Dell Istituto Tecnico Economico verso una nuova professionalità integrata

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dell Istituto Tecnico Economico verso una nuova professionalità integrata"

Transcript

1 Dell Istituto Tecnico Economico verso una nuova professionalità integrata Daniela Decembrino 1, Antonella Acquaviva 1, Leonardo Caputo 1, Antonio De Carne 1, Annunziata Lattanzio 1, Vittoria Lovecchio 1 1 Istituto Tecnico Economico Liceo Linguistico D. Romanazzi Bari Via Celso Ulpiani 6/a Tel Fax Cod. mecc. BATD01000Q P. I Le certificazioni professionali consentono di standardizzare i livelli di competenza raggiunti dal singolo e renderli spendibili in tutto il mondo nell ottica di una comunità globale. L avvento del riordino degli Istituti Tecnici ha recepito questa esigenza costruendo curricola integrabili con percorsi certificativi quali quello descritto nel syllabus EUCIP Core afferente all AICA. L ITE Romanazzi di Bari sperimenta questo nuovo iter a far data dall A. S. 2010/ Introduzione L allargamento dei confini territoriali da cittadini a nazionali e da nazionali a europei invoca la necessità di allinearsi agli standard universalmente riconosciuti [Romano, 2004]: questo allineamento può avvenire avvalendosi di competenze inequivocabilmente certificabili quale quella previste dall EUCIP Core. La crescita del settore ICT, gli standard elevati richiesti dal mercato, gli investimenti pubblici e privati, l'ampia e capillare diffusione del networking, il gap esistente tra la domanda e l'offerta di figure professionali specializzate, la diffusione su larga scala di strumenti tecnologici avanzati quali iphone e ipad [Gatto, 2006], pongono in essere la necessità di fornire adeguati supporti per certificare figure professionali nelle aree in cui l'innovazione raggiunge ritmi di crescita maggiori e sempre crescenti per poter distinguere e identificare gli esperti dai semplici utilizzatori. La richiesta di nuovi profili professionali specializzati nei vari ambiti tecnologici spinge a sviluppare percorsi formativi flessibili e orientati all ICT che tengano conto della giusta sinergia fra scuola e mondo del lavoro puntando sia alla radicalizzazione in ambito territoriale locale sia alla visione globale intesa su larga scala mondiale. La scuola italiana si trova in questo momento nella necessità di dover declinare i propri programmi di insegnamento in termini di competenze, abilità, conoscenze in ottemperanza a quanto esplicitato dalle nuove direttive ministeriali (direttiva MIUR 4/2012) e nell ottica di una maggiore intesa e complicità con tutto ciò che rappresenta l extra-scuola. T. Roselli, A. Andronico, F. Berni, P. Di Bitonto, V. Rossano (Eds.): DIDAMATICA 2012, ISBN:

2 DIDAMATICA 2012 Questa esigenza di coniare figure professionali in possesso di competenze ad hoc si coniuga perfettamente con queste ultime direttive MIUR. Le nuove figure professionali esperte nell ambito della gestione e utilizzo di Sistemi Informativi Aziendali previste dal riordino dell Istruzione Tecnica trovano possibilità di impiego sia nell ambito delle piccole e medie imprese che nell ambito delle reti aziendali e dei grossi networks per la comunicazione. Il sapere cede il passo al saper fare e l esperienza sul campo dettata da stage e percorsi di alternanza scuola-lavoro costituiscono il nuovo modo di intendere e fare scuola. Questa coralità di insieme, determinata dalla scuola e dal mondo del lavoro passando attraverso le certificazioni che diventano curricolari, costituisce una sinfonia di toni e colori che arricchiscono e impreziosiscono le singole professionalità. Il livello generale di preparazione curricolare riceve un innalzamento nella qualità, nei metodi e nei contenuti che diventano funzionali al conseguimento delle competenze da certificare. La diffusione e l utilizzo della new technology fra i giovani studenti di scuola secondaria di secondo grado ormai prossimi ad affacciarsi sul mercato del lavoro costituiscono la mission dell ITE Romanazzi di Bari, precursore fin dagli anni 60 nell attivazioni di corsi a indirizzo informatico. 2. EUCIP Core e nuovi Tecnici EUCIP significa EUropean Certification Informatics Professionals, cioè Certificazione Informatica Professionale riconosciuta a livello Europeo. Il DPR 88/2010 regolamenta i nuovi Istituti Tecnici in vigore dall A. S. 2010/11 il cui secondo biennio e quinto anno saranno avviati a partire dal prossimo A. S. 2012/13. L articolazione Sistemi Informativi Aziendali (SIA) indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing (AFM) settore Economico ripropone esattamente quando prescritto dalla certificazione EUCIP Core. L ITE Romanazzi di Bari si prefigura come antesignano nell attuazione di percorsi curricolari certificativi in ambito informatico. 2.1 La certificazione EUCIP Core L EUCIP è un'iniziativa promossa nel 1999 dal CEPIS (Consiglio delle Società Europee delle Professioni Informatiche) e persegue il conseguimento della certificazione di competenze in ambito informatico i cui destinatari sono i professionisti dell'ict (Information Communication Technology). La certificazione EUCIP Core rappresenta l epicentro di un cono formativo fondato su un syllabus in continuo aggiornamento per essere sempre al passo con i tempi. 2

3 Dell Istituto Tecnico Economico verso una nuova professionalità integrata Fig. 1 Cono EUCIP La certificazione EUCIP Core è articolata in tre moduli: Plan, Build, Operate. Il modulo Plan è contraddistinto dalla lettera A e ruota intorno alla creazione, gestione e applicazione di un Sistema Informativo. Il modulo Build è contraddistinto dalla lettera B e ruota intorno alle attività di analisi, sviluppo e manutenzione del SoftWare. Il modulo Operate è contraddistinto dalla lettera C e riunisce intorno sé aspetti diversi del mondo informatico che vanno dai Sistemi Operativi all HardWare alle reti di computers. Il conseguimento della certificazione EUCIP Core è raggiunto nel momento in cui è stato superato ciascun esame relativo al corrispettivo modulo. Le tre prove d esame sono costituite ognuna dall attività di testing. Ogni test è definito a livello internazionale e consiste in quarantacinque items a risposta multipla erogati in lingua inglese. Il tempo a disposizione per completare ciascun test è di novanta minuti. 2.2 Il riordino degli Istituti Tecnici: secondo biennio e quinto anno Il riordino degli Istituti Tecnici ha determinato una nuova impostazione degli stessi: si è passati dalla scansione fra biennio e triennio alla suddivisione in primo biennio, secondo biennio, quinto anno. Tutti gli Istituti Tecnici afferiscono o al settore Tecnologico o al settore Economico e nell ambito di ciascun settore sono individuati vari indirizzi: nove per il settore Tecnologico, due per il settore Economico. Ciascun indirizzo è a sua volta diramato in articolazioni. 3

