POPOLAZIONE COMPLESSIVA E PER FASCE D ETÀ

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POPOLAZIONE COMPLESSIVA E PER FASCE D ETÀ"

Transcript

1 SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: PROVINCIA DI CUNEO 2) Codice di accreditamento: NZ ) Albo e classe di iscrizione: Albo Regione Piemonte Classe 1 CARATTERISTICHE PROGETTO 4) Titolo del progetto: La biblioteca cresce con il lettore: percorso dall infanzia, all adolescenza e all età adulta 5) Settore ed area di intervento del progetto con relativa codifica (vedi allegato 3): D-01 PATRIMONIO ARTISTICO E CULTURALE - CURA E CONSERVAZIONE BIBLIOTECHE 6) Descrizione del contesto territoriale e/o settoriale entro il quale si realizza il progetto con riferimento a situazioni definite, rappresentate mediante indicatori misurabili; identificazione dei destinatari e dei beneficiari del progetto: 1. BREVE PRESENTAZIONE DELL ENTE La Biblioteca civica di Cuneo è una biblioteca di pubblica lettura. Nei suoi 200 anni di storia, ha raccolto circa 300 mila volumi e ha un patrimonio librario molto variegato. Da qualche anno ha cominciato ad implementare una raccolta di audiovisivi (circa unità tra vhs e dvd). La Biblioteca è composta da una sezione adulti e una sezione bambini e ragazzi. È investita del ruolo di biblioteca capoluogo di provincia e, in quanto tale, è sede del deposito legale. Ha il compito di coordinare il Sistema bibliotecario cuneese. Oltre ai suoi compiti istituzionali, la Biblioteca si qualifica come polo di aggregazione culturale con attività di promozione alla lettura, partecipando all organizzazione di premi letterari e manifestazioni culturali quali il Premio Città di Cuneo per il Primo Romanzo e Scrittorincittà. 2. CONTESTO TERRITORIALE La città di Cuneo, capoluogo della Provincia Granda, conta oltre abitanti e vanta una vivace vita economica basata sull industria, l agricoltura, l artigianato. Negli ultimi quindici anni, ha scoperto una nuova vocazione turistica e culturale con il recupero di importanti monumenti storici (in particolare il cantiere di lavoro del Complesso monumentale di S. Francesco), l organizzazione di manifestazioni culturali (Scrittorincittà) e premi letterari (Premio Città di Cuneo per il Primo Romanzo). Sono più di i bambini e ragazzi che frequentano le scuole di Cuneo, dalla materna fino alle scuole superiori. La città ospita tutte le tipologie di istituti superiori di 2 grado: dai licei, agli istituti commerciali e industriali fino alle scuole di formazione professionale. Poco meno del 50% della popolazione scolastica di Cuneo è composta da ragazzi delle scuole superiore di 2 grado. Recente è la vocazione universitaria della città divenuta sede di corsi universitari: Scienze Politiche, Giurisprudenza, Economia. Alle facoltà già citate si aggiungono i corsi in Scienze Infermieristiche, Agraria, il Conservatorio e l Accademia di Belle Arti. Tra le istituzioni culturali più attive in città sono da annoverare il Museo Civico (parte integrante del Complesso monumentale di S. Francesco), il Museo Casa Galimberti (casa natale di Duccio Galimberti, eroe nazionale della Resistenza) e la Biblioteca civica. POPOLAZIONE COMPLESSIVA E PER FASCE D ETÀ INDICATORI INDICI NUMERICI Popolazione complessiva di Cuneo Popolazione tra 0 e 6 anni Popolazione tra 7 e 14 anni Popolazione tra 15 e 18 anni Popolazione tra 19 e 29 anni Popolazione tra 30 e 64 anni Popolazione oltre i 65 anni

