ACARE Italia. A A A A A A A A A A A A A A A A a. Verso una piattaforma nazionale ed europea dell aerospazio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ACARE Italia. A A A A A A A A A A A A A A A A a. Verso una piattaforma nazionale ed europea dell aerospazio"

Transcript

1 a CONVEGNO Dalla crisi allo sviluppo: un contributo alla crescita Piacenza: 1 Luglio 2009 Verso una piattaforma nazionale ed europea dell aerospazio Carmelo Latella CRE Italia Chairman CRE Italia FINMECCNIC Direzione Centrale Sviluppo Tecnico, Industriale e Commerciale ID 1 prile 2008 CRE-Italia MUSP

2 Strategia di Lisbona La Strategia di Lisbona, varata nel marzo 2000 dal Consiglio europeo, è il piano di azione per trasformare l'unione europea, entro il 2010, nell economia basata sulla conoscenza, la più competitiva e dinamica del mondo, in grado di realizzare una crescita economica sostenibile con nuovi e migliori posti di lavoro, una maggiore coesione sociale e rispetto per l ambiente". a Investire in Ricerca e Sviluppo il 3% del PIL a CRE-Italia MUSP

3 Risorse per Ricerca e Sviluppo Spesa in R & S, in % del PIL (2005): Svezia 3.9 US 2.6 UK 1.8 Finlandia 3.5 Germania 2.5 Spagna 1.1 Giappone 3.3 Francia 2.1 Italia 1,07 Di cui % finanziata da privati (2005): Svezia 77 US 69 UK 72 Finlandia 74 Germania 72 Spagna 55 Giappone 82 Francia 62 Italia 46 Ricercatori per 1000 occupati (2006) Finlandia 24 Francia 14 UK 10 Svezia 18 Germania 12 Spagna 9 Giappone 14 US 12 Italia 7 Italia Cenerentola in ricerca Solo investendo in ricerca ed innovazione si può essere competitivi sui mercati internazionali e battere la concorrenza sia dei Paesi avanzati sia di quelli emergenti a basso costo del lavoro. Ph.D. in Science&Technology per ab. (fascia anni, 2001) UE-15 5,5 Germania 8,0 US 4,1 UK 6,8 Giappone 2,7 Italia 1,8 Elaborazioni e stime DI e Centro Studi Confindustria su dati OCSE. CRE-Italia MUSP

4 Il settore eronautico Italiano nel contesto internazionale Fatturato - Miliardi Industria eronautica Europea 94,5 Mld addetti GB Francia Germ. 7.7 Mld addetti Italia Spagna ltri ddetti - Migliaia Fonte: ID, SD Fatturato erospazio nel mondo Val Miliardi euro US 51% Europa 36% Giappone 3% Canada 6% ltri - escluso Cina, CIS 4% Settima nel Mondo e quarta in Europa, l industria aeronautica nazionale costituisce un settore Hi-Tech capace di produrre innovazione e generare effetti di fertilizzazione su altre aree industriali. Lo sviluppo aeronautico si fonda sull utilizzo di tecnologie avanzate e necessità di una continua innovazione di prodotto nel rispetto degli adeguati livelli di safety. Finmeccanica investe il 14% del fatturato in R&S allo scopo di generare eccellenza tecnologica, aumentare l efficienza industriale, migliorare il vantaggio competitivo. CRE-Italia MUSP

5 Fondi europei per la Ricerca 7 Programma Quadro [Milioni di Euro ] Cooperation % Health Food, agriculture and fisheries, and biotechnology Information and communication technologies Nano-sciences, nano-technologies, materials and new production Technologies Energy 350 Environment (including climate change) Transport (including aeronautics) Socio-economic sciences and the humanities 623 Space Security Ideas People Capacities Research infrastructures Research for the benefit of SMEs Regions of knowledge 126 Research potential 340 Science in society 330 Coherent development of research policies 70 ctivities of international cooperation 180 Non-nuclear actions of the Joint Research Centre (JCR) TOTL CRE-Italia (EU Council 18 December 2006) MUSP

6 Budget RTD Trasporto (incl. eronautica) Budget 4.16 B ( ): eronautics and air transport - Collaborative RTD - Joint Technology initiative (Clean Sky) - ir Traffic Management (SESR, DG/TREN) Surface transport collaborative research - Road transport - Maritime transport - Rail transport - Transport policies (DG TREN) - Hydrogen Fuel Cell JTI Galileo 6 Calls in 2007, 2008, 2010, 2011, 2012 e 2013 Circa 200 milioni Euro per ciascuna delle prime 2 Calls e per le altre 4 Level 1 (EU: max. 6 milioni ) Level 2 (EU: max. 50 milioni ) Level 3 Clean Sky JTI ( M ) SESR JU ( M ) Coordinating and Support ction CRE-Italia MUSP

7 Partecipazione italiana ai progetti del 7 PQ Rientri Finanziari dal V, VI, e 1 Call VII PQ Ricerc a Collaborativa FP 7 - Clean Sky JTI Budget: 1.6 Mld, durata: 7 anni Per i due JU eronautici del VII PQ Clean Sky e SESR - la quota italiana di partecipazione supera il 15% del finanziamento CE complessivo SESR JU Budget: 2.1 Mld, durata: 7 anni. CRE-Italia MUSP

8 Il contesto della R&ST aeronautica in EUROP SR Transport dvisory Group European eronautics Science Network erosme Comitato di Programma TRNSPORT EC JTI National States Rep. Group Work-programme SD-IMG 4 JU Director ITD Steering Committees Executive Board dvisory Board Collaborative Research Single Sky Committee dministrative Board CRE-Italia MUSP

9 CRE October 2002 : The Strategic Research genda (SR) 5 Challenges Quality and ffordability CRE - dvisory Council for eronautics Research in Europe Vision 2020 (January 2001) To meet Society s needs To achieve global leadership for Europe Environment Safety ir Transport System Efficiency Security October 2004 : The SR 2 High level Target Concepts Very Low Cost TS Ultra Green TS Highly Customer oriented TS Highly timeefficient TS Ultra Secure TS 22nd Century Preparing SR-3 Towards FP8 (2013) CRE-Italia MUSP

10 La Vision di CRE nel 2001: Gli obiettivi per il 2020 Ridurre le emissioni NO X dell 80% Ridurre le emissioni CO 2 per Pax-Km del 50% Dimezzare il rumore percepito Ridurre di 5 volte il numero di incidenti Sistema di traffico aereo per 16 milioni di voli/anno 99% dei voli entro 15 minuti dell orario CRE-Italia MUSP

11 Genesi della Piattaforma Tecnologica Nazionale per l eronautica CRE-Italia dvisory Council for eronautics Research in Europe CRE, la prima Piattaforma Tecnologica Europea, svolge un fondamentale ruolo di coordinamento e proposizione delle tematiche di ricerca a livello Comunitario. L esperienza di CRE ha stimolato la formazione di coordinamenti nazionali per focalizzare le risorse su obiettivi condivisi. I principali attori nazionali nel settore eronautico, coordinati da ID, hanno creato nel 2003 CRE-Italia, la Piattaforma Tecnologica Nazionale per la ricerca in eronautica. CRE-Italia MUSP

12 Interrelazioni European Commission RG CRE IMG4 SD Istituzioni Italiane CRE-Italia ID Linee di indirizzo nazionale condivise da tutti gli attori operanti nel settore aeronautico italiano CRE-Italia MUSP

13 Composizione di CRE Italia lla Piattaforma Tecnologica partecipano i seguenti attori ziende e PMI confederate in ID gustawestland, lenia eronautica, lenia ermacchi, vio, Elettronica, Selex Galileo (Galileo vionica), Finmeccanica (Chair.), Selex Comms, Selex Sistemi Integrati, Microtecnica, Dema (in rappresentanza delle PMI), EM, Vitrociset Centri di Ricerca: CIR, CSM Mondo ccademico: CRUI tramite gli tenei di Napoli e Torino Istituzioni Governative, genzie ed Enti erogatori di Servizi per il Sistema del Trasporto ereo: SI, ENC, MIUR, ENV, CNR, Min. Inf. Tr. Rappresentanti Nazionali in CRE, ERE, SD-IMG, JTI Clean Sky, SESR Federazioni di Categoria: Confederazione ID, Confindustria tramite ID PRE a supporto operativo (National Contact Point). CRE-Italia MUSP

14 La Vision - Gli Obiettivi di lto Livello ccrescere competitività, posizionamento e livelli occupazionali del settore aeronautico sviluppare sinergie, eliminare duplicazioni, ottimizzare le risorse, rafforzare la rete di collaborazioni. Consolidare ed estendere la leadership su aree di eccellenza. Contribuire al livello di sviluppo tecnologico del Paese, allargando le ricadute hi-tech. ccrescere la qualità del sistema italiano di R&S con il coinvolgimento di tutti gli attori Continuo dialogo tra i principali attori del mondo aeronautico ed i rappresentanti istituzionali e governativi Incrementare l'integrazione tra ricerca scientifica e applicazioni industriali Disporre di adeguate infrastrutture Creare una nuova generazione di ricercatori. CRE-Italia MUSP

15 Obiettivi strategici Organizzare e stimolare la discussione e confronto tra gli attori del sistema aeronautico italiano utenti, fornitori di servizi, industria, PMI, Centri di ricerca, Università e Istituzioni - per identificare e sviluppare una strategia coordinata e condivisa di settore. Promuovere l implementazione di una road map di medio-lungo periodo delle attività di R&ST avendo come riferimento una SR nazionale definita dagli stakeholder del settore e adeguatamente supportata dalle Istituzioni. Fornire un contributo consultivo nella definizione dei piani di ricerca e sviluppo stabiliti dalle Istituzioni Nazionali e dagli Enti locali, valutandone la coerenza con la strategia (Vision italiana) e con le priorità di ricerca condivise (SR italiana), individuando le risorse necessarie. Richiamare la maggiore attenzione sul settore aeronautico sia da parte delle Istituzioni sia dell opinione pubblica, per ottimizzare le risorse, le competenze e gli strumenti indispensabili per lo sviluppo del settore. CRE-Italia MUSP

16 CRE-Italia Struttura e Interazioni Deputy Chairman Chairman Deputy Chairman Membri di CRE IT Gruppo strategie e comunicazione Consiglio (~20( membri) Gruppo implementazione e monitoraggio Comparti/Gruppi di lavoro JTI Clean Sky la Fissa la Rotante Motoristica Sistemi di bordo, Comunicazioni e Sistemi per la Difesa TM Istituzioni Industria JU SESR Enti Ricerca Collaborative Research (eronautica) Università CRE-Italia MUSP

17 ttività svolte Formulazione di una Vision e una genda Strategica per la Ricerca (SR) italiana. zioni di supporto al coordinamento degli attori nazionali per i JTI Clean Sky e SESR. Supporto alla delegazione nel Comitato di Programma Trasporti (area eronautica) del 7PQ, ai rappresentanti nazionali in CRE e nei JTI per l identificazione e definizione delle strategie nazionali. ttivazione collaborazioni/centri di competenza tra il CIR e aziende: gustawestland per la ricerca in campo elicotteristico Selex Galileo, Selex Comms, et altri per per i Sistemi di Bordo e Comunicazione Selex Sistemi Integrati, Selex Galileo, Selex Comms, ENV, ENC, SICT per l TM ed eroporti. Organizzazione e partecipazione a Conferenze e Workshop: erodays di Bruxelles (2005) e Vienna (2006) Partnering event per la II call del FP7 (Nov. 2007) Dall eronautica un modello innovativo per la crescita del Paese (Maggio 2007). 2 Partnering event per la III call del FP7 ( ) I Distretti regionali nello sviluppo di una rete italiana per la ricerca e l innovazione in aeronautica ( ) CRE-Italia MUSP

18 I domini della R&ST per l eronautica Le attività di R&ST dedicate all eronautica ed al Sistema del Trasporto ereo si sviluppano nell ambito dei seguenti domini la Fissa la Rotante Motoristica Sistemi di Bordo, Comunicazioni e Sistemi per la Difesa Gestione e Controllo del Traffico ereo (TM) ed eroporti CRE-Italia MUSP

19 Filoni di ricerca prioritari e domini interessati Nel contesto della R&S nel settore sono stati individuati i seguenti filoni prioritari con una data di necessità entro il Nella Tabella sono riportato i domini tecnologici impattati. Nuovi materiali Velivoli innovativi Volo autonomo Filone Riduzione dell impatto ambientale Progettazione integrata vionica e sistemi (di bordo) Gestione Traffico ereo & eroporti Sicurezza (Safety e Security) Domini di riferimento per le attività di R&ST la Fissa, la Rotante, Motoristica la Fissa, la Rotante, Motoristica la Fissa, la Rotante, Sistemi di Bordo e Comunicazione Sistemi di Bordo e Comunicazione, la Fissa, la Rotante, Motoristica Gestione del Traffico ereo ed eroporti, la Rotante TM ed eroporti, la Fissa, la Rotante, Motoristica, Sistemi di Bordo e Com. la Fissa, la Rotante, Motoristica la Fissa, la Rotante, Sistemi di Bordo e Comunicazione, TM CRE-Italia MUSP

20 Tematiche prioritarie e stato delle tecnologie (1/5) Filoni Riduzione dell impatto ambientale Progettazione integrata Tematiche prioritarie Progettazione di pale innovative per elicottero Riduzione della resistenza aerodinamica della fusoliera Tecnologie per la riduzione del peso e del rumore per i velivoli Regionali, dell viazione Generale e d ffari Progettazione, materiali e processi di produzione innovativi per la motoristica (ecocompatibilità) Miglioramento dell affidabilità e della sicurezza Progettazione integrata dei rotori e delle trasmissioni Sviluppo e integrazione di configurazioni innovative Incremento delle prestazioni (spinta/potenza specifica) Stato della tecnologia E K P K K K E P B (Base) Essenziale per essere competitivi, ampiamente utilizzata dai competitor, piccolo impatto competitivo K (Key) mpiamente utilizzato nei prodotti e processi, impatto competitivo alto P (Pacing) In fase di sperimentazione da parte di alcuni competitor, impatto competitivo probabilmente alto E (Emerging) In fase iniziale di utilizzo o emergente in altre industrie, impatto competitivo promettente CRE-Italia MUSP

21 Tematiche prioritarie e stato delle tecnologie (2/5) Filoni Nuovi materiali vionica e sistemi Nuovi materiali e processi produttivi e di manutenzione per le strutture aeronautiche Impiego di Nuovi materiali/ Tecnologie per vionica ed equipaggiamenti Utilizzo delle tecnologie s/w vionica modulare Reti sicure Interoperabilità delle reti Tematiche prioritarie Network Centric Communications Stato della tecnologia K E P E K P E B (Base) Essenziale per essere competitivi, ampiamente utilizzata dai competitor, piccolo impatto competitivo K (Key) mpiamente utilizzato nei prodotti e processi, impatto competitivo alto P (Pacing) In fase di sperimentazione da parte di alcuni competitor, impatto competitivo probabilmente alto E (Emerging) In fase iniziale di utilizzo o emergente in altre industrie, impatto competitivo promettente CRE-Italia MUSP

22 Tematiche prioritarie e stato delle tecnologie (3/5) Filoni Gestione del Traffico ereo & eroporti Tematiche prioritarie Radar Multifunzionale Phased rray attivi per applicazioni TC e meteo. Sistemi avanzati di Navigazione satellitare rchitetture nuove del sistema TM Negoziazione della traiettoria 4D ed integrazione meteo Sistemi ad alto livello di utomazione ed Interoperabilità dei Sistemi TM /SWIM Sistemi vanzati di Comunicazione TM Sistemi integrati per la gestione delle attività landside aeroportuale Stato della tecnologia P P E E E P P B (Base) Essenziale per essere competitivi, ampiamente utilizzata dai competitor, piccolo impatto competitivo K (Key) mpiamente utilizzato nei prodotti e processi, impatto competitivo alto P (Pacing) In fase di sperimentazione da parte di alcuni competitor, impatto competitivo probabilmente alto E (Emerging) In fase iniziale di utilizzo o emergente in altre industrie, impatto competitivo promettente CRE-Italia MUSP

23 Tematiche prioritarie e stato delle tecnologie (4/5) Filoni Security in TM Tematiche prioritarie Stato della tecnologia K Sicurezza (Safety e Security) Security in aeroporto Security in Volo Integrazione dei velivoli VTOL, UV, VLJ nella gestione del traffico aereo K K P B (Base) Essenziale per essere competitivi, ampiamente utilizzata dai competitor, piccolo impatto competitivo K (Key) mpiamente utilizzato nei prodotti e processi, impatto competitivo alto P (Pacing) In fase di sperimentazione da parte di alcuni competitor, impatto competitivo probabilmente alto E (Emerging) In fase iniziale di utilizzo o emergente in altre industrie, impatto competitivo promettente CRE-Italia MUSP

24 Tematiche prioritarie e stato delle tecnologie (5/5) Filoni Velivoli innovativi Volo autonomo Tematiche prioritarie Progettazione piattaforme a configurazione fortemente ottimizzata Sviluppo ed integrazione configurazioni innovative ad ala rotante Sviluppo ed integrazione di configurazioni motoristiche innovative utonomia per il volo, la navigazione e la missione utonomia operativa intelligente per il volo Stato della tecnologia P E E E E B (Base) Essenziale per essere competitivi, ampiamente utilizzata dai competitor, piccolo impatto competitivo K (Key) mpiamente utilizzato nei prodotti e processi, impatto competitivo alto P (Pacing) In fase di sperimentazione da parte di alcuni competitor, impatto competitivo probabilmente alto E (Emerging) In fase iniziale di utilizzo o emergente in altre industrie, impatto competitivo promettente CRE-Italia MUSP

25 I Benefici ttesi Migliorare il posizionamento del settore a livello mondiale. Sviluppare le conoscenze e le tecnologie necessarie per affrontare le sfide dei prossimi anni ed elevare la competitività nel settore. Consolidare ed estendere la leadership su aree tecnologiche di eccellenza. ccrescere i livelli occupazionali del settore aeronautico allargando le ricadute hi-tech. ccrescere la qualità del sistema di R&S Italiano con il coinvolgimento di tutti gli attori. ccrescere la formazione specialistica. ccrescere l integrazione del mondo della ricerca universitaria e dei centri di ricerca nei programmi di R&ST delle industrie nazionali. CRE-Italia MUSP

INTRODUZIONE AL 7 PQ Spoleto

INTRODUZIONE AL 7 PQ Spoleto INTRODUZIONE AL 7 PQ Spoleto 28 marzo 2007 Renato Fa renato.fa@miur.it Obiettivi politici: rafforzare il ruolo della ricerca UE Obiettivo di Lisbona: diventare la più dinamica e competitiva economia knowledge-based

Dettagli

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013. Tavolo tematico: Aerospazio

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013. Tavolo tematico: Aerospazio PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» «Priority

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO. Un università internazionale per il territorio

POLITECNICO DI TORINO. Un università internazionale per il territorio POLITECNICO DI TORINO Un università internazionale per il territorio I valori Leader nella cultura politecnica Nazionale ed Internazionale Reputazione Eccellenza nell istruzione superiore e la formazione

Dettagli

Strategic Research & Innovation Agenda - Italia

Strategic Research & Innovation Agenda - Italia Advisory Council for Aviation Research and Innovation in Europe - Italia Strategic Research & Innovation Agenda - Italia Executive Summary Marzo 2014 Realising Europe s vision for aviation Strategic Research

Dettagli

Le Piattaforme Tecnologiche Europee ed Italiane

Le Piattaforme Tecnologiche Europee ed Italiane Le Piattaforme Tecnologiche Europee ed Italiane Ing. Aldo Covello Punto di contatto nazionale per le PTE CAGLIARI 11 dicembre 2006 Cagliari - 11 dicembre 2006 Aldo Covello 1 SOMMARIO Descrizione generale

Dettagli

Piattaforma ACARE Italia: Partecipazione Italiana al nuovo bando

Piattaforma ACARE Italia: Partecipazione Italiana al nuovo bando Piattaforma ACARE Italia: Partecipazione Italiana al nuovo bando Bruno Mazzetti, Finmeccanica Chairman Piattaforma ACARE Italia - AIAD Aula del Chiostro Università La Sapienza, facoltà di Ingegneria Roma,

Dettagli

Piattaforme Tecnologiche Europee e nuovi strumenti di finanziamento. Ing. Aldo Covello MUR Roma 3 aprile 2007 1

Piattaforme Tecnologiche Europee e nuovi strumenti di finanziamento. Ing. Aldo Covello MUR Roma 3 aprile 2007 1 Piattaforme Tecnologiche Europee e nuovi strumenti di finanziamento Ing. Aldo Covello MUR Roma 3 aprile 2007 1 Sommario 1.Piattaforme Tecnologiche Europee 2.Art. 171 3.Art. 169 4.ERANET ed ERANET+ 2 Obiettivi

Dettagli

Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) [European Technology Platforms (ETPs)]

Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) [European Technology Platforms (ETPs)] Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) [European Technology Platforms (ETPs)] e Iniziative Tecnologiche Congiunte (Imprese Comuni) [Joint Technologies Initiatives (JTI)] e approfondimenti sulla JTI denominata

Dettagli

Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) Ing. Luigi Lombardi MUR Roma 29 marzo 2007

Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) Ing. Luigi Lombardi MUR Roma 29 marzo 2007 Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) Ing. Luigi Lombardi MUR Roma 29 marzo 2007 PTE (costruire la conoscenza per la crescita) Le PTE (massa critica di risorse europee) si concentrano su questioni strategiche

Dettagli

HORIZON 2020: le tre Priorità e le Novità rispetto al VIIPQ

HORIZON 2020: le tre Priorità e le Novità rispetto al VIIPQ HORIZON 2020: le tre Priorità e le Novità rispetto al VIIPQ Adele Del Bello Responsabile Ripartizione Ricerca Università degli Studi di Ferrara Giornata annuale dell Internazionalizzazione Seminario Come

Dettagli

Horizon2020 EUREKA, EUROSTARS. Rovereto, EEN Days-28 Novembre 2013 Aleardo Furlani, Pier Luigi Franceschini

Horizon2020 EUREKA, EUROSTARS. Rovereto, EEN Days-28 Novembre 2013 Aleardo Furlani, Pier Luigi Franceschini Horizon2020 EUREKA, EUROSTARS Rovereto, EEN Days-28 Novembre 2013 Aleardo Furlani, Pier Luigi Franceschini Sommario Cos è Horizon 2020? Struttura del progamma Aspetti pratici Nuovo Strumento per le PMI

Dettagli

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 2020 OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE DEI TRASPORTI. Brescia, 3 Dicembre 2013 Paolo Bonardi, EURODESK Bruxelles HORIZON 2020 zione di coordinamento e supporto:

Dettagli

WORKSHOP METTERE A PUNTO STRATEGIE INNOVATIVE L INNOVAZIONE DI PRODOTTO E DI PROCESSO COME FINANZIARE L INNOVAZIONE NICOLETTA AMODIO

WORKSHOP METTERE A PUNTO STRATEGIE INNOVATIVE L INNOVAZIONE DI PRODOTTO E DI PROCESSO COME FINANZIARE L INNOVAZIONE NICOLETTA AMODIO WORKSHOP METTERE A PUNTO STRATEGIE INNOVATIVE L INNOVAZIONE DI PRODOTTO E DI PROCESSO COME FINANZIARE L INNOVAZIONE NICOLETTA AMODIO Palazzo Torriani 10 ottobre 2007 - Quali strumenti - Quali tematiche

Dettagli

di finanziamento Gaia della Rocca

di finanziamento Gaia della Rocca Horizon 2020: ilnuovo programmaeuropeo di finanziamento per laricerca ricerca, lo sviluppoe l innovazione Bologna 26 settembre 2013 Bologna, 26 settembre 2013 Gaia della Rocca VERSO HORIZON 2020 EUROPA

Dettagli

ACARE ITALIA OBIETTIVI PER L ALA ROTANTE (1/2)

ACARE ITALIA OBIETTIVI PER L ALA ROTANTE (1/2) Ala Rotante Workshop ACARE Italia Università Napoli - 14 Luglio 2006 Giuseppe Pagnano Antonio Antifora ACARE ITALIA OBIETTIVI PER L ALA ROTANTE (1/2) Mantenere la competitività a livello di mercato mondiale

Dettagli

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro Mercoledì 2 Aprile 2014 Cristina Piai, Intesa Sanpaolo S.p.A. Strumenti finanziari nell ambito di Horizon

Dettagli

Orizzontalità in Horizon 2020:

Orizzontalità in Horizon 2020: Orizzontalità in Horizon 2020: Strumento PMI e Cooperazione Internazionale Giornata Nazionale di Lancio NMP+B Roma, 15 Novembre 2013 Martina Desole - APRE Punto Contatto Nazionale: NMP + B desole@apre.it

Dettagli

HORIZON 2020. Le opportunità per le imprese nella nuova programmazione 2014-2020

HORIZON 2020. Le opportunità per le imprese nella nuova programmazione 2014-2020 HORIZON 2020 Le opportunità per le imprese nella nuova programmazione 2014-2020 26 giugno 2014 1 Indice Falsi miti e luoghi 2 Falsi miti e luoghi Tutti prendono finanziamenti europei, voglio prenderli

Dettagli

JTI Joint Technology Initiative Anna Rita Appetito

JTI Joint Technology Initiative Anna Rita Appetito JTI Joint Technology Initiative Anna Rita Appetito annarita.appetito@cnr.it Caratteristiche -sono lo strumento delle Piattaforme Tecnologiche Europee/ETPs -mirano a rafforzare gli orientamenti strategici

Dettagli

La Societal Challenge Secure, clean and efficient energy in Horizon 2020. Fuel Cells Hydrogen 2 Joint Udertaking

La Societal Challenge Secure, clean and efficient energy in Horizon 2020. Fuel Cells Hydrogen 2 Joint Udertaking La Societal Challenge Secure, clean and efficient energy in Horizon 2020 Fuel Cells Hydrogen 2 Joint Udertaking Roma, 15 Luglio 2014 Ing. Massimo Borriello APRE borriello@apre.it www.apre.it APRE 2013

Dettagli

Il finanziamento delle PMI con Horizon 2020

Il finanziamento delle PMI con Horizon 2020 efacile Come fare... Il finanziamento delle PMI con Horizon 2020 di Renata Carrieri Horizon 2020: ricerca & innovazione Strumenti finanziari e opportunità per le PMI Lo strumento per le PMI Bandi e scadenze

Dettagli

Bando: Horizon 2020 dedicated SME Instrument Phase 1, 2014-2015- H2020-SMEINST-1-2015 Strumento dedicato alle PMI

Bando: Horizon 2020 dedicated SME Instrument Phase 1, 2014-2015- H2020-SMEINST-1-2015 Strumento dedicato alle PMI Bandi Pilastro Sfide della società I bandi del pilastro Sfide della società riguardano le sfide sociali identificate nella strategia Europa 2020 e concentrano i finanziamenti su tematiche come: la salute,

Dettagli

La filiera Smart nel quadro delle politiche europee per l efficienza e l innovazione

La filiera Smart nel quadro delle politiche europee per l efficienza e l innovazione La filiera Smart nel quadro delle politiche europee per l efficienza e l innovazione Marcello Capra DG MEREEN Fondazione Ugo Bordoni - Roma, 25 marzo 2015 European investments in smart grids 2 Lo sviluppo

Dettagli

La Ricerca europea Internet è il link tra ricerca e mercato in ICT

La Ricerca europea Internet è il link tra ricerca e mercato in ICT La Ricerca europea Internet è il link tra ricerca e mercato in ICT Sabato, 12 Novembre 2011 11.00 12.30 Domenico Laforenza Direttore dell Istituto di Informatica e Telematica Domenico Laforenza Direttore

Dettagli

marzo 2003- anno IV Comunic@zione/i NEWSLETTER DELLA CATTEDRA DI DIDATTICA GENERALE MENSILE A CIRCOLAZIONE INTERNA

marzo 2003- anno IV Comunic@zione/i NEWSLETTER DELLA CATTEDRA DI DIDATTICA GENERALE MENSILE A CIRCOLAZIONE INTERNA marzo 2003- anno IV Comunic@zione/i NEWSLETTER DELLA CATTEDRA DI DIDATTICA GENERALE MENSILE A CIRCOLAZIONE INTERNA Direzione e coordinamento Prof.ssa Alba Porcheddu Redazione A. Baldi L. Bernardini B.

Dettagli

Alma Mater Studiorum. Introduzione a FP7: Silvia Vecchi. Responsabile per ICT, Security, Space and Transport

Alma Mater Studiorum. Introduzione a FP7: Silvia Vecchi. Responsabile per ICT, Security, Space and Transport Alma Mater Studiorum Università ità di Bologna Introduzione a FP7: struttura, programmi, strumenti di finanziamento Silvia Vecchi Finanziamenti i per la Ricerca Responsabile per ICT, Security, Space and

Dettagli

Bologna, 25 febbraio 2015

Bologna, 25 febbraio 2015 Il Programma HORIZON 2020 Alessandra Borgatti Bologna, 25 febbraio 2015 ASTER ASTER è la società regionale che, dal 1985, promuove e supporta: l innovazione del sistema produttivo regionale lo sviluppo

Dettagli

SET Plan europeo. Supporto del SETIS (Startegic Energy Technologies Information System) in capo al JRC

SET Plan europeo. Supporto del SETIS (Startegic Energy Technologies Information System) in capo al JRC SET Plan europeo Ø Il SET (Strategic Energy Technology) Plan ha riportato l innovazione tecnologica al centro delle strategie per ridurre le emissioni e accelerare lo sviluppo delle low-carbon technologies.

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone Roma, 8 giugno 2012

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone Roma, 8 giugno 2012 APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone L' APRE è un Ente di ricerca non profit con obiettivo, sancito dall articolo 3

Dettagli

Strategie per il supporto alle attività di internazionalizzazione Ministero Salute

Strategie per il supporto alle attività di internazionalizzazione Ministero Salute Strategie per il supporto alle attività di internazionalizzazione Ministero Salute Alfredo Cesario, MD Advisor Direzione Generale Ricerca Ministero della Salute Vice-Direttore Scientifico, IRCCS San Raffaele

Dettagli

AIRI e lo Sviluppo Tecnologico del Paese. Sesto Viticoli

AIRI e lo Sviluppo Tecnologico del Paese. Sesto Viticoli AIRI e lo Sviluppo Tecnologico del Paese Sesto Viticoli Avezzano, 20 novembre 2014 CHI SIAMO AIRI profilo Fondata nel 1974 (Confindustria,IMI, ENEL e CSM), sede a Roma e Ufficio a Milano Focal point per

Dettagli

APRE Agenzia per la promozione della Ricerca Europea. Keji Adunmo & Monique Longo, APRE Punti di Contatto Nazionale per il tema SSH

APRE Agenzia per la promozione della Ricerca Europea. Keji Adunmo & Monique Longo, APRE Punti di Contatto Nazionale per il tema SSH APRE Agenzia per la promozione della Ricerca Europea Keji Adunmo & Monique Longo, APRE Punti di Contatto Nazionale per il tema SSH AGENDA: 1. APRE come National Contact Point 2. Il Network dei National

Dettagli

ICT NELLE STRATEGIE A LIVELLO. all applicazione. Susanna LONGO Regione Piemonte Assessorato Innovazione, Ricerca, Industria e Energia

ICT NELLE STRATEGIE A LIVELLO. all applicazione. Susanna LONGO Regione Piemonte Assessorato Innovazione, Ricerca, Industria e Energia ICT NELLE STRATEGIE A LIVELLO EUROPEO, NAZIONALE E REGIONALE Dalla ricerca, all innovazione, all applicazione Susanna LONGO Regione Piemonte Assessorato Innovazione, Ricerca, Industria e Energia Bruxelles

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Il 7 PQ e gli schemi di finanziamento Annalisa Ceccarelli APRE Agenzia no-profit dal 1990 creata con il patrocinio del Ministero della Ricerca e della

Dettagli

Smart Specialisation e Horizon 2020

Smart Specialisation e Horizon 2020 Smart Specialisation e Horizon 2020 Napoli, 2 Febbraio 2013 Giuseppe Ruotolo DG Ricerca e Innovazione Unità Policy Che relazione tra R&D e crescita? 2 Europa 2020-5 obiettivi OCCUPAZIONE 75% of the population

Dettagli

La sfida di HORIZON 2020 per lo sviluppo del sistema regionale dell innovazione in Regione Campania

La sfida di HORIZON 2020 per lo sviluppo del sistema regionale dell innovazione in Regione Campania La sfida di HORIZON 2020 per lo sviluppo del sistema regionale dell innovazione in Regione Campania Dott. Giuseppe Russo, Staff Manger - Department of education, research, work, cultural and social policies

Dettagli

Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy

Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy Valentina PINNA Contenuti Presentazione 1. Il Ruolo della delegazione di regione Lombardia a Bruxelles 2. Il lavoro con le reti europee

Dettagli

Ricerca e Innovazione: Le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020

Ricerca e Innovazione: Le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020 Ricerca e Innovazione: Le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020 Esempio di programmazione Regionale Roma, 09 luglio 2014 Armando De Crinito Direttore Vicario DG Attività Produttive

Dettagli

Programma Specifico PEOPLE (FP7) Azioni Marie Curie

Programma Specifico PEOPLE (FP7) Azioni Marie Curie Programma Specifico PEOPLE (FP7) Azioni Marie Curie Giovanna Maracchia, National Contact Point Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea (APRE) Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea (APRE)

Dettagli

Idrogeno e celle a combustibile in Italia: da quando e dove a qui e subito!

Idrogeno e celle a combustibile in Italia: da quando e dove a qui e subito! Idrogeno e celle a combustibile in Italia: da quando e dove a qui e subito! Associazione idrogeno e celle a combustibile, H2IT Marieke Reijalt CREA, Verona 21 ottobre 2008 Page 1 Contenuti 1. H2IT 2. Quando

Dettagli

Il Programma nazionale per la Ricerca 2005-2007. Una premessa e una sintesi.

Il Programma nazionale per la Ricerca 2005-2007. Una premessa e una sintesi. Il Programma nazionale per la Ricerca 2005-2007. Una premessa e una sintesi. Sono lieta di presentare, a seguito di una consistente, attenta opera di consultazione, documentazione ed analisi il Programma

Dettagli

Il ruolo dei Rappresentanti nazionali italiani nel Comitato Horizon 2020

Il ruolo dei Rappresentanti nazionali italiani nel Comitato Horizon 2020 ERC e FET open in Horizon 2020: Giornata di Lancio Bandi 2014-15 Roma, 30 gennaio 2014 MIUR - Sala C Il ruolo dei Rappresentanti nazionali italiani nel Comitato Horizon 2020 Daniela Corda Istituto di Biochimica

Dettagli

NEWSLETTER FINCO (II 2014)

NEWSLETTER FINCO (II 2014) NEWSLETTER FINCO (II 2014) FONDI EUROPEI ALLE PMI: NUOVE REGOLE E CRITERI A PARTIRE DAL 2014 Dott. Alberto Bonifazi Dott.ssa Anna Giannetti 1. Le linee guida 2. I programmi europei di riferimento per le

Dettagli

LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE NEL BANDO TRASPORTI: L ESEMPIO DEL PROGETTO CANNAPE

LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE NEL BANDO TRASPORTI: L ESEMPIO DEL PROGETTO CANNAPE LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE NEL BANDO TRASPORTI: L ESEMPIO DEL PROGETTO CANNAPE Sabrina BOZZOLI Punto di Contatto Nazionale Trasporti (inclusa aeronautica) TRASPORTI (INCLUSA AERONAUTICA): GIORNATA

Dettagli

Comitato codau per il coordinamento degli uffici ricerca scientifica

Comitato codau per il coordinamento degli uffici ricerca scientifica Comitato CODAU per il Coordinamento degli Uffici di Supporto alla Ricerca Scientifica Promosso da dieci università: Università di Torino, Pavia, Modena e Reggio Emilia, Bologna, Roma La Sapienza, Palermo,

Dettagli

Horizon 2020 Lo Strumento PMI ed il Fast Track to Innovation

Horizon 2020 Lo Strumento PMI ed il Fast Track to Innovation Horizon 2020 Lo Strumento PMI ed il Fast Track to Innovation Bologna, 25 febbraio 2015 Struttura H2020 Excellent Science Industrial Leadership Societal Challenges European Research Council Frontier research

Dettagli

NEWSLETTER RICERCA INTERNAZIONALE

NEWSLETTER RICERCA INTERNAZIONALE NEWSLETTER RICERCA INTERNAZIONALE INFORMAZIONI SUI FINANZIAMENTI INTERNAZIONALI NEL SETTORE DELLA RICERCA NOVEMBRE 2007 NUMERO 2/2007 Indice Innovation is and should be a biological necessity of all the

Dettagli

Unità Finanziamenti per la Ricerca: organizzazione e servizi

Unità Finanziamenti per la Ricerca: organizzazione e servizi Unità Finanziamenti per la Ricerca: organizzazione e servizi Marco Degani FINARIC 22 giugno 2009 area della ricerca organizzazione Produzione FINARIC SSR CRA KTO Finanziamenti per la ricerca Sistema di

Dettagli

Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali

Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali ForumPA - Roma, 22 Maggio 2007 Flavia Marzano flavia.marzano2@unibo.it Roma, 22 Maggio 2007 Flavia Marzano 1 Ricerca europea? Arrivare al 3% del

Dettagli

ENAV SpA è la Società a cui lo Stato italiano demanda la gestione e il Controllo del Traffico Aereo civile in Italia. Interamente controllata dal

ENAV SpA è la Società a cui lo Stato italiano demanda la gestione e il Controllo del Traffico Aereo civile in Italia. Interamente controllata dal 1 5 0 PROFILO 2011 CHI SIAMO ENAV SpA è la Società a cui lo Stato italiano demanda la gestione e il Controllo del Traffico Aereo civile in Italia. Interamente controllata dal Ministero dell Economia e

Dettagli

Il Work Programme ICT 2014-2015 nel contesto nazionale. Paola Inverardi Università dell Aquila

Il Work Programme ICT 2014-2015 nel contesto nazionale. Paola Inverardi Università dell Aquila Il Work Programme ICT 2014-2015 nel contesto nazionale Paola Inverardi Università dell Aquila Macro-Obiettivo Aumentare la capacità del sistema nazionale di acquisire fondi (14% contribuzione vs 8% ritorno)

Dettagli

HORIZON 2020 Padova, 23 maggio 2014

HORIZON 2020 Padova, 23 maggio 2014 Enterprise Europe Network 26 febbraio 2014 HORIZON 2020 Padova, 23 maggio 2014 Verso Horizon 2020 7 PQ CIP EIT Europa 2020 Innovation Union Horizon 2020 2007-2013 2014-2020 2 APRE - Ente di ricerca no

Dettagli

IL DEFICIT ITALIANO NELLA PRESENTAZIONE DIPROPOSTE EUROPEE DI SUCCESSO: ANALISI DEI MOTIVI

IL DEFICIT ITALIANO NELLA PRESENTAZIONE DIPROPOSTE EUROPEE DI SUCCESSO: ANALISI DEI MOTIVI IL DEFICIT ITALIANO NELLA PRESENTAZIONE DIPROPOSTE EUROPEE DI SUCCESSO: ANALISI DEI MOTIVI DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei I fondi europei FONDI DIRETTI Sono gestiti

Dettagli

Roma, 3-4 ottobre 2013 Tavolo tematico: Aerospazio

Roma, 3-4 ottobre 2013 Tavolo tematico: Aerospazio PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» «Priority

Dettagli

Horizon 2020. Regole di Partecipazione Le opportunità per le piccole e medie imprese BRUNO MOURENZA. Horizon 2020 Punto di Contatto Nazionale SALUTE

Horizon 2020. Regole di Partecipazione Le opportunità per le piccole e medie imprese BRUNO MOURENZA. Horizon 2020 Punto di Contatto Nazionale SALUTE Horizon 2020 Regole di Partecipazione Le opportunità per le piccole e medie imprese BRUNO MOURENZA Horizon 2020 Punto di Contatto Nazionale SALUTE Ente di ricerca non profit Nasce come Task Force del Ministero

Dettagli

GREAT 2020. GReen Engine for Air Transport in 2020 PIATTAFORMA 2 = PROPULSIONE ECOCOMPATIBILE

GREAT 2020. GReen Engine for Air Transport in 2020 PIATTAFORMA 2 = PROPULSIONE ECOCOMPATIBILE GREAT 2020 GReen Engine for Air Transport in 2020 PIATTAFORMA 2 = PROPULSIONE ECOCOMPATIBILE 1 GLI OBIETTIVI EUROPEI OBIETTIVI ACARE 2020 (rispetto al 2000) Dimezzare il rumore percepito Ridurre NOx dell

Dettagli

La Piattaforma Tecnologica europea per il Tessile-Abbigliamento

La Piattaforma Tecnologica europea per il Tessile-Abbigliamento Convegno L innovazione dei prodotti e dei processi per il rilancio del Tessile-Abbigliamento 19 novembre 2005 IKME - Fiera Milano La Piattaforma Tecnologica europea per il Tessile-Abbigliamento Dario Garnero

Dettagli

Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno. Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro

Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno. Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro Contesto della proposta (1) La conoscenza costituisce il fulcro dell Agenda di

Dettagli

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 La Piattaforma europea dedicata ai professionisti dell edilizia sostenibile Iscriviti ed entra a far parte del nostro network www.construction21.eu Unioncamere del Veneto

Dettagli

Strategie di ripresa UE 2020: le priorità per la Smart Specialization Strategy. Potenza, Unibas, 15 gennaio 2014 (II parte seminario)

Strategie di ripresa UE 2020: le priorità per la Smart Specialization Strategy. Potenza, Unibas, 15 gennaio 2014 (II parte seminario) Strategie di ripresa UE 2020: le priorità per la Smart Specialization Strategy Potenza, Unibas, 15 gennaio 2014 (II parte seminario) Ue 2020 : le sfide dei 28 paesi membri Competitività globale : imprese

Dettagli

La posizione dell Università di Trieste sulle grandi tematiche trasversali della ricerca

La posizione dell Università di Trieste sulle grandi tematiche trasversali della ricerca Università degli Studi di Trieste La posizione dell Università di Trieste sulle grandi tematiche trasversali della ricerca WWW.UNITS.IT pipan@units.it Michele Pipan - Delegato alla Ricerca Il Sistema Trieste

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo SAVERIO SALERNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO FACOLTÀ DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA

Dettagli

Governance e Indicatori di misurazione della S3 Roma, 25-26 novembre 2013 CONTRIBUTO DELLE REGIONI ALLA MATRICE PNR

Governance e Indicatori di misurazione della S3 Roma, 25-26 novembre 2013 CONTRIBUTO DELLE REGIONI ALLA MATRICE PNR PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» Governance

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL SOCIETAL CHALLENGES SMART, GREEN AND INTEGRATED TRANSPORT H2020-GV-2014-2015 CALL H2020-GV-2014: GREEN VEHICLES 2014 SCADENZA CALL 28 Agosto 2014 TOPICS GV-1-2014:

Dettagli

TITOLO Infoday Horizon 2020 - Future Internet. LUOGO E DATA 31 Gennaio 2014 Albert Borschette Conference Centre Rue Froissart, 36 1040 Bruxelles

TITOLO Infoday Horizon 2020 - Future Internet. LUOGO E DATA 31 Gennaio 2014 Albert Borschette Conference Centre Rue Froissart, 36 1040 Bruxelles TITOLO Infoday Horizon 2020 - Future Internet LUOGO E DATA 31 Gennaio 2014 Albert Borschette Conference Centre Rue Froissart, 36 1040 Bruxelles ORGANIZZATORE DG CONNECT RELAZIONE La giornata informativa

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 27.1.2005 COM(2005) 16 definitivo COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE Relazione sull'applicazione del piano d'azione per le tecnologie ambientali nel 2004 {SEC(2005)100}

Dettagli

Caterina BUONOCORE SC 1 Health, demographic change and wellbeing.

Caterina BUONOCORE SC 1 Health, demographic change and wellbeing. Horizon 2020: contesto, struttura, implementazione, cosa cambia. Caterina BUONOCORE SC 1 Health, demographic change and wellbeing. Strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva Iniziativa

Dettagli

OBIETTIVI EVENTO. CSITF amplia le prospettive del mercato mondiale per le tecnologie avanzate, attraverso:

OBIETTIVI EVENTO. CSITF amplia le prospettive del mercato mondiale per le tecnologie avanzate, attraverso: ABOUT US: SITEC (Shanghai International Technology Exchange Center): è l ente organizzatore dell evento. Il SITEC è una istituzione pubblica cinese. La sua mission è promuovere lo scambio internazionale

Dettagli

La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader

La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane Rossella Macinante Practice Leader Firenze, 30 Giugno 2010 Previsioni sull andamento del PIL nei principali Paesi nel 2010-2011 Variazioni %

Dettagli

HORIZON 2020. 17 settembre 2013

HORIZON 2020. 17 settembre 2013 HORIZON 2020 17 settembre 2013 I Contenuti La situazione in EUROPA FP7 Politiche industriali e EUROPA 2020 HORIZON 2020 Strategia Smart Specialization Cluster Trasporti 2020 Innovazione: la situazione

Dettagli

Dal Distretto Tecnologico Nazionale sull Energia al Cluster Tecnologico. Francesca Iacobone

Dal Distretto Tecnologico Nazionale sull Energia al Cluster Tecnologico. Francesca Iacobone Dal Distretto Tecnologico Nazionale sull Energia al Cluster Tecnologico Nazionale Energia Francesca Iacobone 1 Uno strumento: Cosa è un distretto tecnologico (CLUSTER) Per incrementare la cooperazione

Dettagli

Docente: Federica Prete Project manager e FP7 National Contact Point

Docente: Federica Prete Project manager e FP7 National Contact Point Docente: Federica Prete Project manager e FP7 National Contact Point 7 PQ Che cosa è? È il principale strumento finanziario dell UE a sostegno della ricerca e dello sviluppo tecnologico copre quasi tuae

Dettagli

Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, Unindustria e la Direzione Generale Imprese e Industria della Commissione Europea

Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, Unindustria e la Direzione Generale Imprese e Industria della Commissione Europea Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, Unindustria e la Direzione Generale Imprese e Industria della Commissione Europea Come le politiche industriali di innovazione dei servizi possono contribuire

Dettagli

Green economy and renewable sources: opportunities and ties for a sustainable development Marco Frey, Scuola Superiore S.Anna Chieti, 26/5/2011 The Green economy is à la page Green Economy and New Economy

Dettagli

D E L E G A Z I O N E D I B R U X E L L E S. L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles

D E L E G A Z I O N E D I B R U X E L L E S. L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles n 2 ottobre/novembre 2013 S O M M A R I O A C C E S S O A I F I N A N Z I A M E N T I Infodays bandi Horizon 2020 F O C U S D E L M E S E Horizon 2020 e COSME N E W

Dettagli

La cooperazione internazionale nelle attività di ricerca e innovazione

La cooperazione internazionale nelle attività di ricerca e innovazione La cooperazione internazionale nelle attività di ricerca e innovazione Dott.ssa Sabrina De Nardi Dott.ssa Sabrina De Nardi 7 settembre 2012 Servizio Ricerca e Trasferimento Tecnologico L Unione Europea

Dettagli

Distretto Tecnologico Aerospaziale del Lazio. Ing. Gerardo Lancia Filas S.p.A. STRATEGIE E PROGRAMMI DEI DISTRETTI REGIONALI

Distretto Tecnologico Aerospaziale del Lazio. Ing. Gerardo Lancia Filas S.p.A. STRATEGIE E PROGRAMMI DEI DISTRETTI REGIONALI Distretto Tecnologico Aerospaziale del Lazio Ing. Gerardo Lancia Filas S.p.A. STRATEGIE E PROGRAMMI DEI DISTRETTI REGIONALI Confindustria 9 luglio 2009 1 Il Distretto Tecnologico Aerospaziale del Lazio

Dettagli

Infrastrutture a Banda Larga per l E-government: la nuova frontiera della Pubblica Amministrazione

Infrastrutture a Banda Larga per l E-government: la nuova frontiera della Pubblica Amministrazione Infrastrutture a Banda Larga per l E-government: la nuova frontiera della Pubblica Amministrazione Claudio Chiarenza Responsabile Business Unit Product Italtel Indice eeurope 2005: An information society

Dettagli

Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec

Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec Sommario Horizon 2020 Dal 7 Programma Quadro a Horizon Le principali novità Le priorità. Temi e caratteristiche Il budget Le proposte progettuali Budget building

Dettagli

Newsletter International Business & Technology Cooperation

Newsletter International Business & Technology Cooperation Enterprise Europe Network La nuova rete al servizio delle imprese http://www.enterprise-europe-network.ec.europa.eu/index_en.htm N 14 Marzo 2010 Newsletter International Business & Technology Cooperation

Dettagli

GOVERNARE I RISCHI PER CRESCERE NELL ECONOMIA GLOBALE

GOVERNARE I RISCHI PER CRESCERE NELL ECONOMIA GLOBALE GOVERNARE I RISCHI PER CRESCERE NELL ECONOMIA GLOBALE Luigi Calabria Direttore Finanza di Gruppo, Finmeccanica Roma, 10 giugno 2008 Indice La strategia di internazionalizzazione di Finmeccanica I dati

Dettagli

Alta formazione: motore trainante per Ricerca ed Innovazione

Alta formazione: motore trainante per Ricerca ed Innovazione Alta formazione: motore trainante per Ricerca ed Innovazione Il contesto europeo Il contesto Italiano Il Dottorato di Ricerca Lo spettro del post-dottorato Quali prospettive Il dottorato e l impresa Francesco

Dettagli

in Horizon 2020 La collaborazione tra imprese e Università

in Horizon 2020 La collaborazione tra imprese e Università La collaborazione tra imprese e Università in Horizon 2020 Modena, 28 ottobre 2014 Barbara Rebecchi Ufficio Ricerca e Relazioni internazionali Università di Modena e Reggio Emilia Parola d ordine: rilanciare

Dettagli

CENTRO CORPORATE RICERCA & SVILUPPO

CENTRO CORPORATE RICERCA & SVILUPPO CENTRO CORPORATE RICERCA & SVILUPPO Nell ambito del processo di rinnovamento aziendale avviato negli ultimi anni, si inserisce un sempre maggiore impegno nella Ricerca & Sviluppo (R&S) sia come motore

Dettagli

Presentazione del progetto THE ISSUE

Presentazione del progetto THE ISSUE Nereus International Workshop, Matera 8 giugno 2012 THE ISSUE Fabrizio Spallone Sviluppo Italia Molise 2010 Call Regions of Knowledge THE ISSUE Traffic-Health-Environment. Intelligent Solutions Sustaining

Dettagli

FP7: Marie Curie Actions

FP7: Marie Curie Actions APRE Agency for the Promotion of the European Research FP7: Marie Curie Actions Initial Training Networks (ITN) Indice degli argomenti 1 parte Le azioni Marie Curie: il bando ITN obiettivi e caratteristiche

Dettagli

Cagliari, 26 marzo 2009 COME COSTRUIRE AZIONI DI SUPPORTO ALLA COOPERAZIONE TECNOLOGICA. Ing. Claudia Bettiol

Cagliari, 26 marzo 2009 COME COSTRUIRE AZIONI DI SUPPORTO ALLA COOPERAZIONE TECNOLOGICA. Ing. Claudia Bettiol Cagliari, 26 marzo 2009 COME COSTRUIRE AZIONI DI SUPPORTO ALLA COOPERAZIONE TECNOLOGICA Table of Content Stato Attuale e Scenari 3 Tematiche 4 L opportunità 5 Strategie congiunte Il Quadro d insieme 6

Dettagli

HORIZON 2020: in breve

HORIZON 2020: in breve Horizon 2020: struttura e regole di partecipazione Alessandra Borgatti Bologna, 24 gennaio 2014 HORIZON 2020: in breve COS È il nuovo PROGRAMMA QUADRO PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE dell Unione Europea

Dettagli

Enterprise Europe Network 26 febbraio 2014 I FINANZIAMENTI UE PER IL SETTORE AGROALIMENTARE/TURISMO

Enterprise Europe Network 26 febbraio 2014 I FINANZIAMENTI UE PER IL SETTORE AGROALIMENTARE/TURISMO I FINANZIAMENTI UE PER IL SETTORE AGROALIMENTARE/TURISMO PROGRAMMA PER L INNOVAZIONE IN EUROPA 2014-2020. HORIZON 2020 AREA AGROALIMENTARE La Commissione Europea si propone di favorire l innovazione nel

Dettagli

Le specializzazioni tecnologiche delle Regioni

Le specializzazioni tecnologiche delle Regioni Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Le specializzazioni tecnologiche delle Regioni Luigi Gallo Invitalia Napoli, Febbraio 2013 Il lavoro di mappatura delle

Dettagli

Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec

Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec Dal 7 PQ a Horizon 2020 Le principali novità della nuova programmazione 2 Sommario La strategia Europa 2020 Obiettivi e iniziative prioritarie Horizon 2020

Dettagli

Francia Aeronautica e Spazio 2012

Francia Aeronautica e Spazio 2012 Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Francia Aeronautica e Spazio 2012 Ufficio di Parigi 44, rue Paul Valéry 75116 Paris Tel.: + 33 1 53 75 70 00 - Fax:

Dettagli

La partecipazione dell Italia al SET Plan

La partecipazione dell Italia al SET Plan La partecipazione dell Italia al SET Plan Marcello Capra Dipartimento per l Energia MIUR Roma, 16 dicembre 2013 SET Plan europeo Il SET (Strategic Energy Technology) Plan ha riportato l innovazione tecnologica

Dettagli

Il Working Partnership

Il Working Partnership Il Working Partnership Il Working Partnership è uno strumento/risorsa per tutti coloro che sono interessati allo sviluppo e al miglioramento del lavoro di partnership. Lo strumento deriva da un precedente

Dettagli

Horizon 2020: un opportunità per CNR e imprese

Horizon 2020: un opportunità per CNR e imprese Horizon 2020: un opportunità per CNR e imprese Francesco Saverio Donadio CNR Office for European and International Relations Obiettivo H2020: Maggiore presenza nei programmi europei di R&I Uno degli obiettivi

Dettagli

PRIMI STATI GENERALI DEL MARKETING TERRITORIALE. 22.01.2013 Manuela de Carlo

PRIMI STATI GENERALI DEL MARKETING TERRITORIALE. 22.01.2013 Manuela de Carlo PRIMI STATI GENERALI DEL MARKETING TERRITORIALE SESSIONE 3: STRATEGIA DI MARKETING TERRITORIALE "Attori e politiche per lo sviluppo della destinazione Lombardia nel contesto internazionale" 22.01.2013

Dettagli

Ricerca e Innovazione: le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020

Ricerca e Innovazione: le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020 Ricerca e Innovazione: le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020 Logiche di intervento nella programmazione regionale e nazionale dei Fondi Strutturali e d'investimento Europei 2014-2020

Dettagli

I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi

I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi Ing. Paolo Guazzotti Enterprise Europe Network Confindustria Piemonte Torino, 16 novembre 2015 STRUTTURA

Dettagli

Bureau Veritas. 23 gennaio 2003. Maurizio Giangreco (Team Leader Qualità) For the benefit of business and people

Bureau Veritas. 23 gennaio 2003. Maurizio Giangreco (Team Leader Qualità) For the benefit of business and people For the benefit of business and people Bureau Veritas 23 gennaio 2003 Maurizio Giangreco (Team Leader Qualità) SOMMARIO La valutazione della soddisfazione dei clienti nelle amministrazioni comunali attraverso

Dettagli

Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana

Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana Prof. Ing. Massimo La Scala Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Politecnico di Bari Roma, 22 maggio 2014 Key Enabling Technologies

Dettagli