JIFILE - INTRODUZIONE ALL UTILIZZO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "JIFILE - INTRODUZIONE ALL UTILIZZO"

Transcript

1 JIFILE - INTRODUZIONE ALL UTILIZZO Settembre 2011 JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 1

2 SOMMARIO Sommario...2 Introduzione a JiFile...3 Obiettivi...3 Argomenti trattati...3 Glossario dei termini...3 Conoscere JiFile...4 Cos è JiFile...4 Perché JiFile...4 I formati supportati...4 Come utilizzare JiFile...5 Installare JiFile...5 Configurare JiFile...6 Requisiti...13 La sezione Filesystem...14 Indicizzazione automatica...15 Indicizzazione manuale...16 L indice di JiFile...18 Report dell indice...18 Elenco dei documenti indicizzati...19 Utilizzare il plugin di JiFile...21 Riferimenti On-line...22 JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 2

3 INTRODUZIONE A JIFILE Questo documento è rivolto agli utilizzatori di JiFile. In questo documento imparerai ad installare ed utilizzare JiFile. OBIETTIVI Dopo aver terminato questo documento avrai imparato a: Installare JiFile. Utilizzare JiFile. ARGOMENTI TRATTATI In questo documento, verranno trattai i seguenti argomenti: Conoscere JiFile Come utilizzare JiFile GLOSSARIO DEI TERMINI IFile: frame work script per il recupero e l indicizzazione dei contenuti di un file. CMS: Content Management System - sistema per la gestione dei contenuti. Lucene: API gratuita ed open source per il reperimento di informazioni inizialmente implementata in Java da Doug Cutting. È supportata dall'apache Software Foundation ed è resa disponibile con l'apache License. Lucene è stata successivamente reimplementata in Perl, C#, C++, Python, Ruby e PHP. Lucene Document: Un documento nella nomenclatura di Lucene non è altro che un insieme di Fields (campi) da indicizzare. PHP: Hypertext Preprocessor - linguaggio completo di scripting, flessibile e versatile, che può girare su qualsiasi server Web e su qualsiasi sistema operativo (Windows o Unix/Linux, ma anche Mac, AS/400, Novell, OS/2 e altri); consente di interagire con tipi diversi di database (MySql, PostgreSql, Sql Server, Oracle, SyBase, Access e altri). Zend Framework: insieme di librerie scritte in PHP 5 rilasciate dalla Zend. XML: extensible Markup Language - metalinguaggio di markup, ovvero un linguaggio marcatore. XSD: XML Schema Definition - linguaggio di descrizione del contenuto di un file XML. JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 3

4 CONOSCERE JIFILE Cos è JiFile Perché JiFile I formati supportati COS È JIFILE JiFile è una componente per Joomla (compatibile Joomla!1.5.x e Joomla! 1.6/1.7), e nasce dall esigenza di avere uno strumento integrato in Joomla che permetta l indicizzazione dei contenuti testuali di un documento (DOC, PDF, EXCEL ) e la ricerca all interno degli stessi. JiFile si basa su IFile (http://sourceforge.net/projects/indexfile/) framework OpenSource basato sulla Zend Search Lucene. JiFile presenta una semplice interfaccia a livello amministrativo che ne permette una grande facilità d uso. PERCHÉ JIFILE Ad oggi Joomla non ha un proprio motore di indicizzazione e gestione documentale. JiFile risolve il problema dell indicizzazione valorizzando di molto le vostre applicazioni. Con JiFile è possibile recuperare i contenuti da una vasta quantità di documenti e indicizzarlo. Questo vi permetterà di ricercare, installando il plugin di JiFile, oltre che all interno degli articoli di Joomla, anche all interno dei vostri documenti. I FORMATI SUPPORTATI JiFile nella versione 1.0 incorpora il frame work IFile nella versione 1.1 che supporta per il recupero dei contenuti e l indicizzazione una vasta quantità di formati: Rich Text Format (.rtf) Moving Picture Expert Group-1/2 Audio Layer 3 (.mp3) Joint Photographic Experts Group (.jpg -.jpeg) Microsoft Word (.doc) Microsoft Word (.docx) Microsoft Excel (.xls) Microsoft Excel (.xlsx) Microsoft PowerPoint (.pptx) OpenOffice.org Writer (.odt) OpenOffice.org Calc (.ods) Adobe Portable Document Format (.pdf) File di testo (.txt) Web page (.htm -.html) JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 4

5 COME UTILIZZARE JIFILE Installare JiFile Configurare JiFile Requisiti La sezione Filesystem L indice di JiFile Utilizzare il plugin di JiFile INSTALLARE JIFILE Per installare JiFile basta scaricare la componente ed i plugin dal sito e seguire il processo di installazione automatica delle estensioni di joomla (http://docs.joomla.org/installing_an_extension) Se il processo di installazione della componente e del plugin e andato a buon fine il sistema riporterà le seguenti schermate. Figura 1 Installazione JiFile Ora nella vostra lista delle componenti sarà presente la nuova componente JiFile. Figura 2 Installazione avvenuta con successo JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 5

6 Il sistema potrebbe dare un errore nello spostare la libreria IFile sotto la cartella libraries di joomla. In caso questo avvenga verificare che si abbiamo i permessi di scrittura sulla cartella. E possibile inserire manualmente nella cartella libreries la libreria IFile presente nel pacchetto di installazione o recuperandola da Provando ad accedere alla componente, in caso la libreria IFile dovesse mancare il sistema avvisa son un messaggio. Figura 2 Mancanza della libreria IFile CONFIGURARE JIFILE JiFile definisce due tipi di configurazione. Una si riferisce alla configurazione della libreria IFile, e l altra è la configurazione della componente. Configurazione IFile Accedendo la prima volta alla componente verrete reindirizzati alla configurazione della libreria IFile. Terminata la configurazione e salvato, è possibile ritornare e modificare la configurazione accedendo dall icona Config. Questa è la parte più importante per l utilizzo corretto della componente. Una configurazione errata potrebbe provocarvi problemi nel processo di indicizzazione. Pertanto questo è il capito più importante e andrebbe letto con molta attenzione. JiFile permette mediante una interfaccia grafica la configurazione del file XML senza dover intervenire manualmente sul file. In caso si voglia configurare il file manualmente è possibile farlo modificando il file XML IFileConfig.xml presente nella cartella libreries/ifile/config validato da un XSD IFileConfig.xsd che si trova nella stessa cartella. Per maggiori informazioni sulla struttura e la configurazione del file XML si rimanda alla documentazione ufficiale di IFile, nella sezione Configurare IFile ( ). JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 6

