Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1

2

3

4

5

6

7 Questo Mese SALUTE & BENESSERE 20 Filo diretto con i nostri esperti 22 L agnosia 26 Dizionario medico: artrosi 28 Sesamoidite 30 Palpitazioni minimizzare o preoccuparsi? 34 Le domande da fare a anni 38 Mens sana in corpore sano 40 Musicoterapia falsi e veri professionisti Il monitoraggio pressorio delle 24 ore 46 La spondilolistesi 50 Le podalgie nel basket 52 Cosa rappresentano Babbo Natale e la Befana? SPORT & FITNESS 56 Tra mito e leggenda: allenamento 58 Buon Natale dal Central 62 Il bosu 64 Rubrica: Trekking 66 Freeboxe: la mia fitboxe VARIE 68 Amore: perchè si ripetono sempre gli stessi errori 74 Canis Sapiens 76 Animali: Storie di Natale 78 Il segnale di Clea 80 Impariamo l inglese: gli aggettivi qualificativi 84 Disabilità e famiglia 86 Gioca e vinci: il crucipuzzle 88 Il cartongesso 90 L angolo della poesia da un idea di Daniele Fiorile Periodico di attualità a diffusione gratuita In copertina: Camelia Aguirre di 4 anni - Sorrento fotografata da Umberto Astarita - Sorrento 100% FITNESS MAGAZINE Anno II Numero 12 - Dicembre 2008 Supplem. a IL MAGAZINE (www.ilmagazine.info) Direttore Responsabile: Luigi D Alise (www.luigidalise.it) Direttore Editoriale: Daniele Fiorile Registro della Stampa: Aut. Trib. Torre Annunziata (NA) n. 8 del 15/11/06 Sede legale, Direzione e Redazione: Via S.Nicola Sorrento (NA) P.O. Box 151 Tel.: / Fax: Responsabile commerciale: Alfonso Bruno Pubblicità: 100% Fitness, C.so Italia 254, Sant Agnello (NA) Tel Consulenza editoriale: AGO PRESS (www.agopress.it) Iscrizione R.O.C. Registro degli Operatori di Comunicazione n del 22/10/05 Hanno collaborato: Mariarosaria D Esposito, Monica Ioviero, Erminio Liguori, Aniello Clemente, Rosario Lotito, Giuseppe De Simone, Patrizia Esposito, Antonio Pacilio, Giuliana Apreda, Bruno Vollaro, Ernesto Lupacchio, Enrica Esposito, Gruppo Ulyxes, Salvatore Aiello, Paolo e Vincenzo, Clinica Mediterranea, Giuliano Mazzola, Salvatore Spinelli. Progetto Grafico: Maurizio Manzi - Magica 2000 Tel Meta - Tipografia: W.M.A. Print - C.mare di Stabia - Tel Ago Press - I testi pubblicati sono realizzati dalla redazione o forniti dai collaboratori. Segnalazioni di eventuali testi e foto protetti da copyright e/o diritto d autore, vanno indirizzate alla redazione. La redazione non è responsabile della provenienza, della qualità e del contenuto delle inserzioni pubblicate e neppure per le conseguenze dirette ed indirette che possano derivare dalla non rispondenza di tali dati con la realtà.

8

9 PIU BELLI CON LA ZUCCA Cancella i segni dello smog. Inquinamento e raggi solari favoriscono la comparsa di piccole rughe. Il rimedio? Si chiama betacarotene. Ti dà una mano a restare giovane. In 100g di zucca trovi ben 3954 microgrammi di betacarotene. Questa sostanza, che l organismo trasforma in vitamina A, ha DIFENDI LA SALUTE DEL SENO CON I BROCCOLI. Troppi grassi e troppe proteine animali (lo sai bene) favoriscono i tumori. Stanne alla larga con un pool di sostanze superprotettive. I broccoli figurano al primo posto nell elenco delle verdure anticancerogene. In particolare si ritiene che aiutino a prevenire il tumore del seno, delle ovaie, della cervice uterina, del polmone, dello stomaco e della bocca. Tutto merito degli indoli che, insieme a betacarotene e vitamina C, creerebbero una formidabile barriera protettiva. Altro vantaggio per la salute: i broccoli sono ricchi di potassio, che regola la pressione. NEWS una spiccata azione antiossidante: protegge le cellule (a cominciare da quelle della pelle dove si fissa come uno schermo protettivo) dall aggressione dei radicali liberi: così le mantiene giovani a lungo. Ma ti aiuta a combattere i segni de tempo anche riparando il Dna (la molecola che contiene tutte le nostre informazioni genetiche). CON LE ARANCE COMBATTI I MALANNI DI STAGIONE Lo sostiene la saggezza popolare. E lo conferma la scienza. Con gli agrumi potenzi le tue difese contro virus e batteri. Ti proteggono dall influenza. La vitamina C la conosci bene: migliora le risposte del sistema immunitario (permettendoti di affrontare la brutta stagione), perché stimola gli scambi tra ossigeno e anidride carbonica che avvengono all interno delle cellule e perché favorisce l irrorazione sanguigna dei tessuti. In un arancia di dimensioni medie (peso 150 g) ne trovi ben 75 mg, davvero tanti se pensi che il nostro fabbisogno giornaliero (secondo le tabelle dell Inran) è di 60 mg. TOCCA RAME E RESTI SANO Non serve soltanto a fare pentole e materiali isolanti. Il rame, un metallo presente nei cereali, nelle noci e nel fegato, svolge importanti effetti benefici per il nostro organismo. La sua azione protettiva riguarderebbe soprattutto il cuore. Chi mangia regolarmente cibi contenenti rame, infatti, ha meno probabilità di sviluppare una condizione, chiamata ipertrofia cardiaca, che si verifica quando il muscolo cardiaco si ingrossa a dismisura, di solito per difetti alle valvole o ipertensione arteriosa. Il rame viene spesso prescritto come integratore nei periodi di stanchezza, ma il modo migliore per assimilarlo, dimostra lo studio, è proprio attraverso l alimentazione. > SCOPERTE > SCIENZA > ALIMENTAZIONE > SALUTE > CURIOSITA 100% Fitness Magazine 9

10 NEWS CAROTENOIDI, TANNINI, FLAVONOIDI, CATECHINE COSA FANNO E DOVE LI TROVI. Carotenoidi. Aiutano a riparare il Dna (la molecola che contiene il nostro patrimonio genetico) e impediscono alle sostanze cancerogene di entrare nelle cellule. Li trovi nei vegetali color verde scuro o verde. Tannini. Contrastano i radicali liberi e li trovi nelle lenticchie, nei fagioli, dall occhio, nell uva, nel vino, nel succo di mela. Flavonoidi. Hanno un potere antinfiammatorio, bloccano la formazione (dannosa per la salute) di nuovi vasi sanguigni e l entrata in azione delle sostanze cancerogene. Li trovi nell uva, nei mirtilli, nel cacao, nel vino e nel tè. Catechine. Agiscono come i flavonoidi e li trovi nel tè verde e nel tè nero. Isoflavoni. interferiscono con l azione dannosa degli estrogeni e possono ridurre il rischio di cancro al seno e alle ovaie. Li trovi nei fagioli, nei piselli, nelle arachidi, nel tofu. Terpeni. Proteggono dai radicali liberi, e li trovi negli agrumi. Limonate. Inibisce la crescita delle cellule maligne. Lo trovi nella buccia di limone e arancia. > SCOPERTE > SCIENZA > ALIMENTAZIONE > SALUTE > CURIOSITA A TAVOLA VINCE IL MINIPASTO Italiani buone forchette? Una volta: se 40 anni fa consumavamo 2600 calorie al giorno, oggi siamo infatti scesi a Lo rivela un analisi dell Inran, Istituto nazionale delle ricerche sulla nutrizione e l alimentazione. Eppure, statistiche alla mano, il nostro peso medio sembra dimostrare il contrario. Mangiamo di meno, ma siamo sempre più pigri: facciamo lavori sempre più sedentari, non dobbiamo più difenderci dalle temperature rigide e ci muoviamo sempre in auto. E cambiata anche la qualità del cibo che portiamo in tavola: rispetto agli anni 80 consumiamo il doppio del pesce, e siamo passati da 50 a 95 chili di carne ogni anno (sebbene, a partire dal 2005, la spesa per carne e pesce, frutta e verdura si sia ridotta). Abbiamo capito il valore di una buona colazione e ci concediamo più spesso spuntini a metà mattina e a metà pomeriggio. La soluzione che meglio si adatta al nostro stile di vita è fare pasti meno strutturati, con un piatto unico, facile da digerire e non troppo calorico, che contenga tutti i gruppi di nutrimenti: carboidrati, proteine e grassi. E TEMPO DI MELE Sotto la sua buccia, sciolti nella succosa polpa, albergano molti principi attivi, tutti altamente salutari per l organismo. Con le sue 40 calorie in 100g, la mela ci offre tante sostenza che si prendono cura della nostra salute. A dare colore al frutto sono la clorofilla, i carotenoidi e le antocianine, tutte sostanze ad azione antiossidante che rallentano l invecchiamento e tengono lontane le malattie degenerative. Il profumo e il sapore dipendono invece dalla presenza degli zuccheri semplici, degli acidi organici e di una serie di 250 molecole volatili che cambiano nel processo di maturazione. Gli zuccheri che trovi nella mela sono del tipo semplice: non richiedono digestione e vengono assorbiti immediatamente dal nostro organismo. Uno di questi il fruttosio, è tollerato anche dai diabetici perché non provoca bruschi innalzamenti della glicemia. Cento grammi di mela forniscono 6-8 g di vitamina C, praticamente un decimo dell apporto giornaliero raccomandato ad un adulto. Dunque non farti mai mancare una mela in casa % Fitness Magazine

