L ESTRUSIONE SECONDO IL METODO OEE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ESTRUSIONE SECONDO IL METODO OEE"

Transcript

1 attualità CURRENT AFFAIRS L ESTRUSIONE SECONDO IL METODO OEE OEE FOR EXTRUSION PLANTS Parte seconda: Performance Second part: Performance Questo è il secondo di tre articoli riguardanti l applicazione del metodo OEE (Overall Extrusion Equipment Effectiveness) in estrusione, nel quale saranno approfondite le performance di produzione. L obiettivo è di superare la semplice analisi del KPI generico Performance per creare e gestire dei KPI più specifici che permettano un immediata individuazione della causa di eventuali basse performance e le possibili soluzioni: definire dei KPI specifici è necessario in quanto un KPI generico rappresenta una semplice media, anche se ponderata. Progettare e analizzare KPI più specifici permette di conoscere e migliorare situazioni che un KPI generico può evidenziare come buone, ma che nella realtà hanno grandi possibilità di miglioramento. Per raggiungere questo risultato, come specificato anche nell articolo precedente, è necessario definire un percorso di analisi che, partendo da dati aggregati legati alla produttività, permetta di arrivare al singolo dettaglio. Come misurare le Performance di produzione? Nella fig. 1 è visualizzato il KPI generico Performance = D/C ( netti reali/ netti teorici) che misura i cali di produttività causati dalla riduzione della velocità di estrusione, da mancate ottimizzazioni della billetta, degli This is the second article of a series of three concerning the application of OEE (Overall Extrusion Equipment Effectiveness) method in extrusion, wherein the production performances will be deepened. The goal is to go beyond the basic analysis of a generic KPI Performance, to create and manage more specific KPIs that allow an immediate identification of any lack of performances and the related causes and possible solutions: define more specific KPIs is needed as a generic one is just a simple average, although a weighted one. Design and analyze more specific KPIs allows to know and improve situations that a generic KPI can highlight as good ones but that actually have vast room for improvement. To reach this goal, as specified in the previous article, it must be defined an analysis path that, starting from aggregated data related to the productivity, allows to analyze the single specific detail. How to measure production Performances? The pic. 1 shows the generic KPI Performance = D/C (Real net / Theoretical net ) which measures the lack of performances due to extrusion speed decreas- di: M. Bertoletti - M. Bosisio - F. Bovo - F. Gennari - A&L - 26

2 scarti tecnici e da una cattiva pianificazione. In questo documento analizzeremo l aumento delle performance in funzione della riduzione degli scarti tecnici e definiremo i KPI fondamentali necessari per il loro controllo. Controllare e analizzare i KPI legati alla produzione è infatti indispensabile per raggiungere l obiettivo del miglioramento continuo. Nell analisi delle performance non sono invece considerati i tempi di fermo durante la produzione in quanto già considerati nel primo articolo (KPI Availability ). es, missing billet optimizations, technical scraps and a bad planning. This document will analyze the performances increase function of technical scraps decrease and define the basic KPIs needed to check them. Check and analyze the KPIs related to the production is mandatory to apply the continuous improvement philosophy. The performances analysis does not consider the downtimes occurred during the production process as they were already considered in the first article ( Availability KPI ). Fig. 1 Nei grafici seguenti è rappresentata la logica di funzionamento dei KPI Availability e Performance. La base del KPI Perfomance è il tempo reale di utilizzo dell impianto ( Operating time ) e il KPI Net, senza considerare i tempi di fermo, così da separare i KPI legati ai tempi di fermo dai KPI legati alle velocità (Velocità Puller) e all ottimizzazione della billetta (scarti tecnici). Tale analisi viene effettuata basandosi sui dati di un impianto che utilizza un sistema di ottimizzazione della billetta, la cui lunghezza viene calcolata in funzione dell ordine e delle caratteristiche della lega. Ciò comporta che la percentuale di scarto tecnico sia sempre calcolata sulla lunghezza ottimale della billetta. KPI Availability Il KPI Availability viene calcolato con la seguente formula: B/A= Availability (Operating Time / Planned production time) The following chart shows the logical operation of Availability and Performance. The base of the KPI Performance is the real operating time and the KPI Net KGs/h, without considering the downtimes, to separate the KPIs related to downtime from the ones related to the puller speed and the billet optimization (technical scraps). Such analysis is made basing on the data of a company using a billet optimization system, whose length is calculated basing on the order and characteristics of the alloy. Because of this the technical scrap percentage is calculated all the time basing on the optimal length of the billet. KPI Availability The KPI Availability is calculated with the following formula: B/A= Availability (Operating Time / Planned production time).com - 27

3 KPI Performance Il KPI Performance viene calcolato con la seguente formula: D/C= Performance (Real net / Theoretical net kg/h) C= Theoretical net kg/h = kg netti Teorici producibili nel Planned Production Time D= Real net kg/h = kg netti reali prodotti nell Operating Time Nella figura 2 sono riportati i KPI che si consiglia di tenere sotto controllo per ottenere una buona gestione degli scarti tecnici; in rosso sono evidenziati i KPI analizzati in questo documento. KPI Performance The KPI Performance is calculated with the following formula: D/C= Performance (Real net / Theoretical net kg/h) C= Theoretical net kg/h = theoretical net KGs deliverable on Planned Production Time D= Real net kg/h = real net KGs produced on Operating Time The figure 2 shows the KPIs recommended to be kept under control to have a good management of the technical scraps; red-highlighted the ones analyzed in this document. Fig. 2 Descrizione/Description Produzione kg lordi (Messa in Lavoro, MIL ) Production (Gross KGs) Produzione Kg netti Production (Net KGs) Scarto tot Kg Total scrap (KGs) netti teorici (tempo di lavoro) Theoretical net KGs/h (operating time) netti reali (senza 1 a billetta) Real net KGs/h (without considering the first billet) netti reali (con 1 a billetta) Real net KGs/h (considering the first billet) netti reali(con 1 a billetta lunga) Real net KGs/h (considering a longer first billet) scarto Scrap (KGs/h) Scarto tecnico tot % Total technical scrap (%) Scarto tecnico senza 1 a billetta% Technical scrap (%; without considering the first billet) Scarto tecnico con 1 a billetta% Technical scrap (%;considering the first billet) Lunghezza media ponderata billetta Billet length weighted average Lunghezza media ponderata banco Handling table length weighted average Quantità media ponderata per lotto Lot size weighted average UM/U.M. Kg Kg Kg % % % mm mm kg A&L - 28 Scarti tecnici Per scarti tecnici si intendono gli scarti di testa, di coda, le giunte e i fondelli, le billette necessarie per la formazione del profilo e gli scarti alla Technical scraps Technical scraps means head & tail scraps, joints & butt-ends, the billets required to form the profile and the scraps generated at the