7 Figura 1 Configurazione della libreria IFile Di seguito verranno descritti tutti gli elementi della configurazione. Root-application [obbligatorio] Definisce il path della root dell applicazione. Questo è molto utile da utilizzare in caso si debba spostare l'applicazione in ambienti diversi, permettendo così di avere path relativi dei file indicizzati. Il sistema verifica che il path inserito esista e sia corretto nell ambiente in cui si sta eseguendo il processo di indicizzazione, altrimenti viene presentato in messaggio di errore. Va ricordato che non va inserito l ultimo separatore di delimitazione. Timelimit [opzionale] Definisce il tempo massimo di esecuzione del processo di indicizzazione del singolo documento. Il campo accetta solo valori interi positivi. Se non valorizzato, il time-limit è quello configurato nel php.ini. Il valore minimo inseribile è di 180 secondi. Memorylimit [opzionale] Definisce la memoria massima che lo script può allocare durante l esecuzione del processo di indicizzazione del singolo documento. Il campo accetta solo valori interi positivi. Se non valorizzato, il memory-limit è quello configurato nel php.ini. Duplicate [opzionale] Definisce la possibilità di avere documenti duplicati all'interno dell'indice. Se valorizzato a zero (0) o non presente, il sistema verifica che il contenuto del documento da indicizzare non sia già presente nell'indice. Altrimenti se valorizzato a uno (1) il sistema non effettua la verifica di esistenza del documento all'interno dell'indice. La verifica viene fatta sul contenuto del documento. Parametri permessi: JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 7

8 0 1 Encoding [opzionale] Definisce il tipo di charset encoding in cui è stato scritto il documento. Di fatto la combinazione di questo campo con il tipo di Analyzer (descritto più avanti)definiscono il processo di conversione dei dati per una corretta indicizzazione. Ad oggi il charset encoding definito in fase di configurazione viene utilizzato non solo per l indicizzazione del contenuto del documento ma per tutti i campi da indicizzare. Se non valorizzato il sistema cerca di recuperare autonomamente il tipo di encoding di ogni campo. I tipi di charset configurabili sono: UTF-8 ASCII ISO ISO CP1256 Windows-1252 Un tipo di encoding errato potrebbe provocare una indicizzazione incompleta o non corretta dei campi da indicizzare. Va fatta molta attenzione al tipo di encoding che viene settato in funzione del tipo di Analyzer utilizzato. Per le esperienze avute, in caso non si abbia una vera conoscenza del tipo di encoding del documento (ovvero nella maggior parte dei casi), conviene non configurare il campo. Di fatto nel caso si utilizzi un Analyzer di tipo UTF-8 e si hanno file codificati in UTF-8 non andrebbe configurato l encoding dato che le librerie di Zend Lucene tenterebbero di forzare la codifica e pertanto si potrebbe avere, soprattutto per caratteri speciali (con un numero di byte maggiore di uno), una alterazione dei caratteri. In altri casi il processo di tokenizzazione dei termini potrebbe non andare a buon fine e ritornare un insieme vuoto, pertanto se il sistema presenta una eccezione che il contenuto del documento non è stato tokenizzato verificate anche l encoding utilizzato. Analyzer [opzionale] JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 8

9 Serve alla gestione del tipo di analizzatore del testo da indicizzare. Il tipo di analyzer serve per la gestione dei documenti sia in fase di indicizzazione che in fase di ricerca Se si configura un tipo di analyzer per indicizzare un documento e si cambia successivamente, durante la ricerca, i risultati potrebbero essere diversi da quelli attesi. Di fatto un analyzer dovrebbe essere sempre lo stesso per l indice. Se non valorizzato il sistema definisce automaticamente come analyzer: Utf8_CaseInsensitive I tipi di analizzatori sono: Text TextNum Text_CaseInsensitive TextNum_CaseInsensitive Utf8 Utf8Num Utf8_CaseInsensitive Utf8Num_CaseInsensitive Custom-default Per quest ultimo, custom-default, il sistema presenta due nuovi campi che permettono di definire un tipo di analizzatore del testo personalizzato. Figura 2 Configurazione Analyzer Custom-default Ovvero è possibile definire delle proprie classi per analizzare e tokenizzare il JiFile Introduzione all utilizzo versione 1.0 9

10 testo. Di fatto andranno definiti il path assoluto ove risiede lo script PHP contenente la classe definita nel campo class. Campo Descrizione Esempio Path Percorso assoluto dello script PHP che contiene la classe definita nel campo class / var/www/html/app/analyzer/stan dardanalyzer/analyzer/standar Class Nome della classe da richiamare che estende la Zend_Search_Lucene_Anal ysis_analyzer d/english.php StandardAnalyzer_Analyzer_Sta ndard_english Un esempio di analizzatore personalizzato è presente al sito: Per maggiori dettagli sul tipo di analyzer più appropriato alle proprie esigenze si rimanda al sito della Zend Framework: Filtri [opzionale] Servono per la gestione del processo di tokenizzazione definendo i filtri sui termini tokenizzati. I filtri servono per la gestione dei documenti sia in fase di indicizzazione che in fase di ricerca. Se si configurano dei filtri per indicizzare un documento e se ne configurano altri per la ricerca, i risultati potrebbero essere diversi da quelli attesi. Di fatto i filtri dovrebbero essere sempre gli stessi per l indice. E possibile non definire nessun tipo di filtro. I filtri disponibili sono di tre tipi: stop-words short-words custom-fields stop-words [opzionale] Definisce il file per l eliminazione delle parole (termini tokenizzati) all interno del testo da indicizzare. JiFile Introduzione all utilizzo versione

11 Il campo richiede il percorso assoluto del file delle stop-words. Il file deve contenere tutte le parole separate da un ritorno a capo. Esempio: /var/www/html/app/mystopwords.txt short-words [opzionale] Definisce il limite minimo di caratteri del singolo termine. Pertanto settando un limite minimo di 3 caratteri per termine, il sistema non indicizzerà e non considererà nei processi di ricerca tutte quelle parole di due caratteri (come ad esempio: io, tu, li, il, ). Il sistema permette di definire un limite minimo che va da 2 (due) a 4 (quattro) caratteri. E possibile estendere il limite andando a definire nuovi limiti minimi nel file XSD. custom-fields [opzionale] Definisce la gestione di eventuali filtri personalizzati. E permesso integrare più di un filtro. Figura 3 Configurazione Filtri Custom Ovvero è possibile definire delle proprie classi per tokenizzare il testo. Il tag necessita del path assoluto ove risiede lo script PHP contenente la classe definita nel campo class. Campo Descrizione Esempio path Percorso assoluto dello script PHP che contiene la classe definita nel campo class / var/www/html/app/analyzer/standar danalyzer/analyzer/tokenfilter/e nglishstemmer.php JiFile Introduzione all utilizzo versione

