Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1

2

3

4

5

6

7 Questo Mese SALUTE & BENESSERE 20 Filo diretto con i nostri esperti 22 L agnosia 26 Dizionario medico: artrosi 28 Sesamoidite 30 Palpitazioni minimizzare o preoccuparsi? 34 Le domande da fare a anni 38 Mens sana in corpore sano 40 Musicoterapia falsi e veri professionisti Il monitoraggio pressorio delle 24 ore 46 La spondilolistesi 50 Le podalgie nel basket 52 Cosa rappresentano Babbo Natale e la Befana? SPORT & FITNESS 56 Tra mito e leggenda: allenamento 58 Buon Natale dal Central 62 Il bosu 64 Rubrica: Trekking 66 Freeboxe: la mia fitboxe VARIE 68 Amore: perchè si ripetono sempre gli stessi errori 74 Canis Sapiens 76 Animali: Storie di Natale 78 Il segnale di Clea 80 Impariamo l inglese: gli aggettivi qualificativi 84 Disabilità e famiglia 86 Gioca e vinci: il crucipuzzle 88 Il cartongesso 90 L angolo della poesia da un idea di Daniele Fiorile Periodico di attualità a diffusione gratuita In copertina: Camelia Aguirre di 4 anni - Sorrento fotografata da Umberto Astarita - Sorrento 100% FITNESS MAGAZINE Anno II Numero 12 - Dicembre 2008 Supplem. a IL MAGAZINE (www.ilmagazine.info) Direttore Responsabile: Luigi D Alise (www.luigidalise.it) Direttore Editoriale: Daniele Fiorile Registro della Stampa: Aut. Trib. Torre Annunziata (NA) n. 8 del 15/11/06 Sede legale, Direzione e Redazione: Via S.Nicola Sorrento (NA) P.O. Box 151 Tel.: / Fax: Responsabile commerciale: Alfonso Bruno Pubblicità: 100% Fitness, C.so Italia 254, Sant Agnello (NA) Tel Consulenza editoriale: AGO PRESS (www.agopress.it) Iscrizione R.O.C. Registro degli Operatori di Comunicazione n del 22/10/05 Hanno collaborato: Mariarosaria D Esposito, Monica Ioviero, Erminio Liguori, Aniello Clemente, Rosario Lotito, Giuseppe De Simone, Patrizia Esposito, Antonio Pacilio, Giuliana Apreda, Bruno Vollaro, Ernesto Lupacchio, Enrica Esposito, Gruppo Ulyxes, Salvatore Aiello, Paolo e Vincenzo, Clinica Mediterranea, Giuliano Mazzola, Salvatore Spinelli. Progetto Grafico: Maurizio Manzi - Magica 2000 Tel Meta - Tipografia: W.M.A. Print - C.mare di Stabia - Tel Ago Press - I testi pubblicati sono realizzati dalla redazione o forniti dai collaboratori. Segnalazioni di eventuali testi e foto protetti da copyright e/o diritto d autore, vanno indirizzate alla redazione. La redazione non è responsabile della provenienza, della qualità e del contenuto delle inserzioni pubblicate e neppure per le conseguenze dirette ed indirette che possano derivare dalla non rispondenza di tali dati con la realtà.

8

9 PIU BELLI CON LA ZUCCA Cancella i segni dello smog. Inquinamento e raggi solari favoriscono la comparsa di piccole rughe. Il rimedio? Si chiama betacarotene. Ti dà una mano a restare giovane. In 100g di zucca trovi ben 3954 microgrammi di betacarotene. Questa sostanza, che l organismo trasforma in vitamina A, ha DIFENDI LA SALUTE DEL SENO CON I BROCCOLI. Troppi grassi e troppe proteine animali (lo sai bene) favoriscono i tumori. Stanne alla larga con un pool di sostanze superprotettive. I broccoli figurano al primo posto nell elenco delle verdure anticancerogene. In particolare si ritiene che aiutino a prevenire il tumore del seno, delle ovaie, della cervice uterina, del polmone, dello stomaco e della bocca. Tutto merito degli indoli che, insieme a betacarotene e vitamina C, creerebbero una formidabile barriera protettiva. Altro vantaggio per la salute: i broccoli sono ricchi di potassio, che regola la pressione. NEWS una spiccata azione antiossidante: protegge le cellule (a cominciare da quelle della pelle dove si fissa come uno schermo protettivo) dall aggressione dei radicali liberi: così le mantiene giovani a lungo. Ma ti aiuta a combattere i segni de tempo anche riparando il Dna (la molecola che contiene tutte le nostre informazioni genetiche). CON LE ARANCE COMBATTI I MALANNI DI STAGIONE Lo sostiene la saggezza popolare. E lo conferma la scienza. Con gli agrumi potenzi le tue difese contro virus e batteri. Ti proteggono dall influenza. La vitamina C la conosci bene: migliora le risposte del sistema immunitario (permettendoti di affrontare la brutta stagione), perché stimola gli scambi tra ossigeno e anidride carbonica che avvengono all interno delle cellule e perché favorisce l irrorazione sanguigna dei tessuti. In un arancia di dimensioni medie (peso 150 g) ne trovi ben 75 mg, davvero tanti se pensi che il nostro fabbisogno giornaliero (secondo le tabelle dell Inran) è di 60 mg. TOCCA RAME E RESTI SANO Non serve soltanto a fare pentole e materiali isolanti. Il rame, un metallo presente nei cereali, nelle noci e nel fegato, svolge importanti effetti benefici per il nostro organismo. La sua azione protettiva riguarderebbe soprattutto il cuore. Chi mangia regolarmente cibi contenenti rame, infatti, ha meno probabilità di sviluppare una condizione, chiamata ipertrofia cardiaca, che si verifica quando il muscolo cardiaco si ingrossa a dismisura, di solito per difetti alle valvole o ipertensione arteriosa. Il rame viene spesso prescritto come integratore nei periodi di stanchezza, ma il modo migliore per assimilarlo, dimostra lo studio, è proprio attraverso l alimentazione. > SCOPERTE > SCIENZA > ALIMENTAZIONE > SALUTE > CURIOSITA 100% Fitness Magazine 9

