RELAZIONE AL BILANCIO CONSUNTIVO 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE AL BILANCIO CONSUNTIVO 2013"

Transcript

1 RELAZIONE AL BILANCIO CONSUNTIVO 2013 Il 2013 è stato per la Sezione Provinciale LILT di Trento un anno ricco di iniziative, che hanno riguardato sia gli scopi statutari dell Associazione sia progetti complementari e alternativi indirizzati a target differenziati per favorire la divulgazione dei servizi offerti e la visibilità dell Associazione. Le attività sono state condotte con spirito innovativo, nel desiderio di proporre progetti sempre nuovi, stimolanti e differenti da altre realtà, ed attuando una strategia di forte contenimento dei costi, dato il difficile momento caratterizzato dalla contrazione delle risorse finanziarie e dall aumento dei costi per ogni servizio. Il 2013 ha visto anche la nascita della collana di volumi LILT Obiettivo Salute, destinati non solo ad operatori del settore sanitario ma alla popolazione tutta e di volta in volta dedicati ad un particolare argomento sempre dell ambito oncologico ma di attualità e di interesse generale. Con questo progetto abbiamo voluto rendere fruibili e facilmente acquisibili quegli argomenti che stimolano l attenzione del pubblico, garantendo la scientificità dei contenuti ed il livello di alta qualità delle fonti. Il primo volume è stato Amianto e mesotelioma pleurico. Emergenza nazionale e situazione in Trentino, il secondo I tumori in età pediatrica al quale ha contribuito anche la dott.ssa Franca Fossati Bellani, Presidente della Sezione LILT di Milano. Un notevole sforzo economico è stato dedicato ad un altro progetto di evidente importanza nell ambito dei servizi offerti alla comunità: l acquisto di un ecografo con sonde specifiche per il Centro Prevenzione di Trento a cui afferiscono persone da tutta la provincia. L investimento in questa apparecchiatura di ultima generazione consentirà di integrare la visita ginecologica e l esame del Pap-test con l ecografia ginecologica transvaginale e di migliorare gli interventi delle fisioterapiste per il trattamento del linfedema post-chirurgico in quanto l ecografia e l ecocolordoppler permettono diagnosi differenziali ed una migliore definizione dell edema da trattare. La presenza capillare sul territorio è la forza della nostra Associazione che su questa peculiarità fa leva per rispondere alle specifiche esigenze locali. Ognuna delle 9 Delegazioni si è dedicata quindi alla realizzazione in loco dei servizi più utili, attivandone anche di nuovi quando necessario, come per esempio lo Sportello Informativo aperto presso l Ospedale di Borgo Valsugana. CAMPAGNE NAZIONALI Come da tradizione ormai consolidata, abbiamo riproposto localmente le Campagne di sensibilizzazione celebrate da LILT a livello nazionale:

2 Settimana della Prevenzione Oncologica (16-24 marzo) dedicata come sempre ai temi dei corretti stili di vita e della sana alimentazione con l olio extra-vergine di oliva quale gadget nazionale. Nel 2013 abbiamo proposto visite gratuite di diagnosi precoce del tumore alla prostata ed incontri L esperto in Farmacia con psicologo, medico oncologo, dietista e fisioterapista che si sono resi disponibili per un colloquio personale e un confronto diretto per offrire informazioni e consigli. Inoltre abbiamo organizzato punti informativi in città (presso Farmacia Comunale, Oratorio del Duomo, Palazzetto dello Sport) e presso le 9 Delegazioni della Provincia. Giornata Mondiale senza Tabacco (31 maggio) dedicata ai giovani ma durante la quale abbiamo rivolto un appello anche agli adulti, in particolare ai genitori, insegnanti, medici ed allenatori, perché aiutino i ragazzi con un esempio efficace e con l adozione di uno stile di vita rispettoso del benessere e della salute di tutti. Il messaggio ai giovani trentini I tiri lasciamoli in campo. Fai i passi giusti: i fumatori non vincono mai! passa attraverso lo sport grazie alla collaborazione di Aquila Basket che per il secondo anno condivide con LILT l obiettivo della Giornata Mondiale Senza Tabacco. Il 31 maggio gli esperti LILT e gli allenatori di Aquila Basket Trento hanno incontrato le classi delle scuole medie inferiori in una piazza cittadina per spiegare i danni del fumo e della dipendenza da tabagismo. L istruttore dell Aquila Basket, coinvolgendo gli studenti nel gioco, ha testimoniato quanto sia importante mantenere sano e pulito il proprio fisico per vivere meglio ed ottenere buoni risultati sportivi. Sempre il 31 maggio abbiamo invitato la comunità ad eseguire il test della spirometria presso una Farmacia Comunale a Trento. Infine materiale informativo è stato distribuito presso varie sedi cittadine e provinciali. Campagna Nastro Rosa (ottobre) con visite al seno programmate presso il Centro Prevenzione di Trento e in tutta la provincia presso le sedi delle Delegazioni. Quest anno sono stati 64 gli enti pubblici del Trentino, tra Comuni e Comunità di Valle che, contemporaneamente la sera del 1 ottobre, hanno illuminato un edificio o un monumento con la luce rosa della prevenzione. Come tutti gli anni, i nostri esperti si sono resi disponibili per serate informative su tutto il territorio. PREVENZIONE PRIMARIA Sul fronte dell informazione e della sensibilizzazione abbiamo lavorato con una strategia di integrazione degli strumenti. Da un lato abbiamo aggiornato i supporti cartacei creando due linee grafiche che facilitino i lettori a distinguere i depliant dedicati ai servizi LILT da quelli dedicati alla prevenzione e diagnosi precoce (per il seno, prostata, cute/nei, ecc.); dall altro abbiamo sfruttato i nuovi canali (social network, sito internet, youtube) per veicolare una serie di video di presentazione delle campagne oltre che per la promozione degli eventi. Le serate informative e gli incontri con gli esperti sono sempre i modi migliori per offrire alla comunità la possibilità di approfondire argomenti specifici, chiarire dubbi, apprendere

3 nuove informazioni. Ci avvaliamo della partecipazione di esperti per affrontare, in questi incontri, gli argomenti più attuali e di interesse condiviso. Il notiziario Obiettivo Salute (semestrale, stampato e distribuito in copie) è stato lo strumento con cui abbiamo aggiornato soci e sostenitori sulle attività dell Associazione, promosso i nuovi servizi e trasmesso tutte le indicazioni utili per contattare la sede di Trento e le Delegazioni. DIAGNOSI PRECOCE Il servizio di visite di diagnosi precoce anche quest anno ha rappresentato una delle attività più richieste ed apprezzate dalla popolazione. Grazie al nuovo ecografo abbiamo potuto completare l offerta per la parte ginecologica e Pap-Test ampliando il bacino della nostra utenza. Quest anno, inoltre, si è riproposto il progetto per gli iscritti al FISDE, che prevedere lo svolgimento di una serie di visite di controllo (di oncologia generale, cute/nei, prostata, ginecologica, seno) presso il Centro Prevenzione LILT di Trento sono state le visite svolte a Trento e Provincia: alla cute, 272 alla prostata, 206 al seno, 38 vascolari, 150 ginecologiche e Pap-test, 39 di oncologia generale. Nel 2013 abbiamo rinnovato l appoggio da sempre offerto allo sviluppo dei programmi di screening dell Azienda Sanitaria; quest anno, in particolare, un rappresentante LILT ha preso parte al tavolo di lavoro istituito dall APSS per la revisione del materiale informativo sugli screening stessi. ASSISTENZA Assistenza presso le sedi LILT La Casa d Accoglienza a Trento quest anno ha ospitato 121 persone, tra ammalati ed accompagnatori, per un totale di notti. Molto richiesto ed apprezzato è il servizio di riabilitazione ed in particolare il trattamento del linfedema post-chirurgico, affidato a fisioterapiste specializzate in drenaggio linfatico manuale presso il Centro Prevenzione di Trento e le Delegazioni Giudicarie, Vallagarina, Alto Garda e Ledro, nel 2013 sono state seguite 292 persone per un totale di trattamenti. Quest attività è tra i punti di eccellenza dell Associazione, sia per il considerevole livello di specializzazione raggiunto dagli operatori LILT sia per la qualità del servizio strutturato in modo da seguire non un protocollo rigido e generico, ma un programma di trattamenti integrati (manuali, con pressoterapia e bendaggi) personalizzato e bilanciato secondo le necessità della persona.

4 Presso il Centro Prevenzione di Trento e le Delegazioni Giudicarie, Vallagarina e Valle di Non è sempre attivo il Servizio di Sostegno Psicologico per gli ammalati ed i familiari. Nel 2013 le persone seguite dagli psicologi LILT sono state 111 (403 incontri e 29 consulenze telefoniche). Gli psicologi hanno affiancato lo staff LILT anche per la gestione dei volontari: selezione, formazione e supervisione. Assistenza presso gli Ospedali Grazie alla collaborazione con gli Ospedali di Trento e Rovereto, i nostri volontari hanno potuto raggiungere molte persone e, quando necessario, offrire gratuitamente alle signore operate al seno protesi mammarie provvisorie. Alle signore operate al seno viene offerto anche un appoggio dal Gruppo Donna Come Prima, sempre disponibile a colloqui e testimonianze presso gli Ospedali di Trento, Rovereto, Tione, Cles. Inoltre quest anno è stato ri-attivato, presso l Ospedale di Trento, il gradito Servizio di Parrucchiera per mettere a disposizione una professionista per chi, tra le persone ricoverate, avesse la necessità di prepararsi ad affrontare la chemioterapia o volesse semplicemente prendersi cura di sé, con un beneficio quindi anche psicologico. Altri Servizi di Assistenza Sempre utile si è confermata la possibilità di richiederci in prestito una poltrona elettrica reclinabile, per gli ammalati in cure palliative con problemi ad alzarsi. Ad oggi sono cinque le poltrone che possiamo mettere a disposizione. Lo Sportello Oncologico anche quest anno ha potuto offrire consulenza ed ascolto a varie persone, bisognose di indicazioni relative soprattutto alla gestione burocratica delle problematiche che la malattia comporta, ai diritti dei malati ed al reinserimento sociale. Ci si è avvalsi, come in passato, della valida collaborazione di patronati e sindacati per avere informazioni aggiornate e approfondire le situazioni più complesse. Valutando gli ottimi risultati raggiunti negli anni precedenti, si sono riproposti i corsi di ginnastica dolce (70 persone tra Trento, Tione, Rovereto e Cles), in acqua (44 persone tra Trento, Tione e Cles) ed i trattamenti di ginnastica posturale (21 persone a Trento), con la guida di fisioterapisti e insegnanti esperti. VOLONTARIATO Il 22 settembre 2013 abbiamo festeggiato la prima edizione della Giornata del Volontario LILT, occasione privilegiata per riunire i volontari di tutto il Trentino, ringraziarli per il prezioso aiuto, incontrarsi, scambiarsi esperienze, riflettere e soprattutto trascorrere insieme una giornata di festa, prima di riprendere l attività autunnale.

5 Nel 2013 i volontari LILT attivi a Trento e in provincia sono stati 170, per un totale di ore di volontariato. Hanno prestato servizio presso la Sede LILT di Trento, le 9 Delegazioni in Provincia, il Centro Prevenzione e la Casa d Accoglienza, dedicandosi al ricevimento del pubblico, all organizzazione dei servizi, degli eventi di sensibilizzazione e di raccolta fondi ed aiutando nella quotidiana attività dell ufficio. I volontari dell assistenza hanno confermato il loro impegno presso il day hospital ed il reparto oncologico, le unità operative di chirurgia, l hospice - équipe per le cure palliative degli ospedali di Trento, Cles, e Rovereto. Prosegue la collaborazione con la Fondazione Hospice Trentino, di cui LILT è socio fondatore e partecipa al processo decisionale in merito alla gestione dei fondi ed alle attività da sviluppare. SOVVENZIONE DELLA RICERCA, BORSE DI STUDIO, CONTRIBUTI AD ALTRI ENTI Molti sono gli interventi, sia economici che come donazioni di attrezzature, che LILT sostiene a favore di enti e soggetti operativi in campo sanitario, con l obiettivo di contribuire alla ricerca medica ed epidemiologica, incentivare la formazione e l aggiornamento professionale degli operatori, qualificare i servizi per la comunità. In particolare nel 2013 abbiamo contribuito economicamente: - all attività di data entry per l Unità Operativa di Oncologia Medica dell Ospedale di Trento - al progetto Trentino Biobank dell Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari - al progetto di indagine sull HPV dell Unità Operativa di Anatomia Patologica Gestione Screening Pap-test dell Ospedale di Trento - alla formazione della caposala dell Unità Operativa di Cure Primarie del Distretto EST di Pergine dell APSS - alla specializzazione di due delle fisioterapiste che già collaborano con noi - all Ospedale di Rovereto con la donazione di 5 televisori per il Day Hospital Oncologico, grazie al ricavato del Mercatino natalizio di Terragnolo Inoltre quest anno abbiamo sovvenzionato 2 borse di studio parziali offerte dalla Fondazione Hospice per i partecipanti al Master Case Manager di cure primarie e palliative dell Università di Verona e dell APSS di Trento. Ed abbiamo patrocinato: - convegno di medicina di montagna Rinascita in quota dopo trapianti o malattie neoplastiche - convegno Nuove frontiere della nutrizione clinica di ADI Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica

6 - congresso internazionale Patologia neoplastica e infiammatoria del tratto gastroenterico e del pancreas dell Associazione ORSA Obiettivo Ricerca e Studio e Aggiornamento - corso di specializzazione per fisioterapisti Linfodrenaggio manuale e fisioterapia complessa di decongestione di Formazione Salute Srl - 20 seminario Pezcoller Surgical pathology of the breast: from morphology to molecular testing

INSIEME CONTRO IL TUMORE!

INSIEME CONTRO IL TUMORE! INSIEME CONTRO IL TUMORE! Informativa della Lega per la Lotta contro i Tumori di Bolzano Bolzano - Merano www.liltbolzanobozen.com info@liltbolzanobozen.com CHI SIAMO Siamo la sezione provinciale di Bolzano

Dettagli

Esperienza di utilizzo integrato del blocco operatorio in una rete ospedaliera provinciale

Esperienza di utilizzo integrato del blocco operatorio in una rete ospedaliera provinciale CONVEGNO INTERNAZIONALE ACCREDITAMENTO, PROGRAMMI DI VALUTAZIONE ESTERNA E SICUREZZA DEL PAZIENTE Roma, 7-8 marzo 2011 Esperienza di utilizzo integrato del blocco operatorio in una rete ospedaliera provinciale

Dettagli

Quando un figlio è malato: diritti e servizi sociali per la famiglia

Quando un figlio è malato: diritti e servizi sociali per la famiglia diritti e servizi sociali per la famiglia Cari Genitori, Questa brochure si propone di offrirvi sinteticamente informazioni utili e consigli pratici per orientarvi nel sistema dei servizi sociali e scolastici,

Dettagli

INSIEME PER AIUTARTI

INSIEME PER AIUTARTI INSIEME PER AIUTARTI Alcune associazione di volontariato hanno realizzato questa guida per fornire informazione sui servizi che nelle Marche vengono offerti gratuitamente ai malati oncologici e alle loro

Dettagli

Progetto di Assistenza Domiciliare

Progetto di Assistenza Domiciliare Progetto di Assistenza Domiciliare Per curare efficacemente un malato cronico, oggi non è più sufficiente limitarsi alla corretta interpretazione dei segni e dei sintomi clinici della malattia e/o alla

Dettagli

NEWSLETTER Screening Mammografico provincia di Trento

NEWSLETTER Screening Mammografico provincia di Trento NEWSLETTER Screening Mammografico provincia di Trento Anno 2003 A cura del gruppo tecnico di valutazione Screening Mammografico Direzione per la Promozione e l'educazione alla Salute Giugno 2004 Gruppo

Dettagli

Sai cosa fa l AIL per il reparto di Oncoematologia Pediatrica di Padova?

Sai cosa fa l AIL per il reparto di Oncoematologia Pediatrica di Padova? L A.I.L. - Sezione di Padova ONLUS e la Clinica di Oncoematologia Pediatrica di Padova dal 1975 INSIEME per la VITA Sai cosa fa l AIL per il reparto di Oncoematologia Pediatrica di Padova? Passato, presente,

Dettagli

Relazione di attività 2014/1

Relazione di attività 2014/1 Relazione di attività 2014/1 Aggiornata al 31 dicembre 2013 Relazione di attività 2014/1 01. Obiettivi dell Associazione Lorenzo Perrone Pagina 03 02. Struttura organizzativa Pagina 04 03. Attività di

Dettagli

Informatizzazione delle strutture:

Informatizzazione delle strutture: Informatizzazione delle strutture: 9 anni di esperienza e Rete Oncologica Trentina Enzo Galligioni Oncologia Medica, Trento 1 Assistenza sanitaria in Trentino: Peculiarità organizzative Provincia Autonoma

Dettagli

Linee guida per i diritti dei malati di cancro in Europa

Linee guida per i diritti dei malati di cancro in Europa LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI Linee guida per i diritti dei malati di cancro in Europa A cura della Rete europea per i diritti e i doveri dei pazienti e degli operatori sanitari della Association

Dettagli

Modello di erogazione diffusa delle Cure Palliative/Fine Vita con supporto di esperti. Parma, 21 ottobre 2011 Dott.ssa Maria Luisa De Luca

Modello di erogazione diffusa delle Cure Palliative/Fine Vita con supporto di esperti. Parma, 21 ottobre 2011 Dott.ssa Maria Luisa De Luca Modello di erogazione diffusa delle Cure Palliative/Fine Vita con supporto di esperti Parma, 21 ottobre 2011 Dott.ssa Maria Luisa De Luca 1 Le Aziende USL di Modena e Reggio Emilia hanno sviluppato una

Dettagli

ASCOLTO Secondo noi l ascolto è la necessaria premessa per l accoglienza e la comprensione dei bisogni della persona malata e dei suoi familiari.

ASCOLTO Secondo noi l ascolto è la necessaria premessa per l accoglienza e la comprensione dei bisogni della persona malata e dei suoi familiari. LA CARTA DEI VALORI ASCOLTO Secondo noi l ascolto è la necessaria premessa per l accoglienza e la comprensione dei bisogni della persona malata e dei suoi familiari. DIGNITÀ Ci impegniamo ogni giorno per

Dettagli

Informazione per pazienti. Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella

Informazione per pazienti. Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella Informazione per pazienti Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella Questo opuscolo è stato realizzato per fornire alcune utili informazioni sul percorso seguito

Dettagli

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL.

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL. L Hospice è una struttura dell ASL 1 Imperiese che accoglie prevalentemente pazienti con tumore in fase avanzata o terminale che necessitano di cure palliative di livello specialistico o che non possono

Dettagli

Il progetto regionale sostanze legali

Il progetto regionale sostanze legali Lavori preparatori alla II Conferenza regionale sulla salute mentale Il Sistema Dipendenze patologiche si presenta Il progetto regionale sostanze legali Maurizio Laezza Bologna,27 febbraio 2007 Fumo di

Dettagli

S.S.D. ONCOLOGIA. OSPEDALE SESTRI LEVANTE sesto piano DIPARTIMENTO MEDICO. Direttore Dipartimento e Responsabile SSD Marco SCUDELETTI

S.S.D. ONCOLOGIA. OSPEDALE SESTRI LEVANTE sesto piano DIPARTIMENTO MEDICO. Direttore Dipartimento e Responsabile SSD Marco SCUDELETTI S.S.D. ONCOLOGIA OSPEDALE SESTRI LEVANTE sesto piano DIPARTIMENTO MEDICO Direttore Dipartimento e Responsabile SSD Marco SCUDELETTI CPSE Francesca STAGNARO Per maggiori informazioni visita il sito www.asl4.liguria.it

Dettagli

PROGETTO DI ASSISTENZA AL MALATO NEOPLASTICO GRAVE E PER LO SVILUPPO DELLE CURE PALLIATIVE

PROGETTO DI ASSISTENZA AL MALATO NEOPLASTICO GRAVE E PER LO SVILUPPO DELLE CURE PALLIATIVE REGIONE VENETO - AZIENDA SANITARIA ULSS 22 PROGETTO DI ASSISTENZA AL MALATO NEOPLASTICO GRAVE E PER LO SVILUPPO DELLE CURE PALLIATIVE A cura del Coordinamento dei Distretti socio-sanitari e dei Medici

Dettagli

Conferenza Programmatica Regionale per l Oncologia

Conferenza Programmatica Regionale per l Oncologia Direzione Regionale Sanità e Servizi Sociali Centro di Riferimento Oncologico Regionale Conferenza Programmatica Regionale per l Oncologia L esperienza del CRO e il programma di una Rete Oncologica Regionale

Dettagli

Comunicato stampa Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Campobasso Campagna NASTRO ROSA 2013

Comunicato stampa Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Campobasso Campagna NASTRO ROSA 2013 Regione Molise Comunicato stampa Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Campobasso Campagna NASTRO ROSA 2013 A OTTOBRE PARTE LA XXI EDIZIONE INTERNAZIONALE DELLA CAMPAGNA NASTRO

Dettagli

REGOLAMENTO DEL VOLONTARIO Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Milano

REGOLAMENTO DEL VOLONTARIO Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Milano REGOLAMENTO DEL VOLONTARIO Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Milano Premessa La premessa è parte integrante e sostanziale del presente regolamento. I volontari della Lega

Dettagli

Carta dei Servizi. Chi Siamo. Che cosa facciamo. Cooperazione allo Sviluppo. Come Lavoriamo. Dove Siamo. Centro Studi e Formazione

Carta dei Servizi. Chi Siamo. Che cosa facciamo. Cooperazione allo Sviluppo. Come Lavoriamo. Dove Siamo. Centro Studi e Formazione Carta dei Servizi Chi Siamo Che cosa facciamo Come Lavoriamo Dove Siamo Cooperazione allo Sviluppo Centro Studi e Formazione Adozione Internazionale Emissione Gennaio 2013 Sez.III - 1 /9 Indice Indice...

Dettagli

CARTA DEL SERVIZIO CURE PALLIATIVE domiciliari ed Hospice ultima revisione agosto 2010

CARTA DEL SERVIZIO CURE PALLIATIVE domiciliari ed Hospice ultima revisione agosto 2010 Azienda provinciale per i Servizi Sanitari Distretto di Trento e Valle dei Laghi Rotaliana e Paganella - Cembra U.O. ASSISTENZA PRIMARIA Centro Servizi Sanitari Viale Verona 38123 Trento - CARTA DEL SERVIZIO

Dettagli

Curriculum Vitae Roma, giugno 2014

Curriculum Vitae Roma, giugno 2014 Curriculum Vitae Roma, giugno 2014 Daniela Piola, nata a Roma il 12/07/1968, residente a Roma e domiciliata in S. Oreste, via dei Garofani 2A In sintesi 05/2013 Iscrizione all Università Tor Vergata al

Dettagli

Formazione civica Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri

Formazione civica Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri Formazione civica Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri LA SALUTE IL SISTEMA SANITARIO IN ITALIA E IN TRENTINO GLOSSARIO=parole nuove ASSISTENZA SANITARIA: quando

Dettagli

CURRICULUM SCIENTIFICO-FORMATIVO

CURRICULUM SCIENTIFICO-FORMATIVO CURRICULUM SCIENTIFICO-FORMATIVO Dati personali Nome e Cognome: Laura Martini Luogo e data di nascita: Riva del Garda (TN), 28 aprile 1966 Cittadinanza: Italiana Residenza: Via Baldessari, 25-38062, Arco

Dettagli

www.fondazionehumanitas.it

www.fondazionehumanitas.it al servizio del malato e della sua famiglia www.fondazionehumanitas.it LA FONDAZIONE Sostenere e promuovere la qualità di vita del malato e della sua famiglia durante e dopo l esperienza in ospedale. E

Dettagli

Il ruolo dell approccio psicologico nella cura del tumore alla mammella

Il ruolo dell approccio psicologico nella cura del tumore alla mammella Torino, 10 giugno 2014 La donna con il tumore al seno: Assistenza a 360 gradi. Aggiornamento e novità Il ruolo dell approccio psicologico nella cura del tumore alla mammella Dott. Maria Rosa STANIZZO Direttore

Dettagli

manuale di autobendaggio per linfedema di arto inferiore

manuale di autobendaggio per linfedema di arto inferiore iquaderni della iriabilitazione manuale di autobendaggio per linfedema di arto inferiore Struttura Complessa di Cure Palliative (Terapia del Dolore - Riabilitazione) Fondazione IRCCS - Istituto Nazionale

Dettagli

CENTRO RESIDENZIALE CURE PALLIATIVE - HOSPICE SAN MARCO -

CENTRO RESIDENZIALE CURE PALLIATIVE - HOSPICE SAN MARCO - CENTRO RESIDENZIALE CURE PALLIATIVE - HOSPICE SAN MARCO - PERCORSO ASSISTENZIALE PER PAZIENTI TERMINALI Indice 2 1. Premessa 3 2. Attività dell Hospice San Marco 3 3. Obiettivi 4 4. Criteri di Ammissione

Dettagli

CONFERENZA STAMPA. L ASL di Brescia presenta un progetto rivolto ai malati oncologici terminali con il sostegno della Fondazione Berlucchi.

CONFERENZA STAMPA. L ASL di Brescia presenta un progetto rivolto ai malati oncologici terminali con il sostegno della Fondazione Berlucchi. DIREZIONE GENERALE SERVIZIO ATTIVITA SPERIMENTALI E MALATTIE RARE Servizio Comunicazione viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030/3838315 Fax 030/3838280 E-mail: servizio.comunicazione@aslbrescia.it

Dettagli

Associazione ONLUS CARDIOSALUS Organizzazione non lucrativa di utilità sociale. Statuto

Associazione ONLUS CARDIOSALUS Organizzazione non lucrativa di utilità sociale. Statuto Associazione ONLUS CARDIOSALUS Organizzazione non lucrativa di utilità sociale Statuto Art. 1 (Costituzione) E costituita l associazione Associazione Onlus CARDIOSALUS Organizzazione non lucrativa di utilità

Dettagli

LA LAMPADA DI ALADINO Associazione Onlus per l assistenza globale al malato oncologico

LA LAMPADA DI ALADINO Associazione Onlus per l assistenza globale al malato oncologico Chi siamo Associazione nata a Brugherio nel 2000 da un gruppo di persone che ha vissuto l esperienza del tumore, convinti della necessità di dare risposta alle molteplici e complesse problematiche che

Dettagli

Associazione VIDAS. Audizione sulla riforma sociosanitaria lombarda

Associazione VIDAS. Audizione sulla riforma sociosanitaria lombarda Associazione VIDAS Audizione sulla riforma sociosanitaria lombarda Giada Lonati Direttore Sociosanitario Giorgio Trojsi Segretario Generale 9 marzo 2015 VIDAS: Volontari Italiani Domiciliari Assistenza

Dettagli

Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio

Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio L intervento infermieristico sul territorio Dati Fondazione F.A.R.O. o.n.l.u.s. Nell anno 2005 sono stati seguiti a domicilio 850 Pazienti P.S. =>40 Età

Dettagli

Codice programma di riferimento. Corsi di formazione/seminari da attivare Promozione dell attività fisica nei bambini, gruppi cammino, AFA

Codice programma di riferimento. Corsi di formazione/seminari da attivare Promozione dell attività fisica nei bambini, gruppi cammino, AFA La Formazione a supporto del Piano Regionale di Prevenzione 2014-2018 Corsi di formazione/seminari da attivare Promozione dell attività fisica nei bambini, gruppi cammino, AFA Il counseling breve per

Dettagli

Le iniziative di Promozione Salute in eni

Le iniziative di Promozione Salute in eni Convegno Progetto Ricerca Stargate People Care: dalle malattie critiche alle prassi relazionali aziendali Le iniziative di Promozione Salute in eni www.eni.it Milano 26 ottobre 2011 Auditorium Assolombarda

Dettagli

01/02/2008 DANILO MASSAI / ALESSANDRO MANCINI

01/02/2008 DANILO MASSAI / ALESSANDRO MANCINI LA SALUTE PER TUTTI EFFICACIA Qualità dell assistenza (uso ottimale delle risorse) SERVIZI SANITARI (sistema sanitario, strutture, operatori) EQUITA Razionamento (uso appropriato delle risorse) RISORSE

Dettagli

TERAPIA DECONGESTIVA MANUALE COMBINATA DEL LINFEDEMA DEGLI ARTI. PRIMI RISULTATI IN PAZIENTI GIÀ TRATTATI IN MICROCHIRURGIA

TERAPIA DECONGESTIVA MANUALE COMBINATA DEL LINFEDEMA DEGLI ARTI. PRIMI RISULTATI IN PAZIENTI GIÀ TRATTATI IN MICROCHIRURGIA TERAPIA DECONGESTIVA MANUALE COMBINATA DEL LINFEDEMA DEGLI ARTI. PRIMI RISULTATI IN PAZIENTI GIÀ TRATTATI IN MICROCHIRURGIA D. Corda, A. Moschi*, G. Rossi**, G. Ambrosino*, M. Carena*** ISTITUTO FISIOKINESITERAPICO,

Dettagli

Approccio riabilitativo nelle donne operate al seno

Approccio riabilitativo nelle donne operate al seno Approccio riabilitativo nelle donne operate al seno La perdita del seno comporta per la Donna un grave danno psicologico con le conseguenze che nella sua vita di relazione tutto si sconvolge, e spesso

Dettagli

La prevenzione fa scuola

La prevenzione fa scuola La prevenzione fa scuola Programma di prevenzione delle dipendenze e di sensibilizzazione sugli stili di vita salutari La Sezione Provinciale di Milano è certificata ISO 9001:2008 (Cert. n IT236170) Conoscere

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

in collaborazione con

in collaborazione con in collaborazione con Ogni individuo ha diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia con particolare riguardo all alimentazione, al vestiario,

Dettagli

- Perchè definire un modello ideale di assistenza

- Perchè definire un modello ideale di assistenza - Perchè definire un modello ideale di assistenza La Federazione UNIAMO, attraverso numerosi incontri e momenti di riflessione e confronto realizzati con le associazioni federate e non all interno di percorsi

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 1611/2012 ADOTTATA IN DATA 19/12/2012 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 1611/2012 ADOTTATA IN DATA 19/12/2012 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 1611/2012 ADOTTATA IN DATA 19/12/2012 OGGETTO: Bando pubblico di ricerca di soggetti candidati alla gestione di servizi triennali di Contact center sanitari con copertura finanziaria garantita

Dettagli

Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale - Mammella

Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale - Mammella Opuscolo informativo Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale PDTA Mammella 1 Gentilissima Signora, lei è stata invitata ad eseguire esami di accertamento perché dopo aver visto l ultima mammografia

Dettagli

CONFERENZA STAMPA - SABATO 3 MARZO 2012 - ore 11- SALA TERME EXCELSIOR MONTECATINI TERME PER

CONFERENZA STAMPA - SABATO 3 MARZO 2012 - ore 11- SALA TERME EXCELSIOR MONTECATINI TERME PER 8 MARZO GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA E DI PREVENZIONE Le donne sono fatte per essere amate. (JDONNA, Jewellery) amati sempre e di più facendo prevenzione! CONFERENZA STAMPA - SABATO 3 MARZO 2012

Dettagli

RELAZIONE PROGRAMMATICA ANNO 2015

RELAZIONE PROGRAMMATICA ANNO 2015 Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS Sezione provinciale di Brescia RELAZIONE PROGRAMMATICA ANNO 2015 Cari soci ed amici, Premessa la Sezione Provinciale di Brescia dell Unione Italiana

Dettagli

ATTIVITà. visite e accertamenti diagnostici

ATTIVITà. visite e accertamenti diagnostici 1 PRESENTAZIONE Il Consultorio Familiare garantisce le cure primarie nell area della salute sessuale, riproduttiva e psico-relazionale per la donna e per la coppia, con equipe costituite da ostetriche,

Dettagli

Relazione di attività 2015/1

Relazione di attività 2015/1 Relazione di attività 2015/1 Aggiornata al 31 Dicembre 2014 Relazione di attività 2015/1 01. Obiettivi dell Associazione Lorenzo Perrone Pagina 03 02. Struttura organizzativa Pagina 05 03. Attività di

Dettagli

sanità asl 14 Azienda Sanitaria Locale n. 14 del Verbano Cusio Ossola

sanità asl 14 Azienda Sanitaria Locale n. 14 del Verbano Cusio Ossola asl 14 Azienda Sanitaria Locale n. 14 del Verbano Cusio Ossola SEDE ORGANIZZATIVA: via Mazzini, 117 28887 Omegna (VB) 0323 868178 800 307114 (numero verde, informazioni da lunedì al venerdì dalle 8.00

Dettagli

8 maggio2014. Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico. La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea.

8 maggio2014. Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico. La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea. 8 maggio2014 Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea. Aiutaci ad abbattere il muro del silenzio Ognuno di noi ha una donna che ama e che ci ama: una mamma,

Dettagli

SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI

SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI CLINICA NEUROLOGICA DI PADOVA CENTRO SPECIALIZZATO PER LE MALATTIE NEUROMUSCOLARI E PER LA SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA È un Centro specializzato

Dettagli

PROGETTO PER VOLONTARI FAMIGLIE e BADANTI PROMOSSO DA ASSOCIAZIONE DIRITTI ANZIANI TRENTO

PROGETTO PER VOLONTARI FAMIGLIE e BADANTI PROMOSSO DA ASSOCIAZIONE DIRITTI ANZIANI TRENTO A.D.A. - Associazione Diritti Anziani Ente Nazionale a carattere assistenziale D.M. n 59/C24029(A)142 del 10/01/2001 Via Matteotti n 20/1-38100 Trento C.F. 96051750220 Tel. 0461/376114 Fax 0461/376199

Dettagli

ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative.

ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative. ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative. Il modello di cure domiciliari integrate in sperimentazione all

Dettagli

a. 10 b. 0 a. 1 b. 1 Base multiplo CFU 1 Specifica CFU _25_/ 25 (almeno 15 e fino a 25 ore per tirocinio e restante per _10_/ 25 studio individuale)

a. 10 b. 0 a. 1 b. 1 Base multiplo CFU 1 Specifica CFU _25_/ 25 (almeno 15 e fino a 25 ore per tirocinio e restante per _10_/ 25 studio individuale) Scuola di specializzazione in Oncologia Medica Denominazione (denominazione in inglese) Area Sotto-area (solo per l area dei servizi clinici) Classe Obiettivi formativi e descrizione (da indicare quelli

Dettagli

DOCUMENTO DI INDIRIZZO SULLA COMUNICAZIONE PUBBLICA IN SANITÀ

DOCUMENTO DI INDIRIZZO SULLA COMUNICAZIONE PUBBLICA IN SANITÀ DOCUMENTO DI INDIRIZZO SULLA COMUNICAZIONE PUBBLICA IN SANITÀ 1. Premessa generale sulla comunicazione in Sanità 1.1 I diritti di salute e informazione La salute è un diritto fondamentale della persona

Dettagli

Struttura del Centro. Reparto di degenza

Struttura del Centro. Reparto di degenza Reparto di degenza Il reparto di degenza dispone di 10 stanze singole e di moderne apparecchiature diagnostiche, riabilitative e terapeutiche. Ogni stanza è dotata di un sistema di climatizzazione, poltrona

Dettagli

Unità Multidisciplinare di Senologia. Dedicato a te, donna. Percorso Senologico. con la collaborazione dell'associazione

Unità Multidisciplinare di Senologia. Dedicato a te, donna. Percorso Senologico. con la collaborazione dell'associazione Percorso Senologico Dedicato a te, donna Unità Multidisciplinare di Senologia con la collaborazione dell'associazione Percorso Senologico dedicato a te, donna Percorso senologico E' un percorso di accoglienza

Dettagli

Maddy s Collection. per ASEOP. Collezione

Maddy s Collection. per ASEOP. Collezione Maddy s Collection per ASEOP Collezione I mmerso nella campagna modenese, il laboratorio si trova a Gaggio in Piano di Castelfranco Emilia (Modena), presso il Borgo Loreto in Via Prati 33, a un passo da

Dettagli

La formazione di base

La formazione di base Formazione La formazione di base LA FORMAZIONE DI BASE PROFESSIONALIZZANTE Per formazione di base si intende la formazione scolastica, professionale, accademica e di riqualificazione che, attuandosi secondo

Dettagli

PROPOSTA DI CONVENZIONE

PROPOSTA DI CONVENZIONE PROPOSTA DI CONVENZIONE Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Macerata - Ordine degli Avvocati di Macerata Commissione Pari Opportunità Campagna di Prevenzione 2011-2012 1 Indice:

Dettagli

GRUPPO ASSISTENZA DONNE OPERATE AL SENO

GRUPPO ASSISTENZA DONNE OPERATE AL SENO GRUPPO ASSISTENZA DONNE OPERATE AL SENO L ATTIVITÀ DEL G.A.D.O.S NEL 2011 1 Sommario 1. Identità... 3 1.1. Profilo dell associazione... 3 1.2. Il contesto di riferimento... 3 1.3. La storia... 3 1.4. La

Dettagli

FAQ n.1 (Verona) FAQ n.2 (Parma) FAQ n.3 (Trento)

FAQ n.1 (Verona) FAQ n.2 (Parma) FAQ n.3 (Trento) Di seguito si elencano le domande pervenute e le risposte fornite, precisando che si tratta di una informativa di carattere generale, e che ogni valutazione di merito sulle singole operazioni poste in

Dettagli

L Assistente Sociale e la Rete Oncologica

L Assistente Sociale e la Rete Oncologica L Assistente Sociale e la Rete Oncologica Tavola Rotonda Paola Giribaldi Torino, 14 settembre 2013 La Rete degli Assistenti Sociali E stata istituita con Determinazione Regionale n. 265 dell' 8 settembre

Dettagli

Curriculum Vitae di GINO GOBBER

Curriculum Vitae di GINO GOBBER Curriculum Vitae di GINO GOBBER DATI PERSONALI nato a CANAL S. BOVO il 26-12-1959 PROFILO BREVE Direttore dell Unità Operativa Complessa Multizonale di Cure Palliative dell Azienda Provinciale per i Servizi

Dettagli

VOL. 6. Progetto S STEGNO. A chi rivolgersi. in caso di necessità

VOL. 6. Progetto S STEGNO. A chi rivolgersi. in caso di necessità Progetto S STEGNO VOL. 6 A chi rivolgersi in caso di necessità A chi rivolgersi in caso di necessità 118 ORE Il 118 è il numero telefonico attivo in Italia per la richiesta di soccorso sanitario. È un

Dettagli

REGOLAMENTO DEL POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO

REGOLAMENTO DEL POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO REGOLAMENTO DEL POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO Roma, 20 gennaio 2011 Articolo 1: Caratteristiche Generali 1. Il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico (di seguito Policlinico Universitario)

Dettagli

S.S. RETE LOCALE DI CURE PALLIATIVE

S.S. RETE LOCALE DI CURE PALLIATIVE S.S. RETE LOCALE DI CURE PALLIATIVE CURE DOMICILIARI HOSPICE I quadri sono stati eseguiti e donati all Hospice dagli Allievi della Scuola Media Statale Della Torre - Garibaldi di Chiavari CURE PALLIATIVE

Dettagli

Congresso regionale SIGG 2012

Congresso regionale SIGG 2012 Congresso regionale SIGG 2012 15 dicembre 2012, Brescia Università degli Studi di Brescia - Facoltà di Medicina e Chirurgia LE CURE DOMICILIARI ALL ANZIANO NON AUTOSUFFICIENTE Servizio di Adattamento degli

Dettagli

BRADAY E BRAVE BRAve a precious knot tied by women

BRADAY E BRAVE BRAve a precious knot tied by women BRADAY E BRAVE Il Dottor Maurizio Bruno Nava organizza per la prima volta a livello nazionale il BRA Day. Il BRA Day è una iniziativa sostenuta con l obiettivo di divulgare informazioni corrette e complete

Dettagli

Progetto di SIMULTANEOUS HOME CARE del paziente oncologico in fase avanzata di malattia.

Progetto di SIMULTANEOUS HOME CARE del paziente oncologico in fase avanzata di malattia. Progetto di SIMULTANEOUS HOME CARE del paziente oncologico in fase avanzata di malattia. Unità Operativa di Oncologia Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi di Varese Area territoriale: Distretto di Varese,

Dettagli

AREA Stili di vita e lotta all obesità

AREA Stili di vita e lotta all obesità Bando Oscar della Salute 2012 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO AREA Stili di vita e lotta all obesità Titolo del Ente proponente Riguardiamoci il cuore - III edizione

Dettagli

le modalità efficaci per terminare la violenza alle donne e ai bambini;

le modalità efficaci per terminare la violenza alle donne e ai bambini; Pagina1 1. MODALITA OPERATIVE ED ORGANIZZATIVE I centri antiviolenza hanno come scopo l eliminazione dei pregiudizi, degli atteggiamenti e dei comportamenti presenti nella società che fanno si che la violenza

Dettagli

CORSI DI PSICOLOGIA MENTE-CORPO IN OSPEDALE

CORSI DI PSICOLOGIA MENTE-CORPO IN OSPEDALE Dipartimento Oncologico Direttore Dott. Giovanni Frezza U.O. Psicologia Clinica Ospedaliera Il Direttore: Prof. Gioacchino Pagliaro DIPARTIMENTO ONCOLOGICO UNITA OPERATIVA PSICOLOGIA CLINICA OSPEDALIERA

Dettagli

100 tirocini PEr 100 giovani maestri D ArtE EDIZIONE 2013/14: UNA ScUOlA, UN lavoro. PErcOrSI DI EccEllENZA

100 tirocini PEr 100 giovani maestri D ArtE EDIZIONE 2013/14: UNA ScUOlA, UN lavoro. PErcOrSI DI EccEllENZA 100 tirocini per 100 giovani maestri d arte EDIZIONE 2013/14: UNA Scuola, UN Lavoro. Percorsi di Eccellenza I tirocini formativi I mestieri d arte rappresentano un vantaggio competitivo di grande rilievo

Dettagli

Il mio Master in Medicina Interna alla Uganda Martyrs University

Il mio Master in Medicina Interna alla Uganda Martyrs University Il mio Master in Medicina Interna alla Uganda Martyrs University Dr. Nakandha Esther Magumba Trainee Internal Medicine Il programma è iniziato nel Novembre 2010, con la partecipazione di 17 studenti: 5

Dettagli

PROGETTO SCUOLA IN OSPEDALE E A DOMICILIO

PROGETTO SCUOLA IN OSPEDALE E A DOMICILIO PROGETTO SCUOLA IN OSPEDALE E A DOMICILIO Da ragazzo spiare i ragazzi giocare al ritmo balordo del cuore malato e ti viene la voglia di uscire e provare che cosa ti manca per correre al prato, e ti tieni

Dettagli

Intervento di Stefano Cuzzilla

Intervento di Stefano Cuzzilla Desenzano sul Garda, 25 marzo 2013 Intervento di Stefano Cuzzilla PRESIDENTE FASI Sono molto fiero di partecipare oggi a questo incontro perché qui, a Desenzano, abbiamo realizzato uno degli obiettivi

Dettagli

Riorganizzazione della rete per le malattie rare della Regione Lazio

Riorganizzazione della rete per le malattie rare della Regione Lazio Riorganizzazione della rete per le malattie rare della Regione Lazio Ultima revisione giugno 2011 1 Indice Premessa Gruppi omogenei di Malattie Rare Caratteristiche della rete Istituto per le MR (IMR e

Dettagli

UNITA VALUTATIVA OPERATIVA ANZIANI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI MONTEBELLUNA CASTELFRANCO VENETO

UNITA VALUTATIVA OPERATIVA ANZIANI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI MONTEBELLUNA CASTELFRANCO VENETO CARTA DEI SERVIZI UNITA VALUTATIVA OPERATIVA ANZIANI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI MONTEBELLUNA CASTELFRANCO VENETO Sportello al pubblico presso il Servizio di Assistenza Domiciliare Castelfranco

Dettagli

www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it

www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it 1 La Mutua per la Maremma La Banca della Maremma che, coerentemente con i propri principi ispiratori, valorizza la centralità della persona, ha deli berato

Dettagli

- programma di screening per i tumori della cervice uterina - programma di screening per i tumori della mammella

- programma di screening per i tumori della cervice uterina - programma di screening per i tumori della mammella DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio di Medicina Preventiva nelle Comunità CENTRO DI PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI - programma di screening per i tumori della cervice uterina - programma di screening

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

LA CONTINUITA ASSISTENZIALE

LA CONTINUITA ASSISTENZIALE e-oncology II edizione: L informatizzazione in Oncologia Trento, 22 ottobre 2010 LA CONTINUITA ASSISTENZIALE Prof. Oscar Alabiso Oncologia AOU Novara Continuità Assistenziale : organizzazione centrata

Dettagli

GRUPPO ASSISTENZA DONNE OPERATE AL SENO

GRUPPO ASSISTENZA DONNE OPERATE AL SENO GRUPPO ASSISTENZA DONNE OPERATE AL SENO L ATTIVITÀ DEL G.A.D.O.S NEL 2009 1 1 Sommario 1. Identità... 3 1.1. Profilo dell associazione... 3 1.2. Il contesto di riferimento... 3 1.3. La storia... 3 1.4.

Dettagli

AISM. Associazione Italiana Sclerosi Multipla

AISM. Associazione Italiana Sclerosi Multipla AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla La sclerosi multipla La sclerosi multipla è una malattia cronica del sistema nervoso centrale spesso progressivamente invalidante. Un processo infiammatorio

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Attività professionale WILMA ANGELA RENATA DI NAPOLI. Telefono 335-7504235 Fax

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Attività professionale WILMA ANGELA RENATA DI NAPOLI. Telefono 335-7504235 Fax CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono 335-7504235 Fax E-mail WILMA ANGELA RENATA DI NAPOLI VIA MARIGHETTO 110, TRENTO WILMAANGELA.DINAPOLI@APSS.TN.IT Nazionalità

Dettagli

Immigrazione, come dove e quando

Immigrazione, come dove e quando Immigrazione, come dove e quando Manuale d uso per l integrazione Edizione 2008 a cura del Ministero del lavoro, della Salute e Politiche Sociali Settore Politiche Sociali www.solidarietasociale.gov.it

Dettagli

OGGETTO: PROPOSTA DI CONVENZIONE CON LO STUDIO VIRCOS. Benessere psico-fsico e qualità della vita a 360 gradi.

OGGETTO: PROPOSTA DI CONVENZIONE CON LO STUDIO VIRCOS. Benessere psico-fsico e qualità della vita a 360 gradi. OGGETTO: PROPOSTA DI CONVENZIONE CON LO STUDIO VIRCOS Benessere psico-fsico e qualità della vita a 360 gradi. Buongiorno, La presente per presentarvi lo Studio Vircos, una realtà che riunisce una serie

Dettagli

Occhio al pidocchio... e se c è togliamocelo dalla testa. consigli utili per i genitori

Occhio al pidocchio... e se c è togliamocelo dalla testa. consigli utili per i genitori Occhio al pidocchio...... e se c è togliamocelo dalla testa consigli utili per i genitori Occhio al pidocchio...... e se c è togliamocelo dalla testa UOVA COSA SUCCEDE SE IL VOSTRO BAMBINO PRENDE I PIDOCCHI

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARCOLINI DOMENICO Nazionalità ITALIANA Data di nascita 09/08/51 ESPERIENZA LAVORATIVA 1974 assunto presso

Dettagli

RELAZIONE SOCIALE ANNO 2012

RELAZIONE SOCIALE ANNO 2012 RELAZIONE SOCIALE ANNO 2012 Cari Soci, Siamo qui a presentare il bilancio consuntivo del terzo anno, sembrano pochi tre anni ma se volgiamo lo sguardo all indietro sembra passata una eternità. INTRODUZIONE

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE Nome ANSANELLI MATILDE Nazionalità ITALIANA Data di nascita 21 GENNAIO 1957 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Date (da a) DAL 1/5/2003 AD OGGI Indirizzo sede Lavorativa

Dettagli

IL PERCORSO DEL PAZIENTE CON SLA NELL AZIENDA USL BO

IL PERCORSO DEL PAZIENTE CON SLA NELL AZIENDA USL BO IL PERCORSO DEL PAZIENTE CON SLA NELL AZIENDA USL BO Gruppo di Lavoro Coordinamento: Salvi. F (Neurologia Osp. Bellaria) Descovich C. (Governo Clinico) Alvisi S. (DH Neurologia OB) Amadori L. (Medicina

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DELLA SALUTE DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Testo aggiornato al 5 dicembre 2007 Decreto ministeriale 22 Febbraio 2007, n. 43 Gazzetta Ufficiale 6 Aprile 2007, n. 81 Regolamento recante Definizione degli standard relativi all assistenza ai malati

Dettagli

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE CENTRO DI TERAPIA DEL DOLORE E CURE PALLIATIVE Direttore: dott. Marco Bertolotto LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE Le Cure Palliative forniscono il sollievo dal dolore e da altri gravi

Dettagli

Giornale Italiano di Linfologia

Giornale Italiano di Linfologia Giornale Italiano di Linfologia Rivista di divulgazione scientifica sul linfedema e condizioni correlate Organo Ufficiale della Anno 3 - n. 1 In questo numero: La LILL: una nuova realtà per il paziente

Dettagli

Mantova. Professione per la vita: L INFERMIERE

Mantova. Professione per la vita: L INFERMIERE Mantova Professione per la vita: L INFERMIERE Scegliere un lavoro che ti permette di essere protagonista nella vita vera, di essere un punto di riferimento per gli altri e di esercitare importanti responsabilità,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. tufano nunzio Data di nascita 24/06/1958. Amministrazione ASL NAPOLI 3 SUD (EX ASL 4 e 5)

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. tufano nunzio Data di nascita 24/06/1958. Amministrazione ASL NAPOLI 3 SUD (EX ASL 4 e 5) INFORMAZIONI PERSONALI Nome tufano nunzio Data di nascita 24/06/1958 Qualifica II Fascia Amministrazione ASL NAPOLI 3 SUD (EX ASL 4 e 5) Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente ASL II

Dettagli