4 cesoia, cioè tutti quegli scarti non eliminabili, ma che, se ottimizzati, permettono di effettuare un estrusione di qualità maggiore. Quanto vale ridurre di un punto percentuale (1%) gli scarti tecnici? Nella fig. 3 sono visualizzati i differenti risultati ottenuti considerando produzioni effettuate in impianti europei, con lega 6060, con billette comprese tra 7 e 10 pollici e ipotizzando un recupero medio di un punto percentuale (1%). shear, that is any scrap which cannot be eliminated but that can let you make a better production run if optimized. What s the value of a one percent (1%) decrease of the technical scraps? The figure 3 shows the different results obtained considering different production runs on european plants, with 6060 alloy, billet between 7 and 10 and assuming a one percent average decrease. Fig. 3 Diametro billetta Billet diameter pollici inches Produzione attuale Current Production mm Riduzione scarti % % scraps decrease t/anno t/year Aumento produzione t/anno Production increase t/year % % % % % L analisi si baserà su dati raccolti da un impianto di tre presse e un KPI di scarto tecnico teorico pari al 10%. Nella fig. 4 è rappresentata la produzione giornaliera progressiva, evidenziando kg lordi, kg netti e percentuale di scarto. La media ponderata dello scarto reale delle tre presse restituisce un KPI con valore 10,9%. Il grafico evidenzia un trend in ascesa ma con un andamento sostanzialmente positivo in quanto si ha uno scostamento dal KPI teorico pari a 0,9%. Partendo da questo dato si ha la possibilità di verificare se esistono margini per la riduzione degli scarti tecnici; occorre quindi capire da cosa è generato questo dato e soprattutto valorizzare i vantaggi economici derivanti da una sua riduzione. È possibile inoltre fare una simulazione che, ipotizzando di ridurre al valore del KPI teorico (10%) gli scarti di tutte le matrici che l hanno superato, restituirà i vantaggi teorici di una loro riduzione. La fig. 5 mostra l interfaccia utente dove si definisce la percentuale di scarto sulla quale basare la simulazione (in questo caso 10%) mentre l immagine successiva mostra i risultati ottenuti. La simulazione ricalcola tutte le produzioni del periodo in esame (2 mesi e mezzo su 3 linee) e restituisce dei risultati interessanti: risulta infatti The analysis will be based on data collected on a three-presses facility and a theoretical technical scrap KPI equal to 10%. The figure 4 shows the daily production progress, highlighting gross KGs, net KGs and scrap percentage. The weighted average of the real scrap, for the three presses, is equal to 10,9%; the graph shows a growing trend but basically a positive situation with a 0,9% deviation from the theoretical KPI. Starting from this data the user can check if there is room for improvement, so the causes of this scrap must be understood and, above all, the economic advantages due to its decrease must be valued. Besides a what-if analysis that, assuming to decrease to the theoretical KPI value (10%) any die exceeding it, can be done: such analysis calculates the theoretical advantages due to this decrease. The figure 5 shows the user interface where the user defines the scrap percentage which will be the base of the what-if analysis (10% in this situation) while the following image shows the results obtained. The simulation calculates all the production runs made during the time range set (two and a half months on three production lines), with interesting results: to make the same net.com - 29

5 Fig. 4-5 Fig. 6 A&L - 30 che per effettuare la stessa produzione netta di tonnellate è possibile utilizzare una quantità di materia prima inferiore del 2,15% (circa 87t per il periodo in esame; circa 400t su base annua). Se invece si ipotizza di mantenere costante la materia prima utilizzata (4.077t) si ottiene un aumento di produzione netta pari a 78t (87t 10% scarto tecnico), equivalente al 2,17% (circa 370t su base annua). La fig. 6 (grafico risultante dalla simulazione) production of 3.631t the raw material used is decreased by 2,15% (about 87t for the time range analyzed; 400t an annual basis). Assuming to keep constant the raw material used (4.077t) the net production is increased by 78t (87t 10% technical scrap), equal to 2,17% (about 370t on annual basis). Figure 6, a graph generated by the simulation, shows the difference between real values and simulated ones, for each press: it s evident that there is a vast room for improvement, in particular on presses 1 and 3. Press 3 analysis With a drill-down on the daily production progress graph (figure 4) a new graph, including the alloys used during the time range analyzed, is shown (figure 7). A new drill down let you analyze in detail the data about 6082 alloy, with a 17,9% average technical scrap. The analysis consists in the research of all the dies with a technical scrap higher than 10% and understand if it s possible to decrease them to 10%. The drill down shows the dies with the highest incidence and shows clearly that there is vast room for improvement (pic. G shows the 10 dies with the highest incidence). Obviously the dies can be shown as sorted lists in addition to the graphic visualization, according to the user choice.