10 NEWS CAROTENOIDI, TANNINI, FLAVONOIDI, CATECHINE COSA FANNO E DOVE LI TROVI. Carotenoidi. Aiutano a riparare il Dna (la molecola che contiene il nostro patrimonio genetico) e impediscono alle sostanze cancerogene di entrare nelle cellule. Li trovi nei vegetali color verde scuro o verde. Tannini. Contrastano i radicali liberi e li trovi nelle lenticchie, nei fagioli, dall occhio, nell uva, nel vino, nel succo di mela. Flavonoidi. Hanno un potere antinfiammatorio, bloccano la formazione (dannosa per la salute) di nuovi vasi sanguigni e l entrata in azione delle sostanze cancerogene. Li trovi nell uva, nei mirtilli, nel cacao, nel vino e nel tè. Catechine. Agiscono come i flavonoidi e li trovi nel tè verde e nel tè nero. Isoflavoni. interferiscono con l azione dannosa degli estrogeni e possono ridurre il rischio di cancro al seno e alle ovaie. Li trovi nei fagioli, nei piselli, nelle arachidi, nel tofu. Terpeni. Proteggono dai radicali liberi, e li trovi negli agrumi. Limonate. Inibisce la crescita delle cellule maligne. Lo trovi nella buccia di limone e arancia. > SCOPERTE > SCIENZA > ALIMENTAZIONE > SALUTE > CURIOSITA A TAVOLA VINCE IL MINIPASTO Italiani buone forchette? Una volta: se 40 anni fa consumavamo 2600 calorie al giorno, oggi siamo infatti scesi a Lo rivela un analisi dell Inran, Istituto nazionale delle ricerche sulla nutrizione e l alimentazione. Eppure, statistiche alla mano, il nostro peso medio sembra dimostrare il contrario. Mangiamo di meno, ma siamo sempre più pigri: facciamo lavori sempre più sedentari, non dobbiamo più difenderci dalle temperature rigide e ci muoviamo sempre in auto. E cambiata anche la qualità del cibo che portiamo in tavola: rispetto agli anni 80 consumiamo il doppio del pesce, e siamo passati da 50 a 95 chili di carne ogni anno (sebbene, a partire dal 2005, la spesa per carne e pesce, frutta e verdura si sia ridotta). Abbiamo capito il valore di una buona colazione e ci concediamo più spesso spuntini a metà mattina e a metà pomeriggio. La soluzione che meglio si adatta al nostro stile di vita è fare pasti meno strutturati, con un piatto unico, facile da digerire e non troppo calorico, che contenga tutti i gruppi di nutrimenti: carboidrati, proteine e grassi. E TEMPO DI MELE Sotto la sua buccia, sciolti nella succosa polpa, albergano molti principi attivi, tutti altamente salutari per l organismo. Con le sue 40 calorie in 100g, la mela ci offre tante sostenza che si prendono cura della nostra salute. A dare colore al frutto sono la clorofilla, i carotenoidi e le antocianine, tutte sostanze ad azione antiossidante che rallentano l invecchiamento e tengono lontane le malattie degenerative. Il profumo e il sapore dipendono invece dalla presenza degli zuccheri semplici, degli acidi organici e di una serie di 250 molecole volatili che cambiano nel processo di maturazione. Gli zuccheri che trovi nella mela sono del tipo semplice: non richiedono digestione e vengono assorbiti immediatamente dal nostro organismo. Uno di questi il fruttosio, è tollerato anche dai diabetici perché non provoca bruschi innalzamenti della glicemia. Cento grammi di mela forniscono 6-8 g di vitamina C, praticamente un decimo dell apporto giornaliero raccomandato ad un adulto. Dunque non farti mai mancare una mela in casa % Fitness Magazine

