del Mediterraneo Michelangelo Milazzo Riduzione del calendario proposto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "del Mediterraneo Michelangelo Milazzo Riduzione del calendario proposto"

Transcript

1 Euro 2,50 del Mediterraneo Quindicinale indipendente di informazioni marittime e turistiche, economia mercantile, politiche dei trasporti, attività marinare e ambiente Il presidente Luigi Merlo chiede una seria pianificazione portuale e lavora ad alcune proposte per essere più competitivi Legge di stabilità, Assoporti attacca il Governo Protesta per l emendamento che assegna 100 milioni di euro a Venezia contro i 70 destinati al resto d Italia Sea trade Med Una delegazione dell A.P. di Palermo alla fiera di Marsiglia All ultima edizione del Sea trade Med che si è svolto tra il 27 e il 29 novembre scorsi a Marsiglia, in Francia, era presente anche una delegazione dell Autorià Portuale di Palermo (nella foto il presidente Nino Bevilacqua). Si tratta di una delle più importanti al mondo fiere internazionale dedicate ai professionisti della crociera. Una straordinaria opportunità per attrarre le compagnie di crociere, per valorizzare l'offerta portuale e turistica del territorio e beneficiare di una visibilità internazionale. Una fiera imperdibile per gli attori economici della filiera crocieristica, dal momento che riunisce per tre giorni le aziende industriali che si occupano dei vari settori della nautica. Enzo Bruno a pag. 7 L ingresso di una nave da crociera a Venezia Pierpaolo Maddalena Non c'è nessun derby tra i porti di Genova e Venezia, ci siamo chiariti. Tutti condividiamo il fatto che c'è bisogno di una pianificazione portuale in Italia e non di interventi-spot che spuntano come funghi senza scelte strategiche. Con queste parole il presidente di Assoporti, Luigi Merlo ha gettato acqua sul fuoco delle polemichedopo l emendamento alla Legge di Stabilità che prevede un finanziamento di 100 milioni al solo porto di Venezia, contro i 70 previsti per tutti gli altri porti italiani. Assoporti non resta a guardare ed è già al lavoro per studiare delle proposte da portare a Roma che possano risollevare il comparto. Il gruppo napoletano porta così a 500 milioni lêinvestimento con Hyundai Mipo Grimaldi Lines ordina altre due mega navi ro-ro in Corea E con Minoan avvia il collegamento tra Trieste e la Grecia Jacopo Di Giovanni Non si ferma la corsa agli investimenti da parte di Grimaldi Lines. L'amministratore delegato del gruppo, Manuel Grimaldi (nella foto), avrebbe infatti confermato l'esercizio di due opzioni che erano in sospeso con il cantiere sudcoreano Huyndai Mipo dallo scorso mese di agosto, per altre due navi ro-ro di dimensioni ancora più gandi a articoli a pag. 3 quelle commissionate quest'estate. Siglato poi l'accordo per il collegamento attraverso i ferry della controllata Minoan tra Trieste, Ancona, Igoumenitsa e Patrasso (Grecia). Si tratta ha spiegato Grimaldi di un servizio innovativo, con moderne navi. La Grinaldi, con la greca NEL, farà anche la tratta Brindisi-Igoumenitsa-Brindisi. a pag. 5 Contratto Marittimi A rischio la pace sociale sulle banchine italiane Nuovo capitolo sulla trattativa che le parti stanno proseguendo sul contratto dei lavoratori marittimi. Sindacati e Assoporti invitano il Governo a non compromettere con provvedimenti e norme non ponderate a dovere, il clima di pace sociale faticosamente edificato negli anni all'interno degli scali marittimi italiani. Chiesto un fondo di solidarietà per dare sostegno al reddito. Bianca Longo a pag. 2 Compagnia delle Isole Scontro con i sindacati sul nuovo piano aziendale Isindacati Fit-Cisl stoppano il piano proposto dalla Compagnia delle Isole che contiene la proposta di riordino della turnazione a bordo delle navi e la messa a punto di un nuovo contratto di lavoro. l ex Siremar sostiene che questo piano è indispensabile per la sopravvivenza stessa, menre i sindacati l accusano di volere attuare una a procedura non rispettosa delle corrette relazioni industriali nazionali. La bomba è quindi pronta ad esplodere in queste settimane di dicembre. Giacomo D Orsa a pag. 2 Chiesti al ministro Catania fondi per affrontare la crisi Pesca, rivolta delle cooperative Laura Riggio L Alleanda delle Cooperative ha sollecitato una diretta e chiara assunzione di responsabilità da parte del ministro Catania per garantire nella Legge di Stabilità dotazioni finanziarie idonee ad affrontare la gravissima crisi socio-economica e occupazionale della filiera ittica. Intanto l ICCAT aumenta del 4% la quota della pesca del tonno rosso. pag. 6 Barche da pesca ferme in porto EÊ la richiesta dei sindacati della categoria autotrasporti dopo la prima riunione a Roma Nel 2013 troppi divieti, rivedere il calendario Michelangelo Milazzo Riduzione del calendario proposto per il 2013 e deroghe agli operatori postali dotati di apposite licenze sono i punti caldi della trattativa tra il Ministero dei Trasporti e le associazioni di categoria e i sindacati. Le associazioni dell autotrasporto hanno chiesto nel corso della prima riunione a Roma di ridurre il calendario proposto in bozza dai rappresentanti del ministero. In una nota Paolo Uggè PortItalia s.r.l. Porto di Palermo via Francesco Crispi Banchina Puntone Tel /61 - Fax Porto di Termini Imerese TCP Terminal Containers Palermo s.r.l. Porto di Palermo via Francesco Crispi Banchina Puntone Tel /61 - Fax Porto di Termini Imerese Imprese portuali MAGAZZINI GENERALI SCARL IMPRESA PORTUALE CARICATORE TIRRENIA GESTIONE DEPOSITO FRANCO DEPOSITO I.V.A. PALERMO - VIA FILIPPO PATTI, 25 TEL FAX (Fai Conftrasporto) afferma che "un eventuale aumento dei giorni appesantirebbe i costi per le imprese senza soddisfare le legittime esigenze di sicurezza. Da parte sua anche il sindacato Anita propone una riduzione dei divieti di circolazione sia di venerdì sia si sabato spiegano i vertici - in considerazione della grave crisi in atto e della necessità di aumentare la produttività delle imprese. SEDE OPERATIVA VIA ASSAROTTI 29/ GENOVA Tel: Fax: SEDE SOCIALE VIALE TRIESTE CAGLIARI TERMINAL GENOVA/VOLTRI a pag. 3 Tel: Fax: stradeblu, prima la merce autostradedelmaremediterraneo

2 2 Ipotizzato al momento il blocco degli aumenti retributivi previsti dal CCNL e l obbligo di restituire quanto già incassato Contratto nazionale, a rischio la pace sociale A sostenerlo l Assoporti e i sindacati che invitano Roma a varare provvedimenti e norme ben ponderati Bianca Longo Un pressante invito affinché il Governo non comprometta, con provvedimenti e norme non ponderate a dovere, il clima di pace sociale faticosamente edificato negli anni all'interno degli scali marittimi italiani. A scrivere la lettera indirizzata al ministro Passera e al viceministro Ciaccia è l'assoporti che chiede che vengano convocati immediatamente i rappresentanti sindacali di categoria e che vengano rettificati sostanzialmente ''i provvedimenti che prevedono di fatto il blocco di qualsiasi dinamica di aumento retributivo prevista dal contratto, ipotizzando anche la restituzione di quanto già erogato''. Si tratta di ''provvedimenti tecnicamente inapplicabili - si legge in un comunicato di Assoporti riportato dall'ansa - anche per quanto riguarda la restituzione di quanto già pagato ai dipendenti, e tali solo da innescare una vera e propria valanga di ricorsi e paralizzare così l'operatività delle Autorità portuali e di conseguenza dell'intera portualità nazionale. ''Per 12 anni con fatica, tenacia e volontà - afferma il presidente di Assoporti Luigi Merlo - i porti italiani sono cresciuti anche grazie al clima di collaborazione e alla pace sociale difesa sulle banchine. Assoporti oggi non può esimersi dal ritenere legittime le proteste dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali per una troppo LÊAzienda vuole un radicale cambiamento nella turnazione a bordo e un nuovo contratto basato sulla produttività Vertenza ex Siremar, i sindacati stoppano il piano La Fit-Cisl non aderisce alla convocazione della Compagnia delle Isole: procedure non rispettose Giacomo D Orsa Sulla contrattazione in corso tra la Compagnia delle Isole, ex Siremar, e i sindacati a novembre è arrivato lo stop da parte di questi ultimi. Davanti al documento riassuntivo delle linee operative da attuate che costituiranno la base della discussione negoziale da intraprendere, la Fit-Cisl ha deciso di non aderire alla convocazione del 22 novembre scorso da parte della Compagnia innanzitutto per lo stravolgimento del percorso procedurale che deve avviarsi in sede nazionale, con la presentazione e il perfezionamento del Piano Industriale e poi per la procedura non rispettosa delle corrette relazioni industriali nazionali. La bomba in questo mese di dicembre è quindi pronta ad esplodere. Anche perché le richieste avanzate nel documento riassuntivo non sono di poco conto. Compagnia delle Isole si legge nel documento consapevole delle potenzialità dei propri dipendenti, intende muovere tutte le leve gestionali per realizzare gli Lavoratori marittimi in sciopero frettolosa adozione di atti conseguenti una sentenza amministrativa e pronunce non definitive della magistratura in materia. A metà novembre si è anche svolto l incontro programmato tra le strutture nazionali di Filt Fit Uiltrasporti e Confitarma. Le parti hanno proceduto ad una analisi della situazione del mercato del trasporto marittimo in generale alla luce anche della situazione collegata alla permanenza dello strumento del Registro Internazionale in assenza del quale il naviglio italiano, come negli anni ottanta, finirebbe Un aliscafo della Compagnia delle Isole, ex Siremar obiettivi strategici e di gestione. Sul versante dei costi è fortemente impegnata per una generale razionalizzazione delle spese. In poche parole, cambio delle turnazioni a bordo e azzeramento dei precedenti contratti con la proposta di nuovi per ristabilire un rapporto equilibrato tra l'assoluta assenza di rapporto tra la realtà economica dei servizi ed i trattamenti salariali e normativi stabiliti nei contratti di lavoro. In questo per trasferirsi sotto altra bandiera azzerando l occupazione nazionale, già oggi in gravissima sofferenza. In attesa di avere un quadro completo entro la fine dell anno le parti hanno deciso di continuare il confronto in sede tecnica sui vari filoni del rinnovo del contratto nazionale di lavoro lasciando le valutazioni sulla parte economica ad un incontro non appena varata la Legge di stabilità. Nell incontro si sono affrontati altri temi particolarmente importanti per i lavoratori in particolare la ventilata soppressione dell Art. 31 della Legge senso si legge sempre nel documento va interpretata l'iniziativa di coinvolgere, mediante l'avvenuta disdetta dei contratti e la richiesta di negoziarne di nuovi, le Organizzazioni sindacali alla comune responsabilità di ricercare nuove e più pregnanti modalità atte a ridisegnare i contratti di lavoro sia di comparto del cabotaggio sia di livello più strettamente aziendale. La premessa a tutto ciò è la seguen- 413, la questione amianto, lavori usuranti, lavoro notturno, trasferimento del servizio SASN alle regioni, autoproduzione nel cabotaggio, ratifica della convenzione MLC Su tutti questi argomenti si è rilevata una concomitanza nelle valutazioni ovvero sull importanza che per marittimi ed armamento ha il riconoscimento delle provvidenze di cui sopra, alcune delle quali sono particolarmente importanti in un momento di crisi occupazionale particolarmente nelle qualifiche più basse. Per questo motivo si è portato avanti il discorso di un fondo di solidarietà così come previsto dalle normative vigenti per dare al comparto marittimo in sofferenza rispetto all occupazione questo nuovo strumento di sostegno al reddito, visto la non applicabilità al personale navigante dei meccanismi della cassa integrazione. In questo senso dovrà essere fatto ogni sforzo all interno del Fondo Nazionale Marittimi, per la parte tradizionale non legata alle risorse provenienti dal meccanismo della Tonnage Tax, per creare, al limite modificando lo statuto, sostegno al reddito per i marittimi espulsi dalle navi. Nel confronto le organizzazioni sindacali hanno fortemente rimarcato la situazione di difficoltà occupazionale per il settore de marittimi, chiedendo al contempo alle controparti di fare ogni sforzo per individuare soluzioni che evitino questa grande sofferenza. te. Il contesto aziendale per quanto attiene il personale navigante presenta notevoli elementi di criticità che vanno superati. Doppio il fine: Un cambiamento di habitat lavorativo perché è necessario ricreare un clima di piena collaborazione che deve essere la base su cui fondare e realizzare l'indispensabile obiettivo del miglior servizio per i clienti Siremar. L'altro fine è il cambiamento di mentalità: Per quanto riguarda l'area contrattuale aliscafi, la Compagnia vede la necessità di stabilire un'assegnazione fissa degli equipaggi ad una linea di servizio. Per l'area traghettii: applicazione del ccnl Fedarlinea ex Società regionali, ripristino dell'applicazione dell'articolo 97 già derogato, specifica deroga concordata per Siremar riguardo alla parte speciale inerente all'organizzazione del lavoro a bordo e annullamento di tutti gli accordi aziendali e interaziendali previgenti con l'obiettivo di determinare un nuovo contratto aziendale incentrato esclusivamente sulla produttività. Pensioni Il nuovo regolamento e il principio di fare cassa mettono a repentaglio la sicurezza a bordo nostro servizio Oltre alla pace sociale sulle banchine è fortemente a rischio anche la sicurezza a terra e soprattutto a bordo. E' quanto sostenuto in un documento unitario dalle sigle sindacali U.S.C.L.A.C., U.N.C.Di.M. E S.M.A.C.D. (Unione Sindacale Capitani Lungo Corso al Comando; Unione Nazionale Capitani Direttori di Macchina; Stato Maggiore Abilitato al Comando o alla Direzione di Macchina) appreso dell ultimo provvedimento legislativo su proposta del ministro Fornero, titolato Regolamento per armonizzare i requisiti di accesso al sistema pensionistico del personale comparto difesa-sicurezza, comparto vigili del fuoco e soccorso pubblico nonché del personale iscritto presso l INPS, l ex ENPALS e l ex INP- DAP, già approvato dal Consiglio dei Ministri il 25 ottobre 2012, il cui articolo 11, comma 2, prevede l abrogazione dell articolo 31 della Legge 413/84. La decisione del Consiglio dei Ministri si legge nella nota - può avere quale unica spiegazione il principio ragionieristico di fare cassa a discapito della categoria dei lavoratori marittimi dallo scarso peso politico, essendo una esigua minoranza di Lavoratori nel contesto nazionale, malgrado il loro lavoro produca notevoli ricchezze alla nostra Italia. Le organizzazioni sindacali ritengono assolutamente stridente con ogni principio della sicurezza a bordo delle navi, che tutti conclamano di volere ottimizzare al massimo, l accesso dei Lavoratori Marittimi alla pensione di vecchiaia ordinaria nei termini previsti dalla normativa vigente. E assolutamente insostenibile continuare a mantenerla identica a quella della generalità dei lavoratori, (66 anni e 3 mesi). Provate ad immaginare equipaggi con la maggioranza dei propri componenti prossimi a tale età che vanno in giro per il mondo su navi con carichi ad alto rischio ecologico e che debbano affrontare emergenze. Scenari che è meglio non immaginare. Infine, le richiamate norme porranno la categoria al centro di un grave problema sociale essendo per definizione ad alto precariato e soggetta alle visite annuali del medico competente: superata una certa età per cui le capacità di produrre prestazioni lavorative risulteranno inevitabilmente ridotte non troveranno lavoro e rimarranno disoccupati in attesa di raggiungere l età per l accesso alla pensione di vecchiaia ordinaria. Autotrasporti BANCHINA PUNTONE - TERMINAL CONTAINERS PORTO DI PALERMO Telefax Tel Mail: - Segreteria generale Tel: Fax: c/o C.C.I.A.A. di Palermo Via E.Amari, Palermo ASSONAUTICA di porto in porto per diporto Unità Logistica trasporto merci Coordinamento territoriale merci SICILIA Via Roma, Palermo Tel.091/ Fax 091/