2 IL TERRITORIO Territorio del Comune di Cuneo 119,8743 Kmq n. scuole materne nel comune di Cuneo (sedi 23 (1.505 bambini nell a.s. 2008/09) effettive nel capoluogo + frazioni) n. scuole elementari nel comune di Cuneo (sedi 19 (2.810 bambini nell a.s. 2008/09) effettive nel capoluogo + frazioni) n. scuole medie nel comune di Cuneo (sedi 7 (1.680 ragazzi nell a.s. 2008/09) effettive nel capoluogo + frazioni) n. scuole superiori nel comune di Cuneo 12 (5.806 ragazzi nell a.s. 2008/09) n. associazioni culturali presenti 8 Dati aggiornati al 31/12/2008 Fonte : Ufficio Anagrafe del Comune di Cuneo, Ufficio socio-educativo del Comune di Cuneo 3. CONTESTO SETTORIALE La Biblioteca civica di Cuneo viene istituita nel 1802, sotto la dominazione francese e si fregia del titolo di Biblioteca Civica più antica di tutto il Piemonte. Dopo diversi trasferimenti, nel 1928 si insedia nella sede attuale, il settecentesco Palazzo Audifreddi. Nel 1963, nasce una sezione dedicata ai ragazzi e, nel 1968, prende avvio il progetto del Sistema bibliotecario delle valli cuneesi (SBC) che quest anno compie quarant anni di attività. Nel 1988, viene inaugurata una sezione staccata della Biblioteca dei bambini e dei ragazzi presso il quartiere Cuneo Sud. Nel 1996, la Civica di Cuneo entra a far parte del Servizio Bibliotecario Nazionale. Risale al 2004 l informatizzazione del prestito a domicilio e la possibilità per gli utenti di consultare il catalogo della biblioteca on-line anche attraverso 6 postazioni installate presso la sala cataloghi. Dal 2008, è attivo il servizio di rinnovo telefonico dei volumi con la possibilità di prenotare i testi in prestito: un SMS avverte il lettore del rientro del libro richiesto e gli garantisce una prelazione sul prestito. Tra le associazioni culturali che collaborano più attivamente con la Biblioteca va menzionata l Associazione Amici delle biblioteche e della lettura. Nata nel 1999, a supporto delle attività di promozione della lettura della Biblioteca dei bambini e dei ragazzi, l ABL affianca la biblioteca nella gestione delle visite guidate delle scuole, organizza laboratori di lettura per bambini e corsi di aggiornamento per educatori ed insegnanti e, negli ultimi anni, ha dato vita ad un progetto di sostegno al piacere di leggere tra i ragazzi delle scuole superiori. Servizi offerti dalla Biblioteca - sezione adulti La Biblioteca offre servizi di: prestito volumi a domicilio di narrativa e saggistica; prestito audiovisivi (VHS, DVD); consultazione opere enciclopediche generali o tematiche, repertori, atlanti, dizionari, volumi di saggistica suddivisa per argomento; consultazione di giornali e periodici nazionali e locali; navigazione internet (3 postazioni in sala consultazione); prestito interbibliotecario; consultazione volumi del Fondo storico; riproduzione fotostatica e fotografica di volumi (periodici, monografie, opere antiche). La Biblioteca di Cuneo accusa, da anni, una forte crisi di spazio a causa dell ingente patrimonio monografico e periodico raccolto in 200 anni di attività e della mancata funzionalità di una sede storica non più rispondente alle sue esigenze. Per questo motivo, periodicamente, si rende necessario lo stoccaggio in magazzini chiusi al pubblico dei volumi di narrativa (al 30/06/ unità di cui solo gli ultimi consultabili direttamente dal pubblico) e uno svecchiamento costante della sezione dedicata alla saggistica (sala Dewey). BIBLIOTECA ADULTI: SERVIZI DI BASE INDICATORI INDICI NUMERICI Numero di prestiti volumi in un anno Numero di prestiti di DVD/VHS in un anno Numero di tessere attive nell anno Numero di consultazioni internet Numero di volumi collocati nella sezione Dewey a disposizione del pubblico Numero di volumi collocati nel magazzino Dewey chiuso al pubblico Numero di volumi catalogati in un anno saggistica narrativa N. di rilevazioni statistiche in un anno 3 rilevazioni di una settimana Dati aggiornati al 31/12/2008 Fonte: Biblioteca civica estrazione di dati dal programma di prestito e dai dati raccolti nelle rilevazioni statistiche annuali