6 mostra per ogni pressa la differenza tra i valori reali e quelli simulati, da cui risulta in modo evidente quali siano i margini di miglioramento, in particolare per la pressa 1 e la pressa 3. Analisi della pressa 3 Con un drill down sul grafico della produzione progressiva (fig. 4) viene visualizzato un nuovo grafico che mostra le leghe utilizzate durante il periodo in esame (fig. 7). Effettuando un nuovo drill down si analizzano nel dettaglio i dati relativi alla lega 6082, dove c è uno scarto tecnico medio del 17,9%. L analisi consiste nel cercare tutte le matrici con uno scarto tecnico superiore al 10% e capire se è possibile mantenere il 10% come soglia massima per ognuna di esse. Il drill down mostra le matrici che hanno concorso maggiormente alla formazione di questo scarto e rivela con chiarezza che sono possibili considerevoli miglioramenti (la fig. 8 riporta le 10 matrici con più alta incidenza). Naturalmente le matrici possono essere visualizzate non solo graficamente, ma anche in liste ordinate in base alla scelta dell utente. Questo esempio di analisi evidenzia che, pur partendo da un risultato medio complessivamente buono (10,9% di scarto medio rispetto al 10% teorico), analizzando i dati correttamente si possono individuare matrici con scarti tecnici percentuali tali da giustificare un intervento migliorativo. Scarti tecnici e prima billetta Uno scarto tecnico normalmente è espresso con un valore percentuale legato unicamente a scattivazioni di testa, centro, coda, spessore del fondello e alla prima billetta necessaria per la formazione profilo. Ciò che molte volte sfugge è la dimensione del lotto da produrre, mentre è evidente che l incidenza della prima billetta varia in base alla dimensione del lotto; pertanto nella definizione dei KPI degli scarti tecnici sono separati gli scarti tecnici definiti come scattivazioni dagli scarti tecnici legati alla dimensione del lotto. La fig. 9 mostra questa situazione (scarti tecnici in funzione della dimensione del lotto e della lunghezza della prima billetta). This analysis example shows that, even starting from an average value generally good (10,9% average scrap compared with the theoretical 10%), a proper analysis of the data can let you identify dies with technical scraps values which justifies an intervention to improve them. Technical scraps and first billet A technical scrap usually is valued with a percentage related just to head, center and tail scraps, butt-end thickness and first billet required for profile formation. What is not considered many times is the size of the production lot, while it s clear that the incidence of the first billet varies according to the lot size; therefore, defining the technical scraps KPIs, the head, center and tail scraps and butt-end thickness are separated from the scraps caused by the lot size. The figure 9 shows this situation (technical scraps according to lot size and first billet length). The calculations have been done basing Fig. 7 Fig. 8.com - 31

7 Fig I calcoli sono stati effettuati basandosi sui seguenti dati: pressa 1650t, doppio banco, peso profilo 1600g, lunghezza barra 6500mm, scarti totali 2550mm, fondello 20mm, velocità 20 m/min. Le linee del grafico rappresentano: - linea Marrone, 1a billetta di scarto (400mm) - linea Marrone chiaro, 1a billetta di scarto (250mm) - linea Arancione, no 1a billetta - linea viola, 1a billetta lunga Sia nella situazione con una prima billetta da 250mm che nella situazione con una prima billetta lunga (400mm) è stata fatta un ottimizzazione per raggiungere l aggancio del puller: in questo secondo caso l ottimizzazione prevede un allungamento della prima billetta e lo scarto è quindi rappresentato da un solo fondello. È evidente che l estrusione di lotti molto piccoli è molto spesso la causa principale di elevati scarti on the following data: press 1650t, double handling table, profile weight 1600gr, bar length 6500mm, total scraps 2550mm, buttend 20mm, speed 20 m/min. The lines on the graph represent: - Brown line, scrapped first billet (400mm) - Light brown line, scrapped first billet (250mm) - Orange line, without first billet - Purple line, longer first billet Both in the situation with a first billet length equal to 250mm and in the one with a longer one (400mm) it has been done an optimization to reach the puller coupling: in this second situation the optimization set an elongation of the first billet, so the scrap will be just a single butt-end. It s clear that production runs of very small lots are often the cause of high technical scraps while a good planning which groups many orders to a single, bigger, production one is the best possible solution to reduce these scraps. The figure 10 shows the productivity (KGs/h) basing on production lot size. Using a longer first billet, when possible, allows to increase considerably the productivity as almost all the first billet cycle time is eliminated. An example of an optimal check is shown in the figure 11, a user interface including the following indicators, monitoring three events kind: net KGs/h % scraps Setting speed The KPIs included in the figure 11 (user interface of press performances control) are represented with colored vertical bars: - blue (theoretical values) - orange (real values without considering the first billet) - brown (real values considering the first billet) A&L - 32 Theoretical values are real-time calculated, billet by billet, basing on the referred parameters stored in

8 tecnici mentre, invece, una buona pianificazione, che permetta di accorpare più ordini in un singolo ordine di produzione più grande, è la migliore soluzione possibile per ridurre questi scarti. La fig. 10 mostra la produttività () in funzione della dimensione del lotto di produzione. L utilizzo, quando possibile, di una prima billetta lunga permette di incrementare notevolmente la produttività, perché viene eliminato quasi tutto il tempo di ciclo della prima billetta. Un esempio di controllo ottimale è rappresentato nella fig. 11 in cui è riportata una videata nella quale sono gestiti i seguenti indicatori che monitorano 3 tipologie di evento: evento: netti, Scarti % e velocità. a technological database; these calculations are done without considering the first billet as the incidence of its cycle time and the scraps may vary considerably according to the lot size (real data are collected automatically from the press). The KPIs included are: - theoretical net KGs/h (blue bar) - real net KGs/h without considering the first billet (orange bar) - real net KGs/h considering the first billet (brown bar) - theoretical scrap % (blue bar) Fig. 11 Fig. 12 Velocità di setting I KPI inclusi nella fig. 11 (interfaccia di controllo performance della pressa) sono rappresentati con barre verticali colorate: - blu (valori teorici) - arancioni (valori reali senza considerare la prima billetta) - marroni (valori reali considerando la prima billetta). I valori teorici sono calcolati, billetta per billetta, in tempo reale, basandosi sui parametri di riferimento memorizzati in un database tecnologico; questi calcoli sono effettuati senza considerare la prima billetta in quanto l incidenza.com - 33

