Al via Megalab, il nuovo progetto per l'e-government della Regione Lazio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Al via Megalab, il nuovo progetto per l'e-government della Regione Lazio"

Transcript

1 Al via Megalab, il nuovo progetto per l'e-government della Regione Lazio Pubblicato da: - Lun, 22/03/ :34 Megalab è l acronimo di Metropolitan E-Governlment Application Laboratory e come lo si intuisce dal nome rappresenta un network informatico per l evoluzione dell E-Government facilitando la comunicazione all interno della stessa Amministrazione Pubblica grazie ad una rete definita "40mila volte più veloce dell Adsl casalingo" dalla Lait, azienda coordinatrice del progetto che ha come scopo le trasmissione di dati in tempo reale ad alta definizione. Il progetto consiste nella realizzazione di una rete (detta Man, Metropolitan Area Network), attraverso la quale sarà possibile veicolare servizi e applicazioni fra i centri di ricerca e la Pubblica Amministrazione. Megalab sarà utile in vari ambiti, dalla telemedicina all'audiovisivo, sarà applicabile in diversi settori dalla sanità alla gestione del territorio, dalla cura dell'ambiente fino all'audiovisivo. La rete darà modo di trasferire, ad esempio, tac e risonanze magnetiche ad alta risoluzione, in tempo reale, da ospedale a ospedale. La rete di 35 km è realizzata in fibra ottica. È presente un anello principale che consente un trasferimento dati a 80 GB al secondo tra Regione Lazio, Cnr ed Esa-Enrin a cui sono collegate le Aziende Ospedaliere di Tor Vergata, Policlinico Umberto I e San Camillo - Forlanini e le università La Sapienza, Roma Tre e Tor Vergata, il Polo Tecnologico Tiburtino, l'agenzia Spaziale Italiana, l'istituto Nazionale di Fisica Nucleare e l'istituto Nazionale di Astrofisica. Il progetto ha ottenuto finanziamenti per euro, di cui euro della Regione Lazio. "Megalab apre un mondo nuovo e un futuro che sembra stratosferico - ha spiegato l'assessore regionale alla Tutela dei Consumatori, Anna Salome Coppotelli - La Regione Lazio è la prima Regione di Italia sugli investimenti per la ricerca: mette a disposizione l'1.3% a fronte di una media dello 0.5%". "Megalab - ha poi continuato l'assessore Coppotelli - troverà applicazione in diversi ambiti: dai servizi sociali di sanità elettronica a quelli legati alla gestione ambientale e del territorio. In ambito sanitario renderà disponibili servizi come la cartella clinica informatizzata regionale, il fascicolo personale, il teleconsulto medico attraverso l'alta diagnostica per immagini. Per quanto riguarda la gestione del territorio si potrà invece intervenire in agricoltura, ad esempio, con l'elaborazione di modelli previsionali per il rischio di malattie fungine o per calcolare i periodi ottimali per il raccolto. Altre applicazioni potranno essere servizi di monitoraggio ambientale attraverso l'uso di programmi di meteorologia oppure la gestione del traffico. Inoltre sono ipotizzabili sviluppi in altri ambiti come la mobilità, la formazione, il turismo e la cultura". "Megalab è un esempio virtuoso di concertazione tra i singoli protagonisti del sistema Lazio - ha detto il vicepresidente regionale Esterino Montino, ricordando che la Regione si impegnerà in futuro della Regione "a continuare a fornire le risorse necessarie affinché i servizi e le applicazioni del progetto possano trovare uno sviluppo sempre più ampio". Il collaudo di Megalab terminerà ad aprile Magalab rappresenta anche una fonte importantissima per Aziende Pubbliche e Private che potranno cosi comunicare e scambiare informazioni ad una velocità finora inimmaginabile.

2 Sanità e audiovisivo in rete con Megalab Dalla telemedicina all'audiovisivo, tutto in alta definizione e trasmesso in tempo reale: di questo si occupa Megalab, una rete informatica ad alta prestazione e di ultima generazione. Il progetto, gestito e coordinato dal Lait spa, è stato presentato nella sede del Cnr di Tor Vergata. Megalab sarà applicabile in diversi settori: dalla sanità alla gestione del territorio, dalla cura dell'ambiente fino all'audiovisivo. La rete sarà 40 mila volte più veloce di un Adsl casalingo e darà modo di trasferire, ad esempio, tac e risonanze magnetiche ad alta risoluzione, in tempo reale, da ospedale a ospedale. La rete di 35 km è realizzata in fibra ottica. È presente un anello principale che consente un trasferimento dati a 80 giga bit al secondo tra Regione Lazio, Cnr ed Esa-Enrin, cui sono collegate le aziende ospedaliere di Tor Vergata, Policlinico Umberto I e San Camillo-Forlanini e le università La Sapienza, Roma Tre e Tor Vergata, nonché il Polo tecnologico tiburtino, l'agenzia spaziale italiana, l'istituto nazionale di fisica nucleare e l'istituto nazionale di astrofisica. Il progetto ha ottenuto finanziamenti per euro ( euro della Regione Lazio nel 2005 e euro dell'ex Cnipa). Il collaudo di Megalab terminerà ad aprile 2010.

3 Megalab la nuova rete ad altissime prestazioni della Regione Lazio Si chiama Megalab il progetto che prevede la realizzazione (è Fastweb ad aver ricevuto l appalto) di una rete informatica ad alte prestazioni e di ultima generazione della Regione Lazio dedicata all e-government che sarà inaugurata ufficialmente ad aprile. Megalab, ovvero Metropolitan E-Government Application LABoratory, metterà in comunicazione pubblica amministrazione e centri di ricerca con velocità di scambio dati fino a 40 mila volte superiore rispetto a un collegamento ADSL standard (si parla di 80 GB al secondo). Le strutture che saranno messe in collegamento saranno in particolare la Regione, il Cnr, le aziende ospedaliere, le università, l Agenzia spaziale italiana, l istituto nazionale di fisca nucleare e quello di astrofisica. Si tratta di una infrastruttura in fibra ottica che si svilupperà per una lunghezza complessiva di 35 Km che permetterà la trasmissione di dati in tempo reale (un esempio di utilizzo pratico può essere la spedizione immediata di risonanze magnetiche tra diversi ospedali o l invio di progetti tra università). Una rete di questo tipo favorirà la sinergia tra i vari organismi coinvolti agevolando ricerche, studi, diagnosi e in generale la comunicazione. L utente finale in termini concreti potrà godere di prestazioni di maggior qualità, maggior velocità e affidabilità con l aggiunta di servizi utili come la consultazione online della propria cartella clinica sempre aggiornata, possibilità di consultazioni mediche online, lettura e aggiornamento costante del proprio fascicolo personale negli uffici virtuali della pubblica amministrazione.

4 D'Alessandro (Lait): "Il grid a misura dicittadino" Presentazione, a Roma, dei primi test funzionali di Megalab. Gestito dalla società di innovazione della Regione Lazio (con Cnr, Esa-Esrin, Infn e Tor Vergata) il network in fibra realizzato da Fastweb veicolerà servizi e applicazioni nell'ambito di e-gov, ehealth, territorio e audiovisivo Il problema dell'italia è che spesso si lavora a compartimenti stagni. Con il progetto Megalab nel Lazio abbiamo dimostrato che la sinergia tra enti diversi funziona. Lo ha detto Giancarlo D'Alessandro, Ad della società di innovazione tecnologica del Lazio (Lait), a margine della presentazione, oggi a Roma, dei primi test funzionali di Megalab, network in fibra di ultima generazione finanziato dalla Regione Lazio con un investimento di 2 milioni 800mila euro, e realizzato da Fastweb. Nel Lazio abbiamo introdotto un concetto nuovo: la collaborazione permanente - ha dichiarato D'Alessandro -. Essere riusciti a riunire enti importanti come il Cnr, l'istituto nazionale di fisica nucleare e l'agenzia spaziale europea, e averli fatti lavorare con la Pubblica Amministrazione, significa aver creato un network di capacità al servizio dei cittadini laziali. Il progetto è stato presentato questa mattina nella sede del Cnr di Tor Vergata. La Rete, di 35 chilometri, consentirà una velocità di connessione 40mila volte superiore a quella di un Adsl casalingo. La dorsale della rete Megalab è basata su di un doppio anello ottico in fibra ottica monomodale, ossia con una sola modalità propagativa, illuminata dalla tecnologia Dwdm (Dense Wavelength Division Multiplexing) che interconnette ad alta velocità (due linee ridondate ciascuna a 40 Gbps) i nodi principali (Regione Lazio, Cnr di Tor Vergata, Esa-Esrin). Le altre sedi del progetto sono connesse all anello principale per mezzo di collegamenti a loro volta ad alte capacità. In particolare, i nodi periferici che ospitano anch essi potenza di calcolo, sono connessi all anello principale con un doppio collegamento per una banda aggregata pari a 20Gbps. Le rimanenti sedi, prive di potenza di calcolo, sono connesse all anello principale con collegamenti a 10 Gbps. L architettura di rete risulta, nel suo complesso, altamente affidabile e garantisce tempi di fuori servizio trascurabili. Gli apparati di grid computing sono ospitati oltre che nei tre nodi dell anello principale, anche nei laboratori nazionali di Frascati dell Infn e nell Università di Roma Tor Vergata. Fastweb garantirà il funzionamento e la manutenzione dell'intera rete metropolitana per un periodo di cinque anni. L'infrastruttura telematica si occuperà di veicolare servizi e applicazioni che vanno dalla telemedicina al monitoraggio ambientale, sino all'audiovisivo e all egovernment.il vicepresidente della Regione Lazio, Esterino Montino, parla di un esempio virtuoso di concertazione tra i singoli protagonisti del sistema Lazio. L Ad di Lait Giancarlo D Alessandro: Siamo fra i primi in Europa a godere di un infrastruttura di questo livello, e abbiamo dimostrato che la sinergia tra enti diversi funziona. Anna Salome Coppotelli, assessore per la tutela dei consumatori e la semplificazione amministrativa, sottolinea: Nella nostra regione si investe nel settore quasi il triplo della media nazionale con l 1,3% del Pil regionale destinato a questo scopo, contro lo 0,5% dell investimento nazionale. L infrastruttura informatica sarà collaudata ad aprile. Il passo successivo sarà la creazione di applicazioni. Un passo che, ha spiegato D Alessandro, richiede nuovi finanziamenti, ma la Regione oggi ha manifestato questa volontà politica. Tra le applicazioni che saranno possibili grazie a Megalab, particolare importanza rivestono quelle in campo medico, come la possibilità di trasferire immagini per la telemedicina in tempo reale e con una definizione così alta da rendere superflua la visualizzazione della lastra originaria, della radiografia o della tac. di Davide Lombardi

