n.06 Anno XXXXIII Giugno 2016 Sommario ANTITURISMO IN CASA MA OSPITI SODDISFATTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "n.06 Anno XXXXIII Giugno 2016 Sommario ANTITURISMO IN CASA MA OSPITI SODDISFATTI"

Transcript

1

2

3 Sommario Tema del Mese Il piano quadriennale di Asat pag. 2 Un anno di intensa attività pag. 4 Saluti agli oltre 300 presenti pag. 5 Il vivace talk-show finale pag. 6 I big data aiutano il turismo pag. 7 Stelle dell albergatore 2015 pag. 8 Il nuovo Consiglio Direttivo pag. 10 Giovani Assemblea Gat sull alimentazione pag. 12 Vita associativa Assise nazionale a Como pag. 16 Alloggi e camere in nero pag. 17 Ciclabili: sport, turismo, salute pag. 18 Al via i tirocini formativi estivi pag. 20 Rifugisti: dall attesa al protagonismo pag. 22 Vivacità immobiliare nel turismo pag. 24 Prodotto turistico e ambiente pag. 26 I B&B si aprono al family pag. 27 Tearooms more and more appreciated pag. 28 Più vicine ai turisti le farmacie pag. 30 Laghi Un lago che fa arrossire pag. 32 Dolomiti Nuvole nere sul concorso ippico pag. 33 Volare sulle Dolomiti pag. 33 Trentino Marketing Informa I Suoni delle Dolomiti pag. 34 I ritiri estivi del grande calcio pag. 36 Marketing L uso corretto dei Cookie pag. 37 Dubbi Dubbi pag. 39 Cercasi, Affittasi, Vendesi Le proposte del mese pag. 40 Chiusura Editoriale 05/06/2015 n.06 Anno XXXXIII Giugno 2016 In Copertina: Gli albergatori in Assemblea - Luca Libardi confermato presidente Registrazione Tribunale di Trento n 163 R.S. del 17/11/1971 Roc n.5504 del 21/07/1998 Direzione, Redazione, Amministrazione: Via Degasperi, TRENTO - Tel Direttore Responsabile: Roberto Pallanch Comitato di Redazione: Coordinatore Alberto Frioli Davide Cardella, Andrea Rudari, Francesca Maffei, Monica Basile, Laura Licati Abbonamento annuo: 40,00 Editore: Associazione Albergatori ed Imprese Turistiche della Provincia di Trento Via Degasperi, TRENTO Realizzazione: OGP srl - Agenzia di Pubblicità - TRENTO Stampa: Tipografia Esperia - LAVIS Pubblicità: OGP Media - Via dell Ora del Garda, 61 Tel Fax Info: - ANTITURISMO IN CASA MA OSPITI SODDISFATTI Abbiamo celebrato da poco la nostra assemblea annuale, quella che ci ha ufficialmente avviati verso la ricorrenza dei primi settant anni di vita dell Associazione Albergatori del Trentino. Una lunga storia, che ci ha visti crescere e maturare nella nostra organizzazione, come negli anni sono cresciuti il nostro turismo, le località ed i luoghi che lo rappresentano e lo ricordano nell immaginario degli ospiti e dei trentini, le comunità che hanno fondato molta della Roberto Pallanch propria prosperità su questo comparto economico. E proprio nei giorni scorsi, a ennesima riprova del percorso fatto, il nostro mondo è stato ulteriormente gratificato da un prestigioso riconoscimento. Il Trentino Alto Adige si è, infatti, aggiudicato l edizione 2015 del Trivago Online Reputation Ranking, un concorso che ogni anno stila la classifica delle regioni italiane con la migliore reputazione online per quanto riguarda le strutture ricettive. È interessante rilevare che il concorso e il premio non si riferiscono alle bellezze naturalistiche o alle tradizioni storiche o culturali della nostra terra, bensì al sistema di accoglienza complessiva del territorio. Quello che conta è la valutazione, data dai turisti che hanno soggiornato negli hotel trentini e altoatesini, sulla qualità delle strutture e dei servizi degli alberghi che li hanno ospitati e che è resa pubblica e condivisa attraverso le recensioni sui siti online. Questo premio è indice della professionalità e delle capacità degli albergatori trentini, della qualità dell accoglienza negli alberghi, come è confermato tra l altro dall alto livello di fidelizzazione degli ospiti. Eppure, nonostante tutto ciò, ancora c è chi quando parla degli alberghi trentini - anche in pubbliche occasioni - continua a vedere solo problemi o negatività, o come si usa dire, a vedere sempre il bicchiere mezzo vuoto. Alcuni si dilettano a dire che gli albergatori trentini mancano di managerialità, di capacità di fare impresa, di innovazione, di apertura alle nuove opportunità del mercato o alle nuove tecnologie. Non si curano di analizzare e distinguere tra le realtà che funzionano e quelle che sicuramente possono avere problemi più o meno grandi, tra chi è leader sul mercato e fa ottimamente il proprio mestiere e chi invece è affaticato dalla crisi o non trova una dimensione aziendale adeguata ai livelli della complessità dell attività d impresa. Questo premio, che certifica invece la qualità imprenditoriale dei nostri albergatori, lo dedichiamo quindi ai detrattori, agli osservatori disattenti, agli smemorati, ai grilli parlanti che alle aziende del turismo trentino guardano più per stigmatizzarne le debolezze e le difficoltà (che ci possono anche stare) ma che poi faticano a riconoscere e valorizzare ciò che di buono c è. Nell auspicio di un cambio di atteggiamento. Il Direttore Roberto Pallanch

4 Anno XXXXIII - n.6 Giugno 2015 Foto di Paolo Pedrotti Il presidente Libardi nella sala dei lavori all Hotel Trento TEMA DEL MESE IL PIANO QUADRIENNALE DI ASAT PRESENTATO DA LUCA LIBARDI ALLA 69 A ASSEMBLEA PROVINCIALE La 69 a Assemblea ha salutato la riconferma di Luca Libardi alla presidenza di Asat: La scelta del Consiglio Direttivo mi onora e mi impegna a proseguire il lavoro per promuovere e sostenere le ragioni delle nostre aziende e del turismo. Così l esordio di Libardi, che ha proseguito definendo strategie e obiettivi del prossimo Piano strategico quadriennale dell Associazione, che terrà conto delle indicazioni emerse nelle riunioni di questi mesi. La centralità dell impresa e del turismo Libardi ha sottolineato la centralità dell impresa poiché produce reddito, occupazione e benessere non solo per chi vi lavora ma per tutta la comunità ed ha richiamato a maggior senso di responsabilità i singoli, corpi sociali e le istituzioni: C è bisogno di auto imprenditorialità per dare il proprio contributo fattivo alla vita economica e sociale. E doveroso anche un richiamo a come il turismo sia una realtà importante e una opportunità, sia dal punto di vista economico, sia per il contributo che può dare al benessere - nella sua accezione più ampia - della comunità trentina. Purtroppo, spesso si nota un atteggiamento di pregiudizio e, in generale, di antiturismo nell opinione pubblica e anche nei media. Ci si dovrà interrogare su questo come Associazione e come singoli imprenditori e trovare il giusto modo di far capire che questi pregiudizi non hanno motivo di esistere. I rapporti con gli altri attori Libardi rivendica il diritto di intervenire ed essere ascoltati come parte sociale sulle questioni che riguardano lo sviluppo, perché a volte abbiamo l impressione che qualcuno sia considerato più titolato di altri ad esprimere le proprie idee. Sono da migliorare i rapporti con le altre categorie economiche su basi di chiarezza e di possibile condivisione di proposte, ma i rapporti bilaterali con le consorelle associazioni di categoria sono positivi. Da migliorare e rendere concreti i rapporti con le parti sindacali per procurare vantaggi competitivi alle nostre imprese, ai lavoratori e ai nostri collaboratori. Il sistema della promozione La relazione ha toccato quindi il tema della promozione turistica provinciale, chiedendo ulteriori interventi sulla governance per decidere assieme e per non farci imporre le scelte: Ribadiamo che 2

5 TEMA DEL MESE TURISMO e OSPITALITÀ nel l introduzione dell imposta di soggiorno - continua Libardi - è una facile scorciatoia rispetto ad altre soluzioni, quindi confermiamo la nostra contrarietà. Ed è profondamente ingiusto non assoggettare all imposta di soggiorno gli ospiti degli appartamenti ad uso turistico. I rapporti con la Provincia Abbiamo bisogno di un rapporto continuo con il Governo provinciale, nella chiarezza dei rispettivi ruoli - l appunto di Libardi - con maggior coinvolgimento sui temi di nostro interesse. E se alle volte si sono alzati i toni, lo si è fatto perché nei nostri interlocutori abbiamo notato una scarsa capacità di ascolto o la volontà di confronto. Regole della concorrenza Libardi ha poi parlato della shadow economy, riferendosi a chi opera al di fuori delle regole fiscali, sanitarie e di sicurezza e fanno in modo abusivo concorrenza sleale agli esercenti autorizzati e rispettosi delle norme. Non è solo un problema economico, non ci sono nemmeno garanzie sulla qualità dei servizi erogati: un fenomeno su cui Federalberghi a livello nazionale ha avviato un azione di sensibilizzazione e di contrasto in collaborazione con la Guardia di finanza e i Comuni. Alessandro Nucara direttore di Federalberghi Foto di Paolo Pedrotti Alcuni punti del piano strategico Il presidente ha anticipato alcuni punti che saranno introdotti nel Piano strategico, a partire dal riconoscimento del valore di ogni associato, riferimento delle scelte del nuovo gruppo dirigente, e dalla volontà di rafforzarne la partecipazione e il coinvolgimento. Per questo verrà anche ammodernato lo statuto associativo. Confermiamo poi la nostra grande attenzione rispetto alla formazione e all istruzione nonché al rapporto tra imprese e mondo della scuola, così come già positivamente accaduto per i tirocini estivi e per l apprendistato stagionale per il conseguimento della qualifica o del diploma professionale. Asat sarà impegnata anche sul fronte del lavoro e del welfare, a maggior ragione ora che nella Commissione provinciale per l impiego siede ufficialmente un rappresentante delle aziende del turismo. Rimane fondamentale ed ineludibile il tema della redditività delle aziende, fortemente contratta in questi anni sia per i costi, sia sul fronte dei ricavi, nonostante la diminuzione del livello di tassazione a livello locale con la manovra di bilancio dello scorso anno. Si dovrà continuare il lavoro per migliorare la conduzione manageriale delle nostre aziende ed accrescere i ricavi. Ma anche la promozione turistica, avrà bisogno di essere estremamente professionale ed innovativa. Innovazione e nuove tecnologie La capacità del turismo trentino di innovare e di raggiungere valori di eccellenza, è stata testimoniata anche recentemente dal premio consegnato da Trivago per la qualità offerta dai nostri alberghi. Questo rimane un obiettivo cruciale da perseguire, se solo pensiamo all esplosione delle tecnologie informatiche, dell utilizzo dei social media e dei siti di vendita on line nelle nostre aziende e sul territorio. Asat vede di buon occhio il potenziamento della rete in banda larga. Ed ecco perché il tema centrale dell assemblea (affrontato dal prof. Glauco Mantegari, vedi pagina 6): # Turismo # Bigdata # Innovazione. Infatti, in questi anni sono cresciuti in modo esponenziale strumenti social, blog, twitter, Instagram, Facebook per citarne alcuni. Il mondo alberghiero ne è stato e continuerà ad esserne interessato. Tutto quello che facciamo, che ci diciamo i nostri comportamenti di acquisto, i nostri viaggi, i nostri desideri sono costantemente monitorati e utilizzati per costruire politiche commerciali e di marketing. Nel nostro mondo si possono utilizzare queste analisi per studiare i mercati turistici e quindi per delineare prodotti e per una politica turistica più consapevole ed incisiva: Da questo punto di vista ha continuato Libardi - come sistema turistico trentino sapremo inserirci in questo mondo e sfruttarne le opportunità? Credo che dobbiamo seriamente impegnarci in questa direzione, come aziende e soprattutto con una politica turistica all altezza dei tempi e della complessità. Libardi ha chiuso la sua relazione con un Arrivederci al prossimo anno, che dovrà essere ben festeggiato in quanto il settantesimo dalla fondazione di Asat. 3

6 Anno XXXXIII - n.6 Giugno 2015 UN ANNO DI INTENSA ATTIVITÀ NELLA RELAZIONE DEL DIRETTORE I RISULTATI RAGGIUNTI Roberto Pallanch Foto di Paolo Pedrotti Al direttore di Asat Roberto Pallanch è spettato il compito di coordinare i lavori assembleari e di tracciare gli aspetti salienti delle azioni e degli obiettivi perseguiti nel corso dell anno, un attività che coinvolge il Presidente, la Giunta Esecutiva, il Consiglio Direttivo e la struttura operativa. Indirizzi e stimoli arrivano nel confronto e nel rapporto con istituzioni e parti sociali, ma anche direttamente dalle osservazioni e sollecitazioni degli associati. Le stesse riunioni convocate per il rinnovo degli organi sociali hanno evidenziato partecipazione ed interesse, confermando che Asat è soggetto e luogo di confronto, di riflessione e di proposte costruttive. Le riunioni sul territorio hanno coinvolto 423 associati, che hanno rinnovato i 24 consigli sezionali nonché il Consiglio Direttivo provinciale, oggi composto da 17 donne e 38 uomini. Intenso il lavoro di lobbying sulla riforma del sistema della promozione, con la forte presa di posizione pubblica contro l introduzione dell imposta di soggiorno, l elaborazione di un documento contenente la nostra proposta, la presenza al Tavolo istituzionale promosso dalla PAT; gli incontri di condivisione con Confcommercio, con Trentino Sviluppo e con Presidenti e Direttori delle Apt. Sulla riforma del turismo, Asat è riuscita ad ottenere che i gestori (ed i loro familiari) degli alberghi e delle altre strutture ricettive accompagnino i loro ospiti sul territorio; che si consenta l accesso in motoslitta ai rifugi ed ai pubblici esercizi sulle piste da sci; la non necessità dei requisiti di capacità finanziaria per offrire un pacchetto turistico ; l eliminazione della comunicazione e della esposizione nelle camere dei prezzi massimi giornalieri per l alloggio. Infine, si è ottenuto lo scorporo di Trentino Marketing da Trentino Sviluppo, una presenza qualificata degli operatori turistici negli organi esecutivi delle Apt e la proroga al 1 novembre 2015 dell introduzione della tassa di soggiorno. Con il rinnovo degli organi della Camera di Commercio di Trento, il nostro past president Natale Rigotti è stato nominato presidente di Accademia di Impresa. Tra le altre attività di Asat, prosegue il Progetto di Benchmarking (coinvolte 137 aziende), il sostegno ai Club di Prodotto, la collaborazione con l associazione B&B di qualità, la partecipazione ad iniziativa di solidarietà internazionale, l attività di supporto al Gruppo Giovani Albergatori. Continua altresì l attività di formazione anche in accordo con le Scuole Alberghiere, l Alta Formazione Professionale e l Università. Significativi a tal proposito i già ricordati accordi in materia di tirocini e apprendistato. Vi è poi la gestione della formazione tramite For.Te., uno dei più importanti Fondi interprofessionali per la formazione continua. Più di lavoratori sono stati formati gratuitamente grazie a questa attività e si sta già progettando la partecipazione ai nuovi bandi. Da quest anno è attivo il CAT - Centro di Assistenza Tecnica per il turismo - che svolge in favore delle imprese attività di consulenza, formazione e aggiornamento in varie materie, nonché attività di indagine di mercato e di osservatorio di settore. Da sottolineare, infine, il lavoro svolto con l Associazione Gestori Rifugi anche in seno al Coordinamento Nazionale ed alla Commissione Rifugi istituita da Federalberghi. Gli ospiti all assemblea di Asat Foto di Paolo Pedrotti 4

