Sistemi context-aware per la gestione di informazioni multimodali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sistemi context-aware per la gestione di informazioni multimodali"

Transcript

1 Sistemi context-aware per la gestione di informazioni multimodali Augusto Celentano, Ombretta Gaggi Primo Workshop Annuale del Dipartimento di Informatica, Mestre, 2 marzo 2006 Nuovi scenari per l informatica quotidiana Nel 1993 Mark Weiser conia l espressione ubiquitous computing (pervasive computing) ambiente di elaborazione distribuito nel mondo reale dispositivi di interazione e di calcolo inseriti direttamente ( embedded ) negli artefatti che ci circondano intelligenza di calcolo granulare Poco dopo (1998) Donald Norman introduce l idea del computer invisibile i dispositivi di elaborazione sono nascosti all'interno di apparecchi e oggetti che formano il nostro ambiente di vita Si avvicina l era della tecnologia tranquilla (calm) l'interazione con i dispositivi che elaborano informazioni, e le modalità con cui questa viene richiesta e presentata, sono immersi in un continuo che riduce il carico cognitivo richiesto all'utente 2 - A. Celentano, O. Gaggi

2 Nuove tecnologie per gestire informazioni Il mercato è lento rispetto alle aspettative, ma privilegia i settori della comunicazione personale dispositivi mobili di comunicazione (smartphone) crescente proposta di servizi nell'area dell'entertainment e della comunicazione personale slogan centrati sulla continuità del contatto tra gli utenti, in qualunque luogo e in qualunque momento L innovazione coinvolge tre aree principali i sistemi di human-computer interaction (HCI); i sistemi di gestione di informazioni multimediali/multimodali; i sistemi context-aware, in grado di percepire la situazione dell'utente e di adattare di conseguenza il loro comportamento 3 - A. Celentano, O. Gaggi Oltre l informazione multimediale Multicanale: informazione che può essere distribuita attraverso diversi canali di comunicazione formati diversi (dipendono dalle risorse) contenuti diversi (tipo, dettaglio) Multimodale:informazione che appartiene a diversi codici comunicativi percepiti da sensi diversi e mediati da dispositivi diversi fruiti in situazioni utente (contesti) diversi Multiversione: informazione i cui componenti esistono o sono distribuiti in versioni differenziate per canale di comunicazione per codice comunicativo per contesto 4 - A. Celentano, O. Gaggi

3 Che cos è il contesto? Definizioni parziali... location, identities of nearby people and objects, and changes to those objects... Schilit and Theimer...environment and situation... Ward et al.... where you are, who you are with and what resources are nearby... Schilit et al. Una definizione più completa Context is any information that can be used to characterize the situation of an entity. An entity is a person, place or object that is considered relevant to the interaction between a user and an application, including the user and the applications themselves. Dey 5 - A. Celentano, O. Gaggi Context-awareness Contraddistingue i sistemi capaci di percepire il contesto in cui essi e l utente operano, e di modificare di conseguenza il loro comportamento e l informazione scambiata A system is context-aware if it uses context to provide relevant information to the user, where relevancy depends on the user s task. Dey The ultimate goal of context-awareness in document management is to allow a user to receive information with content and presentation suitable for the situation in which he/she is, spending an adequate interaction effort. Weiser 6 - A. Celentano, O. Gaggi

4 Tipi di contesto Contesto dell utente luogo, tempo, mobilità profilo, situazione, storia Contesto ambientale esterno/interno, illuminazione, silenzio Contesto di comunicazione larghezza di banda, affidabilità cablata/wireless, continua/discontinua Contesto del dispositivo caratteristiche audio e video, dispositivi di ingresso grado di attenzione dell utente Influenzano il progetto dell informazione 7 - A. Celentano, O. Gaggi Progetto di documenti context-aware Elemento atomico Elemento di interazione Elemento composto Relazioni tra i media Componente virtuale 8 - A. Celentano, O. Gaggi

5 Una presentazione meteo (1) Per un desktop computer con video e audio 9 - A. Celentano, O. Gaggi Una presentazione meteo (2) Per un desktop computer con video, senza audio 10 - A. Celentano, O. Gaggi

6 Una presentazione meteo (3) Per un PDA con immagini, senza audio 11 - A. Celentano, O. Gaggi Una presentazione meteo (4) Per un telefono cellulare (audio) 12 - A. Celentano, O. Gaggi

7 Una presentazione meteo (5) Per un telefono cellulare (sms) 13 - A. Celentano, O. Gaggi Una presentazione meteo virtuale (1) Per qualunque contesto 14 - A. Celentano, O. Gaggi

8 Una presentazione meteo virtuale (2)... <composite id="situation"> <vcomponent id="comment"> <vcomponent id="audio_comment"> <clip type="audio" id="situation_audio_short" file=... /> <clip type="audio" id="situation_audio_long" file=... /> </vcomponent> <composite id="text_only"> <ui id="next"/> <vcomponent id="text_comment" optional="no"> <page type="text" id="situation_text_long" file=... /> <page type="text" id="situation_text_short" file=... /> </vcomponent> </composite> </vcomponent> <vcomponent id="satellite" optional="yes"> <clip id="situation_anim" type="video" file=... /> <page type="image" id="situation_image" file=... /> </vcomponent> </composite> A. Celentano, O. Gaggi Contesto e vincoli (1) La situazione dell utente è definita da proprietà del contesto Le proprietà mediali di un documento sono definiti da caratteristiche L adattamento al contesto richiede che siano selezionate (o calcolate) le opportune istanze dei media tipo (es. immagini vs. audio) formato (es. risoluzione) contenuto (es. riassunto vs. testo completo, lingua) supporto offerto dal dispositivo (es. PDA vs. smart-phone) risorse (es. larghezza di banda) L associazione può essere fatta da un sistema di regole 16 - A. Celentano, O. Gaggi