4 DIDAMATICA 2012 Il primo biennio è definito unitario: stesso monte ore e perseguimento delle stesse competenze (DM 139/2007 Fioroni), ma diverse materie di studio. Il settore Economico consta di un primo biennio identico per tutte le articolazioni di ambedue gli indirizzi previsti. La certificazione delle competenze in uscita dal primo biennio in obbligo di istruzione è disciplinata dal DM 9/2010. Il secondo biennio e quinto anno del settore Economico dell indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing (AFM) consta dell articolazione Sistemi Informativi Aziendali (SIA). Le materia di insegnamento caratterizzanti questo corso di studi sono Informatica e Economia aziendale le cui competenze, abilità e conoscenze combaciano perfettamente con quanto previsto dal syllabus EUCIP Core Secondo biennio SIA Il web oriented costituisce il fulcro delle attività prescritte per il secondo biennio SIA: la connettività globale rappresenta la realtà attuale. Competenze, abilità e conoscenze incluse nelle linee guida del secondo biennio fanno riferimento a una idea di azienda che ricorre all ausilio dell informatica per riposizionare tutte le sue risorse nel web. Direttiva MIUR 4/2012 EUCIP Core Competenze Abilità Conoscenze Moduli Utilizzare reti Progettare, Reti di computer Operate realizzare e e reti di pubblicare pagine web comunicazione Utilizzare i Plan Sistemi Informativi Applicare i principi e gli strumenti della programmazione Riconoscere i diversi modelli organizzativi Valutare, scegliere e adattare software applicativi Esprimere procedimenti risolutivi attraverso algoritmi Individuare gli aspetti innovativi Sistema Informatico e Sistema Informativo Linguaggi di programmazione Sistema Operativo Build Operate Tab. 1 Informatica II biennio 4

5 Dell Istituto Tecnico Economico verso una nuova professionalità integrata Direttiva MIUR 4/2012 EUCIP Core Competenze Abilità Conoscenze Moduli Riconoscere i diversi modelli organizzativi, documentare le procedure e ricercare soluzioni efficaci Redigere la contabilità utilizzando programmi applicativi Modelli organizzativi aziendali Plan Interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi e flussi informativi Inquadrare l attività di marketing e realizzare applicazioni con riferimento a specifici contesti e diverse politiche di mercato Redigere e commentare i documenti che compongono il sistema di bilancio Elaborare piani di marketing Regole e tecniche di redazione del sistema di bilancio Strumenti di rappresentazione, descrizione e documentazione delle procedure e dei flussi informativi Principi, teorie e tecniche di marketing Tab. 2 Economia aziendale II biennio Questa ipotesi di mappatura costituisce utile ausilio nella creazione delle opportune corrispondenze fra competenze, abilità e conoscenze riportate nella direttiva MIUR 4/2012 e i moduli prescritti dal syllabus EUCIP Core. La mappatura coinvolge i due insegnamenti portanti, Informatica e Economia aziendale, ferma restando la veicolarità della lingua inglese e il necessario apporto alla trasversalità addotta da tutte le materie di insegnamento previste all interno del corrispettivo quadro orario Quinto anno SIA: il case study fa scuola La direttiva MIUR 4/2012 settore Economico indirizzo AFM articolazione SIA materia di Insegnamento Informatica recita testualmente quanto segue: 5

6 DIDAMATICA 2012 Fig. 2 Informatica V anno L analisi delle funzioni aziendali sviluppata tramite l organizzazione di un Sistema Informativo e attraverso lo sviluppo e l integrazione dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) risulta essere miglior caso di studio da offrire agli studenti come iniziale approccio al mondo del lavoro. Direttiva MIUR 4/2012 EUCIP Core Competenze Abilità Conoscenze Moduli Documentare attività ERP, CRM, SCR Casi di diversa complessità: individuali e di Progetti gruppo relative a Reti Plan situazioni Sicurezza professionali Privacy Tab. 3 Informatica V anno Direttiva MIUR 4/2012 EUCIP Core Competenze Abilità Conoscenze Moduli Gestire il sistema delle Interpretare Casi di diversa Plan rilevazioni aziendali l andamento complessità: con l ausilio di programmi di della gestione Analisi di bilancio contabilità integrata Applicare i principi e gli Delineare il Pianificazione e controllo strumenti della processo di Marketing programmazione e del pianificazione, Report controllo di gestione programmazione, analizzandone i controllo risultati Elaborare piani di marketing Tab. 4 Economia aziendale V anno 6

7 Dell Istituto Tecnico Economico verso una nuova professionalità integrata Entrambe le discipline di insegnamento, Informatica e Economia aziendale, perseguono, durante il quinto anno di corso, lo studio di caso confluendo sia in quanto esplicitamente indicato nelle linee guida contenute nella direttiva MIUR 4/2012 che in quanto prescritto dal syllabus EUCIP Core: l integrazione curricolare della certificazione ritrova ulteriore conferma di attuazione e fattibilità. - Case Study. L azienda XYZ intende avviare un nuovo piano di affiliazione e fidelizzazione clienti. Sorge la necessità di far interagire il sistema ERP con il sistema CRM. Fig. 3 ERP Un sistema CRM (Customer Relationship Management) è un sistema che interagisce con un sistema ERP, ma è specializzato nella gestione dei contatti. [Wikipedia CRM]. Un sistema CRM rappresenta una vera e propria strategia di azione che va ben oltre il semplice apparato tecnologico di cui deve essere dotato. La componente strutturale fondamentale di una strategia CRM riguarda essenzialmente le relazioni con i clienti, Gli strumenti disponibili in questa circostanza sono i seguenti: chat, forum, FAQ, ng, SMS, social networking. Dovendo rispettare la normativa vigente in materia di tutela della privacy e trattamento dei dati personali [Teti, Cipriano, 2005], il modello proposto consiste nell effettuare l invio di ogni comunicazione in formato elettronico sfruttando il servizio di posta elettronica in cui il mittente invia il messaggio a se stesso come destinatario aggiungendo in Copia 7