3 3 La polemica è scoppiata dopo l assegnazione dei fondi al porto veneto contro i 70 milioni previsti per tutti gli altri Per Venezia 100 milioni, la protesta di Assoporti Luigi Merlo: occorre una pianificazione portuale in Italia e non di interventi-spot senza scelte strategiche Pierpaolo Maddalena Non c'è nessun derby tra i porti di Genova e Venezia, ci siamo chiariti. Tutti condividiamo il fatto che c'è bisogno di una pianificazione portuale in Italia e non di interventispot che spuntano come funghi senza scelte strategiche'. Con queste parole il presidente di Assoporti, Luigi Merlo ha gettato acqua sul fuoco delle polemiche da lui stesso scatenate con l'autorità portuale di Venezia. Polemica che era seguita a un emendamento alla Legge di Stabilità (passato in Commissione alla Camera) che prevede un finanziamento di 100 milioni al solo porto di Venezia, contro i 70 previsti per tutti gli altri porti italiani. ''Abbiamo sollevato il problema e ci siamo chiariti: il finanziamento servirà per la diga nell'ambito del progetto Mose, non per la piattaforma vera e propria - ha detto Merlo -. Abbiamo chiesto al governo, tutti insieme e in modo organico, di fare per la prima volta da anni una seria pianificazione portuale in Italia. Merlo ha ribadito che ''non ci sono guerre di campanile ma che c'è necessita' di dare al Paese una politica portuale in grado di essere competitiva nel mondo''. Secondo Merlo, ''parlare di guerra tra Genova e Venezia è un maldestro tentativo di mistificazione. Non c'è e non ci sarà in futuro competizione, ma integrazione tra sistema tirrenico e sistema adriatico. Semmai, come risulta dai verbali della Commissione, a rischio Michelangelo Milazzo Riduzione del calendario proposto e deroghe agli operatori postali dotati di apposite licenze. Sono questi due dei punti maggiormente caldi trattati nelle prime riunioni tenutesi al ministero dei Trasporti tra i tecnici ministeriali e le associazioni degli autotrasportatori per definire il calendario del 2013 dei divieti di circolazione. Le associazioni dell autotrasporto hanno Una veduta aerea della costruzione della diga Mose nella laguna di Venezia sarebbero Ravenna e Trieste, che come presidente di Assoporti devo tutelare''. Come detto, tutto era nato subito dopo la diffusione della notizia su un emendamento alla Legge di Stabilità che stanzia 100 milioni di euro a favore del progetto per lo scalo offshore veneziano. L'emendamento è stato approvato in Commissione Bilancio su proposta dei relatori Renato Brunetta (Pdl) e Pier Paolo Baretta (Pd), ma per il presidente di Assoporti si era trattato di ''un blitz dell'ultima ora fatto senza il minimo rispetto delle regole''. Venezia dal canto suo ha accusato Merlo di ''ignoranza dei fatti''. Se nel 2016, quando il Mose si alzerà per salvare Venezia, non sarà operativa la prevista struttura permanente di accesso, il porto di Venezia dovrà chiudere, ha detto il presidente dell'ap di Venezia, Paolo Costa. Ho cercato di trasformare una debolezza (il rischio di chiusura del porto) in un asset. Analoga la posizione del sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, mentre il ministero delle Infrastrutture invece aveva diffuso una nota per precisare che ''l'assegnazione di risorse al porto offshore di Venezia disposta nell'ambito di un emendamento alla legge di stabilità non è stata né sollecitata nè concordata con il vice ministro, Mario Ciaccia''. chi di incidenti. Anche il sindacato Anita propone una riduzione dei divieti di circolazione sia di venerdì sia si sabato spiegano i vertici - in considerazione della grave crisi in atto e della necessità di aumentare la produttività delle imprese.a sostegno di queste motivazioni, Anita ricorda fattori come la diminuzione dell 11% dell incidentalità dei veicoli pesanti sulla rete autostradale nel 2011, secondo i dati Aci-Istat, e Crisi e Portualità E intanto si lavora alle proposte da presentare al Governo nostro servizio Sulla querelle scoppiata per l assegnazione dei 100 milioni di euro al porto di venezia, è tornato alcuni giorni dopo il presidente di Assoporti, Luigi Merlo (nella foto) Abbiamo chiesto al governo, tutti insieme e in modo organico, di fare per la prima volta da anni una seria pianificazione portuale in Italia. Assoporti elaborerà una sua proposta e la porterà al Governo''. Merlo ha ribadito che ''non ci sono guerre di campanile. C'è la necessita' di dare al Paese una politica portuale in grado di essere competitiva nel mondo''. Assoporti ha rinnovato quindi la richiesta di una maggiore autonomia finanziaria dei porti italiani. In una nota pubblicata al termine della riunione del consiglio direttivo, tenutasi a Roma, l'associazione ''impegna il governo e il parlamento a potenziare le misure di autonomia finanziaria limitate oggi all'1% dell'iva prodotta dai porti italiani sopra i 70 milioni''. ''L'autonomia finanziaria - afferma il cd di Assoporti - è lo strumento più valido per consentire ai porti virtuosi di avere risorse tali da rispondere alla potenzialità dei traffici'' Intanto, la Banca Mondiale ha riconosciuto l'efficienza del porto di Genova nel rapporto Doing Business in Italia 2013, un'analisi sulle opportunità di fare impresa oggi in Italia. ''Emerge l'efficientamento crescente del nostro scalo - ha affermato Merlo che anche è presidente dell AP di Genova - il giudizio della Banca Mondiale ci lusinga, ci stimola, e viene da una fonte autorevole, prende atto del lavoro fatto negli anni, il messaggio che viene fatto agli investitori stranieri è' forte. Iniziate le riunioni col Ministero dei Trasporti. Uggè (Fai-Conftrasporto): diminuire i divieti di circolazione per non appesantire i costi Autotrasporto, i sindacati chiedono meno restrizioni nel 2013 chiesto di ridurre il calendario proposto in bozza dai rappresentanti del ministero, così come scritto dall'ansa. In una nota Paolo Uggè (Fai Conftrasporto) afferma che "un eventuale aumento dei giorni appesantirebbe i costi per le imprese senza soddisfare le legittime esigenze di sicurezza. In secondo luogo, Uggè sottolinea come siano i giorni in cui i mezzi pesanti non circolano ad avere i pic- Paolo Uggè di Fai-Conftrasporto la modifica al regolamento del codice della strada, che abolisce la previsione del divieto nei giorni precedenti e successivi ai giorni festivi. Un altro punto in discussione, e sul quale il ministero si esprimerà nei prossimi giorni, riguarda la possibilità di concedere deroghe agli operatori postali dotati di apposita licenza. Nei prossimi giorni sarà pubblicato l elenco definitivo dei divieti ufficializzato dal ministero dei Trasporti. La Ecol Sea srl è un azienda con certificazione Qualità (ISO 9001) e Ambiente (ISO 14001) che da trent anni nel porto di Palermo si occupa dell'attività di prelievo delle acque di sentina, degli slops, delle acque nere e dei rifiuti pericolosi e non pericolosi prodotti dalle navi. La Ecol Sea srl, con mezzi autorizzati e personale specializzato, offre soluzioni per il trasporto e invio a smaltimento di qualsiasi tipologia di rifiuti. La Ecol Sea srl è associata ad Ansep- Unitam, associazione nazionale che raggruppa le aziende di Servizi Ecologici Portuali e di tutela dell ambiente marino. Ecol Sea S.r.l. via Quinta Casa n 8, Palermo Tel / Fax Quindicinale indipendente di informazioni marittime e turistiche, economia mercantile, politica dei trasporti e attività marinare Direttore responsabile: Giancarlo Drago Calata Marinai d Italia - Edificio Stella Maris - Porto di Palermo Telefax: / Cell sito web: Stampa Pittigrafica: via Salvatore Pelligra Palermo - tel Anno 2 Numero 21 - Spedizione in abbonamento postale - La pubblicità non supera il 45% Iscritto al Roc Registro Operatori della Comunicazione Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni al numero: Registrazione al Tribunale di Palermo n. 16/11 - Registro Periodici