9 Contesto e vincoli (2)... adapt_audio(d, U, M):- % D = device, U = user, M = media audio(d), type(m,audio), % the device supports audio (headset(d,yes); loudspeaker(d,yes)), % has speakers or headset sampl_rate(m,x), dsampl_rate(d,y), member(x,y), %the media sampling rate is supported bandwidth(d,w), X =< W, % the bandwidth is adequate test_user_audio(m, U). % the user is not hearing-impaired... adapt_screen(d, M) :- % D = device, M = media graphic_video(d,yes), % the device is a graphic device media_format(m,f), supported_format(d,sf), member(f,sf), % supports the media format compressor(m,c), supported_codec(d,sc), member(c,sc), % supports the coded adapt_color(d,m). % the color depth is compatible A. Celentano, O. Gaggi Costruzione di un documento concreto Esempio: le previsioni meteorologiche adattate ad un PDA schermo limitato, no video, audio attraverso altoparlante o auricolari l utente è in una biblioteca e non ha gli auricolari 18 - A. Celentano, O. Gaggi

10 Costruzione di un documento concreto Selezione dei media compatibili i file di testo, i file audio, l immagine satellitare, la piccola mappa con la previsione 19 - A. Celentano, O. Gaggi Costruzione di un documento concreto Selezione dei media compatibili l anomazione è scartata a causa di un collegamento a banda limitata 20 - A. Celentano, O. Gaggi

11 Costruzione di un documento concreto Selezione dei media compatibili l immagine più grande è scartata per incompatibilità di dimensioni 21 - A. Celentano, O. Gaggi Costruzione di un documento concreto Controllo dell ambiente i commenti audio sono scartati perché la biblioteca è un ambiente silenzioso e l utente non ha gli auricolari 22 - A. Celentano, O. Gaggi

12 Costruzione di un documento concreto Controllo della struttura si risolvono i componenti virtuali fin dove è possibile 23 - A. Celentano, O. Gaggi Costruzione di un documento concreto Controllo della struttura le relazioni tra i componenti virtuali sono attribuite ai media concreti 24 - A. Celentano, O. Gaggi

13 Costruzione di un documento concreto Se ci sono più possibilità, si sceglie euristiche assistente intelligente definizione semantica ad alto livello (?) 25 - A. Celentano, O. Gaggi Costruzione di un documento concreto Se ci sono più possibilità, si sceglie euristiche assistente intelligente definizione semantica ad alto livello (?) 26 - A. Celentano, O. Gaggi

14 Costruzione di un documento concreto Quindi si completa la costruzione del documento finale 27 - A. Celentano, O. Gaggi Problemi Non esiste un documento concreto compatibile documenti plausibili adattamento trasgressivo Non conviene predisporre tutto prima adattamento dinamico solo per alcune trasformazioni es. web services Come definire l equivalenza tra documenti? equivalenza di contenuto equivalenza di comportamento equivalenza percepita dall utente 28 - A. Celentano, O. Gaggi

Gli studi dell HCI si concentrano spesso sull interfaccia

Gli studi dell HCI si concentrano spesso sull interfaccia Interazione Uomo-Macchina (e Usabilità) 1 Cos'è l'hci? Human-Computer Interaction (HCI) Possibile definizione (ACM) Human-computer interaction ti is a discipline i concerned with the design, evaluation

Dettagli

European Master on Critical Networked Systems Modulo su Mobile Systems

European Master on Critical Networked Systems Modulo su Mobile Systems Modulo su Parte V: Lezione 3: Applicazioni multimediali per dispositivi mobili Una strategia di adattamento video per applicazioni multimediali su dispositivi mobili Docente: Ing. Generoso PAOLILLO Dipartimento

Dettagli

Introduzione all Ubiquitous. Computing. Vision

Introduzione all Ubiquitous. Computing. Vision 1 Introduzione all Ubiquitous Computing Vision The most profound technologies are those that disappear. They weave themselves into fabric of everyday life until they are indistinguishable from it. Mark

Dettagli

Content Distribution Networks Digital Rights Management

Content Distribution Networks Digital Rights Management Content Distribution Networks Digital Rights Management Angelo Duilio Tracanna LabOne Italia S.r.l. Amministratore Delegato angelo.tracanna@labone.net 23 Novembre 2005 LabOne Stati uniti Brasile Italia

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

Accesso a Windows e al Word Wide Web per non vedenti

Accesso a Windows e al Word Wide Web per non vedenti Accesso a Windows e al Word Wide Web per non vedenti Paolo Graziani CNR - Istituto di Fisica Applicata Nello Carrara, Firenze Fondaz. Don Gnocchi, Milano 2008 1 Dai principi della Progettazione Universale

Dettagli

Content Distribution Networks Digital Rights Management

Content Distribution Networks Digital Rights Management Content Distribution Networks Digital Rights Management Content Distribution Networks Digital Rights Management Angelo Duilio Tracanna LabOne Italia S.r.l. Amministratore Delegato angelo.tracanna@labone.net

Dettagli

Hard Disk Drive Duplicator Dock USB 3.0 to SATA HDD Duplicator. StarTech ID: SATDOCK22RU3

Hard Disk Drive Duplicator Dock USB 3.0 to SATA HDD Duplicator. StarTech ID: SATDOCK22RU3 Hard Disk Drive Duplicator Dock USB 3.0 to SATA HDD Duplicator StarTech ID: SATDOCK22RU3 The SATDOCK22RU3 USB 3.0 to SATA Hard Drive Duplicator Dock can be used as a standalone SATA hard drive duplicator,

