JIFILE - INTRODUZIONE ALL UTILIZZO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "JIFILE - INTRODUZIONE ALL UTILIZZO"

Transcript

1 JIFILE - INTRODUZIONE ALL UTILIZZO Settembre 2011 JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 1

2 SOMMARIO Sommario...2 Introduzione a JiFile...3 Obiettivi...3 Argomenti trattati...3 Glossario dei termini...3 Conoscere JiFile...4 Cos è JiFile...4 Perché JiFile...4 I formati supportati...4 Come utilizzare JiFile...5 Installare JiFile...5 Configurare JiFile...6 Requisiti...13 La sezione Filesystem...14 Indicizzazione automatica...15 Indicizzazione manuale...16 L indice di JiFile...18 Report dell indice...18 Elenco dei documenti indicizzati...19 Utilizzare il plugin di JiFile...21 Riferimenti On-line...22 JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 2

3 INTRODUZIONE A JIFILE Questo documento è rivolto agli utilizzatori di JiFile. In questo documento imparerai ad installare ed utilizzare JiFile. OBIETTIVI Dopo aver terminato questo documento avrai imparato a: Installare JiFile. Utilizzare JiFile. ARGOMENTI TRATTATI In questo documento, verranno trattai i seguenti argomenti: Conoscere JiFile Come utilizzare JiFile GLOSSARIO DEI TERMINI IFile: frame work script per il recupero e l indicizzazione dei contenuti di un file. CMS: Content Management System - sistema per la gestione dei contenuti. Lucene: API gratuita ed open source per il reperimento di informazioni inizialmente implementata in Java da Doug Cutting. È supportata dall'apache Software Foundation ed è resa disponibile con l'apache License. Lucene è stata successivamente reimplementata in Perl, C#, C++, Python, Ruby e PHP. Lucene Document: Un documento nella nomenclatura di Lucene non è altro che un insieme di Fields (campi) da indicizzare. PHP: Hypertext Preprocessor - linguaggio completo di scripting, flessibile e versatile, che può girare su qualsiasi server Web e su qualsiasi sistema operativo (Windows o Unix/Linux, ma anche Mac, AS/400, Novell, OS/2 e altri); consente di interagire con tipi diversi di database (MySql, PostgreSql, Sql Server, Oracle, SyBase, Access e altri). Zend Framework: insieme di librerie scritte in PHP 5 rilasciate dalla Zend. XML: extensible Markup Language - metalinguaggio di markup, ovvero un linguaggio marcatore. XSD: XML Schema Definition - linguaggio di descrizione del contenuto di un file XML. JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 3

4 CONOSCERE JIFILE Cos è JiFile Perché JiFile I formati supportati COS È JIFILE JiFile è una componente per Joomla (compatibile Joomla!1.5.x e Joomla! 1.6/1.7), e nasce dall esigenza di avere uno strumento integrato in Joomla che permetta l indicizzazione dei contenuti testuali di un documento (DOC, PDF, EXCEL ) e la ricerca all interno degli stessi. JiFile si basa su IFile (http://sourceforge.net/projects/indexfile/) framework OpenSource basato sulla Zend Search Lucene. JiFile presenta una semplice interfaccia a livello amministrativo che ne permette una grande facilità d uso. PERCHÉ JIFILE Ad oggi Joomla non ha un proprio motore di indicizzazione e gestione documentale. JiFile risolve il problema dell indicizzazione valorizzando di molto le vostre applicazioni. Con JiFile è possibile recuperare i contenuti da una vasta quantità di documenti e indicizzarlo. Questo vi permetterà di ricercare, installando il plugin di JiFile, oltre che all interno degli articoli di Joomla, anche all interno dei vostri documenti. I FORMATI SUPPORTATI JiFile nella versione 1.0 incorpora il frame work IFile nella versione 1.1 che supporta per il recupero dei contenuti e l indicizzazione una vasta quantità di formati: Rich Text Format (.rtf) Moving Picture Expert Group-1/2 Audio Layer 3 (.mp3) Joint Photographic Experts Group (.jpg -.jpeg) Microsoft Word (.doc) Microsoft Word (.docx) Microsoft Excel (.xls) Microsoft Excel (.xlsx) Microsoft PowerPoint (.pptx) OpenOffice.org Writer (.odt) OpenOffice.org Calc (.ods) Adobe Portable Document Format (.pdf) File di testo (.txt) Web page (.htm -.html) JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 4