12 class Nome della classe da richiamare che estende la Zend_Search_Lucene _Analysis_TokenFilter StandardAnalyzer_Analysis_TokenF ilter_englishstemmer Un esempio di analizzatore personalizzato è presente al sito: Configurazione preferenze Dopo la configurazione della libreria IFile sarà necessario configurare le Preferenze della componente. Di fatto il sistema evidenzia nella schermata principale della componente Report IFile che vanno configurati il Filesystem e l indice. Per fare questa basterà cliccare sull icona Preferenze a destra della schermata e inserire i seguenti campi: Figura 1 Report IFile Figura 2 Configurazione preferenze Default file path [obbligatorio] Definisce il path a partire dalla directory in cui è stato installato joomla della cartella in cui sono presenti i documenti, da creare manualmente. Questo permette, entrando nella sezione file system, di visualizzare la lista dei documenti e quindi selezionare i documenti che dovranno essere indicizzati. JiFile Introduzione all utilizzo versione

13 E possibile modificare più volte questo campo in funzione del numero di cartelle presenti a sistema dove sono presenti documenti da indicizzare. Di default il sistema presenta la cartella nella root di joomla ifile Index path [obbligatorio] Definisce il path a partire dalla directory in cui è stato installato joomla della cartella dove verrà creato l indice. Di default il sistema presenta la cartella nella root di joomla ifile_index La cartella non deve esistere. Il sistema provvedà a crearla automaticamente al salvataggio delle preference e a gestire l indice. E importante verificare che la root dove si vuole creare la cartella degli indici deve permettere la scrittura e la lettura al suo interno, altrimenti il sistema presenterà un messaggio di errore durante il processo di indicizzazione dei file. Ignore file [opzionale] Definisce la lista, separata da virgole, delle estensioni dei file che non devono essere visualizzati nella sezione file system. REQUISITI JiFile necessita di determinate librerie e funzionalità per poter funzionare correttamente. Per questo è presente nella schermata principale un Report check system che verifica se il sistema presenta i requisiti minimi per il corretto funzionamento della componente. In caso una delle librerie o funzionalità non dovrebbero essere installate, contattare l azienda di hosting e chiedere se è possibile installare le librerie o le funzionalità mancanti. In caso si è possessori del sistema, il report check da i riferimenti internet sulle varie componenti. JiFile Introduzione all utilizzo versione

14 Figura 1 Report check system LA SEZIONE FILESYSTEM Accedendo alla sezione Filesystem, JiFile presenterà la lista dei file presenti nella cartella configurata nelle Preferenze a meno dei file definiti nel campo Ignore file. La sezione: 1. presenta il percorso della cartella su cui si sta lavorando. 2. permette di accedere ad eventuali sotto directory presenti all interno della cartella configurata nella Preference. 3. permette di filtrare i documenti sia per estensione che per nome del file. 4. verifica se i file presenti nella cartella sono già stati indicizzati. 5. presenta le azioni sull elenco JiFile Introduzione all utilizzo versione

15 Figura 1 Sezione Filesystem Di seguito una descrizione delle icone della sezione: Image Descrizione Icona Cliccabile: Permette di indicizzare manualmente il file File non ancora indicizzato File indicizzato Elimina la cache di JiFile. Aggiorna l elenco dei file. Questo può tornare utile se carica mediante FPT un file sul server. Cliccando sull icona, il sistema aggiorna automaticamente l elenco dei file presenti nella cartella. Manda in esecuzione il processo di indicizzazione automatica per i file selezionati dall elenco. Ritorna al pannello di controllo. Manda alla sezione dell indice. Va ricordato che il contenuto dei file indicizzati, non sarà possibile, ne visualizzarlo ne recuperarlo dall indice. INDICIZZAZIONE AUTOMATICA L indicizzazione automatica dei file è semplicissima, basta selezionare i file da indicizzare dalla lista e cliccare sull icona Indicizza. JiFile Introduzione all utilizzo versione

16 L indicizzazione automatica, non permette di integrare Field (campi) aggiuntivi a quelli standard. JiFile presenterà la schermata di esecuzione del processo di indicizzazione dei file selezionati. In caso si dovesse verificare un errore nel processo di indicizzazione, il sistema avviserà con un messaggio di errore della mancata indicizzazione del file. Cliccando sul tasto Annulla tutto il sistema termina l indicizzazione del file in corso e annulla il processo di indicizzazione dei successivi file. Figura 2 Indicizzazione automatica INDICIZZAZIONE MANUALE La componente permette anche di indicizzare i file manualmente. Questo meccanismo permette di indicizzare eventuali file che hanno restituito errori nel processo di indicizzazione automatica. JiFile Introduzione all utilizzo versione

17 Figura 3 Indicizzazione manuale Cliccando sull icona Indicizzazione manuale verrà presentata la schermata di indicizzazione manuale. Questa presenta tutti i campi (fields) che verranno indicizzati. La componente proverà a recuperare eventuali campi (fields) automaticamente, permettendo la modifica degli stessi. L indicizzazione manuale permette anche di integrare campi aggiuntivi personalizzati. Va ricordato che non sarà possibile inserire campi con le seguenti etichette: key name extensionfile path introtext class Cliccando sul pulsante Aggiungi campo il sistema presenta la finestra di inserimento dell etichetta del campo: JiFile Introduzione all utilizzo versione

18 Figura 4 Inserimento di un campo personalizzato Cliccando su Aggiungi il campo verrà integrato nella sezione dell indicizzazione manuale e pertanto ora sarà possibile compilarlo con i dati che si desiderano. Figura 5 Compilazione del campo personalizzato L INDICE DI JIFILE Dopo aver indicizzato i propri file, la componente permette di visualizzare i risultato dell indicizzazione accedendo alla sezione cliccando sull icona Indice. La sezione è suddivisa in due parti: Report dell indice Elenco dei documenti indicizzati Di seguito una descrizione delle icone della sezione: Image Descrizione Elimina la cache dei filtri di ricerca impostati. Ottimizza l indice. Questo serve quando sono stati cancellati molti documenti. Cancella i documenti indicizzati, selezionati dall elenco. Ritorna al pannello di controllo. Manda alla sezione del fileystem. REPORT DELL INDICE Questa parte della sezione presenta un rapporto riassuntivo sul numero dei documenti indicizzati. JiFile Introduzione all utilizzo versione

19 Figura 1 Report dell indice Numero di file inseriti: E il numero dei documenti che sono stati indicizzati a sistema Numero di file indicizzati: E il numero dei documenti che sono stati indicizzati e non cancellati Numero di file cancellati (logicamente): E il numero dei documenti cancellati. Questi rimangono nell indice fino a quando l indice non viene ottimizzato, ma non sarà più possibile effettuare ricerche su di essi. Ottimizzazione: Ottimizza l indice cancellando fisicamente i documenti cancellati. ELENCO DEI DOCUMENTI INDICIZZATI Questa parte della sezione presenta l elenco dei documenti indicizzati permettendo la ricerca all interno dell indice. Figura 2 Elenco dei documenti indicizzati Di seguito una breve descrizione dei campi dell elenco: ID: Identificativo univoco interno dell indice. Questo campo viene generato automaticamente dal processo di indicizzazione e potrebbe cambiare in caso di indicizzazioni successive di nuovi documenti, cancellazioni e ottimizzazioni. Nome: Nome del documento indicizzato. Chiave: Chiave univoca identificativa del contenuto del documento. Questa viene creata in funzione del contenuto del documento, pertanto due JiFile Introduzione all utilizzo versione

20 documenti non dovrebbero avere la stessa chiave a meno che non si sia configurata la possibilità di indicizzare più volte lo stesso documento. Classe: Definisce la componente che ha eseguito l indicizzazione. Se non si utilizzano altri meccanismi per indicizzare i documenti sullo stesso indice, questa presenterà sempre la dicitura jifile. Dettaglio: Permette di accedere al dettaglio dei campi indicizzati per il singolo documento cliccando sull icona +. Il dettaglio presenterà tutti i campi a meno del contenuto del documento che non viene storicizzato. Figura 3 Dettaglio dei documenti Come già descritto è possibile effettuare anche ricerche all interno dell indice utilizzando i Filtri. Sarà possibile ricercare all interno dell intero indice o per un campo specifico. Effettuando una ricerca, verranno riportati i documenti che presentano la parola ricercata ordinati per lo Score della parola nel documento. JiFile Introduzione all utilizzo versione

21 Figura 4 Risultato di una ricerca Per motivi di performance, le ricerche vengono salvate con un processo di cache, pertanto per effettuare una nuova ricerca bisognerà utilizzare il pulsante Resetta. Per eliminare la cahce basterà cliccare sul pulsante Cancella cache. UTILIZZARE IL PLUGIN DI JIFILE JiFile mette a disposizione un Plugin di tipo Search. Questo se attivato permette di ricercare, nella sezione ricerca del portale, all interno dell indice. Figura 1 Ricerca Il plugin, ritorna il file che presenta la parola ricercata. Cliccando sul nome del file sarà possibile effettuare il download dello stesso. JiFile Introduzione all utilizzo versione

22 RIFERIMENTI ON-LINE JiFile Introduzione all utilizzo versione

IFILE - INTRODUZIONE ALL UTILIZZO

IFILE - INTRODUZIONE ALL UTILIZZO IFILE - INTRODUZIONE ALL UTILIZZO Gennaio 2012 IFile Introduzione all utilizzo versione 1.1.2 1 SOMMARIO Introduzione a IFile... 5 Obiettivi... 5 Argomenti trattati... 5 Glossario dei termini... 5 Conoscere

Dettagli

IFILE - INTRODUZIONE ALL UTILIZZO

IFILE - INTRODUZIONE ALL UTILIZZO IFILE - INTRODUZIONE ALL UTILIZZO Agosto 2013 by isapp.it IFile Introduzione all utilizzo versione 1.2 - http://www.isapp.it 1 SOMMARIO Introduzione a IFile... 5 Obiettivi... 5 Argomenti trattati... 5

Dettagli

v. 1.0-7-11-2007 Mistral ArchiWeb 2.0 Manuale utente

v. 1.0-7-11-2007 Mistral ArchiWeb 2.0 Manuale utente v. 1.0-7-11-2007 Mistral ArchiWeb 2.0 Manuale utente Sommario 1. INTRODUZIONE...3 2. DESCRIZIONE FUNZIONALITÀ...3 2.1. LOGIN...3 2.2. SCHEDA ARCHIVIO...3 2.3. GESTIONE ARCHIVI...4 2.3.1 Creazione nuovo

Dettagli

P03_S50AT01_Manuale Fax2Mail Rev 02 del 11/04/2013. Manuale Fax2Mail-Guida all uso

P03_S50AT01_Manuale Fax2Mail Rev 02 del 11/04/2013. Manuale Fax2Mail-Guida all uso -Guida all uso PREMESSA La soluzione Fax2Mail di TWT è un servizio che permette di inviare e ricevere fax via email, attraverso l associazione di un indirizzo di posta elettronica e un numero di fax. Esistono

Dettagli

IFILE - INTRODUZIONE ALL UTILIZZO

IFILE - INTRODUZIONE ALL UTILIZZO IFILE - INTRODUZIONE ALL UTILIZZO Settembre 2012 www.isapp.it 1 SOMMARIO Introduzione a IFile... 5 Obiettivi... 5 Argomenti trattati... 5 Glossario dei termini... 5 Conoscere IFile... 7 Cos è IFile...

Dettagli

Manuale Fax2Mail Guida all uso. Operativo

Manuale Fax2Mail Guida all uso. Operativo Guida all uso Operativo PREMESSA La soluzione Fax2Mail di TWT è un servizio che permette di inviare e ricevere fax via email, attraverso l associazione di un indirizzo di posta elettronica e un numero

Dettagli

Kirey Re.Search 2.0. Piattaforma di ricerca Open Source

Kirey Re.Search 2.0. Piattaforma di ricerca Open Source Kirey Re.Search 2.0 Piattaforma di ricerca Open Source Le esigenze Quando si parla di motori di ricerca si tende a pensare istintivamente solo a quelli utilizzati per effettuare ricerche in Internet, come

Dettagli

GUIDA ALL INSERIMENTO DEI DATI PAES

GUIDA ALL INSERIMENTO DEI DATI PAES GUIDA ALL INSERIMENTO DEI DATI PAES Indice 1 MENU PAES... 5 1.1 ADESIONE AL PATTO DEI SINDACI... 5 1.2 CARICAMENTO DATI... 6 1.2.1 Il template vuoto... 6 1.2.2 Caricamento file PAES compilato... 7 1.3

Dettagli

Cimini Simonelli - Testa

Cimini Simonelli - Testa WWW.ICTIME.ORG Joomla 1.5 Manuale d uso Cimini Simonelli - Testa Cecilia Cimini Angelo Simonelli Francesco Testa Joomla 1.5 Manuale d uso V.1-31 Gennaio 2008 ICTime.org non si assume nessuna responsabilità

Dettagli

Manuale Utente FAX SERVER

Manuale Utente FAX SERVER Manuale Utente FAX SERVER Manuale Utente FAX Server - Evolution 2015 Indice 1. Servizio Fax Server... 3 2. Tool Print and Fax... 4 2.1. Download Tool Print&Fax... 4 2.2. Setup e configurazione tool Print&Fax...

Dettagli

principalmente un programma per la gestione di bibliografie: dalla raccolta dei riferimenti alla formattazione delle citazioni

principalmente un programma per la gestione di bibliografie: dalla raccolta dei riferimenti alla formattazione delle citazioni COS È? principalmente un programma per la gestione di bibliografie: dalla raccolta dei riferimenti alla formattazione delle citazioni un programma gratuito: la versione base offre 300 MB di spazio disco

Dettagli

Manuale Utente Albo Pretorio GA

Manuale Utente Albo Pretorio GA Manuale Utente Albo Pretorio GA IDENTIFICATIVO DOCUMENTO MU_ALBOPRETORIO-GA_1.4 Versione 1.4 Data edizione 04.04.2013 1 TABELLA DELLE VERSIONI Versione Data Paragrafo Descrizione delle modifiche apportate

Dettagli

Esercitazione su Windows. Introduzione al calcolatore Introduzione a Windows

Esercitazione su Windows. Introduzione al calcolatore Introduzione a Windows Esercitazione su Windows Introduzione al calcolatore Introduzione a Windows Sistemi Operativi Moderni Multi-Utente Multi-Processo Strutturati a Cipolla Dispongono di Interfaccia Grafica (GUI) oltre che

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

MANUALE UTENTE UTILIZZO MODULO FILE-STORAGE DI ACS - CANALE AMBIENTE PROVINCIA DI TORINO

MANUALE UTENTE UTILIZZO MODULO FILE-STORAGE DI ACS - CANALE AMBIENTE PROVINCIA DI TORINO Pag. 1 di 17 VERIFICHE E APPROVAZIONI VERSIONE REDAZIONE CONTROLLO APPROVAZIONE AUTORIZZAZIONE EMISSIONE NOME DATA NOME DATA NOME DATA V01 CORA 15/01/03 FERRARESI 21/01/03 FERRARESI 21/01/03 STATO DELLE

Dettagli

Manuale Progetto Placement

Manuale Progetto Placement Manuale Progetto Placement V. 5 del 20/06/2013 FUNZIONI PRINCIPALI: Fornire uno strumento per la gestione centralizzata di stage, alternanze e placement. Costruire un database contenente i curriculum degli

Dettagli

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Text Analytics (licenza per sito)

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Text Analytics (licenza per sito) Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Text Analytics (licenza per sito) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Text Analytics versione 15 mediante un licenza

Dettagli

SERVIZIO FIPH CLOUD FAX

SERVIZIO FIPH CLOUD FAX SERVIZIO FIPH CLOUD FAX Numero documento: 119/a versione 1.1 Data : 03/11/2011 Oggetto: Redattore documento: VIS 2.0 GoFax Bagnara Massimiliano Sommario Ricezione fax... 2 Invio di un FAX... 3 Invio di

Dettagli

GESTIONE SERVIZI SOCIALI

GESTIONE SERVIZI SOCIALI GSS Manuale operativo GESTIONE SERVIZI SOCIALI Manuale operativo Versione 3.2 Light GSS Manuale operativo Indice INTRODUZIONE... 3 REQUISITI SOFTWARE... 3 INSTALLAZIONE... 3 AGGIORNAMENTO... 3 UTILIZZO...

Dettagli

RepairsLab Manuale Utente. RepairsLab. Manuale Utente

RepairsLab Manuale Utente. RepairsLab. Manuale Utente Pag 1 di 14 RepairsLab Manuale Utente Per RepairsLab 1.0 Autore: Fabrizio Ferraiuolo Indice generale Introduzione...2 Installazione...2 Schermata principale...3 Configurazione...4 Configurazioni Base Dati...5

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Questo manuale illustra le operazioni più comuni per la manutenzione e aggiornamento del sito web http://terremoti.ingv.it/ultimi eventi/ tramite l interfaccia

Dettagli

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Text Analytics (utente singolo)

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Text Analytics (utente singolo) Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Text Analytics (utente singolo) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Text Analytics versione 15 mediante un licenza

Dettagli

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE GUIDA UTENTE Installazione...2 Prima esecuzione...5 Login...7 Registrazione del programma...8 Inserimento clienti...9 Gestione contatti...11 Agenti...15 Archivi di base...16 Installazione in rete...16

Dettagli

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI SISTEMA DISTRIBUZIONE SCHEDE OnDemand GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI un servizio Avviso agli utenti Il prodotto è concesso in licenza come singolo prodotto e le parti che lo compongono

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

14 maggio 2010 Versione 1.0

14 maggio 2010 Versione 1.0 SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN SISTEMA PER LA RILEVAZIONE DELLA QUALITÀ PERCEPITA DAGLI UTENTI, NEI CONFRONTI DI SERVIZI RICHIESTI ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, ATTRAVERSO L'UTILIZZO DI EMOTICON. 14 maggio

Dettagli

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni UltraSMS Introduzione 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni 2. Gestire Contatti 2.1 Inserire/modificare/cancellare un contatto 2.2 Importare i contatti da Outlook 2.3 Creare una lista di numeri

Dettagli

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni UltraSMS Introduzione 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni 2. Gestire Contatti 2.1 Inserire/modificare/cancellare un contatto 2.2 Importare i contatti da Outlook 2.3 Creare una lista di numeri

Dettagli

RepairsLab Manuale Utente. RepairsLab. Manuale Utente

RepairsLab Manuale Utente. RepairsLab. Manuale Utente Pag 1 di 16 RepairsLab Manuale Utente Per RepairsLab 1.0.4 Autore: Fabrizio Ferraiuolo Indice generale Introduzione...2 Installazione...2 Schermata principale...3 Configurazione...4 Configurazioni Base

Dettagli

Gara con presentazione di offerta valutata secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (gara in due tempi)

Gara con presentazione di offerta valutata secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (gara in due tempi) Gara con presentazione di offerta valutata secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (gara in due tempi) Manuale per i Fornitori INDICE DEGLI ARGOMENTI 1 DEFINIZIONI... 3 2 ACCESSO

Dettagli

filrbox Guida all uso dell interfaccia WEB Pag. 1 di 44

filrbox Guida all uso dell interfaccia WEB Pag. 1 di 44 filrbox Guida all uso dell interfaccia WEB Pag. 1 di 44 Sommario Introduzione... 4 Caratteristiche del filrbox... 5 La barra principale del filrbox... 7 Elenco degli utenti... 8 Il profilo... 9 Le novità...

Dettagli

Pratiche edilizie on line PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE VIRTUAL BACK-OFFICE FEBBRAIO 2005. PIM-MUT-RUPAR-2005-02-03.

Pratiche edilizie on line PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE VIRTUAL BACK-OFFICE FEBBRAIO 2005. PIM-MUT-RUPAR-2005-02-03. PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE VIRTUAL BACK-OFFICE FEBBRAIO 2005 PIM-MUT-RUPAR-2005-02-03.DOC Pagina 1 di 30 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2 RIFERIMENTI NORMATIVI...