11

12

13 5 REGOLE PER CONTROLLARE IL COLESTEROLO La Nutrition Foundation of Italy ha stilato alcune regole scono l eliminazione del colesterolo cattivo. di base per combattere la ipercolesterolemia (eccesso di Mangia cereali e legumi. Contengono fibre come colesterolo presente nel sangue) attraverso un alimentazione corrett. Ecco le principali: te nell organismo in quantità di circa grammi al 3. pectine, gomme e betaglucani, che se introdot- Per condire usa l olio. In particolare quello extravergine è il più sano. Per evitare la ipercolestero- Scegli la soia. L integrazione nella dieta di proteine giorno,possono ridurre l eccesso di colesterolo. 1. lemia, infatti, è necessario mangiare pochi grassi. L olio 4. di soia, in parziale sostituzione delle proteine animale, contribuisce a ridurre la colesterolemia. extravergine è ricco di grassi polinsaturi della serie n3, ovvero quelli che non vanno ad aumentare il colesterolo Fai attività fisica. E fondamentale svolgere attività fisica: contribuisce al controllo del peso che, se cattivo. 5. Mangia l aglio. I preparati a base di aglio rendono non è nella norma, è causa di eccesso do colesterolo nel più fluido il sangue, abbassano la pressione e favori- sangue. 2. ANZIANI FELICI SENZA FUMO E ALCOL Studio Usa, vecchiaia in salute per chi ha avuto poco stress. Nonni felici e sani: il loro segreto e non aver mai fumato, aver sempre bevuto poco ed essersi tenuti a larga dallo stress. Uno studio della Portland State University condotto su 2432 anziani, mostra che cio che conta di piu per invecchiare in salute sono i fattori psicosociali, gli stili di vita e le condizioni socioeconomiche: sono invecchiati con una salute florida coloro che non avevano mai fumato, avevano sempre bevuto moderatamente e non avevano avuto stress. NEWS CIBI E SALUTE, I CONSIGLI SALVA CUORE. In occasione del mese dedicato al cuore, i nutrizionisti hanno preparato una guida che raccoglie i suggerimenti utili in fatto di alimentazione per proteggere a lungo la salute di questo organo. Ecco i consigli degli esperti. - Seguire una dieta povera di grassi saturi, di colesterolo (presenti soprattutto negli alimenti di origine animale) e di acidi grassi trans (in molti prodotti confezionati). - Preferire i cereali integrali e consumare con regolarità i legumi: questi cibi sono buone fonti di fibra solubile, in grado di pulire i vasi sanguigni. - Garantirsi un adeguato apporto di calcio e vitamina D, consumando latte e yogurt scremati, formaggi non grassi e pesce in quantità. - Mangiare ogni giorno abbondanti porzioni di frutta e di verdura, alimenti ricchi di vitamine, minerali e altri antiossidanti in grado di proteggere la circolazione. - Includere nella dieta cibi arricchiti di fitosteroli se i livelli di colesterolo sono più alti della media. - Adottate uno stile di vita attivo, muovendosi il più possibile. > SCOPERTE > SCIENZA > ALIMENTAZIONE > SALUTE > CURIOSITA 100% Fitness Magazine 13

14 NEWS DIABETE, STILE VITA MEGLIO DI FARMACI Colpisce nel mondo 230 milioni persone, 3 milioni in Italia Sport e sana alimentazione meglio dei farmaci per prevenire il diabete: lo dicono gli esperti nella Giornata mondiale del diabete. I numeri ci dicono che e legato all obesita, tanto che ormai si parla di diabesita, spiega Michele Carruba, direttore del Centro di ricerca e studio sull obesita dell Universita di Milano. La malattia colpisce nel mondo 230 milioni di persone, 3 milioni in Italia. Preoccupante l aumento dei bambini oversize che nel nostro paese sono il 36%. > SCOPERTE > SCIENZA > ALIMENTAZIONE > SALUTE > CURIOSITA 13 SEGRETI ANTIAGE Dormi al massimo 8 ore. Le statistiche dimostrano 1. che chi dorme più di 8 ore vive meno. Pensa positivo. Gli ottimisti hanno un rischio di infarto ridotto del 50%. 2. Fai più sesso. Fare l amore spesso protegge da infarto e cancro alla prostata. 3. Prenditi un cane. Le persone che hanno animali 4. sono meno stressate. Fai un esame del sangue. Tenere basso il colesterolo riduce il rischio di infarto. 5. Smetti di fumare. Ogni sigaretta fumata, accorcia 6. la vita di 11 minuti. Non ti stressare. Il rischio di infarto è 3 volte più alto nelle persone stressate. 7. MANGIA QUESTO PER UN SUPER CERVELLO Vuoi ringiovanire il tuo cervello di sette anni? Fai il pieno di acido folico. I ricercatori dell Università di Wageningen (Olanda) hanno propinato a un gruppo di volontari 800 mcg (millesimi di milligrammo) della sostanza, tutti i giorni, per 36 mesi. Il risultato? La memoria dei volontari e ringiovanita da 5 a 7 anni, mentre per quanto riguarda velocità di reazione ed elaborazione dell informazioni, gli anni guadagnati sono risultati in media mcg fanno quasi un milligrammo: pochissimo, se ci pensi. Tantissimo se consideri che sono contenuti in 6 etti di cuori di carciofo o di punte di asparago (155 mcg per etto), 9 etti di broccoli (89 mcg/h). Insomma, sembra che in questo caso un integratore sarebbe proprio indispensabile, per garantirti un corpo e un cervello da sballo. CON LA SIESTA NIENTE INFARTO Altro che abitudine oziosa. La pennichella protegge il cuore dall infarto. Uno studio su 24mila volontari, pubblicato sulla rivista Archives of International Medicine, mostra che 10 minuti di riposino abbassano la pressione arteriosa e riducono il rischio cardiovascolare. L importante che sia un abitudine consolidata. Infatti, chi lo fa solo di tanto in tanto va incontro, al risveglio, a un brusco rialzo della pressione arteriosa, pericoloso per l infarto. Prendi un integratore. Gli antiossidanti rallentano 8. il processo di invecchiamento. Fai molto sport. L attività fisica fa bene al cuore e 9. migliora l umore. Ridi più spesso. La risata migliora la circolazione 10. e riduce lo stress negativo. perdi il peso in eccesso. Chi mantiene il peso 11. forma è protetto da diabete e cancro. Datti una calmata. Lo stress indebolisce il sistema immunitario e fa ammalare di più. 12. Meditaci sopra. Pregare o meditare riposa più un buon sonno ristoratore % Fitness Magazine

15

16 UNA RISPOSTA AD OGNI DOMANDA MANGIARE LA FRUTTA A FINE PASTO DISTURBA LA DIGESTIONE? Se non si hanno particolari problemi di stomaco e difficoltà digestive, la frutta può essere tranquillamente mangiata alla fine del pasto. Anzi, la vitamina C in essa contenuta facilita l assorbimento del ferro presente negli alimenti ingeriti. Tra i frutti più indicati per concludere il pasto ci sono la mela e l ananas fresco perché facilitano la digestione. Naturalmente, se il pasto è stato particolarmente abbondante è comunque sconsigliato aggiungere anche la frutta perché quest ultima dovrebbe permanere a lungo nello stomaco e finirebbe per fermentare e affaticare la digestione. PERCHE A CHI HA SEMPRE FAME SI USA DIRE CHE HA IL VERME SOLITARIO? Il verme solitario o tenia è un parassita che vive nell intestino degli animali e dell uomo, all interno del quale può crescere fino a raggiungere lunghezze di sette-otto metri. La persona che viene colpita dal parassita all inizio tende ad avere molta fame, ma nonostante l ingestione di grandi quantità di cibo, non ingrassa. Da qui, l abitudine di chiedere a chi mangia in modo spropositato se ha il verme solitario. COME MAI GLI ADOLESCENTI HANNO SPESSO I BRUFOLI? Nei follicoli, dai quali sbucano i peli, può ccumularsi un eccesso di sebo, una sostanza grassa che serve a proteggere e a mantenere elastica la cute. Questo accumulo di sebo, mescolandosi alle cellule morte della pelle, può creare una specie di tappo, che preme e infiamma le pareti del follicolo dando origine al brufolo. Durante l adolescenza si ha un notevole incremento della quantità di ormoni circolanti nell organismo e della produttività di sebo da parte delle ghiandole sebacee. Da qui, la comparsa della tipica acne giovanile, che affligge moltissimi giovani dopo i anni. LE BEVANDE ACIDE, TIPO COLA O ARANCIATA, DANNEGGIANO I DENTI? Gli alimenti e le bevande acide, come l aranciata e la gazzosa, tendono a indebolire temporaneamente lo smalto dei denti. Il loro utilizzo costante può causare un usura dello stato che ricopre il dente, che così è più esposto all attacco dei batteri e al rischio di carie. Un accortezza è quella di attendere qualche ora dopo aver bevuto o mangiato alimenti acidi prima di lavarsi i denti: lo smalto, trovandosi momentaneamente indebolito, potrebbe risentire maggiormente dello sfregamento con lo spazzolino % Fitness Magazine

17

18 PERCHE CHI HA PROBLEMI DI PRESSIONE ALTA DEVE ASSUMERE DIURETICI? A chi soffre di ipertensione il medico può prescrivere i diuretici, medicinali in grado di aumentare la diuresi incrementando così l eliminazione dei liquidi dal corpo. In questo modo, si riduce anche il volume di sangue circolante, di conseguenza, cala anche la pressione sanguigna esercitata sui vasi. Naturalmente si tratta solo di un tipo di approccio di cura tra quelli disponibili e la scelta deve essere stabilita dallo specialista, in base al caso di ogni singola persona. 18 E MEGLIO MANGIARE LE MELE CON O SENZA LA BUCCIA? E meglio con, perché la buccia contiene una percentuale significativa dei flavonoidi presenti nel frutto. Queste sostanze hanno un elevato potere antiossidante e sono quindi utili per proteggere le cellule dell aggressione dei radicali liberi. Lavarla bene. Unico neo della buccia potrebbero essere gli eventuali residui di antiparassitari o di altre sostanze chimiche. Il problema, però non si pone per le mele che vengono da coltivazioni biologiche e, anche negli altri casi, un lavaggio accurato permette di eliminare le sostanze nocive. 100% Fitness Magazine PER QUALE RAGIONE VIENE LA FORFORA? Normalmente, il ricambio delle cellule epiteliali del cuoio capelluto avviene senza dare segni visibili: le cellule vecchie si staccano e lasciano spazio a quelle nuove. In alcune persone, invece la desquamazione avviene con più rapidità e le scaglie bianche e secche delle cellule morte si accumulano alla base del capello, cadendo visibilmente: ecco quindi la forfora. A causarla possono essere vari fattori, come un momentaneo periodo di stress, una disfunzione delle ghiandole sebacee (responsabili della produzione di grasso) la dermatite seborroica (disturbo conico della pelle, caratterizzato dalla formazione di squame spesso con prurito), uno squilibrio ormonale che provoca un aumento delle secrezioni sebacee o una predisposizione. PERCHE I CAPELLI NON BISOGNA LAVARLI CON ACQUA MOLTO CALDA? Lavare i capelli a temperature molto alte li rende opachi e spenti. Il caldo infatti tende a fare aprire le lamelle che ricoprono la guaina, cioè la parte più esterna del capello. Le squame sollevate, tra l altro con il passare del tempo, possono rendere il capello poroso e permeabile all acqua, indebolendolo ulteriormente. E meglio usare l acqua tiepida (tra i 35 e 36 gradi) e completare il lavaggio con un risciacquo con acqua fredda. Così i capelli acquistano brillantezza. Meglio se per l ultimo risciacquo si usa acqua oligominerale con un po d aceto: l acqua del rubinetto, carica di calcare, può rendere opaca la chioma, l aceto contribuisce a chiudere le lamelle. E VERO CHE LA SAUNA FA DIMAGRIRE? Fare la sauna può dare sensazione di benessere perché rilassa i muscoli e la mente migliora l aspetto della pelle, perché facilita l eliminazione delle tossine. Non serve, invece, a dimagrire. I chili persi subito dopo una sauna altro non sono che la perdita di liquidi per il bagno di vapore. In breve tempo, l organismo provvede a riacquistare l acqua persa e la bilancia torna a segnare il peso di prima. PERCHE C E CHI MANGIA MOLTO E ACCUMULA I GRASSI, E CHI NON HA PROBLEMI A MANGIARE CIBO IN ECCESSO? In un individuo sano l accumulo dei grassi indica che le abitudini alimentari hanno portato al superamento del proprio fabbisogno energetico. Per calcolare il metabolismo individuale si considerano tre fattori: innanzitutto il metabolismo basale, il consumo energetico del proprio organismo a riposo, e dunque l energia necessaria per le funzioni vitali. In secondo luogo la termogenesi indotta dalla dieta, cioè l energia spesa per la digestione e l assimilazione dei cibi. Infine, il consumo metabolico dovuto alle attività quotidiane e sportive. Se la somma calorica di questi tra fattori non supera quella degli alimenti ingeriti, s ingrassa. PERCHE IL SANGUE E DI COLORE ROSSO? Il colore del sangue viene conferito dall emoglobina, proteina contenuta nei globuli rossi che consente a queste cellule di trasportare l ossigeno. In realtà, il colore del sangue non è sempre uguale: è rosso scarlatto nelle arterie e rosso scuro nelle vene. Queste variazioni dipendono dall emoglobina: questa molecola, nel suo viaggio di andata dai polmoni ala periferia del corpo (quando scorre nelle arterie) lega a sé l ossigeno e lo trasporta a tutto il corpo, mentre nel suo viaggio di ritorno (quando scorre nelle vene) si combina con il biossido di carbonio. Quando l emoglobina si combina con l ossigeno, provoca una reazione chimica che dà origine al rosso-sangue, quando si lega al biossido di carbonio diventa marrone scuro (attraverso la cute appare bluastro).

19

20

21

22 Salute & Benessere L agnosia di Mariarosaria D Esposito Logopedista U na lesione cerebrale può determinare un enorme varietà di quadri clinici ed avere esiti estremamente diversi tra loro. Di non frequentissimo riscontro, ma di estremo interesse, in pazienti afasici, è l agnosia, disturbo legato all identificazione ed al riconoscimento di oggetti o forme mediante gli organi di senso. Vista, udito e tatto, pur essendo perfettamente integri, non costituiscono più vie accessibili per il paziente agnosico, affinché avvenga l identificazione dell oggetto. Nei soggetti sani uno stimolo viene elaborato e riconosciuto in quanto confrontato con le rappresentazioni interne che ciascuno possiede, ossia con immagini astratte, sufficienti per riconoscere l oggetto, anche se mai visto prima. Se, ad esempio, lo stimolo è rappresentato da un innovativo e particolare modello di telefono, mai visto prima, il soggetto non avrà difficoltà a riconoscerlo come tale e a correlarlo a tutte le sue possibili rappresentazioni (evoca, cioè, il nome, la forma scritta della parola TELEFO- NO, il ricordo tattile ecc.). Il paziente agnosico, invece, non è più in grado di riconoscere l oggetto attraverso: - il tatto: agnosia tattile - l udito: agnosia uditiva - la vista: agnosia ottica o visiva Non si parla di agnosia per il gusto e l olfatto ma rispettivamente di ageusia e anosmia. L agnosia tattile determina un deficit caratterizzato dall incapacità del paziente di identificare l oggetto attraverso la palpazione. Si manifesta alla mano controlaterale all emisfero cerebrale danneggiato: il paziente, quindi, non riconosce l oggetto quando lo tocca con una mano; con l altra lo identifica. L agnosia uditiva è rappresentata dall incapacità di riconoscere gli oggetti attraverso il rumore che questi producono, nonostante il paziente non abbia problemi di udito. L agnosia ottica è caratterizzata dall incapacità di riconoscere l oggetto o l immagine attraverso la vista. Messo di fronte ad un telefono, ad esempio, il paziente non è in grado di denominarlo e riconoscerlo; non riesce, cioè, a mettere in relazione lo stimolo (telefono) alla sua rappresentazione interna % Fitness Magazine

23

24 Salute & Benessere LOGOPEDIA Forme: il paziente non riconosce i simboli (ad esempio i segnali stradali) Il paziente affetto da agnosia visiva, può avere difficoltà nel riconoscimento di: Colori (acromatopsia): il paziente non riesce più a vedere la realtà circostante colorata e riferisce di vedere il mondo grigio. - spazio (amnesia topografica): il paziente riferisce di non orientarsi più in strade che conosce o nella sua casa - volti (prosopoagnosia): detta anche cecità per i volti, è caratterizzata dall incapacità del soggetto di riconoscere i volti. Il paziente riferisce di non distinguere più i familiari, gli amici o la propria immagine allo specchio e di vedere tutte visi uguali. Talvolta il soggetto risulta incapace di percepire la tridimensionalità dei volti: infatti, il riconoscimento di un viso si basa sulla percezione dei chiaro-scuri, delle protuberanze e degli avvallamenti. Si arriva alla diagnosi di agnosia attraverso la somministrazione di specifici test che ne consentono anche la definizione della gravità. L intervento terapeutico sarà diversificato in relazione al tipo di deficit. P.S.: siete riusciti ad identificare simboli, volti e colori? % Fitness Magazine

25

26 IL DIZIONARIO MEDICO DI 100% FITNESS ARTROSI DEFINIZIONE L artrosi è una malattia diffusa dell età adulta, caratterizzata dall usura progressiva delle cartilagini articolari. DISTRIBUZIONE Può colpire tutte le articolazioni. Non tratta solo un tessuto, ma tutte le componenti articolari: osso, cartilagine,menischi, legamenti, nervi, muscoli, liquido sinoviale di lubrificazione... CAUSE Non esiste un unica causa. Varie situazioni possono determinare questa complessa malattia. E più corretto parlare di fattori di rischio. CARATTERISTICHE La tipica lesione dell artrosi è l usura della cartilagine articolare, che nel tempo tende a d assottigliarsi. DURATA L artrosi tende ad aggravarsi naturalmente. E necessario curarla per ridurre il dolore ed impedire le eventuali complicanze, fra cui le fratture spontanee. DISTRIBUZIONE PER ETÀ E SESSO La malattia in genere non si manifesta prima dei anni. Fino a 55 anni non c è distinzione fra i due sessi; dopo, nell uomo prevale l artrosi dell anca, nella donna quella del ginocchio e della mano. FORME Le differenti forme di artrosi prendono il nome soprattutto dalla loro localizzazione: * Artrosi del ginocchio: gonartrosi. * Artrosi dell anca: coxartrosi. * Artrosi del collo: cervicartrosi. * Artrosi della regione lombare: lombartrosi. FATTORI PREDISPONENTI: 1. Età. 2. Sesso 3. Razza 4. Fattori genetici: esiste una certa familiarità 5. Traumi articolari importanti: portano ad artrosi le lesioni a carico dei menischi e dei legamenti del ginocchio. 6. Stress ripetuti, in particolare professionali: l artrosi della caviglia è più frequente nei ballerini, quella delle mani nei pugili. 7. Obesità e altre malattie metaboliche. 8. Precedenti malattie articolari. SINTOMI Il dolore articolare, dovunque esso si verifichi, è un dolore profondo, che aumenta con l impegno dell articolazione usurata e diminuisce con il riposo. Nelle fasi più avanzate della malattia, si fa continuo e persistente. Nei casi più gravi può essere anche notturno e interferire con l autonomia della persona. La rigidità delle articolazioni può essere presente soprattutto al mattino. ESAMI DA EFFETTUARE * Radiografia dell articolazione che duole. Solo in pochissimi, gravi casi si effettuerà quella dello scheletro completo. * La tomografia computerizzata (TC) e la risonanza magnetica nucleare (Rmn) sono ottimi per studiare meglio le lesioni artrosiche. * Non esistono esami del sangue specifici, ma possono essere considerati con attenzione la ves, l emocromo, la calcemia, la fosforemia, la proteina c reattiva e l esame delle urine % Fitness Magazine

27

28 Salute & Benessere PODOLOGIA Sesamoidite di Monica Ioviero Podologa I sesamoidi sono due piccole ossa collocate sotto la testa del primo metatarso. Essi servono da inserzione per i muscoli della porzione interna del piede e ne trasmettono la potenza alla falange per mezzo del legamento falango-sesamoideo, che costituisce un rinforzo della capsula articolare. La sesamoidite può essere da sovraccarico o traumatica. La prima si manifesta generalmente in donne che, o a causa della loro professione (ad esempio, le ballerine) o perché sono solite indossare scarpe dal tacco molto alto, sovraccaricano il supporto gleno-sesamoideo; la seconda si verifica anche per una caduta dall alto sulla punta dei piedi (trauma diretto) o per una repentina flessione dorsale del primo dito (trauma indireto). La lesione si manifesta con dolore a livello del primo metatarso sulla faccia plantare; in questo punto si può palpare, infatti, una tumefazione corrispondente ad una borsite; nelle forme più gravi può appparire un iperccheratosi che frequentemente può dar luogo ad un ulcera. Il sesamoide più colpito è quello mediale. Perché il laterale è protetto dal primo e secondo metatarso. La diagnosi è affidata essenzialmente alla radiologia tradizionale, perché, è di buona norma in tutte le patologie del piede, far fare al paziente una radiografia comparata di entrambi i piedi. Nella sesamoidite senza lesione ossea, è sufficiente lo scarico della zona colpita, mentre nei casi resistenti alla terapia conservativa, sarà necessaria l asportazione del sesamoide % Fitness Magazine

29

30 30 Salute & Benessere CARDIOLOGIA Palpitazioni minimizzare o preoccuparsi?? 100% Fitness Magazine di Erminio Liguori Cardiologo - Endocrinologo I PARTE L e c.d. palpitazioni sono un fenomeno comunissimo che interessa in modo più o meno insistente ambo i sessi (con prevalenza di quello femminile), in tutte le fasce di età, ma apparentemente più nell età lavorativa che in quella pensionistica. Già la notevolissima diffusione evidenzia come, accanto a forme sicuramente pericolose, piuttosto rare, e ad altre addirittura potenzialmente letali - rarissime-, la stragrande maggioranza sia composta da innocue extrasistoli o addirittura da semplici accellerazioni del normale battito cardiaco, che non rivestono alcun reale pericolo e che però contribuiscono in maniera significativa ad indurre atti medici, prescrizioni di esami e finanche terapie per lo più a maggior rischio per gli effetti collaterali delle innocue extrasistoli che pretendono di curare. In altre parole le aritmie sono un capitolo composito dove accanto a forme assai insidiose ci sono tantissime situazioni del tutto innocue o abbastanza tranquille da essere affrontate senza patemi. Naturalmente per la composizione laica del pubblico che mi legge non darò a questo articolo alcuna parvenza di sistematicità delle numerosissime aritmie che possono verificarsi, ma mi limiterò a ricordare le forme più frequenti, la loro importanza, le possibili cause e l eventuale da farsi. Prima di procedere, va detto che la stessa aritmia, se si sviluppa in un cuore sano piuttosto che in un cuore affetto da qualche importante patologia, può avere un diverso destino e una diversa rilevanza: in altre parole, ad esempio una comune aritmia quale la Tachicardia nodale da rientro (che può manifestarsi con frequenze superiori a 150 bpm), assume una diversa importanza in ragione della sua durata e se si manifesta in un cuore sano (generalmente ben tollerata o con lievi sintomi), o in una Cardiopatia dilatativa con importante riduzione della funzione sistolica (cioè della capacità di espellere il sangue dal V.Sx nell Aorta alla Circolazione generale): non di rado in simili circostanze si verifica rapidamente uno scompenso cardiaco e/o un Edema Polmonare. Stesso discorso per una aritmia frequente come la Fibrillazione atriale che però, comunque provocata e in qualunque situazione stia il cuore che la genera, va trattata in modo aggressivo ed efficace per la sua pericolosità a distanza, cioè per la sua tendenza a favorire, con i movimenti scoordinati degli atri e delle orecchiette (che sono due cappucci situati sugli atri), il formarsi in dette cavita di trombi, cioè minuscoli grumi di sangue, che, veicolati dalla circolazione generale, possono raggiungere qualunque bersaglio e principalmente arti e cervello, con conseguenze spesso devastanti; ma anche qua, a parte l incidenza di tromboembolia che è una complicanza tardiva (cioè dopo diverse ore o giorni dall insorgenza), vale lo stesso discorso di prima: diversa è la gravità dei sintomi se la F.A. si manifesta in un cuore strutturalmente sano o in un cuore già minato da importanti patologie. Pertanto è chiaro che la preoccupazione di un paziente con cuore strutturalmente sano, colpito da una di queste aritmie, non può essere paragonata a quella di una cardiopatico avanzato che si trovi a fronteggiare questa ulteriore emergenza. Ma, attenzione!!! Esistono aritmie maligne, speso fatali, che colpiscono soggetti giovani in appa-rente benessere o addirittura atleti nel pieno della loro attività e la repentina brutalità dell esito finale lascia tutti sgomenti ed interdetti per l apparente imprevedibilità di quanto accaduto.

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA La dieta nel diabete Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura

Dettagli

Un problema di cuore.

Un problema di cuore. Le malattie cardiovascolari nella donna Le malattie cardiovascolari nella donna Opuscolo redatto da Maria Lorenza Muiesan* e Maria Vittoria Pitzalis*. Alla stessa collana, coordinata da Nicola De Luca*,

Dettagli

uno dei maggiori problemi clinici del nostro secolo. "essenziale" "secondaria".

uno dei maggiori problemi clinici del nostro secolo. essenziale secondaria. L ipertensione arteriosa, una tra le malattie più diffuse nei paesi industrializzati, si riscontra nel 20 percento della popolazione adulta ed è considerata uno dei maggiori problemi clinici del nostro

Dettagli

La salute si conquista con il 5!

La salute si conquista con il 5! Nutrirsi di salute - Aprile 2011 La salute si conquista con il 5! È risaputo che frutta e verdura apportano benefici al nostro organismo. Quante porzioni dobbiamo consumarne ogni giorno? Questi preziosi

Dettagli

colesterolo sotto controllo

colesterolo sotto controllo Come tenere il colesterolo sotto controllo LAVORIAMO INSIEME PER PROTEGGERE LA TUA VITA Cos è il colesterolo alto (ipercolesterolemia)? Come succede a molti di noi, non hai mai pensato al colesterolo o

Dettagli

Sedentarietà. Un adeguata attività fisica è fondamentale per prevenire l epidemia mondiale di malattie croniche

Sedentarietà. Un adeguata attività fisica è fondamentale per prevenire l epidemia mondiale di malattie croniche Sedentarietà Almeno il 60% della popolazione mondiale è al di sotto dei livelli di attività raccomandati di attività motoria (30 minuti al giorno di attività moderata) Un adeguata attività fisica è fondamentale

Dettagli

CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE

CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE BALLO LATINO AMERICANO CORSA NUOTO FOOTBALL MOUNTAIN BIKE TENNIS BICICLETTA SCIARE CAMMINARE VELOCE ATTIVITA LAVORATIVA 250 CALORIE

Dettagli

Contenuto proteico dei legumi: Tipi di legumi:

Contenuto proteico dei legumi: Tipi di legumi: Legumi I legumi sono considerati la carne dei poveri per il loro contenuto proteico. Sono utilissimi ai vegetariani e ai vegani (questi, a differenza dei vegetariani, non utilizzano neanche i latticini

Dettagli

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre L obesità è una patologia causata (laddove non sia attribuibile ad altri motivi) da comportamenti ed abitudini di vita scorretti: contrastarla

Dettagli

L artrosi è la patologia più comune nella seconda metà della vita

L artrosi è la patologia più comune nella seconda metà della vita Focus su... artrosi L artrosi è la patologia più comune nella seconda metà della vita 2 FACCIAMO UN PO DI CHIAREZZA Artrosi (o osteoartrosi) e artrite sono termini spesso considerati sinonimi, ma in realtà

Dettagli

Così nasce il questionario che stai per compilare.

Così nasce il questionario che stai per compilare. Premessa Una sana alimentazione e l attività fisica sono fondamentali per mantenere a lungo uno stato di benessere. Spesso però mancano informazioni precise e chi sa cosa dovrebbe fare non sempre applica,

Dettagli

Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti inorganici organici

Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti inorganici organici Prof. Carlo Carrisi Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti: servono a nutrire l organismo, derivano dalla digestione, vengono

Dettagli

Ipertensione arteriosa: le modifiche dei comportamenti

Ipertensione arteriosa: le modifiche dei comportamenti Ipertensione arteriosa: le modifiche dei comportamenti Nei paesi industrializzati e quindi anche in Italia l ipertensione è una questione rilevante di salute pubblica. Molti casi di ipertensione sono legati

Dettagli

www.regione.lombardia.it REGOLE D ORO Per affrontare il caldo estivo LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME.

www.regione.lombardia.it REGOLE D ORO Per affrontare il caldo estivo LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME. www.regione.lombardia.it 10 REGOLE D ORO Per affrontare il caldo estivo LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME. LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME. Ecco uno strumento utile per combattere il caldo estivo. Una serie

Dettagli

Senza il dolce, il cuore è più leggero.

Senza il dolce, il cuore è più leggero. Il diabete Il diabete Opuscolo redatto da Franco Veglio*. Alla stessa collana, coordinata da Nicola De Luca*, appartengono anche i seguenti titoli: Senza il dolce, il cuore è più leggero. L attività fisica

Dettagli

Promensil. Quando la vita ti cambia... Promensil ti cambia la vita. Contro i disturbi della menopausa

Promensil. Quando la vita ti cambia... Promensil ti cambia la vita. Contro i disturbi della menopausa Quando la vita ti cambia... Promensil ti cambia la vita Promensil Contro i disturbi della menopausa Isoflavoni del Trifoglio rosso Scientificamente testato Riduce i disagi Integra le carenze Protegge dall

Dettagli

TOSSINE E SOSTANZE NOCIVE: nemici per la nostra salute.

TOSSINE E SOSTANZE NOCIVE: nemici per la nostra salute. TOSSINE E SOSTANZE NOCIVE: nemici per la nostra salute. Le nuove scoperte avvenute nel campo scientifico e medico hanno notevolmente aumentato la qualità della vita. Contemporaneamente, l inquinamento,

Dettagli

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Regole per 10 una S a n a Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio. Una volta che l

Dettagli

SCIENZE FACILI PER LA CLASSE QUINTA

SCIENZE FACILI PER LA CLASSE QUINTA Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Carlo Scataglini SCIENZE FACILI PER LA CLASSE QUINTA Il corpo umano, il Sistema Solare

Dettagli

Meglio informati sull artrosi

Meglio informati sull artrosi Meglio informati sull artrosi 11316-270801 www.mepha.ch Quelli con l arcobaleno Quelli con l arcobaleno Cos è l artrosi? L artrosi è una malattia articolare caratterizzata dalla progressiva degenerazione

Dettagli

TI STA A LA TUA SALUTE?

TI STA A LA TUA SALUTE? TI STA A LA TUA SALUTE? La scoperta del secolo! Doveva diventare un farmaco... ... per fortuna e un integratore per tutti! Nobel Ignarro, Ossido Nitrico promettente per Tumori e Alzheimer Roma, 18 luglio

Dettagli

RASSEGNA STAMPA: NUTRIZIONE E BENESSERE A cura di www.integratorinutrizionali.it - infoline: 347 3712411

RASSEGNA STAMPA: NUTRIZIONE E BENESSERE A cura di www.integratorinutrizionali.it - infoline: 347 3712411 NUTRIZIONE CELLULARE: QUELLO CHE IL TUO MEDICO DEVE SAPERE Parla il Dr. David B. Katzin, M.D., Ph.D. specialista in Scienza della Nutrizione, Fisiologia, Cardiovascolare e Medicina interna (...) Io sono

Dettagli

COLESTEROLO. l insidioso killer del cuore. A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate

COLESTEROLO. l insidioso killer del cuore. A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate COLESTEROLO l insidioso killer del cuore A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate Cos è il COLESTEROLO Il Colesterolo è una sostanza che appartiene

Dettagli

Come consigliare la giusta. terapia antiossidante V. 1.0 23.01.2007

Come consigliare la giusta. terapia antiossidante V. 1.0 23.01.2007 Come consigliare la giusta terapia antiossidante V. 1.0 23.01.2007 Programmare terapie antiossidanti Al fine di migliorare la propria qualità della vita è essenziale determinare il livello dello stress

Dettagli

7 Sintomi da non sottovalutare per capire se è necessario controllare la TIROIDE

7 Sintomi da non sottovalutare per capire se è necessario controllare la TIROIDE 7 Sintomi da non sottovalutare per capire se è necessario controllare la TIROIDE Associazione Sistema Helios Via Appia Nuova, 185-00183 Roma --- Informazioni: 06 700 52 52 www.sistemahelios.it -associazione@sistemahelios.it

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ALIMENTAZIONE DEL GOLFISTA. Giorgio Pasetto. Mauro Bertoni

LINEE GUIDA PER L ALIMENTAZIONE DEL GOLFISTA. Giorgio Pasetto. Mauro Bertoni LINEE GUIDA PER L ALIMENTAZIONE DEL GOLFISTA Giorgio Pasetto (dottore in scienze motorie e osteopata) Mauro Bertoni (preparatore atletico) Con la consulenza scientifica del Prof. Ottavio Bosello (docente

Dettagli

MENOPAUSA E D INTORNI A CURA DEL COORDINAM ENTO DONNE S LP CISL CATANIA. Con la collaborazione della Dottoressa Palmisano

MENOPAUSA E D INTORNI A CURA DEL COORDINAM ENTO DONNE S LP CISL CATANIA. Con la collaborazione della Dottoressa Palmisano MENOPAUSA E D INTORNI A CURA DEL COORDINAM ENTO DONNE S LP CISL CATANIA Con la collaborazione della Dottoressa Palmisano MENOPAUSA E D INTORNI COSA SI PUO E COSA SI DEVE FARE? CHE COS E? La menopausa non

Dettagli

Concimi chimici, raffinazione industriale, inquinamento, cibi in scatola ecc.. sottopongono il nostro corpo ad uno stress fisico notevole

Concimi chimici, raffinazione industriale, inquinamento, cibi in scatola ecc.. sottopongono il nostro corpo ad uno stress fisico notevole ALIMENTAZIONE BENESSERE BELLESSERE Le proprietà farmacologiche, salutistiche, estetiche del cibo La mancanza di equilibrio tipica dell alimentazione moderna è spesso correlata al determinismo di molte

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

A PESCARA. NASTRO ROSA 2011 Campagna di prevenzione dei tumori del seno

A PESCARA. NASTRO ROSA 2011 Campagna di prevenzione dei tumori del seno A PESCARA NASTRO ROSA 2011 Campagna di prevenzione dei tumori del seno LILT La LILT è l unico ente pubblico su base associativa impegnato nella lotta contro i tumori dal 1922 e operante sul territorio

Dettagli

Ipotiroidismo. Società Italiana di Endocrinologia. Sintomi. Cosa è l ipotiroidismo?

Ipotiroidismo. Società Italiana di Endocrinologia. Sintomi. Cosa è l ipotiroidismo? Società Italiana di Endocrinologia Le informazioni presenti sul sito non intendono sostituire il programma diagnostico, il parere ed il trattamento consigliato dal vostro medico. Poiché non esistono mai

Dettagli

VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA

VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA Questo opuscolo è stato creato per dare delle reali risposte ai tipici luoghi comuni riguardanti l' alimentazione e le possibili cause dell'

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 1 Argomento ALIMENTAZIONE CORRETTA Ecco il primo degli appuntamenti in cui si parla dei vantaggi di una dieta diversificata

Dettagli

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Intorno al concetto del giusto peso si sono formulate tante teorie, a volte vere, altre assolutamente prive di valenza scientifica. Nella grande

Dettagli

Ministero della Salute. La salute dell anziano. per la promozione e il mantenimento del benessere

Ministero della Salute. La salute dell anziano. per la promozione e il mantenimento del benessere Ministero della Salute La salute dell anziano Vademecum per la promozione e il mantenimento del benessere Care amiche e cari amici, questo piccolo opuscolo racchiude alcuni semplici ma importanti consigli

Dettagli

Prova Costume? Niente Paura!

Prova Costume? Niente Paura! Prova Costume? Niente Paura! Che Cos è la Nutraceutica? SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO L alimentazione occupa un ruolo decisivo per il nostro benessere. Spesso però non conosciamo quello che mangiamo e la qualità

Dettagli

Le rughe e la voglia di rimanere sempre giovani

Le rughe e la voglia di rimanere sempre giovani Le rughe e ll iinvecchiiamentto cuttaneo :: riisvollttii psiicollogiicii Le rughe e la voglia di rimanere sempre giovani La comparsa delle rughe è senza alcun dubbio uno dei primi segni dell invecchiamento

Dettagli

DEL CUORE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI A CURA DI:

DEL CUORE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI A CURA DI: 2016 LE 12 REGOLE DEL CUORE CONSIGLI NUTRIZIONALI PER LA PREVENZIONE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI A CURA DI: DOTT.SSA FRANCESCA DE BLASIO BIOLOGA NUTRIZIONISTA DOTTORATO DI RICERCA IN SANITÀ PUBBLICA

Dettagli

5 alimenti che le donne dovrebbero consumare di piu'

5 alimenti che le donne dovrebbero consumare di piu' 5 alimenti che le donne dovrebbero consumare di piu' Spesso, a causa della nostra vita frenetica e degli impegni quotidiani, noi donne non abbiamo molto tempo da dedicare alla preparazione dei cibi, e

Dettagli

Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie. Guida per gli insegnanti

Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie. Guida per gli insegnanti Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie Guida per gli insegnanti insegnanti-interno Marco 18-10-2006 17:30 Pagina 3 Cari insegnanti, Cosa intendiamo per stile di vita sano? come certamente sapete

Dettagli

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO NUTRIZIONE ed EQULIBRIO Lo sapevi che Una corretta alimentazione è importante per il nostro benessere psico-fisico ed è uno dei modi più sicuri per prevenire diverse malattie. Sono diffuse cattive abitudini

Dettagli

Gruppo Acquisto. Monastier di Treviso IL SUCCO VIVO. 06/02/2014 Il Succo Vivo 1

Gruppo Acquisto. Monastier di Treviso IL SUCCO VIVO. 06/02/2014 Il Succo Vivo 1 IL SUCCO VIVO 06/02/2014 Il Succo Vivo 1 Cos'è il succo vivo? Il concetto di succo vivo venne per la prima volta introdotto dal dottor Norman Walker (1886-1985). Walker è stato il pioniere del crudismo

Dettagli

LA TUA MAPPA DEL TESORO IN 4 SEMPLICI PASSI PER RAGGIUNGERE LA TUA FORMA PERFETTA CON JUICE PLUS

LA TUA MAPPA DEL TESORO IN 4 SEMPLICI PASSI PER RAGGIUNGERE LA TUA FORMA PERFETTA CON JUICE PLUS LA TUA MAPPA DEL TESORO IN 4 SEMPLICI PASSI PER RAGGIUNGERE LA TUA FORMA PERFETTA CON JUICE PLUS 4 Semplici passi per creare il tuo stile di vita 1. Decidi cosa vuoi e cosa credi = cosa vuoi ottenere e

Dettagli

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015 SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. S.I.A.N.) ) ASL NO SOROPTIMIS INTERNATIONAL D ITALIA CLUB DI NOVARA ISTITUTO PARITARIO SACRO CUORE NOVARA E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio

Dettagli

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Colora il quadratino posto accanto alle indicazioni corrette. Per mantenere il nostro sistema nervoso sano ed efficiente è opportuno... ALLA SALUTE respirare

Dettagli

CUORE & ALIMENTAZIONE

CUORE & ALIMENTAZIONE 5 Convegno Socio-Scientifico ASPEC Teatro «Antonio Ghirelli» - Salerno, 27 Giugno 2015 CUORE & ALIMENTAZIONE Annapaola Campana Unità Operativa di Oncoematologia Presidio Ospedaliero Pagani (SA) CAUSE DI

Dettagli

Integrazione di silice - Benefici riportati

Integrazione di silice - Benefici riportati Integrazione di silice - Benefici riportati Riduzione del dolore e dell infiammazione dei legamenti Migliorata elasticità della pelle Migliorata idratazione della pelle Stimolazione della formazione e

Dettagli

La molla che fa saltare il cuore.

La molla che fa saltare il cuore. L ipertensione arteriosa Ipertensione arteriosa Opuscolo redatto da Franco Veglio*. Alla stessa collana, coordinata da Nicola De Luca*, appartengono anche i seguenti titoli: La molla che fa saltare il

Dettagli

Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente.

Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente. Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente. Emergenza caldo. Ecco una serie di consigli pratici per prevenire e affrontare i pericoli del caldo estivo. Questi consigli, validi

Dettagli

La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia

La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia 8. Varia spesso le tue scelte a tavola 58 La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia da essi apportata, anche altri nutrienti indispensabili,

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Serata genitori. Movimento. Anno scolastico 2014-2015. Perché parlare di alimentazione equilibrata e di movimento?

Serata genitori. Movimento. Anno scolastico 2014-2015. Perché parlare di alimentazione equilibrata e di movimento? Serata genitori Movimento Anno scolastico 2014-2015 Perché parlare di alimentazione equilibrata e di movimento? Le malattie non trasmissibili, e principalmente le malattie cardiovascolari, i cancri, i

Dettagli

INTRODUZIONE. www.formasplendente.com 2

INTRODUZIONE. www.formasplendente.com 2 INTRODUZIONE La prima cosa che devi imparare a fare è distinguere l'alimentazione dalla nutrizione perché sono due concetti ben diversi: l'alimentazione è tutto ciò che metti in bocca (che ti faccia bene

Dettagli

FONDAMENTI SULLA PRESSIONE ARTERIOSA

FONDAMENTI SULLA PRESSIONE ARTERIOSA FONDAMENTI SULLA PRESSIONE ARTERIOSA COS È LA PRESSIONE ARTERIOSA? La pressione arteriosa è la forza che il sangue esercita contro la parete delle arterie. È come la pressione dell acqua in un tubo per

Dettagli

Una sana alimentazione per una sana sanità:

Una sana alimentazione per una sana sanità: CESENA 27 SETTEMBRE 2012 Una sana alimentazione per una sana sanità: l impatto di una corretta alimentazione sulla spesa sanitaria Roberto Copparoni Ministero della salute Direzione Generale per l igiene

Dettagli

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI A CURA DI Centro screening - Dipartimento di Sanità Pubblica Programma Screening per la prevenzione dei tumori-direzione Sanitaria AUSL Bologna I tumori rappresentano

Dettagli

Corretta alimentazione prima della campestre e anche dopo!

Corretta alimentazione prima della campestre e anche dopo! Corretta alimentazione prima della campestre e anche dopo! Prof. Augusto Santi Alimentazione e giovani sportivi IERI E OGGI Cent anni fa: giochi di movimento, pane e acqua Oggi: giochi al computer e merendine

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 3 Argomento BIMBI IN FORMA, SERVE UN GIRO DI VITA. Sapevate che in Italia i minori in sovrappeso o in condizioni di obesità

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SANITÀ PUBBLICA LIBERI DI SCEGLIERE. dott.ssa Alessandra Fabbri

DIPARTIMENTO DI SANITÀ PUBBLICA LIBERI DI SCEGLIERE. dott.ssa Alessandra Fabbri DIPARTIMENTO DI SANITÀ PUBBLICA LIBERI DI SCEGLIERE dott.ssa Alessandra Fabbri La nostra salute è come un puzzle tanti sono i FATTORIche influiscono sulla SALUTE : Fattori genetici e costituzionali Ambiente

Dettagli

Tu sei nel cuore di Fondo Est!

Tu sei nel cuore di Fondo Est! Tu sei nel cuore di Fondo Est! Prevenzione della Sindrome Metabolica 1 Fondo EST in collaborazione con Unisalute ti invita a partecipare alla campagna TU SEI NEL CUORE DI FONDO EST. Si tratta di uno screening

Dettagli

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata.

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. Una corretta alimentazione e una costante attività fisica sono la base per una vita sana Perché si

Dettagli

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51 La colite ulcerosa e il morbo di Crohn sono malattie che colpiscono l apparato intestinale e vengono definite generalmente col nome di malattie infiammatorie dell apparato intestinale. La colite ulcerosa

Dettagli

Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari

Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari È una iniziativa Diversity & Inclusion Sandoz Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari Introduzione: Le malattie cardiovascolari

Dettagli

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013 Attività fisica e Alimentazione Per guadagnare salute 09/05/2013 ? QUANTA ENERGIA ENERGIA SERVE AL PODISTA AMATORE? 09/05/2013 FABBISOGNO ENERGETICO Metabolismo basale (60-75%): età, sesso, massa corporea

Dettagli

DISTURBI METABOLICI. Modulo 1 Lezione C Croce Rossa Italiana Emilia Romagna

DISTURBI METABOLICI. Modulo 1 Lezione C Croce Rossa Italiana Emilia Romagna DISTURBI METABOLICI Modulo 1 Lezione C Croce Rossa Italiana Emilia Romagna IL PANCREAS Funzione esocrina: supporto alla digestione Funzione endocrina: produzione di due ormoni: insulina e glucagone I due

Dettagli

ALIMENTAZIONE E SALUTE. Dott.ssa Ersilia Palombi. Medico Nutrizionista

ALIMENTAZIONE E SALUTE. Dott.ssa Ersilia Palombi. Medico Nutrizionista ALIMENTAZIONE E SALUTE Dott.ssa Ersilia Palombi Medico Nutrizionista Alimentarsi bene e nutrirsi bene: non sempre i due comportamenti corrispondono, infatti il segnale fisiologico dell appetito da solo

Dettagli

COLAZIONE & BENESSERE.

COLAZIONE & BENESSERE. COLAZIONE & BENESSERE. IL BUONGIORNO SI VEDE DALLA PRIMA COLAZIONE. ORE 7, SUONA LA SVEGLIA: TI ALZI, FAI LA DOCCIA, PRENDI UN CAFFÈ AL VOLO, TI VESTI ED ESCI DI CASA DI CORSA. FORSE NON LO SAI, MA STAI

Dettagli

UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO

UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO I.P. UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO QUESTO OPUSCOLO È STATO REALIZZATO PER FORNIRE UTILI CONSIGLI A SOSTEGNO DEGLI ANZIANI. FAVORISCI LA SUA DIFFUSIONE TRA LE FASCE DI POPOLAZIONE IN ETÀ PIÙ AVANZATA. GRAZIE.

Dettagli

12 cibi brucia grassi che ti aiutano a stare a dieta senza rinunciare al gusto

12 cibi brucia grassi che ti aiutano a stare a dieta senza rinunciare al gusto 1 / 5 MODA CAPELLI LIFECOACH OROSCOPO OSCAR 2016 ISCRIVITI SEGUICI 24/02/2016 Vuoi perdere peso senza soffrire? Inserisci questi cibi brucia grassi nella tua dieta BENESSERE E SALUTE DIETE CIBI BRUCIA

Dettagli

REPORT PERSONALE SINTETICO

REPORT PERSONALE SINTETICO REPORT PERSONALE SINTETICO 11 Settembre 2012 Elaborazione del : 11 Settembre 2012 Pagina 1 Report Personale Stato di salute generale Il tuo punteggio relativo allo stato di salute generale è 55 ed è stato

Dettagli

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Il neutrofilo PHIL Informazioni utili sulla NEUTROPENIA durante il trattamento chemioterapico NEUTROFILO PHIL La tua guardia

Dettagli

Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti

Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti www.e-imd.org Che cosa sono i difetti del ciclo dell urea/le acidurie organiche? Gli alimenti che mangiamo vengono scissi

Dettagli

PREVENZIONE: Tumori del Seno

PREVENZIONE: Tumori del Seno PREVENZIONE: Tumori del Seno Francesco Paolo Pantano (Chirurgo Oncologo) Il tumore al seno rappresenta il 27% dei tumori del sesso femminile. Ogni anno vi sono circa 36.000 nuovi casi distribuiti nelle

Dettagli

www.goherb.eu PERSONAL WELLNESS COACH

www.goherb.eu PERSONAL WELLNESS COACH L evoluzione della nutrizione negli ultimi decenni accompagna effetti nutrizionali positivi ma anche negativi! Gli scienziati hanno constatato una diminuzione della DENSITÁ delle vitamine e i minerali

Dettagli

Quindi è chiaro che. l uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: L ENERGIA E I PRINCIPI NUTRITIVI

Quindi è chiaro che. l uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: L ENERGIA E I PRINCIPI NUTRITIVI Le esigenze della incessante attività del corpo umano fanno si che le numerose sostanze che lo formano (le quali sono soggette ad usura e a perdite e vanno quindi via via ricostituite e/o sostituite) e

Dettagli

La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica

La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica Tutti noi abbiamo dei periodi di stanchezza, solitamente transitoria, dovuti a cause conosciute come per esempio lo stress o il superlavoro, questa stanchezza

Dettagli

Abbassare la pressione sanguigna senza farmaci: è possibile

Abbassare la pressione sanguigna senza farmaci: è possibile Abbassare la pressione sanguigna senza farmaci: è possibile 12 accorgimenti per combattere l'ipertensione col comportamento e l'alimentazione 1 / 5 La pressione alta sanguigna è uno di quei fattori da

Dettagli

I TUMORI prevenire circa un terzo dei casi di tumore

I TUMORI prevenire circa un terzo dei casi di tumore I TUMORI Il Rapporto Mondiale dell Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, dell Organizzazione Mondiale della Sanità, evidenzia come il cancro sia divenuto uno dei maggiori problemi per la sanità

Dettagli

CHE COSA FARE DOPO UN INFARTO MIOCARDICO O UNA MALATTIA CORONARICA

CHE COSA FARE DOPO UN INFARTO MIOCARDICO O UNA MALATTIA CORONARICA Lega Friulana per il Cuore CHE COSA FARE DOPO UN INFARTO MIOCARDICO O UNA MALATTIA CORONARICA Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato

Dettagli

COSA È E COME SI USA Lingua Italiana

COSA È E COME SI USA Lingua Italiana L ABC dell insulina COSA È E COME SI USA Lilly Perché devo fare l insulina? Nella maggior parte dei casi il Diabete tipo 2 si cura con i farmaci antidiabetici orali, oltre che con la dieta e l esercizio

Dettagli

L alimentazione dei bambini A TAVOLA CON NOI

L alimentazione dei bambini A TAVOLA CON NOI L alimentazione dei bambini A TAVOLA CON NOI La prima colazione A tavola: La prima colazione permette di migliorare l attenzione e la concentrazione, quindi il rendimento scolastico. Inizia la tua giornata

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA:

CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA: HPV-test Pap-test 71% CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA: FALSI MITI & REALTÀ DA CONOSCERE 1 Il carcinoma della cervice uterina colpisce solo donne in età avanzata 1 Studi recenti hanno evidenziato che il

Dettagli

Il sale è un elemento fondamentale per l alimentazione umana ed è costituito da cloruro di sodio (NaCl). Una sua eccessiva introduzione però può

Il sale è un elemento fondamentale per l alimentazione umana ed è costituito da cloruro di sodio (NaCl). Una sua eccessiva introduzione però può Sale e salute Il sale è un elemento fondamentale per l alimentazione umana ed è costituito da cloruro di sodio (NaCl). Una sua eccessiva introduzione però può causare gravi problemi alla salute. La quantità

Dettagli

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE LA COLAZIONE IDEALE Recenti statistiche attribuiscono ad una alimentazione scorretta la causa principale di diverse patologie nel mondo Noi siamo quello che mangiamo Alcuni fatti... L 86% dei decessi,

Dettagli

la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE

la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE Il ph è l unità di misura dell acidità che va da 0 (acido) a 14 (basico o alcalino). 7 è il valore neutro. Il metodo più facile per avere un

Dettagli

Sani si diventa. Dall infanzia alla maturità, il felice equilibrio tra corpo e mente

Sani si diventa. Dall infanzia alla maturità, il felice equilibrio tra corpo e mente Sani si diventa. Dall infanzia alla maturità, il felice equilibrio tra corpo e mente Mente sana in un corpo sano. Come sempre, la saggezza antica non commette errori: camminare, andare in bicicletta, passeggiare,

Dettagli

Consapevoli e sani. 1. Mantenete il peso corporeo entro valori normali. 2. Fate almeno 30 minuti di movimento al giorno.

Consapevoli e sani. 1. Mantenete il peso corporeo entro valori normali. 2. Fate almeno 30 minuti di movimento al giorno. Dieci suggerimenti della Lega svizzera contro il cancro Consapevoli e sani Un'alimentazione sana e movimento sufficiente possono ridurre il rischio di ammalarsi di cancro. Non è mai troppo tardi per iniziare

Dettagli

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Ho mal di stomaco. Che cosa è la dispepsia

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Ho mal di stomaco. Che cosa è la dispepsia Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10 Ho mal di stomaco Che cosa è la dispepsia INFORMATIVA PER PAZIENTI IS PV ALL 24-0 05/09/2012 INDICE Cos è? 4 Come si riconosce? 5 La dispepsia

Dettagli

L ipertensione arteriosa è una tra le malattie più diffuse nei paesi industrializzati

L ipertensione arteriosa è una tra le malattie più diffuse nei paesi industrializzati ANTIPERTENSIVI (1) L ipertensione arteriosa è una tra le malattie più diffuse nei paesi industrializzati E uno dei maggiori problemi clinici dei tempi moderni. 1. Molte volte chi è iperteso lo scopre occasionalmente

Dettagli

A cosa serve lo iodio?

A cosa serve lo iodio? Iodio e Salute Che cos è lo iodio? Lo iodio, dal greco iodes (violetto), è un elemento (come l ossigeno, l idrogeno, il calcio ecc) diffuso nell ambiente in diverse forme chimiche. Lo iodio presente nelle

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO CENTRALE. Cibo e Salute: Giornata di prevenzione dell Osteoporosi della CRI.

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO CENTRALE. Cibo e Salute: Giornata di prevenzione dell Osteoporosi della CRI. CROCE ROSSA ITALIANA SCHEDA DI APPROFONDIMENTO Il Consigliere del Presidente Nazionale Prof. Giuliano Da Villa Cell. 3355499265 e-mail: ciboesalute@cri.it CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO CENTRALE Cibo e

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

3 prodotti in sinergia per un esclusivo Programma Nutrizionale e di Controllo Peso. dal risultato straordinario!

3 prodotti in sinergia per un esclusivo Programma Nutrizionale e di Controllo Peso. dal risultato straordinario! 3 prodotti in sinergia per un esclusivo Programma Nutrizionale e di Controllo Peso dal risultato straordinario! Pasto Sostitutivo Pasto Sostitutivo al delizioso sapore di cioccolato o vaniglia francese.

Dettagli

Quali sono le malattie reumatiche più importanti?

Quali sono le malattie reumatiche più importanti? Quali sono le malattie reumatiche più importanti? L ARTROSI, una patologia legata alla degenerazione delle cartilagini e del tessuto osseo nelle articolazioni, è la malattia reumatica più frequente. Il

Dettagli

PASTA TOSCANA INTEGRALE con Omega 3

PASTA TOSCANA INTEGRALE con Omega 3 PASTA TOSCANA INTEGRALE con Omega 3 Trafilata al bronzo Negli ultimi anni il mercato della pasta e cambiato, il consumatore sempre piu attento, vuole un prodotto migliore e piu salubre. Pasta Toscana Integrale

Dettagli

Quello che c è da sapere sull alcol

Quello che c è da sapere sull alcol Schede di approfondimento Quello che c è da sapere sull alcol Vi siete mai chiesti cosa accade quando si consumano alcolici, se è proprio vero che le donne sopportano l alcol meno degli uomini, o se un

Dettagli

La principale causa di patologia cardiovascolare è la cardiopatia ischemica.

La principale causa di patologia cardiovascolare è la cardiopatia ischemica. MEDICINA DELLO SPORT LEZIONE 4 CARDIOPATIA ISCHEMICA E DILATATIVA La principale causa di patologia cardiovascolare è la cardiopatia ischemica. ISCHEMIA È un processo generale che può interessare qualsiasi

Dettagli

I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea

I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea Corso di Formazione Mangia Giusto Muoviti con Gusto A.S. 2008-2009 I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea Dietista Dott.ssa Barbara Corradini Dipartimento di Sanità

Dettagli