9 del suo tempo di ciclo e degli scarti può variare considerevolmente in base alla dimensione del lotto (i dati reali sono raccolti automaticamente dalla pressa). I KPI inclusi sono: - kg/h netti teorici (barra blu) - kg/h netti reali senza considerare la prima billetta (barra arancione) - kg/h netti reali considerando la prima billetta (barra marrone) - scarti teorici % (barra blu) - scarti % reali senza considerare la prima billetta (barra arancione) - scarti % reali considerando la prima billetta (barra marrone) - velocità di setting teorica (barra blu) - velocità di setting reale (barra arancione) L area di sinistra include i dati raggruppati per turno mentre quella di destra include i dati della matrice selezionata. Le barre orizzontali sono indicatori che rappresentano la differenza tra valori teorici e reali: - indicatori kg/h evidenziano una situazione positiva se >=1, negativa se <1 - indicatori di scarto evidenziano una situazione positiva se <=0, negativa se >0 Tutti questi dati provano l elevata incidenza della prima billetta, quindi la necessità di una sua ottimizzazione e di una buona pianificazione. - real scrap % without considering the first billet (orange bar). - real scrap % considering the first billet (brown bar) - theoretical speed set (blue bar) - real speed set (orange bar) The left area includes the data grouped by shift while the right one includes the data of the die selected. The horizontal bars are indicators representing the difference between theoretical values and real ones: - KGs/h ones Highlights a positive situation if >=1; a negative one if <1 - scraps ones Highlights a positive situation if <=0; a negative one if >0 All these data proves the high incidence of the first billet, so the need to optimize it and a good planning. The figures 12 and 13 represent the procedural method used to improve the performances. The phases Extrusion Intelligence and Data Update are the most important ones as, to obtain significant results, it is required a deepened analysis of production data and the application of the continuous improvement philosophy. The base of this philosophy is that, phase by phase, the results reached are the starting point for new targets, so the KPIs shall be edited and analyzed, in each phase, with fast and reliable tools; and the data collection systems as well must have the same high reliability. Le fig. 12 e 13 rappresentano il metodo procedurale utilizzato per il miglioramento delle performance. Le fasi Extrusion Intelligence e Data Update sono le fasi di maggior importanza strategica in quanto, per ottenere risultati significativi, è necessario effettuare un analisi approfondita dei dati di produzione e applicare la filosofia del miglioramento continuo. Questa filosofia prevede che, fase dopo fase, i risultati raggiunti siano la base di partenza per nuovi obiettivi e quindi i KPI dovranno essere modificati e analizzati, in ogni fase, con strumenti rapidi e affidabili; e altrettanto affidabili dovranno essere i sistemi di raccolta dati. Fig. 13 A&L - 34

L estrusione secondo il metodo OEE

L estrusione secondo il metodo OEE L estrusione secondo il metodo OEE Parte seconda: Performance Questo è il secondo di tre articoli riguardanti l applicazione del metodo OEE in estrusione, nel quale saranno approfondite le performance

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Premessa Questo prodotto è stato pensato e progettato, per poter essere installato, sia sulle vetture provviste di piattaforma CAN che su

Dettagli

ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL

ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL INDICE TABLE OF CONTENTS 1. Introduzione... pag. 3 1. Introduction... pag. 3 2. Requisiti di sistema... pag. 3 1. System requirements... pag. 3 3. Installazione...

Dettagli

Guida utente User Manual made in Italy Rev0

Guida utente User Manual made in Italy Rev0 Guida utente User Manual Rev0 made in Italy Indice/Index Informazioni generali General Info... 3 Guida Rapida per messa in funzione Start Up procedure... 3 Login Login... 3 Significato dei tasti Botton

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico WELCOME This is a Step by Step Guide that will help you to register as an Exchange for study student to the University of Palermo. Please, read carefully this guide and prepare all required data and documents.

Dettagli

up date basic medium plus UPDATE

up date basic medium plus UPDATE up date basic medium plus UPDATE Se si potesse racchiudere il senso del XXI secolo in una parola, questa sarebbe AGGIORNAMENTO, continuo, costante, veloce. Con UpDate abbiamo connesso questa parola all

Dettagli

Quality Certificates

Quality Certificates Quality Certificates Le più importanti certificazioni aziendali, di processo e di prodotto, a testimonianza del nostro costante impegno ed elevato livello di competenze. Qualità * certificata * Certified

Dettagli

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni al Regolamento IDEM: Theoretical Fair Value (TFV)/Amendments

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Esercizi Programming Contest

Esercizi Programming Contest Esercizi Programming Contest Alberto Montresor 22 maggio 2012 Alcuni degli esercizi che seguono sono associati alle rispettive soluzioni. Se il vostro lettore PDF lo consente, è possibile saltare alle

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

Telecontrol systems for renewables: from systems to services

Telecontrol systems for renewables: from systems to services ABB -- Power Systems Division Telecontrol systems for renewables: from systems to Adrian Timbus - ABB Power Systems Division, Switzerland Adrian Domenico Timbus Fortugno ABB - Power ABB Power Systems Systems

Dettagli

ITALTRONIC CBOX CBOX

ITALTRONIC CBOX CBOX 61 Contenitori per la Building Automation Materiale: PC/ABS autoestinguente Colore: Grigio scuro È un nuovo sistema PER L EQUIPAGGIAMENTO DI APPARECCHIATURE ELETTRONICHE su scatole elettriche a parete

Dettagli

AVVISO n.20015. 20 Novembre 2012 ExtraMOT. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.20015. 20 Novembre 2012 ExtraMOT. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.20015 20 Novembre 2012 ExtraMOT Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Modifica Regolamento ExtraMOT: Controlli automatici delle negoziazioni - Automatic

Dettagli

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement ITALIAN Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement Female 1: Ormai manca poco al parto e devo pensare alla mia situazione economica. Ho sentito dire che il governo non sovvenziona più il Baby Bonus.