7 TEMA DEL MESE TURISMO e OSPITALITÀ nel SALUTI AGLI OLTRE 300 PRESENTI DAL SINDACO DI TRENTO, DALLA SEZIONE LOCALE, DAI GIOVANI Alessandro Andreatta Natale Rigotti Francesca Maffei Foto di Paolo Pedrotti Foto di Paolo Pedrotti Foto di Paolo Pedrotti Numerose autorità ci hanno onorato della loro presenza nella 69 a assemblea: il Commissario del Governo, membri del Parlamento e del Consiglio Provinciale, i rappresentanti della Camera di Commercio e del mondo imprenditoriale, molti dirigenti e funzionari dei servizi provinciali con cui Asat spesso lavora e si confronta. A nome della città, ha portato un breve saluto il sindaco Alessandro Andreatta, che ha lanciato un appello ad instaurare tra istituzioni da un lato e operatori del turismo dall altro un rapporto fiduciario, simile a quello che, tra albergatore e ospite, sta alla base del successo di una vacanza. Gli albergatori non devono essere altro rispetto alle istituzioni ma lavorare molto di più insieme. Ha poi sottolineato i progressi fatti da Trento come città turistica grazie alla passione, la professionalità e la qualità del servizio messe in campo dagli operatori. Ha poi suggerito, l ipotesi di un nuovo prodotto turistico, il Turismo architettonico inedito da noi ma già presente in Alto Adige. Trento e altri centri offrono a un target di clientela interessata edifici di forte interesse storico e culturale, oltre che modello di soluzioni architettoniche modernissime e ben degne di una visita. Prima di lui Natale Rigotti, in qualità di presidente della sezione locale Trento-Monte-Bondone-Valle dei Laghi, ha dato il benvenuto ai colleghi arrivati da tutta la provincia. Ha sottolineato quanto la città capoluogo, nell ambito dell offerta turistica e alberghiera in particolare, abbia elevato i suoi standard di qualità. Soprattutto, e si potrebbe dire esclusivamente, grazie al coraggio imprenditoriale di investire nella qualità dell offerta messo in campo dagli operatori del settore, dai nostri colleghi che però ora si sentono soli nel fronteggiare una crisi che pare non finire mai. Il carico fiscale, il caos normativo e gli impegni d investimento assunti sembrano non voler dare tregua. Il saluto da parte del Gruppo Giovani Albergatori, è stato portato da Francesca Maffei, presidente degli junior di Asat. Sentiamo quanto mai nostro il tema centrale dell Assemblea - ha esordito, perché gli hastag turismo big data chiamano in causa soprattutto gli albergatori giovani. Saranno loro, i Millennians dell ospitalità nati tra il 1977 e il 2000, a confrontarsi tra poco con i Millennians del turismo, prossimi (entro 20 anni) a diventare la fascia più numerosa degli ospiti che vorranno confrontarsi con una mentalità altrettanto giovane. I GAT si stanno preparando lungo un iter formativo aperto a tutte le innovazioni e potenzialità insite nel big data. Intanto - ha spiegato Maffei - il Gruppo si infoltisce e abbassa la sua età media, guarda sempre più ad aggiornamenti internazionali e approfondimenti multidisciplinari. Prossimo appuntamento, dopo i viaggi di studio in Svizzera, è quello in Sierra Nevada. L assemblea annuale GAT al Pineta Hotels di Coredo era aperta agli junior di Coldiretti. Indicativo di crescente attenzione alle tematiche generali della comunità sono anche le numerose candidature di Giovani alle elezioni comunali, ai CdA delle Apt, ai direttivi delle Pro Loco. Aver vinto o meno non importa. Importante è essersi confrontati con interlocutori che non sempre, anzi quasi mai, hanno la stessa visione, è il saggio incoraggiamento della presidente. 5

8 Anno XXXXIII - n.6 Giugno 2015 Foto di Paolo Pedrotti Da sx Paolo Mantovan, Michele Dallapiccola, Luca Libardi e Alessandro Nucara TEMA DEL MESE IL VIVACE TALK-SHOW FINALE ANCORA TROPPO ANTITURISMO IN TRENTINO? La 69 a Assemblea s è chiusa con facce soddisfatte e applausi. Era pronto il gustoso buffet preparato con maestria dal personale del Grand Hotel Trento. Risuonavano ancor gli applausi per l inedita passerella che il presidente Luca Libardi aveva offerto al suo neoeletto direttivo provinciale. Ogni componente si presentava alla sala dei lavori assembleari ancora strapiena e per ognuno un grande applauso esprimeva stima e gradimento. Gli associati ASAT si sentono in buone mani. Fino a poco prima spazio alla tavola rotonda, altro vivace segmento dei lavori. Tra Libardi, l assessore provinciale al turismo Michele Dallapiccola e Alessandro Nucara direttore generale di Federalberghi, regia di Paolo Mantovan del quotidiano Trentino. Dai relatori esplicita, combattiva esposizione del proprio punto di vista. C è ancora troppo antiturismo sedimentato, per vari motivi, nelle istituzioni e nella mentalità trentina? Un piccolo esempio arriva dai Comuni che programmano lavori pubblici rumorosi in periodi di picco turistico, quando l ospite chiede solo riposo e silenzio. Pesa di più lo squilibrio degli incentivi pubblici: Il turismo, anche per l indotto che diffonde, merita considerazione almeno pari alle altre categorie. Ma non avviene e noi riteniamo nostro diritto sollecitare, stimolare, così Libardi. L assessore si schermiva, con ironia: Trovo difficile collegarmi all encefalo (sic!) degli albergatori. La difficoltà gli era prontamente ricambiata, tra gli applausi, per la decifrazione dell encefalo dei politici. Tempi, interventi, indirizzi Tema molto sentito i tempi pubblici per risolvere i problemi del turismo. Si è fermi all enfasi dei numeri/arrivi/presenze. In una situazione economica allo stremo, meriterebbe più analisi la capacità di spesa del turista, decisiva per la redditività e la stessa continuità aziendale. Sulla carente interconnessione tra Trentino Marketing e singole APT, non basta dire noi diamo gli indirizzi e i territori gli applichino. Come nel caso della Guest Card, già discutibile come ennesima gratuità, doveva essere strumento unitario per il Trentino. Invece - punge Libardi - ognuno la interpreta come meglio crede, e si crea confusione. Per l assessore invece, gli albergatori, pur liberi di scegliere, dovrebbero fideisticamente privilegiarla come strumento di un offerta personalizzata. Più produttivo in quest opera, creare in Trentino Marketing una task force che - dicono gli albergatori - osservi i nostri competitors. Anche avvicinare la data del 2019, indicata dall assessore per la banda larga. Sentirsi dire stiamo studiando, ci stiamo attrezzando, ma saremo i primi in Italia non tranquillizza l imprenditore che ogni mattina si mette di fronte ai suoi bilanci. Sui big data e l orizzonte innovativo che aprono (vedi anche p. 7) Nucara ha precisato che si dovrà garantire la privacy e solo poi saranno libero strumento di politica turistica. La singola azienda alberghiera, spesso famigliare e micro, non ce la fa ad attrezzarsi. Serve quindi decidere tra privato e pubblico, un mix di entrambi. E ad ogni modo - ha rilanciato Libardi - meno tavoli informali, da poco proposti e già poco credibili. Più impegno invece si metta nell aprire per due terzi i direttivi Apt ad operatori turistici portatori di concretezza. Nucara ha approfondito anche la shadow hospitality, la domanda&offerta mediata dal web tra privati per l alloggio, ma anche di ristorazione (social eating). La concorrenza sleale con alberghi e ristoranti certificati è palese. Va contrapposto il principio stesso servizio, stesse regole. Altrimenti a rimetterci in igiene e sicurezza è lo stesso cliente. Anche qui servono tempi rapidi per aggiornare le regole all avvento del digitale. 6

9 TEMA DEL MESE TURISMO e OSPITALITÀ nel I BIG DATA AIUTANO IL TURISMO RIPORTA TUTTO QUEL CHE DICONO GLI OSPITI Il prof. Glauco Mantegari Foto di Paolo Pedrotti Tutto quello che entra nella rete attraverso social network, sim telefoniche, GPS, e-commerce e quant altro, lascia una traccia. Milioni di segnali lanciati ogni secondo in tutto il mondo alimentano un turbinare incessante e planetario di granellini di sabbia, ognuno con un suo sedimento semantico che oggi si può cogliere, tradurre, interpretare o, come si dice, datificare, vale a dire elaborare in dati catalogabili per gruppi, per aree e categorie omogenee che più interessano. Questo sono i big data. Il raccoglitore cosmico che è la rete può dare una mano al turismo. Se ne era parlato alla Assemblea nazionale di Federalberghi di Trieste e alla recente assemblea generale di Asat ha costituito il tema di approfondimento. Lo ha sviluppato Claudio Mantegari del Collective Sensing Research al Dipartimento di Geoinformatica dell Università di Salisburgo. Partendo dall esempio classico dei turisti presenti in centro a Milano. Attraverso i dati del traffico telefonico si possono conoscere i loro flussi, data di arrivo e partenza, spostamenti in area meneghina o italiana, i trasferimenti (Venezia o verso Firenze, ma perché non il Garda?), la disponibilità di spesa, il sentiment che condividono via internet sulla loro vacanza con amici o conoscenti. Il sistema geoinformatico permette quindi di individuare, in base al profilo dell utenza, i mercati turistici su cui investire o da lasciar perdere. Il turismo con i suoi portali di prenotazione e l apertura al mondo dei social network si muove già in avanguardia verso questo orizzonte di innovazione. È la conferma - commenta il presidente Luca Libardi - di quanto Asat sostiene da tempo. I turisti non sono tutti uguali, i numeri di arrivi e presenze, disponibili con mesi di ritardo, non trasmettono un quadro preciso della situazione come servirebbe nel nostro lavoro, anzi nascondono molto del reale impatto economico sulla già intaccata marginalità delle nostre aziende. Da qui la richiesta: Il sistema turistico trentino si attrezzi in tempi rapidi a queste metodologie innovative. I big data non sono ancora alla portata dei piccoli hotel a conduzione familiare, ma su comportamenti collettivi, spostamenti, rapporto tra luoghi, persone e cose sono riferimenti dai quali l operatore turistico non può prescindere. Oggi il turista che arriva in Trentino è conosciuto meglio - rileva Libardi - da Booking.com che da Trentino Marketing. Ma a Booking dobbiamo corrispondere commissioni tra il 15 e il 20% di quanto arriva in albergo, soldi che vanno a finire all estero quando invece sarebbe meglio se finanziassero Trentino Marketing. Un Grande Orecchio Universale, quindi, sempre aperto a captare contenuti, tono e temi delle nostre conversazioni on line potrebbe far sorgere problemi di privacy. In effetti c è chi li ha sollevati e chi ci sta lavorando a tutela. Ma è evidente che, per il turismo e non solo, i big data sono un opportunità nuova di avvicinamento alla persona e alla personalizzazione dell offerta. Quindi una strada da esplorare in fretta. GLI SPONSOR DELL ASSEMBLEA ANNUALE Abbiamo avuto il piacere di ospitare alla 69 a assemblea gli sponsor che ci accompagnano nel corso dell anno sulla nostra pubblicazione Turismo e Ospitalità nel Trentino e che qui ringraziamo. Negli spazi attigui alla sala dove si sono svolti i lavori, hanno esposto e presentato i propri prodotti: Autoindustriale, Gruppo Giovannini, N&W Global Vending, Nice Informatica, Tiroler Assicurazioni, Vimar. 7

10 Anno XXXXIII - n.6 Giugno 2015 LE NOSTRE STELLE DELL ALBERGATORE MARCO GAROLLO. CON IL LAGO DA SEMPRE NEL CUORE Una coraggiosa e creativa attività per Levico e l intera comunità Marta Garollo con Viola e Libardi Marco Garollo, classe 1931, nasce in una famiglia di albergatori di Levico Terme che nel corso degli anni aveva trasformato uno storico locale/osteria in un accogliente e grazioso albergo. Nel 1958 quando Marco decide di sviluppare ulteriormente in proprio l impresa familiare ed inizia la costruzione dell Hotel Levico, scegliendo un area ALBINO MATURI. IL SALTO SULL ULTIMA NAVE PER L AMERICA Poi lo splendido, costruttivo e innovativo ritorno a Madonna di Campiglio Anna Maturi riceve la stella dal senatore Panizza Foto di Paolo Pedrotti Foto di Paolo Pedrotti Albino Maturi, nato a Pinzolo nel 1927, a 12 anni emigra negli Stati Uniti riuscendo a Napoli a saltare sull ultima nave, il Conte di Savoia, con permesso di attraversata. A Detroit la famiglia è attesa dal padre Vigilio, già inserito in una comunità di rendenesi alla ricerca di un vivere meno sacrificato. Il ragazzo condivide con i suoi grandi sacrifici che permettono di apria quei tempi deserta e lontana dal centro. Furono in molti a considerare avventata la scelta che il giovane Marco aveva operato. Sarà la storia a dargli ragione, considerando tutte le pertinenze e gli spazi che oggi si stanno rivelando sempre più necessari per costruire uno stabile alberghiero. Due anni dopo, il 2 giugno, il nuovo Hotel Levico veniva ufficialmente aperto e iniziava la sua lunga storia di ospitalità, e per quattro anni, fino al 1964, venne utilizzato come sede estiva della scuola alberghiera levicense. Marco Garollo si impegna anche nella vita associativa, facendo parte per molti anni del direttivo ASAT di Levico Terme e assieme alla moglie Angela con le figlie Marta, Claudia e Monica, continua nel frattempo il suo cammino imprenditoriale con umiltà e costanza. Nell estate del 1999 passa il timone dell Hotel Levico nelle mani della figlia Marta che, assieme a Mauro, ha raccolto con entusiasmo l intuizione, l idea, il sogno, l impresa e tutto il lavoro della vita di Marco Garollo. re due supermercati. Nel 1946 il padre Vigilio Maturi rientra in Italia acquista l Hotel Zeledria e Villa Farina, più tardi Hotel Majestic, nella piazzetta centrale di Madonna di Campiglio. Alla fine degli anni 40 rientra anche Albino e ripropone nel paese natale i progetti innovativi maturati nell esperienza americana. Nel 1960, apre l Hotel Majestic, con ristorante, tavola calda che sforna piatti veloci, la Taverna Holiday Inn che ospiterà cantanti come Adriano Celentano. Oggi Albino Maturi è più che mai attivo nell hotel, 4 Stelle, 43 camere, 87 posti letto, lounge, ristorante, spa panoramica nello splendido team al quale collaborano la moglie Elvira, le figlie Barbara, Elena ed Anna e s affacciano 4 nipotini. Dagli anni 60, pionieristicamente, ha rappresentato Campiglio in Italia Nostra battendosi contro le speculazioni distruttive della naturale bellezza del Brenta. Ha fatto parte del direttivo di ASAT e, fondatore e presidente dello storico gruppo dei Rampagaroi della Val Rendena, assieme al suo grande amico e guida alpina Clemente Maffei ha sempre insegnato a turisti e giovani locali a vivere la montagna nel totale rispetto del suo ambiente. 8

