Associazione Punto Benessere Alcalino

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Associazione Punto Benessere Alcalino"

Transcript

1 Associazione Punto Benessere Alcalino ACIDOSI - 1 (Base Fisiologica di quasi tutte le malattie) E' INDISPENSABILE per stare sempre BENE e' l'assunzione quotidiana, di Acqua Alcalina a ph min. di 8,5 e max 10 (almeno 2 lt) Le bevande gassate e/o le bevande industriali, non vanno bevute per le loro forti acidita', in quanto influiscono sull'alterazione dei giusti valori di ph dell'acqua del corpo. ACIDOSI Condizione patologica dell organismo in cui siano prodotte o introdotte in misura superiore alla norma sostanze acide, oppure siano sottratte sostanze alcaline, così che il ph del sangue, normalmente alcalino (ph 7,365), ed i liquidi del corpo perdono il giusto ph = 7,35-7,4 - vedi Bioelettronica) tendendo all acidità piu' meno intensa, anche a livello cellulare per l'alterazione della pompa protonica, ed il processo di acidosi inizia sempre ed in primis nel tubo digerente (intestino). NON si Deve MAI bere acqua a ph inferiore di vedi: Acqua del corpo + Proprieta' dell'acqua + INFORMAZIONE, CAMPO UNIVERSALE e SOSTANZA - Campi MORFOGENETICI Quando l'acidosi intestinale diviene intensa e perdura nel tempo, inizia la fase successiva: siccome l'organismo cerca di mantenere la migliore osmosi cellulare e tissutale, quindi sottrae a tessuti ed ossa i vari minerali basici (calcio, magnesio,sodio,potassioe anche bicarbonati, ecc.) che possono aiutare al mantenimento, ma cio' rende le ossa con meno calcio e ciò crea le basi per la nascita della osteoporosi, ecc, ed i tessuti dei muscoli, ipotonici anche per la mancanza di quei indispensabili minerali, magnesio, calcio, sodio, potassio, bicarbonati, ecc.,. Ciò altera tutti i processi metabolici delle cellule, in quanto è necessario, per il loro corretto funzionamento, il mantenimento di un perfetto e giusto rapporto tra produzione ed escrezione di sostanze acide ed alcaline - equilibrio acido-base; i maggiori organi deputati ad aiutare tale compito sono il rene ed il polmone ma anche fegato e il pancreas, nonché l emoglobina grazie all anidrasi carbonica. In pratica, tutti i dolori, i vari sintomi (le "malattie", come le chiamano impropriamente i medici della medicina allopatica) e la morte cellulare (apoptosi) sono dovuti ad un eccesso di acidità dei liquidi extracellulari (il Terreno, la matrice) e quindi anche nel sangue, dovuta all'assunzione di una quantità troppo elevata di acque acide, cibi sbagliati ed inquinati, proteine, specialmente quelle dei prodotti animali (latte, formaggi, carne, pesce, e/o troppi cereali). Si parla di acidosi respiratoria quando si ha aumento di acido carbonico nel sangue, come conseguenza di una diminuita eliminazione di anidride carbonica attraverso i polmoni in seguito a ridotta ventilazione. Si ha l acidosi metabolica quando si verifica un aumento di produzione di acidi da parte dell organismo (per esempio, nel coma Chetoacidosico del diabete, nel digiuno prolungato, nella febbre, nell insufficienza renale cronica). Chetoacidosi o chetoacidiosi è l'abbassamento del ph nel sangue a seguito dell'aumento di concentrazione di acido acetoacetico,acetone, e acido beta-idrossi-butirrico (corpi chetonici), prodotti dalla biosintesi epatica di glucosio a partire da acidi grassi.

2 Acidosi Lattica: condizione patologica grave che conduce a coma lattacidemico Acidosi cellulare: Quando il buon funzionamento della pompa protonica cellulare e' alterato, si instaura un'acidosi cellulare (poco nota) che poi si trasforma in stress ossidativo e successivamente in apoptosi della cellula stessa. Il cancro si cristallizza, e si forma quando il potenziale protonico cellulare si altera (per i liquidi corporei il Terreno, in acidosi) e proprio con cellule di parti di tessuti in certi organi (bersaglio dell'archetipo conflittuale) in tale stato (acidosi), ma solo se alla base vi e' qualche Conflitto Spirituale IRRISOLTO; ecco come nasce il cancro generato dal corpo di dolore. Tutte le cellule hanno una caratteristica identica: - il citoplasma ha una reazione alcalina (negativa) - il nucleo ne ha una acida (positiva), ciò crea una differenza di potenziale elettrico tra il citoplasma ed il nucleo. Questa differenza di potenziale elettrico di membrana, determina la vitalità delle cellule. Se questo potenziale elettrico si riduce sotto un certo livello la cellula si ammala ed eventualmente può anche morire. Quando il sangue porta con sé molte sostanze acide, per esempio le tossine, le stesse possono penetrare all'interno delle cellule e neutralizzare l'alcalinità del citoplasma. Se la concentrazione delle tossine nella circolazione del sangue è più alta di quella nelle cellule, le tossine continueranno a fluire nel citoplasma delle cellule ed, eventualmente, possono precipitare creando dei cristalli, i quali possono essere utilizzati per visionare il cancro nel sangue, ancora prima che esso si formi nei tessuti di qualche organo. vedi: Acidosi nel Cancro + Iperacidosi + Danni dei Vaccini = acidosi e microcircolazione L'Equilibrio ACIDO-BASICO e INDISPENSABILE per una FUNZIONE ottimale di cellule, tessuti, organi e corpo : Tutte le reazioni all'interno del nostro organismo, che definiscono le condizioni essenziali di un ambiente in cui la "vita" sia possibile, si svolgono nell'ambito di determinati valori, tra questi il più importante è il rapporto acido/basico. Per una buona salute questo rapporto dovrebbe sempre rimanere costante, si possono però creare delle condizioni troppo acide (situazione assai frequente) o troppo basiche (condizione abbastanza rara) Affinché l'equilibrio vitale delle cellule si possa mantenere, il loro nucleo deve presentare una reazione acida ed il citoplasma basica o alcalina. Questa differenza è fondamentale, in quanto permette lo scambio di nutrimenti e informazioni tra nucleo e citoplasma. Solo in presenza di una differenza può avvenire uno scambio, la batteria fornisce corrente proprio perché i suoi poli hanno un potenziale elettrico differente. Se l'ambiente in cui vivono le cellule diventa molto acido questa acidità penetrerà all'interno delle cellule alterando il ph del nucleo e creando i presupposti per quei fenomeni incurabili che vengono comunemente chiamati "malattie da degenerazione cellulare". Se il Sangue sviluppa una condizione piu' acida, questi prodotti di scarto in eccesso, gli Acidi devono essere depositati da qualche parte nel Corpo. Tutti gli ingredienti dannosi accumulati nell'organismo, continuano ad alterare questo processo anche dopo anni. Se l'acidità in queste aree aumenta costantemente, le cellule iniziano a morire. Altre cellule malate possono sopravvivere diventando anormali; e quindi possono divenire maligne, esse non possono rispondere bene agli ordini del cervello. Esse subiscono una acidificazione, blocco dell'osmosi cellulare (respirazione cellulare, divisione cellulare fuori controllo ed e' l'inizio del Cancro fiosiologico. La medicina ufficiale, "cura" queste cellule maligne come fossero batteri e virus, le bombarda usando la chemioterapia, la Radiazione e la chirurgia, per tentare di "curare" il Cancro. Tuttavia, nessuno di questi trattamenti sara' granche' d'aiuto se l'ambiente del Corpo continua a restare acido. Tratto in parte dal libro del dott. Keiichi Morishita: La verità nascosta del Cancro Un AMBIENTE (matrice = cellule e tessuti = Terreno) ben OSSIGENATO nel CORPO e' la CHIAVE della SALUTE GENERALE : "Tutte le Cellule normali hanno assoluto bisogno di Ossigeno, ma le cellule cancerose possono vivere senza ossigeno - UNA Regola che non ha eccezioni e', che la cellula privata per 48 ore del 35% del suo fabbisogno di ossigeno, essa potra' diventare cancerosa " By Dott. Otto Warburg Conclusione: Un'organismo con un Terreno in ACIDOSI e non ossigenato, e' un corpo malato!

3 Cerchiamo di capire il funzionamento dell apparato digerente. Nel momento in cui comincia la fase della masticazione, si attivano le ghiandole salivari che attivano la prima fase della digestione; il nostro apparato digerente si prepara, a questo punto, alla fase digestiva vera e propria, le ghiandole gastriche secernono i succhi gastrici, liquidi molto acidi, contenenti enzimi e acido cloridrico che trasformano chimicamente gli alimenti in sostanze assimilabili dall organismo. L ACIDO CLORIDRICO attiva la pepsina che facilita la digestione delle proteine alimentari. Queste ultime, così separate si scompongono in amminoacidi che sono sostanze più semplici. Nel caso di masticazione a vuoto oppure di stato di stress che incide su un aumento della salivazione, l apparato digerente aumenta la produzione acida ed enzimatica, mentre diminuisce la quantità di fattori protettivi che rivestono lo stomaco. Il succo gastrico agisce così in modo aggressivo sulla mucosa che riveste lo stomaco producendo prima una infiammazione della parete gastrica e quindi la sua erosione, quanto poi masticando a vuoto si tende a deglutire aria con conseguenti gonfiori addominali. In questo caso il paziente ricorre a farmaci antiacidi di natura allopatica presenti sul mercato, che sopprimono l'acidità di stomaco - inclusi antiacidi over-the-counter - lasciando le persone a maggior rischio di intossicazione alimentare, questo significa che acidi deboli quali l'acido salicilico, vengono assorbiti bene dallo stomaco (ph = 3) e male dall'intestino tenue (ph = 6,6). Prendendo come esempio il farmaco MAALOX, i principi attivi del Maalox sono Magnesio idrossido ( 3,65 g ) e Alluminio idrossido (3,25 g) ogni 100 g di sospensione, mentre una compressa contiene: 400 mg di Magnesio idrossido e 400 mg di Alluminio idrossido gel secco. Il Maalox trova indicazione (secondo la medicina allopatica) in tutte le forme di iperacidità gastrica, pirosi, ulcere gastroduodenali, gastriti, gastralgie, quando necessiti aumentare la tolleranza gastrica ai medicamenti irritanti. Ma spesso questo prodotto non solo intossica l organismo soprattutto per la presenza dell alluminio quanto in molti pazienti incide ancora di più sullo stato di acidità gastrica creando nel tempo altre patologie. Non dobbiamo dimenticare che la maggior parte delle patologie avvengono proprio per via di un corpo in acidosi, e il tutto parte dall apparato digerente. La CHIMICA ed il NOSTRO CORPO, la CELLULA: - I COSTITUENTI CHIMICI Gli acidi, causa di tutte le malattie - Un Organismo in acidosi è un organismo malato Quindi la prima cosa essenziale da fare e portare in uno stato alcalino tutto l apparato gastrico con una alimentazione sana e uno stile di vita corretto, una cosa molto utile e soprattutto l Acqua Alcalina che grazie alle sue proprietà molecolari non solo drena i componenti citotossici presenti nell organismo ma aiuta alla alcalinizzazione dell apparato digerente. Ma purtroppo grazie all inquinamento ambientale dovuto dalle industrie nell acqua attuale non troviamo solamente oligoelementi essenziali al nostro organismo ma anche componenti citotossici. L'acqua pura non è acida e/o basica, il ph cambia quando si disciolgono sostanze in essa. Per esempio la Pioggia ha un ph acido naturale di circa 5,6 perché contiene biossido di carbonio e biossido di zolfo, normalmente l acqua che beviamo chiamata anche acqua minerale e una tipologia di acqua che non nasce sempre da sorgenti situate sui monti ma viene imbottigliata da società gestite da multinazionali e hanno una legislazione diversa da quella delle acque potabili, con parametri molto più elevati per legge ( vedi per es. l arsenico 0,10 micro grammi per litro nelle acque potabili e 50 micro grammi per litro nelle acque minerali in bottiglia ).. ACIDITA, OSSIGENO e CANCRO e non solo.. Uno dei principali compiti del sistema idraulico corporeo, chiamato torrente sanguigno, e quello di trasportare sostanze nobili ed ossigeno a ciascuna delle cellule esistenti e quindi ai vari tipi di tessuti corporei degli esseri viventi, e cio ogni giorno dalla nascita fino alla morte. Inoltre i giusti rapporti del ph sanguigno favoriscono lo sviluppo e la funzione di tutti gli enzimi e particolarmente di quelli proteolitici e la loro relativa influenza sulla creazione e sviluppo delle nuove cellule staminali. Il ph del sangue deve quindi mantenersi sempre ai livelli alcalini (basici) altrimenti intervengono malattie, gravi e la morte repentina. Con il mantenimento e/o il ripristino di questo tipo di livelli alcalini, esso mantiene e/o riprende la sua capacita di mezzo di trasporto di ossigeno e sostanze. Questo trasporto e noto viene effettuato per mezzo dei Globuli Rossi (eritrociti) i quali con la loro forma perfettamente discoidale concavo-convessa (se sono normalmente sani) galleggiano nel sangue, ognuno