3 Servizi offerti dalla Biblioteca dei bambini e dei ragazzi La Biblioteca offre servizi di: prestito volumi a domicilio di narrativa e saggistica; prestito audiovisivi (VHS, DVD) e visione in sede; consultazione opere enciclopediche generali o tematiche, atlanti, dizionari; consultazione di giornali e riviste di intrattenimento per bambini e ragazzi; navigazione internet (2 postazioni) Negli ultimi anni l assetto della Biblioteca dei bambini e dei ragazzi ha dimostrato qualche difficoltà a rispondere pienamente alle esigenze dei suoi lettori. I bambini 0-6 anni man mano sono diventati sempre più numerosi mentre le scuole elementari e soprattutto medie hanno dimostrato una minore affezione per la biblioteca. Nell estate 2009, si è dunque reso necessario un ripensamento totale della suddivisione degli spazi e del patrimonio librario della biblioteca. È stata creata, dal punto di vista informatico, una nuova biblioteca con un catalogo on-line consultabile anche da casa (www.librinlinea.it). Tutti i volumi della Biblioteca sono stati ri-catalogati con nuovi criteri, cercando di privilegiare una divisione per fasce d età (0-6, 7-10 e anni), ed all interno delle medesime una suddivisione tra i vari generi di narrativa e saggistica. Ogni volume è stato poi etichettato con un codice a barre, per rendere più agili le operazioni di prestito attraverso il lettore ottico. È stata predisposta una nuova tessera della biblioteca, anch essa dotata di codice a barre. Infine è stato attivato il servizio di prestito DVD/VHS di film e cartoni animati adatti alla fascia d età A pochi mesi dalla riapertura della struttura si può affermare che il lavoro di ri-allestimento sta dando i suoi primi frutti. I prestiti sono aumentati del 20% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e anche i bambini delle elementari e medie sono più presenti. I bambini 0-6 anni hanno visto aumentare lo spazio a loro disposizione con un angolo gioco attrezzato ed accogliente. Ai bambini della scuola elementare è stata dedicata un ala della biblioteca con i libri suddivisi tra generi letterari (romanzi, fantasy, gialli, horror, fumetti) e saggistica. I ragazzi delle scuole medie hanno ottenuto una saletta separata con due postazioni internet a disposizione e le pubblicazioni adatte alla loro fascia d età. BIBLIOTECA RAGAZZI: SERVIZI DI BASE INDICATORI INDICI NUMERICI Numero di prestiti in un anno Numero di tessere attive nell anno Numero di consultazioni internet Numero di volumi Numero di volumi catalogati in un anno N. di rilevazioni statistiche in un anno 3 rilevazioni di una settimana Dati aggiornati al 31/12/2008 Fonte: Biblioteca civica estrazione di dati dal programma di prestito e dai dati raccolti nelle rilevazioni statistiche annuali Attività di promozione della lettura Oltre ai servizi istituzionali tipici di una biblioteca di pubblica lettura, la Civica di Cuneo organizza attività di promozione della lettura per le diverse fasce d età. La Biblioteca dei bambini e dei ragazzi porta avanti un nutrito programma di attività da ottobre a giugno: - organizza visite guidate in biblioteca per le scuole materne, elementari e medie; - propone laboratori di lettura, di disegno, di lingue straniere in orario pomeridiano; - organizza feste e spettacoli per bambini, sempre legati al tema del libro. La Biblioteca dei bambini e dei ragazzi, dal gennaio 2005, aderisce al Progetto nazionale Nati per leggere, che promuove la lettura ai (e con i) bambini fin dal primo anno di vita. La Biblioteca offre a tutti i bimbi nati in Cuneo e nel Sistema bibliotecario cuneese un libro-dono e invita i genitori a visitare le sezioni per bambini e ragazzi delle biblioteche collegate. Come Centro Rete, organizza corsi di lettura ad alta voce per i genitori e gli operatori della prima infanzia, promuove laboratori di lettura e spettacoli per bimbi dai 2 ai 6 anni, organizza convegni e giornate di approfondimento su diversi aspetti del progetto. Per tre mesi all anno (da giugno ad agosto), viene aperta una sezione distaccata della Biblioteca civica presso il Lido di Cuneo. Librinpiscina è un iniziativa della Biblioteca in collaborazione con l Associazione Amici delle Biblioteche e della lettura e del GIS di Cuneo. La casetta biblioteca contiene più di titoli tra libri per adulti e per bambini e offre servizi di prestito e consultazione. Per gli adulti, il programma di attività di promozione alla lettura comprende laboratori di scrittura creativa (di poesia o di narrazione), presentazioni librarie, corsi di aggiornamento per insegnanti e operatori di settore su vari aspetti della letteratura per bambini e ragazzi.