5 COME UTILIZZARE JIFILE Installare JiFile Configurare JiFile Requisiti La sezione Filesystem L indice di JiFile Utilizzare il plugin di JiFile INSTALLARE JIFILE Per installare JiFile basta scaricare la componente ed i plugin dal sito e seguire il processo di installazione automatica delle estensioni di joomla (http://docs.joomla.org/installing_an_extension) Se il processo di installazione della componente e del plugin e andato a buon fine il sistema riporterà le seguenti schermate. Figura 1 Installazione JiFile Ora nella vostra lista delle componenti sarà presente la nuova componente JiFile. Figura 2 Installazione avvenuta con successo JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 5

6 Il sistema potrebbe dare un errore nello spostare la libreria IFile sotto la cartella libraries di joomla. In caso questo avvenga verificare che si abbiamo i permessi di scrittura sulla cartella. E possibile inserire manualmente nella cartella libreries la libreria IFile presente nel pacchetto di installazione o recuperandola da Provando ad accedere alla componente, in caso la libreria IFile dovesse mancare il sistema avvisa son un messaggio. Figura 2 Mancanza della libreria IFile CONFIGURARE JIFILE JiFile definisce due tipi di configurazione. Una si riferisce alla configurazione della libreria IFile, e l altra è la configurazione della componente. Configurazione IFile Accedendo la prima volta alla componente verrete reindirizzati alla configurazione della libreria IFile. Terminata la configurazione e salvato, è possibile ritornare e modificare la configurazione accedendo dall icona Config. Questa è la parte più importante per l utilizzo corretto della componente. Una configurazione errata potrebbe provocarvi problemi nel processo di indicizzazione. Pertanto questo è il capito più importante e andrebbe letto con molta attenzione. JiFile permette mediante una interfaccia grafica la configurazione del file XML senza dover intervenire manualmente sul file. In caso si voglia configurare il file manualmente è possibile farlo modificando il file XML IFileConfig.xml presente nella cartella libreries/ifile/config validato da un XSD IFileConfig.xsd che si trova nella stessa cartella. Per maggiori informazioni sulla struttura e la configurazione del file XML si rimanda alla documentazione ufficiale di IFile, nella sezione Configurare IFile ( ). JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 6

7 Figura 1 Configurazione della libreria IFile Di seguito verranno descritti tutti gli elementi della configurazione. Root-application [obbligatorio] Definisce il path della root dell applicazione. Questo è molto utile da utilizzare in caso si debba spostare l'applicazione in ambienti diversi, permettendo così di avere path relativi dei file indicizzati. Il sistema verifica che il path inserito esista e sia corretto nell ambiente in cui si sta eseguendo il processo di indicizzazione, altrimenti viene presentato in messaggio di errore. Va ricordato che non va inserito l ultimo separatore di delimitazione. Timelimit [opzionale] Definisce il tempo massimo di esecuzione del processo di indicizzazione del singolo documento. Il campo accetta solo valori interi positivi. Se non valorizzato, il time-limit è quello configurato nel php.ini. Il valore minimo inseribile è di 180 secondi. Memorylimit [opzionale] Definisce la memoria massima che lo script può allocare durante l esecuzione del processo di indicizzazione del singolo documento. Il campo accetta solo valori interi positivi. Se non valorizzato, il memory-limit è quello configurato nel php.ini. Duplicate [opzionale] Definisce la possibilità di avere documenti duplicati all'interno dell'indice. Se valorizzato a zero (0) o non presente, il sistema verifica che il contenuto del documento da indicizzare non sia già presente nell'indice. Altrimenti se valorizzato a uno (1) il sistema non effettua la verifica di esistenza del documento all'interno dell'indice. La verifica viene fatta sul contenuto del documento. Parametri permessi: JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 7