4 separato dagli altri, trasportando ossigeno e le sostanze sulla propria superficie. Nelle microfotografie di sangue normale, un campo osservato, e pieno di globuli rossi ben formati (non anemici, cioe non malformati, non parassitati e quantitativamente giusti), e questi sono uniformemente distanziati per il fatto che alla loro superficie essi trasportano elettroni in numero sufficiente da avvolgerli in una piccola rete a carica negativa. Quando due globuli rossi si avvicinano, la loro carica simile li obbliga a mantenersi distanti l un l altro, cioe reciprocamente si respingono; piu si avvicinano e piu si respingono, nei fatti non collidono mai. Questo ci dovrebbe proteggere, ma quando il ph sanguigno scende verso l acido gli elettroni si staccano dai globuli rossi, facendo si che questi si avvicinino troppo fino a collidere e si incollano fra di loro e/o con i grassi atomizzati. Cio significa che disturbando i giusti rapporti del ph sanguigno esso non riesce a trasportare in quantita e qualita sufficiente, l ossigeno e le sostanze alle cellule, tessuti ed organi corrispettivi. In presenza di grassi atomizzati i globuli rossi possono collidere con essi saldandosi insieme e formando come delle monetine (detti rouleaux =blocchi di cellule), restando incollati fino a quando il grasso presente nel sangue non viene metabolizzato ed eliminato. Quando questi rouleaux (blocchi di cellule) circolando nel torrente sanguigno, che ormai con questi rouleaux ha diminuito la sua capacita di trasporto di ossigeno e sostanze, e raggiungono i micro capillari, essi vanno facilmente ad ostruire i minuscoli capillariimpedendo la microcircolazione e quindi l ossigenazione ed il nutrimento delle cellule, come invece e possibile con i globuli rossi individuali e non saldati ai grassi atomizzati. A quel punto nasce lo stress ossidativo, la cellula si intossica e si ammala, cosi come tutte le cellule legate a quelle ischemie, generando stress ossidativo ed infiammazione anche nei tessuti e malfunzione organica e sistemica. I rischi di queste situazioni sono stati scoperti nel XX secolo, da un scienziato che si chiamava Otto Warburg, che ricevette il premio Nobel per quella scoperta. Egli aveva osservato che privando un tessuto di ossigeno questi diventava canceroso (malato fino alla morte) inoltre che riportando ossigeno al tessuto si invertiva il processo. Oggi sappiamo che quello che aveva osservato Warburg non erano le normali cellule che diventavano cancerose, ma cellule che stavano morendo per mancanza di ossigeno, mentre le nuove cellule nascevano in un terreno (ambiente = matrice) in cui il normale apporto di ossigeno non era presente. Senza dubbio in tale situazione, la maggior parte di tali nuove cellule morirebbe, ma alcune, magari poche, potrebbero sopravvivere utilizzando come fonte di energia la fermentazione anziche il processo piu efficiente dell ossidazione. Quelle che utilizzano la fermentazione non hanno l energia per evolversi o funzionare normalmente, quindi cio che fanno e riprodursi e scindersi all infinito e questo e uno dei meccanismi principali ed iniziali del cancro. Il metodo più semplice per controllare e stimare l'acidosi è quello del controllo del ph urinario. In farmacia, potete acquistare le "cartine di tornasole" con le strisce indicatrici, con un range di valori tra 4 e 10, con le quali è possibile 2-3 volte al dì, per qualche giorno, auto controllarsi. Se i rilievi si allontanano troppo dalla curva ideale, con valori frequentemente acidi, occorre tutelarsi con l'introduzione nella dieta di tanta frutta acerba ( con pochi zuccheri ) e verdura CRUDA. I cibi soprattutto alcalinizzanti CRUDI, dovrebbero costituire il 75-80% dei nostri pasti quotidiani, particolarmente frutta acerba e verdure (carote, cavoli, insalata, di tutti i tipi, pomodori, peperoni, zucchine, piselli; arance, mele, kiwi,, banane, pompelmo, limone, mandorle, uva, anguria ). Gli acidificanti, meno del 20-25%. L'olio extravergine d'oliva. Va da sé, che una sana alimentazione includa sempre e per tutti i cibi provenienti da coltivazioni agricole biodinamiche. vedi anche: Acidosi nel Cancro + Bicarbonato di Sodio + Bibliografia sull'acidosi nel Cancro + Bibliografia 1 + Bibliografia 2 + Acidosi 2 + ACQUA del CORPO + Cellule + ALCALOSI + Ossido-Riduzione + BioElettronica + Correzione del ph Va notato che la glicolisi anaerobica mediante lo zolfo, crea dell'acido lattico. E più sono le molecole di glucosio utilizzate, e più acido lattico viene generato ed immesso nel tessuto connettivo (matrix). Questo spiega perché i tessuti di un portatore di tumore sono più acidi del normale. A ciò si deve aggiungere che i farmaci usati nella chemioterapia lasciano dei residui acidi, ne risulta che questi pazienti saranno soggetti ad una notevole acidosi metabolica di tipo iatrogeno. Quando, per mancanza di informazioni adeguate o per golosità, tale paziente dovesse cibarsi di alimenti che

5 lasciano ceneri acide, per es. pasta e pane fatti con farina bianca, dolciumi industriali, latte vaccino e derivati, carne rossa, bianca ecc., il suo livello di acidosi aumenterà ulteriormente. Perché bisogna lottare contro l'acidosi? Perché l'eccessiva presenza di acidi nel tessuto connettivale lo modifica da sol in gel. Questo rende difficile i vari scambi fra le cellule e l'ambiente circostante, creando i presupposto per numerose disfunzioni e malattie. Va notato che l'acidosi non deriva solo dai residui acidi lasciati da alcuni alimenti, riguarda anche direttamente i farmaci chemioterapici che, in un ambiente gel, non solo fanno fatica a raggiungere le cellule, ma aumentano la tossicità ambientale creando i presupposti per un intasamento delle vie linfatiche. Acidosi : una acidosi metabolica e osservata quando la FG diviene < 25mmol/min. I bicarbonati restano lungamente nei limiti della normalita (salvo nel corso di certe tubulopatie). La secrezione urinaria di ammoniaca e fortemente ridotta, cosi come l acidita tirabile, spiegando il difetto di acidificazione urinaria (il ph urinario e un po diminuito) malgrado l acidosi metabolica. Ma un regime alimentare normale genera circa 1 mmol(moli) di ioni idrogeno/kg/j. I pazienti divengono progressivamente incapaci di secretare certe quantita di acidi e l acidosi si accentua con la diminuzione dei bicarbonati plasmatici e una cloremia normale, da cio l aumento del Buco anionico (differenza fra la natremia e la somma del cloro e dei bicarbonato) conseguenza della ritenzione dei Solfati, Fosfati, e degli anioni organici. I bicarbonati diminuiscono malgrado cio comunque raramente < 15 mmol/l perche gli acidi sono tamponati dai tamponi intracellulari ed il tessuto osseo, avente come conseguenza l osteodistrofia e l osteomalachia un aumento del catabolismo delle proteine, conducendo ad un bilancio azotato negativo ed a una perdita della massa muscolare. Il regime di restrizione protidica, riducendo l apporto in acidi aminati, limita la produzione acida e permette di mantenere il tasso di bicarbonati in limiti accettabili. Il regime di restrizione del tasso dei bicarbonato si abbassa < 20 mmol/l e sara necessario di apportare del bicarbonato di sodio, 2 a 4 g/j in modo da mantenere la concentrazione fra i 20 e 25 mmol/l. Questo apporto sara fatto con acqua alcalina o sotto forma di polvere o di gel. Il citrato di sodio puo essere ugualmente utilizzato, a condizione che il malato non prenda dei chelanti del fosforo a base di sali di alluminio, il citrato favorisce l assorbimento dell alluminio. Il bicarbonato di sodio e ben tollerato, il rischio di ritenzione e di ipertensione arteriosa e poco importante e l apporto in sale alimentare non dovra essere ridotto che in leggera proporzione variabile per ogni soggetto. Tratto da: invivo.net L'eccesso di acidi e' la causa principale e fondamentale di TUTTE le malattie, cosi' afferma anche il dott. Robert Young di San Diego CAL., USA. La "nuova biologia" come la chiama il dott. R. Yuong, modifica totalmente il punto di vista della medicina ufficiale e la falsa idea Pasteuriana che nel diciottesimo secolo affermo' che le malattie sono generate dai germi, quando invado dall'esterno il ns. corpo. Young afferma che: quando i liquidi del corpo sono alcalini, i "germi" non hanno nessun potere, ne' appigli e quindi il corpo ha la proprieta' di automantenersi sano e/o guarire dalle sue malattie. Egli fa una semplice similitudine: immaginate una vasca di pesci immersi in acqua, se l'acqua e' salubre, pulita ed ha il giusto PH, i pesci sopravvivono; se l'acqua e' malsana ( Ph acido ) i pesci muoiono. Nello stesso modo le cellule, che vengono paragonate ai pesci della vasca che devono vivere in acqua, (Terreno), pulita, anche le cellule, se vivono in liquidi alcalini, cioe' salubri, esse funzionano regolarmente, nutrendosi ed eliminando le tossine, creando anche le sostanze necessarie ed apportando cio' che necessita all'organismo per mantenersi sano. Quindi la salute la si mantiene o la si recupera SOLO se manteniamo puliti ed alcalini i nostri liquidi, il Terreno, la matrice, nei quali le cellule galleggiano e vivono in buona salute. Pensiamo alle nostre cellule come dei pesci nella loro vasca. L'acqua nella quale sono immerse ha il ruolo fondamentale di: - portare nutrimento alle cellule; - eliminare le sostanze di scarto. - permettere la vita alle cellule (ai pesci) che lavorano incessantemente per creare le sostanze necessarie al nostro organismo affinche sia in buona salute. Altre similitudini: Se in una città i rifiuti urbani non vengono smaltiti in fretta, ma vengono accumulati nelle strade, cosa succede in

6 breve tempo?...arrivano i topi, vi sono miasmi che i rifiuti emanano, l'aria diviene irrespirabile e i liquami che essi producono invadono le strade... I topi possono essere paragonati ai germi ed i rifiuti sono i rifiuti acidi accumulati nel nostro organismo, nel terreno i nostri liquidi: se i topi, cioe' i "germi" non trovano un ambiente favorevole alla loro vita nel terreno, i liquidi, semplicemente se ne vanno, così come sono arrivati, senza produrre danno. Eliminare la spazzatura dal terreno (i rifiuti acidi del corpo dai liquidi) è fondamentale per restare in buona salute, o guarire dalle malattie: in questo modo germi, cioe' i topi, non trovano un ambiente favorevole, e semplicemente "se ne vanno" cosi' come sono venuti. Altro esempio: Pensiamo anche ad un acqua stagnante, se le zanzare proliferano in esso e perche le condizioni di quell acqua sono ideali per le zanzare e quindi la colpa non e delle zanzare, ma delle acque stagnanti che permettono il loro insediamento. Eliminare l acqua stagnate e la vera soluzione per eliminare le zanzare! non e cercando di uccidere le zanzare che elimineremo il problema, ma eliminando la stagnazione dell acqua che prepara il terreno adatto al loro insediamento. Siamo fatti per essere e stare in buona salute Il nostro corpo è fatto per essere in buona salute, snello ed energico.la nostra mente è fatta per essere veloce e attenta, la nostra pelle per essere liscia e morbida; ed allora perche ci ammaliamo, siamo stanchi, abbiamo dolori, non dormiamo bene, abbiamo una pelle brutta e diveniamo obesi? Mangiando dei cibi inadatti alla nostra salute essi si decompongono, degradano, fermentano oltre modo, putrefanno producendo gli acidi che alterano il ph dei liquidi, il nostro Terreno, la matrice. Questi i principali cibi che portano verso questo squilibrio del ph(detti acidificanti)? - proteine animali - pane bianco raffinato - zucchero - latticini - quantità eccessiva di cibo - inquinamento - fumo, vino, alcool - farmaci e VACCINI Quali i cibi che alcalinizzano e spostano il ph del terreno verso l alcalino? - Frutta acerba e Verdure CRUDE o al massimo cotte al vapore non superando mai i cereali germogliati, crudi e macinati a freddo. - semi e frutta secca con parsimonia, variando il tipo ogni giorno. Lo stimolo della fame è spesso causato da una richiesta di acqua da parte del nostro organismo! Quindi in realtà abbiamo solo sete e la scambiamo per fame. Molte volte basta bere invece di mangiare. Una dieta ricca di latticini, proteine animali, zuccheri, pane e povera di verdure e frutta acerba, causa un accumulo di acidi nel corpo. Quando questi rifiuti acidi sono presenti nel Terreno le cellule iniziano ad avere stress ossidativo ed a mal funzionare, oltre al fatto che questi acidi entrano nel circolo sanguigno, per cui ci sarà un tentativo del corpo di eliminarli attraverso polmoni con la respirazione, reni con l'urina, pelle con la sudorazione se si suda. Le tossine prodotte in un corpo acido, riducono nell'organismo l'assorbimento di proteine, minerali e vitamine, che causa un indebolimento nella produzione di enzimi e ormoni. Questo interferisce anche con la ricostruzione delle cellule e altri componenti necessari alla produzione di energia. Ma se vi sono troppi rifiuti acidi da eliminare, allora essi vengono depositati in diversi organi come cuore, pancreas, fegato, colon, e altri. Questo processo è quello dell'invecchiamento e quindi della malfunzione di questi organi. Per rallentarlo, dobbiamo iniziare ad eliminare questi eccessi di acidi e ad introdurre l alimentazione alcalina nel nostro stile di vita, bevendo anche acqua alcalina la quale neutralizza i rifiuti acidi e li rimuove dolcemente dai tessuti e quindi dagli organi del nostro corpo. Ogni giorno il nostro organismo cerca di bilanciare questo squilibrio del ph, ma quando il livello di acidi sale troppo, inevitabilmente c'è un crollo e il nostro organismo si avvia inesorabile verso la malattia. Una acidosi cronica corrode i tessuti del nostro corpo, corrode ad esempio i nostri vasi sanguigni (ed ecco comparire il colesterolo, e di conseguenza ipertensione, malattie cardiovascolari, ecc. L'acidosi cronica è la causa che sta alla base di tutte le malattie, ma e soprattutto dell'invecchiamento.

