Le iniziative CIPOMO Gestione farmaci: risultati della Survey CIPOMO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le iniziative CIPOMO Gestione farmaci: risultati della Survey CIPOMO"

Transcript

1 GIORGIO DE SIGNORIBUS Direttore U.O. di Oncologia Medica Ospedale Civile Madonna del Soccorso ASUR Marche AV5 Le iniziative CIPOMO Gestione farmaci: risultati della Survey CIPOMO

2 Dove eravamo rimasti?

3 RISK MANAGEMENT Dr. Giorgio De Signoribus Direttore U.O. di Oncologia Medica Ospedale Civile Madonna del Soccorso S. Benedetto del Tronto

4 INDAGINE CONOSCITIVA (AGGIORNAMENTO PARZIALE AL 2/03/2012)

5

6 Stato dell arte 1) La preparazione delle terapie oncologiche è centralizzata presso una UMaCA ( Unità di Manipolazione di Chemio Terapici Antiblastici ) 2) L'UMaCA è centralizzata presso : (Per rispondere cliccare sotto ) (SI/NO) 3) L'allestimento dei farmaci antiblastici è affidato a : (Per rispondere cliccare sotto ) 4) E' informatizzata la gestione di : (SI/NO) Prescrizione Etichettatura Registrazione 5) Chi prescrive? (Per rispondere cliccare sotto ) 6) Dove avviene la somministrazione? (Per rispondere cliccare sotto ) 7) Esiste : Doppio controllo della prescrizione con firma del medico prescrittore e del medico controllore (SI/NO) Controllo da parte del farmacista ( con firma ) delle etichette dei farmaci allestiti Controllo progressivo della terapia ( con firma ) di chi somministra

7

8 La preparazione delle terapie oncologiche è centralizzata presso una UMaCA? (103 Risposte pervenute) 84,5% 15,5% SI = 87 NO = 16

9 PROVVEDIMENTO 5/08/1999, ALLEGATO 1 PUNTO 4.2: CENTRALIZZAZIONE DELLE STRUTTURE E DELLE ATTIVITA Il potenziale assorbimento dovuto alla esposizione a chemioterapici antiblastici può essere sensibilmente ridotto adottando specifiche misure preventive che riguardano in particolare la centralizzazione delle strutture e delle attività

10 La preparazione delle terapie oncologiche è centralizzata presso una UMaCA (Unità di Manipolazione di Chemio Terapici Antiblastici)? SI = 87/ SI 45 88% 29 SI 22 76% 22 SI 20 91%

11 L UMaCA è centralizzata presso? 27% 6,8% 15,5% FARMACIA OSPEDALIERA = 52 ONCOLOGIA = 28 FARMACIA SATELLITE = 7 NON HANNO UMACA = 16 50,5% ALTRO = 1

12 RACCOMANDAZIONE N 14 PUNTO 4.4 PREPARAZIONI b) Centralizzazione dell allestimento dei farmaci antineoplastici Interpretazione prescrizioni Preparazione Distribuzione farmaci Unità centralizzata in Farmacia Ospedaliera coordinamento e responsabilità del farmacista ospedaliero Se Unità Operativa diversa dalla Farmacia: stessi principi di sicurezza per pazienti e per operatori sanitari

13 L UMACA è centralizzata presso: FARMACIA OSPEDALIERA 52 ONCOLOGIA 28 FARMACIA SATELLITE 7 ALTRO 1 NON HANNO UNA UMACA FARMACIA OSPEDALIERA 26 ONCOLOGIA 15 FARMACIA SATELLITE 4 NON HANNO UNA UMACA 7 FARMACIA OSPEDALIERA 13 ONCOLOGIA 7 FARMACIA SATELLITE 1 ALTRO 1 NON HANNO UNA UMACA 7 FARMACIA OSPEDALIERA 12 ONCOLOGIA 6 FARMACIA SATELLITE 2 NON HANNO UNA UMACA 2

14 L allestimento dei farmaci antiblastici è affidato a? 32% 15,5% 12,6% INFERMIERE DI ONCOLOGIA = 41 FARMACISTA = 33 TECNICO DI FARMACIA = 16 39,8% ALTRO = 13

15 RACCOMANDAZIONE N 14 PUNTO 4.4 PREPARAZIONI COMPETENZE: PREPARAZIONE ANTINEOPLASTICI farmacisti altri operatori sanitari dedicati sotto la responsabilità del farmacista

16 L allestimento dei farmaci antiblastici è affidato a INFERMIERE di ONCOLOGIA 41 FARMACISTA 33 TECNICO DI FARMACIA 16 ALTRO INFERMIERE di ONCOLOGIA 22 FARMACISTA 8 TECNICO DI FARMACIA 14 ALTRO 8 29 INFERMIERE di ONCOLOGIA 12 FARMACISTA 13 TECNICO DI FARMACIA 2 ALTRO 2 22 INFERMIERE di ONCOLOGIA 7 FARMACISTA 12 TECNICO DI FARMACIA 0 ALTRO 3

17 E informatizzata la gestione di: % 66% 72% PRESCRIZIONE = ETICHETTATURA = REGISTRAZIONE = 75 0

18 Punto Modelli organizzativi per aumentare la sostenibilità del sistema Tecnologie informatizzate TECNOLOGIE INFORMATIZZATE: - consentono completa tracciabilità dei processi - eliminano errori da trascrizione - forniscono dati utili per Audit clinici e verifiche MIGLIORANO LA SICUREZZA IN TUTTO IL PROCESSO DI GESTIONE DEL FARMACO ANTINEOPLASTICO

19 E informatizzata la gestione di: 52 PRESCRIZIONE 69 ETICHETTATURA 68 REGISTRAZIONE 75 PRESCRIZIONE 41 ETICHETTATURA 39 REGISTRAZIONE PRESCRIZIONE 19 ETICHETTATURA 18 REGISTRAZIONE PRESCRIZIONE 13 ETICHETTATURA 11 REGISTRAZIONE 11

20 CHI PRESCRIVE? 77,7% 22,3% SOLO L'ONCOLOGO = 80 ALTRI MEDICI = 23 (oncologo incluso)

21 Raccomandazione 14: Punto 4.3: medico prescrittore non ben identificato a) Richiesta della terapia farmacologica Deve essere sempre fatta dal medico prescrittore per iscritto o con la Convalida Informatica Certificata (CIC). Non vanno accettate prescrizioni verbali, eccetto che per l interruzione urgente della terapia che deve comunque essere trascritta quanto prima possibile. Anche le nuove prescrizioni o modifiche devono essere eseguite per iscritto o con la Convalida Informatica Certificata (CIC).

22 CHI prescrive? SOLO L ONCOLOGO 80 ALTRI MEDICI (oncologo incluso) SOLO L ONCOLOGO 40 ALTRI MEDICI (oncologo incluso) SOLO L ONCOLOGO 21 ALTRI MEDICI (oncologo incluso) 8 22 SOLO L ONCOLOGO 18 ALTRI MEDICI (oncologo incluso) 4

23 Dove avviene la somministrazione? 60% 35% U.O. di ONCOLOGIA = 62 ONCOLOGIA + ALTRI REPARTI = 36 5% D.H. di ONCOLOGIA = 5

24 RACCOMANDAZIONE N 14 PUNTO 4.3.3: Somministrazione I locali in cui avviene la somministrazione di chemioterapici antiblastici devono avere: - idonei sistemi di aerazione - pavimenti in materiale plastico facilmente lavabile - un idoneo lavabo

25 Dove avviene la somministrazione? U.O. di ONCOLOGIA 62 ONCOLOGIA + ALTRI REPARTI 36 D.H. di ONCOLOGIA 5 52 U.O. di ONCOLOGIA 21 ONCOLOGIA + ALTRI REPARTI 30 D.H. di ONCOLOGIA U.O. di ONCOLOGIA 19 ONCOLOGIA + ALTRI REPARTI 7 D.H. di ONCOLOGIA 3 U.O. di ONCOLOGIA 8 ONCOLOGIA + ALTRI REPARTI 13 D.H. di ONCOLOGIA 1

26 ESISTE: 48% DOPPIO CONTROLLO DELLA PRESCRIZIONE (con firma medico prescrittore e medico controllore)

27 ESISTE: 67% CONTROLLO DA PARTE DEL FARMACISTA (con firma) DELLE ETICHETTE DEI FARMACI ALLESTITI

28 ESISTE: 96% CONTROLLO PROGRESSIVO DELLA TERAPIA (con firma)

29 Raccomandazione 14 -Punto 4.4 Preparazioni e) Controlli. Il processo di preparazione dei farmaci antineoplastici deve essere controllato e validato - tracciabilità delle attività (registro anche informatizzato) - doppi controlli validati da controfirma degli operatori - attenta verifica della prescrizione medica - verifica della stabilità chimico-fisica del farmaco - verifica compatibilità del farmaco con diluente e contenitore finale Il contenitore di somministrazione (sacca, flacone o siringa) va sigillato e controllato da un operatore diverso dal preparatore

30 ESISTE Doppio controllo della prescrizione con firma del medico prescrittore e del medico controllore Controllo da parte del farmacista (con firma) delle etichette dei farmaci allestiti Controllo progressivo della terapia (con firma ) Doppio controllo della prescrizione con firma del medico prescrittore e del medico controllore Controllo da parte del farmacista (con firma) delle etichette dei farmaci allestiti Controllo progressivo della terapia (con firma ) Doppio controllo della prescrizione con firma del medico prescrittore e del medico controllore Controllo da parte del farmacista (con firma) delle etichette dei farmaci allestiti Controllo progressivo della terapia (con firma ) 28 Doppio controllo della prescrizione con firma del medico prescrittore e del medico controllore Controllo da parte del farmacista (con firma) delle etichette dei farmaci allestiti Controllo progressivo della terapia (con firma )

31 Salvatore Palazzo Dario Cova Mario Clerico Modesto D Aprile Isidoro Mazzoni Chiara Romani Il gruppo di lavoro

32 Le mie collaboratrici Manuela Brugni GRAZIE PER Marta Ursini L ATTENZIONE!

Prescrizione (Racc. RER n.3: sez. 4.3)

Prescrizione (Racc. RER n.3: sez. 4.3) Direzione Generale Giunta Regionale Sanità e Politiche Sociali Direzione Servizio Generale Politica Sanitàdel e Politiche FarmacoSociali Raccomandazione Regionale per la sicurezza nella terapia farmacologica

Dettagli

LE PROCEDURE INFORMATICHE PER LA GESTIONE DEL PROCESSO TERAPEUTICO IN ONCOLOGIA

LE PROCEDURE INFORMATICHE PER LA GESTIONE DEL PROCESSO TERAPEUTICO IN ONCOLOGIA La Rete delle Farmacie Oncologiche della Regione Emilia Romagna I Corso regionale per Farmacisti e Tecnici di Laboratorio dell'area Oncologica Bologna, 20-21 ottobre 2009 LE PROCEDURE INFORMATICHE PER

Dettagli

Sicurezza e salute del paziente oncologico

Sicurezza e salute del paziente oncologico Rischi e prevenzione nella manipolazione dei farmaci antiblastici Cagliari Maggio 2010 Sicurezza e salute del paziente oncologico riferimenti normativi e linee guida a garanzia della qualità e della sicurezza

Dettagli

Standardizzazione e Informatizzazione delle prescrizioni delle terapie

Standardizzazione e Informatizzazione delle prescrizioni delle terapie CENTRALIZZAZIONE TERAPIE ONCOLOGICHE IOV, 5 febbraio 2014 Standardizzazione e Informatizzazione delle prescrizioni delle terapie antitumorali Vittorina Zagonel Direttore U.O.C. Oncologia Medica 1 Istituto

Dettagli

Le relazioni tra i laboratori di Allestimento dei Farmaci Oncologici (UFA) e le Unità di Cura del paziente oncologico

Le relazioni tra i laboratori di Allestimento dei Farmaci Oncologici (UFA) e le Unità di Cura del paziente oncologico LA RETE DELLE FARMACIE ONCOLOGICHE DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA: 1 CORSO REGIONALE PER FARMACISTI E TECNICI DI LABORATORIO DELL AREA ONCOLOGICA Bologna, 20-21 ottobre 2009 Le relazioni tra i laboratori

Dettagli

La centralizzazione come elemento di sicurezza per i pazienti

La centralizzazione come elemento di sicurezza per i pazienti INCONTRO REGIONALE Istituto Oncologico Veneto IRCCS PADOVA Aula magna 5 febbraio 2013 La centralizzazione come elemento di sicurezza per i pazienti Maria Giacobbo Direttore Sanitario Istituto Oncologico

Dettagli

Azienda sanitaria Provinciale Enna PROCESSO DI GESTIONE DELLA TERAPIA ANTITUMORALE IN UFA ONCOLOGIA EMATOLOGIA APPROVIGIONAMENTO

Azienda sanitaria Provinciale Enna PROCESSO DI GESTIONE DELLA TERAPIA ANTITUMORALE IN UFA ONCOLOGIA EMATOLOGIA APPROVIGIONAMENTO Pagina 1 di 5 APPROVIGIONAMENTO Nome/Funzione Data Firma Dott.ssa Giuseppa Cinzia Di Redazione Martino Responsabile UFA Dott. Giuseppe Scollo Farmacista Borsista Dott.ssa Maria Teresa Verifica Perricone

Dettagli

Modalità di implementazione del Foglio Unico di Terapia

Modalità di implementazione del Foglio Unico di Terapia OSPEDALE EVANGELICO INTERNAZIONALE Dipartimento Personale e Affari Generali Ufficio Formazione ed Aggiornamento LA GESTIONE DEL RISCHIO: LA CARTELLA CLINICA INTEGRATA E IL FOGLIO UNICO DI TERAPIA Modalità

Dettagli

Gestione dei Farmaci Off-Label

Gestione dei Farmaci Off-Label Pagina 1 di 6 Gestione dei Farmaci Off-Label Nome/Funzione Data Firma Dott.ssa Giuseppa Cinzia Di Redazione Verifica Approvazione Martino Responsabile UFA Dott.ssa Maria Teresa Perricone Direttore U.O.C.

Dettagli

DAY HOSPITAL ONCOLOGICO REQUISITI MINIMI SPECIFICI

DAY HOSPITAL ONCOLOGICO REQUISITI MINIMI SPECIFICI Allegato n. 5 alla Delib.G.R. n. 29.9.2015 DAY HOSPITAL ONCOLOGICO REQUISITI MINIMI SPECIFICI Scheda Il Day Hospital Oncologico e/o Oncoematologico costituisce il ricovero diurno funzionale alla somministrazione

Dettagli

U.O. FARMACIA DIREZIONE MEDICA UTILIZZO DI SOLUZIONI INIETTABILI CONCENTRATE DI POTASSIO PROTOCOLLO OPERATIVO AD USO DELLE UU.OO.

U.O. FARMACIA DIREZIONE MEDICA UTILIZZO DI SOLUZIONI INIETTABILI CONCENTRATE DI POTASSIO PROTOCOLLO OPERATIVO AD USO DELLE UU.OO. Pag. 1 / 7 1.OGGETTO E SCOPO 1.1. Oggetto Oggetto del presente protocollo è la necessità di garantire la sicurezza della terapia con potassio, data la possibilità di effetti dannosi e potenzialmente letali

Dettagli

Gli obiettivi del contesto regionale per la raccomandazione n. 14 Dott.a Emanuela Zandonà Direzione Sanità - Settore Assistenza Specialistica e

Gli obiettivi del contesto regionale per la raccomandazione n. 14 Dott.a Emanuela Zandonà Direzione Sanità - Settore Assistenza Specialistica e Gli obiettivi del contesto regionale per la raccomandazione n. 14 Dott.a Emanuela Zandonà Direzione Sanità - Settore Assistenza Specialistica e Ospedaliera Regione Piemonte GESTIONE SICURA ANTIBLASTICI

Dettagli

L uso in sicurezza dei chemioterapici antiblastici: premesse e normative. Fabrizio Meliga

L uso in sicurezza dei chemioterapici antiblastici: premesse e normative. Fabrizio Meliga Corso di accreditamento e aggiornamento per operatori sanitari dedicati alla preparazione di farmaci antiblastici presso le varie U.F.A. Piemonte e Valle d Aosta 15-22 settembre 2015 L uso in sicurezza

Dettagli

RACCOMANDAZIONE REGIONALE PER LA SICUREZZA DELLA TERAPIA FARMACOLOGICA N 3 «GESTIONE SICURA DEI FARMACI ANTINEOPLASTICI»

RACCOMANDAZIONE REGIONALE PER LA SICUREZZA DELLA TERAPIA FARMACOLOGICA N 3 «GESTIONE SICURA DEI FARMACI ANTINEOPLASTICI» RACCOMANDAZIONE REGIONALE PER LA SICUREZZA DELLA TERAPIA FARMACOLOGICA N 3 «GESTIONE SICURA DEI FARMACI ANTINEOPLASTICI» Bologna 8 Aprile 2014 APPROVVIGIONAMENTO e STOCCAGGIO del FARMACO ANTINEOPLASTICO

Dettagli

REQUISITI SPECIFICI MINIMI UNITA FARMACI ANTITUMORALI - U.F.A.

REQUISITI SPECIFICI MINIMI UNITA FARMACI ANTITUMORALI - U.F.A. Allegato n. 2 alla Delib.G.R. n. 47/15 del 29.9.2015 REQUISITI SPECIFICI MINIMI UNITA FARMACI ANTITUMORALI - U.F.A. Scheda La preparazione dei farmaci antineoplastici per somministrazione parenterale,

Dettagli

Dr.ssa Cristiana Romanazzi

Dr.ssa Cristiana Romanazzi LE MIGLIORI PRATICHE ORGANIZZATIVE NEI LABORATORI DI ALLESTIMENTO DEI FARMACI ONCOLOGICI (UFA) NELL OTTICA DELLA RETE OSPEDALIERA sviluppo di un progetto Dr.ssa Cristiana Romanazzi La rete delle farmacie

Dettagli

La raccomandazione n. 14: il punto di vista dell Azienda Sanitaria

La raccomandazione n. 14: il punto di vista dell Azienda Sanitaria PRORA Progetto Regionale in oncoematologia di assessment sulla raccomandazione per i farmaci antineoplastici presentazione degli esiti La gestione del rischio clinico nelle rete Oncoematologica Piemontese

Dettagli

Premessa. Responsabilità La responsabilità associata alla gestione della presente procedura è precisata nella Tabella 1 ( allegato 1)

Premessa. Responsabilità La responsabilità associata alla gestione della presente procedura è precisata nella Tabella 1 ( allegato 1) Premessa La somministrazione inappropriata endovenosa di sali di Potassio può comportare grave rischio per il paziente ed è una delle principali cause di incidenti ad effetto letale nelle unità operative

Dettagli

GSF02 PROCEDURA GFS DATA REVISIONE FIRMA. DATA VERIFICA e APPROVAZIONE FIRMA PROCEDURA GFS GESTIONE FARMACI SPERIMENTALI. Data di emissione.

GSF02 PROCEDURA GFS DATA REVISIONE FIRMA. DATA VERIFICA e APPROVAZIONE FIRMA PROCEDURA GFS GESTIONE FARMACI SPERIMENTALI. Data di emissione. Pagina 1 di 11 Documento Codice documento GSF02 DATA REVISIONE FIRMA DATA VERIFICA e APPROVAZIONE FIRMA Pagina 2 di 11 1. Generalità Errore. Il segnalibro non è definito. 1.1 Scopo e campo di applicazione

Dettagli

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE CENTRO UNICO PREPARAZIONE FARMACI ANTITUMORALI

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE CENTRO UNICO PREPARAZIONE FARMACI ANTITUMORALI Il Centro Unico di Preparazione Farmaci Antitumorali, risponde alla necessità di garantire un adeguato sistema di prevenzione, protezione e controllo per gli operatori che professionalmente manipolano

Dettagli

Redatta da : Condivisa da : Visionata da: Approvata da:

Redatta da : Condivisa da : Visionata da: Approvata da: AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II FARMACIA CENTRALIZZATA U.F.A PROCEDURA OPERATIVA PER L ALLESTIMENTO PREPARAZIONI ANTIBLASTICHE IN U.F.A PER U.O.C ESTERNE AL DH DI ONCOEMATOLOGIA Redatta da

Dettagli

31/10/2014. La centralizzazione al S. Orsola-Malpighi di Bologna. Esigenza di Informatizzazione

31/10/2014. La centralizzazione al S. Orsola-Malpighi di Bologna. Esigenza di Informatizzazione La centralizzazione al S. Orsola-Malpighi di Bologna 4 CORSO REGIONALE PER FARMACISTI, TECNICI E INFERMIERI DELL AREA ONCOLOGICA Servizio Politica del Farmaco, Regione Emilia-Romagna Bologna, 02 ottobre

Dettagli

Ing. Antonio Fumagalli Ospedali Riuniti di Bergamo. Trackability 2008 Milano, 7 Febbraio 2008

Ing. Antonio Fumagalli Ospedali Riuniti di Bergamo. Trackability 2008 Milano, 7 Febbraio 2008 Ing. Antonio Fumagalli Ospedali Riuniti di Bergamo Trackability 2008 Milano, 7 Febbraio 2008 1 Realizzazione 1927-1930 Tipologia: a padiglioni Posti letto: 897 Abitanti Provincia di Bergamo: 940.000 Attività

Dettagli

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE DAY HOSPITAL ONCOLOGICO

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE DAY HOSPITAL ONCOLOGICO Il Day Hospital Oncologico (DHO) costituisce il ricovero diurno funzionale alla somministrazione centralizzata dei Chemioterapici Antiblastici (CA). L attività di ospedalizzazione è condizionata alla coesistenza

Dettagli

Dal 1 marzo 2015 a tutt oggi

Dal 1 marzo 2015 a tutt oggi INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARIA FELICITA LISSIA Data di nascita 9 novembre 1956 Nazionalità ITALIANA Numero telefonico 0677054493 E-mail mflissia@hsangiovanni.roma.it TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI

Dettagli

Preparazione e Distribuzione sez. 4.4 e 4.5

Preparazione e Distribuzione sez. 4.4 e 4.5 Giunta Regionale Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Servizio Politica del Farmaco Raccomandazione Regionale per la sicurezza nella terapia farmacologica n. 3 Gestione sicura dei farmaci antineoplastici

Dettagli

PROCEDURA PER IL CORRETTO UTILIZZO DELLE POTASSIO KCL ED ALTRE SOLUZIONI CONCENTRATE CONTENENTI POTASSIO.

PROCEDURA PER IL CORRETTO UTILIZZO DELLE POTASSIO KCL ED ALTRE SOLUZIONI CONCENTRATE CONTENENTI POTASSIO. PROCEDURA PER IL CORRETTO UTILIZZO DELLE Rev 00 SOLUZIONI CONCENTRATE DI CLORURO DI POTASSIO KCL ED ALTRE SOLUZIONI CONCENTRATE CONTENENTI POTASSIO. ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE N 792 DEL 21 DICEMBRE 2015

Dettagli

UFA 2016 Dai requisiti strutturali all allestimento sicuro del farmaco oncologico: quello che il farmacista deve conoscere PROGRAMMA

UFA 2016 Dai requisiti strutturali all allestimento sicuro del farmaco oncologico: quello che il farmacista deve conoscere PROGRAMMA UFA 2016 Dai requisiti strutturali all allestimento sicuro del farmaco oncologico: quello che il farmacista deve conoscere 8-9 Aprile 2016 Oncologia (IEO) - Milano PROGRAMMA 8 aprile 2016 8 aprile 2016

Dettagli

Preparazione di una pompa infusionale da flaconi (liquido concentrato per infusione)

Preparazione di una pompa infusionale da flaconi (liquido concentrato per infusione) Istruzione Operativa Preparazione di una pompa infusionale da flaconi (liquido concentrato per infusione) I_ PGS-DSA-7-01_08 ed. 0 rev. 00 17 giugno 2014 originale X informatica cartacea copia non controllata

Dettagli

I costi aggiuntivi del confezionamento non ottimale dei farmaci oncologici

I costi aggiuntivi del confezionamento non ottimale dei farmaci oncologici LE DIVERSE FACCE DELL'APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA ISS Roma, 14 luglio 2016 I costi aggiuntivi del confezionamento non ottimale dei farmaci oncologici Annalisa Campomori UO Farmacia ospedaliera di Trento

Dettagli

Modalità di pulizia della cappa, della S.A.S., materiali e del piano di lavoro

Modalità di pulizia della cappa, della S.A.S., materiali e del piano di lavoro Istruzione Operativa Modalità di pulizia della cappa, della S.A.S., materiali e del piano di lavoro I_ PGS-DSA-7-01_14 ed. 0 rev. 00 17 giugno 2014 originale X copia controllata informatica copia controllata

Dettagli

Ufficio Stampa Vittorio Tucceri 333/ COMUNICATO STAMPA

Ufficio Stampa Vittorio Tucceri 333/ COMUNICATO STAMPA REGIONE ABRUZZO AZIENDA SANITARIA LOCALE n. 1 Avezzano-Sulmona-L Aquila ---------------------------------- Sede Legale - Via Saragat 67100 L Aquila Ufficio Stampa Vittorio Tucceri 333/4647018 COMUNICATO

Dettagli

Gli errori di terapia: approccio alla problematica e studi internazionali

Gli errori di terapia: approccio alla problematica e studi internazionali Gli errori di terapia: approccio alla problematica e studi internazionali SICUREZZA DEL PAZIENTE E GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO Ancona 15.03.2010 I.N.R.C.A. Ancona RACCOMANDAZIONI USO POTASSIO CONCENTRATO

Dettagli

UTILIZZO DI UNA CHECK LIST PER VERIFICARE LA CORRETTA GESTIONE DEI FARMACI IN OSPEDALE E NEL TERRITORIO. U.O.C. Farmacia Ospedaliera Monselice (PD)

UTILIZZO DI UNA CHECK LIST PER VERIFICARE LA CORRETTA GESTIONE DEI FARMACI IN OSPEDALE E NEL TERRITORIO. U.O.C. Farmacia Ospedaliera Monselice (PD) UTILIZZO DI UNA CHECK LIST PER VERIFICARE LA CORRETTA GESTIONE DEI FARMACI IN OSPEDALE E NEL TERRITORIO R. Congedo M. Cogo P. Bollettin A. Amato U.O.C. Farmacia Ospedaliera Monselice (PD) Dal 2005 PROCEDURA

Dettagli

Il contesto regionale: la rete delle farmacie oncologiche

Il contesto regionale: la rete delle farmacie oncologiche Giunta Regionale Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Servizio Politica del Farmaco Raccomandazione Regionale per la sicurezza nella terapia farmacologica n. 3 Gestione sicura dei farmaci antineoplastici

Dettagli

Il processo della logistica farmaceutica, prospettive e sfide per il farmacista SSN LA DOSE UNITARIA Teresa Cocquio Farmacia Ospedale di Forlì

Il processo della logistica farmaceutica, prospettive e sfide per il farmacista SSN LA DOSE UNITARIA Teresa Cocquio Farmacia Ospedale di Forlì Il processo della logistica farmaceutica, prospettive e sfide per il farmacista SSN LA DOSE UNITARIA Teresa Cocquio Farmacia Ospedale di Forlì Contenuti della Presentazione o Premessa sul sistema Dose

Dettagli

Responsabile - AREA FARMACEUTICA OSPEDALIERA -ASP RAGUSA

Responsabile - AREA FARMACEUTICA OSPEDALIERA -ASP RAGUSA INFORMAZIONI PERSONALI Nome RIZZA GIUSEPPINA Data di nascita 18/11/1956 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio FARMACISTA OSPEDALIERO ASL DI RAGUSA Responsabile - AREA

Dettagli

Allegato A al Decreto n. 15 del 01 marzo 2016 pag. 1/3

Allegato A al Decreto n. 15 del 01 marzo 2016 pag. 1/3 giunta regionale Allegato A al Decreto n. 15 del 01 marzo 2016 pag. 1/3 SOMMINISTRAZIONE PER INFUSIONE A DOMICILIO DI FARMACI AD ALTO COSTO PER PERSONE AFFETTE DA MALATTIA RARA (Documento approvato nella

Dettagli

Preparazione di una sacca-paziente a partire da flaconi (polveri liofilizzate)

Preparazione di una sacca-paziente a partire da flaconi (polveri liofilizzate) Istruzione Operativa Preparazione di una sacca-paziente a partire da flaconi (polveri liofilizzate) I_ PGS-DSA-7-01_04 ed. 0 rev. 00 17 giugno 2014 originale X copia controllata informatica copia controllata

Dettagli

Prescrizione e dispensazione di terapie oncologiche per via orale

Prescrizione e dispensazione di terapie oncologiche per via orale 1 di 8 Allegato B: Prescrizione e dispensazione di terapie oncologiche per via LISTA DI DISTRIBUZIONE Farmacia ospedaliera Unità operative Direzione sanitaria 13.03.2015 Redazione Gruppo di studio Rapporti

Dettagli

Azienda sanitaria Provinciale Enna PROCESSO DI GESTIONE DELLA TERAPIA ANTITUMORALE IN UFA ONCOLOGIA - EMATOLOGIA PRESCRIZIONE

Azienda sanitaria Provinciale Enna PROCESSO DI GESTIONE DELLA TERAPIA ANTITUMORALE IN UFA ONCOLOGIA - EMATOLOGIA PRESCRIZIONE Pagina 1 di 8 PRESCRIZIONE Nome/Funzione Data Firma Dott.ssa Giuseppa Cinzia Di Redazione Martino Responsabile UFA Dott. Carlo Santangelo Dirigente Medico U.O.C. Oncologia Dott. Giuseppe Scollo Farmacista

Dettagli

PROCEDURA GESTIONE ELETTROLITI CONCENTRATI

PROCEDURA GESTIONE ELETTROLITI CONCENTRATI Rev. 00 Del 05.12.2011 Approvata da: Comitato Rischio Clinico Verificato da: Direttore Sanitario Aziendale Dott. Vito Amato Autorizzato alla diffusione da: Direttore Generale Dott. S. Cirignotta Pag. da

Dettagli

IM051-16-SR. la presenza del fornitore negli elenchi del MEPA, la partecipazione alla presente Indagine di mercato. Oggetto

IM051-16-SR. la presenza del fornitore negli elenchi del MEPA, la partecipazione alla presente Indagine di mercato. Oggetto IM051-16-SR Indagine di mercato per la ricerca di un Sistema software gestionale a supporto dell allestimento centralizzato delle terapie antiblastiche svolto dalle UFA della Regione Friuli Venezia Giulia

Dettagli

La preparazione del farmaco in farmacia

La preparazione del farmaco in farmacia La preparazione del farmaco in farmacia Fiorenza ENRICO Farmacia Interna - F.P.O. I.R.C.C.S. Candiolo Torino, 5 maggio 2017 «Corso di accreditamento e aggiornamento per operatori sanitari dedicati alla

Dettagli

Infermiera specialist Forense I. DI GIANNI

Infermiera specialist Forense I. DI GIANNI RESPONSABILITA PROFESSIONALE E RACCOMANDAZIONI MINISTERIALI: IL CASO DELLA PREVENZIONE DEGLI ERRORI IN TERAPIA 1^ Edizione Torino, 15 ottobre2012 1 INDICAZIONI OPERATIVE Ministero della Salute DIPARTIMENTO

Dettagli

Direzione Generale Sanità E Politiche Sociali

Direzione Generale Sanità E Politiche Sociali Allegato 2 DGR 1141 del 14_7_2014 Direzione Generale Sanità E Politiche Sociali Procedura per il frazionamento in sicurezza del medicinale bevacizumab (Avastin ) a somministrazione intravitreale per il

Dettagli

Acquisto, Stoccaggio, Distribuzione di farmaci, dispositivi medici e diagnostici

Acquisto, Stoccaggio, Distribuzione di farmaci, dispositivi medici e diagnostici Acquisto, Stoccaggio, Distribuzione di farmaci, dispositivi medici e diagnostici Acquisti - Stoccaggio - Distribuzione Gare Definizione dei capitolati tecnici Partecipazione alle Commissioni di valutazione

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Dipartimento dei Servizi. SOD Farmacia

CARTA DEI SERVIZI. Dipartimento dei Servizi. SOD Farmacia CARTA DEI SERVIZI Dipartimento dei Servizi SOD Farmacia DIRETTORE: Dr. Vincenzo Moretti La Farmacia Ospedaliera fa parte del Dipartimento dei Servizi ed è organizzata su due sedi: Presidio Ospedaliero

Dettagli

Direttore Sanitario Dr. F. Guarino. Dirigente Medico. Dr.ssa AM Ambrosi; Dirigente Farmacista. Dott.ssa Emanuela D Angelo;

Direttore Sanitario Dr. F. Guarino. Dirigente Medico. Dr.ssa AM Ambrosi; Dirigente Farmacista. Dott.ssa Emanuela D Angelo; Sito web www.ausl.pe.it Azienda USL Pescara Direttore Generale Dr. C. D Amario U.O.S. Risk Management Rev. 0 2014 Dirigente Responsabile Dott. ssa Annamaria Ambrosi Procedura Pagine n. 16 Prevenzione degli

Dettagli

L Errore nella somministrazione dei farmaci

L Errore nella somministrazione dei farmaci La gestione del rischio come strumento della Governance Clinical L Errore nella somministrazione dei farmaci Giuseppe Matarazzo Telese Terme 12/13 Novembre 2010 L albero di Chamber Audit and Evaluation

Dettagli

Indice. Il contesto nazionale e regionale. Applicazione delle FMEA: approccio metodologico. Modalità di sviluppo e tempi

Indice. Il contesto nazionale e regionale. Applicazione delle FMEA: approccio metodologico. Modalità di sviluppo e tempi Progetto di applicazione della FMEA in Oncologia Medica per la gestione e riduzione del rischio clinico in 4 Unità Operative nell ambito della Rete Oncologica Ligure PROGETTO TECNICO EmmEffe S.r.l. Management

Dettagli

Raccomandazione 7, 7, Marzo Marzo derivati da da errori errori in in terapia terapia farmacologica

Raccomandazione 7, 7, Marzo Marzo derivati da da errori errori in in terapia terapia farmacologica . Committenza della Direzione Aziendale/Zonale per la prevenzione della morte, coma o grave danno derivati da errori in terapia farmacologica A La Direzione Aziendale/Zonale, anche sulla base delle indicazioni

Dettagli

Carrello Intelligente. Gestione Rischio Clinico in Terapia Economia di gestione

Carrello Intelligente. Gestione Rischio Clinico in Terapia Economia di gestione Carrello Intelligente Gestione Rischio Clinico in Terapia Economia di gestione Come Funziona REPARTO/STRUTTURA RETE OSPEDALIERA MEDICO Badge RF-ID INFERMIERE Badge RF-ID CARRELLO INTELLIGENTE PAZIENTE

Dettagli

PROTOCOLLO PER LA GESTIONE IN SICUREZZA DELLE SOLUZIONI ELETTROLITICHE CONCENTRATE

PROTOCOLLO PER LA GESTIONE IN SICUREZZA DELLE SOLUZIONI ELETTROLITICHE CONCENTRATE Pagina 1 di 8 PROTOCOLLO PER LA GESTIONE IN SICUREZZA DELLE SOLUZIONI ELETTROLITICHE CONCENTRATE Redazione / Aggiornamento Verifica / Approvazione Autorizzazione alla diffusione 10/09/2009 Dott.ssa A.Cecchi

Dettagli

REGIONE LAZIO AZIENDA UNITÀ SANITARIA LOCALE RIETI Direttore UOC Farmacia Ospedaliera e Territoriale Dott.ssa E. Giordani

REGIONE LAZIO AZIENDA UNITÀ SANITARIA LOCALE RIETI Direttore UOC Farmacia Ospedaliera e Territoriale Dott.ssa E. Giordani REGIONE LAZIO AZIENDA UNITÀ SANITARIA LOCALE RIETI Direttore UOC Farmacia Ospedaliera e Territoriale Dott.ssa E. Giordani CHECK LIST AUTOCONTROLLO MAGAZZINO FARMACIA Allegato n. 2 Procedura Audit Armadio

Dettagli

LA GESTIONE DEGLI ANTIBLASTICI:

LA GESTIONE DEGLI ANTIBLASTICI: CORSO DI FORMAZIONE LA GESTIONE DEGLI ANTIBLASTICI: (le linee-guida per la sicurezza e la salute dei lavoratori esposti a chemioterapici antiblastici in ambiente sanitario) LA CENTRALIZZAZIONE DELLE STRUTTURE

Dettagli

Claudia Runci. Supporto alla Didattica per il C.d.L. in Infermieristica Pediatrica

Claudia Runci. Supporto alla Didattica per il C.d.L. in Infermieristica Pediatrica INFORMAZIONI PERSONALI Claudia Runci ESPERIENZA PROFESSIONALE Settembre 2015 marzo 2016 informazioni docenti e studenti; pianificazione tirocini; certificati per docenti e studenti; consegna divise per

Dettagli

Profilassi antibiotica in chirurgia La gestione del processo: dalla prescrizione alla verifica

Profilassi antibiotica in chirurgia La gestione del processo: dalla prescrizione alla verifica Profilassi antibiotica in chirurgia La gestione del processo: dalla prescrizione alla verifica Vicenza, 27 Febbraio 2009 Giovanna Scroccaro Dipartimento di Farmacia Azienda Ospedaliera di Verona Strategie

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE - A.S.L. DELLA PROVINCIA DI VARESE D.P.G.R. N DEL

AZIENDA SANITARIA LOCALE - A.S.L. DELLA PROVINCIA DI VARESE D.P.G.R. N DEL AZIENDA SANITARIA LOCALE - A.S.L. DELLA PROVINCIA DI VARESE D.P.G.R. N. 70640 DEL 22.12.1997 Verbale delle deliberazioni dell'anno 2013 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE IN DATA...20/03/2013...N...162

Dettagli

P.A.T. PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA DELLA REVISIONE SISTEMATICA 2-4

P.A.T. PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA DELLA REVISIONE SISTEMATICA 2-4 Pagina 1 di 10 INDICE 1. TITOLO pag. 2 2. ANALISI, RISULTATI E DISCUSSIONE DELLA REVISIONE SISTEMATICA 2-4 3. DISCUSSIONE DEI RISULTATI 4 4. PROBLEMATICHE 5 5. ALLEGATI TABELLE SINOTTICHE UU.OO. AZIENDA

Dettagli

LA RETE REGIONALE DELLE FARMACIE ONCOLOGICHE E LA PROGETTUALITA

LA RETE REGIONALE DELLE FARMACIE ONCOLOGICHE E LA PROGETTUALITA LA RETE REGIONALE DELLE FARMACIE ONCOLOGICHE E LA PROGETTUALITA Daniela Carati Servizio Politica del Farmaco Regione Emilia-Romagna Bologna 20 e 21 ottobre 2009 Gli argomenti trattati Il contesto regionale:

Dettagli

Domanda. Se Sì, con quali modalità? Verifica su specifici argomenti 22

Domanda. Se Sì, con quali modalità? Verifica su specifici argomenti 22 Domanda E stata avviata nella tua Azienda un attività di monitoraggio circa l implementazione della Raccomandazione? SI 39 (67,2%) NO 19 (32,8%) Se Sì, con quali modalità? Verifica su specifici argomenti

Dettagli

Area Accreditamento e Qualità. SICUREZZA NELLA TERAPIA FARMACOLOGICA: Attività regionale anno 2010

Area Accreditamento e Qualità. SICUREZZA NELLA TERAPIA FARMACOLOGICA: Attività regionale anno 2010 Agenzia sanitaria e sociale regionale Area Accreditamento e Qualità Servizio Politica del Farmaco SICUREZZA NELLA TERAPIA FARMACOLOGICA: Attività regionale anno 2010 Bologna, 2 settembre 2010 1 INDICE

Dettagli

Modalità di identificazione del paziente International Patient Safety Goals IPSG IPSG. 1 Accuratezza della identificazione del paziente

Modalità di identificazione del paziente International Patient Safety Goals IPSG IPSG. 1 Accuratezza della identificazione del paziente 1 di 6 LISTA DI DISTRIBUZIONE Direttori Presidi Ospedalieri Direttori di Dipartimento Servizio Infermieristico Direttori UU.OO. Coordinatori Infermieristici UU.OO. Rev. Data Causale Redazione Verifica

Dettagli

IL CONTRIBUTO DELLA RETE ONCOLOGICA: LE RACCOMANDAZIONI CLINICHE/OPERATIVE

IL CONTRIBUTO DELLA RETE ONCOLOGICA: LE RACCOMANDAZIONI CLINICHE/OPERATIVE IL CONTRIBUTO DELLA RETE ONCOLOGICA: LE RACCOMANDAZIONI CLINICHE/OPERATIVE Oscar Bertetto Direttore Dipartimento Rete Oncologica Piemonte e Valle d'aosta ''A causa dell'elevata tossicità dei farmaci antineoplastici

Dettagli

I CONVEGNO PER INFERMIERI IN ONCOLOGIA Ospedale di S. Polo Monfalcone 20 Novembre La ricerca: Come, dove, quando?

I CONVEGNO PER INFERMIERI IN ONCOLOGIA Ospedale di S. Polo Monfalcone 20 Novembre La ricerca: Come, dove, quando? I CONVEGNO PER INFERMIERI IN ONCOLOGIA Ospedale di S. Polo Monfalcone 20 Novembre 2004 La ricerca: Come, dove, quando? Daniela Grosso, UO di Oncologia Medica, Azienda Ospedaliera di Padova L ASSISTENZA

Dettagli

Ing. Antonio Fumagalli Ospedali Riuniti di Bergamo. Sanità Futura 2008, Sessione Ospedale Ideale

Ing. Antonio Fumagalli Ospedali Riuniti di Bergamo. Sanità Futura 2008, Sessione Ospedale Ideale Ing. Antonio Fumagalli Ospedali Riuniti di Bergamo Sanità Futura 2008, Sessione Ospedale Ideale Cernobbio, 18 Marzo 2008 1 FarmaSafe@: il sistema informatizzato di farmacoterapia degli Ospedali Riuniti

Dettagli

GESTIONE DEL RISCHIO CHIMICO E CANCEROGENO IN SANITÀ - PARTE 1: FOCUS FORMALDEIDE

GESTIONE DEL RISCHIO CHIMICO E CANCEROGENO IN SANITÀ - PARTE 1: FOCUS FORMALDEIDE GESTIONE DEL RISCHIO CHIMICO E CANCEROGENO IN SANITÀ - PARTE 1: FOCUS FORMALDEIDE Roberto Dighera e Ba.sta Magna ATS Milano 28 se&embre 2016 Milano FAST piazzale Morandi 2 Ore 9.00-13.30 Formaldeide Attività

Dettagli

SSD-Trapianto di Midollo

SSD-Trapianto di Midollo SANTOBONO PAUSILIPON INDICE 0. TERMINOLOGIA ED ABBREVIAZIONI 1. SCOPO 2. APPLICABILITÀ' 3. RESPONSABILITÀ' 4. MODALITÀ' OPERATIVE 4.1 PRESCRIZIONE CONDIZIONAMENTO 4.2 RICHIESTA FARMACI ANTIBLASTICI 4.3

Dettagli

SIS Consulting S.r.l IL POLICLINICO MILITARE DEL CELIO

SIS Consulting S.r.l IL POLICLINICO MILITARE DEL CELIO SIS Consulting S.r.l IL POLICLINICO MILITARE DEL CELIO Scenario Da più di cinque anni SIS Consulting è presente nel Policlinico Militare del Celio con i suoi sistemi di gestione sanitaria ed i suoi specialisti,

Dettagli

LA RACCOMANDAZIONE MINISTERIALE PER LA RICONCILIAZIONE DELLA TERAPIA FARMACOLOGICA

LA RACCOMANDAZIONE MINISTERIALE PER LA RICONCILIAZIONE DELLA TERAPIA FARMACOLOGICA LA RACCOMANDAZIONE MINISTERIALE PER LA RICONCILIAZIONE DELLA TERAPIA FARMACOLOGICA Susanna Ciampalini Direzione generale della Programmazione sanitaria Ministero della Salute Rosamaria Congedo Area S.I.F.O.

Dettagli

PROCEDURA GESTIONE FARMACI AD ALTO RISCHIO: ELETTROLITI CONCENTRATI

PROCEDURA GESTIONE FARMACI AD ALTO RISCHIO: ELETTROLITI CONCENTRATI Lista di distribuzione Farmacia Direttori Unità Operative Aziendali Dirigenti Medici UU.OO. Coordinatori infermieristici UU.OO. Operatori Professionali Infermieri Rev. Causale Redazione Verifica Approvazione

Dettagli

Laboratorio Galenico Santa Maria Nuova. Procedura Aziendale Operazione di preparazione. Indice

Laboratorio Galenico Santa Maria Nuova. Procedura Aziendale Operazione di preparazione. Indice PA.DF.07 0 2 di 5 Indice 1. Premessa... 2 2. Scopo/ Obiettivi... 2 3. Campo di applicazione... 2 4. Glossario e Definizioni... 2 5. Responsabilità e descrizione delle attività... 3 6. Diffusione/conservazione/consultazione/archiviazione...

Dettagli

SESSIONE POSTER 1 28 Maggio 2015

SESSIONE POSTER 1 28 Maggio 2015 ABSTRACT BOOK SESSIONE POSTER 1 28 Maggio 2015 P01 ANALISI SUL TRATTAMENTO DEL DOLORE: RILEVAZIONE DELLA CUSTOMER SATISFACTION 2014 PRESIDIO OSPEDALIERO DI SAN BENEDETTO DEL TRONTO ASUR MARCHE R. Appignanesi

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo CARLA GALLONI VIA SAN BERNARDINO N 17 VILLA ERBUSCO (BS) Telefono 030-7760796 Fax 030-7760796 E-mail

Dettagli

Sicurezza nella terapia farmacologica Gestione sicura dei farmaci antineoplastici

Sicurezza nella terapia farmacologica Gestione sicura dei farmaci antineoplastici Giunta Regionale Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Servizio Politica del Farmaco RACCOMANDAZIONE REGIONALE Sicurezza nella terapia farmacologica Gestione sicura dei farmaci antineoplastici

Dettagli

Gestione del rischio clinico nelle rete Onco Ematologica Piemontese

Gestione del rischio clinico nelle rete Onco Ematologica Piemontese Gestione del rischio clinico nelle rete Onco Ematologica Piemontese Assessment sull applicazione della raccomandazione per la prevenzione degli errori in terapia con farmaci antineoplastici nell ambito

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 18 DEL 18 APRILE 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 18 DEL 18 APRILE 2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 18 DEL 18 APRILE 2006 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 15 marzo 2006 - Deliberazione N. 347 - Area Generale di Coordinamento N. 20 - Assistenza

Dettagli

HEALTHCARE SOLUTIONS PILLPICK SISTEMA PER LA GESTIONE DEL FARMACO IN DOSE UNITARIA

HEALTHCARE SOLUTIONS PILLPICK SISTEMA PER LA GESTIONE DEL FARMACO IN DOSE UNITARIA HEALTHCARE SOLUTIONS PILLPICK SISTEMA PER LA GESTIONE DEL FARMACO IN DOSE UNITARIA Grazie alla sua precisione e accuratezza, PillPick è la risposta ai nostri sforzi volti all implementazione di un sistema

Dettagli

PROCEDURA GP GP 00. DATA REDAZIONE FIRMA Nome e Cognome. DATA VERIFICA FIRMA Nome e Cognome. DATA APPROVAZIONE FIRMA Nome e Cognome

PROCEDURA GP GP 00. DATA REDAZIONE FIRMA Nome e Cognome. DATA VERIFICA FIRMA Nome e Cognome. DATA APPROVAZIONE FIRMA Nome e Cognome Pagina 1 di 10 Documento Codice documento GP 00 DATA REDAZIONE FIRMA Nome e Cognome DATA VERIFICA FIRMA Nome e Cognome DATA APPROVAZIONE FIRMA Nome e Cognome Pagina 2 di 10 1. Generalità... 3 1.1 Scopo

Dettagli

MORICONI SABINA CV EUROPEO

MORICONI SABINA CV EUROPEO Nome MORICONI SABINA Data di nascita 12/10/1971 ESPERIENZA LAVORATIVA INTERNA Nome e indirizzo del datore di lavoro Date (da - a) 01/01/2012 - in corso Tipo di azienda o settore PUBBLICO AZIENDA USL DI

Dettagli

PROTOCOLLO PER LA CORRETTA IDENTIFICAZIONE DEL PAZIENTE

PROTOCOLLO PER LA CORRETTA IDENTIFICAZIONE DEL PAZIENTE STRUTTURA IGIENE OSPEDALIERA E GESTIONE Versione n.01 del 12/03/2009 Pagina 1 di 6 PROTOCOLLO PER LA CORRETTA IDENTIFICAZIONE DEL PAZIENTE Redazione / Aggiornamento Verifica / Approvazione Autorizzazione

Dettagli

La qualità delle materie prime: implicazioni per il farmacista preparatore

La qualità delle materie prime: implicazioni per il farmacista preparatore La qualità delle materie prime: implicazioni per il farmacista preparatore Prof. Paola Minghetti Presidente SIFAP Roma, 17.12.2004, Istituto Superiore di Sanità Cos è la SIFAP? La SIFAP è una associazione

Dettagli

Azienda USL Pescara IL FARMACISTA : UN RIFERIMENTO PER LA GOVERNANCE AZIENDALE

Azienda USL Pescara IL FARMACISTA : UN RIFERIMENTO PER LA GOVERNANCE AZIENDALE Azienda USL Pescara IL FARMACISTA : UN RIFERIMENTO PER LA GOVERNANCE AZIENDALE Le scelte dell Asl di Pescara 2 - INTEGRAZIONE E TRASVERSALITA Agevolare forme di forte integrazione organizzativa tra: Stessa

Dettagli

Ottimizzazione in sicurezza della gestione del flusso dei farmaci, produzioni galeniche e dispositivi medici Pisa, 26/09/2015

Ottimizzazione in sicurezza della gestione del flusso dei farmaci, produzioni galeniche e dispositivi medici Pisa, 26/09/2015 Ottimizzazione in sicurezza della gestione del flusso dei farmaci, produzioni galeniche e dispositivi medici Pisa, 26/09/2015 Raccomandazione 14 ed ottimizzazione del processo di produzione Antiblastici

Dettagli

Sicurezza nella preparazione degli antiblastici. Emanuela D Angelo Farmacista Responsabile Unità Farmaci Antitumorali Ospedale Civile Pescara

Sicurezza nella preparazione degli antiblastici. Emanuela D Angelo Farmacista Responsabile Unità Farmaci Antitumorali Ospedale Civile Pescara Sicurezza nella preparazione degli antiblastici Emanuela D Angelo Farmacista Responsabile Unità Farmaci Antitumorali Ospedale Civile Pescara Linee guida per la sicurezza e salute dei lavoratori 1999 WHA-OMS:

Dettagli

CURE DOMICILIARI E NUOVE TECNOLOGIE La tranquillità dell assistenza ospedaliera a casa propria. Fornaca Domicare

CURE DOMICILIARI E NUOVE TECNOLOGIE La tranquillità dell assistenza ospedaliera a casa propria. Fornaca Domicare CURE DOMICILIARI E NUOVE TECNOLOGIE La tranquillità dell assistenza ospedaliera a casa propria. Fornaca Domicare Quali sono gli obiettivi dell assistenza domiciliare? Mantenere la persona assistita presso

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

GESTIONE FARMACI E MATERIALE SANITARIO

GESTIONE FARMACI E MATERIALE SANITARIO Ogni struttura sanitaria complessa deve disporre di spazi/locali per la ricezione, l immagazzinamento e la distribuzione dei farmaci, dei presidi medico-chirurgici e sanitari, del materiale di medicazione

Dettagli

QUALITA TECNICA E GESTIONALE IN FARMACIA ONCOLOGICA Metodi e standard di riferimento

QUALITA TECNICA E GESTIONALE IN FARMACIA ONCOLOGICA Metodi e standard di riferimento QUALITA TECNICA E GESTIONALE IN FARMACIA ONCOLOGICA Metodi e standard di riferimento a cura di Viviana Cancellieri T&C MANUALE DI RIFERIMENTO PER IL PERSONALE SANITARIO DEGLI OSPEDALI Obiettivi degli slide

Dettagli

Prescrizione informatizzata e distribuzione dei farmaci in dose unitaria. Dr. Saverio Santachiara Direzione Assistenza Farmaceutica

Prescrizione informatizzata e distribuzione dei farmaci in dose unitaria. Dr. Saverio Santachiara Direzione Assistenza Farmaceutica Prescrizione informatizzata e distribuzione dei farmaci in dose unitaria Dr. Saverio Santachiara Direzione Assistenza Farmaceutica Rischio clinico del farmaco: In Italia si stima che, ogni anno, su 8 milioni

Dettagli

LISTA DI RISCONTRO PER GLI AUDIT INTERNI

LISTA DI RISCONTRO PER GLI AUDIT INTERNI INTEGRATI QUALITA E SICUREZZA Data: Unità Operativa: Cognome e Nome Auditor Firma Personale contattato: Cognome e Nome Ruolo Area/ processi auditati: Considerazioni Complessive Pagina 1 di 9 Modalità di

Dettagli

RACCOMANDAZIONE PER LA PREVENZIONE DELLA MORTE, COMA O GRAVE DANNO DERIVATI DA ERRORI IN TERAPIA FARMACOLOGICA

RACCOMANDAZIONE PER LA PREVENZIONE DELLA MORTE, COMA O GRAVE DANNO DERIVATI DA ERRORI IN TERAPIA FARMACOLOGICA B U R L O RACCOMANDAZIONE PER LA PREVENZIONE DELLA MORTE, COMA O GRAVE DANNO DERIVATI DA ERRORI IN TERAPIA FARMACOLOGICA Marta P.Trojniak Farmacia e Farmacologia Clinica http://www.salute.gov.it/imgs/c_17_pubblicazioni_675_allegato.pdf

Dettagli

Strategie per l applicazione delle pratiche per la sicurezza del paziente in pediatria

Strategie per l applicazione delle pratiche per la sicurezza del paziente in pediatria Seminario Europeo sulla sicurezza delle cure in ambito pediatrico Napoli 30-31 ottobre 2013 Strategie per l applicazione delle pratiche per la sicurezza del paziente in pediatria La Rete OPBG 2 Lazio:

Dettagli

Decreto Ministeriale 18 novembre Procedure di allestimento dei preparati magistrali e officinali.

Decreto Ministeriale 18 novembre Procedure di allestimento dei preparati magistrali e officinali. Decreto Ministeriale 18 novembre 2003 Procedure di allestimento dei preparati magistrali e officinali. Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 15 gennaio 2004, n. 11 IL MINISTRO DELLA SALUTE Visto l'art. 124

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Nome BERTI FRANCO Amministrazione Telefono dell Ufficio 0658704220 Fax dell Ufficio 0658705412 E-mail istituzionale fberti@scamilloforlanini.rm.it

Dettagli

Gestione POCT: punto di vista del laboratorio

Gestione POCT: punto di vista del laboratorio Gestione POCT: punto di vista del laboratorio Roma 03 Ottobre 2009 Dr. Paolo Casalino POCT dosaggio eseguito al letto del paziente o vicino al luogo di degenza il cui esito porti alla possibilità di incidere

Dettagli

Risultati dell indagine la gestione del farmaco in RSA

Risultati dell indagine la gestione del farmaco in RSA Risultati dell indagine la gestione del farmaco in RSA ERSILIA SINISGALLI - Università degli Studi di Firenze FRANCESCA COLLINI - ARS Toscana Firenze, 9 maggio 2016 www.valoreinrsa.it Dove nasce l idea..

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi, Albano Laziale (Roma) Tel Fax

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi, Albano Laziale (Roma) Tel Fax FARMACIA POLO H/3 PRESIDIO OSPEDALE PAOLO COLOMBO VELLETRI PROCEDURA PER LA RICHIESTA DI SACCHE MAGISTRALI PER NTP REDAZIONE Direzione Sanitaria Polo H3: dr Paolo Angeletti Farmacia Polo H3: dott.ssa Giuseppa

Dettagli

MONITORAGGIO DEL SERVIZIO: CONTROLLO DI PROCESSO O CONTROLLO DI RISULTATO

MONITORAGGIO DEL SERVIZIO: CONTROLLO DI PROCESSO O CONTROLLO DI RISULTATO MONITORAGGIO DEL SERVIZIO: CONTROLLO DI PROCESSO O CONTROLLO DI RISULTATO Gianfranco Finzi Nazzareno Manoni Direzione Medica Ospedaliera Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico Sant Orsola-Malpighi

Dettagli