11

12

13 5 REGOLE PER CONTROLLARE IL COLESTEROLO La Nutrition Foundation of Italy ha stilato alcune regole scono l eliminazione del colesterolo cattivo. di base per combattere la ipercolesterolemia (eccesso di Mangia cereali e legumi. Contengono fibre come colesterolo presente nel sangue) attraverso un alimentazione corrett. Ecco le principali: te nell organismo in quantità di circa grammi al 3. pectine, gomme e betaglucani, che se introdot- Per condire usa l olio. In particolare quello extravergine è il più sano. Per evitare la ipercolestero- Scegli la soia. L integrazione nella dieta di proteine giorno,possono ridurre l eccesso di colesterolo. 1. lemia, infatti, è necessario mangiare pochi grassi. L olio 4. di soia, in parziale sostituzione delle proteine animale, contribuisce a ridurre la colesterolemia. extravergine è ricco di grassi polinsaturi della serie n3, ovvero quelli che non vanno ad aumentare il colesterolo Fai attività fisica. E fondamentale svolgere attività fisica: contribuisce al controllo del peso che, se cattivo. 5. Mangia l aglio. I preparati a base di aglio rendono non è nella norma, è causa di eccesso do colesterolo nel più fluido il sangue, abbassano la pressione e favori- sangue. 2. ANZIANI FELICI SENZA FUMO E ALCOL Studio Usa, vecchiaia in salute per chi ha avuto poco stress. Nonni felici e sani: il loro segreto e non aver mai fumato, aver sempre bevuto poco ed essersi tenuti a larga dallo stress. Uno studio della Portland State University condotto su 2432 anziani, mostra che cio che conta di piu per invecchiare in salute sono i fattori psicosociali, gli stili di vita e le condizioni socioeconomiche: sono invecchiati con una salute florida coloro che non avevano mai fumato, avevano sempre bevuto moderatamente e non avevano avuto stress. NEWS CIBI E SALUTE, I CONSIGLI SALVA CUORE. In occasione del mese dedicato al cuore, i nutrizionisti hanno preparato una guida che raccoglie i suggerimenti utili in fatto di alimentazione per proteggere a lungo la salute di questo organo. Ecco i consigli degli esperti. - Seguire una dieta povera di grassi saturi, di colesterolo (presenti soprattutto negli alimenti di origine animale) e di acidi grassi trans (in molti prodotti confezionati). - Preferire i cereali integrali e consumare con regolarità i legumi: questi cibi sono buone fonti di fibra solubile, in grado di pulire i vasi sanguigni. - Garantirsi un adeguato apporto di calcio e vitamina D, consumando latte e yogurt scremati, formaggi non grassi e pesce in quantità. - Mangiare ogni giorno abbondanti porzioni di frutta e di verdura, alimenti ricchi di vitamine, minerali e altri antiossidanti in grado di proteggere la circolazione. - Includere nella dieta cibi arricchiti di fitosteroli se i livelli di colesterolo sono più alti della media. - Adottate uno stile di vita attivo, muovendosi il più possibile. > SCOPERTE > SCIENZA > ALIMENTAZIONE > SALUTE > CURIOSITA 100% Fitness Magazine 13

14 NEWS DIABETE, STILE VITA MEGLIO DI FARMACI Colpisce nel mondo 230 milioni persone, 3 milioni in Italia Sport e sana alimentazione meglio dei farmaci per prevenire il diabete: lo dicono gli esperti nella Giornata mondiale del diabete. I numeri ci dicono che e legato all obesita, tanto che ormai si parla di diabesita, spiega Michele Carruba, direttore del Centro di ricerca e studio sull obesita dell Universita di Milano. La malattia colpisce nel mondo 230 milioni di persone, 3 milioni in Italia. Preoccupante l aumento dei bambini oversize che nel nostro paese sono il 36%. > SCOPERTE > SCIENZA > ALIMENTAZIONE > SALUTE > CURIOSITA 13 SEGRETI ANTIAGE Dormi al massimo 8 ore. Le statistiche dimostrano 1. che chi dorme più di 8 ore vive meno. Pensa positivo. Gli ottimisti hanno un rischio di infarto ridotto del 50%. 2. Fai più sesso. Fare l amore spesso protegge da infarto e cancro alla prostata. 3. Prenditi un cane. Le persone che hanno animali 4. sono meno stressate. Fai un esame del sangue. Tenere basso il colesterolo riduce il rischio di infarto. 5. Smetti di fumare. Ogni sigaretta fumata, accorcia 6. la vita di 11 minuti. Non ti stressare. Il rischio di infarto è 3 volte più alto nelle persone stressate. 7. MANGIA QUESTO PER UN SUPER CERVELLO Vuoi ringiovanire il tuo cervello di sette anni? Fai il pieno di acido folico. I ricercatori dell Università di Wageningen (Olanda) hanno propinato a un gruppo di volontari 800 mcg (millesimi di milligrammo) della sostanza, tutti i giorni, per 36 mesi. Il risultato? La memoria dei volontari e ringiovanita da 5 a 7 anni, mentre per quanto riguarda velocità di reazione ed elaborazione dell informazioni, gli anni guadagnati sono risultati in media mcg fanno quasi un milligrammo: pochissimo, se ci pensi. Tantissimo se consideri che sono contenuti in 6 etti di cuori di carciofo o di punte di asparago (155 mcg per etto), 9 etti di broccoli (89 mcg/h). Insomma, sembra che in questo caso un integratore sarebbe proprio indispensabile, per garantirti un corpo e un cervello da sballo. CON LA SIESTA NIENTE INFARTO Altro che abitudine oziosa. La pennichella protegge il cuore dall infarto. Uno studio su 24mila volontari, pubblicato sulla rivista Archives of International Medicine, mostra che 10 minuti di riposino abbassano la pressione arteriosa e riducono il rischio cardiovascolare. L importante che sia un abitudine consolidata. Infatti, chi lo fa solo di tanto in tanto va incontro, al risveglio, a un brusco rialzo della pressione arteriosa, pericoloso per l infarto. Prendi un integratore. Gli antiossidanti rallentano 8. il processo di invecchiamento. Fai molto sport. L attività fisica fa bene al cuore e 9. migliora l umore. Ridi più spesso. La risata migliora la circolazione 10. e riduce lo stress negativo. perdi il peso in eccesso. Chi mantiene il peso 11. forma è protetto da diabete e cancro. Datti una calmata. Lo stress indebolisce il sistema immunitario e fa ammalare di più. 12. Meditaci sopra. Pregare o meditare riposa più un buon sonno ristoratore % Fitness Magazine