5

6

7 Regione Lazio e LAit L ALTA TECNOLOGIA AL SERVIZIO DI TUTTI Il progetto MEGALAB per un nuovo modello di cooperazione tra PA ed Enti di Ricerca Si chiama MEGALAB, Metropolitan e-government Application LABoratory, ed è uno dei progetti di e-government tra i più evoluti a livello europeo. Promosso dall Assessorato alla Tutela dei Consumatori e Semplificazione Amministrativa della Regione Lazio, questo prevede la realizzazione di una rete MAN (Metropolitan Area Network) di raccolta ed accesso ad alta velocità orientata al Grid Computing, capace di effettuare calcoli complessi con una griglia di computer eterogenei interconnessi, attraverso cui veicolare servizi e applicazioni tra cui calcolo distribuito e condivisione di risorse fra i centri di Ricerca e la Pubblica Amministrazione regionale. A progettare e gestire l operazione, in collaborazione con CNR, ESA-Esrin, INFN ed Università di Tor Vergata, è LAit S.p.A., società d innovazione tecnologica della Regione Lazio, che coordina anche i rapporti fra centri di ricerca, fornitori, sponsor, ed utenti coinvolti. Il progetto MEGALAB si inserisce in un contesto particolarmente favorevole per quanto riguarda le soluzioni di tecnologia dell informazione e di calcolo. Ne è riprova la partecipazione di importanti enti di ricerca nazionali ed internazionali ed università dell area romana. La Regione Lazio, infatti, detiene il primato nazionale per quanto riguarda la spesa pubblica in Ricerca e Sviluppo: nel Lazio si investe nel settore quasi il triplo della media nazionale con l 1,3% del PIL regionale, destinato a questo scopo, contro lo 0,5% dell investimento nazionale. Il Lazio è al primo posto in Italia per strutture di ricerca, con le sue Università, 5 parchi scientifici e tecnologici (Tiburtino, Castel Romano, Palmer, PST Alto Lazio e Parco Scientifico Biomedico) e strutture dei maggiori enti scientifici nazionali ed internazionali (ASI, CNR, ENEA, ESA-ESRIN, INAF e INFN) presenti nell area romana, ed in particolare in quella a Sud-Est fra Tor Vergata e Frascati. MEGALAB si pone delle finalità ambiziose, principalmente a vantaggio della Pubblica Amministrazione e della cittadinanza. Due i principali obiettivi: realizzare un modello innovativo di cooperazione tra Pubblica Amministrazione ed enti di ricerca per rispondere ai bisogni complessi della nostra società mediante l uso dei risultati della ricerca e il trasfe rimento di tecnologie e competenze; creare applicazioni e soluzioni che possano essere utilizzate in modo operativo e con successo in ambito sanitario e per migliorare le pratiche di gestione e di e-government (ad esempio per il controllo ambientale e la gestione del nostro territorio). Obiettivo indiretto è quello di creare un nucleo di eccellenza in ambito nazionale, che possa favorire ed alimentare la crescita di tutto il settore produttivo, ed in particolare delle Piccole e Medie Imprese. L infrastruttura MEGALAB consentirà la sperimentazione delle reti di comunicazione ad altissima velocità e del calcolo distribuito per il loro inserimento in un contesto territoriale adeguato allo sviluppo di servizi innovativi. Il progetto interessa tutta l area metropolitana della Capitale e la sua periferia. I soggetti che hanno dato l avvio all iniziativa hanno dimostrato in modo estremamente efficace l importanza dell approccio sinergico istituzioni-ricerca per perseguire gli obiettivi di sviluppo della relazione pubblico privato, messi in evidenza nei piani nazionali ed europei di settore. La soluzione MEGALAB rappresenta una sfida tecnologica che pone la Regione Lazio all avanguardia nazionale ed europea per quanto concerne le reti di connettività ad altissime prestazioni. Infatti, l infrastruttura MEGALAB è un infrastruttura di rete e di calcolo altamente scalabile, che garantisce la possibilità di potenziamenti tecnologici in grado di preservare gli investimenti compiuti, e che permette la condivisione di risorse eterogenee (come potenza di calcolo ed immagazzinamento di grandi volumi di dati) distribuite a livello geografico. La dorsale della rete MEGALAB è basata su di un doppio anello ottico in fibra ottica monomodale ossia con una sola modalità propagativa, illuminata dalla tecnologia DWDM (Dense Wavelength Division Multiplexing) che interconnette ad alta velocità (due linee ridondate ciascuna a 40 Gbps) i nodi principali (Regione Lazio, CNR di Tor Vergata, ESA-ESRIN). Le altre sedi del progetto sono connesse all anello principale per mezzo di collegamenti a loro volta ad alte capacità. In particolare, i nodi periferici che ospitano anch essi potenza di calcolo, sono

8 LAZIO, CON MEGALAB ARRIVA L'OSPEDALE VIRTUALE (9Colonne) Roma, 22 mar - Il quotidiano Il Tempo dedica un articolo a Megalab, la rete informatica ad alta prestazione e di ultima generazione della Regione Lazio, il cui collaudo terminerà ad aprile: "Megalab sarà applicabile in diversi settori dalla sanità alla gestione del territorio, dalla cura dell'ambiente fino all'audiovisivo - si legge -. La rete, spiegano da Lait (azienda regionale che ha gestito e coordinato il progetto) sarà 40 mila volte più veloce di un Adsl casalingo e darà modo di trasferire, ad esempio, tac e risonanze magnetiche ad alta risoluzione, in tempo reale, da ospedale a ospedale. La rete di 35 km è realizzata in fibra ottica. E presente un anello principale che consente un trasferimento dati a 80 Giga bit al secondo tra Regione Lazio, Cnr ed Esa-Enrin a cui sono collegate le aziende ospedaliere di Tor Vergata, policlinico Umberto I e San Camillo-Forlanini e l'università La Sapienza, Roma Tre, Tor Vergata, il polo tecnologico Tiburtino, l'agenzia spaziale italiana, l'istituto nazionale di fisica nucleare e l`istituto nazionale di astrofisica. Il progetto ha ottenuto finanziamenti per euro ( euro della regione Lazio nel 2005 e euro dell'ex Cnipa. 'Per Lazio Innovazione e Tecnologia, Megalab è un particolare orgoglio - ha commentato l'ad di Lait, Giancarlo D'Alessandro -. La struttura è particolarmente performante e sicura. Siamo i primi in Italia a realizzarla e tra i primi a farlo nell'unione Europea'".