8 DIDAMATICA 2012 Carbone Nascosta tutti gli altri destinatari del processo di comunicazione in questione. Fig L ITE Romanazzi di Bari L I.T.E. Domenico Romanazzi di Bari, vanta una tradizione ultra cinquantennale: fondato nel 1959 ha da sempre ricoperto il ruolo di apripista e di precursore verso tutto ciò che ha significato modernità, innovazione e attualità. L Istituto Romanazzi risulta fortemente radicato sia sul territorio, grazie ai molteplici accordi di rete posti in essere fra altre istituzioni scolastiche, sia in orizzontale che in verticale; ai partenariati sottoscritti con aziende locali; agli accordi di programma siglati con gli EE. LL.; sia in ambito extraterritoriale grazie alle attività patrocinate dal MIUR, dall USR Puglia, dall UE, dalle associazioni quali l AICA. L integrazione del syllabus EUCIP Core all interno del curriculum dell attuale triennio Mercurio prossimo Sistemi Informativi Aziendali (SIA), ha preso il via dall A. S. 2010/11 coinvolgendo tutte le classi terze Mercurio dell Istituto: scelta intrapresa a garanzia di una alta integrazione educativo-sociale nei confronti della quale i docenti dell Istituto si sono sempre rivelati molto sensibili. Il proseguo di questa curricolarizzazione certificativa si sta vivendo durante il 8

9 Dell Istituto Tecnico Economico verso una nuova professionalità integrata corrente A. S. 2011/12 che vede coinvolte le nuove classi terze Mercurio e, a scorrimento, le attuali quarte classi Mercurio: queste ultime potranno essere le prime certificabili su territorio nazionale! Tutta questa opera di certosina laboriosità ha comportato in primis la necessità di certificare i docenti di Informatica divenuti i primi formatori su territorio regionale. Tale formazione/certificazione è avvenuta in quel di Roma c/o il CPI (Centro Per Innovazione) in collaborazione con AICA. I docenti formatori/certificatori, da bravi ricercatori, hanno sperimentato prima su se stessi ciò che dal futuro immediato coinvolgerà le nuove generazioni di studenti. 3. Conclusioni L analisi delle funzioni aziendali si sviluppa tramite l organizzazione dei Sistemi Informativi e attraverso lo sviluppo e l integrazione dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning), letteralmente Pianificazione delle risorse d impresa [Wikipedia ERP]. L unitarietà dei saperi viene perseguita attraverso la confluenza tra le discipline Informatica ed Economia Aziendale proiettate sinergicamente verso lo studio di caso quale miglior strumento da offrire agli studenti per colmare il gap esistente fra scuola e extra-scuola. La didattica per competenze impone un radicale cambiamento nel modo di fare scuola così che l approccio certificativo risulta vincente in quanto ottimo trampolino di lancio verso il mondo del lavoro. Fig. 5 Abilità Bibliografia [1] Romeo Gatto, ipod e itunes, APOGEO, 2006 [2] Sergio Romano, Europa storia di un idea, Longanesi, Milano, 2004 [3] Antonio Teti, Egidio Cipriano, EUCIP il manuale per l informatico professionista, Hoepli, Milano, 2005 [4] [5] 9

IL VALORE DELLE CERTIFICAZIONI INFORMATICHE: dalla scuola della riforma, all Università, al mondo del lavoro

IL VALORE DELLE CERTIFICAZIONI INFORMATICHE: dalla scuola della riforma, all Università, al mondo del lavoro Ufficio scolastico Regionale per la Toscana Direzione Regionale ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE e per GEOMETRI E. FERMI PONTEDERA (PI) PROVINCIA DI PISA IL VALORE DELLE CERTIFICAZIONI INFORMATICHE: dalla

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Gli indirizzi del settore economico fanno riferimento a comparti in costante crescita sul piano occupazionale e interessati a forti innovazioni

Dettagli

FINALITA solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico limitato numero di ampi indirizzi esercizio di professioni tecniche

FINALITA solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico limitato numero di ampi indirizzi esercizio di professioni tecniche FINALITA fornire una solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico in linea con le indicazioni dell Unione europea offrire un limitato numero di ampi indirizzi, correlati a settori fondamentali

Dettagli

ARTURO BIANCHINI di TERRACINA

ARTURO BIANCHINI di TERRACINA ARTURO BIANCHINI di TERRACINA SEDE UNICA A PARTIRE DAL 2013 24 Via Marandola snc 04019 TERRACINA (LT) Tel. 0773.724011 - Fax 0773.723304 E-mail: LTTD04000L@istruzione.it - lttdo4000l@pec.istruzione.it

Dettagli

AICA - Associazione Italiana per l Informatica ed il Calcolo Automatico. Certificazioni informatiche europee

AICA - Associazione Italiana per l Informatica ed il Calcolo Automatico. Certificazioni informatiche europee - Associazione Italiana per l Informatica ed il Calcolo Automatico Certificazioni informatiche europee Milano, 6 ottobre 2003 1 AICA Profilo istituzionale Ente senza fini di lucro, fondato nel 1961 Missione:

Dettagli

Le certificazioni europee da ECDL a EUCIP

Le certificazioni europee da ECDL a EUCIP Le certificazioni europee da ECDL a EUCIP Pierfranco Ravotto - p.ravotto@aicanet.it 1 di 19 AICA Certificazioni Informatiche Europee Convegni Congresso AICA, Didamatica,... Ricerche Mostre Per fili e per

Dettagli

ANALISTA PROGRAMMATRICE e PROGRAMMATORE

ANALISTA PROGRAMMATRICE e PROGRAMMATORE Aggiornato il 9 luglio 2009 ANALISTA PROGRAMMATRICE e PROGRAMMATORE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379 www.abba-ballini.it email: info@abba-ballini.it DIPARTIMENTO DI INFORMATICA Sistemi

Dettagli

PERCORSO INNOVATIVO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

PERCORSO INNOVATIVO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO Alternanza scuola/lavoro l alternanza non è uno strumento formativo, ma si configura piuttosto come una metodologia formativa, una vera e propria modalità di apprendere PERCORSO INNOVATIVO DI ALTERNANZA

Dettagli

istituzioni scolastiche impegnate nei percorsi di Alternanza Scuola Lavoro Nota MIUR prot. 6663/ A00DGOS del 5 novembre 2014

istituzioni scolastiche impegnate nei percorsi di Alternanza Scuola Lavoro Nota MIUR prot. 6663/ A00DGOS del 5 novembre 2014 Interventi formativi per i docenti delle istituzioni scolastiche impegnate nei percorsi di Alternanza Scuola Lavoro DDG MIUR n. 832 del 4 novembre 2014 Nota MIUR prot. 6663/ A00DGOS del 5 novembre 2014

Dettagli

Le prime esperienze in Imprese ed Enti Pubblici (Profili professionali EUCIP e Mercato del Lavoro nel settore ICT)

Le prime esperienze in Imprese ed Enti Pubblici (Profili professionali EUCIP e Mercato del Lavoro nel settore ICT) Programma Liguria - Competenze per l Innovazione Digitale Le prime esperienze in Imprese ed Enti Pubblici (Profili professionali EUCIP e Mercato del Lavoro nel settore ICT) Roberto Bellini - Presidente

Dettagli

I nuovi Istituti Tecnici

I nuovi Istituti Tecnici La riforma del Sistema di Istruzione Secondaria Superiore I nuovi Istituti Tecnici Riorganizzazione ordinamenti scolastici Principali riferimenti normativi: Legge 6 agosto 2008 n. 133 Conversione in legge,

Dettagli

MODELLO PROGETTAZIONE CURRICOLARE DI DISCIPLINA Economia aziendale. classe quinta AFM/SIA

MODELLO PROGETTAZIONE CURRICOLARE DI DISCIPLINA Economia aziendale. classe quinta AFM/SIA MODELLO PROGETTAZIONE CURRICOLARE DI DISCIPLINA Economia aziendale classe quinta AFM/SIA CONTENUTI CURRICOLAZIONE DEI SAPERI MEDIAZIONE DIDATTICA TOMO 1 MODULO DISCPLINARE CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE

Dettagli

AICA per la Scuola e l Università

AICA per la Scuola e l Università AICA per la Scuola e l Università AICA è da sempre vicina al mondo della Scuola e dell Università con importanti iniziative e progetti che si inseriscono nel più ampio obiettivo di: favorire e diffondere

Dettagli

Il Dipartimento individua conoscenze, abilità e competenze in uscita nel biennio e nel triennio ripartite come segue:

Il Dipartimento individua conoscenze, abilità e competenze in uscita nel biennio e nel triennio ripartite come segue: Il Dipartimento individua conoscenze, abilità e competenze in uscita nel biennio e nel triennio ripartite come segue: I AFM / TUR. Introduzione all informatica Conoscenza del pacchetto Office in relazione

Dettagli

Orientamento per il successo scolastico e formativo. PIANO REGIONALE ORIENTAMENTO 2010-2011 USR Lombardia Ufficio X - Bergamo

Orientamento per il successo scolastico e formativo. PIANO REGIONALE ORIENTAMENTO 2010-2011 USR Lombardia Ufficio X - Bergamo Orientamento per il successo scolastico e formativo PIANO REGIONALE ORIENTAMENTO 2010-2011 USR Lombardia Ufficio X - Bergamo 2 I nuovi Licei 3 I nuovi licei LA STRUTTURA DEL PERCORSO QUINQUENNALE Il percorso

Dettagli

INDIRIZZO TURISTICO PIANO DI STUDIO DI ISTITUTO (SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO) DISCIPLINE TURISTICO AZIENDALI

INDIRIZZO TURISTICO PIANO DI STUDIO DI ISTITUTO (SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO) DISCIPLINE TURISTICO AZIENDALI ISTITUTO DI ISTRUZIONE LA ROSA BIANCA CAVALESE (TN) INDIRIZZO TURISTICO PIANO DI STUDIO DI ISTITUTO (SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO) DISCIPLINE TURISTICO AZIENDALI REDATTO A.S. 2012-2013 PREMESSA Ai sensi

Dettagli

Simucenter Regionale per la Puglia: Cultura di Impresa e Scuole in Rete

Simucenter Regionale per la Puglia: Cultura di Impresa e Scuole in Rete Simucenter Regionale per la Puglia: Cultura di Impresa e Scuole in Rete Francesco F. Maiorano, Germana Berardi, Giuseppe V. Clarizio Centro Servizi Dilos Center, I.T.C. D. Romanazzi Via Celso Ulpiani 6/a,

Dettagli

AFM AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING

AFM AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING AFM AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING CLASSE TERZA AFM Correlazioni, calcolo e analisi del fabbisogno Fonti di finanziamento nelle diverse forme giuridiche d impresa Teoria e principi di organizzazione

Dettagli

informatiche europee

informatiche europee Le certificazioni informatiche europee negli istituti tecnici Le certificazioni informatiche europee Linee di tendenza nella scuola italiana Spunti specifici per i nuovi istituti tecnici Paolo Schgör Responsabile

Dettagli

Formazione e certificazione informatica nelle scuole superiori

Formazione e certificazione informatica nelle scuole superiori Formazione e certificazione informatica nelle scuole superiori Cristiana Alfonsi (Fondazione CRUI), Elena Breno (Fondazione CRUI), Mariacarla Calzarossa (Univ. di Pavia e CINI), Paolo Ciancarini (Univ.

Dettagli

MIUR. I nuovi. Istituti Tecnici

MIUR. I nuovi. Istituti Tecnici I nuovi Istituti Tecnici NUOVO IMPIANTO ORGANIZZATIVO 2 SETTORI, 11 INDIRIZZI SETTORE ECONOMICO SETTORE TECNOLOGICO 1. Amministrazione, Finanza e Marketing; 2. Turismo 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia

Dettagli

Oggetto: Corsi serali per studenti lavoratori

Oggetto: Corsi serali per studenti lavoratori Spett.le CONFCOMMERCIO PROVINCIA DI BARI VIA AMENDOLA 172/C 70125 BARI Oggetto: Corsi serali per studenti lavoratori L Istituto Tecnico Economico D.Romanazzi, continuando la sua opera di promozione dell

Dettagli

COSTRUIRE IL FUTURO INSIEME.

COSTRUIRE IL FUTURO INSIEME. COSTRUIRE IL FUTURO INSIEME. CHI È AICA AICA, Associazione Italiana per l Informatica e il Calcolo Automatico, è la prima e più importante associazione dei cultori e dei professionisti ICT. Fondata nel

Dettagli

MIUR. La Nuova Secondaria Superiore

MIUR. La Nuova Secondaria Superiore La Nuova Secondaria Superiore Una Riforma complessiva Con l approvazione del Consiglio dei Ministri del 4 febbraio nasce la Nuova Scuola Secondaria Superiore. E la prima riforma complessiva del secondo

Dettagli

Dirigente Anna Maria AMORUSO. LICEO "BIANCHI DOTTULA"

Dirigente Anna Maria AMORUSO. LICEO BIANCHI DOTTULA I NUOVI LICEI D.Lgs 226/ 05 Moratti D.L 112/ 08 conv L 133/ 08 razionalizzazione uso risorse DPR 89 del 15.03.2010 Gelmini Indicazioni nazionali Liceo Artistico Liceo Classico Liceo Linguistico Liceo delle

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei Catania

Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei Catania Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei Catania Piano dell Offerta Formativa Illustrazione di copertina Fabio Manfrè Una buona scuola sa costruire trame di alleanze educative tra docenti, studenti

Dettagli

Progettazione e valutazione per competenze nei percorsi degli Istituti Tecnici e Professionali

Progettazione e valutazione per competenze nei percorsi degli Istituti Tecnici e Professionali Progettazione e valutazione per competenze nei percorsi degli Istituti Tecnici e Professionali Azione formativa destinata ai docenti di scuola secondaria di II grado afferenti all Istruzione Tecnica e

Dettagli

SCHEDA PER LA PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA DIDATTICHE. Dipartimento di INFORMATICA Classe 3 Disciplina INFORMATICA

SCHEDA PER LA PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA DIDATTICHE. Dipartimento di INFORMATICA Classe 3 Disciplina INFORMATICA Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA www.abba-ballini.gov.it tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379

Dettagli

ISTRUZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO. Indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing

ISTRUZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO. Indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing ISTRUZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO Indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing L indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing, con le sue due articolazioni, si riferisce ad ambiti e processi essenziali

Dettagli

Indirizzo: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING. Classe: 5. Disciplina: Economia Aziendale. Ultimo anno

Indirizzo: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING. Classe: 5. Disciplina: Economia Aziendale. Ultimo anno Indirizzo: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING Classe: 5 Disciplina: Economia Aziendale prof. Competenze disciplinari: Ultimo anno COMPETENZE DESCRITTORI DI ABILITA / PRESTAZIONI 7. Inquadrare l attività

Dettagli

EUCIP4U Certificazioni professionali informatiche nei curricula universitari Progetto nazionale AICA-CINI-CRUI per l inserimento nel mondo

EUCIP4U Certificazioni professionali informatiche nei curricula universitari Progetto nazionale AICA-CINI-CRUI per l inserimento nel mondo EUCIP4U Certificazioni professionali informatiche nei curricula universitari Progetto nazionale AICA-CINI-CRUI per l inserimento nel mondo universitario delle certificazioni europee nel settore ICT 1 Programmi

Dettagli

Competenze e professionalità per l innovazione digitale. Rubrica a cura di Roberto Bellini, Federico Butera, Alfonso Fuggetta

Competenze e professionalità per l innovazione digitale. Rubrica a cura di Roberto Bellini, Federico Butera, Alfonso Fuggetta PROFESSIONE ICT Competenze e professionalità per l innovazione digitale Rubrica a cura di Roberto Bellini, Federico Butera, Alfonso Fuggetta Il tema dell innovazione e della competitività del sistema Italia

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI

SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Indirizzo: SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Classe: 5 Sistemi informativi aziendali a.s 2014/2015 Disciplina: Economia Aziendale prof. Ultimo anno Competenze disciplinari: COMPETENZE DESCRITTORI DI ABILITA

Dettagli

I DIPARTIMENTI DISCIPLINARI

I DIPARTIMENTI DISCIPLINARI I DIPARTIMENTI DISCIPLINARI I Dipartimenti Disciplinari, costituiti dai docenti della stessa disciplina, rappresentano, in base alla legge sull autonomia scolastica, una suddivisione del Collegio dei docenti

Dettagli

QUINTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali)

QUINTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali) Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING -SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Nodi concettuali essenziali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE DOCENTE: Evangelista Antonella MATERIA: Informatica CLASSE: 4 Q Sistemi Informativi Aziendali Anno scolastico 2012-2013 N. ore settimanali nella classe : 5 h

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA Indirizzo Produzioni industriali e artigianali Articolazione Artigianato ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA CARATTERI E FINALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA I percorsi degli Istituti professionali si caratterizzano

Dettagli

Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale

Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale Prot. n. 560 Bari, 25 gennaio 2012 Il Dirigente : Anna Cammalleri BANDO per la selezione di proposte progettuali per attività di ricerca azione in rete verticale tra istituti di istruzione secondaria di

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015

PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015 PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015 La definizione del Programma Il Programma annuale è elaborato ai sensi del Regolamento concernente le istruzioni generali sulla gestione amministrativo -

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DI ECONOMIA POLITICA PER IL QUINTO ANNO

PIANO DI LAVORO ANNUALE DI ECONOMIA POLITICA PER IL QUINTO ANNO PIANO DI LAVORO ANNUALE DI ECONOMIA POLITICA PER IL QUINTO ANNO di Mauro CERNESI Presentiamo una proposta di piano di lavoro di Economia politica per le classi quinte del nuovo ordinamento degli Istituti

Dettagli

PROGETTAZIONE DIPARTIMENTALE 2013-2014

PROGETTAZIONE DIPARTIMENTALE 2013-2014 PROGETTAZIONE DIPARTIMENTALE 2013-2014 La nostra scuola è dotata di Dipartimenti Disciplinari intesi come articolazioni funzionali del Collegio dei Docenti per il sostegno alla didattica e alla progettazione

Dettagli

Prot. n. 10589/c42 Mirano 17/12/2013 PROGETTO INNOVATIVO AUTONOMO DI SPERIMENTAZIONE ASL. 1.Descrizione dell ordinamento e indirizzo di riferimento

Prot. n. 10589/c42 Mirano 17/12/2013 PROGETTO INNOVATIVO AUTONOMO DI SPERIMENTAZIONE ASL. 1.Descrizione dell ordinamento e indirizzo di riferimento ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE "8 MARZO K. LORENZ" Via Matteotti, 42A/3-30035 Mirano - Venezia Tel. 041430955 Fax 041434281 C. F. 90164450273 e-mail: veis02800q@istruzione.it info@8marzolorenz.it pec:

Dettagli

AICA. Associazione Italiana per l Informatica ed il Calcolo Automatico

AICA. Associazione Italiana per l Informatica ed il Calcolo Automatico AICA Associazione Italiana per l Informatica ed il Calcolo Automatico AICA, Associazione Italiana per l Informatica ed il Calcolo Automatico, è la più importante associazione nazionale del settore. Fondata

Dettagli

un luogo per crescere! ISTITUTO TECNICO indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING Articolazioni dal terzo anno SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI

un luogo per crescere! ISTITUTO TECNICO indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING Articolazioni dal terzo anno SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI 1 un luogo per crescere! ISTITUTO TECNICO indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING Articolazioni dal terzo anno AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING RELAZIONI INTERNAZIONALI per il MARKETING SISTEMI

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG66U ATTIVITÀ 72.22.0 ATTIVITÀ 72.60.0 CONSULENZA PER INSTALLAZIONE DI SISTEMI HARDWARE EDIZIONE DI SOFTWARE

STUDIO DI SETTORE UG66U ATTIVITÀ 72.22.0 ATTIVITÀ 72.60.0 CONSULENZA PER INSTALLAZIONE DI SISTEMI HARDWARE EDIZIONE DI SOFTWARE STUDIO DI SETTORE UG66U ATTIVITÀ 72.10.0 CONSULENZA PER INSTALLAZIONE DI SISTEMI HARDWARE ATTIVITÀ 72.21.0 EDIZIONE DI SOFTWARE ATTIVITÀ 72.22.0 ALTRE REALIZZAZIONI DI SOFTWARE E CONSULENZA SOFTWARE ATTIVITÀ

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE PAOLO SAVI VITERBO MODERNI NELLA TRADIZIONE

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE PAOLO SAVI VITERBO MODERNI NELLA TRADIZIONE ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE PAOLO SAVI VITERBO MODERNI NELLA TRADIZIONE INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING INDIRIZZO TURISMO ARTICOLAZIONE SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI ORIENTAMENTO SPORTIVO

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Il Ministro

Ministero della Pubblica Istruzione Il Ministro Ministero della Pubblica Istruzione Il Ministro Prot. n. 1437/A6 Roma, 15 Marzo 2007 Linee di indirizzo EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA STRADALE VISTA la Costituzione della Repubblica Italiana; VISTO il D.P.R.