15

16 UNA RISPOSTA AD OGNI DOMANDA MANGIARE LA FRUTTA A FINE PASTO DISTURBA LA DIGESTIONE? Se non si hanno particolari problemi di stomaco e difficoltà digestive, la frutta può essere tranquillamente mangiata alla fine del pasto. Anzi, la vitamina C in essa contenuta facilita l assorbimento del ferro presente negli alimenti ingeriti. Tra i frutti più indicati per concludere il pasto ci sono la mela e l ananas fresco perché facilitano la digestione. Naturalmente, se il pasto è stato particolarmente abbondante è comunque sconsigliato aggiungere anche la frutta perché quest ultima dovrebbe permanere a lungo nello stomaco e finirebbe per fermentare e affaticare la digestione. PERCHE A CHI HA SEMPRE FAME SI USA DIRE CHE HA IL VERME SOLITARIO? Il verme solitario o tenia è un parassita che vive nell intestino degli animali e dell uomo, all interno del quale può crescere fino a raggiungere lunghezze di sette-otto metri. La persona che viene colpita dal parassita all inizio tende ad avere molta fame, ma nonostante l ingestione di grandi quantità di cibo, non ingrassa. Da qui, l abitudine di chiedere a chi mangia in modo spropositato se ha il verme solitario. COME MAI GLI ADOLESCENTI HANNO SPESSO I BRUFOLI? Nei follicoli, dai quali sbucano i peli, può ccumularsi un eccesso di sebo, una sostanza grassa che serve a proteggere e a mantenere elastica la cute. Questo accumulo di sebo, mescolandosi alle cellule morte della pelle, può creare una specie di tappo, che preme e infiamma le pareti del follicolo dando origine al brufolo. Durante l adolescenza si ha un notevole incremento della quantità di ormoni circolanti nell organismo e della produttività di sebo da parte delle ghiandole sebacee. Da qui, la comparsa della tipica acne giovanile, che affligge moltissimi giovani dopo i anni. LE BEVANDE ACIDE, TIPO COLA O ARANCIATA, DANNEGGIANO I DENTI? Gli alimenti e le bevande acide, come l aranciata e la gazzosa, tendono a indebolire temporaneamente lo smalto dei denti. Il loro utilizzo costante può causare un usura dello stato che ricopre il dente, che così è più esposto all attacco dei batteri e al rischio di carie. Un accortezza è quella di attendere qualche ora dopo aver bevuto o mangiato alimenti acidi prima di lavarsi i denti: lo smalto, trovandosi momentaneamente indebolito, potrebbe risentire maggiormente dello sfregamento con lo spazzolino % Fitness Magazine