11 STELLE DELL ALBERGATORE TURISMO e OSPITALITÀ nel CONFERITE DA ASAT PER L ANNO 2015 ROLANDO STENGHELE. MEZZO SECOLO DI ALBERGO E FAMIGLIA Sempre al fianco della amatissima e indimenticabile moglie Maddalena S.E. Francesco Squarcina e Rolando Stenghele Foto di Paolo Pedrotti Rolando Stenghele nasce a Lavarone nel A 15 anni è alunno della Scuola Alberghiera alla Mendola e durante le vacanze fa il cameriere all Elba, a Ortisei e a Campiglio. Fondamentali per la promozione da cameriere a maitre sono i sette anni in Germania, soprattutto ad Hinterzarten nella Foresta Nera. Qui conosce una ragazza altoatesina, Maddalena Faller, che diventerà l amatissima moglie, scomparsa due anni or sono. Nel 1968 la famiglia, benedetta dalla nascita di Daniela e Barbara, torna in Italia e i marchi risparmiati diventano l Hotel Capriolo sugli Altipiani Cimbri, oggi Residence Hotel gestito dalle figlie affiancate da Alex 18 anni e Stefania di 15, alunni del Liceo turistico. Nella lunga attività nella sua comunità, Stenghele ha presieduto la locale sezione Asat, è stato membro del consiglio provinciale associativo e figura di riferimento nelle maggiori iniziative locali, dai Convegni politici nazionali alle Olimpiadi del Cinema, dalla Millegrobbe a realizzazioni come Neveland. Unico irresistibile hobby, la caccia, fino alla presidenza nell associazione nazionale degli istruttori dei cani da recupero. Oggi Rolando Stenghele, con sempre nel cuore la memoria della moglie, tiene vivi in azienda l entusiasmo e la passione per un lavoro complesso, difficile, ormai quasi irriconoscibile rispetto a un tempo. MARIO ZUCCHELLI. VITA NELL OSPITALITÀ E NELLA SOCIETÀ Il costante impegno tra albergo, turismo, ASAT e bene comune Foto di Paolo Pedrotti Luca Libardi premia Mario Zucchelli Mario Zucchelli, rivano classe 1937, arrivò al turismo dopo brevi esperienze giovanili nel commercio e nell artigianato, grazie al lavoro stagionale al DuLac in estate e a Campiglio in inverno. Passò poi all Hotel Bellavista e infine al Weizmann Hotel Paradiso sul lungolago Conca d Oro di Torbole che rilevò e portò, con alcune ristrutturazioni, agli attuali 50 posti letto. Zucchelli ha sempre coltivato due passioni, entrambe con successo. Per quella alberghiera ha trovato la fondamentale collaborazione in azienda della moglie Francesca Manoscalco e in Asat ha rivestito ruoli importanti per più mandati, come vicepresidente, membro della giunta e del direttivo provinciale. In municipio a Riva è stato via via consigliere, assessore e infine presidente del consiglio, sempre partecipe e protagonista nelle scelte amministrative e sociali dell Alto Garda. La Stella di Asat mi onora dice e la considero riconoscimento alla serietà che ho sempre cercato di mettere nel mio impegno associativo. Ma vorrei dire una parola ai giovani che stanno avanzando con le loro idee e i loro progetti in un turismo molto cambiato: mettano attenzione estrema a salvaguardare il nostro ambiente. È già appesantito, oggi sopporta solo interventi a consumo di territorio zero. Penso che, per non autodistruggerci come altri luoghi che erano ricercatissimi e adesso non lo sono più, dovremmo fermarci anche noi come alberghi. 9

12 Anno XXXXIII - n.6 Giugno 2015 IL NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVO RINNOVATA LA GOVERNANCE DELL ASSOCIAZIONE Questi sono i 48 componenti del nuovo Direttivo di Asat per il 2015/19 e le rispettive sezioni di appartenenza, contraddistinti da oltre il 30% di rappresentanza femminile. Alta Fassa: Filippo Debertol (P), Alessandro Anesi, Osvaldo Debertol, Walter Nicolodi Centro Fassa: Celestino Lasagna (P), Gianmaria Chiocchetti, Paolo Peiretti, Vincenzo Rasom Moena: Davide Moser (P), Patrizio Prandi Val di Fiemme: Diego Zorzi (P), Stefano Craffonara, Rita Dallabona, Maria Manuela Felicetti Primiero/San Martino di Castrozza: Renzo Esposito (P), Pierantonio Cordella, Germano Toffol Trento/Monte Bondone/Valle dei Laghi: Natale Rigotti (P), Maria Teresa Lanzinger, Omero Levantini Levico: Walter Arnoldo (P), Fabrizio Moschen, Stefania Angeli Bassa Valsugana e Tesino: Ermanno Dall Oglio (P) Altopiano Pinè: Clara Pedrelli (P) Caldonazzo: Daniele Polla (P) Lavarone: Cecilia Bolzon (P) Folgaria: Barbara Toller (P) Rovereto/Vallagarina: Mauro Nardelli (P), Enrica Bettini Alto Garda e Ledro: Elisa Ressegotti (P), Alberto Bertolini, Francesca Spagnolli, Paolo Negri Comano: Paolo Brunelli (P), Alessandro Alimena Val del Chiese: Ferruccio Luzzani (P) Pinzolo: Cecilia Maffei (P), Maria Cristina Valduga Madonna di Campiglio : Christian Armani (P), Ezio Alimonta, Anna Maturi Passo Tonale: Stefano Negri (P), Michele Veclani Valle di Sole: Enzo Monari (P), Gianni Battaiola, Danilo Vichi Valle di Non: Leonardo Fellin (P), Elisabetta Biasi Fai: Daria Armanini (P) Andalo: Lara Toscana (P), Michele Viola Molveno: Fabio Mori (P), Daniela Meneghini La Giunta esecutiva provinciale (da sinistra a destra): Michele Viola, Alberto Bertolini, Natale Rigotti, Paolo Brunelli, Francesca Maffei, Celestino Lasagna, Pierantonio Cordella, Luca Libardi (presidente), Osvaldo Debertol, Maria Manuela Felicetti, Ezio Alimonta, Christian Armani, Gianni Battaiola. Foto di Paolo Pedrotti I componenti della nuova giunta 10

13 TEMA DEL MESE TURISMO e OSPITALITÀ nel 11

14 Anno XXXXIII - n.6 Giugno 2015 ASSEMBLEA GAT SULL ALIMENTAZIONE PROSEGUE LA PARTNERSHIP CON I GIOVANI COLDIRETTI Foto di Paolo Pedrotti Francesca Maffei Si è svolta a Coredo, presso il villaggio albergo Pineta Hotels nel verde scenario della Val di Non - e visto il tema dell evento, la scelta della location non poteva essere diversa e più azzeccata - l assemblea annuale dei Giovani Albergatori Trentini. Si tratta dell appuntamento più importante per i GAT che, per loro stessa scelta, rappresenta un imperdibile momento di confronto, formazione e divertimento, oltre che un occasione per ritrovare vecchi amici e fare nuovi incontri. L assemblea di quest anno è stata inoltre l occasione per proseguire con la partnership sviluppata da anni tra i GAT e Coldiretti Giovani Impresa, iniziativa che ha fatto vincere ai GAT il premio Federalberghi Giovani Albergatori dell anno e il premio Euregio Il turismo incontra l agricoltura. Seguendo un canone ormai consolidato, l incontro si è incentrato su un contenuto specifico. Come ha ricordato la presidente Francesca Maffei nei saluti iniziali, vista la concomitanza con Expo 2015 si è scelto il tema Turismo & Alimentazione, proprio con la partecipazione diretta di Coldiretti Giovani Impresa, presente con giovani agricoltori trentini che hanno illustrato agli ospiti le proprie specialità. Di fronte ad una settantina di presenti, gli onori di casa sono toccati al giovane neo sindaco di Predaia Paolo Forno, dopo il quale è intervenuto Gianluca Barbacovi che ha portato il proprio saluto come presidente dei giovani di Coldiretti: È molto importante il lavoro che stiamo facendo con voi GAT perché insieme presidiamo e vendiamo un territorio anche attraverso il cibo che offriamo. Riusciamo a trasmettere emozioni importanti ai nostro clienti. Il giovane presidente ha poi ricordato le esperienze positive, anche dal punto di vista turistico, delle fattorie didattiche e delle aziende agricole aperte ai turisti. Ad andare ancora più sul concreto dell importanza di una buona e corretta alimentazione ci ha pensato Michele Pizzinini, medico specialista in scienza dell alimentazione. Il dietologo trentino ha sottolineato come nei secoli anche il nostro corpo sia cambiato rispetto ai nuovi alimenti che troviamo in tavola. Diecimila anni fa mangiavano solo alimenti cacciati o trovati in natura. Ma molti cibi oggi sono manipolati, ne sono esempio i problemi legati al glutine. Rispetto ai nostri antenati, consumiamo in quantità molto maggiore cereali e derivati del latte, abbiamo ridotto il consumo di carne e vegetali. Un consiglio per mangiar bene e sano? Nutrirsi al mattino non fa ingrassare, quindi si può consumare quello che si vuole. Bisogna mangiare molto meno la sera, poiché è durante la notte che si sviluppano i grassi che ci rimangono addosso. Mantenendo il format dello scorso anno, si è poi svolto il talk show intitolato Turismo & alimentazione: ambasciatori di un gusto sano al quale hanno partecipato, coordinati dalla Maffei, il presidente senior Luca Libardi, l Assessore Da dx Dallapiccola, Battistello, Libardi, Maffei 12

15 GIOVANI TURISMO e OSPITALITÀ nel Gianluca Barbacovi provinciale al Turismo e all Agricoltura, Michele Dallapiccola e la responsabile di Campagna Amica Trentino, Barbara Battistello. L agricoltore è custode del territorio - ha esordito quest ultima - ma dobbiamo fare rete con gli altri soggetti interessati. Possiamo contare sulla trasparenza e sulla tracciabilità dei nostri prodotti, da quali mani arrivano, da quale filiera. Poi possiamo valorizzare il biologico, la naturalità. Dal canto suo Libardi ha evidenziato come il turismo enogastronomico nella nostra provincia è praticato solo in alcune zone e durante pochi giorni dell anno. Ma la tradizione gastronomica è comunque una componente importante della nostra ospitalità, pensiamo alle mele, i piccoli frutti, i formaggi, il pesce d acqua dolce, qualche buon vino. Rimane tuttavia da risolvere il problema della rete distributiva: L albergatore non può spostarsi continuamente per approvvigionarsi dei prodotti agricoli locali. Sarebbe interessante portare chi produce all interno delle aziende alberghiere, aprendole a chi racconta le proprie storie, porta i propri frutti della terra. Rimane infine il problema dei costi di alcuni prodotti trentini, che purtroppo non sono assolutamente in linea con quelli di prodotti italiani assimilabili. L assessore Dallapiccola ha insistito sul ruolo che deve avere l ente pubblico, cioè coordinare le varie attività interessate al tema. Tuttavia, ha concordato che bisogna parlare anche di redditività. Il mercato è sempre più aggressivo ed è un nemico che ci condiziona e spesso ci impedisce di acquistare solo prodotti trentini. MINI MASTER IN REVENUE MANAGEMENT GRANADA E SIERRA NEVADA, 9-12 NOVEMBRE 2015 Visto il positivo riscontro del precedente viaggio in Svizzera, il GAT organizza un nuovo momento formativo con docenti altamente qualificati, volto ad approfondire il Revenue Management. Tra le varie presentate dall Ufficio Marketing di Asat, il consiglio GAT ha scelto una destinazione di montagna decisamente diversa, molto particolare: stiamo parlando della Sierra Nevada, in Spagna, una destinazione top per lo sci non solo iberico. Novità interessante di quest anno: il viaggio-studio verrà aperto anche alla partecipazione di colleghi del Consiglio nazionale. Ecco il programma (i particolari verranno comunicati appena definito il tutto): Lunedì 9 novembre: partenza per Orio al Serio e volo aereo per Malaga. Transfer a Granada per soggiorno 3 notti al centrale hotel Carmen ****. Martedì 10 novembre: 1 a giornata di approfondimento del Revenue Management con docente specializzato in hotel Leisure, di vacanza; durante la pausa pranzo sarà visitata l Alhambra. Mercoledì 11 novembre: 2 a giornata di approfondimento del Revenue Management Giovedì 12 novembre: partenza da Granada, spostamento in bus sulla Sierra Nevada con visita di un hotel 4****. A seguire, partenza dall aeroporto di Sevilla per Orio al Serio, arrivo e transfer per il Trentino. Quota individuale di partecipazione per persona in camera doppia (incluso: 2 giorni di corso di 12 ore totali, 3 pernottamenti con prima colazione in camera doppia hotel a 4****, 1 pranzo, 2 cene al ristorante con bevande, viaggio di transfer Trentino-Orio al Serio a/r, transfer aeroporto Spagna - hotel Granada a/r, transfer all Alhambra e in Sierra Nevada, guida città per la visita di 2 ore): singola euro doppia euro tripla euro Quota individuale per volo Ryanair alla quotazione attuale: 120,42* (commissioni agenzia incluse; la quotazione del volo è soggetta a modifiche delle tariffe di Ryanair: fino a un aumento di 50 massimo a/r, si autorizza l agenzia ad acquistare). Per info: dott.a Monica Basile - Responsabile Ufficio Marketing int. 3 * la quota del volo è variabile in base alle tariffe Ryanair che sono variabili a seconda del momento della prenotazione; al momento di andare in stampa si presume un costo di Euro 120,42 per il volo Bergamo- Malaga e il ritorno Siviglia- Bergamo, oltre un supplemento facoltativo di euro 30 a/r per bagaglio non a mano. Caldo paesaggio dell Andalusia 13

16 Anno XXXXIII - n.6 Giugno 2015 Rimane il nostro impegno mettendo soldi pubblici per la promozione anche dei prodotti trentini e nella difesa degli stessi attraverso i vari disciplinari, pur con grande attenzione a non appesantire la burocrazia nelle certificazioni richieste. L assemblea dei Giovani si è poi avviata alla conclusione con un momento più interno, durante il quale Francesca Maffei ha relazionato sulle attività dei mesi precedenti. Ha ricordato innanzitutto i numerosi appuntamenti tenutisi sul territorio per essere più vicini a tutti i giovani associati, un modo concreto di far sentire la comune condivisione di un momento difficile per tutti. Soddisfazione è stata espressa per tutti i giovani che hanno voluto mettersi in gioco in prima persona durante le recenti elezioni amministrative, candidando per i propri comuni: Magari non tutti ce l hanno fatta, ma è stato importante che ci fossimo anche noi. La giovane presidente ha poi rimarcato quelle che sono state le parole chiave del lavoro svolto: formazione, interazione, esperienza. Ricordata così la visita alla ditta fiemmese Starpool per conoscere la realtà della costruzione di piscine e Spa. Positiva l esperienza del seminario residenziale tenuto all hotel Montana sul Bondone di Trento, incentrato sul cambio generazionale. In fatto di formazione, poi, a Monica Basile di Asat è toccato illustrare il prossimo viaggio di studio che verrà organizzato a novembre in Andalusia (vedi box a pag.13). L appuntamento si è poi definitivamente concluso con la cena a base di prodotti tipici a filiera corta e la serata danzante. A.R. A COMO IL CONSIGLIO NAZIONALE DEI GIOVANI Nel contesto dell assemblea nazionale senior, si è tenuto a Como il Direttivo Nazionale dei Giovani Albergatori. Nel corso della giornata è stato presentato il Progetto Formazione, che vuole fornire ai giovani albergatori una chiave di lettura del mondo alberghiero in costante frenetica evoluzione e di consolidare il loro know-how fornendo tools di lavoro innovativi. Tre in particolare gli appuntamenti più significativi: il Digital Marketing Operations, che ha offerto un analisi del grado di informatizzazione degli hotel italiani, il Training Camp Il Futurista - le destinazioni per il turista del futuro, e la missione in Svizzera, allo Swiss Hotel Management School di Montreux. È stato poi attribuito il Premio di Giovane Albergatore dell Anno a Mavie Fesco, distintasi per la promozione del Progetto Scuola presso gli istituti alberghieri di Catania e come referente della Federazione con l Università degli Studi di Catania, per valutare start-up innovative in ambito turistico-ricettivo nella gara dal titolo Imprenditorialità, nuove imprese e business. È poi stata la volta del Premio di Miglior Comitato dell Anno, conferito ai Giovani Albergatori Jesolani grazie all iniziativa benefica Un tappo per la vita : si raccolgono tappi di sughero da riciclare ed il ricavato della vendita viene devoluto per attività in Kenya a fianco dei bambini dell isola Kadaina. Per chiudere i giovani albergatori hanno avuto l opportunità di visitare EXPO F.M. Giovani impegnati in un convegno di formazione 14

17 GIOVANI TURISMO e OSPITALITÀ nel 15

18 Anno XXXXIII - n.6 Giugno 2015 ASSISE NAZIONALE A COMO CHIESTI PER IL TURISMO PIÙ STRATEGIA E MARKETING Si è tenuta nei giorni scorsi a Como la 65^ Assemblea Generale di Federalberghi. Il nuovo statuto dell ENIT - ha esordito nel suo intervento il presidente nazionale Bernabò Bocca - alla cui elaborazione si era lavorato per diversi mesi, sembra essere stato bocciato dalla Corte dei Conti. Ciò significa che ci attenderanno ulteriori mesi di stallo, proprio nel momento in cui maggiormente necessaria sarebbe stata un efficace azione promozionale. Noi siamo i primi a sostenere la necessità di un ente di promozione forte e indipendente. Ma, a fronte di certi segnali, non possiamo non considerare seriamente l opzione che ne propone un più stretto collegamento con ICE. Bocca ha poi contestato l introduzione dell imposta di soggiorno e chiesto un sistema con meno tasse e meno burocrazia, così come ha sottolineato l urgenza di contrastare l abusivismo e mettere i paletti al mercato online per garantire le imprese ed i consumatori. Andrea Babbi, Direttore Generale ENIT, ha stigmatizzato l importanza di avere un ente nazionale dotato di una rete estera che funzioni per promuovere veramente l Italia, come rimane indispensabile e fondamentale una alleanza ed una collaborazione con le Regioni e le organizzazioni delle imprese turistiche. Piero Galli, Direttore Gestione Evento Expo 2015, ha confermato come un grande evento determini oltre alla realizzazione di importanti infrastrutture, un accrescimento di arrivi e presenze turistiche, ma soprattutto un amplificazione straordinaria della visibilità del Paese e di quanto e cosa l Italia offra ai visitatori. Monsignor Liberio Andreatta, Amministratore Delegato dell Opera Romana Pellegrinaggi, ha inquadrato il tema del Giubileo come l evento degli eventi, ma quello che alle volte occorre sia per i grandi sia per i piccoli eventi è un coordinamento antecedente qualsiasi manifestazione per ottimizzarne la riuscita. Nel contesto dell assise nazionale si è svolto il convegno #GRANDIEPICCOLIE- VENTI-opportunità per il turismo volano per il territorio, durante il quale Mara Manente ed Erica Mingotto di Ciset-Cà Foscari Venezia hanno presentato i risultati dello studio sui grandi e piccoli eventi commissionato dalla federazione. IL PRIMO PREMIO TRIVAGO AL TRENTINO Importante riconoscimento alla qualità della nostra offerta L offerta turistica della nostra regione può fregiarsi di un altro prestigioso riconoscimento. Gli organi di stampa hanno già reso noto nei giorni scorsi che il Trentino Alto Adige si è aggiudicato l edizione 2015 del Trivago Online Reputation Ranking, un concorso che ogni anno stila la classifica delle regioni italiane con la migliore reputazione online. È interessante sottolineare che il concorso si basa principalmente sulle recensioni di clienti che hanno soggiornato in hotel nell anno precedente. Con un elevatissimo rating (85,40 punti su 100), il Trentino Alto Adige è risultato l area italiana con il maggior numero di recensioni positive e nell ultimo anno ha registrato un incremento delle ricerche sulle piattaforme hotel Trivago pari al 19% (sul totale verso l Italia), precedendo nella graduatoria nazionale l Umbria e la Campania. Il premio certifica ancora una volta l elevata qualità delle strutture ricettive della regione, riconosciuta dagli ospiti anche stranieri, il che segnala l elevata competitività della nostra terra sul mercato internazionale. Il presidente di Asat Luca Libardi ha sottolineato come il riconoscimento raggiunto è dovuto soprattutto ai nostri albergatori, che pure a fatica stanno mantenendo elevato lo standard delle strutture ricettive trentine, offrendo spazi sempre più moderni e rinnovati, nonché un accoglienza ed un offerta di servizi in linea con le numerose aspettative della clientela: Non possiamo che esprimere la nostra soddisfazione, anche perché il passaparola online sta assumendo un ruolo sempre più determinante per la scelta della destinazione di vacanza. La consegna del premio Trivago 16

19 VITA ASSOCIATIVA TURISMO e OSPITALITÀ nel ALLOGGI E CAMERE IN NERO TROPPE OFFERTE FANTASMA NEL SISTEMA RICETTIVO Alla fine della scorsa estate se ne parlava come della maggior novità di stagione. Oggi si è consolidata. La si può chiamare paraturismo, abusivismo turistico, turismo nero o fai da te oppure shadow ospitality, cioè ospitalità-ombra. Ma anche, a corollario, illegalità, concorrenza sleale, evasione fiscale. Di situazioni simili in Trentino ce ne sarebbero un migliaio, alcune piccole altre grandi, ma tutte anonime e non controllate. Come se una decina di alberghi ognuno di 100 posti letto non si sapesse dove sono. Aggiungendo che in Italia simili microimprese arriverebbero a 90 mila e sfiorano il milione nei 190 paesi in cui il fenomeno ha messo radici. L offerta va dalla tenda, alla baita, dalla stanza in più all appartamento condiviso, fino alla villa, al castello, alla cabina dello yacht, i prezzi dai dieci ai mille euro a notte. Gli host, vale a dire gli ospitanti, operano senza rispondere a norme di sicurezza e obblighi fiscali. I comuni mortali che lavorano nel turismo alla luce del sole sanno bene a quali e quante normative devono fare fronte. Nel circuito in ombra risparmia il turista e guadagna chi offre il pernottamento e qualche servizio che non si può configurare che come ospitalità a pagamento. Gli restano estranee, ad esempio, la famosa tassa di soggiorno, la schedina di notifica dell ospite, lo spinoso acronimo HACCP (più o meno i controlli sugli aspetti di rischio) che le normative declinano con zelo quasi il turista non soggiornasse in un albergo ma fosse accampato clandestinamente ai piedi di un altoforno dell Ilva di Taranto. Le uniche regole sono quelle che si creano volta per volta tra host e hospes (ospite), favorevoli a creare una comunity casuale di contatti con mondi prima sconosciuti. A volte sarà anche questa la faccia migliore della medaglia. Del resto la stessa legislazione italiana prevede l affitto a breve termine da parte dei privati. I proventi andrebbero segnati nella casella altri proventi della dichiarazione dei redditi. Pare sia tra le più trascurate. Clamorosamente cancellato è anche qualsiasi senso civico di non far venir meno i fondi di cui al turismo ha bisogno per organizzare la propria promozione e il proprio marketing territoriale. Ma a risentirne è l intero tessuto sociale: è più povero il welfare e chiunque può nascondersi nel labirinto di para-alberghi. Si dice che la sicurezza sia garantita dalla stessa rete. Tutti possono recensire l ospitalità ricevuta, elogiando l host cordiale e mettendo in guardia da quello scostante. Un po come succede per le recensioni alberghiere sui siti di valutazione. Proprio per questo non dovrebbe risultare impossibile qualche forma di controllo diciamo per almeno la metà di quelle che riguardano gli albergatori. Nella shadow hospitality l Italia risulta al terzo posto nel mondo dopo Stati Uniti e Francia. Coinvolge un milione di persone, età media sui 35 anni, per il 56% donne, mentre gli host sono in prevalenza tra i 40 e i 45 anni, anch essi in maggioranza di sesso femminile. Le mete più ricercate sono le città d arte come Roma, Firenze, Venezia e Milano, ma hanno buona richiesta anche destinazioni minori, adatte alla famiglia, agli sportivi. I pericoli di questo lato nero del turismo sono stati indicati più volte da Asat, sono tornati di attualità nell Assemblea Nazionale di Federalberghi a Como, e nei lavori dell Assemblea Provinciale oltre che segnalati in tutta Italia. Finora il fenomeno era contenuto, i numeri restavano bassi. La crisi ha contribuito ad estenderlo, intaccando la disponibilità delle famiglie alla spesa turistica e seminando qualche incertezza tra le aziende. Per la calante redditività, anche i numeri piccoli sono diventati preziosi e di altri roditori non se ne sentiva il bisogno. L ospitalità all avventura può far trovare di tutto 17

20 Anno XXXXIII - n.6 Giugno 2015 Foto Arch. Apt Valsugana In Trentino oltre 450 chilometri di ciclabili in sicurezza VITA ASSOCIATIVA CICLABILI: SPORT, TURISMO, SALUTE PIÙ DI 450 KM PER UNA RETE DI PERCORSI SICURI Tutti conoscono il Trentino perché terra di montagna e di laghi, terra di vacanze sulla neve, terra di cerniera fra l Europa e l area mediterranea. Ma tanti ricordano il Trentino anche come terra di grandi campioni del ciclismo, che hanno saputo scrivere pagine importanti nella storia dello sport a due ruote e regalare grandi emozioni a tutti gli appassionati italiani. Ed è anche terra dotata di una speciale autonomia sul piano legislativo e amministrativo. E proprio le linee guida e gli obiettivi della legislazione provinciale in materia di piste ciclabili tendono a promuovere la mobilità e la viabilità ciclistica, per favorire l intermodalità migliorando così la salute e la qualità della vita dei cittadini, le condizioni dell ambiente, decongestionando il traffico veicolare e riducendo i consumi energetici nonché i livelli di inquinamento. Ma come già sperimentato da anni nei paesi del centro e nord Europa, muoversi in bicicletta è diventata anche una risorsa turistica di rilievo, sempre più in crescita, che coinvolge e si rivolge non solo agli sportivi ma a tutti, grandi e piccini, amatori e famiglie. Infatti, aumenta il numero di chi si accosta al cicloturismo con intenti vacanzieri, sfuggendo pertanto allo stereotipo dell impresa sportiva o dell avventura estrema. Il cicloturismo tranquillo, sia di brevi escursioni domenicali sia di lunghe vacanze, è ormai un fenomeno di massa, che accomuna nel piacere di viaggiare, per qualche ora, per uno o più giorni, purché su percorsi protetti, lontano dai pericoli, in grado di offrire e far conoscere nella giusta dimensione e in armonia ciò che l ambiente, il territorio possiede nelle sue molteplici declinazioni. Il cicloturismo diventa dunque una nuova forma di turismo attivo ed ecocompatibile che crea un connubio perfetto tra natura, sport e viaggio. Di questo fenomeno e di come il Trentino si sia attrezzato parliamo con il responsabile dell Ufficio Infrastrutture Ciclopedonali della Provincia di Trento, architetto Marcello Pallaoro che, all interno del Dipartimento condotto dall ingegner Raffaele Decol, segue ormai da decenni - e più di ogni altro conosce - lo sviluppo della ciclabilità trentina. Il Trentino è una terra amica dei ciclisti. La Provincia Autonoma di Trento - ricorda Pallaoro - ha cominciato a realizzare la rete dei percorsi ciclopedonali fin dagli anni 80 e nel 2008 ne ha programmato l estensione fino a 570 km (ad oggi ne abbiamo più di 450, ndr.), individuando anche una specifica segnaletica che integra quella del codice della strada e che caratterizza i percorsi nel Trentino. La rete ciclabile è stata realizzata dalla Provincia di Trento attraverso l Ufficio Infrastrutture ciclopedonali e viene mantenuta in esercizio dal Servizio Sostegno occupazionale e Valorizzazione Ambientale che in questo modo dà occupazione a circa un centinaio di lavoratori e lavoratrici ricollocati in queste attività: uomini e donne espulsi dalle imprese e non più 18

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Gli eventi organizzati in provincia di Trento che hanno al loro centro una proposta enogastronomica sono, nell arco dell anno, numerosi.

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo SOMMARIO Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Giornata dell Economia 2004

Giornata dell Economia 2004 Giornata dell Economia 2004 Premio Camera di Commercio Comunicato stampa n. 22 del 13 luglio 2004 La società ha bisogno oggi più che mai, dinanzi ad una congiuntura sfavorevole e all insicurezza determinata

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA Promuovere la Sicilia del vino di qualità come se fosse una grande azienda, dotata di obiettivi, strategia e know-how specifico. Ecco il segreto dell associazione

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015 A ROMA DA PAPA FRANCESCO Roma 31 Ottobre 2015 Il Programma definitivo della giornata sarà disponibile sul sito www.ucid.it A ROMA DA PAPA FRANCESCO - Roma, 31 Ottobre 2015 PROPOSTE DI ACCOGLIENZA OPZ.

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)?

1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)? Il Progetto Caratteristiche del progetto 1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)? L idea è di creare un centro giovani in Parrocchia

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

ENTE BILATERALE TURISMO TOSCANO ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010

ENTE BILATERALE TURISMO TOSCANO ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010 ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010 INDICE Introduzione pag. 3 Il campione di indagine. pag. 4 L'indagine: ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA. EVOLUZIONE,

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli