Soldi Sette

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Soldi Sette www.soldi.it"

Transcript

1 A un anno dalla quotazione di Ansaldo STS è venuto il momento di riscuotere la bonus share promessa (una azione gratuita ogni 20 possedute). p. 13 Ora che sono una cosa sola San Paolo e Banca Intesa propongono pure gli stessi prodotti: la polizza Valore Europa, che vi sconsigliamo, ne è un esempio. p. 13 Un cliente ci chiede del conto Riflex di Banca Mediolanum di cui ha visto la pubblicità alla televisione: ecco che cosa ne pensiamo. p Aprile 2007 N o 734 Soldi Sette indipendenti, efficaci, dalla tua parte Soldi Sette settimanale Anno XVII 4,85 abbonamento anno 185,80 Altroconsumo Edizioni Finanziarie s.r.l. via Valassina, Milano Poste Italiane s.p.a. Spedizione in a.p. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n 46) art. 1, comma 1, DCB Milano L'ombra dell'america La crisi del settore immobiliare porterà i consumatori americani, la cui fiducia nei confronti dell'economia è scesa a marzo, a spendere meno e a trascinare così il loro Paese in recessione? I mercati si interrogano. Le turbolenze Usa dovrebbero però avere impatto limitato sulla ripresa economica europea. Lo credono i vertici dell'ue e la pensano così le imprese tedesche, la cui fiducia è in rialzo. E i risparmiatori italiani? Anche voi siete ottimisti: questo il risultato della rilevazione di marzo dell'indice Soldi Sette sulla vostra fiducia sul futuro dell'economia. L'indice, che oscilla tra un massimo di 200, massima euforia, e un minimo di 0, assoluto pessimismo, è infatti risalito a quota 113,5 (111,3 a dicembre). A livello finanziario, però, i mercati europei, e in particolare quelli borsistici, risentono più intensamente dei malumori Usa. È forse per questo che la vostra voglia d'investire scende (da 114,3 a 107,9) e cala soprattutto sull'azionario (da 107 a 103,3). E se la discesa della fiducia sulle obbligazioni (da 108,7 a 105,9) è coerente con le attese di crescita e di rialzo dei tassi d'interesse (il prezzo di chi ha questi titoli cala), non lo è la rinnovata voglia di mattone (da 105,7 a 108,1): anche in Europa il settore ha già corso molto! Tornando alle Borse, ricordate che queste sono correttamente valutate: nonostante il rischio di tensioni "umorali" nel breve periodo, buone azioni su cui puntare ci sono ancora. Ne parliamo da pagina FIDUCIA SULLA RIPRESA ECONOMICA 03/02 06/02 09/02 12/02 03/03 06/03 09/03 12/03 03/04 06/04 09/04 12/04 03/05 06/05 09/05 12/05 03/06 06/06 09/06 12/06 03/07 Risparmiatori italiani fiduciosi sulla ripresa economica: è quanto emerge dalla rilevazione di marzo dell'indice Soldi Sette, attestatosi al terzo valore più alto dal marzo BORSE E MERCATI Sentieri di crescita La pubblicazione dei risultati trimestrali è stata l'occasione per valutare le strategie messe in atto da diverse società per assicurasi un futuro in crescita. SiaTernasiaNationalGridcercanoopportunitàdicrescitaOltreoceano:laprimapuntaarafforzarsiinBrasile,lasecondanegli Usa. Passa attraverso operazioni in Italia il rafforzamento della Popolare di Milano e di Intesa SanPaolo: la prima è diventata principale azionista di Anima e continua a trattare la fusione con Banca Popolare Emilia Romagna, mentre la seconda, oltre a comprare altre quote di Banca Cis, punta ancora a conquistare Carifirenze nonostante il complicarsi delle trattative. La creazione di un colosso deitrasporti,presenteintuttiisegmentiauto(dall'utilitariaall'auto di lusso) così come in quello dei veicoli commerciali, sembra essere la strategia per il futuro di Volkswagen, mentre Pirelli & Co. vuole guardare al futuro liberandosi del fardello di Olimpia (partecipazione in Telecom Italia) e dei suoi debiti. pp. 4-7 TASSI E VALUTE Su i tassi euro Nella zona euro settimana di tassi in salita per tutte le scadenze. Negli Usa flettono i tassi a breve mentre salgono quelli a medio/lungo termine. Si è confermato la scorsa settimana il buono stato di salute dell'economia europea, dove le attese per un rialzo dei tassi ufficiali da parte della Bce ha spinto all'insù i tassi di mercato di tutte le scadenze. Negli Usa, invece, sono scesi i tassi a breve, mentre le dichiarazioni di Bernanke sul rallentamento morbido della crescita economica statunitense hanno spinto al rialzo quelli a medio/lungo termine. Nel Bel Paese, infine, la scorsa settimana si sono tenute le aste dei titoli di Stato sia a breve, sia a medio e lungo termine. Il BoTaseimesièstatoaggiudicatoconunrendimentoannuonetto del 2,98% in salita dal 2,94% di fine febbraio, mentre una lieve flessioneharegistratoilctza24mesi,offertoal3,4%controil3,43% di un mese prima. Tutti in salita, invece, sono risultati i rendimenti dei BTp: il titolo triennale è stato infatti aggiudicato al 3,48% dal 3,41% di fine febbraio, mentre il decennale è salito al 3,69% dal 3,62% dell'asta precedente. pp. 2-3

2 Soldi Sette Economia e mercati BORSE E MERCATI Borse in tensione Settimana nervosa per le Borse mondiali, trascorsa principalmente a cercare di comprendere il reale stato di salute dell'economia americana. I dati macroeconomici non hanno aiutato i mercati a comprendere il destino dell'economia Usa. Se da un lato, a inizio settimana, il dato sulla vendita di case nuove e quello sulla fiducia dei consumatori americani (entrambi inferiori alle attese) avevano dato sostegno a chi prefigura uno scenario di recessione, dall'altro la revisione al rialzo del Pil la ricchezza prodotta dal Paese del quarto trimestre 2006 e i dati miglioridelleattesesull'andamento del mercato del lavoro, sul finire della settimana hanno ridato fiato alleipotesidichipensache si tratti di un semplice rallentamento della crescita. Altiebassichehannoalimentato il nervosismo delle Borse: il risultato finale è stato quindi di un calo dell'1% per New York e di un calo medio per le Borse europee dello 0,9%. Piazza Affarihachiusoconunribassopiùcontenutorispet- to alla media (-0,11%). Altroelementodipreoccupazioneèarrivatopoidalle tensioni politiche tra Iran e Regno Unito: sono state queste, più che il calo superiorealleattesedellescorte di greggio negli Usa, a spingere al rialzo il prezzo del petrolio dell'8%. A festeggiare l'evento di fatto sono stati solo i titoli energetici (+1,17%) mentre uno dei settori più colpiti è stato quello automobilistico (-2,37%). A dare un po' di fiato alle Borse sono però intervenuteancoraleoperazionidifusioneeacquisizione che hanno vivacizzato in particolare il settore europeo delle utility, in rialzo dello 0,75% (la battaglia per la spagnola Endesa, +4,73%, va avanti), e quello delle materie prime, in rialzo dell'1,03% (la svizzera Xstrata diventa il quarto operatore al mondo di nichel). Da segnalare infinecheèprontaallosbarco a Milano la matricola Conafi Prestitò, società attiva nel settore dei finanziamenti mediante cessione del quinto dello stipendio: l'offerta, già partita, si chiuderà il 4aprile,maèriservatasolo a investitori professionisti. Su trovate già un approfondimento su Vodafone.Senonaveteinternet e volete un consiglio aggiornato sulle società dellanostraselezionepotete comunque sempre chiamarci allo 02/ dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12. I vostri investimenti Anche questa settimana confermiamo la nostra strategia e, per quanto concerne gli investimenti azionari, vi suggeriamo di puntare su Londra e Sidney sono "convenienti" Milano, Toronto e New York risultano "correttamente" valutate dal mercato. Per la parte di risparmi che potete lasciare investiti nel lungo periodo vi consigliamo anche la zona euro nel suo complesso lasua valutazione è "corretta". Passando alle obbligazioni, vi suggeriamo di destinare parte dei vostri soldi a quelle in dollari australiani e statunitensi: la miglior scadenza che vi permette di ottenere rendimenti soddisfacenti senza congelare a lungo i vostri soldi è quella compresa fra tre e sei anni. Un posto importante riservate nel vostro portafoglio anche alle obbligazioni in valuta comunitaria e in corone svedesi, i cui rendimenti, grazie al rialzo dei tassi degli ultimi mesi, sono saliti sensibilmente, rendendo appetibili queste obbligazioni. Sceglietele sempre a tasso fisso, ma con scadenza compresa fra sette e dieci anni. A chi possiede bond in euro e corone con scadenza compresa fra IN ITALIA Consumatori meglio di imprese A marzo scende la fiducia delle imprese al dettaglio e manifatturiere, mentre i prezzi al consumo e alla produzione registrano in febbraio una salita. Secondoleprimestimerilasciate dall'istat l'istituto nazionale di statistica sull'inflazione italiana a marzo, la corsa dei prezzi si sarebbe attestata al +0,2% su febbraio e al +1,7% sullo stesso mese dello scorso anno. Un dato tutto sommato confortante soprattutto se visto in parallelo con l'altroresonotodall'istatin settimana relativo all'aumento dei salari tra gennaio 2006 e gennaio 2007: +3,2%. Un dato che giustificherebbe l'ottimismo rilevato dall'indice Soldi Sette sulla fiducia dei risparmiatori nella ripresa dell'economia, salito a 113,5 in marzo dai 111,3 di dicembre. Tanto ottimismo trova conforto anche nelle previsioni dell'isae l'istitutodi studi e analisi economica legato al Ministero del Tesoro che prevede per la nostra economia una crescita dell'1,8% nel 2007 per cui il rapporto deficit pubblico le uscite pubbliche chesuperanoleentrate e ricchezza prodotta dovrebbe attestarsi al 2,3%, sotto il 3% previsto dai parametri comunitari. Meno bene va alle imprese manifatturiere la cui fiducia a marzo ha registrato un lieve calo. Scende anche la fiducia delle imprese al dettaglio. La colpa? Un po' gli aumentidellescorteinmagazzino, un po' gli ordini che languono, un po' i prezzi alla produzione quellipagati per acquistare beni e servizi che a febbraio sono aumentati dello 0,4% su gennaio e del 4% su febbraio Soldi Sette 3 Aprile 2007 Lo trovate all'indirizzo > Borsa e Mercati

3 Soldi Sette Economia e mercati TASSI E VALUTE Bernanke non teme recessione Salgono gli indici di fiducia nella zona euro e i tassi di Eurolandia di tutte le scadenze si spostano verso l'alto. Oltreoceano Bernanke rassicura: non ci sarà la recessione! L'indice che misura la fiducia degli imprenditori tedeschi, la prima economia dell'eurozona, è salito a marzo. La salita è risicata - da 107 a 107,7 - ma interrompelasequenzanegativa che aveva interessato gennaio e febbraio. Ciò ha rafforzato nei mercati l'idea che la Banca centrale europeaproseguaconlasuapo- litica di graduale rialzo dei tassi portando il tasso ufficiale di Eurolandia, oggi al 3,75%, al 4% entro giugno. I tassi euro a breve, cheincorporano questa aspettativa, si sono sensibilmente spostati verso l'alto. Un netto rialzo hanno registrato anche i tassi a media e lunga scadenza, cheriflettono la fiducia del mercato nel buon andamento dell'economia dell'area euro: a marzo gli indici di fiducia economica, di imprese e consumatori, sono saliti. Oltreoceano,idatimacroeconomici di inizio della scorsa settimana hanno riguardato principalmente il mercato immobiliare Usa, che continua a mostrare segnididebolezza:afebbraio le vendite di nuove case sono infatti scese, inaspettatamente, per il secondo mese consecutivo. La notizia, insieme al calo di fiducia dei consumatori americani, ha alimentato le aspettative che la Banca centrale statunitense possa decidere una riduzione dei propritassiufficialieitassi Usa a breve si sono spostati verso il basso. Il presidente della Banca centrale, Bernanke, ha però gettato acqua sul fuoco, negando l'esistenza di segnali che possano far pensare a una recessione dell'economia ma, piuttosto di indizi su di un rallentamento della crescita. Il mercato, così rassicurato, ha risposto con dei tassi Usa a medio/lungo termine in lieve salita anche alla luce del dato definitivo sull'andamento del PilUsanelquartotrimestre 2006, rivisto al rialzo dalla precedente stima. Il cambio euro/dollaro ha continuato a oscillare fra quota 1,33 e 1,34, rispondendo in questo modo all'alternarsi delle notizie ora positive, ora preoccupanti sull'andamento dell'economia americana. quattro e sette anni suggeriamo invece di "mantenere". Stesso suggerimento "mantenere" va ai possessori di obbligazioni in sterline a tasso fisso e a tasso variabile, che in passato vi abbiamo consigliato. Per un'ampia lista di obbligazioni fra cui scegliere, vi rinviamo al sito internet Nella pagina iniziale cliccate sul pulsante Obbligazioni e poi su Eurobbligazioni: vi comparirà un elenco di oltre 250 bond aggiornati in prezzi e rendimenti ogni venerdì mattina alle ore dodici. Sempre sul nostro sito internet, ma alla sezione Investire dove, come e quanto, trovate maggiori dettagli anche sulla nostra strategia di investimento. I nostri portafogli sono distinti per orizzonte temporale (cinque, dieci e vent'anni: il periodo per cui pensate di poter rinunciare ai vostri soldi) e per livello di rischio che siete disposti a correre (profilo difensivo = rischio basso; profilo neutro = rischio medio; profilo dinamico = rischio alto). A chi di rischio non vuol proprio saperne consigliamo di lasciar perdere azioni e obbligazioni, destinando tutti i soldi alla liquidità in euro e ai titoli di Stato sempre in euro (vedi i consigli a pagina 12). IN EUROPA E NEL MONDO Euro a rischio inflazione A febbraio cala la disoccupazione nella zona euro, mentre l'ampia crescita di liquidità in circolazione fa temere un aumento dell'inflazione. L'Ifo chemisuralafiducia degli industriali tedeschi sul futuro andamento della loro economia a marzo è salito a 107,7 da 107 di febbraio. L'indice ha beneficiato del buon andamento della domanda interna e della tenuta delle esportazioni, nonostante un cambio non proprio favorevole. Nell'intera zona euro, a febbraio la liquidità in circolazione è aumentata del 10%: ciò ali- mentasiaitimoridicresci- ta dell'inflazione nel medio termine (più liquidità vuol dire maggior pressione al rialzo sui prezzi) sia le attese che la Banca centrale europea prosegua con l'aumento dei propri tassi ufficiali per tentare di contenerla. Buone notizie sono invece giunte dal mercato del lavoro della zona euro, dove la disoccupazione è scesaafebbraioal7,3%dal 7,4% di gennaio. Oltreoceanocontinuaadestarepreoccupazioni il rallentamento del settore immobiliare: a febbraio la vendita di nuove case ha registrato una flessione. In calo anche la fiducia dei consumatori Usa 107,2 a marzo contro 112,5 di febbraio preoccupati dal lievitare dei prezzi del carburante e dai pignoramenti sugli immobili, derivanti dalle insolvenze sui mutui. Deludono anche gli ordini di beni durevoli cresciuti a febbraio del 2,5%, meno delle attese, mentre soddisfa il dato definitivo sulla ricchezza prodotta negli Usa nel quarto trimestre 2006 rivista al rialzo al 2,5% dal 2,2% della precedente stima. Lo trovate all'indirizzo > Borsa e Mercati Soldi Sette 3 Aprile

4 In breve Soldi Sette Azioni PIRELLI / TELECOM ITALIA Dopo aver chiuso la scorsa settimana in calo (Pirelli -1,7%, Telecom -1,2%) i due titoli hanno riaperto le negoziazioni in forte rialzo dopo la notizia dell'interesse dell'americana AT&T e della messicana America Movil per una quota in Olimpia,la società che ha il 18% di Telecom. AT&T e America Movil hanno infatti presentato una proposta per acquistare da Pirelli un terzo ciascuna del capitale di Olimpia.Inoltre,si sono dichiarate disponibili ad acquistare da Pirelli la restante quota di Olimpia (Pirelli ne controlla l'80%) nonché le azioni Telecom detenute direttamente da Pirelli (l'1,36%). La notizia è stata ben accolta sia perché permetterebbe a Pirelli di chiudere il capitolo Telecom, sia perché l'offerta delle due società valuta "implicitamente" Telecom 2,82 euro per azione, più dell'attuale prezzo di mercato. L'accordo, tuttavia, non è definitivo (le proposte decadranno se non verranno ratificate entro il 30 aprile). Inoltre, l'offerta delle due società è inferiore al valore dei titoli Telecom nel bilancio Pirelli (3 euro per azione). Il che significa che il bilancio di Pirelli potrebbe essere appesantito da svalutazioni della quota in Olimpia,pari secondo i nostri calcoli a circa 0,1 euro per azione. La svalutazione di questa partecipazione, d'altronde, non rappresenterebbe una novità: dal 2001 (quando Olimpia ha acquisito da Bell una quota di Olivetti), si sono succedute diverse operazioni straordinarie (fusione Olivetti-Telecom, fusione Telecom-Tim, ingressi e uscite nell'azionariato di Olimpia, acquisti successivi di azioni Telecom da parte di Olimpia) che avevano portato Pirelli a valorizzare le azioni Telecom 4,63 euro per azione. Questo valore è già stato "decurtato" una priva volta nel marzo 2006, portandolo a 4,23 euro per azione, e una seconda volta a novembre 2006, portandolo appunto a 3 euro per azione. In tutto, queste svalutazioni sono costate a Pirelli 3 miliardi di euro (0,5 euro per azione). L'eventuale ulteriore svalutazione, quindi, non sembra di entità tale da spaventare i mercati, che credono nella cessione nonostante i timori di "resistenze" sul fronte politico. Per questo, pur lasciando a mantenere il nostro consiglio sui due titoli per il buon padre di famiglia, pensiamo che lo speculatore possa scommettere su di un rialzo del 10-15% rispetto ai prezzi attuali (Pirelli 0,92 euro, Telecom Italia 2,33 euro). ACEA Prosegue la crescita Energia e servizi alla collettività Borsa di Milano 14 EUR La società continua nel suo positivo cammino di crescita e riteniamo che possa centrare gli obiettivi prefissati per il La speculazione su possibili aggregazioni ha però spinto troppo in alto il prezzo. Titolo caro. Vendere Poche, ma positive, le sorprese dai conti 2006 di Acea. La società ha registrato ricavi in crescita del 34,7% rispetto al 2005 (in linea con le nostre attese), ma soprattutto ha messo a segno un miglioramento di redditività nel quarto trimestre, mite da un punto di vista climatico: l'utile industriale 2006 si è così attestato a quota 2,24 euro per azione (2,15 euro le nostre attese). Meno significativi, perché di carattere non ricorrente, ma d'impatto positivo sul bilancio, sono i proventi finanziari straordinari pari a 0,08 euro per azione rilevati nel quarto trimestre che spingono l'utile netto a 0,69 euro per azione (senza questa componente l'utile netto per azione sarebbe stato in linea con le nostre stime di 0,6 euro). Ritocchiamo quindi di poco le nostre stime sull'utile per azione del 2007 (da 0,68 a 0,69 euro) e confermiamo quelle per il 2008 (0,79 euro per azione). Il piano di crescita è per noi credibile, ma riteniamo che il mercato stia sopravvalutando Acea puntando su due elementi speculativi: il possibile matrimonio a breve con un- 'altra utility (eventualità smentita però dal management) e un accordo con Gazprom per la vendita del gas russo in Italia già dai prossimi mesi Nella seconda metà del 2006, il titolo Acea (grassetto; base ) ha spiccato il volo rispetto all'indice europeo del settore utility (sottile) più che per i buoni conti, per le speculazioni su una possibile aggregazione con altre società. BANCA POP. MILANO Acquista il 29,9% di Anima Sgr Settore finanziario Borsa di Milano 11,59 EUR L'acquisto di una quota di Anima avrà effetti marginali sui conti 2007, ma è importante nell'ambito della riorganizzazione del gruppo in vista anche della possibile fusione con BPER. Correttamente valutata. Mantenere L'acquisto del 29,9% di Anima da Banco Desio e da Koinè avrà effetti positivi, ma marginali, sui conti 2007 di Bpm. La sua importanza risiede però nella valenza strategica: Bpm sarà il primo azionista di Anima (Banco Desio avrà il 21,2% e Koinè il 18,9%) e, forte di questa posizione, potrebbe integrare Anima col proprio risparmio gestito. Il che è anche coerente con l'eventuale fusione con Banca Popolare Emilia Romagna (BPER) per la quale i due gruppi stanno trattando da inizio marzo. Lo scopo è infatti rafforzarsi a livello dimensionale per far fronte alla concorrenza che, anche tra le banche popolari, dopo anni di immobilismo ha visto integrazioni importanti. Dal punto di vista "industriale", valutiamo positivamente la fusione anche se la struttura scelta (holding quotata più due sub-holding) non è la più efficiente; rimangono però le incognite del concambio e delle tensioni sindacali in Bpm. Intanto il 2006 si è chiuso con utili di 0,96 euro per azione (+53,9%) che beneficiano del miglioramento dell'attività ma anche di componenti straordinarie. Per il 2007, pur stimando ulteriori progressi nell'attività ordinaria, stimiamo utili di 0,87 euro per azione (1,04 nel 2008) La corsa di Bpm (grassetto; base ) rispetto all'indice europeo del settore bancario (linea sottile) da inizio 2007 ha subìto una dura battuta d'arresto, ma gli accordi in cantiere potrebbero dare nuovo slancio al titolo. Lo trovate all'indirizzo > Borsa e mercati

5 Soldi Sette Azioni BUZZI UNICEM Un anno positivo Costruzioni e immobili Borsa di Milano 22,76 EUR Il 2006 si chiude positivamente per Buzzi Unicem, che si attende un 2007 altrettanto brillante. Stimiamo un utile per azione pari a 2,27 euro nel 2007 e 2,43 euro nel A questi prezzi il titolo è caro. Vendere Come già annunciato dai positivi dati di bilancio 2006 della controllata Dyckerhoff, Buzzi Unicem chiude il 2006 con un netto miglioramento dell'utile netto (+41,5% rispetto all'intero esercizio 2005). Merito dell'aumento del fatturato (+8,6% rispetto al 2005) e del miglioramento dell'utile industriale che nel 2006 è lievitato del 16,3%. Un inverno straordinariamente mite ha favorito la vendita di cemento e calcestruzzo anche in un periodo tradizionalmente "di magra" per le società, produttrice appunto di materiali da costruzioni. Gli Stati Uniti (+10,8% nel 2006 rispetto al 2005, nonostante un cambio penalizzante), il Messico (+20,8% grazie all'aumento della capacità produttiva dello stabilimento di Cerritos)e i Paesi dell'europa Centrale (+34,5%) hanno trainato le vendite di Buzzi Unicem. Ma è stata soprattutto una consistente diminuzione dei debiti (quasi il 10% in meno rispetto al 2005) e dei conseguenti oneri finanziari (diminuiti di quasi il 70% rispetto all'anno precedente) a migliorare i dati della società. Tuttavia, nonostante le attese di un'ulteriore crescita nel 2007, i prezzi attuali sovrastimano le positive prospettive del gruppo Il titolo Buzzi Unicem (grassetto; base ) ha corso molto negli ultimi anni, crescendo quasi senza sosta e distanziando nettamente il mercato (linea sottile). I prezzi attuali sovrastimano però le prospettive del gruppo. IBERIA Interesse da parte di Texas Pacific Industrie e servizi vari Borsa di Madrid 3,99 EUR Iberia ha ricevuto la prima proposta d'acquisizione dal fondo Texas Pacific; segno che British Airways (10% del capitale di Iberia), a ragione secondo noi, preferisce attendere per vederci più chiaro. L'azione è cara. Vendere L'americana Texas Pacific ha manifestato il suo interesse per Iberia (IBLA.MC) in vista di una possibile offerta pubblica di acquisto da 3,4 miliardi di euro (circa 3,6 euro per azione). Una proposta che ha deluso il mercato, che si aspettava un'offerta intorno ai 4,5 euro e che, invece, si vede addirittura proporre un prezzo inferiore anche all'attuale quotazione di Borsa. Per di più, si tratta solo di una proposta: Texas Pacific ha infatti circa un mese di tempo per decidere se lanciare o no l'offerta, e tutto dipenderà anche dall'esito della sua attuale offerta sull'australiana Quantas. Certo la leadership di Iberia in America Latina, la sua ingente liquidità (circa 2,6 euro per azione) e il suo importante potenziale a livello di riduzione dei costi possono far gola a un fondo aggressivo come Texas Pacific, ma solo a un prezzo conveniente. È vero che il recente accordo "cieli aperti" tra l'europa e gli Usa che entrerà in vigore a marzo 2008 e che faciliterà l'apertura di nuove rotte transoceaniche e potenzierà il traffico aereo ha fatto crescere l'euforia nel settore, ma non abbastanza da consentire al "nocciolo duro" degli azionisti di Iberia di vendere bene le loro quote Le speculazioni su un'eventuale guerra per acquisire il controllo di Iberia ha evitato finora al titolo (grassetto; base ) di venir penalizzato dalla risalita dei prezzi del petrolio (linea sottile) che rappresenta una vera minaccia per il gruppo. MEDION In rosso i risultati 2006 Titoli speculativi Borsa di Francoforte 10,07 EUR Medion chiude il 2006 in perdita alimentando i dubbi sulla sua capacità di una robusta ripresa. Abbassiamo le stime sull'utile per azione 2007 da 0,15 a 0,12 euro. Ai prezzi attuali il titolo resta caro. Vendere La tedesca Medion (MDNG.DE), specializzata nella vendita di prodotti elettronici di largo consumo presso la grande distribuzione, pubblicando una perdita per azione di 1,35 euro chiude il 2006 leggermente al di sotto di quanto la società stessa aveva annunciato a fine anno. Gli accantonamenti per i prodotti restituiti e le riduzioni di valore delle scorte invendute hanno infatti superato le attese. L'incapacità di Medion di approfittare della buona tenuta dell'economia in Germania, il suo principale mercato, ha fatto crollare il suo fatturato (-36% rispetto al 2005), penalizzato dalle minori quantità vendute di alcuni prodotti e dal calo dei prezzi di vendita che ha colpito l'insieme dell'attività. Come atteso non verranno quindi distribuiti dividendi per l'esercizio Per il 2007 il management si aspetta un calo del fatturato compreso tra 1,3 e 1,5 miliardi di euro, dopo il calo di 1,6 miliardi nel La redditività dovrebbe migliorare grazie alle annunciate riduzioni dei costi, ma visto l'andamento dell'attività non dovrebbe ritornare ai buoni livelli del Senza drastici cambiamenti al suo interno, dubitiamo che Medion possa ritrovare una solida crescita L'andamento in discesa del titolo (in euro) testimonia le difficoltà di Medion a ritrovare un nuovo solido cammino di crescita. Nonostante il calo, i prezzi attuali continuano a sovrastimare le reali prospettive della società. Lo trovate all'indirizzo > Borsa e mercati Soldi Sette 3 Aprile