17

18 PERCHE CHI HA PROBLEMI DI PRESSIONE ALTA DEVE ASSUMERE DIURETICI? A chi soffre di ipertensione il medico può prescrivere i diuretici, medicinali in grado di aumentare la diuresi incrementando così l eliminazione dei liquidi dal corpo. In questo modo, si riduce anche il volume di sangue circolante, di conseguenza, cala anche la pressione sanguigna esercitata sui vasi. Naturalmente si tratta solo di un tipo di approccio di cura tra quelli disponibili e la scelta deve essere stabilita dallo specialista, in base al caso di ogni singola persona. 18 E MEGLIO MANGIARE LE MELE CON O SENZA LA BUCCIA? E meglio con, perché la buccia contiene una percentuale significativa dei flavonoidi presenti nel frutto. Queste sostanze hanno un elevato potere antiossidante e sono quindi utili per proteggere le cellule dell aggressione dei radicali liberi. Lavarla bene. Unico neo della buccia potrebbero essere gli eventuali residui di antiparassitari o di altre sostanze chimiche. Il problema, però non si pone per le mele che vengono da coltivazioni biologiche e, anche negli altri casi, un lavaggio accurato permette di eliminare le sostanze nocive. 100% Fitness Magazine PER QUALE RAGIONE VIENE LA FORFORA? Normalmente, il ricambio delle cellule epiteliali del cuoio capelluto avviene senza dare segni visibili: le cellule vecchie si staccano e lasciano spazio a quelle nuove. In alcune persone, invece la desquamazione avviene con più rapidità e le scaglie bianche e secche delle cellule morte si accumulano alla base del capello, cadendo visibilmente: ecco quindi la forfora. A causarla possono essere vari fattori, come un momentaneo periodo di stress, una disfunzione delle ghiandole sebacee (responsabili della produzione di grasso) la dermatite seborroica (disturbo conico della pelle, caratterizzato dalla formazione di squame spesso con prurito), uno squilibrio ormonale che provoca un aumento delle secrezioni sebacee o una predisposizione. PERCHE I CAPELLI NON BISOGNA LAVARLI CON ACQUA MOLTO CALDA? Lavare i capelli a temperature molto alte li rende opachi e spenti. Il caldo infatti tende a fare aprire le lamelle che ricoprono la guaina, cioè la parte più esterna del capello. Le squame sollevate, tra l altro con il passare del tempo, possono rendere il capello poroso e permeabile all acqua, indebolendolo ulteriormente. E meglio usare l acqua tiepida (tra i 35 e 36 gradi) e completare il lavaggio con un risciacquo con acqua fredda. Così i capelli acquistano brillantezza. Meglio se per l ultimo risciacquo si usa acqua oligominerale con un po d aceto: l acqua del rubinetto, carica di calcare, può rendere opaca la chioma, l aceto contribuisce a chiudere le lamelle. E VERO CHE LA SAUNA FA DIMAGRIRE? Fare la sauna può dare sensazione di benessere perché rilassa i muscoli e la mente migliora l aspetto della pelle, perché facilita l eliminazione delle tossine. Non serve, invece, a dimagrire. I chili persi subito dopo una sauna altro non sono che la perdita di liquidi per il bagno di vapore. In breve tempo, l organismo provvede a riacquistare l acqua persa e la bilancia torna a segnare il peso di prima. PERCHE C E CHI MANGIA MOLTO E ACCUMULA I GRASSI, E CHI NON HA PROBLEMI A MANGIARE CIBO IN ECCESSO? In un individuo sano l accumulo dei grassi indica che le abitudini alimentari hanno portato al superamento del proprio fabbisogno energetico. Per calcolare il metabolismo individuale si considerano tre fattori: innanzitutto il metabolismo basale, il consumo energetico del proprio organismo a riposo, e dunque l energia necessaria per le funzioni vitali. In secondo luogo la termogenesi indotta dalla dieta, cioè l energia spesa per la digestione e l assimilazione dei cibi. Infine, il consumo metabolico dovuto alle attività quotidiane e sportive. Se la somma calorica di questi tra fattori non supera quella degli alimenti ingeriti, s ingrassa. PERCHE IL SANGUE E DI COLORE ROSSO? Il colore del sangue viene conferito dall emoglobina, proteina contenuta nei globuli rossi che consente a queste cellule di trasportare l ossigeno. In realtà, il colore del sangue non è sempre uguale: è rosso scarlatto nelle arterie e rosso scuro nelle vene. Queste variazioni dipendono dall emoglobina: questa molecola, nel suo viaggio di andata dai polmoni ala periferia del corpo (quando scorre nelle arterie) lega a sé l ossigeno e lo trasporta a tutto il corpo, mentre nel suo viaggio di ritorno (quando scorre nelle vene) si combina con il biossido di carbonio. Quando l emoglobina si combina con l ossigeno, provoca una reazione chimica che dà origine al rosso-sangue, quando si lega al biossido di carbonio diventa marrone scuro (attraverso la cute appare bluastro).