9 LAZIO: NASCE 'MEGALAB', REGIONE ALL'AVANGUARDIA PER ALTA TECNOLOGIA (Adnkronos) Nasce nella Regione Lazio 'Megalab', la rete informatica di telecomunicazione ad alta prestazione e di ultimissima generazione, che consentira' applicazioni di alta tecnologia in settori come la medicina, il territorio, le imprese e gli audiovisivi, promuovendo un nuovo modello di cooperazione tra pubblica amministrazione ed enti di ricerca. Finanziato dalla Regione con investimento di 2 milioni e 800 mila euro, e presentato durante un convegno presso il Cnr, il progetto colloca il Lazio al primo posto in Italia e ai vertici in Europa per questo tipo di innovazione tecnologica. In particolare 'Megalab' e' costituita da una rete realizzata in fibra ottica: e' presente un anello principale a 80 gigabite tra Regione Lazio, Cnr, Esa-Esrin, a cui sono collocati i partner della sanita', della ricerca, delle imprese e del mondo accademico a 10 gigabite. "E' un progetto rivoluzionario che per la prima volta si realizza in Italia. La Regione Lazio e Lait sono orgogliosi di esserne al collaudo", ha detto Giancarlo D'Alessandro, amministratore delegato di Lait Spa, l'azienda promotrice e coordinatrice del progetto. Tra le applicazioni possibili di Megalab, di particolare importanza quelle nel campo medico. Per quanto riguarda gli ospedali, nel convegno e' stata evidenziata la capacita' di trasferire immagini per la telemedicina in tempo reale e con una definizione cosi alta che non c'e' bisogno di guardare la lastra originaria, o la radiografia o la tac. A progettare e gestire l'operazione, in collaborazione con Cnr, Esa-Esrin, Infn e Universita' di Tor Vergata, e' Lait Spa, societa' d'innovazione tecnologica della Regione Lazio,

10 che coordina anche i rapporti fra centri di ricerca, fornitori, sponsor e utenti coinvolti. In particolare, Megalab, i cui test iniziali sono stati presentati oggi presso il Cnr di Tor Vergata', e' costituita da una infrastruttura aperta e modulare di connettivita' e di accesso a risorse di calcolo fra i partner del progetto (Cnr, Esa, Infn, Utv, Lait), e verso i policlinici Tor Vergata, Umberto I, San Camillo-Forlanini, le universita' Tor Vergata, Sapienza e Roma 3, Tecnopolo Tiburtino e i centri di ricerca Inaf, Asi, Agenzia dei trapianti Tor Vergata. Per il vicepresidente della Regione Lazio Esterino Montino, ''Megalab e' un esempio virtuoso di concertazione tra i singoli protagonisti del sistema Lazio. E' il frutto della collaborazione assidua e puntuale tra istituzioni, centri di ricerca, universita', poli tecnologici, che ha caratterizzato l'evoluzione del progetto in ogni sua fase''. ''La Regione Lazio detiene il primato nazionale per quanto riguarda la spesa pubblica in ricerca e sviluppo - ha sottolineato l'assessore alla Tutela dei consumatori e semplificazione Anna Salome Coppotelli - Nel Lazio si investe nel settore quasi il triplo della media nazionale con l'1,3% del Pil regionale, destinato a questo scopo, contro lo 0,5% dell'investimento nazionale. La Regione ha stanziato 2 milioni e 800mila euro per avviare Megalab ma l'impegno e' quello di mettere ulteriori fondi per portare avanti questo progetto, le cui applicazioni sono in grado di cambiare la nostra vita''.

11 LAZIO: COPPOTELLI, PROGETTO MEGALAB REALIZZA RETE TRA CENTRI RICERCA E P.A. = Roma, 19 mar. - (Adnkronos) - ''Il progetto MegaLab (Metropolitan E-Government Application LABoratory) e' uno dei piu' evoluti d'europa nel settore dell'e-government. In pratica il progetto, promosso dalla Regione Lazio, consiste nella realizzazione di una rete (detta Man, Metropolitan Area Network), attraverso la quale sara' possibile veicolare servizi e applicazioni fra i centri di ricerca e la Pubblica Amministrazione''. Lo dichiara in una nota Anna Salome Coppotelli, assessore alla Tutela dei Consumatori e Semplificazione Amministrativa della Regione Lazio, che questa mattina ha partecipato alla presentazione del progetto MegaLab presso la Sala Convegni Cnr a Tor Vergata. ''Megalab - spiega Coppotelli - trovera' applicazione in diversi ambiti: dai servizi sociali di sanita' elettronica a quelli legati alla gestione ambientale e del territorio. In ambito sanitario rendera' disponibili servizi come la cartella clinica informatizzata regionale, il fascicolo personale, il teleconsulto medico attraverso l'alta diagnostica per immagini". "Per quanto riguarda la gestione del territorio -prosegue- si potra' invece intervenire in agricoltura, ad esempio, con l'elaborazione di modelli previsionali per il rischio di malattie fungine o per calcolare i periodi ottimali per il raccolto. Altre applicazioni potranno essere servizi di monitoraggio ambientale attraverso l'uso di programmi di meteorologia oppure la gestione del traffico. Inoltre sono ipotizzabili sviluppi in altri ambiti come la mobilita', la formazione, il turismo e la cultura''. ''A gestire e supervisionare il progetto -conclude- e' Lait spa, la societa' d'innovazione tecnologica della Regione Lazio, che presiede un comitato scientifico formato da rappresentanti degli altri partner di MeGaLab: oltre alla stessa Lait, il Cnr area Tor Vergata, l'esa (Agenzia Spaziale Europea) centro Esrin di Frascati, l'istituto Nazionale di Fisica Nucleare laboratori nazionali di Frascati e l'universita' di Tor Vergata. A questi partner si aggiungono altri attori quali, ad esempio, aziende ospedaliere e universita', mentre altre strutture scientifiche e tecnologiche potranno aderire alla rete anche in un secondo momento''. P.A.: MEGALAB, NEL LAZIO ALTA TECNOLOGIA PER I CITTADINI PRIMI TEST DELLA NUOVA RETE TELEMATICA AVANZATA DELLA REGIONE (ANSA) - ROMA, 19 MAR - Sale operatorie virtuali per la formazione dei futuri chirurghi, diagnosi superveloci dalle tac e animazioni audiovisive complesse come quelle di Avatar. Sono queste alcune applicazioni che saranno possibili grazie a Megalab, l'avveniristica infrastruttura telematica della Regione Lazio i cui primi test funzionali sono stati presentati oggi a Roma presso l'area di ricerca del Cnr di Tor Vergata. 'Megalab e' un esempio virtuoso di concertazione tra i singoli protagonisti del sistema Lazio'', cosi' il vice presidente della Regione Esterino Montino ha definito il progetto in una nota inviata in occasione dell'evento. Montino ha ribadito l'impegno futuro della Regione ''a continuare a fornire le risorse necessarie affinche' i servizi e le applicazioni del progetto possano trovare uno sviluppo sempre piu' ampio''. Frutto della collaborazione di LAit, la societa' d'innovazione tecnologica della Regione Lazio, con Cnr, Esa- Esrin, Infn ed Universita' di Tor Vergata, Megalab prevede la realizzazione di una rete metropolitana (MAN) di raccolta e accesso ad alta velocita' orientata al ''grid computing'', capace quindi di effettuare calcoli molto complessi attraverso una ''griglia'' di computer eterogenei interconnessi. Una potente rete che serve a veicolare servizi e applicazioni complesse che vanno dalla telemedicina al monitoraggio ambientale, all'e-government. ''Siamo fra i primi in Europa a godere di un'infrastruttura di questo livello'', ha sottolineatogiancarlo D'Alessandro, amministratore delegato di LAit. Attivita' che trova nel Lazio un contesto favorevole di sviluppo. ''Nella nostra Regione - ha ricordato Anna Salome Coppotelli, assessore per la Tutela dei Consumatori e Semplificazione amministrativa - si investe nel settore quasi il triplo della media nazionale con l'1,3% del Pil regionale destinato a questo scopo e contro lo 0,5% dell'investimento nazionale''. ''Il vero problema dell'italia e' che spesso si lavora a compartimenti stagni. Con il progetto Megalab nel Lazio abbiamo dimostrato che la sinergia tra enti diversi funziona''. Lo ha detto Giancarlo D'Alessandro, amministratore delegato della societa' di innovazione tecnologica del Lazio (LAit), a margine della presentazione, oggi a Roma, dei primi test funzionali di Megalab. ''Nel Lazio abbiamo introdotto un concetto nuovo: la collaborazione permanente'', ha dichiarato D'Alessandro. ''Essere riusciti a riunire enti importanti come il CNR, l'istituto nazionale di fisica nucleare e l'agenzia spaziale europea, e averli fatti lavorare con la Pubblica Amministrazione, significa aver creato un network di capacita' al servizio dei cittadini laziali''. L'infrastruttura informatica di Megalab sara' collaudata ad aprile. Il passo successivo sara' la creazione di applicazioni, che, ha spiegato D'Alessandro, ''richiede nuovi finanziamenti, ma la Regione oggi ha manifestato questa volonta' politica''.

12 P.A.: MEGALAB;PILLON, ORA REGIONE COORDINI ADESIONE OSPEDALI (ANSA) - ROMA, 19 MAR - ''Megalab consente la condivisione informazioni all'interno della rete degli ospedali laziali'', ma affinche' il progetto si reralizzi ''e' necessario che la Regione individui un coordinatore responsabile dell'effettivo ingresso delle aziende ospedaliere nella rete''. Lo ha detto Segio Pillon, responsabile dell'unita' operativa di Telemedicina dell'azienda ospedaliera San Camillo-Forlanini, a margine della presentazione, oggi a Roma, dei primi test funzionali di Megalab. ''Oggi abbiamo avuto la dimostrazione che Megalab funziona'', ha dichiarato Pillon. L'effettiva realizzazione ''e' questione di uno-due anni in termini tecnologici, se c'e' volonta' da parte della regione di portare avanti il progetto, e la regione oggi ha detto di si'''. Oltre ai finanziamenti, la Regione dovrebbe ''offrire anche managerialita''', ha sottolineato il primario. ''Serve qualcuno che coordini, qualcuno che dalla Regione dica agli ospedali del territorio laziale che far parte della rete non e' facoltativo''. Omniroma-MEGALAB,PILLON(S.CAMILLO):NEL 2012 POTRÀ NASCERE "OSPEDALE VIRTUALE" (OMNIROMA) Roma, 19 mar - "Se il progetto Megalab continuerà ad essere finanziato proseguendo su questo percorso nel 2012 potrebbe nascere l'ospedale virtuale regionale del Lazio". E' quanto dichiara Sergio Pillon, responsabile della telemedicina dell'azienda ospedaliera San Camillo Forlanini che insieme ad Antonio Bray, responsabile della teleradiologia della stessa Azienda, ha contribuito alla stesura del progetto presentato oggi al Cnr."Tutto ciò - prosegue Pillon - sarà possibile grazie alla rete creata e alla possibilità di scambio dei dati. Negli esami di routine eseguiti per altre patologie grazie a Megalab si possono notare noduli polmonare che altrimenti sfuggirebbero. Ciò servirà per notare in maniera tempestiva l'eventuale insorgere di tumori al polmone o di metastasi in fasi precoci. Megalab può portare a un miglioramento delle diagnosi perché se si scoprono in maniera tempestiva i noduli questi sono curabili con ottime probabilità di sopravvivenza, altrimenti se vengono scoperti in ritardo si devono portar via parti grossi di polmone e creare nuovi invalidi".

13 Primi test della nuova rete telematica avanzata della Regione Lazio ROMA - Sale operatorie virtuali per la formazione dei futuri chirurghi, diagnosi superveloci dalle tac e animazioni audiovisive complesse come quelle di Avatar. Sono queste alcune applicazioni che saranno possibili grazie a Megalab, l'avveniristica infrastruttura telematica della Regione Lazio i cui primi test funzionali sono stati presentati a Roma il 19 marzo presso l'area di ricerca del CNR di Tor Vergata. ''Megalab e' un esempio virtuoso di concertazione tra i singoli protagonisti del sistema Lazio'', cosi' il vice presidente della Regione Esterino Montino ha definito il progetto in una nota inviata in occasione dell'evento. Montino ha ribadito l'impegno futuro della Regione ''a continuare a fornire le risorse necessarie affinche' i servizi e le applicazioni del progetto possano trovare uno sviluppo sempre piu' ampio''. Frutto della collaborazione di LAit, la societa' d'innovazione tecnologica della Regione Lazio, con Cnr, Esa- Esrin, Infn ed Universita' di Tor Vergata, Megalab prevede la realizzazione di una rete metropolitana (MAN) di raccolta e accesso ad alta velocita' orientata al ''grid computing'', capace quindi di effettuare calcoli molto complessi attraverso una ''griglia'' di computer eterogenei interconnessi. Una potente rete che serve a veicolare servizi e applicazioni complesse che vanno dalla telemedicina al monitoraggio ambientale, all'e-government. ''Siamo fra i primi in Europa a godere di un'infrastruttura di questo livello'', ha sottolineato Giancarlo D'Alessandro, amministratore delegato di LAit. Attivita' che trova nel Lazio un contesto favorevole di sviluppo. ''Nella nostra Regione - ha ricordato Anna Salome Coppotelli, assessore per la Tutela dei Consumatori e Semplificazione amministrativa - si investe nel settore quasi il triplo della media nazionale con l'1,3% del Pil regionale destinato a questo scopo e contro lo 0,5% dell'investimento nazionale''. L'obiettivo del progetto Megalab - che sta per Metropolitan egovernment Application LABoratory -, prevede il trasferimento delle scoperte e degli studi dei ricercatori non solo alla Pubblica Amministrazione ma anche alle imprese. Megalab e' stato finanziato dalla Regione Lazio con euro, piu' euro dell'ex Cnipa. Avviato nel 2005, il progetto e' entrato nella fase clou nell'ultimo anno presentando i primi test funzionali a marzo e ora e' pronto per il collaudo dell'infrastruttura, che avverra' ad aprile. La 'mega-rete' si compone di tre nodi collegati da un anello principale a 80 Gbps che sono la Regione Lazio, il Cnr e l'esa-esrin. A questi sono collegati i partner, tra cui le tre universita' capitoline, i policlinici di Tor Vergata e Umberto I, l'azienda ospedaliera San Camillo Forlanini, l'agenzia spaziale italiana. Fatta la rete, circa 35 chilometri interamente in fibra ottica, vanno pensate le applicazioni e soprattutto i servizi di cui i cittadini potranno beneficiare nei prossimi anni. Al momento sono quattro quelle in via di sviluppo. Fra queste la soluzione sviluppata nell'istituto nazionale di fisica nucleare che permette di analizzare in modo automatico TAC polmonari: grazie all'elevata capacita' di calcolo di Megalab sara' possibile avere una tac ad altissima definizione e un sistema in grado di cercare e individuare gli eventuali noduli gia' nei primissimi stadi di formazione.

14

GARR. Gruppo per l Armonizzazione delle Reti della Ricerca. Dr Stelluccio Fiumara

GARR. Gruppo per l Armonizzazione delle Reti della Ricerca. Dr Stelluccio Fiumara GARR Gruppo per l Armonizzazione delle Reti della Ricerca Dr Stelluccio Fiumara GARR È la rete telematica nazionale italiana a banda ultra larga dedicata al mondo dell Università e della Ricerca. 2/37

Dettagli

Distretto Tecnologico Aerospaziale del Lazio

Distretto Tecnologico Aerospaziale del Lazio Distretto Tecnologico Aerospaziale del Lazio Le iniziative della Regione Lazio a supporto del settore aerospaziale promosse e gestite da Filas 58 M contributi POR FESR + 20 M per il Venture Capital A fare

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 20/11 DEL 26.4.2011. POR FESR 2007-2013. Progetto di infrastrutturazione a banda ultra larga (BUL) in territorio regionale.

DELIBERAZIONE N. 20/11 DEL 26.4.2011. POR FESR 2007-2013. Progetto di infrastrutturazione a banda ultra larga (BUL) in territorio regionale. Oggetto: POR FESR 2007-2013. Progetto di infrastrutturazione a banda ultra larga (BUL) in territorio regionale. L Assessore degli Affari Generali, Personale e Riforma della Regione, di concerto con l'assessore

Dettagli

LAit & Red Hat Dante Chiroli Direzione Tecnologie: Architetture

LAit & Red Hat Dante Chiroli Direzione Tecnologie: Architetture LAit & Red Hat Dante Chiroli Direzione Tecnologie: Architetture dante.chiroli@laitspa.it http://www.laitspa.it LAit LAit spa è una società della Regione Lazio dedicata alla governance dei processi di informatizzazione

Dettagli

NGN & WIFI PROMOSSI DALLA PA

NGN & WIFI PROMOSSI DALLA PA Il Trentino Territorio d innovazione Mario Groff mario.groff@trentinonetwork.it L infrastrutturazione in larga banda ed in fibra ottica sono elementi abilitanti allo sviluppo imprenditoriale, dei servizi

Dettagli

SECONDO RAPPORTO SULL INNOVAZIONE NELLE REGIONI D ITALIA 2004

SECONDO RAPPORTO SULL INNOVAZIONE NELLE REGIONI D ITALIA 2004 SECONDO RAPPORTO SULL INNOVAZIONE NELLE REGIONI D ITALIA 2004 Centri per l'e-government Regionali e la Competenza di dell'informazione società Questa iniziativa editoriale è stata realizzata nell ambito

Dettagli

Officina dell Innovazione. Progettazione e trasferimento tecnologico a supporto delle PMI

Officina dell Innovazione. Progettazione e trasferimento tecnologico a supporto delle PMI Officina dell Innovazione Progettazione e trasferimento tecnologico a supporto delle PMI Chi siamo Officina dell Innovazione si propone di sperimentare, mediante la sua struttura di innovazione e progettazione,

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 8 -

Informatica per la comunicazione - lezione 8 - Informatica per la comunicazione - lezione 8 - Esercizio Convertire i seguenti numeri da base 10 a base 2: 8, 23, 144, 201. Come procedere per risolvere il problema? Bisogna ricordarsi che ogni sistema,