Dettagli

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Roberto Butinar Cristiano Dal Farra Danilo Selva 1 Agenda Panoramica sulla metodologia CRISP-DM (CRoss-Industry Standard Process

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

ACQUISTI PORTALE. Purchasing Portal

ACQUISTI PORTALE. Purchasing Portal ACQUISTI PORTALE Purchasing Portal Il portale acquisti della Mario De Cecco è ideato per: The Mario De Cecco purchase portal is conceived for: - ordinare on line in modo semplice e rapido i prodotti desiderati,

Dettagli

Ref Date Question Answer

Ref Date Question Answer Q1 IT 10/09 Con la presente siamo a chiedere se la cifra esposta per l offerta è esatta; la frase riportata è la seguente: Il valore totale massimo dell'appalto è di 140 000 EUR per quattro anni" I 140.000

Dettagli

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION PAGINA 1 DI 7 SPECIFICATION Customer : ELCART Applied To : Product Name : Piezo Buzzer Model Name : : Compliance with ROHS PAGINA 2 DI 7 2/7 CONTENTS 1. Scope 2. General 3. Maximum Rating 4. Electrical

Dettagli

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 Un modello di riferimento per la gestione progetti a cura di Tiziano Villa, PMP febbraio 2006 PMI, PMP, CAPM, PMBOK, PgMP SM, OPM3 are either marks or registered marks of

Dettagli

ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride.

ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride. 5 12 ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride. UN BAMBINO/ONE CHILD Su questo gioco può salire al massimo un bambino.

Dettagli

How to use the WPA2 encrypted connection

How to use the WPA2 encrypted connection How to use the WPA2 encrypted connection At every Alohawifi hotspot you can use the WPA2 Enterprise encrypted connection (the highest security standard for wireless networks nowadays available) simply

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ - 0MNSWK0082LUA - - ITALIANO - DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ Il produttore non accetta responsabilità per la perdita di dati, produttività, dispositivi o qualunque altro danno o costo associato (diretto

Dettagli

Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009

Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009 Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009 User satisfaction survey Technology Innovation 2009 summary of results Rapporto sui risultati del

Dettagli

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no.

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. 327/2011 In base alla direttiva ErP e al regolamento UE n. 327/2011, si impone

Dettagli

Molle per stampi DIE SPRINGS ISO 10243

Molle per stampi DIE SPRINGS ISO 10243 Molle per stampi DIE SPRIGS ISO 10243 2 Die springs Molle per stampi Located in Colnago, Milano TIPCOCIMA S.r.l. is a joint-venture between TIPCO Inc., a global supplier of pierce punches and die buttons

Dettagli

ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM

ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM YEAR: 2011 CUSTOMER: THE PROJECT Il Progetto S.E.I.C. developed the Environmental Control & Leak Detection System (ecolds) for Ferrera - Cremona Pipeline which

Dettagli

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Università degli Studi di Palermo Prof. Gianfranco Rizzo Energy Manager dell Ateneo di Palermo Plan Do Check Act (PDCA) process. This cyclic

Dettagli

Babaoglu 2006 Sicurezza 2

Babaoglu 2006 Sicurezza 2 Key Escrow Key Escrow Ozalp Babaoglu! In many situations, a secret (key) is known to only a single individual " Private key in asymmetric cryptography " The key in symmetric cryptography or MAC where the

Dettagli

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014 Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT Incontro del 1 Piano di lavoro 1. Condivisione nuova versione guide operative RNDT 2. Revisione regole tecniche RNDT (allegati 1 e 2 del Decreto 10 novembre 2011) a)

Dettagli

THETIS Water Management System for Settignano acqueduct (Firenze, Italy) Water Management System for Settignano aqueduct (Firenze, Italy)

THETIS Water Management System for Settignano acqueduct (Firenze, Italy) Water Management System for Settignano aqueduct (Firenze, Italy) THETIS for Settignano aqueduct (Firenze, Italy) YEAR: 2003 CUSTOMERS: S.E.I.C. Srl developed the Water Monitoring System for the distribution network of Settignano Municipality Aqueduct. THE PROJECT Il

Dettagli

Debtags. Dare un senso a 20000 pacchetti. 16 settembre 2006 14 slides Enrico Zini enrico@debian.org

Debtags. Dare un senso a 20000 pacchetti. 16 settembre 2006 14 slides Enrico Zini enrico@debian.org Debtags Dare un senso a 20000 pacchetti. 16 settembre 2006 14 slides Enrico Zini (enrico@debian.org) 1/14 Fondazioni teoretiche Classificazione a Faccette (sfaccettature) Scoperte del cognitivismo (capacità

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato

Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato STRUTTURE GRAMMATICALI VOCABOLI FUNZIONI COMUNICATIVE Presente del verbo be: tutte le forme Pronomi Personali Soggetto: tutte le forme

Dettagli

www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO

www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO Una semplice strategia per i traders intraday Simple strategy for intraday traders INTRADAY TRADER TIPI DI TRADERS TYPES OF TRADERS LAVORANO/OPERATE < 1 Day DAY TRADER