4 4 I T I N E R A R I C O M M E R C I A L I AFRICA ORIENTALE INDIA MALTA 01 dicembre. BF PHILIPP (MAERSK ITALIA) da Palermo per Malta 15 dicembre. BF PHILIPP (MAERSK ITALIA) da Palermo per Ma 29 dicembre. BF PHILIPP (MAERSK ITALIA) da Palermo per Malta 12 gennaio. BF PHILIPP (MAERSK ITALIA) da Palermo per Malta 26 gennaio. BF PHILIPP (MAERSK ITALIA) da Palermo per Malta LIBIA : per CA, NORD AM., SUD AM., INDIA (MSC SICILIA SRL) : per LIBIA, NORD EUROPA, AFRICA OR., SUD AFR., NORD AM., SUD AM., : per CA, NORD AMERICA, SUD AMERICA, INDIA (MSC SICILIA SRL) : per CA, NORD AMERICA, SUD AMERICA, INDIA (MSC SICILIA SRL) NORD EUROPA EUROPA, AFRICA OR., SUD AFRICA, NORD AM., SUD AM., EUROPA, AFRICA OR., SUD AFR., NORD AM., SUD AM., EUROPA, AFRICA OR., SUD AFRICA, NORD AMERICA, SUD AM., : per CA, NORD AMERICA, SUD AMERICA, INDIA (MSC SICILIA SRL) NORD AMERICA SUD AFRICA EUROPA, AFRICA OR., SUD AFRICA, NORD AM., SUD AM., EUROPA, AFRICA OR., SUD AFR., NORD AM., SUD AM., EUROPA, AFRICA OR., SUD AFRICA, NORD AMERICA, SUD AMER., INDIA (MSC SICILIA) EUROPA, AFRICA OR., SUD AFRICA, NORD AMERICA, SUD AMERICA, INDIA (MSC SICILIA SRL) TUNISIA 12 dicembre FORZA (GRANDI NAVI VELOCI SPA) da Palermo per La Goulette. 26 dicembre FORZA (GRANDI NAVI VELOCI SPA) da Palermo per La Goulette. 09 gennaio FORZA (GRANDI NAVI VELOCI SPA) da Palermo per La Goulette. SUD AMERICA EUROPA, AFRICA OR., SUD AFRICA, NORD AM., SUD AM., EUROPA, AFRICA OR., SUD AFR., NORD AM., SUD AM., EUROPA, AFRICA OR., SUD AFRICA, NORD AMERICA, SUD AM., : per CA, NORD AMERICA, SUD AMERICA, INDIA (MSC SICILIA SRL) TURCHIA 01 dicembre GRANDE SPAGNA (GRIMALDI GROUP) per Gemlik, Yenikoy. 08 dicembre GRANDE COLONIA (GRIMALDI GROUP) per Gemlik, Yenikoy. 15 dicembre GRANDE PORTOGALLO (GRIMALDI GROUP) per Gemlik, Yenikoy. IL PORTO DI TERMINI IMERESE GIORNO PER PART. SOCIETA LUN. SALERNO CARTOUR VADO LIGURE STRADEBLU MAR. SALERNO CARTOUR MER. SALERNO CARTOUR GIO. SALERNO CARTOUR VADO LIGURE STRADEBLU VEN. SALERNO CARTOUR VADO LIGURE STRADEBLU SAB. SALERNO CARTOUR VADO LIGURE 12.00* STRADEBLU DOM. VADO LIGURE STRADEBLU *Si effettua quando la nave non parte il venerdì sera. Ci scusiamo con i lettori per eventuali variazioni delle date di partenza delle navi, che non dipendono dalla nostra volontà.

5 5 GIORNO DA ARR. PER PART. SOCIETA GIORNO DA ARR. PER PART. SOCIETA LUNEDI Napoli Napoli Tirrenia-Cin Genova Genova Grandi Navi Veloci Ustica 08.00/14.15 Ustica 08.15/15.30 A.fo CdI Ustica Ustica Siremar Napoli Napoli Snav Salerno Tunisi Grimaldi Group MARTEDI Napoli Napoli Tirrenia-Cin Ustica 08.00/14.15 Ustica 08.15/15.30 A.fo. CdI Ustica Ustica CdI Napoli Napoli Snav-Nave C.Vecchia C.Vecchia Grandi N. Veloci MERCOLEDI Napoli Napoli Tirrenia-Cin Ustica 08.00/14.15 Ustica 08.15/15.30 A.fo. CdI Ustica Ustica CdI Napoli 6.30 Napoli Snav GIOVEDI Napoli Napoli Tirrenia-Cin Ustica 08.00/14.15 Ustica 08.15/15.30 A.fo CdI Ustica 19.0 Ustica CdI Ustica Ustica Ustica Lines C.Vecchia C.Vecchia Grandi N. Veloci Napoli 6.30 Napoli Snav ITINERARI NAVI DI LINEA VENERDI Napoli Napoli Tirrenia-Cin Ustica 8.00/14.15 Ustica 8.15/15.30 A.fo.CdI Ustica 19.0 Ustica 9.00 CdI Tunisi Salerno Grimaldi Group Napoli Napoli Snav SABATO Cagliari Cagliari Tirrenia-Cin Napoli Napoli Tirrenia-Cin C.Vecchia Tunisi Grandi N.Veloci Ustica 08.00/14.15 Ustica 08.15/15.30 A.fo CdI Ustica Ustica CdI Salerno Tunisi Grimaldi Group Napoli Napoli Snav DOMENICA Napoli Napoli Tirrenia Tunisi C.Vecchia Grandi Navi Veloci Genova Genova Grandi NaviVeloci Ustica 8.00/14.15 Ustica 8.15/15.30 A.fo CdI Ustica Ustica CdI Napoli Napoli Snav Tunisi Salerno Grimaldi Group Cambi doganali Validi dall 1 al 3 DIVISA EURO $ Usa 1,28050 Yen giapponese 105,49000 Corona danese 7,45740 Corona svedese 8,62200 Lira sterlina 0,80370 Corona norvegese 7,32600 Corona ceca 25,48400 Fiorino ungherese 281,27000 Zloty polacco 4,12490 Franco svizzero 1,20410 $ canadese 1,27740 $ australiano 1,23580 $ neozelandese 1,57410 Corona estone 15,64660 Litas lituano 3,45280 Lats lettone 0,70320 Corona slovacca 30,31100 Leu romeno 3,52600 Lev bulgaro 1,95580 Grimaldi Lines Nuovi collegamenti con la Grecia E dalla Corea arrivano altre due ro-ro Jacopo Di Giovanni Potenziamento della flotta che va di pari passo con quello dei collegamenti per il gruppo armatoriale partenopeo Grimaldi. Dopo un'estate da record, non si placa la fame di nuovi investimenti portando a un miliardo di euro il programma di investimenti per il potenziamento della flotta avviato a metà Secondo quanto riportato dal sito e dalla testata inglese Lloyd's List, l'amministratore delegato del gruppo, Manuel Grimaldi, avrebbe infatti confermato l'esercizio di due opzioni che erano in sospeso con il cantiere sudcoreano Huyndai Mipo dallo scorso mese di agosto quando erano state già firmate nuove commesse per tre navi roro che ora salgono dunque a cinque unità. Rispetto alle prime tre costruzioni commissionate quest'estate - le cui specifiche tecniche erano 236 metri di lunghezza e 32,2 di larghezza - queste ulteriori due navi saranno di dimensioni ancora maggiori perché rientrano nella cosiddetta classe post-panamax. L'investimento complessivo con il cantiere Hyundai Mipo Dockyard supera quindi i 500 milioni di dollari e si aggiunge agli oltre 400 milioni investiti per cinque navi commissionate a un altro cantiere cinese sempre in estate e agli altri 150 milioni stanziati per altre sei navi usate acquistate dalla compagnia coreana Pacific Basin. Sul fronte operativo poi, Grimaldi Group riprende il collegamento con la Tunisia sospeso nel 2011 a causa dei continui ritardi nelle operazioni portuali. La rotazione originaria del servizio toccava tre volte la settimana i porti di Genova, Livorno, Palermo e Tunisi. Come detto, si allargano anche i confini. A metà dello scorso mese di Il gruppo napoletano ordina al cantiere Huyndai Mipo due nuove mega navi classe post panamax novembre, infatti, nella sede napoletana del gruppo, Manuel Grimaldi ha incontrato i vertici di Trieste Terminal Passeggeri Spa e dell'autorità Portuale di Trieste per il collegamento attraverso i ferry della controllata Minoan - Cruise Europa e Cruise Olimpia (nella foto) - tra Trieste, Ancona, Igoumenitsa e Patrasso (Grecia). Il via definitivo alla linea è previsto a inizio di questo mese di dicembre. Il collegamento partirà da Trieste il lunedì, mercoledì e sabato. Si tratta ha spiegato Grimaldi di un servizio innovativo, con moderne navi che vengono denominate cruise proprio perché offrono gli standard di accoglienza delle navi da crociera. Vediamo la linea come una autostrada del mare che collegherà la Grecia e i Balcani. Le navi trasporteranno passeggeri e vacanzieri, automobili e camion. Ricordiamo, poi, che la antica via romana Ignazia che da Igoumenitsa raggiunge tutti Balcani, Romania, Bulgaria e la stessa Turchia offre una opportunità interessante per trasferimenti veloci verso i mercati del Centro ed Est Europa proprio attraverso Trieste. Inoltre, il Gruppo Grimaldi e l operatore greco NEL uniscono le proprie forze con l'annuncio dell inizio di una stretta collaborazione sulla tratta marittima Brindisi-Igoumenitsa- Brindisi. La collaborazione tra i due operatori marittimi riguarderà sia aspetti operativi che commerciali. Operativamente, l'accordo prevede l'introduzione di partenze giornaliere tra Brindisi a Igoumenitsa per il trasporto di qualsiasi tipo di carico rotabile nonché passeggeri. Le partenze da Brindisi saranno tutti i giorni. Le navi impiegate saranno la Sorrento e la Florencia, due moderni traghetti, costruiti rispettivamente nel 2003 e nel Scelta dai lettori della rivista Porthole per gli itinerari in Asia, Pacifico e Mediterraneo Costa Crociere, due premi negli States E intanto è già partita la massiccia campagna pubblicitaria per il 2013 Alessia Spataro Costa Crociere, il più grande gruppo turistico italiano e la compagnia di crociere numero uno in Europa, ha ricevuto due importanti riconoscimenti in occasione dei Porthole Cruise Magazine s 2012 Readers Choice Awards, nelle categorie: Migliori itinerari nel Mediterraneo e Migliori itinerari in Asia e Pacifico. Porthole è una delle più importanti riviste di crociere degli Stati Uniti. Questi premi vengono assegnati ogni anno da migliaia di lettori della rivista. Costa Crociere nel Mar Mediterraneo vanta una tradizione di oltre 60 anni ed è stata la prima a proporre crociere per tutto l anno. Nel 2013 Costa impiegherà ben 12 navi nel Mediterraneo Orientale e Occidentale per offrire itinerari dalle 3 alle 13 notti. Prima compagnia cro- Princess: il Capodanno tra Caraibi e Oceania Rosaria Falanga incess Cruises, rappresentata in esclusiva in Italia da PrGioco Viaggi, scelta come miglior compagnia per la ricchezza delle destinazioni proposte, regala, per la notte di Capodanno, le più eccitanti località del mondo: i clienti potranno passare l Equatore e navigare lungo il selvaggio Rio delle Amazzoni. E perché no si potrebbe anche optare per la Nuova Zelanda, un regno ancora incontaminato con una fauna e una flora peculiari introvabili altrove. E se invece sognate una fuga al di là dell immaginazione ci sono i paradisi di Hawaii e Polinesia che vi aspettano. Rincorrerete Santa Claus in giro per il mondo e vi fermerete solo il tempo per accogliere. Questo il dettaglio dell offerte. Nuova Zelanda: 14 notti con Sun Princess, località toccate cieristica internazionale a entrare nel mercato cinese, in Asia Costa Crociere è diventata uno dei brand più noti e riconosciuti del settore turistico. Dal 2006, quando la compagnia ha iniziato a operare nell area, ha portato più di ospiti in Asia. Da metà novembre scorso, inoltre, Costa ha lanciato un importante campagna pubblicitaria internazionale. La nuova comunicazione mira a far scoprire e trasferire le emozioni che prova chi viaggia con Costa Crociere, attraverso la partecipazione di ospiti reali e membri dello staff, tra i protagonisti della campagna. Obiettivo riassunto nel claim: Costa Crociere, immagina di essere qui adesso. "Non ci sono altri modi per descrivere una crociera Costa se non viverla - ha commenta Norbert Stiekema, Executive Vice President Sales & Marketing di Costa Crociere. A Genova la tradizionale cerimonia del maiden call alla presenza del manager Luca Valentini MSC Divina, festa per la nuova ammiraglia Domitilla Geraci L ultima nata in casa MSC Crociere, la Divina (nella foto), fiore all occhiello della flotta, è approdata per la prima volta a Genova, home port di riferimento della compag n i a. L ammiraglia, battezzata lo scorso maggio a Marsiglia dalla Diva del cinema Sophia Loren, alla quale è stato dedicato il nome stesso della nave, è stata accolta da un atmosfera festante culminata con la tradizionale cerimonia del maiden call. L evento ha visto la partecipazione dei rappresentanti delle principali autorità marittime e locali per il consueto scambio di crest con il Comandante Mario Stiffa. Presente anche l area manager Nord-Ovest di MSC Crociere Luca Valentini. Con la cerimonia è stato dato il via ufficiale alla programmazione invernale di MSC Divina, posizionata nel Mediterraneo occidentale, con itinerari di 12 giorni e 11 notti (partenze da Genova). Si partirà alla scoperta della Spagna (Barcellona, Isole Canarie e Malaga), del Marocco (Casablanca) e del Portogallo (Madeira). La Divina si distingue per il design, il comfort e l innovazione. La nuova ammiraglia ha cabine, 25 ascensori e metri quadrati di spazi pubblici che includono 7 ristoranti, 20 bar e lounge, 4 piscine, un casinò, pista bowling, palestra, l incantevole MSC Aurea Spa e lo Yacht Club, la zona più esclusiva della nave. Può ospitare fino a persone e navigare a una velocità massima di 23 nodi. Tre destinazioni più o meno esotiche ma sicuramente eccitanti per la notte di San Silvestro Brisbane, Auckland, Tauranga, Napier, Wellington, Akaroa, Port Chalmers, Fiordland National Park, Brisbane (quote per persona per la crociera con sistemazione in cabina interna, 2 notti a Pechino a partire da euro). Isole Hawaii: 14 notti con Sapphire Princess, località toccate Los Angeles, Hilo, Honolulu, Nawiliwili, Lahaina, Ensenada, Los Angeles (quote per persona per la crociera con sistemazione in cabina interna a partire da euro). Rio Delle Amazzoni: 14 notti con Pacific Princess, località toccate Ft. Lauderdale, St. Maarten, St. Lucia, Trinidad & Tobago, Devil sisland (Guiana Francese), nvigazione nel Rio delle Amazzoni, Santarem (Brasile), Boca de Valeria (Brasile), Parintins (Brasile), Manaus (quote per persona per la crociera con sistemazione in cabina interna a partire da euro).