7 Negli ultimi anni iniziano a comparire in letteratura studi di estremo interesse che mostrano tutta la complessita di effetti che conseguono a piccole modificazioni del ph (soprattutto intestinale) che possono sembrare localmente di poco interesse. L acidosi che consegue ad una riduzione di ph extracellulare, ad esempio e in grado di: - Ridurre i processi immunodifensivi attraverso l inibizione dell attivita dei leucociti polimorfo nucleati ed in particolare della respirazione cellulare e dell attivita battericida (Lardner 2001) - Ridurre a livello renale, la produzione di nitrossido nelle cellule mesangiali attraverso un meccanismo che vede associata l inibizione dell attivita enzimatica (Prabhakar 2002) - Ridurre l attivita metabolica degli epatociti, albumina e transferrina, indotta nel fegato, ormoni ed altri mediatori (Ulrich et al. 1999) - Aumentarle la permeabilita intestinale (con conseguenti processi di malassorbimento e malnutrizione), aumento del danno ossidativo del citoscheletro ed una riduzione del contenuto intracellulare di ATP e Glutatione (Unno et al. 1997) Questo sono solo pochi esempi fra in molti presenti in letteratura che correlano le apparentemente insignificanti modificazioni del ph extracellulare a processi metabolici di grande complessita ed importanza per le funzioni auto regolative ed immunodifensive dell intero organismo. Il mantenimento di un corretto ph della matrice extracellulare, dipende da molti fattori, ma e strettamente correlato allo stile alimentare. Ricordiamo anche che le alterazioni degli enzimi, della flora, del ph digestivo e della mucosa intestinale influenzano la salute, non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo. L'Acidità anomala che produciamo nell'intestino, si propaga velocemente nell'organismo generando le piu' importanti malattie, cancro compreso Ecco come avviene, i sintesi, la digestione nel corpo: Il cibo, una volta triturato dai denti,e grazie alle ghiandole salivari viene mischiato in bocca alla saliva ricca di bicarbonato di sodio ( Alcalino )per preparare il cibo alla prossima fase. Discende attraverso l'esofago verso lo stomaco superando uno sfintere (valvola), il Cardia che ha la prerogativa di non permettere il passaggio verso l'alto del Succo Gastrico. Le cellule epiteliali dello stomaco secernono bicarbonato di sodio ( prodotto prelevando dal sangue acqua, sale e anidrite carbonica ) che si mescola al cibo alcalinizzandolo ulteriormente. Ne risulta un composto omogeneo pronto alle reazioni chimiche che avverranno nell'intestino, per l'assorbimento delle sostanze vitali necessarie Appena prima del Piloro (altra valvola, sfintere, alla fine dello stomaco) incontra un nucleo di batteri (Elycobacter Pylori) che producono ammoniaca ( alcalina ), la quale serve a diminuire l'acidità del composto. Questo composto entra nel Duodeno, dove trova la Bile che, fra le altre funzioni, elimina l'acidità residua ed entra nell'intestino tenue ed in questo luogo l ultima fase di alcalinizzazione viene prodotta dal pancreas con il succo pancreatico ( 8,4 8,8 di ph ) le sostanze una volta ben demoleculizzate dai batteri del tenue e alcalinizzate, possono essere assorbite con facilità senza alterazioni in tutto il lungo percorso dell'intestino tenue. Di questa mancanza o ridotta acidità ne gode anche l'intestino Crasso (Colon, Sigma, Retto). Purtroppo l'alimentazione non sempre è giusta anche perchè ogni persona è diversa da un'altra e la necessità di alimenti è diversa a seconda del clima, della latitudine, dell'attività fisica, delle abitudini di vita, dai problemi della vita e molti altri fattori. Le conseguenze di una acidità anomala sono molte dalle più banali come un leggero reflusso gastrico o una persistente leggera stitichezza o un gonfiore antipatico del ventre, alle gravi patologie come un'alterazione del normale equilibrio esistente nell'organismo fra basi ed acidi, fra cui l'acidità del colon, fino al cancro. Per esempio l'acidosi respiratoria che è l'aumento degli acidi, è dovuto a difficoltà di eliminare con la respirazione quantità adeguate di anidride carbonica, per cui un eccesso di questo prodotto di rifiuto si accumula nel sangue: la si può osservare nell'asma bronchiale e nelle malattie che comportano restringimento delle vie respiratorie. L'Acidosi Metabolica consegue invece ad aumentata produzione di acidi, come nel Diabete Mellito non controllato o nelle forme gravi di denutrizione; può anche verificarsi per difettosa eliminazione di acidi attraverso le urine, o per eccessiva perdita di bicarbonati come nella diarrea.

8 Ma un altro fattore può essere dato dall'acidità dell'intestino tenue, ossia proprio nella zona di assorbimento degli alimenti, con conseguente assorbimento di acidi che vanno ad invadere tutto il corpo. Il segno più evidente può essere dato dalla pelle secca ed acida, o da alterazione nell'attività di varie parti del corpo, dagli occhi alla bocca, dagli arti al cranio, dalla saliva ai vari organi in generale ( fegato, milza, pancreas, polmoni, ecc.) da dolori muscolari e/o artrosi, ecc.. Per cui l'alimentazione CRUDISTA è e deve essere la base della salute e, come si può notare dalle varie statistiche, l'alimentazione corretta porta ad una vita lunga, serena e con poche malattie ma mai importanti. E' possibile eliminare ogni forma di acidità anomala, aiutandosi con una alimentazione appropriata ed un uso quotidiano di almeno 2 litri di Acqua Alcalina Ionizzata. L acidificazione del sangue e il calo di ph nelle urine Dr. Valdo Vaccaro - Tratto dal blog Nei giorni scorsi ho fatto circolare tra gli amici un ottimo documento del prof Franco Libero Manco dal titolo "L importanza vitale dell equilibrio acido-basico del sangue", dove il valore ottimale ph per il sangue umano (essere vegetariano-fruttariano per disegno e piano preciso del Creatore) è tra i valori 7.35 e 7.45, mentre negli animali carnivori ed onnivori, (a sangue decisamente acido) tale livello scende ben sotto il valore 7 sulla scala acido alcalina 1-14, dove l 1 rappresenta la massima acidità,il 14 la massima alcalinità, e il 7 la posizione neutra. In tale articolo, si mette in evidenza come l acidosi sia uno stato di intossicazione per eccesso di sostanze acide accumulate nell organismo, come succede nei classici esempi di malattie gravi da acidificazione (osteoporosi, diabete, cancro) e negli stati di alimentazione deficiente di carboidrati (e abbondante invece di grassi e proteine). L acidità in chimica è la proprietà di una sostanza di mantenere in soluzione ioni di idrogeno H+ (acca-positivi), e si misura in ph. Il ph non è dunque altro che l abbreviazione di potenziale Hydrogenium, e rappresenta la concentrazione degli ioni H+ presenti nella soluzione. La lettrice PF di Roma mi ha scritto quanto segue: Se misurando il ph delle mie urine trovo che esso è da 7 a 7.5 di mattina, e poi scende a 6 durante il giorno, cosa può significare? e cosa ne pensa del prodotto Alka life? La domanda di cui sopra è di grande utilità ed intelligenza. Mette in effetti in risalto il problema delle analisi reali in senso dinamico, contrapposte alle analisi virtuali, fisse e teoriche, di cui sono pieni zeppi i testi di tutte le università e le bacheche di tutti gli ufficiali sanitari. Se i ricercatori lavorassero seriamente e con più metodo, alla ricerca dei valori nei diversi momenti della giornata e nelle più svariate circostanze della vita, ci troveremmo con parametri più complessi e oscillanti, ma con una scienza assai più realistica e interessante di quella virtuale, statica e ingessata che siamo costretti a sopportare. Ci troveremmo con tabelle assai più vere ed autentiche di quelle, spesso devianti e imbroglianti, imposte al mondo dalla FDA, tanto per fare un esempio. Per misurare la presenza di leucociti nel sangue, i medici si accontentano in genere di dirti che l uomo ha normalmente 6000 unità di leucociti per mm 3 di sangue. Ci voleva il medico russo Kautchakoff, coi suoi memorabili esperimenti svizzeri del 1930, per dimostrare che quei numeri non dicevano granché sulla situazione reale, e che gli sbalzi dei leucociti erano basilari per capire la dinamica e il significato della leucocitosi. Per fare questo, Kautchakoff organizzò dei gruppi di soggetti diversi (gruppo vegano-crudista, gruppo latte-ovovegetariano non crudista, gruppo onnivoro e carnivoro) e prese ad ogni singolo soggetto un campione di sangue prima del pasto principale e dopo il medesimo, mettendo a confronto le due provette appartenenti a ciascun individuo, verificando cose molto interessanti che sono rimaste negli annali della medicina e della scienza nutrizionale.. Scoprì che, nel vegano crudista, i 6000 leucociti iniziali prima del pasto restavano 6000 anche dopo il pasto, mentre nel gruppo latte-ovo-veg non crudista i 6000 raddoppiavano e diventavano 12000, e nel gruppo onnivorocarnovoro non crudista triplicavano a 18000, a testimonianza che i cibi sbagliati agivano da trigger, o da grilletti scatenanti del pericoloso fenomeno leucocitico, allorquando i cibi prescelti sono quelli sbagliati e non compatibili con le esigenze corporali umane, per cui vengono riconosciuti e classificati dai nostri sensori interni (nell ipotalamo) come autentici nemici invasori da contrastare e combattere mediante il sistema immunitario come materiale estraneo e non-self. Per venire al nostro problema specifico riguardante l equilibrio acido-basico, non esistono, per quanto ne sappiamo, esperimenti e statistiche dinamiche altrettanto sistematiche sulla acidificazione del sangue. Bisognerebbe prendere delle persone e testar loro il sangue prima e dopo ogni diversa gamma di cibi, prima e dopo ogni azione giusta o sbagliata, prima o dopo ogni fumata di sigaretta, ogni caffè, ogni piatto di carne

9 consumato, e così via. Siccome gli esperimenti costano parecchio, ci vogliono sponsor e finanziatori disposti a sborsare molti fondi per amore del puro e semplice sapere, cosa che risulta essere sempre più difficile oggigiorno, dove ogni test viene innanzitutto finalizzato a dimostrare le cose che interessano ai finanziatori, e non certo quelle che rischiano di diventare armi controproducenti nelle mani della parte avversa. Quello che sappiamo con sicurezza è che esistono alimenti alcalinizzanti, che mantengono il nostro ph inalterato (e sono tutti i frutti e le verdure allo stato crudo) ed elementi acidificanti, che tendono invece ad abbassare il ph stesso pericolosamente dai valori normali (e sono le carni, il latte, i cereali stracotti, e tutti gli alimenti concentrati e cotti in genere). E sappiamo pure che, ad ogni mangiata sbagliata, ad ogni proteina inopportuna contenuta nella carne e nel latte ingeriti, ad ogni carburante difettoso e problematico che andiamo a versare nel nostro sistema, parte un processo acidificante che il sistema immunitario è costretto a considerare come emergenza mortale, a stoppare immediatamente mediante l uso di un adeguato tampone alcalino (soprattutto calcio organico, ma anche sodio e magnesio organici, che sono tutti minerali alcalini). Più grave l acidificazione e più calcio organico serve (e quel calcio contenuto nel cibo ingerito, nel latte ingerito, a nulla serve, essendo stato reso inorganico dalle lavorazioni e dalla bollitura).l intervento immunitario è istantaneo ed urgente, poiché un acidificazione non immediatamente stoppata e corretta significherebbe morte sicura, per blocco immediato di tutte le operazioni e gli interscambi elettromagnetici che avvengono in continuazione nel sistema cellulare e nel corpo. Ecco dunque le continue emergenze, i ripetuti prelevamenti di osseina dalle ossa, e la conseguente osteoporosi di cui sono classiche vittime i consumatori di latte e latticini, come dimostrano chiaramente le precise statistiche mondiali che vedono non a caso ai primi posti dell osteoporosi, del diabete e del cancro, proprio i paesi a più alto tasso di consumo di latte e di carne. Ancor meno si sa, con precisione e rigore statistico, sul comportamento del ph nelle urine, nel sudore, nel materiale biologico escretorio. Possiamo però fare dei ragionamenti e delle ipotesi che possono far capire, ad esempio, quale è la logica e il meccanismo che fa abbassare il valore delle urine da un ph 7.5 nelle prime ore della mattina, a un ph 6 nel corso della giornata, come segnalato dalla nostra lettrice. Chiaro che, nel sangue, tale abbassamento non è concesso, non succede e non può succedere, altrimenti moriremmo all istante fulminati da collasso metabolico e cardiocircolatorio.il sistema immunitario, ogni qualvolta il ph del sangue scende dalla gamma dei valori previsti di , viene allertato dai sensori dell ipotalamo, e invia un messaggio-missile telegrafico al midollo spinale, per il rilascio di osseina. Nell urina invece, e anche negli altri liquidi di scarto, tale meccanismo non scatta, per il semplice motivo che si tratta di materiale liquido ormai escreto, esternato ed esausto, già finito fuori dalla parte nobile-operativa dell organismo, non più appartenente alla giurisdizione del medesimo, e quindi soggetto a normale processo degenerativo di ossidazione e di acidificazione. Quindi nulla di strano, negativo e preoccupante nel fatto che esista un fisiologico calo del ph nelle urine. Alla seconda domanda, sull Alka Life, rispondiamo dicendo che ne pensiamo tutto il male possibile, trattandosi di una delle tante soluzioni anti-acide, ovvero di quei correttivi chimico-farmaceutici di sintesi che pretendono di intervenire dall esterno nei complessi giochi bio-chimici del corpo. In un pianeta Terra tormentato e sconquassato dalla acidificazione dei suoi improvvidi abitanti, che fanno quasi a gara a chi si acidifica di più, il consumo di antiacidi procede non a chili ma a tonnellate. Ma i farmaci non possono sostituirsi agli alcalinizzanti naturali. Essi possono solo apportare sensazioni benefiche limitate e di breve periodo, che lasciano inalterati al loro posto i meccanismi produttori del fenomeno acidosi. Non esiste dunque alcuna alternativa al problema se non quella di correggere radicalmente le proprie ideologie e le proprie abitudini alimentari, le quali consistono socialmente, ai tempi attuali, nel far transitare, nei nostri corpi vegeto-fruttariani, prodotti animali pieni di insidie e severamente vietati dalla scienza e dalla logica nutrizionale, cibi cotti e devitalizzati carichi di zavorra vuota, ossidante ed acidificante. I DANNI provocati da un eccesso di acidita' organica (1) Tutte le morti sono dovute ad una situazione progressiva di acidità organica (Dr. Cee W. Crile M.D.). In ogni organismo vivente, osmosi, diffusione e filtrazione sono responsabili per il trasferimento delle sostanze al fine di mantenerne inalterato l'equilibrio dinamico vitale. I fattori che influenzano il movimento delle sostanze attraverso la membrana cellulare (osmosi) sono la grandezza delle molecole, solubilità, carica elettrica, viscosità del sangue e quantità di muco congestionato sulle pareti delle cellule.