Dettagli

CONFIGURATION MANUAL

CONFIGURATION MANUAL RELAY PROTOCOL CONFIGURATION TYPE CONFIGURATION MANUAL Copyright 2010 Data 18.06.2013 Rev. 1 Pag. 1 of 15 1. ENG General connection information for the IEC 61850 board 3 2. ENG Steps to retrieve and connect

Dettagli

IMPIANTO IDRAULICO CON ACCUMULATORE

IMPIANTO IDRAULICO CON ACCUMULATORE Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale Impianti e Sistemi Aerospaziali IMPIANTO IDRAULICO CON ACCUMULATORE Pinco Pallino Luglio 2013 1 1. Premessa La relazione ha lo scopo di dimensionare

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

quali sono scambi di assicurazione sanitaria

quali sono scambi di assicurazione sanitaria quali sono scambi di assicurazione sanitaria These guides have a lot information especially advanced tips such as the optimum settings configuration for quali sono scambi di assicurazione sanitaria. QUALI

Dettagli

quali sono scambi di assicurazione sanitaria

quali sono scambi di assicurazione sanitaria quali sono scambi di assicurazione sanitaria Most of the time, quali sono scambi di assicurazione sanitaria is definitely instructions concerning how to upload it. quali sono scambi di assicurazione sanitaria

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Didactic offer Incoming students 2014/2015 can take exams of courses scheduled in the a.y. 2014/2015 and offered by the Department

Dettagli

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi ÉTUDES - STUDIES Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi Polo Interregionale di Eccellenza Jean Monnet - Pavia Jean Monnet

Dettagli

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003 Mod. 1067 DS1067-019 LBT8388 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE Sch./Ref.1067/003 ITALIANO DESCRIZIONE GENERALE L interfaccia 1067/003 consente di collegare alla Centrale 1067/032 o 1067/042 (ver. 2.00

Dettagli

Dogma F8 Disk Dogma F8 Disk is disk brake version of Dogma F8. Dogma F8 Disk è la versione con freno a disco del Dogma F8.

Dogma F8 Disk Dogma F8 Disk is disk brake version of Dogma F8. Dogma F8 Disk è la versione con freno a disco del Dogma F8. Dogma F8 Disk è la versione con freno a disco del Dogma F8. Le caratteristiche principali sono tutte invariate: abbiamo mantenuto le stesse geometrie ed il materiale, la rigidezza e l aerodinamica. Il

Dettagli

portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it

portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it comunicazione visiva, progettazione grafica e sviluppo web visual communication, graphic design and web development www.zero3studio.it info@zero3studio.it

Dettagli

Aggiornamento dispositivo di firma digitale

Aggiornamento dispositivo di firma digitale Aggiornamento dispositivo di firma digitale Updating digital signature device Questo documento ha il compito di descrivere, passo per passo, il processo di aggiornamento manuale del dispositivo di firma

Dettagli

SOLUZIONI PER IL FUTURO

SOLUZIONI PER IL FUTURO SOLUZIONI PER IL FUTURO Alta tecnologia al vostro servizio Alta affidabilità e Sicurezza Sede legale e operativa: Via Bologna, 9 04012 CISTERNA DI LATINA Tel. 06/96871088 Fax 06/96884109 www.mariniimpianti.it

Dettagli

LA FORZA DI ESSERE NATI CARROZZIERI

LA FORZA DI ESSERE NATI CARROZZIERI LA FORZA DI ESSERE NATI CARROZZIERI the strength of a body repair background La Spanesi é un azienda in costante sviluppo che ha raggiunto oggi posizioni di primo piano nel settore delle attrezzature per

Dettagli

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for via di Marmiceto, 6/C-56016 Ospeetto PISA P.IVA 01115340505 CCIAA Pi 101169 Report n 2050451/5 UNI EN ISO 12944-6 Corrosion protection of steel structures by protective paint systems Laboratory performance

Dettagli

Comunicato Stampa. Press Release

Comunicato Stampa. Press Release Comunicato Stampa Come previsto dal Capitolo XII, Paragrafo 12.4 del Prospetto Informativo Parmalat S.p.A. depositato presso la Consob in data 27 maggio 2005 a seguito di comunicazione dell avvenuto rilascio

Dettagli

Abstract Women Collection

Abstract Women Collection Abstract collection Head: J 271 Mod.: 3919 Body Col.: 287 Glossy White 2 Head: J 269 Body Col.: Glossy Black Mod.: 3965 3 Head: J 250 Mod.: 3966 Body Col.: 287 Glossy White 4 Head: J 248 Body Col.: 287

Dettagli

Corso di Ottimizzazione MODELLI MATEMATICI PER IL PROBLEMA DELLO YIELD MANAGEMENT FERROVIARIO. G. Di Pillo, S. Lucidi, L. Palagi

Corso di Ottimizzazione MODELLI MATEMATICI PER IL PROBLEMA DELLO YIELD MANAGEMENT FERROVIARIO. G. Di Pillo, S. Lucidi, L. Palagi Corso di Ottimizzazione MODELLI MATEMATICI PER IL PROBLEMA DELLO YIELD MANAGEMENT FERROVIARIO G. Di Pillo, S. Lucidi, L. Palagi in collaborazione con Datamat-Ingegneria dei Sistemi s.p.a. YIELD MANAGEMENT

Dettagli

LOGIN: please, go to webpage https://studiare.unife.it and login using Your user id and password (the same as the first registration).

LOGIN: please, go to webpage https://studiare.unife.it and login using Your user id and password (the same as the first registration). Università degli studi di Ferrara IMMATRICOLAZIONE online ai corsi di DOTTORATO PhD: Instructions for ENROLMENT of the winners English version below 1) EFFETTUARE IL LOGIN: collegarsi da qualsiasi postazione

Dettagli

AVVISO n.18049 02 Dicembre 2010 MTA

AVVISO n.18049 02 Dicembre 2010 MTA AVVISO n.18049 02 Dicembre 2010 MTA Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : FIAT dell'avviso Oggetto : Fiat, Fiat Industrial Testo del comunicato Interventi di rettifica, proposte di

Dettagli

Prova : 2002-2003 F 03 Definire i metodi per risolvere DUE degli esercizi.