6 6 Soddisfazione invece per i risultati raggiunti dal ministro Catania in sede europea come la conferma del fermo temporaneo Cooperative pesca: stop ai tagli insostenibili L Alleanza chiede interventi urgenti e indifferiti per arrestare la caduta nel baratro di tutto il settore Laura Riggio Se da un versante, quello europeo, sembra esserci sintonia tra Governo e il comparto della pesca, su quello nazionale le cooperative cominciano a fare la voce grossa per evitare che tutto il settore anneghi nel mare magnum della crisi. Il ministro Mario Catania ha incontrato a Roma l Alleanza delle Cooperative italiane del settore della pesca: al centro della riunione i risultati raggiunti dal governo italiano nell ultimo Consiglio agricoltura e pesca dell Unione Europea, come la conferma del fermo temporaneo tra le misure previste dal nuovo Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca. L Alleanza ha accolto con soddisfazione l accordo in sede comunitaria, mentre il ministro Catania ha sottolineato come si sia raggiunto un compromesso ottimo, dal momento che è un tema di cui il governo italiano si è fatto carico praticamente da solo. Sul fronte nazionale, invece, l attenzione è stata rivolta al nuovo Programma triennale nazionale della pesca e alle discussioni in corso, in sede parlamentare, in merito alla legge di stabilità. Le cooperative hanno sollecitato una diretta e chiara assunzione di responsabilità da parte del ministro Catania per garantire nella Legge di Stabilità dotazioni finanziarie idonee ad affrontare la gravissima crisi socio-economica e occupazionale della filiera ittica (i numeri: - 38% l'occupazione in 10 anni, - 48% le catture, - 31% la redditività di impresa, +240% i costi di produzione imputabili alle spese per il carburante). A fronte di tagli con la mannaia insostenibili per un settore ormai allo stremo, le Associazioni rilanciano l'urgenza di interventi indifferibili, già illustrati e per giunta condivisi dal Ministro nel corso del recente incontro del 30 ottobre, e su cui si è registrato, grazie alla vasta azione di sensibilizzazione condotta, un consenso trasversale in sede parlamentare. Un consenso attestato dalla presentazione di diversi emendamenti in Commissione, che però oggi non trovano alcun riscontro nel superemendamento su cui sarà votata la fiducia. NellÊarea del Corno dêafrica la San Marco trasporterà anche aiuti umanitari L Italia guida la lotta alla pirateria La nostra Marina Militare comanda l operazione Nato Ocean Shield Michele D Amico L 'Italia e la sua Marina Militare tornano protagoniste nelle acque internazionali. Al nostro Paese, infatti, è stato affidato nelle settimane scorse il comando dell'operazione antipirateria Nato denominata Ocean Shield nelle acque del Corno d'africa. Si tratta di una formazione navale di pronto intervento, costituita da unità dell'alleanza atlantica. Il gruppo si trasferirà nelle acque somale nell'ambito della operazione Ocean Shield in contrasto alla pirateria anche questa sotto il comando del contrammiraglio Antonio Natale (nella foto a fianco) che è subentrato al contrammiraglio Thorsten K&bdquohlec. Il cambio di comando è avvenuto il 23 novembre scorso nella stazione navale di Taranto a bordo della gloriosa nave San Marco, che sarà sede di comando della Snmg 2. La San Marco, oltre al proprio equipaggio, composto da 320 tra uomini e donne, imbarcherà uno staff internazionale proveniente da diversi Paesi della Nato. ''Gli attacchi pirateschi sono diminuiti in maniera drastica nel Il coordinamento di queste forze - ha dichiarato all'ansa nel corso della cerimonia, l'ammiraglio di squadra Rinaldo Veri, comandante della Componente Marittima Alleata del Sud Europa - sta determinando risultati molto efficaci''. Il compito dell Italia nell ambito dell operazione che fa capo all alleanza della Nto, non si ferma comunque qui. Il comando italiano, oltre alla sua missione primaria di contrasto alla pirateria marittima che tanti problemi ha creato in quella zona alle navi in transito, trasporterà aiuti umanitari nel continente africano, quali attrezzature ospedaliere e farmaci. L'iniziativa è il risultato della cooperazione tra la Marina Militare e l'associazione Umanitaria Padana Onlus. Contro la pirateria marittima nel Corno d'africa e Oceano indiano, oltre alla formazione navale della Nato, che l'italia comanda per la terza volta, opera anche la forza navale dell'unione Europea Eunavfor con la missione Atalanta, il cui comando è affidato al Contrammiraglio Enrico Credendino, attualmente imbarcato sulla nave San Giusto. ICCAT Ad Agadir concesso l aumento del 4% per la cattura del tonno rosso nostro servizio Numeri che allargano di un po' il sorriso quelli venuti fuori al termine dell'assemblea tenutasi ad Agadir dell'iccat, organismo internazionale per la protezione dei grandi pelagici. Così come ha rivelato all'ansa la Federcoopesca- Confcooperative, previsto l'aumento di quasi il 4% delle quote mondiali di cattura di tonno rosso per il prossimo anno che passano da tonnellate a ; slittamento di 10 giorni del calendario della campagna di pesca nel Mediterraneo, fissata dal 26 maggio al 24 giugno; sul totale delle quote di cattura, circa il 56% andrà ai Paesi dell Ue. Piena soddisfazione per lo slittamento del calendario della campagna di pesca. Un importante obbiettivo per il quale la federazione, che con le sue imprese rappresenta quasi l'80% dell'intera quota italiana, ha lavorato sodo negli ultimi mesi, e che è stato reso possibile grazie all'impegno del ministro Catania. È un risultato che condividiamo appieno perché consente di tutelare meglio la risorsa e lavorare in condizioni meteomarine migliori limitando i rischi e ottimizzando il prelievo sottolinea il direttore dell associazione Gilberto Ferrari, che ha preso parte ai lavori assieme al vicepresidente nazionale della federazione, Giovanni Ferrigno e al presidente del Consorzio Mare Nostrum Tuna, Matteo Novella. L aumento di quota non è significativo ma è un buon segnale rispetto alle tendenze degli ultimi anni che ci hanno messo a dura. Purtroppo non possiamo registrare un successo su tutta la linea. Le altre richieste non hanno registrato lo stesso successo, precisa Ferrari. In particolare nessuna apertura per la revisione in aumento della percentuale del 5% di catture accessorie, conformemente alle misure di gestione in vigore per lo stock dell'atlantico ovest. Cedifop Promozione della subacquea industriale A Palermo due giornate con gli studenti Anovembre si è svolto per il quarto anno un incontro organizzato dal Cedifop e dall'istituto superiore "Alessandro Volta" di Palermo, orientato alla promozione della subacquea industriale e della cultura del mare. I docenti Cedifop Francesco Costantino e Luca Lorico, con l assistenza degli allievi dell attuale corso per OTS, hanno descritto le caratteristiche della subacquea industriale e della professione, sottolineando le differenze con la subacquea sportiva. E' stato presentato l'equipaggiamento ed evidenziate le specificità professionali, tra cui la possibilità di svolgere i lavori in immersione con disponibilità continua di aria e il collegamento in audio e video costante dell'operatore con la postazione a terra, attraverso una delle funzioni del cavo ombelicale. E' stata un ottima occasione di convergenza tra scuola e formazione professionale. (Nella foto alcuni studenti) Sconti e offerte nei collegamenti con Sicilia e Sardegna Tirrenia-Cin apre le prenotazioni per la prossima stagione estiva Già dallo scorso 19 novembre, è possibile effettuare le prenotazioni presso la Tirrenia- Compagnia Italiana di Navigazione su tutti i collegamenti con la Sardegna e la Sicilia per la prossima stagione estiva 2013, nonché fino al 31 gennaio Verranno serviti i principali porti della Sardegna (Porto Torres, Olbia, Arbatax, Cagliari) e della Sicilia (Palermo e Trapani), con partenze da Genova, Livorno, Civitavecchia e Napoli. Per la stagione estiva, da giugno a settembre, sui collegamenti da Genova per Porto Torres e Olbia e da Civitavecchia per Olbia - ha sottolineato la compagnia - sono previste numerose offerte e il relativo potenziamento. In particolare: lo sconto per i nati o residenti in Sardegna del 30% sulle tariffe ordinarie e del 10% su quelle speciali; il passaggio gratuito per i bambini fino a 12 anni accompagnati almeno da un adulto; lo sconto del 10% sulle cabine occupate da quattro adulti; lo sconto del 50% applicabile sul biglietto di ritorno dell'autovettura, per biglietti di andata e ritorno acquistati simultaneamente (tutte le offerte, fanno salve le tasse portuali). Per informazioni, sono a disposizione le agenzie di viaggio, il centro prenotazioni informazioni e vendita biglietti al numero , e il sito Tagliati i finanziamenti per i collegamenti con le isole minori, si salva la Campania La scure del Governo su Lazio e Sardegna nostro servizio Saltano i finanziamenti fino al 30 giugno 2013 per i collegamenti marittimi tra Lazio, Campania e Sardegna e le loro piccole isole "nelle more del completamento del processo di privatizzazione", così come ha rivelato l agenzia di stampa Ansa nei giorni scorsi. L'emendamento al decreto sviluppo, su cui c'era accordo in commissione Industria del Senato, stanziava milioni per il 2013 (oltre a circa 18 milioni per il 2012), previa indizione delle nuove gare di appalto ma è stato bocciato dalla commissione Bilancio. Un allarme poi rientrato in parte. In un primo momento si trattava delle compagnie di navigazione regionali di Campania, Lazio e Sardegna, rispettivamente Caremar S.p.A., Laziomar S.p.A. e Saremar S.p.A, per le quali non sono ancora state indette la gare di appalto, e per le quali, lo scorso giugno è arrivato l'invito da parte della Commissione europea, ad adeguarsi alla normativa comunitaria sugli appalti pubblici, una volta scaduti i termini dei contratti in corso (scaduti, nel caso, a fine 2008 e prorogati automaticamente). Nei giorni successivi però la Regione Campania ha fatto sapere che la Caremar non correva nessun rischio avendo avviato da tempo le procedure per l assegnazione delle corse di collegamenti marittimi nel golfo di Napoli.L'emendamento, proposto dalla Commissione Trasporti della Conferenza delle Regioni, presieduta dall assessore ai Trasporti della Regione Campania Sergio Vetrella, dopo aver ricevuto l approvazione della Conferenza stessa, ha avuto il via libera anche dalla Conferenza unificata Stato- Regioni, sbloccando così la situazione di rischio blocco dei trasporti che si era venuta a creare.