Dettagli

IP TV and Internet TV

IP TV and Internet TV IP TV e Internet TV Pag. 1 IP TV and Internet TV IP TV e Internet TV Pag. 2 IP TV and Internet TV IPTV (Internet Protocol Television) is the service provided by a system for the distribution of digital

Dettagli

Me and You and Everyone We Know

Me and You and Everyone We Know Me and You and Everyone We Know MARCO LOBIETTI Specialized in all Digital Media activities, including websites, cross platform projects, mobile app, user experience, branding, interaction design, augmented

Dettagli

Padova Smart City. Internet of Things. Alberto Corò

Padova Smart City. Internet of Things. Alberto Corò Padova Smart City Internet of Things Alberto Corò Padova 16 ottobre 2013 Smart City Le smart cities ("città intelligenti") possono essere classificate lungo 6 aree di interesse: Economia Mobilità Ambiente

Dettagli

Sistemi Mobili e Wireless Android Introduzione alla piattaforma

Sistemi Mobili e Wireless Android Introduzione alla piattaforma Sistemi Mobili e Wireless Android Introduzione alla piattaforma Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Cos'è Android?

Dettagli

I nuovi scenari nel mercato italiano delle tecnologie e delle applicazioni wireless

I nuovi scenari nel mercato italiano delle tecnologie e delle applicazioni wireless I nuovi scenari nel mercato italiano delle tecnologie e delle applicazioni wireless 5 Italian Wireless Business Forum Milano, 11 e 12 Aprile 2006 Stefano Longhini, Managing Partner, Communications Industry

Dettagli

Your home comfort has a new shape. Find out how it works

Your home comfort has a new shape. Find out how it works Your home comfort has a new shape Find out how it works CUBODOMO allows you to manage and monitor your entire home s temperature, from WHEREVER YOU ARE CUBODOMO ti consente di gestire e monitorare la temperatura

Dettagli

Nuove tecnologie: scenari e opportunità per gli studi professionali

Nuove tecnologie: scenari e opportunità per gli studi professionali S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE Nuove tecnologie: scenari e opportunità per gli studi professionali DAVIDE GRASSANO Membro della Commissione Informatica 1 Dicembre 2010 - Milano Agenda 1 Il software come

Dettagli

+ TELEMATICA = TELEcomunicazioni + informatica Informatica applicata alle telecomunicazioni

+ TELEMATICA = TELEcomunicazioni + informatica Informatica applicata alle telecomunicazioni Cosa è l I.C.T I.T. (Information Technology) significa INFORMATICA = INFORMazione + automatica Scienza per la gestione delle informazioni in modo automatico, cioè attraverso il computer + TELEMATICA =

Dettagli

Interaction Design Lezione 1 / 10 marzo 2009

Interaction Design Lezione 1 / 10 marzo 2009 Corso di Design dell Interazione, modulo 1, ovvero Interaction Design Lezione 1 / 10 marzo 2009 Marco Loregian loregian@disco.unimib.it If the only tool you have is a hammer, you tend to see every problem

Dettagli

Kit trasmissione. data transmission. Ref. 10085

Kit trasmissione. data transmission. Ref. 10085 Kit trasmissione dati WIRELESS Kit for wireles data transmission Ref. 10085 MANUALE UTENTE aspetto componenti A Chiavetta USB per connesione al PC B Strumento rilavazione dati C Adattatore 1 Connettore

Dettagli

Context-Aware data management

Context-Aware data management Elaborato finale in Basi di dati Context-Aware data management Anno Accademico 2012/2013 Candidato: Antonio Ambrosio matr. N46000018 Indice Introduzione 1 Capitolo 1. Introduzione al contesto 1.1 Il concetto

Dettagli

Evoluzione dell interazione*

Evoluzione dell interazione* Evoluzione dell interazione* *Molte delle nozioni inserite in questa presentazione sono prese da una lezione di Tiziano Bonini nel suo corso di Linguaggi artistici digitali: http://docenti.lett.unisi.it/files/99/10/1/1/

Dettagli

quali sono scambi di assicurazione sanitaria

quali sono scambi di assicurazione sanitaria quali sono scambi di assicurazione sanitaria Most of the time, quali sono scambi di assicurazione sanitaria is definitely instructions concerning how to upload it. quali sono scambi di assicurazione sanitaria

Dettagli

Ubiquitous GI services: un inquadramento

Ubiquitous GI services: un inquadramento Franco Vico DITer Politecnico di Torino e-mail franco.vico@polito.it Location Based Services Ubiquitous GI services: Ubiquitous computing un inquadramento Conferenza Tematica AMFM 2006 21-22 Settembre

Dettagli

48 Laurea magistrale in Comunicazione multimediale Scienze

48 Laurea magistrale in Comunicazione multimediale Scienze 48 Laurea magistrale in Comunicazione multimediale Scienze C U R R I C O L A All interno del corso di laurea magistrale gli insegnamenti e le attività formative sono organizzate in modo da offrire percorsi

Dettagli

Sistemi Informativi Multimediali 1 - Introduzione

Sistemi Informativi Multimediali 1 - Introduzione Che cos è un sistema informativo multimediale? Sistemi Informativi li 1 - Introduzione Augusto Celentano Università Ca Foscari di Venezia Un sistema informativo multimediale (MMDBMS) è un framework che

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

Portale Multicanale delle PA del territorio della Regione Emilia-Romagna: un inizio di rete semantica di informazioni