Prova : 2002-2003 F 03 Definire i metodi per risolvere DUE degli esercizi. QUALITÀ e CULTURA d'impresa Politecnico di Torino DATA... NOME... Prova : 2002-2003 F 03 Definire i metodi per risolvere DUE degli esercizi. Esercizio n. 1 Recentemente sono state lanciate due "sonde spaziali"

Dettagli

Classification of Financial Instrument(CFI)] quotazione si /no indicatore eventuale della quotazione

Classification of Financial Instrument(CFI)] quotazione si /no indicatore eventuale della quotazione Allegato 2 TRACCIATO DATI PER ANAGRAFICHE TITOLI INTERMEDIARI Per uniformare l invio delle informazioni sui titoli trattati presso gli internalizzatori sistematici si propone l invio di un file in formato

Dettagli

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015 ISO 9001:2015. Cosa cambia? Innovazioni e modifiche Ing. Massimo Tuccoli Genova, 27 Febbraio 2015 1 Il percorso di aggiornamento Le principali novità 2 1987 1994 2000 2008 2015 Dalla prima edizione all

Dettagli

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO Azienda Speciale della Camera di commercio di Torino clelia.lombardi@lab-to.camcom.it Criteri microbiologici nei processi produttivi della ristorazione: verifica

Dettagli

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.12437 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Modifiche al Manuale delle Corporate Actions - Amendment to the Corporate Action -

Dettagli

Beyond NPV & IRR: touching on intangibles

Beyond NPV & IRR: touching on intangibles Economic Evaluation of Upstream Technology Beyond NPV & IRR: touching on intangibles Massimo Antonelli Alberto F. Marsala Nicola De Blasio Giorgio Vicini Vincenzo Di Giulio Paolo Boi Dean Cecil Bahr Lorenzo

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II MASTER di II livello - PIANOFORTE // 2nd level Master - PIANO ACCESSO: possesso del diploma accademico di II livello o titolo corrispondente DURATA: 2 ANNI NUMERO ESAMI: 8 (escluso l esame di ammissione)

Dettagli

SYMPHONY ENERGY MANAGER

SYMPHONY ENERGY MANAGER ADVANCED ENERGY MANAGEMENT Innovazione Il Symphony Energy Manager (SEM) rappresenta uno strumento altamente innovativo che nasce all interno del panorama tecnologico offerto dalla piattaforma Symphony.

Dettagli

GerbView. 25 novembre 2015

GerbView. 25 novembre 2015 GerbView GerbView ii 25 novembre 2015 GerbView iii Indice 1 Introduzione a GerbView 2 2 Schermo principale 2 3 Top toolbar 3 4 Barra strumenti sinistra 4 5 Comandi nella barra del menu 5 5.1 File menu.......................................................

Dettagli

STATO IMPLEMENTAZIONE ONVIF SU TELECAMERE MUNDUS SECURUS

STATO IMPLEMENTAZIONE ONVIF SU TELECAMERE MUNDUS SECURUS IMPLEMENTAZIONE ONVIF SU TELECAMERE MUNDUS SECURUS 1. Ambiente di sviluppo Sono stati analizzati diversi linguaggi e framework differenti utilizzabili per implementare i WebServices ONVIF. Il risultato

Dettagli

COLORA HD BLACK 1001 GS6

COLORA HD BLACK 1001 GS6 digital printer IN.TE.SA. S.p.A. è una società del Gruppo Sacmi specializzata nella produzione e fornitura di tecnologie per la smaltatura e la decorazione di piastrelle ceramiche. Nata nel 2010, IN.TE.SA.

Dettagli

Name on a passport, HANGTAG

Name on a passport, HANGTAG recagroup design architecture art cinema travel music food Name on a passport, HANGTAG A quick look at printing techniques for hangtags RECA GROUP The hangtag of a garment is its ID card, its passport,

Dettagli

brand implementation

brand implementation brand implementation brand implementation Underline expertise in reliable project management reflects the skills of its personnel. We know how to accomplish projects at an international level and these

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI Ai sensi dell art. 13 del Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151 "Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE,

Dettagli

Posta elettronica per gli studenti Email for the students

Posta elettronica per gli studenti Email for the students http://www.uninettunouniverstiy.net Posta elettronica per gli studenti Email for the students Ver. 1.0 Ultimo aggiornamento (last update): 10/09/2008 13.47 Informazioni sul Documento / Information on the

Dettagli

INDUSTRIAL AUTOMATION

INDUSTRIAL AUTOMATION INDUSTRIAL AUTOMATION INDUSTRIAL AUTOMATION PRELIMINARY VERIFICATION DESIGN CONSTRUCTION INSTALLATIONS START SYSTEM INDUSTRIAL AUTOMATION Gli impianti industriali di produzione sono completati da apparecchiature

Dettagli

Guida all installazione rapida

Guida all installazione rapida Italian 1. Guida all installazione rapida Requisiti del sistema Il PC deve essere attrezzato con quanto segue per configurare Thecus YES Box N2100: Unità CD-ROM o DVD-ROM Porta Ethernet collegata ad un

Dettagli

Sponsorship opportunities

Sponsorship opportunities The success of the previous two European Workshops on Focused Ultrasound Therapy, has led us to organize a third conference which will take place in London, October 15-16, 2015. The congress will take

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto Descrizione del prodotto L'azienda produttrice Encrypted Solutions GmbH è un'azienda internazionale di produzione software con sede in Svizzera, che ha nel suo obiettivo il ripristino della riservatezza

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 Data: 10/02/2012 Ora: 15:05 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Risultati definitivi dell aumento di capitale in opzione agli azionisti ordinari e di risparmio / Final results

Dettagli

A dissertation submitted to ETH ZURICH. for the degree of Doctor of Sciences. presented by DAVIDE MERCURIO

A dissertation submitted to ETH ZURICH. for the degree of Doctor of Sciences. presented by DAVIDE MERCURIO DISS. ETH NO. 19321 DISCRETE DYNAMIC EVENT TREE MODELING AND ANALYSIS OF NUCLEAR POWER PLANT CREWS FOR SAFETY ASSESSMENT A dissertation submitted to ETH ZURICH for the degree of Doctor of Sciences presented

Dettagli

EN IT. Computer Manual. Manuale computer. Console

EN IT. Computer Manual. Manuale computer. Console Computer Manual Manuale computer EN IT Console www.energetics.eu Table of contents / Indice 1. English....................................... p. 4 2. Italiano....................................... p.

Dettagli

SEGATO ANGELA. Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi

SEGATO ANGELA. Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi SEGATO ANGELA Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi Designing and manufacturing dies for sheet metal and metal forming for third parties. Segato Angela,

Dettagli

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services ECCELLENZA NEI RISULTATI. PROGETTUALITÀ E RICERCA CONTINUA DI TECNOLOGIE E MATERIALI INNOVATIVI. WE AIM FOR EXCELLENT RESULTS

Dettagli

sdforexcontest2009 Tool

sdforexcontest2009 Tool sdforexcontest2009 Tool Guida all istallazione e rimozione. Per scaricare il tool del campionato occorre visitare il sito dell organizzatore http://www.sdstudiodainesi.com e selezionare il link ForexContest

Dettagli

Guida alla configurazione Configuration Guide

Guida alla configurazione Configuration Guide Guida alla configurazione Configuration Guide Configurazione telecamere IP con DVR analogici, compatibili IP IP cameras configuration with analog DVR, IP compatible Menu principale: Fare clic con il pulsante

Dettagli

CHI SIAMO ABOUT US. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene immediatamente un ottimo successo conseguendo tassi di crescita a doppia cifra

CHI SIAMO ABOUT US. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene immediatamente un ottimo successo conseguendo tassi di crescita a doppia cifra CHI SIAMO Nel 1998 nasce AGAN, societa specializzata nei servizi di logistica a disposizione di aziende che operano nel settore food del surgelato e del fresco. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene

Dettagli

3d geological modelling and education: teaching geological sections and geological mapping with MVE Move

3d geological modelling and education: teaching geological sections and geological mapping with MVE Move 3d geological modelling and education: teaching geological sections and geological mapping with MVE Move Fabrizio Berra, Fabrizio Felletti, Michele Zucali Università degli Studi di Milano, Dip. Scienze

Dettagli

M257SC. Scanner per lastre Scanner for slabs

M257SC. Scanner per lastre Scanner for slabs M257SC Scanner per lastre Scanner for slabs M257SC Scanner per lastre utilizzato per la creazione di foto digitali a colori ad alta defi nizione e per il rilevamento dei dati dimensionali. Per ogni lastra

Dettagli

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the 1 2 3 Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the body scientists say these cells are pluripotent.

Dettagli

Participatory Budgeting in Regione Lazio

Participatory Budgeting in Regione Lazio Participatory Budgeting in Regione Lazio Participation The Government of Regione Lazio believes that the Participatory Budgeting it is not just an exercise to share information with local communities and

Dettagli

TECNOROBOT. Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS

TECNOROBOT. Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS TECNOROBOT Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS 2 la società / the company Tecnorobot è una moderna società attiva dal 1993, nella ricerca, sviluppo, produzione e vendita

Dettagli

Lavoratori e dispositivi in mobilità: come salvaguardare i dati aziendali? Rainer Witzgall Vice President Sales&Marketing di CenterTools

Lavoratori e dispositivi in mobilità: come salvaguardare i dati aziendali? Rainer Witzgall Vice President Sales&Marketing di CenterTools Lavoratori e dispositivi in mobilità: come salvaguardare i dati aziendali? Rainer Witzgall Vice President Sales&Marketing di CenterTools Achab Achab Open Forum 2011 Mobile Workers (*) What do you believe

Dettagli

You can visualize the free space percentage in Compact Flash memory from the MENU/INFO C.F. UTILITY-FREE SPACE page.

You can visualize the free space percentage in Compact Flash memory from the MENU/INFO C.F. UTILITY-FREE SPACE page. This release introduces some new features: -TUNE PITCH -FREE SPACE -TUNER -DRUMKIT EDITOR From the PARAM MIDI page, it is possible to modify the "TUNE PITCH" parameter, which allows you to tune up the

Dettagli

monitoraggio odorizzazione odorization monitor

monitoraggio odorizzazione odorization monitor monitoraggio odorizzazione odorization monitor EDOR monitoraggio odorizzazione Applicazione EDOR è il nuovo sensore per il monitoraggio del tasso di odorizzazione del gas naturale, utilizzato come stazione

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

FRAMES WINDOW TECHNOLOGY MOTTURA.COM

FRAMES WINDOW TECHNOLOGY MOTTURA.COM FRAMES WINDOW TECHNOLOGY MOTTURA.COM FRAMES UNA GAMMA DEDICATA Rollbox 40 e 60 sono tende a rullo filtranti ed oscuranti specifiche per installazione diretta senza foratura su serramenti in alluminio.

Dettagli

ITALTRONIC SUPPORT XT SUPPORT XT

ITALTRONIC SUPPORT XT SUPPORT XT SUPPORT XT 289 CARATTERISTICHE GENERALI Norme EN 60715 Materiale Blend (PC/ABS) autoestinguente GENERAL FEATURES Standard EN 60715 Material self-extinguishing Blend (PC/ABS) Supporti modulari per schede

Dettagli