7 7 ~ Porti e Navi : le immagini ~ - Area Operativa Riepilogativo del traffico gen.-set (in tonn.) Totali Imb./Sbar. di Palermo e Termini Imerese TONNELLAGGIO MERCI TOTALE / TOTAL TONNAGE ALLA RINFUSA LIQUIDE DI CUI: Petrolio grezzo Prodotti raffinati Gas Altre rinfuse liquide MERCI ALLA RINFUSA SOLIDE DI CUI: Cereali Cagliari, 1973 (foto archivio prof. Giovanni Lo Coco) Mangimi Carbone La kermesse è stata occasione importante per gli attori economici della filiera crocieristica Minerali Fertilizzanti Altre rinfuse solide Sea trade Med, Palermo a Marsiglia Una delegazione dell Autorità Portuale tra gli stand della fiera internazionale Altre rinfuse Totale rinfuse Enzo Bruno MERCI VARIE IN COLLI DI CUI: Contenitori Ro/ro Altri NAVI ARRIVI + PARTENZE: PASSEGGERI LOCALI - PASSAGGIO (< 50 STRETTO MIGLIA): TRAGHETTI: CROCIERISTI HOME PORT: TRANSITI: CONTENITORI IN T.E.U. (TOTALE) CONTENITORI VUOTI IN CONTENITORI PIENI IN CONTENITORI CONTENITORI VUOTI CONTENITORI PIENI T.E.U. T.E.U. (TOTALE) Anche una delegazione dell Autorità Portuale di Palermo era presente all ultima edizione del Sea trade Med che si è svolto tra il 27 e il 29 novembre scorsi a Marsiglia, in Francia. Dopo il primo evento nel paese transalpino nel 2010, a Cannes, gli organizzatori del salone Seatrade Med hanno scelto Marsiglia per tenere questa fiera internazionale dedicata ai professionisti della crociera. Dopo Genova dal 1996 al 2004, Napoli nel 2006, Venezia nel 2008 e Cannes nel 2010, il Seatrade Med molla quindi di nuovo l'ancora nella regione Paca, a sud della Francia. L accoglienza di questa manifestazione nella regione è una straordinaria opportunità nazionale e regionale per attrarre le compagnie di crociere, per valorizzare l'offerta portuale e turistica del territorio e beneficiare di una visibilità internazionale. Una fiera imperdibile per gli attori economici della filiera crocieristica, dal momento che Seatrade Med riunisce per tre giorni le aziende industriali, di attrezzature, o subappaltatrici che partecipano alla costruzione o alla gestione delle navi da crociera o di gran diporto, gli operatori portuali o turistici associati all'accoglienza delle navi da crocie- Un momento della fiera internazionale Sea Trade Med di Marsiglia ra, i fornitori del settore alberghiero, ristorazione, bunkeraggio e gli enti: città, porti marittimi o destinazioni turistiche che desiderano accogliere le navi e i loro passeggeri. Le conferenze proposte in occasione del Seatrade Med sul mercato della crociera e i suoi punti di forza sono anche una fonte preziosa di informazione per chi ha i poteri decisionali in questa filiera. La candidatura all'accoglienza del Seatrade Med 2012 è stata presentata dal Club de la Croisière Marseille Provence (creato nel 1996) che riunisce in totale sinergia il complesso dei partner pubblici e privati coinvolti: enti locali, consorzi professionisti, agenti di viaggio, albergatori, uffici del turismo. Un gioco di squadra spesso citato come esemplare dall'insieme degli operatori di crociera. Primo polo crocieristico in Francia, Marseille Provence attende oltre un milione di passeggeri all'orizzonte per il Il porto di Marsiglia è quindi il primo porto di imbarco di Francia con circa 300 partenze di crociere nel Se una trentina di compagnie di crociera tra le più importanti hanno scelto Marsiglia, tre operatori hanno deciso di investirvi: Costa Crociere, MSC Crociere, Louis Cruises. Anche la filiera della riparazione navale di grande diporto è ben presente nella metropoli transalpina con i due poli di livello internazionale. Due bandiere, due compagnie si sono unite in un nuovo marchio FANTUZZI REGGIANE che sintetizza spirito di creatività e innovazione. Il logo della bandiera esprime dinamicità, forza e solidità e sarà presente sempre di più in ogni porto intorno al mondo. L edizione a colori dell si può leggere online I S i s t e m i d i P r o d u z i o n e FA N T U Z Z I & R E G G I A N E s o n o C er t i f i c a t i I S O all indirizzo internet:

8 8 Avvisatore Giuridico 1 La tutela del patrimonio archeologico sommerso richiede un azione di forte contrasto basata sulla attenta vigilanza Lo Stato è il dominus dei reperti in mare Il possesso del privato è solo un eccezione: scoperta e ritrovamento non ne rappresentano la proprietà Ambra Drago Ancora sul ritrovamento in mare di reperti di interesse storico-archeologico Un tema di stretta attualità è il rapporto intercorrente fra la figura di reato fin qui trattata ed il reato di ricettazione disciplinato dall art. 48 del Cod. Pen. che ad ampio raggio comprende il problema dell'ammissibilità del possesso di beni archeologici daparte di privati.in questo caso il delitto di illecito impossessamento di beni culturali appartenentiallo Stato costituisce 'reato presupposto' della ricettazione, di conseguenza, occorrerà rifarsi al principio generale posto nell'art.110 Cod.Pen., per cui il soggetto risponde sia del fatto proprio che del fatto altrui per il semplice, consapevole inserimento nello svolgimento della vicenda criminosa, mediante condotte preparatorie o esecutive, preventive o ancorché successive, ma comunque psicologicamente e materialmente funzionali alla realizzazione del reato. Del resto, non occorre che il presupposto medesimo del delitto di ricettazione, cioè il delitto anteriore (che, nel nostro caso, si individua nell'impossessamento illecito), sia accertato necessariamente in ogni suo estremo fattuale, poiché la provenienza delittuosa del bene posseduto può ben desumersi dalla natura, varietà e dalle caratteristiche del bene stesso. In campo archeologico simile impostazione ha un effetto estremamente importante, dal momento che il possesso di beni archeologici è, di per sé, fatto obiettivo tale da comportare la presunzione di illegittimità perché riguardante beni dello Stato, con l'inevitabile conseguenza, come vedremo meglio in seguito, che si porrà a carico del possessore l'onere di provare la legittimità del possesso, quando tale prova dovrebbe, in via normale, essere assunta dalla pubblica accusa (nel senso che dovrà essa provare, questa volta, l'illegittimità). Nella prassi è sembrato difficile configurare, la figura della ricettazione in assenza di un elemento soggettivo del reato,il dolo, o dove ricorra il c.d.'errore scusabile' circa la natura del bene detenuto. La giurisprudenza in merito alla questione sopra delineata ha ritenuto solo di contestare la ricorrenza del furto comune ai danni del proprietario. Invece Risponde a titolo di dolo eventuale, chi, riguardo al bene posseduto, si trovi in situazione tale da far ragionevolmente ritenere che da parte sua non vi sia stata una semplice mancanza di diligenza nel verificare la provenienza del bene, ma anche la consapevole accettazione del rischio che la cosa acquistata o ricevuta potesse essere di illecita provenienza. Appare idoneo sottolineare come secondo un consolidato orientamento giurisprudenziale, è onere del privato fornire la prova che il possesso del bene, affinché se ne possa affermare la legittimità. Tale onere della prova deve risalire ad una data certa antecedente all'entrata in vigore della legge 20 giugno 1909 n.364 che, disciplinando specificamente all'art.15 i reperti archeologici, ha per la prima volta posto la regola dell'appartenenza a titolo originario allo Stato delle cose d'interesse culturale ritrovate nel sottosuolo : anche se, così facendo, è venuta a determinarsi una vera e propria 'inversione dell'onere probatorio', dal momento che, come detto prima, il mero possesso del bene fa 'presumere' la colpevolezza del possessore del bene, il quale si ritroverà dunque nella non agevole posizione di dover ricostruire il percorso storico del bene medesimo fino a risalire ad una data antecedente al 1909 che lo metta al riparo da contestazioni circa l'illegittimità del possesso. Peraltro, è il caso di aggiungere che il possesso derivante da scoperta o ritrovamento o da altro fatto qualificante avvenuto in data anteriore alla legge n.364/1909 non rappresenta, in realtà, fatto costitutivo della proprietà in capo al privato, ma solamente circostanza impeditiva dell'acquisto del bene archeologico, a titolo originario, da parte dello Stato : sotto un profilo pratico, la precisazione non è di scarsa rilevanza, dal momento che vale a ribadire la 'regola generale' secondo la quale è lo Stato il vero 'dominus' di ogni bene ritrovato o scoperto al suo interno, mentre il possesso del privato non può che costituire una mera eccezione, a carattere comunque residuale rispetto al principio generale della proprietà statuale.la tutela del patrimonio archeologico sommerso quindi, richiede un'azione di contrasto forte, basata sulla vigilanza delle attività d'immersione nelle zone a rischio archeologico, oltre ai controlli sui natanti in banchina, ad opera di tutte le Forze dell ordine che operano sul mare. Tratto ed elaborato da Nautica On Line di Salvatore Moscato Il richiamo fatto dal Tribunale di Oristano (18 gennaio 2011, in Dir. Trasp. 2012, II, 564) all art. 178 del codice della navigazione non può prescindere dal collegamento che si dovrà fare, in questo caso, con l art del codice civile. Per una maggiore comprensione del lettore si riportano i predetti articoli: Art. 178 cod. nav: Ferme per le rimanenti annotazioni sui documenti della nave le disposizioni degli art. 2700, 2702 del c.c., le annotazioni sul giornale nautico relative all esercizio della Il valore probatorio del giornale nautico è diverso a seconda che le sue risultanze abbiano valore di atto pubblico, in quanto e nei limiti in cui esse riguardino annotazioni fatte dal comandante nell adempimento delle sue funzioni pubbliche, oppure di scrittura privata negli altri casi in cui esse non vincolano il giudice in ordine alla valutazione dei fatti attestati. Poiché in base all art. 178 cod. Giurisprudenza Valore probatorio del Giornale Nautico nave fanno prova anche a favore dell armatore, quando sono regolarmente effettuate; fanno prova in ogni caso contro l armatore, ma chi vuol trarne vantaggio non può scinderne il contenuto.i due articoli di codice civile richiamati dal codice della navigazione riguardano, ripettivamente, l uno l efficacia dell atto pubblico e, l altro, tratta dell efficacia della scrittura privata. *** nav. le annotazioni sul giornale nautico relative all esercizio della nave fanno prova anche a favore dell armatore solo se regolarmente effettuate, non può essere attribuita alcuna efficacia alla copia di una pagina del giornale nautico in quanto essa non consente di accertare la regolare tenuta del giornale in conformità delle disposizioni dell art. 362 ss. Reg. nav. mar. ON LINE C.L.P. soc. coop. arl CLICCA SU Porto di Palermo Piazza della Pace, 3 - Banchina Puntone Tel /61 - Fax Porto di Termini Imerese: Via Cristoforo Colombo PortItalia s.r.l. Impresa portuale Porto di Palermo via Francesco Crispi Banchina Puntone Tel /61 - Fax Porto di Termini Imerese Regione siciliana Assessorato regionale al Lavoro Centro Studi C.E.DI FO.P. Corsi di formazione O.T.S. Operatore tecnico subacqueo Attestato valido per iscrizione al registro dei sommozzatori presso la Capitaneria di porto Porto di Palermo - Molo Sammuzzo - Telefoni