6 Soldi Sette Azioni MONDADORI Utili in calo nonostante la Francia Media e tempo libero Borsa di Milano 7,82 EUR Nonostante l'aumento del volume di attività, gli utili 2006 sono in calo sul Un dato che tuttavia era già nelle attese. Per il 2007 e il 2008 stimiamo utili rispettivamente di 0,49 e 0,5 euro per azione. Titolo caro. Vendere Mondadori chiude il 2006 con un aumento del 5,6% nel fatturato grazie all'acquisto di Mondadori France (la "vecchia" Emap France). Un contributo che si è fatto sentire soprattutto nei periodici: i ricavi di questo settore segnano +11,5%, ma senza Mondadori France vedono un calo del 6% a causa di un mercato in generale flessione sia nelle riviste sia negli allegati. Un po' meglio le altre aree: la divisione libri aumenta i ricavi del 3,4%, la divisione grafica segna +2,4% e quella della pubblicità +0,5%, mentre Radio R101 ha raddoppiato il fatturato ma continua a pesare in maniera marginale sui conti. I maggiori volumi di attività hanno portato a un aumento dell'utile industriale (+7,5%), ma l'utile netto cala del 5% a causa di elementi straordinari (contributi governativi per la carta nel 2005, cessione di un ramo d'attività nel 2006) senza i quali l'utile sarebbe in crescita del 3,8%. Un dato che comunque non basta a far dimenticareleattualidifficoltàdelmercato, che hanno spinto Mondadori a varare diverse iniziative nei primi mesi 2007: accordo per la distribuzione del quotidiano Libero, rinnovo di alcune testate e siti (Panorama), nuove espansioni all'estero (lancio di Grazia in Russia) Malgrado il contributo ai conti della nuova controllata francese, Mondadori (grassetto; base ) non è riuscita a seguire la ripresa del settore europeo dei media (rappresentato dalla linea sottile). Ciò nonostante il titolo è ancora caro. NATIONAL GRID Annunci positivi Energia e servizi alla collettività Borsa di Londra 797,5 pence Il successo dell'espansione all'estero, l'attesa rifocalizzazione sulle attività chiave e il lancio di un piano quinquennale d'acquisto di azioni proprie lasciano ben sperare. L'azione è conveniente e poco rischiosa. Acquistare National Grid (NG.L) fa il punto della situazione in attesa di pubblicare i risultati dell'esercizio 2006/07 (che si chiude il 31 marzo); le sue dichiarazioni ci portanoaconfermarelenostrestimesull'utile per azione a 53 pence per il 2006/07 e a58pence per il 2007/08. Dopo la definizione (a dicembre 2006) delle tariffe che potranno essere fatturate agli utilizzatori britannici delle reti dell'elettricità e del gas tra aprile 2007 e aprile 2012, è venuto meno un grosso elemento di incertezza per il gruppo. Certo i prezzi stabiliti sono meno favorevoli di un tempo per National Grid, ma sono anchemenopenalizzantidiquantositemesse. Inoltre il gruppo non esita a ricercare all'estero delle opportunità favorevoli. In quest'ottica da diversi anni continua lo sviluppo negli Usa dove il potenziale di crescita è più elevato e dove le autorità di controllo sono più concilianti. Con l'acquisizione della società di distribuzione di gas KeySpan (che dovrebbe perfezionarsi a metà 2007) questo mercato rappresenterà più del 50% dei profitti del gruppo. Altri annunci positivi: la cessione di attività non strategiche per rifocalizzarsi su quelle chiave e un piano d'acquisto di azioni proprie Nonostante la forte ripresa del titolo in Borsa dal nostro primo consiglio di acquisto a luglio 2004, ai prezzi attuali l'azione (in pence) resta conveniente, sottovalutando ancora secondo noi le prospettive favorevoli del gruppo. TERNA Risultati in linea con le attese Energia e servizi alla collettività Borsa di Milano 2,78 EUR Senza sorprese i risultati del 2006 di Terna. Il management non esclude acquisizioni all'estero. Stimiamo un utile per azione pari a 0,18 euro nel 2007 e 0,19 euro nel Il titolo è correttamente valutato. Mantenere Positivi, ma allineati con le nostre stime, i risultati del 2006 di Terna. I ricavi crescono complessivamente del 20,9% rispetto al 2005 grazie alla maggiore elettricità trasportata, ma anche all'ingresso nel gruppo dell'ex gestore della rete di trasmissione dell'energia nazionale (Grtn), al riconoscimento di un recupero tariffario relativo al 2005 concesso dall'autorità per l'energia e il Gas eal positivo apporto delle controllate brasiliane, il cui impatto sui conti, nonostante la quotazione del 34% di queste ultimeanovembresullaborsadisanpaolo in Brasile, è stato superiore del 9,9% rispetto a quello registrato nel I costi di questa quotazione sono stati in parte controbilanciati dall'incasso realizzato (il prezzo era stato fissato al massimo dell'intervallo indicativo) e così l'utile netto si è attestato a 0,18 euro per azione, in linea con le nostre stime. Allineato alle nostre attese anche il dividendoparia0,14europerazione.ilmanagement di Terna si è dichiarato interessato a cogliere opportunità all'estero: più che la gara per la rete elettrica nelle Filippine, riteniamo molto più interessante, per le sinergie realizzabili, la gara per la realizzazione di circa km di rete in Brasile Buoni i risultati del 2006 di Terna (grassetto; base ) che nelle ultime settimane ha anche beneficiato delle voci su una possibile fusione con Snam Rete Gas. I prezzi attuali continuano però a stimare correttamente le prospettive del gruppo. 6 Soldi Sette 3 Aprile 2007 Lo trovate all'indirizzo > Borsa e mercati

7 Soldi Sette Azioni VALENTINO F. G. I ricavi crescono del 13,6% Beni di consumo Borsa di Milano 30,26 EUR Il 2006 si è chiuso brillantemente per Valentino, che vede i ricavi crescere del 13,6% rispetto all'anno precedente e gli utili industriali migliorare del 18%. Ai prezzi attuali il titolo resta tuttavia caro. Vendere Valentino Fashion Group ha annunciato risultati in spolvero per il 2006: le vendite sono aumentate del 13,6% rispetto al 2005 con l'apporto importante di Hugo Boss (+14,2%; tre quarti delle vendite) e del marchio Valentino (+14,5%). Anche Marlboro Classics e gli altri marchi hanno comunque registrato una crescita a due cifre (+10,1%). In particolare il gruppo ha registrato un buon andamento delle collezioni donna che rappresentano ancora una fetta abbastanza limitata delle vendite (circa il 21%), ma che nel 2006 sono cresciute a un ritmo del 36%. I principali mercati restano Italia (10,6% delle vendite) e Germania (18,1% delle vendite) oltre che il resto dei Paesi europei (39,7%). Buona la crescita dell'utile (+5,2%) che diventa ancora migliore (+28,8%) se si eliminano alcuni fattori fiscali che hanno impattato in maniera assai positiva sui bilanci dello scorso anno. La società ha deciso di distribuire un dividendo pari a 0,65 euro per azione, superiore, quindi, del 30% rispetto all'anno scorso. Il gruppo si attende un 2007 molto brillante e noi, dopo un 2006 chiuso con utili a 1,28 euro per azione, ci aspettiamo per l'anno in corso utili pari a 1,4 euro per azione JASONDJFMAMJJASONDJFM Valentino Fashion Group (grassetto; base ) ha approfittato di un clima assai favorevole che gli ha permesso di battere la Borsa (linea sottile). Tuttavia i prezzi inglobano pienamente le sue prospettive di crescita facendone un titolo caro. VALEO Fondi d'investimento all'attacco Settore automobilistico Borsa di Parigi 43,91 EUR Dall'inizio dell'anno il titolo Valeo si è apprezzato del 39%, spinto dalle speculazioni su eventuali riassetti nel suo capitale. Ai prezzi attuali l'azione, che è diventata cara, ingloba già l'ipotesi di un'acquisizione. Vendere Anche Valeo (VLOF.PA), come altre società del settore, è oggetto di interesse di alcuni fondi di investimento. Questi stimano, e non a torto, che la redditività di Valeo potrebbe essere nettamente migliore. Da qualche mese quindi i fondi Pardus e Guy Wyser Pratte (che già possiedono quote della società) fanno pressione sul management affinché modifichi sostanzialmente la strategia. Il primo è favorevole a una fusione tra Valeo e l'americana Visteon, peraltro in crisi, mentre l'altro vorrebbe una drastica razionalizzazione del portafoglio di attività. Sullo sfondo ci sono le difficoltà croniche del gruppo nel migliorare nettamente i risultati nel mercato delle componenti auto, settore in cui le novità diventano presto obsolete (impedendo di mantenere a lungo elevati i loro prezzi di vendita) e i costi di produzione sono elevati. Valeo potrebbe liberarsi da queste pressioni accordandosi con un terzo fondo, Apollo, che, secondo alcune voci starebbe preparando, anche con il sostegno del management, l'acquisizione del gruppo. Solo l'assemblea degli azionisti del 21 maggio permetterà però di misurare le forze in gioco. Il prezzo del titolo, comunque, sconta già questo scenario J F M A M J J A S O N D J F M Le speculazioni su un'eventuale acquisizione del gruppo hanno fatto salire molto il titolo Valeo (in euro). Un apprezzamento secondo noi eccessivo viste le reali potenzialità del gruppo: è il momento di portare a casa i guadagni. VOLKSWAGEN Partita la scalata di Porsche Settore automobilistico Borsa di Francoforte 112,6 EUR L'offerta di Porsche penalizza gli azionisti di minoranza di Volkswagen e fa venir meno l'interesse speculativo per il titolo. Tenendo conto delle prospettive, ai prezzi attuali l'azione è diventata cara. Vendere Porsche ha lanciato un'opa (offerta pubblica di acquisto) su Volkswagen (VOWG.DE). Tuttavia, proponendo prezzi (,92 euro per l'azione ordinaria e 65,45 euro per la privilegiata) al di sotto di quelli di Borsa, spera che l'offerta non raccolga adesioni. Secondo la legge tedesca, potrà così rafforzare la sua partecipazione nel gruppo (oggi al 27,3%) fino al 50% del capitale senza dover lanciare un'ulteriore offerta agli altri azionisti. Con questa operazione Porsche aumenta quindi il suo peso su Volkswagen a basso costo, ma a spese dei piccoli azionisti. Dubitiamo infatti che questi guadagnino molto da una maggiore vicinanza con Porsche.Si parla di un aumento delle sinergie tra i due gruppi, soprattutto per quanto riguarda lo sviluppo di nuovi modelli, ma le loro gamme attuali hanno poco in comune. La volontà manifestata dai vertici di Volkswagen di creare un gigante dei trasporti (presente nelle auto dalla gamma più bassa alla più esclusiva, ma anche nel segmento camion, veicoli commerciali...) solleva infatti dubbi non solo sulle eventuali sinergie, ma sulla gestione di un simile colosso (anche se il piano di risparmi e le prospettive di utili non verranno rimesse in causa da Porsche) Le speculazioni circa un'offerta su Volkswagen da parte dei fondi d'investimento o una scissione del gruppo hanno alimentato la ripresa del titolo (in euro) negli ultimi mesi. La scalata di Porsche ha ora annullato questo interesse speculativo. Lo trovate all'indirizzo > Borsa e mercati Soldi Sette 3 Aprile

8 Soldi Sette Azioni Nome Prezzo (1) Borsa (2) S7 Rischio Commento Consiglio (5) al 30/03/2007 (3) (4) Settore finanziario ABN Amro (6 ) EUR Amsterdam 733 oggetto di possibile Opa da parte di Barclays mantenere Aegon EUR Amsterdam 719 creerà joint-venture in Romania acquistare Alleanza 9.56 EUR Milano 714 utile 2006 in crescita del 10,6% mantenere Allianz (6 ) EUR Francoforte 710 compra azioni a azionisti minoritari di AGF mantenere Axa (6 ) EUR Parigi 697 acquista assicuratore italiano (ramo vita) acquistare B. Pop. Milano EUR Milano 731 utile 2006 in crescita del 53,9% mantenere Barclays Bank p. Londra 733 studia l'acquisizione di ABN Amro acquistare BCP 2.71 EUR Lisbona 727 lancerà un'opa sulla connazionale BPI mantenere BNP Paribas (6 ) EUR Parigi 708 acquisisce partecipazione in gruppo indiano acquistare BPVN EUR Milano 732 acquista da Cattolica il 50% di BPV Vita mantenere Capitalia 6.77 EUR Milano 733 le voci su ABN Amro sostengono il titolo mantenere Commerzbank EUR Francoforte 728 cede il gestore britannico di fondi Jupiter mantenere Crédit Agricole EUR Parigi trimestre un po' deludente acquistare Deutsche Bank (6 ).76 EUR Francoforte 726 buoni risultati 2006 e dividendo di 4 euro acquistare Dexia EUR Bruxelles 730 voci su interesse di Sociéte Générale acquistare Fondiaria - Sai EUR Milano 730 utile 2006 in crescita del 2,5% mantenere Fortis EUR Bruxelles 714 difficile il 4 trimestre 2006 acquistare Generali EUR Milano 730 Fitch conferma il rating sul gruppo mantenere ING (6 ) EUR Amsterdam 715 alla ricerca di acquisizioni acquistare Intesa Sanpaolo 5.69 EUR Milano 733 si profila conversione delle azioni rnc acquistare Lloyds TSB p. Londra 700 risultati 2006 superiori alle nostre attese acquistare Mediobanca EUR Milano 731 verso un modello dualistico mantenere Mediolanum 6.07 EUR Milano 709 chiude il 2006 con utili in calo mantenere Monte Paschi 4.69 EUR Milano 731 accordo di bancassicurazione con Axa mantenere Prudential p. Londra 732 voci di interesse da parte di AIG acquistare Santander (6 ) EUR Madrid 709 Botín rafforza la sua quota nel capitale acquistare Société Génér. (6 ) EUR Parigi 729 acquisisce una banca macedone acquistare UBS CHF Zurigo 728 buoni risultati 2006 acquistare Unicredit 7.13 EUR Milano 733 chiude anche il 2006 con brillanti risultati acquistare Unipol 2.90 EUR Milano 732 utile 2006 in crescita del 28% acquistare Zurich Fin. Sv CHF Zurigo 707 buoni risultati 2006 acquistare Beni di consumo Adidas Group EUR Francoforte 733 la situazione di Reebok resta difficile vendere Benetton EUR Milano 733 ha scelto nuovo amministatore delegato vendere Bulgari EUR Milano 726 ricavi 2006: +10% vendere De'Longhi 4.61 EUR Milano 724 ricavi preliminari 2006: +8% vendere Indesit Company EUR Milano 729 utile netto 2006 in forte crescita vendere It Holding 1.47 EUR Milano 726 ricavi 2006: +2,8% vendere L'Oréal EUR Parigi 701 si avvicina al suo obiettivo di crescita vendere LVMH (6 ) EUR Parigi 725 utili 2006 migliori del previsto vendere Mariella Burani EUR Milano 731 punta a fatturare 700 milioni nel 2007 vendere Stefanel 3.23 EUR Milano 728 cede negozio a Siviglia vendere Tod's EUR Milano 727 ricavi attesi nel 2007: % vendere Valentino Fash EUR Milano 724 primi 2 mesi 2007 rendono ottimisti sull'anno vendere Vista Al. Atl EUR Lisbona 725 la speculazione spinge il titolo vendere (1) Prezzo in valuta locale (EUR=euro; AUD=dollaro australiano; CHF=franco svizzero; DKK=corona danese; JPY=yen giapponese; p.=pence; SEK=corona svedese; USD=dollaro americano), 1 AUD = EUR; 1 CHF = EUR; 1 DKK = EUR; 1 JPY = EUR; p. = EUR; 1 SEK = EUR; 1 USD = EUR. (2) Principale Borsa di quotazione. (3) Ultimo numero di Soldi Sette in cui si è parlato di quest'azione. (4) Indicatore di rischio (da a ): maggiore è il numero, più elevato è il rischio legato all'azione. Quest'indicatore tiene conto delle fluttuazioni del prezzo dell'azione in Borsa (volatilità), della situazione finanziaria e del settore di attività dell'impresa, nonché del rispetto delle regole di corporate governance. (5) Attuale consiglio per un investitore di lungo periodo. (6) Quotata anche alla Borsa di Milano. 8 Soldi Sette 3 Aprile 2007 Lo trovate all'indirizzo > Azioni

9 Soldi Sette Azioni Nome Prezzo (1) Borsa (2) S7 Rischio Commento Consiglio (5) al 30/03/2007 (3) (4) Alimentari e bevande Autogrill EUR Milano 732 rinnovata concessione aeroporto Bruxelles vendere Campari 7.37 EUR Milano 733 risultati 2006 inferiori alle aspettative vendere Coca - Cola USD New York 702 incoraggianti gli utili 2006 mantenere Cremonini 2.70 EUR Milano 723 estinzione anticip. cartolarizzazione crediti acquistare Danone EUR Parigi 711 migliore delle attese l'utile 2006 vendere Diageo p. Londra 718 rialza leggermente le stime per 2006/07 mantenere Heineken EUR Amsterdam 718 forte aumento del dividendo (+50%) vendere InBev EUR Bruxelles 696 voci di fusione con Anheuser-Busch vendere Nestlé CHF Zurigo 696 crescita interna 2006 supera gli obiettivi mantenere Numico EUR Amsterdam 681 dubbio su crescita organica nel 2007 vendere Parmalat 3.22 EUR Milano 732 vende 2 piccole attività portoghesi mantenere Unilever EUR Amsterdam 720 fatturato in rialzo del 4,8% nel 3 trim. mantenere Distribuzione Ahold 8.75 EUR Amsterdam 698 acquista delle azioni proprie mantenere Carrefour EUR Parigi 675 possibili movimenti nell'azionariato vendere Casino EUR Parigi 725 utili ancora in crescita nel 2007 vendere Gruppo Coin 5.68 EUR Milano 720 collocato il 5% del capitale sociale vendere Metro EUR Francoforte 619 prevede rallentamento degli utili nel 2007 vendere Salute e farmacia AstraZeneca p. Londra 720 nuovo piano di economie mantenere Eli Lilly USD New York 726 prospettive piuttosto incoraggianti per 2007 mantenere GlaxoSmithKline p. Londra 727 atteso lancio di farmaci promettenti nel 2007 acquistare Luxottica EUR Milano 725 acquista due grandi catene in Sudafrica vendere Merck USD New York 723 management un po' più ottimista per 2007 mantenere Novartis CHF Zurigo 717 sospeso lo Zelnorm negli USA mantenere Pfizer USD New York : riorganizzazione in profondità acquistare Recordati 5.96 EUR Milano 727 ricavi 2006 in linea con 2005 vendere Roche GS CHF Zurigo 724 cautela per il 2007 dopo un 2006 brillante vendere Sanofi-Aventis (6 ) EUR Parigi 728 limita i danni nel 2006 mantenere Sorin 1.65 EUR Milano 731 marchio Ce per pacemaker Reply vendere UCB EUR Bruxelles 730 possibile rinvio per il Cimzia vendere Energia e servizi alle collettività ACEA EUR Milano 706 prosegue bene il cammino di crescita vendere AEM 2.70 EUR Milano 733 si teme rallentamento sulla fusione con Asm mantenere Autostr. TO-MI EUR Milano 723 senza troppe sorprese i risultati 2006 vendere Autostrade EUR Milano 719 secondo attese i risultati 2006 vendere BP p. Londra 723 riduce gli obiettivi di produzione acquistare Edison 2.16 EUR Milano 731 inaugura impianto liquefazione gas in Qatar vendere EDP 4.02 EUR Lisbona 729 compra l'americana Horizon (energia eolica) vendere Electrabel EUR Bruxelles 657 presto offerta pubbica di ritiro a 590 euro mantenere Enel 8.01 EUR Milano 733 da prime valutazioni, impatto Endesa positivo mantenere ENI EUR Milano 730 l'azione è diventata correttamente valutata mantenere Exxon Mobil USD New York % l'utile per azione nel 4 trimestre mantenere Gas Natural EUR Madrid 675 in sperimentazione nuova centrale elettrica mantenere Iberdrola EUR Madrid 728 assemblea approva fusione con Scottish Power mantenere Iride 2.53 EUR Milano 720 entra in progetto rigassificatore Gioia Tauro vendere National Grid p. Londra 710 andamento dell'attviità in linea con attese acquistare R.Dutch Shell A EUR Amsterdam 720 risultati annuali in linea con le attese mantenere Repsol YPF EUR Madrid 730 risultati annuali inferiori alle attese mantenere Saipem EUR Milano 716 risultati 2006 migliori delle attese vendere Scottish Power p. Londra 717 l'offerta di Iberdrola termina il 19 aprile aderire all'opa Snam Rete Gas 4.75 EUR Milano 729 Confcommercio spinge su privatizzazione mantenere Suez (6 ) EUR Parigi 710 risultati 2006 leggermente sopra le attese mantenere Terna 2.78 EUR Milano 726 risultati 2006 in linea con le attese mantenere Total (6 ) EUR Parigi 691 attesa forte crescita della produzione mantenere Lo trovate all'indirizzo > Azioni Soldi Sette 3 Aprile

10 Soldi Sette Azioni Nome Prezzo (1) Borsa (2) S7 Rischio Commento Consiglio (5) al 30/03/2007 (3) (4) Chimica BASF EUR Francoforte 665 dividendo 2006 di 3 euro per azione mantenere Bayer EUR Francoforte 726 azione diventata cara dopo la recente salita vendere Ciba Specialty CHF Zurigo tr. sotto le attese, ma restiamo fiduciosi acquistare DuPont USD New York 725 conferma gli obiettivi per 2007 mantenere ICI p. Londra 731 azione meno rischiosa (riduzione del debito) vendere Solvay EUR Bruxelles 713 un po' deludenti i risultati del quarto trim. vendere Settore automobilistico BMW EUR Francoforte 732 risultati 2006 un po' migliori delle attese mantenere Brembo EUR Milano 728 conclusione positiva del 2006 vendere DaimlerChrysler (6 ) EUR Francoforte 729 sempre meno da escludere cessione di Chrysler mantenere Ducati 1.24 EUR Milano 708 preliminari 2006 inferiori alle aspettative vendere Fiat EUR Milano 732 molto positivo 4 trimestre 2006 mantenere General Motors USD New York 730 continuerà a ristrutturarsi nel 2007 acquistare Michelin EUR Parigi 716 miglioramento della redditività nel 2007 vendere Peugeot EUR Parigi 728 attuazione progressiva del piano di rilancio mantenere Pininfarina EUR Milano 728 chiuso il 2006 in perdita vendere Renault EUR Parigi 699 3,1 euro il dividendo per 2006 acquistare Valeo EUR Parigi 690 nuove voci su acquisizione del gruppo vendere Volkswagen EUR Francoforte 733 Porsche lancia Opa sul gruppo a,92 euro vendere Siderurgia, minerali non ferrosi, miniere Arcelor Mittal EUR Amsterdam trim. molto positivo e ottimismo per 2007 mantenere Corus p. Londra 732 assemblea generale accetta l'offerta di Tata aderire all'opa KME Group 0.60 EUR Milano 725 si dimette l'amministratore delegato mantenere Rio Tinto p. Londra 702 sembra interessata a Alcoa (USA, alluminio) mantenere Costruzioni e immobili Beni Stabili 1.25 EUR Milano 714 utile 2006 in calo del 39% rispetto al 2005 vendere Buzzi Unicem EUR Milano 717 fatturato 2006 in crescita dell'8,6% vendere Cimpor 6.28 EUR Lisbona 729 buona crescita dei profitti nel 2006 vendere Italcementi EUR Milano 705 ricavi in crescita del 17% nel 2006 vendere Lafarge EUR Parigi 720 eccellente 2006, atteso buon 2007 mantenere Pirelli R. Est EUR Milano 723 compra Ingest Facility (Italia e Polonia) vendere Sacyr-Valleher EUR Madrid 672 malgrado il calo l'azione resta cara vendere Saint - Gobain EUR Parigi 728 compra distributori di materiali costruzione vendere Industrie e servizi vari Adecco CHF Zurigo 692 redditività in crescita, ma azione cara vendere Agfa - Gevaert EUR Bruxelles 730 divisione in tre entità entro fine 2007 mantenere Alitalia 0.94 EUR Milano 733 M&C si ritira dalla gara vendere Beghelli 0.91 EUR Milano 728 dati dei primi 9 mesi in linea con le attese mantenere Bouygues EUR Parigi 732 la costruzione resta ben orientata vendere CIR 2.99 EUR Milano 732 accordo Iride-Sorgenia per Gioia Tauro vendere Compass Group p. Londra 725 molto positivi primi 5 mesi esercizio '06/07 mantenere Finmeccanica EUR Milano 729 obiettivi 2007 e 2008 credibili vendere Iberia 3.99 EUR Madrid 663 si rafforzano le speculazioni sul titolo vendere Ifil 7.32 EUR Milano 729 investe di nuovo nell'immobiliare mantenere Pirelli & C EUR Milano 732 negozia con AT&T e America Movil mantenere Siemens (6 ) EUR Francoforte 698 meglio delle attese 1 trim. 2006/07 vendere Vestas Wind DKK Copenhaghen 728 rialzato l'obiettivo su vendite 2006 vendere Vivendi (6 ) EUR Parigi 731 attesa debole crescita degli utili nel 2007 mantenere Media e tempo libero Disney USD New York 720 la crescita degli utili rallenterà mantenere Ladbrokes p. Londra 733 rialzate prospettive di utili a lungo termine mantenere L'Espresso 3.99 EUR Milano 729 utile in calo, ma aumenta il dividendo vendere Mediaset 8.15 EUR Milano 732 voci su diverse ipotesi di acquisizioni mantenere Mondadori 7.82 EUR Milano 729 malgrado la Francia, utile 2006 in calo vendere Pearson p. Londra 725 miglioramenti in tutte le divisioni acquistare RCS MediaGroup 4.01 EUR Milano 727 RCS Quotidiani acquista 70% di Automobili.com vendere Seat PG 0.46 EUR Milano 706 risultati 2006 inferiori alle attese vendere TF EUR Parigi : attesa crescita entrate pubblicitarie vendere Time Warner USD New York 726 presto in Borsa l'attività cavi mantenere Wolters Kluwer EUR Amsterdam 635 vende bene le attività educazione vendere 10 Soldi Sette 3 Aprile 2007 Lo trovate all'indirizzo > Azioni

11 Soldi Sette Azioni Nome Prezzo (1) Borsa (2) S7 Rischio Commento Consiglio (5) al 30/03/2007 (3) (4) Telecomunicazioni BT Group p. Londra % il fatturato nel 3 tr. 2006/07 mantenere Deutsche Telek. (6 ) EUR Francoforte 726 fiacca l'attività fissa nel 4 trimestre acquistare France Télécom (6 ) EUR Parigi 720 il dividendo 2007 dovrebbe restare stabile acquistare KPN EUR Amsterdam 688 propone dividendo '06 di 0,50 euro per azione mantenere Portugal Telec EUR Lisbona 724 in sospeso allenza con Telefónica mantenere Telecom Italia 2.14 EUR Milano 732 potrebbe ridurre il dividendo per il 2007 mantenere Telefónica (6 ) EUR Madrid trimestre solido, in linea con le attese mantenere Vodafone Group p. Londra 728 profitta delle posizioni di forza nel settore acquistare Alta tecnologia Alcatel-Lucent (6 ) 8.81 EUR Parigi 712 ottiene un grosso contratto negli Usa vendere ASML Holding EUR Amsterdam 707 ordini in calo ma meno del previsto vendere Cisco Systems USD Nasdaq 692 compra WebEx (videoconferenza su Internet) vendere Fastweb EUR Milano 732 Swisscom annuncia Opa a 47 euro per azione mantenere I.Net EUR Milano 731 poche adesioni: BT proroga Opa fino al 17/4 vendere IBM USD New York % l'utile per azione nel 2006 mantenere Intel USD Nasdaq 731 investe in Cina acquistare Nokia (6 ) EUR Helsinki trimestre migliore del previsto vendere Philips (6 ) EUR Amsterdam 728 esce progressivamente da TSMC vendere SAP EUR Francoforte 677 Oracle fa causa a SAP vendere STMicroelectr. (6 ) EUR Parigi % dividendo 2006 vendere Texas Instrum USD New York 719 conferma le caute previsioni per 1 trimestre mantenere Thomson EUR Parigi 681 obiettivo: +5/7% annuo fatturato fino a 2009 mantenere Tiscali 2.83 EUR Milano 726 smentite voci di trattative in corso con Wind vendere Titoli speculativi Amer. Ecology USD Nasdaq 728 quarto trimestre di buona fattura acquistare ARM Holdings p. Londra 664 attività in rallentamento a breve termine vendere Autonomy Corp p. Londra 674 malgrado crescita della redditività nel 4 t. vendere Avanquest Soft EUR Parigi 733 nuova grossa acquisizione (in Francia) mantenere Epcos EUR Francoforte 723 sotto le attese fatturato 1 trim. 2006/07 vendere Input / Output USD New York 685 molto positivi i risultati 2006 mantenere Jenoptik 7.67 EUR Francoforte 698 cambiamenti al vertice vendere LogicaCMG p. Londra 732 i risultati 2006 superano le nostre attese acquistare Mabuchi Motor JPY Tokio 666 conformi alle attese i risultati del 3 tr. mantenere MDC Holdings USD New York 674 in perdita nel 4 trimestre acquistare Medion EUR Francoforte 709 risultati 2006 sotto le attese vendere Natuzzi 8.17 USD New York 686 redditività deludente nel 3 trim mantenere Oriflame SEK Stoccolma 681 prevede una ristrutturazione nel 2007 e 2008 mantenere Psion p. Londra 725 redditività in forte miglioramento nel 2 sem. mantenere Qiagen EUR Francoforte 674 risultati annuali in linea con le attese vendere Schnitzer Steel USD Nasdaq 723 crollo della redditività nel 1 trimestre mantenere Singulus Techn EUR Francoforte 714 nessun segno di ripresa nel 4 trimestre 2006 vendere Waste Connect USD New York 681 buone prospettive mantenere Zapf Creation 9.22 EUR Francoforte 692 continua a riprendersi vendere I nostri consigli di investimento sono basati su analisi interne e su fonti esterne bene informate. Nessuno può fare previsioni sicure o garantire il successo totale. Speriamo tuttavia, grazie a queste informazioni, di aumentare le vostre possibilità di fare buoni investimenti. Lo trovate all'indirizzo > Azioni Soldi Sette 3 Aprile