Portale Multicanale delle PA del territorio della Regione Emilia-Romagna: un inizio di rete semantica di informazioni Portale Multicanale delle PA del territorio della Regione Emilia-Romagna: un inizio di rete semantica di informazioni Grazia Cesari Regione Emilia-Romagna ForumPA Roma 10 Maggio 2006 Con il supporto di

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

The Zachman Framework for Enterprise Architecture

The Zachman Framework for Enterprise Architecture The Zachman Framework for Enterprise Architecture Introduzione Una delle sfide più importanti che un impresa moderna deve affrontare è quella del cambiamento. Considerando la necessità di cambiamento dal

Dettagli

Intel prevede una riduzione del 20% nei costi dei servizi di audioconferenza grazie alle comunicazioni unificate

Intel prevede una riduzione del 20% nei costi dei servizi di audioconferenza grazie alle comunicazioni unificate Microsoft Office System Case study soluzioni clienti Intel prevede una riduzione del 20% nei costi dei servizi di audioconferenza grazie alle comunicazioni unificate Panoramica Paese: Stati Uniti Settore:

Dettagli

www.pwc.it/digitaltransformation Mobile Payment Definire un posizionamento di valore nel nuovo ecosistema dei pagamenti per le banche italiane

www.pwc.it/digitaltransformation Mobile Payment Definire un posizionamento di valore nel nuovo ecosistema dei pagamenti per le banche italiane www.pwc.it/digitaltransformation Mobile Payment Definire un posizionamento di valore nel nuovo ecosistema dei pagamenti per le banche italiane Alla ricerca del business model vincente Un mercato in tumulto

Dettagli

Luce Digitale GRAPHIC DESIGN PHOTOGRAPHY & INTERACTIVE

Luce Digitale GRAPHIC DESIGN PHOTOGRAPHY & INTERACTIVE Luce Digitale GRAPHIC DESIGN PHOTOGRAPHY & INTERACTIVE Chi siamo La nostra storia e i nostri progetti ndrea ed Erica Tonin sono la mente ed il cuore A di Luce Digitale, azienda fondata nel 2000. I primi

Dettagli

Guida utente User Manual made in Italy Rev0

Guida utente User Manual made in Italy Rev0 Guida utente User Manual Rev0 made in Italy Indice/Index Informazioni generali General Info... 3 Guida Rapida per messa in funzione Start Up procedure... 3 Login Login... 3 Significato dei tasti Botton

Dettagli

Mappe dettagliate con aggiornamenti gratuiti

Mappe dettagliate con aggiornamenti gratuiti nüvi 2589LM. 199,00 IVA incl. Navigazione auto GPS avanzata Schermo con doppio orientamento multitouch da 5 pollici Mappe dettagliate dell'europa, con aggiornamenti mappe gratuiti a vita¹ Scopri i nuovi

Dettagli

Ingegneria del Software Interattivo. - Gli stili di interazione. Oltre gli stili classici di interazione

Ingegneria del Software Interattivo. - Gli stili di interazione. Oltre gli stili classici di interazione Ingegneria del Software Interattivo - Gli stili di interazione (seconda parte) Docente: Daniela Fogli Parte terza: la macchina e gli stili di interazione 1. Il calcolatore e suo ruolo nel processo di HCI

Dettagli

Sistemi di Infotainment in auto: sfide progettuali e prospettive

Sistemi di Infotainment in auto: sfide progettuali e prospettive ELIOS Lab Sistemi di Infotainment in auto: sfide progettuali e prospettive Francesco Bellotti Dip. di Ingegneria Biofisica ed Elettronica (DIBE) Università di Genova 1 Non solo per spostarsi Auto: un elemento

Dettagli

Calcolatori Elettronici A a.a. 2008/2009

Calcolatori Elettronici A a.a. 2008/2009 Calcolatori Elettronici A a.a. 2008/2009 PRESTAZIONI DEL CALCOLATORE Massimiliano Giacomin Due dimensioni Tempo di risposta (o tempo di esecuzione): il tempo totale impiegato per eseguire un task (include

Dettagli

VIDEO COMUNICAZIONE VIA WEB: LA NOSTRA SOLUZIONE PER LEZIONI IN AULA VIRTUALE, SEMINARI E RIUNIONI A DISTANZA

VIDEO COMUNICAZIONE VIA WEB: LA NOSTRA SOLUZIONE PER LEZIONI IN AULA VIRTUALE, SEMINARI E RIUNIONI A DISTANZA Grifo multimedia Srl Via Bruno Zaccaro, 19 Bari 70126- Italy Tel. +39 080.460 2093 Fax +39 080.548 1762 info@grifomultimedia.it www.grifomultimedia.it VIDEO COMUNICAZIONE VIA WEB: LA NOSTRA SOLUZIONE PER

Dettagli

Strumenti per il finanziamento delle infrastrutture energetiche: i Project Bond

Strumenti per il finanziamento delle infrastrutture energetiche: i Project Bond Energy Symposium 2013 Strumenti per il finanziamento delle infrastrutture energetiche: i Project Bond Avv. Umberto Mauro Roma, 14.11.2013 1 Norton Rose Fulbright Group oltre 3800 avvocati oltre 50 uffici

Dettagli

LINGUAGGI E AMBIENTI MULTIMEDIALI B

LINGUAGGI E AMBIENTI MULTIMEDIALI B LINGUAGGI E AMBIENTI MULTIMEDIALI B Laurea Specialistica in Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione docente: Gabriella Taddeo mail: gabriella.taddeo@polito.it 1 SOCIAL NETWORK Lezione 10: test

Dettagli

Analisi dello stato dell'arte dei siti Web nella PA centrale: problematiche generali di Pasquale Russo e Giovanna Sissa

Analisi dello stato dell'arte dei siti Web nella PA centrale: problematiche generali di Pasquale Russo e Giovanna Sissa Analisi dello stato dell'arte dei siti Web nella PA centrale: problematiche generali di Pasquale Russo e Giovanna Sissa Psicopatologia dei web quotidiani Quando è nato il WWW poche funzioni, pochi utenti:

Dettagli

GstarCAD 2010 Features

GstarCAD 2010 Features GstarCAD 2010 Features Unrivaled Compatibility with AutoCAD-Without data loss&re-learning cost Support AutoCAD R2.5~2010 GstarCAD 2010 uses the latest ODA library and can open AutoCAD R2.5~2010 DWG file.

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 CORSO DI LAUREA IN Beni Culturali Insegnamento: Applicazioni informatiche all archeologia Docente Giuliano De Felice S.S.D. dell insegnamento L-ANT/10 Anno

Dettagli

Informatica per la Storia dell Arte Anno Accademico 2014/2015 Docente: ing. Salvatore Sorce

Informatica per la Storia dell Arte Anno Accademico 2014/2015 Docente: ing. Salvatore Sorce DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CHIMICA, GESTIONALE, INFORMATICA, MECCANICA Informatica per la Storia dell Arte Anno Accademico 2014/2015 Docente: ing. Salvatore Sorce Organizzazione applicazioni multimediali.

Dettagli

L evoluzione della multicanalità

L evoluzione della multicanalità www.cetif.it Dipartimento di Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale L evoluzione della multicanalità Andrea Carignani Università IULM CeTIF Una storia fatta di previsioni sbagliate Aerei Heavier-than-air

Dettagli

Mobile and Ubiquitous computing

Mobile and Ubiquitous computing Mobile and Ubiquitous computing L utente Nel Attualmente, Mobile 1980, è in Personal grado Computer portare con che se si può un collegare dispositivo via di modem calcolo Introduzione, PDAIPdispositivi

Dettagli

Librerie digitali. Introduzione. Cos è una libreria digitale?

Librerie digitali. Introduzione. Cos è una libreria digitale? Librerie digitali Introduzione Cos è una libreria digitale? William Arms "An informal definition of a digital library is a managed collection of information, with associated services, where the information

Dettagli

Mariella Proietta. Introduzione

Mariella Proietta. Introduzione Mariella Proietta maripro@yahoo.it Joomla per una scuola secondaria superiore: una piattaforma per integrare l insegnamento della lingua straniera e migliorare la professionalità docente Introduzione L

Dettagli

ESPERIENZE DI ESECUZIONE DI GAP ANALYSIS E RELATIVI PIANI DI ADEGUAMENTO ALLA ISO 26262 9 Automotive Software Workshop. Ernesto Viale 1 Dicembre 2011

ESPERIENZE DI ESECUZIONE DI GAP ANALYSIS E RELATIVI PIANI DI ADEGUAMENTO ALLA ISO 26262 9 Automotive Software Workshop. Ernesto Viale 1 Dicembre 2011 ESPERIENZE DI ESECUZIONE DI GAP ANALYSIS E RELATIVI PIANI DI ADEGUAMENTO ALLA ISO 26262 9 Automotive Software Workshop Ernesto Viale 1 Dicembre 2011 Skytechnology srl Skytechnology è una società di ingegneria,

Dettagli

Alessio "isazi" Sclocco - isazi@olografix.org. Mircha Emanuel "ryuujin" D'Angelo - ryuujin@olografix.org

Alessio isazi Sclocco - isazi@olografix.org. Mircha Emanuel ryuujin D'Angelo - ryuujin@olografix.org Viva il Trusted Computing! Il Trusted Computing è morto! Alessio "isazi" Sclocco - isazi@olografix.org Mircha Emanuel "ryuujin" D'Angelo - ryuujin@olografix.org Sommario Introduzione Scenari Cos'è il Trusted

Dettagli

Kit senza fili per il controllo della tua casa da smartphone e web. WeR@Home

Kit senza fili per il controllo della tua casa da smartphone e web. WeR@Home Kit senza fili per il controllo della tua casa da smartphone e web WeR@Home Contenuto della confezione Materiali e strumenti necessari Connessione a Internet Batterie da 1.5v tipo AA per la telecamera

Dettagli

Mobile Phone Monitoring HRVR0404LEA HRVR0804LEL HRVR1604LEL HRVR1604HET HRVR1604HFS

Mobile Phone Monitoring HRVR0404LEA HRVR0804LEL HRVR1604LEL HRVR1604HET HRVR1604HFS Mobile Phone Monitoring HRVR0404LEA HRVR0804LEL HRVR1604LEL HRVR1604HET HRVR1604HFS Mobile Phone Sorveglianza remota tramite Telefono Cellulare Compatibilità La serie LE dei DVR HR supporta la sorveglianza

Dettagli

Acer. Infrastrutture per la Multicanalità. Massimo Manzari ebusiness Manager

Acer. Infrastrutture per la Multicanalità. Massimo Manzari ebusiness Manager Acer Infrastrutture per la Multicanalità Massimo Manzari ebusiness Manager Tecnologie e Infrastrutture Radio Motore Acquedotti TV Automobile Elettricità Videoregistratori Aereoplani Trasporti Computer

Dettagli

INSTALLARE PALLADIO USB DATA CABLE IN WINDOWS XP/ME/2000/98

INSTALLARE PALLADIO USB DATA CABLE IN WINDOWS XP/ME/2000/98 rev. 1.0-02/2002 Palladio USB Data Cable INSTALLARE PALLADIO USB DATA CABLE IN WINDOWS XP/ME/2000/98 (tutti i KIT, escluso KIT MOTOROLA V6x-T280) La procedura di installazione del Palladio USB Data Cable

Dettagli

Book 1. Conoscere i computer. Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni.

Book 1. Conoscere i computer. Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni. Book 1 Conoscere i computer Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni. Centro Servizi Regionale Pane e Internet Redazione a cura di Roger Ottani, Grazia Guermandi, Sara

Dettagli

Eugenio Santoro. I social media come strumento di promozione della salute

Eugenio Santoro. I social media come strumento di promozione della salute Eugenio Santoro Laboratorio di Informatica Medica IRCCS - Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri I social media come strumento di promozione della salute Penetrazione di Internet e dei nuovi media

Dettagli

Local Search Marketing

Local Search Marketing Local Search Marketing Tra confusione ed opportunità (locali) Luca Bove @lithops http://www.localstrategy.it @localstrategyit 19 Novembre, 2013 1 Luca Bove Laurea in informatica Master in management PMI

Dettagli

AudioVisual Solutions

AudioVisual Solutions AudioVisual Solutions AudioVisual Interior Design Gli uffici hanno sempre più bisogno di tecnologia, sistemi audiovisivi, sale dedicate per videoconferenza e immersive telepresence. Ayno fornisce interior

Dettagli

Ericsson Contact Center Tecnologia e innovazione per la Banca Multicanale

Ericsson Contact Center Tecnologia e innovazione per la Banca Multicanale Ericsson Contact Center Tecnologia e innovazione per la Banca Multicanale Roma, 15-12-2000 Integrazione Multicanale Integrated Contact Center La tecnologia Phone Business Intelligence Web E-mail WAP Customer

Dettagli

Creazione di valore per le PMI: il progetto Imprese Responsabili Regione Marche (I.Re.M.)

Creazione di valore per le PMI: il progetto Imprese Responsabili Regione Marche (I.Re.M.) Global Sustainability Services TM Creazione di valore per le PMI: il progetto Imprese Responsabili Regione Marche (I.Re.M.) Ancona, 15 dicembre 2009 Il progetto Imprese Responsabili della Regione Marche

Dettagli

Lo scenario industriale

Lo scenario industriale Internet of things e nuove tecnologie per l'automazione industriale Fabbrica Futuro Verona 27/6/2013 Lo scenario industriale Fonte: Banca d Italia. Dicembre 2009 Lo scenario industriale A livello aziendale

Dettagli

In che modo ripagherà l investimento di tempo e di denaro che è stato necessario per crearla e per gestirla?

In che modo ripagherà l investimento di tempo e di denaro che è stato necessario per crearla e per gestirla? Tutti i documenti digitali di questo corso (PDF, MP3, QuickTime, MPEG, eccetera) sono firmati con firma digitale e marcatura temporale ufficiali e sono di proprietà dell'autore. Qualsiasi tentativo di

Dettagli

MISURARE E VALUTARE LE INIZIATIVE SUL WEB. Alberto Rota Ariadne Srl

MISURARE E VALUTARE LE INIZIATIVE SUL WEB. Alberto Rota Ariadne Srl MISURARE E VALUTARE LE INIZIATIVE SUL WEB Alberto Rota Ariadne Srl Obiettivi della presentazione Conoscere le basi della Web Analytics: definizioni, obiettivi e strumenti Conoscere le principali metriche

Dettagli

SIMULWARE. SimulwareProfessional

SIMULWARE. SimulwareProfessional SIMULWARE SimulwareProfessional Che cosʼè SimulwareProfessional SimulwareProfessional è una piattaforma elearning SCORM-AICC compliant con un elevato livello di scalabilità e personalizzazione. Si presenta

Dettagli

PROGETTO DI APPLICAZIONI MOBILI INTERATTIVE. Emanuele Panizzi

PROGETTO DI APPLICAZIONI MOBILI INTERATTIVE. Emanuele Panizzi PROGETTO DI APPLICAZIONI MOBILI INTERATTIVE Emanuele Panizzi CONTESTO D USO 2 UTENTE DI UN DISPOSITIVO MOBILE In movimento, non concentrato a lungo Esegue i compiti nei ritagli di tempo poco tempo a disposizione

Dettagli

Guida all'uso della rete domestica Nokia N93i-1

Guida all'uso della rete domestica Nokia N93i-1 Guida all'uso della rete domestica Nokia N93i-1 Guida all'uso della rete domestica Edizione 2 IT, 9200198 Introduzione Con l'architettura UPnP e il supporto per rete LAN senza fili (Wireless Local Area

Dettagli

Installazione interfaccia e software di controllo mediante PC Installing the PC communication interface and control software

Installazione interfaccia e software di controllo mediante PC Installing the PC communication interface and control software Windows 7 Installazione interfaccia e software di controllo mediante PC Installing the PC communication interface and control software Contenuto del kit cod. 20046946: - Interfaccia PC-scheda (comprensiva

Dettagli

Navigatore Mio Moov 330 Display 4.3" Mappa Italia

Navigatore Mio Moov 330 Display 4.3 Mappa Italia Navigatore Mio Moov 330 Display 4.3" Mappa Italia Codice: RCM330I Prezzo 176,00 IVA compresa scontato Il Moov 330 e' un navigatore leggero e sottile che offre una Navigazione taglia "extra large" con il

Dettagli

1 Registrazione / account

1 Registrazione / account Vidia FAQ Indice 1 Registrazione / account... 5 1.1 Come ci si registra?... 5 1.2 Come si effettua il login?... 5 1.3 Come creare account per i colleghi del team?... 5 1.4 Come nominare amministratore

Dettagli

Novità versione 10 News release 10

Novità versione 10 News release 10 Novità versione 10 News release 10 Contenuto/Content Novità generali introdotte con la release 10...3 Novità ambiente CAD...4 Novità ambiente CAM...5 Novità moduli opzionali...6 General changes introduced

Dettagli

I nuovi strumenti di produzione dagli smartphone, ai tablet ai thin client

I nuovi strumenti di produzione dagli smartphone, ai tablet ai thin client 2012 I nuovi strumenti di produzione dagli smartphone, ai tablet ai thin client Progetto finanziato da Genova 15-05-2012 1 Argomenti Strumenti di produzione aziendale Smartphone, tablet, thin client Mercato

Dettagli

IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD

IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it L ICT come Commodity L emergere del Cloud Computing e i nuovi modelli di delivery Trend n. 1 - ICT Commoditization

Dettagli

Le nuove tecnologie dell informazione: verso il Social Semantic Web. Roberto Boselli Alessandria 04-05-2007

Le nuove tecnologie dell informazione: verso il Social Semantic Web. Roberto Boselli Alessandria 04-05-2007 Le nuove tecnologie dell informazione: verso il Social Semantic Web Roberto Boselli Alessandria 04-05-2007 Outline Web 2.0 e Semantic Web Social Software Semantica e Ontologie SEDIMENTO 2 Obiettivi Aggiungere

Dettagli

Le credenziali sono gestite dai server del Centro Elaborazione Dati Amministrativi dell'inaf ed utilizzate dall'idp (Identity Provider) dell'inaf.

Le credenziali sono gestite dai server del Centro Elaborazione Dati Amministrativi dell'inaf ed utilizzate dall'idp (Identity Provider) dell'inaf. Questo breve manualetto vi spiega come prenotare una multi conferenza utilizzando la MCU del GARR. Per accedere al servizio di prenotazione e' indispensabile possedere credenziali di accesso, il personale

Dettagli

Expanding the Horizons of Payment System Development. Università Luiss «Guido Carli» Sala delle Colonne Viale Pola, 12 Roma

Expanding the Horizons of Payment System Development. Università Luiss «Guido Carli» Sala delle Colonne Viale Pola, 12 Roma Expanding the Horizons of Payment System Development Università Luiss «Guido Carli» Sala delle Colonne Viale Pola, 12 Roma Le modalità operative per la costruzione di infrastrutture sicure Nicola Sotira

Dettagli

Quali sono i software per la LIM? Il software. Strumenti mobili 15/05/2010. Cosa fare? - Installare il software. La lavagna interattiva.

Quali sono i software per la LIM? Il software. Strumenti mobili 15/05/2010. Cosa fare? - Installare il software. La lavagna interattiva. La lavagna interattiva La lavagna interattiva touch screen trasforma il computer ed il proiettore in potenti strumenti per didattica, collaborazione e presentazione. Con un'immagine del computer proiettata

Dettagli

La Smart Home Hackathon & JEMMA La reference implementation di Energy@Home

La Smart Home Hackathon & JEMMA La reference implementation di Energy@Home La Smart Home Hackathon & JEMMA La reference implementation di Energy@Home Riccardo Tomasi, Ivan Grimaldi Pervasive Technologies Area, Istituto Superiore Mario Boella Demo & Reference Implementation Working

Dettagli

IL SERVIZIO DI RICERCA SUI DISPOSITIVI MOBILI

IL SERVIZIO DI RICERCA SUI DISPOSITIVI MOBILI IL SERVIZIO DI RICERCA SUI DISPOSITIVI MOBILI I motori di ricerca non sono più solamente lo strumento per arrivare ai siti web, ma sono anche e sempre più il principale strumento di accesso alle informazioni

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PIEMONTE FESR 2007/2013 Asse 1: Innovazione e transizione produttiva Attività I.1.3 Innovazione e P.M.I.

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PIEMONTE FESR 2007/2013 Asse 1: Innovazione e transizione produttiva Attività I.1.3 Innovazione e P.M.I. PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PIEMONTE FESR 2007/2013 Asse 1: Innovazione e transizione produttiva Attività I.1.3 Innovazione e P.M.I. ALLEGATO 2 al Bando Progetti innovativi di Creatività Digitale ideati

Dettagli

Presentazione: Finalità. Partecipazione

Presentazione: Finalità. Partecipazione Presentazione: Cristalplant Design Contest è il concorso giunto alla terza edizione promosso da Cristalplant in collaborazione con MDF Italia, celebre marchio del design italiano, con l obiettivo di individuare

Dettagli

Web & mobile Per attività di reporting

Web & mobile Per attività di reporting Web & mobile Per attività di reporting Novara, 24 ottobre 2012 - Donata Columbro! CISV! GLI STRUMENTI 1. blog > www.wordpress.com! 2. archivio > www.dropbox.com! 3. foto/video > Youtube - Flickr! 4. raccolta

Dettagli

Servizi intelligenti per l utente mobile: un esempio in applicazioni turistiche

Servizi intelligenti per l utente mobile: un esempio in applicazioni turistiche Servizi intelligenti per l utente mobile: un esempio in applicazioni turistiche Liliana Ardissono Gruppo di Intelligent User Interfaces Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino liliana@di.unito.it

Dettagli

Service Design Programme

Service Design Programme Service Design Programme SERVICE DESIGN - cosa è Il Service Design è l attività di pianificazione e organizzazione di un servizio, con lo scopo di migliorarne l esperienza in termini di qualità ed interazione

Dettagli

Open Source e usi commerciali

Open Source e usi commerciali Open Source e usi commerciali I problemi delle doppie licenze Caterina Flick Open Source e Riuso: giornata di discussione e confronto tra enti e aziende Pisa, 17 settembre 2008 1/22 Open Source e usi commerciali

Dettagli

Lo slogan: La città in tasca

Lo slogan: La città in tasca Progetto Citizen card (1/3) Filone operativo Servizi al cittadino A) Descrizione ed obiettivi B) Funzioni / Servizi C) Vincoli / Dipendenze Facilitare l accesso ai servizi comunali offerti ai cittadini,

Dettagli

Dal numero di settembre 2013 di Customer Management Insights (www.cmimagazine.it)

Dal numero di settembre 2013 di Customer Management Insights (www.cmimagazine.it) Dal numero di settembre 2013 di Customer Management Insights (www.cmimagazine.it) Multicanalità nei contact center Attivare diversi canali di contatto permette di concentrare sui call center le attività

Dettagli

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico WELCOME This is a Step by Step Guide that will help you to register as an Exchange for study student to the University of Palermo. Please, read carefully this guide and prepare all required data and documents.

Dettagli

Progettare un sito. Dall idea alla realizzazione. Nicola Callegaro

Progettare un sito. Dall idea alla realizzazione. Nicola Callegaro Progettare un sito Dall idea alla realizzazione Nicola Callegaro Prima di iniziare il progetto inquadrare con un minimo di approssimazione quali sono gli scopi del sito che andiamo a realizzare Riflettere

Dettagli

Corso Base. ActionSMS. Maurizio Cozzetto, Francesco Sarasini

Corso Base. ActionSMS. Maurizio Cozzetto, Francesco Sarasini Corso Base ActionSMS Maurizio Cozzetto, Francesco Sarasini Broadcast Receivers A broadcast receiver is a component that does nothing but receive and react to broadcast announcements (Intents). For a Broadcast

Dettagli

Web 2.0 per guadagnare salute

Web 2.0 per guadagnare salute Web 2.0 per guadagnare salute Eugenio Santoro Laboratorio di Informatica Medica Dipartimento di Epidemiologia Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri Il web 2.0 - La definizione forse più corretta

Dettagli

Gestire l emergenza comunicando. Principi e metodi per un efficace informazione

Gestire l emergenza comunicando. Principi e metodi per un efficace informazione Gestire l emergenza comunicando. Principi e metodi per un efficace informazione Marco Lombardi Università Cattolica marco.lombardi@unicatt.it www.itstime.it "...c'è tanta informazione che arriva che è

Dettagli

Inserttags. Inserimento di contenuti dinamici nello sviluppo di siti web

Inserttags. Inserimento di contenuti dinamici nello sviluppo di siti web Inserimento di contenuti dinamici nello sviluppo di siti web Dov'è possibile utilizzare i tags? Elemento Testo Elemento Hyperlink Elemento Html Nei form All'interno dei moduli All'interno dei template

Dettagli

ATM. Compatibile con diversi Canali di Comunicazione. Call Center / Interactive Voice Response

ATM. Compatibile con diversi Canali di Comunicazione. Call Center / Interactive Voice Response Compatibile con diversi Canali di Comunicazione Call Center / Interactive Voice Response ATM PLUS + Certificato digitale Dispositivi Portatili Mutua Autenticazione per E-mail/documenti 46 ,classico richiamo

Dettagli

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Sezione 1 / Section 1 2 Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Elements of identity: the logo Indice 2.01 Elementi d identità 2.02 Versioni declinabili 2.03 Versioni A e A1, a colori

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI L AQUILAL FACOLTA DI INGEGNERIA Applicazioni per dispositivi mobili: gli strumenti di sviluppo di Flash Lite. Diego Vasarelli Indice degli argomenti trattati. Introduzione agli

Dettagli

Le nuove frontiere della ricerca scientifica: le nuove forme di documento: dal data/text mining al web semantico

Le nuove frontiere della ricerca scientifica: le nuove forme di documento: dal data/text mining al web semantico Le nuove frontiere della ricerca scientifica: le nuove forme di documento: dal data/text mining al web semantico Maria Cassella Università di Torino maria.cassella@unito.it Il workflow della comunicazione

Dettagli

EduCms: un ambiente autore per la formazione a distanza

EduCms: un ambiente autore per la formazione a distanza EduCms: un ambiente autore per la formazione a distanza A. Frascari, A. Pegoretti Anastasis, Bologna afrascari@anastasis.it Sommario EduCms è un servizio web accessibile per la produzione di unità didattiche

Dettagli

1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata

1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata 1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata di Michele Diodati michele@diodati.org http://www.diodati.org Cosa significa accessibile 2 di 19 Content is accessible when it may be used by someone with

Dettagli

MANUALE UTENTE MODULO ESPANSIONE TASTI MANUALE UTENTE MANUALE UTENTE Descrizione Il modulo fornisce al telefono VOIspeed V-605 flessibilità e adattabilità, mediante l aggiunta di trenta tasti memoria facilmente

Dettagli

Sistemi Ipermediali I modelli dei sistemi ipermediali

Sistemi Ipermediali I modelli dei sistemi ipermediali Documenti e ipermedialità Sistemi Ipermediali I modelli dei sistemi ipermediali Augusto Celentano Università Ca Foscari Venezia Documento ipertestuale insieme di informazioni testuali e grafiche, esplorabili

Dettagli