Roberto Martinoli Presidente ed Amministratore Delegato. pag. 1

Roberto Martinoli Presidente ed Amministratore Delegato. pag. 1 Roberto Martinoli Presidente ed Amministratore Delegato pag. 1 Strategie di sviluppo in mercati maturi e competitivi pag. 2 La società Costituita nel 1992, Grandi Navi Veloci é una delle principali compagnie

Dettagli

IV Commissione consiliare (Trasporti)

IV Commissione consiliare (Trasporti) IV Commissione consiliare (Trasporti) Lavori settima dal 7 all 11 gennaio 2008 In commissione Trasporti l audizione dei rappresentanti dell autotrasporto. I problemi dell autotrasporto sardo sono stati

Dettagli

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011 TRAFFICO MERCANTILE 2011 Fabrizio Bugliani Resp. Ufficio MKT & Rapporti con l Estero GENNAIO 2012 1 Traffico 2011 Traffico contenitori Il porto della Spezia ha movimentato nel corso del 2011 1.307.274

Dettagli

Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo. Porto di Napoli: quali scenari per il futuro

Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo. Porto di Napoli: quali scenari per il futuro Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo Porto di Napoli: quali scenari per il futuro Napoli, 2 Marzo 2016 Arianna Buonfanti Researcher Maritime Economy Observatory SRM Il Mediterraneo

Dettagli

Il traffico crocieristico in Italia nel 2012

Il traffico crocieristico in Italia nel 2012 1 Il traffico crocieristico in Italia nel 2012 IL TRAFFICO CROCIERISTICO IN ITALIA NEL 2012 Risposte Turismo realizza per il terzo anno uno speciale dedicato al turismo crocieristico, dedicato in particolare

Dettagli

Taranto confermata sede dell' Autorità portuale

Taranto confermata sede dell' Autorità portuale Taranto confermata sede dell' Autorità portuale Con sfida in tre mosse il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio vuole far recuperare alla portualità italiana il tempo perso, per cogliere l opportunità

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 25/18 DEL 12.6.2012

DELIBERAZIONE N. 25/18 DEL 12.6.2012 Oggetto: Sardegna Regionale Marittima - SAREMAR S.p.A.. Operazioni sul patrimonio. Il Presidente, di concerto con l Assessore dei Trasporti, richiama la deliberazione n. 36/6 del 1/9/2011, con la quale

Dettagli

RASSEGNA STAMPA GENNAIO 2014

RASSEGNA STAMPA GENNAIO 2014 RASSEGNA STAMPA GENNAIO 2014 COMPARTO AEREO: Vuoi essere sempre aggiornato sulle notizie e le curiosità relative all' Aeroporto "C. Colombo"? Iscriviti GRATUITAMENTE alla Newsletter inviando una e- mail

Dettagli

ASSESSORADU DE SOS TRASPORTOS ASSESSORATO DEI TRASPORTI

ASSESSORADU DE SOS TRASPORTOS ASSESSORATO DEI TRASPORTI CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PUBBLICO DI COLLEGAMENTO MARITTIMO PER IL TRASPORTO DI PERSONE, VEICOLI E MERCI SULLA TRATTA PORTO TORRES ISOLA DELL ASINARA (CALA REALE)

Dettagli

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno:

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Presentazione del 2 Rapporto Annuale Italian Maritime Economy Napoli, 5 giugno 2015 Sala delle Assemblee del Banco di Napoli SINTESI DELLA RICERCA UN MEDITERRANEO

Dettagli

Compagnia delle Isole S.p.A

Compagnia delle Isole S.p.A Compagnia delle Isole S.p.A 1 Compagnia delle Isole S.p.A. Servizi di trasporto marittimo con le isole minori della Sicilia - Convenzione con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti - 2 Premessa

Dettagli

Oggetto: Relazione annuale 2011 art. 9, comma 3, lettera c) della legge n. 84/94.

Oggetto: Relazione annuale 2011 art. 9, comma 3, lettera c) della legge n. 84/94. Direzione generale per i porti Roma, 23 marzo 212 A tutte le Autorità Portuali Loro sedi Ai Collegi dei Revisori c/o le rispettive Autorità Portuali Divisione 2 Prot. M/TRA/PORTI/ 3898 e, p.c. Ad Assoporti

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO E D ONERI

DISCIPLINARE TECNICO E D ONERI Oggetto: D.G.R. N. 38/51 del 3.8.2009 Rilascio autorizzazioni per l esercizio dei servizi di trasporto marittimo pubblico residuali. AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE. DISCIPLINARE TECNICO E D ONERI PROCEDURA

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 LE CONSIDERAZIONI STRATEGICHE DA FARE SUI FORNITORI... 4 CONCENTRARSI SUGLI OBIETTIVI... 4 RIDURRE

Dettagli

Come raggiungere la Sicilia

Come raggiungere la Sicilia Come raggiungere la Sicilia Via aereo, nave, treno o pullman? Raggiungere le favolose mete siciliane non è difficile. La terra del sole, grazie ai numerosi collegamenti, è a portata di mano. Aerei, traghetti,

Dettagli

UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE

UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE 1 UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE 2 UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA 3 IMPORT EXPORT NAZIONALE ATTRAVERSO I PORTI QUANTITÀ Milioni di tonnellate IMPORT 199,8

Dettagli

PROGETTO PORTO APERTO 2009-10

PROGETTO PORTO APERTO 2009-10 PROGETTO PORTO APERTO 2009-10 - Premessa Il trasporto marittimo, pur tra alti e bassi, è sempre stato un anello strategico dell economia mondiale e così continuerà ad essere. Da qui si evince che è sempre

Dettagli

ITALY LINES OF O F F E F R E T R E T E E S E T S A T T A E T E 20 2 1 0 4 1

ITALY LINES OF O F F E F R E T R E T E E S E T S A T T A E T E 20 2 1 0 4 1 ITALY LINES OFFERTE ESTATE 2014 TRATTE PASSEGGERI Viaggia sulla Cagliari -Tunisi, Genova -Tunisi e sulla Bari -Durazzo con il Camping On Board e avrai il 40% di sconto sul tuo camper Sulla Napoli -Palermo,

Dettagli

BRAVOFLY GROUP: INFORMAZIONI GENERALI

BRAVOFLY GROUP: INFORMAZIONI GENERALI BRAVOFLY GROUP: INFORMAZIONI GENERALI CHI SIAMO Bravofly è leader in Europa per la ricerca e acquisto dei voli e ha un progetto ambizioso: diventare il punto di riferimento europeo per il turismo e il

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA Schema di decreto del Presidente della Repubblica recante regolamento ai sensi dell art. 24, comma 18, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

Newsletter Faib Campania n 12 del 27.03.2014. Sommario

Newsletter Faib Campania n 12 del 27.03.2014. Sommario 1 Newsletter Faib Campania n 12 del 27.03.2014 Sommario Obbligo comunicazione prezzi, attivati i controlli su tutto il territorio, arrivano le prime sanzioni... a pag. 02 Emissione nuove banconote da 10

Dettagli

La Cassa Depositi e Prestiti viene da lontano ed il suo lungo percorso storico è caratterizzato da tre

La Cassa Depositi e Prestiti viene da lontano ed il suo lungo percorso storico è caratterizzato da tre (bozza non corretta) Accesso al credito: il ruolo di Cassa depositi e prestiti. Gli strumenti di sostegno alle PMI ed alle Pubbliche Amministrazioni" GIOVEDI' 14 GIUGNO 2012 FERMO (Sala dei Ritratti -

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

Intervento di Anna Maria Artoni Spunti di discussione

Intervento di Anna Maria Artoni Spunti di discussione Lo sviluppo asiatico e il business logistico Roma, 24 gennaio 2007 Intervento di Anna Maria Artoni Spunti di discussione Il Mediterraneo torna al centro del mondo Nel mercato globale - e nella Grande Europa

Dettagli

Ciclostorici in Crociera: 11-12-13-14 Novembre 2016 con la nave MSC Magnifica

Ciclostorici in Crociera: 11-12-13-14 Novembre 2016 con la nave MSC Magnifica Ciclostorici in Crociera: 11-12-13-14 Novembre 2016 con la nave MSC Magnifica "CICLOSTORICI IN CROCIERA" dall'11 al 14 Novembre 2016 con la stupenda nave da crociera MSC MAGNIFICA Itinerario: Genova-Barcellona-Marsiglia

Dettagli

per portarti nel futuro

per portarti nel futuro DALLA FERROVIA AL PORTO, ALL AEROPORTO 1848 Inaugurazuione linea ferroviaria Padova-Venezia 1869-1880 si sposta il porto dal bacino di San Marco ad un area prossima alla testata del ponte ferroviario,

Dettagli

ESPERIENZE E PROSPETTIVE DEL SERVIZIO CIVILE IN SICILIA

ESPERIENZE E PROSPETTIVE DEL SERVIZIO CIVILE IN SICILIA ESPERIENZE E PROSPETTIVE DEL SERVIZIO CIVILE IN SICILIA Slide n. 1 A nome dei componenti dell Ufficio regionale del Servizio Civile desidero ringraziare per gli interventi di saluto l Assessore prof. Andrea

Dettagli

REPORT METODOLOGICO SULL IMPRONTA OCCUPAZIONALE DEL PORTO DI VENEZIA E PRIMI RISULTATI QUANTITATIVI

REPORT METODOLOGICO SULL IMPRONTA OCCUPAZIONALE DEL PORTO DI VENEZIA E PRIMI RISULTATI QUANTITATIVI REPORT METODOLOGICO SULL IMPRONTA OCCUPAZIONALE DEL PORTO DI VENEZIA E PRIMI RISULTATI QUANTITATIVI NOVEMBRE 2012 A seguito della prima fase di censimento delle imprese e degli occupati del Porto di Venezia

Dettagli

La strada migliore per portare la merce in Sardegna

La strada migliore per portare la merce in Sardegna La strada migliore per portare la merce in Sardegna 1 Obiettivo Ottimizzare la tempistica e ridurre le tratte terrestri nel trasporto su gomma dei traffici merci Penisola - Sardegna 2 Introduzione Attualmente

Dettagli

Convegno Lo sviluppo del comparto nautico gallurese Dallo studio di fattibilità al Forum annuale sui porti turistici

Convegno Lo sviluppo del comparto nautico gallurese Dallo studio di fattibilità al Forum annuale sui porti turistici Intervento Presidente della Provincia Olbia Tempio Fedele Sanciu Convegno Lo sviluppo del comparto nautico gallurese Dallo studio di fattibilità al Forum annuale sui porti turistici Olbia Expò, 25/11/2011

Dettagli

Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin

Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin Comunicato stampa Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin La sfida del regime di free zone per i punti franchi di Trieste lanciata dal presidente Marina Monassi. Il messaggio

Dettagli

Il Consiglio Comunale di Messina

Il Consiglio Comunale di Messina CITTA DI MESSINA Messina aprile 2007 ORDINE DEL GIORNO Il Consiglio Comunale di Messina PREMESSO - Che negli ultimi mesi è esploso in tutta la sua gravità il problema della stabilizzazione dei precari

Dettagli

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni La nostra aspettativa è creare le condizioni di una autonomia del nostro territorio riguardante il ciclo dei rifiuti, attraverso una azienda di chiaro

Dettagli

ACI ISTAT 2011: MENO INCIDENTI (-2,7%), MORTI (-5,6%) E FERITI

ACI ISTAT 2011: MENO INCIDENTI (-2,7%), MORTI (-5,6%) E FERITI Roma, 31 ottobre 2012 ACI ISTAT 2011: MENO INCIDENTI (-2,7%), MORTI (-5,6%) E FERITI (-3,5%) Obiettivo UE 2010 (-50% morti sulle strade): Italia non raggiunge target nemmeno nel 2011 ma fa meglio della

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DEL 13.08.2015

COMUNICATO STAMPA DEL 13.08.2015 Com.stampa coordinamenti 2015 Raggruppamento Coordinamenti Regionali Volontariato Protezione Civile L A Z I O COMUNICATO STAMPA DEL 13.08.2015 Il volontariato di protezione civile è fra le più importanti

Dettagli

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica:

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica: VERSIONE PROVVISORIA Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott. Roberto Monducci Direttore

Dettagli

&& ( ) &&% & * ( $$ ** ** $ * ' $ ' && +,&& )

&& ( ) &&% & * ( $$ ** ** $ * ' $ ' && +,&& ) Venerdì 1 giugno 2007 Anno VII Circolare di informazione di ASSOARTISTI - Confesercenti Via Nazionale, 60 00184 Roma Tel. 06/47251 Fax 06/4746556 Sito: www.assoartisti.it - E-mail assoartisti@confesercenti.it

Dettagli

IL Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione, Le Regioni, le Province e i Comuni, le Organizzazioni sindacali, concordano quanto segue.