Dettagli

INFORMATICA. Prof. MARCO CASTIGLIONE ISTITUTO TECNICO STATALE TITO ACERBO - PESCARA

INFORMATICA. Prof. MARCO CASTIGLIONE ISTITUTO TECNICO STATALE TITO ACERBO - PESCARA INFORMATICA Prof. MARCO CASTIGLIONE ISTITUTO TECNICO STATALE TITO ACERBO - PESCARA Informatica per AFM 1. SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE E SISTEMA INFORMATICO ITS Tito Acerbo - PE INFORMATICA Prof. MARCO

Dettagli

Programmazione per la disciplina Informatica PROGRAMMAZIONE DI MATERIA: INFORMATICA SECONDO BIENNIO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING

Programmazione per la disciplina Informatica PROGRAMMAZIONE DI MATERIA: INFORMATICA SECONDO BIENNIO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE TUROLDO ZOGNO Procedura Pianificazione, erogazione e controllo attività didattiche e formative Programmazione per la disciplina Informatica PROGRAMMAZIONE DI MATERIA: INFORMATICA

Dettagli

PROPOSTE PER LA PROGRAMMAZIONE E L INNOVAZIONE DIDATTICA a.s. 2012-2013

PROPOSTE PER LA PROGRAMMAZIONE E L INNOVAZIONE DIDATTICA a.s. 2012-2013 PROPOSTE PER LA PROGRAMMAZIONE E L INNOVAZIONE DIDATTICA a.s. 2012-2013 Elaborate dalla commissione composta dai docenti: Almirante Alfia Cocuzza Mariella Coppa Alessandro D Anna Maria Ferrante Fabrizia

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Orientamento. La scelta dell Istituto Tecnico Economico e i suoi tre indirizzi

Orientamento. La scelta dell Istituto Tecnico Economico e i suoi tre indirizzi Orientamento La scelta dell Istituto Tecnico Economico e i suoi tre indirizzi A cura del Prof. Graziano Galassi (Componente della Commissione Orientamento) IDENTITA DEGLI ISTITUTI TECNICI Solida base culturale

Dettagli

...una scuola di qualità per il tuo futuro!

...una scuola di qualità per il tuo futuro! A conclusione del percorso di studi lo studente è in grado di poter svolgere ruoli e funzioni relative a : rilevazioni dei fenomeni gestionali utilizzando metodi, strumenti, tecniche contabili ed extracontabili;

Dettagli

L AZIENDA APERTA ALLA NUOVA GEOGRAFIA DEL LAVORO. Dal 1985 soluzioni informatiche al servizio delle imprese

L AZIENDA APERTA ALLA NUOVA GEOGRAFIA DEL LAVORO. Dal 1985 soluzioni informatiche al servizio delle imprese L AZIENDA APERTA ALLA NUOVA GEOGRAFIA DEL LAVORO Dal 1985 soluzioni informatiche al servizio delle imprese Fornire soluzioni informatiche su misura che migliorino in modo significativo l efficacia delle

Dettagli

L Alternanza Scuola-Lavoro ASL. Dirigente Scolastico Prof. Paolo Pedullà

L Alternanza Scuola-Lavoro ASL. Dirigente Scolastico Prof. Paolo Pedullà L Alternanza Scuola-Lavoro ASL Dirigente Scolastico Prof. Paolo Pedullà Le norme, i decreti, le linee guida, le sperimentazioni. Legge 53/2003 art. 4 (Riforma Moratti) Decreto Legislativo 77/2005 (Alternanza

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ASSE DEI LINGUAGGI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ASSE DEI LINGUAGGI ANNO SCOLASTICO 2012/2013 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ASSE DEI LINGUAGGI INDIRIZZO CLASSE SEZIONE DISCIPLINA DOCENTE SERVIZI COMMERCIALI - QUINTO ANNO INGLESE QUADRO ORARIO N. ore 3 1. IDENTITA

Dettagli

ICT: NEL 2010 SERVIRANNO 21 MILA PROFESSIONISTI DEL SOFTWARE = (AGI) - Roma, 24 lug. - Il contributo degli specialisti informatici sara' sempre piu'

ICT: NEL 2010 SERVIRANNO 21 MILA PROFESSIONISTI DEL SOFTWARE = (AGI) - Roma, 24 lug. - Il contributo degli specialisti informatici sara' sempre piu' ICT: NEL 2010 SERVIRANNO 21 MILA PROFESSIONISTI DEL SOFTWARE = (AGI) - Roma, 24 lug. - Il contributo degli specialisti informatici sara' sempre piu' importante nel futuro europeo: si stima un fabbisogno

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE

PIANO DI LAVORO ANNUALE Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Sezione Associata: telefono: 025300901 via Karl Marx 4 - Noverasco - 20090 OPERA MI

Dettagli

CERTIFICAZIONE COMPETENZE ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

CERTIFICAZIONE COMPETENZE ALTERNANZA SCUOLA LAVORO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE SCHIAPARELLI-GRAMSCI Sede centrale via Settembrini 4, 20124 Milano tel. 02/2022.931 fax 2951.2285 E-mail schiaparelli@libero.it Sede staccata via Milano 1, 20096 Pioltello

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA

PROTOCOLLO DI INTESA PROTOCOLLO DI INTESA fra la Città di Torino e l Ufficio scolastico territoriale di Torino per lo sviluppo dei tirocini formativi e l avvicinamento all attività di alternanza scuola-lavoro L Ufficio scolastico

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE "ENRICO DE NICOLA" 35028 PIOVE DI SACCO Via G. Parini, 10/c Tel. 049/5841692 049/9703995 Fax 049/5841969 e-mail:denicola@scuolanet.pd.it - Codice Fiscale 80024700280

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA, ARTIGIANATO e SERVIZI ALFREDO AMATUCCI. All. n.9 IeFP

ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA, ARTIGIANATO e SERVIZI ALFREDO AMATUCCI. All. n.9 IeFP ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA, ARTIGIANATO e SERVIZI ALFREDO AMATUCCI Viale Italia n.18-83100 Avellino Sede centrale: Tel.0825 1643184 Fax: 0826 1643182 Succursale: Via Ferrante - tel e fax 0825 36581

Dettagli

SFONDO INTEGRATORE 1. la scuola dell InfanzIa come IstItuzIone e Il ruolo dell Insegnante

SFONDO INTEGRATORE 1. la scuola dell InfanzIa come IstItuzIone e Il ruolo dell Insegnante SFONDO INTEGRATORE 1 la scuola dell InfanzIa come IstItuzIone e Il ruolo dell Insegnante In questo sfondo integratore vengono affrontati i seguenti contenuti dal «Programma d esame» e «avvertenze generali»

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE. QUADRO ORARIO (N. ore settimanali nella classe) 3, di cui 2 in compresenza

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE. QUADRO ORARIO (N. ore settimanali nella classe) 3, di cui 2 in compresenza I.I.S. Fermi Galilei via S. G. Bosco, 17-10073 Cirié (TO) tel. 011.9214575-011.9210546 011.9214590 fax 011.9214267 cod. meccanografico TOIS04900C CF: 92047280018 e-mail: fermi@icip.com email: TOIS04900C@ISTRUZIONE.IT

Dettagli

L OFFERTA FORMATIVA. AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING Articolazione Relazioni Internazionali per il Marketing

L OFFERTA FORMATIVA. AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING Articolazione Relazioni Internazionali per il Marketing L OFFERTA FORMATIVA La nostra offerta formativa, alla luce del Regolamento di Riordino dei Cicli approvato dal Consiglio dei Ministri il 4.2.2010, comprende: A. - Settore Economico: Amministrazione, Finanza

Dettagli

Ore settimanali di lezione: 3 h di cui 2 in compresenza con l insegnante di Lab. di Informatica prof.ssa De Gasperi Emanuela

Ore settimanali di lezione: 3 h di cui 2 in compresenza con l insegnante di Lab. di Informatica prof.ssa De Gasperi Emanuela Anno scolastico 2014 / 2015 Piano di lavoro individuale IIS Bressanone ITE Falcone Borsellino Classe: III ITE Insegnante: AMALFI MARIA Materia: INFORMATICA Ore settimanali di lezione: 3 h di cui 2 in compresenza

Dettagli

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Paciolo D Annunzio liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Sede 2 Sede: Via Alfieri 43036 Fidenza(PR) tel +039 0524 526102 www.paciolo-dannunzio.gov.it VISITE GUIDATE (su prenotazione) MICROSTAGE

Dettagli

INDIRIZZI PER LE ATTIVITÀ DELLA SCUOLA, DELLE SCELTE DI GESTIONE E DI AMMINISTRAZIONE

INDIRIZZI PER LE ATTIVITÀ DELLA SCUOLA, DELLE SCELTE DI GESTIONE E DI AMMINISTRAZIONE MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, UNIVERSITA' E RICERCA Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei Via Mameli, 4-34139 - Trieste tel. +39 040 390 270 / 290 ; fax + ; Fax +39 040 3798970 C.F. - 80023500327; tsps02000r@istruzione.it

Dettagli

Progetto Regionale Salvaprecari ABSTRACT

Progetto Regionale Salvaprecari ABSTRACT Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria Direzione Generale Attuazione Protocollo di Intesa Regione Liguria - MIUR del 4/11/2010 per la realizzazione

Dettagli

Sez. LICEO SCIENTIFICO I.I.S. B F RUNO RANCHETTI

Sez. LICEO SCIENTIFICO I.I.S. B F RUNO RANCHETTI Sez. LICEO SCIENTIFICO I.I.S. B F RUNO RANCHETTI Il Liceo Scientifico G. Bruno, situato in centro a Mestre, vicino al Parco Albanese, è bene inserito nel ricco contesto culturale del Comune di Venezia,

Dettagli

the TECNICO GRAFICO-MULTIMEDIA

the TECNICO GRAFICO-MULTIMEDIA the TECNICO GRAFICO-MULTIMEDIA . Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) Con la Legge n. 5/0, l Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) entra a far parte del sistema educativo con pari dignità

Dettagli

AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA

AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA L'Istituto organizza e promuove varie attività, rivolte espressamente agli alunni del biennio e/o del triennio con obiettivo della specializzazioni per migliorare la

Dettagli

Ilrapportotrascuolaelavoronell UE. L alternanza scuola lavoro nella legge 107/2015

Ilrapportotrascuolaelavoronell UE. L alternanza scuola lavoro nella legge 107/2015 Fabrizio Proietti MIUR Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione fabrizio.proietti6@istruzione.it Roma 5 maggio 2016 La situazione in Italia

Dettagli

RETE TELEMATICA INTEGRATA REGIONALE PER L ALTERNANZA E LA SIMULAZIONE DI IMPRESA

RETE TELEMATICA INTEGRATA REGIONALE PER L ALTERNANZA E LA SIMULAZIONE DI IMPRESA RETE TELEMATICA INTEGRATA REGIONALE PER L ALTERNANZA E LA SIMULAZIONE DI IMPRESA Francesco F. Maiorano, Germana Berardi, Giuseppe V. Clarizio Centro Servizi Dilos Center ITC D. Romanazzi Bari L esperienza

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI DELLA ROCCA FRANCESCO SANDRO. francesco.dellarocca@istruzione.it ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI DELLA ROCCA FRANCESCO SANDRO. francesco.dellarocca@istruzione.it ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail DELLA ROCCA FRANCESCO SANDRO francesco.dellarocca@istruzione.it Nazionalità Italiana Data di nascita 02/04/1968

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... RELAZIONI INTERNAZIONALI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... RELAZIONI INTERNAZIONALI 1 di 6 26/01/2015 11.38 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO TECNICO RELAZIONI INTERNAZIONALI 1. QUINTO ANNO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO TECNICO RELAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

RELAZIONE sul PROGRAMMA ANNUALE (Esercizio finanziario 2014)

RELAZIONE sul PROGRAMMA ANNUALE (Esercizio finanziario 2014) RELAZIONE sul PROGRAMMA ANNUALE (Esercizio finanziario 2014) Predisposta dal Dirigente Scolastico, presentata ai sensi dell art. 2 del D.I. 1/2/2001, n. 44 alla Giunta esecutiva in data 10/02/2014 e al

Dettagli

L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA

L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA Che cos è L indirizzo si caratterizza per lo studio delle lingue straniere in stretto collegamento con il latino e l italiano. L obiettivo primario è far acquisire

Dettagli

Piano dell Offerta Formativa

Piano dell Offerta Formativa Liceo Classico MEGARA Sezione Scientifica annessa Augusta (SR) Piano dell Offerta Formativa Anno Scolastico 2014/2015 Il Liceo MEGARA è una scuola profondamente radicata nella realtà territoriale di Augusta

Dettagli

BILANCIO SOCIALE: LINEE GUIDA REGIONALI IL PRIMO CAPITOLO: L IDENTITA

BILANCIO SOCIALE: LINEE GUIDA REGIONALI IL PRIMO CAPITOLO: L IDENTITA BILANCIO SOCIALE: LINEE GUIDA REGIONALI IL PRIMO CAPITOLO: L IDENTITA 1 LE PAROLE CHIAVE ANALISI DI CONTESTO VALORI E MISSION ISTITUZIONALE VISION DIRIGENZIALE 2 LE CONDIZIONI 1. sistema di raccolta di

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale Direzione Regionale Toscana

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale Direzione Regionale Toscana Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale Direzione Regionale Toscana PROTOCOLLO D INTESA TRA L UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE

Dettagli

Uff. I. - OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING - Informatica e pensiero algoritmico nella scuola dell'obbligo

Uff. I. - OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING - Informatica e pensiero algoritmico nella scuola dell'obbligo Uff. I - OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING - Informatica e pensiero algoritmico nella scuola dell'obbligo Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale per gli Ordinamenti

Dettagli

tel. -095/7252431 - Fax 095/7254848 PIANO TRIENNALE DI INTERVENTO DELL'ANIMATORE DIGITALE PER IL PNSD

tel. -095/7252431 - Fax 095/7254848 PIANO TRIENNALE DI INTERVENTO DELL'ANIMATORE DIGITALE PER IL PNSD Ministero dell' Istruzione, dell'università e della Ricerca CIRCOLO DIDATTICO STATALE "TERESA DI CALCUTTA" VIA GUGLIELMINO 49. 95030 TREMESTIERI ETNEO Codice meccanografico: ctee081004 - Mail ctee081004@istruzione.it

Dettagli

ANALISI SULL ATTIVAZIONE DEL PROGRAMMA CISCO NETWORKING ACADEMY NEGLI ISTITUTI SECONDARI SUPERIORI

ANALISI SULL ATTIVAZIONE DEL PROGRAMMA CISCO NETWORKING ACADEMY NEGLI ISTITUTI SECONDARI SUPERIORI DATA SHEET ANALISI SULL ATTIVAZIONE DEL PROGRAMMA CISCO NETWORKING ACADEMY NEGLI ISTITUTI SECONDARI SUPERIORI Lo scopo di questa ricerca è quello di descrivere il percorso che alcune scuole secondarie

Dettagli

Istituto Tecnico AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING. Profilo di uscita

Istituto Tecnico AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING. Profilo di uscita Istituto Tecnico AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Profilo di uscita Il Perito in Amministrazione, finanza e marketing ha competenze specifiche nel campo dei macrofenomeni economico aziendali nazionali

Dettagli

Marketing e Vendita della Formazione

Marketing e Vendita della Formazione Formazione-azione in: Marketing e Vendita della Formazione Percorso formativo promosso da Cespim srl e CONFAPI in collaborazione con Creattività srl Percorso formativo finanziato dal Fondo FAPI. Struttura

Dettagli

SEZIONE IPSIA. Organizzazione Attualmente la scuola è in grado di fornire i diplomi di qualifica e di stato, così articolati: Indirizzo elettrico

SEZIONE IPSIA. Organizzazione Attualmente la scuola è in grado di fornire i diplomi di qualifica e di stato, così articolati: Indirizzo elettrico SEZIONE IPSIA Organizzazione Attualmente la scuola è in grado di fornire i diplomi di qualifica e di stato, così articolati: Indirizzo elettrico Qualifica di operatore elettrico IeFP triennale Diploma

Dettagli

MIUR. La Nuova Secondaria Superiore

MIUR. La Nuova Secondaria Superiore La Nuova Secondaria Superiore Una Riforma complessiva Con l approvazione del Consiglio dei Ministri del 4 febbraio nasce la Nuova Scuola Secondaria Superiore. E la prima riforma complessiva del secondo

Dettagli

E-learning. Vantaggi e svantaggi. DOL79 Laura Antichi

E-learning. Vantaggi e svantaggi. DOL79 Laura Antichi E-learning Vantaggi e svantaggi vantaggi Abbattimento delle barriere spazio-temporali Formazione disponibile sempre (posso connettermi quando voglio e tutte le volte che voglio) e a bassi costi di accesso

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RIASSETTO ORGANIZZATIVO E DIDATTICO DEI CENTRI PER L ISTRUZIONE DEGLI ADULTI MATERIALI

REGOLAMENTO PER IL RIASSETTO ORGANIZZATIVO E DIDATTICO DEI CENTRI PER L ISTRUZIONE DEGLI ADULTI MATERIALI REGOLAMENTO PER IL RIASSETTO ORGANIZZATIVO E DIDATTICO DEI CENTRI PER L ISTRUZIONE DEGLI ADULTI MATERIALI A fronte del grande obiettivo che nel comma 632 della L.296/06 è posto a fondamento di tutta l

Dettagli

Italiano a classi aperte

Italiano a classi aperte Italiano a classi aperte Liberare molte energie creative Favorire il successo formativo degli alunni Combattere l individualismo Favorire la socializzazione Sperimentare modalità di tutoring nel gruppo

Dettagli

Piano dell Offerta Formativa

Piano dell Offerta Formativa I.S.I.S. DI SETIFICIO PAOLO CARCANO - COMO Piano dell Offerta Formativa Anno scolastico 2014-15 1 Una storia in movimento L ISIS di Setificio Paolo Carcano nasce a Como come scuola per maestranze nel 1869,

Dettagli

La risposta del sistema educativo e formativo al lifelong learning

La risposta del sistema educativo e formativo al lifelong learning I. Fortunato. MIUR 1 La risposta del sistema educativo e formativo al lifelong learning Camerino 18.12. 2008 Il ruolo del Sistema istruzione e della scuola nelle politiche di lifelong learning Considerazioni

Dettagli

DPR275/1999 L107/2015. Durata Annuale Triennale-revisione annuale. Indirizzi Consiglio d Istituto Dirigente Scolastico

DPR275/1999 L107/2015. Durata Annuale Triennale-revisione annuale. Indirizzi Consiglio d Istituto Dirigente Scolastico Prot. 4828/A22 Surbo, 25/09/2015 LINEE DI INDIRIZZO PER LA STESURA DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PER IL TRIENNIO 2015/2018 PREMESSA La Legge 107/2015 di Riforma del sistema nazionale di istruzione e

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ

TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E

Dettagli

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo. Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.it Sito: www.istitutomattei.it INDICE Chi siamo Profilo culturale,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Direzione Generale

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Direzione Generale MIUR.AOODRMA.REGISTRO UFFICIALE(U).0010701.20-07-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Direzione Generale Prot. C24a Ancona, 20 luglio

Dettagli