8 0 1 Encoding [opzionale] Definisce il tipo di charset encoding in cui è stato scritto il documento. Di fatto la combinazione di questo campo con il tipo di Analyzer (descritto più avanti)definiscono il processo di conversione dei dati per una corretta indicizzazione. Ad oggi il charset encoding definito in fase di configurazione viene utilizzato non solo per l indicizzazione del contenuto del documento ma per tutti i campi da indicizzare. Se non valorizzato il sistema cerca di recuperare autonomamente il tipo di encoding di ogni campo. I tipi di charset configurabili sono: UTF-8 ASCII ISO ISO CP1256 Windows-1252 Un tipo di encoding errato potrebbe provocare una indicizzazione incompleta o non corretta dei campi da indicizzare. Va fatta molta attenzione al tipo di encoding che viene settato in funzione del tipo di Analyzer utilizzato. Per le esperienze avute, in caso non si abbia una vera conoscenza del tipo di encoding del documento (ovvero nella maggior parte dei casi), conviene non configurare il campo. Di fatto nel caso si utilizzi un Analyzer di tipo UTF-8 e si hanno file codificati in UTF-8 non andrebbe configurato l encoding dato che le librerie di Zend Lucene tenterebbero di forzare la codifica e pertanto si potrebbe avere, soprattutto per caratteri speciali (con un numero di byte maggiore di uno), una alterazione dei caratteri. In altri casi il processo di tokenizzazione dei termini potrebbe non andare a buon fine e ritornare un insieme vuoto, pertanto se il sistema presenta una eccezione che il contenuto del documento non è stato tokenizzato verificate anche l encoding utilizzato. Analyzer [opzionale] JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 8

9 Serve alla gestione del tipo di analizzatore del testo da indicizzare. Il tipo di analyzer serve per la gestione dei documenti sia in fase di indicizzazione che in fase di ricerca Se si configura un tipo di analyzer per indicizzare un documento e si cambia successivamente, durante la ricerca, i risultati potrebbero essere diversi da quelli attesi. Di fatto un analyzer dovrebbe essere sempre lo stesso per l indice. Se non valorizzato il sistema definisce automaticamente come analyzer: Utf8_CaseInsensitive I tipi di analizzatori sono: Text TextNum Text_CaseInsensitive TextNum_CaseInsensitive Utf8 Utf8Num Utf8_CaseInsensitive Utf8Num_CaseInsensitive Custom-default Per quest ultimo, custom-default, il sistema presenta due nuovi campi che permettono di definire un tipo di analizzatore del testo personalizzato. Figura 2 Configurazione Analyzer Custom-default Ovvero è possibile definire delle proprie classi per analizzare e tokenizzare il JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 9

10 testo. Di fatto andranno definiti il path assoluto ove risiede lo script PHP contenente la classe definita nel campo class. Campo Descrizione Esempio Path Percorso assoluto dello script PHP che contiene la classe definita nel campo class / var/www/html/app/analyzer/stan dardanalyzer/analyzer/standar Class Nome della classe da richiamare che estende la Zend_Search_Lucene_Anal ysis_analyzer d/english.php StandardAnalyzer_Analyzer_Sta ndard_english Un esempio di analizzatore personalizzato è presente al sito: Per maggiori dettagli sul tipo di analyzer più appropriato alle proprie esigenze si rimanda al sito della Zend Framework: Filtri [opzionale] Servono per la gestione del processo di tokenizzazione definendo i filtri sui termini tokenizzati. I filtri servono per la gestione dei documenti sia in fase di indicizzazione che in fase di ricerca. Se si configurano dei filtri per indicizzare un documento e se ne configurano altri per la ricerca, i risultati potrebbero essere diversi da quelli attesi. Di fatto i filtri dovrebbero essere sempre gli stessi per l indice. E possibile non definire nessun tipo di filtro. I filtri disponibili sono di tre tipi: stop-words short-words custom-fields stop-words [opzionale] Definisce il file per l eliminazione delle parole (termini tokenizzati) all interno del testo da indicizzare. JiFile Introduzione all utilizzo versione

11 Il campo richiede il percorso assoluto del file delle stop-words. Il file deve contenere tutte le parole separate da un ritorno a capo. Esempio: /var/www/html/app/mystopwords.txt short-words [opzionale] Definisce il limite minimo di caratteri del singolo termine. Pertanto settando un limite minimo di 3 caratteri per termine, il sistema non indicizzerà e non considererà nei processi di ricerca tutte quelle parole di due caratteri (come ad esempio: io, tu, li, il, ). Il sistema permette di definire un limite minimo che va da 2 (due) a 4 (quattro) caratteri. E possibile estendere il limite andando a definire nuovi limiti minimi nel file XSD. custom-fields [opzionale] Definisce la gestione di eventuali filtri personalizzati. E permesso integrare più di un filtro. Figura 3 Configurazione Filtri Custom Ovvero è possibile definire delle proprie classi per tokenizzare il testo. Il tag necessita del path assoluto ove risiede lo script PHP contenente la classe definita nel campo class. Campo Descrizione Esempio path Percorso assoluto dello script PHP che contiene la classe definita nel campo class / var/www/html/app/analyzer/standar danalyzer/analyzer/tokenfilter/e nglishstemmer.php JiFile Introduzione all utilizzo versione