Dettagli

Fibra Ottica. Interplanet. Servizi Azienda. Interplanet S.r.l. via Madonnetta, 215 36075 Montecchio Maggiore (VI)

Fibra Ottica. Interplanet. Servizi Azienda. Interplanet S.r.l. via Madonnetta, 215 36075 Montecchio Maggiore (VI) Servizi Azienda Fibra Ottica Interplanet S.r.l. via Madonnetta, 215 36075 Montecchio Maggiore (VI) Interplanet Numero Verde 800 037 400 tel. 0444-699399 info@interplanet.it www.interplanet.it Che cos è

Dettagli

Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli obiettivi delle attività previste in

Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli obiettivi delle attività previste in PROGRAMMA STRATEGICO TRIENNALE 2011-2013 Per La Realizzazione Del Sistema Informativo Regionale Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli

Dettagli

Infrastrutture tecnologiche e Banda Larga

Infrastrutture tecnologiche e Banda Larga Infrastrutture tecnologiche e Banda Larga La connettività a banda larga rappresenta un fattore strategico per lo sviluppo di un territorio in termini di crescita economica e di coesione sociale, come ormai

Dettagli

Lo sviluppo dei sistemi Informativi delle Aziende ospedaliere nel contesto del Sistema Informativo Regionale

Lo sviluppo dei sistemi Informativi delle Aziende ospedaliere nel contesto del Sistema Informativo Regionale I dati da cui partire: Lo sviluppo dei sistemi Informativi delle Aziende ospedaliere nel contesto del Sistema Informativo Regionale Tutti i cittadini lombardi hanno ricevuto la loro CRS-SISS oltre IL 90

Dettagli

Servizi di Radiologia Avanzata con rete GARR: L esperienza del Pascale di Napoli

Servizi di Radiologia Avanzata con rete GARR: L esperienza del Pascale di Napoli Servizi di Radiologia Avanzata con rete GARR: L esperienza del Pascale di Napoli Dr. Sergio Venanzio Setola Radiologia I.N.T. Fondazione G.Pascale Napoli ssetola@sirm.org La Fondazione G. Pascale L'Istituto

Dettagli

Rimini - 23 giugno 2005. Patrizio Fausti Responsabile e-government della Provincia di Roma

Rimini - 23 giugno 2005. Patrizio Fausti Responsabile e-government della Provincia di Roma Rimini - 23 giugno 2005 Patrizio Fausti Responsabile e-government della Provincia di Roma Esiste il digital divide nei territori periferici? La discriminazione nasce dalla carenza di infrastrutture o da

Dettagli

Descrizione CAD polmonare e interfaccia web per il sito MEGALAB della regione Lazio

Descrizione CAD polmonare e interfaccia web per il sito MEGALAB della regione Lazio Descrizione CAD polmonare e interfaccia web per il sito MEGALAB della regione Lazio Un applicazione in fase di sperimentazione nel progetto MEGALAB è un sistema computerizzato per il riconoscimento automatico

Dettagli

Fibra Ottica. Interplanet. Servizi Famiglia. Interplanet S.r.l. via Madonnetta, 215 36075 Montecchio Maggiore (VI)

Fibra Ottica. Interplanet. Servizi Famiglia. Interplanet S.r.l. via Madonnetta, 215 36075 Montecchio Maggiore (VI) Servizi Famiglia Fibra Ottica Interplanet S.r.l. via Madonnetta, 215 36075 Montecchio Maggiore (VI) Interplanet Numero Verde 800 037 400 tel. 0444-699399 info@interplanet.it www.interplanet.it Che cos

Dettagli

Riflessioni su percorsi comuni di progettazione integrata.

Riflessioni su percorsi comuni di progettazione integrata. 2 CONVEGNO NAZIONALE OSPEDALE,CITTA E TERRITORIO Potenzialità e limiti dell IT nell integrazione tra i servizi ospedalieri e territoriali Università degli Studi di Verona Polo Didattico G. Zanotto 14 settembre

Dettagli

Sezione Elettronica ed Elettrotecnica

Sezione Elettronica ed Elettrotecnica Sezione Elettronica ed Elettrotecnica Assemblea 17 giugno, ore 11.30 Date: 2011-06-17 1 (11) Ericsson Internal Premessa La Sezione Elettronica ed Elettrotecnica intende rappresentare un importante elemento

Dettagli

di seguito indicate anche semplicemente come le Parti, PREMESSI

di seguito indicate anche semplicemente come le Parti, PREMESSI ACCORDO DI PROGRAMMA FRA GLI ENTI PARTECIPANTI ALLA COSTITUZIONE DI UN CENTRO SERVIZI TERRITORIALE NELLA PROVINCIA DI TORINO PER L INCLUSIONE DEI PICCOLI COMUNI NELL ATTUAZIONE DELL E-GOVERNMENT La Regione

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO. Trentino in Rete. Settembre 2014

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO. Trentino in Rete. Settembre 2014 Trentino in Rete Settembre 2014-1- Gli obiettivi Sviluppo della società dell informazione Le infrastrutture telematiche come elemento fondamentale per lo sviluppo economico e sociale del territorio provinciale

Dettagli

Lepida@Unife: Rete e Servizi

Lepida@Unife: Rete e Servizi Direzione Generale Centrale Organizzazione, Personale,Sistemi Informativi e Telematica Lepida@Unife: Rete e Servizi Polo Scientifico e Tecnologico, Università di Ferrara 22 gennaio 2007 Regione Emilia-Romagna/

Dettagli

1. DEFINIZIONE DELLA TOPOLOGIA DELLA RETE RADIO... 3 2. DESCRIZIONE DEGLI APPARATI RADIO... 4 3. DISTRIBUZIONE DEGLI APPARATI RADIO...

1. DEFINIZIONE DELLA TOPOLOGIA DELLA RETE RADIO... 3 2. DESCRIZIONE DEGLI APPARATI RADIO... 4 3. DISTRIBUZIONE DEGLI APPARATI RADIO... INDICE 1. DEFINIZIONE DELLA TOPOLOGIA DELLA RETE RADIO... 3 2. DESCRIZIONE DEGLI APPARATI RADIO... 4 3. DISTRIBUZIONE DEGLI APPARATI RADIO... 5 4. ALLEGATI TECNICI... 7 Pagina 2 di 7 1. DEFINIZIONE DELLA

Dettagli

Area di connettività industriale a banda ultra larga Area di ricerca e sviluppo

Area di connettività industriale a banda ultra larga Area di ricerca e sviluppo L'Aquila.digital è un comitato di persone di formazione tecnica nato spontaneamente intorno a un progetto per la nascita di un nuovo nucleo industriale nella città dell'aquila. L'obiettivo del progetto,

Dettagli

Mercoledì 24 luglio 2013. www.europa.marche.it

Mercoledì 24 luglio 2013. www.europa.marche.it Mercoledì 24 luglio 2013 1 2 Data: 18 /07/2013 Diffusione: PROGRAMMA OPERATIVO FESR, VIA ALLE CONSULTAZIONI Spacca: Innovazione e Macroregione, le strade da seguire per recuperare le risorse - Ancona -

Dettagli

Con RICOH è più facile

Con RICOH è più facile Con RICOH è più facile RICOH aiuta le aziende ad aumentare l efficienza e l efficacia della gestione documentale, dei processi informativi e dei flussi di lavoro. RICOH si propone come unico partner di

Dettagli

La GRID nella Medicina

La GRID nella Medicina La GRID nella Medicina Paola Di Giacomo Paola.Digiacomo@uniroma1.it Principali sfide della medicina Aumento Aumento popolazione anziana Malattie Malattie croniche (neurologiche, ecc.) Malattie Malattie

Dettagli

REGIONE SICILIANA - Dipartimento Bilancio e Tesoro Ragioneria Generale della Regione

REGIONE SICILIANA - Dipartimento Bilancio e Tesoro Ragioneria Generale della Regione Repubblica Italiana Regione Siciliana ASSESSORATO BILANCIO E FINANZE Dipartimento Bilancio e Tesoro- Ragioneria Generale della Regione Catania 18 Marzo 2008 REGIONE SICILIANA - Dipartimento Bilancio e

Dettagli

Le opportunità della telemedicina

Le opportunità della telemedicina 5 Congresso Nazionale F.I.Te.La.B. Le opportunità della telemedicina nell assistenza di base Dr. Salvatore Amato Michele La Versa Telemedicina Per telemedicina intendiamo l'insieme di tecniche mediche

Dettagli

La firma digitale in Italia. Il Portale Sanitario Pediatrico dell Ospedale Bambino Gesù

La firma digitale in Italia. Il Portale Sanitario Pediatrico dell Ospedale Bambino Gesù Infosecurity 2004 La firma digitale in Italia Il Portale Sanitario Pediatrico dell Ospedale Bambino Gesù Massimiliano Manzetti Responsabile Area Informatica Virtuale Direzione Sistemi Informativi e Organizzazione

Dettagli

telematica + medicina = telemedicina? Ivan Duca, CNR Unità Territoriale Infrastruttura Telematica ivan.duca@cnr.it

telematica + medicina = telemedicina? Ivan Duca, CNR Unità Territoriale Infrastruttura Telematica ivan.duca@cnr.it telematica + medicina = telemedicina? Ivan Duca, CNR Unità Territoriale Infrastruttura Telematica ivan.duca@cnr.it telematica La telematica (o anche teleinformatica) è una disciplina scientifica e tecnologica

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 21/29 DEL 13.6.2014

DELIBERAZIONE N. 21/29 DEL 13.6.2014 Oggetto: POR FESR 2007-2013 Linee di attività 1.2.1.a., b. e c. Rimodulazione e incremento della dotazione finanziaria per l attuazione degli interventi relativi alla dematerializzazione della prescrizione

Dettagli

Il Terziario Innovativo e l e-government come opportunita per la ripartenza del territorio

Il Terziario Innovativo e l e-government come opportunita per la ripartenza del territorio Il Terziario Innovativo e l e-government come opportunita per la ripartenza del territorio Domenico Favuzzi Presidente Terziario Innovativo e Comunicazione di Confindustria Bari e BAT Agenda 1. Contesto

Dettagli

CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE

CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE Anna Allodi Rappresentante pro tempore del Cluster Alisei e Direttore Generale CIRM Le Scienze della vita (1/2) Il settore "Scienze

Dettagli

Raccomandazioni per la stesura degli Atti aziendali, relativamente all organizzazione delle Case della Salute contenuti, criticità e opportunità

Raccomandazioni per la stesura degli Atti aziendali, relativamente all organizzazione delle Case della Salute contenuti, criticità e opportunità Raccomandazioni per la stesura degli Atti aziendali, relativamente all organizzazione delle Case della Salute contenuti, criticità e opportunità Pierluigi VASSALLO Direttore Distretto H2-ASL RM H Convegno

Dettagli

Il sostegno delle istituzioni ai processi di innovazione e di sviluppo del territorio. Alberto Daprà Milano, 26 Maggio 2009

Il sostegno delle istituzioni ai processi di innovazione e di sviluppo del territorio. Alberto Daprà Milano, 26 Maggio 2009 Il sostegno delle istituzioni ai processi di innovazione e di sviluppo del territorio Alberto Daprà Milano, 26 Maggio 2009 Contenuti Lombardia: un territorio fertile per l innovazione Il sostegno delle

Dettagli

REGIONANDO 2000 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO. Assessorato alle Politiche sociali e alla salute Servizio Programmazione e Ricerca sanitaria

REGIONANDO 2000 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO. Assessorato alle Politiche sociali e alla salute Servizio Programmazione e Ricerca sanitaria REGIONANDO 2000 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Assessorato alle Politiche sociali e alla salute Servizio Programmazione e Ricerca sanitaria PROGETTO: TELECONSULTO ONCOLOGICO E TELECARDIOLOGIA SUL TERRITORIO

Dettagli

Larga banda e nuove tecnologie: il caso dell Emilia-Romagna. Sandra Lotti LepidaSpA Area strategie, territorio, Europa

Larga banda e nuove tecnologie: il caso dell Emilia-Romagna. Sandra Lotti LepidaSpA Area strategie, territorio, Europa Larga banda e nuove tecnologie: il caso dell Emilia-Romagna Sandra Lotti LepidaSpA Area strategie, territorio, Europa Firenze Settembre 2013 La rete Lepida Tutto inizia con il Piano Telematico 2002: focus

Dettagli

Progetto SRI: Sviluppo della Rete sul Territorio

Progetto SRI: Sviluppo della Rete sul Territorio Progetto SRI: Sviluppo della Rete sul Territorio Seminario informativo 19 aprile 2007 Dott.ssa Marta Ferrari Università dell Insubria Responsabile del progetto SRI 1 Agenda Genesi del progetto Finalità

Dettagli

Rete di Interconnessione Multiservizio Interuniversitaria Campana

Rete di Interconnessione Multiservizio Interuniversitaria Campana Rete di Interconnessione Multiservizio Interuniversitaria Campana ASSE I:" SOSTEGNO AI MUTAMENTI STRUTTURALI "OBIETTIVO OPERATIVO 4.1.1.4. "POTENZIAMENTO DELLE STRUTTURE E DELLE DOTAZIONI SCIENT. E TECNOLOGICHE"

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI

AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI Sede Legale Piazza Carlo Forlanini, 1 00151 Roma Azienda con ospedali di rilievo nazionale e di alta specializzazione COMITATO ETICO STATUTO COMITATO ETICO AZIENDA

Dettagli

Dipartimento II - Servizio IV SIRIT Sistemi Informativi, Reti e Innovazione Tecnologica

Dipartimento II - Servizio IV SIRIT Sistemi Informativi, Reti e Innovazione Tecnologica Piano Innovazione - ProvinciaWiFi Piano provinciale per la diffusione delle reti Wi-Fi, della banda larga e di lotta al Digital Divide ProvinciaWiFi La Rete ProvinciaWiFi vuole rendere protagonista il

Dettagli

Alberto Bellocco. ICT e Telemedicina per un Sistema Sanitario Nazionale sostenibile

Alberto Bellocco. ICT e Telemedicina per un Sistema Sanitario Nazionale sostenibile Alberto Bellocco ICT e Telemedicina per un Sistema Sanitario Nazionale sostenibile Alberto Bellocco ICT e Telemedicina per un Sistema Sanitario Nazionale sostenibile Copyright 2015 Edizioni del Faro Gruppo

Dettagli

ALLEGATO 2 BANDO. Servizio Sistema Integrato Servizi Sociali. Offerta Tecnica. Allegato 2: Offerta Tecnica Pag. 1

ALLEGATO 2 BANDO. Servizio Sistema Integrato Servizi Sociali. Offerta Tecnica. Allegato 2: Offerta Tecnica Pag. 1 + BANDO Servizio Sistema Integrato Servizi Sociali ALLEGATO 2 Offerta Tecnica Allegato 2: Offerta Tecnica Pag. 1 ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA La busta B DENOMINATA Offerta tecnica PROCEDURA APERTA, INDETTA

Dettagli

http:www.e-oncology.it

http:www.e-oncology.it http:www.e-oncology.it Il prototipo e-oncology strumento operativo di Rete di interconnessione tra gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Oncologici costituita per iniziativa del Ministero

Dettagli

Progetto. Mosaico. network di analisi delle terapie e studi epidemiologici

Progetto. Mosaico. network di analisi delle terapie e studi epidemiologici Progetto Mosaico network di analisi delle terapie e studi epidemiologici IMS Health IMS Health è un grande gruppo internazionale leader nel mondo nella fornitura di servizi di informazioni di mercato per

Dettagli

SMART BUILDING SMART BUILDING

SMART BUILDING SMART BUILDING Page 1 SMART CITIES SMART BUILDING SMART BUILDING Gli edifici civili e industriali sono sempre più dotati di comfort: condizionatori, sistemi per il controllo di luci, finestre, porte, automatismi, centrali

Dettagli

www.100x100fibra.acantho.net

www.100x100fibra.acantho.net ........................................................................................................................ www.100x100fibra.acantho.net Acantho, con una rete di oltre 3.500 Km in fibra ottica,

Dettagli

CODAU SANITA Pavia - 24 settembre 2015

CODAU SANITA Pavia - 24 settembre 2015 CODAU SANITA Pavia - 24 settembre 2015 Il Gruppo Codau Sanità, coordinato dal Direttore Generale dell Università degli Studi di Pavia, Dott.ssa Emma Varasio, si è riunito a Pavia il 24 settembre 2015,

Dettagli

Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali

Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali ForumPA - Roma, 22 Maggio 2007 Flavia Marzano flavia.marzano2@unibo.it Roma, 22 Maggio 2007 Flavia Marzano 1 Ricerca europea? Arrivare al 3% del

Dettagli

Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo

Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo Progetto per l acquisizione ed integrazione di nuovi servizi informatici (Rimodulazione approvata con deliberazione Giunta comunale n. 81 del 12/12/2012) È

Dettagli

NUOVE TECNOLOGIE SCHEDA DI VALUTAZIONE SULL AVANZAMENTO DELLE AZIONI PREVISTE DAL PIANO DI AZIONE REGIONALE

NUOVE TECNOLOGIE SCHEDA DI VALUTAZIONE SULL AVANZAMENTO DELLE AZIONI PREVISTE DAL PIANO DI AZIONE REGIONALE NUOVE TECNOLOGIE SCHEDA DI VALUTAZIONE SULL AVANZAMENTO DELLE AZIONI PREVISTE DAL PIANO DI AZIONE REGIONALE DIREZIONE ORGANIZZAZIONE, SISTEMI INFORMATIVI E TELEMATICA Premessa Le azioni intraprese dalla

Dettagli

Tempi e Modi di GARR-X

Tempi e Modi di GARR-X Tempi e Modi di GARR-X Claudia Battista claudia.battista@garr.it 1 Il Progetto GARR-X Raccolta dei requisiti degli utenti della rete In collaborazione con Universita, CNR, ENEA, INFN e con ASI, INAF, INGV,

Dettagli

L EVOLUZIONE. Investimento strategico della Regione Piemonte per una rete telematica diffusa (Piemonteinrete)

L EVOLUZIONE. Investimento strategico della Regione Piemonte per una rete telematica diffusa (Piemonteinrete) L EVOLUZIONE 1996 1998 2001 Investimento strategico della Regione Piemonte per una rete telematica diffusa (Piemonteinrete) Convenzione Aipa Regione Piemonte: Piemonteinrete diventa Rete Unitaria della

Dettagli

CApitolo 7 la ricerca nel CAmpo delle scienze della vita

CApitolo 7 la ricerca nel CAmpo delle scienze della vita Capitolo 7 La ricerca nel campo delle scienze della vita 7. la ricerca nel campo delle scienze della vita Promozione e valorizzazione della ricerca per il Sistema sanitario regionale In ambito di promozione

Dettagli

Una esperienza di successo in campo sanitario: il caso del CAMPUS Bio-Medico di Roma

Una esperienza di successo in campo sanitario: il caso del CAMPUS Bio-Medico di Roma Lavorare Meglio: il VOIP al Servizio della PA Una esperienza di successo in campo sanitario: il caso del CAMPUS Bio-Medico di Roma Roberto Setola Laboratorio Sistemi Complessi e Sicurezza Università CAMPUS

Dettagli

MESIR- Medici e sanità in rete

MESIR- Medici e sanità in rete MESIR- Medici e sanità in rete TUS Termini di Utilizzo del Servizio SEZIONE I Definizioni, oggetto e finalità del Servizio 1. Definizioni Nell ambito dei presenti Termini di Utilizzo del Servizio (di seguito

Dettagli

Innovazione. Assessore Egidio Longoni Delega ai Sistemi Informativi e Amministrazione Digitale

Innovazione. Assessore Egidio Longoni Delega ai Sistemi Informativi e Amministrazione Digitale Innovazione Assessore Egidio Longoni Delega ai Sistemi Informativi e Amministrazione Digitale 1 Obiettivo connettività INTERNET COME DIRITTO L Europa necessita di un accesso a internet veloce e superveloce,

Dettagli

le Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) rimangono un

le Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) rimangono un La ri c e rca europea nelle tecnologie dell i n f o rm a z i o n e e della comunicazione: un fattore chiave per la competitività globale di Fabio Colasanti le Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione

Dettagli

L e-gov 2012 nella Regione Siciliana

L e-gov 2012 nella Regione Siciliana L e e-gov 2012 nella Regione Siciliana Roma, 21 luglio 2011 Indice 2 Executive summary 1.Il Piano e-gov in Sicilia: facciamo il punto 2.Il Protocollo d intesa 3.Lo stato di attuazione del Protocollo 4.I

Dettagli

2. Le finalità programmatiche del Registro tumori della Regione Lazio sono così definite:

2. Le finalità programmatiche del Registro tumori della Regione Lazio sono così definite: Legge Regionale 12 giugno 2015 n. 7 Istituzione del registro tumori di popolazione della Regione Lazio. (Lazio, BUR 16 giugno 2015, n. 48) IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato IL PRESIDENTE DELLA REGIONE

Dettagli

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Rete anatomie patologiche

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Rete anatomie patologiche LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA Rete anatomie patologiche Rete delle anatomie patologiche regionali: gestione dei referti e condivisione informatizzata delle informazioni Definizione della rete

Dettagli

POSTER DELLA NOTTE DEI RICERCATORI

POSTER DELLA NOTTE DEI RICERCATORI POSTER DELLA NOTTE DEI RICERCATORI Concorso Europeo riservato alle scuole per la realizzazione del Poster pubblicitario della Notte dei Ricercatori edizione 2010 Regolamento Nell ambito dell iniziativa

Dettagli

Distretto Tecnologico Aerospaziale del Lazio. Ing. Gerardo Lancia Filas S.p.A. STRATEGIE E PROGRAMMI DEI DISTRETTI REGIONALI

Distretto Tecnologico Aerospaziale del Lazio. Ing. Gerardo Lancia Filas S.p.A. STRATEGIE E PROGRAMMI DEI DISTRETTI REGIONALI Distretto Tecnologico Aerospaziale del Lazio Ing. Gerardo Lancia Filas S.p.A. STRATEGIE E PROGRAMMI DEI DISTRETTI REGIONALI Confindustria 9 luglio 2009 1 Il Distretto Tecnologico Aerospaziale del Lazio

Dettagli

Sezione anagrafica. Denominazione Distretto Distretto Industriale delle Tecnologie Digitali (DITEDI)

Sezione anagrafica. Denominazione Distretto Distretto Industriale delle Tecnologie Digitali (DITEDI) Sezione anagrafica Denominazione Distretto Distretto Industriale delle Tecnologie Digitali (DITEDI) Sede del Distretto Il Distretto ha sede nei comuni di Tavagnacco, Udine e Reana del Rojale. In particolare

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail BONIFAZI, PAOLO 45, VIA BAGNONE, 00139, ROMA, ITALIA +39 06 8123911 Abitazione,

Dettagli

La classificazione delle reti

La classificazione delle reti La classificazione delle reti Introduzione Con il termine rete si intende un sistema che permette la condivisione di informazioni e risorse (sia hardware che software) tra diversi calcolatori. Il sistema

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Area Segretario Generale DIRETTORE CRISCUOLO avv. PASQUALE Numero di registro Data dell'atto 1861 16/12/2014 Oggetto : Indizione di procedura negoziata diretta con

Dettagli

Più sicurezza ICT per migliorare i servizi ai cittadini: il caso del Comune di Milano

Più sicurezza ICT per migliorare i servizi ai cittadini: il caso del Comune di Milano DSSI, Direzione Specialistica Sistemi Informativi Più sicurezza ICT per migliorare i servizi ai cittadini: il caso del Comune di Milano 21 maggio 2007 Forum PA - ROMA Alessandro Musumeci Direttore Centrale

Dettagli

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma 1 L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA I Cittadini debbono

Dettagli

al 1 giugno 2014 fad 6 crediti ecm

al 1 giugno 2014 fad 6 crediti ecm disponibile dal 1 dicembre 2013 al 1 giugno 2014 fad 6 crediti ecm Segreteria Organizzativa Regia Congressi srl Via A. Cesalpino 5/B 50141 Firenze Tel. 055 795421 Fax 055 7954280 E-mail: info@regiacongressi.it

Dettagli

6.Scuola e ICT in Piemonte

6.Scuola e ICT in Piemonte 6.Scuola e ICT in Piemonte 6.1 Considerazioni introduttive Nel corso del 2011, il CRC Piemonte, avvalendosi della collaborazione dell Osservatorio ICT, ha impostato ed avviato un lavoro di ricognizione

Dettagli

LA TELERADIOLOGIA di Sabina Giusti

LA TELERADIOLOGIA di Sabina Giusti LA TELERADIOLOGIA di Sabina Giusti La telematica in medicina è una soluzione che consente di applicare le opportunità offerte dagli attuali sistemi di telecomunicazione alle necessità sanitarie ed è finalizzata

Dettagli

Rassegna stampa Dicembre 2013 - Gennaio 2014

Rassegna stampa Dicembre 2013 - Gennaio 2014 Rassegna stampa Dicembre 2013 - Gennaio 2014 CONSORZIO ROMA RICERCHE RASSEGNA STAMPA Dicembre 2013 - Gennaio 2014 paginemonaci.it...pag. 3 Public Policy...pag. 4 dire.it...pag. 5 Newsletter IACCS...pag.

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA FONDAZIONE OPERATION SMILE ITALIA ONLUS

PROTOCOLLO D INTESA FONDAZIONE OPERATION SMILE ITALIA ONLUS PROTOCOLLO D INTESA MINISTERO DELLA SALUTE E FONDAZIONE OPERATION SMILE ITALIA ONLUS Roma,..Maggio 2008 PROTOCOLLO D INTESA TRA Il MINISTERO DELLA SALUTE, con sede in Roma, Lungotevere Ripa n. 1 P.IVA..

Dettagli

www.ospedalebambinogesu.it il Portale Sanitario Pediatrico dell Ospedale Bambino Gesù

www.ospedalebambinogesu.it il Portale Sanitario Pediatrico dell Ospedale Bambino Gesù www.ospedalebambinogesu.it il Portale Sanitario Pediatrico dell Ospedale Bambino Gesù Massimiliano Manzetti Direzione Sistemi Informativi e Organizzazione Ospedale Pediatrico Bambino Gesù I Seminario Sicurezza

Dettagli

NEWSLETTER N 13 GENNAIO 2014 ************

NEWSLETTER N 13 GENNAIO 2014 ************ ************ Innanzitutto Buon Anno a tutti. In questi giorni sono ripresi i lavori Consiglio regionale e quindi Vi aggiorno su alcuni provvedimenti di interesse, anche per il nostro territorio. In primo

Dettagli

L assistenza garantita dal medico di famiglia: tutte le novità per il prossimo triennio

L assistenza garantita dal medico di famiglia: tutte le novità per il prossimo triennio Conferenza Stampa L assistenza garantita dal medico di famiglia: tutte le novità per il prossimo triennio Presentazione dell Accordo Locale 2012/2014 tra l Azienda USL di Parma e le Organizzazioni Sindacali

Dettagli

Area E Sito internet

Area E Sito internet W Sito internet ebarea E ( Bilancio Sociale 2007 2012 r Sezione 3. Risultati per Aree di attività r Area E. Sito internet 115 Sito internet Presentazione La Fondazione, da decenni impegnata nella promozione

Dettagli

TELEMEDICINA. SALUTE IN RETE O BUONI PROPOSITI

TELEMEDICINA. SALUTE IN RETE O BUONI PROPOSITI TELEMEDICINA. SALUTE IN RETE O BUONI PROPOSITI MILANO, 2 MARZO 2015 DOTT. LUCIANO FLOR DIRETTORE GENERALE AZIENDA SANITARIA TRENTO Provincia Autonoma di Trento Superficie Kmq 6.200 eurochirurgia e troke

Dettagli

La «Community Network dell Umbria» (CN-Umbria)

La «Community Network dell Umbria» (CN-Umbria) La «Community Network dell Umbria» (CN-Umbria) Un opportunità per gli Enti territoriali della Regione Umbria 1 La riforma della Pubblica Amministrazione La trasformazione dei processi della PA: Le riforme

Dettagli

Convegno SATELLITE E TLC AVANZATE PER L AIUTO UMANITARIO IN SANITÀ Roma 9 maggio 2007

Convegno SATELLITE E TLC AVANZATE PER L AIUTO UMANITARIO IN SANITÀ Roma 9 maggio 2007 COMUNICATO STAMPA Convegno SATELLITE E TLC AVANZATE PER L AIUTO UMANITARIO IN SANITÀ Roma 9 maggio 2007 SANITÀ: TELECONSULTO PER 42 OSPEDALI ITALIANI NEL MONDO 75 strutture sanitarie dalla Penisola si

Dettagli

Principio di Peter (1969)

Principio di Peter (1969) 26/05/2006 La rete della Ricerca come creatore di infrastruttura al Sud Il Caso Basilicata Principio di Peter (1969) Il Principio dice che in un organizzazione meritocratica ognuno viene promosso fino

Dettagli

Evento Smart Cities and Communities -Milano 5 aprile 2016

Evento Smart Cities and Communities -Milano 5 aprile 2016 Evento Smart Cities and Communities -Milano 5 aprile 2016 Esperienze di successo e prospettive future Olivia Postorino AdG POR FESR 2007-2013 Un contesto in evoluzione : il ruolo delle Smart Cities Un

Dettagli

Teleradiologia: la larga banda nei servizi di rete per la telemedicina

Teleradiologia: la larga banda nei servizi di rete per la telemedicina Teleradiologia: la larga banda nei servizi di rete per la telemedicina Mario Magliulo - Marco Salvatore IBB - Consiglio Nazionale delle Ricerche Università degli Studi di Napoli Federico II Mario Magliulo

Dettagli

17.30 Ass. Sidonia Ruggeri Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione. 17.40 Ass. Balducci Giovanni Assessore al Turismo Servizi Demografici

17.30 Ass. Sidonia Ruggeri Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione. 17.40 Ass. Balducci Giovanni Assessore al Turismo Servizi Demografici 17.30 Ass. Sidonia Ruggeri Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione 17.40 Ass. Balducci Giovanni Assessore al Turismo Servizi Demografici 17.50 - Ass. Costantini Angelo Ass. Politiche del Lavoro -

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) LUCIANO DE BIASE Via Carlo Bartolomeo Piazza 8, 00161, Roma, Italia Telefono(i) +390644237388 Cellulare:+39347011063 2

Dettagli

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA Direzione Sanitaria PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA Il carcinoma della mammella rappresenta la neoplasia più frequente nel sesso femminile, in tutte le fasce

Dettagli

SICUREZZA INFORMATICA PER L UNIONE DI COMUNI LOMBARDA ASTA DEL SERIO

SICUREZZA INFORMATICA PER L UNIONE DI COMUNI LOMBARDA ASTA DEL SERIO SICUREZZA INFORMATICA PER L UNIONE DI COMUNI LOMBARDA ASTA DEL SERIO Comuni di Ardesio, Oltressenda Alta, Piario e Villa d Ogna UNIONE DI COMUNI LOMBARDA ASTA DEL SERIO, P.ZZA M.GRAPPA, ARDESIO (BG) Tel.

Dettagli

Convegno nazionale: Torino capitale dell'innovazione tecnologica: la Telemedicina a supporto del Sistema sanitario

Convegno nazionale: Torino capitale dell'innovazione tecnologica: la Telemedicina a supporto del Sistema sanitario OSPEDALE MOLINETTE Convegno nazionale: Torino capitale dell'innovazione tecnologica: la Telemedicina a supporto del Sistema sanitario Torino, 20 ottobre 2009 Aula Magna "A.M. Dogliotti" AOU San Giovanni

Dettagli

SERIT AWARD (1) SERIT rappresenta un Framework all interno del quale promuovere questo processo.

SERIT AWARD (1) SERIT rappresenta un Framework all interno del quale promuovere questo processo. Lo scopo è quello di promuovere e far conoscere le capacità dei laboratori di ricerca italiani afferenti ai diversi temi di Security trattati dalla Piattaforma, con l obiettivo di favorire maggiori sinergie

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso RETELIT

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso RETELIT Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso RETELIT Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.9 Innovare la comunicazione aziendale

Dettagli

Le tecnologie: schede tecniche

Le tecnologie: schede tecniche Le tecnologie: schede tecniche Il nuovo reparto di Radioterapia del Polo Oncologico Businco e Microcitemico di Cagliari si configura come un sistema altamente integrato per l implementazione di tecniche

Dettagli

RELAZIONE SULLA PERFORMANCE 2014

RELAZIONE SULLA PERFORMANCE 2014 COMUNE DI CIVIDATE AL PIANO (Provincia di Bergamo) RELAZIONE SULLA PERFORMANCE 2014 Il Segretario Comunale - Dott. Ivano Rinaldi Nell ambito del processo di riforma della Pubblica Amministrazione, con

Dettagli

COMUNE DI OCCHIOBELLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Deliberazione n. 125 del 10/07/2015

COMUNE DI OCCHIOBELLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Deliberazione n. 125 del 10/07/2015 COMUNE DI OCCHIOBELLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione n. 125 del 10/07/2015 OGGETTO: DIRETTIVE IN MERITO ALLA DICHIARAZIONE DI VOLONTÀ DELLA DONAZIONE DI ORGANI. L anno duemilaquindici

Dettagli

ATTI LEGISLATIVI ED ALTRI STRUMENTI RACCOMANDAZIONE DEL CONSIGLIO su un'azione nel settore delle malattie rare

ATTI LEGISLATIVI ED ALTRI STRUMENTI RACCOMANDAZIONE DEL CONSIGLIO su un'azione nel settore delle malattie rare CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA Bruxelles, 5 giugno 2009 (OR. en) 10122/09 Fascicolo interistituzionale: 2008/0218 (CNS) LIMITE SAN 142 RECH 167 MI 219 ATTI LEGISLATIVI ED ALTRI STRUMENTI Oggetto: RACCOMANDAZIONE

Dettagli

Strategie della Regione del Veneto per lo sviluppo della. Le iniziative nella provincia di Belluno. La banda larga tra presente e futuro

Strategie della Regione del Veneto per lo sviluppo della. Le iniziative nella provincia di Belluno. La banda larga tra presente e futuro La banda larga tra presente e futuro Strategie della Regione del Veneto per lo sviluppo della Banda Larga. Le iniziative nella provincia di Belluno Villa Patt di Sedico Belluno,18 marzo 2009 A cura di:

Dettagli

Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013 PROGETTO STRATEGIO PTA

Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013 PROGETTO STRATEGIO PTA Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013 PROGETTO STRATEGIO PTA PIATTAFORMA TECNOLOGICA ALPINA: UNO STRUMENTO TRANSFRONTALIERO PER LA CONDIVISIONE DI INFRASTRUTTURE

Dettagli

Dalla Fibra Ottica al WiFi. In Puglia ed in Italia

Dalla Fibra Ottica al WiFi. In Puglia ed in Italia Dalla Fibra Ottica al WiFi In Puglia ed in Italia La Fibra ottica La capacità di una fibra si misura col numero di bit inviati al secondo. Il megabit (un milione di bit) misurava la portata dei primi cavi

Dettagli