10 Se due soluzioni (sostanze nel tratto digestivo una, sangue o sistema linfatico, l'altra) hanno una concentrazione diversa e sono separate da una membrana semipermeabile (come le pareti delle cellule), passeranno l'acqua e le sostanze dissolte in essa. Il soluto (tossine e nutrimenti) passeranno dalla soluzione con concentrazione più alta nella soluzione con concentrazione più bassa, mentre il solvente (l'acqua) passera nella direzione opposta fino a che tra le due soluzioni si sarà stabilito un equilibrio dinamico. Dopo un pasto, i nutrimenti e le tossine (rifiuti organici) derivanti dalla digestione, fluiscono dal tratto intestinale nel sangue e sistema linfatico. Attraverso l'osmosi i nutrimenti e le tossine si apriranno anche un passaggio verso il citoplasma all'interno delle cellule organiche. Tutte le cellule hanno una caratteristica comune: il citoplasma ha una reazione alcalina (negativa) e il nucleo ne ha una acida (positiva), ciò crea una differenza di potenziale elettrico tra il citoplasma ed il nucleo. Questa differenza di potenziale elettrico determina la vitalità delle cellule. Se questo potenziale elettrico si riduce sotto un certo livello la cellula si ammala e quando questa differenza si annulla, come accade nei casi di severa acidosi, ne consegue la morte. La vita è infatti possibile solo quando viene mantenuta una differenza di polarità elettrica anche tra il cervello e le altre parti del corpo. Quando il sangue porta con sé molte sostanze acide, per esempio le tossine, le stesse possono penetrare all'interno delle cellule e neutralizzare l'alcalinità del citoplasma. Se la concentrazione delle tossine nella circolazione del sangue è più alta di quella nelle cellule, le tossine continueranno a fluire nel citoplasma delle cellule ed, eventualmente, possono precipitare creando dei cristalli. Secondo l'insegnamento di H.H. Reckeweg, fondatore della Omotossicologia, tutti quei processi, quadri clinici e manifestazioni che noi chiamiamo malattie sono espressione della lotta dell'organismo contro tossine per renderle innocue e poi espellerle. Percio periodicamente, durante i periodi in cui la vitalità è elevata, l'organismo tenta di correggere questa condizione attraverso delle acute crisi di guarigione (le cosiddette "malattie"). Se un soggetto non migliora le sue abitudini di vita, dopo qualche anno verrà a crearsi una malattia cronica in grado di durare negli anni. Ed alla base di tale malattia troviamo sempre un grande accumulo di tossine. L'organismo può vincere o perdere questa battaglia, in ogni caso quei processi che noi chiamiamo malattie non sono altro che utili funzioni biologiche, tendenti alla difesa contro i veleni, finalizzate cioè alla disintossicazione naturale. L'organismo cerca comunque e sempre di compensare i danni che ha subito e che non è riuscito nel frattempo ad eliminare. L'acidosi precede e provoca le malattie (4) È ormai riconosciuto da molte autorità, il fatto che molte malattie si sviluppano a causa di una riduzione delle funzioni organiche ed un abbassamento della resistenza dell'organismo a causa di una condizione di acidosi cronica. A questo riguardo il Dr. George W. Crile, direttore della Clinica Crile in Cleveland, uno dei più famosi chirurgi del mondo, così si esprime: "Non esiste la morte naturale. Tutti i casi così definiti sono soltanto il punto finale di una progressiva acidificazione dell'organismo.". L'acidosi, infatti, precede e causa le malattie. Anche un corpo originariamente sano alla fine soccombe sotto le malattie fisiche quando la sua stessa produzione di acido si accumula ad un punto tale in cui non può più opporvi resistenza e, conseguentemente, diventa suscettibile ai germi, al freddo, alla fatica o all'esaurimento nervoso. Quando il livello di tossine nel corpo raggiunge il massimo tollerabile l'organismo inizia un'azione di pulizia che può prendere varie forme, tra cui: diarrea, mal di testa, raffreddore, eruzioni della pelle, ascesso, foruncoli, reumatismo, infiammazione degli occhi o altri organi, catarro, sensazione di freddo, febbre e tutta la complessa casistica di sintomi che viene riconosciuta con i nomi delle varie malattie. Ma tutte queste problematiche hanno un'origine comune: un accumulo di rifiuti acidi nel corpo. Ogni giorno che passa il cibo e le bevande che utilizziamo stanno diventando sempre più "produttrici di acido", specialmente i pasti veloci come quelli offerti dai fast-food e gli alimenti precotti. Anche i dolci ed i dessert

11 formano acido così come il caffè, il vino e la birra. Un altro elemento che crea acidità è un'alimentazione eccessiva. Va notato che anche coloro che seguono una dieta vegetariana possono ritrovarsi con un alto livello di acidità se consumano troppi cereali. Le preoccupazioni, l'ansia, la paura e gli altri stress sono altri fattori in grado di produrre acidità organica, e così pure le sostanze inquinanti e le eventuali tossine presenti nell'ambiente in cui viviamo. Una certa acidità del corpo è necessaria alla manutenzione della vita; se non vi fosse non vi potrebbe neppure essere la circolazione di energia lungo i nervi. È infatti necessaria una differenza di polarità elettrica affinché tale flusso possa aver luogo. Quando un'area diventa malata o danneggiata, vi è un'accelerazione di energia nei suoi confronti, perché il primo effetto di una malattia o di un danneggiamento è quello di aumentare il grado di acidità dell'area colpita. Con l'aumento di acidità cambia anche il potenziale di quella area e questo fatto aumenta il flusso di energia proveniente dal cervello e, con essa, aumenta pure il flusso del sangue in arrivo. Come si può facilmente immaginare l'aumento dell'energia nervosa e del flusso del sangue creano un maggior potere curativo nella zona colpita. Comunque è bene sottolineare che una quantità maggiore o minore del necessario sconvolge il processo di guarigione. Un eccesso di acidità nei tessuti dell'organismo stimola infatti un flusso di energia nervosa troppo grande e, se questa condizione permane troppo a lungo, interferisce con la capacità delle cellule del cervello di continuare a fornire l'energia nervosa richiesta. Una diminuzione di tale capacità conduce invece ad una minor differenza di potenziale tra il cervello e il resto del corpo. Quando questa differenza si annulla, come accade nei casi di severa acidosi, ne consegue la morte. La vita è infatti possibile solo quando viene mantenuta una differenza di polarità elettrica tra il cervello e le altre parti del corpo. Si è scoperto che un'acidità eccessiva dipende quasi interamente una dieta sbagliata; pertanto il rimedio giace in un'alimentazione adeguata - vedi: Crudismo e Acqua Alcalina Ionizzata. Nel passato si sono elaborati vari mezzi per esaminare l'acidità e alcalinità del sangue, urina, saliva e feci. Lo sviluppo e l'utilizzo del Neuro-Micrometro (strumento elettronico per misurare il passaggio della corrente nei nervi N.d.T.) creò però una sorpresa quando venne alla luce che tali misurazioni non davano affatto l'indicazione di quanto fosse il grado di acidità o alcalinità presenti in realtà Talvolta si sono riscontrati dei casi in cui la persona aveva un livello di acidità organica maggiore del normale pur denunciando una situazione alcalina nei fluidi corporei che venivano misurati. Pertanto i test "regolari" offrono spesso dei valori non corretti e, segnalando una falsa necessità di una dieta neutralizzatrice degli acidi, può portare ad una cura che può solo far peggiorare il paziente. La ragione di questi errori di misurazione vanno ricercati nel fatto che la misura dell'acidità del sangue, saliva, feci ed urina cambia in relazione a ciascuno pasto, e perciò fluttua da un pasto all'altro in accordo con la capacità del cibo ingerito di creare una situazione più o meno acida. L'acidità dei tessuti rappresenta una media delle variazioni tra il massimo e il minimo dei valori dell'acidità propria del sangue. Bibliografia: 1. Viktoras Kulvinskas, Survival into the 21th century (Sopravvivere nel 21 secolo), pp Omangod Press, Connecticut, U.S.A., Le Formulazioni Cosmochemia, p. 7. Pubblicazione riservata, distribuita dalla Guna, via Palmanova, 71, Milano. 3. Viktoras Kulvinskas, Survival in the 21th century, citato. 4. Hogle di C. di Mary, Food that alkalinize and heal (Cibi che alcalinizzano e guariscono), p. 8. Healt Research, P.O. Box 850, Pomeroy, WA 99347, U.S.A. 5. Dr. A. George Wilson, A New Slant to Diet (Un approccio nuovo alla dieta). Standard Research Laboratories, 10th, Ave. and Jersey St., Denver, Colorado, U.S.A., 1960 Il sangue alcalino della creatura fruttariana chiamata uomo L acidificazione è un fenomeno patologico relativo alla dieta e ai comportamenti umani.