IL Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione, Le Regioni, le Province e i Comuni, le Organizzazioni sindacali, concordano quanto segue. IL Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione, Le Regioni, le Province e i Comuni, le Organizzazioni sindacali, concordano quanto segue. La pubblica amministrazione è stata oggetto negli

Dettagli

Destinazione Italia SCENARI DEL TURISMO

Destinazione Italia SCENARI DEL TURISMO Destinazione Italia I viaggi organizzati verso il nostro Paese mostrano segnali positivi di ripresa. Premiata la qualità e la varietà dell offerta. Meglio se certificate testo e foto di Aura Marcelli Cresce

Dettagli

MINISTERO DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO NAPOLI Ordinanza n TE/07/07

MINISTERO DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO NAPOLI Ordinanza n TE/07/07 MINISTERO DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO NAPOLI Ordinanza n TE/07/07 Il Capo del Compartimento Marittimo di NAPOLI; vista la circolare n. 5203674 in data 19.09.1994, Titolo: Porti, Serie VIII, n. 8

Dettagli

Se viaggi in: Aereo Treno Mare Autobus. L Europa ci unisce!

Se viaggi in: Aereo Treno Mare Autobus. L Europa ci unisce! Se viaggi in: Aereo Treno Mare Autobus L Europa ci unisce! Se viaggi in Aereo I principali diritti dei passeggeri: Persone con disabilità e a mobilità ridotta Imbarco negato Cancellazione Lunghi ritardi

Dettagli

Edizione Italiana. Edizione 01/14 CDF 07/10/2013

Edizione Italiana. Edizione 01/14 CDF 07/10/2013 2014 Edizione Italiana EURO AEGEAN Edizione 01/14 CDF 07/10/2013 NOTIZIE IMPORTANTI Documenti E responsabilità esclusiva del passeggero avere in regola tutti i documenti personali e dell eventuale veicolo

Dettagli

MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO - ARBATAX - ORDINANZA N _11/2000

MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO - ARBATAX - ORDINANZA N _11/2000 Vista Vista Considerato Considerato MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO - ARBATAX - ORDINANZA N _11/2000 Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante dei Porto

Dettagli

Novità 2012. Nuovi Assunti

Novità 2012. Nuovi Assunti Novità 2012 A far data dal 26 Gennaio 2012, con l entrata in vigore del Nuovo Accordo Formazione Stato-Regioni, in riferimento al testo unico in materia di sicurezza sul lavoro (D.Lgs 81/08) sono radicalmente

Dettagli

BANDO PER CONTRIBUTI PER DIFFUSIONE E DISTRIBUZIONE DI OPERE CINEMATOGRAFICHE DI INTERESSE REGIONALE (ART. 9 CC. 1-2) ANNO 2013

BANDO PER CONTRIBUTI PER DIFFUSIONE E DISTRIBUZIONE DI OPERE CINEMATOGRAFICHE DI INTERESSE REGIONALE (ART. 9 CC. 1-2) ANNO 2013 BANDO PER CONTRIBUTI PER DIFFUSIONE E DISTRIBUZIONE DI OPERE CINEMATOGRAFICHE DI INTERESSE REGIONALE (ART. 9 CC. 1-2) ANNO 2013 La Fondazione Sardegna Film Commission (di seguito Fondazione) ha lo scopo

Dettagli

PROGRAMMA INDUSTRIA 2015

PROGRAMMA INDUSTRIA 2015 Piattaforma Tecnologica Nazionale Marittima PROGRAMMA INDUSTRIA 2015 PROPOSTA DI Azioni Connesse sulle Tecnologie Marine {1} 4/09 L Italia e il Mare L Italia ha oltre 8.000 chilometri di coste ed una innata

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI E REGIONE LOMBARDIA

CONVENZIONE TRA IL MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI E REGIONE LOMBARDIA CONVENZIONE TRA IL MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI E REGIONE LOMBARDIA (di seguito, denominate PARTI) VISTO Il Regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

DISCIPLINA DEGLI ORARI DI APERTURA DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI. Nota sul ddl 1629. Audizione X Commissione, Senato Roma, 9 luglio 2015

DISCIPLINA DEGLI ORARI DI APERTURA DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI. Nota sul ddl 1629. Audizione X Commissione, Senato Roma, 9 luglio 2015 DISCIPLINA DEGLI ORARI DI APERTURA DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI Nota sul ddl 1629 Audizione X Commissione, Senato Roma, 9 luglio 2015 Confimprese Le Imprese del Commercio Moderno CHI SIAMO Confimprese raggruppa

Dettagli

TL-COM 13-NOV-15 12:48 NNNN 13-11-15 1248

TL-COM 13-NOV-15 12:48 NNNN 13-11-15 1248 Ansa - Trasporti:Confetra, Tar Piemonte sospende pagamenti Autorita'ZCZC3014/SXA XEF34425_SXA_QBXB R ECO S0A QBXB Trasporti:Confetra, Tar Piemonte sospende pagamenti Autorita' (ANSA) - ROMA, 13 NOV - Il

Dettagli

Attuazione del Programma di Governo

Attuazione del Programma di Governo Attuazione del Programma di Governo 17 maggio-17 novembre 2006 Sei mesi di Governo dell Italia Una pubblica amministrazione di qualità Modernizzazione ed efficienza delle amministrazioni pubbliche Tempi

Dettagli

POLITICA DI APPROVVIGIONAMENTO SOSTENIBILE

POLITICA DI APPROVVIGIONAMENTO SOSTENIBILE 2015-2018 LE NOSTRE CONVINZIONI La nostra politica di approvvigionamento sostenibile si ispira ai principi del Codice di Condotta per la Pesca Responsabile della FAO Dipartimento Pesca. In particolare,

Dettagli

LE FONTI DEL DIRITTO IN MATERIA POSTALE

LE FONTI DEL DIRITTO IN MATERIA POSTALE LE FONTI DEL DIRITTO IN MATERIA POSTALE PREMESSA Questo scritto non ha la velleità di ripercorrere la storia del servizio postale italiano, esso cerca, più modestamente, di delineare la sua attuale struttura,

Dettagli

COLLEGHE E COLLEGHI INTERVENGO IN NOME DELLE OO. SS. UNIVERSITARIE FLC-CGIL, CISL UNIVERSITA, UIL PA UR E CONFSAL/CISAPUNI-SNALS.

COLLEGHE E COLLEGHI INTERVENGO IN NOME DELLE OO. SS. UNIVERSITARIE FLC-CGIL, CISL UNIVERSITA, UIL PA UR E CONFSAL/CISAPUNI-SNALS. Documento delle OO.SS. dell Università della Sapienza di Roma CGIL CISL UIL SNALS presentato all Assemblea dell Ateneo indetta dal Rettore sui provvedimenti del Governo adottati del decreto Legge 112/2008

Dettagli

La Società di Mutuo Soccorso 2. I Fondi pensione e la previdenza integrativa 2.1 Generalità della disciplina

La Società di Mutuo Soccorso 2. I Fondi pensione e la previdenza integrativa 2.1 Generalità della disciplina 16 La Società di Mutuo Soccorso 2. I Fondi pensione e la previdenza integrativa 2.1 Generalità della disciplina Con l'emanazione del D. Lgs. 21 aprile 1993, n. 124 come modificato dalla L. 8 agosto 1995,

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

Legge di Stabilità 2015 Norme relative al lavoro Scheda di lettura e commento. Finanziamento Fondo Occupazione e ammortizzatori sociali in deroga

Legge di Stabilità 2015 Norme relative al lavoro Scheda di lettura e commento. Finanziamento Fondo Occupazione e ammortizzatori sociali in deroga Legge di Stabilità 2015 Norme relative al lavoro Scheda di lettura e commento Finanziamento Fondo Occupazione e ammortizzatori sociali in deroga Il Fondo Sociale per l occupazione e la formazione è finanziato

Dettagli

La traduzione alla Commissione: il punto della situazione due anni dopo l allargamento

La traduzione alla Commissione: il punto della situazione due anni dopo l allargamento MEMO/06/173 Bruxelles, 27 aprile 2006 La traduzione alla Commissione: il punto della situazione due anni dopo l allargamento Sono già passati due anni da quando l Unione europea lavora con 25 Stati membri

Dettagli

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Porti e La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Riccardo Fuochi Presidente Propeller Port Club di Milano Genova 19 settembre 2013 Il Propeller Port

Dettagli

PANEL 1: ENERGIA. Signor Presidente Ermolli, caro Ministro Khelil colleghi Ministri, amici imprenditori, signore e signori,

PANEL 1: ENERGIA. Signor Presidente Ermolli, caro Ministro Khelil colleghi Ministri, amici imprenditori, signore e signori, FORUM ECONOMICO-FINANZIARIO PER IL MEDITERRANEO PANEL 1: ENERGIA (Milano, 20 luglio 2009, ore 15) Signor Presidente Ermolli, caro Ministro Khelil colleghi Ministri, amici imprenditori, signore e signori,

Dettagli

L ITALIA VISTA DALL EUROPA Verso i traguardi di Lisbona: i risultati dell Italia 4a edizione - Marzo 2007

L ITALIA VISTA DALL EUROPA Verso i traguardi di Lisbona: i risultati dell Italia 4a edizione - Marzo 2007 L ITALIA VISTA DALL EUROPA Verso i traguardi di Lisbona: i risultati dell 4a edizione - Marzo 2007 SINTESI Confindustria pubblica per la quarta volta L vista dall Europa, documento annuale che fa il punto

Dettagli

Il Sud si muove. Si muove l Europa.

Il Sud si muove. Si muove l Europa. Il Sud si muove. Si muove l Europa. PON TRASPORTI 2000-2006 Programma di sviluppo infrastrutturale della rete trasporti nel Sud Italia Il Programma Nell ambito delle politiche cofinanziate dai Fondi strutturali

Dettagli

Testata: GUIDA VIAGGI Link: http://www.guidaviaggi.it/detail.lasso?id=125416&-session=givi:5fe36f1d18af61d5a6yqff4024c3

Testata: GUIDA VIAGGI Link: http://www.guidaviaggi.it/detail.lasso?id=125416&-session=givi:5fe36f1d18af61d5a6yqff4024c3 Testata: GUIDA VIAGGI Link: http://www.guidaviaggi.it/detail.lasso?id=125416&-session=givi:5fe36f1d18af61d5a6yqff4024c3 08/10/2010-15:36 Al via il portale Talenti Italiani Il t.o. Un Altracosatravel apre

Dettagli

Gestioni, consulenze e soluzioni innovative per aziende alberghiere.

Gestioni, consulenze e soluzioni innovative per aziende alberghiere. Gestioni, consulenze e soluzioni innovative per aziende alberghiere. Da oltre dieci anni il mercato turistico mondiale ha cambiato aspetto. L'avvento del web come canale di distribuzione, i portali online,

Dettagli

Decreto 5 ottobre 1999, n. 478. Regolamento recante norme di sicurezza per la navigazione da diporto. IL MINISTRO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE

Decreto 5 ottobre 1999, n. 478. Regolamento recante norme di sicurezza per la navigazione da diporto. IL MINISTRO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE Decreto 5 ottobre 1999, n. 478 Regolamento recante norme di sicurezza per la navigazione da diporto. IL MINISTRO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE Vista la legge 11 febbraio 1971, n. 50, e successive modificazioni

Dettagli

LAVORARE NELLE CROCIERE

LAVORARE NELLE CROCIERE LAVORARE NELLE CROCIERE tutti I consigli e I segreti per trovare Il lavoro che sogni su una nave da crociera LAVORARE NELLE CROCIERE a cura di antonio caneva daniela anzinger IL LAVORO CHE SOGNI TI STA

Dettagli

Gentilissimo dr. Carli,

Gentilissimo dr. Carli, 1) Mail inviata il giorno 6 marzo 2014 al dr. Guido Carli, Consigliere Federale FISI, con delega allo Sci di Fondo Gentilissimo dr. Carli, da questa mattina siamo in frenetica agitazione per la copiosa

Dettagli

Sardegna Piattaforma Logistica del Mediterraneo?