Dettagli

INSTALLAZIONE CLIENT CONCILIAWEB

INSTALLAZIONE CLIENT CONCILIAWEB INSTALLAZIONE CLIENT CONCILIAWEB Elementi necessari per installazione: Java Virtual Machine, nella versione JRE (release minima 1.5.0.9) Internet Explorer (rel. 7 o superiore) oppure Mozilla Firefox (rel.

Dettagli

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Il programma Gestione Negozi permette la gestione del materiale presso i clienti Benetton tramite le sue funzionalità di gestione anagrafica

Dettagli

SPSS Inc. Data Access Pack - Istruzioni di installazione per Windows

SPSS Inc. Data Access Pack - Istruzioni di installazione per Windows i SPSS Inc. Data Access Pack - Istruzioni di installazione per Windows Per ulteriori informazioni sui prodotti software SPSS Inc., visitare il sito Web all indirizzo http://www.spss.it o contattare: SPSS

Dettagli

INSTALLAZIONE DI JOOMLA! Guida alla installazione di Joomla!

INSTALLAZIONE DI JOOMLA! Guida alla installazione di Joomla! Guida di Virtuemart INSTALLAZIONE DI JOOMLA! Guida alla installazione di Joomla! INDICE INDICE... 1 INTRODUZIONE... 2 DONWLOAD... 2 INSTALLAZIONE... 2 REQUISITI MINIMI... 3 PASSAGGIO 1... 4 PASSAGGIO 2...

Dettagli

COS È? un estensione gratuita del browser Firefox

COS È? un estensione gratuita del browser Firefox COS È? un estensione gratuita del browser Firefox un programma per la gestione di bibliografie: dalla raccolta dei riferimenti alla formattazione delle citazioni. 2 COSA FA? RACCOGLIE dati bibliografici,

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

Configurazione Stampe

Configurazione Stampe Configurazione Stampe Validità: Febbraio 2013 Questa pubblicazione è puramente informativa. SISECO non offre alcuna garanzia, esplicita od implicita, sul contenuto. I marchi e le denominazioni sono di

Dettagli

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Informazioni sul copyright 2004 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento e la

Dettagli

Web-TV Manuale per l Amministratore

Web-TV Manuale per l Amministratore Web-TV Manuale per l Amministratore Via Trebbo, 88 41053 Maranello (MO) Part. IVA 02707260366 Tel. 0536/944949 Fax. 0536/933156 E-mail: info@leonardomultimedia.com Web: http://www.leonardomultimedia.com

Dettagli

11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0

11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0 11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0 PAG. 2 DI 38 INDICE 1. PREMESSA 3 2. SCARICO DEL SOFTWARE 4 2.1 AMBIENTE WINDOWS 5 2.2 AMBIENTE MACINTOSH 6 2.3 AMBIENTE

Dettagli

Manuale d uso Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [05/01/2015]

Manuale d uso Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [05/01/2015] Manuale d uso Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da LeggeraSoft Sommario Premessa... 2 Fase di Login... 2 Menù principale... 2 Anagrafica clienti...

Dettagli

Andrea Maioli Instant Developer: guida all uso

Andrea Maioli Instant Developer: guida all uso Andrea Maioli Instant Developer: guida all uso 11.8 L editor di temi grafici A partire dalla versione 11.5, Instant Developer contiene uno strumento di aiuto alla personalizzazione dei temi grafici e degli

Dettagli

Compilare e gestire bibliografie: i software gratuiti. a cura di Laura Perillo Sistema Bibliotecario di Ateneo Agg. ottobre 2014

Compilare e gestire bibliografie: i software gratuiti. a cura di Laura Perillo Sistema Bibliotecario di Ateneo Agg. ottobre 2014 Compilare e gestire bibliografie: i software gratuiti a cura di Laura Perillo Sistema Bibliotecario di Ateneo Agg. ottobre 2014 I software per la gestione di bibliografie Chiamati reference managers o

Dettagli

Objectway ActivTrack

Objectway ActivTrack Objectway ActivTrack Manuale Utente Gruppo ObjectWay Guida OW ActivTrack 1.0.docx 22-01-2012 Pag. 1 di 13 Indice 1. Che cosa è Ow ActivTrack... 3 1.1. Le caratteristiche principali di Ow ActivTrack...

Dettagli

P.D.M. (Product Document Management) Hierarchycal Tree

P.D.M. (Product Document Management) Hierarchycal Tree DOKMAWEB P.D.M. (Product Document Management) Hierarchycal Tree BBL Technology Srl Via Bruno Buozzi 8 Lissone (MI) Tel 039 2454013 Fax 039 2451959 www.bbl.it www.dokmaweb.it BBL Technology srl (WWW.BBL.IT)

Dettagli

Guida per l utente. Marzo 2013. www.iphonesmsexport.info. New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy. info@digitalpower.

Guida per l utente. Marzo 2013. www.iphonesmsexport.info. New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy. info@digitalpower. Guida per l utente Marzo 2013 www.iphonesmsexport.info New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy info@digitalpower.it Introduzione SMS Export è stato concepito per dare la possibilità

Dettagli

USARE JOOMLA 1.7/2.5 per gestire il vostro sito.

USARE JOOMLA 1.7/2.5 per gestire il vostro sito. 1 USARE JOOMLA 1.7/2.5 per gestire il vostro sito. 1. Per accedere al pannello di controllo: www.vostrosito.it/administrator 2. Inserire utente e password 3. Il vostro pannello di controllo si presenterà

Dettagli

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows www.informarsi.net Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows Sistema operativo Il sistema operativo, abbreviato in SO (in inglese OS, "operating system") è un particolare software, installato su un sistema

Dettagli

Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015]

Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015] Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da LeggeraSoft Sommario Panoramica... 2 Menù principale... 2 Link Licenza... 3 Link Dati del tecnico... 3 Link

Dettagli

Descrizione dettagliata dell ambiente Access 2007

Descrizione dettagliata dell ambiente Access 2007 01 Descrizione dettagliata dell ambiente Access 2007 Premessa Premettiamo da subito che Microsoft Access risulta essere uno degli applicativi della famiglia di Microsoft Office con una curva di apprendimento

Dettagli

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER L architettura CLIENT SERVER è l architettura standard dei sistemi di rete, dove i computer detti SERVER forniscono servizi, e computer detti CLIENT, richiedono

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

Corso Creare Siti WEB

Corso Creare Siti WEB Corso Creare Siti WEB INTERNET e IL WEB Funzionamento Servizi di base HTML CMS JOOMLA Installazione Aspetto Grafico Template Contenuto Articoli Immagini Menu Estensioni Sito di esempio: Associazione LaMiassociazione

Dettagli

Passaggio dei dati tra HTML e PHP : array superglobali $_GET e $_POST

Passaggio dei dati tra HTML e PHP : array superglobali $_GET e $_POST Passaggio dei dati tra HTML e PHP : array superglobali $_GET e $_POST I valori inviati da un modulo (con metodo post o get), sono automaticamente memorizzati da PHP sia in variabili di ambiente associate

Dettagli

NexusPub. Manuale Tecnico : Sezione Gestione Multimediale. rev. 1 0. 2. 1 (0 1/0 7 /2 0 14) APOINT S.R.L. Sicurezza ed e-government

NexusPub. Manuale Tecnico : Sezione Gestione Multimediale. rev. 1 0. 2. 1 (0 1/0 7 /2 0 14) APOINT S.R.L. Sicurezza ed e-government NexusPub APOINT S.R.L. Sicurezza ed e-government Manuale Tecnico : Sezione Gestione Multimediale rev. 1 0. 2. 1 (0 1/0 7 /2 0 14) NexusPub è stato realizzato con il contributo tecnologico di 0 rev. 10.2.1_010714

Dettagli

Convertitore PDF (WSO2PDF) Manuale Sistemista

Convertitore PDF (WSO2PDF) Manuale Sistemista Convertitore PDF (WSO2PDF) Manuale Sistemista Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1 Introduzione 3 2 Moduli dell applicazione 3 3 Installazione 4 3.1 Installazione da Setup Manager 4 3.2 Installazione da pacchetto

Dettagli

Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [10/09/2015] Manuale d uso [del 10/09/2015]

Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [10/09/2015] Manuale d uso [del 10/09/2015] Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [10/09/2015] Manuale d uso [del 10/09/2015] Realizzato e distribuito da LeggeraSoft Sommario Introduzione... 2 Guida all installazione... 2 Login...

Dettagli

Struttura logica di un programma

Struttura logica di un programma Struttura logica di un programma Tutti i programmi per computer prevedono tre operazioni principali: l input di dati (cioè l inserimento delle informazioni da elaborare) il calcolo dei risultati cercati

Dettagli

GFI Product Manual. ReportPack

GFI Product Manual. ReportPack GFI Product Manual ReportPack http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Salvo se indicato diversamente, le società, i nomi

Dettagli

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox per Postemailbox Documento pubblico Pagina 1 di 22 Indice INTRODUZIONE... 3 REQUISITI... 3 SOFTWARE... 3 HARDWARE... 3 INSTALLAZIONE... 3 AGGIORNAMENTI... 4 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE...

Dettagli

APPENDICE B Le Active Server Page

APPENDICE B Le Active Server Page APPENDICE B Le Active Server Page B.1 Introduzione ad ASP La programmazione web è nata con la Common Gateway Interface. L interfaccia CGI tuttavia presenta dei limiti: ad esempio anche per semplici elaborazioni

Dettagli

JoomlafacebookChat+Plus tutorial

JoomlafacebookChat+Plus tutorial JoomlafacebookChat+Plus tutorial Componente scritto da: Marco Biagioni -- Doc. redatto da: Jacopo Sagramoso 07/01/12 Verificato da: Marco Biagioni 07/02/12 Rilascio versione: '1.0 03/02/11 Indice generale

Dettagli

Manuale Fax2Mail Guida all uso

Manuale Fax2Mail Guida all uso Manuale Fax2Mail Guida all uso 1 Fax2Mail 1 Configurazione Account L utilizzo del Fax2Mail elinea richiede la configurazione del client di posta con l autenticazione. Senza l autenticazione non è possibile

Dettagli

41126 Cognento (MODENA) Italy Via Bottego 33/A Tel: +39-(0)59 346441 Internet: http://www.aep.it E-mail: aep@aep.it Fax: +39-(0)59-346437

41126 Cognento (MODENA) Italy Via Bottego 33/A Tel: +39-(0)59 346441 Internet: http://www.aep.it E-mail: aep@aep.it Fax: +39-(0)59-346437 QUICK ANALYZER Manuale Operativo Versione 5.3 Sommario 1.0 Generalità... 2 CONTRATTO DI LICENZA... 3 2.0 Configurazione dei Canali... 4 2.1 Gestione DataLogger IdroScan... 7 3.0 Risultati di Prova... 9

Dettagli

Manuale. Gestione biblioteca scolastica by Rosset Pier Angelo is licensed under a Creative Commons

Manuale. Gestione biblioteca scolastica by Rosset Pier Angelo is licensed under a Creative Commons Manuale Gestione biblioteca scolastica by Rosset Pier Angelo is licensed under a Creative Commons Premessa Gestione Biblioteca scolastica è un software che permette di gestire in maniera sufficientemente

Dettagli

MyDiagnostick Management Studio

MyDiagnostick Management Studio MyDiagnostick Management Studio Manuale d uso MyDiagnostick Medical All Rights Reserved 1 Indice MANUALE D'USO... 1 FABBRICANTE... 3 VENDITA E ASSISTENZA... 3 REQUISITI DEL SISTEMA... 3 1. PRIMO UTILIZZO

Dettagli

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015]

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da Leggerasoft Sommario Introduzione... 3 Guida all installazione... 4 Fase login... 5 Menù principale... 6 Sezione

Dettagli

GENERAZIONE RAPPORTO XML

GENERAZIONE RAPPORTO XML E.C.M. Educazione Continua in Medicina GENERAZIONE RAPPORTO XML Guida rapida Versione 2.0 Luglio 2014 E.C.M. Guida rapida per la generazione Indice 2 Indice Revisioni 3 1. Introduzione 4 2. del report

Dettagli

2.2 Gestione dei file

2.2 Gestione dei file 2.2 Gestione dei file Concetti fondamentali Il file system Figura 2.2.1: Rappresentazione del file system L organizzazione fisica e logica dei documenti e dei programmi nelle memorie del computer, detta

Dettagli

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione Corso di PHP 1 - Introduzione 1 Prerequisiti Conoscenza HTML Principi di programmazione web Saper progettare un algoritmo Saper usare un sistema operativo Conoscere il concetto di espressione 2 1 Introduzione

Dettagli

SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE...

SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE... MANUALE DITTA 1 SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 2. RICEZIONE PASSWORD 5 3. ACCESSO AL PORTALE STUDIOWEB 6 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE...

Dettagli

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER 19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER Introduciamo uno pseudocodice lato server che chiameremo Pserv che utilizzeremo come al solito per introdurre le problematiche da affrontare, indipendentemente dagli specifici

Dettagli

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16 Lyra CRM WebAccess L applicativo Lyra CRM, Offer & Service Management opera normalmente in architettura client/server: il database di Lyra risiede su un Server aziendale a cui il PC client si connette

Dettagli

Istruzioni Aggiornamento RGT Xml

Istruzioni Aggiornamento RGT Xml Istruzioni Aggiornamento RGT Xml Sommario Installazione dell'aggiornamento... 2 Download...2 Installazione...2 Modulo RGT - Utilizzo e Funzioni... 7 Dati Generali...9 Testatore...10 Atto...12 Atto Di Riferimento...13

Dettagli

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Indice e Sommario 1 PRODUZIONE LETTERE INTERNE ED IN USCITA 3 1.1 Descrizione del flusso 3 1.2 Lettere Interne 3 1.2.1 Redazione 3 1.2.2 Firmatario

Dettagli

Integrazione del progetto CART regione Toscana nel software di CCE K2

Integrazione del progetto CART regione Toscana nel software di CCE K2 Integrazione del progetto CART regione Toscana nel software di CCE K2 Data Creazione 04/12/2012 Versione 1.0 Autore Alberto Bruno Stato documento Revisioni 1 Sommario 1 - Introduzione... 3 2 - Attivazione

Dettagli

Guida all installazione e configurazione di Joomla 1.5

Guida all installazione e configurazione di Joomla 1.5 Guida realizzata e rilasciata dallo staff di Joomlaservice.org Joomla 1.5 lascia finalmente la fase beta per la RC1, in attesa di approdare alla versione stabile. Le differenze tra un installazione di

Dettagli

Aggiornamento N4_0_2P15_200_40220_40230.exe INSTALLAZIONE

Aggiornamento N4_0_2P15_200_40220_40230.exe INSTALLAZIONE Aggiornamento N4_0_2P15_200_40220_40230.exe INSTALLAZIONE Download: 1) Assicurarsi di avere una versione di Winzip uguale o superiore alla 8.1 Eventualmente è possibile scaricare questo applicativo dal

Dettagli

FileMaker 12. Guida ODBC e JDBC

FileMaker 12. Guida ODBC e JDBC FileMaker 12 Guida ODBC e JDBC 2004 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker, Inc.

Dettagli

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros Configurator è uno strumento facile ed intuitivo nel suo utilizzo, che vi permetterà di realizzare in breve tempo il dimensionamento di canne fumarie e renderà

Dettagli

Manuale Utente per l utilizzo della banca dati richiami vivi di Regione Lombardia

Manuale Utente per l utilizzo della banca dati richiami vivi di Regione Lombardia Manuale Utente per l utilizzo della banca dati richiami vivi di Regione Lombardia ATTENZIONE: il manuale è destinato agli utenti che sono già stati registrati nella banca dati dei richiami vivi. Per i

Dettagli

DCSIT Area Gestione Reddituale redditiweb@inps.it CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1

DCSIT Area Gestione Reddituale redditiweb@inps.it CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1 CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1 Nota tecnica. La procedura è stata progettata ed ottimizzata per essere utilizzata con il browser Internet Explorer, si consiglia

Dettagli

CORSO PDF E FOTOGRAFIA DIGITALE. 1 INCONTRO 5 Febbraio 2009 15 Ottobre 2009

CORSO PDF E FOTOGRAFIA DIGITALE. 1 INCONTRO 5 Febbraio 2009 15 Ottobre 2009 CORSO PDF E FOTOGRAFIA DIGITALE 1 INCONTRO 5 Febbraio 2009 15 Ottobre 2009 I formati ? Che stiate scrivendo un articolo, modificando un'immagine, costruendo una pagina web, ascoltando un brano musicale

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

Esercitazione 8. Basi di dati e web

Esercitazione 8. Basi di dati e web Esercitazione 8 Basi di dati e web Rev. 1 Basi di dati - prof. Silvio Salza - a.a. 2014-2015 E8-1 Basi di dati e web Una modalità tipica di accesso alle basi di dati è tramite interfacce web Esiste una

Dettagli

FAQ RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI

FAQ RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI FAQ RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI FAQ Su sistemi RedHat ho riscontrato problemi in STSCALCxx, nell esecuzione della runtime Java. In RedHat è necessario installare il pacchetto: compat-libstdc++-6.2-2.9.0.16.rpm

Dettagli

Creazione e gestione di indagini con Limesurvey. Sito online: www.limesurvey.org/en/

Creazione e gestione di indagini con Limesurvey. Sito online: www.limesurvey.org/en/ Creazione e gestione di indagini con Limesurvey Sito online: www.limesurvey.org/en/ Cos è Limesurvey? Il Software Limesurvey è un'applicazione open source che consente ai ricercatori (o a chiunque voglia

Dettagli

Introduzione all'uso di

Introduzione all'uso di Introduzione all'uso di Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica.

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli

Versione 2.0. Biblioteca Centralizzata Clinica A cura di Claudia Cavicchi

Versione 2.0. Biblioteca Centralizzata Clinica A cura di Claudia Cavicchi Versione 2.0 Biblioteca Centralizzata Clinica A cura di Claudia Cavicchi 1 Cos è? E un software gratuito, estensione del browser Mozilla Firefox ed è sviluppato dal Center for History and New Media della

Dettagli

BIMPublisher Manuale Tecnico

BIMPublisher Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1 Cos è BIMPublisher...3 2 BIM Services Console...4 3 Installazione e prima configurazione...5 3.1 Configurazione...5 3.2 File di amministrazione...7 3.3 Database...7 3.4 Altre

Dettagli

Ricette SSN online Manuale utente Versione client 3.x.x

Ricette SSN online Manuale utente Versione client 3.x.x Pag. 1 di 15 Ricette SSN online Manuale utente Versione client 3.x.x Pag. 2 di 15 1. REVISIONI AL DOCUMENTO... 3 2. INTRODUZIONE AL SISTEMA DI INVIO TELEMATICO... 3 3. CLIENT RICETTESSNONLINE... 4 3.1

Dettagli

MANUALE UTENTE. Manuale utente relativo al software implementato per unità funzionale C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione

MANUALE UTENTE. Manuale utente relativo al software implementato per unità funzionale C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione 1 INFORMAZIONI GENERALI MANUALE UTENTE Progetto Modulo del Piano di Lavoro Unità funzionale del Piano di Lavoro Descrizione SIGFRIDO Modulo C Rendicontazione C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI APPLICATIVO PRICA

MANUALE DI ISTRUZIONI APPLICATIVO PRICA MANUALE DI ISTRUZIONI APPLICATIVO PRICA Ver. 1.0 A cura di: Claudia Cimaglia Alessandro Agresta Pierluca Piselli Pag. 1 MANUALE DI ISTRUZIONI PRICA Avvertenza e spirito del software L applicativo PRICA

Dettagli

PARAMETRI 2014 P.I. 2013. Guida all uso ed all installazione

PARAMETRI 2014 P.I. 2013. Guida all uso ed all installazione PARAMETRI 2014 P.I. 2013 Guida all uso ed all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto PARAMETRI 2014 consente di stimare i ricavi o i compensi dei contribuenti esercenti attività d impresa o arti e professioni

Dettagli