12 Parte dal fatto che l essere umano, da bravo fruttariano, ha un sangue che sta in modo, minimo ma netto, oltre il punto medio o neutrale 7.00 della scala acido-alcalina del ph, che va dallo 0.00 di acidità totale al di alcalinità totale. Una salute ideale implica dunque un sangue equilibrato oscillante tra 7.35 e 7.45 nella scala. Gli animali onnivori-carnivori hanno invece tutti un sangue acido, che si attesta sotto il livello 7. Dai valori ph del sangue dipedono le altre acidità tipiche della saliva, dei succhi gastrici e delle urine, che stanno su livelli moderatamente acidi. Acidificazione uguale mucosità - Mantenere uno stato di leggera alcalinità del sangue è una priorità vitale per il nostro organismo. Acidificare il sangue significa compromettere le reazioni biochimiche e la vitalità dell intero sistema. L acidificazione del sangue porta, come sintomo protettivo e reattivo, alla formazione di muco e di catarro nelle diverse parti del corpo, al punto che acidificazione è sinonimo di mucosità. Uno dei massimi teorici della dieta vegetariana-fruttariana crudista, ovvero della dieta anti-muco, è il dr Arnold Ehret ( ). L Acqua Alcalina Ionizzata rappresenta la migliore soluzione per l uomo. Il ph è importante anche in agricoltura - Il ph è importante anche per stabilire l habitat delle piante nei rispettivi terreni agricoli. La pianta del mirtillo ha bisogno ad esempio di un terreno acido, mentre la valeriana ama il terreno alcalino. Un suolo acido viene neutralizzato trattandolo con carbonato di calcio, o con decomposizione di concime organico, o con dei fertilizzanti che idrolizzano e azotizzano per ossidazione dei composti solforati. La troppa acidità di stomaco, deriva da errori alimentari causati dall ingestione di cibi acidificanti come le proteine in eccesso, soprattutto quelle di origine animale, difficilmente disgregabili con le scarse dotazioni di acido cloridrico dello stomaco fruttariano umano. L acido in partenza che diventa alcalinizzante a destino e viceversa. Acidità significa agrezza, vitamina C, limone. Alcalinità significa proteina vegetale (cereale) e proteina animale (carne e latte). I cibi alcalini in partenza (carne, latte, uova, pesce) rilasciano nel duodeno (parte alta dell intestino) ceneri acide ed acidificanti, mentre i cibi acidognoli in partenza (frutta e verdura cruda) rilasciano nel duodeno ceneri alcaline, e sono dunque alcalinizzanti. Una sostanza micidiale chiamata acido urico. Quanto all acido urico, trattasi di sostanza tossica particolare che si accumula nell organismo per eccesso di albumine provenienti dalle carni, dal pesce, dal formaggio stagionato, dalle uova, dai legumi secchi e dai funghi, e per eccesso di alcaloidi, gruppo di oltre 200 sostanze organiche azotate di estrazione vegetale (atropina, chinina, cocaina, stricnina dalla noce vomica, morfina e codeina dall oppio, caffeina dal caffè, theina dal the, teobromina dal cacao, nicotina dal tabacco) e di estrazione animale (adrenalina dal rene dei cavalli, cadaverina e ptomaina dai cadaveri putrefatti e quindi da tutte le carni morte). Un lanzichenecco chimico contrastabile solo col veganismo crudista L acido urico è una maledizione per il corpo umano fruttariano, che non ha dotazioni enzimatiche di uricasi, per contrastare e demolire tali sostanze micidiali, come invece succede per gli animali onnivori-carnivori, che il creatore ha equipaggiato con adeguati strumenti antiurici. Nel corpo umano, l acido urico produce arteriosclerosi, angina pectoris, apoplessia, malattie renali ed epatiche, patologie alla prostata e alla vescica (infiammazioni chiamate prostatiti ed uretriti), nonché calcoli nei vari citati organi. Senza scordare i mali di testa, le emicranie che nessuna pasticca è in grado di risolvere. Senza contare il reumatismo, l artrite e la gotta. Una alimentazione vegana è il migliore mezzo per contrastare questa catastrofica condizione chiamata iperuricemia. By Valdo Vaccaro Direzione Tecnica AVA-Roma e ABIN-Bergamo (I) Acidosi : cosa fare? Le nostre abitudini alimentari e di vita e le condizioni ambientali fanno si che l acidosi - l iperacidità tessutale - sia una delle cause più frequenti di alterazioni metaboliche essa e' quindi matrice di varie e molteplici malattie.

13 Uno dei primi obiettivi della medicina naturale è per l appunto il mantenimento o il ripristino del giusto rapporto (ph = acido-base) metabolico. Non si tratta solo di evitare la carenza o l eccesso di vitamine, minerali - oligoelementi, e/o determinati cibi (solidi e/o liquidi) fondamentali per la vita, oppure il sovraccarico di sostanze estranee all organismo. Anche il mantenimento e la regolazione del ph (acido-base dei liquidi del corpo = Terreno) del corpo umano è una premessa fondamentale per qualsiasi cura a carattere preventivo o terapeutico. vedi Omeostasi Cause dell acidosi Cibi solidi e/o liquidi NON adatti al proprio organismo Carenza di minerali, vitamine e di oligoelementi Consumo di alcolici Fumo Mancanza di movimento (diminuzione dell eliminazione degli acidi) Stress Apporto idrico insufficiente Determinati farmaci (es. i salicilati contenuti in quelli "consigliati" per il dolore o per l'influenza) TUTTI i VACCINI Un consumo eccessivo di carne e/o latticini ed insufficiente di verdura Inquinamento ambientale Alcune Possibili conseguenze dell Acidosi Affezioni cutanee Alterazioni della flora intestinale, reazioni immunologiche (raffreddore da fieno, asma, allergie, ecc) Candidosi Cefalee, emicranie, dolori strani alla schiena ed alle articolazioni Depressione, irritabilità, spossatezza Intossicazione corporea Maggiore sensibilità al dolore, stanchezza muscolare Malattie cardiocircolatorie Malattie del tratto digerente, per esempio bruciori di stomaco, ulcera gastrica, calcoli biliari Minor rendimento ed attenzione Osteoporosi, reumatismi Stanchezza cronica Terapia naturale per acidosi: Esistono in commercio delle miscele di basi (determinati sali per regolare il ph e/o di capsule gastroresistenti contenenti sali basici) che, assieme al cambiamento delle abitudini alimentari e comportamentali, possono essere estremamente utili, sia per la prevenzione che per il trattamento dell'acidosi. Soprattutto l'acqua che beviamo ha il suo peso, quindi bere Acqua Alcalina e non acida almeno 2 litri al giorno a persona. Il riordino del ph lo si ottiene esclusivamente utilizzando: 1- una alimentazione che generi reazioni basiche nell'intestino: mangiare vegetariano facilita questo compito. 2 - bevendo Acqua Alcalina Ionizzata (ph > di 8) da 5 a 8 bicchieri al giorno. 3 - assumendo delle pastiglie gastroresistenti, che portino bicarbonati nell'intestino, dopo tutti i pasti. 4 - assumendo pastiglie e/o capsule di Carbone vegetale prima e dopo i pasti Alcuni utilizzano dei sali: Ascorbato di Potassio + ed in certi casi anche Cloruro di Magnesio + Bicarbonato di Sodio + Correzione del ph + Spettrofotometria Inoltre occorre tener presente che il giusto apporto di ossigeno alle cellule e' FONDAMENTALE per il buon funzionamento della cellula stessa, infatti l'ipossia e' fondamentalmente la condizione in cui si trova una cellula che non ha un adeguato apporto di ossigeno, l Acqua Alcalina Ionizzata è quella che dà il massimo apporto. Ricordarsi anche che le alterazioni degli enzimi, della flora, del ph digestivo e della mucosa intestinale influenzano la salute, non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.

14 ACQUA IONIZZATA La cura dell'acqua ionizzata (basica od acida) ormai e' utilizzata anche in certi ospedali nel mondo con risultati eclatanti, sconosciuti ai medici allopati che non conoscono la Medicina Naturale. Essa puo' essere utilizzata a seconda dei casi, sia per via orale, da bere, sia per l'esterno del corpo per le malattie della pelle (anche per ferite da trauma o da operazioni chirurgiche). Nel sito qui riportato si possono vedere dei video che illustrano le varie applicazioni dell'acqua ionizzata. vedi: Vedere qualche applicazione di quest'acqua: ACIDA e/o BASICA + CISTE (eliminata con l'acqua basica) Equilibrio acido-base - Come fa quindi il nostro corpo a compensare continuamente le variazioni di ph del flusso sanguigno? Il sistema utilizzato dal nostro corpo per neutralizzare gli idrogenioni si chiama sistema Tampone. Attraverso riserve di minerali alcalini il nostro corpo neutralizza gli eccessi di acidi o gli eccessi di alcali, che sono veramente rari (ad esclusione della marea alcalina che si ottiene dopo un pasto se si è in uno stato fisiologico equilibrato), per poi stipare questi acidi in un tessuto di deposito il mesenchima, ovvero il tessuto connettivo che determina idratazione, scambio ed eliminazione delle tossine in condizioni d intossicazione. Che tipi di sistema tampone utilizza il nostro corpo? Fondamentalmente esistono 3 sistemi per contrastare le variazioni di ph: 1) Il sistema chimico posseduto da tutti i tessuti e gli organi corporei che neutralizza gli eccessi di acidi attraverso la riserva alcalina corporea di sali come calcio, magnesio, potassio. 2) Il sistema tampone-polmonare riveste una funzione predominante per gli acidi volatili cioè gli acidi deboli prodotti da combustioni del metabolismo come acqua o gas. Questi acidi volatili vengono eliminati attraverso la respirazione polmonare, molto sensibile alle variazioni di ph e regolata tramite feedback con l aumento della ventilazione polmonare. L aumento della respirazione e dell affanno dato dall attività fisica non serve solo ed esclusivamente per rifornire gli apparati muscolari di ossigeno, ma anche per eliminare i residui acidi dei nostri processi metabolici. 3) Il sistema tampone legato alle funzioni renali. I reni regolano la concentrazione di ioni di idrogeno dei tessuti extracellulari mediante escrezione di urine acide. Attraverso una concentrazione di ioni idrogeno nel lume dei tubuli renali e poi con un sistema di cotrasporto con sodio, preceduto da una reazione con l anidride carbonica proveniente dai processi metabolici, si avrà una espulsione dei residui acidi più resistenti e concentrati attraverso l urina. Ecco giustificata l acidità della prima urina del mattino. Infatti durante il sonno e le ore di digiuno notturno il nostro corpo lentamente inizia a riversare nel torrente sanguigno e nei liquidi extracellulari gli acidi incamerati durante il giorno. La concentrazione di ioni idrogeno si può misurare sia attraverso le urine, ma anche attraverso la saliva, perché anche quest ultima può essere un ottimo indicatore di acidità corporea. Ovviamente per un test di acidità, non si devono tenere in considerazione l urina o la saliva della prima mattina e nemmeno quelle rilevate dopo un pasto, ma l ideale per la misurazione del nostro stato tissutale sono quelle misurazioni a metà mattina e a metà pomeriggio. Integrazione e alimentazione - Tutto quanto detto fino ad ora ci fa rendere conto di quanto sia

15 importante avere il ph ematico e fisiologico in equilibrio. Per avere il ph in equilibrio dobbiamo avere riserve di minerali alcalini sufficienti per essere utilizzate nel contrastare l acidosi. Vediamo quali minerali sono più utili in questo processo: CALCIO: è il minerale più presente nell organismo, il 99% di esso è nelle ossa e nei denti ma il restante 1% riveste funzioni indispensabili per molte azioni del metabolismo cellulare. E' indispensabile al sistema immunitario, alla contrazione muscolare, alla trasmissione nervosa e a tante altre funzioni. Molte volte quando la riserva alcalina per contrastare l acidità tissutale è scarsa, viene utilizzato il calcio di deposito nelle ossa e nei denti indebolendo l impalcatura del nostro organismo. Questo smantellamento avviene con un ordine ben preciso, partendo dalle ossa della colonna vertebrale e via via le creste iliache e altri distretti articolari, per di più è uno smantellamento silente e ci si accorge del danno subito al manifestarsi del problema, ad esempio l osteoporosi. Attraverso l alimentazione (o eventualmente sotto parere medico un integrazione) adeguata possiamo integrare il calcio utile per le nostre ossa e al tempo stesso utile all equilibrio acido base. MAGNESIO: minerale determinante per una miriade di reazioni metaboliche nel nostro corpo, è il minerale presente nella maggior parte delle reazioni del ciclo dell acido citrico (ciclo che permette di portare alla produzione di ATP, che è la benzina del nostro corpo). Anche esso utile nel tamponare e ossidare gli acidi del metabolismo aerobico e anaerobico. POTASSIO: è il più importante catione cellulare, regola la pressione osmotica cellulare. Svolge un ruolo determinante nella produzione di energia e modula il riassorbimento del bicarbonato e l espulsione di idrogenioni a livello renale. SODIO: oltre ad essere catione principale per i liquidi extracellulari e insieme al potassio regolare la pressione osmotica cellulare, è anche fondamentale nel mantenere in equilibrio il torrente ematico, legandosi con l anidride carbonica e mantenendo l equilibrio acido base. FERRO-MANGANESE: non di minore importanza rispetto agli altri, ma questi due elementi vengono integrati bene attraverso l alimentazione grazie alla minor presenza corporea rispetto ai precedenti. Tratto da: lapalestra.net Controllo dell'acidità - L'acidosi è una stato pericoloso del nostro organismo: crea stanchezza, stati infiammatori nei tessuti, sofferenza della mielina del sistema nervoso, aumento dei radicali liberi Normalmente è sottovalutata, malgrado la gravità dei disturbi che può procurare. Il livello di acidità del nostro organismo va perciò tenuto sotto controllo. Il metodo migliore è il controllo dell'acidità delle urine, che può essere effettuato facilmente da chiunque. Occorre procurarsi in farmacia un misuratore del ph (cartina di tornasole): sono venduti sotto forma di stiks (striscioline) o di rotolini di carta speciale (più economici). L'acidità si misura in tre momenti della giornata: seconda urina del mattino (quella dopo colazione) prima di pranzo prima di cena. Come? Basta staccare un pezzo di strisciolina dal rotolo e bagnarne la punta mentre si orina. La parte bagnata cambia colore: sulla scala colorata riportata sulla confezione si può rilevare il numero relativo e segnarlo sulla scheda che prepareremo.

16 La misurazione deve continuare per giorni. È essenziale per la salute del nostro organismo che il ph delle nostre urine non scenda sotto 7 (l'ideale sarebbe 7,3). Normalmente se l'alimentazione è equilibrata, l'acidità rientra nella norma, ma non sempre, perché le cause dell'acidificazione sono numerose: a) l assunzione eccessiva di alimenti acidificanti per tutti (proteine animali, cereali, legumi, zucchero, tè, caffè, alcol); b) la carenza di oligoelementi e vitamine c) le sostanze chelanti provenienti dall inquinamento; d) la scarsità di ossigenazione nei soggetti sedentari; e) un insufficienza funzionale endocrina; f) il sovraffaticamento fisico; g) disturbi degli organi emuntori (per es. insufficienza renale); h) l uso di farmaci di tipo chimico; i) alcuni stati psicologici (collera, preoccupazione, paura, ecc.). Occorre agire il più possibile contro tutti questi fattori. Se il ph rimane comunque basso (sotto il 7) occorre intervenire con un deacidificante: Per un intervento saltuario bastano il bicarbonato o il citrato di sodio (normalmente si usa un cucchiaino raso di bicarbonato o colmo di citrosodina una o due volte al giorno, a metà mattino e prima di coricarsi, comunque almeno due ore dopo i pasti o un'ora prima). Se il problema dovesse prolungarsi occorre usare un deacidificante con basso contenuto di sodio, come il Basenpulver o l'erbasit. Ma, lo ripeto, occorre evitare di pensare che basti correggere l'acidità con un deacidificante: l'acidità delle urine è sintomo di uno squilibrio quasi sempre alimentare. Bisogna quindi innanzitutto correggere l'alimentazione con una dieta più equilibrata. VERDURE CRUDE E ACQUA ALCALINA IONIZZATA!!! Fasi del ph tissutale - Nella prima parte della giornata, cioé la mattina e il primo pomeriggio, l'organismo è in fase catabolica e simpaticotonica, dovendo produrre energia, e gli scarti metabolici sono sempre acidi. Ci troviamo quindi in una fase di acidosi: il tessuto mesenchimale in questo caso, funziona da deposito di scorie, e il ph si abbassa. Quando nel pomeriggio, ma soprattutto la sera, l'organismo passa a una fase parasimpatica e anabolica, i tessuti rilasciano i cataboliti e gli acidi accumulati, passando in alcalosi, e il loro ph si innalza. Fasi del ph urinario - Anche in questo caso il ph oscilla da valori alcalini ad altri acidi e viceversa, ma più sensibili al tipo di alimentazione seguita: al mattino le urine sono acide, in quanto eliminano gli acidi accumulati dall'organismo nella giornata precedente. Nel corso della mattinata il ph sale abbastanza nettamente, per calare nuovamente attorno all' ora di pranzo e risalire ancora a metà pomeriggio, rimanendo comunque sempre attorno a un ph neutro.questa fase dura fino a tarda serata con il ritorno della fase acida, a dimostrazione della tendenza all'eliminazione degli acidi prodotti e immagazzinati nel corso della giornata. Tanto più l'alimentazione sarà squilibrata, tanto più i valori tenderanno verso 1'acidosi.

17 Il ph urinario risulta quindi uno degli indicatori più affidabili per verificare la presenza o meno di un'iperacidosi tissutale, elemento che non ha riscontro nella normale pratica clinica medica, ma che per i naturopati riveste un particolare valore. Le cause dell'iperacidosi - La causa più comune - in assenza di malattie - è l' acidosi derivante dall' alimentazione. Bisogna innanzitutto distinguere tra cibi acidi e acidificanti: molti cibi (e bevande) che risultano acide alla lettura con il phmetro, nell'organismo portano invece alla formazione di sali alcalini. Questo si verifica quando nei cibi sono presenti degli acidi deboli, come quelli della frutta (citrico, malico, tartarico...), che nella digestione vengono ossidati, formando acido carbonico, un altro acido debole che si dissocia facilmente, formando dei carbonati (per esempio carbonato di sodio, di potassio, di calcio). Per dare un esempio, un succo d'arancia commerciale può avere un ph 4,5, mentre una spremuta fresca può arrivare anche a ph 3,57. Nonostante tali valori, sono considerati alcalinizzanti. Chiarito questo aspetto, va però detto che alcuni soggetti metabolizzano male questi acidi deboli, in particolar modo al mattino e nella stagione fredda. Per combattere l'iperacidosi si devono consumare quindi soprattutto alimenti alcalinizzanti. Disturbi e patologie correlate all'iperacidosi - Premesso che stiamo parlando di un'iperacidosi tissutale e urinaria, mai sanguigna, tale situazione può coinvolgere più o meno direttamente praticamente tutti gli apparati del corpo umano. I sintomi più importanti sono elencati in tabella: - manifestazioni gastroenteriche, pirosi, iperacidità, dispepsia, gastrite, litiasi, sonnolenza postprandiale - manifestazioni cutanee seborrea, iperidrosi, eczemi, micosi frequenti, mucose arrossate, unghie e capelli fragili. - manifestazioni nervose, irritabilità, palpitazioni, ansia, cefalee e emicranie, aggressività, risvegli notturni frequenti, ipercinesia. - manifestazioni osteoarticolari, artrosi, osteoporosi, mialgie, crampi. - manifestazioni endocrine ipertiroidismo, diabete, irregolarità mestruali, sterilità, candidosi, ipercolesterolemia, gotta, iperuricemia e malattie neoplastiche ( tumori ). - deficit immunitari, carie, alitosi, parodontosi, varici, stipsi, freddolosità, facili infiammazioni oculari, genitali e ORL. Il quadro è quindi quanto mai ampio. Ecco perché una dieta alcalinizzante, riportando verso la norma il ph permette di risolvere molti problemi, apparentemente non legati tra loro. L'iperacidosi potrebbe ad esempio spiegare perché alcune terapie, anche se ben condotte, non portino ai risultati sperati, o perché molte persone, pur mangiando normalmente, non riescano a perdere peso. Tratto da: farmaciapicconi.it E per sintetizzare: Le con-cause fisiologiche di tutti i sintomi, chiamate impropriamente malattie dalla medicina ufficiale partono da due fattori principali psiche e soma, quindi un organismo in acidosi (e l'unico organo che può portare in acidosi un'organismo e' l'apparato gastro-intestinale), questo stato di acidosi e' causato sempre, e più spesso da fattori esterni come i Vaccini, l'inquinamento ambientale ed alimentare interferendo nello scambio intracellulare o extracellulare presente nel Terreno. In questo caso si dice che la cellula e "impazzita" cioè i recettori posti sulla membrana cellulare innescano una serie di reazioni chimiche che rispondo poi con sintomi patologici più o meno seri. IMPORTANTE L'unica alimentazione che puo' riordinare tale stato, e' il Crudismo e bere almeno 2,5 litri al giorno di Acqua Alcalina Ionizzata con ph superiore a 8,5 e inferiore a 10,5.

Nel 1931 Otto Heinrich Warburg ha scoperto la causa primaria del cancro e ha vinto il Premio Nobel.

Nel 1931 Otto Heinrich Warburg ha scoperto la causa primaria del cancro e ha vinto il Premio Nobel. Nel 1931 Otto Heinrich Warburg ha scoperto la causa primaria del cancro e ha vinto il Premio Nobel. Una notizia che ha dell incredibile: la causa principale del cancro è stata ufficialmente scoperta decenni

Dettagli

In una ricca insalata di verdure sono contenute sostanze nutritive importanti per una sana e corretta alimentazione.

In una ricca insalata di verdure sono contenute sostanze nutritive importanti per una sana e corretta alimentazione. In una ricca insalata di verdure sono contenute sostanze nutritive importanti per una sana e corretta alimentazione. L ALIMENTAZIONE E L APPARATO DIGERENTE Una dieta equilibrata è fatta di tutti gli alimenti

Dettagli

ACQUA ALCALINA IONIZZATA

ACQUA ALCALINA IONIZZATA Dott.ssa M. Chiara Cuoghi ACQUA ALCALINA IONIZZATA... i benefici: IL CORPO UMANO ADULTO E COSTITUITO AL 70% D ACQUA QUANTA acqua si deve introdurre ogni giorno nel corpo per mantenere un adeguata idratazione?

Dettagli

IL VIAGGIO DEL CIBO. Quando arrivano nel corpo, gli alimenti compiono un lungo viaggio di trasformazione per diventare nutrienti.

IL VIAGGIO DEL CIBO. Quando arrivano nel corpo, gli alimenti compiono un lungo viaggio di trasformazione per diventare nutrienti. IL VIAGGIO DEL CIBO Quando arrivano nel corpo, gli alimenti compiono un lungo viaggio di trasformazione per diventare nutrienti. Dalla bocca passano nello stomaco e da qui all intestino per poi venire

Dettagli

la digestione, l assorbimento, l alimentazione

la digestione, l assorbimento, l alimentazione la digestione, l assorbimento, l alimentazione 1 LA DIGESTIONE Digestione meccanica, il cibo è macinato, rimescolato e insalivato Digestione chimica, il cibo è scomposto in sostanze più semplici dall azione

Dettagli

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51 La colite ulcerosa e il morbo di Crohn sono malattie che colpiscono l apparato intestinale e vengono definite generalmente col nome di malattie infiammatorie dell apparato intestinale. La colite ulcerosa

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre L obesità è una patologia causata (laddove non sia attribuibile ad altri motivi) da comportamenti ed abitudini di vita scorretti: contrastarla

Dettagli

L indispensabile Vitamina C Previene tutte le malattie Bisogna assumerla nel modo giusto

L indispensabile Vitamina C Previene tutte le malattie Bisogna assumerla nel modo giusto L indispensabile Vitamina C Previene tutte le malattie Bisogna assumerla nel modo giusto RIZA Sommario Capitolo 1 Le vitamine, sostanze indispensabili al corpo 7 Capitolo 2 La vitamina C: formula, storia

Dettagli

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA La dieta nel diabete Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 1 Argomento ALIMENTAZIONE CORRETTA Ecco il primo degli appuntamenti in cui si parla dei vantaggi di una dieta diversificata

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE

CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE BALLO LATINO AMERICANO CORSA NUOTO FOOTBALL MOUNTAIN BIKE TENNIS BICICLETTA SCIARE CAMMINARE VELOCE ATTIVITA LAVORATIVA 250 CALORIE

Dettagli

E importante che il paziente con Insufficienza renale cronica comprenda che una corretta alimentazione è come una medicina.

E importante che il paziente con Insufficienza renale cronica comprenda che una corretta alimentazione è come una medicina. Perché è necessaria la dieta nella IRC? La principale funzione dei reni è quella di eliminare con le urine le scorie, l acqua e sali minerali nella quantità necessaria. Nella Insufficienza renale cronica

Dettagli

ALIMENTAZIONE NELLE DISCIPLINE DI ENDURANCE. Prof. Massimo Pasi Coordinatore Area Medica I.U.T.A.

ALIMENTAZIONE NELLE DISCIPLINE DI ENDURANCE. Prof. Massimo Pasi Coordinatore Area Medica I.U.T.A. ALIMENTAZIONE NELLE DISCIPLINE DI ENDURANCE Prof. Massimo Pasi Coordinatore Area Medica I.U.T.A. Nutraceutica Nome dato a quella branca della ricerca scientifica, svolta in numerosi laboratori, sugli alimenti

Dettagli

RASSEGNA STAMPA: NUTRIZIONE E BENESSERE A cura di www.integratorinutrizionali.it - infoline: 347 3712411

RASSEGNA STAMPA: NUTRIZIONE E BENESSERE A cura di www.integratorinutrizionali.it - infoline: 347 3712411 NUTRIZIONE CELLULARE: QUELLO CHE IL TUO MEDICO DEVE SAPERE Parla il Dr. David B. Katzin, M.D., Ph.D. specialista in Scienza della Nutrizione, Fisiologia, Cardiovascolare e Medicina interna (...) Io sono

Dettagli

VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA

VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA Questo opuscolo è stato creato per dare delle reali risposte ai tipici luoghi comuni riguardanti l' alimentazione e le possibili cause dell'

Dettagli

I.1 L apparato digerente

I.1 L apparato digerente Capitolo I Introduzione 8 I.1 L apparato digerente L apparato digerente è costituito da un gruppo di organi addetti alla scissione degli alimenti in componenti chimici che l organismo può assorbire ed

Dettagli

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA Una corretta alimentazione nello sport Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA CARBOIDRATI Sono alla base dell alimentazione costituiscono circa il 50% delle calorie che occorrono ogni giorno POSSIAMO

Dettagli

SCIENZE FACILI PER LA CLASSE QUINTA

SCIENZE FACILI PER LA CLASSE QUINTA Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Carlo Scataglini SCIENZE FACILI PER LA CLASSE QUINTA Il corpo umano, il Sistema Solare

Dettagli

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Colora il quadratino posto accanto alle indicazioni corrette. Per mantenere il nostro sistema nervoso sano ed efficiente è opportuno... ALLA SALUTE respirare

Dettagli

Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della

Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della 1. ACQUA E PESO CORPOREO 36 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente in maggior

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

Domande Questionario TWISTER Campagna idea

Domande Questionario TWISTER Campagna idea Domande Questionario TWISTER Campagna idea Modulo seme (6/11 anni): Prima di mettersi a tavola bisogna lavarsi le mani Per mantenere i denti sani e forti bisogna mangiare almeno due volte al giorno la

Dettagli

SCIENZE. L Apparato Digerente e la trasformazione degli alimenti. L apparato digerente. il testo:

SCIENZE. L Apparato Digerente e la trasformazione degli alimenti. L apparato digerente. il testo: 01 L apparato digerente Tutti gli esseri viventi hanno bisogno di energia per vivere. Le piante prendono l energia dalla luce del Sole. Gli animali invece mangiano, cioè prendono energia dagli alimenti.

Dettagli

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE LA COLAZIONE IDEALE Recenti statistiche attribuiscono ad una alimentazione scorretta la causa principale di diverse patologie nel mondo Noi siamo quello che mangiamo Alcuni fatti... L 86% dei decessi,

Dettagli

Glossario dei termini utilizzati nella tabella dei dati di rilevamento:

Glossario dei termini utilizzati nella tabella dei dati di rilevamento: Glossario dei termini utilizzati nella tabella dei dati di rilevamento: CONCENTRAZIONE DEGLI IONI IDROGENO (PH) E' la misura della quantità di ioni idrogeno presenti nell'acqua, e ne fornisce di conseguenza

Dettagli

EXPO Milano 2015 1 Maggio 31 Ottobre Classe 2B a.s. 2013-2014

EXPO Milano 2015 1 Maggio 31 Ottobre Classe 2B a.s. 2013-2014 ESPOSIZIONE UNIVERSALE (EXPO) EXPO Milano 2015 1 Maggio 31 Ottobre Classe 2B a.s. 2013-2014 CENNI STORICI Cos è EXPO: EXPO = Esposizione Universale EXPO = esposizione a carattere INTERNAZIONALE. Ogni EXPO

Dettagli

Informazioni sugli elementi nutritivi

Informazioni sugli elementi nutritivi Informazioni sugli elementi nutritivi Nella terra e nello spazio Gli zuccheri Gli zuccheri (detti anche glucidi o carboidrati)) sono i composti organici più comuni sulla Terra. Le piante li producono con

Dettagli

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Ho mal di stomaco. Che cosa è la dispepsia

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Ho mal di stomaco. Che cosa è la dispepsia Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10 Ho mal di stomaco Che cosa è la dispepsia INFORMATIVA PER PAZIENTI IS PV ALL 24-0 05/09/2012 INDICE Cos è? 4 Come si riconosce? 5 La dispepsia

Dettagli

unità C6. L alimentazione e la digestione

unità C6. L alimentazione e la digestione Il cibo è composto da tre tipi di molecole organiche proteine grassi carboidrati che vengono scomposti dagli enzimi digestivi rispettivamente in amminoacidi acidi grassi semplici glucosio e altri zuccheri

Dettagli

EDUCAZIONE ALIMENTARE

EDUCAZIONE ALIMENTARE EDUCAZIONE ALIMENTARE E uno dei pilastri fondamentali per la prevenzione della carie, insieme alla: sigillatura dei solchi Fluoroprofilassi Igiene orale Controlli periodici CARIE E ALIMENTAZIONE PLACCA

Dettagli

Contenuto proteico dei legumi: Tipi di legumi:

Contenuto proteico dei legumi: Tipi di legumi: Legumi I legumi sono considerati la carne dei poveri per il loro contenuto proteico. Sono utilissimi ai vegetariani e ai vegani (questi, a differenza dei vegetariani, non utilizzano neanche i latticini

Dettagli

Hai già provato l acqua alcalina?

Hai già provato l acqua alcalina? Hai già provato l acqua alcalina? Salute, Longevità ed Acqua Alcalina Alcune regioni, come Yuzurihara in Giappone, Turpan in Cina e Fenzha in Pakistan, sono note per la longevità dei loro abitanti, i quali

Dettagli

ALIMENTAZIONE. Appunti di lezione

ALIMENTAZIONE. Appunti di lezione ALIMENTAZIONE Appunti di lezione CORRETTA ALIMENTAZIONE Un adolescente (13-15 anni) Ha bisogno per crescere di: Energia e Nutrienti Ossia di alimentarsi, ma con misura nè troppo, ne troppo poco. Il termine

Dettagli

ITI ENRICO MEDI. Programmazione. Materia:Igiene - Anatomia - Fisiologia - Patologia Classe Terza

ITI ENRICO MEDI. Programmazione. Materia:Igiene - Anatomia - Fisiologia - Patologia Classe Terza ITI ENRICO MEDI Programmazione Materia:Igiene - Anatomia - Fisiologia - Patologia Classe Terza L insegnamento di Igiene, Anatomia, Fisiologia e Patologia, in particolare, vuol far acquisire agli alunni:

Dettagli

ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO. una corretta informazione per un benessere psicofisico

ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO. una corretta informazione per un benessere psicofisico ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO una corretta informazione per un benessere psicofisico Mangiare o nutrirsi? Mangiare è un atto ricco di significati che va ben oltre il semplice soddisfacimento fisiologico Nutrirsi

Dettagli

I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea

I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea Corso di Formazione Mangia Giusto Muoviti con Gusto A.S. 2008-2009 I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea Dietista Dott.ssa Barbara Corradini Dipartimento di Sanità

Dettagli

GRUPPO Grattare macinare passare filtrare INCONTRO DELL'11/12/08

GRUPPO Grattare macinare passare filtrare INCONTRO DELL'11/12/08 GRUPPO Grattare macinare passare filtrare INCONTRO DELL'11/12/08 Discussione per collocare nella sagoma di corpo oggetti e strumenti al fine di rappresentare con un modello i processi che interessano gli

Dettagli

NUMERO 36 SETTEMBRE 2015 CONTIENE I.P. SEGUICI SU FACEBOOK RISTORAZIONE ITALIANA. Speciale FARINE

NUMERO 36 SETTEMBRE 2015 CONTIENE I.P. SEGUICI SU FACEBOOK RISTORAZIONE ITALIANA. Speciale FARINE NUMERO 36 SETTEMBRE 2015 CONTIENE I.P. SEGUICI SU FACEBOOK RISTORAZIONE ITALIANA Speciale FARINE di Maurizio De Pasquale www.orlandipasticceria.com LA RICERCA DELLE PROTEINE N utrirsi bene è fondamentale

Dettagli

Antiossidanti: gli alimenti in grado di svolgere un azione protettiva nei confronti

Antiossidanti: gli alimenti in grado di svolgere un azione protettiva nei confronti L ALFABETO DELLA CORRETTA NUTRIZIONE Antiossidanti: gli alimenti in grado di svolgere un azione protettiva nei confronti delle membrane cellulari hanno destato negli ultimi anni maggior interesse. E ormai

Dettagli

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015 SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. S.I.A.N.) ) ASL NO SOROPTIMIS INTERNATIONAL D ITALIA CLUB DI NOVARA ISTITUTO PARITARIO SACRO CUORE NOVARA E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio

Dettagli

Gli integratori: cosa sono e a cosa servono

Gli integratori: cosa sono e a cosa servono Gli integratori: cosa sono e a cosa servono Gli integratori alimentari, nella vita quotidiana, sono prodotti specifici che favoriscono l'assunzione di sostanze quali macronutrienti (carboidrati e proteine)

Dettagli

I macronutrienti. Nutrizione e Vita di Gallo dr Ubaldo - info@italianutrizione.it

I macronutrienti. Nutrizione e Vita di Gallo dr Ubaldo - info@italianutrizione.it I macronutrienti 1 Ogni alimento può essere composto da: Carboidrati Proteine Grassi Questi sono conosciuti come macronutrienti 2 Il cibo va forse valutato solo in funzione del suo apporto calorico? ASSOLUTAMENTE

Dettagli

Produzione e proprietà. prof. A.Battistelli

Produzione e proprietà. prof. A.Battistelli Produzione e proprietà VINO 2 Bevanda alcoolica Il grado alcoolico di un vino è la percentuale di alcool contenuto in esso. In quanto alcolico, non dev essere consumato da bambini e ragazzini, perché non

Dettagli

La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica

La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica Tutti noi abbiamo dei periodi di stanchezza, solitamente transitoria, dovuti a cause conosciute come per esempio lo stress o il superlavoro, questa stanchezza

Dettagli

ALIMENTAZIONE dell ATLETA. Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale

ALIMENTAZIONE dell ATLETA. Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale ALIMENTAZIONE dell ATLETA Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale A CHE SERVE MANGIARE? Gli alimenti ci forniscono l energia per muoverci, per respirare,per il battito cardiaco, per il funzionamento

Dettagli

I benefici dello ionizzatore d'acqua 9000 KM. Aurora D'Agostino

I benefici dello ionizzatore d'acqua 9000 KM. Aurora D'Agostino Presenta I benefici dello ionizzatore d'acqua 9000 KM Aurora D'Agostino Lo ionizzatore fu sviluppato in Korea nei primi anni dopo il 1950. L'acqua alcalina fu successivamente sperimentata dai medici giapponesi

Dettagli

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013 Attività fisica e Alimentazione Per guadagnare salute 09/05/2013 ? QUANTA ENERGIA ENERGIA SERVE AL PODISTA AMATORE? 09/05/2013 FABBISOGNO ENERGETICO Metabolismo basale (60-75%): età, sesso, massa corporea

Dettagli

DETOX 7 GIORNI PER STARE MEGLIO

DETOX 7 GIORNI PER STARE MEGLIO DETOX 7 7 GIORNI PER STARE MEGLIO Buongiorno!!! complimenti per aver scelto il nostro programma nutrizionale DETOX-7! Per dieta DETOX s intende un programma alimentare che ha lo scopo di eliminare le tossine

Dettagli

BREVE SINTESI E GLOSSARIO SUL DIABETE MELLITO

BREVE SINTESI E GLOSSARIO SUL DIABETE MELLITO BREVE SINTESI E GLOSSARIO SUL DIABETE MELLITO 1. Definizione 2. Classificazione 2.1. Diabete mellito di tipo 1 2.2. Diabete mellito di tipo 2 2.3. Diabete gestazionale 2.4. Altre forme di diabete 2.5.

Dettagli

Comune di Bologna Settore Istruzione. (alcune informazioni per una corretta alimentazione)

Comune di Bologna Settore Istruzione. (alcune informazioni per una corretta alimentazione) Comune di Bologna Settore Istruzione (alcune informazioni per una corretta alimentazione) Anno 2012 a cura di: Alves Carpigiani Nutrizionista Responsabile della U.O. Igiene Nutrizione Controllo pasti nidi

Dettagli

L equilibrio acido-base e la salute dell organismo

L equilibrio acido-base e la salute dell organismo L equilibrio acido-base e la salute dell organismo Indice 3 L organismo ha bisogno di energia 4 Diversi sintomi sono associati ad uno stato di acidosi metabolica 5 Come si può valutare una condizione di

Dettagli

Alimentazione nel mondo. I.C. D.Galimberti Bernezzo

Alimentazione nel mondo. I.C. D.Galimberti Bernezzo Alimentazione nel mondo Nord/Sud Una divisione economica più che geografica Situazione mondiale Il 35% dell intera popolazione della terra ha un alimentazione insufficiente, inferiore cioè a 2000 Kcal

Dettagli

ALIMENTAZIONE E SALUTE. Dott.ssa Ersilia Palombi. Medico Nutrizionista

ALIMENTAZIONE E SALUTE. Dott.ssa Ersilia Palombi. Medico Nutrizionista ALIMENTAZIONE E SALUTE Dott.ssa Ersilia Palombi Medico Nutrizionista Alimentarsi bene e nutrirsi bene: non sempre i due comportamenti corrispondono, infatti il segnale fisiologico dell appetito da solo

Dettagli

Dott. Paolo Pigozzi Verona Tel 045 8001735 pi.paolo@tin.it Montichiari, 16 febbraio 2007

Dott. Paolo Pigozzi Verona Tel 045 8001735 pi.paolo@tin.it Montichiari, 16 febbraio 2007 ORTO E FRUTTETO UNA MINIERA DI SALUTE Dott. Paolo Pigozzi Verona Tel 045 8001735 pi.paolo@tin.it Montichiari, 16 febbraio 2007 Frutta fresca e verdure crude Devono essere consumate tutti i giorni Contribuiscono

Dettagli

Lezione per tutti i livelli (6-15 anni) I fluoruri. Obiettivi didattici

Lezione per tutti i livelli (6-15 anni) I fluoruri. Obiettivi didattici Lezione per tutti i livelli (6-15 anni) I fluoruri Obiettivi didattici La lezione può prevedere i seguenti obiettivi, che verranno opportunamente adattati al livello base, medio e superiore: Gli alunni

Dettagli

ASSOCIAZIONI TRA ALIMENTI - COSA EVITARE?

ASSOCIAZIONI TRA ALIMENTI - COSA EVITARE? ASSOCIAZIONI TRA ALIMENTI - COSA EVITARE? L uomo moderno commette almeno tre tipi di errori quando si siede alla sua tavola: 1. si iperalimenta 2. mangia male 3. mangia cibi adulterati dalla catena di

Dettagli

INTEGRATORI ALIMENTARI

INTEGRATORI ALIMENTARI INTEGRATORI ALIMENTARI IL VOSTRO BENESSERE E IL NOSTRO OBIETTIVO! NASCE UNA NUOVA LINEA PRODOTTO In un mondo sempre più frenetico ed esigente... In un ambiente sempre più pericoloso per il nostro organismo

Dettagli

COS È E COSA CONTIENE

COS È E COSA CONTIENE SOMMARIO 6 INTRODUZIONE 8 LA STORIA 22 COS È E COSA CONTIENE 50 PER LA SALUTE 80 PER LA BELLEZZA 100 FATTO IN CASA 118 IN CUCINA LO YOGURT INTRODUZIONE Siamo abituati a pensare ai batteri come a nemici

Dettagli

APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO CARDIOCIRCOLATORIO

APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO CARDIOCIRCOLATORIO APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO TURBE del SISTEMA CARDIOCIRCOLATORIO Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI APP. CARDIOCIRCOLATORIO OBIETTIVI Cenni di ANATOMIA e FISIOLOGIA dell APP. CARDICIRCOLATORIO il

Dettagli

Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni

Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni DIABETE E CIBO Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni I nutrienti della dieta I nutrienti essenziali: PROTEINE

Dettagli

ISTRUZIONI PER MANGIAR SANO PER GRANDI E PICCOLI

ISTRUZIONI PER MANGIAR SANO PER GRANDI E PICCOLI EDUCAZIONE ALIMENTARE PER TUTTA LA FAMIGLIA PRIMA PARTE ISTRUZIONI PER MANGIAR SANO PER GRANDI E PICCOLI PRIMA PARTE IL PERCORSO DEGLI ALIMENTI Gli alimenti, dopo essere stati ingeriti, arrivano al tubo

Dettagli

ALIMENTAZIONE DELLO STOMIZZATO

ALIMENTAZIONE DELLO STOMIZZATO ALIMENTAZIONE DELLO STOMIZZATO Relatore: Dott. ssa Daniela Metro Dipartimento di Scienze Biochimiche, Fisiologiche e della Nutrizione Università di Messina COLOSTOMIA ILEOSTOMIA COLOSTOMIE ED ILEOSTOMIE

Dettagli

Il Rapporto essere umano e ambiente attraverso l'alimentazione

Il Rapporto essere umano e ambiente attraverso l'alimentazione Il Rapporto essere umano e ambiente attraverso l'alimentazione Montichiari fiera 08/10/2013 Dott. Antonio Dorigo Metanalisi = rapporto tra quello che mangiamo e possibilità di ammalarci con gli alimenti

Dettagli

9. Test ufficiali assegnati alle prove di selezione dei corsi di laurea in Scienze motorie

9. Test ufficiali assegnati alle prove di selezione dei corsi di laurea in Scienze motorie 9. Test ufficiali assegnati alle prove di selezione dei corsi di laurea in Scienze motorie 9.1 PROVA N. 1 Biologia TEST DI VERIFICA S O L U Z I O N I A P A G I N A 2 8 7 9 01 Il colon fa parte di: a intestino

Dettagli

L equilibrio acido-base nell organismo

L equilibrio acido-base nell organismo L equilibrio acido-base nell organismo L'acidosi è una stato pericoloso del nostro organismo: crea stanchezza, stati infiammatori nei tessuti, sofferenza della mielina del sistema nervoso, aumento dei

Dettagli

MANIVA ph8, IL TUO METABOLISMO SORRIDE

MANIVA ph8, IL TUO METABOLISMO SORRIDE In una dieta equilibrata, alimenti alcalini come frutta, verdura e acqua minerale Maniva, aiutano a mantenere il ph naturale dell organismo, condizione essenziale per il buon funzionamento del nostro metabolismo.

Dettagli

LE CAUSE DELLA STANCHEZZA MUSCOLARE

LE CAUSE DELLA STANCHEZZA MUSCOLARE LE CAUSE DELLA STANCHEZZA MUSCOLARE Fausto Spagnoli (Unità Endocrino Metabolica) da "SPORT E SALUTE" (Anno II, numero 1 - Gennaio 2005) Molti atleti, professionisti e non, ancora ignorano tutti i fattori

Dettagli

A single water for a single person A ognuno la sua acqua Prof. Salvatore Sciacca Registro Tumori Integrato (CT-ME-SR-EN)

A single water for a single person A ognuno la sua acqua Prof. Salvatore Sciacca Registro Tumori Integrato (CT-ME-SR-EN) UNIVERSITÀ degli STUDI di CATANIA Dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgiche e Tecnologie Avanzate "F. G. Ingrassia" www.aqua-syn.eu con il patrocinio di Regione Siciliana Assessorato Regionale dell

Dettagli

SCHEMA ALIMENTARE SKY LINE

SCHEMA ALIMENTARE SKY LINE SCHEMA ALIMENTARE SKY LINE Il nuoto è una disciplina sportiva di tipo aerobico-anaerobico misto in cui sono coinvolti principalmente i CARBOIDRATI per soddisfare il fabbisogno energetico. Devono essere

Dettagli

Valori di riferimento per la Bioimpedenza

Valori di riferimento per la Bioimpedenza Valori di riferimento per la Bioimpedenza L Acqua Corporea Totale (TBW = Total Body Water) L acqua totale è il maggior componente dell organismo, per questo la corretta determinazione, in percentuale e

Dettagli

L apparato cardiocircolatorio

L apparato cardiocircolatorio L apparato cardiocircolatorio L apparato cardio-circolatorio E costituito da tre strutture diverse: Il cuore I vasi sanguigni Il sangue Il cuore Funziona come una pompa premente (ventricoli) e aspirante

Dettagli

DA MADRE. Èla madre che -

DA MADRE. Èla madre che - DA MADRE a figlio 2 Èla madre che - durante la gravidanza e l allattamento - dona al figlio tutto il calcio necessario a formare lo scheletro. Durante la gravidanza, soprattutto nel terzo trimestre, il

Dettagli

Sali minerali Sodio sodio potassio potassio

Sali minerali Sodio sodio potassio potassio Sali minerali La frutta e le verdure sono le fonti principali di sali minerali nell alimentazione. I sali minerali sono sostanze inorganiche che non forniscono calorie (energia) ma devono essere introdotti

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

Tutti dicono di bere molto, ma perché è così importante bere acqua per la nostra salute?

Tutti dicono di bere molto, ma perché è così importante bere acqua per la nostra salute? FAQ Tutti dicono di bere molto, ma perché è così importante bere acqua per la nostra salute? Sebbene siamo tutti consci dell importanza che l acqua riveste per la salute, spesso non diamo rilievo alla

Dettagli

La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia

La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia 8. Varia spesso le tue scelte a tavola 58 La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia da essi apportata, anche altri nutrienti indispensabili,

Dettagli

colesterolo sotto controllo

colesterolo sotto controllo Come tenere il colesterolo sotto controllo LAVORIAMO INSIEME PER PROTEGGERE LA TUA VITA Cos è il colesterolo alto (ipercolesterolemia)? Come succede a molti di noi, non hai mai pensato al colesterolo o

Dettagli

LA DIETA VEGETARIANA

LA DIETA VEGETARIANA LA DIETA VEGETARIANA Le persone che seguono un alimentazione vegetariana sono, a dispetto dell opinione generale, tante. Può essere utile perciò cercare di capire qualcosa di più riguardo questo tipo di

Dettagli

STOMACO IN FIAMME: REFLUSSO GASTROESOFAGEO

STOMACO IN FIAMME: REFLUSSO GASTROESOFAGEO STOMACO IN FIAMME: REFLUSSO GASTROESOFAGEO Bruciore di stomaco, acidità e rigurgito: sono questi i sintomi tipici del reflusso gastroesofageo, un disturbo molto comune che spesso viene affrontato con un

Dettagli

Tabacco, alcool, droghe

Tabacco, alcool, droghe Tabacco e prestaziome Tabacco, alcool, droghe Essere in pieno possesso delle proprie capacità cardio respiratorie e muscolari è indispensabile per la pratica di uno sport, qualunque esso sia. Alcune sigarette

Dettagli

L ETICHETTA ALIMENTARE. Carta d identità del prodotto

L ETICHETTA ALIMENTARE. Carta d identità del prodotto L ETICHETTA ALIMENTARE Carta d identità del prodotto Alcune informazioni sono obbligatorie e regolamentate per legge e sono molto utili per la sicurezza alimentare Altre sono facoltative o complementari

Dettagli

OSS Acidi e Basi. Acidi e basi. Il concetto di equilibrio:

OSS Acidi e Basi. Acidi e basi. Il concetto di equilibrio: 1 Acidi e basi Il concetto di equilibrio: Le reazioni chimiche sono generalmente irreversibili (non si può tornare alla situazione di partenza). Un esempio semplificato potrebbe essere il seguente: quando

Dettagli

IL BENESSERE CHE NASCE DA UN PRODOTTO SEMPLICE COME IL PANE

IL BENESSERE CHE NASCE DA UN PRODOTTO SEMPLICE COME IL PANE IL BENESSERE CHE NASCE DA UN PRODOTTO SEMPLICE COME IL PANE Nicola Damiano Responsabile Ricerca & Sviluppo Gruppo Novelli Convegno Associazione Giuseppe Dossetti La salute vien mangiando dalla nascita

Dettagli

I minerali: a cosa servono e dove li possiamo trovare

I minerali: a cosa servono e dove li possiamo trovare I minerali: a cosa servono e dove li possiamo trovare Calcio 700mg (2) Latte e prodotti derivati dal latte, verdure a foglia verde scuro, piccoli pesci in scatola (con le ossa), piselli secchi. Formazione

Dettagli

I minerali: a cosa servono e dove li possiamo trovare

I minerali: a cosa servono e dove li possiamo trovare I minerali: a cosa servono e dove li possiamo trovare Calcio Dose da assumere per una popolazione di riferimento composta da maschi adulti dai 18 anni in su per l Unione Europea; i valori in corsivo indicano

Dettagli

Quali sono le regole di base per una corretta nutrizione?

Quali sono le regole di base per una corretta nutrizione? L'ALIMENTAZIONE classi 5^ A-B Scuola Primaria "B. Caccin" a.s. 2006/07 Quali sono le regole di base per una corretta nutrizione? Gli alimenti forniscono al nostro corpo l'energia di cui ha bisogno. Essi

Dettagli

SERVIZIO DI DIETO LOGIA ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA

SERVIZIO DI DIETO LOGIA ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA SERVIZIO DI DIETO LOGIA ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA Il SERVIZIO DI DIETOLOGIA AIED offre: Visite mediche specialistiche Elaborazione diete computerizzate personalizzate

Dettagli

SOMMARIO LO STOMACO: COME FUNZIONA E I SUOI DISTURBI SI AMMALA CHI NON RIESCE A DIGERIRE LA PROPRIA VITA I COMPORTAMENTI CHE AIUTANO A STARE MEGLIO

SOMMARIO LO STOMACO: COME FUNZIONA E I SUOI DISTURBI SI AMMALA CHI NON RIESCE A DIGERIRE LA PROPRIA VITA I COMPORTAMENTI CHE AIUTANO A STARE MEGLIO SOMMARIO 7 Capitolo 1 LO STOMACO: COME FUNZIONA E I SUOI DISTURBI 39 Capitolo 2 SI AMMALA CHI NON RIESCE A DIGERIRE LA PROPRIA VITA 73 Capitolo 3 I COMPORTAMENTI CHE AIUTANO A STARE MEGLIO 109 Capitolo

Dettagli

Così nasce il questionario che stai per compilare.

Così nasce il questionario che stai per compilare. Premessa Una sana alimentazione e l attività fisica sono fondamentali per mantenere a lungo uno stato di benessere. Spesso però mancano informazioni precise e chi sa cosa dovrebbe fare non sempre applica,

Dettagli

LA NUOVA TECNOLOGIA DI TERAPIA AD ONDE MILLIMETRICHE AKTom

LA NUOVA TECNOLOGIA DI TERAPIA AD ONDE MILLIMETRICHE AKTom LA NUOVA TECNOLOGIA DI TERAPIA AD ONDE MILLIMETRICHE AKTom per il trattamento integrato di qualsiasi disturbo fisico e psicologico Da 30 anni la terapia MMW EHF è studiata in Russia sulla base di centinaia

Dettagli

Stanchezza autunnale...perchè?

Stanchezza autunnale...perchè? dal 1916 salute dalla natura Stanchezza autunnale...perchè? I Succhi di pianta fresca Salus-Schoenenberger STANCHEZZA AUTUNNALE PERCHÈ? L estate è finita, si torna dalle vacanze con la forza necessaria

Dettagli

Full version is >>> HERE <<<

Full version is >>> HERE <<< Full version is >>> HERE

Dettagli

Definizione trattamenti dietici. Prof. Bruno Cianciaruso

Definizione trattamenti dietici. Prof. Bruno Cianciaruso 1 Definizione trattamenti dietici Prof. Bruno Cianciaruso Insufficienza renale cronica TERAPIA CONSERVATIVA Farmacologica Nutrizionale Terapia nutrizionale, perché? Prevenire e trattare segni, sintomi,

Dettagli

L alimentazione e l allenamento del calciatore

L alimentazione e l allenamento del calciatore L alimentazione e l allenamento del calciatore 1. Come alimentarsi nel precampionato 2. Come alimentarsi durante il campionato 3. L alimentazione del giovane calciatore 4. Differenze tra calciatore professionista

Dettagli

Perché mangiamo. L uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: l energia e i principi nutritivi.

Perché mangiamo. L uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: l energia e i principi nutritivi. Perché mangiamo L uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: l energia e i principi nutritivi. L energia è necessaria per ogni attività del nostro corpo:

Dettagli

SPEEDY ALIMENTARSI IN PIENO BENESSERE

SPEEDY ALIMENTARSI IN PIENO BENESSERE ALIMENTARSI IN PIENO BENESSERE BELLUNESE VOLONTARI ASSOCIAZ. DEL SANGUE ASSOCIAZIONE VOLONTARI ITALIANI SANGUE REGIONALE VENETO Via dell Ospedale, 1-33100 Treviso Tel. 0422 405088 - Fax 0422 325042 e-mail:

Dettagli

PREVENZIONE E DIAGNOSI PRECOCE

PREVENZIONE E DIAGNOSI PRECOCE PREVENZIONE E DIAGNOSI PRECOCE Segnali d allarme Gran parte delle malattie renali si possono comportare come killer silenziosi : operano indisturbate, senza sintomi, per anni e, quando i loro effetti si

Dettagli