano

Origini del catasto italiano IL CATASTO Origini del catasto italiano Nel 1861 si contavano in Italia 22 diversi Catasti. Nel 1886 fu varata la prima legge per la costituzione di un unico catasto allo scopo di perequare l imposta fondiaria

Dettagli

Modello di perizia asseverata

Modello di perizia asseverata Allegato 3 - linea A REGIONE CAMPANIA DIREZIONE GENERALE PER LO SVILUPPO ECONOMICO E LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE Avviso per la concessione di contributi a fondo perduto alle Grandi e Medie Imprese danneggiate

Dettagli

Tribunale Ordinario di Benevento

Tribunale Ordinario di Benevento Tribunale Ordinario di Benevento Sez. Esecuzione Immobiliari Giudice Dott. Cuoco Procedimento San Paolo Banco di Napoli / La Bella Antonio, La Bella Giuseppe Leppa Anna R.G.Es. 244/2006 Premessa. Studio

Dettagli

Stima dei costi di produzione delle olive da olio (Indagine ISMEA 2011-2012)

Stima dei costi di produzione delle olive da olio (Indagine ISMEA 2011-2012) I.S.I.S.S. FIANI-LECCISOTTI A.S. 2015/2016 Documento elaborato dalla classe 3^A AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING Tutor di progetto prof. Nicola Napolitano Stima dei costi di produzione delle olive da

Dettagli

ESAMI DI ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI AGRONOMO JUNIOR PRIMA SESSIONE 2006 PRIMA PROVA SCRITTA

ESAMI DI ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI AGRONOMO JUNIOR PRIMA SESSIONE 2006 PRIMA PROVA SCRITTA ESAMI DI ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI AGRONOMO JUNIOR PRIMA SESSIONE 2006 PRIMA PROVA SCRITTA Dopo aver illustrato analiticamente le caratteristiche di una zona frutticola a lui nota, il candidato

Dettagli

PROCEDIMENTI DI STIMA. procedimento di stima sintetico e procedimento di stima analitico

PROCEDIMENTI DI STIMA. procedimento di stima sintetico e procedimento di stima analitico PROCEDIMENTI DI STIMA I procedimenti di stima veri e propri si distinguono in: procedimento di stima sintetico e procedimento di stima analitico Il procedimento di stima sintetico a sua volta si distingue

Dettagli

PNA = PLV (Q + Sv + Imp)

PNA = PLV (Q + Sv + Imp) Il candidato, facendo riferimento ad un'azienda con ordinamento produttivo tipico della zona presa in esame condotta da un affittuario coltivatore diretto, assumendo dati congrui e opportunamente motivati,

Dettagli

INFORMATIVA - IMU 2015 Imposta Municipale Propria

INFORMATIVA - IMU 2015 Imposta Municipale Propria INFORMATIVA - IMU 2015 Imposta Municipale Propria ESENZIONE IMU SU: ABITAZIONE PRINCIPALE E PERTINENZE con esclusione delle unità immobiliari classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 che dovranno

Dettagli

a cura di Francesco Rinaldi Ceroni

a cura di Francesco Rinaldi Ceroni 2014 I COSTI DI PRODUZIONE DI COLTURE ARBOREE a cura di Francesco Rinaldi Ceroni Albicocco Cv. "PINKCOT" COSTI 2014 A L B I C O C C O 2014 COSTO COLTURALE MEDIO NEL PERIODO DI PIENA PRODUZIONE (3-18 ANNO)

Dettagli

La capitalizzazione dei redditi

La capitalizzazione dei redditi Corso di Estimo La capitalizzazione dei redditi Docente: Prof. Stefano Stanghellini Collaboratore: Arch. Alessandro Mascarello Stima per capitalizzazione dei redditi Definizione Procedura attraverso cui

Dettagli

Origini del catasto italiano

Origini del catasto italiano IL CATASTO Origini del catasto italiano Nel 1861 si contavano in Italia 22 diversi Catasti. Nel 1886 fu varata la prima legge per la costituzione di un unico catasto allo scopo di perequare l imposta fondiaria

Dettagli

Corso di Estimo La Stima dei Frutteti e dei Vigneti

Corso di Estimo La Stima dei Frutteti e dei Vigneti Corso di Estimo La Stima dei Frutteti e dei Vigneti Corso di Scienze e Tecnologie Agrarie Problemi La stima delle colture legnose pone dei problemi relativi al fatto che la struttura aziendale è peculiare

Dettagli

Prot. ALLA PROVINCIA DI PARMA Servizio Agricoltura Alimentazione Sviluppo Rurale Montagna e Forestazione

Prot. ALLA PROVINCIA DI PARMA Servizio Agricoltura Alimentazione Sviluppo Rurale Montagna e Forestazione Prot. ALLA PROVINCIA DI PARMA Servizio Agricoltura Alimentazione Sviluppo Rurale Montagna e Forestazione P.le Barezzi, 3 43100 PARMA OGGETTO: Richiesta della certificazione comprovante la qualifica di

Dettagli

Stima del Valore di Mercato la capitalizzazione dei redditi

Stima del Valore di Mercato la capitalizzazione dei redditi Corso di valutazione estimativa del progetto Clasa a.a. 2012/13 Stima del Valore di Mercato la capitalizzazione dei redditi Docente Collaboratore prof. Stefano Stanghellini arch. Pietro Bonifaci Stima

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI TREVISO SEZIONE DEI FALLIMENTI FALLIMENTO N. 231/2009 DI "COSTRUZIONI PASCAL 3 S.R.L." GIUDICE DELEGATO DOTT.

TRIBUNALE CIVILE DI TREVISO SEZIONE DEI FALLIMENTI FALLIMENTO N. 231/2009 DI COSTRUZIONI PASCAL 3 S.R.L. GIUDICE DELEGATO DOTT. TRIBUNALE CIVILE DI TREVISO SEZIONE DEI FALLIMENTI FALLIMENTO N. 231/2009 DI "COSTRUZIONI PASCAL 3 S.R.L." GIUDICE DELEGATO DOTT. FRANCESCO PEDOJA CURATORE FALLIMENTARE DOTT. VITTORIO RACCAMARI ---===O===---

Dettagli

IL VALORE DI MACCHIATICO

IL VALORE DI MACCHIATICO IL VALORE DI MACCHIATICO Scopi pi più frequente Definire un giudizio circa il valore di un soprassuolo boschivo,, o il prezzo a cui può essere venduto per compravendita, successione, danno, ecc. raro il

Dettagli

Aspetti economici delle filiere agroenergetiche: valutazioni economiche delle colture lignocellulosiche

Aspetti economici delle filiere agroenergetiche: valutazioni economiche delle colture lignocellulosiche LA PRODUZIONE DI BIOMASSE LIGNOCELLULOSICHE PER LA FILIERA BIO-ENERGETICA BIELLA 23 settembre 2011 Aspetti economici delle filiere agroenergetiche: valutazioni economiche delle colture lignocellulosiche

Dettagli

Aspetti economico-ambientali della filiera dell olio vegetale

Aspetti economico-ambientali della filiera dell olio vegetale Aspetti economico-ambientali della filiera dell olio vegetale L esempio pilota dell Azienda Vallevecchia Giulia Ruol Venerdì 9 luglio 2010 Azienda Pilota e Dimostrativa Vallevecchia Località Brussa, Caorle

Dettagli

ESERCIZIO N 2 Sulla base della programmazione quinquennale ( ) dell impresa DELTA S.p.A. sono disponibili i seguenti dati:

ESERCIZIO N 2 Sulla base della programmazione quinquennale ( ) dell impresa DELTA S.p.A. sono disponibili i seguenti dati: ESERCIZIO N 1 Nel corso del 2010, primo anno di vita dell impresa, la ASTRA S.p.A. acquista 600 unità di merci: 150 q. nel mese di marzo al prezzo unitario di 15 ( costo complessivo: 2.225); 200 q. nel

Dettagli

ESAMI DI ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI AGRONOMO JUNIOR PRIMA SESSIONE 2006 PRIMA PROVA SCRITTA

ESAMI DI ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI AGRONOMO JUNIOR PRIMA SESSIONE 2006 PRIMA PROVA SCRITTA ESAMI DI ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI AGRONOMO JUNIOR PRIMA SESSIONE 2006 PRIMA PROVA SCRITTA Dopo aver illustrato analiticamente le caratteristiche di una zona frutticola a lui nota, il candidato

Dettagli

1) Che cosa si intende per valore a cancello aperto di un fondo rustico?

1) Che cosa si intende per valore a cancello aperto di un fondo rustico? 1) Che cosa si intende per valore a cancello aperto di un fondo rustico? A) Il valore del fondo comprese le scorte B) Il valore del fondo senza le scorte C) Il valore del fondo comprese le scorte vive,

Dettagli

COMUNE DI BEDIZZOLE. Provincia di Brescia Ufficio Lavori Pubblici

COMUNE DI BEDIZZOLE. Provincia di Brescia Ufficio Lavori Pubblici COMUNE DI BEDIZZOLE Provincia di Brescia Ufficio Lavori Pubblici OGGETTO: Perizia estimativa per cessione area via Cimitero in Bedizzole (Mapp. 545 Fg. 9). Premessa: la sottoscritta Arch. Paola Visini,

Dettagli

FALLIMENTO N. 256/2014 CON SEDE IN GIUDICE DELEGATO: DOTT. SSA ELENA ROSSI CURATORE: DOTT. ALDO VAN DEN BORRE PERIZIA DI STIMA DI UN TERRENO AGRICOLO

FALLIMENTO N. 256/2014 CON SEDE IN GIUDICE DELEGATO: DOTT. SSA ELENA ROSSI CURATORE: DOTT. ALDO VAN DEN BORRE PERIZIA DI STIMA DI UN TERRENO AGRICOLO TRIBUNALE DI TREVISO SEZIONE FALLIMENTARE FALLIMENTO N. 256/2014 CON SEDE IN GIUDICE DELEGATO: DOTT. SSA ELENA ROSSI CURATORE: DOTT. ALDO VAN DEN BORRE PERIZIA DI STIMA DI UN TERRENO AGRICOLO Motta di

Dettagli

Incidenza del contributo PAC

Incidenza del contributo PAC Costi di produzione delle principali coltivazioni erbacee del territorio Incidenza del contributo PAC Fabio Galli - Alessandro Zago Fondazione Navarra Berra (FE) - Venerdì 28 Novembre 2014 COLTURE ANALIZZATE

Dettagli

QUANTO COSTA PRODURRE 1 KG D UVA?

QUANTO COSTA PRODURRE 1 KG D UVA? 13 GENNAIO 2017 QUANTO COSTA PRODURRE 1 KG D UVA? DOTT. AGR. GABRIELE GADENZ CORSO DI LAUREA IN VITICOLTURA ED ENOLOGIA FACOLTA DI AGRARIA UNIVERSITA DI PISA EQUAZIONE DEL TORNACONTO: SCHEMA GENERALE DEL

Dettagli

ANALISI ECONOMICA SUI COSTI E BENEFICI DELL IRRIGAZIONE IN COLLINA. Dr. Agr. DemisErmacora

ANALISI ECONOMICA SUI COSTI E BENEFICI DELL IRRIGAZIONE IN COLLINA. Dr. Agr. DemisErmacora ANALISI ECONOMICA SUI COSTI E BENEFICI DELL IRRIGAZIONE IN COLLINA Dr. Agr. DemisErmacora Perché Irrigare andamenti climatici degli ultimi 20 anni. opportunità della realizzazione di un sistema di accumuli

Dettagli

TENUTA VINICOLA NEL CHIANTI CLASSICO IN VENDITA

TENUTA VINICOLA NEL CHIANTI CLASSICO IN VENDITA Rif 976 - TENUTA ROSSO CHIANTI EUR 24.500.000,00 TENUTA VINICOLA NEL CHIANTI CLASSICO IN VENDITA Chianti Colli Senesi - Siena - Toscana www.romolini.com/it/976 Superficie: 6000 mq Terreno: 373 ettari Camere:

Dettagli

Il bilancio economico dell azienda agraria

Il bilancio economico dell azienda agraria Concetto di bilancio Strumento atto a misurare il rendimento processi produttivi. Con tale strumento si imposta il confronto tra la somma dei risultati (outputs) e la somma dei mezzi impiegati (inputs).

Dettagli

PROF. ANGELO FRASCARELLI

PROF. ANGELO FRASCARELLI PROF. ANGELO FRASCARELLI Analisi della coltura del nocciolo da un punto di vista tecnicoeconomico, per valutare la redditività per gli agricoltori, anche allo scopo di verificare se il nocciolo può accrescere

Dettagli

L OLIVICOLTURA LIGURE IN CIFRE:

L OLIVICOLTURA LIGURE IN CIFRE: L OLIVICOLTURA LIGURE IN CIFRE: l olivicoltura ligure ha una grande tradizione, anche a livello industriale, soprattutto nella zona di Imperia. La lunga fase di declino iniziata dopo la seconda guerra

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DI STIMA

RELAZIONE TECNICA DI STIMA COMUNE DI TRIORA (Im) Corso Italia, n. 9 18010 TRIORA IM Tel. 0184 / 94049 Fax 0184 / 94164 e.mail: uff.tecnicotriora@libero.it UFFICIO TECNICO EDILIZIA PRIVATA Prot. n. del OGGETTO: Determinazione del

Dettagli

Si ringrazia Alessandra Curatolo per la preziosa collaborazione fornita

Si ringrazia Alessandra Curatolo per la preziosa collaborazione fornita Massimo Curatolo laureato in Ingegneria Civile presso l Università di Roma, è capo area presso la struttura centrale della Agenzia del Territorio e si occupa dell osservatorio dei valori immobiliari. Autore

Dettagli

alla L. 604/1954 / D. Lgs. 99/2004, art. 1, comma 4; Il sottoscritto nato a Il / / residente in comune di Via (Codice Fiscale ) (telefono /

alla L. 604/1954 / D. Lgs. 99/2004, art. 1, comma 4; Il sottoscritto nato a Il / / residente in comune di Via (Codice Fiscale ) (telefono / Prot. (Modello istanza persona fisica) ALLA PROVINCIA DI PARMA Servizio Agricoltura Alimentazione Sviluppo Rurale Montagna Forestazione P.le Barezzi, 3 43100 PARMA OGGETTO: Richiesta della certificazione

Dettagli

I N G E G N E R E Via Carlo Ederle, 40 Tel. 045-8102891 37126 - Verona Fax 045-8198337 Cell. 335-5437806 PERIZIA DI STIMA

I N G E G N E R E Via Carlo Ederle, 40 Tel. 045-8102891 37126 - Verona Fax 045-8198337  Cell. 335-5437806 PERIZIA DI STIMA Enrico Firpo I N G E G N E R E Via Carlo Ederle, 40 Tel. 045-8102891 37126 - Verona Fax 045-8198337 E-mail studio@ingfirpo.it Cell. 335-5437806 PERIZIA DI STIMA IMMOBILI IN PERIZIA: 8 APPARTAMENTI CON

Dettagli

M E L O COSTO COLTURALE MEDIO NEL PERIODO DI PIENA PRODUZIONE (3-18 ANNO) PER UN ETTARO DI MELE RIFERITO AL

M E L O COSTO COLTURALE MEDIO NEL PERIODO DI PIENA PRODUZIONE (3-18 ANNO) PER UN ETTARO DI MELE RIFERITO AL MELO Fusetto 214 M E L O COSTO COLTURALE MEDIO NEL PERIODO DI PIENA PRODUZIONE (3-18 ANNO) PER UN ETTARO DI MELE RIFERITO AL 214 Si è preso in esame un ettaro di Melo cv. "Golden Delicious" su E.M. 9 allevato

Dettagli

BANDO PUBBLICO MODALITA E CRITERI PER L ASSEGNAZIONE E LA GESTIONE DI LOTTI DI TERRENO AGRICOLO COMUNALE IN LOCALITA PANTANELLE. FINALITA Art.

BANDO PUBBLICO MODALITA E CRITERI PER L ASSEGNAZIONE E LA GESTIONE DI LOTTI DI TERRENO AGRICOLO COMUNALE IN LOCALITA PANTANELLE. FINALITA Art. Comune di GRUMENTO NOVA BANDO PUBBLICO MODALITA E CRITERI PER L ASSEGNAZIONE E LA GESTIONE DI LOTTI DI TERRENO AGRICOLO COMUNALE IN LOCALITA PANTANELLE FINALITA Art. 1 Le modalità e i criteri seguenti,

Dettagli

COSTI DI PRODUZIONE COSTI DI PRODUZIONE

COSTI DI PRODUZIONE COSTI DI PRODUZIONE COSTI DI PRODUZIONE COSTI DI PRODUZIONE L analisi dei costi di produzione oggigiorno è uno strumento essenziale per tutte le aziende frutticole al fine di ottimizzare dal punto di vista gestionale e operativo

Dettagli

PERIZIA ESTIMATIVA INERENTE IL PIU PROBABILE VALORE DI MERCATO DI UN ALLOGGIO RESIDENZIALE DI PROPRIETA COMUNALE SITO NEL

PERIZIA ESTIMATIVA INERENTE IL PIU PROBABILE VALORE DI MERCATO DI UN ALLOGGIO RESIDENZIALE DI PROPRIETA COMUNALE SITO NEL PERIZIA ESTIMATIVA INERENTE IL PIU PROBABILE VALORE DI MERCATO DI UN ALLOGGIO RESIDENZIALE DI PROPRIETA COMUNALE SITO NEL COMUNE DI CERESARA IN VIA TEZZE N. 9/6 * * * * * PROPRIETA DELL IMMOBILE: COMUNE

Dettagli

PERIZIA ASSEVERATA DEI DANNI SUBITI DALL'IMMOBILE SITO NEL COMUNE DI

PERIZIA ASSEVERATA DEI DANNI SUBITI DALL'IMMOBILE SITO NEL COMUNE DI Allegato alla Delib.G.R. n. 66/20 del 13.12.2016 PERIZIA ASSEVERATA DEI DANNI SUBITI DALL'IMMOBILE SITO NEL COMUNE DI All. A2 Inquadramento aereo dell'immobile in cui è ubicata l'attività economica e produttiva

Dettagli

Montepulciano (SI) 13 diretta olivicola 3,5 Superintensivo. Azienda E Descrizione. Oliveto intensivo

Montepulciano (SI) 13 diretta olivicola 3,5 Superintensivo. Azienda E Descrizione. Oliveto intensivo GESAAF Università degli Studi di Firenze PIF Un Filo d Olio Progetto Misura 124 MODOLIVI Allegato: Dati generali Azienda Comune SAU totale (ha) Forma conduzione Indirizzo produttivo Superficie oliveti

Dettagli

Il sottoscritto nato il nato a prov. codice fiscale residente in CAP comune prov.

Il sottoscritto nato il nato a prov. codice fiscale residente in CAP comune prov. Al Comune di Desenzano del Garda Settore Tributi! " # # Il sottoscritto nato il nato a prov. codice fiscale residente in CAP comune prov. tel. sotto la propria personale responsabilità e consapevole delle

Dettagli

La produzione Lorda vendibile dell azienda nelle attuali condizioni si compone di : granella di frumento paglia granella di mais fieno di medica

La produzione Lorda vendibile dell azienda nelle attuali condizioni si compone di : granella di frumento paglia granella di mais fieno di medica "Il candidato, fissati opportuni dati tecnico-economici, determini il costo di produzione di una specie erbacea da foraggio e in secondo raccolto, in vista di un rinnovato piano di produzione aziendale."

Dettagli

Inventario Immobili - Patrimonio Disponibile - Modello C ABITAZIONE DI VIA FELICE CASCIONE

Inventario Immobili - Patrimonio Disponibile - Modello C ABITAZIONE DI VIA FELICE CASCIONE ABITAZIONE DI VIA FELICE CASCIONE Ubicazione: PORTO MAURIZIO - VIA FELICE CASCIONE, 86 Descrizione Sommaria dell'immobile: ABITAZIONE SITUATA LA PINAO SECONDO DI UN FABBRICATO REALIZZATO CON STRUTTURA

Dettagli

DIREZIONE GENERALE SISTEMI VERDI E PAESAGGIO (www.sistemiverdi.regione.lombardia.it) Unità Organizzativa Sistemi Verdi e Foreste

DIREZIONE GENERALE SISTEMI VERDI E PAESAGGIO (www.sistemiverdi.regione.lombardia.it) Unità Organizzativa Sistemi Verdi e Foreste DIREZIONE GENERALE SISTEMI VERDI E PAESAGGIO (www.sistemiverdi.regione.lombardia.it) Unità Organizzativa Sistemi Verdi e Foreste Struttura Foreste (foreste@regione.lombardia.it ) Aspetti positivi della

Dettagli

PROVINCIA DI SIENA AZIENDA AGRICOLA CERRETANI ROBERTO

PROVINCIA DI SIENA AZIENDA AGRICOLA CERRETANI ROBERTO PROVINCIA DI SIENA COMUNE DI SIENA AZIENDA AGRICOLA CERRETANI ROBERTO PROGRAMMA AZIENDALE PLURIENNALE DI MIGLIORAMENTO AGRICOLO - AMBIENTALE (art. 43 L.R. del 03/01/2005 n. 1 e art. 9 Regolamento di attuazione

Dettagli

RISERVA DI CACCIA, AZ. VITIVINICOLA IN VENDITA TOSCANA, SIENA

RISERVA DI CACCIA, AZ. VITIVINICOLA IN VENDITA TOSCANA, SIENA Rif 573 - TENUTA COLLI SENESI Prezzo ridotto a EUR 7.500.000,00 RISERVA DI CACCIA, AZ. VITIVINICOLA IN VENDITA TOSCANA, SIENA Siena - Siena - Toscana www.romolini.com/it/573 Superficie: 4677 mq Terreno:

Dettagli

Consorzio di Bonifica Delta del Po - 01_CONTRIBUTI CONSORTILI Informazioni avviso di pagamento 2016

Consorzio di Bonifica Delta del Po - 01_CONTRIBUTI CONSORTILI Informazioni avviso di pagamento 2016 IL CONSORZIO Il Consorzio di bonifica Delta del Po è stato costituito con D.G.R.V. n. 1408 del 19.05.2009 in attuazione dell art. 3 della L.R. n. 12 dell 8 maggio 2009. Il Consorzio di bonifica Delta del

Dettagli

ESTIMO. Modulo 1. Modulo 2. Estimo generale. U.D. 1 Il significato e le funzioni dell estimo. U.D. 3 Macroestimo. U.D.

ESTIMO. Modulo 1. Modulo 2. Estimo generale. U.D. 1 Il significato e le funzioni dell estimo. U.D. 3 Macroestimo. U.D. Indice Modulo 1 Estimo generale ESTIMO U.D. 1 Il significato e le funzioni dell estimo 1 L estimo 3 1.1 I principi 3 1.2 I beni 3 1.3 Classificazioni dell estimo 3 2 Documento guida: la relazione estimativa

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO. (Provincia di Piacenza) CONTRATTO DI AFFITTO. ai sensi dell art. 45 L. 203/1982

COMUNE DI ROTTOFRENO. (Provincia di Piacenza) CONTRATTO DI AFFITTO. ai sensi dell art. 45 L. 203/1982 COMUNE DI ROTTOFRENO (Provincia di Piacenza) CONTRATTO DI AFFITTO ai sensi dell art. 45 L. 203/1982 Il Comune di Rottofreno, con sede in Rottofreno, Piazza Marconi n. 2, Cod. Fisc. e Partita IVA 00228700332,

Dettagli

Viale del Lavoro 1-35020 Ponte San Nicolò (PD) c. f. e P. I.V.A. 00673730289 www.comune.pontesannicolo.pd.it

Viale del Lavoro 1-35020 Ponte San Nicolò (PD) c. f. e P. I.V.A. 00673730289 www.comune.pontesannicolo.pd.it Viale del Lavoro 1-35020 Ponte San Nicolò (PD) c. f. e P. I.V.A. 00673730289 www.comune.pontesannicolo.pd.it SCHEDA SOPRALLUOGO conseguente la richiesta di contributo per i danni dovuti agli eventi che

Dettagli

Valutazione agronomica delle richieste relative alla trasformazione di annessi rustici non più funzionali Comune di Piazzola sul Brenta

Valutazione agronomica delle richieste relative alla trasformazione di annessi rustici non più funzionali Comune di Piazzola sul Brenta L A N D L A B Agronomi e Paesaggisti 2013-07-15 Valutazione agronomica delle richieste relative alla trasformazione di annessi rustici non più funzionali Comune di Piazzola sul Brenta Lisanna Peserico

Dettagli

MISURA 8 Investimenti nello sviluppo delle aree forestali e nel miglioramento della redditività delle foreste

MISURA 8 Investimenti nello sviluppo delle aree forestali e nel miglioramento della redditività delle foreste MISURA 8 Investimenti nello sviluppo delle aree forestali e nel miglioramento della redditività delle foreste M8 - Investimenti nello sviluppo delle aree forestali e nel miglioramento della redditività

Dettagli

A C T I N I D I A. ACTINIDIA - Costi 2014

A C T I N I D I A. ACTINIDIA - Costi 2014 A C T I N I D I A COSTO COLTURALE MEDIO NEL PERIODO DI PIENA PRODUZIONE (3-24 ANNO) PER UN ETTARO DI ACTINIDIA RIFERITO AL 2014 Si è preso in esame un ettaro di Actinidia cv. " Hayward " nel comprensorio

Dettagli

Esecuzione Forzata promossa da: Battagliero Ennio, Battagliero Giovanni e D'Angelo Anna Maria

Esecuzione Forzata promossa da: Battagliero Ennio, Battagliero Giovanni e D'Angelo Anna Maria TRIBUNALE DI LUCERA SEZIONE DI LUCERA Esecuzione Forzata promossa da: Battagliero Ennio Battagliero Giovanni e D'Angelo Anna Maria N. Gen. Rep. 000012/06 ELABORATO PERITALE Tecnico incaricato: Perito Antonio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L INDENNIZZO DEI DANNI PROVOCATI DALLA FAUNA SELVATICA NELLA RISERVA NATURALE REGIONALE DEL MONTE SAN VICINO E DEL MONTE CANFAITO.

REGOLAMENTO PER L INDENNIZZO DEI DANNI PROVOCATI DALLA FAUNA SELVATICA NELLA RISERVA NATURALE REGIONALE DEL MONTE SAN VICINO E DEL MONTE CANFAITO. REGOLAMENTO PER L INDENNIZZO DEI DANNI PROVOCATI DALLA FAUNA SELVATICA NELLA RISERVA NATURALE REGIONALE DEL MONTE SAN VICINO E DEL MONTE CANFAITO. (Approvato dal Consiglio Comunitario n. 8 del 14/05/2013)

Dettagli

I metodi misti di determinazione del valore

I metodi misti di determinazione del valore 8. I metodi misti di determinazione del valore La valutazione della componente patrimoniale: rivalutazione delle attività e passività aziendali, le attività immateriali, i surplus assets La stima autonoma

Dettagli

CONTRATTO DI AFFITTO EX ART. 45 LEGGE N. 203/1982 COSTITUZIONE DELLE PARTI. - che, a seguito di asta pubblica, indetta con bando Protocollo

CONTRATTO DI AFFITTO EX ART. 45 LEGGE N. 203/1982 COSTITUZIONE DELLE PARTI. - che, a seguito di asta pubblica, indetta con bando Protocollo REP. CONTRATTO DI AFFITTO EX ART. 45 LEGGE N. 203/1982 COSTITUZIONE DELLE PARTI Premesso: - che, a seguito di asta pubblica, indetta con bando Protocollo Generale numero 10132 in data 19.11.2015, svoltasi

Dettagli

La stima per capitalizzazione dei redditi

La stima per capitalizzazione dei redditi La stima per capitalizzazione dei redditi 5.XI.2013 La stima per capitalizzazione La capitalizzazione dei redditi è l operazione matematico-finanziaria che determina l ammontare del capitale - il valore

Dettagli

Rilevazione Alberi di Ulivo

Rilevazione Alberi di Ulivo Dr. Paolo Antonio Manghisi Via Di Vagno, n. 34 72015 Fasano (Br) Tel.Cell. 339/7655534 e mail: Rilevazione Alberi di Ulivo COMMITTENTE: PARCO DI MILETO s.r.l. LOCALITÀ: Via Del Miracolo 72015 Pozzo Faceto

Dettagli

Protocollo in Arrivo COMUNE DI NUMANA Prot /05/2016-c_f978-SET A SET1

Protocollo in Arrivo COMUNE DI NUMANA Prot /05/2016-c_f978-SET A SET1 Comune di Serra de' Conti Protocollo in Arrivo COMUNE DI NUMANA Prot.7624-19/05/2016-c_f978-SET1-000100020003-A SET1 Provincia di Ancona ufficio urbanistica Servizio edilizia privata CONCESSIONE IN DIRITTO

Dettagli

TRIBUNALE DI VICENZA SEZIONE FALLIMENTI. Fallimento GUANSPAL DI CARLOTTO FLAVIO e C. sas. ELABORATO PERITALE Lotto 1. Sandrini. N. Gen. Rep.

TRIBUNALE DI VICENZA SEZIONE FALLIMENTI. Fallimento GUANSPAL DI CARLOTTO FLAVIO e C. sas. ELABORATO PERITALE Lotto 1. Sandrini. N. Gen. Rep. TRIBUNALE DI VICENZA SEZIONE FALLIMENTI Fallimento GUANSPAL DI CARLOTTO FLAVIO e C. sas N. Gen. Rep. 000190/15 Giudice Delegato dott.ssa S.Pitinari Curatore dott. G. Sandrini ELABORATO PERITALE Lotto 1

Dettagli

Bilancio (PROVA) DESCRIZIONE AZIENDA

Bilancio (PROVA) DESCRIZIONE AZIENDA Bilancio (PROVA) L imprenditrice agricola professionale xxxxx possiede e gestisce un fondo di circa 45 ettari situato nel comune di xxxxx, provincia di xxx. L imprenditrice vuole valutare la convenienza

Dettagli

VALUTAZIONE TECNICO-ESTIMATIVA DI TERRENI AGRICOLI IN SAN GILLIO (TO)

VALUTAZIONE TECNICO-ESTIMATIVA DI TERRENI AGRICOLI IN SAN GILLIO (TO) SIVIERO geometra MORENO Via Monte Bianco 7-10044 - Pianezza - To tel./011/9677897 fax 011-19441941 p.i. 05695340017 - c.f. SVR MRN 67B10L219G Albo n.6400 e-mail: studio@sivieroprogetti.it Spett.le COMUNE

Dettagli

ITG A. POZZO LEZIONI DI ESTIMO. Stima dei miglioramenti immobiliari. Classi 5^ LB-LC-SA Anno scolastico 2009/10. Prof. Romano Oss

ITG A. POZZO LEZIONI DI ESTIMO. Stima dei miglioramenti immobiliari. Classi 5^ LB-LC-SA Anno scolastico 2009/10. Prof. Romano Oss ITG A. POZZO LEZIONI DI ESTIMO Stima dei miglioramenti immobiliari Classi 5^ LB-LC-SA Anno scolastico 2009/10 Prof. Romano Oss STIMA DEI MIGLIORAMENTI IMMOBILIARI Per miglioramento (ristrutturazione) si

Dettagli

TERRENO EDIFICABILE CON AGRITURISMO E AZ. AGRICOLA 230HA IN MAREMMA

TERRENO EDIFICABILE CON AGRITURISMO E AZ. AGRICOLA 230HA IN MAREMMA Rif 1081 - BORGO MAREMMA EUR 20.000.000,00 TERRENO EDIFICABILE CON AGRITURISMO E AZ. AGRICOLA 230HA IN MAREMMA Maremma - Grosseto - Toscana www.romolini.com/it/1081 Superficie: 21790 mq Terreno: 234 ettari

Dettagli

Allegato 5 Relazione Tecnica di Stima LOTTO N. 1

Allegato 5 Relazione Tecnica di Stima LOTTO N. 1 Allegato 5 Relazione Tecnica di Stima LOTTO N. 1 1 Allegato 5 Relazione Tecnica di Stima Premessa Il lotto in esame è ricompreso in una serie di terreni contigui, che un tempo formavano un corpo unico

Dettagli

ESTIMO DEI BENI PRIVATI

ESTIMO DEI BENI PRIVATI ESTIMO DEI BENI PRIVATI Qualsiasi stima si basa su una serie di principi generali che l estimo appronta e cui deve attenersi ogni perito nella redazione del giudizio di stima. La teoria estimativa si fonda

Dettagli

TRIBUNALE DI VITERBO. RICORSO PER ACCERTAMENTO TECNICO PREVENTIVO ex artt.693 c.p.c. Tizio c./caio RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO

TRIBUNALE DI VITERBO. RICORSO PER ACCERTAMENTO TECNICO PREVENTIVO ex artt.693 c.p.c. Tizio c./caio RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO TRIBUNALE DI VITERBO RICORSO PER ACCERTAMENTO TECNICO PREVENTIVO ex artt.693 c.p.c Anno Tizio c./caio RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO Premessa Il sottoscritto Dott.Agr. Prof. Bruno CIRICA, iscritto

Dettagli

Circolare N.56 del 15 Aprile 2014

Circolare N.56 del 15 Aprile 2014 Circolare N.56 del 15 Aprile 2014 Cedolare secca e canone concordato. Con l aliquota al 10 per cento si ricalcola la convenienza Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con il DL n.

Dettagli

Svolgimento 1. CALCOLO DEL VALORE DI SOSTITUZIONE. Valori di sostituzione alla fine di ogni es. Dettaglio calcoli. es.

Svolgimento 1. CALCOLO DEL VALORE DI SOSTITUZIONE. Valori di sostituzione alla fine di ogni es. Dettaglio calcoli. es. ESERCIZIO AMMORTAMENTI dati UN IMMOBILIZZAZIONE TECNICA HA UN COSTO STORICO DI 10.000 EURO, CHE SI RITIENE DI DOVER AMMORTIZZARE IN 8 ANNI CON QUOTE COSTANTI CALCOLATE SUL VALORE DI SOSTITUZIONE. SI IPOTIZZI

Dettagli

PSR PUGLIA 2007/2013

PSR PUGLIA 2007/2013 PSR PUGLIA 2007/2013 PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA... COMPARTO/FILIERA... Misure per le quali si richiede l aiuto nell ambito del Progetto di Filiera 121 (Ammodernamento delle aziende agricole) 111 (Azioni

Dettagli

STIMA DEL VALORE ORNAMENTALE DI PIANTE ABBATTUTE e/o DANNEGGIATE

STIMA DEL VALORE ORNAMENTALE DI PIANTE ABBATTUTE e/o DANNEGGIATE STIMA DEL VALORE ORNAMENTALE DI PIANTE ABBATTUTE e/o DANNEGGIATE Il presente allegato fornisce delle linee guida per la stima del Valore Ornamentale (VO) delle piante arboree e/o arbustive soggette ad

Dettagli

TRIBUNALE DI VICENZA ESECUZIONI IMMOBILIARI

TRIBUNALE DI VICENZA ESECUZIONI IMMOBILIARI TRIBUNALE DI VICENZA ESECUZIONI IMMOBILIARI Esecuzione Forzata BANCA ANTONIANA POPOLARE VENETA S.P.A. + UNICREDIT S.P.A. + BANCA POPOLARE DI VERONA S. GEMINIANO E S. PROSPERO + BANCA ALTO VICENTINO DI

Dettagli

RELAZIONE TECNICO ESTIMATIVA DEL PIU PROBABILE VALORE DI MERCATO DI BENI IMMOBILI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI CORREGGIO.

RELAZIONE TECNICO ESTIMATIVA DEL PIU PROBABILE VALORE DI MERCATO DI BENI IMMOBILI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI CORREGGIO. Allegato A RELAZIONE TECNICO ESTIMATIVA DEL PIU PROBABILE VALORE DI MERCATO DI BENI IMMOBILI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI CORREGGIO. Il Dirigente del V Settore (Ing, Fausto Armani) Giugno 2013 RELAZIONE

Dettagli

- che il sottoscritto Leonardo Serafino iscritto all Albo degli Architetti di Roma e Provincia al

- che il sottoscritto Leonardo Serafino iscritto all Albo degli Architetti di Roma e Provincia al Dott. Arch. Leonardo Serafino Via R.Grazioli Lante, 5 00195 - Roma Tel./fax 06. 3723602 E-Mail: leonardoserafino@virgilio.it www.leonardoserafino.it PROPRIETA ANNI VERDI PERIZIA DI STIMA RELATIVA A VIA

Dettagli

Arch. Arianna Pucci via Francesco Marcolini 7-47121 Forlì t/f 0543 27249 - arianna.pucci@archiworldpec.it C.F. PPC RNN 76T64 D704L P.I. 03382260408 AGGIORNAMENTO DELLA STIMA DEL VALORE DEL COMPLESSO IMMOBILIARE

Dettagli