Sardegna Piattaforma Logistica del Mediterraneo? Sardegna Piattaforma Logistica del Mediterraneo? Quando durante il convegno C è posto nel Med? La Sardegna fra Europa e Mediterraneo organizzato nel febbraio scorso da Sardegna 2050 e OpenMed mi è stata

Dettagli

Tabella 1 - Immatricolazioni Autocarri Pesanti (>16 t) EST Europeo - Fonte ACEA

Tabella 1 - Immatricolazioni Autocarri Pesanti (>16 t) EST Europeo - Fonte ACEA Crollo del Mercato Autocarri e del Trasporto Merci su strada in Italia, quali le cause? Rapporto 2015 Cabotaggio, concorrenza sleale, dimensioni delle Aziende di trasporto, scarsa produttività, costi del

Dettagli

SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA

SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA Roma, 14 gen. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - I medici di famiglia della Fimmg pronti a dare battaglia contro gli effetti della manovra 'salva-italià

Dettagli

REGOLAMENTO PROTEZIONE CIVILE

REGOLAMENTO PROTEZIONE CIVILE REGOLAMENTO PROTEZIONE CIVILE Art. 1. ISTITUZIONE DEL SERVIZIO È istituito il Servizio Comunale di Protezione Civile, con il compito di dare attuazione alle leggi nazionali e regionali in materia di Protezione

Dettagli

Fondo Speciale per il Trasporto Aereo (FSTA)

Fondo Speciale per il Trasporto Aereo (FSTA) Come è nato e a cosa serve Fondo Speciale per il Trasporto Aereo (FSTA) Il Fondo Speciale per il Trasporto Aereo (FSTA) è stato istituito dall art. 1 ter del Decreto Legge n. 249/ 2004 convertito dalla

Dettagli

La relazione cliente/fornitore dal punto di vista normativo: il cliente al centro dell evoluzione dalla norma attuale alla ISO 9001:2000 (VISION 2000)

La relazione cliente/fornitore dal punto di vista normativo: il cliente al centro dell evoluzione dalla norma attuale alla ISO 9001:2000 (VISION 2000) CAPITOLO 1 Mario Cislaghi AICQ-CI La relazione cliente/fornitore dal punto di vista normativo: il cliente al centro dell evoluzione dalla norma attuale alla ISO 9001:2000 (VISION 2000) IL CLIENTE AL CENTRO

Dettagli

16-02- 04 ENI E SAIPEM. ACQUE AGITATE Resto del Carlino. 16-02- 04 VERSALIS. SCIOPERO BIS ALL'ENI Corriere Ravenna

16-02- 04 ENI E SAIPEM. ACQUE AGITATE Resto del Carlino. 16-02- 04 VERSALIS. SCIOPERO BIS ALL'ENI Corriere Ravenna 16-02- 04 RASSEGNA STAMPA 16-02- 04 LA CGIL, PORTO, INACCETTABILE LO SCONTRO TRA AUTORITA' E ISTITUZIONI Resto del Carlino 16-02- 04 ENI E SAIPEM. ACQUE AGITATE Resto del Carlino 16-02- 04 VERSALIS. SCIOPERO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RIVISTE PREVISIONI PER IL 2009 E APPROVATO PIANO INDUSTRIALE 2010/2015

COMUNICATO STAMPA RIVISTE PREVISIONI PER IL 2009 E APPROVATO PIANO INDUSTRIALE 2010/2015 COMUNICATO STAMPA RIVISTE PREVISIONI PER IL 2009 E APPROVATO PIANO INDUSTRIALE 2010/2015 IMPEGNI DELLA CONTROLLANTE MERIDIANA PER GARANTIRE LA CONTINUITA AZIENDALE ALLO STUDIO L INTEGRAZIONE CON LE ATTIVITA

Dettagli

Chi siamo: Bravofly è leader in Europa per la ricerca e acquisto dei voli.

Chi siamo: Bravofly è leader in Europa per la ricerca e acquisto dei voli. Chi siamo: Bravofly è leader in Europa per la ricerca e acquisto dei voli. Bravofly offre ai consumatori soluzioni semplici e personalizzate attraverso la piattaforma per la ricerca voli, l unica in Europa

Dettagli

Diritto di opzione al TFR

Diritto di opzione al TFR MARITTIMI Convocazione delegati Gruppo Tirrenia 9 settembre TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Fondo Priamo: rinnovo Assemblea dei Rappresentanti GUARDIA AI FUOCHI Incrementi economici relativi al ccnl Guardia

Dettagli

RASSEGNA STAMPA 2014

RASSEGNA STAMPA 2014 RASSEGNA STAMPA 2014 Indice: 10.01.2014 LegaCoop Fundraising strumento su misura per la cooperazione 3 06.02.2014 Tiscali Social Il fundraiser figura chiave del non profit e non solo 4 07.02.2014 Avvenire

Dettagli

Un mondo dedicato a chi. cerca qualcosa di più. in un viaggio. di un viaggio

Un mondo dedicato a chi. cerca qualcosa di più. in un viaggio. di un viaggio Un mondo dedicato a chi in un viaggio cerca qualcosa di più di un viaggio Una mission che è una sfida Creare eventi unici, di grande impatto, dove nulla è lasciato al caso e con una cura del dettaglio

Dettagli

RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO

RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO Il 1 gennaio 2007 è entrato in vigore il d. lgs. 252/05 e i lavoratori, compresi i soci delle cooperative di lavoro, avranno 6 mesi

Dettagli

Audizione Disegno di Legge

Audizione Disegno di Legge 2015 Senato della Repubblica 10 a Commissione Industria, commercio, turismo Audizione Disegno di Legge Legge annuale per il mercato e la concorrenza (AS 2085) Vice Presidente Assopetroli-Assoenergia Giovanni

Dettagli

www.snagmilano.it http://snagpointmilano.blogspot.com/

www.snagmilano.it http://snagpointmilano.blogspot.com/ Sindacato Provinciale Autonomo Giornalai aderente a Unione Confcommercio Imprese per l Italia Milano Monza e Brianza Via San Sisto, 3-20123 MILANO - tel. 02/878700-02/8056704 - fax 02/8900005 Codice Fiscale

Dettagli

Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea

Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea Antonio Revedin Direttore Pianificazione Strategica e Sviluppo

Dettagli

PROPOSTA PER UNA NUOVA STRUTTURA E UNA NUOVA POLITICA DELLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA

PROPOSTA PER UNA NUOVA STRUTTURA E UNA NUOVA POLITICA DELLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA PROPOSTA PER UNA NUOVA STRUTTURA E UNA NUOVA POLITICA DELLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA La UIL nell assumere tra i suoi obiettivi prioritari per l'anno in corso il superamento del blocco della contrattazione

Dettagli

III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI

III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI Alessandro PROFUMO: Sarebbe stato un grande piacere essere qui con voi questa mattina, ma il Comitato esecutivo dell ABI mi ha impegnato

Dettagli

Raccolta della giurisprudenza

Raccolta della giurisprudenza Raccolta della giurisprudenza SENTENZA DELLA CORTE (Terza Sezione) 27 marzo 2014 * «Trasporti marittimi Regolamento (CEE) n. 3577/92 Nozione di cabotaggio marittimo Servizi di crociera Crociera con attraversamento

Dettagli

Natale e Capodanno 2012: Le capitali europee conquistano gli italiani

Natale e Capodanno 2012: Le capitali europee conquistano gli italiani COMUNICATO STAMPA OSSERVATORIO VOLAGRATIS Natale e Capodanno 2012: Le capitali europee conquistano gli italiani Capitali europee protagoniste: il 62% degli italiani ha scelto l Europa per le prossime festività

Dettagli

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica Centro Studi Il Report IL SENTIMENT DELLE IMPRESE ASSOCIATE RIFERITO ALLE DINAMICHE DEL CREDITO NEL TERRITORIO PROVINCIALE ANCE SALERNO: RISCHIO USURA SEMPRE ELEVATO Sebbene il trend risulti in diminuzione

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V.

REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V. COMUNE DI ROCCARAINOLA PROVINCIA DI NAPOLI REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V. Il presente atto abroga e sostituisce il precedente regolamento approvato con delibera di

Dettagli

CROCIERA ALLE CANARIE M/N MSC ARMONIA

CROCIERA ALLE CANARIE M/N MSC ARMONIA CROCIERA ALLE CANARIE M/N MSC ARMONIA Dal 15 al 22 febbraio 2014 La nave MSC Armonia riflette bene il proprio nome: è un tipico esempio di come ampi spazi e atmosfere intime possano convivere in perfetta

Dettagli

Le proposte del CINI per la Riforma della cooperazione allo sviluppo italiana.

Le proposte del CINI per la Riforma della cooperazione allo sviluppo italiana. Le proposte del CINI per la Riforma della cooperazione allo sviluppo italiana. Premessa Con il presente documento, le Organizzazioni aderenti al CINI Coordinamento Italiano Network Internazionali - desiderano

Dettagli

Il traffico crocieristico in Italia nel 2013

Il traffico crocieristico in Italia nel 2013 IL TRAFFICO CROCIERISTICO IN ITALIA NEL 2013 Risposte Turismo realizza per il quarto anno lo speciale dedicato al turismo crocieristico, in particolare all analisi dell andamento del settore in Italia

Dettagli

ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano. Perché le aziende fanno fatica a trovare i talenti professionali di cui hanno bisogno?

ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano. Perché le aziende fanno fatica a trovare i talenti professionali di cui hanno bisogno? Lo sviluppo dei Talenti per la crescita. Un confronto tra aziende e istituzioni ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano L Italia cerca talenti. Sembra incredibile, ma in uno scenario di crisi del mercato

Dettagli

Piano Strategico Territoriale Termini Imerese 2015

Piano Strategico Territoriale Termini Imerese 2015 Città di Termini Imerese Provincia di Palermo Piano Strategico Territoriale Termini Imerese 2015 Documento Definitivo Piano di Comunicazione e struttura di monitoraggio - art. 9, lett. f) e g) - Termini

Dettagli

DIREZIONE COMUNICAZIONE E PROMOZIONE DELLA CITTA' DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2014-162.0.0.-58

DIREZIONE COMUNICAZIONE E PROMOZIONE DELLA CITTA' DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2014-162.0.0.-58 DIREZIONE COMUNICAZIONE E PROMOZIONE DELLA CITTA' DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2014-162.0.0.-58 L'anno 2014 il giorno 12 del mese di Giugno il sottoscritto Torre Cesare in qualita' di dirigente di Direzione

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 6 DICEMBRE 2005 CRIF DECISION SOLUTIONS - NOMISMA OVERVIEW CAPITOLO 1 FATTI E TENDENZE INDICE 1.1 L economia internazionale

Dettagli

EPUBBLICA ITALIANA R E G I O N E S I C I L I A N A ASSESSORATO REGIONALE DEL TURISMO DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI

EPUBBLICA ITALIANA R E G I O N E S I C I L I A N A ASSESSORATO REGIONALE DEL TURISMO DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI EPUBBLICA ITALIANA R E G I O N E S I C I L I A N A ASSESSORATO REGIONALE DEL TURISMO DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO DEL TURISMO DELLO SPORT E DELLO SPETTACOLO Visto lo Statuto della Regione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE DEL PERSONALE DI ARPA PIEMONTE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE DEL PERSONALE DI ARPA PIEMONTE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE DEL PERSONALE DI ARPA PIEMONTE Art. 1 - Oggetto CAPO I PRINCIPI GENERALI 1. Il presente regolamento, nel rispetto dei principi stabiliti in materia

Dettagli