4 Inoltre, la Biblioteca gestisce il Premio Città di Cuneo per il Primo Romanzo, un premio letterario che promuove tra i suoi lettori una selezione di romanzi (25 titoli) di autori italiani alla prima opera narrativa. I comitati di lettura adulti sono invitati a dare un giudizio sui romanzi letti ed ad eleggere tre finalisti. Un gruppo di classi delle scuole superiori sparse sul territorio regionale danno vita a comitati di lettura scolastici, che eleggono un proprio finalista. Ogni anno i quattro finalisti sono invitati a partecipare alle giornate conclusive del Premio, organizzate in concomitanza con Scrittorincittà. Il Premio ha rapporti di gemellaggio con il Festival du premier roman de Chambéry-Savoie e collabora con altre città francesi (in particolare Nizza, Lyon) attraverso i Consolati italiani. Nella primavera 2008, la Biblioteca insieme al Festival du Premier roman di Chambéry ha presentato (nel programma di cooperazione transfontaliera Alcotra ) un progetto intitolato Giovani e primo romanzo Jeunes et premier roman che è stato finanziato. Fino ad agosto 2010, il Premio Città di Cuneo per il Primo Romanzo lavorerà con il mondo della scuola e dei ragazzi, per avvicinare i giovani alla lettura e per potenziare gli scambi transfrontalieri tra il premio Primo Romanzo italiano e francese. INDICATORI Progetto Nati per leggere (a.s. 2008/09) Attività di promozione della lettura per le scuole nella Biblioteca dei bambini e dei ragazzi (a.s. 2008/09) ATTIVITA DI PROMOZIONE INDICI NUMERICI - 4 laboratori di lettura per bambini 3-6 anni in Biblioteca (divisi in 18 incontri) - 11 visite guidate per le scuole materne - 44 visite guidate delle scuole elementari - 2 visite guidate per le scuole medie Librinpiscina (estate 2009) - 8 settimane di apertura prestiti effettuati Premio Città di Cuneo per il Primo - circa 400 ragazzi coinvolti nella lettura dei romanzi di esordio Romanzo (edizione 2008/2009) divisi in 20 classi di scuola superiore Dati aggiornati al 31/08/09 - Fonte: Biblioteca civica dati raccolti nelle rilevazioni statistiche annuali La manifestazione Scrittorincittà è organizzata dall Assessorato per la Cultura del Comune di Cuneo in collaborazione con la Biblioteca e il Museo Civico. Giunta alla sua undicesima edizione, Scrittorincittà è una manifestazione a tema, riconosciuta a livello nazionale e internazionale come uno degli spazi di promozione letteraria e libraria più importanti del Nord Italia. Sede della kermesse è il Centro Incontri della Provincia che, per quattro giorni, ospita la maggior parte dei dibattiti e si anima, grazie ad una libreria e ad uno Spazio Ragazzi, appositamente allestiti. Il numero elevato di bambini e ragazzi che vi partecipano, ha reso necessario, nel 2009, la realizzazione di un secondo spazio loro dedicato, ottenuto grazie ad una tensostruttura collocata nel cortile interno del Centro Incontri della Provincia. MANIFESTAZIONI CULTURALI INDICATORI INDICI NUMERICI Scrittorincittà (edizione 2009) volontari che collaborano alla logistica della manifestazione - 9 appuntamenti per le scuole materne (18 classi coinvolte) - 25 appuntamenti per le scuole elementari (84 classi coinvolte) - 14 appuntamenti per le scuole medie inferiori (29 classi partecipanti) - 6 appuntamenti per le scuole superiori (56 classi partecipanti) Dati aggiornati al 30/11/09 Fonte: Segreteria organizzativa Scrittorincittà Il progetto adolescenti Il progetto Voglia di lettura: aiutiamo gli adolescenti a trovare il libro che piace, iniziato con l anno scolastico 1999/2000, è nato dall esigenza di proporre la lettura di scrittori contemporanei, in grado di soddisfare la sensibilità e il gusto dei giovani ed ha visto aumentare, di anno in anno, l interesse e la partecipazione delle Scuole. Nel corso dell anno scolastico, l Associazione Amici delle Biblioteche e della Lettura, che gestisce il progetto, coinvolge classi di tutte le Scuole Superiori di Cuneo, proponendo agli insegnanti di dedicare un ora del proprio orario settimanale al piacere di leggere. Ai ragazzi si permette di sperimentare il piacere della lettura in una situazione di assoluta libertà di scelta, senza alcun condizionamento scolastico e, successivamente, di stimolare momenti di immaginazione e di creatività personale. INDICATORI Progetto Adolescenti Voglia di lettura (a.s. 2008/09) PROGETTO ADOLESCENTI INDICI NUMERICI - 55 classi delle scuole superiori coinvolte titoli mobilitati nell anno scolastico volumi totali al 30/06/09-88 visite alla biblioteca degli adolescenti nell a.s. 2008/09

5 Dati aggiornati al 30/06/09 Fonte: Associazione Amici delle Biblioteche e della Lettura 4. ANALISI DEI BISOGNI O DOMANDA DI SERVIZI ANALOGHI La Biblioteca civica di Cuneo, negli ultimi vent anni, ha dovuto far fronte a grossi cambiamenti nella gestione del servizio. La biblioteca oggi, per venire incontro alle esigenze dell utenza, deve proporsi come servizio pluri-funzionale: deve conservare e prestare libri, avere al suo interno una buona mediateca, fornire servizi di consultazione internet, possedere quotidiani, riviste, giornali tematici. Il patrimonio della biblioteca deve essere catalogato informaticamente per dar modo all utenza di consultare un catalogo on-line sempre aggiornato ed efficiente. Tutto questo si scontra con la poca disponibilità di nuovi spazi e risorse finanziarie non sempre adeguate. Molto si è investito e si continua a investire nella Biblioteca dei bambini e dei ragazzi che ha il compito fondamentale di avvicinare i bambini al piacere di leggere e di conoscere. Buona è la risposta dell utenza fin dai primi anni di vita. Però man mano che il bambino cresce l affezione e l abitudine a frequentare la biblioteca diminuisce. La frattura avviene, nella gran parte dei casi, al compimento del quattordicesimo anno di età, nel momento del passaggio tra la biblioteca ragazzi a quella adulti. L ambiente meno accogliente, la disposizione delle raccolte con una netta separazione narrativa-saggistica senza il supporto di una divisione in generi letterari scoraggia il giovane utente e lo porta a frequentare poco la biblioteca. Da un controllo effettuato negli ultimi mesi è emersa la presenza di un gran numero di utenti under 14 che continuavano a utilizzare i servizi della biblioteca ragazzi pur avendo superato l età massima consentita dal servizio (delle 860 tessere attive per la fascia d età 15-18, 139 continuano a utilizzare i servizi della biblioteca ragazzi). Invitati a rivolgersi alla biblioteca adulti gli utenti hanno manifestato il proprio disagio a orientarsi in una struttura meno amichevole e più complessa. Si rende dunque necessaria l ideazione di una strategia di inserimento, tale da non far sentire i ragazzi spaesati e da portarli, passo dopo passo, ad apprezzare i numerosi servizi proposti dalla biblioteca adulti, dal circuito di istituzioni culturali cittadine e da tutta la rete del Servizio bibliotecario nazionale. La tabella che segue evidenzia i principali bisogni ai quali il progetto La biblioteca cresce con il lettore: percorso dall infanzia, all adolescenza e all età adulta intende rispondere: INDICATORI Funzionalità della biblioteca Attrattività della Biblioteca adulti verso gli adolescenti Attività culturali gestite dalla Biblioteca DOMANDA DI SERVIZI BISOGNO Venire incontro alle esigenze dell utenza, offrendo un servizio pluri-funzionale: conservare e prestare libri, avere all interno una buona mediateca, fornire servizi di consultazione internet, possedere quotidiani, riviste, giornali tematici, dar modo all utenza di consultare un catalogo on-line sempre aggiornato ed efficiente. Un gran numero di utenti under 14 esprime disagio a orientarsi nella Biblioteca Adulti, struttura percepita come meno amichevole e più complessa Favorire l avvicinamento alla lettura ed agli eventi culturali di un sempre maggiore numero di fruitori, sia essi bambini o adulti 5. OFFERTA DI SERVIZI ANALOGHI La città di Cuneo, oltre alla Biblioteca civica, può vantare la presenza di una serie di istituti specializzati, che offrono servizi di prestito e consultazione e portano avanti programmi di ricerca propri, collaborando attivamente con la Biblioteca di Cuneo a progetti culturali comuni. L Istituto Storico della Resistenza e della Società contemporanea in Provincia di Cuneo, di recente trasferitosi nel Centro di documentazione territoriale di Cuneo, ha al suo interno una biblioteca con circa titoli, comprensivi di volumi, opuscoli e testate di periodici. Offre servizi di consultazione e prestito. Pubblica una rivista di ricerca storica intitolata Il presente e la storia, organizza mostre, eventi culturali, sostiene ricerche in ambito storico. La Società per gli Studi storici archeologici ed artistici in provincia di Cuneo ha per scopo di: promuovere la ricerca, la raccolta, il restauro, la conservazione e lo studio dei documenti storici, delle memorie, dei monumenti e degli oggetti d arte della provincia di Cuneo. Dall anno della sua costituzione, il 1929, pubblica, il Bollettino della Società per gli studi storici, archeologici ed artistici della Provincia di Cuneo. La Società organizza periodicamente: convegni, conferenze, visite studio e collabora con le autorità competenti alla tutela degli archivi, delle biblioteche, dei centri storici. Ha una biblioteca composta da alcune migliaia di volumi (dei quali è in corso la completa schedatura) e un centinaio di periodici correnti. La Biblioteca Diocesana, istituita nel 2003 presso il Seminario Vescovile di Cuneo, dispone di circa volumi, oltre opuscoli e 500 periodici. Raccoglie collezioni di libri e periodici del Vescovado, insieme al

6 fondo librario esistente all interno del Seminario. È gestita dal Servizio di Custodia della memoria Mons. A.M. Riberi e da un gruppo di volontari. Offre servizi di prestito e consultazione. La Biblioteca della Camera di Commercio di Cuneo conserva più di volumi e opuscoli, in particolare annuari statistici, censimenti, rapporti e relazioni economiche, pubblicazioni sulla provincia di Cuneo e sulla sua economia, monografie della Commissione europea. Sono inoltre disponibili per la consultazione riviste a carattere giuridico-economico, repertori, numerosi periodici editi in provincia, e anche interessanti raccolte di giornali e periodici, risalenti alla fine del secolo scorso e ai primi quaranta anni del Novecento. Offre servizi di prestito esterno, document delivery, consultazione, prestito interbibliotecario. La Biblioteca del Polo Giuridico-Economico dell Università di Torino (decentramento di Cuneo) ha come scopo primario di fornire supporto alla didattica e alla ricerca in ambito universitario. Si rivolge principalmente agli studenti delle facoltà presenti in Cuneo. Ha un patrimonio di circa volumi, prevalentemente di area giuridica. Offre servizi di consultazione, document delivery, utilizzo di computer sia per accedere ad Internet sia per uso locale. La Biblioteca del Conservatorio di musica F.G. Ghedini si pone l obiettivo di essere supporto alle attività didattiche e performative interne, centro di informazione per studi e ricerche, punto di riferimento per il territorio e le attività biblioteconomiche di settore. Dall ultimo censimento effettuato (giugno 2007), la Biblioteca risulta consistere in circa unità bibliografiche tra materiale cartaceo e supporti multimediali, ripartiti in sezioni e fondi. Molto significative risultano essere le donazioni di materiale musicale e inerente la musica, che si accettano nel rispetto delle volontà dei donatori e nell interesse della Biblioteca. La Biblioteca del Museo Casa Galimberti raccoglie e conserva circa volumi, 150 riviste e un numero non ben precisato di pubblicazioni minori (opuscoli, estratti di riviste, letteratura grigia) e rimane uno dei pochissimi esempi di biblioteca privata di fine Ottocento conservata nella sua collocazione originaria. Nasce da un attento e continuo lavoro di acquisizioni di tre generazioni di Galimberti prima Bartolomeo, tipografo ed editore, poi il figlio Tancredi, avvocato e deputato, e in seguito dei due figli, Tancredi junior (Duccio) e Carlo Enrico. Nel 2000, è stata portata a termine la catalogazione informatizzata di gran parte del patrimonio librario. Offre servizi di ricerca bibliografica, consultazione interna e riproduzione di materiale librario. Altro punto di forza per il territorio cuneese è sicuramente rappresentato dal Sistema Bibliotecario Cuneese composto da 35 comuni piccoli e grandi. Diciotto sono le biblioteche, che offrono servizi di prestito, consultazione, organizzano eventi culturali e hanno un orario settimanale che va da un minimo di 6 ad un massimo di 30 ore di apertura. Diciassette sono i punti di prestito, che ogni sei mesi, vengono dotati dalla Biblioteca Centro rete (Biblioteca civica di Cuneo) di 150 volumi per il prestito e non forniscono altri tipi di servizi. Tra i compiti della biblioteca centro rete (Biblioteca di Cuneo), oltre a quelli già segnalati, si ricordano il servizio di catalogazione centralizzata a favore delle biblioteche aderenti, attività di promozione della pubblica lettura, formazione e aggiornamento professionale dei bibliotecari, supporto per ottenere i contributi regionali. Interessante l inserimento nel Sistema di biblioteche di istituti culturali quali La Cevitou di Monterosso Grana, l Espaci Occitan di Dronero, il Coordinamento Donne di montagna. Con il 2010 si avrà anche l adesione della biblioteca della sezione cuneese del Côni. SISTEMA BIBLIOTECARIO CUNEESE INDICATORI INDICI NUMERICI Comuni del Sistema Bibliotecario Cuneese 35 comuni di cui: - 18 biblioteche collegate; - 17 posti di prestito - 3 istituti culturali Territorio totale del Sistema Bibliotecario 2.443,0 Kmq Cuneese Popolazione complessiva del Sistema abitanti (dati al 21/10/01) Bibliotecario Cuneese Dati aggiornati al 31/12/2008 Fonte : Biblioteca civica di Cuneo Servizio Sistema bibliotecario cuneese La Biblioteca civica di Cuneo, in questo panorama così variegato, diventa polo di aggregazione e di orientamento nei confronti del territorio. È la Biblioteca a consigliare studiosi e ricercatori, orientando verso i vari istituti specializzati. È ancora la Biblioteca civica a supportare le biblioteche collegate, supplendo con la propria struttura a servizi non sempre rispondenti alle richieste dell utenza. Ed è sempre la biblioteca a progettare e sviluppare percorsi di promozione della lettura e della cultura, a favore dell intero territorio nell intento di fare rete tra istituti culturali presenti sul territorio. 6. DESTINATARI E BENEFICIARI La biblioteca di pubblica lettura è per definizione una biblioteca al servizio di tutti i cittadini. Accompagna il bambino alla scoperta del piacere di leggere e lo supporta nelle sue ricerche di scoperta del mondo, lo segue in età scolare fino a livello universitario per poi assecondare l adulto nel suo bisogno di svago o di studio. Lavora

7 per soddisfare le richieste di lettura e di ricerca di ogni persona senza distinzione di livello culturale, di appartenenza sociale o politica nei limiti della sua vocazione di biblioteca generalista e non specializzata o specialistica. Importante è il ruolo della biblioteca nella formazione di lettori forti e consapevoli soprattutto nell età di passaggio tra l adolescenza e l età adulta. È negli anni della scuola superiore che i giovani imparano a fare propri gli strumenti di ricerca necessari per lo studio e formano un gusto personale più definito verso i diversi generi letterari. Destinatari diretti della biblioteca sono i suoi utenti, tutti coloro che usufruiscono dei suoi servizi (prestito, consultazione), le classi di bambini e ragazzi che visitano la biblioteca: DESTINATARI BIBLIOTECA INDICATORI Tessere totali tra biblioteca ragazzi e biblioteca adulti Tessere attive Utenti 0-6 anni 273 Tessere attive Utenti 7-14 anni 989 Tessere attive Utenti anni 860 Tessere attive Utenti anni 2102 Tessere attive Utenti anni 2045 Tessere attive Utenti oltre i 50 anni 1207 Tessere enti 313 INDICI NUMERICI Destinatari diretti delle attività culturali di promozione alla lettura e per le manifestazioni sono le persone che vi partecipano. DESTINATARI ATTIVITÀ CULTURALI INDICATORI Premio Città di Cuneo per il Primo Romanzo (edizione 2008/2009) Scrittorincittà (2009) Progetto Nati per leggere (2008) INDICI NUMERICI schede di valutazione raccolte nei comitati adulti in un anno di letture - 20 comitati studenti in scuole superiori del territorio regionale persone presenti alla giornata dedicata alla premiazione del Primo Romanzo persone adulte presenti agli incontri ragazzi presenti agli incontri libri dono consegnati in un anno in tutto il Sistema bibliotecario cuneese La città che possiede una biblioteca civica che funziona è una città più ricca di servizi, ma anche di attività culturali: beneficiari di tali ricadute pur se complesse da valutare in termini puramente numerici sono certamente: le scuole di ogni ordine e grado e gli insegnanti che usufruiscono dei servizi di base della biblioteca e partecipano attivamente alle manifestazioni culturali organizzate in città le famiglie che attraverso l uso dei servizi imparano a conoscere le potenzialità del circuito di istituti culturali presenti sul territorio la comunità locale intesa in senso lato con le sue istituzioni culturali, i suoi esercizi commerciali, gli enti territoriali che la compongono 7. COSA INTENDE REALIZZARE IL PROGETTO La Biblioteca civica di Cuneo intende proseguire sulla strada del miglioramento e dell ampliamento dei servizi offerti alla cittadinanza e al territorio del Sistema bibliotecario cuneese. Il progetto si sviluppa come proseguimento del progetto di servizio civile nazionale Prodotti culturali in biblioteca, finanziato nel giugno La Biblioteca vuole potenziare i propri servizi di base cercando sempre più di venire incontro alle esigenze di un utenza che, negli ultimi anni, si è diversificata e ha espresso nuovi bisogni. Si rende necessario studiare delle strategie per aiutare i ragazzi under 14 a non abbandonare la lettura e a scoprire il modo giusto di essere lettori, per svago o per studio, nella scuola superiore e nel passaggio alla biblioteca per adulti. Si intende, inoltre, promuovere la conoscenza del servizio biblioteca attraverso attività culturali quali Scrittorincittà e le attività di promozione della lettura che, durante tutto l anno, accompagnano la normale gestione del servizio e sono fondamentali per avvicinare i cittadini alla conoscenza della biblioteca. Si vuole dare impulso e sviluppo al Premio Città di Cuneo per il Primo Romanzo, cercando di potenziare la partecipazione dei giovani alle iniziative organizzate dal Premio.

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo o Mobilitare la società locale per garantire la qualità dell istruzione Obiettivi Linee

Dettagli

Biblio 1.1 storie & memorie biblioteche trevigiane tra memoria e modernità

Biblio 1.1 storie & memorie biblioteche trevigiane tra memoria e modernità SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA 1) Ente proponente il progetto: ASSOCIAZIONE COMUNI DELLA MARCA TREVIGIANA - Via Terraglio, 58 31022 Preganziol (TV) Enti co-progettanti:

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

1 Configurazioni SOL per export SIBIB

1 Configurazioni SOL per export SIBIB Pag.1 di 7 1 Configurazioni SOL per export SIBIB Le configurazioni per l export dei dati verso SIBIB si trovano in: Amministrazione Sistema > Import-Export dati > Configurazioni. Tutte le configurazioni

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

DELLA REGIONE DELL UMBRIA

DELLA REGIONE DELL UMBRIA Supplemento ordinario n. 1 al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 59 del 27 dicembre 2006 Spedizione in abbonamento postale Art. 2, comma 20/c, legge 662/96 - Fil. di Potenza REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Sergio dal Maso Viale C.Colombo, 165 Foggia Telefono 328/2775122 Fax 0881/720007 E-mail Nazionalità

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

12 - APQ Beni Culturali

12 - APQ Beni Culturali 12 - APQ Beni Culturali Assessorato Pubblica Istruzione Schede di sintesi per intervento al 31 dicembre 2006 Cagliari, febbraio 2007 12 - Beni Culturali Indice Pag. Intervento 1 APQ Originario 1 1 - SarBC-SF1

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI SOPRINTENDENZA PER I BENI LIBRARI E DOCUMENTARI

REGIONE EMILIA-ROMAGNA ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI SOPRINTENDENZA PER I BENI LIBRARI E DOCUMENTARI REGIONE EMILIA-ROMAGNA ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI SOPRINTENDENZA PER I BENI LIBRARI E DOCUMENTARI ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA,

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Concorso per gli studenti delle scuole dell infanzia e della primaria LE COSE CAMBIANO SE

Concorso per gli studenti delle scuole dell infanzia e della primaria LE COSE CAMBIANO SE Concorso per gli studenti delle scuole dell infanzia e della primaria LE COSE CAMBIANO SE Art. 1 Finalità Il Ministero dell Istruzione, e il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE I Progetti Personalizzati sono rivolti a minori e adulti con disabilità, residenti nel territorio dell Azienda ULSS n.

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA P9.07.1 attività didattica scuoleinfanzia.doc P9.07.1 Comune di Rimini p.za Cavour, 27 47921 Rimini http://qualità.comune.rimini.it Direzione e di Protezione Sociale via Ducale, 7 47900 Rimini tel. 0541/

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

STATISTICHE DOCUMENTI PMV IN SOL

STATISTICHE DOCUMENTI PMV IN SOL STATISTICHE DOCUMENTI PMV IN SOL INTRODUZIONE A cura del Coordinamento del Polo regionale del Veneto Vicenza, 12 ottobre 2011 PREMESSA Le istruzioni fornite nel 2010 per la compilazione del PMV riferito

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

Cà Dotta Le Vie del Fumo

Cà Dotta Le Vie del Fumo Cà Dotta Le Vie del Fumo Laboratorio di didattica multimediale per la Promozione della Salute Esperienze Sensazioni Conoscenze - Emozioni L ULSS n 4 Alto Vicentino, in collaborazione con la Regione Veneto

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 Informazioni generali Legge 22 aprile 1941, n. 633 più volte modificata modifiche disorganiche farraginosa in corso di revisione integrale (presentata bozza il 18.12.2007)

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

Comune di Bagnara di Romagna

Comune di Bagnara di Romagna CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR009 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. SEGRETERIA GENERALE AREA AMMINISTRATIVA (URP E SERVIZI DEMOGRAFICI - UFFICIO SEGRETERIA) CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE ) Ente proponente il progetto: PROVINCIA DI CUNE0 2) Codice di accreditamento: NZ00443 3) Albo e classe di iscrizione: ALBO

Dettagli

Comune di Sant'Agata sul Santerno

Comune di Sant'Agata sul Santerno CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA SERVIZI GENERALI RESPONSABILE: RAMBELLI STEFANO 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie Area Servizi Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli