Guardaroba E previsto uno spazio nell atrio del Museo, accanto all ingresso (attualmente utilizzato per biglietteria e bookshop), di mq. 14,40.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guardaroba E previsto uno spazio nell atrio del Museo, accanto all ingresso (attualmente utilizzato per biglietteria e bookshop), di mq. 14,40."

Transcript

1 Provincia: racusa Lotto: SR 1 Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi Viale Teocrito 66. racusa Tel Relazione Biglietteria. Il locale biglietteria è in atto costituito da un ambiente indipendente, situato all ingresso del giardino del Museo, all inizio del viale d accesso, in cui si affiancano il percorso pedonale e quello destinato ai veicoli. Da questo punto si diparte anche il vialetto d accesso a Villa Landolina, all interno della quale si trovano i locali destinati a bookshop e caffetteria. Allo stato attuale, la biglietteria misura mq. 13,50, con un altezza di m. 2,00 e con un prospetto vetrato verso il viale del Museo, con impianti funzionanti, ed è fornita di un servizio igienico. La realizzazione di una nuova biglietteria, nello stesso punto, è prevista nell ambito di un progetto da gravare sui fondi PO-FESR 2010, e prevede un aumento della volumetria (h. m. 2,70), il rifacimento di tutta l impiantistica, al costruzione di un antibagno e la realizzazione di due vetrate, in corrispondenza dei due ingressi, pedonale e carraio. Caffetteria. Se ne prevede l ubicazione al piano terreno del casino settecentesco di Villa Landolina, all interno del parco storico che circonda il Museo, pregevole per la quantità e qualità delle varietà arboree e per la presenza di reperti lapidei che costituiscono un ampliamento all aperto delle collezioni esposte. E da tener presente che anche il parco è interessato da un progetto di completamento della sistemazione già avviata, nell ambito del progetto PO-FESR 2010 sopra ricordato, con l estensione della viabilità interna finora attivata al settore retrostante al museo,intorno al cd cimitero degli acattolici. Il locale destinato a caffetteria, realizzato con struttura portante costituita da muratura e solai in ferro e tavelloni, si apre, con una delle pareti a piena vetrata, su un ambiente di scavo archeologico coperto, relativo ad un tratto di antica necropoli, che opportunamente illuminato - costituisce un attrattiva singolare e suggestiva. Il locale è collegato all acquedotto comunale ed è fornito di impianto elettrico (certificazione ai sensi della legge 46/90, in vigore all epoca del rilascio sottotraccia. n è fornito di climatizzatore. Le rifiniture interne sono complete. E presente il bancone mescita in legno massello e piano di lavoro in marmo, completo di pozzetto frigorifero, lavello e scaffali. Annessi sono due locali deposito (entrambi di mq. 5,72), due servizi igienici (mq. 2,74 e mq. 2,90), non adeguati a disabili (per i quali è comunque presente apposito servizio all interno del Museo) e un disimpegno (mq. 4,14). All esterno, la caffetteria si apre sul cortile di Villa Landolina, abbellito da un ampia fontana, e sul parco stesso, di cui la parte prossima al locale destinato, sistemata a prato, per un tratto dell ampiezza di 50 mq., è asservita all uso della caffetteria, assicurando la possibilità di collocare tavolini all aperto. Bookshop Il locale destinato (mq. 39,77, per m 2,90 di altezza) si apre anch esso sulla corte del casino di Villa Landolina, accanto alla caffetteria, al piano terreno. E fornito di impianto elettrico, e completo di rifiniture. Guardaroba E previsto uno spazio nell atrio del Museo, accanto all ingresso (attualmente utilizzato per biglietteria e bookshop), di mq. 14,40. Tutti i locali necessitano di interventi di manutenzione straordinaria, oltre che, ovviamente, di interventi di adattamento all uso previsto.

2 to: Servizio Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi - racusa Gestione punti vendita (bookshop) Riferimento Scheda 4 Vano magazzino Discrete Mq 51 circa (misure nette comprensive del ripostiglio e del servizio igienico) Muratura Intonaco civile tinteggiato; da riprendere Klincker ceramico colore rosso scuro Legno (da riprendere) Impianto elettrico e sistemi di illuminazione: (da adeguare) stemi di emergenza: Impianto idrico sanitario e servizi igienici: (solo ad uso dipendenti del bookshop) Impianti di climatizzazione e/o riscaldamento: (uno scalino all ingresso facilmente eliminabile) te: L ambiente da destinare a bookshop si trova al piano terreno del casino settecentesco di Villa Landolina, quindi all interno del parco storico che circonda il Museo. E corredato da un ripostiglio (mq 5,50 circa) e da un servizio igienico (mq 2,60 circa). In posizione decentrata esiste un pozzo (cisterna), aperto, da chiudere o da utilizzare come elemento caratterizzante, previa illuminazione e adeguata copertura in vetro stratificato idoneo a sopportare i carichi. Forma integrata Attivabile a medio termine a condizione che si proceda alla realizzazione degli interventi minimi necessari non oggetto di programmazione con gli interventi in itinere a valere sui fondi FERS-POIN-PAIN ecc.) te: 1. Esiste depositato in atti del Museo un progetto di ristrutturazione e ammodernamento dei locali redatto da una società esterna, non eseguito; 2. Il locale bookshop è intercambiabile con il locale individuato come caffetteria; 3. Tutti gli ambienti (bookshop e caffetteria) necessitano di una manutenzione straordinaria, per fenomeni di umidità capillare di risalita nelle murature, per la presenza localizzata di macchie d umidità nel pavimento, e per la mancata manutenzione degli infissi. 1

3 to: Servizio Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi - racusa Accoglienza Riferimento Scheda 2 Bookshop Buone Mq 15,00 circa Cemento armato Intonaco civile e rivestimenti tessili Porfido del trentino Metallo Impianto elettrico e sistemi di illuminazione: stemi di emergenza: Impianto idrico sanitario e servizi igienici: Impianti di climatizzazione e/o riscaldamento: Nessuno te: Forma integrata Attivabile 2

4 to: Servizio Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi - racusa Guardaroba Riferimento Scheda 3 Vano magazzino Discrete Mq 13,00 circa (misure nette); parte del pavimento (circa il 40%) grava su strutture metalliche poste a copertura di una scala sottostante dismessa e pertanto non si presta a sopportare carichi pesanti. Cemento armato Intonaco rivestito con tessile; da riprendere Moquette da riprendere Metallici Impianto elettrico e sistemi di illuminazione: stemi di emergenza: Impianto idrico sanitario e servizi igienici: Impianti di climatizzazione e/o riscaldamento: (uno scalino all ingresso di circa 15 cm facilmente eliminabile) te: L ambiente destinato a guardaroba si trova al secondo livello della struttura museale in posizione attigua all ingresso. Forma integrata Attivabile 3

5 to: Servizio Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi - racusa Caffetteria Riferimento Scheda 4 Vano magazzino (compatibile con la destinazione d uso richiesta e ciò in forza dell autorizzazione comunale Settore n del 03/10/2006 prat. 1050/R) Discrete Mq 51 circa (misure nette) Muratura Intonaco civile tinteggiato; da riprendere Klincker ceramico colore rosso scuro da riprendere Acciaio (da riprendere). Una delle pareti è costituita da una grande vetrata che permette la vista, suggestiva, di una parte di necropoli recentemente scavata, di cui manca però un appropriato impianto illuminotecnico. Impianto elettrico e sistemi di illuminazione: (da adeguare) stemi di emergenza: Impianto idrico sanitario e servizi igienici: (Esiste lo scarico delle acque nere del bancone bar). n esiste il servizio igienico (può essere utilizzato quello attiguo del bookshop) Impianti di climatizzazione e/o riscaldamento: (facilmente eliminabile) te: Attigua all ambiente destinato a bookshop, il locale da destinare a caffetteria si trova al piano terreno del casino settecentesco di Villa Landolina. E fornito di ripostiglio (mq 5,00 circa); mancano i servizi igienici. Forma integrata Attivabile a medio termine a condizione che si proceda alla realizzazione degli interventi minimi necessari non oggetto di programmazione con le progettazioni in itinere a valere sui fondi FERS-POIN-PAIN ecc.) te: 4. Esiste depositato in atti del Museo un progetto di ristrutturazione e ammodernamento dei locali redatto da una società esterna, non eseguito; 5. Il locale caffetteria è intercambiabile con il locale individuato come bookshop; 6. Tutti gli ambienti (caffetteria e bookshop) necessitano di una manutenzione straordinaria, per fenomeni di umidità capillare di risalita nelle murature, per la presenza localizzata di macchie d umidità nel pavimento, e per la mancata manutenzione degli infissi in legno e/o metallo. 4

6 to: Servizio Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi - racusa Manifestazioni Riferimento Scheda 5 Gli ambienti destinati a manifestazioni sono due; 1. l attuale sala introduttiva circolare, situata in posizione baricentrica al secondo livello (piano terra) del Museo, dell estensione complessiva di circa 300 mq calpestabili, verso la quale si affacciano, tutt intorno al perimetro, vetrine espositive; 2. l auditorium, situato al primo livello (piano seminterrato) in posizione sottostante la sala introduttiva. 1. SALA ATTIVITA DIDATTICA, MOSTRE ED EVENTI Impianto elettrico e sistemi di illuminazione: stemi di emergenza: Impianto idrico sanitario e servizi igienici: Impianti di climatizzazione e/o riscaldamento: te: Forma integrata Attivabile Sala introduttiva Buone Mq 300 (misure nette) Cemento armato Rivestimento tessile Cubetti di porfido del trentino Acciaio (da adeguare) rimanda a quelli esistenti del Museo 2. Auditorium Auditorium Buone Mq 270 circa (misure nette); 190 posti a sedere, fornito di tavolo da conferenza, sala retrostante per proiezioni, schermo, sistema di amplificazione Cemento armato Rivestimento tessile Moquette Acciaio Impianto elettrico e sistemi di illuminazione: stemi di emergenza: Impianto idrico sanitario e servizi igienici: rimanda a quelli esistenti del Museo Impianti di climatizzazione e/o riscaldamento: solo nel caso si voglia accedere alla cattedra te: Forma integrata Attivabile 5

7 to: Servizio Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi - racusa Biglietteria Riferimento Scheda 2 Hall ingresso Museo Discrete Mq 20 circa Cemento armato Rivestimento tessile Porfido del trentino Metallici Impianto elettrico e sistemi di illuminazione: (da adeguare) stemi di emergenza: Impianto idrico sanitario e servizi igienici: Impianti di climatizzazione e/o riscaldamento: te: In futuro, verosimilmente entro il 2012, verrà realizzata la nuova biglietteria che ubicata in posizione prossima agli ingressi del museo. Detto locale, utilizzabile anche come prima accoglienza (front-office) ospiterà anche una o più unità di personale del Museo per funzioni logistiche (portierato, ecc.) Forma integrata Attivabile 6

8 Provincia: racusa Lotto: SR 1 Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi Viale Teocrito 66. racusa Tel Dalla guardiola alla Villa Landolina

9 Provincia: racusa Lotto: SR 1 Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi Viale Teocrito 66. racusa Tel Ingresso Book shop Ingresso Cafetteria

10 Provincia: racusa Lotto: SR 1 Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi Viale Teocrito 66. racusa Tel Ingressi book-shop Interno book-shop Attuali biglietteria e book shop

Torre Manuzza. Casa sul Modione. Provincia: Trapani Lotto: TP 1. Area Archeologica di Selinunte e Cave di Cusa

Torre Manuzza. Casa sul Modione. Provincia: Trapani Lotto: TP 1. Area Archeologica di Selinunte e Cave di Cusa Torre Manuzza Casa sul Modione Casa nacore Casa sul Modione Torre Manuzza to PARCO DI SELINUNTE locali presso duna Minissi,ingresso lato Marinella Biglietteria, bookshop, vendita souvenirs, Locale/spazio

Dettagli

Provincia: Palermo Lotto: PA 2. Chiostro di San Giovanni degli Eremiti. La documentazione ha valore indicativo e non esaustivo.

Provincia: Palermo Lotto: PA 2. Chiostro di San Giovanni degli Eremiti. La documentazione ha valore indicativo e non esaustivo. La documentazione ha valore indicativo e non esaustivo. Provincia: Palermo Lotto: PA 2 Chiostro di San Giovanni degli Eremiti Via dei Benedettini 20. Palermo Tel. 091 6515019 La documentazione ha valore

Dettagli

Le scale di accesso alle zone soppalcate sono tutte in metallo a giorno, gli infissi esterni ed interni sono in legno e, nella generalità, originari.

Le scale di accesso alle zone soppalcate sono tutte in metallo a giorno, gli infissi esterni ed interni sono in legno e, nella generalità, originari. UNITÀ IMMOBILIARE: Sita in Roma via Giacomo Venezian, 22, piano primo interno 1 con asservito posto auto via Gaetano Sacchi,19 - DESTINAZIONE D USO: abitazione Prezzo Appartamento più Garage: 870.000 Euro

Dettagli

4 ) D E S C R I Z I O N E D E L B E N E I M M O B I L I A R E

4 ) D E S C R I Z I O N E D E L B E N E I M M O B I L I A R E 4 ) D E S C R I Z I O N E D E L B E N E I M M O B I L I A R E Il complesso immobiliare oggetto di stima è ubicato in un comparto artigianale/industriale posto nella periferia sud/est dell abitato di Gossolengo

Dettagli

LOTTI n. 9-10 Dorsoduro 434

LOTTI n. 9-10 Dorsoduro 434 LOTTI n. 9-10 Dorsoduro 434 Ubicazione Planimetria sub 7 LOTTO N. 9 Planimetria sub 8 LOTTO N. 10 Stato dell immobile sub 7 LOTTO N. 9 Caratteristiche estrinseche: Trattasi di fabbricato di forma rettangolare

Dettagli

Allegato h) Relazione tecnica sul locale ad uso Caffetteria-Ristoro all interno dell ex Convento delle Oblate, via dell Oriuolo 26, Firenze

Allegato h) Relazione tecnica sul locale ad uso Caffetteria-Ristoro all interno dell ex Convento delle Oblate, via dell Oriuolo 26, Firenze Allegato h) Relazione tecnica sul locale ad uso Caffetteria-Ristoro all interno dell ex Convento delle Oblate, via dell Oriuolo 26, Firenze A. Caratteristiche del locale caffetteria ristoro. Il locale

Dettagli

LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DELLA STAZIONE MARITTIMA DI PESCARA E SISTEMAZIONE DELLE AREE CIRCOSTANTI PREMESSA

LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DELLA STAZIONE MARITTIMA DI PESCARA E SISTEMAZIONE DELLE AREE CIRCOSTANTI PREMESSA PREMESSA La Stazione Marittima del Porto di Pescara è un edificio a pianta centrale di forma decagonale, dell altezza totale di m 6,00, ad un piano dell altezza interna di m 5,00, della superficie complessiva

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 3 REPARTO INFRASTRUTTURE Ufficio Lavori Sezione Gestione Alloggi RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA COMUNE DI BRESCIA VIA CUCCA, 16 PALAZINA DEMANIALE ALLOGGIO EBS0034 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE

Dettagli

DESCRIZIONE DEI LUOGHI E DELLO STATO ATTUALE

DESCRIZIONE DEI LUOGHI E DELLO STATO ATTUALE 1 Prog. 17029/2013 CIMITERI COMUNALI: costruzione ossarini RELAZIONE GENERALE PREMESSE Il presente progetto esecutivo si riferisce all intervento 17029/2013 Cimiteri Comunali: costruzione ossarini, relativo

Dettagli

CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA BIBLIOTECA DI MARANELLO RELAZIONE GENERALE

CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA BIBLIOTECA DI MARANELLO RELAZIONE GENERALE CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA BIBLIOTECA DI MARANELLO RELAZIONE GENERALE MOTTO:LA NAVICELLA DELL INGEGNO 1 PRINCIPI GUIDA GENERALI Il progetto prevede la demolizione del fabbricato

Dettagli

REGGIO EMILIA ALLOGGIO ERE0019

REGGIO EMILIA ALLOGGIO ERE0019 ISPETTORATO DELLE INFRASTRUTTURE DELL ESERCITO 6 REPARTO INFRASTRUTTURE RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA REGGIO EMILIA Via Antonio Allegri n 10 ALLOGGIO ERE0019 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE

Dettagli

LOCALI DA PULIRE Numero locali da pulire Mq. pavimenti Mq. vetri Note

LOCALI DA PULIRE Numero locali da pulire Mq. pavimenti Mq. vetri Note EDIFICIO N. 1: SEDE MUNICIPALE - PIAZZA BEROZZI N. 3 DA PULIRE pulire Mq. pavimenti Mq. vetri Note Uffici 22 595,00 82,00 Corridoi - atri 3+2 264,00 5,00 Uno per piano Bagni 7 66,00 14,20 2+2+2+1 Antibagni

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 3 REPARTO INFRASTRUTTURE Ufficio Lavori Sezione Gestione Alloggi RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA COMUNE DI COMO VIA FRIGERIO 1/B PALAZZINA B ALLOGGIO ECO0018 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE

Dettagli

Ministero della Difesa Direzione Generale dei Lavori e del Demanio Ufficio Generale Dismissione Immobili Piazza della Marina, 4-00196 Roma

Ministero della Difesa Direzione Generale dei Lavori e del Demanio Ufficio Generale Dismissione Immobili Piazza della Marina, 4-00196 Roma Allegato A Ministero della Difesa Direzione Generale dei Lavori e del Demanio Ufficio Generale Dismissione Immobili Piazza della Marina, 4-00196 Roma RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Alloggio codice ERM3234

Dettagli

1) RELAZIONE DI PROGETTO

1) RELAZIONE DI PROGETTO 1) RELAZIONE DI PROGETTO Il progetto prevede la realizzazione di una biblioteca di area delle arti, commissionata dall Università degli studi di Roma Tre, da realizzarsi nel quartiere Testaccio di Roma,

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 3 REPARTO INFRASTRUTTURE Ufficio Lavori Sezione Gestione Alloggi RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA COMUNE DI PAVIA VIA TASSO 2/A PALAZZINA DEMANIALE ALLOGGIO EPV0007 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE

Dettagli

Determinazione del valore di mercato

Determinazione del valore di mercato INAIL DIREZIONE REGIONALE PUGLIA Consulenza Tecnica per l Edilizia Settembre 2014 RELAZIONE TECNICO ESTIMATIVA Appartamento in Lecce Via Martiri d Otranto 2 piano primo int. 2 RELAZIONE TECNICO - ESTIMATIVA

Dettagli

Determinazione del valore di mercato

Determinazione del valore di mercato INAIL DIREZIONE REGIONALE PUGLIA Consulenza Tecnica per l Edilizia Settembre 2014 RELAZIONE TECNICO ESTIMATIVA Appartamento in Lecce Via Martiri d Otranto 2 piano quinto int. 10 RELAZIONE TECNICO - ESTIMATIVA

Dettagli

Progetto dell appalto - art. 279 D.P.R. 207/2010

Progetto dell appalto - art. 279 D.P.R. 207/2010 Procedura aperta per l'affidamento del servizio di Pulizia del Museo Nazionale dell Automobile Avv. Giovanni Agnelli, Corso Unità d Italia 40, 10126 Torino Entità complessiva dell appalto 390.000,00 oltre

Dettagli

COMUNE DI VERONA C.d.R. Spettacolo

COMUNE DI VERONA C.d.R. Spettacolo COMUNE DI VERONA Servizi Consulenza Tecnica Organizzativa Michele Gallo Direzione Area Cultura COMUNE DI VERONA C.d.R. Spettacolo T E ATRO C AM PLOY DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI O ttobr e 2003 D.

Dettagli

Progetto CasaBettola. Inquadramento dell'edificio nel contesto

Progetto CasaBettola. Inquadramento dell'edificio nel contesto Inquadramento dell'edificio nel contesto La Casa Cantoniera di via Martiri della Bettola è localizzata in una zona di grande accessibilità pedonale e ciclabile, con ingresso principale sulla Statale 63,

Dettagli

Scheda Tecnica Servizi al Pubblico

Scheda Tecnica Servizi al Pubblico Accoglienza illuminazione con fondi PO FERS 2007/2013 sistemi di emergenza con fondi PO FERS 2007/2013 riscaldamento con fondi PO FERS 2007/2013 interventi previsti con fondi PO FERS 2007/2013 note con

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 12 REPARTO INFRASTRUTTURE - Comando - P.zza 1 Maggio, 28 33100 UDINE Tel. 0432-504341-2-3 Fax 0432-414050 RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Alloggio codice Via Ristori 52/2, GORIZIA 1 Indice 1. OGGETTO E

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 12 REPARTO INFRASTRUTTURE - Comando - P.zza 1 Maggio, 28 33100 UDINE Tel. 0432-504341-2-3 Fa 0432-414050 RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Alloggio codice Via Manzoni, 18 - MANIAGO (PN) 1 Indice 1. OGGETTO

Dettagli

Progetto di un edificio da destinare ad officina di riparazione autovetture con annesso salone di esposizione e vendita

Progetto di un edificio da destinare ad officina di riparazione autovetture con annesso salone di esposizione e vendita Progetto di un edificio da destinare ad officina di riparazione autovetture con annesso salone di esposizione e vendita Sessione anno 1990 Prima prova scritto-grafica A confine con una strada di un centro

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 3 REPARTO INFRASTRUTTURE Ufficio Lavori Sezione Gestione Alloggi RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA COMUNE DI PAVIA VIA RIVIERA 20 ALLOGGIO EPV0030 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE 2. UBICAZIONE

Dettagli

QUESTIONARIO Per l Assicurazione DECENNALE POSTUMA di immobili di nuova realizzazione

QUESTIONARIO Per l Assicurazione DECENNALE POSTUMA di immobili di nuova realizzazione QUESTIONARIO Per l Assicurazione DECENNALE POSTUMA di immobili di nuova realizzazione La società si impegna a fare uso riservato di queste notizie ed informazioni. E importante rispondere a tutte le domande

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE OPERE

DESCRIZIONE DELLE OPERE SOC. IMMOBILIARE VIALE CALLET S.R.L. INTERVENTO DI EDILIZIA RESIDENZIALE VIA OSOPPO N 41 TORINO DESCRIZIONE DELLE OPERE Soc.Immobiliare viale Callet s.r.l. C.so Stati Uniti n. 41 10129 Torino tel. 011-390389

Dettagli

Piazzetta Cardo Nord Est. mag. 14

Piazzetta Cardo Nord Est. mag. 14 Piazzetta Cardo Nord Est mag. 14 Il Sito Espositivo 935.595 mq di area totale 147 Paesi Partecipanti AREE TEMATICHE PARTECIPANTI UFFICIALI AREE DI SERVIZIO PARTECIPANTI NON UFFICIALI AREE EVENTI CLUSTER

Dettagli

L area in cui è situato il residence Aurora si colloca alle porte di Pasiano, all incrocio tra via Roma e via Pasiano di Sotto.

L area in cui è situato il residence Aurora si colloca alle porte di Pasiano, all incrocio tra via Roma e via Pasiano di Sotto. IMMOBILARE DAL ZIN S.R.L. Ogni cosa che vedo e faccio prende senso in uno spazio della mente dove regna la stessa calma di qui, la stessa penombra, lo stesso silenzio percorso da fruscii di foglie. I.

Dettagli

3) Consistenza planimetrica dei locali posti a concessione di valorizzazione

3) Consistenza planimetrica dei locali posti a concessione di valorizzazione Il mobile 4 incorpora la porta da cui si accede al corridoio di servizio e ad un vano scale; sulla parete di destra l arredo è composto da più elementi di mobili (5, 6, 7, 8) e risulta più eterogeneo.

Dettagli

DIREZIONE DEL GENIO MILITARE PER LA MARINA TARANTO RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA. COMUNE DI TARANTO VIA MAGNAGHI, 10 Alloggio AST - MTA0061

DIREZIONE DEL GENIO MILITARE PER LA MARINA TARANTO RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA. COMUNE DI TARANTO VIA MAGNAGHI, 10 Alloggio AST - MTA0061 DIREZIONE DEL GENIO MILITARE PER LA MARINA TARANTO RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA COMUNE DI TARANTO VIA MAGNAGHI, 10 Alloggio AST - MTA0061 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE 2. UBICAZIONE 3.

Dettagli

Lo stato attuale dei luoghi è illustrato nelle tavole dedicate e nella documentazione fotografica.

Lo stato attuale dei luoghi è illustrato nelle tavole dedicate e nella documentazione fotografica. RELAZIONE TECNICA Nel corso dei diversi sopralluoghi tecnici effettuati si sono riscontrate innumerevoli problematiche legate allo stato di conservazione degli edifici nel loro complesso e in particolar

Dettagli

TRIBUNALE DI COMO FALLIMENTARE. Fallimento. N. Gen. Rep. 0048/2013. Giudice Delegato Dr.ssa Paola Parlati Curatore Dr.

TRIBUNALE DI COMO FALLIMENTARE. Fallimento. N. Gen. Rep. 0048/2013. Giudice Delegato Dr.ssa Paola Parlati Curatore Dr. TRIBUNALE DI COMO FALLIMENTARE Fallimento N. Gen. Rep. 0048/2013 Giudice Delegato Dr.ssa Paola Parlati Curatore Dr. Eliseo Bancora RAPPORTO DI STIMA Tecnico incaricato: Arch. Heimdall Studio - www.hestudio.it

Dettagli

29M15 CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA BIBLIOTECA IN COMUNE DI MARANELLO RELAZIONE GENERALE

29M15 CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA BIBLIOTECA IN COMUNE DI MARANELLO RELAZIONE GENERALE 29M15 CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA BIBLIOTECA IN COMUNE DI MARANELLO RELAZIONE GENERALE INTRODUZIONE L idea per la nuova biblioteca di maranello, nasce innanzitutto da due

Dettagli

A tale importo si ritiene di decurtare una percentuale del 4% considerato che. Sub. 15 (appartamento) e sub. 17 (posto auto)

A tale importo si ritiene di decurtare una percentuale del 4% considerato che. Sub. 15 (appartamento) e sub. 17 (posto auto) A tale importo si ritiene di decurtare una percentuale del 4% considerato che alcune rifiniture dell alloggio sono ancora da ultimare. Per cui: V. =. 409.080,00 4% =. 392.716,80 Sub. 15 (appartamento)

Dettagli

3. DESCRIZIONE DEL LOTTO

3. DESCRIZIONE DEL LOTTO 3. DESCRIZIONE DEL LOTTO TRIBUNALE DI TREVISO SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI Es. Imm. N.rg. 140/2010 Trattasi di porzione di fabbricato ad uso abitativo, con magazzino e area scoperta di pertinenza, situata

Dettagli

CASINA DEL LAGO IN VILLA BORGHESE ATTIGUA AL MUSEO BILOTTI ALLEGATO 3A

CASINA DEL LAGO IN VILLA BORGHESE ATTIGUA AL MUSEO BILOTTI ALLEGATO 3A CASINA DEL LAGO IN VILLA BORGHESE ATTIGUA AL MUSEO BILOTTI ALLEGATO 3A RELAZIONE DESCRITTIVA DELL IMMOBILE E DEI LOCALI ELENCO DI ARREDI ED ATTREZZATURE. PARTE 1- Descrizione dell immobile, dei locali

Dettagli

SCUOLA MATERNA DI VIA POSITANO DRUSO 1 PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA

SCUOLA MATERNA DI VIA POSITANO DRUSO 1 PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO COMUNE DI BOLZANO AUTONOME PROVINZ BOZEN GEMEINDE BOZEN SCUOLA MATERNA DI VIA POSITANO DRUSO 1 PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA Bolzano - 25.07.2005 - Bozen COMMITTENTE:

Dettagli

EDILIZIA RESIDENZIALE DI TIPO MEDIO E DI PREGIO

EDILIZIA RESIDENZIALE DI TIPO MEDIO E DI PREGIO EDILIZIA RESIDENZIALE DI TIPO MEDIO Villa singola di pregio 35 1.22,00 382,00 TABELLA RIASSUNTIVA DEI COSTI E PERCENTUALI D INCIDENZA COD. OPERA PREZZI IN URO % 01 Impianto di cantiere e scavi 02 Struttura

Dettagli

- A cura del Prof. Onofrio Frenda -

- A cura del Prof. Onofrio Frenda - SIMULAZIONE DELLA PROVA DI ESAME DI ESTIMO Anno Scolastico 2009-0 ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ COMPILAZIONE DELLE TABELLE MILLESIMALI PER UN EDIFICIO IN CONDOMINIO (Maturità tecnica per geometri

Dettagli

PROGETTO PRELIMINARE PER L ALLESTIMENTO DI UN CENTRO PER LA DIVULGAZIONE SCIENTIFICA PRESSO I LOCALI DELL EDIFICIO 10 DI POLARIS PULA.

PROGETTO PRELIMINARE PER L ALLESTIMENTO DI UN CENTRO PER LA DIVULGAZIONE SCIENTIFICA PRESSO I LOCALI DELL EDIFICIO 10 DI POLARIS PULA. PROGETTO PRELIMINARE PER L ALLESTIMENTO DI UN CENTRO PER LA DIVULGAZIONE SCIENTIFICA PRESSO I LOCALI DELL EDIFICIO 10 DI POLARIS PULA. RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA STUDIO ASSOCIATO degli Ingg. Salvatore

Dettagli

Golf Homes Appartamenti per gli amanti del golf e della natura

Golf Homes Appartamenti per gli amanti del golf e della natura Golf Homes Appartamenti per gli amanti del golf e della natura EAGLE - BIRDIE - PAR - TEE - FAIRWAY - GREEN - DRIVER - PUTTER 335 39 88 39 - info@golfhomes.it - golfhomes.it Il contesto La villa, composta

Dettagli

SCHEDA A ALLEGATA AL CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DI LOCALI DI PROPRIETÀ COMUNALE

SCHEDA A ALLEGATA AL CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DI LOCALI DI PROPRIETÀ COMUNALE SCHEDA A ALLEGATA AL CAPITOLATO DI APPALTO PER IL PALAZZO COMUNALE sito in Piazza Cons. T. Manlio, 7 ORARIO DI ENTRATA PER LE PULIZIE: dal lunedì al venerdì dalle ore 6.00 alle ore 8.00 e dalle ore 19.30

Dettagli

Descrizione di costruzione. per. St. Ulrich s high class chalets

Descrizione di costruzione. per. St. Ulrich s high class chalets Descrizione di costruzione per St. Ulrich s high class chalets 1/A. INFORMAZIONI GENERALI : CHALET A L abitazione viene costruita su un terreno di circa 734 m2 in leggero pendio. L intera abitabilità ammonta

Dettagli

Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo

Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo Le opere oggetto del presente incarico saranno realizzate in tre distinti interventi funzionali nel capoluogo con la possibilità

Dettagli

ADEGUAMENTO DEL COMPLESSO SCOLASTICO ALLE NORME DI PREVENZIONE INCENDI RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO PRELIMINARE GENERALE

ADEGUAMENTO DEL COMPLESSO SCOLASTICO ALLE NORME DI PREVENZIONE INCENDI RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO PRELIMINARE GENERALE REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA PROVINCIA DI GORIZIA COMUNE DI TURRIACO ADEGUAMENTO DEL COMPLESSO SCOLASTICO ALLE NORME DI PREVENZIONE INCENDI RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO PRELIMINARE GENERALE Indice

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO COMUNE DI BOLZANO Progetto: PROGETTO PER LAVORI DI ADEGUAMENTO FUNZIONALE, ANTINCENDIO E DI SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE DELLA SCUOLA ELEMENTARE RODARI IN VIA

Dettagli

MASSALOMBAR SSALOMBARDARAV RDARAVENNA

MASSALOMBAR SSALOMBARDARAV RDARAVENNA MASSALOMBAR SSALOMBARDARAV RDARAVENNA UN ECCELLENTEOPPORTUNITÀDIRIQUALIFIC ECCELLENTEOPPORTUNITÀDIRIQUALIFICAZIONEIMMOBIL PPORTUNITÀDI RIQUALIFICAZIONEIMMOBILIAREUN ECCE ALIFICAZIONEIMMOBILIARE L EX ZUCCHERIFICIO

Dettagli

COMUNE DI PORTOFERRAIO Provincia di Livorno AREA 5-programmazione territoriale- turismo e cultura

COMUNE DI PORTOFERRAIO Provincia di Livorno AREA 5-programmazione territoriale- turismo e cultura COMUNE DI PORTOFERRAIO Provincia di Livorno AREA 5-programmazione territoriale- turismo e cultura Sede Municipale Via Garibaldi - 57037 PORTOFERRAIO - Tel. 0565/937111 - Fax 916391 - Cod. fisc. 82001370491

Dettagli

Tel. 0516640983 Cell. 3385273913 info@immobiliarebentivoglio.it www.immobiliarebentivoglio.it

Tel. 0516640983 Cell. 3385273913 info@immobiliarebentivoglio.it www.immobiliarebentivoglio.it AFFITTO BENTIVOGLIO Euro 460 RIF. 2686RA97383 Appartamento - Vani 2 - In Centro paese comodo a tutti i servizi accessibili tranquillamente a piedi appartamento bilocale ristrutturato composto di: ingresso

Dettagli

Milano, Giugno 2014. Proposta Immobiliare Turate Via Salvo D Acquisto, 8/14

Milano, Giugno 2014. Proposta Immobiliare Turate Via Salvo D Acquisto, 8/14 Milano, Giugno 2014 Proposta Immobiliare Turate Via Salvo D Acquisto, 8/14 Celtic Italy Srl - all right reserved Milano,Giugno 2014 Introduzione Complesso produttivo multipiano, fronte autostrada, realizzato

Dettagli

D avide architetto Sigurtà

D avide architetto Sigurtà D avide architetto Sigurtà via dei Ronchi n 26 25017 Lonato (BS) Tel. 347 68 48 384 Fax: 030 913 14 32 E.mail: davidesigurta@libero.it Homepage: members.xoom.it/davide_sig Concorso di progettazione per

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALITA

RELAZIONE TECNICA GENERALITA RELAZIONE TECNICA GENERALITA L'Amministrazione del Comune di Gonnoscodina ha conferito all Ing. Elio Musa l'incarico della progettazione, direzione lavori, contabilità, per i lavori riguardanti MANUTENZIONE

Dettagli

P.G.T. PS 06 SERVIZI DI INTERESSE PUBBLICO. Comune di. Villa Biscossi (PV) FASE: Adozione. Sindaco: Rag. Giuseppe Fassardi

P.G.T. PS 06 SERVIZI DI INTERESSE PUBBLICO. Comune di. Villa Biscossi (PV) FASE: Adozione. Sindaco: Rag. Giuseppe Fassardi P.G.T. Comune di PS 06 Villa SERVIZI DI INTERESSE PUBBLICO FASE: Adozione Ing. Riccardo Tacconi Sindaco: Rag. Giuseppe Fassardi Autorità procedente: Rag. Giuseppe Fassardi Autorità competente: Viganò Rino

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA RISTRUTTURAZIONE FABBRICATO

RELAZIONE ILLUSTRATIVA RISTRUTTURAZIONE FABBRICATO ACCORDO DI PROGRAMMA TRA I COMUNI CASTELLEONE DI SUASA CORINALDO REGIONE MARCHE PROVINCIA DI ANCONA AMPLIAMENTO DISCARICA PER RIFIUTI NON PERICOLOSI D I C O R I N A LD O PROGETTO DEFINITIVO N. ELAB. TITOLO

Dettagli

CAPITOLATO FORNITURA DEL SERVIZIO BIENNALE DI PULIZIA DELLA SEDE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI LODI ALL. 1

CAPITOLATO FORNITURA DEL SERVIZIO BIENNALE DI PULIZIA DELLA SEDE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI LODI ALL. 1 CAPITOLATO FORNITURA DEL SERVIZIO BIENNALE DI PULIZIA DELLA SEDE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI LODI ALL. 1 PIANO INTERRATO - LOCALE ARCHIVI: totale 435 mq. circa -pavimento in cemento grezzo; -vetri mq.

Dettagli

Umbria Domus. Il Castello sul Lago. Agenzia Immobiliare. www.umbriadomus.it - info@umbriadomus.it. 430 mq 8 8. Castello di origine medievale.

Umbria Domus. Il Castello sul Lago. Agenzia Immobiliare. www.umbriadomus.it - info@umbriadomus.it. 430 mq 8 8. Castello di origine medievale. Umbria Domus Agenzia Immobiliare Il Castello sul Lago 430 mq 8 8 Tipologia: Contratto: Superficie: Castello di origine medievale Vendita circa 430 mq Piani: 3 Terreno: Piscina: Stato: 65.068 mq no Abitabile

Dettagli

COSTRUIAMO LA TUA CASA

COSTRUIAMO LA TUA CASA VENDITA DIRETTA - 0432 575379 Visione d insieme ville D ed E Due ville di pregio e qualità a Godia nella immediata periferia Nord-Est di Udine con vista diretta sulle prime propaggini delle Alpi Orientali

Dettagli

PERIZIA PER L ACCERTAMENTO DELLO STATO DI FATTO DI UN LOCALE AD USO COMMERCIALE DELLA FALLITA SOCIETA Ve.Le Costruzioni s.r.l.

PERIZIA PER L ACCERTAMENTO DELLO STATO DI FATTO DI UN LOCALE AD USO COMMERCIALE DELLA FALLITA SOCIETA Ve.Le Costruzioni s.r.l. PERIZIA TECNICA PER L ACCERTAMENTO DELLO STATO DI FATTO DI UN LOCALE AD USO COMMERCIALE DELLA FALLITA SOCIETA Ve.Le Costruzioni s.r.l. PERIZIA TECNICA Relazione Redatto da: Ingegnere Anna Rita Perrone

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE

RELAZIONE TECNICA GENERALE PROGETTO ESECUTIVO PER LA REALIZZAZIONE DI 1.144 CASSETTONI LUNGO IL MURO DI CINTA AD OVEST DELLA ZONA DI AMPLIAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE. RELAZIONE TECNICA GENERALE 1 - PREMESSE L Amministrazione Comunale

Dettagli

AREE ESTERNE. POSTI AUTO Nella strada lato cortile sono disponibili circa n 15 posti auto riservati, disposti su entrambi i lati della strada.

AREE ESTERNE. POSTI AUTO Nella strada lato cortile sono disponibili circa n 15 posti auto riservati, disposti su entrambi i lati della strada. AREE ESTERNE POSTI AUTO Nella strada lato cortile sono disponibili circa n 15 posti auto riservati, disposti su entrambi i lati della strada. AREA DI CARICO/SCARICO Le aree sono così suddivise: - la prima

Dettagli

QUESTIONARIO CAR E DECENNALE POSTUMA EDILIZIA CIVILE

QUESTIONARIO CAR E DECENNALE POSTUMA EDILIZIA CIVILE QUESTIONARIO CAR E DECENNALE POSTUMA EDILIZIA CIVILE Questionario per l assicurazione tutti i rischi della costruzione di opere civili (C.A.R.) E per l'assicurazione DECENNALE POSTUMA danni diretti all

Dettagli

AREE AD INTERVENTO GARE NAZIONALI

AREE AD INTERVENTO GARE NAZIONALI Allegato F Gara tipo B Monza, agosto 2014 Gare Nazionali di medio livello AREE AD INTERVENTO GARE NAZIONALI ELENCO ZONE DI INTERVENTO gara tipo B 1. TRIBUNA D ONORE 2. CENTRO MEDICO 3. TENDA VERIFICHE

Dettagli

ANDREA FASOLA 6928 Gravesano

ANDREA FASOLA 6928 Gravesano * I materiali definiti nelle immagini sono indicativi INQUADRAMENTO GENERALE * I materiali definiti nelle immagini sono indicativi FRONTE NORD - ACCESSO * I materiali definiti nelle immagini sono indicativi

Dettagli

L ex Ferrhotell pag. 2. Il progetto pag. 4. Gli interventi pag. 8

L ex Ferrhotell pag. 2. Il progetto pag. 4. Gli interventi pag. 8 -1- Indice L ex Ferrhotell pag. 2 Il progetto pag. 4 Gli interventi pag. 8 -2- L'ex Ferrhotel L'edificio oggetto di intervento è stato da poco acquistato dal Comune di Porretta Terme con il preciso intento

Dettagli

TESSERETE RESIDENZA AL SOLE EDIFICIO D. Dati del terreno Descrizione del progetto Materiali da costruzione

TESSERETE RESIDENZA AL SOLE EDIFICIO D. Dati del terreno Descrizione del progetto Materiali da costruzione TESSERETE RESIDENZA AL SOLE EDIFICIO D Dati del terreno Descrizione del progetto Materiali da costruzione RELAZIONE TECNICA DATI DEL PROGETTO Mappale no. 214-216-429-430(vedi nuovo piano parcellare) Superficie

Dettagli

Indice. A. INQUADRAMENTO GENERALE DEL PROGETTO pag. 3. A1.Inquadramento territoriale pag. 4. A2. Normativa di riferimento pag. 4

Indice. A. INQUADRAMENTO GENERALE DEL PROGETTO pag. 3. A1.Inquadramento territoriale pag. 4. A2. Normativa di riferimento pag. 4 Indice Premessa A. INQUADRAMENTO GENERALE DEL PROGETTO pag. 3 A1.Inquadramento territoriale pag. 4 A2. Normativa di riferimento pag. 4 A3. Altri strumenti di pianificazione pag. 5 B. DESCRIZIONE DELL INTERVENTO

Dettagli

COMUNE DI TRICASE IMPORTO LAVORI 120.000/00 RELAZIONE TECNICA

COMUNE DI TRICASE IMPORTO LAVORI 120.000/00 RELAZIONE TECNICA COMUNE DI TRICASE PROGETTO PER LA COSTRUZIONE DI UN NUOVA CAPPELLA LOCULI COMUNALE NEL CIMITERO CAPOLUOGO IMPORTO LAVORI 120.000/00 RELAZIONE TECNICA Il comune di Tricase ha affidato l incarico al sottoscritto

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA COMUNE DI SESTRI LEVANTE PROGETTO DEFINITIVO DI RISTRUTTURAZIONE DEL PALAZZO FASCIE ROSSI POLO CULTURALE E MUSEALE PER LA CITTA E PER IL TIGULLIO ORIENTALE IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

Dettagli

Il restauro della Biblioteca del Palazzo della Consulta

Il restauro della Biblioteca del Palazzo della Consulta Il restauro della Biblioteca del Palazzo della Consulta PROGETTO PRELIMINARE E DISEGNI ORIGINALI DEGLI AMBIENTI DELLA NUOVA BIBLIOTECA DELLA CORTE COSTITUZIONALE (www.cortecostituzionale.it) Criteri generali

Dettagli

Relazione tecnica descrittiva

Relazione tecnica descrittiva Relazione tecnica descrittiva La presente relazione è stata redatta al fine di descrivere le verifiche affrontate e gli interventi che dovranno essere realizzati per la messa in sicurezza della Scuola

Dettagli

AL MORENA S.R.L. - PIAZZA MISSORI 3 MILANO INSEDIAMENTO RESIDENZIALE MAPPALE 462 - TRICESIMO CAPITOLATO SINTETICO DELLE OPERE

AL MORENA S.R.L. - PIAZZA MISSORI 3 MILANO INSEDIAMENTO RESIDENZIALE MAPPALE 462 - TRICESIMO CAPITOLATO SINTETICO DELLE OPERE AL MORENA S.R.L. - PIAZZA MISSORI 3 MILANO INSEDIAMENTO RESIDENZIALE MAPPALE 462 - TRICESIMO CAPITOLATO SINTETICO DELLE OPERE FONDAZIONI Fondazioni costituite da travi rovesce e platee in cemento armato,

Dettagli

DESCRIZIONE SOMMARIA DELLE OPERE PALAZZINE C/D

DESCRIZIONE SOMMARIA DELLE OPERE PALAZZINE C/D Centro Residenziale Vicus Cecilianus Lotto Sud DESCRIZIONE SOMMARIA DELLE OPERE PALAZZINE C/D 1 PRESENTAZIONE Nell ambito di un impegnativo ed ambizioso piano di lottizzazione che si sta sviluppando nel

Dettagli

COMUNE DI MONTE SAN VITO

COMUNE DI MONTE SAN VITO COMUNE DI MONTE SAN VITO PROGETTO DEFINITIVO DEL NUOVO COLOMBARIO CIMITERIALE IN AMPLIAMENTO DELL ESISTENTE PRESSO IL CIMITERO COMUNALE RELAZIONE GENERALE SITO EDIFICIO: Monte San Vito presso il Cimitero

Dettagli

TABELLA. Legenda. Albergo. Locale Parametro Requisito Note. Cucina altezza media m 3 minima (*) superficie minima. mq 20 fino a 50 p.t.

TABELLA. Legenda. Albergo. Locale Parametro Requisito Note. Cucina altezza media m 3 minima (*) superficie minima. mq 20 fino a 50 p.t. TABELLA Legenda inf. = inferiore l = litri m = metri lineari mc = metri cubi min. = minimo mq = metri quadrati p.l. = posto letto/posti letto p.p.s. = pasti per servizio p.t. = posto tavola/posti tavola

Dettagli

INDICE SCHEDE SCUOLE N

INDICE SCHEDE SCUOLE N INDICE SCHEDE SCUOLE N 1 Asilo nido Via De Gasperi N 2 Scuola Materna Via Marche N 3 Scuola Materna Via dell Albatro Campi Alti N 4 Scuola Materna Via Montegrappa Il Fontino N 5 Scuola Elementare Via Cimarosa

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Comprensorio ospedale San Luigi Gonzaga di Orbassano. Laboratori C/O ex lavanderie Caratteristiche generali dell intervento Dimensioni degli spazi Normative - Tipi di opere - Materiali RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

Temi di progetto, aspetti architettonici e dettagli.

Temi di progetto, aspetti architettonici e dettagli. Temi di progetto, aspetti architettonici e dettagli. CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE L inserimento ambientale del progetto tiene conto degli aspetti dell intera area e degli edifici di futura nuova realizzazione

Dettagli

La tua finestra sui Castelli Romani ANAGNINA - TUSCOLANA - GREGNA DI SANT ANDREA

La tua finestra sui Castelli Romani ANAGNINA - TUSCOLANA - GREGNA DI SANT ANDREA La tua finestra sui Castelli Romani ANAGNINA - TUSCOLANA - GREGNA DI SANT ANDREA Una scelta naturale... Nel Parco Archeologico del Casale di Gregna di Sant Andrea Il complesso residenziale Parco degli

Dettagli

EDILIZIA A PREZZI CONVENZIONATI ERBA VIA COPERNICO. Capitolato delle opere

EDILIZIA A PREZZI CONVENZIONATI ERBA VIA COPERNICO. Capitolato delle opere EDILIZIA A PREZZI CONVENZIONATI ERBA VIA COPERNICO Capitolato delle opere Premessa Il complesso e costituito da tre edifici a destinazione residenziale, di 2 piani fuori terra e da un piano interrato adibito

Dettagli

Spazio espositivo a rotazione n.1 Cardo Nord Ovest. ago. 14

Spazio espositivo a rotazione n.1 Cardo Nord Ovest. ago. 14 Spazio espositivo a rotazione n.1 Cardo Nord Ovest ago. 14 Il Sito Espositivo 935.595 mq di area totale 147 Paesi Partecipanti AREE TEMATICHE PARTECIPANTI UFFICIALI AREE DI SERVIZIO PARTECIPANTI NON UFFICIALI

Dettagli

Residenza Via Zorzi. Residenza Via Zorzi Via F. Zorzi, 6500 Bellinzona

Residenza Via Zorzi. Residenza Via Zorzi Via F. Zorzi, 6500 Bellinzona Pr C im on av se er gn a a: 20 12 Residenza Via Zorzi Promotore: WOHNBAUTEN AG Impresa Generale: Architetto: Informazioni e Vendita: IMMOSTUDIO KARSCH & PARTNERS Studio d architettura 6500 BELLINZONA Sergio

Dettagli

QUESTIONARIO CAR E DECENNALE POSTUMA EDILIZIA CIVILE

QUESTIONARIO CAR E DECENNALE POSTUMA EDILIZIA CIVILE QUESTIONARIO CAR E DECENNALE POSTUMA EDILIZIA CIVILE Questionario per l assicurazione tutti i rischi della costruzione di opere civili (C.A.R.) E per l'assicurazione DECENNALE POSTUMA danni diretti all

Dettagli

PREMESSA...2 DESCRIZIONE DEL FABBRICATO...3 Classificazione urbanistica...3 Organizzazione funzionale...3 Organizzazione strutturale...

PREMESSA...2 DESCRIZIONE DEL FABBRICATO...3 Classificazione urbanistica...3 Organizzazione funzionale...3 Organizzazione strutturale... PREMESSA...2 DESCRIZIONE DEL FABBRICATO...3 Classificazione urbanistica...3 Organizzazione funzionale...3 Organizzazione strutturale...5 DESCRIZIONE INTERVENTO...6 Generalità...6 Motivazioni delle scelte

Dettagli

Rev. Data Sez. Pag. Redatto Verificato Validato Descrizione 1 17/12/12 MB BV DMP Emissione

Rev. Data Sez. Pag. Redatto Verificato Validato Descrizione 1 17/12/12 MB BV DMP Emissione C 129 - VALORIZZAZIONE AREA CAMPI - IKEA DEMOLIZIONE DEL MAGAZZINO E PORZIONE DI MENSA DISMESSI UBICATI IN CORSO FERDINANDO MARIA PERRONE N. 15 NELL AREA EX ILVA LAMINATI PIANI OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO

Dettagli

CENTRO VISITE SILVANO MASSOLO AD AISONE

CENTRO VISITE SILVANO MASSOLO AD AISONE Parco Alpi Marittime INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO VISITE DI VERNANTE Il Centro visite è ubicato al piano terra di un edificio posto al centro dell abitato di Vernante in Valle Vermegnana. La struttura

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

CAPITOLATO EDIFICIO RESIDENZIALE IN ROMA VIA DI GENEROSA

CAPITOLATO EDIFICIO RESIDENZIALE IN ROMA VIA DI GENEROSA CAPITOLATO EDIFICIO RESIDENZIALE IN ROMA VIA DI GENEROSA 1. FONDAZIONI E STRUTTURA Le fondazioni dirette sono state realizzate in cemento armato opportunamente armate e la struttura in elevazione sempre

Dettagli

ALLEGATO 1A DESCRIZIONI DELLE PRESTAZIONI

ALLEGATO 1A DESCRIZIONI DELLE PRESTAZIONI ALLEGATO 1A DESCRIZIONI DELLE PRESTAZIONI A1 - UFFICI SALE RIUNIONI AULE INFORMATIZZATE ARCHIVI CORRENTI DI PIANO BIBLIOTECHE UFFICIO CASSA SALA MEDICA* UFFICIO INFORMAZIONE E PASSI BOX VIGILANZA - SPOGLIATOI

Dettagli

RELAZIONE TECNICA E VALUTAZIONE PAESAGGISTICA

RELAZIONE TECNICA E VALUTAZIONE PAESAGGISTICA PERMESSO DI COSTRUIRE CONVENZIONATO CON PIANO DI RECUPERO RELAZIONE TECNICA E VALUTAZIONE PAESAGGISTICA Ristrutturazione edilizia con cambio di destinazione d uso e recupero del sottotetto Fabbricato sito

Dettagli

1 REPARTO INFRASTRUTTURE TORINO

1 REPARTO INFRASTRUTTURE TORINO 1 REPARTO INFRASTRUTTURE TORINO Ufficio Demanio e Servitù Militari RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Corso Francia,22 SUSA (TO) ETO 0508 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE 2. UBICAZIONE 3. DESCRIZIONE

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA Allegato 2 PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA DI STATO

FONDO DI ASSISTENZA Allegato 2 PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA DI STATO N.559/C/D/F/6/10.11.2.10 Roma, Allegato al Bando di locazione per la locazione dell immobile adibito ad uso uffici nel Comune di Roma tipologia edificio Piano interrato: Cantine - Piano terra: Negozi attività

Dettagli

1 REPARTO INFRASTRUTTURE TORINO

1 REPARTO INFRASTRUTTURE TORINO 1 REPARTO INFRASTRUTTURE TORINO RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Via Cavour,41 ALESSANDRIA 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE 2. UBICAZIONE 3. DESCRIZIONE E STATO DI MANUTENZIONE 4. DATI CATASTALI

Dettagli

39 Piano Palazzo Lombardia

39 Piano Palazzo Lombardia 39 Piano Palazzo Lombardia Spazio 39 livello La superficie di 480mq può ospitare fino a 132 persone comprensive del personale operativo dedicato allo svolgimento dell evento (catering, cuochi, staff, ecc.).

Dettagli

Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca. Milano - Monza - Cinisello Balsamo

Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca. Milano - Monza - Cinisello Balsamo Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca Milano - Monza - Cinisello Balsamo Residenza Universitaria denominata U10.2 Piazza dell Ateneo Nuovo, 2 Milano Superficie totale Alloggi

Dettagli

PROGETTO PER LA GESTIONE DI STRUTTURE DI ACCOGLIENZA INTEGRATE CON SERVIZI IGIENICI PUBBLICI. Sommario

PROGETTO PER LA GESTIONE DI STRUTTURE DI ACCOGLIENZA INTEGRATE CON SERVIZI IGIENICI PUBBLICI. Sommario Sommario PARTE I DISCIPLINARE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE DEGLI ELEMENTI TECNICI... 5 PARTE I SEZIONE I CARATTERISTICHE GENERALI DELL INTERVENTO... 5 Art. 1 Descrizione generale dell intervento... 5 1.1

Dettagli

RELAZIONE GENERALE. Premessa

RELAZIONE GENERALE. Premessa RELAZIONE GENERALE Premessa La scuola dell infanzia con il Nido Integrato persegue la formazione integrale di bambini dai 12 ai 36 mesi offrendo opportunità per il raggiungimento di capacità e competenze

Dettagli

NORME DI ATTUAZIONE. Art 1) Pietre tombali per campi comuni ed aree ventennali

NORME DI ATTUAZIONE. Art 1) Pietre tombali per campi comuni ed aree ventennali NORME DI ATTUAZIONE Art 1) Pietre tombali per campi comuni ed aree ventennali Sulle sepolture dei campi comuni (concessione gratuita per 10 anni, come previsto nella normativa) il Comune provvede a proprie

Dettagli

VETRINA IMMOBILIARE MPS L&F SpA

VETRINA IMMOBILIARE MPS L&F SpA Aggiornamento a Luglio 2015 VETRINA IMMOBILIARE MPS L&F SpA Ricettivo n.4 Offerte pag. 3 1 - Hotel 3 stelle Gressan (AO) pag. 4 2 - Hotel 3 stelle Rocca Pietore (BL) pag. 6 3 - Residence Castiglione del

Dettagli