12 Soldi Sette Reddito Fisso INVESTIMENTI PER QUALCHE MESE Prodotto Rendimento Consiglio Commento Conto arancio di Ingdirect (promozione fino al 30/04/07 e solo per i nuovi clienti) WebSella (promozione fino al 30/06/07 e solo per i nuovi clienti) Santander Consumer di Finconsumo banca (promozione fino al 30/06/07 e solo per i nuovi clienti) Zero Spese 4% di Credem (promozione per i nuovi clienti e solo in alcune filiali) di Iwpower di Iwbank Conto arancio di Ingdirect (promozione riservata ai lettori di Soldi Sette) Conto Profilo di B. Profilo (promozione riservata ai nuovi clienti) Pronti contro termine (rilevazioni del 2 aprile) BoTa6e12mesi 4,5% lordo (3,29% netto) 5% lordo (3,65% netto) 4,35% lordo (3,18%% netto) 4% lordo (2,92% netto) 3,75% lordo (2,74% netto) 3,75% lordo (2,74% netto) 3,2% lordo (2,34% netto) 5% lordo (3,65% netto) 2,95% netto (migliore condizione rilevata) 2,3% e 3% netti Acquistare Possibile acquisto Possibile acquisto Possibile acquisto Possibile acquisto Possibile acquisto Interessante per i vecchi clienti Ingdirect Interessante Interessanti Interessanti, ma meglio se acquistati in asta Tasso riconosciuto per i primi euro (oltre c'è il tasso base del 3% lordo) e fino al 31 dicembre Il tasso sale al 4,7% lordo se il conto è aperto nei centri commerciali convenzionati. Non si pagano bolli. Per informazioni: o 848/ Tasso sui primi euro (oltre c'è il tasso base del 3,25% lordo) e fino al 30 giugno Si pagano i bolli (pari a 34,2 euro annui). Solo via internet (www.websella.it). Tasso sui primi euro, per i mesi in cui non si effettuano prelievi (altrimenti c'è il 3,50% lordo). Tasso anche per i vecchi clienti, sui nuovi versamenti fino a euro e in vigore per tutto il Non si pagano bolli. Per informazioni o 848/ Cellulari: 011/ Tasso sui primi euro (oltre c'è il 2%) e per i primi 12 mesi. Si pagano i bolli (34,2 euro annui). Per il 1 anno non si paga il canone mensile (numero verde 800/273336) Tasso sui primi euro (oltre c'è l'1% lordo). Si pagano i bolli (34,2 euro annui). Per informazioni: o numero verde 800/ Deposito remunerato che può sottoscrivere chi ha il conto corrente Iw (su cui si pagano i bolli di 34,2 euro annui). Per informazioni numero verde 800/ Promozione interessante per tutti coloro che hanno già sfruttato una volta le altre promozioni. Informazioni all'848/ L'importo minimo è di euro, fino a un massimo di euro. Si pagano i bolli pari a 2,85 euro al mese e i soldi sono vincolati per 6 mesi. Per informazioni: o numero verde 800/ Rendimenti a 1,2 e 3 mesi: Antonveneta 2,95% 2,95% 2,95%; Banca Intesa 2,75% 2,75% 2,75%; BancodiSicilia 2,8% 2,8% 2,8%; Carifirenze 2,8% 2,8% 2,8%; RasBank 2,95% 2,95% 2,95%; SanPaolo-Imi 2,95% 2,9% 2,9%; Unicredit 2,80% 2,80% 2,80%. In grassetto le condizioni migliori. Rendimenti relativi a un acquisto in Borsa, al netto di imposte e spese di compravendita. Se sottoscritti in asta rendono di più. Prossima asta: BoT annuali l'11 aprile. Le diverse possibilità di investimento sono presentate in ordine decrescente di interesse (rendimento, liquidabilità...). Altri strumenti finanziari a breve che, al momento, non consigliamo: BoT a 3 mesi, buoni postali. INVESTIMENTI PER QUALCHE ANNO Val. Emittente Affidabilità Isin Scadenza Cedola (%) Godimento Prezzo Rendimento (%) euro Land. Baden Wuerttemberg Eccellente DE000LBW4P02 15/1/14 3,25 15/1 95,37 b 3,53% 965 euro BTp Ottima IT /8/15 3,75 1/8 97,19 3,64% 990 euro BTp Ottima IT /8/16 3,75 1/8 96,55 3,69% 985 euro BTp Ottima IT /8/17 5,25 1/8 108,37 3,58% sek Ge Capital Canada Retailer Eccellente XS /1/14 5,125 28/1 103,93 b 3,64% sek General Electric Cap. Corp. Eccellente XS /7/14 5,25 1/7 104,8 b 3,59% sek Nordea Hypotek Eccellente SE /6/15 3,25 17/6 93,3 b 3,53% aud Bank Nederlandse Gem. Eccellente XS /7/ /7 96,85 b 5,17% 600 aud Land. Baden Wuertt. Eccellente XS /10/10 5,75 29/10,83 b 4,67% 620 aud Total Capital Ottima XS /7/12 5,75 20/7 98,1 b 5,29% 610 usd Caisse Am. Dette Sociale Eccellente XS /1/ /1 98,97 b 3,81% 760 usd Federal Farm Credit Corp. Eccellente US31331H6B82 18/1/11 5,75 18/1 104,02 b 3,83% 800 usd Banque Europ. d'invest. Eccellente XS /10/12 4,25 15/10 98,94 b 3,85% 765 Valuta: sek = corona svedese; aud = dollaro australiano; usd = dollaro statunitense; gbp = sterlina inglese. Isin: codice identificativo del titolo utile per l'acquisto. Cedola: interessi lordi staccati annualmente. Godimento: data in cui il titolo paga gli interessi. Prezzo: prezzo massimo a cui acquistare; se seguito da una "b" è comprensivo delle commissioni di acquisto che forfettariamente quantifichiamo nell'1% del valore nominale. Rendimento: su base annua e netto da imposte e spese di acquisto, calcolato usando il prezzo "denaro" pubblicato da "Reuters" venerdì alle ore 9. Importo minimo: somma in euro necessaria per acquistare il taglio minimo del titolo tenuto conto di: prezzo, spese di acquisto, interessi già maturati e, se in valuta, tasso di cambio nei confronti dell'euro. Il cambio usato è quello di chiusura dello scorso giovedì. (*) Titolo a tasso variabile con cedole e rendimenti indeterminabili a priori. NUOVE EMISSIONI Imerys 5% 18/4/2017, Home Credit and Finance Bank 9,5% 11/4/2010 e Absolut Finance 9,125% 30/3/2010: oltre a richiedere un alto importo minimo di sottoscrizione ( euro la prima e.000 dollari Usa la seconda e la terza) sono molto rischiose per scarsa affidabilità degli emittenti; Eurofima 5% 3/4/2017 in dollari americani: ha scadenza troppo lunga. Sono invece interessanti Bmw Finance Nv 4,25% 22/1/2014 (XS ) in euro, che ha un'affidabilità "buona" e rende il 3,66% netto e Export Development Canada 4,625% 3/4/2010 (US30216BAS16) in dollari americani, che ha un'affidabilità "eccellente" e rende il 3,55% netto. Dal 17 maggio 2006 gli intermediari che vendono obbligazioni emesse senza un prospetto informativo, sono pienamente responsabili nei confronti degli acquirenti in caso di default dell'emittente nei primi 12 mesi dall'emissione. Per non correr rischi molte banche non vendono titoli di nuova emissione e si scusano dicendo che è "vietato dalla legge". Minimo (euro) 12 Soldi Sette 3 Aprile 2007 Lo trovate all'indirizzo > Obbligazioni

13 Soldi Sette Detto tra noi AGENDA Ansaldo STS: stazione bonus share Un anno fa, Finmeccanica ha quotato in Borsa la controllata Ansaldo STS, società operante nei sistemi di trasporto ferroviari e metropolitani e nei relativi sistemi di segnalazione e sicurezza. Ora è tempo di riscuotere la bonus share. Nell'ambitodell'offertapubblicainiziale,lasocietàha promesso un'azione gratuita ogni 20 (una ogni 10 per i dipendenti) a chi avesse conservato per un anno le azioni assegnate. Un periodo di "fedeltà" scaduto proprio in questi giorni: se avete aderito all'offerta e avete mantenuto ininterrottamente le azioni dal 29 marzo 2006 (giorno di quotazione) al 29 marzo 2007, è ora di passare alla cassa. Solitamente, la banca presso cui avete depositato le azioni dovrebbe "automaticamente" occuparsi di presentare a nome vostro la richiesta di azioni gratuite. Meglio però verificare: fatelo in tempi brevi, la richiesta deve essere inoltrata ai collocatori (le banche che hanno curato l'offerta) entro il 30 aprile, altrimenti non avrete più diritto all'assegnazione delle azioni. Regali di Pasqua Ecco le società della nostra selezione che a marzo hanno distribuito un dividendo. Controllate sull'estratto conto che la vostra banca vi abbia correttamente accreditato i dividendi delle azioni in vostro possesso. Tenete tuttavia presente che, trattandosi di società estere, tra la data di stacco indicata in tabella e la data di pagamento può trascorrere un notevole lasso di tempo. Società Importo lordo Data di stacco Ciba 3 franchi svizzeri 13 marzo Coca Cola 0,34 dollari Usa 13 marzo Merck 0,38 dollari Usa 7 marzo Novartis 1,35 franchi svizzeri 9 marzo Roche GS 3,40 franchi svizzeri 8 marzo L'invincibile armada di Iberdrola tenta lo sbarco in Scozia La spagnola Iberdrola aveva deciso di acquistare la britannica Scottish Power già da tempo, ma è solo ora che i nodi vengono al pettine: entro il 19 aprile gli azionisti di Scottish Power devono decidere se aderire (o meno) all'offerta degli spagnoli. In cambio delle azioni Scottish Power (800 pence)gli azionisti possono scegliere un dividendo straordinario di 12 pence, più 400 pence in contanti e 0,1646 azioni Iberdrola (35,39 euro); oppure 780 pence in contanti e un numero di azioni Iberdrola da determinare; oppure 0, azioni Iberdrolapiùunasommaincontantidadeterminare. Altri particolari li trovate al nostro sito Il nostro consiglio per il buon padre di famiglia è di cedere le azioni Scottish Power a Iberdrola optando per la seconda soluzione,quellachedapiùcontanti.chinontemeilrischio può prendersi i titoli Iberdrola, la terza soluzione, e tentare una scommessa su future fusioni nel settore. Purtroppo l'esperienza insegna che queste operazioni spesso non sono accessibili ai risparmiatori italiani. In ogni caso... niente panico: vendete il titolo Scottish Power e portatevi a casa guadagni lordi tra il 20% (ultimo consiglio di acquisto in Soldi Sette n 716) e l'80% (comparve all'acquisto nelle tabelle di Soldi Sette n 655). NUOVI PRODOTTI Il rispolvero del Blue Profits Torna Valore Europa e ora è a disposizione di tutti i clienti di San Paolo e di Banca Intesa. Non cambia molto la struttura della polizza rispetto alla precedente versione e neppure il nostro consiglio. È meglio un BTp. Fino al prossimo 23 aprile sarà possibile sottoscrivere Intesa Valore Europa aprile 2007, polizza index linked della durata di 7 anni, per un importo minimo di euro. Il prodotto distribuirà ai sottoscrittori, in ognuno dei primi due anni, una cedola fissa pari al 5% lordo. Negli anni successivi potrà corrispondere ai sottoscrittori una cedola di importo variabile, dipendente dall'andamento dell'indice DJ euro stoxx select dividend 30. Dopo aver effettuato simulazioni sul possibile andamentodell'indiceazionarioabbiamoriscontratochein media, a scadenza, Valore Europa aprile 2007 potràdare ai sottoscrittori l'1,99% lordo, non superando però l'1,7%, sempre lordo, in oltre la metà dei casi. Vi consigliamo di preferire un BTp di pari durata che a scadenza vi darà il 4,41% lordo, cioè il 3,39% annuo netto da tasse e commissioni. Tuttiicalcolisulnostrositowww.soldi.it. CRACK ARGENTINA Prescrizione: il rifiuto delle banche Ho delle obbligazioni argentine e ho aderito all'icsid. Seguendo le vostre indicazioni, ho inviato il testo pubblicato su Soldi Sette n 715 alla mia banca, per interrompere la prescrizione e preservarmi il diritto a far causa alla banca qualora i risultati dell'arbitrato non fossero soddisfacenti. Quest'ultima mi ha però contestato il contenuto della lettera, respingendo la richiesta di risarcimento. Cosa devo rispondere? No, no e ancora no Ilpassaggiodellaletteracuifariferimentolanostralettrice, cheharicevutodapartedellabanca,comealcunialtrisoci, unarispostanegativaallarichiestadirisarcimentoperititoli argentini in default in suo possesso, è il seguente: "... non Lo trovate all'indirizzo > Ultime analisi Soldi Sette 3 Aprile

14 Soldi Sette Detto tra noi possiamo che confermarle la correttezza del ns. operato e respingere la Sua richiesta di rimborso degli asseriti danni. Resta inteso che ove non ricevessimo entro 60 giorni dalla ricezione della presente ulteriore replica da parte Sua, considereremo il reclamo composto." Tutti coloro che hanno ricevuto una risposta simile da parte della propria banca non devono preoccuparsi. Lo scopo dell'invio della nostra raccomandata era quello di interrompere la prescrizione riguardante la possibilità futura di far causa alle banche che vi hanno rifilato i tango bond e ottenereunrisarcimento.larispostachelabancaleha mandato non pregiudica, a nostro avviso, future azioni legali nei confronti dell'istituto di credito. Deve obbligatoriamente rispondere al rifiuto della banca? Secondo noi no. Il diritto di fare causa al suo istituto di creditorimaneinognicasointatto,anchesenzaunareplica scrittadapartesua.permaggiortranquillità,però,leipuò spedire una breve raccomandata alla banca, in cui dichiara: di non essere soddisfatta della risposta ricevuta in seguito alla sua richiesta di risarcimento; di non considerare composto il reclamo; di riservarsi la possibilità di agire in giudizio nei confronti della banca per far valere i suoi diritti. LE VOSTRE DOMANDE Un'attesa snervante Che ne è stato degli annunciati rimborsi agli obbligazionisti Cirio? Promesse e rinvii Dopounannoemezzocircadaquandosonocomparsele primevocisuunimminenterimborsoditretraisettebond Cirio in default, gli obbligazionisti hanno iniziato a vedere qualche soldo. Pochi, a dire il vero. Gli obbligazionisti di Cirio finance 7,5% 3/11/2002 (isin XS ), Cirio finance TV euribor +2,75% 30/5/2003 (isin XS ) e Del Monte finance Luxembourg sa 6,25% 24/5/2006 (isin XS ) hanno ricevuto o riceveranno a breve solo il 6,2% del valore nominale dei bond in loro possesso. Un po' meglio è andata ai cosiddetti creditori privilegiati,tra cui per esempio i dipendenti di Cirio Del Monte Italia,società garante delle tre obbligazioni citate sopra. Loro sono i fortunati a cui è spettato il rimborso dell'intero importo del credito che hanno nei confronti della società. Quello pagato agli obbligazionisti sarebbe solo un acconto, che tanto ha tardato ad arrivare per motivi burocratici legati allo svolgimento delle tante azioni legali e per ritardi nella vendita di alcune società del gruppo. Più volte annunciata, la cessione di Del Monte Pacific, per esempio, è avvenuta solo a metà novembre 2005, dopo diversi tentativi che, nel corso deglianni,noneranoandatiabuonfine. Il denaro raccolto ha permesso un primo rimborso agli obbligazionisti, almeno quelli i cui titoli erano garantiti da Cirio Del Monte Italia, la società industriale, quella che, in sintesi, aveva beni e attività da vendere, la Cirio a Conserve Italia, per esempio,o la Bombril, società brasiliana produttrice di detergenti, ceduta alla Clorox. Aspetta e spera Sono meno rosee, purtroppo, le prospettive per gli obbligazionisti in possesso degli altri quattro bond in default in circolazione che non avevano come garante del prestito una società industriale, con attività e proprietà che possono essere cedute, per rimborsare con il ricavato i titolari delle obbligazioni. Promessi nel 2006, non sono ancora arrivati i rimborsi per Cirio Del Monte nv 7,75% 14/03/2005 (isin XS ).Perlealtretreobbligazionichemancano all'appello,deltantoattesorimborsononseneèancora parlato. I possessori di Cirio finanziaria S.p.a 8% 2005 (isin XS ), di Cirio Del Monte nv TV 2005 (isin XS ) e di Cirio holding Luxembourg sa 6,25% 2004 (isin XS ), per ora, non hanno nessun rimborso in vista. Cosa possono fare i possessori di obbligazioni Cirio? In pratica, non possono fare altro che aspettare il rimborso deldenarolorospettanteinbasealledecisionidel Tribunale di Roma, presso cui si sta svolgendo il processo nei confronti dei vertici del Gruppo Cirio. Per ottenere questo risarcimento non è necessario neppure insinuarsi al passivo.lohafattod'ufficioiltrustee, un'istituzionechesi occupa di rappresentare tutti e gli obbligazionisti Cirio. Chi però ha intenzione di fare causa alla banca che gli ha venduto i bond andati in default, tenga presente che può essere opportuno spedire una raccomandata a/r al proprio istituto di credito per interrompere un'eventuale prescrizione. Per ottenere un eventuale risarcimento dalla banca bisogna inviare questa lettera entro 5 anni dal fallimento della Cirio, avvenuto nel novembre C'è quindi ancora qualche mese di tempo. Entro breve sarà disponibile un fac-simile di lettera da inviare alla vostra banca sul nostro sito Vi terremo comunque aggiornati su eventuali nuovi rimborsi. Riflex di Mediolanum Ho visto in televisione la pubblicità del conto Riflex di Banca Mediolanum: dicono che è un conto costruito per rispecchiare le esigenze del cliente e che può anche arrivare a non costare proprio niente. È tutto vero? Il conto riflex di Mediolanum costa 5 euro al mese di canone. Questo costo però può essere azzerato in due casi: il primo è che si mantengano più di euro in giacenza sul conto corrente; il secondo, è che si abbia sul deposito titoli un portafoglio d'investimenti superiore ai euro all'anno. Nella tabella "Costi annui a confronto" trovate il dettaglio di quanto fa spendere conto riflex per un risparmiatore di 45 anni, sposato, euro in giacenza sul conto, investiti in azioni italiane e altrettanti in azioni Usa e che fa 20 compravendite all'anno di azioni italiane e americane per importi, rispettivamente, di e euro ciascuna. Sempre in tabella trovate il confronto con conto 14 Soldi Sette 3 Aprile 2007 Lo trovate all'indirizzo > Ultime analisi

15 Soldi Sette Detto tra noi trader di Banca Sella, il miglior conto per questo profilo che vi fa risparmiare 352,8 euro all'anno rispetto a riflex. Praticamente, il miglior conto vi costa la metà di riflex. Poco conveniente Al di là dei costi comuni di bolli (34,2 euro su deposito titoli e conto corrente) e carta di credito (18 euro all'anno) edelfattocheperquestoprofiloentrambiicontinon riconoscono interessi sulla giacenza (con conto trader vi vienericonosciutoil3%lordosoloseneltrimestrefate almeno 75 operazioni di trading online; il tasso sale al 3,25% se le operazioni salgono ad almeno 150), per quanto riguarda il canone, riflex vi costa 60 euro all'anno, mentre conto trader non costa nulla. Inoltre con riflex dovete scucire60euroall'annoperildepositotitoliconazioni italianeacuivannoaggiuntialtri90eurodidepositotitoli se avete azioni Usa, mentre con conto trader il deposito titoli è "gratis". Per quanto riguarda le commissioni di negoziazione con riflex pagate lo 0,19% per ciascuna compravendita di azioniitaliane(sel'importoèinferiorea6euro,pagate comunque questa cifra a operazione) mentre con conto trader spendete invece lo 0,17% a operazione (con un minimodi2euroeunmassimodi19,95eurose l'importo dell'operazione è superiore a questa cifra). Per le azioni Usa con riflex spendete lo 0,19% sull'importo di compravendita + 12 euro fisse a operazione, mentre con conto trader pagate lo 0,16% a compravendita (con un minimo di 9,36 euro). Infine, tutti i movimenti di conto (domiciliazione utenze, invio estratto conto, carnet assegni...) sono inclusi nel costo del canone per entrambi i conti. Notate inoltre che rispetto agli altri conti Mediolanum, riflex inquestocasocostasolo4,77euroinmenoall'anno rispetto al secondo miglior conto offerto dalla banca che è profit (699,17 euro). Ilprofilocheabbiamousatoèquellochecirisultaessereil più simile al nostro lettore tipo. Abbiamo però fatto altre simulazioni e il giudizio si conferma: riflex costa tanto da non comparire mai tra i primi 5 conti più convenienti e da risultare anche, spesso, più costoso di altri conti offerti dalla stessa Banca Mediolanum. Se volete conoscere il conto miglioreperlevostreesigenze,potetechiamarciallo 02/ dal martedì al giovedì dalle 9 alle 12: la consulenza è gratis. COSTI ANNUI A CONFRONTO Voci di costo Riflex Mediolanum Conto trader Canone 60 euro Bolli 68,4 euro 68,4 euro Carta di credito 18 euro 18 euro Interessi attivi Commissioni 398 euro 255,2 euro Deposito titoli 150 euro Extra forfait Totale 694,4 euro 341,6 euro NB: Confronti fatti su profilo di quarantacinquenne, sposato e liquidità investita in azioni italiane e americane. Le "commissioni" si riferiscono a quelle di negoziazione per azioni Usa e italiane. "Extra forfait" fa riferimento a costi su movimenti di conto corrente non incluse nel canone. Conduttore di quiz televisivi......cinquantacinquenne, separato, un figlio, impegnato anche in telepromozioni di istituti bancari, con un bel patrimonio di 3 milioni di euro investito in BoT, titoli di Stato, eurobbligazioni, azioni francesi, tedesche e americane ( euro in ciascuno strumento) e una bella giacenza di.000 euro sul conto corrente: attento! Se apri conto riflex dovrai scucire ogni anno 486,4 euro, mentre se scegli conto Fineco, il miglior conto per te, non spendi, ma guadagni. Grazie agli interessi attivi, alla fine di ogni anno ti intascherai, infatti, già al netto di altri costi, come quelli per i bolli, ben 2.429,2 euro! Inoltre fai attenzione che anche nella stessa offerta di Banca Mediolanum c'è di meglio rispetto al conto riflex: se apri conto unico, infatti, al netto delle spese, ti intaschi ogni anno 651,92 euro. E se non vuoi tenere nulla sul conto e hai già le carte di credito? Con ben cinque conti (vedo oltre di Rasbank, conto Fineco, ZeroSpese Reale di Banca Reale, revolution di Bnl e conto Iw di Iwbank) spendi solo i 68,4 euro di bolli, mentre con riflex di Mediolanum oltre a questi devi scucire ogni anno 400 euro di deposito titoli: pensaci bene prima di firmare! Nuovo appuntamento con la rubrica settimanale che risponde in modo rapido a alcune delle domande che ci avete fatto pervenire attraverso il nostro sito internet Per i vostri dubbi o chiarimenti, potete anche telefonarci: è attiva, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, la nostra consulenza finanziaria al numero 02/ Le commissioni per la compravendita di azioni estere possono essere diverse da quelle per la compravendita di azioni italiane. Per conoscere quelle che sono applicate dalla vostra banca, dovete consultare i fogli informativi sulla trasparenza riguardanti il vostro conto corrente. Le polizze vita sono spesso caricate di costi che ne diminuiscono i rendimenti. Per un investimento non azionario e sicuro nel caso in cui la vostra capacità di risparmiomensilesialimitataa50euro,l'assenzadispese rende i buoni postali un'alternativa valida. Il dividendo di 0,2 euro staccato da Enel (8,01 euro) il 20 novembre 2006 e quello di 0,053 euro staccato da Terna (2,78 euro) lo stesso giorno erano entrambi a titolo di acconto. Attualmente non consigliamo l'acquisto di quote di fondi chepuntinosulmercatoazionariogiapponesenél'acquistodi prodotti che puntino sulla Borsa turca. La differenza di rendimento tra le obbligazioni Total capital 20/07/12 5,75 e Total capital 20/07/12 6,5 si spiega con la differente valuta in cui sono espresse: dollari australiani la Lo trovate all'indirizzo > Ultime analisi Soldi Sette 3 Aprile

16 Soldi Sette Detto tra noi prima, dollari neozelandesi la seconda. Acquistate solo quella in dollari australiani. Abbiamo analizzato Convertibile arancio,il nuovo nato di casa Ing, nello scorso numero della nostra rivista (Soldi Sette n 733). Per valutare come si è comportato un fondo comune d'investimento lo si può confrontare con il mercato in cui investe(ilconfrontolotrovatenellasecondapartedel Prospetto del fondo) o con i risultati conseguiti da altri fondi aventi la medesima politica d'investimento. Sipossonoacquistareazionioaltrititolisulmercato medianteunabancaounasim(ossiaunasocietàdi intermediazione mobiliare) autorizzate a operare. Non vi consigliamo i fondi Mediolanum,che inbase alle nostrevalutazionisonosempresuperatidaaltrifondi(vedi Fondi Comuni n 123). A chi li possiede consigliamo di venderlievalutaresemmail'acquistodialtrifondiscegliendo, come intermediari, operatori online come Onlinesim (www.onlinesim.it)ofundstore (www.fundstore.it)concuiè possibile avere un risparmio sulle commissioni di acquisto. Soldi Sette : le 4 certezze Indipendenza L'assoluta imparzialità dei consigli di Soldi Sette garantita dall'associazione di consumatori Altroconsumo Competenza Soldi Sette può contare su oltre 30 analisti presenti in 5 Paesi Consulenza I nostri specialisti sono al telefono per te: 02/ : investimenti, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 02/ : mutui, prestiti, conti correnti, carte di credito, polizze... dal martedì al giovedì dalle 9 alle 12 02/ : questioni giuridiche, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle dalle 14 alle 18 02/ : fisco, dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 17 Approfondimento Sul sito l'informazione è aggiornata, trovi i multipli, le cifre rilevanti, i grafici, i dossier, i fogli di calcolo, la didattica, il portafoglio personalizzato con le quotazioni ATTENTI AL LUPO Ecco le segnalazioni sui nuovi casi di phishing e sulle società da cui è meglio stare alla larga. Tutti gli aggiornamenti li trovate anche su alla sezione "avvisi ai risparmiatori", "ultimi avvisi". La scorsa settimana, nel mirino dei pirati del phishing, sono tornati (non succedeva da fine 2005) i correntisti di Banca Sella.È,infatti,percolpirepropriolorochesonostateinviate molte mail a altrettanti utenti di posta elettronica nel tentativo di centrare alcuni clienti di questa banca. Il copione è sempre lo stesso: "caro cliente valutato, Banca Sella è costantemente lavorare di aumentare la sicurezza per tutto Operatori di tecnica bancaria..." in un italiano assai approssimativo, il destinatario era invitato a accedere a un sito linkato (clone del vero sito di Banca Sella) e inserire i propri codici. Unica difesa resta quella di cestinare queste mail senza dar alcun credito al loro contenuto. L'autorità di vigilanza norvegese mette in guardia dalla First Equis Ltd. con sito internet esedi dichiarate a Tokyo, in Giappone e in Indonesia. Questa società ha contattato alcuni risparmiatori norvegesi offrendo servizi di investimento senza essere in possesso di alcuna autorizzazione che la legittimi a operare in ambito finanziario. Un altro avvertimento riguarda la società Leeds Bank Plc, che attraverso il suo sito internet offre servizi di deposito di denaro, di assicurazione e d'investimento pur non avendo mai richiesto, e tanto meno ottenuto, alcuna autorizzazione a svolgere un'attività di questo tipo. Questo allarme arriva dall'autorità di vigilanza del Jersey. UnnostrolettorecichiedeaggiornamentisullaGlomar Invest sa,sitointernetwww.glomarinvest.ch,dicuivi avevamo già parlato in questa rubrica a giugno RibadiamoquantogiàscrittoinSoldi Sette n 695 e che potete leggere anche sul nostro sito ai risparmiatori", "ultimi avvisi". Questa società non è tra quelle autorizzate a operare in ambito finanziario, pur non essendo ancorainseritainalcunalistaneratenutadallediverse autorità di vigilanza nazionali. Alla larga e se per caso siete contattati, o ricevete offerte di servizi finanziari da questa società,informatesubitonoielaconsob. ALTROCONSUMO EDIZIONI FINANZIARIE S.R.L. Sono riservati tutti i diritti di riproduzione, adattamento e traduzione. Ogni utilizzazione a fini commerciali è proibita. Grafici: Thomson Datastream Abbonamento annuale a Soldi Sette: 185,80. Abbonamento annuale a Soldi Sette + Fondi Comuni: 243,60. Per abbonarsi è sufficiente inviare una lettera a: Altroconsumo Edizioni Finanziarie s.r.l. Gestione abbonamenti C.P Milano. Non esce il mese di agosto. Non diamo consigli personali sugli investimenti. Tel. uff. abbonamenti: 02/ da lunedì a venerdì dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle ore 14,00 alle 17,00. Analisti mercato italiano e rispettive aree di competenza: Alessandra Bigoni: tecnologico, strumenti di risparmio gestito; Pietro Cazzaniga: lusso, tessile, alimentare, compagnie aeree, strumenti di risparmio gestito; Danilo Magno: energia, gas, aziende industriali, strumenti di risparmio gestito; Pia Miglio: costruzioni, alimentari, aziende industriali, strumenti di risparmio gestito; Rodolfo Selvaggi: mercati obbligazionari, valute, fondi pensione; Michela Sirtori: bancario, assicurazioni, media, aziende industriali, telecom. Per le analisi dei mercati esteri Soldi Sette collabora con un gruppo di organizzazioni di consumatori europee con cui ha standardizzato le metodologie di analisi a cui cede, e di cui riprende, alcuni contenuti. La rete è così composta: Euroconsumers S.A. avenue Guillaume 13b, L-1651 Luxembourg. Test-Achats S.C. rue de Hollande 13, 1060 Bruxelles. Deco Proteste, Editores, Lda. Av. Eng.º Arantes e Oliveira, n.º 13, 1.º B, Lisboa. Ocu Ediciones S.A., C/Albarracín, Madrid. Editions scientifiques et techniques consommateurs France sa 44 Rue Lafayette Paris Le analisi pubblicate da Soldi Settesono sempre redatte in autonomia secondo metodologie liberamente consultabili all indirizzo Le analisi non vengono mai preventivamente inviate all emittente gli strumenti finanziari oggetto di valutazione e, pertanto, non vengono mai modificate su richiesta di quest ultimo. La retribuzione del personale coinvolto nella produzione dell informazione finanziaria non è in alcun modo collegata all andamento dello strumento oggetto di analisi. Tutti i consigli, azionari e obbligazionari, se non diversamente specificato, vengono riconsiderati e, se necessario aggiornati, settimanalmente sulla rivista. I prezzi delle azioni sono quelli di chiusura in Borsa, modalità last dell ultimo giorno di quotazione della settimana commentata, così come riportati da Datastream. I prezzi delle obbligazioni sono quelli denaro riportati dal circuito Reuters il venerdì alle ore 9, mentre i cambi sono quelli di chiusura del giovedì. Stampa : Graphicscalve S.p.A. Vilminore di Scalve (Bg). Reg. Trib. Milano n 631 del Direttore responsabile : Vincenzo Somma. 16 Soldi Sette 3 Aprile 2007 Lo trovate all'indirizzo > Ultime analisi

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30/06/2006 76 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 30 GIUGNO 2006 Signori Partecipanti,

Dettagli

CATALOGO PRODOTTI. Per speculare sui movimenti di mercato di brevissimo periodo. Per proteggere il tuo investimento.

