Temi avanzati SEMINARIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Temi avanzati SEMINARIO"

Transcript

1 Temi avanzati SEMINARIO WEB 2.0: Tecnologie ed opportunità per business Prof. Folgieri, Università dell Insubria aa 2008/2009

2 Introduzione In questo seminario parleremo di WEB 2.0 e cioè di nuovi strumenti ICT e nuovi modelli di business cooperativo

3 Premessa Occorre fare due considerazioni preliminari: si è spesso male-utilizzato gli strumenti informativi o se ne è abusato in ambito aziendale, creando confusione, destrutturazione e stratificazioni di software spesso inutili o che non possono scambiare dati tra loro, annullando così ogni vera utilità. La stessa cosa è avvenuta per Internet e per i siti e i portali... "Business e Internet?... io non ci credo"... "Web2.0? E' una nuova versione di Internet!"... sfatiamo credenze errate: il business ha bisogno di Internet e quest'ultimo rappresenta il mezzo più potente per diffondere i propri messaggi, prodotti, servizi, ma occorre sapere come strutturare le informazioni... e il web2.0 (che non è la nuova versione di Internet) aiuta... e molto! Purtroppo molti sono convinti di conoscere l'informatica e gli strumenti e di farne buon uso ma, ahimé non sempre è così... Questo seminario ci aiuterà a far chiarezza su alcuni fraintendimenti ed a indicare una strada percorribile per migliorare (o innescare) i processi di business.

4 L informatica d ufficio E' noto che la tecnologia aiuta ad incrementare le attività di business e potremmo riflettere a lungo sulle possibilità offerte per l'ottimizazione delle risorse aziendali, il contenimento dei costi ed il time managing attraverso: 1. piattaforme cooperative 2. data warehouse (pensate al marketing), gestione documentale/knowledge base 3. VOIP (Skype) 4. Intranet 5. agenda condivisa possiamo discutere a lungo sull'utilità di ciascuno degli item elencati e sui vantaggi e sul contributo portato da ciascuno di essi ad ogni business. Ad ogni modo, se già molti degli argomenti elencati sopra sono sconosciuti ai più, o maleutilizzati, la faccenda si fa più grave quando ci addentriamo nelle nuove tecnologie, ovvero nel concetto di WEB 2.0

5 La bolla dot-com e la diffidenza... molti hanno concluso che la Rete fosse stata sopravvalutata ma... le bolle portano a crisi che generano rivoluzioni tecnologiche! Autunno 2004: Dale Dougherty (vice presidente O'Reilly) parla di WEB 2.0 Cos'é? Un nuovo modo di pensare la Rete, un modo cooperativo, un insieme di principi e procedure. Cominciamo con un confronto.

6 Il WEB come piattaforma Abbiamo detto "insieme di principi e di procedure" che collegano un "sistema solare" di siti che dimostrano tutti o parte di tali principi, a una distanza variabile dal centro. Prendiamo l'esempio di GOOGLE: inizia come applicazione WEB nativa, non pacchetto in vendita, ma servizio per cui i clienti pagavano direttamente o indirettamente attenzione: richiede una competenza che altri (es. Netscape, Netscape Navigator, il primo web browser grafico di successo della storia dell'informatica ) non hanno mai richiesto: la gestione dei database. Google non è semplicemente un insieme di strumenti software ma un database specializzato.

7 Una piattaforma batte sempre un applicazione? Possiamo dire di SI' Le piattaforme Microsoft hanno sempre battuto le applicazioni dei concorrenti. Pensate a: Excel vs Lotus Internet Explorer vs Netscape Navigator... Stavolta, però, lo scontro è tra due piattaforme che realizzano modelli di business completamente diversi (es. Microsoft vs Apache): un solo fornitore di sofware, proprietario un sistema, senza proprietario, tenuto insieme da protocolli, standard aperti e accordi di cooperazione Quale piattaforma o, meglio, quale modello di business è più adatto per cogliere le opportunità future?

8 L intelligenza collettiva I giganti del web hanno abbracciato e sfruttato l'intelligenza Collettiva! l'hyperlink è il fondamento del web (sinapsi del nostro cervello) strumenti di lavoro collettivo in cui gli utenti riversano contenuti (anche il primo Yahoo) Google: PageRank, un metodo che usa la struttura dei link per fornire risultati di ricerca migliori ebay è costituito dall'attività collettiva di tutti i suoi utenti Amazon vende prodotti che vendono anche i suoi concorrenti, ma ha posto l'accento sulla partecipazione degli utenti Wikipedia: è creato e aggiornato dagli utenti del.icio.us e Flickr: tagging e contenuto fornito dagli utenti Tutti hanno in comune il fatto di essere creati dal lavoro collaborativo degli utenti, hanno la caratteristica di essere servizi e dallo sfruttamento del Marketing virale (raccomandazioni che passano da utente a utente) Qual è la lezione? Gli effetti del network derivanti dai contributi degli utenti sono la chiave del predominio del mercato nell'era del WEB 2.0

9 Un esempio illuminante: i BLOG Un BLOG non è niente altro che una home page personale in formato di diario (non necessariamente organizzato in modo cronologico) Il Blog ha realizzato la "saggezza delle folle". Un altro esempio è dato dagli RSS. Un RSS consente di "abbonarsi" ad una pagina, collegandola all'interno delle proprie e ricevendo gli aggiornamenti ogni volta che questa viene aggiornata. é più di un link! Un feeed RSS è una fonte di informazioni aggiornata. Gli effetti dei contributi degli utenti sono la chiave per il dominio i mercato nell'era del WEB 2.0 Qualche esempio: Amazon, ebay: si basano su recensioni degli utenti, item simili, selezione del più popolare. Wikipedia: il contenuto può essere aggiunto, aggiornato, modificato da ogni utente web Flickr: basato sul tagging (etichettatura) libera delle immagini (a differenza del social network, l'incrocio di interessi è casuale) Cloudmark: spam

10 L architettura partecipativa (1) Oggi molti sistemi sono progettati per incoraggiare la partecipazione. La lezione chiave èchegli utilizzatori aggiungono valore. Pochi, però, lo faranno volontariamente. Ecco perché le società che seguono il modello WEB 2.0 impostano sistemi per l'aggregazione dei dati degli utenti e per la costruzione di valore come effetto laterale dell'utilizzo ordinario dell'applicazione. (un altro esempio: slideshare) Vi sono poi i social network (andate su LinkedIn o su Facebook e provate a capire e cercate me, per esempio), che non sono scalabili come Flickr (richiedono il riconoscimento da parte del ricevente) ma rappresentano uno strumento potente di marketing e di scambio informazioni (molto interessanti, non solo per il business, ma anche per lo studio). Una parte del WEB 2.0 sfrutta l'intelligenza collettiva, mentre la blogosfera è l'equivalente del chiacchiericcio mentale costante: la voce che tutti sentiamo nella nostra testa.

11 L architettura partecipativa (2) Alcuni sistemi sono progettati per incoraggiare la partecipazione pagano perchè la gente partecipi (gimme five) accettano volontari per condurre le stesse attività (ispirati dalla comunità opensource) concedono un benefit reciproco (ovvero condivisione P2P) Attenzione!!! Solo una piccola percentuale di utenti si porrà il problema di aggiungere valore all'applicazione con mezzi espliciti. per questo le compagnie WEB 2.0 impostano degli aggregatori di dati per costruire valore come effetto collaterale dell'uso ordinario dell'applicazione (yahoo answers)

12 L importanza dei dati Ogni applicazione significativa su Internet è supportata da un database specializzato: il web crawl di Google, la directory di Yahoo, il database di Amazon, ecc... Ma i dati a chi appartengono? Beh... fate caso ai copyright su GoogleMap... La corsa è per la proprietà di certe classi di dati centrali: indirizzi, identità, date di eventi pubblici, codici di identificazione di prodotti e namespace. (e gli standard?...) Ovviamente gli utenti sono preoccupati per la propria privacy e per i loro diritti sui propri dati. Le Aziende stanno cominciando a comprendere che il controllo sui dati potrebbe essere la loro fonte principale per ottenere un vantaggio competitivo... noteremo nel tempo un aumento dello sforzo per ottenere il controllo delle informazioni (soprattutto se queste sono costose). qualche esempio: nukri.com, 99acre, yahoo Ci si potrebbe aspettare che, come si è realizzato il movimento del FreeSoftware, si avvii, nel prossimo decennio, un movimento per il FreeData... E' importante notare che le applicazioni significative (Amazon, Google, Ebay) sono supportate da un database specializzato. La gestione del database è la competenza chiave delle compagnie web 2.0. Infoware invece di Software

13 Le competenze centrali delle società web 2.0 Riassumiamo il centro delle competenze delle società WEB 2.0: Servizi e non pacchetti di software, con una scalabilità efficace dal punto di vista dei costi Controllo su fonti di dati uniche e difficilmente replicabili che si arricchiscono man mano che vengono utilizzate Dare fiducia agli utenti come co-sviluppatori Sfruttare l'intelligenza collettiva Influenzare "the long tail" attraverso il customer self-service Il software a un livello superiore rispetto al singolo dispositivo Interfacce utenti, modelli di sviluppo e modelli di business leggeri

14 Il futuro? WEB 3.0 (vedremo meglio in seguito) termine coniato per descrivere il web semantico permette di organizzare le informazioni del mondo può ragionare sulle informazioni e creare nuove conclusioni

15 L intelligenza collettiva: esempi

16 WEB 2.0 Case studies

17 Case studies Vediamo ora alcuni casi di studio che dimostrano il successo della filosofia sposata dal web 2.0 rispetto ad iniziative di business passate. Mentre analizziamo i casi, provate a condurre un parallelo mentale con iniziative non-web 2.0 Cercate di cogliere gli elementi comuni a tutti i case studies illustrati nelle pagine sucessive

18 Google Google è nato come un motore di ricerca per Internet non si limita a catalogare il WWW: tratta immagini, foto, newsgroup, notizie, mappe, video mantenere una copia in cache di tutte le pagine che registra. L indice di Google comprende più di otto miliardi di pagine Web Attualmente è ritenuto il motore di ricerca più vasto e più affidabile In Inglese è stato addirittura coniato il verbo "to google" per indicare "fare una ricerca sul web". In tedesco è stato introdotto il neologismo "googeln In Italiano "googlare" o googolare. "Google" deriva da googol, termine introdotto da Milton Sirotta nel 1938, per riferirsi al numero rappresentato da 1 seguito da 100 zeri. Riflette dunque l'immensa quantità di informazioni disponibili sul Web. Non dimentichiamo il gioco di parole con goggles, binocolo in inglese, che allude al fatto che il motore permette di "guardare da vicino" la Rete.

19 Google: l azienda Larry Page e Sergey Brin, da studenti dell'università di Stanford, svilupparono la teoria per cui un motore di ricerca basato sull'analisi matematica delle relazioni tra siti web avrebbe prodotto risultati migliori rispetto alle tecniche empiriche (directory Yahoo) usate precedentemente Tappe principali: fondarono l'azienda nel 1998, con quartier generale in California Teoria delle Reti: le pagine citate con un maggior numero di link sono le più importanti Alla base di google c é l algoritmo PageRank, derivato dall'algoritmo HyperSearch ideato di Massimo Marchiori, un matematico italiano. Rifiutano accordo con Microsoft Nel gennaio 2004 è stata annunciata l'assunzione di Morgan Stanley e Goldman Sachs Group per organizzare l'offerta pubblica iniziale Nell ottobre 2006, Google ha rilevato il portale per video amatoriali YouTube, per l'astronomica cifra di 1,65 miliardi di dollari.

20 Page Rank, AdWords, AdSense: felici intuizioni PageRank è un voto su una scala da 0 a 10 che viene attribuito a una pagina web in base al suo grado di pertinenza con i criteri di ricerca e ai suoi contenuti. è calcolato sulla base di diversi criteri: visite giornaliere, collegamenti alla pagina da altre pagine web, estensione del dominio, e altro. Adwords servizio per gli inserzionisti per inserire il proprio sito all'interno dei risultati di ricerca, nella tabella "collegamenti sponsorizzati". non è gratuito (ha un costo per click, stabilito in precedenza dall'inserzionista, che viene scalato dal budget a disposizione, pay-perclick). È possibile inotlre inserire un limite al budget giornaliero, selezionare le aree geografiche per l'annuncio, ecc. Adsense servizio che permette agli affiliati di guadagnare inserendo della pubblicità nel proprio sito. Correlazione semantica tra contenuti della pagina web e annunci remunerazione basata principalmente sul sistema del pay per click: qualche centesimo di dollaro ogni volta che un utente clicca sull'annuncio

21 Google e la legge Critiche per i cookie a lungo termine che posiziona sul computer degli utenti (ma la maggior parte dei servizi di possono essere usati anche a cookie disabilitati). Critiche per la cache (violerebbe il copyright) ma il caching è normale parte delle funzioni del web e il protocollo HTTP mette a disposizione meccanismi (che Google rispetta) per disabilitarlo. Nel 2002 la Cina vietò l'accesso a Google (il Governo ha il controllo della Rete). L ostacolo fu aggirato grazie a un sito mirror (in tutti i sensi) chiamato elgoog. Cessato il divieto, il Governo disse che era stato impedito per via della cache (che poteva essere usata per aggirare altri divieti)

22 Google e la privacy Alcune funzionalità non rispettano le leggi nazionali sulla privacy: Google Analytics mette a disposizione degli iscritti gli indirizzi IP dei visitatori del sito, statistiche sulla navigazione, le parole chiave ricercate e il tempo di permanenza in ogni pagina. Si viola dunque la privacy del visitatore del sito, analizzandone gusti e preferenze. Google Earth e Google Maps (e ora StreetView): gravi violazioni della privacy per l'eccessiva risoluzione delle immagini (sono riconoscibili persone, interni delle abitazioni e zone protette da segreto militare e divieto di ripresa, tra cui l Area 51) Si sospetta che Google Desktop sia uno spyware, cioé un software in grado di trasmettere titoli e contenuti dei documenti che risiedono sul computer.

23 Dunque non tutte rose e fiori, un grande business, però, Reso possibile dai molti servizi messi a disposizione da Google, che nel tempo hanno fidelizzato gli utenti dalla apparente gratuità del tutto (ma abbiamo visto solo alcuni meccanismi di guadagno) dalla perenne versione beta, ossia dal continuo rinnovamento di Google e dei servizi offerti, che spingono gli utenti a visitare spesso le pagine del motore di ricerca

24 Alcuni servizi (strumenti) Google

25 Google oggi (gli aspetti più conosciuti)

26

27 WIKIPEDIA Solo cultura o comunque un nuovo business?

28 WIKIPEDIA: servizi e collaborazione

29 10 cose da sapere (andate a vedere) (tratto da Wikipedia) 1) Wikimedia NON è Wikipedia più associazioni; Wikimedia Foundation (WMF), fondazione americana che gestisce Wikipedia, Wikimedia Italia (WMI), associazione culturale non profit e corrispondente italiana ufficiale di WMF. 2) Wikimedia Italia NON gestisce Wikipedia Wikimedia Italia non controlla i contenuti di Wikipedia. 3) NON esiste Wikipedia Italia "Wikipedia Italia" è solo una dicitura 4) NON esiste solo Wikipedia è uno tra i nove progetti creati fino ad oggi da Wikimedia Foundation:Wikizionario (dizionario e lessico), Wikibooks (manuali e libri di testo), Wikisource (biblioteca digitale), Wikiquote (raccolta di aforismi e citazioni), Wikispecies (catalogo delle specie), Wikinotizie (fonte di notizie), Wikimedia Commons (archivio di risorse multimediali), Wikiversità (risorse e attività didattiche). 5) Libera NON vuol dire che posso copiarla come mi pare Puoi utilizzare i contenuti di Wikipedia in due modi: citando porzioni ridotte del testo o riportandone ampie parti (o anche tutta). 6) Come faccio a contattare la redazione di Wikipedia? Non puoi. Wikipedia non ha una redazione. 7) Il sito di Wikipedia è it.wikipedia.org e NON wikipedia.it è un dominio squattato (qualcun altro si è accaparrato un dominio per motivi di lucro). 8) Wikia NON è né Wikipedia né Wikimedia In diversi casi è stato riportato che Wikia è il lato commerciale di Wikipedia o della WMF, o che Wikipedia o WMF stessero sviluppando con Wikia dei motori di ricerca. Nessuna di queste notizie risponde a verità. 9) Chi è il responsabile di quanto scritto su Wikipedia? Su Wikipedia è presente un avviso per tutti gli autori: "La responsabilità civile e penale su quanto stai per inviare resterà inderogabilmente tua; per ogni modifica effettuata, infatti, resterà registrato pubblicamente il tuo indirizzo IP." 10) Wikimedia Italia si occupa SOLO dei progetti WMF? No. L'associazione Wikimedia Italia promuove il sapere libero anche attraverso iniziative slegate dalle attività della Wikimedia Foundation.

30 Wikipedia sul proprio sito

31 Wikipedia.it Qualcuno ci vede business No-profit non vuol dire non guadagnare...

32 ...e Britannica on-line? Chi pagherebbe?

33 YouTube

34 YouTube YouTube è un portale i cui utenti possono condividere video (vi ricorda qualcosa?) la tecnologia utilizzata è quella di Adobe Flash per la riproduzione scopo di YouTube è ospitare solo video realizzati da chi li carica, ma spesso contiene materiale non autorizzato (spettacoli televisivi e video musicali, ad esempio). il regolamento del sito vieta l'upload di materiale protetto da diritto d'autore se non se ne è titolari, ma la verifica è successiva al post YouTube consente l inserimento dei video all'interno di altri siti web, e fornisce il codice HTML relativo.

35 YouTube: un successo popolare Notate le date (confrontate il periodo con quello di successo di Google) Fondato nel febbraio 2005 da Chad Hurley (amministratore delegato), Steve Chen (direttore tecnico) e Jawed Karim (consigliere), tutti ex dipendenti di PayPal. Nel giugno 2006 vengono visualizzati quotidianamente vengono visualizzati circa 100 milioni di video, con nuovi filmati aggiunti ogni 24 ore. Il sito ha circa 20 milioni di visitatori al mese. Quarto sito più visitato nel mondo dopo Google, Msn e Yahoo. Agosto 2006: Sony acquista per 65 milioni di dollari il sito concorrente Grouper (ma ne avete sentito parlare quanto di YouTube?) Ottobre 2006 Google compra YouTube per 1,65 miliardi di dollari pagati in azioni proprie. Da aprile 2006, YouTube ha iniziato a cancellare i video che violano il copyright. Giugno 2007 YouTube è tradotto in diverse lingue, tra cui l'italiano.

36 YouTube le violazioni di copyright YouTube non permette a nessuno di caricare contenuti protetti dalle leggi di Copyright degli Stati Uniti, e frequentemente sono stati rimossi contenuti. A meno che il titolare del diritto di autore non riferisce la presenza di materiale non autorizzato, YouTube scopre i video pirata solo tramite le indicazioni degli utenti del sito, ma il servizio è stato spesso oggetto di abuso. YouTube ha così proceduto a rimuovere la violazione di copyright tra la lista di reati segnalati dagli utenti e si occupa personalmente di tali indagini. Vengono rispettate le norme USA, ma le nostre? Se ne occupano in molti... La domanda resta aperta: anche alla luce di molti avvenimenti (alcuni dicono che YouTube incita al bullismo, per esempio), demonizzare o non YouTube?

37 Casi d uso di YouTube: politica Primarie del Partito Democratico USA: si sono svolte in televisione in base a domande scelte tra quelle degli utenti di Youtube. In precedenza, RTVE e YouTube si sono accordate per dare la possibilità agli utenti di porre domande ai candidati premier Zapatero e Rajoy.

38 Critiche a YouTube Critiche tecniche sulla qualità dei video, ma non sembrano preoccupare molto gli utenti File illegali: il formato di Adobe Flash dovrebbe prevenire le copie digitali dei video, ma basta scaricare i video per ottenerne una copia in bassa qualità nel formato flv Censura e copyright: YouTube si riserva di censurare contenuti "scomodi" e quindi cade la fruizione e l uso libero... Si dice che YouTube non si oppone alla censura del proprio portale in paesi sotto regimi totalitari e anzi ne facilita il blocco dietro richiesta degli stessi

39 Che business? profitti e costi... Prima di passare a Google, YouTube ha dichiarato che il suo modello di business è basato sulla pubblicità. Esperti industriali hanno calcolato che i costi di YouTube (es. la larghezza di banda), possono ammontare a più di un milione di dollari al mese, perciò il modello di business non appare molto proficuo. Le pubblicità sono state lanciate sul sito dall'inizio di marzo In aprile, YouTube ha iniziato ad usare Google AdSense, ma solo per un periodo limitato. Ad ogni modo, dati i livelli di traffico, il flusso di dati e il numero di pagine visitate, si calcola che i potenziali guadagni di YouTube si aggirino attorno ai milioni (di dollari) per mese.

40 Come si accede ai contenuti? Direttamente su YouTube: gli utenti possono inviare i video in molti formati. YouTube converte automaticamente in H.263 (con l'estensione.flv) e li pubblica online. Flash Video è un formato popolare perché ampiamente compatibile Al di fuori di YouTube: ogni video è associato al markup HTML per collegarsi (link) e/o inserirlo (embed) in un'altra pagina Ss può decidere per l autoplay

41 Curiosità (e azioni promozionali) 2006: YouTube Video Awards. Most Creative - Here It Goes Again Best Comedy - Smosh Short 2: Stranded Smosh Best Commentary - Hotness Prevails thewinekone Best Series - Ask A Ninja Best Music Video - Say It's Possible Most Inspirational - Free Hugs Campaign Most Adorable - Kiwi Madyeti47 CAMPAGNE PROMOZIONALI YouTube ha dato il via a diversi movimenti e campagne come la famosa campagna degli abbracci gratis.

42 Abbracci gratis

43 EU tube 2007: l'unione europea lancia su YouTube il progetto ANCU-EuTube, curato dalla Commissione europea Scopi: rendere disponibili al pubblico i propri materiali audiovisivi. informare i cittadini sulle attività dei paesi aderenti all'ue. I video sono in lingua inglese, in lingua francese ed in lingua tedesca ma è in programma un'estensione verso altre lingue. quindi il fenomeno e l interesse attorno a YouTube è ancora in crescita... Considerate anche che grazie a YouTube molte cose perdute sono conservate e che può essere utilizzato a scopo didattico (es. la zampogna)

44 EU tube

45 ebay un caso emblematico delle filosofia di business web2.0

46 ebay fondato il 6 settembre 1995 da Pierre Omidyar ebay è un portale di aste on-line è un marketplace che offre la possibilità di vendere e comprare oggetti nuovi e usati, in qualsiasi momento, da qualunque postazione Internet, su diversi supporti e con diverse modalità (vendite a prezzo fisso e a prezzo dinamico) diversi formati di vendita (asta, compralo subito, compralo subito con proposta di acquisto, contatto diretto) la vendita consiste principalmente nell'offerta di un bene o un servizio da parte di venditori professionali e non è obbligatoria l'iscrizione gratuita al sito controllo attraverso un codice che ebay manda presso l'abitazione dell utente oppure tramite il controllo con inserimento dei dati della carta di credito o di una carta prepagata

47 Meccanismi incentivanti: il fedback Feedback: meccanismo di scambio di valutazioni sulla transazione che avviene tra compratore e venditore. 3 tipi: Positivo = transazione conclusa con successo, un punto positivo Neutro Negativo = mancato ricevimento della merce, merce contraffatta e/o non corrispondente alla descrizione, un punto negativo i 2 punteggi attribuiti in base al tipo di feedback ricevuto determinano una percentuale (che permette di capire l'affidabilità del venditore). al raggiungimento di un determinato numero di feedback negativi ebay può decidere la sospensione, il blocco o la chiusura definitiva dell'account del venditore. contro: il meccanismo dei feedback può essere travisato da utenti che dispongono di più account o si accordano con altri, e simulano delle finte vendite di oggetti (a sè stessi o a terzi) per scambiarsi e aumentare rapidamente il proprio numero di feedback.

48 Meccanismi incentivanti: stelline Il colore della stella accanto è ricavato in base al punteggio di feedback ricevuti e al numero delle transazioni compiute su ebay. Stellina gialla = da 10 a 49 Stellina blu = da 50 a 99 Stellina turchese = da 100 a 499 Stellina viola = da 500 a 999 Stellina rossa = da a Stellina verde = da a Stellina cadente gialla = da a Stellina cadente turchese = da a Stellina cadente viola = da a Stellina cadente rossa = e oltre

49 Elementi comuni Avete notato gli elementi comuni a tutti i business descritti? Vediamo i principali: Sono basati su dati e informazioni fornite dagli utenti Mettono a disposizione contenitori, spazi, servizi Puntano a massimizzare gli accessi Rinnovano l interesse e incentivano il ritorno a visitare il sito fornendo sempre nuovi servizi (perenni versioni beta) Utilizzano contenuti dinamici (forniti dagli utenti o da altri siti) per rinnovare l interesse e fidelizzare gli accessi Quest ultimo punto è alla base della filosofia web 2.0: perché inventare quando si può riutilizzare, condividere, scambiare? In questo modo si ottengono accessi e visite a costo praticamente zero. La tecnica, grazie a FEED RSS, Blog, Video, ecc... Può essere dunque utilizzata per promuovere qualsiasi sito che presenti un business (virtuale o reale, di prodotti o di servizi) su WEB.

50 WEB 2.0 Un esempio di applicazione: trasformazione di un portale da web 1.0 a web 2.0

51 Un esempio Sulla base delle ultime considerazioni, proviamo a trasformare un sito tradizionale (Web 1.0) in un sito Web 2.0 Verifichiamo le differenze e se effettivamente il sito può essere reso più accattivante con il minimo sforzo, ovvero: Riutilizzando quel che c é Inserendo contenuti dinamici

52 Versione iniziale del nostro sito

53 Scambio e riutilizzo di informazioni: feed web feed web: unità di informazioni formattata secondo specifiche (XML) stabilite precedentemente. Il contenuto è interoperabile ed interscambiabile. fornisce agli utilizzatori una serie di contenuti aggiornati di frequente. I distributori del contenuto rendono disponibile il feed e consentono agli utenti di utilizzarlo. L'aggregazione è eseguita da un aggregatore Internet. L'uso principale è legato alla possibilità di creare informazioni di qualunque tipo che l utente può visualizzare anche in luoghi diversi dal sito fonte. Alcuni vantaggi, ad esempio rispetto alle Nell'iscrizione ad un feed, gli utenti non rivelano il proprio indirizzo di posta elettronica e quindi non si espongono a minacce quali spam, virus, furto di identità. Se gli utenti vogliono interrompere la ricezione di notizie, non devono annullare la sottoscrizione ma semplicemente rimuovere il feeddall aggregatore.

54 feed RSS RSS (acronimo di RDF Site Summary ed anche di Really Simple Syndication) il formato più popolare per la distribuzione di contenuti Web basato su XML semplice, l'estensibile e lflessibile RSS definisce una struttura atta a contenere un insieme di notizie, ciascuna composta da vari campi (nome autore, titolo, testo, riassunto,...) pubblicando notizie in formato RSS, la struttura viene aggiornata con i nuovi dati qualunque lettore RSS può presentare in modo omogeneo notizie provenienti da fonti diverse Su WIKIPEDIA potete trovare la storia dell evoluzione degli RSS

55 Aggregatori Un esempio:

56 Aggregatori Un esempio:

57 Aggregatori risultato

58 Il nostro portale con i feed RSS è già migliorato...

59 Altri contenuti dinamici: i blog nel gergo di Internet, un blog è un diario in rete. contrazione di web-log, ovvero "traccia su rete" America, 18 luglio 1997: scelta come data di nascita simbolica del blog, riferendosi allo sviluppo, da parte dello statunitense Dave Winer del software che ne permette la pubblicazione (proto-blog) primo blog pubblicato il 23 dicembre dello stesso anno, da Jorn Barger, un commerciante americano appassionato di caccia, che decise di aprire una propria pagina personale per condividere i risultati delle sue ricerche sul web riguardo al suo hobby 2001: sbarca in Italia nascono i servizi gratuiti per la creazione e la gestione dei blog Attraverso i blog la possibilità di pubblicare documenti su Internet si è evoluta da privilegio di pochi (università e centri di ricerca) a diritto di tutti (i blogger, appunto). alcune somiglianze con i wiki, per la gestione degli aggiornamenti, perchè sono favoriti i commenti dei lettori e stimolate le nascite di community.

60 Blog: struttura e funzionamento Struttura: solitamente un programma di pubblicazione guidata per creare automaticamente una pagina web, anche senza conoscere l HTML; personalizzabile permette a chiunque sia in possesso di una connessione internet di creare facilmente un sito in cui pubblicare storie, informazioni e opinioni in completa autonomia. Ogni articolo è generalmente legato ad un thread (il filo del discorso), in cui i lettori possono scrivere i loro commenti e lasciare messaggi all'autore. Il blog è un luogo dove si può (virtualmente) stare insieme agli altri e dove in genere si può esprimere liberamente la propria opinione. È un sito (web), gestito in modo autonomo dove si tiene traccia (log) dei pensieri; Si può esprimere la propria creatività liberamente, interagendo in modo diretto con gli altri blogger (chi scrive e gestisce un blog) l'insieme di tutti i blog viene detto blogsfera o blogosfera

61 Piattaforme blog Dal 2001 molti servizi in italiano che permettono di gestire un blog gratuitamente. Tra i più utilizzati: Blogger, Splinder,Tiscali, Libero, LiveJournal, MySpace. Chi vuole creare un blog da gestire in totale autonomia, può utilizzare una delle piattaforme di gestione blog; le più diffuse sono: Wordpress, dblog CMS Open Source, Nucleus, Pivot, Dotclear, Drupal. Queste piattaforme possono essere utilizzate su un dominio proprio, per generare un servizio personalizzato.

62 Blog e polemiche In Italia sono sorte polemiche: il mondo dei blog deve rimanere senza vincoli legislativi e soggetto solo ad autoregolamentazione, oppure devono essere applicate le norme sulla stampa? Ottobre 2007: il Governo ha presentato un disegno di legge sulla riforma dell'editoria in cui stabilisce l'obbligo della registrazione per i blog. Dura replica del momdo web, a seguito della quale il sottosegretario Levi ha precisato che la norma non avrebbe di fatto trovato applicazione ai blog. La disputa si è trasferita sul piano giudiziario quando il tribunale di Modica ha condannato lo storico Carlo Ruta per il reato di stampa clandestina

63 il podcast Podcasting:sistema che permette di scaricare in modo automatico documenti (generalmente audio o video) chiamati podcast, utilizzando un programma ("client") in genere gratuito chiamato aggregatore o feed reader. Un podcast è perciò un file, messo a disposizione su Internet per chiunque si abboni ad una trasmissione periodica e scaricabile automaticamente Si basa sui feed RSS Podcasting è un termine basato sulla fusione di due parole: ipod (il popolare riproduttore di file audio MP3 di Apple), e broadcasting. Il nome fu primariamente associato al solo scambio di file audio, ma l'uso delle tecniche RSS al fine di condividere file video, iniziate già dal 2001, fece estendere il suo significato anche allo scambio dei file video, pur non avendo alcuna relazione etimologica con essi. Comunque, non sono strettamente necessari l'utilizzo di ipod o una trasmissione tradizionale (broadcasting). L'associazione con ipod nacque semplicemente perché in quel periodo il lettore audio portatile ideato e prodotto da Apple era estremamente diffuso. Per questo motivo si è cercato di renderlo "neutro", utilizzandolo come acronimo di "Personal Option Digital casting"

64 podcast: come funziona? Per ricevere un podcast sono necessari: un qualsiasi supporto connesso ad internet (un PC, ad esempio) un programma client apposito (spesso gratuiti) un abbonamento presso un fornitore di podcast (spesso gratuiti) Per fruire del podcasting è necessario installare un semplice software gratuito (per esempio itunes, Juice o Doppler), selezionare i podcast di interess il software, con la frequenza decisa dall'utente, si collega ad internet e controlla quali file sono stati pubblicati dai siti ai quali si è abbonati: se ne trova di nuovi, li scarica La notifica della pubblicazione di nuove edizioni avviene tramite un feed RSS scambiato tra il sito del produttore e il programma dell'utente. I podcast potranno poi essere ascoltati in ogni momento poiché la copia del file, una volta scaricata automaticamente, rimane sul computer dell'abbonato.

65 podcast e streaming Broadcast: trasmissione radio/tv tradizionale, ascoltabile ad una determinata ora decisa dall'emittente. Quindi sincrona e on-line Streaming: risorsa audio/video fruibile in qualsiasi momento tramite un collegamento internet al sito dell'emittente e un dispositivo per la riproduzione del flusso audio/video digitale. due modalità:in memoria (video/audio on demand), che è asincrona e on-line, e dal vivo simile alla trasmissione radio/tv tradizionale, che è sincrona e on-line Podcasting indica una risorsa audio/video fruibile in qualsiasi momento, scaricata automaticamente dal sito dell'emittente e salvata nella memoria di un dispositivo per la riproduzione. Quindi: asincrona, off-line e nomadica Iscriversi ad un podcast permette all'utente di ottenere file che possono essere riprodotti anche off-line, e di disporre di una grande quantità di fonti da cui attingere. Al contrario il broadcast offre una sola trasmissione alla volta, e obbliga ad essere sintonizzati ad una determinata ora. L'ascolto o la visione in streaming su internet può eliminare l'obbligo di sintonizzazione in un determinato momento dato dalle trasmissioni tradizionali, ma offre comunque una sola risorsa alla volta ed obbliga l'utente ad essere connesso ad internet durante la riproduzione. La capacità di ricevere automaticamente pubblicazioni da fonti multiple è proprio uno dei punti di forza che distinguono il podcasting dalle trasmissioni tradizionali, e dalle trasmissioni in streaming.

66 fonti di podcasting e info Podcasting italiani per categorie: Podcasting italiani indipendenti: Guida al pdcasting: Come creare e pubblicare un podcast:

67 Ministero della pubblica istruzione

68 Il podcast più famoso

69 Comunità europea

70 RAI

71 Il nostro portale con il podcast YouTube

72 Il nostro portale con il podcast YouTube

73 Confrontiamo le due versioni... Prima e dopo... Quale tornereste a visitare più spesso?

74 WEB 2.0 come utilizzare quanto visto per incrementare il business

75 Quale business... Innanzitutto occorre decidere se il business è on-line (web 2.0 based) o se si vuole utilizzare il web 2.0 per incrementare il proprio business Se il business è web 2.0 based, occorre decidere come ci si vuole proporre: Free. Alcuni esempi: MySpace, Facebook, Ciao.it, Kelkoo.it, Trovaprezzi.it, Google Search, YouTube Free to use, pay for related service. Alcuni esempi: WordPress/Automattic, Linux/RedHat, MovableType/Sixapart, Drupal/DrupalServices Freemium. Alcuni esempi: Flickr, Basecamp, Ning, Match.com, Meetic, Second Life, Skype Freedom to pay. Alcuni esempi: Creative Commons, Wikimedia, Free Software Foundation, WinZip, AdAware Nothing free. Esempio: Zooppa.com Se il business non è su Internet, allora web 2.0 si può utilizzare 1. per rafforzare il brand e diffondere la conoscenza del prodotto, 2. oppure per rendere più agevole e competitiva l azienda.

76 1. ovvero marketing web 2.0 Consideriamo i nuovi aspetti del sistema di business attuale e vedremo come tutti i meccanismi del web 2.0 rispondono ai nuovi orientamenti sociali: 1. La conoscenza è vista/utilizzata come fattore di produzione 2. Si è passati dall individualismo alle nuova socialità 3. Dalla transazione si è passati alla relazione 4. Il consumatore è diventato partner e committente 5. Abbiamo assistito al tramonto del marketing di massa 6. Si ha una nuova dimensione sociale del marketing 7. Dal marketing si è passati al societing

77 marketing web 2.0: un esempio L essenza del Marketing 2.0: scelta di un approccio strategico bidirezionale/conversazionale nella comunicazione azienda-cliente l importanza del Corporate Blog, utilizzato come l asset principale della comunicazione del marchio sul web l importanza delle PR online e della presenza del brand nelle social applications e nei network l impatto enorme in termini di coinvolgimento (engagement) dell utente che ha molte più chance di divenire cliente Da qui in poi si monetizza.

78 2. ovvero Enterprise 2.0 uso di piattaforme di social software (insieme di tecnologie permettono alle persone di incontrarsi, scambiare informazioni e collaborare attraverso esse) all interno delle aziende o tra le aziende ed i propri partner e clienti 6 caratteristiche fondamentali: 1. strumenti di ricerca interna ( search ); 2. utilizzo di link ipertestuali ( link ); 3. possibilità di contribuire alla creazione e alla modifica dei contenuti ( authoring ); 4. folksonomy ( tag ), possibilità quindi per gli utenti di catalogare il contenuto della piattaforma attraverso tag e altri strumenti utili; 5. meccanismi di suggerimento automatici ( extensions ); 6. tecnologie che permettono il diramarsi di notifiche sugli aggiornamenti ( signals ), come notifiche via mail, RSS. Esempi: SocialText, Basecamp, Cogenz, servizi di social bookmarking per l impresa. Capiamo un po di più utilizzando una presentazione scaricata da SLIDESHARE (ma guarda un po...): qui c é il link (http://www.slideshare.net/slgavin/meet-charlie-what-is-enterprise20) e ci sono anche altre presentazioni da guardare, ma prima gustatevi CHARLY

79 Opportunità per il business in generale? Ed ora una domanda su cui fare un po di brainstorming: Secondo voi, il modello di business del web 2.0 si adatta al business in generale? Si possono trovare meccanismi per trasporlo al mondo reale? Vi vengono in mente degli esempi?

80 WEB 3.0 Un ulteriore approfondimento

81 Web 3.0: approfondimenti Web 3.0: significati diversi volti a descrivere l'evoluzione dell'utilizzo del Web e l'interazione fra gli innumerevoli percorsi evolutivi possibili. trasformare il Web in un database (faciliterebbe l'accesso ai contenuti da parte di applicazioni non browser), sfruttare le tecnologie basate sull'intelligenza artificiale, il web semantico, il Geospatial Web, o il Web 3D.

82 da quando se ne parla? 2006: articolo di Jeffrey Zeldman critico verso il Web 2.0 e le sue tecnologie associate come AJAX. 2007, l'agenzia digitale brasiliana CUBO ha definito il Web 3.0 come l'abilità per i clienti di comunicare con le aziende, sia in maniera diretta utilizzando blog e altre applicazioni Web 2.0, che in maniera indiretta, come se fossimo i possessori di dati psicografici analizzati dal Web semantico e da altri strumenti di marketing come Microtargeting/Silent Marketing. materia di crescente interesse e dibattito a partire dalla fine del 2006 sino ad oggi.

83 Motori di ricerca semantici? anziché digitare in una casella di testo parleremo ad un monitor, che a sua volta ci risponderà come se fosse il nostro consigliere personale. E ricerca web semantica. Avete presente quel che vediamo nei film di fantascienza da anni? L uomo che entra nella casa del futuro e parla al computer che controlla tutto e questo gli risponde addirittura con una voce femminile e suadente? Google ci sta già lavorando da un pezzo (se fate qualche ricerca troverete addirittura dei video su YouTube) Microsoft ci sta puntando (con l acquisto di Powerset). Ma a che cosa servirà avere un web crawler semantico? Innanzitutto chiariamo il significato dei termini con un esempio pratico: anziché inserire nella casella di ricerca del motore una serie di parole, si potrà approcciare la ricerca in modo più umano e meno informatico/logico. Domanda: Quali agenzie di web advertising ci sono a Milano?. Risposta del motore: Eccoti le prime 20 agenzie che emergono dalla ricerca, ce ne sono però altre 250. Cosa vuoi fare? Se poi voleste indagare veramente che cos è la semantica fatevi un giro su wikipedia. L obiettivo? Il rapporto con il mezzo tecnologico si umanizza, in qualche modo. Inevitabilmente si verrà ad instaurare anche una sorta di rapporto fiduciario con lo strumento.

84 Innovazioni associate Applicazioni Web-based e desktop Le tecnologie Web 3.0, come software intelligenti che utilizzano dati semantici, usate su piccola scala da molte aziende con l'intento di manipolare i dati più efficientemente. ci si è concentrati anche nel fornire tecnologie Web semantiche al pubblico generico. Alcune start-up: Radar Networks e Powerset

85 RadarNetworks e Twine Radar Networks: azienda di San Francisco che si occupa di sviluppare applicazioni Internet per il Web Semantico (Web 3.0). Radar Networks lancia Twine, un nuovo servizio Web per l organizzazione, la condivisione e la ricerca di informazioni su Internet che utilizza tecnologie proprie del Web Semantico. Radar Networks dichiara anche che Twine è una delle prime applicazioni mainstream applicazione di knowledge networking, strumento perla condivisione della conoscenza sul Web in grado di far evolvere notevolmente la sua intelligenza collettiva raggruppa funzionalità proprie dei social networks, dei wikis e dei blogs, ed il suo nucleo è costituito da un sistema di rappresentazione della conoscenza. gli utenti hanno la possibilità di uploadare/inserire al suo interno qualsiasi tipo di documento od informazione, quindi documenti testuali, files PDF, immagini, audio, video, s, bookmarks, feeds RSS, ecc., e tali informazioni possono essere strutturate sulla base di tags. ogni informazione viene semanticamente analizzata, taggata, nonché catalogata nella sua base di conoscenza (ontologia) tenendo conto dei significati in essa contenuti.

86 RadarNetworks e Twine

87 Powerset Notevole! Da vedere!

88 CUIL Guardate cosa hanno fatto quattro ex dipendenti di Goolgle: Per molti è l anti-google

89 CUIL Risultati della ricerca di web 30

90 Evoluzione verso il 3D ulteriore possibile percorso del Web 3.0 è verso la visione tridimensionale coniata dal Web3D Consortium: trasformare il Web in una serie di spazi in 3D, in linea con ciò che ha già realizzato Second Life potrebbe aprire nuovi modi di connettersi e di collaborare utilizzando spazi 3D condivisi.

91 Web 3D Consortium

92 conclusioni Dovreste aver compreso le potenzialità di quanto abbiamo visto Tenete presente che gran parte delle informazioni riportate su queste slide sono tratte proprio da wikipedia e dalle stesse fonti citate. Grazie per l ascolto paziente!... Come si suol dire: se vi è piaciuto...

Temi avanzati SEMINARIO

Temi avanzati SEMINARIO Temi avanzati SEMINARIO WEB 2.0: Tecnologie ed opportunità per business Prof. Folgieri, Università dell Insubria aa 2009/2010 WEB 2.0 Un esempio di applicazione: trasformazione di un portale da web 1.0

Dettagli

Temi avanzati SEMINARIO

Temi avanzati SEMINARIO Temi avanzati SEMINARIO WEB 2.0: Tecnologie ed opportunità per business Prof. Folgieri, Università dell Insubria aa 2009/2010 WEB 2.0 come utilizzare quanto visto per incrementare il business Quale business...

Dettagli

Temi avanzati SEMINARIO

Temi avanzati SEMINARIO Temi avanzati SEMINARIO WEB 2.0: Tecnologie ed opportunità per business Prof. Folgieri, Università dell Insubria aa 2009/2010 Google docs: l ultima frontiera Altri strumenti google Google sites (per

Dettagli

Temi avanzati SEMINARIO

Temi avanzati SEMINARIO Temi avanzati SEMINARIO WEB 2.0: Tecnologie ed opportunità per business (prima parte) Prof. Folgieri, Università dell Insubria aa 2009/2010 WEB 2.0 nuovi strumenti ICT e nuovi modelli di business cooperativo

Dettagli

Cosa vedremo e perche

Cosa vedremo e perche Lezione Frontale Strumenti attuali di cooperazione Internet: WIKI, intelligenza collettiva nuovi modi di manipolare dati e informazioni. Cosa vedremo e perche Nuovi strumenti di lavoro cooperativo (social

Dettagli

Commercio elettronico e Web 2.0

Commercio elettronico e Web 2.0 Commercio elettronico e Web 2.0 Dr. Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Caso di studio: Google Google è uno degli

Dettagli

Informativa Privacy del sito internet www.consulenzaing.com

Informativa Privacy del sito internet www.consulenzaing.com Informativa Privacy del sito internet www.consulenzaing.com In questa pagina si descrivono le modalità di gestione dell informativa privacy del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli

Dettagli

L istruzione degli utenti e la promozione dei servizi delle biblioteche. Blog e wiki

L istruzione degli utenti e la promozione dei servizi delle biblioteche. Blog e wiki L istruzione degli utenti e la promozione dei servizi delle biblioteche Blog e wiki Biblioteca 2.0 la biblioteca sta cambiando l impatto del Web 2.0 (Open Acess, Wikis, Google book, blogosfera, Flickr,

Dettagli

Cookie Policy. Questo documento contiene le seguenti informazioni:

Cookie Policy. Questo documento contiene le seguenti informazioni: Cookie Policy Il sito web di ASSOFERMET, con sede a Milano (Mi), in VIA GIOTTO 36 20145, Titolare, ex art. 28 d.lgs. 196/03, del trattamento dei Suoi dati personali La rimanda alla presente Policy sui

Dettagli

Comunicazione e Nuovi Media. Selene Biffi

Comunicazione e Nuovi Media. Selene Biffi Comunicazione e Nuovi Media Selene Biffi Youth Action for Change 2005 Utilizzo ICTs nello svolgimento giornaliero delle attività Corsi e altre attività formative Programmi usufruiti in 120 Paesi Le basi

Dettagli

HO UN ACCOUNT CON GOOGLE. COSA POSSO FARE?

HO UN ACCOUNT CON GOOGLE. COSA POSSO FARE? HO UN ACCOUNT CON GOOGLE. COSA POSSO FARE? (account=area privata di un sito web in cui sono a disposizione un insieme di funzionalità e di personalizzazioni) Google ti regala una casella di posta elettronica

Dettagli

DataBase, Architettura partecipativa, WIKI, intelligenza collettiva. Informatica Generale A.A. 2008/9 Proff. Prini Folgieri. wiki

DataBase, Architettura partecipativa, WIKI, intelligenza collettiva. Informatica Generale A.A. 2008/9 Proff. Prini Folgieri. wiki DataBase, Architettura partecipativa, WIKI, intelligenza collettiva Informatica Generale A.A. 2008/9 Proff. Prini Folgieri wiki Cos èun wiki? Qui una bella presentazione (magari un po datata per alcuni

Dettagli

Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato. Firenze, 4 maggio 2015

Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato. Firenze, 4 maggio 2015 Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato Firenze, 4 maggio 2015 Un sito statico è un sito web che non permette l interazione con l utente,

Dettagli

A cura del Team scuola digitale del nostro Istituto (scuola media), Prof. Pino Lipari (animatore digitale), Prof.ssa Anna Pistone e Prof.

A cura del Team scuola digitale del nostro Istituto (scuola media), Prof. Pino Lipari (animatore digitale), Prof.ssa Anna Pistone e Prof. A cura del Team scuola digitale del nostro Istituto (scuola media), Prof. Pino Lipari (animatore digitale), Prof.ssa Anna Pistone e Prof.ssa Gabriella Princiotta (componenti del Team) con la supervisione

Dettagli

Wiki-Model e strumenti web 2.0

Wiki-Model e strumenti web 2.0 Wiki-Model e strumenti web 2.0 Un nuovo modo per comunicare Luca Bonadimani Wiki-Model e strumenti web 2.0 Luca Bonadimani si occupa come imprenditore e manager di comunicazione e di web dal 1996, anno

Dettagli

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Web e Social Network: non solo comunicazione ma condivisione A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO

Dettagli

WEB 2.0: rss, blog, wiki. Prof.ssa Antonella Serra

WEB 2.0: rss, blog, wiki. Prof.ssa Antonella Serra WEB 2.0: rss, blog, wiki Sommario WEB 2.0 definizione Web 2.0 vs Web 1.0 RSS Wiki Blog Cos e il Web 2.0? Il termine Web 2.0 nasce come titolo per una conferenza Web 2.0 indica un nuovo approccio sociale

Dettagli

COOKIES PRIVACY POLICY. Il sito web di. Onoranze funebri Castiglioni di Castiglioni A. Via Valle 11 46040 Cavriana Mantova

COOKIES PRIVACY POLICY. Il sito web di. Onoranze funebri Castiglioni di Castiglioni A. Via Valle 11 46040 Cavriana Mantova COOKIES PRIVACY POLICY Il sito web di Onoranze funebri Castiglioni di Castiglioni A. Via Valle 11 46040 Cavriana Mantova Titolare, ex art. 28 d.lgs. 196/03, del trattamento dei Suoi dati personali La rimanda

Dettagli

I modelli di Business nel WEB 2.0

I modelli di Business nel WEB 2.0 I modelli di Business nel WEB 2.0 Università degli Studi Sapienza di Roma Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Insegnamento di Economia Aziendale anno accademico 2009-2010 Prof. Romano Boni

Dettagli

INFORMATICA (II modulo)

INFORMATICA (II modulo) INFORMATICA (II modulo) Evoluzione del Web Docente: Francesca Scozzari Dipartimento di Scienze Università di Chieti-Pescara Evoluzioni Web 1.0: statico Web 2.0: dinamico Web 3.0: semantico Primo sito web

Dettagli

COOKIES POLICY. 2. Tipologie di Cookies utilizzati da parte del sito www.elleservizi.it e/o delle aziende e dei marchi che ne fanno parte

COOKIES POLICY. 2. Tipologie di Cookies utilizzati da parte del sito www.elleservizi.it e/o delle aziende e dei marchi che ne fanno parte COOKIES POLICY Questa cookies policy contiene le seguenti informazioni : 1. Cosa sono i Cookies. 2. Tipologie di Cookies. 3. Cookies di terze parti. 4. Privacy e Sicurezza sui Cookies. 5. Altre minacce

Dettagli

26/11/2010 LA PAROLA DI DIO DAL PULPITO AL WEB. 3. La Chiesa presente nel web 2.0. 4. Esserci con eccellenza di contenuto e di linguaggio PROGRAMMA

26/11/2010 LA PAROLA DI DIO DAL PULPITO AL WEB. 3. La Chiesa presente nel web 2.0. 4. Esserci con eccellenza di contenuto e di linguaggio PROGRAMMA LA PAROLA DI DIO DAL PULPITO AL WEB 2 3. 4. Esserci con eccellenza di contenuto e di linguaggio PROGRAMMA 3. Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali, Chiesa in Rete 2.0, Atti del convegno nazionale,

Dettagli

Audioblog Blog i cui post sono prevalentemente vocali inviati spesso insieme a SMS da cellulari.

Audioblog Blog i cui post sono prevalentemente vocali inviati spesso insieme a SMS da cellulari. @/blog 1/5 Audioblog Blog i cui post sono prevalentemente vocali inviati spesso insieme a SMS da cellulari. Blog (o Web log) Il termine blog è la contrazione di web log, ovvero "traccia sulla rete". Il

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 7. Lezione 3: Altri servizi in rete Netiquette. Anno 2011/2012 Syllabus 5.0

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 7. Lezione 3: Altri servizi in rete Netiquette. Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 7 Lezione 3: Altri servizi in rete Netiquette Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Con RSS (Really Simple Syndacation) si intende un protocollo per la pubblicazione di

Dettagli

Il tuo podcast. Giuliano Gaia - Stefania Boiano

Il tuo podcast. Giuliano Gaia - Stefania Boiano Giuliano Gaia - Stefania Boiano Sommario 1. Che cos è il podcasting... 7 2. Trovare e ascoltare i podcast... 15 3. Creare il primo podcast... 33 4. Podcast di qualità... 65 5. Sperimentare... 99 6. Di

Dettagli

COOKIES PRIVACY POLICY DI BANCA PROFILO

COOKIES PRIVACY POLICY DI BANCA PROFILO COOKIES PRIVACY POLICY DI BANCA PROFILO Indice e sommario del documento Premessa... 3 1. Cosa sono i Cookies... 4 2. Tipologie di Cookies... 4 3. Cookies di terze parti... 5 4. Privacy e Sicurezza sui

Dettagli

Ogni browser (Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox o Safari) permette di impostare le preferenze per i cookie.

Ogni browser (Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox o Safari) permette di impostare le preferenze per i cookie. COSA SONO? Un cookie è rappresentato da un file di testo memorizzato sul vostro computer, tramite il browser di navigazione, creato durante la navigazione sui siti web. Servono nella maggioranza dei casi

Dettagli

Nuovi approcci alla distribuzione e alla gestione dell informazione medica: il ruolo degli strumenti web 2.0

Nuovi approcci alla distribuzione e alla gestione dell informazione medica: il ruolo degli strumenti web 2.0 Nuovi approcci alla distribuzione e alla gestione dell informazione medica: il ruolo degli strumenti web 2.0 Eugenio Santoro Laboratorio di Informatica Medica Dipartimento di Epidemiologia Istituto di

Dettagli

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Report tratto da: Fare Soldi Online con Blog e MiniSiti Puoi distribuire gratuitamente questo ebook a chiunque. Puoi inserire i tuoi link affiliato. I segreti dei Blog

Dettagli

Incastra nella poltiglia, marca il territorio, trascina con te

Incastra nella poltiglia, marca il territorio, trascina con te Incastra nella poltiglia, marca il territorio, trascina con te Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 Italia Diapositiva 1 di 38 Tags, etichette per la costruzione del significato

Dettagli

2.0: Facebook per dialogare con i clienti e promuovere un territorio. A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.

2.0: Facebook per dialogare con i clienti e promuovere un territorio. A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara. 2.0: Facebook per dialogare con i clienti e promuovere un territorio A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Novembre 2015 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB

Dettagli

Primi Passi Guadagno

Primi Passi Guadagno Primi Passi Guadagno Online Questo è un report gratuito. E possibile la sua distribuzione, senza alterare i contenuti, gratuitamente. E vietata la vendita INTRODUZIONE Mai come in questo periodo è scoppiato

Dettagli

Figura 1 - Schema di WEBQuest

Figura 1 - Schema di WEBQuest Un WebQuest, così come è definito nel sito webquest.org (una tra le risorse più complete nel Web sul modello di WebQuest) è "un'attività orientata all'indagine nella quale alcune o tutte le informazioni

Dettagli

Il podcasting: utilizzare, produrre e pubblicare podcast di Aldo Torrebruno e Luisa Marini

Il podcasting: utilizzare, produrre e pubblicare podcast di Aldo Torrebruno e Luisa Marini Il podcasting: utilizzare, produrre e pubblicare podcast di Aldo Torrebruno e Luisa Marini Introduzione La parola Podcasting è un neologismo ottenuto dall unione delle parole ipod e broadcasting. L'associazione

Dettagli

PRIVACY POLICY DI WWW.EDESSEREDONNA.IT. Titolare del Trattamento dei Dati. Tipologie di Dati raccolti

PRIVACY POLICY DI WWW.EDESSEREDONNA.IT. Titolare del Trattamento dei Dati. Tipologie di Dati raccolti PRIVACY POLICY DI WWW.EDESSEREDONNA.IT Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati Alga Madia- Via Ufente, 8-04100 Latina (Italia), algamadia@gmail.com

Dettagli

Privacy Policy di FORMAZIONE MANTOVA FOR.MA Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti.

Privacy Policy di FORMAZIONE MANTOVA FOR.MA Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Privacy Policy di FORMAZIONE MANTOVA FOR.MA Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati FORMAZIONE MANTOVA FOR.MA Azienda Speciale della Provincia

Dettagli

ADOBE FLASH PLAYER 10.3 Pannello di controllo nativo

ADOBE FLASH PLAYER 10.3 Pannello di controllo nativo ADOBE FLASH PLAYER 10.3 Pannello di controllo nativo Note legali Note legali Per consultare le note legali, vedete http://help.adobe.com/it_it/legalnotices/index.html. iii Sommario Memorizzazione.......................................................................................................

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

NORME SULLA PRIVACY. Modalità del trattamento. Diritti degli interressati

NORME SULLA PRIVACY. Modalità del trattamento. Diritti degli interressati NORME SULLA PRIVACY In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un informativa che è resa

Dettagli

PARTE 1 PRINCIPI FONDAMENTALI

PARTE 1 PRINCIPI FONDAMENTALI Ai sensi delle recenti normative in materia di navigazione web e privacy, a decorrere dal 1 gennaio 2014, Pazzo per il Mare.it si è dotato di un regolamento che prevede i Termini e le Condizioni per l

Dettagli

CONVEGNO OLTRE WEB 2.0 ITIS CASTELLI VIA CANTORE, 9 5 FEBBRAIO 2009

CONVEGNO OLTRE WEB 2.0 ITIS CASTELLI VIA CANTORE, 9 5 FEBBRAIO 2009 CONVEGNO OLTRE WEB 2.0 ITIS CASTELLI VIA CANTORE, 9 5 FEBBRAIO 2009 Virginia Alberti APPLICAZIONI Laura Antichi Applicazioni Web 2.0 Si ritorna all agorà, in cui tutti hanno la possibilità di accedere

Dettagli

Audiovisivo 2.0: scenari e strumenti della rete

Audiovisivo 2.0: scenari e strumenti della rete Audiovisivo 2.0: scenari e strumenti della rete Associazione Documentaristi Emilia Romagna 12 aprile 2012 obiettivi come i nuovi strumenti digitali possono diventare veri e propri alleati per la formazione

Dettagli

Privacy Policy di www.agriturismobiologicoetna.it

Privacy Policy di www.agriturismobiologicoetna.it Privacy Policy di www.agriturismobiologicoetna.it Questo sito raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati Agriturismo Biologico dell'etna - Via G. Mameli, 22-95039

Dettagli

Internet e condivisione di interessi: social networking, blog, peer to peer

Internet e condivisione di interessi: social networking, blog, peer to peer Seminario della Consulta delle Associazioni Culturali del Comune di Modena La Rete Civica del Comune di Modena per le associazioni culturali" Internet e condivisione di interessi: social networking, blog,

Dettagli

Il World Wide Web. Il Web. La nascita del Web. Le idee di base del Web

Il World Wide Web. Il Web. La nascita del Web. Le idee di base del Web Il World Wide Web Il Web Claudio Fornaro ver. 1.3 1 Il World Wide Web (ragnatela di estensione mondiale) o WWW o Web è un sistema di documenti ipertestuali collegati tra loro attraverso Internet Attraverso

Dettagli

La presente "Cookie Policy" (la nostra politica relativa all uso di cookie) viene applicata sul nostro sito

La presente Cookie Policy (la nostra politica relativa all uso di cookie) viene applicata sul nostro sito La presente "Cookie Policy" (la nostra politica relativa all uso di cookie) viene applicata sul nostro sito Internet, comprese le pagine su piattaforme di terze parti (ad esempio Facebook o YouTube), e

Dettagli

PRIVACY POLICY Semplificata

PRIVACY POLICY Semplificata PRIVACY POLICY Semplificata Privacy Policy di www.sipeoutdoor.it Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i

Dettagli

Internet e la sua evoluzione L O R E N Z O P A R I S I

Internet e la sua evoluzione L O R E N Z O P A R I S I Internet e la sua evoluzione L O R E N Z O P A R I S I Internet Rete mondiale di computer (rete di reti) È un infrastruttura basata su cavi e nodi Nata nel 1969 con il nome di Arpanet Fornisce molti servizi

Dettagli

Artigiani di Podcast. Lezione del 8 febbraio 2012. Fabio P. Corti

Artigiani di Podcast. Lezione del 8 febbraio 2012. Fabio P. Corti Artigiani di Podcast Lezione del 8 febbraio 2012 Che cosa è un podcast? Un podcast è un programma a episodi distribuito via internet usando un protocollo specifico chiamato RSS. Gli episodi dei podcast

Dettagli

Le associazioni dei pazienti nell era dei social network e dei social media

Le associazioni dei pazienti nell era dei social network e dei social media Le associazioni dei pazienti nell era dei social network e dei social media Eugenio Santoro Laboratorio di Informatica Medica Dipartimento di Epidemiologia Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri

Dettagli

CMS CMS. Content Management Systems. Marco Loregian. Comunicazione Aziendale. Tecnologie per la. loregian@disco.unimib.it

CMS CMS. Content Management Systems. Marco Loregian. Comunicazione Aziendale. Tecnologie per la. loregian@disco.unimib.it Esercitazioni del corso di Tecnologie per la Comunicazione Aziendale Content Management Systems Marco Loregian loregian@disco.unimib.it www.siti.disco.unimib.it/didattica/tca2008 CMS CMS ITIS Lab http://www.itis.disco.unimib.it

Dettagli

Caratteristiche Offerta

Caratteristiche Offerta Introduzione Caratteristiche Offerta No contratto Il servizio è a canone mensile, senza nessun obbligo di rinnovo (disdetta 30gg). E prevista l assistenza e piccole modifiche, 8 ore/5 giorni a settimana.

Dettagli

Privacy Policy di www.lpgcostruzioni.it

Privacy Policy di www.lpgcostruzioni.it Privacy Policy di www.lpgcostruzioni.it Questo sito raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati Giovanni La Paglia Via Roma, 120 S.Agata li Battiati 95030 Tipologie

Dettagli

Facendo uso di questo Sito si acconsente il nostro utilizzo di cookie in conformità con la presente Cookie Policy.

Facendo uso di questo Sito si acconsente il nostro utilizzo di cookie in conformità con la presente Cookie Policy. Cookie Con riferimento al provvedimento Individuazione delle modalità semplificate per l informativa e l acquisizione del consenso per l uso dei cookie 8 maggio 2014 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale

Dettagli

Sardegna digital library VALORIZZAZIONE E FRUIZIONE DEI BENI

Sardegna digital library VALORIZZAZIONE E FRUIZIONE DEI BENI Sardegna digital library VALORIZZAZIONE E FRUIZIONE DEI BENI La memoria digitale della Sardegna CULTURALI IN SARDEGNA La memoria digitale della Sardegna Un bene pubblico accessibile a tutti La Digital

Dettagli

Informativa e consenso per l utilizzo delle Google Apps for Education ISMC ALLEGATO 2 ALLEGATO 2 PRIVACY DI GOOGLE

Informativa e consenso per l utilizzo delle Google Apps for Education ISMC ALLEGATO 2 ALLEGATO 2 PRIVACY DI GOOGLE Pag. 1 di 8 PRIVACY DI GOOGLE (http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/ Ultima modifica: 19 agosto 2015) I nostri servizi possono essere utilizzati in tanti modi diversi: per cercare e condividere

Dettagli

Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti

Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti Privacy Policy di www.studioilgranello.it Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati STUDIO IL GRANELLO s.c.s. - Via S.Prospero, 24-42015 Correggio

Dettagli

DEFINIZIONE. Ogni aggiornamento è generalmente inserito in ordine cronologico inverso.

DEFINIZIONE. Ogni aggiornamento è generalmente inserito in ordine cronologico inverso. BLOG DEFINIZIONE In informatica, e più propriamente nel gergo di Internet, un blog è un sito internet, generalmente gestito da una persona o da una struttura, in cui l'autore scrive periodicamente come

Dettagli

Manuale Piattaforma Didattica

Manuale Piattaforma Didattica Manuale Piattaforma Didattica Ver. 1.2 Sommario Introduzione... 1 Accesso alla piattaforma... 1 Il profilo personale... 3 Struttura dei singoli insegnamenti... 4 I Forum... 5 I Messaggi... 7 I contenuti

Dettagli

Strumenti e tecnologie per il web Gianluca Merlo 28/10/2014. https://www.flickr.com/photos/kalexanderson/52773348

Strumenti e tecnologie per il web Gianluca Merlo 28/10/2014. https://www.flickr.com/photos/kalexanderson/52773348 Strumenti e tecnologie per il web Gianluca Merlo 28/10/2014 https://www.flickr.com/photos/kalexanderson/52773348 https://www.flickr.com/photos/81171474@n06/7437936 Internet vs Web. Quale differenza? https://www.flickr.com/photos/pocphotography/12462536895/sizes/l

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

Re-impararea comunicare grazie alle nuove opportunità offerte dal Web 2.0. Nicola Mandich - Excogita s.r.l. www.excogita.net

Re-impararea comunicare grazie alle nuove opportunità offerte dal Web 2.0. Nicola Mandich - Excogita s.r.l. www.excogita.net Re-impararea comunicare grazie alle nuove opportunità offerte dal Web 2.0 Nicola Mandich - Excogita s.r.l. www.excogita.net Il Computer più nuovo al mondo non può che peggiorare, grazie alla sua velocità,

Dettagli

TIPOLOGIE DI DATI RACCOLTI

TIPOLOGIE DI DATI RACCOLTI TIPOLOGIE DI DATI RACCOLTI Fra i Dati Personali raccolti da questa Applicazione, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: Cookie e Dati di utilizzo. Altri Dati Personali raccolti potrebbero essere

Dettagli

VADEMECUM. Per l uso dello spazio web della comunità on line del progetto DIESIS. Per chiarimenti e/o informazioni ncorrente.guest@formez.

VADEMECUM. Per l uso dello spazio web della comunità on line del progetto DIESIS. Per chiarimenti e/o informazioni ncorrente.guest@formez. VADEMECUM Per l uso dello spazio web della comunità on line del progetto DIESIS Per chiarimenti e/o informazioni ncorrente.guest@formez.it 1/8 Introduzione Per la comunità on line dei partecipanti al progetto

Dettagli

MEDIO PADANA SERVICE Rea.297022 Related Services Railway Station

MEDIO PADANA SERVICE Rea.297022 Related Services Railway Station MEDIO PADANA SERVICE Rea.297022 Reggio Emilia 09/01/2015 Register. Prot.0010051.15. Privacy e Cookie La tua privacy è importante per noi. Apprezziamo molto la fiducia che hai in noi e ci impegniamo a proteggere

Dettagli

PODCASTING: Distribuzione semplice di contenuti multimediali PODCASTING. distribuzione semplice di contenuti multimediali. a cura di Carlo Becchi

PODCASTING: Distribuzione semplice di contenuti multimediali PODCASTING. distribuzione semplice di contenuti multimediali. a cura di Carlo Becchi PODCASTING distribuzione semplice di contenuti multimediali a cura di Carlo Becchi Tecnica Arcana Podcast www.deathlord.it www.tecnicaarcana.com tecnicaarcana@gmail.com illustrazioni di Simone Graziani

Dettagli

POSIZIONAMENTO sui MOTORI di RICERCA. Linee guida aziendali

POSIZIONAMENTO sui MOTORI di RICERCA. Linee guida aziendali POSIZIONAMENTO sui MOTORI di RICERCA Linee guida aziendali 3 LIVELLI di OTTIMIZZAZIONE LIVELLO A ottimizzazioni da fare per tutti i lavori web della J- Service. Parole chiave date dal cliente o estrapolate

Dettagli

WEB 2.0 2.0 per il Continuing Professional Development facciamoci un idea

WEB 2.0 2.0 per il Continuing Professional Development facciamoci un idea WEB 2.0 per il Continuing Professional Development facciamoci un idea Immagine tratta da: my special smile Qualche errore ma spunti interessanti Immagine tratta da: Blog edelman.it in un famoso articolo

Dettagli

Cookie Policy. Uso dei Cookies in questo sito

Cookie Policy. Uso dei Cookies in questo sito Cookie Policy Uso dei Cookies in questo sito Nella presente cookie policy viene descritto l'utilizzo dei cookies di questo sito. Titolare del trattamento dei dati personali è il soggetto cui fa riferimento

Dettagli

1. Informazioni ricevute da QRcodeME e relative modalità di utilizzo

1. Informazioni ricevute da QRcodeME e relative modalità di utilizzo Tutela della Privacy Ai sensi dell art. 13 del Decreto legislativo n. 196 del 30/06/2003 "codice della privacy", si informa l utente che WebWorking Srl tratterà i dati personali che verranno forniti dall

Dettagli

Il social network dei blog italiani La mappa dei blogosfera italiana Febbraio 2005

Il social network dei blog italiani La mappa dei blogosfera italiana Febbraio 2005 liani 2005 Il social network dei blog italiani La mappa dei blogosfera italiana Febbraio 2005 1 Il Social Network dei blog italiani Introduzione...4 La dimensione della blogosfera...5 Percorsi della blogosfera...7

Dettagli

ROTARY MILANO PORTA VITTORIA

ROTARY MILANO PORTA VITTORIA ROTARY MILANO PORTA VITTORIA INFORMATIVA SULLA PRIVACY Sito web del Rotary Milano Porta Vittoria - Informativa sulla privacy INTRODUZIONE Il Rotary Milano Porta Vittoria (di seguito "Rotary") rispetta

Dettagli

WEB MARKETING 2.0. La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0

WEB MARKETING 2.0. La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0 WEB MARKETING 2.0 La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0 È un stato di evoluzione del Web, caratterizzato da strumenti e piattaforme che enfatizzano la collaborazione e la condivisione

Dettagli

Politica sui cookie. Introduzione Informazioni sui cookie

Politica sui cookie. Introduzione Informazioni sui cookie Introduzione Informazioni sui cookie Politica sui cookie La maggior parte dei siti web che visitate utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente, consentendo al sito di 'ricordarsi' di voi,

Dettagli

Privacy Policy e utilizzo dei cookie.

Privacy Policy e utilizzo dei cookie. Privacy Policy e utilizzo dei cookie. Privacy Policy Informativa resa ai sensi dell articolo 13 del D.lgs. n.196/2003 ai visitatori del sito di Hakomagazine e fruitori dei servizi offerti dallo stesso,

Dettagli

Percorsi Digital Marketing

Percorsi Digital Marketing Percorsi Digital Marketing Percorsi di di Digital Academy, in area Marketing Luglio 2015 Indice DIGITAL ACADEMY... 3 1 DIGITAL MARKETING ESSENTIALS... 3 2 SOCIAL MEDIA MARKETING... 4 3 SVILUPPARE CONTENUTI

Dettagli

Wordpress corso base. Mario Marino Corso Base Wordpress

Wordpress corso base. Mario Marino Corso Base Wordpress Wordpress corso base Mario Marino Corso Base Wordpress introduzione Cosa sappiamo fare adesso e cosa vorremmo sapere fare alla fine del corso Parole chiave Sito / Blog Database CMS Client / Server Account

Dettagli

Privacy Policy di SelfScape

Privacy Policy di SelfScape Privacy Policy di SelfScape Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati APPSOLUTstudio, info@appsolutstudio.com Riassunto della policy Dati

Dettagli

David Coen. Consulenza di immagine commerciale. Pagina web: davidcoen.altervista.org. Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO

David Coen. Consulenza di immagine commerciale. Pagina web: davidcoen.altervista.org. Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO David Coen Consulenza di immagine commerciale Pagina web: davidcoen.altervista.org Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO David Coen, consulenza di immagine commerciale 2 David Coen - Consulenza di immagine

Dettagli

Regole sulla privacy

Regole sulla privacy Regole sulla privacy Le Regole sulla Privacy disciplinano l uso e la protezione delle informazioni personali fornite dagli Utenti. Finalità Bfinder Italia offre un servizio di pubblicazione di informazioni

Dettagli

EShopManager Ltd. Condizioni di Privacy EShopManager - Social Seller - Beta

EShopManager Ltd. Condizioni di Privacy EShopManager - Social Seller - Beta EShopManager Ltd. Condizioni di Privacy EShopManager - Social Seller - Beta Normativa e approfondimenti della privacy del Social Seller Data : Venerdì 18 aprile 2014 Versione 1.0.1 Condizioni generali

Dettagli

Promuovi la tua attività gratuitamente su INTERNET: il Social Media Marketing

Promuovi la tua attività gratuitamente su INTERNET: il Social Media Marketing Promuovi la tua attività gratuitamente su INTERNET: il Social Media Marketing Nethics siti internet e SMM C.so Stati Uniti 72 - Susa (TO) manutenzione@nethics.it - Tel.: 0122/881266 Programma del corso

Dettagli

Pubblica Amministrazione e social media. /100 1 di 39

Pubblica Amministrazione e social media. /100 1 di 39 /100 1 di 39 Di cosa parleremo Valutazione degli utenti sulla qualità dei servizi on line Partecipazione e web 2.0 Indici di qualità e benchmarking /100 2 di 39 Metodi per la rilevazione e il confronto

Dettagli

2. Risultati correllati ai servizi Google (Maps, Gmail, Serp) a. Risultati geolocalizzati b. Risultati nelle ricerche mobile

2. Risultati correllati ai servizi Google (Maps, Gmail, Serp) a. Risultati geolocalizzati b. Risultati nelle ricerche mobile INDICE 1. Google My Business per le attività locali 2. Risultati correllati ai servizi Google (Maps, Gmail, Serp) a. Risultati geolocalizzati b. Risultati nelle ricerche mobile 3. Come ottimizzare le pagine

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 10 -

Informatica per la comunicazione - lezione 10 - Informatica per la comunicazione" - lezione 10 - Pagine dinamiche L accesso a una pagina web può innescare l esecuzione di programmi, ad esempio per eseguire la prenotazione di un biglie8o aereo Ques:

Dettagli

Tecnico Superiore per la filiera delle nuove produzioni vegetali e florovivaistiche

Tecnico Superiore per la filiera delle nuove produzioni vegetali e florovivaistiche Fondazione Minoprio - corso ITS Tecnico Superiore per la filiera delle nuove produzioni vegetali e florovivaistiche I social media Facebook La maggior parte dei proprietari di piccole aziende hanno dichiarato

Dettagli

Informativa sulla privacy

Informativa sulla privacy Informativa sulla privacy Kelly Services, Inc. e le sue affiliate ("Kelly Services" o "Kelly") rispettano la vostra privacy e riconoscono i vostri diritti relativi ai dati personali che acquisisce da voi,

Dettagli

Servizio Feed RSS del sito CNIT

Servizio Feed RSS del sito CNIT Servizio Feed RSS del sito CNIT Informiamo tutti gli utenti CNIT che è possibile sincronizzare i propri Reader (RSS) per essere aggiornati in tempo reale sulle nuove pubblicazioni di articoli postati sul

Dettagli

Insegnare con il blog. Materiale tratto da:

Insegnare con il blog. Materiale tratto da: Insegnare con il blog Materiale tratto da: Weblog La parola "blog" nasce dalla contrazione del termine anglosassone "weblog" che, letteralmente, significa "traccia nella rete". Il blog infatti rappresenta

Dettagli

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione PRIVACY POLICY Informativa Privacy 1. INTRODUZIONE La presente Privacy Policy è relativa al sito www.aslnapoli2-formazione.eu. Le informazioni che l utente deciderà di condividere attraverso il Sito saranno

Dettagli

David Coen. Consulenza di immagine commerciale. Pagina web: davidcoen.altervista.org. Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO

David Coen. Consulenza di immagine commerciale. Pagina web: davidcoen.altervista.org. Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO David Coen Consulenza di immagine commerciale Pagina web: davidcoen.altervista.org Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO David Coen, consulenza di immagine commerciale David Coen, Consulenza di immagine

Dettagli

Costruisci la tua presenza con le Pagine Facebook

Costruisci la tua presenza con le Pagine Facebook Pagine 1 Costruisci la tua presenza con le Pagine Guida per le organizzazioni no profit La Ogni giorno, milioni di persone in tutto il mondo visitano per connettersi con gli amici e condividere i propri

Dettagli

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Privacy Policy In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un'informativa che è resa anche

Dettagli

Harika dà grande valore al diritto alla privacy dei propri utenti e fornisce, pertanto, questa dichiarazione

Harika dà grande valore al diritto alla privacy dei propri utenti e fornisce, pertanto, questa dichiarazione DICHIARAZIONE SULLA PRIVACY Harika dà grande valore al diritto alla privacy dei propri utenti e fornisce, pertanto, questa dichiarazione che disciplina la raccolta ed il trattamento dei dati personali

Dettagli

Cookie del browser: Cookie Flash:

Cookie del browser: Cookie Flash: Cookie del browser: I cookie sono porzioni di informazioni che il sito Web inserisce nel tuo dispositivo di navigazione quando visiti una pagina. Possono comportare la trasmissione di informazioni tra

Dettagli