12 class Nome della classe da richiamare che estende la Zend_Search_Lucene _Analysis_TokenFilter StandardAnalyzer_Analysis_TokenF ilter_englishstemmer Un esempio di analizzatore personalizzato è presente al sito: Configurazione preferenze Dopo la configurazione della libreria IFile sarà necessario configurare le Preferenze della componente. Di fatto il sistema evidenzia nella schermata principale della componente Report IFile che vanno configurati il Filesystem e l indice. Per fare questa basterà cliccare sull icona Preferenze a destra della schermata e inserire i seguenti campi: Figura 1 Report IFile Figura 2 Configurazione preferenze Default file path [obbligatorio] Definisce il path a partire dalla directory in cui è stato installato joomla della cartella in cui sono presenti i documenti, da creare manualmente. Questo permette, entrando nella sezione file system, di visualizzare la lista dei documenti e quindi selezionare i documenti che dovranno essere indicizzati. JiFile Introduzione all utilizzo versione

13 E possibile modificare più volte questo campo in funzione del numero di cartelle presenti a sistema dove sono presenti documenti da indicizzare. Di default il sistema presenta la cartella nella root di joomla ifile Index path [obbligatorio] Definisce il path a partire dalla directory in cui è stato installato joomla della cartella dove verrà creato l indice. Di default il sistema presenta la cartella nella root di joomla ifile_index La cartella non deve esistere. Il sistema provvedà a crearla automaticamente al salvataggio delle preference e a gestire l indice. E importante verificare che la root dove si vuole creare la cartella degli indici deve permettere la scrittura e la lettura al suo interno, altrimenti il sistema presenterà un messaggio di errore durante il processo di indicizzazione dei file. Ignore file [opzionale] Definisce la lista, separata da virgole, delle estensioni dei file che non devono essere visualizzati nella sezione file system. REQUISITI JiFile necessita di determinate librerie e funzionalità per poter funzionare correttamente. Per questo è presente nella schermata principale un Report check system che verifica se il sistema presenta i requisiti minimi per il corretto funzionamento della componente. In caso una delle librerie o funzionalità non dovrebbero essere installate, contattare l azienda di hosting e chiedere se è possibile installare le librerie o le funzionalità mancanti. In caso si è possessori del sistema, il report check da i riferimenti internet sulle varie componenti. JiFile Introduzione all utilizzo versione

14 Figura 1 Report check system LA SEZIONE FILESYSTEM Accedendo alla sezione Filesystem, JiFile presenterà la lista dei file presenti nella cartella configurata nelle Preferenze a meno dei file definiti nel campo Ignore file. La sezione: 1. presenta il percorso della cartella su cui si sta lavorando. 2. permette di accedere ad eventuali sotto directory presenti all interno della cartella configurata nella Preference. 3. permette di filtrare i documenti sia per estensione che per nome del file. 4. verifica se i file presenti nella cartella sono già stati indicizzati. 5. presenta le azioni sull elenco JiFile Introduzione all utilizzo versione

15 Figura 1 Sezione Filesystem Di seguito una descrizione delle icone della sezione: Image Descrizione Icona Cliccabile: Permette di indicizzare manualmente il file File non ancora indicizzato File indicizzato Elimina la cache di JiFile. Aggiorna l elenco dei file. Questo può tornare utile se carica mediante FPT un file sul server. Cliccando sull icona, il sistema aggiorna automaticamente l elenco dei file presenti nella cartella. Manda in esecuzione il processo di indicizzazione automatica per i file selezionati dall elenco. Ritorna al pannello di controllo. Manda alla sezione dell indice. Va ricordato che il contenuto dei file indicizzati, non sarà possibile, ne visualizzarlo ne recuperarlo dall indice. INDICIZZAZIONE AUTOMATICA L indicizzazione automatica dei file è semplicissima, basta selezionare i file da indicizzare dalla lista e cliccare sull icona Indicizza. JiFile Introduzione all utilizzo versione

16 L indicizzazione automatica, non permette di integrare Field (campi) aggiuntivi a quelli standard. JiFile presenterà la schermata di esecuzione del processo di indicizzazione dei file selezionati. In caso si dovesse verificare un errore nel processo di indicizzazione, il sistema avviserà con un messaggio di errore della mancata indicizzazione del file. Cliccando sul tasto Annulla tutto il sistema termina l indicizzazione del file in corso e annulla il processo di indicizzazione dei successivi file. Figura 2 Indicizzazione automatica INDICIZZAZIONE MANUALE La componente permette anche di indicizzare i file manualmente. Questo meccanismo permette di indicizzare eventuali file che hanno restituito errori nel processo di indicizzazione automatica. JiFile Introduzione all utilizzo versione

17 Figura 3 Indicizzazione manuale Cliccando sull icona Indicizzazione manuale verrà presentata la schermata di indicizzazione manuale. Questa presenta tutti i campi (fields) che verranno indicizzati. La componente proverà a recuperare eventuali campi (fields) automaticamente, permettendo la modifica degli stessi. L indicizzazione manuale permette anche di integrare campi aggiuntivi personalizzati. Va ricordato che non sarà possibile inserire campi con le seguenti etichette: key name extensionfile path introtext class Cliccando sul pulsante Aggiungi campo il sistema presenta la finestra di inserimento dell etichetta del campo: JiFile Introduzione all utilizzo versione

18 Figura 4 Inserimento di un campo personalizzato Cliccando su Aggiungi il campo verrà integrato nella sezione dell indicizzazione manuale e pertanto ora sarà possibile compilarlo con i dati che si desiderano. Figura 5 Compilazione del campo personalizzato L INDICE DI JIFILE Dopo aver indicizzato i propri file, la componente permette di visualizzare i risultato dell indicizzazione accedendo alla sezione cliccando sull icona Indice. La sezione è suddivisa in due parti: Report dell indice Elenco dei documenti indicizzati Di seguito una descrizione delle icone della sezione: Image Descrizione Elimina la cache dei filtri di ricerca impostati. Ottimizza l indice. Questo serve quando sono stati cancellati molti documenti. Cancella i documenti indicizzati, selezionati dall elenco. Ritorna al pannello di controllo. Manda alla sezione del fileystem. REPORT DELL INDICE Questa parte della sezione presenta un rapporto riassuntivo sul numero dei documenti indicizzati. JiFile Introduzione all utilizzo versione

19 Figura 1 Report dell indice Numero di file inseriti: E il numero dei documenti che sono stati indicizzati a sistema Numero di file indicizzati: E il numero dei documenti che sono stati indicizzati e non cancellati Numero di file cancellati (logicamente): E il numero dei documenti cancellati. Questi rimangono nell indice fino a quando l indice non viene ottimizzato, ma non sarà più possibile effettuare ricerche su di essi. Ottimizzazione: Ottimizza l indice cancellando fisicamente i documenti cancellati. ELENCO DEI DOCUMENTI INDICIZZATI Questa parte della sezione presenta l elenco dei documenti indicizzati permettendo la ricerca all interno dell indice. Figura 2 Elenco dei documenti indicizzati Di seguito una breve descrizione dei campi dell elenco: ID: Identificativo univoco interno dell indice. Questo campo viene generato automaticamente dal processo di indicizzazione e potrebbe cambiare in caso di indicizzazioni successive di nuovi documenti, cancellazioni e ottimizzazioni. Nome: Nome del documento indicizzato. Chiave: Chiave univoca identificativa del contenuto del documento. Questa viene creata in funzione del contenuto del documento, pertanto due JiFile Introduzione all utilizzo versione

20 documenti non dovrebbero avere la stessa chiave a meno che non si sia configurata la possibilità di indicizzare più volte lo stesso documento. Classe: Definisce la componente che ha eseguito l indicizzazione. Se non si utilizzano altri meccanismi per indicizzare i documenti sullo stesso indice, questa presenterà sempre la dicitura jifile. Dettaglio: Permette di accedere al dettaglio dei campi indicizzati per il singolo documento cliccando sull icona +. Il dettaglio presenterà tutti i campi a meno del contenuto del documento che non viene storicizzato. Figura 3 Dettaglio dei documenti Come già descritto è possibile effettuare anche ricerche all interno dell indice utilizzando i Filtri. Sarà possibile ricercare all interno dell intero indice o per un campo specifico. Effettuando una ricerca, verranno riportati i documenti che presentano la parola ricercata ordinati per lo Score della parola nel documento. JiFile Introduzione all utilizzo versione

21 Figura 4 Risultato di una ricerca Per motivi di performance, le ricerche vengono salvate con un processo di cache, pertanto per effettuare una nuova ricerca bisognerà utilizzare il pulsante Resetta. Per eliminare la cahce basterà cliccare sul pulsante Cancella cache. UTILIZZARE IL PLUGIN DI JIFILE JiFile mette a disposizione un Plugin di tipo Search. Questo se attivato permette di ricercare, nella sezione ricerca del portale, all interno dell indice. Figura 1 Ricerca Il plugin, ritorna il file che presenta la parola ricercata. Cliccando sul nome del file sarà possibile effettuare il download dello stesso. JiFile Introduzione all utilizzo versione

22 RIFERIMENTI ON-LINE JiFile Introduzione all utilizzo versione

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo & Web CMS v1.5.0 beta (build 260) Sommario Museo&Web CMS... 1 SOMMARIO... 2 PREMESSE... 3 I PASSI PER INSTALLARE MUSEO&WEB

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Compilazione con WinEdt

Compilazione con WinEdt Luciano Battaia Sommario Guida rapida ed elementare ai diversi modi di compilazione di un file L A TEX, usando WinEdt, con alcune indicazioni di base sui formati immagine supportati. Gli output standard

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Specifiche tecnico-funzionali per comunicazione e conservazione dati da parte dei Sistemi Controllo Accessi. INDICE

Specifiche tecnico-funzionali per comunicazione e conservazione dati da parte dei Sistemi Controllo Accessi. INDICE Specifiche tecnico-funzionali per comunicazione e conservazione dati da parte dei Sistemi Controllo Accessi. INDICE 1.1 CARATTERISTICHE DEL SUPPORTO IMMODIFICABILE E SUO FILE-SYSTEM... 2 1.2 SICUREZZA

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

ThemixInfo Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori. Manuale d uso. themix Italia srl

ThemixInfo Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori. Manuale d uso. themix Italia srl Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori Manuale d uso Versione 08/07/2014 themix Italia srl tel. 06 35420034 fax 06 35420150 email info@themix.it LOGIN All avvio il

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma Indirizzo: Via dell'automobilismo, 109 00142 Roma (RM) Sito Web : http://www.andreasacca.com Telefono: 3776855061 Email : sacca.andrea@gmail.com PEC : andrea.sacca@pec.ording.roma.it Ing. Andrea Saccà

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

QuestBase. Crea, gestisci, analizza questionari, test, esami e sondaggi. Guida introduttiva

QuestBase. Crea, gestisci, analizza questionari, test, esami e sondaggi. Guida introduttiva QuestBase Crea, gestisci, analizza questionari, test, esami e sondaggi Guida introduttiva Hai poco tempo a disposizione? Allora leggi soltanto i capitoli evidenziati in giallo, sono il tuo bignami! Stai

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma 1 Il Momento Legislativo Istruzioni stampa Messaggi e Ricevute relative

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

La Valutazione Euristica

La Valutazione Euristica 1/38 E un metodo ispettivo di tipo discount effettuato da esperti di usabilità. Consiste nel valutare se una serie di principi di buona progettazione sono stati applicati correttamente. Si basa sull uso

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia

Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia Informazioni generali Questo manuale fornisce informazioni e istruzioni per l ascolto e la creazione

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e non contiene il certificato di autenticazione: è necessario

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Sommersi dalle informazioni?

Sommersi dalle informazioni? Sommersi dalle informazioni? Centro Dir. Colleoni Viale Colleoni, 1 Pal. Taurus 1 20041 Agrate Brianza (MI) T: +39 039 5966 039 F: +39 039 5966 040 www.tecnosphera.it DOCUMENT MANAGEMENT GESTIONE DOCUMENTALE

Dettagli