CATALOGO PRODOTTI. Per speculare sui movimenti di mercato di brevissimo periodo. Per proteggere il tuo investimento. Trading Per speculare sui movimenti di mercato di brevissimo periodo. COVERED WARRANT CALL: Voglio puntare sui movimenti al rialzo dell attività finanziaria sottostante. COVERED WARRANT PUT: Voglio puntare

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro)

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

Soldi Sette www.soldi.it

Soldi Sette www.soldi.it Arriva CartaK2, offerta da Banco Popolare, una carta prepagata con in più alcune funzioni di un conto corrente: ecco perché non la riteniamo interessante. p. 14 Le tensioni sui mercati non risparmiano

Dettagli

Catalogo Certificate di UniCredit Lista valida 7 al 18 dicembre 2015

Catalogo Certificate di UniCredit Lista valida 7 al 18 dicembre 2015 BENCHMARK A LEVA FISSA LINEA SMART SU INDICI Leverage Certificate Voglio potenziare le performance del mio trading intraday con uno strumento che replica indici a leva 3, 5 e 7 i movimenti dell'indice

Dettagli

Le azioni quotate all interno dell MTA si dividono, a seconda di alcune caratteristiche formali e criteri dimensionali, in 4 segmenti:

Le azioni quotate all interno dell MTA si dividono, a seconda di alcune caratteristiche formali e criteri dimensionali, in 4 segmenti: Introduzione Il mercato telematico azionario italiano (MTA), è il principale e più importante comparto finanziario tra i comparti di mercato di Borsa Italiana S.p.A, all interno del quale avviene la negoziazione

Dettagli

Soldi Sette www.soldi.it

Soldi Sette www.soldi.it Mediobanca propone l'obbligazione Primo atto 4,5% 2010/2020che corrisponderà ai sottoscrittori una cedola fissa annua pari al 4,5% lordo. È interessante. p. 13 Piaggio, società che costruisce veicoli a

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 2 febbraio 2013 A cura dell Ufficio Ricerca e

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Aprile 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. Abbandonato l impegno ad essere pazienti, nell attendere i tempi e le condizioni

Dettagli

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Ottobre 2014 Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Eurozona Previsioni "La ripresa nella zona euro sta perdendo impulso, la crescita del PIL si è fermata nel secondo trimestre, le informazioni

Dettagli

Soldi Sette www.soldi.it

Soldi Sette www.soldi.it SuFacebookciavetechiestochecosanepensiamodi LandiRenzo(produttoredisistemidialimentazioneperauto). Ilnostroconsiglioèdimantenereiltitolo. p. 12 Bocche cucite, ma non troppo sull'offerta che l'argentina

Dettagli

Nuovi covered warrant Unicredit su azioni, indici, tassi di cambio e materie prime 08.11.2006

Nuovi covered warrant Unicredit su azioni, indici, tassi di cambio e materie prime 08.11.2006 Nuovi covered warrant Unicredit su azioni, indici, tassi di cambio e materie prime 08.11.2006 I covered warrant UniCredit elencati di seguito sono negoziati sulla Borsa Italiana a partire da: covered warrant

Dettagli

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 27 ottobre 2015 Approvata la relazione trimestrale al 30/09/2015 Utile netto a 244m, miglior risultato trimestrale degli ultimi 5 anni Margine di interesse

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

10% JPM EMU Cash Euro 3M; 90% STOXX EUROPE 600. Categoria Assogestioni FPA Azionari Gestore del fondo Nicola Trivelli / Annalisa Burzi

10% JPM EMU Cash Euro 3M; 90% STOXX EUROPE 600. Categoria Assogestioni FPA Azionari Gestore del fondo Nicola Trivelli / Annalisa Burzi EURORISPARMIO AZIONARIO EUROPA Nel terzo trimestre i mercati hanno perso circa il 9% rispetto alla chiusura di giugno. La questione della Grecia, che aveva influenzato l'andamento delle borse nel secondo

Dettagli

Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010

Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010 Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010 Debiti sovrani PRIMA, Crescita o Recessione DOPO. L' incertezza Continua? 1) In scia ai timori di una ricaduta dell'economia globale sta proseguendo la "fuga dal rischio"

Dettagli

ANALISI MERCATI E STRATEGIE IDA PAGNOTTELLA, CFI, MARZO 09

ANALISI MERCATI E STRATEGIE IDA PAGNOTTELLA, CFI, MARZO 09 IN GENERALE: ANALISI MERCATI E STRATEGIE IDA PAGNOTTELLA, CFI, MARZO 09 CRISI DECENNALE? Per quanto riguarda la crisi finanziaria ed economia attuale, credo (basandomi sui dati concreti) che non siamo

Dettagli

10 MOTIVI PER INVESTIRE IN EUROPA

10 MOTIVI PER INVESTIRE IN EUROPA 10 MOTIVI PER INVESTIRE IN EUROPA Agosto 2012 In questo momento l'europa va tutt'altro che evitata e riteniamo che l'attenzione che gravita intorno ai problemi fiscali abbia creato un'opportunità d'investimento,

Dettagli

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti - Responsabile Strategia Eurizon Capital SGR; Luca Mezzomo - Responsabile

Dettagli

Soldi Sette www.soldi.it

Soldi Sette www.soldi.it Campari aumenta il capitale gratuitamente e Stefanel invece raggruppa le sue azioni. In entrambi i casi il consigliononcambiaerestadivendereititoli. p. 12 Entra in selezione Sainsbury, gruppo finanziariamente

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Dove Famiglia SpA assorbe la crisi

Dove Famiglia SpA assorbe la crisi Nel 200 si prevede che la ricchezza finanziaria delle famiglie in Europa centro-orientale raggiungerà i 1 miliardi di euro, sostenuta da una forte crescita economica e da migliorate condizioni del mercato

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI Grexit butta acqua sul fuoco" della ripresa, ma non la ferma MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI In Italia c'è ancora incertezza, ma piace agli investitori esteri Il no greco getta acqua sul fuoco

Dettagli

Soldi Sette www.soldi.it

Soldi Sette www.soldi.it Febbraio è stato un mese negativo per le Borse mondiali. Facciamo il punto su come si sono comportati i fondi. Mantenete ancora quelli azionari. p. 12-13 Vendere le azioni o acquistare un'opzione per difendervi

Dettagli

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5 5 NOVEMBRE 2015 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Lo scenario economico globale non è più contrassegnato solo da fattori favorevoli. La frenata degli

Dettagli

PRESTITO TITOLI VINCOLATO degli strumenti finanziari di proprietà del Cliente. ( Prestito Titoli Vincolato non Garantito )

PRESTITO TITOLI VINCOLATO degli strumenti finanziari di proprietà del Cliente. ( Prestito Titoli Vincolato non Garantito ) PRESTITO TITOLI VINCOLATO degli strumenti finanziari di proprietà del Cliente ( Prestito Titoli Vincolato non Garantito ) SCHEDA PRODOTTO versione in vigore dal 3 agosto 2015 DISCLAIMER (AVVERTENZE) Il

Dettagli

Soldi Sette www.soldi.it

Soldi Sette www.soldi.it Vi parliamo in anteprima di Spartime, il nuovo deposito vincolato targato Sparkasse: non è male, ma sul mercatositrovacomunquechirendedipiù. p. 12 Il titolo Telecom Italia si è infiammato in Borsa sulla

Dettagli

mesi il ruolo di Partecipante al consorzio di collocamento nell offerta pubblica avente ad oggetto strumenti finanziari emessi da APULIA

mesi il ruolo di Partecipante al consorzio di collocamento nell offerta pubblica avente ad oggetto strumenti finanziari emessi da APULIA Decreto Legislativo n. 58/1998 / Art. 114 comma 8 - Lista emittenti/gruppi in conflitto di interesse Il presente documento riporta gli emittenti per i quali sussistono - direttamente o indirettamente -

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 80 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti,

Dettagli

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro-

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro- NOTIZIE n 42 Economia debole, profitti deboli -Il 2012 si prospetta ancora più duro- 20 settembre 2011 (Singapore) - La IATA (l Associazione internazionale del trasporto aereo) ha annunciato un aggiornamento

Dettagli

La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane

La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

29 gennaio 2016. Italia: prestiti per settori

29 gennaio 2016. Italia: prestiti per settori Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 19/ del 9// Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca. Italia:

Dettagli

- 2 trimestre 2014 -

- 2 trimestre 2014 - INDAGINE TRIMESTRALE SULLA CONGIUNTURA IN PROVINCIA DI TRENTO - 2 trimestre 2014 - Sommario Riepilogo dei principali risultati... 2 Giudizio sintetico sul trimestre... 3 1. Il quadro generale... 4 1.1

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net Analisi Settimanale dei rcati Visita il nuovo network di social trading di etoro: openbook.etoro.com Performance deludenti per i titoli e le materie prime a più alto rischio dal momento che questa settimana

Dettagli

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore 1 Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012 Introduzione del redattore Borsaritrade non vuole proporsi come un servizio di analisi finanziaria e di segnali operativi (chi cerca questo dovrebbe rivolgersi alle

Dettagli

La congiuntura del credito in Italia e in Emilia-Romagna. Servizio Studi e Ricerche

La congiuntura del credito in Italia e in Emilia-Romagna. Servizio Studi e Ricerche La congiuntura del credito in Italia e in Emilia-Romagna Servizio Studi e Ricerche 0 Bologna, 7 ottobre 20 Agenda Andamento del credito a livello nazionale Il credito in Emilia-Romagna 1 Crescita sostenuta

Dettagli

Aggiornamento sui mercati obbligazionari

Aggiornamento sui mercati obbligazionari Aggiornamento sui mercati obbligazionari A cura di: Pietro Calati 20 Marzo 2015 Il quadro d insieme rimane ancora costruttivo Nello scorso aggiornamento di metà novembre dell anno passato i segnali per

Dettagli

Consumi finali delle famiglie pro-capite

Consumi finali delle famiglie pro-capite Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

Nota congiunturale I trimestre 2002

Nota congiunturale I trimestre 2002 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA NOVARA Nota congiunturale I trimestre 2002 a cura dell Ufficio studi 81 80 79 78 77 76 75 74 73 72 6 4 2 0-2 -4-6 -8 71-10 I/98 II/98 III/98 IV/98

Dettagli

Settembre 2013: Notizie economiche ticinesi

Settembre 2013: Notizie economiche ticinesi PROFILI INTERESSANTI Informiamo la nostra clientela che questo mese la Ti impiego mette a disposizione un profilo specializzato con lo sconto del 50% sull onorario per la selezione: 1. Impiegata Contabile

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 20 novembre 2014 S.A.F.

Dettagli

INVESTMENT MANAGEMENT. BNP Paribas REIM SGR p.a. BNL PORTFOLIO IMMOBILIARE fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso

INVESTMENT MANAGEMENT. BNP Paribas REIM SGR p.a. BNL PORTFOLIO IMMOBILIARE fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso INVESTMENT MANAGEMENT BNP Paribas REIM SGR p.a. BNL PORTFOLIO IMMOBILIARE fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 Resoconto intermedio

Dettagli

Aprile 2014. Nota congiunturale sintetica

Aprile 2014. Nota congiunturale sintetica Aprile 2014 Nota congiunturale sintetica Eurozona La dinamica degli indicatori di fiducia basati sulle indagini congiunturali fino a marzo è coerente con il perdurare di una crescita moderata anche nel

Dettagli

Problema deflazione per Draghi

Problema deflazione per Draghi Problema deflazione per Draghi Mentre nelle aree emergenti si sta vivendo una crisi finanziaria ancora tutta da esplorare, dopo il proseguimento del tapering, il nostro Draghi ha una bella gatta da pelare,

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net

Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.net La forza delle oscillazioni nel momentum di mercato ha continuato ad essere molto forte questa settimana dal momento che il mercato è stato dominato da notizie che hanno incrementato la volatilità. Durante

Dettagli

Ormoni nel vitello. Mosse per il futuro. Niente entusiasmi. 8 Dicembre 2009 N o 862 BORSE E MERCATI TASSI E VALUTE

Ormoni nel vitello. Mosse per il futuro. Niente entusiasmi. 8 Dicembre 2009 N o 862 BORSE E MERCATI TASSI E VALUTE Ubs ha abbassato il giudizio sulle azioni Enel da buy (cioè acquistare) a neutral (più o meno il nostro mantenere). C'è da preoccuparsi? Secondo noi no. p. 12 Fonchim ha deciso di fondere il comparto moneta

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE I DATI RELATIVI AL 2014 Nel 2014 l economia mondiale ha mantenuto lo stesso ritmo di crescita (+3,1%) dell anno precedente (+3,1%).

Dettagli

Storia e Missione. 1946 Fondazione

Storia e Missione. 1946 Fondazione Storia e Missione 1946 Fondazione Fondata nel 1946 da Banca Commerciale Italiana, Credito Italiano e Banco di Roma, le tre banche pubbliche di interesse nazionale Missione: contribuire alla ricostruzione

Dettagli

GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI. 06 Maggio 2016

GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI. 06 Maggio 2016 GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI 06 Maggio 2016 PANORAMICA MACRO Principali Lunedì +/- Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì indici / currency 02/05/2016 03/05/2016-04/05/2016-05/05/2016-06/05/2016

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 13 Gennaio 2014 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

Soldi Sette www.soldi.it

Soldi Sette www.soldi.it Le banche più sicure? Un lettore ci chiede come si fa a valutarne la solvibilità. Ecco qualche riflessione, insieme a una carrellata delle principali banche. p. 12 Vi abbiamo consigliato azioni portoghesi

Dettagli

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II.1 L Economia Italiana nel 2004 Gli Sviluppi Recenti Dopo la battuta d arresto avvenuta alla fine dell anno scorso, l economia italiana è tornata a crescere nel

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SINTESI PER LA STAMPA 14 settembre 2007 Si tratta di un rapporto riservato. Nessuna parte di esso può essere riprodotta, memorizzata in un

Dettagli

Il Debito pubblico Italiano ammonta ad oggi a 2248 Mld di Euro

Il Debito pubblico Italiano ammonta ad oggi a 2248 Mld di Euro Il Debito pubblico Italiano ammonta ad oggi a 2248 Mld di Euro Il Debito pubblico Italiano ammonta ad oggi a 2248 Mld di Euro di Loretta Napoleoni Tratto dal: Fatto Quotidiano Fonte e link: http://movimentobaseitalia.altervista.org/debito-pubblico-chilo-ha-fatto-se-lo-pagasse/

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei COMUNICATO STAMPA PRESS OFFICE Tel. +39.040.671180 - Tel. +39.040.671085 press@generali.com INVESTOR RELATIONS Tel. +39.040.671202 - Tel. +39.040.671347 - generali_ir@generali.com www.generali.com RISULTATI

Dettagli

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 98 MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

NEL 2012, RENDIMENTO, QUALITÀ E DIVERSIFICAZIONE SARANNO LA CHIAVE DEGLI INVESTIMENTI IN UN QUADRO ECONOMICO MONDIALE IN PROGRESSO MA ANCORA DEBOLE

NEL 2012, RENDIMENTO, QUALITÀ E DIVERSIFICAZIONE SARANNO LA CHIAVE DEGLI INVESTIMENTI IN UN QUADRO ECONOMICO MONDIALE IN PROGRESSO MA ANCORA DEBOLE Comunicato stampa Bank of America Merrill Lynch Financial Centre 2 King Edward Street London EC1A 1HQ Per ulteriori informazioni: Ana Iris Reece Gonzalez Donatella Cifarelli Brunswick tel: 02 9288 6200

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

Gli investimenti pubblici in Italia, Germania e Francia. (valori concatenati; 2007=100) 70 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 Italia Germania Francia

Gli investimenti pubblici in Italia, Germania e Francia. (valori concatenati; 2007=100) 70 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 Italia Germania Francia Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Esercizio 2014. Numero dipendenti 3.053 3.170

Esercizio 2014. Numero dipendenti 3.053 3.170 Cementir Holding: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati 2014 Il Gruppo ha chiuso il 2014 superando gli obiettivi di margine operativo lordo e indebitamento finanziario netto Ricavi a 948,0

Dettagli

PRESTITO TITOLI VINCOLATO GARANTITO degli strumenti finanziari di proprietà del Cliente con FACOLTÀ DI RICHIAMO per OPERAZIONI DI ELEVATO IMPORTO

PRESTITO TITOLI VINCOLATO GARANTITO degli strumenti finanziari di proprietà del Cliente con FACOLTÀ DI RICHIAMO per OPERAZIONI DI ELEVATO IMPORTO PRESTITO TITOLI VINCOLATO GARANTITO degli strumenti finanziari di proprietà del Cliente con FACOLTÀ DI RICHIAMO per OPERAZIONI DI ELEVATO IMPORTO SCHEDA PRODOTTO versione in vigore dal 3 agosto 2015 DISCLAIMER

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 2012 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Maggio 2015. Nota congiunturale sintetica

Maggio 2015. Nota congiunturale sintetica Maggio 2015 Nota congiunturale sintetica Eurozona Previsioni Nel primo trimestre del 2015, il Pil dell'eurozona è atteso in crescita a un ritmo dello 0,4%, che dovrebbe ripetersi anche nel secondo trimestre

Dettagli

Soldi Sette www.soldi.it

Soldi Sette www.soldi.it Arriva la primavera e porterà i suoi frutti? Eccovi tutte le cedole che saranno staccate nel mese di marzo dalle obbligazioni della nostra selezione. p. 14 Su Facebook ci avete chiesto come mai tra tutti

Dettagli

La finanza internazionale e le banche

La finanza internazionale e le banche ACI - The Financial Market Association Assemblea Generale La finanza internazionale e le banche Intervento di Antonio Fazio Governatore della Banca d Italia Milano, 1º luglio 1999 Sono lieto di darvi il

Dettagli

Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income

Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La congiuntura economica Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income Angelo Drusiani Banca Albertini Syz & C. SpA - Milano

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE LA CONGIUNTURA ITALIANA 1 (aggiornata al 3 giugno 2015) IIL PRODOTTO IINTERNO LORDO IIL COMMERCIIO ESTERO DII BENII LA PRODUZIIONE IINDUSTRIIALE L IINFLAZIIONE IIL MERCATO DEL LAVORO 1 Il presente documento

Dettagli

Strategie di investimento per i mercati azionari

Strategie di investimento per i mercati azionari Strategie di investimento per i mercati azionari Aggiornamento al giugno 2006 Torino, 22 giugno 2006 I mercati azionari nel 2006 I mercati internazionali Le performance dei principali mercati mondiali

Dettagli

Schroder ISF European Absolute Return

Schroder ISF European Absolute Return Pagina 1 Indice Europa: Review su mercato e fondo pag. 2 Il mercato Il fondo Il fondo pag. 3 Uno sguardo al mercato Le scelte strategiche I risultati di pag. 4 Descrizione del fondo al 29 giugno 2007 Il

Dettagli

SEZIONE II. Relazione Economica e Finanziaria LA GESTIONE DEL PATRIMONIO E LA STRATEGIA D INVESTIMENTO ADOTTATA

SEZIONE II. Relazione Economica e Finanziaria LA GESTIONE DEL PATRIMONIO E LA STRATEGIA D INVESTIMENTO ADOTTATA SEZIONE II Relazione Economica e Finanziaria LA GESTIONE DEL PATRIMONIO E LA STRATEGIA D INVESTIMENTO ADOTTATA Il quadro di riferimento Cominciato sotto il segno di due eventi la strage di Parigi e la

Dettagli

Proiezioni macroeconomiche per l area dell euro formulate dagli esperti dell Eurosistema

Proiezioni macroeconomiche per l area dell euro formulate dagli esperti dell Eurosistema Proiezioni macroeconomiche per l area dell euro formulate dagli esperti dell Eurosistema Sulla base delle informazioni disponibili al 20 novembre 2004, gli esperti dell Eurosistema hanno elaborato le proiezioni

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 febbraio 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Il programma di Quantitative Easing finalmente

Dettagli

Soldi Sette www.soldi.it

Soldi Sette www.soldi.it Arriva un nuovo bond, Unicredit 2010-2016: non è interessante né per il buon padre di famiglia, né per chi vuole scommettere sul rialzo dei tassi. p. 12 Un lettore ci chiede il nostro parere sull'etf EasyEtf

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

NEWSLETTER SOCI - N. 25 25 SETTEMBRE 2012

NEWSLETTER SOCI - N. 25 25 SETTEMBRE 2012 Si riporta di seguito un estratto del documento che sarà pubblicato come informativa semestrale sul sito della Banca e che sintetizza i principali aggregati economici oggetto di approvazione di bilancio

Dettagli

Soldi Sette. Vino mosso, ma tassi fermi. Euforia festiva. Ancora tensioni. www.soldi.it. Informazione finanziaria indipendente di

Soldi Sette. Vino mosso, ma tassi fermi. Euforia festiva. Ancora tensioni. www.soldi.it. Informazione finanziaria indipendente di La Borsa Usa è un elemento importante in un portafoglio ben diversificato. Ecco una nuova alternativa di investimento perchivuolepuntaresuwallstreet. p. 13 Dopo Secondo Atto, Mediobanca propone le due

Dettagli

Decreto Legislativo n. 58/1998 / Art. 114 comma 8 - Lista emittenti/gruppi in conflitto di interesse

Decreto Legislativo n. 58/1998 / Art. 114 comma 8 - Lista emittenti/gruppi in conflitto di interesse Decreto Legislativo n. 58/1998 / Art. 114 comma 8 - Lista emittenti/gruppi in conflitto di interesse Il presente documento riporta gli emittenti per i quali sussistono - direttamente o indirettamente -

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Risultati al 31 Marzo 2010

COMUNICATO STAMPA. Risultati al 31 Marzo 2010 COMUNICATO STAMPA Risultati al 31 Marzo 2010 Vendite di cemento e di calcestruzzo preconfezionato in diminuzione rispettivamente del 19,6% e del 14,1% La domanda debole e le avverse condizioni climatiche

Dettagli

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici:

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici: Random Note 1/2015 OUTLOOK 2015 : VERSO LA NORMALIZZAZIONE? La domanda a cui, con la nostra analisi di inizio anno, cerchiamo di dare una risposta è se nel 2015 assisteremo ad un ritorno alla normalizzazione

Dettagli

Forum della Subfornitura in Europa Düsseldorf, 17.-18.12.2008. Congiuntura economica in Germania

Forum della Subfornitura in Europa Düsseldorf, 17.-18.12.2008. Congiuntura economica in Germania Forum della Subfornitura in Europa Düsseldorf, 17.-18.12.2008 Congiuntura economica in Germania Dr.ssa Simona Bernardini Forum Subfornitura in Europa, 17. - 18.12.2008 1 Congiuntura economica Panorama

Dettagli

Soldi Sette. C'è chi tradisce con un bacio. Un nuovo debutto. Uno stop all'euro. www.soldi.it. Informazione finanziaria indipendente di

Soldi Sette. C'è chi tradisce con un bacio. Un nuovo debutto. Uno stop all'euro. www.soldi.it. Informazione finanziaria indipendente di Autostrada Torino-Milano potrebbe acquistare quote di Impregilo, con danno per i suoi azionisti. Vendete le sue azioni e acquistate quelle di Sias. p. 12 Banca Etruria propone Certo, un deposito vincolato

Dettagli

PRESTITO TITOLI VINCOLATO GARANTITO degli strumenti finanziari di proprietà del Cliente. ( Prestito Titoli Vincolato Garantito )

PRESTITO TITOLI VINCOLATO GARANTITO degli strumenti finanziari di proprietà del Cliente. ( Prestito Titoli Vincolato Garantito ) degli strumenti finanziari di proprietà del Cliente ( Prestito Titoli Vincolato Garantito ) SCHEDA PRODOTTO versione in vigore dal 3 agosto 2015 DISCLAIMER (AVVERTENZE) Il presente documento viene fornito

Dettagli

Soldi Sette. Vendi! Vendi! Trimestrali svelate. Dollaro stabile. www.soldi.it. Informazione finanziaria indipendente di. 1 Maggio 2012 N o 979

Soldi Sette. Vendi! Vendi! Trimestrali svelate. Dollaro stabile. www.soldi.it. Informazione finanziaria indipendente di. 1 Maggio 2012 N o 979 Abbiamo messo alla prova tredici tra i principali intermediari Usa: uno solo si è detto disposto a far parteciparegliitaliani all'ipodifacebook. p. 13 Secondo un vecchio adagio anglosassone i mesi buoni

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012 1. EVOLUZIONE DELLA CRISI ECONOMICA INTERNAZIONALE Nel secondo trimestre del 2012 le incertezze sull evoluzione della crisi greca e le difficoltà del

Dettagli

Relazione trimestrale al 30 settembre 2005

Relazione trimestrale al 30 settembre 2005 Relazione trimestrale al 30 settembre 2005 Buzzi Unicem S.p.A. Sede: Casale Monferrato (AL) Via Luigi Buzzi 6 Capitale sociale 118.265.497,80 Registro delle Imprese di Alessandria n. 00930290044 Indice

Dettagli

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED)

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 609 i dossier www.freefoundation.com L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 23 settembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Nella giornata del 18 settembre la Federal Reserve, andando contro

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 12 maggio 2016 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Dopo la revisione al ribasso apportata alle stime

Dettagli

Risultati Alstom 2014/15

Risultati Alstom 2014/15 Comunicato stampa 6 maggio 2015 Risultati Alstom 2014/15 Nuovo record di ordini (10 miliardi di euro) e del portafoglio ordini (28 miliardi di euro) Utile operativo in aumento di circa il 20% Free cash

Dettagli

Soldi Sette www.soldi.it

Soldi Sette www.soldi.it Barclays lancia Conto tanto e offre il 3% lordo di interesse l'anno con spese contenute. Finalmente un'occasione da non lasciarsi sfuggire. p. 12 Bioera è sospesa dalle negoziazioni di Borsa dal 16 aprile:

Dettagli

Le tipologie di rischio

Le tipologie di rischio Le tipologie di rischio In ambito fi nanziario il rischio assume diverse dimensioni, a diversi livelli. La distinzione principale da delineare è fra rischio generico e rischio specifi co, valida per tutti

Dettagli

Soldi Sette. Sette punti per la salvezza. Borse in tensione. L'euro cala a metà. www.soldi.it. Informazione finanziaria indipendente di

Soldi Sette. Sette punti per la salvezza. Borse in tensione. L'euro cala a metà. www.soldi.it. Informazione finanziaria indipendente di Unicredit promette il 7% a chi sottoscrive Conto risparmio sicuro. Un tasso ghiotto, ma solo in apparenza. Ecco perché non è un investimento imperdibile. p. 12 La Consob ha concesso a Unipol l'esenzione

Dettagli

Profilo del Gruppo Mediobanca 30 giugno 2013

Profilo del Gruppo Mediobanca 30 giugno 2013 Mediobanca 30 giugno 2013 Storia e missione 1946 Fondazione Anni 1950-70 Sviluppo Anni 1970-80 Ristrutturazione dell industria italiana Fondata nel 1946 da Comit, Credit e Banco di Roma, le tre banche

Dettagli