19

20

21

22 Salute & Benessere L agnosia di Mariarosaria D Esposito Logopedista U na lesione cerebrale può determinare un enorme varietà di quadri clinici ed avere esiti estremamente diversi tra loro. Di non frequentissimo riscontro, ma di estremo interesse, in pazienti afasici, è l agnosia, disturbo legato all identificazione ed al riconoscimento di oggetti o forme mediante gli organi di senso. Vista, udito e tatto, pur essendo perfettamente integri, non costituiscono più vie accessibili per il paziente agnosico, affinché avvenga l identificazione dell oggetto. Nei soggetti sani uno stimolo viene elaborato e riconosciuto in quanto confrontato con le rappresentazioni interne che ciascuno possiede, ossia con immagini astratte, sufficienti per riconoscere l oggetto, anche se mai visto prima. Se, ad esempio, lo stimolo è rappresentato da un innovativo e particolare modello di telefono, mai visto prima, il soggetto non avrà difficoltà a riconoscerlo come tale e a correlarlo a tutte le sue possibili rappresentazioni (evoca, cioè, il nome, la forma scritta della parola TELEFO- NO, il ricordo tattile ecc.). Il paziente agnosico, invece, non è più in grado di riconoscere l oggetto attraverso: - il tatto: agnosia tattile - l udito: agnosia uditiva - la vista: agnosia ottica o visiva Non si parla di agnosia per il gusto e l olfatto ma rispettivamente di ageusia e anosmia. L agnosia tattile determina un deficit caratterizzato dall incapacità del paziente di identificare l oggetto attraverso la palpazione. Si manifesta alla mano controlaterale all emisfero cerebrale danneggiato: il paziente, quindi, non riconosce l oggetto quando lo tocca con una mano; con l altra lo identifica. L agnosia uditiva è rappresentata dall incapacità di riconoscere gli oggetti attraverso il rumore che questi producono, nonostante il paziente non abbia problemi di udito. L agnosia ottica è caratterizzata dall incapacità di riconoscere l oggetto o l immagine attraverso la vista. Messo di fronte ad un telefono, ad esempio, il paziente non è in grado di denominarlo e riconoscerlo; non riesce, cioè, a mettere in relazione lo stimolo (telefono) alla sua rappresentazione interna % Fitness Magazine

23

24 Salute & Benessere LOGOPEDIA Forme: il paziente non riconosce i simboli (ad esempio i segnali stradali) Il paziente affetto da agnosia visiva, può avere difficoltà nel riconoscimento di: Colori (acromatopsia): il paziente non riesce più a vedere la realtà circostante colorata e riferisce di vedere il mondo grigio. - spazio (amnesia topografica): il paziente riferisce di non orientarsi più in strade che conosce o nella sua casa - volti (prosopoagnosia): detta anche cecità per i volti, è caratterizzata dall incapacità del soggetto di riconoscere i volti. Il paziente riferisce di non distinguere più i familiari, gli amici o la propria immagine allo specchio e di vedere tutte visi uguali. Talvolta il soggetto risulta incapace di percepire la tridimensionalità dei volti: infatti, il riconoscimento di un viso si basa sulla percezione dei chiaro-scuri, delle protuberanze e degli avvallamenti. Si arriva alla diagnosi di agnosia attraverso la somministrazione di specifici test che ne consentono anche la definizione della gravità. L intervento terapeutico sarà diversificato in relazione al tipo di deficit. P.S.: siete riusciti ad identificare simboli, volti e colori? % Fitness Magazine

25

26 IL DIZIONARIO MEDICO DI 100% FITNESS ARTROSI DEFINIZIONE L artrosi è una malattia diffusa dell età adulta, caratterizzata dall usura progressiva delle cartilagini articolari. DISTRIBUZIONE Può colpire tutte le articolazioni. Non tratta solo un tessuto, ma tutte le componenti articolari: osso, cartilagine,menischi, legamenti, nervi, muscoli, liquido sinoviale di lubrificazione... CAUSE Non esiste un unica causa. Varie situazioni possono determinare questa complessa malattia. E più corretto parlare di fattori di rischio. CARATTERISTICHE La tipica lesione dell artrosi è l usura della cartilagine articolare, che nel tempo tende a d assottigliarsi. DURATA L artrosi tende ad aggravarsi naturalmente. E necessario curarla per ridurre il dolore ed impedire le eventuali complicanze, fra cui le fratture spontanee. DISTRIBUZIONE PER ETÀ E SESSO La malattia in genere non si manifesta prima dei anni. Fino a 55 anni non c è distinzione fra i due sessi; dopo, nell uomo prevale l artrosi dell anca, nella donna quella del ginocchio e della mano. FORME Le differenti forme di artrosi prendono il nome soprattutto dalla loro localizzazione: * Artrosi del ginocchio: gonartrosi. * Artrosi dell anca: coxartrosi. * Artrosi del collo: cervicartrosi. * Artrosi della regione lombare: lombartrosi. FATTORI PREDISPONENTI: 1. Età. 2. Sesso 3. Razza 4. Fattori genetici: esiste una certa familiarità 5. Traumi articolari importanti: portano ad artrosi le lesioni a carico dei menischi e dei legamenti del ginocchio. 6. Stress ripetuti, in particolare professionali: l artrosi della caviglia è più frequente nei ballerini, quella delle mani nei pugili. 7. Obesità e altre malattie metaboliche. 8. Precedenti malattie articolari. SINTOMI Il dolore articolare, dovunque esso si verifichi, è un dolore profondo, che aumenta con l impegno dell articolazione usurata e diminuisce con il riposo. Nelle fasi più avanzate della malattia, si fa continuo e persistente. Nei casi più gravi può essere anche notturno e interferire con l autonomia della persona. La rigidità delle articolazioni può essere presente soprattutto al mattino. ESAMI DA EFFETTUARE * Radiografia dell articolazione che duole. Solo in pochissimi, gravi casi si effettuerà quella dello scheletro completo. * La tomografia computerizzata (TC) e la risonanza magnetica nucleare (Rmn) sono ottimi per studiare meglio le lesioni artrosiche. * Non esistono esami del sangue specifici, ma possono essere considerati con attenzione la ves, l emocromo, la calcemia, la fosforemia, la proteina c reattiva e l esame delle urine % Fitness Magazine

27

28 Salute & Benessere PODOLOGIA Sesamoidite di Monica Ioviero Podologa I sesamoidi sono due piccole ossa collocate sotto la testa del primo metatarso. Essi servono da inserzione per i muscoli della porzione interna del piede e ne trasmettono la potenza alla falange per mezzo del legamento falango-sesamoideo, che costituisce un rinforzo della capsula articolare. La sesamoidite può essere da sovraccarico o traumatica. La prima si manifesta generalmente in donne che, o a causa della loro professione (ad esempio, le ballerine) o perché sono solite indossare scarpe dal tacco molto alto, sovraccaricano il supporto gleno-sesamoideo; la seconda si verifica anche per una caduta dall alto sulla punta dei piedi (trauma diretto) o per una repentina flessione dorsale del primo dito (trauma indireto). La lesione si manifesta con dolore a livello del primo metatarso sulla faccia plantare; in questo punto si può palpare, infatti, una tumefazione corrispondente ad una borsite; nelle forme più gravi può appparire un iperccheratosi che frequentemente può dar luogo ad un ulcera. Il sesamoide più colpito è quello mediale. Perché il laterale è protetto dal primo e secondo metatarso. La diagnosi è affidata essenzialmente alla radiologia tradizionale, perché, è di buona norma in tutte le patologie del piede, far fare al paziente una radiografia comparata di entrambi i piedi. Nella sesamoidite senza lesione ossea, è sufficiente lo scarico della zona colpita, mentre nei casi resistenti alla terapia conservativa, sarà necessaria l asportazione del sesamoide % Fitness Magazine

29

30 30 Salute & Benessere CARDIOLOGIA Palpitazioni minimizzare o preoccuparsi?? 100% Fitness Magazine di Erminio Liguori Cardiologo - Endocrinologo I PARTE L e c.d. palpitazioni sono un fenomeno comunissimo che interessa in modo più o meno insistente ambo i sessi (con prevalenza di quello femminile), in tutte le fasce di età, ma apparentemente più nell età lavorativa che in quella pensionistica. Già la notevolissima diffusione evidenzia come, accanto a forme sicuramente pericolose, piuttosto rare, e ad altre addirittura potenzialmente letali - rarissime-, la stragrande maggioranza sia composta da innocue extrasistoli o addirittura da semplici accellerazioni del normale battito cardiaco, che non rivestono alcun reale pericolo e che però contribuiscono in maniera significativa ad indurre atti medici, prescrizioni di esami e finanche terapie per lo più a maggior rischio per gli effetti collaterali delle innocue extrasistoli che pretendono di curare. In altre parole le aritmie sono un capitolo composito dove accanto a forme assai insidiose ci sono tantissime situazioni del tutto innocue o abbastanza tranquille da essere affrontate senza patemi. Naturalmente per la composizione laica del pubblico che mi legge non darò a questo articolo alcuna parvenza di sistematicità delle numerosissime aritmie che possono verificarsi, ma mi limiterò a ricordare le forme più frequenti, la loro importanza, le possibili cause e l eventuale da farsi. Prima di procedere, va detto che la stessa aritmia, se si sviluppa in un cuore sano piuttosto che in un cuore affetto da qualche importante patologia, può avere un diverso destino e una diversa rilevanza: in altre parole, ad esempio una comune aritmia quale la Tachicardia nodale da rientro (che può manifestarsi con frequenze superiori a 150 bpm), assume una diversa importanza in ragione della sua durata e se si manifesta in un cuore sano (generalmente ben tollerata o con lievi sintomi), o in una Cardiopatia dilatativa con importante riduzione della funzione sistolica (cioè della capacità di espellere il sangue dal V.Sx nell Aorta alla Circolazione generale): non di rado in simili circostanze si verifica rapidamente uno scompenso cardiaco e/o un Edema Polmonare. Stesso discorso per una aritmia frequente come la Fibrillazione atriale che però, comunque provocata e in qualunque situazione stia il cuore che la genera, va trattata in modo aggressivo ed efficace per la sua pericolosità a distanza, cioè per la sua tendenza a favorire, con i movimenti scoordinati degli atri e delle orecchiette (che sono due cappucci situati sugli atri), il formarsi in dette cavita di trombi, cioè minuscoli grumi di sangue, che, veicolati dalla circolazione generale, possono raggiungere qualunque bersaglio e principalmente arti e cervello, con conseguenze spesso devastanti; ma anche qua, a parte l incidenza di tromboembolia che è una complicanza tardiva (cioè dopo diverse ore o giorni dall insorgenza), vale lo stesso discorso di prima: diversa è la gravità dei sintomi se la F.A. si manifesta in un cuore strutturalmente sano o in un cuore già minato da importanti patologie. Pertanto è chiaro che la preoccupazione di un paziente con cuore strutturalmente sano, colpito da una di queste aritmie, non può essere paragonata a quella di una cardiopatico avanzato che si trovi a fronteggiare questa ulteriore emergenza. Ma, attenzione!!! Esistono aritmie maligne, speso fatali, che colpiscono soggetti giovani in appa-rente benessere o addirittura atleti nel pieno della loro attività e la repentina brutalità dell esito finale lascia tutti sgomenti ed interdetti per l apparente imprevedibilità di quanto accaduto.

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. Controlla il peso e mantieniti sempre attivo Il peso corporeo Il nostro peso corporeo rappresenta l'espressione tangibile del bilancio energetico

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

50 domande e risposte sul tema ipertensione arteriosa

50 domande e risposte sul tema ipertensione arteriosa 50 domande e risposte sul tema ipertensione arteriosa Gruppi di N Domanda Risposta argomenti Sintomi 1. Ho 52 anni e sono iperteso. Ultimamente vedo meno bene e l ottico mi ha prescritto degli occhiali.

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE!

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! Perché si inizia a fumare Tutti sanno che fumare fa male. Eppure, milioni di persone nel mondo accendono, in ogni istante, una sigaretta! Non se ne conoscono

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage da Norda una Novità nel Mondo del Beverage Benessere da Bere una Carica di Energia Prima in Italia, Norda lancia sul mercato, una Linea INNOVATIVA di Bevande Funzionali che è già un Grande Successo negli

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza Fatti sull eroina L eroina è una droga che induce in breve tempo una grave forma di dipendenza. L assuefazione veloce allo stupefacente fa sì che colui che ne dipende abbia bisogno di quantità sempre più

Dettagli

Effetti dell incendio sull uomo

Effetti dell incendio sull uomo Effetti dell incendio sull uomo ANOSSIA (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell aria) AZIONE TOSSICA DEI FUMI RIDUZIONE DELLA VISIBILITÀ AZIONE TERMICA Essi sono determinati dai prodotti della

Dettagli

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo?

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo? www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Alcol: ma quanto

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie La nefropatia cronica Una guida per i pazienti e le famiglie Iniziativa NKF-KDOQI (Kidney Disease Outcomes Quality Initiative) della National Kidney Foundation L'iniziativa Kidney Disease Outcomes Quality

Dettagli

SISTEMA CIRCOLATORIO. Permette, attraverso il sangue, il trasporto di O 2. , sostanze nutritizie ed ormoni ai tessuti e la rimozione di CO 2

SISTEMA CIRCOLATORIO. Permette, attraverso il sangue, il trasporto di O 2. , sostanze nutritizie ed ormoni ai tessuti e la rimozione di CO 2 SISTEMA CIRCOLATORIO Permette, attraverso il sangue, il trasporto di O 2, sostanze nutritizie ed ormoni ai tessuti e la rimozione di CO 2 e cataboliti, per mantenere costante la composizione del liquido

Dettagli

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16 Diabete di tipo 2 ed Obesità Serie N.16 Guida per il paziente Livello: facile Diabete di tipo 2 ed Obesità - Serie 16 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera,

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

12.200 i nuovi casi di tumore al pancreas ogni anno in Italia

12.200 i nuovi casi di tumore al pancreas ogni anno in Italia Come prevenire il tumore del pancreas insieme contro il cancro Il pancreas e il tumore Il pancreas è un organo dalla forma simile a quella di una pera o di una lingua, situato in profondità nella cavità

Dettagli

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae Benessere olistico del viso 100% natura sulla pelle 100% trattamento olistico 100% benessere del viso La natura restituisce......cio che il tempo sottrae BiO-REVITAL il Benessere Olistico del Viso La Natura

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol?

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol? alcol Qual è la dimensione del problema? L alcol è una sostanza tossica per la quale non è possibile identificare livelli di consumo sicuri, anche a causa delle differenze individuali legate al metabolismo

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio -

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio - nutrizione & composizione corporea fisioterapia & recupero funzionale medicina d alta quota piani di allenamento articoli, studi, ricerche dal mondo della Nutrizione, delle Terapie Fisiche, delle Neuroscienze

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

LA MOBILITÀ ARTICOLARE

LA MOBILITÀ ARTICOLARE LA MOBILITÀ ARTICOLARE DEFINIZIONE La mobilità articolare (detta anche flessibilità o scioltezza articolare) è la capacità di eseguire, nel rispetto dei limiti fisiologicamente imposti dalle articolazioni,

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

Cos e` la Psicosi da Depressione?

Cos e` la Psicosi da Depressione? Italian Cos e` la Psicosi da Depressione? (What is a depressive disorder?) Cos e` la psicosi depressiva? La parola depressione viene di solito usata per decrivere lo stato di tristezza di cui noi tutti

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli